Chi troppo vuole nulla stringe


Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 9

Notice: Trying to get property 'slug' of non-object in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 9
Stampa questo copione

AL BAR

CHI TROPPO VUOLE NULLA STRINGE

sketch di Don Pietro Puerari

Personaggi:

1° Signore

2° Signore

Controllore

La scena rappresenta uno scompartimento ferroviario.

1° Signore (entra con valigie, le mette a posto, apre una valigia

Vediamo un po' se posso viaggiare solo... (estrae dalla valigia 5 cappelli per occupare tutti i posti) In questo scompartimento vuoto farò un viaggio fino a Milano comodo comodo.

2°  Signore (si affaccia nello scompartimento) Tutto occupato?

1° Signore  Sì, tutto occupato.

2° Signore Uhm... Sicuro?

1°  Signore Come no.

2°  Signore (indicando due cappelli) Questi due signori, dove sono?

1°  Signore  Saran scesi a comprare i giornali.

2°  Signore (indicando gli altri tre a cappelli) E qui chi c'è?

1°  Signore Una famiglia: moglie marito e bambino.

2°  Signore La signora ha un cappello da uomo?

1°  Signore Si usa adesso... E' di moda.

2°  Signore Uhm! Non direi. (indicando un cappello) E questo sarebbe il cappello del bambino?

1°  Signore Appunto.

2° Signore Permette... (lo prende in mano) Non le sembra un po’ grande il 58 per un bambino?

1°  Signore  Il bambino ha la testa grossa.

(rumore dì treno in partenza)

2°  Signore Il treno è partito.

1°  Signore Tutti i treni partono, prima o poi...

2°  Signore Volevo dire che questi 5 passeggeri non sono venuti ad  occupare i posti.

1°  Signore Avranno preso il biglietto per il pranzo al vagone ristorante.

2°  Signore Crede?... Comunque io occupo questo posto. (sposta un cappello) Quando verrà, mi alzerò.

1°  Signore Oh, per me faccia pure. (si alza prende la valigia)

2°  Signore Cosa fa? Cambia scompartimento?

1°  Signore (prende dalla valigia un bottiglia d'acqua e un bicchiere) Ho sete.. Ecco!

2°  Signore Già, già...

1°  Signore (finge di non riuscire a bere, e battendo i denti contro il bicchiere, produce un tintinnio)

2°  Signore  Che cosa c'è?

1°  Signore (tenta ancora di bere, ma non riesce e tintinnio diventa sempre più forte)

2°  Signore Che cosa ha? Perché non beve?

1°  Signore (drammatico) Non posso, non posso!

2°  Signore Ma si può sapere?

1°  Signore Da quando sono stato morsicato da un cane... Ogni tanto mi capita.

2°  Signore (si alza, apre la valigia - estrae una pistola)

1°  Signore Che cosa fa ?

2°  Signore Prendo le mie precauzioni.

1°  Signore  Senta signore, ecco... le dirò... Questi posti sono tutti occupati da me.

2°  Signore  Guarda, guarda, non l'avrei mai immaginato!

1°  Signore  Sa, com'è... Volevo viaggiare solo... Ma anche in due si può viaggiare comodi: vuol dire che io occuperò questa parte e lei quell'altra, così ci sdraiamo tutti e due e facciamo un bel sonno fino a Milano.

2°  Signore  A Milano, ha detto?

1°  Signore  Sì, a Milano, perché?

2°  Signore  Perché questo treno non va a Milano, va a Lecce...

(il rumore del treno cessa)

1°  Signore (balza in piedi raccoglie in fretta le valigie) Accidenti, ho sbagliato treno... Meno male che lei mi ha avvisato alla prima stazione e posso scendere... Grazie. (esce)

2°  Signore  Non c'è di che!

    

            (breve pausa)

Controllore (entra) Biglietto, signore!

2° Signore  Eccolo... A che ora arriva a Milano questo treno?

Controllore Domattina alle sette, signore,

2° Signore Grazie. (sdraiandosi) Che bella dormita voglio fare fino a Milano.

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 3 volte nell' ultima settimana
  • 9 volte nell' ultimo mese
  • 252 volte nell' arco di un'anno