Ever Dream, il sognofattore

Stampa questo copione

Ever Dream, il sognofattore

Ever Dream, il sognofattore

Fiaba musicale in un atto
per tutti dai 4 ai 99 anni di

Maria Teresa de Sanctis



Personaggi: Ever Dream, Spiritello Dreamello, Siderino, sognienda lirica, sognienda ballerina, sognienda aquilone, sognienda con pianta.

Arie: "Nessun dorma", "Mi chiamano Mimì"

Nota: I numeri fra parentesi indicano degli interventi sonori (brani musicali o effetti strumentali)

(*1*) Il lavoro inizia con una tipa un pò buffa in salopette che entra con una sveglia e un cuscinone in mano; si sistema il suo giaciglio e si mette a dormire. Dopo un pò, mentre questa russa fragorosamente, entra Ever Dream il sognofattore; porta un bidone sulle spalle e appare alquanto confuso.

Il sognofattore- Ma dove sono? Bè non mi capita spesso, ma certe volte basta che io mi distragga un pò e non guardi più la bussomappina, che mi ritrovo in qualche posto nuovo, a proposito … (e tira fuori da sotto il vestitone una mappina grande con disegno geografico, tipo isoletta, e ci gioca mentre parla). E ora che ci faccio qui? Ma dove sono?
(si guarda intorno e poi cerca sulla mappina per capire dove si trova). Dunque, innanzitutto non devo perdere la concentrazione (si alliscia i vestiti, come se da loro prendesse l'ispirazione e guarda la mappina, girandola in tutte le direzioni) sì, sì, sì … mi sono perso!!! (la posa) Va bè, l'importante è non perdere la concentrazione. (Si siede sul bidone).

Il sognofattore- "Che vita da sogno!!", sento dire certe volte in giro, ma vi assicuro che per chi vive coi sogni, creandoli per gli altri, non è proprio un granchè. Ma certo, guardate qua per esempio: io credevo di essere in grado di offrire sempre sogni seri, di quelli che non ti fanno alzare dal letto senza essere giunti alla conclusione; insomma sogni su cui poter fare affidamento e invece...non so neanche bene dove sono, però ... Bè, nonostante questo , non faccio per dire, ma sono sempre EVER DREAM, il gran sognofattore!!
(canzoncina * 2* ).

Il sognofattore- Però 'sto fatto che sul più bello, zacchete! e mi ritrovo in un posto booo! (passeggiando) mi innervosisce, mi fa perdere la concentrazione, ma soprattutto mi crea qualche problema di immaginazione, sì, proprio così. Per voi forse non sarà un problema l'immaginazione, ma per me... Eh sì, perchè voi pubblico, sia che vi troviate in un teatro o che siate in strada, siete sempre da quella parte, a guardare, assistete insomma a qualcosa. Ma io??? Poi voi, male che vada vi mettete davanti alla televisione, o al cinema, e tutto è risolto, ma io come faccio? Lì io non c'entro; fanno tutto loro, i registi, gli attori....
Per carità nulla da dire cogli attori, anzi li adoro, ( e comincia un tono finto ispirato alla Gasmann ) colle loro voci impostate, i loro gesti studiati, la loro anima candida, ingenua e generosa, ma quei registi che fanno tutto, ma proprio tutto, senza lasciarmi lavorare, neppure un piccolo angolino che so per un volo invisibile (sta creando l'immagine che descrive) nell'etereo di una fata impalpabile nei suoi capelli dorati e nel suo fascinoso abito argenteo in mezzo ad uno splendente corteo di lucciole, allietate dalla voce di mille usignoli in coro... (ampi gesti delle braccia, quasi danzato il tutto). Scusate, mi sto facendo prendere la mano, deformazione professionale, ma.. Bè scusate lo sfogo sentimental-romantico-nostalgico, ma sono un gran sensibilone, forse troppo ..... (Riprende ad allisciarsi i vestiti). Comunque torniamo a noi, cosa stavo dicendo? Ah sì, mi ricordo:
ho bisogno dei miei spazi, di più tranquillità, se no come faccio a rifornire di sogni la gente. O forse non deve sognare più nessuno? Oh no, mamma mia che cosa terribile!!
Non l'augurerei neppure al mio peggior nemico. Sapete cosa succede a chi non sogna, arrivano gli incubi e poi da lì non ci vuol nulla ad arrivare all'irreparabile, ma sì agli orrori veri nella REALTÀ!!!!! ma lasciamo perdere..... Invece ecco cosa faccio io, coll'aiuto del mio aiutante: nei miei sogni, insieme ai desideri di chi sogna, metto qualche volta folletti, qualche volta fate, ma soprattutto prima di ogni festa consacrata ... diavoletti!
Eh sì, un pò di piccantino non guasta, e d'altronde chi sa dove si nasconde il diavolo e dove l'angelo?...... Ma è una vecchia storia.
(interazione col pubblico, qualche battuta coi bambini, tipo - che sogni fate -, ecc).
Io, ai miei sogniendi..., cosa? chi sono? si sono gli umani, è così che chiamo affettuosamente il mio gruppo di teste in collo: "sogniendi", dal latino e cioè coloro che devono sognare. Sono un sognofattore istruito io, cosa credete; e poi sapete, "teste in collo", il nome ufficiale, non mi piace proprio; mi fa pensare a delle grosse teste tutte cervello e niente cuore. No, no, troppo triste, ve l'ho detto, sono un tipo sensibile e certe cose mi deprimono. Dunque i miei sogniendi, appunto, cerco di farli sognare sempre, almeno una volta ogni tre giorni, pardon notti, altrimenti.... meglio non pensarci.
Ma vediamo un pò se ritrovo la concentrazione, (*3*) (riprende ad allisciarsi i vestiti, si toglie il cappello e comincia a lavorare coi capelli finchè trova sembra aver trovato quel che cercava. Da sotto il suo abito tira fuori un abito da sera, in ogni caso qualcosa di molto appariscente, e lo posa delicatamente sulla ragazza che dorme) Ecco qua!!!
Ma non crediate che sia così facile. Non vi dico che fatica entrare dentro le teste della gente. Ma poi non so che è successo, non c'è più spazio; non riesco a trovare teste libere in cui entrare, teste aperte, leggere, con cui fare quello che loro vorrebbero fare. Non so, è come se non avessero più desideri, come se non importasse loro di sognare; vanno sempre così di corsa!!!!! E allora, capite bene che confusione nel ritrovarsi così sul più bello in un altro posto. Ed allora è ancora più difficile entrare nelle teste dei miei sognendi ed è un peccato per loro e una delusione e una sconfitta terribile per me (facendo finta di piangere, molto fragorosamente e poi gli viene un’idea e prende una sciarpa che si intoni col vestito e mette vicino al vestito il foulard sulla ragazza addormentata). Il tocco di classe!!!
(*4*) (preparazione sogno DIVA) (si veste la ragazza)

(*5*) (sogno DIVA) (Il sogno che farà, sarà la cantante lirica, disco in sottofondo e lei che fa finta di cantare l'aria "Vissi d'arte", in realtà l'attrice muoverà solo le labbra. Mentre lei canta Ever Dream sta a guardarla, ammirato e soddisfatto del suo operato. Quando finisce il pezzo applaude mentre lei fa proprio la DIVA della lirica. Quindi continua rivolto a lei)

Ever Dream :- Brava, brava, sei stata bravissima, una vera stella. (vorrebbe che lei cadesse di nuovo in trance; dopo un pò, mostrando segni di impazienza) Beh, e allora, cosa aspetti. Stop, fine, basta...

Diva - No.

Ever- Come no, sei stata brava, una vera stella, però ora è finito tutto, devi svegliarti, il sogno è finito, non puoi continuare (con tono dolce suadente e accomodante). Dai, svegliati!

Diva- No!(continuando a fare la diva, lanciando baci al pubblico).

Ever- (cadendo dalle nuvole) Come no! Ma è contro il regolamento, non può essere, assolutamente.

Diva - Assolutamente no!!!!

Ever - (sempre più costernato) Mamma mia che testa dura! E come faccio ora. In tanti secoli di attività di sognofattore, non mi era mai capitata una cosa simile (fra sè e sè, poi con aria furba, rivolto a lei, speranzoso) Ma così non potrai più fare altri sogni!!

Diva- Non mi interessa; volevo questo, ormai sono una diva, ci sono riuscita ce l'ho fatta e ormai esisto solo per questo. Ma guarda che classe, (pavoneggiandosi, verso il pubblico) che arte, che stile!!

Ever -Cosa cosa cosa.... (fra sè e sè, più distrutto che mai) Mamma mia, che mi venisse un colpo di meteorite in testa! Ma guarda un pò che mi va a succedere! E ora che si fa?
( rivolgendosi a lei) Senti, ma non hai il desiderio di tornare nel tuo mondo vero, coi tuoi cari, le tue cose....

Diva- No, il mio mondo è qui adesso, io esisto solo per loro (al pubblico con un gorgheggio) cari, cari (e lancia baci verso il pubblico).

Ever- No, no aspetta un momento, cerchiamo di ragionare, guarda che non c'è niente di vero in tutto questo, mi dispiace dirlo, ma è tutto un sogno!!!

Diva- Non mi importa, mi piace, ci sto bene, li adoro ( al pubblico) e voglio rimanere così.

Ever:(disperato) Ma che posso fare! (cammina nervosamente, fa capriole mostrando tutto il suo travaglio interiore e alla fine, dopo un bel pò di scena, rivolto al pubblico) Ma che indignazione, che costernazione! e come faccio? Mamma mia, che dirò al consiglio superiore della sognofattura? E se mi incriminano per inadempienza burocratico-esecutiva? Come faccio? (ricerca sotto il cappello fra i capelli) Niente da fare, neppure le pulci di Morfeo mi possono aiutare. ( sempre più frenetico, avanti e indietro, quindi si ferma un momento e poi con grandi salti) EUREKA!! Ho trovato!!! (rivolto a lei con tono adulatore) Senti mia cara, vorresti allietare il tuo devotissimo e amatissimo pubblico ormai avvezzo alle tue incantevoli virtù vocali, con un'altra cantatina? (in maniera subdola e mentre lei canta lui soddisfatto esce di scena)

Diva- Ma certo, per il piacere del mio pubblico (e gli lancia un bacio)
(*6 *) (è l'aria di Pavarotti, “Nessun dorma” lei comincia a sgranare gli occhi, a non capire, e poi a poco a poco a disperarsi, dalla disperazione al pianto, molto comico e plateale. Lei si arrabbia alla fine, si toglie sciarpa e vestito, e se ne va piangendo.)

(Entra con la mascherina e cappello monello e pantacalza (tutto bianco l'aiutante Spiritello Dreamello che protesta. Molto dolce e sensazione di piccolo)

Spiritello Dreamello - Uffa, uffa, uffa! Non ne posso più! Ogni volta devo andare dove dice lui. Si, lo so che lo devo ringraziare perchè è lui che mi crea, ma poi sul più bello mi fa sparire e quando i sogniendi sono tutti contenti, inebriati, ispirati, presi dal loro sogno, cioè da me, spiritello DREAMELLO, ecco che devo scomparire e tutto finisce. (si sposta sulla sinistra del proscenio) Lui non mi capisce proprio, non si cura di me, non gliene importa niente di come sto. Non pensa che io, prima o poi potrei anche scocciarmi, sì e ribellarmi a tutto questo, cosa credete e (faccio finta di dargli un pugno) fargliela vedere, ecco. Un momento, ma perchè prima o poi???? Ma sì adesso, sì proprio adesso. Basta mi ribello e non sparisco più. E ne avrà mister Ever Dream di sbraitare, sì sì già me lo immagino. (fa il verso al sognofattore) “Non può essere! È contro il regolamento! Il consiglio superiore della sognofattura, ecc ecc”. (ridacchiando, gongolando) Ma non m'importa, (risatina contenta) ormai ho deciso. Basta coi soprusi, colle sparizioni sul più bello, adesso non sparirò più, proprio così. E sapete cosa faccio? ( mi alzo in piedi ) RIMANGO!!!! Bambini qui presenti, ho il piacere di presentarvi, no, no, no, di presentarmi: ecco a voi lo spiritello DREAMELLO. Bè, e qualche applauso dov'è?
Ah dimenticavo. (canta e balla)
(*7*) Canzoncina : Son spiritello dreamello, son qua
sono speciale, di gran qualità

Son spiritello dreamello,sì sì
e nel bidone non voglio tornar

Son spiritello dreamello, ohibò
e fra i sogniendi sì io resterò

Lo spiritello dreamello son io.

Spiritello Dreamello:- Che bello!! Mi sento proprio bene!! Son proprio soddisfatto! Eh sì, che bello non avere l'angoscia di dover lasciare il mondo dei sogniendi! Ma sì, è una cosa terribile!! Guardate qua che tristezza !! (prende i vestiti che ha lasciato la diva) Quella poverina: prima una gran voce splendida, armoniosa e sottile, poi un terribile vocione tenorile !!! (Molto amareggiato) E così a quel punto la poverina ha smesso di sognare e io sarei dovuto sparire (è triste). Ma ora basta, sono io che decido cosa fare, se sparire
o no. E poi voglio proprio vedere come riusciranno i sogni senza di me, senza il mio soffio fresco di riuscita serena, il mio tocco di tranquilla attesa, insomma la mia magica armonia fra i sogni realizzati e quelli da realizzare. Eh sì, perchè è compito mio far riuscire i sogni, e lui se ne accorgerà. Sono io che curioso nella testa degli umani per capire quali sogni poi fargli fare. Evviva è finita. Visto che facile, basta decidere, no! (Rivolto al pubblico) Ma voi non dite niente, che so! cosa ne pensate, se secondo voi è giusto, come mi trovate? insomma qualcosa... Se vi piaccio, un pochino? Cosa, mi devo togliere la mascherina ? Oh no, non posso. Eh sì dietro la mascherina non c'è nulla.... (diventa serio). Ma sì, sul serio. La mia testa è vuota. Sì dovete sapere che sono solo uno spiritello e se non desiderano i sogniendi di sognare io non ci sono e se Ever Dream non mi fa entrare nelle teste dei sogniendi e non mi crea ....ma cosa sto dicendo.. (molto dispiaciuto, comincia a balbettare, si dà qualche colpetto sulla testa) io non esisto, non posso esistere senza Ever Dream!!!! (sconvolto barcolla). Non posso, esisto solo con Ever Dream, non posso, non posso RIMANERE!!! (Un attimo di pausa) E va bene, non posso rimanere nel mondo dei sogniendi, è vero, ma nulla mi obbliga a fare qualcosa se non voglio. Anche se non posso stare fra i sogniendi, non mi farò trovare lo stesso da Ever Dream, per fargli capire il fatto suo. Le cose devono cambiare, ecco! Io per un pò sparirò e voglio proprio vedere cosa succederà senza di me. Andiamo ad incominciare colle risate, guardate un pò qui, c'è un'altra sognienda che arriva... (Entra la ballerina e comincia a danzare) E cosa pensa di fare, questa fanciulla senza di me? Mi sà che ne vedremo delle belle! Buon divertimento!!!
(*8*) (preparazione sogno ballerina)
(*9*) (musica per la danza Walzer)
(La ballerina comincia a ballare e poi va sbagliando sempre più, alla fine le viene una fitta alla schiena e va via. Nel frattempo è entrato Ever Dream, meravigliato dall'evidente malriuscita del sogno e mentre la ballerina esce dice).

Ever Dream:- C'è qualcosa che non va in questo sogno. Capisco che non tutti i sogni devono riuscire benissimo, però ho l'impressione che qui ci sia qualcosina che non va. E poi la mia sognienda poveretta così non sarà mai contenta, non riposerà bene, avrà un sonno tormentato e quando si sveglierà sarà più stanca di prima e pure un pò giù di corda: tutti ottimi presupposti per iniziare la giornata non certo tanto serenamente!!- Ma che strano, ho come l'impressione che mi stia sfuggendo qualcosa... Ma sì, non ho ancora visto lo spiritello, Spiritello Dreamello. Già, forse sono stato un pò brusco con lui ultimamente; può darsi che si sia sentito sbattuto di qua e di là. Forse è offeso con me, ed è sparito per questo. (pausa) Bè, ma allora mi tocca cercarlo, chiedergli scusa, fargli capire che per colpa della mia sbadataggine non mi sono accorto di come l'ho trattato male. (Un pò preoccupato) Ma ora come posso fare a ritrovarlo? Mamma mia sono troppo sbadato, distratto e non mi accorgo di quello che combino e magari lo spiritello Dreamello, ma che dico, no, no, che vado pensando. (rivolto al pubblico) Non è successo niente, non è vero bambini? Non siete molto convinti e comunque se anche lo Spiritello Dreamello fosse rimasto qui, bè si accorgerebbe da solo dopo un primo momento di euforia che senza di me non può ESSERE, ESISTERE. Sì, è così. Lui esiste ed è solo perchè ci sono io.
Ma non mi guardate male, per favore. ( come se stesse confidando un segreto) E poi io senza di lui non posso LAVORARE, e nel frattempo i poveri sogniendi... E cosa succederà poi se nessuno potrà sognare in pace? Mamma mia, che cosa tremenda... Devo riflettere con calma, devo farmi aiutare da qualcuno, ma da chi? (pensieroso) Vediamo un po’ : e se andassi dalla stella Cometa? Lei quando è nella orbita giusta riesce a dare buoni consigli. Sì però l'ultima volta che ci siamo visti lei si è arrabbiata con me perché mentre mangiavo una coppa di nuvole candite deliziose con quella spruzzatina di ioni effervescenti sopra, le ho sporcato la coda, ma giusto un po’ che neppure da Saturno si sarebbe visto niente. Eppure lei si è proprio seccata, mi ha fatto una sfuriata di quelle che non si dimenticano tanto facilmente, tirando in ballo la classe, lo stile, il galateo; come se a quelli della pasticceria della via lattea gliene fosse mai importato nulla di tutte queste sciocchezze, con tutto quel pulviscolo atmosferico che c'è!! Ma si sa, quando si hanno certe fisime, poi lei col fatto che si fa vedere così raramente si è proprio montata la testa...oh no, no, qui ci vuole qualcun'altro!! (si calma e pensieroso si siede)
(*10*) (sogno aquilone)
(Entra una sognienda con delle ali a forma di grande aquilone; il suo sogno è di volare come un aquilone, quindi comincia a parlare col tono estatico di chi sta ammirando un panorama da molto in alto. Descrive i luoghi che sta sorvolando, però ogni tanto perde colpi come se stesse cadendo. Allora interviene Ever Dream che l'aiuta a non cadere)

Aquilone:- Ecco un arco bellissimo: sul mare due spuntoni rocciosi l'uno verso l'altro come in un tenero bacio... E lassù in cima a quella collina due volpi si rincorrono mentre due falchetti amoreggiano su nel cielo, sempre più in alto... Guarda quante persone in quella barca, se non stanno attenti possono far capovolgere la barca e cadere tutti in acqua.... Oh mamma mia, quanta immondizia in quella valle, quante lattine!!! Ma, che succede, non riesco più a volare, sto per cadere, che paura!! Aiuto!!!

Ever Dream (comparendo al suo fianco e con tono rassicurante):- Mia cara così volante fanciulla, non preoccuparti, non puoi cadere: senti il cielo, come ti accoglie mentre voli in alto al vento.

Aquilone:- Ma...(non cade più) È vero, mi abbraccia con dolcezza e mi sostiene, non precipito più, però....

Ever Dream:- Con un respiro vola più in alto e non farai il grande salto. Vola più su, non ti fermar e alla paura più non pensar.

Aquilone (un pò freddina):- Grazie, ma voi chi siete?

Ever Dream:- Sono Ever Dream il sognofattore, non è sempre che partecipo ai sogni, ma quando è necessario....

Aquilone:- E che ci fate nel mio sogno?

Ever :- Bè, è un pò lungo da spiegare, ma ecco io lavoro coi sogni, sono io che rifornisco di sogni i sogniendi, pardon gli umani; li aiuto a realizzare i loro desideri, insieme al mio aiutante in verità.

Aquilone:- Bè, intanto mi avete disturbato, io stavo sognando e siete spuntato voi!!

Ever :- Ma ... io pensavo che aiutandovi a non cadere....

Aquilone:- Ma che ne sapete voi? Dite che fate i sogni, e va bene, ma sono io che desidero cosa sognare, e io volevo provare l'ebbrezza della caduta libera, tanto è un sogno e mica può succedermi nulla, è tutto un sogno!

Ever( molto confuso):- Oh certo, mia cara. Avete ragione, non volevo disturbarvi, tolgo subito l'incomodo.

Aquilone:- Ma guarda che tipo! E dice che fa i sogni, e legge pure i miei desideri, ma guarda un pò...(e sbuffando molto risentita se ne va)

Ever :- Mamma mia che guaio! Non capisco più nulla!! Basta, neppure i sogniendi mi danno ascolto; se non voglio complicare ancor più le cose devo trovare subito lo Spiritello. Devo assolutamente trovarlo e chiarire con lui ogni cosa. Chissà se il mio amico Siderino, il custode del centro della luna, mi può aiutare. Sì lui è sempre molto attento, per via del suo lavoro; eh sì perché controlla le maree, gli umori dei lunatici sulla terra, però quando qualche volta anche lui si distrae ecco che salta fuori qualche lupo mannaro.Comunque sia, di lui posso fidarmi, ora provo a chiamarlo. (E va verso il bidone e prende due padellini) Costui è un pò sordo d'orecchi e poi col fatto che sta sempre al centro della luna, sente solo i forti richiami di cose molto materiali; e allora più materiale di così!
(Dopo un pò si sente una voce come se parlasse da molto lontano).
(*11*) (camminata)
Siderino (con voce assonnata):- Chi mi chiama?

Ever Dream :- Sono io, Ever Dream, scusa se ti disturbo, ma ho bisogno di aiuto.

Siderino:- Aspetta allora che arrivo. ( e dopo un attimo arriva sulla scena; lui si muove come se fosse senza gravità ) Sono un pò stanco perchè ho dovuto raddrizzare un sacco di lune storte, non ti dico. Ma lo dovevo fare altrimenti tutto sarebbe caduto giù: le speranze perdute, i sogni infranti, i dolori ormai passati, insomma un marasma per quelli della terra!!!

Ever Dream:- Capisco, capisco.

Siderino:- Ma dimmi, era da un bel po’ che non ci sentivamo, forse un 3000 lune circa… Spero che sia tutto a posto, le stelle e tutto il resto, tutto per il giusto verso.

Ever Dream:- Ma sì, finora tutto andava bene, i miei sogni funzionavano, la gente della terra dormiva sogni tranquilli e per un bel po’ non si è sentito parlare di incubi. Solo che ora io ho combinato un guaio. Sai che talvolta sono un po’ distratto, ma temo che stavolta non sia colpa della distrazione (si ferma molto preoccupato).

Siderino (quando parla, sembra sempre che fluttui):- Ma rilassati adesso e tranquillizzati, dimmi tutto con calma, io sono qui per ascoltarti.

Ever Dream:- Bè, ecco forse ho esagerato un po’ con la mia mania di far finire i sogni sul più bello; ma è che sono un tipo ansioso e se vedo che un sogniendo si attacca troppo ad un sogno, temo che non la finisca più di voler sognare e così io devo farlo smettere subito.

Siderino:- Non mi sembra poi così sbagliato, sai. In questo modo i sogniendi continuano a desiderare di sognare ed è bellissimo.

Ever Dream:- Sì è vero, però io non tengo mai conto di Spiritello Dreamello. Dopo tutto è per merito suo che i sogni possono essere, sì io vado nella testa dei sogniendi, leggo i desideri o li stimolo, a seconda dei casi, ma poi è lui che praticamente realizza il sogno.

Siderino:- Non capisco il problema, è sempre stato così, cosa c'è ora che non va?

Ever Dream:- C'è che dopo tanti secoli di sudditanza, Spiritello si è scocciato di subire i miei repentini sbalzi dal mondo dei sogni a quello dei sogniendi ed ora è sparito e, fatto gravissimo, da quando è sparito nessun sogno mi è riuscito bene con un enorme danno per il riposo e la tranquillità dei miei sogniendi. E poi anche i sogniendi non mi ascoltano più!! Io così non posso più andare avanti, (con tono molto solenne) ma non sono preoccupato per me: è che così si mette in pericolo il vivere in pace sulla terra.

Siderino:- Credo che tu stia esagerando un po’ , comunque non allarmarti, vedrò di rintracciarlo io, sai dov'è?

Ever :- Questo è il punto, non lo so, non lo so, non lo so...

Siderino:- E va bè, ora lo cerco, tu però và un po’ a riposarti, ti chiamerò non appena ho qualcosa di importante da riferirti. E non stare più in ansia, tanto non si conclude nulla lo stesso.

Ever: (molto sconsolato)- E va bene; per distrarmi farò uno dei miei terribili solitari: in genere durano uno o due giorni, spero che possa bastare e caso mai poi si vedrà. Allora io vado (piccola gag come di chi non se ne vuole andare; fa avanti e indietro) o è meglio aspettare un po’ , no, forse è meglio se vado, o no, forse sì. No, no, meglio che aspetto (e continua così per un po’ ).

Siderino:- Per favore, và e rilassati.

Ever : Va bene, allora sai dove trovarmi, in cima al faro che illumina il mare dei sogni persi, ciao allora vado.

Siderino:- SI!!!!!!!!!

Siderino (Prende i padellini e comincia a cantare sbattendoli a tempo, questa canzoncina la strofa si ripete due volte, ma con una diversa tonalità):
- Collo spiritello basta aspettare
se non lo si trova si deve chiamare
ma con un pò di fracasso e una musica lieve
io sono certo che sarà qui fra breve.
( quando sta per iniziare per la terza volta la strofa, sempre più acuta, spunta Spiritello).

Spiritello (cantando): Io Spiritello Dreamello son qua
basta baccano per carità
voglio vedere chi è che lo fa
se non si mostra un bel guaio sarà!!!!!
Siderino continua a far fracasso facendo finta di non accorgersi di Spiritello.

Spiritello:- Ma insomma, basta se con le rime non finirà
qualche altra cosa inventar si dovrà... (e gli toglie di mano i padellini)

Siderino:- Oh......

Spiritello:- Ma insomma, che succede, mi meraviglio di te, tutto questo rumore, baccano, ma perchè? cosa è successo? (qui lui saltella)

Siderino:- Niente, è che mi annoio, non mi passa mai il tempo, non so cosa fare e poi...(lui è sempre coi gesti ampi)

Spiritello:- E poi?

Siderino:- E poi c'è il mio amico Ever Dream molto triste perchè non gli riescono più i sogni bene come una volta; so che lavorate insieme, non è che per caso tu ne sai qualcosa?

Spiritello (immaginando qualcosa) :- Cosa intendi dire?

Siderino (facendo un pò di smorfie):- Niente per carità, solo che pensavo, dato che lavorate insieme...

Spiritello:- Lavoravamo vorrai dire.

Siderino:- Come, non lavori più coi sogni?

Spiritello:- Proprio così, mi occupo di altro, comunque per ora contemplo.

Siderino:- Capisco, e... Ever Dream lo sa ?

Spiritello:- Credo che non vedendomi più con lui, capisca. Io sono preciso e puntuale come tre orologi svizzeri.

Siderino:- E i sogniendi?

Spiritello:- Non mi interessa, ho altro a cui pensare.

Siderino:- Peccato, si vede che mi sbagliavo.

Spiritello:- Su che cosa?

Siderino:- Niente, niente...

Spiritello:- No, lo voglio sapere.

Siderino:- Ma non è niente di importante, semplicemente ti avevo
giudicato diverso.

Spiritello:- Cioè?

Siderino:- Pensavo che ti stesse a cuore la salute dei sogniendi, la loro serenità, la tranquillità della loro vita.

Spiritello:- Ma certo, che storie!! Io cerco sempre di farli divertire il più possibile, di far riuscire i sogni nel modo migliore. Caso mai è Ever Dream che sul più bello rovina tutto, è a lui che devi rivolgere queste accuse, non a me.

Siderino:- Bè, lui ha capito che ha sbagliato, coi sogniendi e con te; si è pure accorto che senza di te non riesce a concludere niente, ha capito quanto sei importante.
Che ne diresti di incontrarti con lui e chiarire tutto?

Spiritello:- Per poi ricominciare tutto daccapo? No, grazie! Preferisco cambiare mestiere: mi darò al giardinaggio, nel giardino delle delizie, dove il tuo giardino è sempre quello del vicino e dove cresce sempre l'erba voglio, ecco!!!

Siderino:- Va bene, allora dirò ad Ever Dream che non c'è più nulla da fare, che si può cercare un altro aiutante.

Spiritello:- Aspetta un momento.

Siderino:- La situazione diventa sempre più delicata.

Spiritello:- Non posso. Aspetta ti dico. Io sono uno spirito libero, sì, ma ragionevole. Possiamo fare una cosa: voglio dare ancora una possibilità ad Ever Dream. Facciamo un altro sogno e poi si vedrà.

Siderino:- Allora glielo vado a dire, di prepararsi per un altro sogniendo?

Spiritello:- Sì, digli di fare come al solito e che al momento giusto ci sarò io con lui, che non si preoccupi. Però puoi starne certo, se sbaglia di nuovo con me, non mi vedrà più e
stavolta sarà per sempre!!!!

Spiritello ( fra sè e sè e rivolto al pubblico):- Bè io voglio che tutti riescano a sognare come sempre, non ho nulla contro i sogniendi io. (un pò dispiaciuto) Era ad Ever Dream che volevo dare una lezione, ecco! Spero che abbia capito. Ma adesso è meglio che vada, sta per arrivare il nuovo sogniendo; vediamo un pò come va a finire stavolta!

(entra una sognienda e Ever Dream dietro senza che lei lo veda; la sognienda tiene in mano una bella pianta con dei grandi fiori e comincia a parlarle, le dice qualcosina all'orecchio e fuori campo si sente una voce vellutata che le risponde).

Pianta:- Sì, grazie per questa passeggiata mia cara, avevo proprio voglia di fare un giretto. **

Pianta:- Anche io non sono per la vita sedentaria.**
Pianta:- Sì, amo andare di qua e di là, anzi a questo proposito vorrei, se posso chiederti tanto, andare a trovare una mia cugina, che non vedo da tanto tempo.. **
Pianta:- Sì, proprio lei, un tipo un pò sofisticato.**
Pianta:- No, non stà più a villa d'Orleans, adesso vive all'orto botanico, una dimora assai più esclusiva in verità ....

Ever Dream (visibilmente sereno, riprende ad allisciarsi i vestiti, poi soddisfatto dice: Ma che bello!! Finalmente i guai sono finiti, non ne potevo più, ma so bene che è stata soprattutto colpa mia. Però, ora che abbiamo fatto tutti la pace posso concedermi un attimo di riposo: voglio passare da Sirio, la mia stella preferita, e salutare le gemelle Caracanta e Caraconta. Spero che non siano loro a litigare stavolta,
se una canta l'altra non conta e se una conta troppo l'altra non canta: e chi lo tiene il conto delle nuove stelle allora, dato che mentre una canta l'altra deve contare? Andiamo a vedere, intanto arrivederci....

Quindi canta come sempre la sua canzoncina:

Ecco fatto tutto ormai è chiarito,
non c'è più spero alcun problema
credo proprio di poter tornare
come sempre ancora a far sognar...
Ever Dream per voi,Ever Dream con voi
Ever Dream, Ever Dream, Ever Dream
Ever Dream per voi,Ever Dream con voi
Ever Dream, Ever Dream, Ever Dream ...

E si uniscono Siderino e la ballerina e concludono
salutando tutti e augurando :- SOGNI D'ORO!!!!.
tutte insieme.

*******

Per l'inizio:
Ecco qua, sono appena arrivato
un bel sogno tosto ho regalato
un nuovo viaggio adesso mi aspetta
per sognare ancor senza fretta
Ritornello: Ever Dream, Ever Dream, Ever Dream per voi
Ever Dream, Ever Dream, Ever Dream con voi

Seconda strofa

Ecco qua, ora sì posso andare
il mio compito qui si è concluso
un nuovo viaggio adesso mi aspetta
per sognare ancor senza fretta
Ritornello

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 3 volte nell' ultimo mese
  • 43 volte nell' arco di un'anno