Acqua-Aria Terra-Fuoco

Stampa questo copione

ACQUA-ARIA, TERRA FUOCO

      ACQUA-ARIA, TERRA-FUOCO

     

              FAVOLA AMBIENTALE IN DUE ATTI

                                                        DI 

                                          CLAUDIO GIOVA

COPYRIGHT   2009

PRIMA STESURA: Roma – dal  06 al 10-12-2008  e dal 10 al 27-02-2009

ACQUA-ARIA, TERRA-FUOCO è una favola ambientale, che ci porta ad esplorare  le origini della vita, la natura e quegli elementi essenziali per la nostra esistenza. Un'esplorazione che avviene tramite il viaggio di una bambina, la quale, a causa della sua incessante curiosità , scoprirà cose straordinarie ed imparerà a risparmiare attentamente ogni energia che la natura ci dona e a  rispettare e proteggere  l'ambiente.

                                               PERSONAGGI

TINTARELLA:       Bambina di 10 anni.      

                                 Indossa un vestito cosparso di enormi coriandoli

                                  di vari colori;

SFERA:                    Uomo che vive all’interno di una sfera speciale.

                                  Rappresenta la terra.

                                  Indossa un vestito di cellofan argentato, a forma 

                                di sfera;

 

UNIVERSO DEI SEGRETI ASSOLUTI: Video sulle origini della vita,                                      

                                                                    sull’ambiente, sull’energia,       

                                                                    sull’inquinamento, sul    

                                                                    riciclaggio;

LA SCENArappresenta un prato. E’ mattina ed è una bellissima giornata.

In proscenio c’è una striscia di prato verde di cellofan non calpestabile;

subito dopo, uno spazio libero calpestabile;

poi, un’altra striscia di prato di cellofan calpestabile.

Sul fondo è proiettata l’immagine di una fontanella, degli alberi e il cielo.

In sottofondo c’è il rumore dell’acqua che scorre.

                                                  ATTO  UNO

SCENA UNO:   TINTARELLA – SFERA

TINTARELLA GIOCA CON L’ACQUA.

 SFERA, INVECE,  DORME NASCOSTO NEL SUO GUSCIO.                         

TINTARELLA:  (Corre alla fontanella, riempie una bottiglia

                             di  acqua e  la svuota  sul prato  e  nell’aria.

                             Ripete l’azione più volte, divertita).

  

                            Un po’ di qua! Glugluglugluglu!

                            Un po’ di là! Glugluglugluglu!

                            E un po’ anche di qua!...

                            Piove, piove, pioooooove!....

                            Adesso facciamo un po’ di bucato!

                        

                         (Prende  una bacinella,   la riempie  d’acqua,

                             poi prende la sua bambola,  le toglie  i vestiti

                             e se li mette a lavare).

                            Viaaaa, via tutto lo sporco!

                            (Ripete  l’azione diverse  volte,  poi,   sfinita,

                            si sdraia sull’erba).

                           Che faticaccia!...

                             Mi sembra di aver scalato una montagna gigantesca!

                           (Si alza, corre alla fontanella e si mette a schizzare

                               acqua ovunque).

                           E adesso voglio una pioggia infinita, che bagni ogni cosa!...

                           Voglio far piovere in tutto il mondo!

                           Una pioggia che arrivi in Africa, in  Asia, in America….

                           Dal  Polo Nord al Polo Sud!...

                           Devo raccogliere tonnellate d’acqua!....

                           Ettolitri di ettolitri di ettolitri!

                          

                          

                             (Prende varie bacinelle d’acqua di diversi colori  e man mano,

                             le  riempie d’acqua e le svuota,simulando la pioggia.     

                             All’improvviso dalla fontanella non esce più acqua).

                           Ma che succede, perché non esce più?...

                           Dai fontanella, non fare la capricciosa!...

                           Dai!.... Non puoi fermarti proprio adesso!...

                           Uffa!...Stavo giocando così bene!...

                           Mi stavo proprio divertendo!...

                           Fontanella antipatica!

                           Sei invidiosa, perché io mi diverto e tu no!...

                           Proprio così!...Ne sono sicurissima!...

                           Allora sai cosa faccio?....

                           Ti prendo a calci! Ti smonto!...

                           Anzi, no! Mi è venuta un’idèa migliore!....

                           Ti riempio di cartacce, rifiuti e schifezze di ogni tipo,

                           così ti otturi tutta e soffochi!...

                           Capito?....Fontanella antipatica?....

                           Rispondi!....

                           Hai capito cosa ti combino?....

                           Niente, non ha neanche il coraggio di rispondere!...

                           Che tu possa prosciugarti per l’eternità!

                           Ti auguro di diventare la fontanella più arida di tutto l’universo!

                           Così impari!....

                           Mannaggia!..  Ho una sete tremenda!....

                           La lingua asciutta!...La gola secca!....

                           (Spazientita, lancia un urlo violento)

                           Aaaaaaah!

SFERA:               Aaaaaaah!       (Svegliandosi di soprassalto, spaventato)

TINTARELLA:  Aaaaaaah!

SFERA:              Aaaaaaah!

TINTARELLA:  Chi ha urlato?

SFERA:               Tu!

TINTARELLA:   Chi ha parlato?

SFERA:               Prima tu, poi io!

TINTARELLA:   Si può sapere chi è che parla?

SFERA:               Tutti e due!

TINTARELLA:  Lì, è venuto da lì!   

                            (Indicando in direzione di Sfera.                                    

                            Quindi, si avvicina a lui e  bussa sul suo guscio)

                            Ehi? C’è qualcuno lì dentro?

SFERA:            No!

TINTARELLA:  Chi c’è là dentro?

SFERA:            (Non risponde)

TINTARELLA:  (Bussa di nuovo)

                          Ehi?...C’è nessuno?

SFERA:            No, è uscito!

TINTARELLA:  Chi, è uscito?

SFERA:               Qualcuno! E’ uscito con nessuno!....

                           Sono andati a fare una passeggiata al centro!....

TINTARELLA:   Ma che dici, sei ubriaco?

SFERA:             Sei tu che mi hai chiesto se c’è qualcuno

                            e io ti ho risposto che non c’è!

                          Poi, mi hai chiesto se c’è nessuno

                          e  io ti ho risposto che non  c’è neanche lui!...

                          Sei tu che fai le domande!

                            Se qualcuno mi fa una domanda, io rispondo!

                          E’ automatico, logico! Mi viene spontaneo, istantaneo!...

TINTARELLA:  Uffa, basta!

                          Dimmi chi sei, piuttosto!

                          E cosa ci fai lì dentro!

SFERA:              Va bene, va bene, ma stai calmina, non ti innervosire!

                          Mi sa che sei un po’ acidella!

TINTARELLA:  Senti “coso”….”affare”… o   qualunque cosa   tu sia,

                          io non sono affatto acidella!

                            Sei tu, che non dici chi sei e mi fai inacidire, capito?

SFERA:               E lo potevi dire subito, no?

TINTARELLA:  Ma se è un’ora che te lo sto chiedendo e  non mi rispondi!

SFERA:            Sarà!? A me non sembra!

TINTARELLA: Se adesso non ti sbrighi a spifferare tutto immediatamente,

                          ti do un calcio così forte, che ti faccio rotolare fin sulla luna!

SERA:               D’accordo, d’accordo, datti una calmata!

                          Che maniere!?...Mi chiamo Sfera!

TINTARELLA:  Che originalità!  (Sarcastica)

                          E cosa ci fai là dentro?

SFERA:              La stessa cosa che ci fai tu là fuori!

TINTARELLA:  Ma io ho la testa!... Io ho le braccia!... Io ho le gambe!

                           Tu non hai niente, Palla!

SFERA:               Sfera, prego!

TINTARELLA:  Sfera, Palla …. è uguale!

SFERA:            E tu invece, come ti chiami?

TINTARELLA:  Tintarella!

SFERA:               Ah, Colorella?! Che bel nome!

TINTARELLA:  Tintarella, Tintarella!

SFERA:            E’ lo stesso!

TINTARELLA:  No, è diverso se permetti!

SFERA:              Come sarebbe, non ho capito?

                           Tu mi chiami Palla, invece di chiamarmi Sfera

                           e dici che è la stessa cosa e io, non posso chiamarti Colorella?

                           Ma lo sai che sei proprio un bel tipo?

TINTARELLA: Hai ragione, scusa!

SFERA:              Facciamo così, io ti chiamo Tintarella e tu mi chiami Sfera!

                          Va bene?

TINTARELLA:  Va bene!...

                            Però mi dici chi sei? Cioè, cosa sei?...

                            Insomma, non lo so, sei un tipo strano!

SFERA:               Continui a offendere?

                            A quanto pare non sai fare di meglio!

TINTARELLA:  Scusami tanto, ma non ho mai visto nulla di simile!

SFERA:            Capisco!

                            Beh, effettivamente  si può restare un po’ stupiti,

                          vedendomi per la prima volta!...

                          Ecco, io sono una sfera di luce e acqua!

TINTARELLA:  Cooooosa?

SFERA:               Sì, hai capito bene!

                           Vedi, tanto tempo fa  galleggiavo nell’Universo,

                             poi sono precipitato sulla terra e quindi …. eccomi qua!

TINTARELLA:   Ma allora sei pieno d’acqua?

SFERA:               Sono pieno di acqua e di  luce!

TINTARELLA:  Allora puoi darmene un po’, ho tanta sete?!

SFERA:              Mi dispiace  ma non posso proprio!

TINTARELLA:  Uffa!

                            Si può sapere cosa vi ho fatto di male?

                            Ce l’avete tutti con me!?

                          Prima la fontanella antipatica, poi tu!?

SFERA:              La fontanella antipatica?

                          Spiegati meglio, non capisco!

                          A cosa ti riferisci?

TINTARELLA:  A quella fontanella laggiù!....Si è bloccata!...

                          Stavo giocando così bene con l’acqua,

                            mi stavo divertendo tantissimo a schizzarla dappertutto

                            e lei si è bloccata di colpo!...E intanto, muoio  di sete!...

                          Poi, ti ci metti anche tu a non volermene dare un po’!...

                          Egoista!!!

SFERA:            Vedi, non è che non voglio … non posso!

TINTARELLA:  Non vuoi … non  puoi … Sono tutte chiacchiere!

                          Sei solo un avaro - egoista!

SFERA:               La mia acqua è allo stato puro e voi umani

                             non siete più abituati a berla!

                           Se ne bevi anche una sola goccia, il tuo corpo,

                           in pochi minuti, si riempie di macchie e di bolle spaventose!

TINTARELLA:  Davvero?... Incredibile!...  Ma perché?

SFERA:              Perché ormai, vi siete troppo abituati all’inquinamento!

                           La cosa più grave è che non vi rendete conto che state

                           distruggendo tutto ciò che vi circonda, con una velocità

                           impressionante!...Anche la fontanella, vedi!?

TINTARELLA:  Cosa?

SFERA:              Si è fermata, perché tu giocavi schizzando l’acqua ovunque,

                           senza accorgerti che ne stavi sprecando tanta!

TINTARELLA:  Esagerato! Per un po’ d’acqua!?...

SFERA:              E proprio questo il punto!

                          L’acqua sta diminuendo  enormemente ed è  sempre più

                            inquinata!

                          Una volta non era assolutamente così!

TINTARELLA:  E com’era?

SFERA:              Innanzitutto bisogna partire dalle origini!

TINTARELLA:  Che origini?

SFERA:               Le origini della vita!...Chiudi gli occhi e respira profondamente! 

TINTARELLA:  (Chiude gli occhi e respira profondamente)

SFERA:               Adesso dammi la mano e  seguimi,

                            senza aprire gli occhi per nessuna ragione al mondo!

TINTARELLA:  Perché?

SFERA:              Altrimenti non possiamo entrare nell’Universo

                           dei Segreti Assoluti!

TINTARELLA:  Va bene, non li apro gli occhi, però ho un po’ paura!

SFERA:               Non preoccuparti, non c’è alcun pericolo!

                            Devi solo tenere gli occhi chiusi ed immaginare di essere

                            leggera come una piuma!

                            Devi immaginare di galleggiare tra le nuvole,

                            così il delicato vento delle energie positive potrà portarti

                            senza fare nessuna fatica!...Dai su, andiamo!

TINTARELLA:  Va bene, va bene, ma ti prego non lasciarmi mai la mano!

SFERA:              Stai tranquilla!...Sei pronta?

TINTARELLA:  Sì!...Credo …. Spero ….

SFERA:              Dai, ripeti con me: Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

TINTARELLA:  Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

SFERA:               Più forte e girando insieme a me!

                             Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

TINTARELLA:  Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

 

 GIRANO COME SE FOSSERO SOPRA UNA PEDANA GIREVOLE

SFERA:               Ancora una volta, dai!

                            Però dobbiamo girare più velocemente!

                            Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

TINTARELLA:  Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

GIRANO AUMENTANDO SEMPRE PIU’ LA VELOCITA’.

IMPROVVISAMENTE, ARRIVA UN SIBILO  DI  VENTO FORTISSIMO. 

LAMPI  DI LUCE.

SFERA:                    Ooooooooh!

                             Eccoci, ci siamo!

          

TINTARELLA:   Aiuuuuuuuto! 

SFERA:               Tieniti forteeee!

TINTARELLA:   Mammaaaaaaaaa!              

FA BUIO DI COLPO. C’E’ SILENZIO TOTALE.

TINTARELLA:   Ma dove siamo? Ho paura!

SFERA:               Stai tranquilla, non preoccuparti!

                             Dobbiamo solo avere pazienza ed aspettare in silenzio!

TINTARELLA:   Ma io…..

SFERA:               Scccccch!

IMPROVVISAMENTE SI SENTE UNA VOCE, SEGUITA POI DA ALCUNE  IMMAGINI.

SCENA DUE:   TINTARELLA  –  SFERA -  UNIVERSO DEI SEGRETI ASSOLUTI 

TINTARELLA E SFERA SONO IN PENOMBRA.

UNIVERSO DEI

SEGRETI

ASSOLUTI:             Un giorno … un pomeriggio …   una sera

                                 o forse una notte …  di miliardi di anni fa,                  

                                 inaspettatamente, avvenne uno  straordinario  fenomeno!....

                                 Una gigantesca nube di polveri e gas, carichi di idrogeno e                         

                                 di tanti altri elementi, a causa di una immensa e         

                                 sconvolgente esplosione, cominciò

                                 a precipitare su se stessa, roteando a una velocità

                                 stupefacente!

                                 Man mano che precipitava e roteava, assumeva sempre più  

                                  una forma sferica!

                                  Fu così che nacque  la prima stella e,  quindi … i primi  

                                  pianeti!

                                  Poi, pian piano, come per incanto … si formarono  

                                  innumerevoli galassie ed infine … l’Universo.

                                  Successivamente, in seguito ad una serie di reazioni             

                                  termonucleari fu prodotta l’energia e dunque la luce …

                                  la magica e risplendente luce.

                                  Dopo che ciò accadde,  per milioni di anni ci furono  

                                  incessanti eruzioni vulcaniche e piogge incalzanti,

                                  che crearono  meravigliosi ed interminabili oceani!…

                                  Tra tutti i magnifici pianeti, nati dalla prodigiosa  

                                  esplosione, uno in particolare si distingueva, perché 

                                  aveva delle caratteristiche speciali!

                                  In esso era possibile la presenza di forme di vita.

                                  Questo pianeta fu chiamato TERRA.

                                  La terra era di forma sferica come gli altri pianeti, ma un    

                                  po’ schiacciata su e giù ai due poli e possedeva un campo  

                                   magnetico e un’atmosfera ricca di azoto e di ossigeno, che  

                                   la   proteggevano   da  tutte   le radiazioni nocive   alla vita

                                   e dalle piccole meteore, distruggendole  prima ancora che

                                   potessero raggiungere la superficie.

                                      

                                         La temperatura e la pressione sulla Terra, la sua distanza  

                                         dal   Sole,  la composizione dell'atmosfera e la presenza      

                                         di   acqua,   erano   uniche   in  tutto   il Sistema  Solare  

                                          e    questo le  permetteva  di ospitare forme di vita.

                                         La maggior parte della superficie terrestre era coperta dagli oceani ,   il resto,  invece,   era rappresentato dai  continenti e dalle isole.

                                         L'aria, necessaria   per gli esseri viventi   e che costituiva    l'atmosfera   della   Terra   era   composta

                                         da azoto , ossigeno,  anidride carbonica e da altri gas.

                                         L'anidride carbonica produceva il cosiddetto "effetto serra".

                                         Se   non  ci fosse stato  l'effetto serra,  la  temperatura terrestre sarebbe stata di   -21 o C  anziché   di + 14 o C, l'acqua sarebbe congelata e non sarebbe esistita  la vita.

Nell'aria però, c’era anche l’ozono, una forma rara di ossigeno tossico, il quale distava  molto dalla terra e la proteggeva dai raggi ultravioletti del sole.

Queste  radiazioni   erano  letali   per la vita   e  senza la protezione dell'ozono avrebbero raggiunto  la superficie

del nostro pianeta.

Le piante sarebbero morte, i mari sarebbero stati caldissimi e inabitabili.

Quasi tutti gli animali sarebbero stati colpiti da ustioni, cecità, tumori.

La presenza dell'ozono, perciò, costituiva un sottile involucro protettivo intorno alla Terra.

                                         Le prime forme di vita sulla Terra si  svilupparono   

                                         nell'acqua, a causa  delle temperature e condizioni

                                         di vita  impossibili che c’erano sulla terra ferma;

                                         l'acqua invece conteneva nutrimento e ossigeno

                                         necessari  per gli organismi viventi.

                                      

                                         Proprio questo avvenne un giorno … un pomeriggio …  

                                         una sera  o forse una notte …  di miliardi di anni fa.                  

                                      

SCENA TRE:   TINTARELLA  –  SFERA

TINTARELLA:                       Incredibile!

SFERA:                                Pensa che in una sola goccia d’acqua ci sono

                                              numerosissimi  organismi  unicellulari                                                             

                                              che si muovono molto velocemente.

TINTARELLA:                    Organismi unicellulari?

SFERA:                                L’ avresti mai immaginato che in una piccola

                                              goccia   d'acqua  fossero presenti tanti esseri

                                              viventi?                                          

TINTATERLLA:                  No!

SFERA:                                     Infatti in molti esseri viventi è presente un' elevata    

                                                   quantità d’acqua.

                                                   Anche per gli esseri umani, l’acqua è importante,  

                                                   fondamentale.

                                                   Pensa, che ci sono tantissimi animali e piante che   

                                                   vivono nell'acqua.  

TINTARELLA:                         E’ vero, hai ragione!

                                                Non solo i pesci, ci sono anche i coccodrilli!

SFERA:                                     Già, già!

                                                   Inoltre, per gli esseri viventi   l'acqua   ha avuto  

                                                   un ruolo fondamentale  nella riproduzione.                                   

                                                   I rettili   sono   stati  i  primi   a  non  avere  più

                                                   bisogno   dell'acqua   per  riprodursi   e  quindi,         

                                                   pian  piano   si  sono spostati sulla terra  ferma.

TINTARELLA:                        Ma perché c’è tutta quest’acqua negli esseri

                                                  viventi, a cosa serve?                                    

                                               Non basterebbe solo berla per dissetarsi?

SFERA:                                    E no, serve per tantissime cose!

                                                  Per esempio, il trasporto   di tutte le    sostanze

                                                  negli esseri  viventi,  avviene  proprio  tramite

                                                  l'acqua.

                                                  Infatti nelle piante,  la  linfa   grezza   formata                                                                                    

                                                  da acqua e sali minerali viene trasportata dalle          

                                                  radici  alle  foglie,   invece  la linfa  elaborata,  

                                                  composta di acqua e zuccheri viene trasportata                                                             

                                                  dalle foglie a tutte le  parti della pianta.

                                                  Negli   animali   il   trasporto   delle    sostanze

                                                  nutritive   avviene   attraverso  vari  liquidi  

                                              circolanti.

                                              Ti   faccio   un   esempio:   Il  sangue!

TINTARELLA:                   Che c’entra il sangue? 

SFERA:                               Il sangue è un liquido  composto  in  gran                                    

                                             parte  da acqua.

TINTARELLA:                    Davvero mi dici?

SFERA:                                Assolutamente sì!

                                             Inoltre,  circa  il  70%  del  peso corporeo

                                             di un essere umano è costituito da acqua. 

TINTARELLA:                  Allora l’acqua è la cosa più importante

                                               che abbiamo?

SFERA:                                 Una delle cose principali!

TINTARELLA:                        Certo che la vita è proprio una cosa strana?

                                               Ci sono un sacco di cose affascinanti!

                                               Tantissime cose che non so spiegarmi!

SFERA:                                     La vita è semplicemente straordinaria e proprio

                                                   per questo bisogna  rispettarla.

TINTARELLA:                       Hai detto la cosa più giusta: “ è straordinaria”!

SFERA:                                      Acqua-Aria, Terra-Fuoco!

TINTARELLA:                         Non capisco!

SFERA:                                      Terra, che dona i suoi gustosi e profumati frutti,      

                                                    fondamentali  per il  nutrimento; 

                                                    Fuoco,   che riscalda,   che  produce luce……..

                                                    e tanti altri  tipi di energia;

                                                    Acqua, che trasporta  il  nutrimento   nel

                                               corpo umano,e ne elimina i rifiuti;                                             

                                               Aria, che fa respirare e fa assumere tutte         

                                               le sostanze  essenziali all’organismo.

TINTARELLA:                    Acqua – aria … terra - fuoco!

                                             (Pensando ad alta voce)   

SFERA:                                     Lo sai che in questi anni si è verificato

                                                   un fenomenomolto allarmante  e  pericoloso?

TINTARELLA:                        Quale fenomeno?

SFERA:                                     Recentemente è stato scoperto che la quantità di    

                                                   ozono nell'atmosfera sta diminuendo rapidamente.      

 

TINTARELLA:                        L’ozono?

                                                  Quello che ci protegge dai raggi del sole, vero?

SFERA:                                    Esattamente! Proprio quello!

                                                  Questo fenomeno è  chiamato   buco nell'ozono!

TINTARELLA:                        Ah, già, ne ho sentito parlare!

                                                  Ma come mai l’ozono sta diminuendo, Palla?                            

SFERA:                                    E’ dovuto   all'inquinamento, Colorella! 

TINTARELLA:                        Tintarella, Tintarella! (Risentita)

SFERA                                                                                            

                                                  L’intero pianeta è minacciato da questo fenomeno,

                                                  perché le correnti dell'aria e del mare diffondono

                                                  tantissime sostanze pericolose  prodotte

                                                  principalmente dalle attività umane!

TINTARELLA:                        Lo so, l’inquinamento è una cosa molto brutta!

SFERA:                                    Il  fumo   delle industrie si mescola  con   il  vapore

                                                  delle nubi e con  le piogge ricade acido  sulla  terra,

                                                  distruggendo  piante… contaminando  mari,  fiumi

                                                  e laghi.

TINTARELLA:                       E’  una cosa tremenda!

SFERA:                                   Inoltre, i gas di scarico emessi da industrie e automobili

                                                fanno aumentare la quantità di anidride carbonica…

                                                Se l’anidride carbonica aumenta in maniera eccessiva

                                                può sconvolgere il delicato equilibrio dell'effetto serra

                                                e  come conseguenza  potremmo  avere  un    graduale

                                                aumento  della temperatura media sulla Terra.

TINTARELLA:                     Oh, mamma mia! Dici davvero?

 

SFERA:                                  Purtroppo sì, cara Tintarella!

                                                Se l'inquinamento dovesse distruggere completamente

                                                il sottile   strato  atmosferico di ozono che protegge  la

                                                superficie  terrestre dai raggi del sole scomparendo così  

                                                dai nostri cieli, piante e animali non avrebbero modo di

                                                sopravvivere. 
                                                Anche in agricoltura si fa eccessivo uso di fertilizzanti e

                                                pesticidi che contaminano il terreno, filtrano nelle falde

                                                acquifere sotterranee e giungono fino in mare.

TINTARELLA:                     Ma tutto questo è terribile!?

SFERA:                                Già!

                                             Ma non è finita qui, c’è un altro serio problema!

TINTARELLA:                   Ancora un altro?...Quale?

SFERA:                               Quello del petrolio e dei liquami che vengono depositati

                                              in mare e  diffusi in tutti gli oceani dalle correnti marine.

TINTARELLA:                   Povero mare!

SFERA:                               Negli oceani,   vengono scaricati anche contenitori di

                                             scorie   radioattive,  senza   rispettare   affatto tutte le
                                             procedure di sicurezza  necessarie.

TINTARELLA:                  Certo che noi esseri umani siamo davvero cattivi!?

SFERA:                               E aggiungerei “privi di buonsenso, insensibili e

                                             poco intelligenti”.

TINTARELLA:                   Giustissimo!

 SFERA:                               Però non è sempre colpa degli esseri umani!

TINTARELLA:                    Che intendi dire?

SFERA:                                I   disastri   ambientali   avvengono   anche    tramite 

                                              le eruzioni  vulcaniche,   che  inquinano   l'atmosfera                       

                                              attraverso emissioni di anidride solforosa.

TINTARELLA:                   Non basta quello che combinano gli esseri umani!?

                                             Ci si mettono anche le eruzioni vulcaniche?

SFERA:                                Purtroppo sì!

TINTARELLA:                   Questo è davvero preoccupante, Sfera!

                                             Ma non possiamo fare niente, per cambiare le cose?

SFERA:                               Qualcosa si può fare, però  non è  tanto  semplice!

                                             Soprattutto, ci vuole molto impegno!

TINTARELLA:                   E cosa si può fare?

SFERA:                               Ascolta molto attentamente!

                                            Senza distrarti nemmeno un solo attimo!

TINTARELLA:                  Sono tutta orecchi!...Dimmi, dimmi, dimmi!

SFERA:                              Ascolta!

TINTARELLA:                  Dimmi,dimmi,dimmi!

SFERA:                              Dammi il tempo, un attimo!

TINTARELLA  NON PARLA PIU’ E ASCOLTA. 

C’E’ UN CANTO RITMCO SENZA MELODIA PRECISA.

SFERA:                             Se le cose vuoi cambiare adesso,

                                           ti devi un po’ impegnare,

                                           devi trovare il modo di  evitare tutto,

                                           tutte le cose che fanno male al cielo, alla terra

                                           che fanno male  al mare!

                                           Ma per poterlo fare,

                                           devi sapere  cosa eliminare!

                                           Devi sapere! Devi sapere!

                                           Assolutamente sapere!

TINTARELLA:                 Fammi un esempio che mi faccia capire, un esempio!

                                           Mandami un segno che mi faccia agire!

                                           Che cosa mi puoi dire, cosa?

                                           Quale segreto puoi svelarmi, adesso?

                                           Per farmi agire,

                                           per poter reagire!

                                           Per potere finalmente intervenire!

                                           Intervenire! Intervenire!

                                          

SFERA:                             Devi trovare la chiave d’accesso,

                                           per aprire la porta segreta

                                           del sentiero che conserva da sempre

                                           le risposte infinite!

                                           Quelle più giuste!

                                           Quelle più vere!

                                           Quelle più pure!

TINTARELLA:                 Ma dove trovo questa chiave?

                                           In quale direzione devo andare?

                                        Vado di là? Vado di qua?

                                           Oppure resto ferma , senza spostarmi?

                                            E senza fare neanche un passo?

                                            Senza spostarmi!

                                            Senza spostarmi!

 (Poi, insieme, sovrapponendosi, ripetendo più volte)

SFERA:                               Devi trovare la chiave d’accesso!

TINTARELLA:                  Ma dove trovo questa chiave

TINTARELLA:                Allora Sfera, mi dici come posso fare per difendere

                                          la terra dall’inquinamento?

                                          Dove trovo questa chiave per scoprire quali sono

                                           le risposte giuste?....Dimmi, dimmi, dimmi!

SFERA:                             Ti dico!

TINTARELLA:                 Dimmi,dimmi,dimmi!

SFERA:                              Di nuovo? Ascolta!.... Buona e ascolta!

TINTARELLA:                Va vene, però fai presto!

SFERA:                           Allora!  E’semplice, dobbiamo fare come prima, ci

                                           vuole la parola magica!

                                           Te la ricordi?

TINTARELLA:                 Sììììììììììììììììì!

SFERA:                             Allora forza!

TINTARELLA:                Sono prontissima!

SFERA:                            Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

TINTARELLA:                Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

SFERA:                            Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

TINTARELLA:                Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

 

GIRANO COME SE FOSSERO SOPRA UNA PEDANA GIREVOLE

SFERA:                            Ancoraaaaa!

                                          Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

TINTARELLA:                Uzzzzz! Uzzzz! Uzzzzz!

GIRANO AUMENTANDO SEMPRE PIU’ LA VELOCITA’.

 SIBILO  DI  VENTO FORTISSIMO.  LAMPI  DI  LUCE. BUIO E SILENZIO.

                                                 FINE ATTO UNO

                                                    ATTO  DUE

LA SCENArappresenta una discarica di rifiuti un po’ surreale.

In proscenio c’è una lattina di cocchi-cola gigantesca;

subito dopo, dei sacchi d’immondizia;

poi, una bottiglia d’acqua gigantesca,  una lisca di pesce enorme,

una pagnotta di pane e altre materie organiche.

SCENA UNO:   TINTARELLA – SFERA

TINTARELLA  SI GUARDA INTORNO CERCANDO DI CAPIRE COSA STA PER

ACCADERE.

SFERA  E’ IMMOBILE  E  LA OSSERVA  CON  ATTEGGIAMENTO  IRONICO.             

                           

TINTARELLA:              Ma si può sapere dove siamo?

                                        Che posto è questo, dimmi, dimmi, dimmi, dimmi….

SFERA:                           Tintarella, Tintarella, devi avere più pazienza!

                                         Hai sempre troppa fretta!

TINTARELLA:               Ho fretta perché non mi va di aspettare!

                                         Che motivo c’è d’aspettare?

SFERA:                            Semplicemente  perché per fare bene ogni   cosa 

                                         c’è bisogno di tempo, di cura, d’amore!

                                         Se una cosa la fai lentamente, passo dopo passo,

                                         la fai meglio e la gusti di più!

TINTARELLA:               Boh!? Sarà!?  Io non ne sono tanto convinta!

SFERA:                            Qual è il dolce che ti piace di più?

TINTARELLA:                Che c’entra questo?

SFERA:                            Rispondi, forza!

TINTARELLA:                Che noia!... La torta al cioccolato!

SFERA:                            Bene!

                                          Se tu non avessi i denti per morderla e masticarla,

                                          dovresti mangiarla ingoiandola!

TINTARELLA:                Già e allora?

SFERA:                             Allora, ti perderesti il gusto di assaporare la torta

                                           boccone  dopo  boccone   e  non   sentiresti  fino

                                           in fondo il meraviglioso sapore del cioccolato!

TINTARELLA:                 Credo che tu abbia proprio ragione!

                                           Scusa ma  anche a te piace il cioccolato?

SFERA:                              Certo che sì!

TINTARELLA:                  Ma tu non puoi mangiarlo!?

SFERA:                               Certo che sì!

TINTARELLA:                  Una sfera di acqua e luce non può mangiare

                                             il cioccolato!

SFERA:                               Certo che sì!

TINTARELLA:                   Certo che no!

SFERA:                                Tu prova a mettermene un po’ qui davanti

                                              e ti faccio vedere di cosa sono capace!

TINTARELLA:                    Ma se i denti non ce li hai?!

SFERA:                                Ah già, è vero! ( PAUSA)

                                             Avvicinati un attimino!

TINTARELLA:                    Perché?

SFERA:                                Voglio farti vedere una cosa!

TINTARELLA:                    Uffa!  (Si avvicina)

SFERA:                                Dammi la manina!

TINTARELLA:                    (Gli tende la mano)

SFERA:                                 (Le morde la mano)

TINTARELLA:                    Ahiiiiiiiiiiii!

SFERA:                                 Visto che denti che ho?

TINTARELLA:                     E’ stato  proprio uno scherzo stupido!

                                               Ahiahiai!   (Massaggiandosi la mano)

                                               Adesso basta, troviamo questa chiave

                                               per scoprire le risposte giuste?...

SFERA:                                  Va bene, va bene, però non prendertela,

                                                ho fatto solo uno scherzetto!

TINTARELLA:                      Ho capitooooo, troviamo la chiaveeeee!

                                                E questo cos’è?

                                                Ma…questa è una lattina di cocchi-cola!?

                                                Che ci fa qui una lattina di cocchi-cola, Sfera?

SFERA:                                  Guarda, sopra c’è scritto qualcosa!

TINTARELLA:                     Per fare questa lattina di cocchi- cola sono stati 

                                               impiegati  200 litri d’acqua!....

                                               Ma non è vero, è impossibile!

                                               Per fare una sola lattina?

SFERA:                                 Non distrarti e leggi il resto!....  

                                             

TINTARELLA:                     (Leggendo)

                                               Benché contenga solo 0.35 litri d’acqua,

                                               una  lattina di cocchi-cola ha un’impronta idrica

                                               pari a 200 litri d’acqua a causa del suo contenuto

                                               di zucchero!

                                               La canna da zucchero  per essere coltivata richiede             

                                               un’irrigazione notevole.

                                               (tra sé)

                                               Non capisco!

SFERA:                                E’ semplice, l’impronta idrica è l’unità di misura

                                              che serve per calcolare quanta acqua è stata 

                                              necessaria per poter ottenere un alimento oppure

                                              una  bevanda!

                                     

TINTARELLA:                   Quindi, se ho capito bene, ci sono voluti 200 litri 

                                             d’acqua per irrigare i campi che hanno prodotto

                                              la quantità di zucchero che c’è in questa piccola

                                             cocchi-cola!?

SFERA:                                Esatto!

TINTARELLA:                    Ma è tantissimo!?

SFERA:                                Già già!

TINTARELLA:                   E qui che c’è? Una fetta di carne?

                                             C’è scritto qualcosa anche qui!

SFERA:                                Leggi, leggi!

TINTARELA:                      Questa bistecca proviene da una mucca che ha avuto  

                                              bisogno di cibo e  acqua per tre anni.

                                                      Impronta idrica 15.500 litri d’acqua!....

                                           Ma con tutti questi litri d’acqua si può riempire

                                              un lago intero!?
 

SFERA:                                 Già, già!...Guarda, se c’è qualche altra cosa!

TINTARELLA:                     Una pagnotta di pane! 

                                               (Legge quello che c’è scritto sulla pagnotta)

                                               Impronta idrica 800 litri d’acqua!....

                                               (Vede un uovo, lo prende e legge la scritta)

                                               Impronta idrica 200 litri d’acqua

                                                

                                                       (Vede un bottiglia di latte da un litro,

                                                la prende e legge la scritta)

                                         

                                                Impronta idrica  1000 litri d’acqua!

                                                         (Vede un’arancia, la prende e legge la scritta)

                                                         Impronta idrica 50 litri d’acqua!

                                                Sfera, è una cosa incredibile, non posso crederci!

SFERA:                                Eppure è così, cara Tintarella!

TINTARELLA:                      Ma ti rendi conto, per fare un pranzo completo

                                                ci vogliono migliaia e migliaia di litri d’acqua?!                                                                                                                                                                                                                                                                                              

                                                Ecco   perché  la   fontanella   prima   ha  fatto                                                    

                                                la dispettosa e si è bloccata!                                                  

                                                Aveva ragione, ne stavo sprecando un sacco!

SFERA:                                   Già, già!

TINTARELLA:                     Ma cosa possiamo fare per evitare tutti questi danni?

SFERA:                                  Prima di tutto, dobbiamo stare attenti a non lasciare     

                                                i rubinetti  aperti  inutilmente, quando   beviamo ….

                                                quando  ci   laviamo …

                                                Per esempio, quando ci   insaponiamo   o quando

                                                strofiniamo  i   denti  con  lo   spazzolino,   non è 

                                                necessario lasciare aperto il rubinetto, basta aprirlo

                                                solo per sciacquarsi …

                                                E   un’altra   cosa,  poi …. Dobbiamo   cercare   di

                                                mangiare  cibi   locali   ed  evitare il più possibile i   

                                                cibi  importati  e fuori stagione, che provengono da  

                                                zone molto aride!

TINTARELLA:                      Non ci avevo mai pensato!

SFERA:                               Sono sicuro che da oggi in poi ci penserai!

TINTARELLA:                      Puoi esserne certo!

SFERA:                                   La terrà ha una quantità d’acqua più che sufficiente

                                                per i suoi  sei  miliardi e mezzo di abitanti!

                                                Più del 97% di tutta l’acqua sul pianeta è salata e                   

                                                buona parte dell’acqua dolce si trova nei ghiacciai

                                                dell’Antartide e della Groenlandia!

TINTARELLA:                      Ma allora se ce n’è così tanta, dov’è il problema?

SFERA:                                   Il problema è che troppo spesso l’acqua è nei posti       

                                                sbagliati  nei   momenti  sbagliati   e  nelle  quantità                   

                                                sbagliate!

                                                Inoltre,   sostanze   chimiche   e    metalli   pesanti                        

                                                provenienti   dall’ industria    e    dall’ agricoltura,  

                                                sono  responsabili di avvelenare oltre 100 milioni

                                                di persone.

TINTARELLA:                     Oh mamma mia, è una cosa orribile!

SFERA:                    Anche  le  piogge   sono  sempre  più dannose!
                                                L’acqua è un bene comune, perché è essenziale per 

                                                la vita!

                                                Invece, mentre milioni di persone ne   usano  tanta 

                                                 senza   preoccuparsi   di sprecarla,  per  milioni di          

                                                 altre   persone,    le  scarse  forniture    sono    una

                                                 questione di vita o di morte!

TINTARELLA:                      Oh mamma mia! Ed io prima per un po’ di sete

                                                 che avevo, facevo tutti quei capricci!?

SFERA:                                      La  mancanza   di acqua potabile e  di  igiene   

                                                    provoca ogni  anno la morte di  11 milioni di  

                                                    bambini   sotto  i   cinque  anni  per  malattie                                                            

                                                    e malnutrizione!

TINTARELLA:                          Mamma mia, è spaventoso!

                                                    Dobbiamo assolutamente imparare a rispettare

                                                    il nostro pianeta ed essere più responsabili!

                                                    Dobbiamo sempre  pensare che  ci sono   tante 

                                                    persone che a  stento riescono a  bere un sorso 

                                                    d’acqua!

SFERA:                                       Proprio così!

                                                    E non dovrebbe  essere  tanto difficile  se si 

                                                    pensa alla bellezza di un tramonto sul mare

                                                    azzurro e  infinito,  alla schiuma   di bianca  

                                                    panna   di   una  cascata,   al   riflesso verde                                                                       

                                                    smeraldo   di   una   laghetto  di   montagna,  

                                                    all’ inebriante profumo dei boschi!

TINTARELLA:                          Alla   marmellata    saporita    di     fragoline  

                                                    rosse e zuccherine, di lamponi, di albicocche,

                                                    di frutti di bosco!...

SFERA:                                      Mmmmmmh!

                                                    Mi stai facendo venire l’acquolina!

                                                    Mmmmmmmh! (Estasiato)

TINTARELLA:                          Sferaaaaa! Fai il buono e ritorna in te!

SFERA:                                      D’accordo, d’accordo!

                                                    Scusami   tanto    ho  avuto   un   attimo  di

                                                    smarrimento!

                                                    Ritorniamo al nocciolo del discorso!......

                                                    Il nocciolo del discorso…Il nocciolo…

                                                    Nocciolaaaaa!

                                                    Mmmmmmmmh! Sììììììì!

                                                    Ho bisogno di un po’ di nocciola!....

                                                    Di gustosissima nocciola…..

                                                    Vi prego, datemi un po’ di nocciola! 

                                                    Chi di voi ne ha un po’! Vi prego!                                                    

                                                    Sto morendooooooo! Nocciolaaaaaaa!

TINTARELLA:                          Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!
                                                    Vergognati!

                                                    Non hai nemmeno un solo briciolo di dignità!

                                                    Ricomponiti e fai la Sfera seria!

SFERA:                                       (Mortificato)

                                                     Perdonami!

TINTARELLA:                          Allora, riprendiamo il discorso!

SFERA:                                      Certo!

                                        

TINTARELLA:                         Bisogna trovare delle soluzioni!

SFERA:                                     Giusto!

 TINTARELLA:                        Prima cosa: evitare tutti gli sprechi d’acqua!

SFERA:                                     Giustissimo!

TINTARELLA:                         Secondo: responsabilità e altruismo!

SFERA:                                     Più che giusto!

TINTARELLA:                         Evitare di inquinare ….

SFERA:                                     il mare, i laghi i fiumi, i boschi…

TINTARELLA:                        ecco, appunto! Ma come?

SFERA:                                    Semplice,    evitando   di buttarci   cartacce,                              

                                                  bottiglie di plastica, di vetro, lattine di bibite

                                                  sacchetti di plastica e rifiuti vari!

TINTARELLA:                        Anche sulla spiaggia, non dobbiamo lasciarci

                                                  niente, vero?

SFERA:                                    Verissimo!

                                                  Però,   non   basta   rispettare   il mare, i laghi,

                                                  i   fiumi   e   i  boschi,  è   importante   anche 

                                                  non   lasciare   rifiuti   in   giro  per   le strade

                                                 perché   portano   germi e malattie, inquinano

                                                 il terreno, danneggiano la salute delle persone

                                                 e degli animali  e  rendono brutto il paesaggio!

TINTARELLA:                        Se si inquina il terreno e si ammalano gli       

                                                  animali, tutto  quello che mangiamo, poi,

                                                  è velenoso, vero Sfera?

SFERA:                                    Verissimissimo!

                                                  Lo sai che ci sono persone molto incoscienti

                                                  che per fare prima,   danno   fuoco ai rifiuti?

TINTARELLA:                       E non si deve fare?

SFERA:                                   No, perché i rifiuti sono tossici e se si bruciano,

                                                 il fumo si disperde nell’aria che respiriamo!

TINTARELLA:                       E ci avveleniamo?

SFERA:                                    Esatto!

TINTARELLA:                        E allora dove si buttano tutti i rifiuti?

SFERA:                                    Nelle discariche costruite apposta per questo,                                                             

                                                  in   posti   lontani   il più possibile dai luoghi

                                                  abitati?

TINTARELLA:                        Ah, ecco!

SFERA:                                    Un’altra cosa molto importante è il riciclaggio!

TINTARELLA:                       Sì, sì, mi ricordo, l’ho anche studiato a scuola!

SFERA:                                   Allora lo sai bene di cosa si tratta?

TINTARELLA:                       E’  una cosa che si fa separando tutti i rifiuti!

SFERA:                                   Brava! E  lo sai  come si fa?

TINTARELLA:                       Certo!

                                                 Si buttano le cose in contenitori diversi!

                                                 Le  bottiglie   e gli oggetti di plastica nel

                                                 contenitore   per la plastica, i  vasetti   di

                                                 vetro in quello  per il vetro, la carta  nel

                                                 contenitore per la carta e poi c’è  anche

                                                 quello per gli indumenti!

SFERA:                                   Ma sei bravissima!

TINTARELLA:                       Grazie, lo so!

SFERA:                                   Sei modesta?

TINTARELLA:                      Grazie, so anche questo!

SFERA:                                  Va bene, lasciamo perdere!

                                                Piuttosto, sai perché si fa la raccolta differenziata 

                                                dei rifiuti?

TINTARELLA:                      Boooooh!

SFERA:                                  Così possono essere riciclati, cioè trattati per

                                                essere usati di nuovo, oppure essere distrutti

                                                senza inquinare l’ambiente!

TINTARELLA:                       Aaaaah, ecco perché!

SFERA:                                   E lo sai che oltre ai contenitori per la plastica,

                                                per il vetro,   per la carta  e  per gli indumenti,

                                                esiste anche quello per le sostanze organiche?

TINTARELLA:                      Orga… che?

  

SFERA:                                   Sostanze organiche!

                                                Pochissime persone sanno dell’esistenza!

TINTARELLA:                  E’ la prima volta che sento parlarne!

SFERA:                               Lo immaginavo!

                                            Infatti,   sono   in pochissimi a raccogliere le

                                            sostanze organiche separate dagli altri rifiuti!

TINTARELLA:                  Ma di cosa si tratta, mi spieghi cos’è?

SFERA:                              Certo!....

                                            Le sostanze organiche sono tutte quelle sostanze

                                            presenti negli alimenti che mangiamo.

                                            Per esempio, se noi mangiamo una banana,

                                            la buccia la buttiamo nella spazzatura!?...

                                            Ecco,   la buccia   della   banana   è  un  sostanza

                                            organica!

                                            E lo sono anche i gusci delle uova, i residui del caffè,

                                            le lische dei pesci….

TINTARELLA:                 Aaaah!? Ho capito!

SFERA:                             Se noi raccogliamo tutte le sostanze organiche

                                           a parte, in un apposito contenitore,   possiamo

                                           riutilizzarle!

 

TINTARELLA:                E come?

SFERA:                             Per concimare il terreno, per esempio!

              

TINTARELLA:                Davvero?

SFERA:                            Le  sostanze organiche riciclate possono essere

                                          un   ottimo   concime    per   qualsiasi    tipo   di       

                                          piantagione, così tutto quello che si coltiva può                                       

                                          crescere meglio!               

                                        

TINTARELLA:                Non lo sapevo questo!

SFERA:                            Purtroppo sono in tanti a non saperlo!

TINTARELLA:                Devo assolutamente dirlo alla mia mamma!

SFERA:                            Brava, dillo alla tua mamma e dille di informare

                                          anche tutte le altre mamme!

TINTARELLA:                Giustissimo!

                                          Appena torno a casa glielo dico subito!

SFERA:                           Bravissima!

TINTARELLA:              Le  dico di  mettere in cucina anche un contenitore

                                        per   le  sostanze  organiche,  a  parte  quelli  per  la    

                                        carta, per il vetro, per la plastica e per gli indumenti

                                        che già ci sono!

                                       

SFERA:                           Così si fa!

                                         Bisogna  ricordarsi di  raccogliere  con cura  anche                             

                                         le lattine, perché sono fatte di alluminio, un metallo 

                                         molto costoso!

TINTARELLA:               Sì sì sì!

SFERA:                           A proposito, lo sai che la carta può essere riciclata

                                        almeno quattro o cinque volte?  

TINTARELLA:              Sì, l’ho letto in un libro!

SFERA:                          Ed è importantissimo il riciclo della carta!

                                       Anche a scuola, per esempio,  basta mettere

                                       un contenitore in ogni classe…

                                       Negli uffici anche!...

                                       E   soprattutto,  quando si scrive o si fa un disegno,

                                       bisogna utilizzare  tutte e due le facciate del foglio,

                                       e buttarlo solo quando è stato usato completamente!

TINTARELLA:             Questo non lo faccio mai, mannaggia!

                                       Basta che un foglio sia appena scritto un po’ e via,

                                       nel cestino!

SFERA:                          Devi stare più attenta, basta solo un po’ di buona

                                        volontà!!

                                        Pensa che sono sufficienti appena 70 chili di carta

                                        per salvare la vita di un albero!

TINTARELLA:              Così pochi?

SFERA:                          Già già!

TINTARELLA:               Mamma mia, che spreconi incoscienti che siamo!

SFERA:                           Già già!

                                         Però oltre ai contenitori per la carta, per il vetro, per la

                                         plastica, per gli indumenti e per le sostanze organiche

                                         è    importante   usare  anche   quelli   per   le  batterie 

                                         che sono state usate in   un  apparecchio elettronico  e

                                         ormai non sono più utilizzabili!

TINTARELLA:              Perché?

 

SFERA:                           Perché sono altamente inquinanti!

TINTARELLA:              Allora   a   mamma   devo  dire  di mettere  anche un

                                        contenitore per raccogliere le batterie!

SFERA:                          Benissimo, vedo che hai capito proprio bene!

                                       Un’altra cosa fondamentale è il risparmio di energia

                                       elettrica!

TINTARELLA:             La   mia  mamma   me  lo  dice sempre  “Tintarella,        

                                       Tintarella, non lasciare la luce accesa!”   e io invece

                                       una  volta  mi  dimentico  accesa  la  luce del bagno

                                       un’altra volta quella della mia camera!....

                                       Sono sempre con la testa tra le nuvole!

SFERA:                         Invece  bisogna   starci  attenti,  perché  se si spreca,

                                       l’energia si esaurisce ed è un grande problema!

                                       Senza energia elettrica si fermerebbe tutto!

TINTARELLA:             Ci sarebbe il buio totale!

SFERA:                         Assolutamente sì!

TINTARELLA:             Non potrei usare più il computer?

SFERA:                         Non potresti usare più il computer   e t utte le cose

                                       elettriche   che   utilizziamo   quotidianamente,  le

                                       fabbriche non  potrebbero più produrre nulla,  non

                                       potremmo più avere il riscaldamento nelle case …

                                      

TINTARELLA:             Possiamo usare il fuoco, però!

SFERA:                         Certo che si può, ma  così si  ritorna  ad essere

                                      dei primitivi!

TINTARELLA:            Già, è vero, hai ragione!

SFERA:                        Invece   basta  solo  fare  un po’ d’attenzione e utilizzare

                                      tutto   quello  che  la natura   ci offre   con   intelligenza,

                                      amore e rispetto …. senza ingordigia e senza consumare

                                      inutilmente!

                                      Oltre a non   dimenticare   accese   le   luci, non bisogna

                                      lasciare   accesi    inutilmente   nemmeno  il    televisore,

                                      il computer…  si   deve   evitare  di   aprire troppe  volte

                                      il   frigorifero ….   E non   bisogna  tenere  accesi  troppo  

                                      tempo i riscaldamenti…

TINTARELLA:           E poi, Sfera?

                                     Cos’altro dobbiamo fare?

SFERA:                       Evitare   tutti   gli  sprechi, così   non solo proteggiamo   

                                     l’ambiente e la nostra vita, ma ci affatichiamo di meno

                                     e possiamo vivere più sereni!

                                     Ti faccio qualche altro esempio!

TINTARELLA:            Dai dai  dai! Ti ascolto attentissima!

SFERA:                        La plastica!

TINTARELLA:           La plastica?

SFERA:                       Esattamente!

                                    La plastica è un composto sintetico  fondamentale  per

                                    produrre moltissimi beni e   merci,  ma  purtroppo  non

                                    è  biodegradabile  e  può   resistere nell'ambiente come

                                    rifiuto per centinaia di anni prima di decomporsi.

TINTARELLA:          Oh mamma, centinaia di anni?

SFERA:                       Già!

                                    Se si evita di usare e di gettare continuamente la plastica

                                    si possono ottenere risultati straordinari!

TINTARELLA:          Come si può fare, però?

SFERA:                       Ad esempio utilizzando un sacchetto di tela per andare                                  

                                    a fare la spesa al supermercato!

                                    Inoltre esistono da tanti anni le buste  di plastica 

                                    biodegradabile, un  prodotto di origine vegetale in grado

                                    di decomporsi molto rapidamente senza inquinare.

                                    E poi, usando   bottiglie di vetro al posto di quelle

                                    di plastica, così si possono anche riutilizzare!

TINTARELLA:          E’ vero, quelle di vetro si conservano per un sacco di

                                    tempo, come i bicchieri e i piatti!

SFERA:                      E ritornando all’acqua, se l’acqua  del rubinetto di casa è

                                   potabile, è meglio bere quella   invece di acquistare acqua

                                   imbottigliata al supermercato.

TINTARELLA:         Perché, che succede se si beve l’acqua del supermercato?

SFERA:                      Ogni    bottiglia   d'acqua    minerale     che  compriamo,

                                   dopo l'utilizzo si trasforma  in un rifiuto di plastica.

                                  

TINTARELLA:         E’ vero, questo mi era proprio sfuggito!

                                  

SFERA:                     Ti faccio una semplicissima domanda!

TINTARELLA:         Dimmi tutto, che rispondo in meno un attimo!

SFERA:                     Tu quanta acqua bevi in un giorno?

TINTARELLA:         (Ci pensa)                                  

                                   Una bottiglia!

SFERA:                      Tic tac, tic tac, tic, tac!...(girando intorno a lei come  se

                                    fosse una lancetta dell’orologio)

TINTARELLA:          Forse…Credo!...

SFERA:                      Esatto!  Diciamo pure un litro d’acqua al giorno!

TINTARELLA:          Diciamo di sì!

 SFERA:                     Quanti giorni ci sono in un anno?...Tic tac, tic tac, tic tac!

                                   (girando intorno a lei come prima)

TINTARELLA:          Trecentosessantacinque!

SFERA:                       Esatto!

                                     Quindi, Tintarella da sola, beve trecentosessantacinque  

                                     litri d’acqua all’anno?

TINTARELLA:           Mammina, quanto bevo!

SFERA:                       Quindi,   calcolando   che   le  bottiglie  d’acqua  del

                                     supermercato sono da un litro e mezzo,Tintarella da

                                     sola,   in  un  anno,  butta   circa   duecentocinquanta

                                     bottiglie di plastica!

TINTARELLA:           Oh mamma mia, che spreco!

                                     Sono proprio una frana, non ho rispetto per niente!

                                     Sono la bambina peggiore dell’Universo!

SFERA:                       Calmati, calmati!

                                    Devi solo stare  più attenta e rispettare poche regole

                                    essenziali!

                                    UNO: Non sprecare tanta acqua!

TINTARELLA:          UNO: Non sprecare tanta acqua!

SFERA:                      DUE: Non sprecare tanta luce!

TINTARELLA:          DUE: Non sprecare tanta luce!

SFERA:                      TRE:  Non sprecare tanta carta!

TINTARELLA:          TRE:  Non sprecare tanta carta!

SFERA:                      QUATTRO: Non sprecare tanta plastica e alluminio!

TINTARELLA:          QUATTRO: Non sprecare tanta plastica e alluminio!

SFERA:                      Non sprecare! Non sprecare! Non sprecare!

TINTARELLA:          Non sprecare! Non sprecare! Non sprecare!

SFERA:                       CINQUE: I rifiuti riciclare!

TINTARELLA:           CINQUE: I rifiuti riciclare!

SFERA:                        Riciclare! Riciclare! Riciclare!

TINTARELLA:           Riciclare! Riciclare! Riciclare!

SFERA:                              SEI: Stare attenti a non inquinare!

TINTARELLA:                  SEI: Stare attenti a non inquinare!

SFERA:                              Non inquinare! Non inquinare!

 

TINTARELLA:                  Non inquinare! Non inquinare!

SFERA -  TINTARELLA:  Non sprecare! Non sprecare!

                      :                     Riciclare! Riciclare!

                                            Non inquinare! Non inquinare!

                                            Acqua- Aria rispettare!

                                            Fuoco-Terra sempre amare!

                                          

                                            ACQUA- ACQUA!

                                            ARIA-ARIA! 

                                            TERRA-TERRA!

                                            FUOCO-FUOCO!

                                            (Ripetono più volte, improvvisando una danza)

                                            (Musica)

                                                           FINE         

    Questo copione è stato visto
  • 26 volte nelle ultime 48 ore
  • 83 volte nell' ultima settimana
  • 405 volte nell' ultimo mese
  • 1064 volte nell' arco di un'anno