Carnevalissimo

Stampa questo copione

CARNEVALISSIMO

 

 

SOGGETTO

Le maschere del passato si incontrano, in una sartoria teatrale, con le maschere

moderne ed é subito scontro. Solo la saggezza del Dottor Balanzone, che difende

le tradizioni, ma nello stesso tempo apprezza la modernità, rimetterà la calma.

Uniti dall'allegria del carnevale, tra battute, canzoni e danze, tutti insieme

si preparano per sfilata il gran ballo delle maschere.

Personaggi:

Pulcinella Arlecchino Colombina Dottor Balamzone Sailor Moon Heidi Batman Zorro CarlettO Sarto

La scena si svolge in una sartoria teatrale. Dappertutto ci sono maschere e

cappelli di ogni genere. Entra in scena Pulcinella seguito da Arlecchino,

, Colombina, Pantalone e Balanzone

PULCINELLA (stiracchiandosi) Ah! che bella dormita che ho fatto, non mi sembra

vero!

ARLECCHINO Non so voi, ma io ho le ossa rotte

COLOMBINA Ss......raddrizzatevi, non mostratevi così. Sembrate dei vecchi

rimbambiti.

PANTALONE Ma chi ci deve vedere? Io ho i pantaloni tutti spiegazzati.

COLOMBINA Come, non lo sapete? Stanno arrivando le maschere del 2000!

PULCINELLA Pure qua? Ma che fanno, ci perseguitano?

ARLECCHINO Mi sembrate troppo agitati (allargando le braccia) per così poco!

COLOMBINA Non t'interessa se la nuova generazione di maschere ruba il nostro

posto?

ARLECCHINO (fa un cenno di dissenso con il capo)

PANTALONE Ma questa é una sartoria di classe. E' rinomata. Non posso credere che

anche qui si facciano questi strani incontri.

COLOMBINA Non preoccupatevi amici. Loro saranno giovani ma non hanno

nient'altro. Pensate, ho saputo da voci indiscrete, che tra di loro ci sono

maschere rubate dai personaggi dei cartoni animati di Walt Disney e dai

telefilms.

TUTTI Oh!!!

PULCINELLA Ma chi te l'ha detto?

 

COLOMBINA Voci di corridoio.

DOTTOR BALANZONE Adesso basta. Noi useremo tutta la prudenza necessaria. Ci

faremo forti con le nostre esperienze e la nostra dignità.

DOTTOR  BALANZONE

Con un poco di pazienza e con tutta l'esperienza

e con tanta educazione con astuzia ed istruzione

parlerò di grandi autori, di operette e riflettori

del teatro di Molière, Frank Sinatra e Robespierre.

E così le nuove leve, non avran da criticare

ci sapremo far valere con il nostro dire e fare

Sfoggeremo un buon linguaggio senza mai volgarità

e vedrete avrem la meglio con la nostra dignità

Dentro noi c'è tanta storia che nessun può cancellare

se non v'inganna la memoria vi dovrete ricordare

finoa qualche annetto fa noi di moda assai s'andava

quanta gran celebrità, ogni bimbo ci sognava

 

COLOMBINA Io sono d'accordo con quanto dice il dott. Balanzone. Ricordiamoci che

noi siamo la tradizione: non moriremo mai

PULCINELLA Scusate, ma qui tra il dire e il fare, oltre al mare, non ci sarebbe

pure un piatto di pastasciutta fumante?

Sono trecento sessantaquattro giorni che non mangio e la mia pancia mormotta.

..

BALANZONE Ci stiamo perdendo in stupide chiacchiere

  PULCINELLA  Io sono una maschera molto anziana. A me si deve rispetto e

devozione. E poi a Napoli, tre cose sono veramente importanti: Pulcinella, San

Gennaro e il mare.

ARLECCHINO Ciascuno di noi ha una storia da raccontare. Ebbene, raccontiamola.

COLOMBINA Mi sembra una buona idea.

 

.

Le maschere del passato si nascondono dietro gli abiti appesi in sartoria.

Arrivano le maschere moderne precedute da Carletto, figlio del sarto.

CARLETTO Su venite, non c'é nessuno! Avanti, avanti. Conosco questo posto come

le mie tasche. Il mio papà é un bravo sarto e quasi tutti questi costumi, li ha

confezionati lui.

TUTTI (sorpresi) Oh!!!

HEIDI Mi vengono i brividi in questo posto

PIPPI CALZELUNGHE Tu che sei abituata alla montagna, non dovresti avere freddo.

SAILOR MOON Non é il freddo che deve spaventarci, ma l'incontro con i "mostri"

del passato.

HEIDI Appunto!

ZORRO  Ma quali mostri! Sono personaggi del carnevale, come noi, solo

un po' più vecchi.

.

BATMAN Chi ha messo una bomba? Non abbiate paura, vengo a salvarvi.

CARLETTO Ehi, non urlate così. Se mio padre si accorge

 chissà cosa succede!

 

HEIDI (rivolta a Carletto) Poverino però sei simpatico

CARLETTO Grazie, ma ora devo andare tornerò più tardi

TUTTI Ciao

SAILOR MOON E adeso che facciamo?

PIPPI CALZELUNGHE Nulla aspetteremo di essere scelte ed indossate da qualche

bimbo

PIPPI CALZELUNGHE.non siamo poi tanto famosi

HEIDI Ma lo sei anche tu PIPPI. Qual'é quel bambino che non segue le tua

avventure in TV? La tua caratteristica sono le lentiggini , i tuoi strepitosi

codini e le tue calzette a righe, io piuttosto cosa dovrei dire? Sono una

bimbetta normale!

BATMAN Niente paura belle signorine, arrivo io. BATMAN in persona. Proteggo i

deboli dai prepotenti.

ZORRO E' inutile sognare ad occhi aperti. Per ottenere qualcosa

bisogna combattere, come facciamo noii, sempre pronti e disponibili a risolvere

i problemi

SAILOR MOON Il nostro problema é che noi non abbiamo una storia. Alle nostre

spalle non c'é passato e chissà se avremo mai un futuro.

HEIDI Ma il passsato lo possiamo costruire noi

PIPPI CALZELUNGHE In che modo?

HEIDI Pensando al futuro. Lasciando le impronte della nostra personalità nel

cuore di tutti.

PIPPI CALZELUNGHE E così anche noi avremo una storia alle nostre spalle...

SAILOR MOON (interrempendola) da poter raccontare al mondo intero

ZORRO  (rivolti a Batman) Non ti sembra che si stiano montando un po'

la testa

BATMAN Sono donne no?

TI POTREMO RACCONTARE Testo e musica: Mariliana Montereale

PIPPI CALZELUNGHE

costruiamoci il futuro con questa saggia iniziativa

siamo maschere nascenti

ci dobbiamo Dar da fare

non avremo discendenti se non ci sapremo fare

E così tra qualche anno ti potremo raccontare

qualche storia che non hai mai sentito nominare

chiederemo anche l'aiuto di Arlecchino e Pantalone

di Brighella Colombina Pulcinella e Balanzone

Lor ci danno tradizione noi speranze e gioventù

e il passato col presente non dovran lottare più

 

Carletto entra in scena con suo padre che lo ha sorpreso in sartoria.

CARLETTO (trafelato) Vieni papà, ora ti spiego. Non sono andato a scuola per un

buon motivo

SARTO Non c'é mai un buon motivo per non andare a scuola e poi, senza il

permesso dei genitori!

 

CARLETTO Papà hai ragione, non lo farò mai più (incrociando le dita) però mi

devi ascoltare, ti prego.

SARTO (austero) e va bene, mai più. Adesso parla.

CARLETTO (abbracciandolo) Oh papà, Ho un problema. Le mie amiche maschere

moderne non vogliono incontrare le maschere del passato. Hanno paura del

confronto. Loro sono così popolari ed importanti!

SARTO Capisco, ma io che cosa devo fare?

 

CARLETTO Mettere una buona parola. Tu conosci tutti e poi sei amico di

Pulcinella, Pantalone...

SARTO Ci posso provare. Credo però che anche loro si sentano un po' in

imbarazzo. Vado a vedere cosa succede di là.

Il sarto sparisce dietro le quinte

CARLETTO (cercando dietro il sipario) Amici, dove vi siete cacciati? Signorine,

non gualcite i vostri bei vestiti. Heidi, Pippi, Sailor Moon, dove siete?

TUTTI INSIEME (sbucando da dietro le quinte) siamo qui

CARLETTO Non fatemi fare brutte figure. Il mio papà arriverà tra poco con le

maschere del passato.

TUTTI INSIEME     Oh....

PIPPI CALZELUNGHE Ma noi abbiamo paura!

HEIDI Calmiamoci ragazze, siamo troppo tese

SAILOR MOON Ho i nervi a fior di pelle, ci vorrebbe un antidoto alla paura.

 

Il SARTO  sente Pulcinella borbottare e si ferma a guardarlo incuriosito.

 

PULCINELLA (esaminando attentamente il suo abito) Uè, il mio bel camiciotto, i

miei pantaloni...

sono ingialliti, gualciti, anche un po' macchiati dal tempo (sospirando) dovrò

prendere un pezzo di sapone e andare alla fonte a lavarli (perplesso)

Poi dovrei stenderli al sole, aspettare che asciughino, stirarli...(ancora più

perplesso) No, troppa fatica...me ne vado in tintoria...Voglio essere in ordine

per la sfilata e il gran ballo!

IL SARTO: (bloccandolo sull'uscita): Dove vai Pulcinella ti stavi dimenticando

il mandolino (tentando un accordo) é scordato, accordalo, anzi, fallo accordare

da qualcuno, altrimenti fatichi troppo...

PULCINELLA E' o vero, lo farò accordare...Devo fare la serenata a...a... a

qualche bella guagliona amante della bellezza (indicando la sua persona) della

galanteria (inchinandosi compiendo il gesto di baciare la mano) della poesia e

della canzone napoletana (sospirando estasiato)

IL SARTO (rivolto a Pulcinella) La vuoi conoscere una bella ragazza, giovane e

moderna?

PULCINELLA Perchè no?

IlSARTO chiama ad alta voce Sailor Moon la quale entra in scena timidamente e

trovandosi di fronte Pulcinella lo esamina con attenzione

PULCINELLA E voi chi sei?

 

SAILOR MOON Io sono Sailor Moon

PULCINELLA Sailor che?

SAILOR MOON Va ben, sono una nuova maschera

PULCINELLA (coprendosi gli occhi con le mani esterrefatto)

Ehi, dico a voi (rivolto al sarto) ma chi mi avete portato?

SAILOR MOON Ma dico, ti sei visto? Tutto bianco, goffo e mpacciato ...

PULCINELLA Ma come vi pemerttete signur"? Il fascino mediterraneo non é mica

acqua fresca, che ne vuoi sapere tu bamboletta spaziale...Non puoi capire! E poi

io sono un grande intellettuale, un uomo di lettere, amo la musica, la storia...

Sailor Moon si guarda velocemente attorno, afferra un cappello a cilindro e

glielo lancia contro.

SARTO Su non bisticciate (rivolto a Sailor Moon) Tu forse non conosci

Pulcinella, é il re delle maschere quindi degno di rispetto. Ogni sua parola é

una storia. Suvvia, datevi la mano.

PULCINELLA (perplesso) La mano?

IL SARTO (rivolto a Pulcinella) Vedi, Sailor é una maschera moderna e

rappresenta un po' i ragazzi di oggi e sotto i suoi vestiti spaziali batte un

cuore tenero e sincero.

PULCINELLA Allora, se l'abito non fa il monaco.... (le tende la mano) Ma

toglietemi una curiosità cosa ci fa una ragazza che vive nello spazio in una

città come questa e in questa sartoria teatrale?

SALOOR MOON sono venuta per il carnevale

 

 

Il Dottor Balanzone seduto con i suoi amici ricorda i tempi passati

 

DOTTOR BALANZONE Miei cari, quanti ricordi in questa sartoria. Quanti costumi

provati...Vi ricordate quando recitavamo nei migliori teatri?...Quando le dame

scendendo dalle carrozze bianche prendevano posto nei palchi di velluto rosso si

sventolavano anche se fuori c'era la neve e ci seguivano con occhi languidi

applaudendo ogni nostro gesto.

PULCINELLA (entra interrompendo la conversazione del Dott. Balanzone) Amici

cari, ascoltatemi (con tono austero, diversamente dal solito) dobbiamo prendere

una decisione io ho avuto modo di conoscere un rappresentante delle nuove

maschere ed abbiamo fatto amicizia

DOTTOR BALANZONE ma stai dando i numeri

PULCINELLA No, questa volta no e credo sia arrivato il momento di andare

incontro ai giovani perchè ho capito che hanno bisogno di noi

 

COLOMBINA (posando lo sguardo su ciascuna maschera) Non é il caso di farci la

guerra, ricordiamoci che anche noi siamo stati giovani e provavamo le stesse

emozioni che provano loro adesso .

PANTALONE Io sono d'accordo e se anche voi lo siete, invitiamo le nuove maschere

alla sfilata ed al nostro ballo di stasera.

.

 

.

SAILOR Ragazzi devo dirvi una cosa fantastica

Heidi Che cosa?

SAILOR MOON Grazie al sarto, il papà di Carletto, ho fatto amicizia con

Pulcinella,

PIPPI CAlZELUNGHE E chi é Pulcinella?

SAILOR MOON E' il re delle maschere

.

Le maschere del passato capitanate dal SARTO entrano in scena da un lato del

palcoscenico. Dalla parte opposta si vedono arrivare le maschere moderne insieme

con Carletto. Pulcinella va incontro a Sailor Moon che gli tende la mano. Tutti

applaudono con entusiasmo.

PULCINELLA passato e presente finalmente uniti.

SARTO Siete proprio dei ragazzi intelligenti. Pensate che molto probabilmente

fra cento, duecento anni voi maschere moderne dovrete difendervi dalla maschere

del futuro, quelle che viaggeranno sui dischi volanti, che si nutriranno di

pillole colorate e si chiameranno magari

SATURNELLA, IL PRINCIPE DELLO SPAZIO,

LA STREGA D'ARGENTO DEL 2400.

BALANZONE Ricordiamoci comunque che le tradizioni vanno sempre rispettate anche

nel futuro.

PULCINELLA cammina avanti e indietro

 le tradizioni sono una gran cosa.Pensate cosa sarebbe il mondo senza tradizioni

BALANZONE una sposa senza l'abito bianco

COLOMBINA La Pasqua senza luovo di Pasqua

ARLECCHINO Natale senza albero e presepe

HEIDI Oppure Heidi senza le montagne

PULCINELLA cosa c'entrano le montagne

HEIDI la mia canzone

DOTTOR BALANZONE (facendo spallucce rivolta verso HEIDI ) sono curioso di

sentire la tua canzone. Ce la fai ascoltare?

HEIDI non se lo lascia dire due volte. Si inchina rispettosamente davanti al pubblico

DOTTOR BALANZONE si dirige con eleganza al centro del palcoscenico.

Si guarda intorno e con un gesto della mano invita tutte le maschere ad

avvicinarsi. Tutti si siedono a semicerchio.

In sottofondo la base della canzone

 

 CANZONE HEIDI

Tutte le maschere del passato e del presente sono sul palco al centro del quale

si trova un tavolino apparecchiato con una bottiglia di spumante e tanti

bicchieri di carta colorati. Pulcinella riempie il bicchiere di Sailor Moon ed

il suo ed insieme si dirigono al centro del palcoscenico. Un fascio di luce

illumina i due personaggi.

PULCINELLA (alzando il bicchiere) Brindiamo a questo giorno di carnevale così

fantastico e così speciale

ARLECCHINO Carnevale ogni scherzo vale

PULCINELLA Questo non é uno scherzo miei cari spettatori

la pace é fatta, splendido, in alto i nostri cuori

(toccandosi lo stomaco) borbotta la mia pancia? Ormai non mi lamento, mi basta

di sapere che il pubblico é contento! (con un gesto garbato si inchina davanti

alla platea)

 

 

 

Le luci si rincorrono sul palcoscenico, la musica fa da sottofondo mentre

coriandoli e stelle filanti piovono dal cielo. Le maschere festose si inchinano

davanti al pubblico augurando buon Carnevale a tutti.

 

 

    Questo copione è stato visto
  • 3 volte nelle ultime 48 ore
  • 3 volte nell' ultima settimana
  • 7 volte nell' ultimo mese
  • 15 volte nell' arco di un'anno