Stampa questo copione

Dondolo

GENERE : Commedia                                                                                                                                                  ATTI 1                                                                                                                                                                           3 Uomini

ARCANGELO  CONZO

DONDOLO

ATTO UNICO

SINOSSI :                                                                                                                                                                     Tre uomini: Un impiegato,un barbone ed un meccanico,                                                     si incontrano per caso e cominciano a parlare del loro vissuto.                                                                   Capiscono di avere qualcosa in comune:La solitudine.                                                                                      Fra i tre,comincia a nascere una sorta di legame amichevole,ma                                                                         il tempo passa e ognuno deve ritornare alla propria vita e alla                                                                       propria solitudine.                                                                      

Arcangelo Conzo •74021 Carosino – TA-•via C. Battisti,31 •                                                                                                     Cell.3335864963 – Tel.0995929636 • E-mail: arcangeloconzo@gmail.com• tonyconzo@libero.it                                                                                                                                                       --------------------------------------------------------------------------------------------------------------                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 

DONDOLO  - 2002 -

1

DONDOLO – Atto unico

PERSONAGGI:

WALTER

SIRIO

ITALO

La scena,è spoglia fatta solo da pannelli di legno grezzo,sistemati in maniera asimmetrica.  E’ allestita con un’altalena rossa,un cavallo a dondolo giallo e una sedia a dondolo azzurra.

Carosino , 2002

2

 Walter,passeggia nervosamente  con un bicchiere in mano,colmo di liquore. Indossa una camicia bianca,un pantalone scuro e bretelle.

WALTER   (guarda il bicchiere) Solo tu mi dai coraggio,poche gocce e il sangue comincia a scaldarsi.(cammina,guarda i dondoli) Fra i tre potrei scegliere... l’altalena,si,è rilassante. Scelgo quella! (si siede sull’altalena e comincia a dondolarsi)

Compare un barbone di nome Sirio : Soprabito sgualcito di colore beige,capelli arruffati,barba incolta e sguardo perso nei suoi pensieri . Raccatta un cicca  da  terra , se la mette in bocca,tenta di fumare ma e spenta.

SIRIO   Puh! ... L’egoismo della gente,non pensano mai agli altri. (parla al vento) Quando si getta una sigaretta,si lascia accesa,non si schiaccia sotto i piedi,potrebbe passare qualcuno e ... raccattarla! (ne cerca un’altra, sente il rumore dell’altalena,alza la testa) Scusi ...!

WALTER   Che c’è?

SIRIO   Quella cicca,l’ ha gettata lei?

WALTER   (si ferma) No! ... E se lo avessi fatto?

SIRIO   Dicevo fra me:potrebbe passare qualcuno ...

WALTER   Vuole un sigaretta?

SIRIO   Intera?

WALTER    (ride) E come sennò!? ... Tutte le sigarette sono intere:filtro,tabacco ...

SIRIO    Non sono più abituato a fumarle intere. Una volta ... si,una volta era diverso,compravo i pacchetti interi,ne fumavo 30,40 al giorno ... (soddisfatto) ero una ciminiera,il fumo lo facevo uscire dalla bocca,dal naso ...

3

WALTER   Dalle orecchie

SIRIO   Non ci ho mai provato,comunque che soddisfazione.

WALTER   Si vanta del fumo ...

SIRIO   (si avvicina) Pensi,con la bocca facevo anche i cerchi di fumo,ero abile. Le cicche le spegnevo col tacco,le frantumavo senza farne rimanere traccia.

WALTER   Bravo! ... Ora si lamenta di trovare cicche sbriciolate.

SIRIO   Eh,sapete com’è ...

WALTER   No,non lo so e non voglio saperlo.(riprende a dondolarsi)

SIRIO   Posso sedermi?

WALTER   Non ci sono sedie!

SIRIO   Vedo una sedia ...

WALTER   ... a dondolo,non fa per lei.

SIRIO   Perché?

WALTER   E’ a dondolo.

SIRIO   Ma è una sedia.

WALTER    Lei,vuole solo sedersi,quella serve per dondolarsi,per rilassarsi,lei. Vero?

SIRIO   Se potessi ...

WALTER   Dicono tutti così.

SIRIO   Si sbaglia,non sono come gli altri!

WALTER   Lo vedo. E’ conciato proprio male.

SIRIO   Non le permetto di insultarmi.

WALTER   E’ lei che ostenta ..

SIRIO   (con aria di minaccia) Senta caro Lei,io sto per fatti miei e non cerco conforto,tantomeno qualcuno che mi biasimi.

WALTER   Che carattere! (si dondola) (pausa)

4

SIRIO   Ha forse qualche spicciolo?

WALTER   (si ferma e ride) Ah,ah,ah!!! A cosa servono i soldi? Vive di aria,non le basta?

SIRIO   Se vuole che le rompo il muso,sono disposto ...

WALTER   (scende dall’altalena anch’egli minaccioso) Mi faccia passare,non voglio sporcarmi le mani.(lo sposta,Sirio barcolla)

SIRIO   Non creda,signore,di essere più forte di me.

WALTER   (si gira lo guarda) Da quanto tempo non mangia?

SIRIO   Non la riguarda

WALTER   Puh! ... Se vuole a casa,ho la scodella del cane ...  se vuole ...

SIRIO   Le sembro un cane?

WALTER   Sarebbe un offesa per clown!

SIRIO   Chi è clown?

WALTER   Il mio cane. Lo chiamai così perché faceva le capriole,era comico.

SIRIO   Ha un cane,comico? ... Perché non lo porta in televisione,farebbe ridere più di qualcuno. Per esempio,lei sarebbe il primo.

WALTER   Non ha più niente da fare,che importunare la gente?

SIRIO   Non mi sembra di disturbarla.

WALTER   Ho atteso tanto questo momento. Ero seduto qui sull’altalena,tranquillo ... è arrivato lei e mi ha rotto l’incantesimo.

SIRIO   Se lei vuole,vado via!

WALTER   Ah,ecco! ... Bravo! ... E’ l’unica cosa sensata che ha detto:Andare via!

- Sirio,esce a capo basso.

Oh,che gente!

- Continua a dondolarsi,fischietta. Entra Italo,un meccanico. Indossa una tuta da lavoro ed ha una chiave inglese in mano.

5

ITALO   Signore,è passato da qui un uomo mal messo,un barbone?

WALTER   (Dondolandosi) E’ andato di là!

ITALO   Oh,grazie! ... Quel cretino ...

WALTER   Cosa le ha fatto?

ITALO   Stavo riparando il motore  di un’automobile,è passato quel miserabile,ha cominciato a curiosare,poi,mi ha dato qualche consiglio per smontare il motore ... gli ho dato retta,così senza pensarci su ...

WALTER   Perché lo insegue?

ITALO   Devo rompergli la testa,mi ha fatto sfasciare il motore!

WALTER   (Si ferma e ride) Cosa vuole adesso? La colpa è sua,non le pare? ... Gli ha dato retta!

ITALO   Ma non lo so,mi avrà ipnotizzato ... non mi sono reso conto ..

WALTER   Ipnotizzato? (Ride) Se gli ha fatto rompere tutto,vuol dire che quell’uomo è solo un burlone! ... Un povero disgraziato ...

ITALO   Cosa ride? ... Non c’è niente da ridere!

WALTER   Come osa? ... Cosa vuole? ... Quell’individuo,è andato di là,lo insegua. Ma guarda quest’altro!

ITALO   Stavo solo raccontandole come sono andati i fatti ...

WALTER   Se lei è stolto,se la prenda con se stesso.

ITALO   (Contrariato) Oh,oh, ... caro lei!

WALTER   Senta,non la conosco e non voglio conoscerla. Non ho nessuna intenzione di litigare con lei. Le ripeto che,se vuole inseguire quello straccione, vada di là!

ITALO   (Aspramente) La ringrazio e continui a dondolarsi! (Va via)

WALTER   Un altro villano! (Scende dall’altalena,le mani in tasca) Che puzzo ... ! (Allunga il naso) Viene da quella parte ... (Si gira dall’altra parte) ... anche di qua ... un odore acre ... (Urla) ma che state combinando? (Cammina nervosamente) ... Anche di là,pure di là ... mi stanno circondando con questi cattivi odori ... (Tra se) Sarà stato quel barbone,chissà da quanto tempo non si lava. Che vita miserabile! Ha impregnato tutta l’aria,quel sudicione ... (Tossisce e si tappa la bocca con un

6

 fazzoletto. Nota qualcosa) ... Ehi,voi,che combinate? Cosa state scaricando in mare? ... (Si gira dall’altra parte) Cosa sono quelle ciminiere? ... Maledetti,non sentite  il puzzo? ... Ah,già! (Alza le mani) Già,i soldi non puzzano,avete ragione! (Rientra Sirio,mani in tasca,testa a penzoloni)

WALTER   Non ti avvicinare. (Si allontana)

SIRIO   Cosa le prende,cosa vuole da me?

WALTER   Puzzi come una capra.

SIRIO   Ma le capre,le ha mai viste?

WALTER   Cosa interessa a lei,se ho visto o non ho visto ...

SIRIO   Forse in questo mondo,sono le uniche a non puzzare.

WALTER   Capisco,capisco!Vuole giustificarsi ... il suo odore,le capre ...

SIRIO   Lei,non sa quante bottigliette di profumo e acqua di colonia,ho consumato. Un tempo,non sapevo farne a meno.

WALTER   Farebbe bene a non farne ancora a meno.

SIRIO    Cosa cambierebbe?

WALTER   Beh, saresti più presentabile!

SIRIO    Col profumo?! Facevo l’insegnante di educazione fisica,sa quante donne rimediavo? … Lei,non se l’immagina nemmeno.

WALTER   E allora?

SIRIO   Il vuoto,mi stava opprimendo,mi sentivo mancare il respiro,l’odore dei profumi mi stordivano … quei cosmetici … non mi faccia pensare.

WALTER   Ora capisco:rimpiange il passato!

SIRIO   No,si sbaglia!Ho cominciato a leggere.

WALTER   Ah,ecco!Le è venuta voglia di cambiare …

SIRIO   Trasformarmi! … Ha presente le farfalle?

WALTER   Uffa!Siamo giunti al mondo degli  animale.

7

SIRIO   Prima di trasformarsi in farfalla,il bruco quante mutazioni ha?

WALTER   Che cazzo mi interessa delle farfalle!

SIRIO   Gli insetti dei lepidotteri,quando volano sono un tutt’uno con il creato:Armoniosi,variopinti …

WALTER   Vedo che di tempo da perdere ne ha!

SIRIO   Lei,dice che osservare la natura,è una perdita di tempo?

WALTER   Non si inventi le cose! … non ho detto questo!!!

SIRIO   Io,mi dedico tutto il giorno ad osservare le mutazioni delle nuvole … mi incanto allo sbocciare dei fiori … sa che le piante,ci ascoltano?

WALTER   (Fingendo stupore) Possono anche parlare?

SIRIO   (Sorride candidamente) Ma no,che dice. Ci sentono e si muovono.

 WALTER   (Serio) Siamo arrivati alle fesserie! … Le piante,ora camminano?

SIRIO   Muovono i rami,le foglie al girar del sole.

WALTER   Il sole gira?

SIRIO   Vuole prendermi in castagna! … No,non è il sole che gira,lo so benissimo …                       

 È la terra! … Nel gergo comune si dice:Quando gira il sole …

WALTER   Vuole farmi un piacere? …

SIRIO   Se mi dice cosa …

WALTER   (Stizzito per il candore di Sirio) Se ne vada!!! … Insegua le sue nuvole e le sue farfalle!

SIRIO   Farò come mi dice. (Si gira,fa per andare a capo chino)

WALTER   Ma lo sa che lei,è un bel tipo?

SIRIO   Le sembro?

WALTER   La sto cacciando, non spreca nemmeno una parola per controbattermi .

SIRIO   A cosa serve contrariarla? Lei,ha pensato bene di dirmi quelle parole … sto ubbidendo!  

8

WALTER   (Stizzito e nello stesso tempo incredulo) Sparisca,prima che non risponda più delle mie azioni … imbecille!

SIRIO   Guardi le nuvole,vedrà che riuscirà a rispondere alle sue azioni. (Va via,alza la testa per aria)

WALTER   Che insolente! … (Cammina nervosamente,si ferma davanti all’altalena,alla sedia,al cavallo) … Quel tipo ha una faccia tosta … mi ha fatto innervosire! (Si siede alla sedia a dondolo) Leggo qualcosa … si,si!Placherò così i miei nervi. (Si alza,fa dondolare l’altalena,la sedia e il cavallo. Va via scomparendo dietro uno dei pannelli)

Dalla parte opposta,entra Italo,ha in mano una chiave inglese ed è scuro in volto. Va sempre alla ricerca di Sirio

ITALO   E’ svanito come la  notte al levar del sole,quell’ubriacone. Come ho fatto a dargli ascolto … mi ha fatto rompere il motore … ora mi tocca non solo aggiustarlo ma, ci rimetterò anche dei soldi.

Non visto e da uno dei pannelli,entra con una chitarra in mano,Sirio.Canta una canzone,Italo,si gira lo vede,non reagisce. Lo ascolta come se fosse in uno stato di assoluta incoscienza. Finito di cantare,Sirio,abbassa la chitarra,guarda in aria,fa per andare. Italo,si scaraventa addosso e lo prende per il bavero.

Vuoi prendermi in giro?

SIRIO   Nemmeno per scherzo,non mi permetterei mai!

ITALO   L’auto, che stavo aggiustando,si è rotta!

SIRIO   Rotta?! … Come mai?

ITALO   Oh,bello … ti rompo il muso!

SIRIO   Cosa centro io?

ITALO   Mi hai detto cosa dovevo fare e l’ho fatto!

SIRIO   E con questo?

ITALO   Mi hai stordito con le tue chiacchiere …

SIRIO   Non mi pare di averla soggiogata.

ITALO   Devi risarcirmi i danni!!!

9

SIRIO   (Incredulo) Tutto quello che trovi,è tuo! (Alza le braccia per farsi perquisire)

ITALO   (Comincia a rovistargli le tasche. Si ferma,lo guarda) Cosa sto facendo,tu non hai il becco di un quattrino … andiamo alla polizia!

SIRIO   (Si divincola) Oh,che dici? … Io,non centro!

ITALO   Un po’ di fresco ti farà bene ! (Lo trascina)

SIRIO   Lei,si sbaglia … le ho dato solo un consiglio … aveva il dovere di valutarlo … mi lasci!

ITALO   (Lo lascia)Pezzente!

SIRIO   Mi chiami come vuole … le ripeto che …

ITALO   Non fiatare! (Lo guarda fissamente) Tieni! (Gli allunga una banconota)

SIRIO   No,perché …

ITALO   Tu,c’avrai qualcosa negli occhi … mi ipnotizzi! (Gli mette la banconota in mano) Tieni e sparisci!

Sirio,prende i soldi. Italo,senza guardarlo fa per andare,si incrocia con Walter,che ritorna con un libro in mano.

WALTER   Ah,vi siete incontrati finalmente.

ITALO   Che vada al diavolo!!! (Si allontana a gran passo)

WALTER   Cosa gli hai fatto,ancora?

SIRIO   E’ passato al tu?

WALTER   Già,non ci conosciamo. Cosa le ha fatto,ancora?

SIRIO   Perché non continui col tu? … Ci stiamo conoscendo.

WALTER   E sia! … Te ne ha detto quattro quello lì,eh?

SIRIO   Voleva … mi ha dato questa. (Mostra la banconota)

WALTER   Soldi? … Quello è più matto di te!

SIRIO   Ne è certo?

10

WALTER   Cosa ho fatto oggi,per meritarmi due matti?

SIRIO   In ogni pazzo,c’è un fondo di verità! Non sempre quello che dicono è fuori dalla norma.

WALTER    Se permetti,voglio leggere. Sono andato a prendermi un libro.

SIRIO   Certo,certo fai bene! … Ne avresti un altro? …

WALTER    Non mi hai detto ancora come ti chiami.

SIRIO   Sirio!

WALTER   Come la stella!

SIRIO   Mia madre,pensò di chiamarmi così … sai, dipende anche dalle stelle,la fortuna.

WALTER    Quindi di fortuna,nemmeno a parlarne!

SIRIO   Esiste?

WALTER    E’ una donna … puttana … e bendata!

SIRIO   Mi va bene che sia donna … ma bendata … dai che senso ha?

WALTER    Non guarda in faccia a nessuno:La da al primo che capita!

SIRIO    Farebbe  bene a guardare in faccia  quelli che adesca .

WALTER   Un altro predicatore!

SIRIO   Quanti fortunati o pseudo fortunati,non hanno ne i modi ne il physique  du role  per diventare ricchi?

WALTER   Boh,che ne so!

SIRIO   Si fa presto a dire:Quello si,che è uno fortunato.

WALTER   Da cosa lo si capisce?

SIRIO   Dal macchinone,dal vestitone,dall’orologione e … dall’accento cafone! “ Ho il Ferrarino … ho il Valentino … ho il Rollexino … e faccio rutti da far paura “

WALTER   Per te cosa vuol dire fortuna,vincita al gioco?

SIRIO   In questo mondo,credimi,significa solo quello!

11

WALTER   Stai attento,farai la stessa fine di Savonarola! “ Pentiti … ricordati che dovrai morire “ … E lo arsero vivo.

SIRIO   Vuoi sapere se sono stato fortunato? Ti rispondo di si! … Godo di ottima salute ,anche se vivo per strada,faccio quello che mi pare e non do fastidio a nessuno. Mangio quel poco che mi basta e ascolto chi  vuole raccontarmi la sua vita. Sono o non sono fortunato?

WALTER    Adesso ho avuto la certezza:Sei matto … matto da legare!

SIRIO   (Sorride) Vedi,anche per te fortuna,significa vincita.

WALTER   (Si gira) Devo leggere questo libro,se ne vuoi uno,di là ce ne sono tanti. Scegliti quello che più ti aggrada e … fai silenzio.

Sirio scompare dietro uno dei pannelli di legno. Walter,si siede alla sedia a dondolo e comincia a leggere. Rientra Sirio,con un libro in mano,si va a sedere all’altalena e comincia a dondolarsi. Walter,alza lo sguardo e lo fulmina con gli occhi.

Oh,che ti salta in mente?

SIRIO   Che c’è?

WALTER   Alzati immediatamente da quell’altalena!

SIRIO   Non la rompo …

WALTER   (Con impeto) Sei sordo? … Alzati!

SIRIO   (Si alza) Che prepotente.

WALTER   Tutto quello che vedi qui,è mio! … Dispongo io delle mie cose!!!

SIRIO   Voglio solo leggere questo libro …

WALTER   Leggitelo … per terra!

Sirio,si siede per terra e comincia a leggere ad alta voce.

… Una faccia di bronzo così,non mi era mai capitata … Alzati,siediti  sopra al cavallo e leggi quel libraccio.

SIRIO   (Si siede) Devo stare fermo o posso muovermi?

WALTER   Fai quello che vuoi:Vai al diavolo … muoviti … leggi … vattene …

SIRIO   (Si sistema sul cavallo) Sai ,che è comodo?

12

WALTER    Lo so!

SIRIO   E’ da molto che non mi dondolo! (Comincia a dondolarsi e a leggere)

WALTER   (Si dondola all’altalena) Devo dirti una cosa.

SIRIO   Cosa?

WALTER    Sei un bel tipo,tu!

SIRIO   Dici?

WALTER   Sembri un cavallo,a briglia sciolte.

SIRIO   Ti ringrazio!

WALTER   Non  è  un complimento. E’ solo una mia impressione!

SIRIO   Mi hai paragonato ad un cavallo,non te ne sei accorto ma,è un complimento.

WALTER   Sei strano!

SIRIO   Il cavallo,è l’emblema della libertà … i Greci,pensavano avesse le ali. Pegaso,il massimo della libertà ! … Buone zampe per correre sulla terra e ali per correre in cielo.

WALTER   Pensandoci bene,hai ragione! … Bravo! … Come hai detto di chiamarti?

SIRIO   Sirio!

WALTER   Già,Sirio! … (Continua a leggere,alza la testa) Il cavallo,la più bella invenzione che Dio,ha fatto.

SIRIO   E’ un’invenzione?

WALTER   Anche l’uomo è un’invenzione di Dio!

SIRIO   Forse si sentiva solo e impasta e impasta … uscì un essere che chiamò uomo.

WALTER   L’uomo!!!

SIRIO   Ti va di farti una partita a carte?

WALTER   Carte?

SIRIO   Una briscola!

13

WALTER    Ti sembro  uno che gioca a carte?

SIRIO   Nemmeno io gioco,dicevo così per far passare il tempo!

WALTER   Perché dovrebbe passare il tempo?

SIRIO   Inevitabilmente passa!Anche senza giocare a carte.

WALTER   Siccome inevitabilmente il tempo passa,facciamo una cosa:Non pensiamoci ,ci sembrerà che si sia fermato!

SIRIO   Ho capito!  Con te ogni discorso è vano,hai le tue inamovibili idee!Allora …

WALTER   … allora un accidente che ti prenda! … Lo so,lo so che le idee non devo essere inamovibili …

SIRIO   Ti sei offeso?

WALTER   Non mi sono offeso! … Oh,senti,continua a fare quello che stai facendo e non rompere i coglioni!

Compare in campo,Italo:Stinge nelle mani un pentolino  e  un panino legati con un canovaccio. Sotto al braccio una bottiglia di vino.

ITALO   Ho portato qualcosa da mangiare.

WALTER   (Alza la testa,la riabbassa) Non ho fame!

SIRIO   (Tenta di slegare il canovaccio) Cosa porti?

ITALO   (Ride) Fame arretrata,eh?

SIRIO   (In disagio) Solo per assaggiare.

ITALO   Quello che ho portato,basta per tre.

WALTER   Vi ripeto che,non ho fame!!!

ITALO   Le amicizie,si consolidano a tavola,mangiando e bevendo.

WALTER   Amici? … Siamo poco più  che  conoscenti.

SIRIO   Si potrebbe diventar amici,non vi pare?

ITALO   (Guarda Walter) Mah,io dico si!

WALTER   (A testa bassa) Tutto quello che fate e pensate,fatelo per voi! … Diventate amici,ammazzatevi,sputatevi … fatelo solo voi due .

14

ITALO   (Porge un po’ di pane a Sirio) Tieni!

SIRIO   (Lo prende,lo annusa) Ah,che odore …

ITALO   Buono,vero?

SIRIO   Cosa c’è di più buono del pane?

ITALO   Fare all’amore!

SIRIO   Parlavo di alimento …

ITALO   Ah,più del pane? … (Pausa) Fare all’amore,mangiando del pane!

SIRIO   La tua è una fissa.

ITALO   L’amore viene prima di qualsiasi altra cosa,anche prima del pane. Ci sono tanti modi per abbuffarsi … ma senza amore …

WALTER   Siete noiosi. Datemi un po’ di quel pane … a forza di nominarlo mi avete fatto venire l’acquolina in bocca.

ITALO   (Glielo porge) Cosa pensi dell’amore?

WALTER   (A bocca piena) L’auto,non si muove se non ha il motore … il carro,se non ha il cavallo. L’uomo,senza amore ,non esisterebbe,non continuerebbe a vivere. (A Italo) E tu,pezzo d’asino,non si possono fare due cose alla volta:O mangi o trombi!

ITALO   Si potrebbe sempre provare.

WALTER   Cosa porti più?

ITALO   Del pecorino … cipolle in agrodolce …

WALTER   E ti accontenti di questo?

ITALO   Ne vado matto!

WALTER   Roba da perecottari!  (Pausa) Fammi assaggiare !

ITALO   (Porge il pentolino) Se non ti piace,non mangiare!

WALTER   (Annusa,assaggia,intinge il pane) Che schifezza! (Mangia con avidità)

SIRIO   Ehi,lasciamene un po’!

WALTER   Aspetta il tuo turno!

15

SIRIO   Tante storie ma,sotto sotto questo ha più fame di noi.

ITALO   Lascialo mangiare in santa pace.

SIRIO   Almeno fammi  sapere se sono cotte a puntino … le cipolle …

WALTER   (Gli porge con forza,il pentolino in mano) Ingozzati!!!

SIRIO    Vi guarda dentro e c’è poco o niente) Anche se è poco,mi basta.

WALTER   (A Sirio) Da bere cosa hai portato?

ITALO   Una bottiglia di vino,però non ci sono bicchieri. Gliela porge)

WALTER   Dai qua! (Beve d’un fiato) Ti tatti bene,eh? … (Si pulisce il muso col dorso della mano)

ITALO   Lo faccio con le mie mani!

WALTER   Bravo! (Un altro breve sorso) (A Sirio) Ehi,tu,bevi!

SIRIO   (Prende la bottiglia e beve) Pizzica un po’ il naso.

WALTER   Non approfittare,se abituato poco alle godurie della vita.

SIRIO   Ti ripeto che un tempo …

WALTER   (Canzonandolo) … avevi tante donne,insegnavi e tiravi di palla alle fanciulle.

SIRIO   Un tempo!

ITALO   Che ne dite di un po’ di musica?

WALTER   Lascia stare quei rumoracci!

SIRIO   E se ci fosse della musica da camera?

WALTER   Da letto! … (Ride) Per farci una bella dormita. (Serio) Quanto tempo che non dormo? … Si,di filata … una notte intera …

SIRIO   Io,invece,la notte mi godo le stelle. Piccoli puntini luminosi … quanto saranno lontano da noi?

WALTER   Ma chi se ne frega delle stelle! Voglio dormire sopra un grande letto,caldo e magari con una …

ITALO   Eeeeh! … Sotto … sopra … di fianco … a testa in giù …

16

WALTER   Una donna … una donna che mi sappia riscaldare il cuore … sentire il suo corpo palpitare … caldo … (Tutti lo guardano estasiati)  Cosa sono quelle facce da fessi? … Svegliatevi!

ITALO   Ah,una donna che ti  scalda …

SIRIO   Troppo calore potrebbe far male … abbassa la pressione …

WALTER   Certo è,che sei un rompicoglioni …

Si  sente passare un treno.

SIRIO   Zitti! Zitti,sentite … (I tre,sono  immobili ad ascoltare il passaggio del treno)

WALTER   Un treno!

ITALO   Passa sempre a quest’ora.

WALTER   Dove và?

ITALO   Riporta i pendolari … quelli che vanno a lavorare sui monti. Partono di notte e ritornano all’imbrunire.

SIRIO   Ogni giorno  fanno andirivieni,per un tozzo di pane.

ITALO   Che vita!

WALTER   Ma è già sera?

SIRIO   Il sole è calato.

WALTER   Vi và di fischiare?

SIRIO   (Fischia) Così?

WALTER   Così sembra una pernacchia!

ITALO   (Fischia) L’aria deve uscire dalle labbra,come un sibilo.

SIRIO   Sembri un fischietto,attaccato al palloncino!

ITALO   Palloncino,io?! … Tu sembri un’acciuga marinata!

SIRIO   Ecco,si incomincia con le offese!

WALTER   Una cosa di certo sembrate:Due vecchie comari che ciarlano. Ascoltate il silenzio!

SIRIO   Io,ho confidenza col silenzio. E’ amico mio.

17

ITALO   Non mi pare,parli in continuazione.

SIRIO   Quando sto solo,mi piace ascoltare il silenzio. Mentre invece,quando sto in compagnia …

ITALO   Oh,bella! … Questo è più strano di quanto pare.

WALTER   Mi fate il sacrosanto piacere di chiudervi quella bocca? … Un minuto di silenzio,vale più di ore e ore di chiacchiere … e le vostre sono chiacchiere.

Sirio,cava di tasca un’armonica e comincia a suonare qualcosa. I due lo ascoltano.

Hai fatto una cosa sensata,la musica,ha lo stesso potere del silenzio. Tutt’e due arrivano all’anima direttamente.

SIRIO   Se non sbaglio,prima dicevi che la musica …

ITALO   Suona qualcos’altro.

SIRIO   (Intona a cappella una canzone)

Ho dipinto

con il colore dei fiori

la mia anima

ed ho raschiato con le unghia

il legno dei miei giorni.

Sulla tavolozza

rasa,asciutta di parole

ho  mischiato

segatura e colore

ed ogni forma,ha preso forma

ed ogni giorno

ha preso colore

e il palpitante

pulsare del petto

18

 è scivolato

nella continuità del cercarti.

Vita.

WALTER   Sapete cosa mi piacerebbe fare? … Un grande volo con un deltaplano. Lassù tra le nuvole,seguendo le correnti … voi con il naso per aria a seguire i miei movimenti. Libero,finalmente libero. Libero di pisciarvi in testa e sui vostri mari e sui vostri fiumi.

SIRIO   Cosa c’entrano i mari e i fiumi?

WALTER   Sono diventati i vostri mari,i vostri fiumi,non appartengono più alla natura .Appartengono ai vostri sporchi interessi … avete lottizzato le spiagge,vi siete venduti l’acqua e avete permesso che,tonnellate di petrolio,circolasse indisturbato sul mare. Siete incuranti,avete causato catastrofi ambientali,avete distrutto distese enormi di foreste e … qual è stato il vostro ingegno? … Colarvi milioni e milioni di metri cubi di cemento … già,il progresso! … Grattacieli,super autostrade e stronzi! … Non bastavate voi stronzi,state tentando anche di clonarvi,fedeli a vostra immagine e somiglianza,così avremo figli stronzi di padri stronzi. Tutte le bellezze di questo mondo,che ancora i miei occhi riescono a vedere,svaniranno per sempre. Poveri,siamo solo dei poveri illusi!!!

ITALO   Questo lo dici tu! … Io,non distruggo niente. Non puoi colpevolizzarmi per quello che non faccio.

WALTER   Non lo fai direttamente ma … lo permetti! Ed è ancora peggio … caro il mio  “Senza macchia”.

Si odono cinguettare gli uccelli,Sirio,si mette all’ascolto.

SIRIO   Sentite.

ITALO   Cosa c’è ancora?

SIRIO   La notte!

ITALO   (Ribatte a Walter) Non mi va che tu mi accusi …

WALTER   (A Sirio) Toglimelo di torno,questo!

ITALO   Cosa pensi di essere,tu? … Forse più intelligente o  cosa?

SIRIO   La notte! … Ascoltate la notte!

19

WALTER   (Si concentra) Non sento niente. (A Italo) Tu,cosa senti?

ITALO   Sto cercando di capire … ma …

SIRIO   Siete sordi,ecco perché! La voce della notte,si sente solo se si è in sintonia con essa.

WALTER   (Si distoglie) Che rompiscatole!

ITALO   Zitti,zitti! … effettivamente …

WALTER   Non dirmi che stai sentendo qualcosa.

ITALO   Sentite,viene verso di noi!

Si sente il rombare  di un’automobile,che sfreccia.

Che suono,che potenza.

WALTER   (A Italo) Ti piace il rombo delle auto?

ITALO   Le macchine,sono il mio mestiere. Era una Maserati!

SIRIO   Come fai ad esserne certo?

ITALO   Ti ripeto che le auto,sono il mio mestiere. Riesco ad individuare non solo la marca  di fabbricazione ma,anche il guasto,se ci fosse.

WALTER   (Canzonandolo) Che orecchio,signori!

SIRIO   Che capacità!

ITALO   Niente,niente mi state prendendo per il culo?

SIRIO   (Alza la testa e si mette le mani dietro la nuca) Cosa mi dite della luna?

WALTER   Cazzo,ci risiamo!

ITALO   Se la luna,è ben visibile e splendente,significa che domani sarà buon tempo. Altrimenti:Pioggia o nebbia!

WALTER   Questa è la spiegazione più breve e lapidaria,che abbia mai sentito! (A Sirio) Vuoi sfidarmi?

SIRIO   Ho chiesto solo cosa ne pensate.

20

WALTER   (Con astio) La luna,è una puttana! … Usa le sue armi per ingannarci e lo sa fare bene. E’ una che approfitta della luce altrui,vive di luce riflessa.(Recita)

Miagola

Il gatto,

alla tacita notte.

Imperiosa la luna

Mostra sfrontata

la nivea bellezza,

e si tinge di blu

la chioma fluente

del mare in tempesta.

Flutti d’amore,

 sugli  scogli imbiancati,

tu ,luna,mi inganni

e sorridi ruffiana

al gatto randagio

che cerca rifugio.

Questa è la luna! … Però quando non c’è mi manca!

SIRIO   Anche tu sei un sognatore!

WALTER    (Con sdegno) Che vuoi da me?

SIRIO   Si parlava della luna …

WALTER   Non ho tempo,per stare col naso in aria,come fai tu!!!

SIRIO   Credi che stare col naso in giù,sia migliore?

WALTER   Sei retorico,parli con frasi fatte … (Si odono delle voci,che verranno da più parti)

VOCI          - Le stagioni,non sono più quelle di una volta!

21

- Non fare il passo più lungo della gamba!

- Chi trova un amico,trova un tesoro!

- La verità,è nel mezzo!

Ecc. ecc.

… Sentite? … Questi vanno avanti così,si portano dietro tutte le loro stupidaggini!

(Si odono atre voci)

- Devi andare coi piedi di piombo!

- Non mettere il carro,avanti ai buoi!

- Padri e figli,conflitto generazionale!

… ma quale conflitto generazionale … i figli sono sempre più avanti dei padri. Così è stato e così sarà! … Il padre,è stato figlio … è l’evoluzione del mondo …

ITALO   Io,voglio sapere solo una cosa,se mi è concessa.

WALTER   Chissà cosa avrà da dirci,il dottore delle auto.

ITALO   Italo Forgiani,se non vi dispiace! … Sapete dirmi che ore sono? (Lo guardano perplessi,senza rispondere)

Oh,dico a voi,siete sordi?

SIRIO   Io,non ho orologio.

WALTER    Supponevo dovesse dire un’idiozia … nn … no,non ce l’ho! … L’ho perso!!!

ITALO   (In agitazione) Come faccio a sapere l’ora?

WALTER    Cosa te ne frega?

ITALO   Domani devo alzarmi di buon’ora!

SIRIO   Avete mai provato a contare le stelle?

WALTER   Più ti conosco e più mi sembri matto!

SIRIO   Se mi stai conoscendo,è buon segno!

WALTER   Così potrò andare in giro a dire che,ho conosciuto un matto!!!

22

SIRIO   Beh,conoscersi significa apprezzare i pregi e i difetti di chi si ha di fronte. Ci stiamo mostrando per quello che siamo,l’amicizia è anche questo.

WALTER   Non ho mai conosciuto uno più sbandato di te!

SIRIO   Se avrai la pazienza di insegnarmi a vivere,te ne sarò grato.

ITALO   (A Walter) Ma tu … chi sei?

SIRIO   Non ci hai detto ancora il tuo nome.

WALTER   Vi interessa tanto sapere il mio nome e quello che faccio? … (A Sirio) Mi hai chiesto di insegnarti qualcosa … non lo so fare … non insegno niente a nessuno!

ITALO   (Si stiracchia) Ho un sonno …

WALTER   Ti puoi coricare.

ITALO   Dove?

WALTER   Per terra! … Ah,ah,ah …

ITALO   Per terra!? … io … dormire per terra?

SIRIO    E’ la cosa più bella, che possa capitare ad un essere umano.

ITALO   Già,come le bestie!

SIRIO   Il contatto diretto con la natura,si può avere solo così.

ITALO   Per terra!?

WALTER   Quanto la fai lunga … se hai sonno,dormi! … Qui non ci sono  ne cuscini,ne materassi … perciò …

ITALO   Perciò … un cavolo!

SIRIO   Vedrai … ci vuole solo un po’ di ammorbidimento.

ITALO   Ammorbidimento … che significa?

SIRIO   I nostri nervi,sono diventati rigidi,convenzionali. i sembra strano fare cose che facevano i nostri ….

WALTER    … nostri padri!!! … Questi padri …

23

SIRIO    L’orgoglio,a cosa vi fa pensare?

WALTER    Ad un ammasso di pregiudizi!

ITALO    Non conosco la parola.

WALTER    Quando uno non si piega …

ITALO   Si,ho capito! … Non so cosa sia l’orgoglio … nel possibile cerco sempre di cambiare posizione al mio pensiero.

WALTER    E sei un imbecille!

ITALO    Allora dovrei essere orgoglioso?

WALTER   Dovresti essere deciso!

ITALO   Vi sembro indeciso? … (I tre si guardano)

SIRIO   La personalità,è decisione! … L’uomo di carattere,non teme nulla.

ITALO   Si fa presto a dire:Non teme nulla! … E la morte?

WALTER   Sei peggio di una suocera,rompiballe e logorroica!

ITALO   Ogni tanto bisogna pensare alla … (morte)

WALTER   Ho voglia di una donna!

SIRIO   Il solito maschilista!

WALTER   Voi,due siete stati mandati da qualcheduno ? … Io,ho voglia di una donna … donna … donnaaa!

SIRIO   Per fare i comodi tuoi e poi … buttarla,come si butta una bambola,che non soddisfa più il gioco …

WALTER   Per abbracciarla,coccolarla,starle stretto fra i suoi seni,come una morsa … la donna,la più bella invenzione che sia mai stata fatta … e non è frutto del pensiero umano. (A Sirio) Altro che cavallo,come dici tu!

SIRIO   L’uomo,cerca sempre di migliorarsi …

WALTER    La donna,nasce da una costola!Quindi,in quanto a costole,ne ha una in più .Cari miei,sono più avvantaggiate di noi … sono più avanti di noi.

ITALO   Certe volte …

SIRIO   Si arrabbiano!

24

WALTER   (Canzonandolo) Si arrabbiano … poverino …

ITALO    Hanno l’arma per poterci fregare.

WALTER   E non sei contento?

ITALO   Si,certo! … Però l’uomo,è l’uomo e non dovrebbe cedere ai ricatti!

WALTER    (A Sirio) Vedi? … I pregiudizi … l’orgoglio … Teste  di zucca,tenetelo sempre a mente:L’uomo e la donna,saranno sempre in competizione ! (Sussurra) Loro hanno la costola in più!

SIRIO   Già,la costola! … A proposito di competizione,vi va di fare una corsa? … Ho voglia di correre.

WALTER    Correre,per cosa? … Andare dove? …

ITALO   No,no,per carità!Odio camminare a piedi! … E’ molto meglio andare con le auto .

SIRIO   Dai,corriamo! … Per il solo gusto di respirare a pieni polmoni … senza meta.

WALTER   Non mi dispiacerebbe!

ITALO   Ci vuole preparazione,allenamento …

SIRIO   Per fare una semplice corsa,ti devi allenare? … Rinunciamo alla corsa e facciamo una passeggiata a ritmo più sostenuto.

ITALO   Ma dai,sembriamo ridicoli!

WALTER   (Si arrotola i pantaloni fino ai polpacci,si mette in posizione di partenza)Io,sono pronto!

SIRIO   Se non partecipiamo tutti,non se ne fa niente! (Guarda Italo)

ITALO   Ve l’ho detto … non mi va … non sono portato per certe cose.

WALTER   Sei una poltrona!!!

ITALO   (Con forza) Ho detto solo che non mi va! … Io … io durante il giorno,non sto fermo un minuto,sono sempre in movimento …

WALTER    (Braccia conserte) Avanti,sentiamo il dottor Italo Forgì …

ITALO   Forgiani! … Basta,non parlo più!

25

WALTER   Oh,si è offeso … il meccanico!

ITALO   Meccanico … meccanico! Viviamo nell’epoca dei motori e … caro il signor Walter … che di mestiere fa … quello che fa … bisogna abituarsi!!!

WALTER   Hai detto un sacco di stupidaggini … però devo riconoscere che una parola giusta,non so come ma,l’hai azzeccata:A B I T U A R S I !  … Che brutta parola! … Sentite,che fate domani?

SIRIO   Il solito!

ITALO   Ho un sacco di cose da fare:Il lavoro,le bollette da pagare … le solite cose.

WALTER   Perché non ci rincontriamo e parliamo,anche se di cazzate …

ITALO   Ci sto!

SIRIO   Se passo di qua!

WALTER   Vah,bene!Ora dondoliamoci un po’!

SIRIO   E’ l’unica cosa che ci resta da fare?

Si siedono all’altalena,al cavallo e alla sedia e cominciano a dondolarsi.

WALTER   Avete mai pensato di sparire per sempre?

SIRIO    Fossi in te,non lo farei! …

WALTER   Forse hai ragione … ma tu …  tu lo hai fatto!

ITALO   Sentite,pensavo ad una cosa che,mi porto dietro da moltissimo tempo. Secondo voi …

WALTER    Continua a pensarci,la risposta verrà da sola!

Continuano a dondolarsi e si sente una voce narrante e un sottofondo musicale:

Ho dipinto

Con il colore dei fiori

La mia anima

Ed ho raschiato

Con le unghia

Il legno dei miei giorni.

26

Sulla tavolozza,

rasa,asciutta di parole

ho mischiato

segatura e colore.

Ed ogni forma,

ha preso forma

ed ogni giorno

ha preso colore.

E il palpitante

pulsare del petto

è scivolato

Nella continuità del cercarti:

Vita!

Lentamente,calano le luci fino a diventare  buio. Il sipario,si chiude.

Fine.

               

                           

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 0 volte nell' ultimo mese
  • 8 volte nell' arco di un'anno