Cercasi sig. Oz…

Stampa questo copione

Mago di Oz

Cercasi Signor OZ...

Libero adattamento dal libro “Il Mago di Oz”
riletto, riscritto e interpretato dal gruppo giovani della Filodrammatica di Vigolo Vattaro

rif. Giuseppe Tamanini

Vigolo Vattaro - 15 dicembre 1995


Personaggi in ordine di apparizione:

Nonna...............................................

Doroty................................................

Professoressa....................................

Amica.................................................

Amico................................................

Papà..................................................

Mamma.............................................

Fratello..............................................

Dottoressa.........................................

Succhialimoni..................................

                                                           

                                                           

                                                           

Fata del Sud.....................................

Cane Arturo......................................

Spaventone.......................................

Leonzio..............................................

Bandolone........................................

Uomini Talpa...................................

                                                           

                                                           

                                                           

                                                           

Scimmie.............................................

                                                           

                                                           

                                                           

                                                           

Vecchietta.........................................

Fata del Nord...................................

Strega dell’Ovest..............................

Tigronzio...........................................


Scena 1: Doroty e la Nonna.

Note di scena:  La scena è divisa in due parti da un telo bianco, davanti stanno la Nonna e Doroty mentre dietro attende la scolaresca e la Professoressa. Il sipario viene aperto al buio, e una lieve luce comincia a illuminare Doroty e la Nonna. La Nonna sta seduta su una sedia a dondolo e sta leggendo “Il Mago di OZ” a Doroty che ascolta attentamente seduta, in terra, lì accanto. La nonna è mezza sorda, assonnata, sbadiglia e tende ad addormentarsi mentre la bambina è molto vispa e attenta....

Nonna               E così, dopo tutto questo trambusto, Doroty si incamminò seguendo il magico nastro giallo che, come la Fata del Sud aveva detto, avrebbe dovuto condurla direttamente al centro del paese di Oz, nella favolosa Città degli Smeraldi al cospetto del grande, potente e terribile Signore di Oz....

Commento        La Nonna sbadiglia e si addormenta reclinando la testa sul libro aperto...Doroty aspetta un attimo poi comincia ad agitarsi e a chiamare la Nonna...

Doroty              E poi? Com’è che va avanti la storia? Nonna dai continua a raccontare... Nonna? Nonna? NONNA SVEGLIATI!!!

Commento        La Nonna si sveglia di soprassalto, fa cadere il libro, si alza e lo raccoglie dicendo la sua battuta e incamminandosi per uscire...

Nonna               Oggi basta! Il resto te lo racconto un’altra volta. Adesso sono proprio stanca...

Doroty              Oh no, ti prego solo ancora un pochino...

Nonna               No! Adesso è ora che tu vada a letto e anch'io... Buonanotte...

Doroty              Buonanotte Nonna.


Scena 2: La scolaresca

Note di scena   Non appena Doroty e la Nonna sono uscite, entra la professoressa che chiudendo il telo bianco comincia già a dire le sue battute. La scolaresca deve fare un moderato rumore di fondo e dimostrare che non sta seguendo assolutamente la lezione...

Professoressa  (sta interrogando Doroty che è impreparata)…male! Molto male! Vai al posto!

Scolaresca       (reagisce con il solito modo… Speriamo che non mi chiami ecc…)

Professoressa  Vediamo un po’…vieni tu… (esce un alunno) Dimmi il presente del verbo camminare.

Alunno              (molto lentamente) Io cammino… tu cammini… egli cammina…

Professoressa  (da segni di disperazione) NO, NO NO! Un po’ più veloce

Alunno              Noi corriamo, voi correte, essi corrono…

Professoressa  NO, NO, NO!

Alunno              Ma prof me l’ha detto lei di andare più veloce.

Professoressa  Allora, proviamo con la divisione in sillabe. Tu (rivolgendosi ad un altro alunno) dividimi l’aquila.

Alunno              Là qui là (segnando tre direzioni con le braccia).

Professoressa  No, No, No! Proviamo con la poesia. (rivolgendosi ad un altro alunno) Dimmi l’infinito di Leopardi.

Alunno              (tentennando) Leopardare.

Professoressa  (arrabbiandosi si rivolge all’alunno secchione) Tu…

Alunno              (recita alcuni versi dell’”Infinito” di Leopardi mentre la professoressa va in visibilio)

Note di scena   Improvvisamente suona il campanello delle lezioni e gli ragazzi si alzano tutti assieme provocando un baccano infernale cantando la canzone dei “Ragazzi dell’intervallo”

Professoressa  Calma, calma ragazzi. Per domani studiate tutti l’”Infinito” di Leopardi… Ah, questi ragazzi d’oggi...


Scena 3: Doroty e l’amica.

Note di scena   Dopo che ha suonato il campanello la professoressa e tutti gli studenti escono, tranne Doroty e la sua amica che dopo aver preso zaino e indumenti, si incamminano chiacchierando verso il centro anteriore della scena...Doroty è afflitta per la scuola mentre l’amica è tutta frizzante perché ha conosciuto un ragazzo e perciò non presta attenzione a Doroty...Scopo della scena è mostrare come certe volte le amicizie possono essere molto superficiali...

Doroty              Cavolo..., non è possibile, oggi ho perso l’autobus, ho preso un quattro di storia, un quattro di scienze e per di più la prof.di italiano  mi ha domandato le uniche cose che non avevo ripassato...Chi può essere più sfortunata di me...

Amica               Si, Si, Doroty, Ascolta devo dirti una cosa! Sai ho conosciuto un ragazzo...

Doroty              Meno male che il tema di matematica è andato bene! Ma scusa, mi ascolti o no!

Amica               AH COSA? Oh scusami Doroty! Ehi lo vedi quello col giaccone rosso? Carino, no? Ieri alla ricreazione  mi ha chiesto di andare alla festa di stasera... Guarda!  mi ha visto, mi sta chiamando! Ciao... io vado, ci vediamo domani...

Doroty              Ma...ciao... e grazie per avermi ascoltato...


Scena 4: Doroty e l’amico

Note di scena   Mentre Doroty, abbandonata di punto in bianco dall’amica, si sta avviando verso casa vede l’amico, per cui nutre una simpatia amorosa, che sta avviando la sua moto e gli va incontro...

Doroty              Ciao...

Amico               Ehila, Ciao Doroty come stai?

Doroty              Insomma potrebbe andar meglio...

Amico               Problemi scolastici o... di cuore? Oh scusa non volevo toccare tasti dolenti... Be,  ora devo andare, ci vediamo stasera alla festa!

Doroty              No, non credo, devo studiare! storia, Italiano, scienze... Uffa, non ne posso più...

Amico               Ma dai, basta studiare! Per una sera! Che ti frega della scuola? Dai che domani ti suggerisco io...

Doroty              Tu?!? Oh no, non posso e poi mia mamma non mi lascia uscire dopo le nove...

Amico               Ma c'è anche il tuo fratellino! Puoi sempre dire che vai a studiare da un'amica...

Doroty              No, no e... se poi mi scopre?

Amico               Aho, non te va bene niente! Se la pensi così... Ciao, a domani!

Note di scena   La scena diventa buia, viene tirato il telo bianco fino a metà, scompaiono banchi e sedie della scolaresca e resta solo una sedia...


Scena 5: Doroty a casa.

Note di scena   Doroty torna a casa e non trova nessuno. Si accorge che c’è un biglietto di sua madre....

Doroty              MAMMA, MAMMA, HO PRESO SETTE DI MATEMATICA e quattro di storia ma è meglio non dirlo per adesso... Ma non c’è nessuno? Oh, un biglietto...

Voce mamma  “Scusami, Dory...”

Doroty              Ma quante volte dovrò dirglielo di non chiamarmi Dory...

Voce mamma  “...se non ho preparato la torta al budino, quella che ti piace tanto, ma...”

Doroty              Ma....

Voce mamma  “...purtroppo mi ero dimenticata del mio appuntamento GIORNALIERO con la parrucchiera per farmi sistemare questi orribili capelli! Ciao, mamy”

Doroty              “... questi orribili capelli! Ciao, mamy!”

Note scena:      Si getta alle spalle il biglietto, avanza verso la cucina e trova un secondo biglietto...

Voce mamma  “Hai fame? Il pranzo è nel forno...”

Doroty              Finalmente oggi si mangia! Basta hamburger e patatine!

Note di scena   Doroty esce di scena allegramente pensando di trovare un buon pranzetto ma appena entra in cucina  guarda nel forno e trova l'arrosto bruciato...

Doroty              Oh no, si è bruciato... Non è possibile! Oggi mi vanno tutte storte... Un’altro biglietto!?!  Basta...

Note di scena   Doroty trova una serie di biglietti e disgustata li straccia tutti buttandoseli alle spalle, poi sconsolata prende il telecomando e accende la TV...

Doroty              Eccomi qua, sola e a stomaco vuoto, come al solito...

Note di scena   Alla TV trasmettono il telegiornale e si sentono solo brutte notizie, dopo un’attimo entra la Nonna che vuol vedere la sua Telenovelas preferita...

Nonna               Ciao Doroty! Oh, ma sono già le sei. Dovrebbe cominciare il mio programma preferito. Accidenti non mi ricordo mai come si chiama...

Doroty              "Fegato selvaggio",  Nonna, ma adesso c’è ancora la pubblicità...

Nonna               Cosa? Devi andare in città? Comprami il tabacco per la pipa...

Note di scena   In questo momento entra la mamma piena di pacchi e con una pettinatura orribile, saluta la Nonna e vede Doroty che si infuria e lascia la stanza...

Doroty              Oh no! siamo alle solite, possibile che in questa casa non ci si possa mai capire, che si debba sempre parlare a mezzo posta area o si debba urlare come i matti! Sono stufa, stufa, stufa...

Note di scena   Sconsolata Doroty si ritira in camera sua, nello stesso tempo la mamma si fa avanti e parla, subito dopo entra il papà che ansimando vistosamente fa un paio di giri intorno alla Nonna e un paio di flessioni..., 

Mamma           Questa ragazza diventa ogni giorno più insofferente! Bah, sarà l'adolescenza; forse dovrei portarla dallo psicanalista...

Papà                 Salve a tutti! Però cinque Km in due ore! Bel record. Scusa, nonna,  ma vorrei vedere “Sessantesimo minuto” per i risultati delle partite...

Note di scena   Detto ciò il Papà si impossessa del telecomando, la Nonna allora si alza in piedi cercando di colpirlo bonariamente con il bastone. A questo punto entra in lizza anche la Mamma e i tre litigano tutti assieme, poi ad un certo punto il Papà scappa fuori scena seguito da mamma e nonna e le loro voci si perdono in lontananza...

Mamma           Eh no, adesso guardiamo quello che dico io! Questa sera c’è la seicentottantasettesima puntata di “Un posto sulla luna” e non posso assolutamente perderla...

Nonna               “Un posto sulla luna”?!?  Ma... è la cosa più cretina che io abbia mai visto! No, no, no e poi no! Non se ne parla nemmeno! Questa sera guardiamo “Fegato selvaggio”!

Papà                 No! “Sessantesimo Minuto” o niente...

Continuano a litigare


Scena 6: Doroty e il fratello

Note scena        I tre escono, la luce si alza su Doroty seduta nella sua camera a pensare. Entra in scena il fratello, un po' suonato che balla...

Fratello            Ciao sorella! Sei in standby? Ehi ti è caduta la dentiera? Hai perso il cellulare? Il compute è andato in tilt?... Vivi in un mondo parallelo e io perpendicolare. Ah. I tuoi soliti problemi esistenziali, vero? Ci avrei scommesso!

Doroty              Smettila, ecco vedi;  nessuno mi capisce; questa vita è uno schifo; e tu sei sempre il solito; prendi questo...

Fratello            Ehi, stavo solo scherzando! Standby, stanby cipollina, ho una notizia megagalattica...

Doroty              E non chiamarmi cipollina!!!

Fratello            Okay, okay tregua! Ascolta ti devo parlare! Ho appena ricevuto un sms… Questa sera c’è una festa , si mangia, si beve e si balla e si sballa… Vuoi venire? E poi dovrebbe esserci anche un certo lui...

Doroty              Ma chi... Lui lui?

Fratello            Si... Lui! Allora vuoi venire anche tu?

Doroty              SI, anzi NO, anzi NON SO! Uffa, lo sai che la mamma non mi lascia... e poi ho mille cose da studiare!

Fratello            Alla mamma ci penso io, e per studiare ci penserai domani...

Doroty              Ma... , non so...

Fratello            Forza, andiamo a sballare...One, Two, Tree, Fuor......


Scena 7: La festa.

Note di scena   il fratello porta DOROTY in mezzo al palco e d'improvviso si scatena la festa... All'inizio musica scatenata, poi tutti ballano come degli zombie continuando a messaggiare con il cellulare. Doroty è in un’angolocon il cell, quando ad un certo punto viene adocchiata dal ragazzo con la moto...

Amico               Ehi, ma tu non dovevi studiare ...

Doroty              Già, ma poi mio fratello mi ha convinto a venire qui...

Amico               Ti stai divertendo?

Doroty              da pazzi...

Amico               Hai ragione! ... questa festa è una mena! Senti perché non andiamo a farci un giro in moto?

Doroty              No è troppo tardi, però potresti accompagnarmi a casa!

Amico               Va bene! Vogliamo andare?

Doroty              Si!

Note di scena   Doroty e l’amico escono di scena, la festa continua, si sente il rumore della moto e poi di un’incidente. I ragazzi che stanno ballando si fermano e restano immobili mentre la luce cala lentamente..


Scena 8: L’ospedale.

Note di scena   La luce sale lentamente, la scena è divisa in due dal telo bianco, Doroty è distesa su un letto, intorno si ode il rumore tipico di un’ospedale, il cuore,  gli strumenti elettronici, ecc. Dietro il telo, riprodotti come ombre cinesi,  appaiono la Dottoressa, il Papà, la Mamma e la Nonna...

Mamma           Ma ci sono speranze...

Dottoressa       Non so, vostra figlia è in uno stato di incoscienza totale e profondo...

Papà                 Ma, si sveglierà? e ritornerà normale...?

Dottoressa       Gli esami dicono che non ha subito gravi danni,  ma... solo Dio può dire cosa succederà!

Papà                 Vieni, andiamo via, tanto noi non possiamo far nulla...

Nonna               Dottoressa, ma non possiamo proprio far niente?

Dottoressa       Provi a tenerle compagnia, o a leggerle un libro. Sembra che in certi casi possa giovare a qualcosa...

Nonna               Lo farò...! Proverò a leggerle la storia che le raccontavo quando era piccola...

Commento        La Nonna si siede e apre il libro cominciando a raccontare la storia del Mago di Oz, mentre intorno le luci sfumano fino al buio,  una musica strana avvolge il teatro, la scena viene lentamente aperta e...

Nonna               “Tutto d’un tratto Doroty vide strane creature vestite di giallo che sembravano folletti e che parlavano in modo strano...

Note di scena   ...la magia si compie, Doroty sogna e viene trascinata nel favoloso paese di Oz...


Scena 9: I Succhialimoni e la Fata del Sud

Note di scena   La scena incomincia con la Strega dell’Est che sente arrivare un succhialimoni, ma invece arriva Doroty su un monopattino che la investe in pieno...

Strega dell’Est Io li odio i succhialimoni, non fanno altro che andarsene a spasso tutto il giorno, continuando a ingozzarsi coi loro limoncini schifosi, e canticchiano con quella vocina...tha ta tata ta... Ho i timpani delicati... IO, non posso certo sopportare uno strazio simile, ma soprattutto quando ti parlano ti sputato i semini ! CHE SCHIFO! AH HA... ne sento arrivare uno,  Eh, Eh, Eh, adesso lo trasformo in tappetino da bagno...

Doroty              PIIIIISTAAAAA!!!! SCRANK....

Note di scena   Mentre sono a terra svenute arriva il capo dei succhialimoni che ha visto tutta la scena, e comincia a chiamare gli altri, nel frattempo la Strega si sveglia e i succhialimoni terrorizzati si accucciano in un’angolo, ma la strega a causa della caduta, non si ricorda più di essere la Strega dell’Est è se ne va canticchiando allegramente. Allora i succhialimoni rivolgono la loro attenzione a Doroty, ancora priva di sensi, cominciando a esaminarla e a pizzicarla dappertutto e allora Doroty si sveglia

Doroty              AAAAAAGH... Sono arrivati i marziani.... Aiutoooo... Ehi ma... dove mi trovo? Non sono a casa mia... IIIIIHHHH...

Succhialimoni  IIIIIIHHHH...

Doroty              AAAAAAGH...

Succhialimoni  AAAAAAGH...

Doroty              Ma chi sono questi? Non mi sembrano marziani, sembrano quasi dei folletti! Ah ho capito, probabilmente sto sognando! Adesso mi do un pizzicotto  e mi sveglio... AHIA! fa male e questi... sono sempre qui. No, non può essere vero; è un sogno... speriamo solo di svegliarci presto...

Note di scena   I succhialimoni circondano Doroty e all’improvviso arriva la Fata del Sud che mette in riga i Succhialimoni.

Fata del Sud    SUCCHIALIMONI! ATTENTI! Cosa succede qui?

Note di scena   Il capo dei succhialimoni si fa avanti e con gesti e con linguaggio onomatopeico spiega alla Fata cosa è successo con la Strega dell’Est....

Fata del Sud    Dunque vediamo se ho capito bene! Lei è arrivata come un razzo ed è caduta dritta in testa alla Strega dell’Est, e quando questa si è svegliata non ricordava più niente, anzi addirittura sembrava diventata BUONA?!? E tutto questo l’ha combinato lei...?

Doroty              Ehi, Ehi, non perdiamo la testa! Io non ho combinato un bel niente, non so niente e mi trovo qui per caso...

Fata del Sud    COMPLIMENTI!!!

Note di scena   I succhialimoni entusiasti cominciano a rumoreggiare e a complimentarsi con Doroty che stupita non capisce ciò che le sta succedendo...

Doroty              Ma cosa succede? Io non capisco...

Fata del Sud    SUCCHIALIMONI! ATTENTI!

Fata del Sud    Già, già si vede che non sei di queste parti... Ora ti spiego! In qualità di giudice unico per il concorso a premi “TIENI PULITO IL TUO PAESE!” ti dichiaro unica vincitrice e come tale hai diritto a tre desideri che verranno esauditi da me medesima in qualità di Fata laureata del Regno di OZ...

Doroty              REGNO DI OZ?!? Mai sentito nominare...

Fata del Sud    MA COME!?! Non conosci il Regno di OZ? Allora sappi che si estende da nord a sud, da est a ovest fin dove puoi condurre lo sguardo e nel suo centro si erge la Città degli Smeraldi dove regna incontrastato il potentissimo Signore di OZ...

Doroty              Ma tu chi sei?

Fata del Sud    Oh già con tutto questo trambusto mi sono dimenticata di presentarmi. Io sono Fata Gelsomina  governatrice del sud del Regno di OZ. Ora forza esprimi i tuoi desideri perché avrei una certa fretta...

Doroty              Ehmmmm... Tre desideri? Bho! Ah si, tanto per cominciare vorrei un vestito...

Fata del Sud    SUCCHIALIMONI! VESTITO...

Succhialimoni  Vestito? Vestito! Vestito! Vestito! Vestito!

Fata del Sud    Perfetto! Ti sta benissimo... Ti restano ancora due desideri...

Doroty              Mah.., forse dovrei ritornare a casa... i miei saranno preoccupati...

Fata del Sud    Bene, bene vediamo subito... SUCCHIALIMONI! SFERA MAGICA...

Succhialimoni  Sfera magica! Sfera magica! Sfera magica! Sfera magica! Sfera magica!

Fata del Sud    Berlicche, berlocche, aprite le orecchie e chiudete le bocche...

Note di scena   I succhialimoni portano la sfera magica, la Fata pronuncia le parole magiche e la sfera si illumina...

Voce Papà       Se non fossi una madre snaturata saresti stata più attenta e non sarebbe andata a quella festa... E tutta colpa tua!

Voce Mamma Ah no! Se nostra figlia è in queste condizioni è tua la colpa. Dovevi prestarle più attenzione, oh ma già dimenticavo,  tu sei troppo, troppo impegnato nei tuoi allenamenti... in poltrona!

Doroty              Oh no! Siamo alle solite. Quei due non cambieranno mai...

Fata del Sud    Allora, cosa hai deciso? Ti resta ancora un desiderio...

Doroty              No, non voglio più tornare a casa per continuare a litigare... Ecco voglio che mi porti qui Arturo...

Fata del Sud    Arturo? Chi sarebbe questo Arturo? Forse qualche bel ragazzino...

Doroty              Ma no! Arturo è il mio cane...

Fata del Sud    Ogni tuo desiderio è un’ordine! SUCCHIALIMONI! ARTURO!

Succhialimoni  Arturo? Arturo! Arturo! Arturo! Arturo!

Doroty              Arturo! Cagnolino mio...

Note di scena   Entra Arturo che comincia a scodinzolare come un matto e si butta a pancia in su ai piedi di Doroty...

Fata del Sud    Ecco fatto. Spero di averti reso felice...

Doroty              Si, anzi non lo so..., però vorrei tanto esserlo!

Fata del Sud    Uhmmm, questo non posso farlo neanche volendo. Però... però posso mandarti dal nostro Capo, il Signore di OZ! Forse lui potrà aiutarti! Zabadì, Zabadù segui il nastro giallo e non ci pensi più... SUCCHIALIMONI! ATTENTI! Arrivederci, Arrivederci....

Doroty              Grazie! Grazie! Arrivederci...Arturo torna indietro!

Note di scena   La Fata del Sud esce di scena seguita da tutti i Succhialimoni.


Scena 10: Spaventone

Commento        Dalla platea si sente una voce con accento tedesco che declama numeri con grande enfasi e interroga a caso due persone nel pubblico...

Spaventone     AHH, ADESSO IO INTERROGARE VOI! UNO + UNO UGUALE...? NEIN,  ESSERE QUATTRO... TRE + TRE UGUALE...? NEIN, ESSERE DUE... O NO?!? O FORSE ESSERE CINQUE?!?

Doroty              C’è qualcuno che sta stando i numeri?!? Uno più uno... fa due, e tre più tre... fa sei! Ma chi è questo ASINO?

Spaventone     COME!?! I..OH, ASINO, I..OH, ASINO?!? Bah, tu capire niente! PROBLEMA! Se cavalluccio marino figlio di cavallo, allora cavallone essere suo nonno... o no! Eh, eh, eh... PROVA TU rispondere questo...

Commento        Mentre Doroty pensa alla risposta lo Spaventone vede un’insetto e tira fuori una mega lente d’ingrandimento e si mette a studiare l’insetto esponendo il posteriore...

Doroty              Bho?!? Io non lo so! Chissà dove va pescarle queste stramberie...

Commento        Nel frattempo Arturo si avvicina allo Spaventone con fare circospetto e senza fare alcun rumore, lo annusa e alla fine decide di morderlo... parte allora un divertente inseguimento dove alternativamente l’uno o l’altro rivestono il ruolo di inseguito e inseguitore... Alla fine Doroty interviene e li separa...

Doroty              Basta! Basta! BASTAAAA... FINITELAAA!!!

Spaventone     TE-TE-TENERE lontano da me questa bestiaccia immonden... COME OSEN interromperen mie elucubrazionen... TU CREDERE capiti spesso poter studiare rarissimo esempio Cercopitecus Calvus Citofonicus...

Doroty              CER...TO...PI...CHÈ?!?

Spaventone     CITOFONICUS... famiglia Telefonicus Pelaticus... MA COSA sto qui io a spiegarti queste cose... TU NON capire niente di ciò che studio io! IO... CHE MI OCCUPO di pensiero filosofico, parapsicofisico, paragnostico, logico, illogico, intrinseco, estrinseco, metafisico, in bianchen e neren e a colori...

Commento        Doroty, a sentire queste stupidaggini, esplode in una sonora risata...

Doroty              AH, AH, AH... Hai sentito Arturo? Psss...,  secondo me,  questo qui, non ha tutta la paglia a posto...

Commento        Lo Spaventone, offeso profondamente, si siede in disparte voltando le spalle a Doroty e leggendo impegnato uno dei suoi libri...

Doroty              OH SCUSAMI! Non volevo offenderti..., e che sei talmente... ridicolo dicendo quei paroloni, e  poi con tutti questi libri sembri un...un computer

Commento        Lo Spaventone si rialza prontamente con aria di superiorità e comincia a parlare in latino maccheronico cercando di far notare la sua intelligenza ma commettendo, invece, degli errori grossolani...

Spaventone     MELIUS ABBUNDARE quam deficiere, ipse dixit!

Doroty              Cosa?!?

Spaventone     TO BE OR NOT TO BE?!? This is the TESCHIO!

Doroty              E smettila di dire scemenze! Vuoi o non vuoi parlare con me?

Spaventone     TU?!? TU VOLERE parlare con me?!?

Doroty              SI! Chi sei? Come ti chiami?

Spaventone     MA COME ESSERE POSSIBILE?!? TU vuoi sapere chi sono e non cosa so? Essere` straordinario!!! Non penso ciò si sia verificato da quando sono naten e cioè dal... BHO?!? Ma quand'è che sono naten?!? Un attimo, io controllieren...

Commento        Lo Spaventone si mette a sfogliare freneticamente il libro...

Doroty              BASTA, lascia stare quei libri! Non vedi come sei rincitrullito...

Spaventone     TU... TU... Non offenderen miei libren! Loro essere tutta mia vita...

Doroty              AH SI!!! Guarda come sei ridotto! Non ti ricordi quando sei nato, come ti chiami e chissà quante altre cose che non ti ricordi... Ah se questa ti sembra una bella vita...

Commento        Lo Spaventone tenta di ribattere ma non riesce a proferire parola, quindi annuisce sconsolato e si nasconde dietro i suoi libri...

Doroty              Ascolta, noi stiamo andando nella città degli Smeraldi per parlare con il grande Signore di OZ!

Spaventone     OZ?!?

Doroty              SI, OZ! Lui aiuta le persone a essere più felici e può sicuramente aiutarti...

Spaventone     AIUTARMI?!? VERAMENTE?!?

Doroty              SI, VERAMENTE! Uffa, sono proprio stufa dei tuoi giochetti! Noi c’è ne andiamo! Sei tu vuoi venire, bene, altrimenti addio Signor...come cavolo ti chiami... 

Commento        Doroty arrabbiata esce di scena, mentre lo Spaventone alquanto triste e indeciso chiede al pubblico il da farsi...

Spaventone     SPAVENTONE! Mi chiamo Spaventone... COSA DIRE voi io fare? Andare o restare? Mah, quasi quasi io andare... EHI, VOI ASPETTARE, VENIRE ANCH’IO, ASPETTARE...,  ASPETTARE...


Scena 11: Leonzio er Rambo o... er Rimba de Oz?

Commento        Dal fondo entra Leonzio, in sottofondo una musichetta alla Pantera Rosa...

Leonzio            Aho, ma l’avete vista? Gaiarda, ma soprattutto... bona! Pupa, a mo’ preparate che sta ad arrivà Leonzio... er Rimba, CIOOÈÈÈ NOOOOOO, volevo dì..., er Rambo de Oz!

Commento        Da fuori si sente la voce di Doroty che richiama Arturo...

Doroty              Arturo, Arturo, non allontanarti! In questa foresta possono esserci delle bestie feroci...

Leonzio            BE-BE-BESTIE FEROCI?!? DO-DO-DOVE?!? Eh no! Eh no, ste cose me mettono na paura! Aho..., speramo de non incontrarle...

Spaventone     Bestie feroci?!? Ja, Ja, Pantera, Puma, Tigre, Orso, Coniglio, Gorilla und soprattutto LEONE!

Arturo              Woof, woof...

Spaventone     LEONE, stupido botolo... Mai sentito parlare? Mai visti? Hai presente criniera folta... unghioni lunghi... denti affilati... coda sul retro und grosso ruggito GRRRRRRR

Arturo              Auoo, Auoo, Auooo....

Commento        Leonzio ascoltando le parole di Spaventone scopre di essere un leone

Leonzio            Aho, ma de che me preoccupo...? SO IO... ER LEONE! E so ferocissimo...

Commento        Leonzio respira più volte a fondo per ruggire ma esce soltanto un tiepido “miaoooo”...

 Leonzio           Aho,  scusate ma è che so n’attimino raffreddato.... Ma, ma me pare che li sento arrivà...

Commento        Leonzio avanza verso il centro scena..., all’improvviso salta fuori Arturo che comincia ad abbaiare e a mordere Leonzio che comincia ad urlare di dolore facendo un baccano tale da richiamare il gruppetto...

Leonzio            AHHHH..., UN LEONE, AIUUUTOOO!!! MIAOOOOUUUU, CHE DOOOOLOOOORE...!!! CHE MAAAALEEEE...!!!

Doroty              ARTURO!!! Lascia stare quella bestiola... Poverino... Ti fa veramente così male?

Leonzio            NO! È CHE SO ROVINATO!! So rovinato... hai capito? RO-VI-NA-TO!!!

Doroty              Ma perché? Come rovinato, con un bel cerotto... sei rimesso come nuovo!

Leonzio            Ma no, non capisci! Che  dirà la gente di me? IO LEONZIO, il Rimba.. ciooèèè noooo...  volevo dì er Rambo de Oz,  morso sulla coda da sto stupido botolo. UAHHH.... TUTTI ME PRENDERANNO IN GIRO! Lasciateme solo... con il mio dolore...

Doroty              Okay ragazzi andiamocene... Lasciamolo solo... sto BAMBOCCIO!!!

Spaventone     Ach, io afere proposta! Ormai essere notte, io, tu essi essere stracchi! Questa sera noi  fermare qui! Bello spiazzo, alberi per fare legna... und terreno confortefole...

Doroty              Uhm... Spaventone forse stavolta hai ragione! Okay! Per stanotte ci fermiamo qui...

Commento        Il gruppetto si accomoda alla meno peggio mentre Leonzio rimane in un angolo a leccarsi la coda e a borbottare con aria offesa.  Nel frattempo le ombre della sera calano e si odono i rumori della notte, una civetta, un ramo secco che si spezza, dei passi furtivi ecc. Leonzio sentendo questi rumori si impaurisce e cerca di riavvicinarsi al gruppetto con fare da bulletto di periferia...

Leonzio            Salve... bella serata eh? Aho, stavo giusto, giusto per annarmeme quando un pensiero m’ha fulminato... Me so detto “Aho, Leonzio, se te vai sti poveri viandanti come fanno?!? De notte,  soli nel bosco, con tutti sti animali feroci, che girano! Eh no, non posso lasciarli soli...”. Quindi ho deciso che per questa notte ve copro io.  Aho, nota er fisico... so n'assicurazione vivente! Aho, meio delle Generali...

Doroty              Ma guarda che noi ci sentiamo sicurissimi... Abbiano Arturo che ci fa la guardia...

Leonzio            AH! SI... MA..., ECCO..., VERAMENTE..., È CHE... nonostante er botolo, me siete quasi simpatici...

Spaventone     E fa bene! Siediti qui con noi...

Commento        Seduti tutti assieme cominciano a chiacchierare intorno al fuoco mentre si conclude la scena...


Scena 12: Bandolone... l’uomo di latta!

Commento        La scena riprende con Leonzio e Spaventone  che cercano il nastro giallo affannosamente...

Leonzio            Aho, io non lo vedo sto nastro giallo... Me so rotto...

Spaventone     Tu stare zitten! E continuare a cercaren...

Leonzio            Aho! Eccolo! Eccolo,  l'ho trovato...! Di qua, venite! Va da questa parte...

Commento        Leonzio corre fuori scena e si ode un tremendo rumore di scontro...

Leonzio            Aho...che botta...! Che male...! Sto morendo...!, So stato investito dar Pendolino! Aho,  ma che c’è qua dietro... AHHHHHHH

Commento        Leonzio spaventatissimo scappa urlando e si nasconde dietro Spaventone, mentre nel frattempo attirati dalle urla arrivano anche Doroty e Arturo...

Doroty              Che succede? Chi ha urlato...

Leonzio            L...l....l....la..la...la dietro c’è un m...m...mo...mostro orribile...con due testen, quattro braccia

Spaventone     Ach, lalalala e lalalali, ma che cacchiaten  tu diren!?! Mostri non esistere... è qui dietro non stare assolutamente nulla...

Spaventone     Fisto, qua dietro non esserci assolutamente... nulla...

Commento        Spaventone esce e si ode, come prima,  un gran fracasso di scontro... Spaventone rientra barcollando e cade  a terra..., allora Leonzio molto prudentemente va a vedere cos’è...

Leonzio            Mo... vado a vede io...! Aho sembra na statua, come i cavalieri, ma si, quelli della tavola quadrata...

Spaventone     ROTONDA!!! Ignoratonen...

Leonzio            Va be rotonda, quadrata che differenza fà? Forza Spavento’ che lo portamo qui...Ah…ma qua ce stanno due stattue. Forza una alla volta

Spaventone     Ach, che pesanten! Essere fatti  di ferro... und essere tutti bagnaten... e arruginiten.!Uhm , Uhm... Stranen... defe piofere molto da queste parti...

Bandolone       NON È PIOGGIA... SONO LACRIME! LE MIE LACRIME...

Commento        Il gruppetto, sentendo parlare le statue, resta sbalordito e fanno tutti un balzo indietro spaventatissimi...

Doroty              LE STATUE!?! Le statue hanno parlato...!!! L'ho sentite benissimo...

Spaventone     Ach, che cosa straordinarien... MOOLTOO INTERESSANTEN...

Leonzio            Aho! Ma che dite... Sarà stato qualche rumore... Eh le statue non parlano! Fosse un cavaliere ma...

Bandolone       MA CHE STATUA E CAVALIERE!!! Io sono un uomo come voi, ma molto, molto, molto  più disgraziato... SONO SENZA CUORE...

Leonzio            Aho, guardate che al giorno d'oggi fanno miracoli co la plastica....

Bandolone       MA NO! Non avete capito un tubo... noi non siamo più capace di amare ed è tutta colpa della Strega cattiva dell'Est se siamo ridotto così! Un ammasso di ferraglia arrugginita...

Leonzio            Ma se per questo nun c’è problema... Na goccia d'oio al giorno toie ar strega  de torno...

Commento        Leonzio comincia a oliare Bandolone e Bandolona seguito dagli altri in una specie di balletto...

Leonzio            Aho, a me pare che sono ancora un po’ stattici... Forse ancora un po d’oio...

Commento        Piano piano Bandolone comincia a muoversi ed a ballare anche lui finche alla fine stremati si accasciano tutti in terra...


Scena 13: Ma il vuoto... è a rendere o a perdere?

Doroty              Ma ditemi, perché vi siete ridotti così..

Uomo di latta  Nel mio paese mi consideravano un diverso, io volevo bene a tutti, alle piante... agli animali..., alle persone... ma soprattutto a Bandolina... la mia fidanzata! MA AGLI ALTRI NON IMPORTAVA!!! Vivevano ognuno per se! Io mi interessavo a loro e.... loro mi prendevano per pazzo! Alla fine mi hanno mandato dallo psicologo...

Doroty              Anche tu..., ma allora è proprio una mania...

Commento        Bandolone improvvisa una scenetta imitandosi lui e psicologo allo stesso tempo...

Psicologo         Dimmi il tuo problema, figliolo!

Bandolone       Ma veramente... io sto benissimo...io voglio bene a tutti...

Psicologo         HA AH, BASTA! Ho già capito tutto... Il soggetto è un debole, un perdente, è indeciso e non sa adeguarsi alla nostra perfetta società! Ritengo sia un pericolo pubblico, dovrà essere processato e segregato...

Bandolone       Al processo la strega dell’Est mi condanno a vivere senza cuore. Ma io sono fuggito... finché non mi avete trovato voi! Ecco questa è la mia storia...

Leonzio            Aho, certo che sei proprio disgraziato...

Commento        Bandolone tutto preso dalla sua storia si convince che deve morire e tenta in tutti i modi di suicidarsi ma all’ultimo momento desiste sempre e opta per qualcosa d’altro gettando l’arma o altro alle sue spalle e facendo male involontariamente agli altri del gruppo...

Bandolone       SI! SONO DISGRAZIATO... Sono un debole... un perdente... un pericolo pubblico... Non merito di vivere! Voglio morire... a me una spada... No, punge... ZAC! La pistola... No sporca troppo... BANG! Ecco una corda... ! Non ci sono alberi! TONF! Accidenti come faccio a suicidarmi? MA SI! UNA BOMBA... OH NO! E ADESSO? IL BURRONE!!! Voglio volare, voglio volare.... C'è il vuoto, io amo il vuoto....ARGHHH

Leonzio            Vuoto!?!  Ma... a rendere?

Bandolone       NO! Il vuoto, il nulla... non capisci!?!

Leonzio            Aaahhh... vuoto a perdere...

Spaventone     Tu non capire un cacchione! Non vedi che lui fuole buttarsi di sotto!

Doroty              Ma sei impazzito? Cosa ti salta in mente?

Spaventone     Se tu ti lasciare cadere nel fuoto... che secondo miei calcoli essere alto...

Commento        Spaventone si raschia la gola, fa uno sputo finto e ascolta il rumore della caduta...

Spaventone     Dunque fediamo, una massa per un'altra massa fratto il raggio quadrato per raggio rotondo più pressione sputosferica moltiplicato per legge grafitazionale... Ach ci sono, quando tu arrifare in fondo fare SPLAT!!!

Bandolone       COME SPLAT!?!

Leonzio            In du parole TE SFRACELLI...

Doroty              Ma perché vuoi buttarti?

Arturo              WOOF, WOOF....

Bandolone       Ho paura! Mi sento... mi sento... come un bidone vuoto...

Leonzio            Vuoto!?! A rendere!?!

Bandolone       NOOO!

Leonzio            HA AHHHH.... Lo sapevo a perdere...

Bandolone       Ma dove l’avete trovato questo? Sarebbe da buttare lui nel vuoto...

Spaventone     Vuoto!?! A rendere?

Bandolone       GRRR... ADESSO BASTA CON STO VUOTO!!!

Leonzio            Vuoto!?! Ma a  perdere o a rendere!?!

Commento        Tutti si girano minacciosi verso Leonzio che intimorito si rannicchia in un angolo e scappa fuori scena seguito dagli altri...

Tutti                  Addosso...

Leonzio            Aho... questi me stirano... Scappo de qua... c'è sta a rupe, scappo de la... c'è sta a vetta, scappo in su c'è sta selva oscura, Aho io vado de la... Oddio mamma, er fiume e come faccio? Non ho er salvagente... e questi me conciano! Aho, io me butto...


Scena 14: Il fiume e la cascata...

Doroty              LEONZIO! ARTURO! NOOOO! Tornate a riva...!

Commento        Il gruppetto tira a riva Leonzio ed Arturo che dopo essere stati rianimati cominciano a comportarsi da persone ubriache... Allora Spaventone con un dito controlla l’acqua del fiume e....

Bandolone       Ehi, ma sono ubriachi?

Doroty              Sembrerebbe di si...

Spaventone     Ach, che strano. Io controllaren eine cosa... HA AHHH, MIO SOSPETTO ESSERE GIUSTO!!! Questo non essere fiume normale, ma... fiume di birra!!!

Doroty              Ci mancava pure questa! E adesso?

Bandolone       Ho un’idea! Costruiamo una zattera...

Leonzio            Siiiii, andiamo nel bosco a tagliare i tronchi... Arturo ... vieni... Hic

Commento        Il gruppetto esce da una parte e rientra dall’altra portando la zattera e canticchiando una canzoncina...

Bandolone       Ma, ehm... siamo sicuri che navigherà questa, ehm... "zattera"

Leonzio            Aho, questa è più sicura del Titanic...

Doroty              Purtroppo! Il problema è che non abbiamo alternative a meno che non ci facciamo una nuotata...

Bandolone       AH NO! Io arrugginirei tutto di nuovo! Allora? Andiamo...?

Spaventone     A nuoto MAI!!! E poi non so nuotare...

Doroty              Bene, visto che siamo tutti d’accordo salpiamo...

Commento       Il gruppetto sale sulla zattera, Spaventone si mette al timone canticchiando mentre gli altri sonnecchiano...

Spaventone     “ Se i mare i fossa de toccio lalilala e i monti de polenta lalilala, oi Mama che tociade...” Ma... Raaagazzziii... Io non volere disturbare voi ma sentire strano rumore lontano...

Leonzio            Aho, ma che te senti...

Spaventone     Mah,  non so, essere come rombo tuono, grosso camion anzi no forse grossa cascata...

Tutti                  COME... CASCATA!?! AIUTOOOO!!!!

Spaventone     FERMI! Non fatefi prendere da panico; io afere idea! Noi buttare tutto quello che no serve così zattera restare a galla... e anche noi... Per esempio, io buttare questo!

Doroty              Ed io questo...

Bandolone       Io questo

Arturo              Woof, woff

Leonzio            E io che butto... Me butto io...

Tutti                  NOOO!!! LEONZIO....

Commento        La zattera corre in mezzo in flutti, le luci calano, il rumore della cascata diventa fortissime fino a poi spegnersi lentamente...


Scena 15: La città delle talpe!

Commento        Il gruppo si ritrova arenato su una spiaggetta, sono tutti svenuti tranne Arturo che comincia ad agitarsi per svegliare tutti...

Arturo              Woff, woof, grrr, grrr, woof

Doroty              Uffa, Arturo, dai basta... finiscela! EHI!!! Ma siamo vivi! Ehi svegliatevi presto, c'è l'abbiamo fatta... Ehi, Leonzio questo è il tuo cappello... Ma dov’è Leonzio... NOOO ORA RICORDO! È cascato dalla zattera... sarà annegato... povero Leonzio...

Arturo              AUOOOOOOOOOO, AUOOOOOOOO.....

Commento        Mentre tutti si svegliano e si raccolgono a un lato della scena, dall’altra parte arriva Leonzio tutto sconvolto e pieno di alghe che incuriosito si avvicina...

Leonzio            Aho, ma che succede? È morto qualcuno...

Doroty              Si, il nostro amico se ne andato per sempre...

Spaventone     Era.... tanto simpatico ma in compenso era molto scemo!

Leonzio            Oh, capisco! Mi dispiace molto... meglio che vada...

Bandolone       Ma no, Leonzio stai pure qui...

Tutti                  LEONZIO?!? EVVIVA SEI VIVO...

Commento        Mentre il gruppetto saluta il ritorno di Leonzio, gli uomini talpa cominciano a circolare sul palco discorrendo unicamente con il loro telefonino portatile...Ad un certo punto spunta fuori una vecchia signora che viene urtata da Doroty rovesciando così tutta la spesa...

Doroty              Oh mi dispiace Signora! Mi scusi tanto... adesso raccolgo subito tutto! Ragazzi aiutatemi forza...

Vecchietta       Non è niente! Non è niente ragazzi... Non vi preoccupate...

Leonzio            Aho, questa parla...

Doroty              Signora, ma in che razza di paese siano capitati? Qui non si riesce a parlare con nessuno...

Vecchietta       Eh figliola... hai ragione! Siamo in un brutto mondo! Quasi tutti si sono fatti abbindolare da falsi miti, vagano ore e ore con il loro telefonino, i loro computer, i loro fax e non sono più felici perché non sanno più cosa cercare. Ma... e voi? Dove che state andando?

Doroty              Noi siamo in viaggio per andare dal Signore di OZ!

Bandolone       Ognuno di noi deve chiedergli qualcosa... e noi speriamo ci possa aiutare!

Vecchietta       Oh, il Signore di OZ è molto saggio! Se siete sinceri... vi aiuterà certamente!

Spaventone     Certamente! Però noi non sapere più strada...

Doroty              È vero! Ci siamo persi...

Vecchietta       Ma no! La strada giusta è proprio qui dietro! Seguitemi, ve la indico!


Scena 16: Le scimmie e la Fata del Nord

Commento        Dopo essere usciti con la vecchia il gruppetto vaga per la scena al ritmo della musichetta fino a quando, stanchi morti, si accasciano a terra per riposarsi e tutto di un tratto il bosco diventa minaccioso...

Spaventone     Ach, non capire, questa sera essere qualcosa che non va! Essere come stessero spiandoci...

Leonzio            Aho, m’hai tolto le parole di bocca... Giusto, giusto quello che stavo a pensa sto momento...

Doroty              E smettetela! Chi volete che ci sia a quest'ora di notte... nella foresta?!?

Scimmie           Nessuno, nessuno, nessuno...

Bandolone       Nessuno?!? Ma allora queste chi sono??? Ma... ma... ma... che c'è l'hanno con noi... AIUTOOO!!! AIUTOOO!!!

Doroty              Ma cosa vogliono... AIUTOOOO!!!

Commento        Le scimmie entrano in scena prima scuotendo le quinte, poi facendo gli occhi con le mani poi finalmente, a ritmo di una danza africana, entrano in scena ballando intorno al gruppo...

Fata del Nord  Parblè, me parso di sentire una invocazion di aiuto! Arrivo ragazzi, resistete...

Commento        Ad un tratto entra in scena la Fata Buona del Sud che ha sentito chiamare aiuto e corre in soccorso del gruppetto combattendo contro le scimmie e prendendole ad ombrellate recitando la sua filastrocca...

Fata del Nord  “Se vi trovate in difficoltà

                          ecco la fata che v’aiuterà

                           nessuna paura, nessun timore

                          arrivo io a tutte le ore

                          La strega dell'ovest ha un gran potere

                          comanda le scimmie al suo volere

                          ma per sconfiggerla c'è un modo solo

                          che avete tutti capito al volo

                          un cuore grande, una compagnia

                          e qualche ombrellata in allegria”

Commento        Alla fine del combattimento due scimmie prendono Doroty e la portano con se senza farsi vedere dagli altri...

Fata del Nord  Prendi questo, brutta scimmia pelosa...Ah ecco fatto, finalmente sono scappate... Ragazzi tutto bene...?

Spaventone     Ja, Ja , tutto bene...  afere perso solo un po’ di paglia...

Tutti                  Si, anche noi stiamo bene...

Arturo              Woof, woof, Doroty, woof l'hanno portata via...

Leonzio            DOROTY?!? OH NO, quei farabutti retrogradi hanno portato via Doroty...

Fata del Nord  Accidentaccio, non me sono mica accorta... Oh be... pazienza! Sarà per un altra volta... Ora devo andare, arrivederci... arrivederci...

Bandolone       Come pazienza?!? E Doroty?

Leonzio            Aho ragazzi, qui me sa che è meio che organizzamo un’azione de forza...


Scena 17: La strega dell’Ovest...

Commento        Leonzio e gli altri escono, la scena si sposta all’interno del castello della Strega dell’Ovest. Entrano due scimmie che portano Doroty su un palo e la depositano in mezzo alla scena, poi all’improvviso entra in scena la Strega dell’Ovest...

Strega dell’Ovest FINALMENTE TI HO PRESA BRUTTA RAGAZZINA PIDOCCHIOSA!!! Adesso pagherai per le tue colpe e farai la fine che ti meriti!!

Doroty              Ma signora…

Strega dell’Ovest SILENZIO!!! E non chiamarmi signora o ti trasformo in una piastrella…

Doroty              Ma signora Strega io non ho fatto niente…

Strega dell’Ovest AGHH!!! NIENTE!!! E lo chiami niente aver fatto rincitrullire la mia sorellina? E lo chiami niente andare a destra e a manca a seminare buone azioni mentre io sono anni che cerco di incattivire, di ingelosire, di intrigare, di distrugger e tu??? Tu arrivi e mi rovini tutto!!! AGHH!!!  TI TRASFORMO IN UN RANNOCCHIO! NO, IN UN CERCOPITECO! NO, IN UN LOMBRICO! IN UN BIDÈ, IN… IN… ANZI… NO!!! EH, EH, EH, visto che il castello ha bisogno di una ripulitine ti metterò a fare la sguattera... e dopo che hai pulito ti userò come BIDONE ASPIRATUTTO! Avanti, prendi quel secchio e quella scopa e comincia a lavorare… E SBRIGATI

Doroty              Io non faccio la sguattera a nessuno.

Strega dell’Ovest Ah mocciosa dispettosa..., adesso ti faccio vedere io.

Doroty              Non avvicinarti o sarò costratta a farlo…

Strega dell’Ovest CHE COSA FARAI TU???

Commento        Doroty prende il secchio e lancia l’acqua in faccia alla strega.

Strega dell’Ovest AAAAHHHH, sono arrrabbiattisssima....

Commento        La strega accecata dal sapone comincia a sparare magie a destra e a manca verso le scimmie che si trasformano mano a mano nell’animale detto.

                          PIRIPICCHIO, PIRIPOCCHIO

                          OR TI TRASFORMO IN UN RANOCCHIO… ZZZAAAPPP

Scimmia1         Croa, croa, croa…. (eesce)

Commento        Entra in scena la Fata del Nord che porge uno specchio a Doroty

Fata del Nord  Prendi questo… Ti servirà…

Strega dell’Ovest OR TI PRENDO DI SICURO

                          E DIVENTERAI UN SALTELLANTE CANGURO... ZZZAAAPPP

Scimmia2         Boing, boing, boing… (esce)

Strega dell’Ovest AH MALEDETTA INFAME

                          TI TRASFORMERÒ IN UN BRUTTO CANE… ZZZAAAPPP

Scimmia3         Bau, bau, bau… (esce)

Strega dell’Ovest CATTIVA CATTIVA BAMBINA

                          E ORA CHE DIVENTI UNA GALLINA... ZZZAAAPPP

COMMENTO (la magia rimbalza sullo specchio e finisce addosso alla strega che diventa una gallina e se ne va facendo coccodè...)

DOROTY        Evviva, hurra, sono libera....


Scena 18: Il cugino Tigronzio...

Commento        Entrano di corsa Leonzio, Bandolone, Spaventone e Arturo. Leonzio prende in braccio Doroty e fa per scappare

Leonzio            DOROTY! MO TE LIBERAMO...

Doroty              FERMI! Sono già liberata...

Leonzio            Come già liberata...?!?

Doroty              È stata la Fata, quella con l’ombrello...

Leonzio            Sta gran figlia de Merlino! Ahi capito? Arriva lei...zac e tac! E no eh!?! E noi allora? AFFRONTIAMO  PERICOLI...

Spaventone     PERIPEZIE...

Bandolone       AVVENTURE...

Arturo              WOOF...

Doroty              Ehi, quante storie... Calma ragazzi, pensiamo invece a cercare la strada giusta... er me bisogna andare di qua...

Spaventone     Nein, nein! Strada buona essere lì...

Bandolone       Ma non dite fregnacce! Si va di la...

Commento        Nel frattempo della discussione entra Tigronzio con un cartello e con fare indifferente cerca di farlo stare in piedi vicino al gruppetto...

Leonzio            Aho, mentre voi decidete me libero io...

Commento        Leonzio senza guardare fa la pipì addosso a Tigronzio...

Tigronzio          OH BRUTTO SCREANZATO! OH CHE TU TI LIBERI ADDOSSO A ME? MA IO TI LEGNO...

Leonzio            AHO CALMA! SCUSA, NON T’HO VISTO! EHI ma sto timbro vocale me rimembra qualcosa...

Tigronzio          Tu mi ricordi... qualcuno!

Leonzio            MA CERTO! TIGRONZIO! NON ME RICONOSCI? SO LEONZIO! Aho so secoli che non  ce vedemo!

Tigronzio          LEONZIO! CUGINO MIO! MA TU GUARDA... Ma che tu fai qui?

Leonzio            Aho, sto a cercà er Signor OZ! Non è che tu sai...

Tigronzio          Signor OZ? Boh non l’ho mai sentito... Non lo conosco... Non credo abiti da queste parti...

Arturo              Woof, woof...

Tigronzio          OH! MA TU GUARDA IL CASO... Va be ora vi saluto! Devo lavorare! Ciao Leonzio...

Leonzio            Ciao, ciao salutami tutti...

Spaventone     Forza, noi andare...

Commento        Escono tutti fuori scena


Scena 19: Lieto fine...

Commento        Torna la scena dell’ospedale con la nonna che sta leggendo. Contemporaneamente entra il Signor Oz e dietro di lui i quattro protagonisti.

Nonna               Quando finalmente furono al cospetto del Mago di Oz ognuno espresse il proprio desiderio!

Spaventone     Eccellenza, io sono senza cervello! Mi aiuti per favore!

Mago di Oz      Ma tu ne hai già abbastanza! Come avresti fatto se no, ad arrivare fin qui? Anzi, ti meriti proprio un bel diploma...”

Commento        Spaventone passa attraverso la scena mostrando il suo diploma al ritmo di musica e cosi anche per tutti gli altri...

Leonzio            Signor Mago mi renda coraggioso, ho paura perfino della mia ombra...

Mago di Oz      Ma no! Come fai ad aver paura! Tu sei coraggiosissimo! Hai salvato tutti nella foresta... e per questo meriti proprio questa medaglia al valore!

Commento        Passa Leonzio lustrando la sua medaglia al valore...

Bandolone       E IO? “Come faccio? Mi hanno rubato il cuore?

Mago di Oz      Se è solo per questo,  niente paura! Eccone qui uno nuovo di fabbrica.

Commento        Passa Bandolone facendo pulsare il cuore di pezza...

Nonna               Infine si fece avanti Doroty che con una vocina sottile sottile disse...

Doroty              Adesso tocca a me! Io vorrei tornare a casa...

Nonna               Il Mago ci penso su un’attimo poi rispose

Mago di Oz      Tu sei già a casa. Lo so, il tuo cuore desidera essere felice. Ti auguro di incontrare amici veri come questi che ti aiutino a trovare la strada giusta...

Commento        I quattro ringraziano e escono. Rientra subito Doroty con la camicia da notte con la nonna, il papà e la mamma.

Mamma           Oh la mia Doroty ho avuto tanta paura. (getta via la parrucca)

Papà                 Figlia mia… Ti prometto che passerò più tempo con te. (getta via l’asciugamano)

Doroty              Ma che sta succedendo?

Nonna               DOROTY! Bambina mia! Sei tornata!!!

Doroty              Dove sono Leonzio, Bandolone, Spaventone? Nonna!

Nonna               Calmati piccola mia, hai fatto un lungo lungo sogno!!!

Doroty              Sogno?!? Ma era tutto così reale...

Commento        Tutti gli attori entrano in scena per salutare Doroty tranne Leonzio, Spaventone, Bandolone che passano poco dopo a ritmo di musica seguiti da Arturo lasciando gli altri tutti a bocca aperta...

Fine della storia...

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 4 volte nell' ultima settimana
  • 14 volte nell' ultimo mese
  • 42 volte nell' arco di un'anno