All together now

Stampa questo copione

ALL TOGETHER NOW

ALL TOGETHER NOW

Breve corso di inglese per i più refrattari

di Burrini Daniele

Introduzione. Entra in scena la Presentatrice.

Presentatrice: Salve, signori e signore…..no! Salve ragazzi!.....No, anche così non va……Salve pubblico! ……Macché……..SALVE! Benvenuti a questo spettacolo, per presentare il quale ho bisogno della mia fedele traduttrice JANE!

Jane: Buongiorno, buongiorno (con evidente accento inglese).

Presentatrice: Siamo felicissimo di avervi qui!

Jane: We are very disgusted to have you here!

Presentatrice: Stasera vogliamo proprio farvi divertire

Jane: Tonight we want to frighten you! (la presentatrice comincia a dubitare della traduttrice)

Presentatrice: Dato che siete un pubblico molto intelligente…..vero???

Jane: Since you are a very stupid audience

Presentatrice: Calma, Jane, Calma….

Jane: Ok, quiet, Jane, be quiet……

Presentatrice: Noi siamo qui per raccontarvi una storia divertente

Jane: A happy, happy, happy, story!!

Presentatrice: Ecco, stavo dicendo…questa storia permetterà a voi tutti…..cattivi, belli e brutti

Jane: Bad, beautiful and ugly!

Presentatrice: Dicevo….di imparare…un pizzico….

Jane: A pinch of….parsley…

Presentatrice: Prezzemolo, ecco….ma cosa mi fai dire, Jane? Stavo dicendo….un….etto…

Jane mima le dimensioni di un etto

Presentatrice: …un chilo…. (Jane mima un chilo)….insomma un po’…

Jane: So! How much? Decide yourself!

Presentatrice: Insomma…..un po’ di lingua inglese!

Jane: The English language! The English language! The English language! (la presentatrice tappa la bocca a Jane)

Presentatrice: Ok, iniziamo con la storia…e come tutte le storie….inizia con una SIGLA!

La presentatrice esce mentre Jane resta sul palco a salutare finché non si accorge di essere rimasta sola.

Canzone ALL TOGETHER NOW

1° scena

Testo sullo sfondo

Today the first class of our secondary school takes a tour to the zoo.   (disegno)

The tour is going to be a bit strange but very funny.                                  “”

The aim of our tour is an interview with the animals.                                  “”

Scena: sedie e banchi orientate verso la cattedra. Entra il professore e i ragazzi si alzano in piedi. I ragazzi sono vistosamente coperti.

Professore: Good morning, students!

Studenti: Good morning, teacher!

Studente A: Good…cough….mor…cough….ning…cough ….teach….cough….er!

Professore: Oh, what a bad cough! How do you feel?

A: I’ve got a terrible ….cough …..cough……..cough!

P: Oh, no! Why don’t you drink some water?

A: Thank you, mister. (A tira fuori una stagna da 5 litri e se la beve tutta, intanto lo studente B starnutisce)

P: And you? How do you feel?

B: I’ve got a….a…..a……ETCIU!  terrible cold!

P: Oh, no! Why don’t you put on your scarf? (B si mette addosso una sciarpa lunghissima)

C: Mister…….., can I open the window? It is very hot here! (apre la finestra)

B: Are you crazy? I’m ……I’m…..I’m…..ETCIU! terribly cold! Mister……., can I close the window?

I due cominciano a litigare perché uno la apre e dice “I open the window”, l’altro “I close the window”, finché non interviene il professore.

P: Ok, you stay far from the window and you next to the window! (I due si spostano secondo le indicazioni dell’insegnante, il quale nota lo studente D piegato su di sé). How do you feel?

D: I’ve got a terrible toothache!

P: Oh, no! How can we go to the zoo today? Why don’t you go to the dentist? The school dentist?

D: Is there a school dentist?

P: Yes, there is…it is in the room opposite ours

D: Thank you, teacher…I’ll go… (esce ed entra nella stanza del dentista)

Buio, in scena una sdraio da dentista e alcuni attrezzi

2° scena

Stanza del dentista, D è sulla sdraio mentre i suoi compagni sono fuori ad ascoltare.

Entra il dentista.

Dentista: Well, well, good morning. What’s the problem?

Studente: I’ve got a terrible tooth cake.

Dentista: Mmmmhhh! A cake, very good!

Studente: No, no, ache! ache!

Dentista: Ok, I see..which is the tooth that hurts?

Studente: This one (e indica il dente dolente)

Dentista: Which one? This one?

Studente: no, no, the one on the left!

Dentista: Which one? This one?

Studente: no, no, the one on the right!

Dentista: Which one? This one?

Studente: no, no, the one above!

Dentista: Which one? This one?

Studente: no, no, the one under!

Dentista: Which one? This one?

Studente: AAAARGGHHH! That one! Yes!

Dentista: Ok, ok..don’t worry…(comincia a cantare) don’t worry….be happy…. (cerca fra gli attrezzi finché non trova una pistola, poi rivolto al pubblico) Don’t imitate me (punta preciso sul dente e spara, i compagni si spaventano, l’alunno ritorna in classe e il professore gli chiede):

P: Do you feel better?

D: (senza denti) Yes, I do!

P: Ok, now we can go to the zoo!

Buio – canzone all together now sullo sfondo per il cambio di scena

3° scena

Allo zoo, gli alunni girano per le gabbie ma non c’è neanche un animale.

Professore: Where are all the animals?

B: They’re missing.

D: They have escaped! Hurrah!

Da lontano si sente il belare di una pecora, gli alunni si voltano.

Professore: A sheep? Only a sheep?

B: Oooooh! So cute! (e comincia ad accarezzarla)

D: We can interview her, can we?

Professore: Ok!

Intervistatore: What’s your name?

Pecora: My naaaaaaame is Beeeeeela

Intervistatore: How old are you?

Pecora: I’m seeeeeeven

Intervistatore: How are you?

Pecora: I’m fine, thaaaaaaaaanks

Intervistatore: Do you like carrots?

Pecora: Yeeeeeeees, I do! (l’intervistatore gli porge una carota)

Intervistatore: What’s your favorite color?

Pecora: My favourite colour is reeeeeeeed

Intervistatore: What time do you get up in the morning?

Pecora: I geeeeeet up at six o’clock!

(gli altri alunni si sono stufati di tutto questo belare)

B: Are you afraid of the wolf?

Pecora: (spaventata) Wolf? Which wolf?

4° scena

DEBORAH (REF) Who’s afraid of the big bad wolf?

TUTTI               (big bad wolf, big bad wolf) 4v.

EVA             I’m the wolf, I’m the big bad wolf

ESTER        I only need a sheep to eat

FEDERICO I’m not harmful, I’m not dangerous

MARIA      I only need something to eat

(REF)

SERENA        If you’re boy, if you’re girl

LUCA             Please don’t be afraid of me

FEDERICO    I’m not harmful, I’m not dangerous

MARIA          I only need something to eat

(REF)

TUTTI    Woooooooooooooooooooolf  3v.

               Don’t be afraid of the big bad wolf

                                                          

B: Don’t be afraid, little sheep.

D: I’m getting hungry….where is a restaurant?

Professore: Hey, look! The “Purple lobster restaurant”, sounds good!

5° scena

Ristorante “Moody waiters”, l’insegna mostra i camerieri con espressioni diverse

Cameriere gentile (Deborah) : Good morning, and welcome to our “Purple lobster restaurant”

Serena:  Good morning for you too. I would like a table for four.

Cam: Please follow me.

Il cliente fa per sedersi, il cameriere gli fa spazio:

Maria: Oh, so kind…Can I have the menu, please?

Cam: Here you are, no problem, take your time

Il cameriere esce e rientra, arrabbiato (altro disegno)

Cam: You haven’t chosen yet? Come on!

Federico: (stupito) Do you feel alright?

Cam: I feel alright! Hurry up, or you won’t eat anything!

Ester: Ok, ok…a dish of pasta for everybody..

(gli altri si guardano e poi insieme) and a litre of wine!

La profe si alza e li fulmina con lo sguardo

Gli alunni: ok, ok…water, water…

Cam: Yes, yes (scocciato, se ne va).

Rientra in versione veloce con il vino (disegno), entra tipo aeroplano e sbatte la bottiglia sul tavolo del cliente.

Cambio cameriera (Eva)

Rientra starnutendo sul piatto di pasta (malato – disegno)

Cam: Here ETCIU is ETCIU ….your pasta!

I clienti lasciano uscire la cameriera e poi nascondono il cibo un po’ dappertutto

Il cameriere rientra in versione timida (disegno);

Cam: Er…is it okay? Is it too hot? Too cold? (mima)

La profe si alza arrabbiata e il cameriere esce impaurito.

Rientra in versione felice (disegno)

Cam: Ha, ha…do you…ha, ha want….anything else?

Cl: Yes (prima sono imbarazzati, poi si mettono a ridere anche loro), a cup of coffee!

Il cameriere esce, rientra in versione triste (disegno), porge il caffè e si butta dalla finestra!

6° scena – il recupero dei pezzi

Ferito e dottore

Il ferito chiede al dottore le varie parti del corpo (my left leg, my nose…) ma il dottore prende sempre quella sbagliata.

Ordine:

my hair

my head

my eyes

my nose

my mouth

my teeth

my left arm

my left hand

my right arm

my right hand

my bottom

my left leg

my right leg

my left foot

my right foot

7° scena

Il ferito viene accompagnato in classe per verificare se le sue funzioni vocali sono ancora effettive.

Professore: Now, try to repeat these tongue twisters:

I saw Susie sitting in a shoe shine shop.
Il ferito ripete, il professore si rivolge al pubblico e dice: “All together now”

La cosa si ripete per gli altri scioglilingua.

LUCA: I wish you were a fish in my dish
 

DEBORAH: The big black bug bit the big black bear


MARIA: She sees cheese.

SERENA: She sells sea shells on the sea shore

ESTER: I wish to wish the wish you wish to wish

DEBORAH: but if you wish the wish the witch wishes

MARIA: I won't wish the wish you wish to wish.

FEDERICO: I was born on a pirate ship

Professore: Now, hold your tongue with your fingers (e mostra al pubblico che deve tenere la lingua con le dita). Fa ripetere lo scioglilingua.

Presentatrice: No! No! No! Non così! Ma che storia strampalata è questa?

Jane (dietro): What’s this story? What’s this story?

Presentatrice: Non ci si capisce niente: com’è finita la gita? E il cameriere che c’entra? Io non posso presentare uno spettacolo così! Io sono la presentatrice!

Professore: Ma che ti frega! Li hai sentiti? Si sono divertiti, hanno imparato tante parole nuove, che ti importa? Canta che ti passa!

La presentatrice prima ci pensa e poi acconsente. “Pero’ cantate tutti, eh (rivolta al pubblico)”

Canzone REACH OUT FOR THE SUNRISE

    Questo copione è stato visto
  • 1 volte nelle ultime 48 ore
  • 8 volte nell' ultima settimana
  • 23 volte nell' ultimo mese
  • 47 volte nell' arco di un'anno