Billy Eliott


Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 8

Notice: Trying to get property 'slug' of non-object in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 8

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 9

Notice: Trying to get property 'slug' of non-object in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 9
Stampa questo copione

Billy elliot

Billy elliot

di MILES Lesley e ROCK Tim

Scene 1:

Canzone : « cosmic dancer- t-rex » 30 sec sfumato( canto)

(la nonna cammina tra il pubblico disorientata,seguita da Billy che la chiama)

BILLY: Nonna? Nonna? Va tutto bene nonna,sono Billy! Andiamo

NONNA:sei tu Jackie?

BILLY:no nonna, papà è a casa…andiamo!! ,ho preparato la tua colazione,uova proprio come ti piacciono.

(Billy porta la nonna a casa)

Scene 2:

(il sipario si apre facendo vedere la casa di Billy)

BILLY:andiamo nonna!

TONY: (arrabbiato) BILLY! Hai ascoltato ancora i miei dischi? Ti avevo avvertito…!

BILLY:no, non l’ho fatto..davvero!

(Tony colpisce Billy sulla testa;fa un tiro dalla sua sigaretta)

BILLY:se papà ti vede fumare quella roba..

TONY: si?  Bene,chi andrà a dirglielo,eh?(minaccia Billy;la nonna indietreggia e Billy va da lei) Papà! Papà! andiamo,o arriveremo tardi al picchetto! (A Billy) tu puoi pulire la stanza. (entra il padre portando una cassa di carbone)

PADRE: non è rimasto più tanto carbone…

TONY: va bene. Torneremo a scavarlo ancora il prossimo mese.

PADRE: non prenderti in giro!

TONY:non sto qui ad aspettare te!

PADRE: Tony-Tony!!

TONY:ci vediamo al picchettaggio!

(esce Tony;Billy va al piano; e inizia a suonare)

PADRE:piantala Billy non ora!

BILLY:Mamma mi avrebbe lasciato…

NONNA:Sua madre lo avrebbe adorato; lei suonava sempre e sarebbe stata contenta di sentirlo suonare.

PADRE:si,bene,mi pare che non sia qui,o no? ( chiude il piano sbattendolo ed esce) i tuoi 50 pence sono qui! (corre fuori)

NONNA: Billy…non devi farci caso è solo in ansia per la situazione alla miniera…speriamo finisca presto……

Scena 3:

(entra Billy seguito da Michael)

MICHAEL:Billy, dove stai andando?

BILLY:(scatta) a pugilato! Cosa pensavi?

MICHAEL:Le cose vanno male a casa, eh?

BILLY:vanno sempre male ultimamente, vorrei che prendessero una decisione riguardo alla miniera,una strada o l’altra.

MICHAEL: posso venire con te?

BILLY: pensavo non ti piacesse il pugilato!

MICHAEL:sei mio amico,no?

BILLY:ma a te non piacciono le persone che lottano!

MICHAEL:io non so perché lo fai!

BILLY:perché sono bravo!

MICHAEL:no,non lo sei!voglio dire,guarda i tuoi guantoni!sono più vecchi di te e me messi assieme!

BILLY:hey! Sono i guantoni di mio padre!

MICHAEL:APPUNTO!

(escono giocando,stuzzicandosi,ridendo)

Scena 4:

GEORGE:sei in ritardo Billy Elliot! …… Gli altri hanno finito, così hai tutto lo spazio per te.

Vai a cambiarti e torna qui ,poi. metti i tuoi 50 pence nella scatola.

pausa

Billy si cambia in fretta e…additando la scuola di danza

BILLY: cosa sta succedendo?

GEORGE:dato che stanno usando il piano di sotto come mensa per i minatori, dovremmo dividere questa stanza con mrs. Wilkinson

GEORGE:bene, non stare lì impalato! COLPISCI! Forza! Non è un tè danzante! COLPISCI!(Billy colpisce il sacco)

pausa

 Billy Elliot, sei la vergogna dei guanti che indossi, di tuo padre e di tutta questa palestra di pugilato!

(gli lancia delle chiavi)

Dalle a mrs Wilkinson quando avrai finito. Ci vediamo la settimana prossima.

(Billy si avvicina a Mrs. W con le chiavi in mano)

MRS W:(con la schiena rivolta a Billy che guarda le ballerine) ok ragazze, mano sinistra alla sbarra.  E…belle le braccia….sedere in dentro…sollevate..sentite la musica..a tempo ora..e uno e due..e tre..e quattro.. ,cinque e sei e sette…sguardo davanti ragazze…e..stop! BILLY:miss! Miss!..le chiavi!

MRS W:non adesso Billy! (allunga la schiena) pronte..e port de bras…avanti…e su…

DEBBIE: perché non provi?

BILLY: no.

MRS W: e uno e due..che taglia porti? Debby guarda avanti! (va oltre)

BILLY:(Confuso) miss! Le chiavi!

(lei gli lancia delle scarpette da danza)

MRS W: andiamo! ti sfido! (si mette le scarpe) bene,vediamo cosa abbiamo qui e..preparo.. (gli fa vedere) ..e uno..e due..e tre..e. quattro..e cinque..e sei..e sette..e otto…e tieni.. (la gamba di Billy comincia a tremare) che cosa abbiamo qui allora? (Billy è in agonia;lei si inginocchia e gli tiene la gamba dritta) punta in fuori,fai scendere il fianco (lui la guarda) bene (fa scorrere la mano sul suo piede) porta la gamba in fuori..bene! (si guarda intorno) ;venite tutti qui! Debbie raccogli i 50 pence.

(Billy le passa oltre) mi devi 50 pence.

BILLY: no che non glieli devo!

MRS W: si! Perché non torni la prossima settimana?

BILLY:non posso, ho pugilato.

DEBBIE:ma se fai schifo a pugilato.

BILLY:non è vero!

MRS W:stai zitta tu! Io credo che ti piacerebbe la danza..fai come vuoi.

( escono tutti e rientrano Debbie e Billy che si mette al piano)

Scena 5:

BILLY: (suonando il piano) pensi mai alla morte?

DEBBIE:che cosa te lo fa pensare?

BILLY:la mia mamma. Le cose sarebbero diverse se lei fosse ancora viva.

DEBBIE:un sacco di ragazzi ballano, lo sai.

BILLY: (Guardandola con sorpresa) cavolate! Che ragazzi fanno i ballerini?

DEBBIE:non da queste parti, ma un sacco di uomini lo fanno.

BILLY:intendi i finocchi?

DEBBIE:non necessariamente finocchi.

BILLY:ad esempio chi?

DEBBIE:Che ne dici di Wayne Sleep?lui non è un finocchio.E ha il fisico di un atleta.

BILLY:non potrebbe battere Daley Thompson.

DEBBIE:forse non nella corsa,ma in resistenza potrebbe..perché non provi a ballare?

BILLY:non posso, ho il pugilato,no?

DEBBIE:potresti solo venire e guardare..comunque,ci vediamo domani!

(esce Debbie e lascia Billy provare il riscaldamento)

Scena 6:

GEORGE: (fuori scena) ok ragazzi! tutti fuori!

(Billy rimane in scena, .inizia a copiare quello che dice Mrs W)

MRS W: (Fuori scena) le braccia sono in quinta..uno…due…tre..uno…due…tre. Cosa sono quelle braccia? (Entra in scena) uno…due…tre e girate…girate e stop.

BILLY:non so cosa fare miss!

MRS W:segui le altre…imparerai presto.

(finisce la lezione)

DEBBIE:visto?ci voleva solo un po’ di esercizio.

MRS W: Debbie?

DEBBIE: si,mamma?

MRS W: come mi hai chiamato?

DEBBIE: si,miss..

MRS W: sloggia su!

BILLY: mi sento proprio una femminuccia!

MRS W: beh,non comportarti come tale!50 pence per favore! (allunga la mano)

Se pensi di non venire più,devi ridarmi le scarpe.

BILLY:no, ha ragione…….Le terrò

MRS W: bene……

(escono tutti e rientrano Biily e Mrs. W)

Scena 7:

(Billy cerca di fare tutto ciò che Mrs W gli dice di fare, all’inizio sembra voler mollare,ma poi iniziano a lavorare insieme)

MRS W: ok, Billy Elliot al centro.

Ora,voglio che guardi attentamente, primo Arabesque…giù le spalle..guarda oltre la punta delle dita…ora fissa un punto (punta il dito verso il pubblico) guardati allo specchio.. preparo..uno e due. forte la posizione..peso in entrambe le gambe..e piroette e giù …trova un punto su quel muro!..e mantieniti su quel punto!..e poi gira la testa e ritorna su quel punto!preparo uno e due..e uno .

Hai il punto? Preparo (iniziano a ballare) e gira ,gira, gira Billy gira! (finiscono di ballare e si appoggiano l’uno sull’altro esausti)

Scena 8:

MICHAEL: Billy!…Billy! Andiamo, abbiamo solo 5 minuti!

Quindi vai a danza ogni settimana?

BILLY: Si! Ma tu non dirlo eh!

MICHAEL: Perché ti servono lezioni?

BILLY:Tu che ne dici? Per migliorare scemo!!

MICHAEL:Te lo metti il tutù?

BILLY:Per fare?

MICHAEL:Per ballare

BILLY:Sembrerei un idiota!!

MICHAEL:Saresti fichissimo

BILLY: si fissano Andiamo!

Musica : geti t on

Scena 9:

(il padre,George,e Tony e un minatore si incontrano al picchetto a protestare per lo sciopero)

si muovono in cerchio con un cartello in mano.

TUTTI: (entrando) crumiro!..crumiro!..crumiro!

GEORGE:senti Jackie,se è solo per i 50 pence a lezione,sai che posso farlo senza. Lo sai che non lo faccio per soldi.

PADRE:Di cosa stai parlando?

GEORGE:del pugilato! non vedo il piccolo Billy da mesi! Sstavo per dirti qualcosa,ma pensavo potesse essere imbarazzante.

PADRE: non ne sapevo niente! lo vedo sempre con i guantoni!

GEORGE:bene, allora mandalo da me che lo rimetto in riga!

(George esce)

TONY:crumiri crumiri crumiri!

PADRE:senti, hai notato qualcosa di strano in Billy ultimamente?

TONY:vuoi che ti faccio una lista?

PADRE:dov’è Billy adesso?

TONY:suppongo sia a scuola, poi va a pugilato; ricorda che tocca a te cucinare.

TONY:andiamo..il picchetto chiama.

Scena 10:

(il padre sta aspettando Billy per andare a casa e scopre che mente sul pugilato)

PADRE: dove cavolo sei stato?

BILLY:lo sai dov’ero.

PADRE:no,non lo so, suppongo che tu dovessi essere da George,ma sappiamo entrambi che non eri lì..quindi,dove sei stato?

BILLY:con Mrs Wilkinson, Mi insegna a ballare.

PADRE: ballare?

BILLY:cosa c’è di strano nella danza?

PADRE: cosa c’è di strano nella danza?

BILLY:è perfettamente normale.

PADRE: perfettamente normale?

BILLY: la nonna ballava.

NONNA: già da giovane ballavo e tutti dicevano che avevo talento e avrei potuto fare la ballerina professionista.

PADRE: si, tua nonna..le ragazze. non i ragazzi,Billy. I ragazzi fanno..calcio,o pugilato,o lotta..NON stupidi balletti!

BILLY:che ragazzi fanno lotta?

PADRE: non iniziare Billy.

BILLY: non vedo cosa c’è di sbagliato.

PADRE: lo sai cosa c’è che non va.

BILLY: no,non lo so!

PADRE: si che lo sai!

BILLY: no!

PADRE: si invece,lo sai dannatamente bene! Per chi mi prendi?

BILLY:cosa intendi dire?

PADRE: stai cercando una scusa!

BILLY: no,non è vero,davvero.

PADRE: si invece Billy!Billy!

BILLY: non è solo per finocchi papà! alcuni ballerini hanno il fisico di un atleta. Cosa dici di Wayne Sleep?  Lui era un ballerino!

PADRE: Wayne Sleep?

BILLY:si!

PADRE:ascolta figliolo,da adesso puoi dimenticarti quel dannato balletto,puoi anche dimenticarti il pugilato!ho lavorato duro per quei 50 pence. da ora starai a casa a badare a tua nonna,capito?!

NONNA: Mi ricordo di Fred Astair lui si che era un perfezionista ! Lo andavo a vedere nei films con Ginger Roger, il sabato pomeriggio al Palace e poi portavo tua madre alla sala da ballo a Newcastel……. Meraviglioso…..

PADRE:vuoi stare zitta tu?

BILLY:TI ODIO!

PADRE:PIANTALA BILLY! (cerca di colpire Billy,ma lui lo schiva e corre fuori)

Scena 11:

MRS W: oh,ciao.

BILLY: se mio padre sa che sono qui mi uccide!

MRS W: non ti permette più di venire a lezione.

BILLY: non è colpa sua miss.

MRS W: e per te va bene?

BILLY: suppongo di sì.

MRS W: dovresti affrontarlo.

BILLY: lei non lo conosce.

MRS W: che peccato.

BILLY: peccato cosa? non capisco ; perché che peccato?

(Mrs W esce ed entra Debbie)

DEBBIE: ti manca la mamma?

BILLY: non è che mi manca, più che altro mi sento triste, quando penso a lei e mi ricordo che è morta..e la tua mamma?

DEBBIE: è insoddisfatta,per quello fa danza.

BILLY: che strana famiglia!

DEBBIE: no,non è vero.

BILLY: si che sono matti e sei matta anche tu.

(fuori campo)

MRS W: Billy!

BILLY: ci vediamo Debbie!

(Debbie esce ed entra Mrs W.)

MRS W: ti sembrerà strano Billy, ma è un po’ che sto pensando al Royal Ballet School.

BILLY: non è un po’ vecchia Miss?

MRS W: per te Billy..io sono un’insegnante…ci saranno le audizioni a Newcastle.

BILLY: non sono abbastanza bravo, so appena come si danza.

MRS W: a loro non interessa niente se sai ballare, te lo insegneranno loro, per questo sono una scuola ; è come ti muovi, quello che esprimi  che è importante.

BILLY: esprimere cosa?

MRS W: io credo che potresti farcela..ma vorrebbe dire un sacco di lavoro.

BILLY: ma mio padre mi impedisce di venire a lezione.

MRS W: forse non dovrei parlargli.

BILLY: no Miss!

MRS W: sai, potrei darti lezioni private se vuoi.

BILLY: non potrei pagarla.

MRS W: lo sai che non lo faccio per i soldi.

BILLY: e, a mio padre?

MRS W: non serve che lo sappia.

BILLY: e il pugilato?

MRS W: e che cavolo Billy, se tu vuoi fare a botte con i tuoi amichetti che cosa me ne frega a me?

BILLY: ok Miss, non faccia tanto la burbera!…quindi, lezioni private eh?

MRS W: solo io e te.

BILLY: miss…non è che le piaccio?

MRS W: no Billy!strano a dirsi ma no ora porta fuori il culo da qui.

BILLY: porti fuori il culo lei.

MRS W: ci vediamo lunedì allora.. (Billy corre fuori.)

Scena 12:

Billy corre a casa di Michael e lo trova che indossa un vestito.)

MICHAEL: entri o cosa?

BILLY: cosa stai facendo?

MICHAEL: niente, mi vesto un po’.

BILLY: cos’è quel vestito?

MICHAEL: entra.

BILLY: di chi è quel vestito?

MICHAEL: è di mia sorella.

BILLY: e l’ha dato a te?

MICHAEL: lei non lo sa. Vuoi provarne uno? Te ne do uno di mamma.

BILLY: no, sto bene così (Billy si guarda intorno, e vede Michael che cerca di mettersi il rossetto) perché lo fai?

MICHAEL: solo per vedere come mi sta.

BILLY: oh, andiamo.

MICHAEL: vieni qua.

(Michael tiene fermo Billy per un momento, lui si dimena.)

MICHAEL: ora stai fermo!

Billy è riluttante, Michael gli mette il rossetto.)

MICHAEL: ecco!

BILLY: non è che passiamo dei guai?

MICHAEL: non preoccuparti mio papà lo fa sempre!

BILLY: cosa?si mette I vestiti della tua mamma?

MICHAEL: solo quando crede che non ci sia nessuno. Ce l’ha già un tutù?

BILLY: tu credi che essere un ballerino sia meglio di essere un minatore?

MICHAEL: non lo so.

BILLY: è solo che..ho un’audizione a Newcastle tra un paio di settimane.

MICHAEL: per cosa?

BILLY: peril Royal Ballet.

MICHAEL: IL Royal Ballet? E’ a Newcastle?

BILLY: è a Londra.

MICHAEL: quindi te ne vai? Con Tony e compagnia?

BILLY: no, solo io.

MICHAEL: non è giusto! Non puoi fare il ballerino qui?

BILLY: non essere stupido.

(pausa)

MICHAEL: e quindi quando te ne andrai?

BILLY: non lo so. Non sono ancora stato preso!

MICHAEL: cosa dice tuo padre?

BILLY: non lo sa.

MICHAEL: COSA?non glielo dirai?

BILLY: no. Non ancora comunque.

MICHAEL: può fargli comodo…così si affitta la tua stanza.

BILLY: non può. Tony dove lo mette? Come la vedi?

MICHAEL: credo che non dovresti andarci.

BILLY: perché no?

MICHAEL: mi mancheresti.

BILLY: cavolo!

(canzone) canto : I believe

Scena 13

La mattina presto, Billy cerca un bicchiere di acqua e Tony scende in cucina.)

BILLY: cosa succede?

TONY: vai a letto.

BILLY: sono le 4 del mattino!

Tony va nella credenza sotto il lavello e prende la cassetta  degli attrezzi. Tira fuori un martello, Non si accorge che c’è suo padre che guarda la scena. Si gira e lo vede.)

PADRE: non penserai di portarlo con te?

TONY: se tu vuoi stare qui a farti prendere a calci in culo fai pure. Ma c’è qualcuno che è pronto a reagire con la forza.

PADRE: ti prenderanno per l’amor del cielo!non ci servi a nulla in prigione.

TONY: non credo che finirò in prigione.

BILLY: cosa sta succedendo?

PADRE: vai a letto..e anche tu!

TONY: al diavolo!

PADRE: mettilo giù!

TONY: stai cercando di fermarmi?

PADRE: ti ho avvertito!

TONY: Non vali più niente!sei finito!da quando la mamma è morta sei diventato un inutile spreco di spazio!cosa farai?

Il padre colspisce Tony, lui cade all’indietro. Billy urla.)

BILLY: SMETTETELA!

Billy sta lì terrorizzato. Tony si alza, prende il martello, pensa di usarlo contro il padre, ma lo mette in tasca. Scosso, esce. Il padre non cerca nemmeno di fermarlo, si siede sul tavolo. Billy lo fissa.)

PADRE: tu che cavolo hai da guardare?

FINE PRIMO ATTO

Portare due sedie

Scena 14

Entra Mrs Wilkinson inizia a fare un po’ di esercizi di riscaldamento. Entra Billy)

MRS W: hai portato qualcosa?

BILLY: non so se sono le cose giuste, Miss.

MRS W: se sono speciali per te, sono giuste.

BILLY: a cosa servono?

MRS W: per darci qualche idea per la danza. Bene, vediamo cosa hai portato.

Billy da una borsa di plastica tira fuori una maglia di calcio, un pallone una cassetta e una lettera.)

MRS W: cos’è quella?

BILLY: una lettera.

MRS W: lo vedo che è una lettera.

(pausa di Billy)

BILLY: è una lettera della mia mamma. (mrs Wilkinson lo guarda) me l’ha scritta per quando avrò diciotto anni, ma io l’ho già aperta..tenga..

(le da la lettera. Non è sicura se aprila. Guarda Billy per essere sicura e la apre e la legge.)

MRS W: “Caro Billy, so che ormai sarò solo un ricordo lontano, e forse è meglio così. Sarà passato un sacco di tempo e io non ti avrò visto crescere, né piangere, né urlare…” (Billy continua la lettera dicendola a memoria.)

BILLY: né ti avrò sgridato. Ma sappi che sono sempre stata qui.

ENTRAMBI: ”Con te, in ogni cosa. E lo sarò sempre.

BILLY: sono fiera di averti conosciuto e che tu sia stato mio. Sii sempre te stesso.Ti amerò per sempre. mrs w controlla che sia la fine della lettera.)

MRS W: doveva essere una donna molto speciale, Billy.

BILLY: no, era solo la mia mamma. Ho portato un nastro.

MRS W: che cos’è?

BILLY: ”I love to Boogie”. Questo è di Tony. (entrambi sorridono)

(balletto I love to boogie)

Escono e rientrano ( le luci si abbassano e si riaccendono)

Scene 15

Nella palestra di pugilato, lezioni private)

MRS W: non ti sei esercitato…ora preparo uno e due… (Billy cade ) alzati!

BILLY: Miss, non sono capace!

MRS W: perchè non sei concentrato!

BILLY: sono concentratissimo!

MRS W: non ci stai nemmeno provando!

BILLY: si invece!

MRS W: di nuovo!

BILLY: non riesco.

MRS W: fallo di nuovo!

BILLY: NO!

(Corre via e si raggomitola in un angolo del palco.)

MRS W: mi dispiace.

BILLY: va tutto bene per lei! Non è lei che deve farlo!

MRS W: lo so.

BILLY: lei non sa niente!cosa vuole saperne lei nella sua bella casa con la sua bella roba? La verità è che lei è esattamente come tutti gli altri, vuoi solo dirmi cosa devo fare!

MRS W: aspetta un attimo!

BILLY: senta, io non la voglio fare la sua stupida audizione!vule che io la faccia solo per solo suo orgoglio!

MRS W: ma Billy…

BILLY: perché lei è una fallita!

MRS W: non ti azzardare a parlarmi in quel modo!

BILLY: non ha nemmeno una vera scuola di danza!è obbligata a restare in una palestra pidocchiosa! Non se la prenda con me se la sua vita fa schifo!

Mrs Wilkinson da uno schiaffo a Billy capisce        quello che ha fatto. Billy la fissa. Scioccata abbraccia Billy e lui scoppia in lacrime. Entrambi piangono)

Scena 16

Billy mette su il nastro del lago dei cigni.)

BILLY: la conosce questa Miss?

MRS W: si certo Billy!

BILLY: ha una storia?

MRS W: certo; parla di una donna rapita dal più cattivo dei maghi.

BILLY: sembra stupido.

MRS W: e questa donna, questa bellissima donna, era costretta in un corpo di cigno, eccetto qualche ora della notte in cui tornava ad essere viva, ritornava reale. E poi una notte, incontra un giovane principe che si innamora di lei e lei capisce che sarà l’unica cosa che le permetterà di ritornare donna.

BILLY: e poi, cosa succede?

MRS W: lui le promette di sposarla e poi la lascia per un’altra, è ovvio!

BILLY: Quindi, rimarrà per sempre un cigno?

MRS W: no, lei muore…

BILLY: perché? Perché il principe non l’amava?

MRS W: è una storia di fantasmi Billy. vai a letto! (gli scombina i capelli)

Forse balletto con nastro

Scena 17

Billy e Debbie stanno parlando quando Tony corre.)

DEBBIE: quando è l’audizione?

BILLY: domani mattina..

DEBBIE: mi mancherai se vai via…

BILLY: secondo te quale è meglio? Fred Astaire o Ginger Rogers?

DEBBIE: io non ti piaccio eh?

BILLY: io..io non ci ho mai pensato…sei carina…

(Tony corre dal fondo del teatro)

TONY: Billy! Billy!la polizia.sono dietro di me.sono finito!

Balleto: London calling

Tutti corrono via. Poi entra Mrs W da un lato vestita bene e Billy e il padre entrano dall’altro lato. Due scene contemporaneamente. Mrs W aspetta Billy. guarda l’orologio. Billy e il padre aspettano in tribunale.)

MRS W: andiamo Billy!avevo detto alle 10:00!

BILLY: che ore sono papà?

PADRE: che problema c’è? E’ la quarta volta che me lo chiedi nell’ultima mezz’ora. Dovresti essere da qualche parte?

BILLY: (Triste e sconsolato) no, è tutto ok papà.

MRS W: andiamo Billy, o arriveremo in ritardo.

BILLY: papà, tu credi che il giudice metterà Tony in prigione?

PADRE: spero di no figliolo. Stupido!gliel’avevo detto!andiamo, il processo è nell’aula 4.

MRS W: oh Billy! (guarda l’ora, scuote la testa e va via)

Scena 18

Billy, il padre e Tony stanno tornando dal processo. Mrs W. entra seguita dalla nonna)

MRS W: che succede Billy?

BILLY: per favore Miss…NO!

TONY: e tu chi diavolo sei?

MRS W: so che potrebbe essere un po’ difficile per voi, ma oggi Billy ha perso un’importante audizione.

Un attimo di silenzio. Tony cerca di capire.)

TONY: audizione?

MRS W: per la royal ballet school.

Il padre scuote la testa, Tony reagisce)

TONY: IL royal ballet?

MRS W: la scuola. Dove insegnano a ballare.

MONNA: Billy vuole fare il ballerino

TONY: (quasi scoppiando a ridere) stai scherzando eh? E’ uno scherzo?

MRS W: no, sono perfettamente seria.

TONY: hai idea di quello che stiamo passando? Tu arrivi qua e pensi di poter fare quello che vuoi! Il Royal Ballet? Cosa stai cercando di fare? Farlo diventare un crumiro per il resto della vita? Guardalo, ha solo undici anni per l’amor del cielo!

BILLY: devi iniziare ad allenarti quando sei ancora piccolo!

MONNA: è vero! I bravi ballerini cominciano sempre da piccoli ! Anch’io ho cominciato a ballare da piccola!

TONY: zitta nonna! ( rivolto a Mrs. W)Io non avrò nessun fratello che si comporterà come una checca per la tua gratificazione!

MRS W: scusa! Ma non è assolutamente per la mia gratificazione!

TONY: e non pensi a quello che è meglio per lui? Tu non lo porterai via, è solo un bambino. Cosa ne sarà della sua infanzia?

BILLY: ma io non voglio un’infanzia. Io voglio fare il ballerino!

TONY: e comunque, che garanzie ci dai? Che qualificazione hai?

MRS W: senti, non sono venuta qua per giustificarmi con te!

TONY: per me potresti essere una pazza qualsiasi! Lo vogliamo chiedere ai servizi sociali?

MRS W: penso che dovresti calmarti figliolo!

TONY: (a Billy) beh, dici di saper ballare? Allora. Dai, facci vedere! Facci vedere come balli! FORZA, BALLA!

MRS W: oh no, ora è ridicolo!

TONY: forza, se sei un “ballerino”, facci vedere come balli!

MRS W: Billy, non ti azzardare!

TONY: che razza di insegnante sei? Ha l’opportunità di ballare e tu gli dici di non farlo? FORZA BALLA!  NO? quindi esci. Non fa più nessun stupido balletto. E se ti rivedo vicino a lui ancora ti ammazzo, borghese.

MRS W: aspetta un minuto! Tu non sai niente di me, piccolo arrogante!di cosa hai paura? che lui non butterà via la sua vita come hai fatto tu?  Sono stata con lui ogni sera negli scorsi mesi e tu non ti sei accorto! Quindi non parlare con me. Ci vediamo Billy!

(canzone e balletto: town called malice)

(Esce seguita da Billy, ma in direzioni opposte.)

(Cena di Natale: sono a tavola)

Scena 19

NONNA: buon Natale a tutti! (Alzando il bicchiere).. anche quest’anno è arrivato….. nonostante le preoccupazioni!

BILLY: buon Natale!

PADRE: buon Natale a tutti!

GEORGE: ti dico una cosa. Ho qualcosa che ci riscalderà a casa, torno tra un minuto.( esce)

Entra Michael nascondendo qualcosa sotto la giacca.)

MICHAEL: Billy, guarda cosa ho qui sotto!

BILLY: posso andare papà?

PADRE: sì Billy ma non tornare tardi !

(Billy e Michael escono. George torna)

GEORGE: tieni. Ti terrà caldo. (gli porge una tazza)

PADRE: tieni nonna! Bevi anche tu un goccio… ci aiuterà a sentire meno il freddo!

NONNA: vorrei che tutto questo finisse presto!.....Soprattutto per il nostro Billy….In questa situazione sente ancora di più la mancanza della mamma!

PADRE: non solo a lui manca! anch’io non riesco ad abituarmi a non avere più il suo appoggio….sopratutto quando penso all’educazione di Billy.

GEORGE:andiamo Jackie. Lo so che se ne è andata, ma la vita va avanti. Non avrebbe voluto vederti così. Sii felice, è Natale!

(entra un minatore)

MINATORE: George! George! C’è qualcuno in palestra!

GEORGE: sei sicuro?

MIANTORE: si! Una finestra è aperta e posso sentire dei rumori!

GEORGE: andiamo Jackie!

(escono)

Scena 20

Billy e Michael sono entrati in palestra. Michael tira fuori una bottiglia da sotto la sua giacca né da un po’ a Billy.)

BILLY: è stato un gran Natale!

MICHAEL: tieni bevi un po’.

BILLY: dove l’hai preso?

MICHAEL: papà ne ha un sacco in cucina!

BILLY: non se ne accorgerà?

MICHAEL: non ha mai saputo quante fossero.

BILLY: bleah..sa di…

MICHAEL: beh, ti ci abituerai. Forse potresti scappare o qualcos’altro. Non so…e unirti a un gruppo di ballerini.

BILLY: non essere stupido!

MICHAEL: beh, magari è la tua unica possibilità.

BILLY: cosa intendi dire?

MICHAEL: beh tu puoi scappare o magari niente.

BILLY: le mie mani stanno congelando.

MICHAEL: dammele! Michael prende le mani di Billy, le sfrega e se le mette sotto il giubbotto.)

BILLY: cosa stai facendo?

MICHAEL: niente. Ti sto scaldando le mani.

BILLY: non sei un finocchio vero?

MICHAEL: cosa te lo fa pensare?

BILLY: mi stai riscaldando le mani no?

MICHEAL: mi piace.

BILLY: solo perché mi piace la danza non vuol dire che io sia un finocchio.

MICHAEL: non lo dirai a nessuno vero?

BILLY: (sorride) andiamo!

MICHAEL: sto gelando qua!

(Billy da un tutù a Michael)

BILLY: tieni!

MICHAEL: cos’è?

BILLY: mettilo! Bene. Iniziamo…pliè e in prima.

MICHAEL: che cos’è un pliè?

BILLY: è francese.

MICHAEL: perché in francese?

BILLY: non lo so.

MICHAEL: come ti sembro?

BILLY: zitto finocchio!

MICHEAL: dammi la mano . Balliamo!

(cominciano a fare confusione. Il padre entra e li guarda, Billy lo guarda sorpreso, insicuro su cosa fare .Michael si toglie il tutù, Billy comincia a ballare. quando Billy si ferma, di fronte a suo padre,Michael applaude e suo padre corre via)

BALLETTO!!!!

BILLY: papà?

PADRE: corri a casa Billy!

Scena 21

(dopo aver visto che Billy è veramente bravo il papà va da Mrs Wilkinson per scoprirne di più)

MRS W: salve. Se sta cercando Billy, non è qui.

PADRE: quanto mi costerà?

MRS W: buon Natale anche a lei. Non tanto quanto lei crede. forse duemila sterline, ma ci sono buone probabilità..

PADRE: duemila sterline? Io io parlavo dell’audizione.

MRS W: senta, se è solo per il viaggio fino a Londra le darò io i soldi per pagarlo.

PADRE: non sono venuto qui ad elemosinare.

MRS W: oh,nessuno sta elemosinando qui. non sia ridicolo!

PADRE: Lo sono?

MRS W: si!

PADRE: grazie per tutto quello che ha fatto per Billy. ma è mio figlio, no? Gli voglio bene, e anche io voglio il meglio per lui. Farò quello che va fatto.

Scena 22

(il padre cammina sul palco.Tony e i minatori lo vedono dal fondo del teatro.)

GEORGE: hey Tony! Jackie ha attraversato il picchetto! JACKIE!cosa stai facendo?

TONY:paà! Papà ! cosa stai facendo? PAPA’!

PADRE:non so cosa altro fare!

TONY: non puoi mollare adesso papà. non adesso!

PADRE: guarda in che stato siamo! Cosa abbiamo da offrire a quel povero ragazzino?

TONY: non puoi farlo! Non adesso! Dopo tutto questo tempo! Non dopo tutto quello che abbiamo passato!

PADRE: è per Billy!

TONY: ma non così papà!

PADRE: potrebbe essere un genio per quel che ne sappiamo!

TONY: per l’amore di Dio papà! Non puoi oltrepassare il picchetto! Non puoi…

TONY: papa,ha solo undici anni! E’ solo un bambino!

PADRE: mi dispiace…mi dispiace figliolo!

TONY: (corre ad abbracciare suo padre) papà! Per favore! PER FAVORE!

PADRE:mi dispiace figliolo! E’ finita!  Che scelta abbiamo eh? Lasciamo almeno un’opportunità al ragazzino!

TONY: per favore, per favore! Non farmi questo papà! Troveremo i soldi ! li troveremo per lui!

GEORGE:Jackie,stai bene?

TONY: è ok! E’ stato solo un momento.

GEORGE:andiamo, portiamolo fuori di qui.

TONY: hai ragione papà, mamma avrebbe voluto. avrebbe trovato un modo. Cercheremo i soldi dappertutto. (escono)

Scena 23

(la nonna e Billy sono al tavolo a contare i soldi. George entra e mette un po’ di soldi sul tavolo)

GEORGE: tutti i 50 pence, eccoli. Abbiamo preferito te a un nuovo sacco.

NONNA: non basterebbero per un bed & breakfast! Forse dovremmo rinunciare. stavamo sognando. Non possiamo andare avanti a 50 pence. Dobbiamo fare molto meglio.

GEORGE:è quello che sto facendo. Una lotteria al sindacato, e  sto organizzando un concerto!

BILLY: grazie George!

(entra il papa)

PADRE: ecco, tieni. (mette un pacchetto di banconote sul tavolo)

TONY: cosa? dove? come?

PADRE: diciamo che è un regalo da parte di vostra madre.

BILLY: non capisco!

TONY: hai venduto le cose di mamma?

PADRE: lei avrebbe voluto.

NONNA: Si, lei lo avrebbe voluto, soprattutto per Billy!

GEORGE: ci sei quasi Billy!

Scena 24

(sul palco c’è un tavolo e una sedia. Billy inizia a ballare dietro a suo padre. Stanno camminando)

PADRE: è proprio necessario? Non puoi camminare normalmente?

BILLY: allora..com’è?

PADRE: com’è cosa?

BILLY:Londra!

PADRE: no lo so figliolo. Non ho mai lasciato Durham.

BILLY:Cosa? Non ci sei mai stato?

PADRE: perché sarei dovuto andare a Londra?

BILLY: beh,è la capitale.

PADRE: non ci sono miniere.

BILLY: non riesci a pensare ad altro?

PADRE: è tutto quello che conosco figliolo. Come mio padre e suo padre prima di lui.

BILLY: possiamo farci un giro?

PADRE:non vedo perché no. Non veniamo a Londra tutti i giorni.

(camminano fino a una signora seduta al banco)

SIGNORA: posso aiutarvi?

PADRE: Billy Elliot. Siamo qui per l’audizione.

SIGNORA: oh,lei vuole dire William Elliot?

PADRE: si! William!

SIGNORA: ah si. Volete seguirmi?

PADRE: da questa parte?

SIGNORA:si!

PADRE:grazie!

Scena 25

(sul palco ci sono tre sedie sulla sinistra e tre sulla destra con un tavolo davanti.Billy e il padre entrano e si siedono a sinistra)

BILLY: papà papà! Ho cambiato idea! Andiamo a casa!

PADRE: siediti e non essere stupido! Un sacco di persone a casa si aspettano che tu faccia del tuo meglio. Quindi, fai vedere a tutte queste persone che solo perché sei figlio di un minatore non vuol dire che debbano camminarti sopra…sono orgoglioso di te, Billy!

(entrano due uomini e una donna,si siedono al tavolo)

LADY: e tu sei?

BILLY: Billy Elliot, da Durham .

LADY: come hai detto scusa?

BILLY: Billy Elliot.

LADY: ah si,certo. Vieni alla sbarra Billy per favore.

Mano sinistra alla sbarra, piedi in prima. Braccia in seconda e demi-pliè e tieni.

TUTOR1: Bene Billy, vorremo vedere come ti muovi sulla musica. Hai preparato qualcosa? Vai a cambiarti.

Billy 1 esce ed entra Billy 2

BALLETTO sulla musica il lago del cigno

Billy 2 esce ed entra Billy 1

TUTOR2: bene,un po’ di domande ora…Billy puoi dirci come ti sei interessato alla danza? (pausa)

BILLY: non lo so. (il padre lo guarda) lo ero e basta.

TUTOR2: bene,è c’è un aspetto particolare della danza che ti ha colpito?

BILLY: (li fissa) il fatto che si danza.

PADRE: lui balla sempre, regolarmente, tutte le sere dopo la scuola.

TUTOR2: si, abbiamo ricevuto una lettera dai toni entusiastici da Miss Wilkinson. Ci ha informato anche della vostra situazione economica.

LADY: signor Elliot, lei è un appassionato del balletto?

PADRE: non mi posso certo definire un esperto.

LADY: lei è consapevole del fatto che ogni allievo di questa scuola deve attenersi agli standard più alti, non solo nella danza. Nessun ragazzo può farcela senza il totale appoggio da parte della famiglia. Lei appoggia completamente Billy,vero?

PADRE: si,si,certo!

TUTOR2: vuole fare qualche domanda?

PADRE: no, veramente no.

TUTOR2: bene, in questo caso le faremo sapere.

(Billy e il padre si guardano,hanno fatto del loro meglio,ora non gli resta che aspettare. si alzano per andarsene…)

LADY: solo un’altra domanda. Posso chiederti Billy che genere di sensazioni provi quando balli?

BILLY: non lo so..mi sento bene, mi sento rigido all’inizio, ma poi quando inizio, mi dimentico di tutto il resto, è come se sparissi. Un minuto e il mio corpo va in fuoco, quello dopo volo come un uccello..come elettricità..si..io sono elettricità.

(c’è una piccola pausa poi si voltano e se na vanno)

TUTOR1: fate buon viaggio. E signor Elliot..buona fortuna con lo sciopero!

Scena 26

BILLY: Miss,sono venuto a dirglielo.

MRS W: va tutto bene Billy. Debbie me l’ha detto.

BILLY: è solo che,stavo pensando a tutto quello che è stato detto e fatto e….mi mancherà Miss!

MRS W: no,non credo!

BILLY: sono onesto!

MRS W: Ti auguro buona fortuna Billy. (lo abbraccia e esce. entrano Tony e il padre)

TONY: perderemo l’autobus.

PADRE: siamo in ritardo!

BILLY: papà credo di aver paura.

PADRE: va tutto bene,ragazzo. tutti siamo spaventati.

BILLY: beh,se non mi piace posso tornare indietro?

PADRE: stai scherzando? La tua stanza l’affitto.

(ridono tutti .Tony va a prendere le valigie di Billy)

BILLY: le prendo io.

(entra Michael)

MICHAEL: oi ! Ballerino !

(si abbracciano)

PADRE: perderemo l’autobus.

TONY: smettila di comportarti come una suocera! (A Billy) mi mancherai! (si abbracciano) ora vai! (escono tutti)

IL PALCOSCENICO SI CHIUDE E SUBITO SI RIAPRE SULLA MUSICA DEL LAGO DEL CIGNO

BALLETTO

SI CHIUDE IL SIPARIO  E DI NUOVO SI RIAPRE  CON LA MUSICA SHOUT TO THE TOP

FINE

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 2 volte nell' ultima settimana
  • 11 volte nell' ultimo mese
  • 188 volte nell' arco di un'anno