Agenzia matrimoniale

Stampa questo copione

Versione italiana

               

AGENZIA 

MATRIMONIALE

ILLIBATA   CERCA

MARITO ANCHE

USATO…

COMMEDIA IN TRE ATTI

DI FRANCO ROGGERO

POSIZIONE  SIAE  N.  18.29.90

Agenzia matrimoniale

(ILLIBATA…CERCA MARITO ANCHEUSATO)

Commedia brillante in tre atti   

TRAMA

La titolare dell’agenzia matrimoniale  “Cuori solitari” è in crisi perché accanto al suo ufficio  il sig.Ernesto Mortirio ha aperto un’agenzia di Pompe Funebri,che  le allontana i clienti. Discussioni  si intrecciano tra i clienti desiderosi di trovare l’anima gemella e la dimenticanze più o meno volute  di casse da morto e corone di fiori lasciate fuori dell’ufficio . I personaggi sono curiosi e divertenti e quando  la forza e l’astuzia delle donne sembra prevalere  sull’ingenuità degli uomini,che inizialmente sembrano soccombere al fascino femminile,questi  si riscattano con un finale a sorpresa.Un bel gioco delle parti con la descrizione dell’animo umano in una divertente e variopinta girandola di personaggi curiosi.

( Durata  110 minuti circa)       ( Aprile 2010)

SCENOGRAFIA     Scena unica

L’ufficio dell’Agenzia “Cuori solitari” . Una scrivania,qualche sedia,qualche scaffale ecc.. Sul tavolo un album di foto , un telefono ed un po’ di fogli sparsi.

PERSONAGGI    9   (4 DONNE E 5 UOMINI)

Anna          La titolare dell’Agenzia,decisa,energica,spigliata.Età  35/40 anni

Teo             Il figlio giovane ed un po’ imbranato . Età 18 anni

Mortirio     Titolare Pompe Funebri.Tipo curioso ,comico e sempliciotto.Età 45     

Leone                   Giovane barista,sveglio ma  un po’ sbadato . Età  25/30         

Ubaldo       Uomo di mezz’età,comico ,ingenuo ma non troppo. Età  45/50

Maria                   Donna energica ,molto teatrale nei gesti e nelle parole. Età 50 anni

Olivia         Bella donna ,anche lei in cerca dell’anima gemella .

Gaudenzio  Gentiluomo  apparentemente ingenuo,in realtà piuttosto sveglio. Età 50/60

Flora          Donna ex illibata,risoluta ,alla disperata ricerca di un uomo . Età 40/50

PERSONAGGI

ANNA   FIORILLI                            TITOLARE  DELL’AGENZIA

TEO                                                 SUO  FIGLIO 

ERNESTO  MORTIRIO                   POMPE  FUNEBRI

MARIA  LA TERZA                          VEDOVA DA POCO

UBALDO   COLOMBOTTO             NOBILE  IMBRANATO

OLGA  BRANDOLINI                      DONNA VISSUTA

LEONE                                        BARMAN

FLORA  GUGLIELMOTTO              CERCA MARITO

GAUDENZIO  CACIOTTA               COMMENDATORE

ATTO   PRIMO

LA SCENA   -     Lo studio della signora  Anna Fiorilli ,titolare dell’agenzia

                        “ Cuori solitari”la cui scritta campeggia nel  suo ufficio dove c’è una

                           scrivania,un telefono,qualche mobile,il tutto molto essenziale.

                          Anna  è in lite con il signor  Mortirio,titolare di una

      agenzia di pompe funebri sullo stesso pianerottolo.

(Entra   La signora Anna Fiorilli  ,nervosa e frettolosa con una cartellina  in mano,seguita da Teo , il giovane aiutante,timido ed occhialuto)

Anna          Insomma,qui non si trova mai niente ! Mai io ti licenzio,si,si,ho deciso,

come ti ho assunto , io ti licenzio!! A proposito da quanto tempo sei al mio servizio  ?

Teo             Da  tre  giorni

Anna                    Troppi ! Ed io dico,dopo tre giorni non hai ancora imparato niente !

                    Ti ho detto di  mettermi a posto la scrivania e tu mi hai perso i fogli con

                   i dati dei miei clienti

Teo             Ma non è colpa mia

Anna                    (Rovista nel cestino ) Guarda che pasticcio su questa scrivania !

( tira fuori dei fogli stropicciati e li apre posandoli sulla scrivania,cercando di  metterli a posto) Guarda che disastro !

Teo             Ma tu…lei... mi avevi detto…

Anna                    Io non ti ho detto niente e poi tu non devi stare a sentire quello che ti

                   dico io ! Sei licenziato !

Teo             Ma io…

Anna                    Ma io ,niente ! Anzi no,ti dà quello che ti spetta e da domani si cambia!

Teo             Ah, si ? E  quanto mi spetta ?

Anna          Niente,che diamine ! Ti ho fatto imparare un mestiere ,ti ho trattato

come un figlio,ti ho fatto entrare in questo ufficio ,il migliore sulla piazza di Torino .Agenzia “ Cuori solitari”       ,qui la gente viene per trovare l’anima gemella  e tu,tu….mi fai sparire l’elenco dei miei clienti!

Teo             Ecco,forse ho capito dove è andato a finire

Anna                    Parla,se lo sai,dov’è  finito ?

Teo             Ecco,ieri sera è entrato qui il signor Ernesto Mortirio,quello delle

Pompe funebri che ha l’ufficio qui accanto …Si, forse i nomi dei suoi clienti li ha presi lui ,perché ha detto che gli sarebbero serviti, perché prima o poi  tutti dobbiamo morire,così lui forse ha  preso l’elenco

Anna          Tiè ! ( fa le corna) Mortirio !!?? Quel disgraziato,quel balengo !! Ma io

dico,solo un cretino  come lui può chiamarsi Mortirio !

Teo             Però  per  il  titolare delle pompe funebri  il nome mi sembra adatto 

Anna                    Tu taci,quando parli con  me  e non nominare più il nome di Mortirio,

                   che al solo sentirlo mi viene l’orticaria ! (passeggia nervosamente)

                        Ma io dico…può uno scemo aprire un’agenzia di pompe funebri accanto

alla mia bella ed elegante  agenzia di Cuori Solitari !?

Teo             Si,se l’ha aperta …

Anna                    E invece no !  L’altro giorno  due mie clienti sono entrate per sbaglio

da lui e si son trovate davanti due casse da morto e sono uscite gridando  per lo spavento  e così le ho perse .Due clienti  dico due !!! Con la crisi che c’è al giorno d’oggi !

Teo             Però bisogna dire che è gentile,lui dice che non litiga mai con i suoi

                   clienti

Anna                    Bella forza,son tutti morti !

Teo             Si,però ha una bella vetrina con tanti bei fiori ed anche  delle belle lapidi

di marmo e poi ho visto che fa le svendite: due lapidi al posto di una ,un affare  e  poi …lo slogan che si è inventato e che ha scritto sulla sua vetrina ,l’hai visto ? ? Si fermano tutti  a leggere,dovremmo inventarci anche noi qualcosa di simile

Anna                    Ah si !?  E cosa ha scritto di tanto interessante quello scimunito   ?

Teo             Ha scritto :  “Meglio morto che male accompagnato”, bellissimo !

Anna          Taci,sei licenziato !

Teo             Un’altra volta !

Anna                    Te l’ho detto,il sig.Mortirio mi fa venire l’orticaria…Ti dò gli otto giorni

Teo             Me li hai già dati

Anna                    Bene, te ne dò altri otto,contento ?  Otto e otto sono sedici,prendere o

                   lasciare…e io che ti ho sempre trattato come un figlio !

Teo             Ma mamma,io sono tuo figlio !!!

Anna                    Appunto,nessuno è perfetto … E non darmi del tu,te l’ho detto che sul lavoro devi darmi del lei .E adesso basta,io vado dall’avvocato Panzerotti

                   e gli faccio causa ! Ah,vedremo,si ,si vedremo chi avrà ragione !

(ESCE)

Teo             (Rimasto solo)  Sempre così ! La colpa è sempre mia . Secondo me dovrebbe  trovare un uomo che faccia per lei …uno su cui si possa sfogare…già,mica facile però,sembra che gli uomini le facciano venire il prurito,si l’orticaria…chissà poi perché ! Eppure è  ancora giovane, carina…si è una donna piena di vita … Bè,diamo un sguardo al casellario fotografico  dei Cuori Solitari,magari trovo qualcosa per lei….(Prende un album di fotografie) Dunque,vediamo…( lo sfoglia)  Giulietti Aristiduccio ,professione  costumista ,creatore di moda  bisex…volendo anche trisex …no,no,lasciamo perdere…

Oloferne  La Morte , marmista,specialista in lapidi cimiteriali…No,no,per  carità…vediamo questo  Disgrazia  Asdrubale, arbitro…no,no con  quel nome …Ecco,ci siamo…Frattaglie Geronzio,macellaio estetista…qui ci dev’essere un errore…macellaio  estetista…

Ernesto       (Entra Ernesto Mortirio,vestito di nero con un mazzo di fiori in mano ed alcuni fogli dall’altra parte)  E’ permesso ?  (entra) Oh,salve giovanotto,

                            come va  ? E la signora Anna   non c’è ?

Teo                      Oh,buongiorno signor Mortirio . No,la signora  non c’è, è  uscita un momento per una commissione

Ernesto       Allora l’ aspetto…Le ho portato i fogli che ieri sera ho preso per sbaglio e intanto per scusarmi le ho portato due  fiori.

Teo             Ma che belli ,ma  non doveva disturbarsi, …Ma cosa   sono ?

Ernesto       Sono crisantemi,guardi che bei colori

Teo                      I colori sono belli,però la signora non è ancora morta ! Ma dove li ha trovati così belli ?

Ernesto       Li ho trovati su di una tomba,sa con il lavoro  che faccio …io giro tanti cimiteri

Teo                      Lo capisco,signor  Mortirio…A proposito,complimenti  per la bella scritta sulla vetrina  del suo ufficio  … “ Meglio morto che mal accompagnato” proprio  originale

Ernesto       Ma a sua madre  è piaciuta   ?

Teo             E’ rimasta senza parole,per poco sveniva

Ernesto        Son proprio  contento ,ma ora ne ho pensata un’altra ancora più bella

Teo             Ah si ?  Mi dica   

Ernesto       Posso dire ? Ecco…io ho pensato…

Teo             Ma davvero,lei pensa ? E cosa  ha pensato ?

Ernesto       Ecco ,io avrei pensato un altro slogan per la mia attività,perché vede signor Teo,Oggi c’è la crisi,la gente non muore più . Insomma,la gente non ha più voglia di morire,cose dell’altro mondo !

                   E poi tutti questi dottori,queste medicine mi rovinano la piazza.

                   Una volta era diverso,a 50 l’uomo era già vecchio ed a 60 al massimo

moriva,adesso invece tirano avanti anche fino a 90,95 anni e  i più ostinati anche fino a 100 anni ! In parole povere,  non c’è più  religione !

Teo                      Ha proprio ragione,signor Mortirio ,al giorno d’oggi non si capisce più niente

Ernesto       Io ho perfino pensato di cambiare mestiere ..ma con il nome che mi ritrovo, Ernesto Mortirio,mi dica lei cosa potrei fare ?A dire il vero un mio amico che lavora in Comune un posto  me l’avrebbe trovato

Teo             Ah si ? E che lavoro le ha trovato quel suo amico?

Ernesto       Il becchino,ma non mi piacerebbe…sempre in mezzo ai morti,no,no,meglio una bella agenzia di Pompe Funebri e poi ho sentito che questa crisi sta per finire perché dicono che quest’inverno arriverà una nuova mlattia..”l’asinina” ,ci sarà un’epidemia e mi solleverà un po’ il morale..ma cosa fa ? Perché si tocca ?

Teo                      (Si tocca e fa le corna) Scusi signor Mortirio,ma io non ho ancora voglia di morire,sono ancora  troppo giovane

Ernesto       Ma cosa sta  dicendo,lei mi offende ! Comunque non capiterà,ma se dovesse capitare che lei dovesse tiirare le cuoia …si insomma…dovesse andare dall’altra parte ,io le prometto che le farò un funerale con i fiocchi, e ad un prezzo speciale,da amico ,contento ?

Teo                      Lo ringrazio   troppo gentile…ma forse è meglio cambiare argomento..anzi,se volesse lasciarmi i fiori,io appena arriverà mia madre,glieli consegnerò da parte sua

Ernesto       No,no,non si preoccupi,io l’aspetto: Oggi ho tempo,non è ancora morto nessuno…è  una giornata morta !

Teo                      Certo che  lei  signor Ernesto è sempre allegro,fa dei discorsi che riempiono il cuore di gioia,fa piacere parlare con lei,però se lei adesso volesse andarsene,la porta è aperta…(Lo accompagna alla porta)

(ENTRA  la signora  Maria La Terza, vedova da poco con un buffo cappellino.

Veste con colori sgargianti  ma sulla manica ha una grossa fascia nera,

 perché è in lutto)

Mari           Buongiorno a tutti …Scusatemi, ma sono disperata,sono vedova da poco

Ernesto        Prego, si accomodi ….(Teo si siede alla scrivania  e   fa accomodare la signora)

Maria                   Oh.com’è  gentile ! ( gli prende i fiori) ma che accoglienza ! Anche i fiori,grazie,grazie..glieli porto al mio Orazio,tanto buono e gentile..ih.ih…ih…(piange)

Ernesto        Ma veramente   i fiori sarebbero per ….

Maria         Per me,grazie,grazie,troppo gentile.Scusate ma è questa l’agenzia

dei Cuori Solitari ?

Teo             Per servirla,signora…

Maria                   Maria La Terza…( piange) sono disperata 

Ernesto       Mi scusi,ma dove sono le altre due

Maria                   Le altre due chi ?

Ernesto       Mi scusi ,ma se lei è la terza,dove sono le altre due vedove ? Sa ,con il mio lavoro non ho molto tempo da perdere

Maria         Ma no,  La Terza è il mio nome…Ih,ih,ih…(piange)

Teo                      Su, non faccia così,che morto un marito se ne fa un altro …senta,vuol vedere il catalogo ? Ne abbiamo per tutti i gusti,c’è solo l’imbarazzo della scelta ( Apre il catalogo sulla scrivania)

Maria                   Ma no, io non mi voglio ancora sposare ,sono troppo disperata.Io son venuta qui perché vorrei scrivere un necrologio sul giornale…ih..ih..ih

                   il bene che gli volevo al mio povero Orazio e adesso…

Teo                      Ma  si calmi…però , mi scusi  ma forse lei dovrebbe andare dal giornalaio per quell’annuncio

Ernesto       Calma, non c’è bisogno di andare dal giornalaio,al necrologio ci penso io,è  il mio mestiere,io sono pratico,fa parte del mio lavoro .Mi scusi,ci penso  io (fa alzare il giovanotto e si siede lui alla scrivania)

Dunque cosa dobbiamo scrivere ?

Maria                   Ma  quanto costa ?

Ernesto       Minimo ,  son 50 euro

Maria         Allora  scriva…Orazio ,mio marito è morto

Ernesto       Ma è un po’ poco,lei può ancora scrivere due righe

Maria                   Ah si ? Allora  scriva…Vendesi Punto blu metallizzata

come nuova .Telefonare ore pasti ..Ih…ih..ih...il mio povero

Orazio,io l’amavo ! (piange)

Ernesto       Ma questa è una fontana,mi scusi ma questo io non lo posso scrivere,

non va bene

Maria                   Cosa dice ! La macchina è quasi nuova,è una Punto del 1990,è ancora in garanzia e poi come la teneva  bene mio marito,povero Orazio,tutti i giorni la lucidava con il Sidol…Era tanto  previdente,nessuno,nessuno come lui ! Ih,ih..(piange forte) Pensi che prima di prenderesi qualche malattia lui prendeva già le medicine.Per esempio prima che gli venisse il mal di testa lui già prendeva un’aspirina che però gli faceva venire mal di stomaco ,allora la sera prima lui si metteva una supposta …. A proposito,ma lei le mette le supposte ?

Ernesto       Si,si..cioè…no ! Ma lasciamo perdere non andiamo troppo nei particolari. Dunque ho capito,suo marito era malato ed  è  crepato,

cioè è andato in cielo

Maria         No,no l’abbiamo portato al cimitero   perchè era  finito sotto una macchina e alcuni testimoni mi hanno raccontato che chi l’ha investito ha frenato di colpo ,ha abbassato il finestrino ed ha urlato al mio povero marito “ E faccia attenzione !!” E lui con un filo di voce, steso in mezzo alla strada ha risposto :” Perché adesso fa anche  retromarcia !?”

Poi ha esalato l’ultimo respiro…

Ernesto       Che disgrazia,pover’uomo

Maria                   Che pover uomo,povera donna vorrà dire ,che io adesso sono vedova e

ora io prenderò solo più la reversabilità.Quando capitano le disgrazie triste è chi resta,che deve portare la croce,perché adesso il mio Orazio

è lassù con l’aureola e due belle alucce ,tutto vestito di bianco  che prega  in ginocchio…ah,come invidio il mio povero Orazio !!

Teo             Ma andava sempre in chiesa ?

Maria                   Mai messo piede ,però era tanto bravo e adesso io voglio fargli una bella tomba degna della sua bontà, (urla) ah  com’era  bravo il mio Orazio !!

Ernesto       Alora è in buone mani, io sono il titolare dell’agensia “ La Benemerita

Tre metri sotto terra” Pompe Funebri  Mortirio  e C.  Allora  senta  vuole che gli facciamo una bella cappella  per il suo Orazio ?

Maria         Si,si,e  mettiamoci anche un piccolo campanile con due piccole campane

                   perché lui amava tanto la musica.Pensi che suonava il trombone nella banda del paese e sapeva anche battere i piatti ,un artista…Vuole che ci racconti ?

Ernesto       Ma si,racconti che a me piacciono queste telenovele

Maria         Io ero una verginella nel fior degli anni e lui un bell’uomo,faceva un lavoro di grande responsabilità per la città.Era un operatore ecografico

Teo             Faceva il radiologo ?

Maria         No,lo spazzino …ed io quando l’ho visto con quella scopa in mano ,

bello,alto,biondo mi sono innamorata   e lui la prima notte di matrimonio cosa ha fatto ?

Ernesto       Immagino

Maria         No, non può immaginare…io ero piuttosto agitata  e lui per tranquillizzarmi cosa ha fatto ?

Teo             Cosa ha fatto ?

Maria         Ha suonato tutta la notte il trombone !! Era un amante della musica,che melodia ! Ed  io per ricompensarlo del suo amore per la musica

sa cosa ho fatto ?

Ernesto       No,dica

Maria                   Gli ho messo un carillon dentro la cassa  da morto  con la sua musica preferita  …”Cimitero di rose “!

Ernesto       Brava,ha fatto bene

Maria         Chissà come sarà contento il mio Orazio !

Ernesto       Farà salti di gioia …certo che un uomo così merita una bella cappella al camposanto ,allora la faciamo questa cappella ?

Maria                   Ma quanto costa ?

Ernesto       Dipende.secondo la grandezza e la larghezza…un tre metri per tre ?

                   Diciamo sui 20 mila euri,tutto compreso : foto a colori,candelabri d’ottone,roba speciale e poi ci mettiamo anche i lumini accesi,cosa ne dice ?

Maria         No,no, troppo caro,facciamola un po’ più piccola

Ernesto       Alora  stringiamola un po’,facciamo un tre meri per due ? Bè,

sarebbero  15 mila circa…

Maria         No,no è ancora troppo,lasciamo perdere la cappella ,mettiamolo nella terra

Ernesto       Con una bella lapide di marmo di Carrara ,foto a colori e lumini perennemente accesi …tuto compreso con una bella pianta  di rose dietro…diciamo sui 4 mila  euri  tutto compreso

Maria         Togliamo la pianta di rose ed anche il marmo,facciamola in pietra anche perché a lui il marmo non piaceva,gli dava un senso di freddo

Ernesto       Allora solo la pietra con la foto a colori …diciamo sui 2 mila euro

Maria         Senta non potremmo togliere anche la foto ,tanto lo conoscevano tutti

Ernesto       Senta bene,mia cara signora,io una soluzione per lei  ce l’avrei…

Maria         Ah,meno male,perché io non posso spendere tanto 

Ernesto       Allora lo seppelliamo diritto in piedi con la testa fuori,così risparmiamo anche i soldi  della  fotografia ,va bene così ?

Maria         Benissimo,è la soluzione giusta ! Bravo ,così mi piace 

(ENTRA   la titolare Anna e vedendo Mortirio seduto alla sua scrivania lancia un urlo )

Anna          Ahhhhh !!!!! ( tutti si spaventano e Mortirio finisce sotto la scrivania)

                   Cosa vedo,il sig Mortirio seduto alla mia scrivania  !!??( non lo vede                         più)  ma dov’è ?  ( lo cerca) Teo,ma cos’è successo ?

Teo             Niente,non è successo niente,il signore passsava di qui e …

Anna                    Ma dov’è sto disgraziato !?

Maria         Mi sembra di aver visto qualcuno sotto il tavolo …

Anna                    Ah, è qui il vil marrano !! Fuori,venga fuori di lì,subito  !!

Ernesto       ( esce da sotto la scrivania) Stavo cercando…,mi sembrava di aver perso qualcosa,chiedo scusa

Anna                    Nessuna scusa,esca fuori di lì  (Berto si rialza) e adesso fuori di qui,

lei è la mia rovina !

Ernesto       Ma non dica così,signora,io le avevo perfino portato i fiori..ecco,sono per lei ( prende i fiori dalle mani della signora Maria e li offre ad Anna)  ecco  prenda ,sono per lei  per farmi perdonare…senta che profumo

Maria         Ma come sarebbe a dire,prima mi dà i fiori,poi me li prende,ma che modi sono questi ! Ah,non c’è più rispetto per nessuno,io me ne vado ! Arrivederci a tutti  

                   (ESCE)

Ernesto       No,aspetti…vengo anch’io …la tomba,la lapide ,signora  aspetti !

Anna                    Mortirio  !!

Ernesto       Si ?  Dice a me  ?

Anna                    Certo ! Tenga  (Gli mette tra le mani i fiori) io ne faccio a meno dei suoi crisantemi,non sono ancora  morta !

Ernesto       Ma no,lei mi offende,il mio era un pensiero gentile

Anna                    Se volesse essere genile,lei per prima cosa dovrebbe togliere quell’orribile scritta dalla sua vetrina,che mi fa scappare tutti i clienti !

Ernesto       Oh,se è solo per quello l’accontento subito.Infatti proprio oggi volevo cambiarla,si,via quella scritta,ormai è sorpassata …” Meglio morti che mal accompagnati “…porta sfiga !

Anna          Ecco,bravo,cominciamo a ragionare …e quale sarebbe la sua prossima

                   cretinata , signor  Pico della Mirandola ?

Ernesto       Un colpo di genio, ho pensato tutta la notte …senta se le piace .Dunque una bella scritta a caretteri cubitali…” Un morto al giorno leva il medico d’intorno” Cosa ne dice ?

Teo             E’ bello,mi  piace,niente male e poi è  originale

Anna                    Fuori,via !  E non si faccia più vedere,che adesso ci penserà il mio avvocato  a mettere le cose a posto! ( spinge fuori Ernesto)

Ernesto       Non spinga così...non le è piaciuto ? Allora vado,arrivederci

 (ESCE)

Anna                    Ah,non lo sopporto più ! Meno male che l’avvocato Panzerotti mi ha assicurato che la causa è già vinta e il sig. Mortirio dovrà oscurare

la sua vetrina

Teo                      Mi sembra che tu sia un po’ troppo severa  con lui,in fondo è un brav’uomo

Anna                    Ah,e tu lo difendi pure !! Ed io che ti ho allevato come un figlio !!!

Teo             Ma mamma,io sono tuo figlio !

Anna          Si,lo so,purtroppo,ma io volevo una figlia e quell’imbranato  di tuo padre

non è stato neanche  capace di farmi avere una figlia femmina  !! Ma  adesso corri ,vai a spedirmi queste lettera ,raccomandata con ricevuta di ritorno .E’  per il sig.Ernesto, è un ultimatum del mio avvocato,vai,corri!

Teo             Va bene,corro ! ( si avvia lentamente)

Anna          ( Urla) Ho detto corri !!!

Teo                      Oh,ma  quanta fretta  !

( Uscendo sbatte contro il signor Ubaldo Colombotto  un signore distinto,veste con eleganza, sulla cinquantina)

                   Mi scusi,non l’avevo visto…io vado 

(ESCE)

Ubaldo       Che modi ! I giovani di oggi non conoscono la buona creanza,Ah che tempi,che tempi !

Anna                    Oh.signor Passerotto,come sta? ( le dà la mano)

Ubaldo       Colombotto …mi scusi…Ubaldo Colombotto . ..  Sa io ci tengo al nome della mia casata,perché si tratta di una casata nobiliare.Mio nonno era il gran ciambellano di corte,non faccio per dire,ma lui dirigeva tutto il palazzo reale…ah,che tempi quei tempi,bei tempi …

Anna                    Senta signor  Pinguino

Ubaldo       Colombotto,la prego… Colombotto Ubaldo di Cumiana discendente

da un nobilissimo casato dei Colombotto di Collegno  

Anna                    Bene,signor Fagiano

Ubaldo       Signora,ma allora lei mi prende in giro.Ma io ho già pagato la quota dell’associazione Cuori Solitari ,ben 1200 euri,che non son pochi e

 lei si permette anche di sbagliare il nome del mio nobile casato ?

Io protesto,,faccio le mie rimostranze,parlerò con chi so io !

Anna          Mi scusi signor  Ubaldo,posso chiamarlo Ubaldino ?

Ubaldo       Si,però non troppa confidenza, per favore… manteniamo le distanze

Anna                    Come preferisce…ma mi dica..è stato contento della bella signora che le ho fatto incontrare l’altro giorno ? E’ la quinta che le presento,spero che stavolta le sia piaciuta,una donna di classe,un bel portamento

Ubaldo       Niente di tutto questo,una delusione…dalla foto  avrei detto una bella signora,ma la foto era stata presa troppo da lontano  e la prospettiva a volte inganna

Anna                    Ma lei è veramente difficile da accontentare,mi scusi ..una è troppo magra,l’altra troppo bassa,la terza aveva le caviglie grosse e le mani da muratore,la  quarta aveva i baffi, ma  lei è veramente incontentabile !!

La signora Cerutti cosa aveva che non andava ?

Ubaldo       120 chili abbondanti…non entrava nella cinquecento …io ho provato a spingerla,ero tutto sudato,ma niente da fare…qunado finalmente sono riuscito  a farla entrare,non entravo più io …allora l’ho messa davanti ed io dietro,mi ha perfino aiutato un taxista,tanto gentile,ma certo,lei mi capisce ,la situazione era piuttosto imbarazzante

Anna                    Un piccolo inconveniente,però la signora Amalia Cerutti ha un  animo

sensibile,senz’altro avrà disquisito con lei con garbo e delicatezza ,

magari  le avrà declamato i versi di una poesia ,perché lei è

anche poetessa

Ubaldo       Ecco…veramente..lei ha tolto subito il sedile davanti

Anna          Vorrà dire che ha tirato  giù il sedile

Ubaldo       No,no,l’ha proprio sradicato con la forza e l’ha fatto volare dal finestrino

Anna                    Una donna moderna,emancipata ,che va subito al dunque

Ubaldo       Pìù  ò meno…insomma  mi ha stretto con quelle manacce da muratore

e ha cominciato a tirami con forza vero di lei  e poi mi ha detto  “Vieni qui ,bel morettino,che facciamo all’amore” solo che a me sono rimaste le bretelle impigliate nel cambio  che per poco non soffocavo  e poi non le dico che dolore …

Anna                    Dolore ? Vorrà dire goduria !

Ubaldo       Che goduria,io ho avuto un attimo di smarrimento,di defaillance e a quel punto ho cercato di fuggire ma lei ha chiuso la porta   di scatto e mi ha pizzicato  gli “zebedei” in mezzo ,scusi l’espressione,…che dolore,che dolore,un dolore lancinante !

Anna                    Si,ma come è finito  ?

Ubaldo        E’ arrivata la polizia che ci ha fatto la multa per atti osceni in luogo pubblico

Anna                    Ma dov’eravate ?  Di notte in una piazzola deserta ,lontano da sguardi indiscreti… 

Ubaldo       Eravamo in Piazza San Carlo nel centro di Torino ,in divieto di sosta a mezzogiorno in punto

Anna                    Ma lei signor Merluccio,non le va bene niente,le donne bisogna

fargliele su misura!

Ubaldo       Ecco,appunto,su misura…o almeno che entrino nella cinquecento e

poi io non mi chiamo Merluccio ma Colombotto,si ricordi !

Anna                    Mi scusi…Ma lei non si scoraggi,facciamo ancora un tentativo

Ubaldo       Si,l’ultimo…però,io gliel’ho già detto,mi piacerebbe una bella signora, dolce,gentile,d’una certa classe …bè,si,anche un po’ miliardaria ,che non guasta mai,si capisce,e anche un po’ giovane e che non abbia le vene varicose perché io non le sopporto

Anna                    Ma lo sa che lei è proprio fortunato ! Io ho proprio quella che fa per lei 

signora Brandolini,si ,mi lasci controllare…(Sfoglia un’agenda) Ma si guardi che combinazione,dovrebbe proprio arrivare tra poco,non dovrebbe tardare …quando si dice il fato,il destino,lei crede al destìno ?

Ubaldo       Certo solo ieri ne ho avuto la prova ( si alza)stavo uscendo dalla farmaciaquando non ho visto uno scalino ed ho fatto un volo  e ho battuto una testata tremenda ,una craniata spaventosa  contro  un palo della luce che era lì in mezzo alla strada ! Mi scusi,ma si mette una palo

della luce in mezzo alla strada !? Ed ecco il segno del destino…

per terra ho trovato un portafoglio..        

Anna                   Ma che fortuna,magari era pieno di soldi…E di chi era ? 

Ubaldo       Era il mio ,che mi era cascato per via della craniata contro il palo,guardi a volte il destino,se io non avessi battuto quella craniata contro il palo non l’avrei trovato. Ecco il fato o come si dice… il destino!

Anna          Ma lo sa signor Fringuello che lei è veramente fortunato !

Ubaldo       Colombotto,prego.. Colombotto Ubaldino

(Entra la signora Olga  Brandolini   estrosamente vestita ,con un grande cappello in testa ed un lungo bocchino con sigaretta spenta ,guanti lunghi ,atteggiamento da donna fatale)

Olga           E’ permesso ? ( parla  in italiano ma con  un forte accento dialettale. Si atteggia a fatalona come nei  vecchi film ed entrando si

appoggia con libidine alla porta,scoprendo una gamba)

Anna          Prego,si accomodi,lei è….

Olga           La signora Olivia Brandolini  del fu Gustavo comm.Brandoletti ,nipote

                   del famoso miliardario Aldebrando Brandoloni  ,ora in miseria

Ubaldo       Oh,mi dispiace…Prego,si accomodi ,le cedo il posto ,io vado

                   ( Le porge una sedia e lei si siede languidamente)

Olga          No,la prego…resti…non mi dà noia

Anna                    Le presento il signor  Cocorita

Ubaldo       Colombotto,prego…( fa il baciamano alla signora)

Anna                    Bene,lei signora Brandolini è qui per trovare l’anima gemella,

                   immagino

Olga           Lei non deve immaginare,lei deve proporre…Ecco io cerco un uomo

                   che sia veramente uomo , ricco di spirito e d’animo pio,con un cospicuo

                   conto in banca,giovane e bello ,bramoso di avventura,amante della casa ,

                   che sappia cucinare,lavare e stirare e che non si lamenti mai …avete voi

                   un simile esemplare ?

Anna                    Ma certamente,l’agenzia Cuori Solitari è a sua completa disposizione…Ecco,per esempio,quando si dice il destino,il qui presente

signor Ubaldo  Colombotto penso abbia tutti i requisiti da lei richiesti,meno uno,ma del tutto trascurabile ...

Olga           E quale sarebbe questo particolare trascurabile ?

Ubaldo       Ecco..non sono miliardario

Olg             Poco male,lei non è miliardario ma sarà senz’altro milionario

Ubaldo       No,neanche quello,però pio e devoto sì,perché da piccolo ho fatto il

chierichetto …e poi so lavare,stirare  e anche attaccare i bottoni…

Olga           Ottimo ! Lo prendo,avevo proprio bisogno di un maggiordomo

tuttofare ,naturalmente in prova con stipendio sindacale

Ubaldo       E quale sarebbe  lo stipendio sindacale ?

Olga           Niente per la prima settimana,nella seconda si raddoppia fino a triplicarlo alla terza  settimana.  Insomma si parte da zero e si arriva

Ubaldo       A zero !

Olga          Ma cosa dice !

Ubaldo       Mi scusi,ma se la prima settimana mi dà zero,la seconda il doppio e la terza il triplo,i conti si fa presto a farli

Olga           Ho capito,lei non ha voglia di lavorare ! ( Urla ) Ah,questi uomini,tutti egoisti  e prepotenti ,fannulloni ed intriganti pronti solo a sfruttare

le povere donne indifese !!

Anna                    Lei ha ragione,signora Brandolini e lei signor  Struzzo…

Ubaldo       Colombotto ! Ma  lei lo fa apposta .Comunque  io  vado,

visto che tanto  la donna che fa per me lei non me l’ha trovata,vuol dire che mi darò da fare io ..Arrivederci  (Fa per uscire)

Anna                    Ma no,non faccia così…in amore ci vuole perseveranza,vedrà che prima o poi troverà anche lei l’anima gemella .Ripassi tra qualche giorno e non si dimenichi di portare i soldi per la seconda rata,sono 250 euro !

 ( lo accompagna alla porta e Ubaldo  ESCE)

Olga           (Ora parla in dialetto)Non mi ha neppure salutato,

                   che maleducato,ah,  gli uomini che mascalzoni !

Anna                    Ah,ma lei parla il nostro dialetto,allora ci capiamo meglio,ma lei di dov’è ?

Olga           Di  Asti ,famiglia nobile,mia madre vendeva acciughe al mercato di Porta Palazzo,mio padre non l’ho mai conosciuto ,ma dicono che facesse il com-bois

Anna                    Il cow-boy , voleva dire

Olga                     Si ,il vaccaro…poi un bel giorno è sparito ,non si è più fatto vedere ed io sono finita in collegio dalla suore Orsoline

Anna                    Oh,povera ragazza ! …Che vita grama…Però ha avuto una  bella educazione,le suore le hanno insegnato bene

Olivia         Ah si tanto  pia e devota…appena sono uscita dal collegio

                            ho cominciato a cercare l’anima gemella : un uomo pio,educato,gentile

Anna                    E l’ha trovato ?

Olivia         Quasi subito  …un muratore  e….ho ceduto …Poi ho incontrato un bell’uomo,ma era sposato  e …ho ceduto…poi un americano che

parlava americano e …

Anna                    Ha ceduto

Olivia                   Coma ha fatto   a  indovinare  ?

Anna                    Intuizione femminile  e poi ?

Olivia                   Poi un bel giorno ho incontrato il signor Brandolini,non troppo sveglio,piuttosto imbranato,ma bravo  e pieno di soldi…si,un po’ scemo,una brava persona che mi avrebbe anche sposato,ma un bel giorno è morto

Anna          Come ,è morto …

Olivia         Si,si era dimenticato di respirare,era tanto sbadato e così son rimasta sola e senza una lira e adesso sono qui perché voglio rifarmi una posizione,magari trovo un altro  “cretinetti” come il primo e mi sistemo, lei cosa ne dice ?

Anna                    Sante paròle,però la mia è un’agenzia seria…sa…Cuori Solitari…

                   sa noi abbiamo tutte persone distinte…ha visto prima il sig. Passerotto,

che bella  persona… però ci sarebbe da pagare una piccola quota…

Olivia         Non bado a spese

Anna                    Ecco,per l’iscrizione sarebbero… 1200 euro,rateabili

Olivia         ( si alza di scatto ed urla ) 1200 euro !! Ma questo è un furto,mi sento mancare, portatemi  qualcosa…Aiuto !

(ENTRA  Leone detto Leo il cameriere che porta il caffè ordinato la sera prima)

 Leone        Salve,signora Anna,ecco i caffè !!

Anna          I caffè ? Ma se li ho ordinati ieri sera e lei li porta adesso ?

Leone                   Mi scusi,ma siamo un po’ in ritardo con le consegne,comunque

se  vuole  li riporto indietro

Olivia         No,lasci…uno  lo bevo io  ,a me piace il caffè freddo

Leone         Prego …( le porge una tazzina) Vuole lo zucchero ?

Olivia         (languida) No, son già fin troppo dolce io ,ma lei sa che è veramente un bel ragazzo…( Beve il caffè e diventa paonazza) Aiuto !!

(Tossisce e si fa aria)

Leone         Oh,mi scusi,deve aver bevuto il caffè con grappa…Oh,mi sono sbagliato

questo caffè era per il sig.Mortirio,lui lo vuole sempre corretto con cognac e grappa a 60 gradi !

Olivia         Questo è un attentato ! Addio !!

(ESCE sdegnosa)

Anna                    Ma non faccia così,aspetti !( poi rivolto al cameriere) E’ tutta colpa sua se io perdo i clienti ,ha visto,la signora se n’è andata !

Leone         Ah  torna, torna… vedrà che torna

Anna                    Ma lei cosa ne sa se torna

Olivia         Ah..ah !!!!( Rientra urlando e tremando) Lì,lì…lì fuori…c’è un morto…

                   un cadavere morto..ah…mi sento svenire …

Anna                    Come un cadavere morto ? Li fuori ?

Lene                     Ma no ,è solo una cassa da morto…l’ha portata il becchino,ma siccome il signor  Mortirio non c’era  allora l’ha lasciata lì sul pianerottolo

Anna          Mortirio ,io lo faccio fuori, giuro che stavolta lo stendo !!

Dia un caffè anche a me ,ben forte, in fretta,che tra un po’ io esplodo

Lene           Ecco  ! ( Anna lo affera e lo trangugia d’ un fiato poi si mette a tossire e

                   diventa tutta rossa,si fa aria e si siede) Ah, mi ero dimenticato di dire  che anche questo  era corretto  con grappa a 60 gradi ! Scusate,mi sono sbagliato, anche questo doveva essere per  il signor Mortirio

(ENTRA  Teo )

Teo             Mamma,ma che ti succede ?

Leone                   Si è agitata per quella cassa da morto fuori della porta !

Teo                      Ma gliel’ho detto io di posarla lì fuori, ho detto che gli avrei dato  uno sguardo finchè il signor Mortirio non sarebbe tornato

Anna          Tu,poprio tu,ed io che ti ho sempre trattato bene,ti ho sempre coccolato come se fossi mio figlio !

Teo             Ma  mamma, ma io sono tuo figlio !!!

Anna                    Lo so,purtroppo…nessuno  è perfetto…

SIPARIO                     

 FINE  ATTO  PRIMO 

ATTO  SECONDO

SCENA

Stessa scena del primo.Sulla scrivania il telefono,un giornale ,le tazzine con vassoio,album clienti.

                    Teo è solo, seduto alla scrivania  sta parlando al telefono.

Teo             Ho capito,ho capito…No,non ho capito…Ma come ? Ma perché ?

Ma adesso lei dov’è ? A casa sua ..in desabillèe. ..è tutta profumata…

ma adesso non posso…Senta signora  Farinelli,capisco le sue esigenze,ma questa non è una casa di appuntamenti,ma di cuori solitari …Le passo mia madre ? Ma mia madre non c’è ,è dall’avvocato Panzerotti per via del signor  Mortirio …

Cos’ha combinato  ? ...Niente…ha portato un morto qui in ufficio,

ma era già morto..si…si…solo che i due  deficienti  hanno sbagliato porta e lo hanno portato qui da noi…Si,cose che capitano…

Leone                   (ENTRA con grembiule da barman)  Salve …Son venuto a ritirare le tazze che ho lasciato qui ieri sera

Teo                      Scusa …sto telefonando…Ma no,non c’è nessuno..cioè si…ma non è un uomo… è una donna … si è la cameriera del bar

Leone                   (Sorpreso)  Come ?! Io sarei una cameriera ?  Barman,prego ,non  degradarmi !       

Teo             ( gli fa cenno di tacere) Non ci crede ? Gliela passo…le ho già detto che

                   che quando lei ha le voglie,,deve venire qui e pagare l’iscrizione e poi

                   noi le presenteremo dei bei giovanotti …si questa è un’agenzia…

                   Ma guardi,noi non facciamo queste cose,però se proprio vuole un uomo

                   ne è arrivato qui uno …com’è ? Bè…insomma..bello non direi,anzi un

                   po’ bruttino,le gambe storte ,una faccia da scemo …

Leone                   ( fa strane smorfie) Sa, adesso non esageriamo,non sarò un Richard

 Gere ,però…(si mette in posa e fa vedere i muscoli)

Teo             Ah,per lei va bene lo stesso …ah,perché quando è in calore…oh,scusi..

quando ha le voglie…lei…non guarda …( Leo contento si frega le mani)

                   Vuol darmi l’indirizzo ? E’ sola ? Guardi che noi queste cose non

le facciamo ma se proprio insiste …provo a chiedere…insomma lei è

in crisi di astinenza…senta, provo a chiedere qui al ragazzo…(Leo fa evidenti segni di  assenso) ..Si..mi scusi ..ma quanti anni  ha ?

Come ??? No, non non è un gigolò …però ..(Leo fa salti di gioia) Va bene glielo passo,pare che lui ci stia,ma non dica niente a mia madre,che noi queste cose non le facciamo ..si ..si massima riservatezza…Mi dia l’indirizzo ( fa cenno a Leo di porgergli una matita e Leo ubbidisce con entusiasmo)

Leone                   ( si frega le mani ) Scrivo  io,non ti preoccupare,massima riservatezza!

Teo                      Come ? Via dei Glicini 8 …si,. si…signora …Farinelli  Brigida ..si

come Brigitte Bardot .. ah ,l’ha conosciuta  quando aveva vent’anni…

conosceva anche Amedeo Nazzari…,anche il  Podestà di Torino  ? Bene…ma scusi quanti anni  ha ?  78 …appena compiuti …No,no,va benissimo…anzi le passo il ragazzo,così  parla direttamente con lui…

Leone                   (Fa ampi segni di diniego,ma Teo gli passa il cellulare ,allora Leo fa la voce da donna) Pronto ? No,sono la sorella,mio fratello è dovuto uscire ,

                   non può venire,ha da fare ….Buongiorno,mi saluti suo marito . Come ? E’ morto trent’anni fa,mi spiace,nessuno è perfetto…(Riattacca)

Scusami Teo,ma  ma sei diventato  matto ?

Teo             Si,ma mi sembrava che tu…si..insomma ..ci stavi

Leone                   Ma io  sono una persona  seria,non un gigolò ! E  poi prima di fare certe promesse chiedi l’età ! 78 ani,appena compiuti…ma guarda un po’ …

Teo             Va bè , scusa,io pensavo che tu…( poi prende un foglio dalla scrivania)

pòrca miseria !! Mi sono dimenticato,non sono andato in banca a pagare la cambiale  che scade oggi,mi sono dimenticato ! E pensare che mia madre si è raccomandata tanto…Senti,fammi un favore,rimani tu qui,io faccio una corsa in banca e arrivo subito

Leone         Si ,ma il mio principale cosa dice  ?

Teo             Lo avverto io,stai tranquillo….dieci minuti ,arrivo subito

                   ( Afferra la cambiale ed esce di corsa )

Leone                   Si,ma io che faccio, se suona il telefono cosa dico ?

( Si siede alla scrivania e apre l’album delle foto)

                   Ma che bell’ album di famglia…signora Giorgetti,  72 anni ,

giovanile ,piacente ,amante viaggi conoscerebbe pilota d’aereo o autista  Tir …proprio la stessa cosa ! Benestante, no baffi,no  smog…(osserva la foto,intanto  suona il telefono e Leone  risponde) Pronto qui Agenzia Cuori solitari

                   (poi cambia improvvisamente  voce e fa la voce femminile) Ah, è lei

         signora Farinelli…No,no…mio fratello non è ancora tornato…chi era

prima all’apparecchio ? …Ero io..ma non ero io…appena torna la faccio chiamare,non si preoccupi…addio…(abbassa il ricevitore) Ma guarda

cosa  mi tocca di sentire ( Squilla nuovamente il telefono ) Pronto  !! (poi

fa la voce di donna) Ah,è sempre lei signora Farinelli ? No,mio fratello non è ancora rientrato …si…si   ,ha le caldane  ? Anch’io,cosa vuole è l’età,anche a me vengono le vampate di calore,si un gran caldo,divento tutta rossa …si…anch’io..è l’età...ma lei prende il  viagra ? Oh, mi scusi…no,io non  lo prendo ancora …la saluto…buongiorno signora,mi stia bene,grazie … ( posa il ricevitore)

(ENTRA  la signora Flora Guglielmotto con una vistosa stola e cappellino  estroso. Sentendo la voce femminile di Leone  si era  fermata sulla porta  ad ascoltare stupita)

Flora                    Posso entrare  ?

Leone                   ( si volta di scatto) Avanti  ! (si alza e  le va incontro)

Flora                    Mi scusi,è questa l’agenzia dei Cuori Solitari  ?

Leone                   ( con voce maschile) No,veramene qui  è  il Bar Sport…(poi con voce femminile)  No,cioè scusi,questa è l’agenzia dei  delusi in amore,si dei disgraziati,cioè..volevo dire…gli uomini che mascalzoni !

                   (colpo di tosse ,poi   si  riprende e fa la voce maschile) Sa, ho la voce che va e viene...

Flora          Non mi dica niente ! Che se lei pende un po’ dall’altra parte a me non interessa  ( Si getta la stola dietro le spalle sbattendola in faccia a Leone) Oh mi scusi … Sa, è visone ,puro visone ..un regalo del mio marito ,però adesso ci siamo divisi,pensi che lui voleva indietro tutto l’oro ed anche la stola ,ma io non gli ho reso niente,lei cosa ne dice ?

Leone         Ha fatto bene  ( si frega gli occhi )

Flora                    Le ho fatto male ? Oh,mi scusi…posso sedermi ? ( si siede)

Leone         E’ già seduta…( prende una sedia e si siede vicino a lei)

Flora                    Sa,perché ci siamo divisi  io ed il mio Bartolomeo ,il mio uomo ? Non lo sopportavo più ,non mi prestava più attenzione dopo appena trent’anni di matrimonio ! Pensi che alla sera lui arrivava a casa e sa cosa mi diceva ?

“ Cosa c’è da mangiare stasera ? “ Allora sono andata da una sessuologa

che mi ha detto che io dovevo eccitarlo,mi ha detto di vestirmi  sexy e di mettermi una mascherina  provocante sugli occhi …Si,insomma,fargli sentire qualcosa ,visto che ormai aveva raggiunto la pace dei sensi

Leone         E allora com’è andata ?

Flora                    Mi sono vestita sexy,ho anche accennato ad una danza  indiana,mi son messo la mascherina,lui è arrivato …

Leone         E cosa le ha detto ?

Flora                    Ehi,Zorro,cosa c’è da mangiare stasera ?(Sbatte la stola sul viso di Leone)

Leone         Ahi ! ( si sposta )

Flora            Ah,gli uomini che mascalzoni !! E sa cosa le dico …ho letto una

statistica su Grand-Hotel,lo  legge anche lei Grand-Hotel ?

Leone                   Veramente io leggo il  Tuttosport,cioè,volevo dire ..Novella 2000,

         un bel giornale,molto istruttivo

Flora                    Ha ragione ,  lo leggeva sempre mio marito che era un intellettuale,un politicante

Leone         Ah,si legggeva anche lui  Novella 2000 ? E  di che partito era ?

Flora                    Della pagnotta…si lui alle ultime elezioni comunali è stato il primo escluso della sua lista   

Leone         Ma  in quanti erano  in quella lista ?

Flora                    In due,lui e il suo amico Beppe Gratta,detto gambe di struzzo e mano lesta ,per via che aveva un po’ il vizio di rubacchiare

 ( fa segno  roteando la mano)

Leone                   Forse  è per quello che ha avuto tanti voti

Flora                    Ah  si, mio marito frequentava tutta gente istruita,d’una certa classe

Gigi il guercio,Toni  manganello  detto così perché tutte le sere se le prendeva dalla moglie e poi ancora Jack lo scemo,Pedrito el drito…tutta gente molto conosciuta …              

Leone                   Da chi ?

Flora                    Dalla polizia..Non  le dico cosa non portava a casa mio marito Bartolomeo …una volta  arrivava con un ’autoradio,poi gomme delle auto,cerchioni,portafogli,borsette che lui trovava in giro.

                   Si ,lui ci sapeva fare  ,ma con le donne, niente !

                   Cosa vuole,gli uomini sono così :menefreghisti,bugiardi ed anche un po’ sciocchini,tonti,insomma un po’ scemi ,lei che ne dice ?

Leone         Io veramente non sono molto d’accordo,ma se lo dice lei

Flora                    Non lo dico io ,lo dicono le statistiche che ho letto su Grand-Hotel

                   Senta cosa dicono  (estrae un foglio dalla  borsetta) Cosa fanno gli

uomini dopo aver consumato ? Si dopo l’atto sessuale ?

Il 10% si volta dall’altra parte e si rimette a russare,il 20 % si accende una sigaretta,un   altro 20%  si fa un panino e…

Leone                   E gli altri  50%  cosa fanno ?

Flòra          Corrono a casa dalla moglie perché s’è fatto tardi ! ! Eh cosa ne dice ?

                   ( Sbatte ancora una volta la stola sul viso di Leo)

Leone         Io dico che sarebbe ora che la piantasse lì di sbattermi questo coniglio sul viso ! Ho già  tutta la faccia gonfia

Flora                    (alzandosi di scatto) Ma come si permette !! Coniglio !!??

Questo me l’ha comprato il mio Bartolomeo in una boutique di Porta Palazzo (n.d.a.  un quartiere malfamato di Torino) come si permette  di disprezzare la mia stola ? E questo anello ? Lei se ne intende di preziosi?  Un dono di Bartolomeo,l’ha trovato sul tram .Oro puro a 18 carati

Guardi,osservi

Leone                   (con voce femminile)  Falso,una vera patacca

Flora                    Questo è troppo ….ma lei ha cambiato voce ? Mi prende in giro ?

Leone                   Non mi permetterei mai …(voce maschile) E’ la voce che va e viene

Flora                    Ma allora si faccia operare,una sforbiciata e via…Zac e via tutto !

Leone         Come  sarebbe a dire “ Una sforbiciata e via tutto “ ?!

Flora                    Io l’ho capito subito che lei pende un po’ dall’altra parte,ma non si deve vergognare,basta andare  in Romania,costa poco. Pensi che il rag. Bertini è andato a farsi curare i denti e gli han fatto una dentiera nuova

Leone         Come , una dentiera nuova ?

Flora          Si,facevano gli sconti i  e così ha colto l’occasione…neppure 1000 euro

Leone                   Ma se i denti erano buoni,perché se li è fatti togliere ?

Flora                    Facevano saldi di fine stagione,tutto a metà prezzo,conveniva . Ha fatto un affare e poi,pensi che per miseri 1500 euri gli han fato anche l’operazione  …ZAC !! e via, è  tornato a casa come nuovo. Pensi che il rag.Bertini è partito che era un uomo ed è tornato che era una donna ! Ah,fanno delle cose in Romania che sono fantatiche . Su,vada anche lei, se vuole le dò l’indirizzo,così lo mettono a posto

Leone         No,no,grazie, non ne ho bisogno ,un’altra volta magari

Flora                    Ma ha paura ? Ma no…non si sente niente ..ZAC…ZAC  !! Due sforbiciate e via,cinque minuti e tutto è fatto…si,certo,poi bisogna fare la convalescenza come si deve .Il rag. Bertini ha camminato tre mesi con le gambe larghe ,ma adesso è contento.Si,insomma,qualche problema ce l’ha ancora,per esempio ora  che è diventato donna ha una voce acuta da soprano ,ah che voce !  Purtroppo deve farsi la ceretta due volte al giorno perché gli cresce ancora la barba ,ma sono piccoli inconvenienti ,provi anche lei,vedrà come sarà contento…ZAC e via !

Leone                   La ringrazio,lei è veramente gentile,ma per ora lasciamo perdere…

                   Piuttosto mi dica,lei cosa vuole dall’agenzia ?

Flora                    Ecco,dal momento che  sono divisa  cerco un marito anche usato,non so se mi sono spiegata,anche non di primo pelo

Leone                   Chiaro,chiarissimo,noi qui abbiamo tutto ciò che desidera e poi noi

                   organizziamo anche i matrimoni e cerimonie  

(ENTRA  Ernesto Mortirio piuttosto agitato)

Ernesto       Oh,salve Leo,signora,i miei omaggi…Leo,senti,fammi fare una telefonata che il mio telefono non funziona,fammi questo piacere…a proposito ma tu che ci fai qui ?

Leone                   Ecco ,mi io aspetto Teo,che  è  andato a fare una commissione

Ernesto       (intanto fa il numero e parla al telefono) Pronto,signora Mariuccia,sono

Ernesto.. senta,mi raccomando i fiori,vogliono solo garofani bianchi,si…tutti bianchi,mi raccomando…no,no nessun biglietto,nessun nastro ..si..si..buongiorno  (posa il ricevitore) Grazie  Leo

Flora                    Ah,lei è amante dei fiori ,pensi che io mi chiamo Flora,che è tutto un programma…e mi dica,lei è sposato ?( E alzandosi colpisce Leone  buttandosi dietro le spalle  la stola)

Leone         Piano con questo coniglio !! ( si tiene una mano sull’occhio)

Ernesto       No, io sono single,  come si usa dire oggi

Flora                    Oh,ma che simpatico ..e  se non sono indiscreta ,che mestiere fa ?

Leone                   Lui è un esperto,commercia nei fiori,è un esperto in cerimone…

Flora          Fantastico,quando si dice il destino! (rivolto ad Ernesto) Lei crede nel

                   destino ?

Leone                   Oh,si,si…lui dice sempre che ognuno ha la propria ora ,si,insomma  che quando è ora del trapasso bisogna andarsene,tanto poi ci pensa lui

 ( Ernesto fa segni a Leone di tacere)

Flora                    Ah si,ha proprio ragione,ma non parliamo di cose tristi,parliamo di matrimoni,visto che il signore è da sposare ..

 (si avvicina a Ernesto ed voltandosi gli sbatte la stola in faccia)

Ernesto       Ahia…!!!  Che sventola !

Flora                    Mi scusi ,non l’ho fatto apposta . Lei che è un esperto di cerimonie,

cosa mi consiglia per il mio prossimo matrimonio,a me piacerebbe riempire tutta la chiesa di fiori,lei quali fiori mi consiglierebbe ?

Ernesto       Crisantemi ! Sono sempre di moda

Flora                    Crisantemi ??

Leone         Si,si..crisantemi ! E’  l’ultima moda che viene  dall’America

Flora                    E mi dica …davanti all’altare lei cosa metterebbe ?

Ernesto       Una bella corona

Flora                    Una corona  ? Questa  non l’avevo mai sentita

Leone                   Ai matrimoni adesso vanno di moda  le corone ,anche questa è  una moda che arriva dall’America

Flora                    E  senta,se non sono  troppo  indiscreta…per la prima notte di matrimonio mi piacerebbe un posto tranquillo,lei cosa mi consiglierebbe

Ernesto       Un bel loculo,ce ne sono da tutti i prezzi…oh,mi scusi …

Leone         Voleva dire un tucul …si,si un tucul ,quelle belle capanne in  mezzo al deserto..sono un po’ piccole,ma tranquille,si sentono solo cantare i cammelli

Flora          Perché ,i cammelli cantano  ?

Leo                      Altroché  se  cantano , ma solo quando sono contenti,altrimenti

piangono ,si piangono come cammelli …(poi piuttosto confuso).Bè,

se è così… io vado… piacere di averla conosciuta ,ciao Ernesto,io vado

(prende il vassoio e le tazze ed  ESCE)

Flora                    Siamo soli …il destino … soli …io e lei..ah, il fato !

( si avvicina ad Ernesto che indietreggia)

                   Pensi che sono 7 anni che io non faccio più  l’amore,lei mi capisce ,vero

Ernesto       Eh , come la capisco ! ( girano attorno alla scrivania)

Flora                    Sette  anni,dico,sette anni  …

Ernesto       Mi scusi,ma da quanti  anni è separata ?

Flora                    5 mesi

Ernesto       ( continua a sfuggire a Flora) Ma allora  non sono sette anni che lei…

Flora                    Purtroppo sono proprio sette anni ,da quando mio marito è andato in menopausa….Ernesto,vieni qui ,non scappare  (Ernesto fugge girando attorno al tavolo insegnuoto da Flora)

(ENTRA la signora Anna,la titolare )

Anna                    Ma che succede ? Mortirio !!!  Ancora lei ,ma si vergogni,correre  dietro

ad una signora !

Ernesto       Ma veramente era lei che  mi correva dietro,dice che sono 7 anni che

                   è in astinenza,io passavo di qui per caso

Flora                    Bugiardo !!  Ha cercato…oh mio Dio..ha cercato..si ..si..non riesco neanche a dirlo…        ( si siede affranta  su una sedia e si fa aria col ventaglio)

Anna                    Non abbia paura, dica,su,coraggio

Flora                    Mi sento mancare …un bruto…ed io una verginella inerme…ah,

che vergogna !

Ernesto       Ma  che vergogna e vergogna, era lei che mi correva dietro  ,altro

                   che storie !!

Anna          Fuori !  Se ne vada ,che io non ho tempo da perdere  con gente come lei e non si faccia più vedere ,ed ora ci parleremo solo più tramite avvocato.

Fuori !!

Ernesto       Va bene,si calmi…le chiederei solo un favore …datosi che il mio telefono non funziona ,ho lasciato  il suo numero a due miei clienti ,se telefona la signora Filippotti per la sepoltura,le chieda solo di che colore vuole la cassa da morto

Anna          Fuori ! Ah,e io dovrei farle anche da segretaria,questo è troppo,fuori !!

Ernesto       Non si arrabbi…ah,le chieda anche se la cassa la vuole con le maniglie di ottone o di argento…Arrivederci e grazie

 (ESCE)

Anna                    Le  chiedo scusa,abbia paziena,lei è la signora ..?

Flora                    Flora Guglielmotto, mi scusi…ma è stato un raptus improvviso…

                            una furia,sembrava impazzito,per poco non mi saltava addosso !

         Certo che dagli uomini c’è da aspettarsi di tutto al giorno d’oggi

Anna                    Ah, a chi lo dice ! Ma lasciamo perdere,mi dica ,lei è qui per trovare un compagno ,un amico,magari un marito

Flora                    Si, io sono una ex- illibata… e cerco un marito anche usato..sa, io non faccio  la preziosa,mi accontento di poco…diciamo un “ cretinetti” con una bella pensione,un bel conto in banca,una bella casa…e se poi è già stato sposato per me fa bene lo stesso,mi accontento anche dell’usato…

                            però che sia perfettamente funzionanate ! Lei mi capisce,vero ?

Anna          Certo che  la capisco

Flora                    Sa ,non vorrei trovare un grullo   che poi al momento giusto  faccia cilecca,si ,insomma vorrei delle garanzie.A proposito,la garanzia c’è ?

Anna                    Certo  tutti i nostri clienti hanno la garanzia per 6 mesi,di più non possiamo,sa com’è …

Flora                    No,non so com’è , comunque uno che non russi di notte  e che sia  amante dei viaggi ,perché io viaggio molto

Anna          Ah si ? E che viaggi  fa ?

Flora          Tutti i giorni  Avigliana – Giaveno ( n.d.a  8 km circa,la zona di Giaveno è rinomata  per  funghi) ,sa perché io sono una sportiva

Anna                    Ah si ? E che sport  fa ?

Flora                    Vado per funghi  ! Pensi che l’anno scorso nei boschi ho incontrato uno losco figuro  che voleva possedermi ,io ho combattuto con tutte le mie forze  ,ma poi ho dovuto cedere ….è stato bellissimo…cioè è stato terribile,ma non è colpa mia,la colpa è dei funghi.Io non so,ma tutte le volte che vado a funghi mi capitano di queste avventure

Anna                    E lei va sovente a funghi ?

Flora                    Tutti i giorni  quando è stagione ,peccato che la stagione dei funghi sia così breve …

Anna                    Ed ora lei cosa cerca ?

Flora          Una persona seria,anche non di primo pelo,ma come ho detto prima perfettamente funzionante , a questo ci tengo

Anna                    Ah,ma allora è capitata  proprio nel posto giusto….Senta,adesso non ho tempo,perché aspetto una persona molto importante.Lei compili questo modulo con tutti i suoi dati personali e domani me lo riporta,  faremo una bella chiacchierata e vedrà che l’accontenteremo,adesso mi deve scusare…

 ( si alza e l’accompagna alla porta) Ah, ci sarebbe da pagare l’iscrizione,sono 1200 euri,ma se vuole può pagare  anche a rate ,sono 25 euro al mese per 48 rate,praticamente una stupidaggine

Flora                    (va verso la porta) Allora se è una stupidaggine, pagherò…,ne

                   parleremo poi domani,grazie di tutto ,a domani !

Anna                    Ma non mi lascia neppure una piccola caparra ?

Flora                    Stupidaggini…arrivederci!

( ESCE)

Anna                    Ah,che vita ! Non c’è più nessuno che paga,sarà la crisi,ma certo che c’è una grande abbondanza di scarsità di euri…Ma che fine avrà fatto mio figlio ? Tonto  come suo padre,(squilla il telefono)  Come ? …No,qui

                            non è l’agenzia “ La Benemerita Tre metri  sotto Terra” Chi ?  Il sig. Mortirio ? Non lo conosco   ( posa il ricevitore)

(ENTRA il comm. Gaudenzio Caciotta,elegantemente vestito,brizzolato,distinto.

Farfallino e bastone da passeggio.Ha un tic nervoso,ogni tanto scuote la spalla ed il braccio destro e gira la testa da una parte. Prontamente Anna si alza e gli  va incontro tendendogli la mano)

Anna                    Commendator Gaudenzio,che piacere,la stavo aspettando ,si accomodi

                   ( il comm. le fa il baciamano poi si siede)

                   A cosa debbo la sua preziosa visita ?

Comm.       Ecco io sono qui  perchè  sono stufo della mia vita da single,si da scapolo,mi piacerebbe trovare una donna che faccia al caso mio.

Oh,io mi accontento di poco,non ho molte pretese.

Anna                    Stia tranquillo,io le farò incontrare la donna della sua vita , ma mi dica,

lei ha qualche preferenza,si,insomma,come dovrebbe essere la sua

dolce metà ?

Comm.       Ecco : non troppo magra ,ma non troppo grassa,diciamo sui 58 chili e mezzo…bella ma non troppo altrimenti mi mette le corna,intelligente ma non troppo,altrimenti io faccio la figura del cretino,energica ma non troppo,altrimenti comanda lei ,una donnina graziosa,gentile,senza baffi perché i baffi io non li sopporto,ma che sappia far bene da mangiare , cucire,lavare,stirare,stare zitta,mai parlare troppo ,che parli solo

                   quando io le darò la parola.Capisco che non è facile trovare una donnina così…ah,dimenticavo ,che abbia anche una bella dote ,diciamo benestante con qualche milioncino in banca,ma non troppi,che poi mi rinfaccia la sua ricchezza. Sono stato chiaro ?

Anna                    Chiarissimo   direi  !

Comm.       Ah,ancora na cosa ,mi son dimenticato…che non sia troppo spendacciona,si che spenda quel poco che io le passerò al mese,questo è importante. Perché a spendere basto io e poi che sia ordinata e puntuale che se io dico che si pranza all’una,si pranza all’una ,se io dico che andiamo a dormire alle undici ,si va a domire alle undici ,e che siano le undici precise,io esigo la puntualità…per il resto piena libertà,perché lei l’avrà capito,io sono uno spirito libero che comprende le esigenze delle donne moderne. Sa cosa le dico,che io alla domenica le concederò di andare a messa  da sola ed anche a benedizione,che ne dice,sono

troppo avanti  con i tempi ?

Anna                    No, per carità,lei è veramente un uomo moderno  , un uomo di spirito ,al

                   passo coi tempi…ma mi scusi,lei è sìngle o divorziato  ?

Comm.       No io vivo da solo con la goverante…No,non mi sono mai sposato

                            non ho mai trovato l’anima gemella…si ,ho provato qualche volta a convivere ,ma poi,non so perché,dopo una settimana  queste lucciole vagabonde scappavano di casa ,se ne andavano senza neanche salutare. Non ho mai capito perché ,lei cosa ne dice ?

Anna                    Eh,cosa vuole,le donne oggi hanno troppe esigenze  eh…non ci sono più le donne di una volta !

Comm        Pensi che io tutte le mattine  davo loro 5 euro per far  la spesa e loro non mi portavano neppure il resto ! Secondo me facevano la cresta sulla spesa,io non dicevo niente,mi rodevo il fegato,eppure dopo una settimana se ne andavano ed io restavo solo …Ma perché !!??

Io non capisco

Anna                   Ha  ragione commendator  Primo Sale

Comm        Guadenzio Caciotta ,fu Cornelio ,prego.. 

Anna                    Mi scusi,ma io con i nomi sono un vero disastro !….Dunque ci sarebbe una piccola formalità da espletare. Ecco io le faccio trovare la persona giusta ,e  intanto le faccio la tessera dei Cuori Solitari…Ecco sarebbero

2 mila euro più spese…in tutto 2400 euro da pagare subito  o in dieci  piccole rate mensili da 300 euro…paga subito ?

Comm.       Forse  c’è un piccolo errore di calcolo..10 rate da 300 non fanno 2400

se non mi  sbaglio , fanno tremila euro!

Anna                    Mi ero dimenticato l’Iva…comunque  son stupidaggini …per lei faremo un prezzo  speciale…facciamo  2800 euro ? Va bene,d’accordo, e adesso  le faccio vedere le foto di alcune bellezze che secondo me  potrebbero

andar bene per lei  comm. Stracchino

Comm.       Caciotta,non si confonda,la prego

Anna                    Ecco ( gli mostra un album con foto di donne) Questa …per esempio ,si chiama Cesira,45 ani, illibata,buona posizione sociale…Cosa ne dice ?

                            Potrebbe andare …naturalmente io le fisso un appuntamento e poi se

son rose fioriranno …

Comm.       (prende dal tavolo una lente d’ingrandimento e l’osserva attentamente))

Si,non è male,ma ha un piccolo difetto  

Anna          Un difetto ??

Comm.       Ha il sedere basso,si,si…troppo baso !

Anna                    Ma cosa dice…una bella donna così !

Comm.       Senta,se mi permette ,anche l’occhio vuole la sua parte

Anna                    Ma commendator Gorgonzola  ,la signora Cesira è una poetessa,

ama l’arte,a ha due lauree e una bella cascina nel Monferrato !!

Comm.       Si,ma ha il sedere troppo basso,mi scusi…

Anna                    Ben,passiamo a questa …la signora Trotti cinquantenne,bionda

naturale,un negozio di abbigliamento ben avviato,divorziata,senza figli

Comm        (prende nuovamente la lente ed osserva) Non male ma anche questa ha un  difetto

Anna                    Ma che difetto!?  E’ veramente una bella signora 

Comm        Ha le ginocchia troppo a punta,vede ? Si,troppo magre ,non fa per me

Anna                    Certo che lei commendatore è un po’ troppo  esigente !

Comm        Esigente  il giusto, d’altronde io le darò una vita agiata e decorosa all’onore del mondo,cerchi di capirmi

Anna                    Certamente che io la capìsco,però anche lei dovrebbe essere più tollerante,tutti abbiamo qualche piccolo difetto  …guardi questa  foto …cosa ne dice ? Questa è stata eletta  Miss Moncalieri 1961 …una bella signora elegante,fine,di buona famiglia        

Comm.                 Divorziata ?

Anna          No,vedova,il marito è morto per una disgrazia…ha mangiato i funghi

Comm.       E li ha cucinati lei ?

Anna                    No,una disgrazia…li aveva racolti  lei,una piccola svista,ha scambiato una amanita falloide per un reale,cose che possono capitare

Comm        Ecco, questa io la scarterei              

Anna          Ma perchè ?

Comm.       Perchè a me piace mangiare i funghi

Anna                    Senta,facciamo una cosa,lei si prenda l’album delle  fotografie, se lo

porta a casa ,se lo studia   e domani viene qui con i 3200 euro dell’iscrizione ed io le faccio la tessera e lei potrà incontrare la signora

che avrà scelto,d’accordo ?

Comm.       D’accordo ,però mi sembra che i prezzi siano in costante aumento,all’inizio erano 1200 ,poi 200,adesso 3200,ma perché ?

Anna                    Sa,la nostra a è un’azienda internazionale e a allora i prezzi  seguono la borsa,in particolare la borsa di Tokio e i prezzi  variano  secondo l’indice di Wall Street …( prende un giornale)

Comm.       E adesso  le azioni della borsa di Tokio come sono ?

Anna                    Oh, sono andati tanto su..( apre il giornale,glielo fa vedere e lo chiude subito) anzi..se  paga subito non le faccio  l’aumento,perchè  vede,da un momento all’altro l’indice aumenta …siamo  già a + 8% !!

Comm.       Certo che siete proprio ben organizzati,ma allora se io pagassi domani  potrebbe darsi che l’indice sia in ribasso ed io pagheri di meno,non è vero ? Magari ripasso domattina

Anna                    Faccia come vuole  però se mi ascolta paga subito,le conviene…

(ENTRA Teo  con un gran mazzo di fiori)

Teo             Mamma,  sono per te !!

Anna                    ( Un po’  imbarazzata ) Per  me  ? …a proposito ,ti presento

il signor  Ciccio Formaggio

Comm        Caciotta…prego…comm. Gaudenzio Caciotta

Anna                    Le presento mio figlio Teobaldo,detto Teo.Ma da dove arrivi  ?

Teo             Sono andato in banca a pagare quella cambiale scaduta

Anna                    (indispettita) Te l’ho detto mille volte che non sono cambiali ma sono azioni australiane …lei si confonde sempre, sa, noi come azienza compriamo e vendiamo azioni in tutto il mondo,lei mi capisce, vero comm. Caciocavallo ?

Comm.       Si,mi i la capìsso,però  non mi chiamo Caciocavallo,ma Caciotta !

Glielo ripeto per l’ultima volta !

Anna                    Non si arrabbi,chiedo scusa ( Dà un’occhiataccia al figlio)  ma mio    

figlio mi fa diventare nevrotica...e dimmi un po’,dove li hai comprati

questi bei fiori ?

Teo                      Non li ho comprati, me li ha dati un tuo ammiratore,c’è anche un biglietto con dedica

Comm.       Vedo con piacere che lei ha degli ammiratori,d’altronde è una bella donna,chissà chi è quel gentile spasimante che le manda i fiori…Su,

legga il bigliettino,non  faccia caso a me ,io sono uomo di mondo

e so come vanno queste cose

Anna          Oh,lei  mi   confonde…(Apre il biglietto e legge ad alta voce)

” Una prece …Condoglianze”

Comm.       Coma ha detto ? Non ho capito bene

Anna                    ( piuttosto imbarazzata) Scusi,ma se permette,sono cose mie !

Comm.       Chiedo scusa ,non era mia intenzione mettere naso nella sua privacy

Anna                    Tutto scusato…allora paga subito o paga domani ?

Comm        Preferirei domani ,la saluto e domani le riporterò l’album con le foto  e le farò sapere chi  sarà la fortunata …(fa il baciamano e uscendo) E mi saluti quel suo anonimo corteggiatore..Arrivedereci

 (ESCE)              

Anna                    Una prece ! Quel cretino ! Mi i manda un mazzo di fiori con la scritta

“ Una prece…condoglianze” !!! Ma si può essere più scemo  !?

Non si può,scommetto che l’ha tolto ad un morto  per mandarli

a me !! Una prece !Che finezza ! Che delicatezza ! E chi può essere ?

Teo             E’ il signor Mortirio !

Anna                    Ma va ? Non l’avrei mai pensato! Certo che  ,se c’è deficiente , in tutto il  circondario è  lui,il signor Ernesto,titolare dell’agenzia

“La Benemerita - Tre metri sotto terra “ che fantasìa, che buon gusto !!

Teo             Ma tu non ti devi arrabbiare,lui ti ha mandato i fiori per fare la pace,

per scusarsi  della cassa da morto davanti alla nostra porta, e promette 

che non capiterà più…E ha anche cambiato la scritta sulla vetrina

Anna                    Sentiamo l’ultima cretinata  del sinor Mortirio

Teo             Ha scritto : “ Se ti svegli morto,telefonaci ” Bella,vero ?

                   cosa ne dici  ? Breve ma concisa !

Anna                    In due parole ha espresso  tutta la sua sciensa…Ha una testa,quello  !

Teo             Si,è tanto intelligente ,adesso dice che vuol fare concorrenza a  Giubileo

Anna                    A chi ??

Teo                      A Giubileo ,la più  grande impresa di Pompe Funebri di Torino  e così m’ha chiesto se volevo lavorare per lui ,perchè ha bisogno di un collaboratore

Anna                    Ah si? E che lavoro dovresti fare ?

Teo             Oh, è facile,dovrei passare al mattino presto all’ospedale  e chiedere

a quelli che non stanno troppo bene,quando hanno intenzione di morire,dar loro un biglietto da visita,così freghiamo Giubileo !

Anna                    Ma che bella idea ! Solo uno scimunito come il signor  Ernesto

poteva avere un’idea simile !

(ENTRA  il signor Ernesto Mortirio)

Ernesto       Parlava  di me signora Anna ?

Anna                    Ha sentito che lo chiamavo per nome ?

Ernesto       Chi disprezza ama, lei dovrebbe saperlo,a proposito,le sono piaciuti

i fiori ?

Anna                    La prossima volta  ,oltre alla prece  ci metta  anche l’ora del funerale !!

Ernesto       Come ?  Teo non l’ha tolto  il  biglietto ? Oh,povero me ,che figura …Senta ,per farmi perdonare le offro un bel  wee-kend al mare,in Riviera,due giorni sabato e domenica,cosa ne dice ? Magari viene anche Teo .Viaggio andata e ritorno  pagato !

Teo             Si,si ,va bene,andiamo tutti al mare ! Evviva !!

Anna                    Un momento ! Ma andremo in treno o in macchina,perché io soffro

un po’ le curve

Ernesto       Nessuna paura,andiamo con la mia macchina,io la faccio sedere  davanti con me,Teo lo mettiamo dietro con il morto

Teo             (Spaventata) Come sarebbe a dire,con il morto !!??

Anna                    Ma con quale macchina andiamo ?

Ernesto       Con il mio furgone,devo andare a Sanremo a portare un morto,ma è morto e non dà nessun disturbo e poi lei la faccio sedere sul sedile  davanti che ha certe molle che non le fanno sentire le curve, e poi io vado  piano,perché quando trasporto un morto non posso superare i 60 all’ora. perché in caso d’incidente potrebbe scapparci ilmorto ! Insomma,partiamo al mattino presto ,verso le 5 ed alla sera siamo là. Di là prendiamo un altro morto e lo portiamo a Torino,però abbiamo più di un’ora libera per vedere il mare .Allora,cosa ne dice ??

(ANNA si sente mancare e si accascia su di una sedia ,facendosi aria)

Anna          Non mi sento tanto bene…

Ernesto       Ho detto qualcosa che  non va ?

SIPARIO

FINE  SECONDO  ATTO

ATTO  TERZO

SCENA  -    Stessa scena.Ufficio della signora Anna,i soliti mobili,       

                   sulla scrivania il telefono . Nell’ufficio un po’ di fiori per la festa.

                   Sulla destra un tavolino con pasticcini e un paio di bottiglie.

Anna            ( al figlio) E mi raccomando,quando entrano i due,tu attachi la musica ,

e speriamo che sia la volta buona . Io ho studiato  i  loro caratteri e secondo me dovrebbero andare d’accordo,si,senz’altro si piaceranno

e noi dobbiamo lasciarli soli e poi se son rose fioriranno !

Teo             Sta arrivando  lui, faccio partire  la musica ?

Anna                    Non ancora,quando arriverà lei …E mi raccomando quando arrivano  fai finta di niente ed esci ,poi uscirò anch’io e così resteranno soli .

                   Hai capito bene ?

Teo             D’accordo

Anna                    Mi raccomando…Oh,buongiorno signor Ubaldo !

(Entra il Sig. Ubaldo Colombotto,elegantemente vestito)

Ubaldo       Buongiorno a tutti. Son venuto ugualmente anche se sono molto raffreddato. (Starnutisce forte)  Spero che la cosa non comprometta l’incontro con la signora che deve presentarmi,sa mi sono messo anche un po’ di profumo…parfum  “Spuss de Cheval  “,le piace ? L’ho comprato al supermercato, 4 euro,era in offerta speciale,si sente ? Non sarà  mica troppo forte ? (Starnutisce)

Anna                    No, no,è molto buono,delicato… ( Poi si volta e si fa aria con le mani perché non sopporta il profumo troppo forte  e tossisce e starnutisce)

Teo             Salute !! Ma cos’è questa puzza ?

Ubaldo       Ma cosa dice ?!  “ Spuss de Cheval” è   un profumo francese

 ( starnutisce forte) Per farmi passare il raffreddore  ho provato a mettere anche una castagna d’India in tasca,ma niente ! Lei cosa ne dice,mi passerà ?

Anna                    Ma si, avrà preso un po’ di freddo,vedrà che le passerà

Ubaldo       Mi son perfino misurato la febbre

Anna                    E ce l’ ha ?

Ubaldo       Non lo so, l’ho misurata con il nuovo metodo cinese

Anna                    E come sarebbe questo metodo cinese  ?

Ubaldo       Viene dalla Cina…dunque …si mette la testa nel frigorifero,i piedi nella stufa  ed il termometro nel sedere,scusi l’espressione… e poi si fa la media  delle varie temperature

Anna                    E quanto ha  ?              

Ubaldo       Secondo i mei calcoli risulta  che io dovrei avere la febbre a 48 e mezzo,ma è possibile ? (starnuto)

Vale            Salute ! Sta arrivando,sta arrivando !!  (attacca la musica : La Marcia

                   nuziale di Mendelsshon)

 (Entra la signora Maria La Terza,elegantemente vestita con coroncina in testa)

Maria         Ah,che emozione,l’inno di Mameli !

Anna           ( la musica si abbassa o rimane in sottofondo) Signora Maria,che piacere                 le presento il signor Ubaldo Fringuello !

Ubaldo       Colombotto,prego ! (starnuto) Mi scusi ma sono un po’ raffreddato

Maria         Ha provato con le suppposte effervescenti ?

Ubaldo       Ma si prendono per bocca ?

Maria         No,cosa dice !   Sono  supposte speciali,che arrivano dal Giappone

Anna                    Ehm,Teo ,lo sai che devi andare,vai,vai …

Teo             Ma  dove devo andare ?

Anna                    Va,va…lo sai,anzi ti accompagno io,scusate un momento  ( ESCE

                   tirando per un braccio il figlio che non capisce e i due restano soli)

Ubaldo       Ehm…siamo soli…ci hanno lasciato soli…

Maria         Lei ha gli occhi vogliosetti…non vorrà mica possedermi ?

Io sono illibata ..pura come un giglio…ma lei,è illibato ?

Ubaldo       No,purtroppo ho avuto una brutta  avventura,sedotto  ed abbandonato

Maria         Che pena,signor  Passerotto …posso chiamarlo Passerottino ?

Ubaldo       Se mi chiama Colombotto forse è meglio

Maria         Ma come è successo,mi racconti, chi è quella arpia che l’ha violentato ?

Ubaldo       Più che violentato,son rimasto fregato ! Ero un giovincello,inesperto ,

alle prime schermaglie amorose ,di sesso mia madre  non mi aveva mai parlato,ero l’innocenza in persona

Maria         Ma quanti anni aveva..14..15 …anni ?

Ubaldo       Avrò avuto  40 anni,un giovanotto appena uscito dal nido che ancora

non sapeva volare,ho dovuto imparare  tutto da solo

Maria         Oh,com’è romantico , signor  Ubaldo !

Ubaldo       Mi chiami Ubaldino… ( le prende una mano e la guarda teneramente rapito)             

Maria         E allora,Ubaldino,com’è che ha perduto  la sua verginità ?

                   Dica pure  che io non mi scandalizzo

Ubaldo       E’ stato un mio amico

Maria         (Scandalizzata,ritrae la mano e lancia un piccolo urlo) Cosa ? E andato con un uomo ?Allora lei sarebbe un…uomosexuale ,un bisex,un trisex !

Ubaldo       Ma cosa dice signora Maria ,come si permette di dire certe cose,

io bisex ? No,un mio amico certo Abelardo Oloferne detto Giacinto mi ha portato in una casa con persiane chiuse ed io innocente verginello…

Maria         Un  esile virgulto          

Ubaldo       Sì ,come le ho detto avrò avuto 40/ 45 anni non ancora compiuti ,nel fior dell’adolescenza e ,per farla breve,la casa non era abbandonata,anzi…

                            Insomma una bella signora ,poco vestita,mi ha detto “ Vieni con me Gregorio “ Ed io sono andato con tutta la mia innocenza

Maria         Ma  lei si chiama anche Gregorio ?

Ubaldo       No,ma ero curioso e l’ho seguita,volevo scoprire cosa voleva  da Gregorio e…non le  racconto il resto,le risparmio i particolari…insomma mi ha fatto perdere la verginità e mi ha preso anche 30 mila lire,tutto quello che  avevo nel portafoglio! E poi mi ha detto : “ Vai,addio Gregorio” io mi son messo a ridere perché lei non  si era neppure accorta che io non ero Gregorio

Maria         Sedotto ed abbandonato…come in “Un posto al sole”…Pazienza, d’altronde  alla signora Anna  io ho fatto presente che io mi accontentavo anche dell’usato,si di un uomo non proprio di primo pelo… mi capisce ?

E allora la signora Anna mi ha mostrato la sua  foto,ed io sono rimasta senza fiato,mi è preso una caldana,come quando guardo il Grande Fratello,capita anche a lei ?

Ubaldo       No, a me non prendono le caldane ,però mi blocco e non riesco più ad andare al gabinetto

Maria         Ha la prostata ? Perché penso   di averla anch’io,lo stesso disturbo,siamo proprio fatti l’uno per l’altro !

Ubaldo       Ma che meraviglia, tutti e due con la prostata ,così di notte ci alziamo insieme per andare alla toilette

Maria         Alla toilette ? Vorrà dire al gabicesso ! A  proposito ,quando va in quel

posto lei si ferma tanto ? 10 minuti,un quarto d’ora ? Sa,perché io sono sovente un po’ disturbata  e allora devo andare di  corsa al cesso e il cesso deve essere libero,mi capisce ?

Ubaldo       Certo che  la capisco,bisognerà solo metterci d’accordo   e fare i turni ,

oh,ma nessun problema,quando l’amore c’è …Al massimo possiamo far mettere un altro water nel bagno ,così la facciamo insieme,cosa ne dice ? Pensi che bello,io sgancio di qua e lei risponde di là,che musica !

Maria         Com’è romantico lei  !  Proprio una bella idea,siamo fatti l’uno per l’altra

 (ENTRA  la signora Anna )

Anna          Scusate ,non vorrei interrompere il vostro idillio…prendo solo

una cosa e vado…voi rimanete pure a parlar d’amore,vedo che le cose procedono bene

Ubaldo       Oh,sì,,ma a dir  la verità,più che d’amore  parlavamo di andare al cesso

Maria         Ah, ma in amore tutto fa brodo,vero Ubaldino ? ( lo accarezza)

Anna                    Che bella coppia ! Si,fate proprio una bella coppia…adesso vi lascio,fate pure con comodo,io sarò di ritorno tra un quarto d’ora.

Arrivederci

( ESCE)

Ubaldo       Bene,pensando a lei io mi sono permesso di scrivere una poesia

Maria         Una  poesia…per me ? Anche  mio marito me ne aveva scritta una,

mi ricordo che comiciava così….T’amo o pio bove  …e poi non me

la ricordo più…oh ,com’era romantico il mio povero Orazio ih..ih..(piange) E adesso lui non c’è più ..ih..ih..(piange più forte)

Ubaldo       Ma  non faccia così che tanto prima o poi  tutti dobbiamo morire

si consoli…

Maria                   Si,si,ma per morire io non ho  nessuna fretta  ( fa le corna ) e poi  

io lo  amavo tanto ,il mio Orazio,come farò a dimenticarlo ? Venti

giorni che è morto,sono venti giorni  e non mi sembra vero…

“Vedova inconsolabile”  ho fatto scrivere sulla lapide …(urla) Orazio,Orazio,dove sei !!??( Ubaldosi guarda attorno) Ma lei che fa ?

Ubaldo       Cercavo  Orazio…

Maria         Ma lasci perdere e dica la poesia,su,si sbrighi  !

Ubaldo       L’ho scritta col cuore e dice così …” Tu vergine delle vergini ,orsù

                            verginella mia …”

Maria         Mi scusi,Ubaldino,ma io proprio vergine  non lo  sono più,

non vorrei che mi confondesse con un’altra

Ubaldo       Licenza poetica,mia cara Maria..ricomincio….

“ Tu vergine delle vergini,orsù verginella mia …

(ENTRA NO   Teo e Ernesto Mortirio)

Teo                      Scusate un momento,non vi disturbiamo,ma il sig. Ernesto deve fare una telefonata ed il suo telefono non funziona

Maria         Oh,signor Mortirio,grazie della lapide per mio marito ,a proposito,quanto le devo ?

Ernesto       120 euro,di meno caro non c’era niente,gli abbiamo lasciato la testa fuori così lei ha risparmiato i soldi della fotografia,ha visto com’è bello ?

Maria         Sembra che dorma.mi fa tanta tenerezza,ma lei stia tranquillo ,appena il signor  Passerotto avrà finito di dirmi la poesia passerà da lei a saldare il conto,perché io non voglio avere debiti, vero Ubaldino…

Ubaldo       Certamente, è un onore per me  …allora posso dire la poesia ?

Maria         Si,però  ora mi ricordo che ci sarebbe anche da saldare un piccolo debito con il macellaio e col verduriere e poi anche con il pollivendolo,roba da poco

Ubaldo       ( Si asciuga i  sudori) Mi prendono le caldane …

Maria                   Siamo proprio fatti l’uno per l’altro,a me prendono le caldane…anche a lui ,a me vien voglia di andare al gabinetto…anche a lui …      

Teo             Giulietta e Romeo …che meravigliosa storia d’amore ! Signor  Ernesto,

                   faccia in fretta a telefonare ,non vorrei che arrivasse mia madre !

Continuate pure voi, io non vi disturbo più e il signor Ernesto farà

 in fretta

(ESCE)

Ernesto       Prego,prego…continuate   pure ( intanto si siede sul tavolo ed alza la cornetta del telefono)

Ubaldo       Alora  recito la poesia ?

Maria         Si,visto che ha deciso di pagarmi tutti i debiti

Ubaldo       Io veramente non ho deciso niente !

Maria                   Si,ma ho deciso io e questo basta e avanza,nel menage a due ,è meglio parlarci chiaro,lei porta i pantaloni,ma chi comanda sono io ! Allora

                            dica la poesia,su,qualcosa che non va ?

Ubaldo       No,no..pre la carità…sante parole

Ernesto       Si dia da fare signor Fringuello,dica la poesia  e non badi a me

                   (  intanto compone  il numero )  Pronto ? Si..si.. sono  io

 ( parla al telefono)

Ubaldo       Allora  ricomincio da capo …Orsù verginella mia,  dove ameresti

posar le tue stanche membra ?

Ernesto       ( A voce alta) Nel  camposanto di  Moncalieri…

Maria         Come , al camposanto !?

Ubaldo       Ma no,  è il signor Mortirio che ha parlato..dunque dicevo

“Io per  te o  verginella amica, farommi fuoco e per te io getterommi …

Ernesto       Nella  tomba n. 48 bis ,secondo lotto..si.si..è tutto pronto

Ubaldo       Farommi metter nella tomba n.48 bis! Ma cosa mi fa dire , lei stia zitto!

Ernesto        Ho quasi finito ..No..no..non dicevo a lei ..no

Ubaldo       Io a te ,per lo tuo amor  daròtti…ti darò…

Ernesto       Due martellate ,si basterà dare due martellate  e lo facciamo entrare

nella cassa …

Ubaldo       E tu verrai meco sul mio destriero e porteotti meco sul …

Ernesto       Carro funebre di prima classe…s i,si  stia tranquilla

Maria         Mi scusi,ma è un po’ strana  questa poesia

Ubaldo       E’ quasi finita …E porterotti  in cielo e poi giù giù  e  aprirò per te …

Ernesto       Il  loculo …si..si..siamo già d’accordo

Ubaldo       ( sempre più infervorato recita con enfasi)  E  tra le tue bianche mani,

nivee come la neve dei monti  io metterotti …

Ernesto       La corona del rosario,si…

Ubaldo       Un fiore !  Il fior della tua virtude o verginella mia  ed accanto al dolce

                   tuo viso poserò…

Ernesto       Quattro candelabri,si,si, con quattro  candele

Ubaldo       E poi io canterò,,si cateròtti con dolce  e soave voce ,io canterotti

Ernesto       Il De Profundis ,si,si messa cantata , non le piace il De Profundis ? Allora…

Ubaldo       E farò risuonar le trombe del Paradiso  e per te io ancora canterò…

Ernesto       Il Dies Irae , no  neanche quella le piace,a si ? E cosa vuole ?

Ubaldo       Insomma,per favore sig. Motirio..dunque dicevo per te  intonerò il cantico dei Cantici ,il canto soave ,dolcissimo,per te canterò …

Ernesto       Cimitero di rose,si, quella è bella ,si,si va bene…allora d’accordo

                            e grazie,arrivederci signora( posa il ricevitore) Non vi ho micadisturbato,no ? Scusate,io me ne vado…Bella poesia,bravo Ubaldino,

proprio bella

 (ESCE)

Ubaldo       Le è piaciuta signora Maria,vuole che gliela ripeta ?

Maria                   No,no,no  !! Grazie,basta così,proprio bella,penso che io e lei andremo d’accordo,certo ci vorrà un po’ di tempo per consolarmi ,ma il tempo è galantuomo..a proposito,non ha mica da prestarmi 50 euro,sa vorreì

                            comprare due lumini per il mio Orazio.Sa,io a vederlo con la testa fuori mi fa pena e magari due lumini gli tirerebbero  su il morale…

Ubaldo       Ma  non è morto ?

Maria         Certo,ma “Anche i morti  piangono“…è scritto lì fuori sulla vetrina del sig. Mortirio..Ecco io vado a comprare  i lumini e lei intanto mi salda un po’ di debiti , su,forza,non sia imbarazzato,cosa sono mai 50 euri !

Ubaldo       (tira fuori il postafoglio) Ecco…prenda

Maria         Anzi ,me ne dia 100,poi aggiustiamo,ma  cosa c’è,la vedo  pensieroso  

Ubaldo       Ecco io pensavo che100 euro per due lumini, mi sembra un po’

caro,sono aumentati ?

Maria         Tutto  aumenta…tutta colpa dell’euro ,non lo sa ?! Ma noi ormai siamo  una cosa sola,due cuori e un portafoglio…cioè,una capanna !

Ah,l’amore mi fa perdere la testa !  Venga,su,andiamo  ( lo trascina per un braccio)  non faccia tante storie che la vita è un valzer !!

Ubaldo       Già,ma a me piace  la mazurka … (stanno per uscire)

(ENTRA la signora Anna seguita da Leone il barman che porta un vassoio

 con una tazza  fumante )

Anna                    Oh,signor Cocorita,come va il raffreddore ? Guardi le ho fatto portare

                   un punch  caldo,che le farà bene

Leone                   Però deve berlo  bollente perché faccia bene,ecco ,prenda !

Ubaldo       Ma a me il rafreddore è già passato,non ho più starnutito

Maria         Oh,quante storie ,bevi, ,bevi che  ti  farà bene !

Ubaldo       Ma io sono allergico ai liquori,se lo bevo poi sto male

Leone                   Tutte storie ! A bere un liquore non è mai morto nessuno,su,beva,vedrà che le passerà il raffreddore !

Anna                    Si,si,beva signor Barbagianni ,che più tardi faremo un gran ballo

per tutte le nuove coppie e voi non potete mancare

Ubaldo       Allora  bevo ?

Maria         Tira giù,tira giù !! ( Ubaldo  beve a piccoli sorsi) No,non così

buttalo giù tutto d’un fiato,ecco,bravo ! !

(Ubaldo tracanna tutto d’un fiato e poi diventa rosso paonazzo e si fa     aria con la mano e non riesce più a parlare,si accascia su  una sedia ,

si sente male ,ha gl occhi stralunati)

Maria         Oh,povero mio passerotto …come  ti senti ?

(Ubaldo rinviene  e si fa aria)

Leone         Però ha visto che le è passato il raffreddore  !?

Ubaldo       (starnutisce due o tre volte) Mi è tornato,io vado  ( si alza )

Anna                    Ma dove va ? Non vede che non sta bene ?

Ubaldo       Vado in  farmacia a comprarmi un’aspirina

Maria         Aspetta che ti accompagno,adesso che ci penso ho un piccolo debito col farmacista,roba da poco..200…forse 300 euro,a proposito,Ubaldino,ti sei portato dietro il libretto degli assegni ?

Ubaldo       Si,lo porto sempre con me

Matilde       Allora  andiamo, prepara 300 euro

Ubaldo       Mamma mia come sono aumentate  le aspirine ! 300 euri …

(starnutisce forte)

Matilde       Tutta colpa  dell’euro !! Andiamo !

( I due ESCONO )

Anna                    Mi raccomando,tornate tra un’ora che ci sarà la festa

Leone                   Ah,si ? Fate  festa ? Allora le cose  qui  vanno bene

Anna          (seria) Non tanto bene,signor Leo,non tanto bene

Leone         Ah,no ? Ma che succede ? Non sta bene  ?

Anna                    No,è l’agenzia che non va,il padrone mi ha fatto lo sfratto,

                   perchè  sono sei mesi che non pago l’affitto …ma è tutta colpa

del signor Mortirio,che  ha aperto un’agenzia di Pompe Funebri

accanto al mio negozio. Ma ha visto cosa ha scritto stamattina sulla vetrina !!?

Leone                   Si,lui è un fantasista,tutti i gironi  cambia slogan

Anna                    Un vero artista ,ieri ha scritto :  “Meglio un morto in casa che

la suocera all’uscio”…”Due corone in regalo se ti muore la moglie,

tre se ti muore la suocera” . Ma stamattina si è superato, ha scritto

a caratteri cubitali “ Il matrimonio è la tomba dell’amore”…

Leone                   Io l’ho sempre detto,il sig.Mortirio  è un creativo, un genio !

Anna          Si,ma mi ha rovinato la clientela ! I mei clienti ,specialmente le donne

vengono tutte desiderose di sposarsi e quando leggono che

“ Il matrimonio è la tomba dell’amore”  scappano  !

(ENTRA FLORA con un seno prorompente ,sesta misura !!)

Anna                    Che piacere ,signora Flora ! Ben arrivata !  ( Si abbracciano)

Ma la trovo un po’ cambiata…Cos’è !?

Leone          Ha modificato la carrozzeria…( fa un gesto eloquente con la mano)

                   Ha cambiato i paraurti …Extralarge ! Scommetto che è la quinta !

Flora                    Maleducato,è la sesta,perché…non si vede  ?

Leone                   No,cercavo solo di indovinare..ma è stata anche lei in  Romania ?

Flora                    Si,ero andata  per farmi togliere una cipolla al piede ,e così mentre ero

là mi han dato una sistematina al “ davanzale” tutto ad un prezzo speciale  e con la garanzia

Anna                    In garanzia ? E per quanti anni

Flora                    Per tre mesi son protesi  nuove che vengono  dalla Corea ,mi hanno detto che potrebbero scoppiare,ma anche se scoppiano  queste non fanno rumore,ecco,hanno quello di bello

Anna                    Ah,meno male,perchè se fanno rumore una si potrebbe spaventare

Flora                    No,no queste hanno la garanzia Ma a proposito ,dov’è  quel bel giovanotto,si quel “cretinetti” che mi deve presentare che è anche commendatore

Anna           Sarà qui a momenti,non dovrebbe tardare

Flora                    (Rivolta a Leone) Oh  ,signor  Leone , buongiorno  . Mi dica un po’ e il suo amico Mortirio è andato in Romania a farsi aggiustare gli “zebedei “

Leone                   No, dice che deve ancora riflettere un po’

Flora                    Il signor  Mortirio  fa  male,gliel’ho già detto l’altra volta

in Romania sono all’avanguardia,usano metodi ultramoderni…ZAC !

e via,pensi che noi abbiamo fatto un pulman da Torino  e con noi c’era anche il sig. Osvaldino Brandolini ,quello un po’ così…lei mi capisce…ebbene…due minuti e ZAC ! Al ragioniere è venuta una vocina da soprano ,però ha risolto il problema.E’ partito con i pantaloni ed è tornato con un bel tailleur,vedesse come sta bene! Ma il signor Mortirio che aspetta ?

Leone                   Ecco..  aspetta…Dice che non si sente ancora pronto per fare  ZAC  !!

                   Sa com’è  ...

Flora                    Faccia quello che vuole,si ricordi però che certe occasioni  capitano solo una volta nella vita e non bisogna lasciarsele scappare

Leone         Va bene,riferirò   ! Arrivederci…

(ESCE)

(ENTRA il Commendatore  sottobraccio ad Olga )

Comm.       Buongiorno  a tutti !

Flora                    ( un po’ stizzita) Per me non è un buongiorno !

Anna                    Commendatore,la stavamo aspettando…le presento la signora Flora,

di cui tanto le ho parlato !

Comm.       Enchanté…( le fa il baciamano piegandosi a 90 gradi con la schiena)

Olga           Gaudenzio,fai attenzione a piegarti così,che potresti restare duro come un pezzo di legno…Ecco,lo sapevo,si è bloccato !

Comm.       Si,effettivamente soffro un po’ di cervicale  ( rimane bloccato con la schiena)

Flora                    Oh,poverino ,anche il mio Batolomeo soffriva  di mal di schiena,ma io sapevo come farglielo passare

Olga          Ah,si ? Faceva  le frizioni con aceto e aglio ?

Flora                    No,lo curavo con tanto amore…si,le mie notti d’amore   lo guarivano …

Io sono tanto passionale,lo stringevo forte così  da fargli uscire tutto il gas ed il mattino dopo il mio Bartolomeo saltellava come un capretto

Olga          Aveva anche le corna ?

Flora          Io non le permetto di parlare così del mio Bartolomeo,lui le corna non me le ha mai fatte portare,tutt’al più qualche volta le ha portate  lui

Anna                    ( Cerca di drizzare la schiena al povero  commendatore  cercando di richiamare l’attenzione delle due litiganti,mentre il comm.continua a lamentarsi) Su datemi una mano,non vedete come si lamenta il signor

                   Provolone  ?!

Comm        Non esageriamo…Caciotta ,prego..su,fatemi sedere .ahi,ahi…

Flora          Si è il colpo  della strega…certo che se uno  va in giro con certa gente !

Olga          Io non sono “ certa gente”,io sono la signora Olivia Brandolini !

Flora                    Figlia di una che vendeva acciughe in piazza a Porta Palazzo

Olga           ( con aria di sfida) Perché lei cos’ha da dire con chi vende le acciughe  

a Porta Palazzo?

Flora                    Io  niente !  Io ce l’ho solo con quelle brutte  mignotte che fregano il marito alle altre !

Olga           ( le si avvicina con aria minacciosa) E lei che è andata in Romania a farsi rifare la dentiera ed invece si sono sbagliati e le han rifatto il davanzale fuori misura  !?

Flora                    Io sono tutta “nature” ,tutta roba mia ,non come certe  persone che io conosco che ogni due giorni vanno dall’estetista a farsi restaurare le macerie ! Che se per caso arriva un po’ di vento  crolla tutto

Anna                    Sa,adesso basta ! Cercate piuttosto di fare qualcosa per questo pover’uomo che è rimasto bloccato !

Flora                    Largo !  Faccio io, che mio padre era un pranopompista,so io come fare,tenetelo !!!

                   ( Afferra il commendatore  per le spalle)

Olga           Giù le mani , questa è roba mia !

Comm        Ma che roba sua ! E’ roba mia e mi fa un male boia,chiamate un dottore

Flora                    Ma che dottore lasciate fare a me ! E lei gridi,non abbia paura,gridi forte che il male va via  e voi tenetelo forte ! ( le due donne lo tengono mentre il comm si lamenta)   Un momento …

Anna                    Cosa c’è ?

Flora                    Non mi  ricordo se a Bartolomeo la testa la giravo a destra o

a sinistra,perché da queste parti ci deve essere  il nervo biocardiologico

Olga          Io non ho mai sentito nominare il nervo biocardiologico

Flora          Certo,lei non s’intende di medicina…Ma si,è il nervo che parte dal cuore e va giù fino ai piedi e poi ritorna

Comm        Ahi..ahi..ma  scusi,lei ha studiato medicina ?

Flora                    Io no,  ma quando mio padre uccideva il maiale io ho visto come

è fatto il corpo umano

Comm        Così io sarei un maiale ?

Flora                    Ma no,anche se tra l’uomo e certi animali ci sono molte somiglianze

Comm        Grazie,lei è veramente gentile

Flora          Su,aiutatemi,tenetelo fermo  !!( Le donne l’afferrano ) Un..due...tre…!!

( Flora da un colpo secco alla schiena.Urlo disumano del comm.

che però riprende la posizione verticale  e cammina bene)

Anna                    Allora,commendatore ,tutto bene ?

Comm.       Direi di si …però…non riesco più a girar la testa da una parte,

ho un po’ di torcicollo…(Ha la testa girata da una parte)

Flora                    Nessuna paura, un altro colpettino e via,tenetelo !

Comm        No,pietà ! ( le donne lo tengono) No,no !!

Flora          ( Gli prende la testa e gliela gira di scatto) Un…due…tre ..via !!!

(Urlo disumano del commendatore che adesso gira la testa ma improvvisamente zoppica in modo curioso e ha il tic nervoso)

Anna                    E’ guarito !!! Evviva…Ma,commendatore,perché zoppica così ?

Flora                    Forse  ho esagerto ,tenetelo ! Ancora un colpetto ed il commendatore

è sistemato  ( Gli si avvicina)

Comm.       Fermi tutti o faccio  una strage ! La prima che si avvicina è un uomo morto ! ( si siede)

Olga          Vorrà dire …una donna morta

Comm        Fa lo stesso,state solo lontane da me !

Flora                    Ma commendatore non faccia così,vede adesso non  zoppica più

                   l’ho guarita

Comm        Ah,certo che da seduto non zoppico più

Anna                    Bene,tutto è bene quel che finisce bene,adesso il commendatore sta bene e perciò potrà scegliere tra voi due,vero sig. Gaudenzio ? E poi con comodo pagherà l’iscrizione all’Agenzia “ Cuori Solitari”. Sono

                   3500 euro,se desidera ,può pagare subito …le faccio la ricevuta

Olga           Oh,si,il comm. sicuramente avrà scelto me,quasi illibata e poi elegante,bella,fascinosa,dotta  e spiritosa …

Flora          Figlia di un’acciugaia !!

Olga           Insolente  !

Flora          Oh, è solo  la verità…( Si tocca l’abbondante senoVI misura)

Comunque  io piaccio,perché non sarò illibata ,ma sono come una verginella,perché sono  quasi trent’anni che …non tocco più niente …

Tanto sfortunata,ma ora ho trovato l’uomo che fa per me : bello,forte,gagliardo e non zoppica neppure più

Anna                    Allora,commendatore,non ha che l’imbarazzo della scelta !

Dunque  ,chi sceglie ?

Comm        (Rimane un pò pensoso )  L’uscita !!! Si salvi chi può !!

Si,si,io me ne  vado,prima che sia troppo tardi,sono arrivato che stavo bene ed ora,grazie alle due verginelle sono  a pezzi 

( si alza ,si avvia verso l’uscita  ha uno strano tic alla testa ed al braccio,quindi esce zoppicando in modo assai curioso.

n.d.a. A discrezione dell’attore) Statemi bene,arrivederci a tutti

                   (ESCE)

Anna                    Ma cosa fa,venga qui,non vada via !

Flora                    Gaudenzio,non mi lasciare !

Olga           Commendatore,aspetti  !!

(ESCONO  entrambre rincorrendo il comm.)

(ARRIVA  TEO)    

Teo             Ma… il commendatore  se n’è andato !

Anna                   Siamo rovinati ! Per fortuna deve arrivare il signor Ubaldo

con la signora Maria,speriamo che almeno questi ci paghino.

Entro domani dobbiamo pagare l’affitto o ci sarà lo sfratto

( Si sente un urlo,poi  ENTRA FLORA , che ha un seno solo)

Flora          (sconvolta)           Oh,povera me  ! Guardi cosa m’è successo !

                   ( I due non capiscono) Ma come,non vedete  ? Mi è scoppiato il seno

Anna          Non me ne ero accorta e poi non si vede neppure

Flora                    Come non si vede !?  Ma come faccio adesso ?!

Teo            Se è ancora in garanzia torni in Romania  

Flora                    Bravo,buona idea...un momento ! La mia iscrizione all’agenzia

                            è sempre valida ,no ?   

Anna          ( prende un foglio dìsul tavolo e legge ) Certamente…Ecco… ex illibata cerca marito anche usato, ma perfettamente funzionante …va bene o debbo cambiare qualcosa ?

Flora          Ecco,aggiunga anche  “ ex- sesta  misura”  .., suona meglio..torno tra una settimana ,bay,bay…

Anna                    E adesso  cosa facciamo,speriamo nel sig.Ubaldo,io magari aumento                       un po’ i prezzi,tanto è un bonaccione,capisce poco

Teo             Stanno arrivando  !

        

(ENTRANO  MARIA E UBALDO)

Anna                   Bentornati  signori ! Signora Maria,signor Ubaldo,tutto bene ?

Maria         Tutto bene,grazie,abbiamo tardato un po’ perché mentre tornavamo

mi sono ricordata che avevo un piccolo conto in sospeso con la sarta

Ubaldo       1200  euro  !!

Maria         E così mentre c’eravamo ho anche pagato il piccolo debito con il macellaio,Ercole,una persona deliziosa

Ubaldo       450 euro !

Maria         E per finire ,visto che il signor Ubaldo è tanto generoso ho sistemato anche la pettinatrice

Ubaldo       350  euro !

Maria         E mi ha perfino fatto un po’ di sconto,sono propro soddisfatta,non potevo trovare un uomo migliore,una persona più generosa del signor Colombotto      

Anna                    Certo che  l’amore è  la panacea di tutti i mali  

Ubaldo       Mica tanto

Maria         Ma cosa dice signor Colombo !?

Ubalso        Eco,io pensavo…posso pensare ?

Maria                   Ma certo,io gliel’ho permetto , sono una donna  moderna  e  concedo al  mio uomo di poter pensare

Ubaldo       Allora io  avrei pensato una cosa

Anna                    Ah,si,l’iscrizione alla Agenzia Cuori solitari…ecco..con l’Iva,l’Irpef,

                   la tassa del celibato

Ubaldo       Ma anche la tassa sul celibato ! Ma non l’avevano tolta ?

Anna                    No,c’è ancora …è  solo  misero15 % sul totale….insomma,in tutto sarebbero 4 mila euri tondi tondi,naturalmente se il sig.Colombotto volesse fare un assegno  noi lo accettiamo          

Ubaldo       Ecco,io  avrei pensato…

Maria         Si,però prima paga e poi pensa  

Ubaldo       No, è  qui  l’inghippo

Anna          Ma quale inghippo,signor Colombo

Ubaldo       Ecco io questa volta  io avrei pensato di non pagare,perché io non mi sposo più !!

Maria         Oh,povera me, con tutto l’amore che ti ho dato !!

Anna                    Ma  ci spieghi almeno  il perché,signor Colombotto

Ubaldo       Ecco, è semplice…Non mi sposo più …perché io sono un Colombo,

non un MERLO ! Arivederci a tutti

 (ESCE inseguito da Maria che urla)

Maria         Ubaldo,non fare così,torna indietro,aspettami 

(ESCE)

Teo             E adesso cosa facciamo,se non paghiamo entro domani il padrone

di casa ci fa chiudere l’agenzia

Anna                    Sono disperata  ! ( Si mette le mani tra i capelli e si abbandona

sulla sedia. Teo intanto si mette  a mangiare qualche salatino dal tavolino con dolci e bottiglie ,preparati per la festa.Anna  vede Teo

che mangia)  Ma tu cosa fai !!? Io  sono disperata e tu mangi !!

Teo             Ho fame e poi cosa ne facciamo di tutta questa roba….non posso  mica

                   lasciarla andare a male,meglio sbafare tutto !

Anna                    Fermo  ! Che la dobbiamo portare indietro,perché è ancora da pagare !

(ENTRA  il sig. Mortirio)

Ernesto       Ma per pagare c’è sempre tempo ,signora Anna. Ho sentito che fate festa

e le ho portato due fiori,ma che dico...un mazzo di fiori,ma che dico…una corona  ! E’ lì fuori,la porto dentro ?

Anna                    Faccia come vuole,tanto ormai …

Ernesto       Ormai cosa ? Ma  gli invitati dove sono ?

Teo                      No, sono andati via tutti ,e il padrone di casa  se non paghiamo gli arretrati ci dà lo sfratto

Ernesto       Su con la vita ! Per pagare c’è sempre tempo…. Signora Anna,lei lo sa che io ho sempre avuto una certa simpatia per lei. Se ho aperto la mia agenzia  “La Benemerita “Tre metri sotto terra “ è per poter stare vicino a lei,si,insomma ,lei mi è sempre piaciuta

Anna                    Senta ,signor  Mortirio,oggi non ho proprio voglia di scherzare

Ernesto        Non mi chiami Mortirio,mi chiami  Ernesto….ebbene,io avrei pensato

come risolvere il problema

Anna                    Ah,si ?  Dica signor Ernesto

Ernesto       Mi chiamo Ernestino…io non mi offendo

Anna                    Su,non faccia tante storie  e mi dica tutto

Ernesto       Ecco,io avrei pensato  che,visto che la mia agenzia ha tanti locali,

noi potremmo unire le forze

Anna                    Non capisco,si spieghi meglio

Ernesto       Signora Anna….vuole sposarmi ?

Anna          Oh che parola grossa !

Ernesto       Almeno convivere,si ,insomma,potremmo fare una prova

Anna          Ci devo pensare

Ernesto       Come vuole lei …Potremmo fare un ufficio solo, con due vetrine e due insegne,io non le farei pagare l’affitto,tutto gratis

Teo             Un’insegna nuova ? E quale sarebbe  ?

Ernesto       Ci ho pensato tutta la notte…un colpo di genio ..dunque noi uniamo le due agenzie e fuori scriviamo …” Oggi sposi e domani tre metri sotto terra”  così uniamo le due cose,che ne dice ? 

Teo             Bellissima idea !  Lei è proprio  un portento !

Anna                    Non mi convince…”Oggi sposi e domani due metri sotto terra”

                   non invoglia la gente a sposarsi

Ernesto       Lo sapevo,ma ho uno slogan di riserva,senta ,una bella scritta grande

che tiene tutte e due le vetrine ….” Morire d’amore “  !!!

Ha capito il doppio senso ? Bello, no…

Teo             Una meraviglia ,che idea ,bravo sig. Ernesto !

Anna                    Un momento, patti chiari ,amicizia lunga.Facciamo pure come dice lei,ma visto che qui comando io  e allora la scritta la decido io

Ernesto       Bene,allora dica pure,ogni suo desiderio è un ordine per me

Anna                    Due vetrine, due scritte ….Sulla sua scriveremo “ Morire d’amore

è bello” e sulla mia scriveremo “ Però è più bello vivere d’amore”

Ernesto       Brava,signora Anna, affare fatto e allora facciamo festa ,Teo

metti su un po’ di musica

Teo            Un momento ,io però sulla vetrina ci aggiungerei ancora la scritta finale

Anna                    E quale sarebbe ?

Teo                      “ L’importante è che la morte ci trovi vivi ! “

Ernesto       BravoTeo,mi piace e adesso via con la musica ! (poi rivolto ad Anna)

                   Signora …mi  concede questo ballo   ?

Anna                    Con piacere !

 ( Teo mette il CD di un bel valzer campagnolo, e i due ballano soli sulla scena,poi poco alla volta ritorneranno in scena tutte le altre coppie  che si uniranno a loro nel gran ballo finale)

SIPARIO        

FINE  

Rivoli  lunedì  19 Aprile  2010  

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 15 volte nell' ultima settimana
  • 22 volte nell' ultimo mese
  • 89 volte nell' arco di un'anno