Fabulando

Stampa questo copione

FABULANDO

FABULANDO

Una storia d’oggi raccontata con le favole di ieri

di Fabio Oggioni

MUSICA

TRACCIA 1 “INTRODUZIONE”

DURATA 1’30” ALTA POI A SFUMARE QUANDO LA NONNA COMINCIA A PARLARE LASCIARE 1’ SOTTOFONDO

SCENA

Palco vuoto e disadorno musica (?)

Entra una vecchina bofonchiando lamentele incomprensibili, sguardi al cielo e smorfie di dolori per acciacchi di vecchiaia e cosi via

NONNA

(con voce lamentosa ed alterata, alternando l’italiano con forme dialettali comprensibili dai più vedi il sottolineato)

…..  e poi non sono mai contenti! …. Chi ???? I ragass  di oggi! Ai miei tempi bastava una poma per farli contenti, una bella corsa giù la fiume una bella nuotata nelle acque fredde ma pulite….. ma già adesso c’è l’inquinamento, come lo chiamano “il rob” .. no “il gob” ma no !! .. ecco bravi  “il smog!!!!”

ma cosa ne so io son vecia ormai non capisco più tanto bene, so solo che una volta avevamo meno e stavamo meglio .. non è vero ??!!  … mah alg vor na pasiensa…

(se ne va prendendo una scopa in un angolo e da qualche colpo fermandosi subito)

…. E il mio nipotino ?! lo dico sempre a mia fia:

tant bel tant simpatic (indicandosi e fingendo sottovoce) si vede da chi ha preso, (ritornando alla voce alterata) ma non è mai contento (ricomponendosi e un po’ stizzita) .. beh avrà preso qualcosa anche dalla parte del padre !!!!!

veh lasciamo perdere se no vengono fuori di quelle cose!

Dicevo … (gesticolando ampiamente) e  quando ha questo vuole quello e quando ha quello vuole quell’altro!! Non se ne può più! Cosa pensa che sua nonna siaa ……….. quello lì come as ciama  “Lerri Piffer” … no “Lerri Poffer”  … ah no si avete ragione “Harry Potter”!!

(calmandosi e riflettendo) ..però sapete che mi avete fatto venire un’idea? Quando arriverà, e fra poco arriverà ormai e l’ora che viene dalla sua nona, proverò a leggergli qualche fiaba come faceva la mia povra nona con noi nipotini!!!

Ma io devo ancora avere il suo libro delle fiabe.. ma dov’è (andando dietro il palco a cercare)

Eccolo (torna con librone impolverato) .. eh chissà da quanto tempo è rimasto là (toglie la polvere)

(Rumore e chiasso da dietro le quinte arriva il nipote accompagnato da musica assordante e moderna. La nonna lascia cadere il libro e si tappa le orecchie. Il nipote arriva vestito all’ultima moda, cappellino, telefonino, walkman masticando chewing gum

NIPOTE

Ciao “vecchia” devo comprarmi il chewing gum e andare al bowling: sganciami 1 €uro!

NONNA

(esterrefatta) perché vuoi andare alla “neuro”??

NIPOTE

Macché neuro! €uro €uro nonna, insomma soldi, monete, palanche!!!

NONNA

Oh mamma mia che confusione nella mia povera testa, come non ne avessi già abbastanza!

NIPOTE

Dai nonna che devo andare, i miei amici mi hanno già mandato un SMS

NONNA

SOS ?! E chi è in pericolo?

NIPOTE

Ma no nonna un SMS un messaggio con il telefonino. Sei proprio arterio !!

NONNA

(indispettita) Artemio !? E chi è un tuo nuovo amico di scuola?! Non me l’hai mica presentato! Non va bene così! Lo sai che non voglio che vai con gli sconosciuti!

NIPOTE

(spazientito) e va bene allora accendi la tele  che voglio vedere Dragon Ball !!!

NONNA

Ma chi ha fatto un goal ???

NIPOTE

(sbuffando) ma nonna !!!

NONNA

(riprendendo il librone e sedendosi in un angolo del palco) Senti vieni qui che ti racconto qualche bella fiaba ….

NIPOTE

(stupito ma incuriosito, andando a sedersi di fianco alla nonna) …fiaba ?! .. e cos’è ? ..’na roba da bere?

NONNA

(rassegnata) o me povretta i ragazzi di oggi come son conciati !!

Stammi bene ad ascoltare, una fiaba è una storia fantastica ma che ti insegna tante cose…

NIPOTE

… come quelle che ti insegnano a scuola?

NONNA

Beh in un certo senso, sì ….

NIPOTE

… va bene allora ti ascolto e non vado più a scuola! Evviva! Evviva!

NONNA

(seccata) Ecco lo spirito del papà!! D’altronde da un rapa non si cava sangue e buon sangue non mente!

NIPOTE

Ok nonna prendiamoci 2 mente!!!

NONNA

MUSICA

(attonita) No scusa ma sono io quella che non capisce! Non scambiamo ruoli, se no poi il pubblico non capisce! Dai basta adesso siediti qui e ascoltami bene:

(inforca un paio di occhiali e legge dal libro andando talvolta a memoria. Seguendo il suo racconto fanno il loro ingresso i personaggi delle favole)

TRACCIA 2 “PINOCCHIO”

SOTTOFONDO FINO ALLA FINE DEL DIALOGO GEPPETTO PINOCCHIO

C’era una volta un falegname di nome Geppetto: era povero ma felice perché riusciva a ricavare da un pezzo di legno oggetti stupendi.

Un giorno gli regalarono un bel pezzo di ciliegio con delle venature rossastre meravigliose e così decise che avrebbe costruito una bella marionetta.

Così si mise di buona lena e cominciò subito a lavorare il pezzo di legno con i suoi attrezzi. E taglia e sega e lima e raschia alla fine guardò raggiante il risultato del suo lavoro: aveva costruito proprio un bel burattino. Adesso doveva scegliergli un nome.

“Lo chiamerò …. lo chiamerò …. Pinocchio, sì Pinocchio mi sembra il nome adatto a questo burattino, è proprio un bel nome!”

Così mentre rimirava il suo Pinocchio pensava che era talmente bello da sembrare quasi vero, gli mancava solo la parola !!

A quel punto Pinocchio cominciò  a parlare:

“Ciao chi sei, cosa fai?” disse rivolto a Geppetto.

Geppetto senza voltarsi e continuando a lavorare rispose:

“Il mio nome è Geppetto, sono un falegname e sto riordinando i miei attrezzi ….. e tu chi sei?”

“Io sono Pinocchio! Sei stato tu a assegnarmi questo nome!!”

“Eh già è vero ….  è ve.. è ve… è è è  (voltandosi e rendendosi conto solo in quel momento che stava parlando con una marionetta e prendendola per le spalle) ma ma ma tu parli ?!”

“Certo che parlo! e che dovrei fare stare zitto tutto il giorno?! Che noia!!”

Geppetto non riusciva a contenere la sua gioia e cominciò a saltellare come un bambino  ballando in girotondo con Pinocchio.

E continuava a ripetere “Un bambino! un bambino! Anch’io finalmente avrò un bambino con cui giocare, potrò educarlo, raccontargli favole! Che bellezza!”

(continua a raccontare a memoria la felicità di Geppetto anche lei estasiata con lo sguardo incantato e un po’ perso)

NIPOTE

(interrompendola) …. Veh nonna sai che sei forte a raccontare queste … queste…. Come hai detto che si chiamano? ..ah si FAVOLE!! Dai dai non perdere tempo vai avanti che sei meglio della Playstation! (dà una manata maldestra sulla spalla della nonna a cui sfugge il libro perdendo il segno)

NONNA

MUSICA

(recuperando il libro e bofonchiando lamentele al nipote)

Eh piano che son vecia ! Dove ero arrivata ? (cerca di ritrovare il segno)  Santa polenta ….ecco …ecco … sì forse ero arrivata qui

Allora Cappuccetto rosso arrivò con il suo cestino alla casa della nonna e incominciò a bussare alla porta ……..

TRACCIA 3  “CAPPUCCETTO ROSSO 1”

DURATA 25” SOTTOFONDO

(il nipote è un po’ perplesso sgrana gli occhi e si gratta la testa; Pinocchio e Geppetto che avevano continuato a saltare, ballare ed  abbracciarsi si bloccano di colpo si guardano smarriti, guardano smarriti verso il pubblico.

Intervengono gli aiutanti di scena che trascinano fuori del palco Pinocchio e Geppetto esterrefatti e portano una poltrona e il lupo travestito da nonna seguito dalla costumista che finisce di sistemargli la camicia da notte e la cuffia

NONNA

MUSICA

(continuando)  …….. ma nessuno rispondeva e allora bussò ancora più forte

“Chi è?”

“Sono io nonna, la tua nipotina Cappuccetto rosso”

“Ah sì vieni, vieni pure avanti …la porta è aperta!”

(Cappuccetto rosso è scaraventata in scena anche lei non vestita completamente, rassettandosi aiutata dalla costumista)

“Ohhh che orecchie grandi che hai, nonna”

“eeeehh per sentirti meglio, mia piccina!!”

“Ohhhh ma che occhi grandi che hai !!!”

“Per vederti meglio, piccola mia”

“Ma nonna che bocca grande hai!!!”

“Per mangiarti meglioooo!!!!!”

TRACCIA 4 “CAPPUCCETTO ROSSO 2”

DURATA 30” SOTTOFONDO

E a quel punto il lupo che si era travestito con la camicia da notte della nonna si avventò sulla povera Cappuccetto rosso e se la mangiò in un sol boccone. Poi ritornò a sdraiarsi sulla poltrona per digerire i 2 bocconcini che si era fatto!!

Intanto nel bosco si aggirava da giorni un cacciatore che era sulle tracce di un famelico lupo.

Il cacciatore fu attratto dai rumori provenienti dalla capanna.

Sapeva che ci abitava una vecchina e si domandò cosa mai stesse succedendo.

Intanto il lupo si era addormentato della grossa e non si accorse nemmeno quando il cacciatore entrò, ma si sveglio di colpo quando il cacciatore gridò: “Ah eccoti qua vecchio furfante adesso ti sistemo io e non farai più del male a nessuno”.

Il cacciatore incominciò a inseguire il lupo che però essendo affaticato dal lauto pranzo poco dopo cadde esausto a terra.

Il cacciatore cominciò a saltargli sulla pancia gridando:

“Forza birbone sputa quello che ti sei ficcato nella tua panciona!!!”

A quel punto il lupo dovette spalancare la bocca e così poterono uscire………

(Cappuccetto Rosso e la Nonna sono con un piede in scena ma si bloccano guardandosi con fare interrogativo.

Il nipote eccitato dal crescendo della scena e simulando la rincorsa del cacciatore al lupo al momento culminante dà un calcio involontariamente al librone che sfugge di mano alla nonna che blocca così il suo racconto guardando con cipiglio il nipote

NIPOTE

(schermendosi e inginocchiandosi alla nonna con fare di supplica)

Oh scusa, scusa nonna!!!

(cercando una buona scusa) E’….è…. è che sei così brava a raccontare che mi sembrava vero, mi sembrava di essere in film ed io ero il cacciatore che inseguivo quel brutto lupastro e se lo prendevo io….io…io lo…lo…lo…

NONNA

MUSICA

(interrompendolo con tono comprensivo)

…….ehhhhhh piano piano piano vai piano!

Dai vieni qui che continuiamo questa storia, però mi prometti che stai tranquillo!?

(recupera libro ed occhiali e cerca di ritrovare il punto interrotto ma sbaglia nuovamente)

dove ero rimasta….ah sì … uscirono… ecco…uscirono ecco..ecco qui uscirono dalla miniera i 7 piccoli nani alla fine di un’altra dura giornata di lavoro!

TRACCIA 5 “SETTENANI”

SOTTOFONDO FINO ALL’USCITA DI NANI

(Cappuccetto rossa e nonna si guardano sconsolate e riescono dalla porta dalla quale incominciano ad entrare i 7 nani aiutati ancora dalla costumista e dagli aiutanti che gli sistemano vestiti ed attrezzi affannosamente)

NONNA

Erano proprio felici anche se dovevano lavorare molto sodo per estrarre brillanti, diamanti ed altre pietre preziose dalla miniera.

Infatti da quando era arrivata nella loro casetta Biancaneve … che li aiutava nei lavori domestici, lavando e rammendando i loro vestiti da lavoro, cucinando per loro sempre affamati dopo il lungo e faticoso lavoro…….

(gli aiutanti arredano la scena con tavoli, vettovaglie, mastello ed entra Biancaneve piuttosto alterata e sbuffando facendo il verso al racconto della nonna, correndo da una parte all’altra cucinando, servendo in tavola, lavando, scopando niente affatto contenta e molto stravolta)

NONNA

…..lavando piatti e pentole, spolverando e rassettando la loro casetta.

Una mattina però dopo la colazione e dopo aver salutato e baciato i 7 nani che si avviavano a l lavoro cadde stremata sulla poltrona e si addormentò ed incominciò a sognare: rivide i suoi genitori il re e la regina che l’aspettavano nel castello e allora cominciò a correre verso il castello e quando lo raggiunse gridò per farsi aprire il portone del ponte levatoio.

Ma nessuno la sentiva allora cominciò a bussare sempre più forte….

(colpi fuori scena)

NONNA

….insomma sognò di bussare così forte che si svegliò, ma ….c’era veramente qualcuno che bussava alla porta della casetta.

Biancaneve si alzò ed andò a vedere.

Aprì la porta ed entrò una vecchina che portava un grosso ceste di mele.

Sembrava molto affaticata e Biancaneve la fece entrare per riposarsi.

La vecchina, che altri non era se non la strega gelosa della bellezza di Biancaneve, le fece molti complimenti per la sua bellezza, bravura, gentilezza e al punto tale che Biancaneve nemmeno immaginò che potesse trattarsi della strega.

“Prendi mia cara assaggia una di queste rosse e succose mele” disse la strega “Così potrò sdebitarmi della tua cortesia”  Ed insistette tanto che Biancaneve dimenticò i consigli dei 7 nani di non dare confidenza ad alcuno e prese la mela avvelenata.

Ma subito dopo il primo morso cadde a terra come morta.

La strega contenta della sua malefatta se ne andò sghignazzando.

Quando i nani tornarono a casa e non videro Biancaneve ad attenderli sulla porta si preoccuparono.

Quando poi la videro stesa a terra si disperarono. La presero e l’adagiarono sulla poltrona e cominciarono a piangere e con loro tutti gli animali del bosco.

Ma subito dopo sentirono il rumore di un cavallo avvicinarsi…..

(rumore di cavallo al trotto)

NONNA

….e i 7 nani si accalcarono alla finestra per cercare di scorgere il misterioso cavaliere…….

(Il nipote si fa prendere dall’azione e a cavalcioni della scopa comincia a correre per il palco)

NONNA

….”Sta venendo verso di noi!!”

“No si allontana!!”

“Guardate che bel cavallo bianco!!”

(Il nipote si agita sempre più e corre in modo frenetico da una parte all’atra del palco)

“E’ tutto vestito d’azzurro!!!”

….fin quando il misterioso cavaliere arrivò alla casetta e sceso da cavallo si avvicinò alla porta l’aprì e………

(Il principe azzurro si ferma sulla soglia ma la nonna non prosegue perché il nipote nella sua frenesia finisce per investire la nonna a cui sfugge nuovamente il libro)

NIPOTE

Scusa ….scusa veh nonna! … è che ….è che il mio cavallo si è imbizzarrito!!!

NONNA

MUSICA

(rassettandosi e toccandosi le parti indolenzite con smorfie di dolore)

…si te lo do il cavallo!! ..ma sulla testa se non la smetti!! …veh non son mica di gomma come voi ragazzini!! Va là va là vieni qua che vediamo di finire ‘sta favola prima che tu mi rompa del tutto!!! Oh me povretta i me pover ossi

(torna a sedersi ma inevitabilmente non trova l’esatto punto di interruzione e dopo aver cercato…….)

….ecco ……ecco ….eccoci qua, per fortuna ….. e con un gran balzo Capitan Uncino si parò di fronte a Peter Pan…..

TRACCIA 6 “PETER PAN”

SOTTOFONDO FINO ALLA FINE DEL DUELLO

(il nipote dubbioso si siede accanto alla nonna, il principe azzurro ha un gesto di stizza e se ne va, i 7 nani scrollando e sollevando le spalle prendono i loro attrezzi e se escono sconsolati, Biancaneve sbuffando e pestando i piedi si alza e se va, mentre sono “gettati” sul palco Capitan Uncino e Peter Pan con il solito aiuto di costumista e aiutanti di scena che tolgono i tavoli e gli altri arredamenti mentre Capitan Uncino e Peter Pan cominciano il loro duello)

NONNA

(usando 2 tonalità di voce differenti per i 2 personaggi)

“……voli eh voli codardo” disse Capitan Uncino a Peter Pan

“codardo a me?!” gli rispose Peter Pan

“Non osi misurarti da uomo a uomo, preferisci scappare come un’abilissima mosca, vero?!”

“Tanto oltraggio non passerà impunito combatterò con te da uomo a uomo e ….e…. e con una mano dietro la schiena!!” esclamò Peter Pan

“Vuoi dire senza ….volare?”

“Hai la mia parola Uncino!”

“Allora incominciamo!!” ed estratta la spada Capitan Uncino cominciò il duello con Peter Pan che si difendeva con un piccolo pugnale.

Così dopo pochi colpi riuscì a disarmare il povero Peter

“E adesso preparati a rendere l’anima. Ah ah ah” sghignazzò Uncino.

Peter Pan avrebbe potuto scappare volando come gli suggerivano i suoi amici impauriti, ma aveva dato la sua parola d’onore e non voleva per niente al mondo disattenderla. Così mentre Uncino avanzava minaccioso con la spada Peter trovò la bandiera dei pirati e con un balzo l'avvolse alla testa di Uncino disarmandolo e legandolo con un salame.

“Sei in trappola Uncino”

(piagnucolando) ”Non ucciderai il vecchio Uncino, vero?! Me ne andrò per sempre. Farò tutto quello che vorrai!”

“E sia pure vecchio Uncino, se dichiari di essere un baccalà!”

(deglutendo, a malincuore, sottovoce) “s….ss….sono un … baccalà”

“Più forte!!!”

(gridando) “Sono un baccalààààà!!!!!”

“E va bene puoi andare, sei libero, ma che non ti veda mai più!!

Ma Capitan Uncino non vedendo dove camminava andò verso la poppa della nave e cade dritto in mare dove lo aspettava con la bocca spalancata un’enorme….. un’enorme…. oh me povreta e dove son finite le pagine del libro?! Non ci sono più!!

(cerca affannosamente ma il libro ha le ultime pagine strappate.

Nel frattempo il nipote annoiato fa qualche passo ed estrae dai calzoncini aeroplanini e barchette di carta che lancia in aria e fa veleggiare. Quando la nonna se ne accorge lo rincorre insultandolo

Lasarun manigold bruta peste d’un fiol etc. etc.set ciapu at masu pensa ti al ma ciapà i pagin del liber per fa i barchet e i airuplanin!! Ma mi ag strigu el col !!!! Tut so pare tut so pare!!!!   (urla inviperita, ma si calma appena l’ha raggiunto e trova la soluzione)

Ven ven chi che mla ricordu a memoria

Allora ….allora…dove ero arrivata…

NIPOTE

…che Capitan Uncino cadeva in mare dritto nella bocca aperta di.. di… di chi nonna??

NONNA

….nella bocca …nella bocca (si gratta la testa) .. ah sì ecco nella bocca della balena.

(Uncino entra in scena e guarda verso di lei perplesso, ma poi alza le spalle rassegnato e finge di camminare all’interno della balena)

E cammina e cammina ad un certo punto intravide un bagliore e seduto su uno sgabello c’era… c’era … eh sì c’era Geppetto!

(entrano Geppetto e gli aiutanti che portano sgabello e candela)

Uncino gli  chiese cosa facesse lì: “Avevo fatto un bel burattino di nome Pi… Pi….”

Uncino strabuzzò gli occhi iracondo ed esclamò “Peter Pan???!!! Ancora lui?!”

“No no non Peter Pan, Pinocchio! Ma poi arrivarono i 7 nani che lo portarono con loro in miniera dicendogli che era il paese dei balocchi!

(a questo punto i personaggi mentre sono nominati entrano in scena anche se piuttosto perplessi e pur impacciati cercano di seguire il racconto caotico della nonna che va in un crescendo sempre più affannoso)

” Per fortuna che la strega lo liberò ma mentre attraversavano la foresta trovarono…………. trovarono………. trovarono il lupo e Biancaneve che stavano andando alla festa del castello e li convinsero ad andare insieme a loro!

(un po’ impacciata a continuare il racconto)

……..e cammina ……….e cammina trovarono……….. il Principe Azzurro, il cacciatore e Cappuccetto Rosso che giocavano a nascondino, ma…..ma….ma si nascosero così bene che non si trovarono più e …..e….e cerca e cerca …….alla fine trovarono la nonna di Cappuccetto Rosso che giocava a carte con Peter Pan!”

“Ecco lo sapevo che avrei ritrovato quel moccioso!!!”

esclamò Uncino e tentò di scagliarsi contro Peter, ma Geppetto lo trattenne dicendogli……dicendogli…..perché non giochiamo tutti insieme a bandiera, togliendosi di tasca un bel fazzoletto ?

(tutti i personaggi si fermano guardando la nonna stupiti, ma ancora una volta rassegnati si dispongono per giocare a bandiera con uncino che tiene il fazzoletto, ma la nonna cambia ancora idea)

NONNA

MUSICA

…anzi no si presero per mano e fecero un bel girotondo…….

TRACCIA 7 “VANITA’”

SOTTOFONDO FINO ALLA FINE

(si dispongono in cerchio e cominciano a girare)

NONNA

…..no,no,no cominciarono a giocare a salterello…………

(si mettono a saltellare)

NONNA

………….no,no,no giocarono a mosca cieca………….

(si bloccano già un po’ esausti, Geppetto è bendato e cerca di acchiappare qualcuno camminando a stento e strascicandosi)

NONNA

……eppure no era proprio un bel girotondo……..

(si dispongono nuovamente in cerchio e cominciano a girare ma sono stanchi e stralunati qualcuno comincia ad inciampare e a cadere.

Ma la nonna cambia ancora idea

NONNA

… no, no, no…….. mi sono sbagliata….

(ma a questo punto i vari personaggi cadono esausti, il nipote scappa)

NIPOTE

(urlando e dirigendosi fuori scena) Mamma mamma dove sei mamma!?

NONNA

Ma dove vai ? Ma pensa ti, i ragass d’oggi gan minga più pasiensa! E pensare che era proprio una bella favola e me la ricordo come fosse oggi quando da bambina la raccontavano a me! Ce l’ho qui stampata nella testa!!!! (dice indicandosi la testa e raccogliendo il libro)

(la nonna esce scavalcando i personaggi ancora stesi mentre dalla parte opposta entrano il nipote agitato con la sua mamma)

NIPOTE

…… e poi ha mischiato Cappuccetto rosso con Peter Pan, ha confuso Biancaneve con Geppetto e………..

(la mamma zittisce  il figlio e i due si fermano al centro del palco)

MAMMA

…..calma calma calma, vedi magari la nonna ha confuso qualche fiaba mischiandola con qualcun’altra ma non è così grave.

(il figlio guarda perplesso la madre)

NIPOTE

….va bene che la nonna è tua mamma, ma non dirmi che anche tu cominci a ….. (fa un gesto come a significare la perdita di memoria)

MAMMA

MUSICA

Ehi un po’ di rispetto marmocchio….

(un po’ seccata, ma ritornando subito dolce)

…volevo spiegarti le favole ti danno la possibilità di lasciare libera di correre la tua fantasia nel prato della felicità e di far volare i tuoi sogni nel cielo della gioia.

E che nessuno ti potrà mai togliere queste cose perché rimarranno nella tua testa e ti accompagneranno nella tua vita fino a quando tu potrai raccontarle ai tuoi figli e nipoti…….

(mette una mano sulla spalla del figlio e fa per girarsi, ma riprende)

…….magri cercando di ricordarle un po’ meglio di tua nonna!!!!!

(escono seguiti da tutti i personaggi che si alzano al loro passaggio)

TRACCIA 7  “VANITA’”

CONTINUARE ALZANDO VOLUME (SE FINITA RIPETERE) FINO AL RIENTRO DEI PERSONAGGI PER I RINGRAZIAMENTI E SALUTI

MUSICA

DOPO RINGRAZIAMENTI E SALUTI DEL REGISTA, RICORDO DI GIGI CON APPLAUSO FINALE FARE PARTIRE TRACCIA 8 “ENJA” A VOLUME SOSTENUTO

ATTORI E RUOLI

NONNA

Giovanna

NIPOTE

Silvano

AIUTANTE SCENA

Danilo

Angelo

COSTUMISTA

Barbara

GEPPETTO

Paolo

PINOCCHIO

Massimo

CAPPUCCETTO ROSSO

Anna M.

LUPO

Antonello

NONNA CAPPUCCETTO ROSSO

Silvia

CACCIATORE

Andrea

BIANCANEVE

Cristina

STREGA

Margherita

PRINCIPE AZZURRO

Valerio figlio Nicoletta

PETER PAN

Nicoletta

MAMMA

Paola

CAPITAN UNCINO

Ugo

7 NANI

1- Marco Valeri

2- Alfio

3- Paolo Canali

4- Anna (Massimo)

RISERVE

Rosanna xx

Maurizio A.

Marcello xx

Ragazzi Toschi

Csilla

RAGAZZI

Carlotta

Giulia C.

Giulia xx

Camilla

Francesco

Martina Z.

Martina T.

MIXER

Mario

Fabio

¨BROGLIACCIO

¨Gepp guarda pinocchio dicendo sembra vero gli manca solo la parola

¨pin comincia a parlare

¨(cade libro)

¨riprende da capp rosso col lupo

¨fuori gepp e pinoc dentro capp e il lupo(che occhi grandi che hai …..  lo divora)

¨torna si sdraia  si sente bussare arriva il cacciatore che insegue lupo lo ammazza tagli pancia ed escono (dalla porta stanno x entrare capp rosso e nonna)

¨ma cade il  libro loro si bloccano

¨Nonna riprende da biancaneve e i 7 nani)

¨Cambio di scena (scenografo e costumista si affannano a preparere Bian e i 7 nani con tavolo e sedie

¨Nonna non ricorda quanti sono i nani 6 7 3 16 xchè libro è sgualcito

¨Scenografo spazientito ce ne sono solo 7 !

¨Nonna dice 8

¨Scenog prende il nipote e costumista lo veste da nano

¨Nonna ricorda sono 7

¨Nipote ritorna al suo posto ad ascoltare

¨Bianca e 7 nani mangiano

¨Arriva strega con mela

¨Bianca mangia mela e si addormenta; i nani vanno a cercare aiuto e arriva il ….

¨Cade libro

¨Principe azzurro sulla porta bloccato

¨Nonna riprende da peter pan

¨Duello con capitan uncino e dialogo tra i 2

¨Uncino cade da dietro il palco ma lo mangia ….

¨Cade libro

¨la balena e non il coccodrillo e nella pancia ci sono pinoc  e geppetto

¨mancano le pagine del libro

¨nonna va a memoria in una confusione totale

¨nella pancia ci sono tutti pinoc con 7 nani  biancan con uncino gepp con capp rosso e peter pan con lupo gran baraonda con i vari personaggi che si inciampano, scambiano i vestiti e si litigano il posto, duello lupo uncino 7 nani giocano a bandiera gepp e cacc giocano a carte etc. etc. 

¨Tutti interferiscono con tutti

¨Scenografo e costumista non sanno più cosa fare e si affannano x seguire il racconto della nonna

¨Alla fine costumista scenografo e nonna cadono sfiniti dopo che la nonna ha fatto sposare capp rosso con lupo!!

¨Tutti gli altri personaggi festeggiano

¨Arriva mamma

¨nipote perplesso dice che lui capisce di più quando guarda digimon

¨mamma gli spiega xchè sono imporatanti le favole (stimolano la fantasia e non importa come finiscono ma il messaggio che danno 

Personaggi

¨nonna         Giovanna

¨nipote        Silvano

¨aiut. scena  Ugo Danilo

¨costumista Barbara

¨geppetto    Paolo

¨pinocchio   Massimo

¨capp. Rosso          Anna M

¨lupo           Antonello

¨nonna capp.           Nicoletta ??? Daniela

¨Biancaneve Cristina

¨7 nani         vari uomini e donne

¨strega        Anna S

¨princ. Azz.  Francesca

¨Cap. Uncino           Gigi

¨Peter Pan   Nicoletta

¨Mamma      Paola

    Questo copione è stato visto
  • 2 volte nelle ultime 48 ore
  • 3 volte nell' ultima settimana
  • 6 volte nell' ultimo mese
  • 167 volte nell' arco di un'anno