Assemblea condominiale

Stampa questo copione

( Christine Lavigne, 30 anni, (amministartore) entra nel suo ufficio parlando al telefono)

ASSEMBLEA CONDOMINIALE

una commedia di Gérard Darier

traduzione/adattamento di Antonella Questa

Tutti i diritti per l’Italia:

Antonella Questa – Via del Romito 47 – 50134 Firenze

www.laq-prod.net

Personaggi:

Cristina Lamberti :     Amministratrice, 35 anni

Sergio Vignoli      :     Idraulico, 45  anni

Sonia Vignoli      :      Moglie dell’Idraulico, sui 40 anni

Mario Parigi       :       Ex Professore in pensione, sui 70 anni

Irene Zampelli  :         Parrucchiera, tra i 55 e i 60 anni

Filippo Ricci     :        Musicista, omossessuale, sui 30 annni.

( Cristina Lamberti, 30 anni, (amministratore) entra nel suo ufficio parlando al telefono)

 Sig.na Lamberti No, Signor Fossati !…..Non ho tempo per incontrarla !…..Ne abbiamo già discusso!….Perché tutte le porte degli appartamenti sono rosse e lei ha pitturato la sua di verde….e allora?!…Allora lei deve nascondere le sue donne nude col rosso granata e non col verde!…..Un aspetto primaverile?!…..Dia l’aspetto primaverile al suo appartamento invece che alla tromba delle scale…..Compri un barattolo di vernice rossa…No! Non rosa!….Rosso granata e rifaccia la sua porta!…Ah! Approfitti dell’occasione per cancellare anche quei disegni osceni sulla sua cassetta della posta….No! Non è né bello, né istruttivo….(stanca). Signor Fossati, non ricevo che lamentele a suo riguardo….Ma certo, lei è un artista incompreso….Magari un Van Gogh!…Chi era?…Un trapezista…era una battuta, signor Fossati!…Si, qualche volta ne faccio!… (sorpresa) No, non sono libera a cena…..neanche domani!…Si, proprio così, le resisto!…Arrivederci signor Fossati…No! Arrivederci signor Fossati! (riattacca) Nicoletta!…..Mi ha tirato fuori la pratica per la riunione di stasera?!…Nicoletta!….(squilla il telefono) Pronto?!…No, signora Baldaccini….non lo so se hanno riallacciato l’acqua….Apra i rubinetti…va bene, aspetto! Nicoletta! …Non può essere già andata via!…( guardando l’orologio) L’ora è l’ora!!…Avrei dovuto prenderla in prova…E’ brutta, stupida e puntuale… (al telefono) Cola!!…Allora, secondo me se cola, vuol dire che c’è dell’acqua!…Non importa. (riattacca) Se non mi ha tirato fuori la pratica la sbatto fuori a fine mese! (esce dalla stanza e ritorna con la pratica) Mancata! (squilla il telefono)…Pronto!… ( comincia a disporre delle sedie) No signorina!…Suo fratello non è ancora arrivato…Cominciamo alle 18.00, sono le 17.45, c’è ancora tempo!…E’ normale, col traffico…ho detto” E’ normale, col traffico!!!”…Viene a piedi?! Ma è da pazzi dopo la sua operazione…Da pazzi!…Glielo dirò…Arrivederci.

( Ingresso di Sergio Vignoli, 45 anni, idraulico, proprietario dell’appartamento al  terzo piano a destra. Si nasconde poi afferra Lamberti per i fianchi per farle spavento)

Sig.na Lamberti Ah!…Spiritoso !

Sergio Vignoli Sono il primo?

Sig.na Lamberti Si!

Sergio Vignoli (ridacchiando) Come ? Ti ho fatto paura?!

Sig.na Lamberti No!…Mi hai fatto male! Te lo ho già detto che stringi troppo forte!…E in più mi hai spinto!

Sergio Vignoli  No?

Sig.na Lamberti Si…E sarei potuta cadere contro la sedia, rompermi la caviglia, forse anche il ginocchio e il femore, e avrei finito per zoppicare tutta la vita con delle protesi di plastica!

Sergio Vignoli Non il mio passerotto….è troppo morbido!

Sig.na Lamberti Niente affatto!…E’ anche piuttosto rigido e ricalcifica con difficoltà!

Sergio Vignoli  Allora non mi dirà  buonasera, il mio canarino?

Sig.na Lamberti Buonasera micione!

Sergio Vignoli Tutto qui?!

Sig.na Lamberti Dammi piuttosto una mano!

Sergio Vignoli Hai saputo della perdita in cantina?

Sig.na Lamberti Si…potresti anche avvertire i tuoi vicini quando togli l’acqua.

Sergio Vignoli Non ne ho avuto il tempo.

Sig.na Lamberti Almeno metti un avviso sulle cassette della posta.

Sergio Vignoli Non serve a niente…I Mariotti dicono che sono illeggibile, la Baldaccini non ha mai i suoi occhiali e i cinesi non conoscono una parola di italiano…Piuttosto io farò una petizione perché mi tolgano di mezzo i passeggini che ostruiscono l’ingresso alle cantine!

Sig.na Lamberti La  parrucchiera mi ha chiamata tre volte…

Sergio Vignoli  Ci ho messo un’ora….Non potevo fare prima. E per fortuna che ieri sera avevo bisogno di scendere, se no stamattina  eravamo a Venezia.

Sig.na Lamberti L’hai riparata?

Sergio Vignoli Ho fatto una saldatura.

Sig.na Lamberti Resisterà?

Sergio Vignoli No…e naturalmente bisognerà parlarne…(le porge un foglio)…Tieni!

Sig.na Lamberti Cos’è?

Sergio Vignoli La fattura…non ho ci ho messo le ore di lavoro!

Sig.na Lamberti (guardando il totale)…Siamo fortunati!

Sergio Vignoli Per i dettagli, bisognerà vederli con mia moglie,….sta parcheggiando la macchina!

Sig.na Lamberti Viene qui?!….

Sergio Vignoli Beh si….(seccato)

Sig.na Lamberti Ah! No! Mi avevi promesso…

Sergio Vignoli Lo so, ma con la morte della madre della Zampelli, ha cambiato idea…..questo ci lascia  comunque cinque minuti….

Sig.na Lamberti  (Lui la prende tra le braccia)No, non mi piace quando mi palpeggi come una volgare puttanella.(La spinge verso il corridoio) Ah…No! Non qui!…No!…No!…Si!…Si!…Ancora!…Ancora!…Non ti fermare!…

(Entra Mario Parigi, 70 anni, ansimante)

Mario Parigi C’è nessuno?

Sergio Vignoli Signor Parigi! Non c’era bisogno che venisse, non ha senso.

Sig.na Lamberti Signor Parigi ?!

Mario Parigi Siamo i primi ?!

Sig.na Lamberti Si!…Vuole un bicchiere d’acqua !

Mario Parigi Si, certo.

Sergio Vignoli Si rende conto dello sforzo?

Mario Parigi E’ per il progetto dell’ascensore.

Sergio Vignoli Ne abbiamo già parlato!…Il condominio non può permettersi di pagare 135 milioni per un ascensore!!

Mario Parigi Forse c’è qualcosa di meno caro?

Sergio Vignoli Si! Una liana e un secchio ! Solo che bisogna trovare qualcuno che lo tiri su e giù.

Mario Parigi Con quello che è successo la settimana scorsa, alla signora Zampelli per le scale, io e mia sorella  ci si chiedeva se…

Sig.na Lamberti Le ha telefonato.

Mario Parigi Di già?

Sergio Vignoli  La Zampelli non è morta per colpa delle scale.

Mario Parigi  Eppure è lì che l’ha raccolta.

Sergio Vignoli Niente affatto! L’ho trovata al pianterreno, sotto le cassette della posta…Si lamentava, riversa tra i sacchetti della spesa.…L’ho portata fino al suo appartamento.

Mario Parigi E’ stato carino da parte sua.

Sergio Vignoli Sa, tra vicini, non l’avrei mica scavalcata! Eppure ero di fretta.

Mario Parigi Grazie a lei, ha potuto morire nel suo letto.

Sergio Vignoli Ma no! Lo ha fatto tra le mie braccia quando eravamo tra il secondo  e il terzo piano.

Sig.na Lamberti Come se ne è accorto?

Sergio Vignoli  Il peso! Di colpo ha preso venti chili! C’è mancato poco la lasciassi cadere!….Ma non è finita qui!….Arrivati davanti alla sua porta, non avevo le chiavi.

Mario Parigi E chi le aveva?

Sergio Vignoli Lei!

Mario Parigi E non poteva prendergliele.

Sergio Vignoli E come? Con i denti?!

Sig.na Lamberti Poteva metterla nel suo appartamento!…Abitate di fronte.

Sergio Vignoli Ma insomma! Ora non faccio mica entrare i cadaveri nel mio appartamento!  Poi ho visto che accennava un sorriso, ho pensato che mi stesse prendendo per il culo, è stato quando ho visto la sua dentiera schizzare via che ho capito era veramente finita. Poi non sto a dirvi….

Sig.na Lamberti Ecco appunto, non ce lo dica.

Sergio Vignoli Il funerale, come è stato? Perché con mia moglie siamo rimasti imbottigliati nel traffico.

Mario Parigi Semplice.

Sergio Vignoli C’era gente?

Mario Parigi Io, sua figlia e basta.

Sig.na Lamberti Non aveva amici?

Mario Parigi  Non era certo una tenera.

Sergio Vignoli Una vera stronza, vorrà dire!….Diciamocelo, le uniche proposte che passavano alle riunioni erano quelle che rispecchiavano il suo parere..

Mario Parigi E’ vero.

Sig.na Lamberti  Perché vi faceva comodo..

Mario Parigi  Perché non avevamo scelta, con la delega di sua figlia, arrivava alla metà dei millesimi.

Sergio Vignoli Finalmente ora che è morta, l’ascensore non può più far parte dell’ordine del giorno.

Sig.na Lamberti E allora!…Questo non cambia niente! Una proposta resta una proposta.

Mario Parigi Ah!

Sig.na Lamberti E la figlia sostiene il progetto di sua madre.

Sergio Vignoli Credevo non le importasse?!

Sig.na Lamberti Mi ha chiamato per dirmi di non cominciare senza di lei.

Sergio Vignoli Allora la figlia eredita dalla madre e noi si eredita la figlia.

Mario Parigi Ad ogni modo ho fatto bene a venire.

Sergio Vignoli Ne riparleremo domani, quando lei non potrà più muoversi dal letto. Si rende conto! Attraversare la città con un polmone solo.

Sig.na Lamberti A piedi.

Mario Parigi Avevo voglia di passeggiare.

Sergio Vignoli  Dallo Stadio fino a qui!!! A piedi?!!! Tre mesi dopo la sua operazione!!! Voleva restarci secco!!

Mario Parigi Quand’ero insegnante, lo facevo tutte le mattine per tenermi in forma.

Sergio Vignoli Aveva vent’anni di meno e un polmone in più.

Mario Parigi Lo so, ed è per questo che ho finito per prendere un taxi.

Sig.na Lamberti Aveva più senso chiedere un passaggio al signor Vignoli.

Mario Parigi   Non ha posto. C’ha lo spider!

Sergio Vignoli Si invece, sulla ruota di scorta.

Mario Parigi Non volevo disturbare.

Sergio Vignoli Ma è fatta apposta.

Sig.na Lamberti Non voleva disturbare neanche l’autobus?!

Mario Parigi Gli scalini sono troppo alti e per salirci, sembra la scalata dell’Himalaya. Anche senza aver  fumato.

Sergio Vignoli Non fuma più ?

Mario Parigi Non me ne parli, mi è stato severamente vietato.

Sergio Vignoli Neanche le lights!

Sig.na Lamberti Mi sembra ovvio, con un polmone in meno.

Mario Parigi Ma ho l’altro!!(guardando l’orologio)Posso telefonare a mia sorella?

Sig.na Lamberti Se ci sta poco!

Mario Parigi Solo per avvertirla che sono arrivato bene…

Sig.na Lamberti Faccia lo zero per uscire.

Mario Parigi  Per andare dove?

Sergio Vignoli Dove deve andare?!

Mario Parigi Ma lei mi ha detto di uscire…

Sig.na Lamberti No!…per uscire!…Lo zero per prendere la linea.

Mario Parigi Mi scusi, non sono abituato.

Sergio Vignoli (uscendo) Ma quella cosa fa ?

Sig.na Lamberti Signor Parigi…non ci stia troppo.

Mario Parigi (con la mano fa cenno come per dire: Nessun problema, mentre compone il numero di telefono)Pronto!

Teresa?!….Sono Mario…tuo fratello!...Ma certo che hai un fratello, sono io!…lo sai, ci sono dei giorni che mi preoccupi. Ti ho lasciato sul tavolo del prosciutto ed una mela…si!…E’ tutto!…Questo si chiama dieta…si! Mangia la mela…blocca l’appetito?!…E’ fatta apposta!

Sergio Vignoli (di ritorno)Cosa facciamo per la cantina?

Sig.na Lamberti E’ lei l’idraulico.

Sergio Vignoli E’ lei l’amministratore.

Mario Parigi (al telefono) No! Non toccare il formaggio!

Sergio Vignoli Allora?!

Sig.na Lamberti Ha fatto una saldatura?!

Sergio Vignoli Sono 40 anni che saldiamo…Prima mio padre, adesso io. Bisogna cambiare tutto l’impianto e questo significa una settimana di lavoro.

Sig.na Lamberti Che cosa  aspetta?

Sergio Vignoli Ah no! Basta, non sgobbo più per il condominio. Tra il tempo che ci passo e quello che ci guadagno… degli insulti!!

Mario Parigi (al telefono) Aspetta!…(a Sergio Vignoli)Signor Vignoli?

Sergio Vignoli Si?

Mario Parigi Mi riaccompagna lei?

Sergio Vignoli Si.

Mario Parigi (al telefono) Mi riaccompagna lui…sulla ruota di scorta!…

Sergio Vignoli Ho un collega che farà tutto molto bene.

Sig.na Lamberti Che mi mandi il  preventivo.

Sergio Vignoli E’ bravo, non è caro.

Mario Parigi  (al telefono)Quando avremo definito la storia dell’ascensore.

Sig.na Lamberti ( a bassa voce)E quanto ti da?

Sergio Vignoli (sorvegliando Parigi con la coda dell’occhio) Mi  ripassa dei lavori, tutto qui.

Sig.na Lamberti Davvero tutto qui?

Sergio Vignoli Sarò generoso, possiamo fare a metà.

Sig.na Lamberti Mi serve un preventivo.

Sergio Vignoli Lo conosco, ci si può mettere d’accordo così e comincia domani.

Sig.na Lamberti Di fronte all’assemblea condominiale, ho bisogno di un preventivo dettagliato.

Sergio Vignoli Io sono l’assemblea condominiale.

Sig.na Lamberti Lei ne è un membro.

Sergio Vignoli Un grosso membro.

Mario Parigi (al telefono)Lo so, con un ascensore potrai uscire.

Sig.na Lamberti Voglio diversi preventivi e di diverse società.

Sergio Vignoli Ma non è necessario, quando c’è un’emergenza.

Mario Parigi (al telefono) Bisogna vedere quanto costa…

Sig.na Lamberti L’ha saldata!

Sergio Vignoli E allora! Può ripetersi in altri punti!

Sig.na Lamberti Me ne frego!

Sergio Vignoli Se ne frega?

Sig.na Lamberti (alzando la voce) Non dovevi venire con tua moglie, così potevamo vederci dopo la riunione.

Mario Parigi (al telefono)Se costa troppo, si troverà un'altra soluzione…

Sergio Vignoli Signor Parigi…

Mario Parigi  (al telefono) Proprio così….Ti porterò sulle spalle!…

Sergio Vignoli Signor Parigi!…

Mario Parigi (al telefono) Mi prendi per Schwartzenegger…

Sergio Vignoli Signor Parigi, potrebbe andare a telefonare di là, non riusciamo a sentirci.

Mario Parigi E’ mia sorella che è un po’ sorda…. (Vignoli strattona Parigi per farlo uscire dalla stanza) Non spinga, vediamo di….(al telefono) Ma no, non è a te che sto parlando!….E’ al signor Vignoli!….Lo disturbi con le tue storie di diete….

Sergio Vignoli Ti ho già detto che non volevo ci dessimo del tu, e davanti al signor Parigi poi.

Sig.na Lamberti Non ha sentito niente.

Sergio Vignoli Che ne sai?

Sig.na Lamberti Mi avevi detto che l’avresti lasciata.

Sergio Vignoli E la lascerò.

Sig.na Lamberti Quando?

Sergio Vignoli Non lo so.

Sig.na Lamberti In febbraio.

Sergio Vignoli Perché in febbraio?

Sig.na Lamberti Ho un appartamento bellissimo che si libera ; potremmo trasferirci là….mi occuperei di te….ti farei dei manicaretti….ti preparerei dei bagni caldi….ti laverei….ti vestirei…

Sergio Vignoli Non ne ho bisogno…

Sig.na Lamberti Ma certo che si!…Non sai vestirti!

Sergio Vignoli Una giacca e un paio di pantaloni…

Sig.na Lamberti Avresti potuto cambiarti….Guardati le scarpe…

Sergio Vignoli Ci sto comodo…

Sig.na Lamberti Si vede!….Tua moglie ti trascura….Potresti essere molto elegante…..io ti farei bello!

Sergio Vignoli Sono bello!

Sig.na Lamberti E’ vero!….Allora, per stasera?!

Sergio Vignoli Non ci sarà nessun stasera.

Sig.na Lamberti Ancora!!

Sergio Vignoli Che cosa te ne fai di mia moglie! …Ce la portiamo dietro?!…Così ci guarda!

Sig.na Lamberti Ti ho aspettato fino a mezzanotte, ieri sera!

Sergio Vignoli Ero in cantina a farmi una doccia cercando di tappare dei buchi grossi quanto il mio pollice. E poi è una pessima idea quella di trovarsi nell’appartamento al primo piano!

Sig.na Lamberti L’appartamento è vuoto e io ho le chiavi. Da te c’è tua moglie, io abito in periferia….(molto gattona)….Allora, per stasera?…

Sergio Vignoli Se la riunione non finisce troppo tardi….Ma finiremo per farci beccare.

Sig.na Lamberti Ma no, sono l’amministratore, posso passare ogni tanto a controllare l’appartamento.

Sergio Vignoli E’ questo che puzza di losco!

(Entra Sonia Vignoli. Sergio si distacca, mette un piede sulla sedia, facendo finta di allacciarsi le scarpe.)

Sonia Vignoli ( fuori scena) Cos’è che puzza di losco?(entra)….Sergio, giù i piedi!!….Buongiorno signorina Lamberti. Allora? Cosa c’è che puzza di losco?

Sergio Vignoli Gli opuscoli pubblicitari nella cassetta delle lettere.

Sonia Vignoli Ha ragione; come fanno a metterceli?

Sig.na Lamberti Hanno una chiave.

Mario Parigi (rientrando con la propria sedia) Ne è valsa proprio la pena,  pagare 1.800.000 lire, un codice che non serve a niente.

Sonia Vignoli Signor Parigi? Lei non doveva venire!…E il suo polmone?

Mario Parigi  Quale?

Sonia Vignoli Quello rimasto.

Mario Parigi  Avrebbero dovuto levarlo, per quel che mi serve.

Sonia Vignoli  Ce l’ha fatta ad andare in chiesa?

Mario Parigi  Sono andato anche al cimitero.

Sonia  Vignoli  Io e mio marito non ci siamo svegliati. E’ stato un peccato!

Mario Parigi  (guardando Sergio) Eh si, un vero peccato!

Sonia Vignoli  Che vuole, mio marito adesso lavora fino a tardi. A volte non rientra prima dell’una di notte.

Mario Parigi  (a Sergio)Fa l’idraulico di notte?

Sergio Vignoli  Beh, si.

Sonia Vignoli  Ma cosa  crede,  un allagamento non si sceglie mica un’ora precisa…Eh Sergio?

Sergio Vignoli  Beh, no.

Sonia Vignoli  Quindi le fughe di Sergio, in più  un operaio che l’ha lasciato per mettersi in proprio; incredibile! Mio marito gli ha insegnato tutto ed ecco il ringraziamento! Insomma , tutto questo per dire che metto i tappi per le orecchie e che se Sergio  non mi strapazza,  io non mi sveglio…..Ho comunque messo due righe nella cassetta della lettere di sua figlia.

Mario Parigi  Deve sentirsi molto sola adesso!

Sig.na Lamberti  Eh già! Una madre!

Sonia Vignoli  Si ritrova comunque con tre appartamenti e un negozio da parrucchiera…

Sig.na Lamberti  Questo non rimpiazza certo una madre!

Sergio Vignoli  Ma aiuta!

Mario Parigi  Aveva solo il negozio?

 Sig.na Lamberti  Si! Tutto il resto era intestato a sua madre!

Sonia Vignoli  E adesso è tutto suo.

Mario Parigi  Non si è mai sposata?

Sergio Vignoli  Perché, le interessa?

Mario Parigi  Non ho detto questo!

Sergio Vignoli  Se sua sorella fosse d’accordo.

Mario Parigi  Non ho bisogno del permesso di mia sorella  per sposarmi!

Sergio Vignoli  Detto tra noi, chi la sposa farà un bell’affare!

Sig.na Lamberti  Che carino!

Sonia Vignoli  Qualcuno che si innamorerà! E’ chiaro!

Sergio Vignoli  Eh!…Signor Parigi?

Mario Parigi  Non è il mio tipo!

Sergio Vignoli  Non so proprio cosa ci voglia per lei! Perché quella ha un…(fa un gesto)

Sonia Vignoli  Sergio!!!

Sergio Vignoli  Un fascino…Ha molto fascino!

Sonia Vignoli  Con il carattere di sua madre!

Mario Parigi  E’ vero.

Sergio Vignoli  Una volta sposata, quello si aggiusta!

Sig.na Lamberti  Di solito, peggiora!

Mario Parigi  E io non voglio rischiare.

Sergio Vignoli  Anche con un terzo dello stabile?

Mario Parigi  Anche con la cantina!

Sergio Vignoli  Ho buttato lì solo un’idea, lo facevo per lei!

Sonia Vignoli  A proposito ?!!!…Ha ricevuto delle offerte per l’appartamento al primo piano?

Sig.na Lamberti  Troppo caro per il livello dello stabile.

Mario Parigi  Ma quale livello!?

Sig.na Lamberti  Proprio per questo che è troppo caro.

Mario Parigi  Gli ci vorrebbe un ascensore!

Sonia Vignoli  Per un appartamento al primo piano?!.

Mario Parigi  Non solo, servirebbe anche per Teresa…

Sonia Vignoli  Sua sorella può scendere a piedi.

Mario Parigi  Ma non può risalire…

Sonia Vignoli  E’ da parecchio che le consigliamo di stare a dieta!

Mario Parigi  Ne ha cominciata una, la settimana scorsa.

Sergio Vignoli  Finalmente!

Mario Parigi  Per entrare nell’ascensore!

Sergio Vignoli  Ma non basta una dieta, ci vuole esercizio fisico!

Sonia Vignoli  E le scale sono ottime per le gambe!

Sergio Vignoli  Per le chiappe!

Sig.na Lamberti  E per il cuore.

Mario Parigi  Ma non per i polmoni!…E poi dopo la mia operazione…

Sergio Vignoli  Due piani con un polmone, si può fare…

Mario Parigi  Ma non dallo Stadio fino a qui?!

Sergio Vignoli  Non è la stessa cosa!

Mario Parigi  Devo comunque fermarmi al primo piano per riprendere fiato!

Sonia Vignoli  E chi  glielo impedisce?!

Mario Parigi  Nessuno!

Sergio Vignoli  E allora?!

Mario Parigi  E allora non voglio fare la fine della  signora Zampelli.

Sonia Vignoli  La signora Zampelli è morta tra le braccia di mio marito, come dire dentro un ascensore.

Sig.na Lamberti  Preferisco che ci siano tutti per discutere della cosa.

Mario Parigi  Della morte della Zampelli?

Sig.na Lamberti  Dell’ascensore!

Sergio Vignoli  Sua figlia viene alla riunione !

Sonia Vignoli  C’era da aspettarselo!

Sig.na Lamberti  Come per il figlio dei Ricci.

Sonia Vignoli  E’ vero, è tornato. Spero sia cambiato.

Sergio Vignoli  Mi stupirebbe.

Sonia Vignoli   Ha deciso di venire alle riunioni?

Sig.na Lamberti  I genitori si sono ritirati in Sardegna e gli hanno comprato l’appartamento dei Boletto.

Sergio  Vignoli  Te l’avevo detto.

Sonia Vignoli  (ricordandosi) E’ vero!…Allora, hanno tutto il pianerottolo?

Sergio Vignoli  Ha tutto il pianerottolo.

Sonia Vignoli  Cento metri quadri per lui da solo, che se ne farà?

Sig.na Lamberti   Ma non è da solo.

Sonia Vignoli   Ci ha portato una moglie?

Mario Parigi  Direi piuttosto un marito.

Sonia Vignoli  E’ omosessuale?

Sig.na Lamberti  E allora?

Sonia Vignoli  Ma niente! Ognuno ha il diritto di vivere come gli pare. Anche se un ragazzo così carino… Che peccato!

Sergio Vignoli  Niente affatto! Così non rischia di farci dei mocciosi! Un frocio in più è un passeggino in meno!

Sonia Vignoli  A proposito di bambino, bisognerebbe fare qualcosa per il neonato dei Mariotti, perché adesso, va avanti così tutte le notti.

Sig.na Lamberti  Parlatene ai genitori.

Sonia Vignoli  Ma cosa crede, sono scesa…

Sergio Vignoli  Se ne fregano!!! Questo non gli impedisce di dormire!…Tocca alla Lorini, la proprietaria, dirgli due parole.

Sonia Vignoli  Vogliono farci credere che il loro bambino ha bisogno di esprimersi.

Sergio Vignoli  Ha bisogno di rompere le palle alla gente, si!

Sig.na Lamberti  Non lo possono mica imbavagliare.

Sonia Vignoli  Un ciuccio! Basterebbe un ciuccio. Sono pronta a regalarglielo.

Sig.na Lamberti  Glielo ha detto?

Sonia Vignoli  Sono contrari!

Sergio Vignoli  Siamo capitati su genitori “new age”! I “senza ciuccio”!

Sig.na Lamberti  E’ vero che quello da’ al bambino un’espressione da ritardato.

Sonia Vignoli Forse, ma lo calma!

Sergio Vignoli  Ci sono gli psicofarmaci.

Sig.na Lamberti  Non è mica in depressione.

Sonia Vignoli  Lui no!…Ma noi lo saremo presto!…Con Sergio, stiamo proprio sopra, credetemi bisogna avere i nervi saldi! Ne ho parlato con la signora Baldaccini, che si trova proprio sotto, è sul punto di crollare.

Sig.na Lamberti  Cambierà con la crescita.

Sergio Vignoli  Giusto, più cresce, più lo sentiamo. Eh?! Signor Parigi?

Mario Parigi  Io, lo sapete bene che grido di notte…( alla Lamberti) Quarant’anni di Pubblica Istruzione , ti mettono fuori uso!

Sergio Vignoli  Ma lei, va bene! Siamo abituati, si sa che è lei, mentre questo bambino…

Sonia Vignoli  Bisogna sentirlo caro, se non l’hanno sentito, non possono capire.

Mario Parigi  Io sto a fianco eppure non l’ho notato.

Sig.na Lamberti  E i suoi tappi per le orecchie!

Sonia Vignoli  Li oltrepassa, signorina! Oltrepassa i tappi!

Mario Parigi  Quello che sento io, invece, è il pianoforte.

Sergio Vignoli  E’ il figlio! Quando vi dico che non è cambiato.

Sonia Vignoli  Non mi ha ancora degnata di un buongiorno.

Sergio Vignoli  Era così già da piccolo.

Mario Parigi  Ai miei tempi, tra vicini ci si presentava, oggi, non si sa neanche più cosa voglia dire “buongiorno”.

(Entra Ricci, sulla trentina)

Filippo Ricci  Buongiorno!

Tutti  Buongiorno!

Filippo Ricci (stringendo la mano della Lamberti) Filippo Ricci, sostituisco i miei genitori.

Sig.na Lamberti  Sono al corrente, ho ricevuto la lettera.

Sergio Vignoli  Allora di nuovo tra noi.

Filippo Ricci  Eh si!

Sonia Vignoli  Quando riparte?

Filippo Ricci  Farò definitivamente scalo qui!

Mario Parigi  Perché?…Voglio dire…i suoi genitori non contano di tornare?

Filippo Ricci  No, che io sappia.

Sonia Vignoli  E’ la sua prima riunione?

Filippo Ricci  Si!

Sergio Vignoli  Come dire una “deflorazione”, eh signor Parigi?!

(risate di Vignoli e Parigi)

Sonia Vignoli  E’ come essere in famiglia, vedrà! Non è vero, signorina ?!

Sig.na Lamberti  Ho visto di peggio…

Mario Parigi  Mi dica! Che effetto fa avere tutto il quarto piano?

Filippo Ricci  Fa molto spazio. E lei, sempre al primo?

Mario Parigi  No! Al secondo.

Filippo Ricci  E sua moglie?

Mario Parigi  Mia sorella!

Filippo Ricci  Riesce a uscire?

Mario Parigi  Spera di farlo con l’ascensore.

Sergio Vignoli  Se ci entra.

Mario Parigi  E’ un po’ dimagrita!

Filippo Ricci  E dove siete al secondo?

Mario Parigi  Tra il terzo e il primo.

Sig.na Lamberti  A sinistra.

Filippo Ricci  E a destra?

Sonia Vignoli  I Mariotti.

Filippo Ricci  Che hanno il bambino.

Sonia Vignoli  Lo ha sentito?

Filippo Ricci  Come tutti!

Sergio Vignoli  Non le da’ fastidio?

Filippo Ricci  Non più delle crisi del signor Parigi.

Mario Parigi  Sono desolato, non me ne rendo conto.

Filippo Ricci  E’ un peccato, perché a mio avviso, è questo che sveglia il bambino.

Mario Parigi  Allora, sarei io che…

Sonia Vignoli  Bisogna assolutamente che lei faccia qualcosa.

Mario Parigi  Che cosa posso fare?

Sergio Vignoli  Provi il ciuccio!

Mario Parigi  Volete che mi strozzi?

Filippo Ricci  E al primo piano, c’è sempre la signora Zampelli?

Sergio Vignoli  No! Si è comprata il terzo piano…E’ salita a causa dei rumori del ristorante cinese.

Sig.na Lamberti  Ecco perché voleva l’ascensore.

Mario Parigi  Ma è morta la settimana scorsa.

Filippo Ricci  Allora chi c’è al primo?

Sig.na Lamberti  La signora Baldaccini.

Filippo Ricci  A destra! Ma di fronte?

Sonia Vignoli  Adesso è di Irene Zampelli…la figlia…che ha ereditato.

Sig.na Lamberti  E’ vuoto e in vendita da più di un anno e mezzo.

Filippo Ricci  Ah si?

Sig.na Lamberti  Si.

Filippo Ricci   Strano!

Mario Parigi  Cosa scusi?

Filippo Ricci  Passando, sento spesso dei rumori.

Sig.na Lamberti  Sono le visite.

Filippo Ricci  All’una di notte?

Sergio Vignoli  Il pavimento che scricchiola….E’ il palazzo che sta crollando.

Filippo Ricci  Non scricchiola mica, geme!

Sergio Vignoli  Si sa, i tubi stridono, e i pavimenti gemono.

Filippo Ricci  E i pavimenti gemono così: “ Ancora! Ancora! Ancora! Non ti fermare!”

Sergio Vignoli  E’ la televisione della Baldaccini. La alza al massimo per non sentire più il bambino del secondo piano. E così attraversa per forza i muri divisori ….A lei piace riguardarsi gli stessi film…Eh, Sonia?!

Sonia Vignoli  Ma lei non ha il videoregistratore.

Mario Parigi  Allora sono degli abusivi.

Sonia Vignoli  Come faranno ad entrare?

Mario Parigi  Chiedono la chiave ai tipi che distribuiscono gli opuscoli.

Sonia Vignoli  Non hanno quella dell’appartamento!

Mario Parigi  Allora hanno un complice!

Sergio Vignoli  Ecco!

Filippo Ricci  Ecco!…Solo che, chi è il complice?

Mario Parigi  E’ vero, chi è il complice!

Sig.na Lamberti  Vedremo questo più tardi!

Mario Parigi  E’ importante!

Sig.na Lamberti  Lo vedremo più tardi!…Non siamo qui per condurre un’indagine di polizia!(continuando le presentazioni)La signora Vignoli che abita al terzo piano!

Sonia Vignoli  Di fronte alla  Zampelli!

Sergio Vignoli  Che è morta!

Mario Parigi  La settimana scorsa!

Sergio Vignoli  Ora è di sua figlia! Che ha ereditato!

Mario Parigi  Così fa in tutto: primo e  terzo piano.

Sig.na Lamberti  E il quinto dove ci vive.

Mario Parigi  Con il negozio da parrucchiera che le ha comprato sua madre.

Filippo Ricci  Lei sta al quinto a sinistra.

Sergio Vignoli  A destra! A sinistra ci sono i cinesi.

Sonia Vignoli  Che stanno da noi…Gli affittiamo il vecchio appartamento dei genitori di mio marito… Che è meno grande.

Sergio Vignoli  Ah! Sono cambiate le cose in dieci anni!…

Filippo Ricci  Per questo faccio un po’ di fatica a ritrovarmici!

Sig.na Lamberti  Venga! Le faccio vedere, ho una piantina!

Sergio Vignoli  Ma no!…non capirà niente con la piantina!…(Sergio, spalle al pubblico, chinato verso terra, spiega la ripartizione degli appartamenti nello stabile.) Immagini Via Garibaldi. (Arrivano tutti e si chinano, formando un cerchio intorno a questa pianta immaginaria) A destra, il ristorante cinese, a sinistra, la parrucchiera, al centro la tromba delle scale…Dunque, al primo piano, ci sono la Baldaccini e Zampelli…

Sonia Vignoli  Che è vuoto.

Mario Parigi  (raddrizzandosi)Non lo sappiamo.

Sergio Vignoli  (raddrizzandosi)Chi se ne frega!

(Luciano e Sergio si chinano nuovamente)

Filippo Ricci (raddrizzandosi) Aspetti, ci provo io, mi sarà più facile !…Al primo la Baldaccini e Zampelli.

Sig.na Lamberti  Che è in vendita!

Filippo Ricci   Al secondo piano, c’è…

Mario Parigi  (raddrizzandosi) Io…

Sig.na Lamberti  (raddrizzandosi) Lui parte da destra.

Mario Parigi  (si china) Scusi.

Filippo Ricci  C’è…

Sonia Vignoli  (raddrizzandosi) Pensi al passeggino.

Filippo Ricci  (raddrizzandosi) La coppia col bambino!

Sergio Vignoli  (raddrizzandosi) I Mariotti.

(Sonia, Filippo e Sergio si chinano)

Mario Parigi  Che affittano alla Lorini.

Sergio Vignoli  (raddrizzandosi) Glielo affitta la Lorini…?!

Mario Parigi  (raddrizzandosi) Si, insomma…io mi capisco.

Sig.na Lamberti  (raddrizzandosi) Lei, ma non lui, lo state confondendo.

(Lamberti e Parigi si chinano)

Filippo  Ricci  La Lorini, non era quella maniaca delle petizioni?

Sergio Vignoli  (raddrizzandosi) Non solo delle petizioni. Ah! Ah! Ah!(Sonia e Lamberti si alzano con uno sguardo di disapprovazione. Vignoli si china.) No, niente.

Filippo Ricci  Dunque, i Mariotti, (a Parigi) e lei!

Mario Parigi  E mia sorella.

Filippo Ricci  Al terzo…il signore e la signora Vignoli! E la mamma Zampelli.

Sergio Vignoli  Che è morta.

Mario Parigi  (raddrizzandosi) Per colpa delle scale.

Sergio Vignoli  (raddrizzandosi) Non ricomincerà mica con questa storia?

Filippo Ricci  Il quarto piano è dei miei genitori e il quinto, c’è la Zampelli…

Sonia Vignoli  Figlia!

Filippo Ricci  E i vostri cinesi.

Sig.na Lamberti  I Wang!

Filippo Ricci  (raddrizzandosi) Proprio così!….(si china) Non è così?!

Tutti (raddrizzandosi) Ah!! Si!!

(applausi dei quattro)

Sig.na Lamberti  Vi chiederei di firmare il foglio delle presenze.

( si passano il foglio)

Mario Parigi  Lei era in Africa, vero?

Filippo Ricci  In Africa, America del Sud, Asia…

Sonia Vignoli  Ho la delega della signora Baldaccini che si scusa, ma con la sua depressione.

Mario Parigi  E’ sempre nella musica?

Filippo Ricci  Più che mai.

Mario Parigi  Ma di lavoro, cosa fa?

Sonia Vignoli  E’ il suo lavoro.

Sergio Vignoli  Allora perché non va in televisione?

Sonia Vignoli  Perché è troppo bravo.

Filippo Ricci  Lei conosce la mia musica?

Mario Parigi  Da quando è tornato, abbiamo avuto occasione di approfittarne.

Sergio Vignoli  Era lei che suonava con degli amici in cantina?

Mario Parigi  Era lui, è vero.

Sergio Vignoli  E’ durato parecchio…

Filippo Ricci  Due giorni.

Mario Parigi Non di più?

Filippo Ricci  Sono state presentate delle lamentele all’amministratore.

Sergio Vignoli  La Lorini!!

Sonia Vignoli  Sicuramente!!

Mario Parigi  Peccato, faceva scappare i topi.

Sig.na Lamberti  Signor Parigi, se volesse passarmi il foglio.

Mario Parigi  Ho dimenticato la delega di mia sorella.

Sig.na Lamberti  Pazienza…Bene, andrò a vedere se arriva la signorina Zampelli !(esce)

Mario Parigi  (seguendo la Lamberti) Per mia sorella, glielo può confermare per telefono!

Sig.na Lamberti  (fuori)Troppo tardi!

Mario Parigi  (fuori)Perché?!

(Ricci si infila le cuffie del walkman)

Sonia Vignoli  Mio marito è musicista.(si alza e gli indica le cuffie)

Filippo Ricci  Scusi! (Togliendosi le cuffie)

Sonia Vignoli Dicevo che mio marito è musicista!

Filippo Ricci  Non fa più l’idraulico?

Sonia Vignoli  Si! Ma è il suo passatempo! Da poco! Eh Sergio?!

Sergio Vignoli  Lascia stare Sonia!

Sonia Vignoli  Perché?!!! Non vuole che si dica! E’ tamburo nella banda di Lizzano in Belvedere, dove andiamo in vacanza….Che ne pensa?….Crede possa farcela ad entrare nel mondo dello spettacolo.

Filippo Ricci  Quel che è certo, è che ha il fisico.

Sonia Vignoli  Vedi!

Sergio Vignoli  Lascia stare Sonia!

Filippo Ricci  Però!….Da qui a lasciare il lavoro di idraulico…

Sonia Vignoli  Le può far sentire qualcosa?!

Sergio Vignoli  Ma lascia stare Sonia!

Sonia Vignoli  Sergio! Visto che abbiamo un professionista con noi!…Forza!

Sergio Vignoli Ma non ho il mio tamburo!

Sonia Vignoli  Non fa niente! Fai come quando siamo in macchina!

Sig.na Lamberti  ( di ritorno col Parigi) Non la aspetteremo dell’altro. Possiamo cominciare la seduta, visto che è stata raggiunta la maggioranza.

Sergio Vignoli (in piedi, inizia a mimare come se stesse suonando il tamburo. Mima a soggetto una lunghissima rullata facendo il temburo colla voce e appassionandosi sempre più) Rapatapatatatataparapatapatatatatarapattarapatapapatapatatatata…rapatatà “Cavalleria Rusticana” !

(piccola pausa)

Sonia Vignoli  Che ne pensa?

Filippo Ricci  Il tamburo, si riconosce benissimo!

Mario Parigi  Ha il senso del ritmo! Io lo vedrei bene a… “Viva la Voce”

Sergio Vignoli  Mica canto!

Mario Parigi  “Viva i Tamburi”! è lo stesso.

Sonia Vignoli  Oppure al “Costanzo Show”.

Sergio Vignoli  Sarei ridicolo!

Tutti (tranne Lamberti) Per niente!!!

Sig.na Lamberti  Stavo dicendo che potremmo cominciare!

Sonia Vignoli  Mi piacerebbe molto dare un’occhiata alle fatture.

Sig.na Lamberti  E’ un po’ tardi, cara signora, ha avuto quindici giorni durante il periodo di convocazione per venire a controllarle.

Sonia Vignoli  Non c’è mai quando telefono.

Sig.na Lamberti  Se voleva una verifica, doveva passare.

Sonia Vignoli  Non passo mai senza telefonare.

Mario Parigi  Non sentite come un odore di benzina.

Filippo Ricci  ( indicando le proprie mani) E’ l’acqua ragia , sono in piena ristrutturazione.

Sergio Vignoli  E’ vero, si sente.

Filippo Ricci  Vi disturba ?

Mario Parigi  Diciamo che mi infastidisce.

Sergio Vignoli  Il signor Parigi  ha appena subito un’operazione al polmone.

Filippo Ricci  Allora non la sentiremo più sputare per le scale.

Mario Parigi  Non ho mai sputato per le scale, tossivo.

Filippo Ricci  Tossiva, prima.

Mario Parigi  Se mi è capitato di sputare  l’ho fatto in un fazzoletto, giovanotto!…

Irene Zampelli  (entrando) Sono spiacente di essere in ritardo!…Ma  questo pomeriggio hanno svaligiato l’appartamento di mia madre!

Tutti  Oh!

Sergio Vignoli  Sonia! Hai chiuso a chiave stamattina?

Sonia Vignoli  Si! Come sempre!…(alla Zampelli) La nostra porta non aveva niente di strano?!

Irene Zampelli  Non ci ho fatto caso…

Sig.na Lamberti  In genere, non si trattengono.

Sergio Vignoli  Ma siamo di fronte, quindi già che c’erano….

Irene Zampelli  Secondo la polizia, sapevano che la mamma non stava più là.

Sig.na Lamberti  Persone al corrente!

Mario Parigi Il complice!

Filippo Ricci  Allora, le pompe funebri…Ho visto fare così in molti paesi.

Mario Parigi Siamo in Italia!

Filippo Ricci  E allora?

Sergio Vignoli  Ha ragione! Non conviene più morire a casa propria! Troppo pericoloso!

Sonia Vignoli  Ma non era una porta blindata?!

Irene Zampelli Non lo so, comunque è una porta grossa!

Sig.na Lamberti  Tutto s’apre, cara signora.

Sergio Vignoli  Come diceva mio padre:” Tutto s’apre e  tutto si stura!” Un fabbro è capace di aprirti una serratura con la radiografia del femore.

Mario Parigi  E con quella del polmone?

Sergio Vignoli  Uguale.

Mario Parigi Buono a sapersi!

Sig.na Lamberti  Sempre che non si sia chiuso a chiave….

Irene Zampelli  Ma avevo dato due mandate.

Mario Parigi  I fabbri!…Non ci si pensa mai!

Sonia Vignoli  Sono onesti….come gli idraulici!

Filippo Ricci  Ah si?!

Sergio Vignoli  Certo!

Sig.na Lamberti Deve aver subito uno shock! Venga a sedersi.

Irene Zampelli  Un orrore!…Salgo da mamma nel pomeriggio a prendere delle carte per la riunione di stasera, e trovo la porta socchiusa.…Io, ingenua, non penso affatto ai ladri, mi dico…che mamma è tornata!…Io credo a queste cose!…

Sonia Vignoli  Anch’io!

Sergio Vignoli  Anch’io.

Mario Parigi  Anch’io!

Sig.na Lamberti e Filippo Ricci  Io no!

Irene Zampelli  Entro e ti vado a cadere faccia a faccia con…

Sonia Vignoli  Con lo scassinatore!

Irene Zampelli  No, col mio cane!…Svenuto!…Non faccio niente, chiamo subito il veterinario che mi dice “Non si fidi, potrebbe essere ancora là!”

Filippo Ricci Ed era là?

Irene Zampelli Si!

Tutti  E allora?!!!

Sonia Vignoli  Povera cara…!! Non l’avrà mica….

Sig.na Lamberti  Violentata?!!

Irene Zampelli  …Magari! Se almeno ci avesse provato, avrei potuto dare il suo identikit!….Ho soltanto sentito la porta  sbattere.

Sergio Vignoli  Bisognava venirmi a chiamare! Ero in cantina a fare una saldatura!

Irene Zampelli  Lo so! Potrebbe avvertire quando toglie l’acqua. Ho dovuto risciacquare le mie clienti con l’acqua Fiuggi!

Sig.na Lamberti  E’ ottima per i capelli!

Irene Zampelli  Ci credo! A milleduecento lire la bottiglia!

Sonia Zampelli  Cara signora, senza l’intervento di mio marito, eravamo completamente allagati.

Irene Zampelli  Di nuovo!

Mario Parigi  Ci sono sempre delle perdite in cantina?

Sergio Vignoli  Non è sceso?!

Mario Parigi  Ho deciso di non metterci più piede fino a quando non l’avremo derattizzata.

Sig.na Lamberti  L’abbiamo fatto l’anno scorso.

Mario Parigi  Allora sei mesi fa cosa mi è passato tra le gambe, un dromedario?

Sig.na Lamberti  (continuando le presentazioni) Il signor Ricci che ha comprato l’appartamento del signor Boletto.

Irene Zampelli Sono al corrente. Ci siamo conosciuti qualche anno fa, si ricorda?

Filippo Ricci  Perfettamente!

Irene Zampelli Scrive sempre porcherie sulle cassette delle lettere?

Filippo Ricci  No, adesso le faccio.

Irene Zampelli   Sento il pianoforte, ogni tanto.

Filippo Ricci Sto facendo dei lavori per insonorizzare.

Irene Zampelli Sempre meglio la sua musica che i concerti notturni del signore e della signora Boletto.

Mario Parigi Come sta?

Irene Zampelli Boletto?

Mario Parigi No! Il suo cane!

Irene Zampelli Irpef!? Choc psicologico conseguente allo scasso.

Mario Parigi  Bisognava proprio non ci fossi questo pomeriggio. Pensi  se l’avessi sentito abbaiare.

Irene Zampelli Poverino! A diciotto anni , non ha più voce; mi ha già fatto due cancri alla gola.

Mario Parigi E non si può neanche dire sia colpa del fumo.

Irene Zampelli Eccolo qui! Subito dopo la sua operazione. (dando una foto che si passano tutti. A parte Sergio, ognuno ha un moto d’orrore alla vista della foto)

Sergio Vignoli Negli ultimi tempi, tra sua madre e il cane, non si può certo dire che abbia avuto molta fortuna.

Irene Zampelli La ringrazio ancora per quello che ha fatto.

Sonia Vignoli Era il minimo, ed in ogni caso, non deve aver sofferto molto perché sorrideva. Eh Sergio?!

Sergio Vignoli  Si, insomma, forse era una smorfia di dolore.

Sonia  Vignoli Era ancora giovane!?

Irene Zampelli Novantacinque.

Mario Parigi  Giovane.

Sig.na Lamberti La maggioranza richiesta è stata raggiunta, la seduta è aperta.

Irene Zampelli  Forse andrò via  prima della fine, per avere notizie del mio cane.

Sig.na Lamberti Ma credo che nessuno abbia voglia di finire troppo tardi. Vero?(guardando Sergio)

Sergio Vignoli  No! No!

Sonia Vignoli  Non bisognerà neanche sbrigarsi troppo in fretta.

Sig.na Lamberti  Chi le dice di sbrigarsi, cara signora?

Mario Parigi  Bene, cominciamo.

Filippo Ricci  Giusto, cominciamo. Ho da dare una seconda mano di vernice stasera.

Sonia Vignoli  Pittura di notte?!

Filippo Ricci  Si e allora?!

Sonia Vignoli  Non ha paura di disturbare?

Filippo Ricci  Lo faccio con il pennello, mica con un martello pneumatico.

Irene Zampelli  Ho passato tre ore al commissariato e vi confesso che sono un po’ stanca.

Sig.na Lamberti  Chi desidera fare il presidente dell’assemblea?

Sonia Vignoli  Le hanno rubato molto?

Irene Zampelli Non è tanto quello che hanno preso, piuttosto i danni.

Filippo Ricci E la polizia?

Irene Zampelli Faranno una piccola indagine…

Sergio Vignoli Erano dei Vù comprà?

Irene Zampelli  Dei cosa?

Sergio Vignoli  Dei Marocchini!

Filippo Ricci  E che importa?!

Sonia Vignoli  Serve per le indagini!

Irene Zampelli  Nessuno li ha visti!

Sergio Vignoli  Casualmente!

Sig.na Lamberti  Presidente o presidentessa!?…

Mario Parigi  Se ci fossi stato …

Filippo Ricci  Cosa avrebbe fatto con un polmone solo?

Mario Parigi  Avrei potuto salvare il cane.

Irene Zampelli  Che carino! Il poverino, forse è…(si commuove)

Tutti  Coraggio!- Niente nuove, buone nuove..- Forza!

Sig.na Lamberti  Ripeto: chi desidera fare il presidente dell’assemblea?!(silenzio) O la presidentessa?

Mario Parigi Beh…

Sig.na Lamberti  Si, signor Parigi?

Mario Parigi (alzandosi)No! No! Non io! Pensavo piuttosto al signor Vignoli!

Sig.na Lamberti Signor Vignoli.

Sergio Vignoli (alzandosi)Ah! No!…lo faccio tutti gli anni!

Irene Zampelli Appunto, è preparato!

Sonia Vignoli Sergio?

Sergio Vignoli Signor Ricci?

Filippo Ricci  (alzandosi)Ah! No! No! Signor Parigi?

Mario Parigi Signorina?

Irene Zampelli (alzandosi)Signor Vignoli?

Sonia Vignoli Sergio?

Sergio Vignoli  (rivolgendosi a Parigi)Signor Parigi?

Mario Parigi (rivolgendosi  a Ricci)Signor Ricci?

Filippo Ricci (rivolgendosi a Sonia)Signora Vignoli?

Sonia Vignoli (rivolgendosi alla Zampelli)Signorina?

Irene Zampelli (rivolgendosi  Parigi)Signor Parigi?

Mario Parigi (rivolgendosi a Vignoli, etc…)Signor Vignoli?

Sergio Vignoli Sonia?

Sonia Vignoli  Signor Ricci?

(cominciano a giocare a “ Ce l’hai”)

Filippo Ricci  Signor Vignoli!(lo tocca con la mano come quando si gioca a “Ce l’hai”)

Sergio Vignoli  Signorina Zampelli!

Irene Zampelli  Base!!(salendo sulla sedia)

Sergio Vignoli Ah! Cazzo! Signor Parigi!!

Mario Parigi Signora Vignoli!

Sonia Vignoli Sergio! (Sergio si dirige verso Ricci, già seduto sullo schienale della sua sedia)

Filippo Ricci Base!

Sig.na Lamberti  Non vorremo certo passarci  la notte! Il signor Vignoli presidente! Fatto!

Sergio Vignoli  Non ho detto di si.

Sig.na Lamberti  Si! Con la testa, e come scrutatore, prenderemo il signor Parigi che muore dalla voglia di farlo!…

Mario Parigi  Ah! No! Ero nella base!…E’ meglio qualcun altro! Non sono sicuro di arrivare alla fine della seduta con un  polmone solo.

Sig.na Lamberti  Ma si! Ma si!…E dato che ci siamo, scegliamo gli stessi  per il consiglio di condominio!

Sergio Vignoli  Ecco! Non voglio fare il presidente, troppo lavoro!

Mario Parigi  E’ la signora Zampelli che si occupava di tutto questo!

Sig.na Lamberti  Può darsi, ma non è più qui.

Irene Zampelli  Non dica così! Da qualche parte, in questo momento, io la sento ancora con noi.

Sonia Vignoli  E’ buffo quello che dice! Ho sempre l’impressione che la incrocerò per le scale.

Mario Parigi  E se fossero suoi i gemiti al primo piano.

Irene Zampelli  Quali gemiti?!!!

Mario Parigi  “Ancora! Ancora! Ancora! Non ti fermare!”…E’ quello che ha sentito il signor Ricci!

Filippo Ricci  Si! Però!…Sono cominciati ben prima!

Mario Parigi  Allora, saranno in diversi!

Sergio Vignoli Cosa?

Mario Parigi  Fantasmi!

Irene Zampelli  E mamma li avrà raggiunti!

Sonia Vignoli  Forse vuole dirci qualcosa.

Mario Parigi “Ancora!…Ancora!…Non ti fermare”?!!

Sonia Vignoli  Se non è la televisione della Baldaccini…

Mario Parigi  E’ un messaggio!

Sonia Vignoli  Ancora?!…Ancora?!…Ma ancora che?!…Boh?!

Irene Zampelli E se l’avessero dimenticata?!

Sonia Vignoli  Chiamerebbe perché la venissero a prendere!

Mario Parigi  “Ancora!…Ancora!…Non ti fermare!”…Forza, fammi salire al cielo!…

Filippo Ricci  Lei crede ai  fantasmi?

Sergio Vignoli  Perché no.

Filippo Ricci  Signora Zampelli, se è qui, ci dia un segno.

(squilla il telefono. Lamberti va a rispondere)

Sig.na Lamberti  Pronto!…Si, signorina!…Non  può richiamarla più tardi? No…non posso accettare la sua delega per telefono.

Irene Zampelli  Signor Vignoli, lei ha sempre fatto parte del consiglio di condominio.

Sergio Vignoli Presidente è sinonimo di scocciature!

Sig.na Lamberti  Non posso dirle niente, non ci siamo ancora arrivati!…Glielo passo!…Sua sorella si è divorata  tre paste alla panna.

Mario Parigi  Non ha resistito!…Pronto!…Sono Mario!

Sig.na Lamberti  Dunque, per il consiglio di condominio…

Mario Parigi  (uscendo col telefono) Perché l’hai fatto !?…Avevi già perso un chilo!…Vuoi entrarci nell’ascensore, si o no?

Sig.na Lamberti  Signor Vignoli, cosa facciamo?…

Sergio Vignoli  D’accordo! Però vi avverto…io l’ascensore non l’appoggio di certo!

Filippo Ricci  Bisognerà passare ai voti!

Sig.na Lamberti Non bruciamo le tappe!

Sergio Vignoli  Non brucio nulla, io!…Non l’appoggio!

Sonia Vignoli  Neanch’io!

Sergio Vignoli  E nemmeno mia moglie.

Sonia Vignoli  Idem per la signora Baldaccini.

Irene Zampelli  Io, lo appoggio moltissimo.

Filippo Ricci  (allusivo)Anch’io!

Mario Parigi  (di ritorno) Mi sono perso qualcosa?…

Filippo Ricci  L’ascensore!

Mario Parigi  Bisogna votarlo!…Bisogna votarlo per mia sorella!

Sergio Vignoli  Con rispetto parlando, per sua sorella ci vorrebbe un montacarichi.

Mario Parigi Sta facendo una dieta!

Sonia Vignoli  Alla panna!

Irene Zampelli  E’ un incidente di percorso! Succede!…

Filippo Ricci  Da qui a quando l’ascensore sarà installato, avrà perso quello che ci vuole!

Mario Parigi Almeno dieci chili.

Sig.na Lamberti  Venti!…Se continuiamo a perdere tempo così…Per quello che riguarda i conti, mi piacerebbe…

Mario Parigi  Anche a me! Mi piacerebbe mi si spiegasse dove finiscono le sessantamila lire al mese di prodotti per la manutenzione, quando non vengono lucidate nemmeno le scale.

Irene Zampelli  Lo erano ai tempi della signora Bianchi.

Filippo Ricci  La portinaia! L’avete cacciata l’anno scorso.

Irene Zampelli  Mi spiace, ma non c’ero.

Sig.na Lamberti  Ma sua madre sì, e aveva la sua delega.

Irene Zampelli  Non me lo ha mai detto, eppure la Bianchi le faceva anche la spesa.

Sergio Vignoli  Le consegne a domicilio costano meno di una portinaia!

Irene Zampelli  Non si è mai fatta fare consegne a domicilio.

Sonia Vignoli Ciò dimostra che non aveva bisogno della Bianchi.

Sig.na Lamberti  E abbiamo deciso di mettere il codice.

Mario Parigi  Abbiamo fatto male! Non è il codice che mi tiene il giornale e mi dice buongiorno la mattina.

Sonia Vignoli  Quella non diceva più buongiorno!

Sergio Vignoli  Se ne fotteva!…Lasciava entrare chiunque!

Mario Parigi  Poi  ci ritroviamo gli scassinatori, gli abusivi e i fantasmi!

Irene Zampelli  Mamma ha diritto di tornare! Sarebbe comunque casa sua!

Sonia Vignoli  La Bianchi  fa le pulizie nei palazzi del quartiere, potremmo chiederle di venire a dare una pulita alle nostre scale.

Mario Parigi  Ci costerebbe sicuramente meno di chi abbiamo adesso.

Filippo Ricci  E che lo fa alle sei di mattina.

Mario Parigi  Così le scale verrebbero lucidate.

Filippo Ricci  Per rompersi l’osso del collo.

Mario Parigi  E’ vero!

Sergio Vignoli  Vetrifichiamole una volta per tutte!

Sig.na Lamberti  Possiamo prenderlo in considerazione. Dunque, tutti siamo d’accordo per licenziare il signor Vasco.

Mario Parigi  Che non ha mai sostituito una lampadina.

Irene Zampelli  Mi piacerebbe che prolungassimo il tempo dell’interruttore luce nelle scale.

Sig.na Lamberti  Più tardi.

Sonia Vignoli  Tre minuti sono sufficienti.

Irene Zampelli  Non per arrivare fino al mio appartamento.

Mario Parigi  Ha ragione, due piani con un polmone solo, io non ce la faccio.

Sergio Vignoli  A dodici scalini il piano, le ci vogliono sette secondi per scalino! E’ anche troppo!

Mario Parigi Ogni tanto devo fermarmi per riprendere fiato. E in alcuni punti è il buio completo.

Sergio Vignoli  Ha la luce del sole dal cortile.

Filippo Ricci  E di notte?!

Sig.na Lamberti  Rischiaccerete l’interruttore come tutti.

Irene Zampelli Comodo, quando si è carichi!

Mario Parigi E bisogna arrivarci all’interruttore, senza spaccarsi la faccia!

Irene Zampelli  Quattro minuti è il minimo.

Sonia Vignoli Immaginate la bolletta! Con tutti quelli che si divertono a schiacciare per niente.

Sergio Vignoli  Il postino, gli opuscoli pubblicitari, i bambini, gli imbecilli…

Filippo Ricci  Di chi parla?

Sonia Vignoli Di quello che confonde il bottone della porta con quello della luce.

Mario Parigi Io!?…Bastava solo non metterli accanto!

Sig.na  Lamberti Sarà più semplice se ogni pianerottolo sistema la propria.

Tutti Porta?!

Sig.na Lamberti  No!…Lampadina! Io ero rimasta alle lampadine! Finisco con le lampadine e dopo parlo del minutaggio!

Sonia Vignoli   Tre minuti!

Irene Zampelli Tre minuti e cinquanta!

Sonia Vignoli  Venti!

Mario Parigi  Quarantacinque!

Sonia Vignoli  Venticinque!

Filippo Ricci Quaranta!

Sergio Vignoli Trenta!

Irene Zampelli  Trentanove!

Sonia Vignoli  Trentasei!

Filippo Ricci  Trentasette!

Sonia Vignoli  D’accordo!

Sig.na Lamberti  (prendendo nota) Tre minuti e trentasette secondi!

Mario Parigi  Non so se ci arriverò.

Irene Zampelli  Chi paga quando siamo in due per pianerottolo?

Sig.na Lamberti  Cosa scusi?

Irene Zampelli  La  lampadina! Visto che lei voleva si parlasse di lampadine!

Sig.na Lamberti  Ognuno a turno.

Mario Parigi E chi è che sale sulla scala?

Irene Zampelli   Non io!

Sig.na Lamberti  Lo chieda al suo vicino.

Irene Zampelli  Ai cinesi?!

Sig.na Lamberti Possono ben cambiare una lampadina ogni due mesi.

Irene Zampelli  Lei crede, se ne fregano! Sono sicura che vivono al buio. Vero signor Vignoli?! Poi sono piccini, non ci arrivano nemmeno con le scale!

Sonia Vignoli  Non siamo responsabili dello stile di vita dei nostri affittuari.

Sig.na Lamberti  Mentre invece la Lorini deve intervenire per il bambino del secondo piano.

Sonia Vignoli  I nostri cinesi non gridano.

Filippo Ricci Ci impestano, è peggio.

Sergio Vignoli Quello è il ristorante.

Irene Zampelli  Un tre stanze per dodici persone, non trovate sia un po’ stretto?

Sergio Vignoli Ogni tanto ricevono la visita dei parenti.

Irene Zampelli  E siamo noi che paghiamo le docce dei parenti.

Mario Parigi Ditegli almeno di approfittare delle perdite in cantina, questo ci costerebbe di meno.

Sonia Vignoli All’epoca abbiamo fatto un favore a sua madre!

Irene Zampelli Ah si?!

Sergio Vignoli Proprio così!

Sonia Vignoli Se i Wang hanno comprato il vostro bar, è perché abbiamo accettato di affittargli un appartamento nel palazzo!…Quello che non sapevamo era che avrebbero aperto uno dei loro ristoranti.

Sergio Vignoli Con la cucina che da sul cortile.

Filippo Ricci  A colazione senti già la puzza del maiale in agrodolce.

Mario Parigi E quella  della banana flambé  a cena.

Irene Zampelli  O così o diventava un sexy shop…

Mario Parigi  Avrei preferito un sexy shop!(Pausa Irene e Sonia lo guardano disgustate) In fondo un sexy shop non puzza mica.

Sergio Vignoli  Nessuno le ha detto nulla.

Mario Parigi  Non  c’è la cucina nei sexy shop.

Filippo Ricci  Questa poi! Non c’è la cucina.

Mario Parigi Ci sono dei libri.

Filippo Ricci Certo, è una libreria.

Irene Zampelli  Mia madre ha preferito evitare questo genere di librerie per via dei bambini  della zona.

Mario Parigi Ebbene, dopo quarant’anni di insegnamento, posso garantirle che i ragazzini preferiscono i libri porno agli involtini primavera. Almeno sanno quello che c’è dentro!

Sig.na Lamberti  Vorrei concludere il discorso sulle lampadine. Signor Ricci, potrebbe ogni tanto cambiare quelle del quinto.

Filippo Ricci  Certo.

Mario Parigi Anche la mia?

Filippo Ricci  Non mi farò mica tutti i pianerottoli!

Sig.na Lamberti Signor Vignoli?!

Sergio Vignoli  Vignoli si occupa già delle perdite in cantina.

Sonia Vignoli Quando nemmeno dovrebbe.

Irene Zampelli A proposito, le lampadine in cantina! Come si divide?

Mario Parigi Chi le sostituisce?

Filippo Ricci  Il signor Vignoli!

Sergio Vignoli Con i piedi nell’acqua, mi volete proprio far crepare!

Sig.na Lamberti Ho capito, lo lascio nel bilancio e lo chiederemo alla Bianchi.

Mario Parigi  La Bianchi sopra una scala è l’incidente di lavoro assicurato.

Filippo Ricci  E prima come faceva?

Sergio Vignoli Era suo figlio che se ne occupava, ma credo sia partito militare.

Sonia Vignoli  Tanto vale dimenticare la Bianchi e ripiegare su un’impresa di pulizie.

Irene Zampelli  Solo che con le imprese, la pattumiera non viene portata via il week-end.

Mario Parigi  Per il week-end lo chiediamo alla Bianchi.

Sig.na Lamberti  A questo punto aggiungiamo la Bianchi  nelle spese  come la vetrificazione.

Mario Parigi  A meno che non si scelga l’ascensore  e si aspetti per la vetrificazione.

Sonia Vignoli  La signora Baldaccini non può permettersi un ascensore…

Sergio Vignoli  E la Lorini se ne frega, non vive nemmeno nel palazzo!…Insomma!!

Filippo Ricci  Possiamo farlo senza di lei!

Sergio Vignoli  Costerà più caro!

Irene Zampelli  Bisognerà fare i calcoli dei millesimi…L’importante è che lei non sia contro il progetto!

Mario Parigi Bisognerà piuttosto che non se ne serva!

Filippo Ricci  Facciamo un ascensore con la chiave.

Sonia Vignoli Ancora! Ne ho già tre per la mia porta, più quella per la cassetta della posta, per l’ingresso in cantina e la cantina.

Irene Zampelli Allora un ascensore col codice.

Mario Parigi  Preferisco la chiave, faccio già fatica a ricordarmi il codice della porta.

Irene Zampelli  B 46 89.

Sergio Vignoli  56 89.

Sonia Vignoli  66 49!

Filippo Ricci  D 66 39!

Sergio Vignoli  Questo era  il vecchio!

Irene Zampelli  No! Il vecchio era D 3927!

Mario Parigi  D 29 07! Come la mia data di nascita!

Sonia Vignoli  Era D, ma poi  19 07.

Mario Parigi  Lei mi invecchia!

Sergio Vignoli  19 77…Non usavamo più  lo zero!…Era troppo cancellato!

Filippo Ricci  Intanto però usiamo il nove!

Sig.na Lamberti  Ce l’avete fatta tutti ad entrare in casa?

Tutti  Si!

Sig.na Lamberti  Quindi è tempo di cambiarlo!…Adesso mi piacerebbe…

Mario Parigi  In questo caso, propongo T come Teresa e 1939.

Irene Zampelli  Non bisogna più usare il nove!

Sergio Vignoli T 33 33.

Mario Parigi  Perfetto!

Filippo Ricci  Tempo un mese, avrete cancellato il tre!

Mario Parigi  E allora?!

Sonia Vignoli  Così gli scassinatori lo capiscono subito!…No! T 5 6 7 8 !

Irene Zampelli  Non l’otto!!!….Mia madre è morta l’otto….Irpef, otto punti di sutura!

Filippo Ricci  T 4 5 6 7!

Mario Parigi 4-5…45…La fine della guerra! Perché no!

Sig.na Lamberti  Io scrivo T 45 67

Mario Parigi  Cos’è 67?

Filippo Ricci  La mia data di nascita!

Mario Parigi Non possiamo trovare qualcos’altro?

Sig.na Lamberti  No!!!

Irene Zampelli  Per il signor Parigi, useremo lo stesso codice anche per l’ascensore!

Filippo Ricci  Così, tutto il palazzo potrà servirsene!!

Irene Zampelli  E’ vero, ha ragione!

Sig.na Lamberti  Vi chiederei un po’ di comprensione e di seguire l’ordine del giorno prima di passare all’ascensore1

Mario Parigi  Dove verrà messo?

Sig.na Lamberti  Cosa scusi?

Mario Parigi L’ascensore!

Sergio Vignoli  Le hanno appena detto che non è il momento di parlarne.

Mario Parigi  Ad ogni modo ci arriveremo, quindi, vorrei ne discutessimo ora, sono venuto per questo, la signorina Zampelli pure. Irpef non sta bene e io ho mia sorella che sta cedendo!

Sonia Vignoli  Dobbiamo dare la precedenza alla cantina.

Irene Zampelli  Tutti gli anni parliamo delle perdite in cantina! Non è ancora stato fatto niente!

Mario Parigi Intanto, fanno ancora annegare i topi.

Sergio Vignoli Mi dispiace, ma sono 15 anni che sto lì a tappare.

Filippo Ricci  Male.

Sonia Vignoli  Mio marito l’ha sempre fatto gratis.

Filippo Ricci  Si vede.

Sergio Vignoli Lascia stare Sonia!

Sonia Vignoli  Tra l’altro se la cantina si trova in questo stato,  è colpa dei suoi genitori che si sono sempre rifiutati  di pagare dei veri lavori  idraulici. Morale: ci troviamo a vivere sopra una palude.

Filippo Ricci  E’ l’idraulico che non volevano.

Sergio Vignoli Lascia stare Sonia…Erano ben contenti di avermi quando si è trattato di mettergli il bagno.

Filippo Ricci  Giustamente.

Mario Parigi Se è come per il mio lavandino.

Sonia Vignoli Mio marito ha fatto più favori al condominio occupandosi di riparazioni idrauliche di lei  e della  sua musica che ci ciucciamo tutto il santo giorno.

Mario Parigi E’ vero, non possiamo certo impedirle di suonare, ma cambi ritornello.

Sonia Vignoli  Se ne parlava proprio con la signora Baldaccini, che cosa ripeterà mai!

Filippo Ricci  Io compongo, cara signora.

Sergio Vignoli  Ah, chissà che belle cose!

Filippo Ricci  Non le chiedo certo come stura i lavandini?

Sergio Vignoli  (Sonia fa per alzarsi bellicosa)Lascia stare Sonia.

Mario Parigi  A proposito, lei ha sturato il mio, ma credo che si riotturi e in più ho una perdita.

Sonia Vignoli Signor Parigi!!!

Sergio Vignoli Lascia stare Sonia.

Filippo Ricci Ad ogni modo, sto insonorizzando l’ex appartamento dei Boletto, per metterci i miei strumenti.

Sergio Vignoli  Il pianoforte, non potrà certo farlo passare dal pianerottolo.

Filippo Ricci  Ho unito i due appartamenti.

Mario Parigi E come?

Filippo Ricci  Buttando giù il muro divisorio.

(Pausa. Tutti si alzano)

Sonia Vignoli  Bisogna chiedere il permesso per rompere i muri!!! Non gliel’hanno detto i suoi genitori?!

Sig.na Lamberti  E’ grave! Forse è un muro portante e ciò non si fa senza un direttore dei lavori.

Sonia Vignoli Certo che è portante, porta i nostri cinesi del quinto piano.

Mario Parigi  Si riceverà i cinesi sulla testa.

Sig.na Lamberti  Avrebbe dovuto chiedere il permesso del condominio e di un architetto.

Filippo Ricci  Ci ho solo fatto un buco per infilarci il piano.

Sonia Vignoli  Anche un buco. Si chiede per un buco!

Filippo Ricci   Un buchetto.

Sergio Vignoli Lo chiama buchetto un buco per il pianoforte.

Mario Parigi   La metà dei palazzi della nostra città si reggono gli uni agli altri. Non si può toccarne uno senza far cadere l’altro. E come dicevo ai miei allievi, per fortuna abbiamo avuto Haussman.

Filippo Ricci  Non è toccando un muro….

Sergio Vignoli  Che farà crollare la città! Si, carino,  glielo diciamo noi! Ci ritroveremo nelle fogne!!

Mario Parigi Con i topi.

Irene Zampelli Ne state facendo una tragedia.

Sig.na Lamberti  Ha ragione.

Sonia Vignoli Certo, facciamo le tragedie, solo che state dimenticando che se i nostri Cinesi cadono, cadete giù con loro. 

Sergio Vignoli  Senza prendere l’ascensore.

Mario Parigi  E per fare più veloce, la sua musica sbriciolerà i muri con le vibrazioni!

Filippo Ricci  La mia musica sbriciola i muri?!

Mario Parigi  Proprio così giovanotto! Fa anche risaltare le macchie di umidità vicino al battiscopa delle scale.

Sig.na Lamberti Delle  macchie gialle?

Mario Parigi Si!

Sonia Vignoli  (guardando la Zampelli) E’ vero che sono gialle.

(Tutti si girano verso la Zampelli)

Irene Zampelli  Irpef fa i suoi bisognini fuori.

Sonia Vignoli  Dentro e fuori.

Sergio  Vignoli Non ha il tempo di arrivare in basso e se la fa addosso per le scale.

Mario Parigi  Chiediamoci cosa combinerà in un ascensore.

Sergio Vignoli Io non me lo chiedo.

Sig.na Lamberti  Potrebbe evitare al suo cane di alzare la zampetta per le scale.

Irene Zampelli  Non la alza più dopo la sua operazione. Fa come le femmine, non vedo come potrebbe sporcare i muri.

Sergio Vignoli  Povera bestia!….La tiene rinchiusa per giornate intere senza pisciare!

Mario Parigi  Al suo posto, urlerei fino alla morte!

Sergio Vignoli Non può, è muto!

Sonia Vignoli  Capisco che si lasci andare per le scale!

Irene Zampelli  Il mio cane è pulito!

Mario Parigi  Non è questione di pulizia, ma di prostata!

Filippo Ricci  Tenerla così a lungo a diciotto anni, è una vera impresa.

Irene Zampelli Lo faccio uscire tutti i giorni all’ora di pranzo.

Sonia Vignoli  Alla sua età non è sufficiente. Perché non se lo tiene in negozio?

Irene Zampelli  Perché abbaia alle clienti!

Filippo Ricci  Ma se non ha più voce.

Irene Zampelli Appunto! E’ peggio!…a proposito che ore sono?…bisogna che telefoni…(esce col telefono)

Sergio Vignoli  Propongo di bloccare il progetto dell’ascensore e  di considerare il rifacimento delle scale a spese della signorina Zampelli.

Irene Zampelli (ritornando esasperata) Non senza che un esperto abbia confermato che sia proprio la pipi del mio cane.(riesce)

Mario Parigi Esiste?

Sonia Vignoli  In ogni caso, il signor Ricci deve impegnarsi a rifare il muro.

Filippo Ricci  Quando avrò fatto passare il mio pianoforte.

Sonia Vignoli Non l’ha ancora fatto?

Filippo Ricci La aspettavo per spingerlo, cara signora.

Sergio Vignoli Dica un po’, giovanotto, se la mette su questo tono, non è certo attraverso il muro che le spingeremo il pianoforte.

Sonia Vignoli  Lascia stare Sergio.

Sig.na Lamberti Signor Vignoli, la avverto che non ho voglia di andare a letto alle due del mattino.

Sergio Vignoli Neanch’io!

Sig.na Lamberti  Quindi…

Sergio Vignoli Ma non posso passarci sopra! Stavamo in pace ed ecco che il signore arriva per distruggerci il palazzo e rintronarci con la sua musica da negro.

Filippo Ricci  Che cosa ha contro i negri?

Sonia Vignoli Non abbiamo proprio niente contro i negri, si figuri, affittiamo pure a dei cinesi.

Sig.na Lamberti Per favore, evitiamo di parlare di politica durante le riunioni.

Mario Parigi E poi i negri sono molto forti con il tamburo.

Sergio Vignoli Quello non è il tamburo, è il tam-tam!…E poi il pianoforte!….Tam-tam!…Chitarra!…Quello che le  pare!…  Sbatte tutto nell’appartamento dei Boletto e richiude il muro!…Punto e chiuso!

 Mario Parigi A sue spese, più l’onorario dello architetto!

Sonia Vignoli I suoi genitori sono al corrente dei lavori?

Filippo Ricci  Sa quello che le direbbero i miei genitori?!

Sig.na Lamberti Non le direbbero niente!…perché se no la prossima volta, vi porto dei coltelli , così facciamo prima!

Mario Parigi  E’ vero, sbrighiamoci, perché mi piacerebbe decidessimo qualcosa per l’ascensore.

Sig.na Lamberti Prima di tutto c’è da approvare il preventivo di bilancio.

Mario Parigi L’ascensore è nel bilancio.

Sig.na Lamberti  No, l’ascensore è a parte, bisogna far richiesta di altri fondi per un ascensore.

Mario Parigi Quanto ci costerà questo?

Filippo Ricci  Le abbiamo detto che non ci siamo ancora arrivati.

Mario Parigi Ma ci arriveremo!

Irene Zampelli  (di ritorno, molto emozionata) Irpef è salvo!!!

Tutti  Ah!!!

Irene Zampelli Vi prego di scusarmi se mi sono un po’ irritata…

Sig.na Lamberti  Tutti quanti capiranno.

Tutti  Ma certo!!!

Sig.na Lamberti Approfittiamo di questa bella notizia per calmare gli spiriti e continuare la riunione nel rispetto reciproco!

(tutti si stringono la mano)

Irene Zampelli Mi scusi!

Sonia Vignoli E’ colpa mia!

Irene Zampelli Via, le do un bacio, Sonia!

Sonia Vignoli Se ci tiene, Irene!

Filippo Ricci  Mi spiace per il mio pianoforte!

Sergio Vignoli Bisognava chiedermelo, l’avrei aiutata a portarlo!

Filippo Ricci Non volevo disturbarla!

Sergio Vignoli  A cosa servono i vicini?!

(tutti si stringono la mano)

Irene Zampelli Riconosco che una o due volte Irpef si è lasciato andare per le scale, ma ho sempre pulito!

Sonia Vignoli Non parliamone più!…Vero Sergio?!

Sergio Vignoli  Ma si!…Come sta?

Irene  Zampelli C’è stato bisogno di operarlo!

Tutti Oh!

Sonia Vignoli Addirittura!!!

Irene Zampelli  Ma ha resistito bene!

Tutti Ah!

Sonia Vignoli  Lei ci terrà al corrente?

Irene Zampelli  Farò delle foto!

Sonia Vignoli Oh!…Si! Sergio!…Delle foto!

Sergio Vignoli Sarà fantastico!

Filippo Ricci  Delle diapositive!

Mario Parigi Io ho un proiettore!

Irene Zampelli  Irpef sarà contento!

Filippo Ricci  Con gli animali, è come un fidanzamento!

Sergio Vignoli  E’ un matrimonio!

Mario Parigi Soprattutto con i cavalli!

Filippo Ricci Signor Parigi , sa montare?

Mario Parigi Ho fatto il militare nella cavalleria!

Irene Zampelli Anch’io!

Filippo Ricci Ah! Davvero?

Irene Zampelli Voglio dire…so cavalcare!…Lo adoro!

Mario Parigi Volevo dormire nelle scuderie!

Irene Zampelli  Anch’io!…che cosa buffa!…Ha partecipato a dei concorsi?!

Mario Parigi Ero campione di reggimento!

Irene Zampelli  Anch’io!!!…sono stata seconda  alle provinciali!…la mia cavalla si chiamava Fulvia!

Sergio Vignoli Fulvia?!…Fulvia?! Ho scommesso l’altro ieri su una Fulvia nella quarta corsa.

Irene Zampelli Forse è la figlia?!

Sonia Vignoli Sarebbe buffo!!!

(risata generale)

Filippo Ricci Lei cavalca, signor Vignoli?

Sergio Vignoli  No!…ho fatto il militare in fanteria!

Mario Parigi E cosa ha imparato?!

Sergio Vignoli  Il tamburo!

(risata generale)

Sergio Vignoli  E lei?

Filippo Ricci Ho attraversato il deserto a dorso di un dromedario!

Tutti Oh!

Sergio Vignoli  Scommetto che ci si affeziona alla bestia?

Filippo Ricci  Sciocchezze!

Mario Parigi Sapete che si cavalcano gli struzzi?

(risata generale)

Sergio Vignoli  E perché no le giraffe!

(risata generale)

Filippo Ricci  Ho visto alcune corse di struzzi in Sud Africa!

Tutti No!!!

Filippo Ricci Si!!!

Sonia Vignoli  Se potessi, proverei volentieri lo struzzo!…ma da dilettante!

Sergio Vignoli Oh!…Sonia, stai esagerando!

Irene Zampelli  Se è così!…solo per vederla, le pagherei il viaggio!

Sergio Vignoli E io l’accompagno!

Filippo Ricci Ma ce ne sono anche in Italia!

Tutti Davvero?!

Filippo Ricci Si!

Tutti Ah!

Filippo Ricci In Puglia!…ne ho visti laggiù!

Irene Zampelli E’ inesauribile!

Mario Parigi Fa parte del folklore pugliese lo struzzo?

Sergio Vignoli E’ conosciutissimo, il ballo dello struzzo!

(risata generale)

Irene Zampelli  Hè!! Come quello del Qua-Qua!

Mario Parigi  Ah si! Si! Si!…

(Parigi comincia a cantare il “Ballo del qua-qua”, seguito da tutti gli altri che si mettono a ballare, tranne la Lamberti)

Sig.na Lamberti  Vi prego!…Vi prego!…(continuano) Signora Vignoli!!! Sia ragionevole.

(cominciano a fare il trenino sempre cantando, prendendo Lamberti con loro, lei si ribella, al climax prendono tutti a ballare  la “Macarena”)

Sig.na Lamberti  (tornando a sedersi)Ah! No! Non la Macarena!!! La Macarena no!!! Basta!!(tutti si fermano. Pausa)Per terminare con il preventivo di bilancio, propongo di aumentarlo!

Tutti  Perché?!!

Sig.na Lamberti  Per poter intervenire rapidamente su piccole riparazioni ed evitare spese supplementari  di spedizione, di trasferimenti….(si porta la mano alla fronte)

Irene Zampelli Non sta bene?

Sig.na Lamberti Solo un giramento…la stanchezza, credo…

Irene Zampelli  Ho io qualcosa…!(le da un tubetto di pastiglie) da sciogliere in un bicchiere d’acqua!

Sig.na Lamberti Grazie!(esce)

Mario Parigi Non è certo un lavoro di tutto riposo!

Sergio Vignoli Bisogna vedere il genere di riunioni in cui si imbatte!….noi siamo a posto!…Siamo tranquillissimi!

Filippo Ricci Non sarà mica incinta?

Sergio Vignoli Spero di no!

Sonia Vignoli Perché?

Sergio Vignoli Per lei…

Mario Parigi E per noi!….Già non è una veloce…(andando dietro la scrivania)…E’ un’ora che abbiamo cominciato, e siamo sempre al secondo punto!

Sonia Vignoli Bisognerebbe sostituirla!

Sergio Vignoli  Ancora?

Sonia Vignoli Hai fatto caso al tono che usa quando ti parla?

Filippo Ricci C’è da chiedersi con chi sia sposato!

Sonia Vignoli Davvero!

Sergio Vignoli E’ il suo lavoro che la rende nervosa.

Mario Parigi Non la paghiamo per sopportare il suo umore.

Sonia Vignoli Perché siamo noi  a pagarla, e non il contrario!

Irene Zampelli E’ vero!…tende a dimenticarselo!

Mario Parigi Non ci da il tempo di votare!…non so neanche più cosa abbiamo deciso per il codice.

Sonia Vignoli Perché è sempre lei che decide!

Irene Zampelli E’ veloce come un clistere!

Sonia Vignoli L’avevo detto io!…E’ una sbrigativa!

Filippo Ricci Perché vuole aumentare il preventivo di bilancio?

Sonia Vignoli Per racimolare dei soldi!

Mario Parigi Soldi che investe!

Irene Zampelli E che le rendono.

Filippo Ricci Molto?

Sig.na Lamberti (di ritorno)Miliardi!!!

Sergio Vignoli Va meglio?!

Sig.na Lamberti Andrà meglio, grazie!…Se noi non investissimo questi soldi, signor Ricci, saremmo obbligati a raddoppiare,  anzi triplicare i nostri onorari!…

Sonia Vignoli A lei non disturba aumentarli ogni anno!

Sig.na Lamberti  (non si sente molto bene e per la sua articolazione….) Adesso, per fornare…al filancio di frevisione…è nefessario come ho già detto…per interfenire felocemente su alcuni froblemi come le ferdite…fottere…(si porta nuovamente la mano alla fronte)

Irene Zampelli  Sta sempre male?

Sig.na Lamberti  Forse la sua fastiglia! Spero non ci fossero controindicazioni!

Irene Zampelli Irpef le sopporta benissimo!

(La Lamberti esce con la mano sulla bocca, gli altri la guardano uscire scuotendo la testa. La sentiamo vomitare.)

Mario Parigi Ebbene!…Non ha funzionato!(prende il telefono e compone il numero della sorella)

Filippo Ricci Mica ci calcolerà i minuti supplementari?!

Irene Zampelli Ci mancherebbe solo questo!

Sonia Vignoli Ne sarebbe capacissima!…Sergio , cronometra col tuo orologio!

Sergio Vignoli  Per cinque minuti.

Filippo Ricci  Chi le ha detto che durerà solo cinque minuti.

Irene Zampelli  Ha ragione lui, sono già due volte che esce.

Mario Parigi Pronto! Teresa?!…sono io …bisogna che resisti ancora per un po’, abbiamo un problema con l’amministratrice. Prolunga la riunione…per farsi i soldi! No! No!….pensa che la cronometriamo!

Irene Zampelli (guardando la Lamberti, che è fuori scena, vomitare) Oh! Mamma mia! Mamma mia!…non è la pastiglia di Irpef che fa questo effetto!…E’ qualcos’altro!

Sonia Vignoli Ci sono  amministratori che bevono prima delle riunioni per darsi coraggio!

Mario Parigi (al telefono) Ti tengo informata.(riattacca e li raggiunge. Parlando a Lamberti fuori scena) Ehi! Oh! Non faccia così! In fondo siamo gentili!…

Filippo Ricci  (rivolgendosi alla Lamberti)Crede di poter riprendere?!

Sonia Vignoli  (sempre alla Lamberti)Preferisce tornare a casa?!

(si sente la Lamberti vomitare)

Irene Zampelli  Ce la fa o preferisce che chiamiamo qualcuno?…No?!…No, cosa?!…No, non va bene, oppure no, non chiamate qualcuno? Come? Se parla con l’asciugamano davanti alla bocca non capisco. Cosa??!…(sporge la testa in quinta) Mi ha detto stronza!

Mario Parigi Non è possibile!

Irene Zampelli  Vi assicuro che mi ha chiamato stronza!…

Sonia Vignoli Sergio, non possiamo fargliela passare liscia!

Sergio Vignoli Sta male!

Sonia Vignoli Ciò non le dà il diritto di essere maleducata!

Irene Zampelli Io non rispondo nulla perché si trova in quello stato!…se no, credetemi che…

Sonia Vignoli  Si trattenga, non ne vale la pena.

Irene Zampelli Vogliamo solo aiutarla!

Filippo Ricci  E lei non ne ha voglia!

Irene Zampelli Che lo dica allora, invece di sprecare le medicine del mio cane!…Che non sono neanche mutuabili!

Sergio Vignoli Che possiamo fare senza di lei?

Irene Zampelli Possiamo approfittarne per continuare senza che lei sia qui a mettere zizzania!

Mario Parigi E’ vero! Con lei le discussioni sono un vero casino!

Sergio Vignoli Ho alcuni prezzi di detersivi lucidanti.

Filippo Ricci  Eravamo all’ascensore!

Sergio Vignoli No!…non avevamo finito con la manutenzione!

Irene Zampelli  Ma si, dato che licenziamo Vasco e vetrifichiamo.

Sonia Vignoli Costa meno dare la cera.

Mario Parigi Ma si scivola!

Sergio Vignoli Non col detersivo!

Filippo Ricci Comunque sia, le scale vanno segate.

Sergio Vignoli  Non toccherete la tromba delle scale?!

Irene Zampelli Bisogna mettere l’ascensore in cortile!

Sonia Vignoli E la luce in cucina?!

Irene Zampelli Non ce n’è mai!

Mario Parigi Neanche da me!

Sergio Vignoli Voi state a nord - est, noi stiamo a sud – ovest.

Sonia Vignoli  Tra mezzogiorno e le due, il palazzo di fronte ci riflette i raggi del sole.

Mario Parigi D’inverno?!

Sonia Vignoli  C’è comunque un po’ di luce. Con la gabbia di un ascensore sarà notte 24 ore su 24!

Sergio Vignoli  Non voglio mangiare al buio!

Mario Parigi Eppure i cinesi lo fanno!

Sergio Vignoli  Sono italiano; gli italiani vogliono vedere quello che mangiano.

Irene Zampelli Accenda la luce!

Sonia Vignoli  Certo, prolunghiamo il minutaggio nelle scale, accendiamo la luce in cucina, installiamo un ascensore….non è più un palazzo, ma una centrale elettrica!

Mario Parigi Un ascensore in vetro, risolverebbe il problema!

Sonia Vignoli Per guardare sotto le gonne!

Mario Parigi Ma no!…non vorrei certo che guardassero sotto le gonne di mia sorella!

Filippo Ricci Non c’è pericolo!

Mario Parigi  E’ che in vetro, lascerebbe passare la luce!

Sergio Vignoli  E farebbe scucire un bel po’ di soldi!

Filippo Ricci  Ecco perché bisogna sistemarlo all’interno!

Sergio Vignoli  Pratico per traslocare!

Sonia Vignoli La bara di sua madre  passava appena per le scale.

Mario Parigi  Infatti hanno sciupato il muro!

Irene Zampelli Questo mi stupirebbe!

Sergio Vignoli L’hanno urtato in curva.

Irene Zampelli Il piccolo graffietto da niente?!

Mario Parigi E’ comunque un segno.

Irene Zampelli O facevano così oppure la facevano cadere!

Sergio Vignoli Sarebbe stato meglio farla cadere, almeno sarebbe scivolata fino in basso.

Irene Zampelli E’ carino nei confronti di mia madre.

Mario Parigi  Quando si è morti…

Irene Zampelli Non è un motivo valido per giocare alla slitta nelle scale….vedremo quando toccherà a lei!

Filippo Ricci Lo faremo uscire dalla finestra!

Mario Parigi Mi ha preso per un pianoforte! Verrò portato in basso con l’ascensore, in piedi.

Sergio Vignoli  Mi immagino già la faccia del tipo che aprirà le porte al pianterreno.

Mario Parigi E quelli che mi vedranno uscire dalla finestra, per chi mi prenderanno?

Filippo Ricci  Per Batman!

Sonia Vignoli  Trovo tutto ciò di pessimo gusto!

Filippo Ricci  Ma  nessuno ormai muore più a casa propria, semmai succede in ospedale.

Irene Zampelli  Non per mia madre.

Filippo Ricci Perché il signor Vignoli non le ha chiesto il suo parere!

Sergio Vignoli  Non era certo il momento di chiedere se aveva delle preferenze tra l’ospedale civile o militare… voleva morire nel suo letto, e basta.

Mario Parigi Ed è finita tra le sue braccia.

Sergio Vignoli Questa è mancanza di fortuna!

Filippo Ricci  O mancanza d’ascensore!

Irene Zampelli  L’ascensore avrebbe potuto salvarla!

Sonia Vignoli  Oppure il contrario, se sapesse le storie di incidenti che raccontano…

Sergio Vignoli  Mio cugino ha una amica della sorella di una cugina del suo amico d’infanzia che ha aperto le porte dell’ascensore….e non era li.

Mario Parigi Il cugino?!

Sergio Vignoli  L’ascensore!

Irene Zampelli Ed è caduta?

Sergio Vignoli  Si!…però!…però!…però!…si è aggrappata alla fune!

Filippo Ricci Ho visto la stessa cosa in un film.

Sergio Vignoli Anche lei, ed è proprio per questo che ha pensato alla fune.

Sonia Vignoli  Come a volte la finzione e la realtà….

Mario Parigi E se la ragazza non avesse visto il film?!

Filippo Ricci Sarebbe andata a piedi.

Sonia Vignoli  Ci sono degli ascensori che precipitano mentre sei dentro.

 

Mario Parigi E cosa si fa in questi casi?

Sergio Vignoli Si salta! Così se sei fortunato, ti trovi per aria quando quello tocca terra.

Mario Parigi  E se non sei fortunato?

Filippo Ricci Ti sfracelli insieme a lui!

Irene Zampelli Allora se attraversate la strada, vi investono….se prendete l’aereo, esplode…il treno, deraglia…mangiate cinese, vi avvelenano…Il signor Parigi ha meno possibilità di sfracellarsi in ascensore che scivolare per le scale.

Sonia Vignoli  Ma non se sono vetrificate!

Irene Zampelli Io ritorno alla proposta del cortile!

Sergio Vignoli  Il cortile?! E’ largo un metro e mezzo quadrato.

Filippo Ricci  E allora?

Sergio Vignoli Allora ci fate metà ascensore, due persone al massimo!

Sonia Vignoli  Per due persone, non ne  vedo l’interesse!

Filippo Ricci Meglio che niente.

Irene Zampelli  Io, ci farei entrare tre persone.

Sergio  Vignoli Sarei curioso di vedere come.

Irene Zampelli  Molto bene! Saliamo sul tavolo!

Sergio Vignoli Cosa?

Irene Zampelli E’ più o meno la stessa superficie!

Sergio Vignoli Ah no! Soffro di vertigini!

Filippo Ricci  A ottanta centimetri da terra?

Sergio Vignoli  Anche sopra uno sgabello

Irene Zampelli E’ per fare una prova!

Sonia Vignoli  Vacci Sergio, ti tengo io!…Così si convinceranno!

Sergio Vignoli Va bene! Ma se non concludiamo niente, ci scordiamo l’ascensore!

Irene Zampelli  Signor Parigi, mi aiuti a liberare il tavolo.

Mario Parigi  Potrei salire?

Irene Zampelli  No.

Mario Parigi Perché?

Sonia Vignoli A causa del suo polmone.

Mario Parigi Oh! Lasciatemi in pace col mio polmone!

Sergio Vignoli  Ma se non concludiamo niente, ci scordiamo l’ascensore!

I.Zampelli e F.Ricci Va bene!

Filippo Ricci  Bene! Signor Vignoli!

Sergio Vignoli  Calma! Non sono mica Rambo!…Sonia!

Sonia Vignoli Sono qui!

Filippo Ricci  Non a quattro zampe, signor Vignoli!

Sergio Vignoli  Si! Il signor Vignoli si mette a quattro zampe!

Filippo Ricci  (comincia a salire anche lui sul tavolo)Così altera l’esperimento!

Irene Zampelli  (sale anche lei)In ascensore non entra mica a quattro zampe! Occupa tutto il posto!!!

Sergio Vignoli O così o scendo!

Mario Parigi E io?!

Irene Zampelli  Abbiamo detto tre, signor Parigi!

Mario Parigi Ho il diritto di rendermi conto!

(Parigi mette la testa tra le cosce della Zampelli e spinge Ricci che si ritrova seduto sulla schiena di Sergio)

Irene Zampelli  Ma cosa fa?!

Mario Parigi  Voglio salire!

Sonia Vignoli  (mentre continua a reggerlo)Sergio, attento! Cadi!

Sergio Vignoli  Prego, mettetevi comodi!

Filippo Ricci Non è colpa mia! E’ il signor Parigi!

Mario Parigi  Lasciatemi entrare nell’ascensore!

Sonia Vignoli Dopo!

Mario Parigi  Ora!

I quattro  No!

Mario Parigi Allora lo dirò alla Lamberti!…Signorina!…Non mi fanno  salire sul tavolo!

Irene Zampelli  Spione!

Sergio Vignoli  Non reggerei mai così fino al terzo piano.

Irene Zampelli  Ma ci si entra!

Mario Parigi Signorina!…Fanno l’ascensore senza di me!

Filippo Ricci  La lasci tranquilla a calmarsi!

Sergio Vignoli  Siamo parecchio appiccicati!

Filippo Ricci E allora?

Sergio Vignoli  Non vorrei  che questo le suggerisse qualche idea.

Filippo Ricci  Non se ne faccia lei, manca lo spazio.

Mario Parigi Signorina, sono saliti sulla sua scrivania….e con le scarpe.

Sonia Vignoli  Signor Parigi!!!

Sergio Vignoli Basta così!!! Fatemi scendere!

Mario Parigi  Signorina Lamberti!…

Sig.na Lamberti Cosa?!!!

Mario Parigi  Sta meglio?!

Sig.na Lamberti  Ma dove credete di essere?! Al luna park?!

Mario Parigi  Io glielo ho detto che non stava bene farlo!

Sig.na Lamberti  Ah! No! Non sono affatto d’accordo! Questo lo fate a casa vostra, ma non qui!

Irene Zampelli  Come se qui che si parla di casa nostra, ci fosse permesso discuterne.

Filippo Ricci  (a Parigi) Spione!(Parigi  gli fa la linguaccia)

Sig.na Lamberti  Dove sono i miei documenti?

Sergio Vignoli  Io non li ho toccati!

Filippo Ricci  E’ il signor Parigi che li ha raccolti.

Mario Parigi Li ho dati al signor Vignoli!

Sergio Vignoli Non è possibile, ero a quattro zampe sul tavolo!

Filippo Ricci  E io ero sopra di lui!

Irene Zampelli  Ed io avevo la sua testa tra le cosce!

Sig.na Lamberti Vedo che non ci siamo annoiati!

Sonia Vignoli  Abbiamo fatto un esperimento!

Filippo Ricci  Ci siamo stretti, ma ha funzionato! ...eh?

Irene Zampelli  Perfettamente!

Sonia Vignoli  E se si blocca?

Irene Zampelli Suoniamo.

Sergio Vignoli  E soffochiamo.

Filippo Ricci  Le farò la respirazione bocca a bocca.

Sergio Vignoli Lasci stare, faccio da solo!

Sig.na Lamberti  Dove sono i miei documenti?

Irene Zampelli Signor Parigi!

Mario Parigi  Ah! Si! Sono nella stanza accanto!

Sig.na Lamberti  Vada a prendermeli!

Mario Parigi No!….Tutte le volte che esco, ne approfittate per parlare dell’ascensore!

Sig.na Lamberti  Non si parlerà dell’ascensore fino a quando non avremo risolto i problemi della cantina.

Irene Zampelli Ancora!

Sig.na Lamberti  Non possiamo installare un macchinario in cantina se questa si allaga ogni sei mesi.

Filippo Ricci Installarlo dove?

Sig.na Lamberti  Sotto il cortile.

Mario Parigi C’è la sua cantina, signor Vignoli.

Sergio Vignoli  E’ fuori discussione che io ceda la mia cantina.

Filippo Ricci  Non cedere!…vendere!

Sergio Vignoli  Ma io non voglio venderla!

Irene Zampelli  Le do in cambio la mia.

Sonia Vignoli  La nove! E’ marcia!

Filippo Ricci  Le affitto quella dei Boletto!

Sergio Vignoli Non affitteremo certo una cantina, quando ne abbiamo già una!

Filippo Ricci  Ma cos’ha di speciale questa cantina?

Sergio Vignoli  E’ la mia cantina e basta.

Filippo Ricci  Una cantina è una cantina.

Sergio Vignoli  No, una cantina è come una soffitta!

Mario Parigi  Quando non si ha la soffitta.

Sonia Vignoli  Appunto, non abbiamo la soffitta.

Mario Parigi Ma avete i topi.

Sergio Vignoli  Nella nostra cantina?

Mario Parigi  No! In una soffitta!

Sig.na Lamberti  Accertato che i topi ci sono comunque, mi piacerebbe adesso…

Filippo Ricci  Compri il sottotetto!

Irene Zampelli  Le farà da soffitta.

Filippo Ricci Meno il prezzo della cantina.

Mario Parigi Paga pure  una parte dell’ascensore!

Sig.na Lamberti Prima  paga i lavori  idraulici nelle cantine!!!

Mario Parigi Ma l’ascensore?

Sig.na Lamberti Cominci a prendere i miei documenti prima di parlare dell’ascensore!

Mario Parigi Ma nessuno vuole accompagnarmi!(esce brontolando)

Sig.na Lamberti  Bisogna risanare la cantina! Ci sono scesa  la scorsa settimana col signor Vignoli…

Irene Zampelli  Insomma!…Che il signor Vignoli faccia dei veri lavori e subito!!

Sergio Vignoli Preferisco non essere io ad occuparmi di questo lavoro!

Filippo Ricci  Anch’io!

Sergio Vignoli  Come?!

Filippo Ricci  Preferisco che non sia lei ad occuparsi di questo lavoro!

Sergio Vignoli  E perché?!

Filippo Ricci Ci sono altre imprese in città!…Potrebbero forse allargare i nostri orizzonti nel campo dell’idraulica!

Sig.na Lamberti  Il signor Vignoli ci ha salvato in parecchie situazioni…

Filippo Ricci  Ciò non gli da il monopolio del palazzo!

Sonia Vignoli  Si è sempre venuti a cercare mio marito!

Sergio Vignoli Lascia stare Sonia, trova che il lavoro sia fatto male!

Filippo Ricci  Mi ha tolto le parole di bocca.

Mario Parigi (di ritorno) A proposito!….Il vaso del mio gabinetto non regge più!

Sergio Vignoli  Basta che sua sorella non ci si sieda sopra!

Mario Parigi Dove vuole che vada?!

Sig.na Lamberti  Il signor Vignoli ha sempre…

Filippo Ricci Lavorato gratis! Si sa!…E le forniture?! Ho dato un’occhiata alle fatture dei miei genitori….Lei triplica la quantità!

Sergio Vignoli Io cosa?!…che io cosa?!….ma chi è?!…da dove viene?!

Sonia Vignoli  Nessuno l’autorizza a parlare in questo tono a mio marito!

Sergio Vignoli  Questo qua frequenta degli uomini e viene a insultare degli onesti lavoratori!

Filippo Ricci  Appunto! Questo qua, frequenta degli idraulici!

Sergio Vignoli  Impossibile!…Non ce ne sono tra noi!

Sonia Vignoli Vuole sistemare i suoi amichetti!

Filippo Ricci  Mi hanno dato degli ottimi consigli!

Sonia Vignoli  Per spaccare i muri!

Filippo Ricci  Non ho avuto bisogno di nessuno!

Irene Zampelli  (alla Lamberti)Lei ha la fattura degli ultimi lavori idraulici.

Sig.na Lamberti  Si.

Sergio Vignoli No!

Sig.na Lamberti  Ah no!…E’ vero!

Filippo Ricci  Ce l’ha o no?

Sig.na Lamberti  Mi sono confusa!

Mario Parigi Perché triplica le fatture?

Sergio Vignoli Ma non sa di cosa parla! Ora perché frequenta dei cosiddetti idraulici, si crede di avere il diploma e di  venirmi ad insegnare il mestiere…

Filippo Ricci  Ne ho abbastanza che i miei genitori buttino i soldi dalla finestra. C’è da credere che lei lasci apposta la cantina in uno stato deplorevole per intascare soldi alle spalle del condominio e ora fa ostruzione all’ascensore!

Sergio Vignoli Ci sta chiamando ladri ?!!!…Sonia, tienimi o lo spacco in due!

Sonia Vignoli  Lascia stare Sergio!….Sarebbe capace di denunciarci!

Irene Zampellir  (a Ricci) Sta un po’ esagerando!

Filippo Ricci  Ma se ancora mi trattengo!

Sonia Vignoli Questo ci insegnerà a fare piaceri alla gente!…Adesso quasi tutte le notti mio marito le passa in cantina a cercare di trovare soluzioni per evitare che le perdite si ripresentino.

Filippo Ricci  Si vede!

Sig.na Lamberti  Cosa vuole signor Ricci?

Filippo Ricci  Per lei va bene così! So benissimo dove vanno le sue preferenze, ma non ammetterò che queste influenzino le decisioni prese in riunione.

Sig.na Lamberti  Non capisco!

Sonia Vignoli Vorrebbe dire che noi e la signorina Lamberti?….Beve! Ne sono certa! …beve.

Filippo Ricci E mi drogo!

Sergio Vignoli Non mi stupirebbe!

Sig.na Lamberti Preferisco dimenticare quello che ha appena detto, signor Ricci!

Filippo Ricci  Sono affari suoi! Ma si ricordi che quest’ascensore è una necessità!

Sonia Vignoli No, è un lusso!

Filippo Ricci  Non per me , né per il signor Parigi!

Irene Zampelli  Né per me!

Mario Parigi Né per mia sorella!

Sonia Vignoli Fatelo senza di noi!

Irene Zampelli Rendetevi conto della somma da dividere in quattro!

Sonia Vignoli  In tre!

Irene Zampelli Quattro! I cinesi mi comprano l’appartamento al terzo piano!

Sonia Vignoli Prego?!…Ma…era riservato a noi!

Sig.na Lamberti (guardando Sergio) Non lo sapevo!

Sonia Vignoli  Sua madre ce l’aveva sempre promesso!

Irene Zampelli Mia madre è mia madre, e il suo atteggiamento nei miei confronti durante questa riunione…

Sonia Vignoli  Cosa ho fatto?…cosa ho detto! Sergio, mi hai trovato sgradevole?

Sergio Vignoli  No!…sei come al solito!

Sonia Vignoli Ho qualche difetto, ma sono tutto tranne una rompiscatole!

Irene Zampelli  Immaginavo che avreste creato dei problemi per l’ascensore, ed è per questo che mi sono riservata di rispondere ai cinesi.

Sig.na Lamberti Volete comprare di fronte?

Sergio Vignoli Ma no!

Sonia Vignoli Ma si!…non ti ci mettere …(alla Zampelli) Se ho detto che la sua cantina è marcia, mi dispiace!

Irene Zampelli  La mia cantina, il mio cane, l’ascensore, siete sempre contro di me!

Sonia Vignoli  Affatto! Irpef mi piace moltissimo, lo adoro!!!….è il mio cane preferito….mi batto per il bene del condominio!…sono lungimirante, e basta….

Irene Zampelli E io sono una cretina!

Sonia Vignoli Ho mai detto questo?!

Filippo Ricci  Non ne era lontana!

Sonia Vignoli Ah! lei non è stato interpellato, demolitore!…Irene!..

Irene Zampelli  Ah no!…non è perché da giovane sono andata a letto con suo marito che questo le dà il permesso di chiamarmi Irene!

Filippo Ricci  Che seduttore!

Sergio Vignoli  Non me lo ricordavo più!

Irene Zampelli  Sempre carino sentirselo dire!

Sonia Vignoli Ma si! Me ne aveva parlato!

Irene Zampelli Ah si?!

Sonia Vignoli  Ma certo!…che bella storia!

Irene Zampelli Veramente no!…Si sta confondendo con un’altra!

Sonia Vignoli  Per lui resta un bel ricordo!…vero Sergio?!!

Sergio Vignoli  Si, è stato bello.

Sonia Vignoli Come sempre a quindici anni…..

Irene Zampelli  Ventisette!…è stato l’ultimo a parlarmi di matrimonio….ma lei lo sa…?!

Sonia Vignoli Certo!

Irene Zampelli Dato che mi ha lasciata per sposarsi con lei!

Sonia Vignoli  E’ la vita!

Irene Zampelli E’ soprattutto la mia!

Sonia Vignoli  Insomma, voglio dire, è il passato e proprio in ricordo di questo passato, lei potrebbe darci la precedenza…

Irene Zampelli  Beh, vedremo!

Sonia Vignoli Ci pensiamo da anni! Eh Sergio?!

Sergio Vignoli Beh si.

Sonia Vignoli  Ha già fatto dei progetti.

Sig.na Lamberti  Ah davvero?!

Sergio Vignoli  Piccoli schizzi da nulla.

Sonia Vignoli  Sessanta milioni di lavori, li chiami schizzi da nulla ! Lei rischia con i Wang! Non otterranno mai il mutuo!

Irene Zampelli Pagano in contanti!

Filippo Ricci Quanto?

Irene Zampelli  Quattrocentocinquanta milioni..

Mario Parigi E’ caro.

Sonia Vignoli E’ troppo caro! Sua madre ce l’ha sempre promesso per trecentotrenta. Venda il primo piano, è libero.

Irene Zampelli Non più, adesso c’è la mamma.

Sonia Vignoli  Ma no!!…Tutti sanno che i fantasmi non esistono!….

Irene Zampelli Eppure poco fa!

Sonia Vignoli Poco fa….ero accecata  da….dall’amore per sua madre! Per me era come….una zia!….anche per Sergio!…eh, Sergio? Le avevi dato un soprannome carino….come era già?!…Ah si! Zietta!…la zietta Zampelli….La faceva ridere!

Irene Zampelli  Mi stupirebbe!

Sonia Vignoli  Glielo assicuro!…Rideva…quanto si è riso!…Le piaceva molto essere stuzzicata! Allora capisce,  che per me accettare la sua scomparsa, è stato un colpo troppo duro da sopportare !…Lei se ne è andata così… velocemente!…No!…Come dice Sergio….il fantasma, è la televisione della Baldaccini!!! La alza al massimo per non sentire il bimbo del secondo piano che piange per colpa delle crisi del signor Parigi!…Ora il signor Parigi si farà curare…

Mario Parigi Non sono malato!

Sonia Vignoli  Trova normale urlare come un pazzo tutte le notti?!!! Lei stressa quel bambino.

Mario Parigi E lei! Lei vuole soffocarlo con un ciuccio!

Sonia Vignoli  Voglio calmarlo perché lei lo traumatizza!

Mario Parigi E lei!…Lei…lei… lei mi fa cagare!

(piccola pausa di stupore generale)

Sonia Vignoli Poco importa! Mi incarico di far guarire il signor Parigi!…Così il bimbo dei Mariotti potrà dormire, La Baldaccini abbasserà il volume della  televisione, non ci saranno più fantasmi al primo piano , potrà venderlo ai cinesi e noi avremo il terzo.

Irene Zampelli Troppo tardi! Mi propongono il 40% in più di voi e sono d’accordo per l’ascensore.

Sig.na Lamberti Se non rispettiamo l’ordine del giorno.

Sonia Vignoli Ci lasci in pace con quest’ordine del giorno! Quando si sbevazza prima delle riunioni, mi chiedo cosa ci sta a fare come amministratrice.

Sig.na Lamberti  Può ripetere quello che ha appena detto?!

Sonia Vignoli  C’è sempre una questione all’ordine del giorno che avremmo dovuto risolvere da tempo, e cioè il suo mandato!

Sig.na Lamberti  Ha perfettamente ragione!…Chi è contro il rinnovo?

Sonia Vignoli (l’unica ad alzare la mano) Noi! E abbiamo anche la delega della signora Baldaccini…eh, Sergio?

Sergio Vignoli Bisogna che vada in bagno…

Sonia Vignoli (lo rimette a sedere) Non al momento del voto!

Sergio Vignoli Mi scappa!

Sonia Vignoli Non può aspettare?

Sergio Vignoli No, non può.(esce)

Sonia Vignoli  (agli altri tre) Riconoscete che il lavoro è fatto male.

Sig.na Lamberti  Bene o male, io, lavoro, signora.

Sonia Vignoli  Ma anch’io, aiuto mio marito…

Sig.na Lamberti A fare cosa? A speculare sulla morte della gente?!

Sonia Vignoli Osa dire questo? Dopo che è stato lui a raccoglierla per le scale!

Sig.na Lamberti  Ed è morta tra le sue braccia.

Filippo Ricci Non avrebbe dovuto toccarla, ma chiamare i soccorsi.

Mario Parigi E’ vero! Non bisogna toccare…

Irene Zampelli  Lui forse l’ha stretta troppo forte senza rendersene conto…

Filippo Ricci  Oppure rendendosene conto.

Irene Zampelli  Non dica così!…che orrore! Povera mamma!

Mario Parigi Allora il suo sorriso era davvero una smorfia di dolore!

Sonia Vignoli Sergio!…Sergio!…Sergio!

Sergio Vignoli Non posso!

Sonia Vignoli  Sergio! Stanno dicendo che hai ammazzato la signora Zampelli!

Sergio Vignoli (di ritorno dal bagno) Come?!

Irene Zampelli  Doveva lasciarla dov’era e aspettare i soccorsi!

Sergio Vignoli  E allora sarebbe morta sotto le cassette della posta.

Filippo Ricci  Che ne sa? Non è mica un medico, lei è un idraulico!

Sergio Vignoli  E’ lei che mi ha chiesto di portarla in casa sua.

Filippo Ricci E’ lei che lo dice.

Sergio Vignoli  Mi dà del bugiardo?

Sonia Vignoli Mio marito non mente mai!

(Ricci scoppia a ridere)

Sergio Vignoli  La fa ridere questo?!

Filippo Ricci  E allora?

Sergio Vignoli  Allora, nessuno ha mai preso in giro un Vignoli!

Filippo Ricci  Lei è la barzelletta del palazzo!

Sergio Vignoli  Lo prendo a ceffoni questo piccolo presuntuoso!

(Sergio si alza, Ricci indietreggia, pronto a fare a pugni, in posizione da karateka)

Sonia Vignoli Attento Sergio!!! E’ un pazzo! Frocio!

Filippo Ricci Cornuta!

Sig.na Lamberti Se è così!…Forza!! Picchiatevi!!(scaraventa i suoi documenti a terra)

Irene Zampelli Si calmi signorina!

Sig.na Lamberti E’ lei, la shampista isterica a dirmelo!

Irene Zampelli  Parrucchiera!

Sig.na Lamberti  Anche lei, aspettava la morte della vecchia per ingrandire il suo negozio. Tutti gli anni veniva a chiedermi consigli sulle formalità…e lui!! Il karateka dei miei coglioni!! Perché credete si sia potuto fare il suo studio musicale, perché quella vecchia stronza non è più qui per impedirglielo. Quando è tornato,  lei mi ha chiamata dicendomi che si aspettava il peggio!….e non si è sbagliata!…una volta morta si è messo a spaccare i muri!

Irene Zampelli Se mia madre fosse qui..

Sig.na Lamberti Se lei fosse qui,  avrebbe riconfermato il mio mandato già da tempo! Era molto felice perché la accontentavo nei suoi capricci…mi telefonava cinque volte al giorno!…Allora adesso il condominio, la cantina, le lampadine, la piscia del cane,  gli odori, ve li lascio tutti!

Filippo Ricci  E i suoi stipendi?

Sig.na Lamberti Soprattutto i miei stipendi da fame!…Ne ho piene le tasche di questi piccoli condomìni che non rendono niente!

Sonia Vignoli  Allora perché se ne è incaricata?

Sig.na Lamberti Perché sono stata una cretina!….Come sono stata una cretina a credere a suo marito! Del resto anche lui, glielo lascio!

Sonia Vignoli  Non capisco.

Irene Zampelli  Non ci lascerà con tutto quello che resta da fare in questo palazzo.

Sig.na Lamberti La colpa di chi è?

Irene Zampelli Di mia madre, lo sappiamo…Ma ora è morta!

(Parigi cade a terra)

Sergio Vignoli  E’ il suo polmone!

Filippo Ricci Bisognerebbe dargli dello zucchero!

Irene Zampelli Ho delle liquirizie in borsa!(Ricci va a prenderle)

Sonia Vignoli  Sergio, vorrei che tu mi dessi delle spiegazioni!

Sergio Vignoli   Quello che gli ci vorrebbe è un medico!…Lasciate, ce lo porto.

Irene Zampelli  Ma è una mania!

Sergio Vignoli Sono specializzato!

Sig.na Lamberti Non credi di averne combinate abbastanza?

Sonia Vignoli  Sergio,  ti ha dato del tu!

Sergio Vignoli  Ma no!

Sonia Vignoli Ma si!

Irene Zampelli  Non respira più!

Sig.na Lamberti Non è possibile!

Irene Zampelli  Il cuore!…non trovo il cuore!

Filippo Ricci  Per forza, gli sta ascoltando lo stomaco!(si mette lui ad auscultarglielo)

Sergio Vignoli  E’ il momento di fargli la sua respirazione bocca a bocca.

Irene Zampelli  La faccia lei!…non vede che lui è occupato.

Sergio Vignoli  Mi è stato chiesto di non toccare! E’ lui lo specialista!

Sonia Vignoli Sergio?!

Sergio Vignoli  Cosa?

Irene Zampelli  Zitti!…se no come fa a sentirlo?!

Sig.na Lamberti  Chiamo l’ambulanza!

Filippo Ricci  Eccolo, lo sento!

Sig.na Lamberti Io la chiamo lo stesso!

Filippo Ricci Lo sento, ma in lontananza!

Irene Zampelli  Chi sa fare un massaggio cardiaco?

Sergio Vignoli Io!

Filippo Ricci  Ci voglio provare io!(inizia il massaggio)

Sonia Vignoli  (a Lamberti) Lei ha dato del tu a mio marito!

Sig.na Lamberti Lo so…lui  detesta lo faccia in pubblico!…ha paura che si sappia!(esce a  telefonare)

Sergio Vignoli Bisogna alzargli le gambe!….(a Ricci) mi aiuti!…(alla Zampelli) Prenda il suo posto!…

Sonia Vignoli  Che si sappia cosa?!…

Sergio Vignoli  (a Ricci) Ma no, nell’altro senso!

Irene Zampelli  Ma non alzatelo così in alto!

Filippo Ricci Ma è lui!

Sergio Vignoli Io cosa?!…Ho salvato due colleghi in cantiere con questa tecnica!

Filippo Ricci  Non siamo in un cantiere, non è un tubo, e non stiamo facendo degli spurghi!…

Sonia Vignoli Si sappia cosa?!…Cosa si sappia?!

Filippo Ricci Che si danno del tu!

Sergio Vignoli L’abbiamo interpellata?!

Filippo Ricci Non ha che da rispondere!

Sonia Vignoli  Ha ragione, perché non rispondi?!

( piccolo litigio tra il Vignoli e il Ricci, vengono alle mani)

Sonia Vignoli  (picchiando su Ricci) Lasci stare mio marito!!! Lasci stare mio marito!!!

Irene Zampelli Smettetela!! Smettetela!! Non vedete che è morto!

(Pausa di tre secondi. Rantolo del signor Parigi)

Tutti e tre Signor Parigi?!!!(sopra di lui)

Irene Zampelli  Signor Parigi?! Mi sente?! Mi vede?! Signor Parigi?! Come si chiama, signor Parigi? Mi guardi!! Chi sono?! Chi sono?!…

R.Vignoli e F.Ricci  Chi è?

Irene Zampelli  Irene…Irene Za…Irene Zaza..

Filippo Ricci E io?….come mi chiamo?! Filippo!…Filippo Ri…Filippo Riri…

Sergio Vignoli  Spostatevi! Mi riconoscerà!…signor Parigi!…sono Sergio!…Sergio come?…Sergio Vi… Sergio  Vi…!

Irene Zampelli  Vignoli.

Filippo Ricci  Ma non suggerisca!

Sergio Vignoli E’…! E’…! E’ grave!

Irene Zampelli  Bisogna metterlo a sedere!

Sergio Vignoli  Assolutamente no!

Irene Zampelli Ma così riprenderà i sensi!

Sergio Vignoli Rischia di vomitare.

Tutti e tre Signor Parigi! Vuole vomitare?

Irene Zampelli  Risponda, è importante!

Filippo Ricci Ci vorrebbe un asciugamano.

Sergio Vignoli  Ce ne è uno in bagno!(parte per prenderlo)

Irene Zampelli Ma  se ne è servita la Lamberti!

Sergio Vignoli Pazienza!

Sonia Vignoli Sergio!

Sergio Vignoli Cosa?

Sonia Vignoli Vieni qui.

Sergio Vignoli Aspetta.(esce)

Irene Zampelli Perché non parla?!

(si sente il rumore di uno schiaffo)

Sonia Vignoli Sergio? Cosa è successo?

Sergio Vignoli  (arriva tenendosi la mano sulla guancia) Niente, ho battuto.

Irene Zampelli  Apre la bocca, ma non parla.

Filippo Ricci Forse è un’embolia!

Sergio Vignoli Per l’embolia bisogna metterlo sul fianco.(lo gira)

Filippo Ricci  (lo rigira) Ma no, gli schiaccia il polmone!

Sergio Vignoli Appunto, se è un’embolia polmonare, in questa posizione gli esploderà il grumo.

Filippo Ricci Chi le dice che sia ai polmoni, magari è ai piedi.

Irene Zampelli  O alla coscia!

Sergio Vignoli Un’embolia alla coscia?!

Irene Zampelli Proprio così! Bisogna metterlo sulla pancia, con la testa su un cuscino e sollevargli il bacino!… Mi dia la sua giacca!

Sergio Vignoli Per sporcarmela! Io dico che sta  su un fianco tirandogli su le gambe con un braccio libero!

Filippo Ricci Schiena a terra e gambe piegate.

Irene Zampelli  No!…Sulla pancia, la testa sul cuscino, sollevando il bacino!

Filippo Ricci Così  gli si impedisce di respirare!

Sergio Vignoli  Per respirare, sta sulla schiena, le braccia incrociate…

Irene Zampelli  Eccolo, mi riconosce!

Sergio Vignoli  Gliele portiamo sulla pancia!

Irene Zampelli Vuole parlare!

Sonia Vignoli Sergio!(gli indica di avvicinarsi)

Sergio Vignoli  Cosa?!

Sonia Vignoli  Vieni qui!

Sergio Vignoli Non ora!

Sonia Vignoli Si, invece, adesso!

Irene Zampelli  (al signor Parigi)Vuole dire qualcosa?!

Sonia Vignoli  Le dai del tu?

Sergio Vignoli A chi?

Sonia Vignoli  Alla Lamberti!

Sergio Vignoli  A volte!

Sonia Vignoli Cioè?

Irene Zampelli Abbiamo dimenticato di fargli uscire la lingua!

Sergio Vignoli  Forse l’ha ingoiata!

(la Zampelli gli apre la bocca)

Filippo Ricci La vede?

Irene Zampelli  No!…E’ tutto nero!

Filippo Ricci  Ma quella è la liquirizia!

Irene Zampelli Signor Parigi, si è ingoiato la lingua?

Sonia Vignoli  Sergio!

Sergio Vignoli  Cosa?!

Sonia Vignoli Allora?!

Sergio Vignoli  Mentre si lavora in cantiere, succede, e siccome ogni tanto lei passava, ….dato che c’eravamo…

Sonia Vignoli  Vi siete dati del tu.

Sergio Vignoli Beh, si!

Filippo Ricci  Gli slaccio il nodo della cravatta!

Irene Zampelli  E i pantaloni, così siamo tranquilli!

Sonia Vignoli  Perché non volevi che si sapesse?

Sergio Vignoli Perché lei è anche la nostra amministratrice!

Irene Zampelli  Tutti i pantaloni o solo la cintura?

Filippo Ricci La cintura e poi gli sbottono la camicia!

Irene Zampelli  Gli abbasso la cerniera?

Filippo Ricci Come vuole!

Sonia Vignoli Ma a me?!…Potevi dirmelo! Perché non mi hai detto niente?

Sergio Vignoli Per…

Irene Zampelli E’ bloccata!

Sergio Vignoli  Per…

Filippo Ricci Per stare più tranquillo al primo piano!

Sergio Vignoli  Ma cosa dice?…E di che si impiccia?!

Filippo Ricci  Degli affari miei!…Soprattutto quando assisto ad una riunione truccata per motivi di chiappe!

Sonia Vignoli  Le chiappe  di chi?

Filippo Ricci Del fantasma.

Irene Zampelli Le chiappe di mamma?

Sonia Vignoli  Sei tu a fare il fantasma al primo piano?

Sergio Vignoli Non ho mai messo piede al primo piano!

Filippo Ricci Io ce l’ho vista uscire!

Sergio Vignoli (come ricordandosi)Ah si!…Una volta!

Filippo Ricci  E basta?!

Sergio Vignoli Si, e basta!

Filippo Ricci Sarà!

Sergio Vignoli Era per un lavoretto!

Sonia Vignoli  Hai fatto dei lavori a casa della Zampelli?

Irene Zampelli  Della zietta Zampelli!

Sergio Vignoli Delle riparazioni.

Sonia Vignoli Con la Lamberti?

Sergio Vignoli Beh, si! Lei supervisionava!

Sonia Vignoli Non ho mai visto la fattura.

Irene Zampelli  Non abbiamo mai richiesto dei lavori al primo piano.

Sergio Vignoli Dei lavori, no…ma dei progetti, sua madre voleva dei progetti.

Sonia Vignoli Dei progetti per cosa?

Sergio Vignoli Per insonorizzare, per colpa della televisione della Baldaccini!

Sonia Vignoli E durante quel periodo, la Lamberti…

Irene Zampelli Faceva scricchiolare il pavimento!(Parigi torna in sé) Sta meglio?

Mario Parigi Ho paura!…Di aver perso qualcosa…

Irene Zampelli Al contrario!…C’è capitato nel mezzo!

Sonia Vignoli Sergio! Dimmi che non è vero…

Sergio Vignoli Ma certo che non è vero!

Irene Zampelli Vuole un bicchiere d’acqua?(esce a prenderlo per tornare subito dopo)

Sergio Vignoli Non ascoltarlo!…E’ dall’inizio che cerca di farci litigare!…E’ un maniaco!

Filippo Ricci E’ lei a darmi del maniaco?

(ritorna la Lamberti e ascolta il litigio non vista da Sergio)

Sonia Vignoli Duravano da molto?

Sergio Vignoli Eh?

Sonia Vignoli I vostri lavori!

Sergio Vignoli Tu mi deludi  Sonia…Arriva il primo che passa, ti racconta  qualcosa, e tu ci credi, è tutta una balla!

(La Lamberti lo gira verso di sé e gli tira uno schiaffo)

Sonia Vignoli Lei ha osato toccare mio marito!

Sig.na Lamberti Veramente lo faccio da un anno, due volte la settimana…

Sergio Vignoli Lascia stare Sonia!

(Sonia gli tira uno schiaffo e si prepara per andarsene, la Lamberti raccoglie i suoi documenti, aiutata da Ricci, Sergio tenta il tutto per tutto)

Sergio Vignoli Sonia!…Aspetta!!!…Aspetta!…Vedrai che quando ti avrò spiegato, tutto ti sembrerà più chiaro….so cosa pensi!….ma ti sbagli!….Quella è isterica! E in più ha usato delle compresse per i cani!…così è crollata!…

Sonia Vignoli Ed è caduta su di te!

Sergio Vignoli Ma si! Una pura coincidenza!…Glielo dica… Glielo dica anche lei!(rivolto alla Lamberti che esce)

Sonia Vignoli  E quando ti tocca è per puro caso!

Sergio Vignoli Certo!…Nei cantieri ci si tocca per forza!…Tutti si toccano!…Considera solo il numero di volte in cui ci siamo toccati durante questa riunione?!…quando hai fatto il trenino…hai toccato  Parigi! Non me la sono mica presa!

Sonia Vignoli Lui vi ha visti!

Sergio Vignoli Ma è una montatura per impedirci di comprare al terzo piano, l’ho capito subito!

Irene Zampelli A proposito!…Forse è prematuro, ma se pensaste di vendere il vostro appartamento, sarei interessata.

Sonia Vignoli Lo proporrò prima ai cinesi!(esce)

Sergio Vignoli  Sonia!…Non farai questo, abbiamo appena cambiato la tappezzeria!(esce)

Mario Parigi Qualcuno potrebbe spiegarmi…(a Lamberti che è rientrata)

Irene Zampelli Per i lavori nel mio salone da parrucchiera, avrei bisogno di un professionista del lavandino…

Sig.na Lamberti  Chieda ai Vignoli!

Irene Zampelli  Ho detto un professionista…

Filippo Ricci Per il mio muro, avrei bisogno dell’indirizzo di un architetto!

Irene Zampelli Bisognerà cambiare le cassette delle lettere!

Filippo Ricci A guardare bene, il palazzo è sempre storto.

(Lamberti sbatte una sedia per interrompere i due)

Irene Zampelli  Bene! Visto che disturbiamo!…Ah! dal momento che abbiamo scacciato i fantasmi, sarò io a occuparmi delle visite per il primo piano!

Sig.na Lamberti Buona fortuna!

Irene Zampelli Grazie!

Filippo Ricci Eviti il momento del riposino pomeridiano del signor Parigi, farebbe fuggire i clienti!

Irene Zampelli  Ah si! Ottima idea!

Filippo Ricci  Oppure faccia insonorizzare, hanno fatto uscire un nuovo materiale, me ne servo per il mio studio!…se lei mi riaccompagna, gliene parlerò un po’…

Irene Zampelli Glielo stavo per chiedere!….(si dirigono all’uscita)…così lei è omosessuale?

Filippo Ricci Si.

Irene Zampelli E i suoi genitori ne sono al corrente?

Filippo Ricci Se ne fregano!

Irene Zampelli  Anch’io!…lo sa che la sento pochissimo!

Filippo Ricci Non lo facciamo mica come le bestie!

Irene Zampelli  Ma no, parlavo della musica!…(sirena)La lasciamo con i soccorsi, sono giù! Arrivederci signor Parigi! (escono)

Mario Parigi Lei ha bisogno dei soccorsi?

Sig.na Lamberti Non io, lei!(esce)

Mario Parigi Ah, bene!(pausa) Ma allora cosa abbiamo deciso per l’ascensore?!!!

Sipario

    Questo copione è stato visto
  • 1 volte nelle ultime 48 ore
  • 2 volte nell' ultima settimana
  • 12 volte nell' ultimo mese
  • 163 volte nell' arco di un'anno