Biancaneve e i sette nani

Stampa questo copione

BIANCANEVE E I SETTE NANI

BIANCANEVE E I SETTE NANI

Biancaneve: Marta/Chiara      Matrigna: Ilenia/Federica       Specchio: Martina/Veronica   Strega: Fede/Ile

Dotto: Stefania/Nicolò          Brontolo: Veronica/Ilenia      Mammolo: Malù/Martina       Pisolo: Chiara/Ni

Eolo: Elisabetta/Nicolò          Gongolo: Nicole/Federica      Cucciolo: Noemi/Marti  Principe/cacc.: Nicolò

OVERTURE

Specchio: C’erano una volta un re e una regina che ebbero una bellissima bambina di nome Biancaneve. Purtroppo lo loro felicità durò poco perché la regina morì all’improvviso e il re si risposò con una donna bella ma superba e arrogante. La matrigna, per paura che Biancaneve oscurasse la sua bellezza, la vestì di stracci e la obbligò a lavorare come sguattera. Ma alla piccola principessa non importava, aveva i suoi amici animali a farle compagnia e insieme a loro cantava e danzava spensierata..

(apertura sipario – fondale bosco)

NON HO CHE UN CANTO (BIANCANEVE + CLASSICO 1+ PRINCIPE)

7 SPOSE  (MODERNO 1) (filo panni)

Matrigna: Mago dello specchio magico, sorgi dallo spazio profondo, tra vento e oscurità io ti chiamo!

COPPELIA (SPECCHIO CLASSICO 3) (cornice specchio + specchio)

MATRIGNAa: Specchio, ora parla!

SPECCHIO: Cosa vuoi conoscere, mia regina?

MATRIGNA: Specchio, servo delle mie brame, chi è la più bella del reame?

SPECCHIO: Bella tu sei bella mia regina, ma attenta, al mondo una fanciulla c’è, vestita solo di stracci poverina, ma ahimè, assai più bella di te.

MATRIGNA: Guai a lei!  Dimmi il suo nome!

SPECCHIO: Ha la bocca di rose e ha d’ebano i capelli, come neve è bianca.

MATRIGNA: Biancaneve! Cacciatore!

CACCIATORE: Cosa comanda la mia regina?

MATRIGNA: Oggi, al calar del sole, prendi Biancaneve e conducila lontano, nel bosco.

CACCIATORE: Sì maestà.

MATRIGNA: Trova un posto dove non passi nessuno, dove possa raccogliere fiori selvatici.

CACCIATORE: Certo, mia signora..

MATRIGNA: E là, mio cacciatore e fedele amico, tu la ucciderai!

CACCIATORE: Ma maestà, la piccola principessa…io non potrei mai…

MATRIGNA: Taci! Tu lo sai cosa ti aspetta se non mi obbedisci!

CACCIATORE: Sì, maestà.

MATRIGNA: E per darmi la prova sicura che l’hai davvero uccisa, mi porterai il suo cuore.

CACCIATORE: Ai suoi ordini.

PAQUITA (CLASSICO 1)

CACCIATORE: Non posso. Non posso farlo! Perdonatemi mia principessa.

BIANCANEVE: Ma io non capisco…

CACCIATORE: E’ pazza, è gelosa di voi! Vuole uccidervi.

BIANCANEVE: Ma chi?

CACCIATORE: La regina! Via scappate lontano ora, e non tornate più al castello! Fuggite!

FUGA BIANCANEVE (CLASSICO 3)

Biancaneve: Vi prego, non fuggite non voglio farvi del male, non volevo mica spaventavi, non sapete quello che ho passato.. ma adesso basta, non ci voglio più  pensare. Voi che fate quando avete paura?

Ma certo, cantate! E’ cantando che si dimenticano tutti i guai….

IMPARA A FISCHIETTAR (GIOCA L’ARTE) (scende fondale casa)

Biancaneve: E questa? Com’è carina! Sembra una casa di bambole.. Guarda questi lettini… Devono abitarci dei bambini qui… Eolo, Dotto, Pisolo… che buffi nomi! Sento dei rumori.. Saranno loro?

EHI-HO! (MUSICAL BABY)

Biancaneve: Ma voi non siete dei bambini, siete dei simpaticissimi nanetti! Beh, ben tornati!

Come state? Ho detto come state?

Brontolo: Sto come mi pare!

Biancaneve: Non ditemi chi siete… voglio indovinare… tu sei dotto.

Dotto: Dotto? Ah, sì, è vero!

Biancaneve: E tu sei mammolo.

Mammolo: Già…

Biancaneve:Tu sei pisolo!

Pisolo: Come hai indovinato?

Biancaneve: Tu sei Eolo!

Eolo: Proprio così!

Biancaneve: E tu, tu devi essere gongolo.

Gongolo: Sì sono io!

Biancaneve: Vediamo, chi ho dimenticato… beh, tu devi essere cucciolo.

Cucciolo: (annuisce)

Biancaneve: Tu devi essere brontolo…

Brontolo: Chi siamo lo sappiamo, chiedile chi è lei e cosa ci fa qui.

Dotto: Già, chi fai e che cosa sei? Chi vai, e quando sei? Chi sei mia cara?

Biancaneve: Oh, sì scusate, io sono Biancaneve.

Cucciolo: Biancaneve?

Mammolo: La principessa?

Pisolo: La princi che?

Eolo: La principessa!

Pisolo: La principessa!

Gongolo: In persona!

Dotto: Mia cara princineve, mia cara biancaspessa…

Gongolo: Siamo onorati di averti qui con noi.

Mammolo: Già, onoratissimi…

Brontolo: Certo, onoratissimi, ma ora arrivederci!

Biancaneve: Vi prego, non mandatemi via, c’è lei che vuole uccidermi!

Gongolo: Ucciderti?

Eolo: Chi vuole ucciderti?

Biancaneve: La mia matrigna, la regina!

Pisolo: Ma come si permette!

Mammolo: E’ una vecchia strega!

Brontolo: Se la regina la trova qui si infurierà e si vendicherà su di noi.

Cucciolo: Ma lei non sa dove siamo.

Brontolo: Lei sa tutto, è una strega, potrebbe perfino diventare invisibile, potrebbe essere qui, in questo momento.

Eolo: E allora che si fa?

Biancaneve: Se mi fate restare mi occuperò della casa. Laverò, cucirò, pulirò, cucinerò.

Tutti: Cucinerai?

Dotto: Sai fare la catasta di morle? La crumela di tata?

Eolo: La crostata di mele.

Dotto: Sì, la crosmata di tele?

Biancaneve: Certo!E anche il budino, la crostata di lamponi…

Mammolo: Dobbiamo riunirci un attimo in consiglio…

Pisolo: Com’è carina!

Eolo: E’ così dolce!

Gongolo: La sua pelle è bianca come la neve..

Mammolo: E i suoi occhi sono così profondi..

Cucciolo: Sembra un angelo.

Dotto: Già, un cielo venuto dall’angelo, cioè, un angelo venuto dal cielo..

Brontolo: E’ una femmina, e tutte le femmine sono piene di arti subdole!

Gongolo: Cosa sono le arti subdole?

Mammolo: Già, cosa sono?

Brontolo: Non lo so, ma non mi fido, deve andarsene, prima che incomincino i guai!

Eolo: Non urlare, ti sentirà!

Brontolo: Beh che mi senta, qui non può restare!

Pisolo: Ma hai sentito cos’ ha detto..

Cucciolo: E’ sola.

Mammolo: E abbandonata.

Gongolo: La matrigna vuole ucciderla.

Brontolo: Non mi piace!

Tutti: (minacciosi)

Brontolo: Beh, poi non dite che non vi avevo avvertito!

Dotto: Biancaneve, puoi restare con noi!

Tutti: Benvenuta!

Biancaneve: Oh grazie, dobbiamo festeggiare!

TIROLESE DEI NANI (CLASSICO 2 + MUS BABY)

Biancaneve: E ora correte a lavarvi mentre preparo la cena.

Tutti: Lavarci?

Brontolo: Lo sapevo che c’era un trucco!

Dotto: E perché?

Eolo: Non è mica pasqua.

Cucciolo: Non si va a una festa.

Pisolo: Allora andiamo a dormire?

Biancaneve: Forse vi siete già lavati.

Cucciolo: Già!

Biancaneve: E quando?

Dotto: Quando hai detto?

Pisolo: Questa mattina..

Gongolo: Ieri sera…

Eolo: L’altra settimana…

Cucciolo: Il mese scorso…

Mammolo: Recentemente.

Tutti: Sì, recentemente!

Biancaneve: Fatemi vedere le mani!  Mi meraviglio di voi! Andate subito a lavarvi, altrimenti niente cena! (rimane brontolo) Ebbene, tu non vai a lavarti? Cosa ti prende, hai perso la lingua?

Brontolo: Le donne!

BLUDDLE-UDDLE-UM-DUM (MUS – GIOCA L’ARTE) (entra bacinella + sparabolle)

Biancaneve: E’ pronta la cena!

LAGO DEI CIGNI (POSATINE -  CLASSICO 1)  (scende fondale bosco)

MATRIGNA: Specchio, servo delle mie brame, chi è ora la più bella del reame?

SPECCHIO: Oltre le sette colline fatate, oltre le sette cascate, nella casetta dei sette nani, c’è Biancaneve sfuggita alle tue mani.

MATRIGNA: Biancaneve giace morta nel bosco, il mio cacciatore me ne ha portato la prova, ecco guarda il suo cuore.

SPECCHIO: E’ viva, la tua bella rivale, chiuso nel cofanetto c’è il cuore di un cinghiale.

MATRIGNA: Il cuore di un cinghiale? Il cacciatore mi ha tradito! Ma se ne pentirà! Andrò io stessa alla casetta dei sette nani, e assumerò un tale aspetto che nessuno potrà riconoscermi. Con le mie arti magiche trasformerò la mia perfetta beltà in bruttezza ed il mio manto regale in stracci.

Ancelle delle tenebre, venite a me!

MAGO MERLINO (MODERNO 1) (magia strega)

Strega: E ora vediamo quale orribile morte per una così bella fanciulla…che cosa scelgo… ma certo, la mela stregata! Basta un solo assaggio della mela stregata e gli occhi della vittima si chiuderanno per sempre in un sonno mortale.

Metti il frutto nel veleno fino a quando ne sia pieno. Fatti bella per tentarla e per sempre addormentarla!

Volete provare? Non è per voi, è per Biancaneve. Quando lei l’addenterà, nel sonno mortale piomberà, e soffocata cadrà nell’oblio! Allora la più bella sarò io! Aspettate, potrebbe esserci un antidoto non devo trascurare nulla. La vittima del sonno mortale potrà essere riportata in vita soltanto dal primo bacio d’amore. Non c’è pericolo, i nani la crederanno morta e la seppelliranno!

Strega: Tutta sola piccina?

Biancaneve: Sì sono sola.

Strega:  E i nanetti non ci sono?

Biancaneve: Sono al lavoro.

Strega: Capisco. Non ti andrebbe di comprare una delle mie mele? E’ tutto il giorno che cammino per il bosco e non ne ho venduta neanche una..

Biancaneve: Ha un aspetto meraviglioso.

Strega: E il sapore è ancor meglio. E visto che sei così dolce e gentile ti confiderò un segreto, piccina. Questa non è una mela qualsiasi, è la mela dei desideri.

Biancaneve: La mela dei desideri?

Strega: Sì, solo un morso e ogni tuo desiderio si avvererà. Sono certa che il tuo cuore desidera qualcosa. Su, formula un desiderio e dalle un morso!

Biancaneve: Vorrei…vorrei che il principe mi trovasse e che sul suo cavallo bianco mi portasse lontano lontano, per vivere per sempre felici e contenti

Strega: Brava! Presto o il tuo desiderio svanirà.

Biancaneve: (morde la mela) Mi sento così strana…cosa succede…aiuto…(cade)

Strega: E nel sonno mortale piomberà! (fugge)

Dotto: Che succede?

Gongolo: La matrigna ha trovato Biancaneve.

Eolo: E l’ha uccisa.

Mammolo: Come ha potuto?

Pisolo: Povera principessa…

Cucciolo: Era così bella..

Brontolo: E così buona.

Principe: Mia cara principessa, ti ho cercata per mari e monti, spinto dal mio amore e dal ricordo del tuo sorriso, e ora che ti trovo è troppo tardi! Ma neanche la morte ha cancellato la tua bellezza. Ti porterò sempre nel mio cuore.. (la bacia)

RISVEGLIO (FINALE - TUTTE)

SALUTI (TUTTE)

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 4 volte nell' ultima settimana
  • 44 volte nell' ultimo mese
  • 252 volte nell' arco di un'anno