Stampa questo copione

FAUST FOOD

di PIETRO CASTELLACCI e GIULIANO BARAGLI

- FAUST_________________ ________________________

MARGHERITA___________________________________

GOETHE_______________ ________________________

-MEFISTO        

-INSEGNANTE____________________________________

-UOMO A                                  

-PORTIERE______________________________________

-UOMO B                                  

■                                                                                                         INTELLETTUALE SARDO__________________________________________

-DIAVOLO 1                             

-INGRAVIDATO!*

-PADRONE DI CASA

-BODY MAN

■                                                                                                         BAMBINO       

- DIAVOLO 2                             

-PRETE

-MAFIOSO

■                                                                                                         INVESTIGATORE 

- DIAVOLO 3                              

■                                                                                                         VICINO DI CASA   

- DONNA 1                                 
-FILIPPINA

■                                                                                                         CASSIERA      

- DONNA 2                                 

■                                                                                                         GIUSEPPINA

- DONNA 3                                 

■                                                                                                         PATRIZIA      

-DONNA 4                               

-MAMMA DI FAUST

-PERRUCCHIERA

-ASSATANATA

-DIRETTRICE_____________________________________


_______________________________________________________ Scena 1

(A e B SONO SEDUTI IN PLATEA)

B - Scusa ma perché sto Kappa? Che maschi se scrive col K?
A - Guarda che il Kappa è fondamentale. Senza il K
(MINIMIZZA)................. INVECE COL KAPPA.............. (ENFATIZZA)

B - Si, ma così sembra che semo ignoranti, che non avemo fatto

MANCO LA TERZA ELEMENTARE................................

A - Non c'è niente da fare.................. voi non capite.................... voi

NON RIUSCITE A VEDERE OLTRE ;............... VOI...............

B - Voi....................... ma voi chi??? Qui ci stiamo solo io e

TE...................

A - E1, APPUNTO, TE, VOI, LORO, GLI ALTRI.............. INSOMMA QUELLI CHE

NON      CAPISCONO      CHE      IL      K      È      TUTTO;      COME      DICEVA

ANASSIMANDRO............ È L'APEIRON.

B - L'APEIRON? E CHE É............ UN APERITIVO???

A - 'NA BOTTA DE CULTURA.......... INSOMMA ER KAPPA È LA SVOLTA, ER

MOTIVO PER CUI, ER SINE QUA NON, ER SIGNIFICATO DEL SIGNIFICANTE,

L'ESASPERAZIONE        DELL'OGGETTIVO,         LA        SOLUZIONE        DEL

BUSILLIS.............

B - Non cominciamo con le parolacce!!!!!!!

A - Quando una parola senza Kappa, tu ci metti er kappa....... ,

DIVENTA UNA COSA, ANZI LA... COSA... MA NON COSA CON LA C,

col kappa!!!!! Mi segui???????

B - (RIVOLTO A UNO DEL PUBBLICO INDICANDO A) COME LO VEDI?

A - Perché per esempio, Americano con la "c" ti fa pensare subito

a Topolino, a Alberto Sordi, A Voghi e Bubu, agli Antenati.........

insomma tutte cose .........  (minimizza). invece se vedi scritto

americano col kappa, pensi subito al bronx, al vlet nam, a
Platoon, stragi, ammazzamenti, gente con le gambe tagliate,
con un occhio a pendoloni, sbudellamenti de marines,
sgozzamenti di vietcong, sangue, scolopendre, pus, colera,
tetano, difterite, tubercolosi, mal de gola................

B - Basta aggiungere un Kappa e succede tutta 'sta robba ??????

A - Esatto. Robbe de Kappa!!!!!

B - (RIVOLTO A UNO DEL PUBBLICO INDICANDO A) Come LO VEDI?

A - E ALLORA QUANDO TU LEGGI MASCHIO COL KAPPA.......... VUOL DIRE

CHE.......

B - HO CAPITO!  VUOL DIRE CHE IL MASCHIO NON È INTESO COME ...........

MASCHIO .........  (MINIMIZZA) ..........  MA COME MASCHIO .....  (CON LE

MANI  INDICA APPROSSIMATIVAMENTE LA POTENZA DELLA


PROPRIA   VIRILITÀ)    ....     MASCHIO   COL   KAPPA!    INSOMMA,    LA

POTENZA, L'AGGRESSIVITÀ LA FORZA E L'ENERGIA DEL VERO MASCHIO.

A - Facci caso, tutti I nomi col Kappa so forti !

B - Giusto !!!! Kissinger, Kassoghi, Komeini, Kant, Kierkegard, Kit Kat,   Karajan,   Kimbasinger,   Kuntakinte,   Kappagibì,   Kappa

due.......... che ce ne ha due, kukluxklan ..........  che ce ne ha tre.

kerosene, krizia, kriminal .......  insomma maschi col kappa mi

piace .......  (ripensandoci). non vorrei che fosse un pò

volgare però !!!!!!!!

A - Volgare ? E perché ?

B  -   NO  PERCHÉ  .......    SA,   VOI  GIOVANI  COMICI  ROMANI   .....    "TACCI",

.... "TACCI STRACCI"..... OH! SEMPRE Li VA A FINIRE !!!!!!!!!!!!

A - Voi giovani romani.... ma te che sei de Oslo ?

B - Ma che c'entra, io c'ho un'impostazione diversa...... risento

DELLA SCUOLA MILANESA .....  AMMICCO, ALLUDO,  FACCIO FINTA .......

DICO E NON DICO, DÒ IL LA MA RESTO QUA...............

A - (RIVOLTO A UNO DEL PUBBLICO, INDICANDO B) COME LO VEDI?
B - IO POI VOLEVO FA UNA COSA ELEGANTE COL KAPPA MA RAFFINATA....

'NA COSA UN PÒ ALL'AMERIKANA......

A - .............  Magari 'na cosa che s'apre il sipario e già c'è

L'ATMOSFERA GIUSTA.

B - .............  Un pianista in controluce, la barba incolta, la

SIGARETTA IN BOCCA.........

A E B - (ASPETTANDO QUALCHE SECONDO) NIENTE !!!


_______________________________________________________ Scena 2

(BALLETTO INIZIO)


_______________________________________________________ Scena 3

(SULLE ULTIME NOTE DELLA CANZONE ENTRA MEFISTOi

mefisto - lo spettacolo che andiamo a rappresentare stasera è la storia della nostra vita. pensa che strazio. perché io de vite me ne intendo, in quanto me chiamo mefisto,

pure se non insisto........... e c'ho la vocazione, il culto

de tratta co le vite, come dire........ so 'n vitecultore.

Guarda caso Lui, il protagonista della nostra storia è

n'amico mio, se chiama faust ....  oddio se dovrebbe

chiama Fausto, ma quel giorno all'anagrafe, per un quì

pro quò, zompò la "o" ......  del resto zompa chi pò ! e

guarda caso è laureando in medicina ..  sesto anno

fori corso, per cui un giorno forse sarà il dott. faust. Ma state tranquilli, ve lo dico già da adesso, ogni riferimento al faust di goethe è puramente casuale, anche perché, se fossimo fedeli al testo originale, co tutto il rispetto pè goethe ve faremmo dù palle cosi, guarda caso però, lei, la protagonista, si chiama Margherita, proprio come quella del Faust. Solo che quella n'era bona a fa niente, e questa è bona e fa de tutto. e farò di tutto anch'io per far esplodere fra loro l'eterna giovinezza dell'amore, in cambio dell'eterna condanna all'inferno dell'amore.ammazza,

che poeta che so..... me faccio venì i brividi da solo.......

eppure, anch'io amo margherita........ ebbene si ! ......  ma

questo non ha importanza perché io lo faccio solo per lui. Pensa che altruista, pensa che amico, pensa che

STRONZO...............


_______________________________________________________ Scena 4

(PRESENTAZIONE DEI DIAVOLI)


______________________________________________________ Scena 5

(PARTE LA CANZONE REGISTRATA "MARGHERITA" CANTATA DA

COCCIANTE. ENTRA MARGHERITA. SI SIEDE. ENTRA FAUST. SI

SIEDE. POI SI ALZA E LA INVITA A BALLARE. BALLANO)

Voce registrata di Faust: lo e Margherita ci siamo conosciuti a
una festa ballando, guarda caso, la nota canzone
"Margherita" di Riccardo Cocciante intitolata come lei.
Non poteva essere un caso, invece fu un caso che lei mi
acciaccasse il ditone del piede sinistro in dove che ci
avevo da tempo immemorabile un'unghia incarnita. maio
stoicamente feci finta di niente...........

(CAMBIO LUCI. VA VIA LA MUSICA)

FAUST -                   (ACCUSANDO IL PESTONE) AHIA ! MA CHE SEI

MATTA?          L'ANIMACCIA    TUA    !     (SMETTONO     DI

BALLARE)

MARGHERITA - ODDIO! CHE T'HO FATTO MALE?
FAUST -                NOOOOO!  M'HAI SFONDATO TARSO E METATARSO!  MA

QUANTO   PORTI   DE   PIEDE?    (SI    MASSAGGIA)    TlÈ

GUARDA LÀ: CI HAI LE FETTE DE WEAH!

MARGHERITA - Scusa, NUN VOLEVO.....

faust -                   tu non volevi...... so le fette che hanno voluto

..... so cosi grosse che ci hanno pure un cervello.

Altro che piedi, quelli so du pied' à terre con

l'angolo cottura incorporato! margherita - (sbotta) oh, t'ho chiesto scusa no!? ma sai che te

DICO?

INSIEME -             VAMMORIAMMAZZAO/A !!!!!! (LEI ESCE)

FAUST -                 (SUBITO AL PUBBLICO) INSOMMA, FU SUBITO AMORE,

DI   QUELLO   DI    CERVELLO,    SQUISITAMENTE   SOTTILE,

DELICATO ........  TANTO CHE POI DI LÀ MI DISSE CHE IL

GIORNO DOPO SAREBBE VENUTA A CASA MIA. NON SO SE

AVETE CAPITO: SAREBBE VENUTA A CASA MIA ........  A

CASA MIA!

i

(CAMBIO LUCI.     ENTRANO I DIAVOLI)


FAUST -     Dunque,  la faccio sede qua .......   (SPOSTA UNO

SGABELLO)....... COSÌ IO CO LA LUCE DA QUI VENGO MEGLIO

MEFISTO -   E COSÌ LEI È COSTRETTA A ACCAVALLA LE GAMBE E A FA LA

VEZZOSA IN PER COSÌ.........

FAUST -           E IO POSSO ALLUNGA LA MANO A PRENDE LE SIGARETTE, A

ACCENDE IL MANGIANASTRI E A GIOCA COL FERMACARTE.
DIAVOLO 1 - MA DO STA TUTTA STA ROBA?
FAUST -           TU NON TE PREOCCUPA! CE STA, CE STA.

DIAVOLO 2 - Si PERÒ È LEI A NUN STACCE.

FAUST -       Poi da quì me alzo, vado a prende I bicchieri........ quì a

QUESTA ALTEZZA ME GIRO E JE DICO.........

DIAVOLO 3 - (CON ENFASI) "Lo SAI, QUANDO SORRIDI CON GLI OCCHI

SENTO UNO STRANO FORMICOLIO ALLO STOMACO"!.

FAUST -              E NO, DOPO SE PENSA CHE SO GASTRITICO. JE DICO.......

DA QUÌ PERÒ......... JE DICO..........

DIAVOLO 3 - "Che strano, siamo un uomo e una donna in una stanza;

E TU SAI COSA FANNO SOLITAMENTE UN UOMO E UNA DONNA IN UNA STANZA?"

FAUST -       " Giocano a ramino". Così me risponde.......

MEFISTO -    E' CHE SÒ TUTTE COSE INUTILI........ TANTO NON CE STA. ANZI,

MANCO VIE. HA DETTO CHE VIE, MA NON VIE!

FAUST -     Solo che, se ce sta, che faccio? Me faccio coje

IMPREPARATO?

DIAVOLO 1 - Giusto. Come fai a capì se ce sta?

FAUST -        Dunque, se se mette la gonna........ ce sta.

DIAVOLO 2 - Verissimo: So tutte uguali: Se a n'appuntamento te

ARIVANO CO LA GONNA, ALLORA CE STANNO. COI CALZONI

TUTTI INSIEME -          NIENTE !!!!!

DIAVOLO 3 - Psicologicamente e anche materialmente impenetrabili equivalenti a un "nun-me-te-filo-proprio-da-quà-nun-se-passa". Fatte conto er muro de Berlino de na

VORTA.

FAUST -        La gonna invece....... se poi se mette la minigonna è il

massimo il non plus ultra delle aperture. e' un
segnale preciso, un messaggio a chiare lettere, come
dire: io so già arivata fino a qua.......

MEFISTO -   ............ Al resto pensace te. E1 un invito al delirio dei

SENSI, ALL'ABBANDONO TOTALE...................

FAUST -           E SE SE METTE I CALZONI ????????????

DIAVOLO 3 - ANCHE PERCHÉ MÒ I CALZONI RIVANNO FORTE .... SÒ PIÙ PRATICI.

FAUST -       Poi lei è sportiva, je piace core, va in motorino...... eh

già ! Se vie in motorino se mette I calzoni !!!


DIAVOLO 1- Allora però ce sta lo stesso perché I calzoni se li

METTE PERCHÉ VIE IN MOTORINO E NO PERCHÉ NUN CE STA.
FAUST -                    INSOMMA PE STACCE DE SICURO DOVREBBE VENÌ IN

MINIGONNA E IN TASSI.

DIAVOLO 3 - Però se vie in tassi e coi calzoni......

TUTTI INSIEME -         NIENTE!!!!!

MEFISTO - Se invece viene in minigonna e motorino......

FAUST - Allora è 'na favola, perché vol dì che ce sta a tal punto che s'è messa la minigonna e il motorino apposta

....... Devo sta calmo........ che quando me innervosisco

me puzzano le ascelle (si odora) ancora niente........ a

proposito ! me devo lava !!!

DIAVOLO 1- Ma no che te lavi a fa? Tanto non ce sta .... anzi non vie

PROPRIO........

FAUST -              E SE POI VIENE? SE POI VIENE CE STA E PUZZO? SE POI

M'ACCORGO CHE PUZZO, ME INNERVOSISCO, COMINCIO A SUDA E PUZZO ANCORA DE PIÙ !!

DIAVOLO 2- Poi vajelo a spiega che quello è solo nervoso e no

PUZZA. FAUST-        lO ME LAVO.

DIAVOLO 3- MA SE POI NUN VIENE, CHE TE SEI LAVATO A FA? FATICA SPRECATA.

FAUST -      Famo 'na via de mezzo: Me lavo fino a qua.
MEFISTO - E no, che fai? Salti er mejo?
FAUST -      Me potrei lava pè diagonale......

DIAVOLO 1- E NO, DOPO PUZZI DE CARABBINIERE.

FAUST   -                       L'IDEALE   SAREBBE   CHE   LEI   C'AVESSE   UN   FORTE

RAFFREDDORE.

DIAVOLO 2- Macché, I raffreddori quando servono nun ce stanno

MAI.

FAUST-      Ho trovato!

MEFISTO - ^(TIRANDO FUORI UNA BOMBOLETTA DI SPRAY) VAI

COR DEODORANTE !  REXONA NON TI PIANTA IN ASSO ........

(GLIELA DA'. FAUST SI SPRUZZA E SPRUZZA TUTTO

INTORNO)    COSÌ    JE    DEPISTI    L'OLFATTO    BONIFICANDO

L'INTERO TERRITORIO.

FAUST -      Me dispiace pél buco dell'ozono..... oh!, io certe volte

NON ME DEODORO PÈ NUN FA MALE AL BUCO DELL'OZONO.

DIAVOLO 3- ME SA CHE JE FAI PIÙ MALE SE NON TE DEODORI.

FAUST -      Allora, ricapitoliamo: Lei se mette là....... (SUONANO

ALLA   PORTA)   ...    MA  COME,   GIÀ   STA   QUA?????   (SI

ODORA)

MEFISTO-  Allora È venuta!!!

FAUST -        ALLORA SE PÒ FA !!!

DIAVOLO 1- Calma, che tra il venire e il fare c'è di mezzo il mare.


FAUST-      Voi che fate?

DIAVOLO 2- Noi restiamo quì. che te damo fastidio?

FAUST -        NO, NON ME DATE FASTIDIO.

DIAVOLO 3- Oggi te famo da alter ego. E poi semo invisibili !

FAUST -     Invisibili in che senso?

MEFISTO -  Nel senso che nun ce s'è filato mai nessuno.

FAUST -         (ANDANDO AD APRIRE)  DIO,  FA CHE CI ABBIA LA

MINIGONNA. (TRE VOLTE).

TUTTI I DIAVOLI -     (A DIO) OH FA CHE CI ABBIA LA MINIGONNA, SENNÒ

QUESTO....... (ROMPE).

(ENTRA MARGHERITA. INDOSSA I CALZONCINI ATTILLATI. SI SIEDE SULL'ALTRO SGABELLO) (NON VEDRÀ' MAI I DIAVOLI)

MARGHER -  ALLORA, QUESTA È CASA TUA....... (GUARDA) CARINA......

FAUST   -               (RIENTRA.    COME    I    DIAVOLI    LA   GUARDA

CONTRARIATO)             MA........... CHE............ TE...........

SEI MESSA ?

MARGHER-   I CALZONCINI.

FAUST -            (Al DIAVOLI) "INI" PERÒ ........___

jl TUTTI I DIAVOLI (SCUOTENDO IL CAPO)(Niente1.....

MARGHER -   (FACENDO UNA SGAMBATA) SONO COSI COMODI...........

FAUST -         Eh già so' 'na spece de minigonna.

MARGHER -      No, ma che dici? Sono tutta un'altra cosa ...

(RISGAMBA)
MEFISTO - Niente .... se non altro è una RAGt<zzh che sgamba...

MARGHER-    SPECIE SE VAI IN MOTORINO.

FAUST -            AAAAH SEI VENUTA IN MOTORINO PERCHÉ CI AVEVI IL
CALZONCINO......

MARGHER -   No, so venuta in autobus.

FAUST -     (IN CRISI) IN..... AUTOBUS?...... MÒ PERCHÉ IN AUTOBUS?

MARGHER -    MA PERCHÉ ME STAVA PIÙ COMODO...

FAUST -     (IN CRISI) AH NON PERCHÉ CI AVEVI LA MINIGONNA !! MARGHER-    MA QUALE MINIGONNA?

DIAVOLO 1- NO, VOLEVA DIRE: IL MOTORINO IN TASSÌ  CIOÈ ......   IN

PRATICA........ (A FAUST) MA PERCHÉ S'È MESSA A SEDE LÌ?

FAUST-   Giusto! Perché te sei messa a sede lì?

MARGHER-    PERCHÉ DOVE MI DOVEVO METTERE?
DIAVOLO 2-VAI LO STESSO........ VAI COME SAI....

(FAUST VA NELLA POSIZIONE STUDIATA PRIMA. PERO' CAPITA DI SPALLE A LEI MA DICE LA BATTUTA LO STESSO)


FAUST -              NO, PERCHÉ VOLEVO DIRTI..... VOLEVO DIRTI....... CHE

QUANDO SORRIDI CON GLI OCCHI.. (SI INTERROMPE;

SI ODORA UN'ASCELLA). ECCOLO LÀ !!!

MARGHER -   (NON LO VEDE MA ANNUSA L'ARIA) MA CHE È STA PUZZA?

DIAVOLO 3- T'HA TANATO.

FAUST -         (STRINGENDOSI DI SCATTO LE ASCELLE AL

TORSO) NO..... È CHE IERI SERA ME SO CUCINATO UN

PIATTO CINESE........ SPECIALISSIMO.

MARGHER -   AH SI? E CHE PIATTO?

FAUST -       Ascelle fritte alla cantonese. DIAVOLI -      BBÒNE!

MARGHER-   ASCELLE FRITTE?

FAUST -       Si, so ascelle de pescecane fatte panate e fritte co

MOLTA CIPOLLA SOPRA..........

MEFISTO-  'NA BOMBA!  SE MAGNA COR NASO........

FAUST -        Però ha impregnato l'ambiente.........

MARGHER -    MA IO SENTO PUZZA DI DEODORANTE DI TERZA CATEGORIA.

FAUST -       No, no .... (SI ODORA) ti assicuro so ascelle de

PESCECANE DE PRIMISSIMA CATEGORIA ... DEL RESTO, SI SA,

ANCHE I PESCI SUDANO.... SPECIE I PESCECANI CHE

DEVONO STA SEMPRE IN MOVIMENTO SENNÒ ASFISSIANO.

MARGHER -   Ma quì asfissio io!

DIAVOLO 1- E PÈ FORTUNA CHE NUN TE PIANTAVA IN ASSO !!
FAUST -          M'HA PIANTATO IN ASSO.

MARGHER-   CHI T'HA PIANTATO IN ASSO?

FAUST -      Patrizia.

MARGHER-   CHI È PATRIZIA?

FAUST -          LA MIA EX. E LE EX LASCIANO IL SEGNO.......... PERÒ MATURANO

..... COME LE PERE.

MARGHER-   COME LE PERE?

DIAVOLO 2- LO SAPEVO CHE ANNAVA A FINÌ CHE SE FACEVANO LE PERE ....

FAUST -      Senti non è che niente niente ci hai una punta de

RAFFREDDORE?

MARGHER-   lo? No ! (RESPIRA FORTE) FAUST-       NO CHE FAI?

DIAVOLO 3- Piano che te fa male !

MARGHER -   TUTTO LIBERO. A ME MI SA CHE SIAMO UN PÒ NERVOSETTI. FAUST -         NO NON È NERVOSO È PROPRIO PUZZA .... DE ASCELLA DE PESCECANE.

MARGHER -  Mi sa tanto che 'sta Patrizia t'ha massacrato.


FAUST -      Ebbene si, ha lasciato una macchia indelebile. E' per

QUESTO CHE ADESSO TU SEI QUI: IL MIO SMACCHIATORE.
(AVVICINANDOSI) VOLEVO DIRE.. VOLEVO DIRE.....

MARGHER-   E DILLO.

FAUST-        CHE MI SENTO UN GRANDE TRASPORTO.....

DIAVOLO 1- Fatte conto un TIR..

(LE BOCCHE DEI DUE SI AVVICINANO)

FAUST -     Volevo dire........

MEFISTO -    (FACENDO SCHIOCCARE LE DITA) ALT ! (I DUE SI

BLOCCANO) STAI IN ZONA RISCHIO. TE LI SEI LAVATI I DENTI?

FAUST -       (ALZANDOSI) O Dio NO !

MEFISTO - E CAPIRAI SE JE DAI UN BACIO COR RISUCCHIO A QUESTA LA STENDI. HAI PURE MAGNATO LE ASCELLE FRITTE ! (LEI E' RIMASTA IMMOBILE).

FAUST -      Vabbè. Apnea (SI IPERVENTILA).

DIAVOLO 1-SE.... MAIORCA CÒ LA LINGUA DE FORI...........

FAUST -       VOLEVO DIRTI........ (PRENDE FIATO, FA PER BACIARLA)

DIAVOLO 2- E POI NUN C'HA LA MINIGONNA.
FAUST-       (DISTAENDOSI) E'VERO.......

MARGHER-   VERO cosa?

FAUST -        E' CHE NUN ME TORNANO I CONTI.

MARGHER -      QUANDO I CONTI NON TORNANO LE CONTESSE SI DANNO
ALLA PAZZA GIOIA..........

FAUST -      Era 'na battuta? DIAVOLO 3- Temo di si.

MARGHER-   Si ERA UNA BATTUTA.

FAUST -       FA VERAMENTE molto ridere ....(FA PER BACIARLA)....

MARGHER -    (ALZANDOSI DI SCATTO) SUL 98 C'ERA UN SACCO DI

GENTE .......  È UN AUTOBUS SEMPRE AFFOLLATASIMO ......   È

DIVERTENTE .... TUTTI CHE TI TOCCANO... UN SACCO DI TIPI

STRANI ....

FAUST -          (COME LEI) EH GIÀ ! ORMAI SULL'AUTOBUS CI VANNO SOLO

TIPI STRANI.   I  NORMALI PIJANO IL CAMMELLO O IL RISHÒ

....(LA ABBRANCA).... SENTI io.... io....

MARGHER-   (CI STA') Si.... TU? Tu? Tu? Tu? MEFISTO -  'DO VAI? 'O SENTI CHE È OCCUPATA?

FAUST-      Che sei occupata?

MARGHER - A PROPOSITO, DOV'È IL BAGNO?

FAUST -      Prima porta a destra.

MARGHER -  (ANDANDO) PRIMA PORTA? MA SE C'È SOLO QUELLA !......

FAUST -      Appunto, cosi uno non si sbaglia...... (LEI ESCE).

DIAVOLO 1-Fuga tattica.

FAUST -         ECCO PERCHÉ IL BAGNO SI CHIAMA "RITIRATA".


DIAVOLO 2- Certo, se ce pensi bene, chissà mò che sta a fa li

DENTRO?

FAUST-     Che sta a fa? Niente.

DIAVOLO 3- Eh già, perché al bagno nun fanno mai niente. Vanno ar

BAGNO E BASTA.

FAUST -    Certo. Entrano li, se danno 'na guardata allo

SPECCHIO .......  TUTTO OK .....  'NA RINFRESCATA DE ACQUA

RUGIADOSA  ......    N'ANTRA GUARDATA ALLO  SPECCHIO  ...

ARITUTTO OK .... INSOMMA, LE DONNE AR BAGNO CE VANNO PER HOBBY.

MEFISTO -   NO COME NOI CHE INVECE, LI MASSACRAMO I BAGNI ........  CE

FAMO LE PEGGIO COSE ....  LI SFONNAMO I  BAGNI .........   UN

MACELLO .......  SCHIFEZZE .... DE TUTTI I TIPI ... STERCO SUI

MURI.......

FAUST -      Invece loro.........

TUTTI INSIEME -   NIENTE!!

FAUST -            "SO ANDATA AL BAGNO". PRATICAMENTE   COME ESSESE

FATTA UNA CORSA LEGGIADRA SU PRATI DE MARGHERITE CO LE TRECCE AL VENTO. IN PAROLE POVERE, LE DONNE COL BAGNO NON C'ENTRANO NIENTE.

DIAVOLO 1- Eppure nun se sa perché, stanno sempre lI dentro. FAUST -      Eppure, lei certe cose nun le pò fa.

DIAVOLO 2 - NOOOOOO! NUN LE HA MAI FATTE. LEI NON LE FARÀ MAI.!!

FAUST -       Perché non è possibile che faccia certe cose come le

FACCIAMO NOI. NON É UMANO, NON SAREBBE UNA DONNA,

NON SAREBBE UNA DEA.........

DIAVOLO 3 - ME FAREBBE VENÌI BRIVIDI SOLO A PENSACCE.......

FAUST -      Al massimo, tiè..... la pipì.

MEFISTO - Si, in fondo la pipì è na cosa romantica: un filo d'oro di

BOLLICINE LIQUIDESCENTI............

FAUST -        ........................... UN'ACQUERUGIOLA CHAMPAGNESCA DI BRINA

VESPERTINA DOC...................

DIAVOLO   1-   ............... Uno  zampillo  iridescente,   preludio  di

ARCOBALENI AFRICANI......................

FAUST -      Si, però....... venti minuti de zampillo................

DIAVOLO 2 - NON CI PENSARE E ANDIAMO AVANTI ... DOVE ERAVAMO RIMASTI?

FAUST -       AL BAGNO. (GLI PRENDE UN COLPO A TUTTI)

INSIEME-    ILBAGNO!!!!!!!!!!!!!!!!!

FAUST - (VA DALLA PARE DEL BAGNO. PARLA AD ALTA VOCE PER FARSI SENTIRE DA LEI) Senti, SE TROVI UN Pò Di disordine, non te spasventà . i pedalini appesi al filo li

devo ancora lava ......  so un pò sporchi ..........  non li

tocca!....... Anzi , non te ce avvicina pè gnente! le.......


LE....... MUTANDE CHE VEDI SUL LAVANDINO, QUELLE, INVECE

NON SO SPORCHE!

DIAVOLO 3 - SO PROPRIO MARONl!!!!!!

FAUST -            LA........ LA.......... CARTA IGIENICA PURTROPPO È FINITA, PERÒ

CE  STA IL CORRIERE  DELLA  SERA  PROPRIO  LÌ VICINO Al

GIORNALETTI PORNO........

MEFISTO - (A LUI) PORNO?

FAUST -         No, ma che porno?!?!?! Ma quali porno !?!?!?! So

PUBBLICAZIONI DEI MISSIONARI DEL BORNEOM NON LI APRÌ CHE SO PIENI DE PRIMI PIANI DE LEBBROSI!!

DIAVOLO 1- (RICORDANDOGLIELO) Lo SCIACQUONE!

FAUST -        Ah già. Lo sciacquone non funziona, però ce sta il

SECCHIO SOTTO AL LAVANDINO!! PERÒ SE LEVI IL SECCHIO E APRI IL RUBINETTO, ALLAGHI TUTTA CASA.

DIAVOLO 2 - (COME LUI) QUINDI, PRIMA USA IL SECCHIO, POI RIMETTILO
SOTTO AL LAVANDINO E POI PUOI APRI IL RUBINETTO PE RIEMPI
IL SECCHIO! ....... ONO?!?!?

FAUST -      Esattamente il contrario !!!

DIAVOLO 3 - Niente..... caporetto su tutto il fronte.....

FAUST -          FU UNA CATASTROFE. IN PRATICA USCÌ DAL BAGNO DOPO 40

MINUTI, DISSE CHE LE ERA VENUTO UN FORTE MAL DI TESTA E SE NE ANDÒ!!

MEFISTO -  INSOMMA, MORALE?

FAUST -      Morale: Bisogna ricomincia tutto da capo.......

MEFISTO- E CIOÈ?

FAUST - E CIOÈ, NEL NOSTRO MENAGE, CI SIAMO MESSI INSIEME SETTE
VOLTE, POI CI SIAMO LASCIATI SETTE VOLTE E POI CI SIAMO
RIMESSI INSIEME SETTE VOLTE.... (USCENDO)

MEFISTO - (SEGUENDOLO) AMMAZZA, ALLORA PIÙCHE UN MENAGE È
STATA NA TABBELLINA DEL SETTE.............


_______________________________________________________ Scena 6

*

Lascia perde l'Amore e non fai nessun danno, lascia perde l'Amore e ci guadagnerai.

ah l'amore ma che farai? Pertanto lascia perde l'amore e lasci perde solo guai, e abbracciamoci e assaggiamoci e sbattiamoci un pò.

Non ci sta niente nel tuo cervello

di uguale al mio

non c'è niente di quello che pensi

che penso anch'io.

Mannaggia a questa ridicola pazza diversità

che ci divide e ci fa fessi,

fesso tu e fessa anch'io,

fesso tu e fessa anch'io,

fesso tu e fessa anch'io.

lascia perde l'amore e lascialo per gli altri, lascia perde l'amore specie se c'è lui.

Ah, l'Amore basta che lo fai pertanto lascia perde l'Amore e fallo solo insieme a lui. e abbracciamoci e assaggiamoci ' e sbattiamoci un pò.


________________________________________________ Scena 7

(MONOLOGO DI GOETHE)


______________________________________________________ Scena 8

(ENTRANO FAUST E MARGHERITA. STANNO LITIGANDO

ANIMATAMENTE)

MARGHER-  L'HAI GUARDATA!

FAUST -      Ma ti dico che non l'ho guardata!

MARGHER E ALLORA COME FAI A SAPÈ CHE ERA BIONDA?

FAUST -         Ma no..... cioè....... ho visto un attimo de capello

GIALLO CHE PASSAVA.

MARGHER - AH SI? E TE SEI GIRATO A GURDÀ IL CAPELLO.

FAUST -     Certo. Da cui "sta a guarda il capello".

MARGHER -   A STOLTEZZA? (INDICA IL SEDERE) Hai GUARDATO A

ST'ALTEZZA QUA.
FAUST -       E BEH............. ERA UN CAPELLO LUNGO..................

MARGHER -  MAGARI CO DÙ COSCE ATACCATE SOTTO.

FAUST -   Ah, ecco che erano quelle du cose che se movevano

....... MICA CIAVEVO FATTO CASO...........

MARGHER - SEI UN MAIALE.!!

FAUST -      Ma dai, ho solo dato un'occhiata...........

MARGHER -   BEH, L'HAI SFONDATA A QUELLA, CO N'OCCHIATA!! MOMENTI LA METTI IN CINTA, CO N'OCCHIATA!!

FAUST -      Ma guarda che ce sto attento.....

MARGHER  -     AH,   SEI  STATO ATTENTO  .......   CIOÈ HAI  GUARDATO CON

ATTENZIONE ! .....

FAUST -         NO, VOLEVO DIRE CHE SO STATO ATTENTO A NON METTERLA

INCINTA............

MARGHER - AH, ALLORA CI HAI FATTO L'AMORE !?!?!

FAUST -         NOOOOOO !  VOLEVO DIRE...... MA COME SE PÒ?...... QUELLA

È PASSATA ....  UN ATTIMO, IO,COSÌ, PÈ CASO ......  IN QUEL

MOMENTO M'È PRESA 'NA BOTTA DE CERVICALE E ME SO

GIRATO.......

MARGHER   -      HAI   FATTO   QUASI   UN   SALTO   MORTALE   PE   GIRATTE  A

GUARDALLA!!

FAUST-      Merito del fisico.
MARGHER- Suo????                                      v

FAUST -      No, mio! Colpa della cervicale!!

MARGHER -     CERVICALE NEL SENSO DI CERVO;  QUINDI  IO SAREI  UNA CORNUTA!?

FAUST - Ma che stai a dì? Ma chi t'ha detto cornuta?
MARGHER - Tu, adesso, lo senti? Hai detto "cornuta"!!!
FAUST -      Ma no te....... casomai quella....... l'animaccia sua !!!


MARGHER- AH, ALLORA JE METTI LE CORNA CO ME!? BRAVO!

FAUST -        Ma che stai a dì? stai calma! Quando fai la gelosa

DIVENTI RIDICOLA! MARGHER - E TU QUANDO FAI IL GUARDONE DIVENTI SCHIFOSO!!

FAUST -     Ma quale guardone??

MARGHER - COME SE NON LO SAPESSI CHE TE VOI LAUREA IN MEDICINA PÈ POTÈ VISITA LE DONNE NUDE!

FAUST -      Ma se me sto a specializza in gerontologia!

MARGHER - APPUNTO PE GUARDA LE VECCHIETTE NUDE!

FAUST -      Se permetti, le vecchiette nude me fanno schifo......

margher - ah, allora l'hai guardate! lo vedi? e' come penso io!

Ma lo sai che ti dico? insieme- mavammoriammazzato/a!! (lei esce)

FAUST - (E1 RIMASTO CON LA MANO ALZATA NELL'ATTO DI MANDARCELA. SE LA GUARDA, LA PORTA DAVANTI AL VISO) Però che bella mano che c'ho. Solo lei me

CAPISCE, SOLO LEI SA FARMI FELICE SENZA FAMME PESA CHE PRENDE     LA     PILLOLA,      SENZA     PROBLEMI,      GELOSIE,

INCOMPATIBILITÀ     DI     CARATTERE     ..      CERTE     VOLTE,

GUARDANDOLA, PENSO.......... MA FOSSE LEI LA COMPAGNA

DELLA MIA VITA? (SE LA ACCAREZZA)        

DONNA 3 - (ENTRANDO) SCUSI......

FAUST -        (VEDE TERRORIZZATO CHE E' UNA DONNA. SI GIRA

DALL'ALTRA PARTE) CHI È?

DONNA 3 -  SCUSI, VOLEVO UN'INFORMAZIONE...........

FAUST -         (IN PREDA A TERRORE CERCA DI NON GUARDARE)

NO, PER FAVORE VA VIA .......  CHE SE TORNA QUELLA E TE

VEDE CHE TE VEDO SO DOLORI.....

DONNA 3 -  MA VOLEVO SOLTANTO UN AIUTINO..........

FAUST -         (SI E' COPERTO GLI OCCHI CON LE MANI, SBIRCIA)

Un aiutino?? DONNA 3 - Si, siccome mi si è sfilata una calza dietro e devo

ANDARE        A        UN         PROVINO         PERCHÉ    FACCIO    LA
SPOGLIARELLISTA.........

FAUST -     Capirai....... spo .... glia .... rellista..... (SBIRCIA TA LE

DITA MA E' COMBATTUTO DAL TERRORE) SENTI, PER
IL MIO BENE, VATTENE.....

DONNA 3 - Ma per favore, mi dica solo fin dove arriva la SMAGLIATURA.... (TIRA SU LA MINIGONNA)

FAUST -          (URLA) Nooooo! Non È GIUSTO..... (POI CI RIPENSA

RAPIDO) VABBÈ....... GUARDO (SI GIRA ESATTAMENTE

DALL'ALTRA   PARTE    PER   NON    GUARDARE)    LA

SMAGLIATURA ARRIVA DA QUI FINO A Li....

(LEI CERCA DI METTERGLISI DAVANTI. LUI LA SCHIVA ECC... )


(SI SIEDE)
DONNA 3    -    DEVE ESSE DA STÈ PARTI ........  (PRATICAMENTE GLI

PORGE IL SEDERE)
FAUST -       (SBIRCIANDO E NON) CAPIRAI......... GUARDA CHE PARTI!......

(COME SOPRA) Si, guarda è lunga per cosi e parte da

PER DI SU FINO A DA PER DI GIÙ...

DONNA 3 -  MA GUARDI BENE! (RIESCE A METTERGLI IL DIDIETRO

DAVANTI AGLI OCCHI CHE LUI TIENE TAPPATI CON

LE MANI PER NON GUARDARE):
FAUST -         Simili, TE RIPETO CHE È COME DICO IO ....  DAPPERDILLÌ A

DAPPERDIQUl!!!! MARGHER   -      (RIENTRA,   LI   VEDE,   SPALANCA   LA   BOCCA)

Aaaaaahhhhhh!!!!!! (LUI RIMANE GELATO COSÌ COM'E1

SENZA ALZARSI) E IO CHE SONO TORNATA INDIETRO PER CHIEDERTI SCUSA! AAAAAAAHHHHHHHHH! (ESCE).

FAUST -       (SI SOLLEVA, AL PUBBLICO) Devo RICONOSCERE CHE SE

C'È UNA COSA IN CUI MARGHERITA NON HA MAI SGARRATO UNA VOLTA È LA PUNTUALITÀ. VOLETE UNA PROVA? (SI RIMETTE CON LA FACCIA VERSO IL SEDERE DI DONNA) (RIENTRA MARGHERITA)

MARGHER - (COME SOPRA) Aaaaaahhhhh! (ESCE) (LUI RIPETE L'OPERAZIONE. MARGHERITA RIENTRA) MARGHER - AAAAAAHHHHH! (ESCE) FAUST-     (AL PUBBLICO) Visto????

DONNA 3 -  MA CHE È GELOSA QUELLA?

FAUST -       Chi Margherita? Come se vede che tu non hai capito

NIENTE DE LA VITA. MARGHERITA È 'NA DONNA COMPLETA. IL
SUO AMORE È...... PAURA DE PERDEME.

(ENTRA MARGHERITA. CON LA PISTOLA. LA PUNTA CONTRO

FAUST CHE RIMANE AGGHIACCIATO CON DONNA3 CHE GLI SI

AGGRAPPA. MARGHERITA SPARA TRE COLPI MA SI SENTONO

SOLO I TRE CLIC DELLA PISTOLA)

MARGHER -   (GUARDANDO FURENTE LA PISTOLA) Aaaaaaahhhh!

(ESCE).
FAUST -                  (TRANQUILLO COME  SOPRA)  Perché, vedi,

Margherita è una donna completa, c'ha 'n sacco de

cose.... l'unica cosa che non c'ha.......

donna 3 - e'il self-control??

faust -       no, le cartucce. non ce l'ha mai avute, ringraziando

Iddio.......

DONNA 3 - Vabbè! Morale?


FAUST - Morale: (LA GUARDA PESANTEMENTE) CI HAI UN BEL CAPELLO. (RICORDANDOSI DI MARGHERITA; LA INSEGUE) Margherita!!!! (ESCE).


_______________________________________________________ Scena 9

(ENTRA D0NNA2 E PASSEGGIA CON DONNA1)

DONNA - II mio s'arrabbia perché porto le minigonne talmente corte che mi si vedono le mutande. te rendi conto? Non vuole che mi si vedano le mutande!

donna 2 -   e quindi, niente più minigonne?

DONNA - No! Niente più mutande!

DONNA 2 - II mio mi ama a tal punto che da circa un mese e mezzo mi scrive una lettera d'amore al giorno! te rendi conto? Anche se abitiamo a cento metri di distanza l'uno dall'altra ogni mattina, alle nove, mi arriva puntualmente una sua lettera d'amore!

donna 1   - e che ti scrive?

DONNA 2 -   Mi scrive "Amore mio grandissimo............ pure stasera

C'HO DA FA".

DONNA 1   - Col mio a letto è una favola e ti assicuro che quando

DICO CHE A LETTO È UNA FAVOLA, VOGLIO DÌ PROPRIO CHE È UNA FAVOLA. DONNA 2 -     IN CHE SENSO È UNA FAVOLA?

DONNA 1   - Nel senso che s'addormenta subito. ! «

DONNA 2 -   II mio nun fa altro che dì dalla mattina alla sera che

lui è il Davide di Donatello. Se spoja nudo, se mette in

posa, se guarda allo specchio e dice tutto felice che

lui è il Davide di Donatello. DONNA 1   - Beh, in effetti manco a fallo apposta, lui se chiama

proprio Davide. DONNA 2 -    Si, però, manco a fallo apposta, c'è pure un certo

Donatello che je manda un mazzo de rose al giorno! DONNA 1  - II mio quando al mare facciamo il bagno, con un grido

BELLUINO, MI AFFERRA, MI AVVINGHIA, MI AVVILUPPA SELVAGGIAMENTE COME UNA PIOVRA E MI TRASCINA NEL PROFONDO DEGLI ABISSI.

DONNA 2 -   Uhao! Non sa proprio contenersi!

donna 1   - no, non sa proprio nota!

donna 2 -   il mio, in quanto a biancheria intima, ha le idee molto

confuse. Me vole 'na sera in rosso, 'na sera in rosa,

'na sera in nero..............

donna 1  - e qual'è il problema?? DONNA 2-   Che vado in bianco comunque!

(ESCONO)


___________________________________________________ Scena  10

(ENTRA DIAV0L01)

diavolo 1 - io sono ingravidetor, la risposta della seconda

repubblica al calo demografico. calo....... per quanto

mi riguarda non è mai calato. perché io sono fertile,
ma talmente fertile che sopra al petto me ce cresce la
rughetta. slssignori, sono il fattore e tanto pe
incomincia me vorrei tanto fa na fattoria. c'ho 55 figli
sparsi per il mondo co' 55 ragazze madri che quando
me incontrano me corcano de botte; perché io quando
colpisco faccio sul serio, so loro che quando
colpiscono fanno male.                       ho uno sguardo

talmente penetrante che se me levo l'occhiali, minimo minimo so dù gemelli. al posto dei lombi c'ho dodici cilindri biturbo e al posto di quello che sai, di quello che pensi e de quello che vorresti vede, c'ho 'na bestia assassina. wanted! so specializzato ne la cinquina: Cinque donne in fila una dietro l'altra, tutte in una volta; e l'ultima in fondo è quella che strilla de più,

l'altre....... chiedono pietà. quando vado co' una,

tanto pe comincia,   me tira subito:   soprammobili,

commodini .....  me tira tutto! poi me chiede di non

ucciderla, poverina, poi me chiede l'ultima sigaretta, ingenua, e poi me chiede i danni, stronza! so stato precocissimo. la prima donna che c'ho avuto, è stata la baby-sitter: Posseduta durante cambio pannolino; tanto che dopo m'ha detto: "ho fatto l'amore con Pampers".Però sono anche un buono. Quando vado a depositare alla banca del seme, all'altri je danno la provetta .... a me la damigiana! sono talmente un'assiduo della banca del seme, che solo perché c'ero io, hanno dovuto mette il bankomat. molto pratico ma dolorosissimo; specie quando se inceppa la macchinetta o ancora peggio, quando se sbajano e te ritorna indietro quello de 'nartro. adesso c'è il boom delle mamme-nonne tramite fecondazione artificiale, e cioè donne che a 70 anni dicono " vabbè forse è ora * de fa 'n fijo, però nun vojo omini pe casa". c'ho 7 vecchiette di 78 anni in lista d'attesa dal '68. se le faccio aspetta n'artro pò, invece del parto, je fanno l'autopsia. Perché il problema delle mamme-nonne non è tanto il parto, quanto il dopo parto; cioè io appena


le vedo, dopo parto proprio pè 'na settimana. je lo mando pe fax. j'arriva un pò piatto, ma j'arriva. li regazzini però crescono bene. se svezzano subito: Quando escono de casa so loro che portano in carrozzella la mamma-nonna, je cambiano loro er pannolino a lei. hai capito come so forte?! hai capito come so bello?!  hai capito come so tanto?!  hai

capito?! hai .....  ahhhhh .... ahhhhh......... hai capito .....

ok . Ciao!


___________________________________________________ Scena  11

MARGHER -   (ENTRANDO) Si, si, l'ho lasciato io, l'ho lasciato io.

o m'ha lasciato lui? dunque .....  io j'ho detto: "

Guarda basta, lasciamoci" e lui ha risposto "Vabbè!" io allora gli ho detto: "allora lasciami!" e lui: "no lasciami tu, se non altro pè questione de cavalleria". Però in pratica m'ha lasciato lui; anche se però poi ha detto che ero io a lasciallo. insomma, chi ci ha

lasciato? io non ce sto a capì niente .  me sa che

l'unica è rimettese insieme.....   (esce).

(ENTRANO MEFISTO E FAUST. STANNO DISCUTENDO)

MEFISTO   - Ora tu devi spiegarmi perché, dico, perché devi andà

CÒ UNA DONNA? DOPO CHE HAI FATTO ZUN ZUN UN PAIO DE VOLTE, MA CHE T'HA RISOLTO LA VITA?

FAUST -       Ma che c'entra? E poi nun è Zun Zun.

MEFISTO    -   E CHE È? ZlBIDÌ ZIBIDÈ IN BUCA C'È? LA SOSTANZA È QUELLA!

Invertendo I fattori, la fattoria rimane sempre la stessa! FAUST -         Non è vero! lo quando vado da una donna ce trovo

L'HUMUS, CE TROVO LA FANTASIA, INSOMMA, CE VADO PERCHÉ CE TROVO UN SACCO DE COSE!

MEFISTO   - Per esempio, ce poi trova pure n'antro. Come te metti

poi?

FAUST -       Ma casomai, come se mette lui! MEFISTO   - Ma perché lei? Perché proprio lei? Il mondo è pieno

DE MARGHERITE! CE SO PIÙ MARGHERITE CHE CRISANTEMl!

FAUST -       Perché Margherita è bella, perché me piace, perché

ME DEVE RIDA 200 MILA LIRE CHE J'HO PRESTATO, PERCHÉ
CE PIACE A TUTTI E DUE BEAUTIFUL, PERCHÉ HA VOTATO
PANNELLA COME ME.....

MEFISTO  - Ah, allora eravate voi due.........

FAUST -           E POI (SI GUARDA LA MANO) PERCHÉ LA MIA MANO ORMAI

È STANCA...... COMINCIANO LE PRIME RUGHE .....  QUALCHE

SMAGLIATURA.......

MEFISTO   - (GUARDANDOGLI LA MANO) .  FRA UN PO' ENTRA IN

MANOPAUSA.

(ENTRANO MARGHERITA, DONNA 1 E DONNA 3)


MARGHER   - COMUNQUE, SE VUOI PROPRIO IL MASSIMO DELLA

SODDISFAZIONE, LO DEVI METTE CO LE SPALLE AL MURO. DONNA 3 -     (STUPITA) MA NON È SCOMODO CON LE SPALLE AL MURO?

DONNA 1   - Ma no, lei dice in senso la to!

DONNA 3 -     E A ME PURE DE LATO ME SEMBRA SCOMODO.

MARGHER   - BASTA UNA SEMPLICE PAROLINA, BASTA UN PIZZICO DI
DIABOLICA FANTASIA LESSICALE..............

DONNA 3 -   Mo' che c'entra Lassie?

DONNA 1   - Ma no! vole dì che le basta una frase. !

DONNA 3 -   Una frase? Ah, io per metterlo al muro una frase ce

l'ho!

D0NNA1   - Ah, si? E quale? DONNA 3 -    (LUSSURIOSA) Me TE SDRUMO tutto! MARGHER   -Mano!. DONNA 3 -   Come no! Funziona! MARGHER   -

e' certo, come è certo che siam donne,

che noi ci abbiamo sempre certe voglie

di farlo diventare presto insonne

con una fantasia che lo scioglie

Soltanto te nella mia vita, soltanto te voglia infinita, soltanto te e un solo tetto, soltanto te qui stretto al petto.

Soltanto te, soltanto te, soltanto te perché soltanto te stai bene insieme a me. soltanto te.

Soltanto te

che mi stordisci,

soltanto te che mi capisci,

soltanto te

dentro al miei occhi,

soltanto te

che poi mi sciocchi.

Soltanto te, soltanto te, soltanto te perché soltanto te stai bene insieme a me. soltanto te.


_________________________________________ Scena  12

(GOETHE: INTRODUZIONE AL SOGNO)


____________________________________________________ Scena  13

(ENTRA LUANA) DIAVOLO 3 -     Luana! (AL PUBBLICO) Luana non esiste. Lei è il

FRUTTO DELLA MIA FANTASIA.   E'   IL MIO SOGNO EROTICO
RICORRENTE PER ECCELLENZA. (A LEI) QUANTI SOGNI ME SO
FATTO CO' TE, EH?
LUANA      -     Ti RICORDI QUELLA VOLTA CHE......

DIAVOLO 3 -   Zitta! Che fai? Non si può dire........

LUANA      -     E QUELLA VOLTA CHE INVECE........

DIAVOLO 3 -   Zitta! Ti dico che non si può dire!

LUANA      -     MA TU CHE NE SAI DI QUELLO CHE VOGLIO DIRE IO?

DIAVOLO 3 -    Perché tutto quello che me so' sognato co' te non

SI PUÒ DIRE.

LUANA    -   Neanche quella volta che poi non è successo niente? DIAVOLO 3 - Ecco questo poi non lo devi proprio dire. (AL

PUBBLICO) NON JE DATE RETTA. TANTO NON ESISTE.  (A
LEI) E POI CHE SARÀ MAI? PE UNA VOLTA.......

LUANA     -      Si ma si comincia con una volta, poi un'altra, poi

UN'ALTRA ANCORA........

DIAVOLO 3 - E' SEMPRE MEGLIO FARE CILECCA IN UN SOGNO CHE NELLA REALTÀ. E POI QUELLA SERA ERO STANCO, STRESSATO, NERVOSO, AVEVO FUMATO 60 GOLUOISE SENZA ILTRO ACENDO 20 CHILOMETRI DI FOOTING FRA UNA GOLUOISE E

L'ALTRA .......   INSOMMA,  QUELLA SERA NON C'ERO CO'  LA

TESTA.

LUANA      -     E NEANCHE CO TUTTO IL RESTO.

DIAVOLO 3 - E VABBÈ! T'HO CHIESTO SCUSA NO?! SARÀ PER UN'ALTRA VOLTA. E POI LO SAI CHE È PER QUESTO CHE QUALCHE VOLTA TI SOGNO NERA: PE NUN RISCHIA D'ANNA IN BIANCO!

LUANA    -   Guarda che io vado nei sogni di qualcun'altro! DIAVOLO 3 - Luana, non mi fare così. Sei L'unica donna che mi sia

STATA FEDELE. ECCO PERCHÉ SEI UN SOGNO. QUINDI NON ROVINIAMO TUTTO.

LUANA -   Allora fra un po' vengo da te. (ESCE)

DIAVOLO 3 - (AL PUBBLICO) SPERO SOLO DI ADDORMENTARMI. ECCO  QUALE  DOVREBBE  ESSERE  LA  MIA  DONNA IDEALE:

Quella che me fa dormì. Buonanotte (SI SIEDE)

(ENTRANO GIUSEPPINA E FILIPPINA. GLI SI SIEDONO ACCANTO

CON LUI AL CENTRO)


DIAVOLO 3 -   Certe volte però I miei sogni si complicano.

GIUSEPP       -     (FA VERSI   E  SMORFIE  VARIE)  PIZZICOTTI  ......

PIZZICOTTI......... PROVA PROVA.......... BREVE BREVE.......... PIAPA

PIAPA........ PRVA PRVA........... BRUR BRUR...............

DIAVOLO 3 - (AL PUBBLICO) LEI È GlUSEPPINA, UNA MIA EX CHE ME SOGNO SPESSO. CON ME SI ESPRIMEVA IN QUESTO MODO, ANCHE SE QUALCHE VOLTA PARLAVA PURE.

GIUSEPP  - Che c'hai na sigaretta?

FILIPPINA - Capisci? Oggi alle prove ho sentito come un'elettricità, una vibrazione impercettibilmente sublime, come uno svuotamento dopo-parto. ero entrata nel personaggio come se rientrassi, come se mi reimmergessi lentamente nel ventre di mia madre. Capisci?

diavolo 3 - e come no?! io ce faccio i tuffi tutte le notti, dal trampolino de dieci metri. (al pubblico) lei invece è Filippina, un'altra mia ex che me sogno molte volte. Fa l'attrice underground. Solo che nessuno ancora le ha detto che l'underground non esiste più da 20

ANNI.

GIUSEPP  - Bello cicciottello....... piapa piapa........

FILIPPINA - Stanislavsky non ha capito nulla, capisci? Non è una

SEMPLICE IMMEDESIMAZIONE. E' CATARSI, È GIOIA, È LIBIDO È COITARE, È TOCCARE IL DENTRO CON LE MANI NUDE, È LIBERARSI IN UN'ANIMA CHE SI FA LA DOCCIA NEL PIÙ PROFONDO DEL PROFONDO.

DIAVOLO 3 -   Anche a me piace molto immergermi nel profondo.

GIUSEPP    -  FAI PESCA SUBACQUEA?

DIAVOLO 3 -   No, meditazione trascendentale.

GIUSEPP  - Che c'hai na sigaretta?......... piapa piapa.........

FILIPPINA - E' SESSO CAPISCI? E' SESSO ALLO STATO PURO, DI QUELLO
CHE TI PARTE DA QUÌ (LA TESTA) PER IRRADIARSI
DAPPERTUTTO IN TUTTE LE PARTI DEL CORPO.............

DIAVOLO 3 -     A PROPOSITO, LO SAI CHE TI TROVO BENE?

GIUSEPP       -     (SECCATA GLI  DA UNA BOTTA) Allora STA

SIGARETTA?
DIAVOLO 3 -       NON CE L'HO ....  HO SMESSO DI FUMARE ......  DA MÒ!!

GIUSEPP  - Piapa piapa.........

FILIPPINA -  (SCA TTA) TU NON MI STAI SEGUENDO!

DIAVOLO 3 -     No, no....... ti seguo, ti seguo. Che devo fa! devo

assume Tom Ponzi pe' seguitte meglio?


FILIPPINA - IO TI STO PARLANDO DALLE MIE VISCERE SCOPERCHIATE, RIVOLTATE, SANGUINANTI E POSSEDUTE DA QUALCOSA DI DIVINAMENTE SUPERIORE, E TU COSA SENTI?

DIAVOLO 3 - (DISGUSTATO) UN PÒ DE NAUSEA. FORSE ERA MEGLIO CHE NON M'ADDORMENTAVO.

(ENTRA ASSATANATA, GRAVE COME UNA VEDOVA)
DIAVOLO 3 -      Aia.... questa poi, proprio non ce voleva, era

PARECCHIO CHE NON ME LA SOGNAVO.  IO LO SAPEVO CHE
STASERA NON DOVEVO MAGNA I BROCCOLETTI RIPASSATI IN
PADELLA!
ASSATAN -  (A LUI FACENDO 7 CON LE MANI) SETTE VOLTE...........

SETTE VOLTE.........

DIAVOLO 3 -      Si, lo so, sette volte.. (AL PUBBLICO) Lei è

assatanata. assatanata de nome e de fatto. con lei
ho avuto una relazione un pò burrascosa e
movimentata; piena de problemi.........

assatan- sette volte m'hai fatto partorire....... sette volte.....

DIAVOLO 3 -    Lo so, lo so...... ma in quei momenti lo sai com'è. lo ti

chiedevo: che devo fa'? E tu mi rispondevi.......

ASSA TAN - Fa quello che ti dice la carne.

DIAVOLO 3 - E IO TE DAVO RETTA! E FACEVO QUELLO CHE MI DICEVA LA CARNE. ECCO PERCHÉ ADESSO SONO DIVENTATO VEGETARIANO.

ASSATAN- Sette volte........ sette volte........

DIAVOLO 3 -     Si, però ho pagato sempre io! In cliniche private

svizzere!

ASSA TAN - Svizzere?!?! A Pordenone! diavolo 3 -     e vabbè! svizzera italiana, e poi a pordenone c'è

l'aria bbona. e' pieno de gente sana, de alpini che

bevono la grappa. c'hanno pure fatto un film in tv:

Disperatamente Julia. assatan   -      (in   trance)   quei   torturatori,   assassini,

assassinarono sette volte il mio corpo. con ferocia

infierirono su di esso, martoriandolo, assatasa....

astatasa..... assa tana........

giusepp  - plapa piapa..........

FILIPPINA - Ma perché oggi mi sei cosi lontano ?

ASSATAN - ASSATATA................

(GIUSEPPINA  FILIPPINA E ASSATANATA- IL TUTTO REITERATO

DIVERSE VOLTE) DIAVOLO 3 -       (AL PUBBLICO) Eccolo là, me s'È incantato il

sogno. (GRIDA) Quadro!


FILIPPINA -  (SBLOCCANDOSI) Tu devi dirmi chi sono io! Mi sento

TUTTI ROSPI NELLE VENE! QUALE, FRA LE CENTINAIA DI ME STESSA, SONO IN QUESTO MOMENTO? COSA DEBBO FARE PER ARRIVARE ALLA CATARSI? E TU COSA VUOI DA ME?

DIAVOLO 3 -     CA-T'-ARSI E TE NE VAI!

A SSA TAN- ASSA TANA TAMENTE!

GOETHE-     ERA MEGLIO SE NON TE VENIVA.

GIUSEPP   -  (A ASSATANATA) CHE C'HAI 'NA SIGARETTA?

ASSATAN-NO

GIUSEPP   - (A DIAVOLO 3) Oh, ma qua non fuma nessuno? Piapa ...

PIAPA......

DIAVOLO 3 -    (DISPERATO) Ma perche non Mi sveglio???? assa tan - (minacciosa) rivoglio indietro i miei bellissimi figli!

Tutti e sette!

DIAVOLO 3 -   Si, mò facciamo "II ritorno dei magnifici sette" ASSA TAN - Rivoglio la carne della mia carne! DIAVOLO 3 -    Al massimo    te  posso rida l'insalata della mia

INSALATA......

FILIPPINA - (URLANDO) Ebbene si, sono stata al letto con Giorgio Strelher!!

GIUSEPP   - (MERAVIGLIA) PlAPA PIAPA......

DIAVOLO 3 -     Ma va? E t'ha insegnato qualcosa? O glil'hai

INSEGNATO TE A LUI?

ASSATAN - (SCUOTENDOLO) RIDAMMELI! RIDAMMELI! PERCHÉ NON ME LI RIDAI?

FILIPPINA - (SQUOTENDOLO) Perché non mi schiaffeggi? Perché

NON MI PUNISCI?

GIUSEPP   -  (SCUOTENDOLO) PERCHÉ NON COMPRI 'E SIGARETTE? DIAVOLO 3 -   (DISPERATO) PERCHÉ NON SONA LA SVEGLIA???

LUANA   -    (ENTRANDO) Ah, un'orgia!!

DIAVOLO 3 -    Ma quale un'orgia? Un mal di testa! .......... Luana, ti

POSSO SPIEGARE TUTTO.........

GIUSEPP   -  E MO'QUESTA CHI È??

DIAVOLO 3 - Niente .... è Luana, un frutto della mia fantasia. NonESISTE..... (LUANA SE NE VA) LUANA!

FILIPPINA -   Ah, non esiste? Co' quelle due cose davanti, non

ESISTE?

DIAVOLO 3 - E MA QUELLE SO' OBBLIGATORIE, SENNÒ NON LE FANNO
ENTRA NEL CENTRO STORICO DEI SOGNI. So' COME DU'
TARGHE ALTERNE.... MA POI TU NON C'HAI STRELHER?

ASSATAN-(SCUOTENDOLO) E io? E io? Chi c'ho io? Chi c'ho?

DIAVOLO 3 -   C'HAI DU' MANI CHE SO' DU' PALANCHE !!!

(SUONA LA SVEGLIA. TUTTE SI BLOCCANO. LUI SORRIDE

SORNIONE) DIAVOLO 3 -  Ragazze, la sveglia.


TUTTE     -    La sveglia????? (COMINCIANO A STACCARSI DA LUI

COME AL RALLENTATORE) DIAVOLO 3 -    Morale: La vita è un sogno o sono I sogni che

AIUTANO A ROVINARE LA VITA?
ASSATAN-(FA 7 CON LE MANI E SE NE VA)
DIAVOLO 3 -  Sette volte .... lo so...............

FILIPPINA - (FA UN CENNO DI RABBIA SCENICA IN PROSCENIO E

SE NE VA) DIAVOLO 3 -   Salutami Giorgio, e salutame pure Milva, Dario Fo,

Franca  Rame,   Pamela Villoresi,   Gabriele  Lavia,

Alvaro Vitali             Salutame chi te pare.

GIUSEPP   - (FA IL CENNO "NON SI FUMA")

DIAVOLO 3 -   La prossima volta te faccio trovare una stecca de

Marlboro.

GIUSEPP   - (IN ESTASI) PlAPA......... (ESCE)

DIAVOLO 3 -     (CON LEI) PlAPA........... (AL PUBBLICO) AVETE CAPITO

ADESSO   PERCHÉ   È    MEGLIO   CHE    SOFFRO    D'INSONNIA?

Soffro?? Ma io "godo" d'insonnia !!! (ESCE).

SOGNEROTICO CERVELLOTICO PSICOPATICO ENIGMATICO.

SOGNEROTICO

sincopatico

programmatico

ultraestetico.

Il sogno in un sogno che gode di un sogno non ha bisogno di un sogno del sogno nella tela di un ragno.

sognerotico

~~                          cervellotico

psicopatico enigmatico.

sognerotico sincopatico programmatico ultraestetico.


___________________________________________________ Scena  14

FAUST - (ENTRANDO) La amo o nun LA amo? Devo decide. Devo soffrire le pene dell'inferno per il calore di un bacio o gioire per un sorriso, una carezza, una mano tra i capelli oppure attaccamme al benemerito e tira forte? Sospingere le mie labbra fra le sue, far scorrere teneramente le dita sul frescore delle sue gote, oppure infilaje na mano fra le cosce? Resistere alla luce dei suoi occhi, resistere al velluto dei suoi sussurri amorosi oppure resistere all'eco dei suoi "nun te ferma, nun te ferma, l'animaccia tua nun te ferma"? amarla di più quando ti dice "amor mio", amarla di più quando ti dice "per sempre" o amarla di più quando ti dice "soltanto te, soltanto te, soltanto te nun me fai godè !". la fregatura è che so' 'n affamato de sesso. forse sarà perché da giovane c'avevo un po' di complessi e ho

cominciato a fa' l'amore a 27 anni ........  quindi io e lui

c'avemo un sacco de arretrati .... quando vedo un donna, io , pe' nun zompaje a dosso, me devo solo che trattene: in pratica, devo contrarre gli addominali all'inverosimile. finora ha funzionato. donne violentate: Nessuna. Ernie strozzate: Tantissime. Perché io, se nun faccio l'amore almeno 4 volte al

giorno ....  me vie il mal de testa. e quindi, in caso di

allarme rosso, ce so' i giornaletti porno.......... pe la

terapia de mantenimento. sempre mejo der mal de testa. in pratica, quando me parte la brocca, me sento 'na cosa che me sbudella da dentro, urla della giungla dentro al piloro, la scimmia cita ne le tonsille, polpastrelli che diventano caimani; me cominciano a trema le gingive, le pupille me se dilatano fino a l'orecchie, comincio a vede le palline ^ a pois, sento le trombe de genova, la milza me se piega a mo' de libbretto de circolazione, er duodeno me se ingoia er fegato, i menischi pijano a mozzichi 'e rotule, il pomo d'adamo m'arriva giù ar sesso e il sesso

m'arriva fino ar pomo d'adamo...... modestamente......

Dopodiché, sul più bello, vado in orgasmo comatoso; nel senso, cioè, che me piace talmente tanto, che

vedo tutto nero e..... boooom! faccio scopa pure cor

pavimento!


___________________________________________________ Scena  15

MEFISTO -    (ENTRANDO, A FAUST) Si, CAPISCO BENISSIMO tutto

questo, però tu me devi spiega' perché lei? perché

proprio Margherita?
FAUST -            Uffa....... perché lo dice pure Cocciante: perché

Margherita è bella,  perché Margherita è vera,

perché Margherita ama e lo fa una notte intera! Che

vor di' secondo te? mefisto- che se l'è fatta pure lui. faust -       insomma, io la vojo. (esce) MARGHER   - (ENTANDO, CHIAMA) FAUSTINOl. MEFISTO -    (LA BLOCCA) Alt! Fermete! Do' cori? Ora tu devi

spiegarmi perché, dico, perché devi andà co' un uomo?

Dopo che hai fatto zun zun un paio de volte che t'ha

risolto nella vita? MARGHER  - Ma che c'entra? E poi non è zun zun!

MEFISTO NUN ME DI' CHE PURE TE CE TROVI L'HUMUS? MARGHER   - BEH, QUANDO NON SI LAVA, SI.

MEFISTO - Ma perché lui? Dico io: Perché proprio lui?

MARGHER   -PERCHÉ QUANDO MI TOCCA MI FA SENTIRE I BRIVIDI..    .

MEFISTO -  E TE METTETE UN CAPPOTTINO!

MARGHER   - Senti, io voglio lui! (ESCE INSEGUENDO FAUST).

DONNA 4 - E' ORMAI SCIENTIFICAMENTE ASSODATO CHE IL MECCANISMO DELL'INNAMORAMENTO È DOVUTO DA ALCUNE CELLULE POSTE SOTTO LA CORTECCIA CEREBRALE!

DONNA 2 -   Ecco perché all'omo mio je vie sempre il mal di testa. DONNA 4 - Quando ti ama?

DONNA 2 -     NO, QUANDO JE MENO CO LA CHIAVE INGLESE.

DONNA 4   - E PERCHÉ GLI MENI CON LA CHIAVE INGLESE?

DONNA 2 -   Perché se no non mi ama.

DONNA 4      -    Dunque, alcuni segnali fisiologici femminili di

INNAMORAMENTO, SONO: PUPILLE DILATATE, FROGE VIBRANTI, LABBRA   TUMIDE,    GIUGULARE   PULSANTE,    ACCELERAZIONE ~s     CARDIACA,   SUDORAZIONE   POLPASTRELLI,   IPERSALIVAZIONE GENGIVALE,   INDURIMENTO  DELLE  CORDE VOCALI,   FREMITO PALPEBRALE E RILASSAMENTO DEL SOPRACCIGLIO SINISTRO. DONNA 2 -     DlMME TU COME POI ESSE ARRAPANTE COMBINATA COSI'?

DONNA 4   -   Comunque, se l'uomo individua tutti questi segnali

FISIOLOGICI  ALLORA  ISTINTIVAMENTE  CAPISCE  CHE  CI   PUÒ PROVARE.

DONNA 2 -   Ma nun se fa prima a faje vede le cosce?

DONNA 4   -  Mi SA CHE CI HAI RAGIONE.......


___________________________________________________ Scena  16

(ENTRA MEFISTO VESTITO DA PUTTINO: PARRUCCA D'ORO, ALUCCE E ARCO E FRECCE MOLTO PICCOLI)

He mefisto - te so un puttino, faccio innamora la gente. pljo la mira,

lancio la freccia, du' frecciate mille lire, e loro ........

zac! Se innamorano. 'Na vorta! Oggi se nun je spari cor bazooka e quando se innamorano?!?! dlfatti certi miei colleghi vanno in giro che li scambiano pe' boss da'a ndrangheta calabrese:  fucili a canne mozze,

lanciarazzi, bombe a mano .....  io invece so' rimasto al

classico. Ufficialmente so' na statua del seicento barocco, e siccome so' elegante, me chiamano rocco Barocco. Risiedo da 400 anni su 'na fontana del

centro storico, così...... (POSA PLASTICA). Come di'

che me se so' fatte proprio de marmo. c'è uno zampillo che fuoriesce perennemente da una parte del mio . corpo: e nun ve dico da quale parte, fatto sta che c'ho du reni grossi così. e da sto zampillo vengono pure a beve. in 400 anni nun c'ho mai avuto il coraggio de

......... dijelo che quella nun è acqua. qualcuno mi chiama

anche Amorino. L'ultimo che m'ha chiamato così è stato su 'a metro: j'ho dato 'na tallonata de marmo su

LO STINCO CHE ANCORA STA A STRILLA. 'NA VORTA A FA' INNAMORA LA GENTE C'ERA PIÙ GUSTO. FATTE CONTO PARIDE

co' Elena de Troia. Zac! Anche se io 'o sapevo che una
co' quer nome annava a finì male. mo' me tocca fa'
innamora 'na vorta pe tutte stì dù pichelll:
Margherita e Faust. Il fatto è che oggi è un macello.
., ? Pe' convince la Venier a innamorasse de Renzo
Arbore è stata durissima. Più che 'na frecciata, me c'è
voluta 'na carica de sloux co' toro seduto in testa.
Però, alla fine, la Venier, che ormai era diventata a
forma de Fort Apache, è crollata e l'amore ha
trionfato. co' baudo e la ricciarelli invece è stato
facilissimo. ho tirato 'na frecciatina alla ricciarelli,
lì vicino c'era pavarotti, bersaglio facilissimo, coppia
stupendissima ...................  niente: è passato plppo baudo,


s'è messo in mezzo come al solito e ho beccato lui! me dispiace pe' pavarotti che mo', a forza de canta "Nessun dorma", è costretto a annà in giro coi sonniferi. co" fabrizio frizzi e rita dalla chiesa è

stata n'antra lotta da gnente ...............  me c'è voluto

un intero caricatore da cento. pe convince lei? no, pe convince lui! Sai che je fregava a quello de Rita Dalla Chiesa?!?!?!?! Beh! Co' loro ho veramente superato me stesso. però è stato proprio superando

me stesso che m'hanno fatto la multa ..........  voi vede

perché nun avevo messo la freccia?!?!


___________________________________________________ Scena  17

(ENTRANO DONNA1  E DONNA3) (COME SOPRA)

DONNA 1 - IL MIO QUANDO FA L'AMORE CON ME DEVE ACCENDE LO STEREO A TUTTO VOLUME, LA TELEVISIONE A TUTTO VOLUME E LA RADIO A TUTTO VOLUME.

DONNA 3 -   Ma tu per lui cosa senti?

DONNA 1   - Che sento?? Co' tutto quer casino, che sento?! DONNA 3 -    II mio mi accusa dicendo che mi sono attaccata a lui

COME A UNO SCOGLIO E CHE, BENCHÉ AGGREDITA DAI FLUTTI DEL MARE IN TEMPESTA, RESISTO CAPARBIAMENTE PERCHÉ NON VOGLIO MOLLARE LA PRESA.

DONNA 1   - In pratica.....

DONNA 3 -   In pratica, dice che so' 'na cozza.!!!!!!!

DONNA1 -   Pensavo che il mio fosse geloso. Spargeva pe' tutta

CASA MICROSPIE. ANCHE  IN  CAMERA DA LETTO,   LA PRIMA VOLTA CHE ABBIAMO FATTO L'AMORE, LUI, LA PRIMA COSA CHE HA FATTO, HA TIRATO FUORI 'NA MICROSPIA. DONNA 3 -     E TU? NUN TE SEI ARRABBIATA?

DONNA 1    E come no!!! Anche perché era micro ma nun era na

spia.!!!!!!
DONNA  3  -            II  mio  ieri  l'ho  fatto  felice  perché  l'ho

TRANQUILLIZZATO. HO FATTO IL TEST E HO SCOPERTO CHE NON ERO INCINTA. GLIEL'HO DETTO, LUI S'È TRANQUILLIZZATO E SO' SCAPPATA VIA.

DONNA 1   - E dove sei andata?

DONNA 3 - A tranquillizza Franco, Francesco, Giovanni e Luigi.

DONNA1 - II mio ha detto che per trovare lui la forza di lasciarmi,

IO AVREI DOVUTO FAR FINTA DI ESSERE UNA MASCALZONA, UNA PUTTANA, UN'APPROFITTATRICE, UNA CHE NON LO AMAVA, UNA SENZA RITEGNO, IN PRATICA UN RIBUTTANTE ESSERE PRIVO DI SCRUPOLI CHE AVESSE FINO A QUEL PUNTO APPROFITTATO SUBDOLAMENTE DI LUI. DONNA 3 -     E TU CHE GLI HAI RISPOSTO?

DONNA 1     - La verità: E cioè che nun capivo perché dovevo fa'

finta!! DONNA 3 -     II mio È tutta un'altra cosa, più ce sto insieme e più

M'ACCORGO CHE È TUTTA UN'ALTRA COSA.

DONNA 1   - E cioè??

DONNA 3 -   Cioè cell'hai presente 'n'omo?

DONNA 1   -'Mbe?

DONNA 2 -   Lui È tutta n'antra cosa


___________________________________________________ Scena  18

(ESCONO)

(ENTRA FAUST PASSEGGIA NERVOSAMENTE PARLANDO DA SOLO.)

FAUST   -   Senti    amore................ era   da   tempo   che   volevo

dirtelo............... Fra   noi  tutto  è  finito.   Sai,   è  che

adesso c'è Margherita e quindi non mi sembra giusto

che noi andiamo avanti così di nascosto............. Quindi

cerca di capire..... (ALZA LA MANO, SE LA GUARDA)

Dico a te!!! Perché non rispondi?? Eh già, che in 39

anni non m'hai manco detto come te chiami...... Lo so,

sono sempre impazzito per le tue dita affusolate e per

la tua notevole esperienza......... Hai lasciato molto più

di un'impronta nella mia vita...... Il fatto è che se penso

a te, nun posso sta co' Margherita, e se sto co' Mrgherita e vengo pure co' te, allora so proprio n'imbecille!! E poi il nostro è stato un rapporto troppo

facile, troppo disinvolto, troppo...... alla mano...... Onde

per     cui     ho     deciso:     faccio     come     Muzio

Scevola....... no!!, nun te preoccupa, nun te metto sul

barbecue..... Volevo dì come Muzio Scevola in senso

metaforico: te sacrifico per un ideale più romantico de

te..... (LA GUARDA MEGLIO).     Eppure  ne abbiamo

fatte,    io    e    te...... eeeeeh,    quante    ne    abbiamo

fatte................. Te ricordi quella volta a Sabaudia?

(ENTRA MARGHERITA)

MARGHER - ALLORA È STABILITO............. IN CHIESA!

FAUST -       Ma perché? Dico io, perche in chiesa? Avevamo detto

CHE SE SPOSAVAMO TANTO BENE IN MUNICIPIO...............

MARGHER -   PERCHÉ L'HO PROMESSO A MAMMA. E POI PERCHÉ IO SONO CATTOLICA, VA BENE? E PURE PRATICANTE!

FAUST -        Si, praticante, nel senso che sei pratica.......... molto

pratica. Comunque pure al municipio se fanno le
pratiche. annamo lì zitti zitti....

margher - appunto, io invece voglio che se ne accorgano tutti!

FAUST -                E certo! Affittamo pure Bruno Pizzul pe la

TELECRONACA DIRETTA?! E POI IO IN CHIESA ME VERGOGNO.

MARGHER - Ti vergogni? E di che ti vergogni?


FAUST -            Dei chierichetti....... m'hanno sempre imbarazzato.

Quando vedo un chierichetto io divento rosso, me se

blocca la salivazione........... che ne so, forse perché

da piccolo uno di loro m'ha baciato in bocca .....

insomma me vergogno! e poi bisogna recita tutta la

pappardella ......  io me impappino ......  e poi tutti i

parenti: Chi piagne, chi ride, chi nun je ne frega gnente, anzi, è proprio nero perché t'ha dovuto fa' er

servizio de porcellana ..........  zi nlnetta cor vestito

bbono a palle! poi chi la regge zi nlnetta cor vestito bbono a palle, 'a veletta e le scarpe da tennis?!? e poi le foto: Quanto odio le foto, che poi tanto gli sposi in foto sembrano sempre du' bersajeri morti in guerra; fermo così e guarda la sposa, fermo così e metti l'anello alla sposa, fermo così e firma il registro alla sposa, fermo così e di' de si alla sposa. Oh, ma se sto sempre fermo quando me la sposo la sposa? Ma sposatela te la sposa, visto che te poi move!   E  poi  se  ce  sposiamo  in  chiesa,   bisogna

CONFESSACCE........

MARGHER -  E MBE'? Ci CONFESSIAMO.

FAUST -       Ma lo sai io da quanto tempo è che nun me confesso?

L'ULTIMA VOLTA CHE ME SO' CONFESSATO, ME RICORDO CHE I PECCATI ERANO ANCORA IN BIANCO E NERO.

MARGHER -  E MBE1, VAI DAL PRETE E GLI RACCONTI TUTTO.

FAUST -        SEH!........ COSÌ SULL'ALTARE, INVECE DE LE FEDI, SE INFILAMO

E DENTIERE.

MARGHER - Insomma, o in chiesa o niente! (ESCE)
FAUST -            Appunto! O in municipio o niente! (AL PUBBLICO)

Naturalmente la spuntai io.

(EFFETTO MUSICA DA CHIESA: LA MARCIA NUZIALE. FAUST

ACCUSA IL COLPO. ENTRA UN PRETE. SI STA'PULENDO GLI

OCCHIALI CON UN FAZZOLETTO. SI GUARDA FAUST CHE E'

CONTRARIATO E IMBARAZZATO)

FAUST -         Padre, mi vorrei confessare.......... (VEDE IL PRETE

CHE SI PULISCE GLI OCCHIALI) Che si pulisce GLI

OCCHIALI PE SENTÌ MEJO I  PECCATI?  (RIDE)

PRETE  -      NO, ME PULISCO GLI OCCHIALI PE' VEDETTE MEJO IN FACCIA.

FAUST -     Ah, perché, nun ce l'ha la grata?

PRETE -    Niente grata.


FAUST -       (TESISSIMO) Gliene sarei molto grato se ci fosse la

GRATA........ (RIDE) ERA 'NA BATTUTA: GRATO ... GRATA ....

(AL PUBBLICO) niente!

PRETE -      E COSÌ TE VORRESTI SPOSA!

FAUST -        (MINIMIZZA) SPOSA... ODDIO .... NUN SE POTREBE FA' 'NA

VIA DE MEZZO?

PRETE  -      E PURE QUANDO CONSUMERAI FARAI 'NA VIA DE MEZZO?

FAUST -    Veramente abbiamo già consumato.

PRETE -    Ah!!!   ^cvVSTk \\

FAUST -    Cioè .... io veramente me volevo sposa in municipio.......

PRETE-    AH!!!!!   f^\?{U*a\crk U \   Amo   Oi   bJy^L

FAUST -    Cioè...... si...... siccome me piace tanto il sindaco Rutelli

...... SA, È MOLTO MODERNO, SPORTIVO....

PRETE -    Sentiamo e quando te voresti sposa? FAUST -     Lunedì.

PRETE  -      E PERCHÉ LUNEDÌ E NO DOMENICA COME TUTTI LI CRISTIANI?

FAUST -     Perché domenica gioca 'a Roma in casa.

PRETE -     Ah, e se te nasce 'n fijo come lo chiami:Abel Balbo?

faust -              no, veramente lo vorei chiamare alessandro

Oloferne Oldovico.

PRETE -     Freghete, che nome importante!

FAUST -     Iniziali: ale .... o..... o......

PRETE -     Vabbè, ho capito...... da quanto tempo non ti confessi?

FAUST -               Senta,  non cominciamo con queste domande

IMBARAZZANTI, PER FAVORE, CHE IO HO GIÀ PRESO LE FERIE

'    PE' VENÌ QUÌ DA LEI. ALLORA FACCIO IO: PARLAMO SUBITO

DELLE COSE PIÙ SCABROSE. L'ALTRO GIORNO HO FATTO UN

RAPIDO CALCOLO........ (TIRA FUORI UN ROTOLINO DI

CARTA CHE SVOLGE). VUOLE SAPERE QUANTE VOLTE?

PRETE -    No, io vojo sapè pure come.

FAUST -    Come....... come?

PRETE  -      Come, pe' filo e pe' segno. De ogni volta me devi di

come: Ogni botta, minuto pe minuto. FAUST -     Allora guardi me vado a fa mette in cassa integrazione

E TORNO......... (ESCE).

PRETE -      (GLI GUARDA DIETRO) Vai, vai......... anzi, SE fossi in te

ME FAREI METTE DIRETTAMENTE IN PENSIONE, COSÌ NON ME

METTI FRETTA. MARGHER - (ENTRANDO DALL'ALTRO LATO) PADRE, MA CHE HA GIÀ

FATTO?
PRETE   -        NOOOOOOOOO .EEEEH ....  STIAMO ANCORA ALL'ESERCIZI DE

RISCALDAMENTO!   faTTC fiiWn? Ai &<U ()6 CAiApa

MARGHER - ALLORA INTANTO CONFESSI ME.......

PRETE   -         (GUARDANDOSELA) SENTI FIGLIOLA .......  IO GIÀ C'HO UN

SOFFIO AL VENTRICOLO  SINISTRO  ...    NUN  VORREI  CHE A


SENTÌ QUELLO CHE ME RACCONTI, ME VENISSE UN SOFFIONE BORACIFERO DA QUALCHE ALTRA PARTE; QUINDI VATTE A FA' CONFESSA DA DON VINCENZO CHE C"HA 98 ANNI E GIÀ S'È FATTO METTE ER CITOFONO PE FA' PRIMA A SONA A LE PORTE

del Paradiso! Va', va'! (LEI  ESCE,  LUI  LE GRIDA

DIETRO) E LE COSE DIGLIELE NELL'ORECCHIO DESTRO, CHE DAL SINISTRO ANCORA CE SENTE.


______________________________________________ Scena  19

(MONOLOGO DI GOETHE)


____________________________________________________ Scena 20

Perfino le spose un po' cozze si fanno un bel viaggio di nozze. aParis, a Madrid, aCorfù, aTimbuctù, Papete, Perù o SaintTropez.

e come si addice alla prassi che in quei posti ci si rilassi, e caviale e champagne cacci via la micragne e pensi soltanto al piacer.


___________________________________________________ Scena 21

(ENTRA FAUST. E' ESALTATISSIMO)

FAUST -              Eravamo in viaggio di nozze, io e la mia sposa

Margherita. Avevamo a sinistra il ponte dei sospiri, a destra le cascate del nlagara e dietro, minacciosissima, la tour eyffel. abbiamo sospirato sotto il ponte dei sospiri, siamo cascati nelle cascate del nlagara e siamo stati violentati dalla tour eyffel che ci ha strapazzati parecchio, anche se ne siamo usciti decisamente irrobustiti in quanto conteneva ferro. e così siamo andati all'est, dove tutti vanno,

nei favolosi paesi dell'est, i paesi delle aperture ......

che dopo l'esperienza della tour eyffel ce stanno proprio bene. paesi senza più confini, senza più frontiere, paesi dove ormai è diventato difficilissimo gioca a sottomuro. e allora abbiamo incontrato polacchi che tajavano i mustacchi di cosacchi, cosacchi che facevano i monnezzari senza sacchi, slovacchi che cecavano i cechi senza tacchi, ghirgisi tutti lisi, ucraini senza craini e ottomani senza piedi, e

siamo stati a slupsk, brest, minsk, brno, ptzor .

ma non ci avemo capito gnente e poi siamo stati nella città di Riga, che da quando soffia il vento dell'est se chiama rlga-da-na-parte, e abbiamo visto il famoso ka-ghe-be, che da quando c'è la perestrojka, se chiama

caghe-così-così .......  e poi abbiamo incontrato la

favolosa attrice di telenovela cecoslovacca: la stupenda sonia praga, e poi buda tutta piena de budisti e pest tutta piena de gente che t'acciacca i piedi, e poi ci siamo infilati il tutù e siamo andati a danzica, e poi abbiamo preso le mazze da glof e siamo andati a Bucarest e difatti avemo preso 'na buca senza rest. e poi su, verso le città del grande gelo:

50 gradi all'ombra....... all'ombra perché il sole non

c'è proprio. nlet, ptz, krst, yrkn, prld, ..........  più che

città   sembravano   codici   fiscali   de   le   peggio


bestemmie; ma sono città dai nomi apposta brevi pe nun fatte apri de più la bocca, sennò te se gelano le parole su la lingua a mo' de nutella glacèè. poi giù

verso la steppa..... la moldavia...... , lì già faceva più

caldo, .......  e poi l'ucraina .......  ancora più caldo

anche se li nun ce fanno troppo caucaso ........  e

finalmente siamo arrivati nella città di ANNAMODALLA' SENZASTAACCAASVENTOLA', 'do SE SCHIATTAVA PROPRIO DE CALDO; INFATTI NELLA LORO LINGUA ANNAMODALLA SENZASTAACCAASVENTOLA VUOL DIRE   ANDIAMO   DA   N'ANTRA   PARTE   SENZA   STA   QUÌ   A

SVENTOLASSE   ........    INVECE  GNENTE:   STANNO  TUTTI   LÌ  A

SVENTOLASSE DA LA MATTINA ALLA SERA. E POI GIÙ FINO ALLE TERRE DEI CIRCASSI, CHE PER QUANTO LI CIRCASSI, N'AVESSI TROVATO UNO. STAVANO TUTTI AL DOPOLAVORO CHE NELLA LORO LINGUA VUOL DIRE PROPRIO DOPO LAVORO, MA DOPO NON LAVORA MAI NESSUNO. E LÌ PURE NOI SIAMO RIMASTI SENZA 'NA LIRA. E ALLORA HO FATTO IL PULITORE DI VETRI ITALIANO Al SEMAFORI IN POLONIA. LA CONCORRENZA ERA PURISSIMA. ANCHE PERCHÉ LÌ, Al SEMAFORI, OGNI POLACCO SCENDE DA LA MACCHINA, SE PULISCE ER VETRO DA SOLO, SE DA MILLE LIRE POLACCHE E RIPARTE. Co' STO SISTEMA SO' DIVENTATI TUTTI MILIARDARI. E ALLORA SIAMO RIPARTITI VERSO EST, SEMPRE PIÙ A EST, CONOSCENDO POPOLI AFFAMATI E MISERI CHE TE CHIEDEVANO DE DAJE 'NA MANO, NEL SENSO CHE SE JE LA DAVI SE LA MAGNAVANO PROPRIO. MA NOI SIAMO ANDATI SEMPRE PIÙ A EST, MA  CHE

dico più a est? In Estonia! E finalmente ci apparve, lei,

LA META AGOGNATA DEL NOSTRO EPOPEICO VIAGGIO. CE LO INDICAVA      UNA      SCRITTA,       SUPERBA      E      MAESTOSA:

Circonvallazione est, uscita tiburtino terzo. E dal

MIO PETTO SGORGÒ, LEONINO, IL GRIDO DI TRIONFO: "A MA', BUTTA GIÙ I GNOCCHI CHE SEMO QUASI ARIVATl!!!".


___________________________________________________ Scena  22

(ENTRANO MARGHERITA E DONNA4)

MARGHER E COSÌ LEI SAREBBE L'ARREDATRICE........

DONNA 4 -     SlSSIGNORA ...

MARGHER - Ecco, dunque, questa sarebbe casa nostra.........

DONNA 4 -    TUTTO QUÌ?

MARGHER - Si, il nostro piccolo nido ....

DONNA 4 -       DlFATTI CE VEDO GIUSTO LO SPAZIO PE' FACCE DU' O TRE

ova DE piccione........ (PRENDE NOTA)

MARGHER - Sa, siamo appena tornati dal viaggio di nozze......... oh,

dunque, qui ci metterei il letto matrimoniale, quì

l'armadio, da quì l'angolo cottura .......  lavastoviglie,

cucina a gas, frigo, pensili.... quì invece un tavolo per

sei, la libreria poi la vogliamo molto grande quì .........

con davanti lo studio, cioè la scrivania, un tavolinetto

e quì un grande divano a elle...... a elle......... facciamo

a elle minuscola; poi un trumoncino qua che fa tanto

chic......... oh! Dimenticavo l'angolo degli hobbies........

quì un bel tavolo de ping-pong.......

DONNA 4 -   Non vedo il posto per la prevista piscina coperta.

MARGHER NO, PER QUELLA ABBIAMO DECISO DI ASPETTARE.

DONNA 4 -   Aspettate che piove......... me pare giusto .... (PRENDE

NOTA). E VOI 'NDO VE METTETE?

MARGHER - Noi staremo sempre appiccicati......

DONNA 4 -   Appiccicati al muro!

MARGHER -    No, staremo sempre l'uno avvinghiato all'altra,

OCCUPEREMO CIOÈ UNO SPAZIO SOLO AL POSTO DI DUE.

DONNA 4 -    Favoloso! Siete 'na coppia co' lo sconto. Ma dica un

PÒ, A VOI CHI VE L'HA TROVATO 'STO BUCO?

MARGHER - Facilissimo. Su PortaPortese
donna 4 -   ah, ner senso che séte proprio annati a comprawelo
a Porta Portese e ve lo siete portato quì
!..............................

margher - comunque, guardi, nel palazzo ci abita tutta gente
carina ed educata, coppie giovani, dinamiche e
raffinate........

(ENTRANO MAFIOSO E DONNA2) MAFIOSO-   Ti ddico che non l'hai sbudellato!!!


D0NNA2- Ti DDICO CA U SBUDELLAI CO CCHISTI MANI!!!

MAFIOSO -     E PECCHE UNN'AIO VISTO I BUDELLI SPARSI PER TERRA?

DONNA2 -   Picchè a mia I bbudelli mi fanno impressione e allora

RICACCIAI I BUDELLI INTRA I BUDELLI......

MAFIOSO   -            MlSCHINO,   IE   POVERUZZO,   DON   CALOGERO.   PACE

ALL'ANIMA SUA.

DONNA2 - Pace all'anima sua.

MAFIOSO -     'U SASSO IN BOCCA CC'HU MITTISTI? DONNA2 -  'U SASSO IN BOCCA CC'HU MISI. MAFIOSO -     IE IDDU CCA FICI?

DONNA2 - Mini, ddi sasso cci rrimase!

MAFIOSO -     IE UNNE 'O TRUVASTI 'U SASSO?

DONNA2 - Trovai un sampietrino.

MAFIOSO -      Giusto. Picchè mafia metropolitana iè la nostra

DONNA2 -   Ddifatti, a forza dde   piazza sampietrini di bbocca in

BBOCCA, ADESSO INTA'NA STRADA STERRATA ABITIAMO...

MAFIOSO  -            Si  'na  brava picciotta.   Brava,   formosa  ie

SAMPIETRINOSA. IE 'UN VIDISTI NENTE?

DONNA2- Nenteviddi. Sbudellai solamente. MAFIOSO -   Brava. Che c'è per cena? DONNA2- Trippa alla siciliana. MAFIOSO -   Ancora trippa alla siciliana?

DONNA2 -  E BÈ, IDDU OMO DDE PANZA ERA......

MAFIOSO -   Pace all'anima sua........ Amuninne.........

DONNA2 - AMUNINNE......... (ESCONO)

MARGHER - Che carini; cioè, praticamente in questo condominio ci

ABITA GENTE CHE HA SCELTO CARRIERE GIOVANILI PER AGGREDIRE IL MONDO CON SISTEMI ALTERNATIVI.

DONNA 4 -   Concordo sul concetto di aggredire.

MARGHER -   C'È PURER UN INTELLETTUALE D'AZIONE CHE SCRIVE DALLA
MATTINA ALLA SERA.............

INTELLETT -     lo sonno un intellettualle post-terrorista post-

SESSANTOTTINNO. NEL SENSO CHE IL '68 L'HO FATTO PER POST PERCHÉ IL CONTINNENTE ERA LONTANNO E SICOMME LA POST NEL'ISSOLA ARRIVAWA SEMPRE IN RITARDO, IO IL TERRORRISTA MI TOCCA A FARLO OGGI, ÈIA! OGGI MI TTOCCA IL TERRORRISTA A FARLO IO. FORSE PERCHÉ MI SSON SSEMPRE SBAGLIATTO IL CAP, CHCE MI CREDEWO CHE IL CAP FOSSE UN ABBREWIATTIWO DI "CAPITTO MI HAI?" E IO SI SCRIVEWO ACCANTO "ÈIA, CAPITTO TI HO!", INVECCE CAPITTO NON EBBI. IL PENTITISMO A ME MI FA UN BAFFO, UN


BAFFO MI FA A ME MI, PERCHÉ IO NON PARLO, IO NON SENTO

........ SARDO-MUTTO SONNO, MUTO SARDO SONNO .... (ESCE)

MARGHER  -     E  POI,  GIÙ,  AL TERZO PIANO C'È PERFINO UNO YUPPIE

RAMPANTE.

DONNA 4 -     E CHE È, UN'ANIMALE TROPICALE?
MARGHER -   MA NO..... COME TUTTI GLI YUPPIES È UN PÒ MASSICCIO MA

FINE, BEN PIANTATO MA AGILE, ROZZO MA ELEGANTE. DONNA 4 -         INSOMMA 'NA SPECIE DE ORNITORINCO CO'  LE CLARK.

(ESCONO) (ENTRA IL PADRONE DI CASA, STROZZINO!)

P.D.C.S. - IO SO' ER PADRON DE CASA E PRESTO A STROZZO. QUANTO VOI? DlMME QUANTO VOI! TE PRESTO UN DECA AL 15 E TU ME RIDAI UN TRENTA AL 16, SENNÒ TE SPEZZO 'E GAMBE AL 17.

Noi semo 7  fratelli,  tutti strozzini.  Difatti ner

quartiere ce chiameno i magnifici insetti...... eccetera

eccetera. te voi compra casa? dì, te voi compra casa? Vieni da me, te dò ducento mioni senza interessi e tu me ridai 300 mioni er giorno dopo sennò te rispezzo 'e gambe. m'ii voi rida in quattro giorni? e io te spezzo mezzo stinco al giorno!! come vedi posso aspetta! se non ce fossero le gambe io sarei un disoccupato. so' lo sponsor ufficiale der cto. ho

cominciato a 18 anni.... a presta sordi? no! a spezza

I diti. Solo che era un lavoro troppo femminile. Sembrava de gioca a m'ama non m'ama. Te voi fa er Testarossa? Dì, te voi fa er Testarossa? Vieni da me, te spacco 'a capoccia in quattro e c'hai er testarossa. voi fa' 'na vacanza a cortina? non c'è problema. io te presto 4 mioni, te' te metti in viaggio: a poggibonsi me ridai un mione, a bologna me ne ridai 'n'antro, a Padova 'n'antro e a Belluno 'n'antro ancora. Arrivi a cortina ch'hai già finito 'a vacanza. Cortina! Si, ma 'a vacanza (ESCE).

(ENTRA IL SARDO DI PRIMA) INTELLETT -        lo sonno l'unico post-terrorrista degli anni

NOWANTA CHE PER COMPRARSI LA CINQUECCENTO È ANDATTO   FINNO   A   BRINDISI   SOLTANTO   PER   AWERE   LA

MACCHINA TARGATTA BR... RB TARGATTA, LA MACCHINA. E

SONNO  L'UNICO  A  USARRE  LE   BOMBE   PER  POST  ...    IN

PRATTICA METTO I MORTARRETTI DI SAN BONIFACCIO DENTRO


LE LETTERE, COSÌ IN TEORRIA TU APPRI LA LLETTERA E TI
RITROWI       DIRETTAMMENTE
           NELLE       BOCCHE       DI

BONIFFACCIO.... NELLE BOCCHE TI RITROWI TI. SOLO CHE

POI STE BOMBE NON SCOPPIANO MMAI, PERCHÉ SE UNA WOLTA LE POST ARRIVAWANO IN RITTARDO, OGGI SONNO

BELLE E SCOPPIATTE LORO ...  LORO SCOPPIATTE-E-BELLE-

GIÀ-SONNO-OGGI.L'ULTIMA BOMBA L'HO PIAZZATTA IN UNA RACCOMANDATTA, PERCHÉ LE RACCOMANDATTE FANNO PRIMA.   HA FATTO TALMENTE PRIMA CHE  M'È SCOPPIATTA

MENTRE LA IMBUCAWO...... M'HA FREGATTO QUELLA PORCA

DI      UNA            RACCOMANDATTA,      FORSE      PERCHÉ      ERA

RACCOMANDATTA...... RACCOMANDATTA ERA PERCHÉ FORSE

LA PORCA....... (ESCE)

(ENTRA IL VICINO DI CASA PUGLIESE)

vicino - io abito qui di fronte e ho visto tutto. in dodici l'hanno violentata, in dodici hanno violentato una mela cotogna qui sul pianerottolo. in dodici! io sono favorevole alla pena di morte. parola di nicola di cerignola di mola vicino ad afragola, emigrato quì a Roma 20 anni fa e che ho perso le mie radici, anzi scusate se ormai parlo anche romanesco. in dodici l'hanno violentata, una mela cotogna che era ancora acerba! Io gli darei la pena di morte a quella svergognata di mela, la pena di morte le darei! tutta piena di curve, anzi peggio: addirittura a torso nudo! e sicuramente ha fatto la smorfiosa: "mela gestisco

io ....... mela godo solo io, dio mela data e guai a chi

mela tocca... " e che ha costretto quei poveretti ad

arrangiarsi in dodici! in dodici si sono dovuti arrangiare con una mela cotogna! tu pensa che trauma per quei poveretti, tu pensa le gomitate, i cazzotti che si son dovuti dare per dire "prima io! prima io!" e quella svergognata di mela cotogna,

nuda come mamma natura l'aveva fatta..... io la pena

di morte gli darei a tutte le mele che vanno girando a torso nudo! e deve ringraziare iddio che in dodici non mi ci hanno voluto pure a me perché in tredici porta

IELLA, PERCHÉ SENNÒ........... (ESCE).

V


(ENTRA IL PORTIERE)

portiere - io faccio il portiere di questo stabile che nun è stabile pe' gnente in quanto le fondamenta, più che fonda so' proprio menta. cioè, ce se galleggia sopra, dlfatti il palazzo se move. come dire: er costruttore s'è ispirato alla teoria de la deriva dei continenti. Cioè: In pratica stavamo a via de la bufalotta e mò in 10 anni se ritrovamo tutti al quadraro. comunque io so' sempre er portiere. so' l'angelo peruzzi de le guardiole, che se chiameno guardiole perché tu le guardi e chissà perché nun ce vedi mai nessuno dentro. io da bravo portiere paro tutto: paro venditori ambulanti, paro ufficiali giudiziarie paro pure sccemo. so un portiere imbattuto da 700 minuti, ner senzo che so' 700 minuti che io in guardiola nun ce vado proprio. Tanto c'è er citofono. E oltre al citofono, pe' chiama l'ascensore c'è pure er citafono che deriva da cita: vale a dì che se riesci a arivà ar decimo piano devi esse giusto tarzan. all'inizio della carriera, più che un portierato , c'ho avuto 'na portierata qui sur ginocchio, onde per cui ho ottenuto un portierato grazie a 'na portierata. Perché il portiere è un "mestiere del domani". Infatti oggi a lavora nun ce so andato pe' gnente. mì nonnofaceva er portiere, mì padre faceva er portiere, io faccio er portiere e mì fijo fa er terzino: ner senzo che c'ha tre portierati senza essece mai andato. l'unico problema pe' lui è core a natale in

tutte 'e guardiole pe'   'e mance........ motivo per cuipe

fa prima s'è fatto er miura lamborghini........ che a 16

anni è niente male. quelle rare volte che l'ascensore non è fuori servizio, più fori che servizio perché è pieno de buchi, qualcuno de sicuro ce rimane bloccato dentro; allora senti il classico grido disperato: "Portiere!" lo dopo 2 ore e tre quarti che strilla, in genere accorro, anche perché a la terza ora in genere je finisce l'aria; accorro vestito da Batman, tiro su l'ascensore co' la sola forza delle mie braccia. quando pulisco le scale, una volta l'anno a Pasqua perché sennò 'e vecchiette me rotolano su le bucce de patate e monnezza varia, tutti l'inquilini fanno er tifo pe' me; anche perché er tifo pè loro già so 'ò so preso tutti. insomma so


un'esplosione de efficentismo assenteistico. quando, quelle rare volte che pé sbajo sto sur portone, entra qualcuno che nun conosco, allora lancio il mio  urlo di  battaglia agghiacciante  e  micidiale:

"Dica!" ........ solo che quello non dice mai gnente e va

sempre a rubbà all'ultimo piano! ma scusa, passa dal terrazzo accanto che te risparmi dieci piani a piedi! perché io il portierato ce l'ho nel sangue. defatti, quando morirò, vorò 'na tomba a forma de guardiola. Pe' nostalgia? No, perché tanto a me l! dentro e quanno me ce trovi????? (esce)


------------ —-—ÉSilll

MARGHERITA

TU BASTA CHE HAUwT^ '° BASM °H0E Ho TE,

^^«■■■*««*.

L'AMORE PER ME ^HE ASPETTO DATE.

/     TUTTI

i         MATÀLOPAGOIO  '

^  EINC°NDOM.N,o'Mfc,L CUORE MB. ^1 f   FAUST E I DIAVOLI

^DOMINIO, CONDOMINIO  '


___________________________________________________ Scena 24

(ENTRANDO   A e B)

B - IO CON LE DONNE M'INNAMORO.

A - IO M'INGRIFO

B - IO DOPO UN PO' PARLO..... MA ANCHE SE NON SO BELLE, SE NON SONO

SIMPATICHE, INTELLIGENTI........ IO M'INNAMORO.

A - IO M'INGRIFO. E SE SO' BELLE, SIMPATICHE, INTELLIGENTI, M'INGRIFO DI

PIÙ.
B - IO C'HO BISOGNO D'INNAMORARMI.. ME SE APRE TUTTO.

A - Che te s'apre?

B - II mondo me se spalanca tutto, la vita, le prospettive diventano

STERMINATE........ VEDI, ADESSO CHE LASCIO CARLA......... PERCHÉ, NON

SO SE GIÀ TE L'HO DETTO.. ORMAI È DECISO: LA LASCIO....

A - Lo so, lo so.

B - ECCO, ADESSO SONO QUÌ TRANQUILLO CHE ASPETTO L'M.M.

A - Che è , 'a metro?

B - M.M., IL MAGIC MOMENT ...  LA SCINTILLA. GIÀ ME SENTO COME UN

CAVALLO SELVAGGIO........

A - .......... Che vede 'a cavalla e s'engrifa?

B -....... Che corre libero nelle praterie con la criniera al vento,

ATTRAVERSAI FIUMI, SCAVALCAI MONTI, SUPERAI GHIACCIAI.......

A -1 ghiacciai? Allora più che un cavallo è un camoscio.

B - Si, un camoscio con la criniera al vento, giù a capofitto in uno

SLALOM DI GIOIA E DI PUREZZA....

A - Si, er camoscio de Tomba!

B - Si, correre senza tregua per raggiungere l'orizzonte ..

INSOMMA APPENA ME NE VADO DE CASA,   IO C'HO DAVANTI  LA VITA, POSSO DARE IL MEGLIO DI ME STESSO,  POSSO FONDERMI NEL TUTTO,

SPARARE A ZERO ILLUMINARE LE ZONE D'OMBRA..... INNAMORARMI DI

NUOVO    DI     UN'IDEA,     DI     UN'EMOZIONE    PER    VINCERE,   CORRERE ANCORA PER   VINCERE   E   PER   RIINNAMORARMI.    PERCHÉ   IO,    VEDI,

M'INNAMORO.....

A - E IO M'INGRIFO.

B - Ma come, io ti ho appena regalato la poesia del mio universo

INTERIORE E TU T'ENGRIFI? A - E CHE VOI FA; A TE TE PICIONO I CAVALLI, A ME LE PULEDRE.  ME

INGRIFANO  I   MALLEOLI,   I   TALLONI,   I   GOMITI  ME  FA INGRIFÀ IL

TARSO,   IL  METATARSO,   LE  GENGIVE,   L'OTTURAZIONI   DEI   DENTI,   'A
FORFORA, ER SUDORE, LE ROTULE, L'OMBELICO
.....


B - Ma non pensi mai a qualcosa di superiore, di più elevato?

A - Be', si, m'engrifano pure le tette...... però, che c'entra?

M'INGRIFA PURE L'AGOGNATA LIBERTÀ, VIA DALLA PAZZA MADRE, VIA

DALLA LINGUA BOLLITA  VERSO L'IGNOTO; NON FARÒ PIÙ I SOGNI ...

FARÒ   E   BASTA   .........    FARÒ   LO   SHERPA  A   KATMANDOU,   FARÒ   IL

CERCATORE D'URANIO A VLADIVOSTOCK, FARÒ L'IDRAULICO A TORPIGNATTARA, FARÒ L'AGENTE DI CAMBIO A ROCCA DI MEZZO E FARÒ L'AGENTE DI MEZZO A ROCCA DI CAMBIO, FARÒ IL TRAPEZZISTA, I TASSISTA, LO STACANOVISTA, IL CORISTA, IL BARISTA, IL CHITARRISTA,

L'ERBORISTA, E TUTTO A PIE DI LISTA .......  E POI FARÒ, FARÒ, FARÒ

...... PERCHÉ IO M'INGRIFO....

B - E IO M'INNAMORO.

A - E IO M'INGRIFO.........


___________________________________________________ Scena 25

faust - (entrando) ho detto che vojo margherita e basta! Scusa, me la so' pure sposata, e poi me sto a vende l'anima pé lei o no?

mefisto - (seguendolo) a parte il fatto che me la stai a
vende a leasing; che vojo vede dove lo trovi n'antro
povero diavolo come me che se compra l'anima a rate,
senza interessi e senza garanzie.....

FAUST -    E che ne so! Oggi se fa tutto a rate!!

MEFISTO -   Scommetto che pure lei te la sta a dà a rate!!!

FAUST -    Beh, té fatte l'affari tua !!

MEFISTO   -    Senti figliolo, per il tuo bene, voi da' 'no sguardo al

FUTURO?

FAUST -    Al ... Mio..... futuro??

MEFISTO        -          (PRENDENDOLO  SOTTOBRACCIO)  Si  !,   'Na

SBIRCIATINA NE LA PALLA DE CRISTALLO CHE ME STAI A FA DA

PIÙ DE 'N'ORA. FAUST-      E QUANTO COSTA?

MEFISTO -   Vorrà dì che er mese prossimo, invece de un pezzetto

D'ANIMA, ME CUCINERAI DÙ ANIMELLE FRITTE!

FAUST -    Affare fatto.

MEFISTO   -    PEGGIO PÈ TE...... (RIVOLGENDOSI VERSO LA CABINA

DI REGIA) Allora, moro, metti 'a bobbina, quella 'ndo C'È SCRITTO sopra "RITORNO AL FUTURO 2 Bis", E VAI

COLL'AMPEX, ANZI VAI PRIMA CO LA SIGLA

FAUST -    Che comincia?

MEFISTO   -     Si!! SBRIGAMOCCE CHE SENNÒ CE FREGANO I POSTI.....

(ESCONO)


_________________________________________________ Scena 26

(A TEMPO DI TAMMURRIATA)

'0 futuro è sempre duro duro duro comm'o muro, se non ci starà più 'o muro ci starà 'o futuro duro, duro duro comm'o muro.

Ma che ce ne fotte d'o futuro

che s'avvicina scuro scuro

e che fa l'ombra fino a sopra 'a muntagna?

chi non ci trase ci guadagna.

Rifacciamoci sto muro pé nun vede sto futuro che si fa sempre più scuro, scuro scuro comm'o muro.

e assaggiate sto futuro 'o futuro aldilà d'o muro, e assaggiateve sto futuro!

/


Scena 27[

margher - (entrando) sono incinta! aspetto un bambino, un

figlio. Che meraviglia...... un figlio suo. Crescerà forte

come lui, bello come lui. che gioia, fra nove mesi
stringerò fra le mie mani i suoi piedini piccoli piccoli
piccoli piccoli......

bambino - (entrando) mamma, mamma, mi compri.......... mi compri

MARGHER - (TOCCANDOSI LA PANCIA CHE NON SENTE PIÙ')
Ammazza come vola il tempo!....... Che vói?

BAMBINO - Mi COMPRI IL CARRARMATINO CHE FA PONKI PONKI? MARGHER - NO!  T'HO GIÀ COMPRATO LA MACCHINETTA CHE FA PANFI

PANFl!!
BAMBINO - MA A ME ME PIACE PIÙ PONKI PONKI....

MARGHER   -   Tutto   su   padre:   Imbecille   come   lui!!   Ponki

PONKI..... PANFI PANFl: NUN SANNO FA ALTRO.

BAMBINO - Mamma  mamma, è vero che tu a papi papi gli metti I

CORNI CORNI?? MARGHER - Si! ANZI, A PROPOSITO,  FAMME ANDÀ CHE ME STANNO A

ASPETTA! SE QUANDO TORNO NUN TE SEI MAGNATO TUTTO ER

BUDINO  CHE  STA  IN  FRIGO  ...    TE  SFONNO  LE  CERVELLA!

(ESCE) BAMBINO - (AL PUBBLICO) METODO Montessori. (ENTRA FAUST)

Papa,   papa;   me   compri   .......    me   compri   ......    il

carrarmatino che fa ponki ponki? FAUST -   Amore, papa ha un forte mal di testa.

BAMBINO - E TE CREDO, CO' TUTTI I CORNI CHE TE METTE MOMMY MOMMY

FAUST -    Senti imbecillino, adesso papino pè sta tranquillino, te

SBATTE DENTRO AL FRIGORIFERINO.........

BAMBINO - COSÌ ME MAGNO ER BUDINO?

FAUST-    Si!

BAMBINO - Faccio da solo. (ESCE)

faust -      (al pubblico) i primi anni di matrimonio furono un inferno. Cambia er pupo, vesti er pupo, reggi er pupo

....  er pupo .......  quand'è nato pesava 68 chili!    ma

reggitelo te er pupo! "no, er pupo è er tuo, sei tu che quella sera te sei abbandonato!" e bé, tu m'avevi detto: "Abbandonate che sennò nun me diverto!". E io me so abbandonato!. Robba che prima me chiamavano "Ho fatto l'amore con control!" e bé, mò te diverti te: "Areggi er pupo, guarda er pupo, cambia er pupo! Er padre je lo deve fa capì che è er padre, er padre je lo


DEVE FA SAPÈ CHE È ER PADRE, ER PADRE JE LO DEVE FA SENTÌ CHE È ER PADRE ..." MA TUTTO ER PADRE DEVE FA?!?!? A MADRE CHE DEVE FA? "IO DEVO ANNA DAR PARUCCHIERE" HAI CAPITO? ROBBA CHE C'HA MENO CAPELLI DE JAS GAVROSKJl!

BAMBINO - (AFFACCIANDOSI) A PAPA, GUARDA CHE JAS GAVROSKJl NUN TE LA DA.

FAUST-     PUSSA VIA TU ! VATTENENER FRIGO!

BAMBINO - A PAPA, IO ME SO GIÀ SBRINATO DÙ VOLTE. CHE DOVEMO FA?

FAUST-    ARISBRINATE'N'ANTRAVOLTA!

BAMBINO - Dopo l'amichetti me chiamano "sbrina e ammira"

FAUST -    E CHI SE NE FREGA! (IL BAMBINO ESCE) L'ULTIMA VOLTA CHE

io e Margherita abbiamo fatto l'amore sarà stato due

MESI FA'......

BAMBINO - (FUORI CAMPO) No! TRE MESI!!!!

faust -   e tu che ne sai?

bambino - (fuori campo) l'ho sentito. tu strillavi: "mordimi,

mordimi!" faust -     t'ho detto che te devi ficca nel frigorifero, anzi ner

surgelatore! BAMBINO - (FUORI CAMPO) Si! Però se poi esco co LA scritta

"FINDUS" IN FRONTE, NUN È COLPA MIA!

FAUST - (REPRIMENDO UNO SCATTO) Poi È COMINCIATO L'INFERNO dei tradimenti. lei mò me tradisce co 'na specie de macellaio del bronx, borgata del trullo, ch'ha pure er duetto (fa le corna). io invece co' qualche sdrucinata: Prima co' la cassiera del bar, poi co' la cassiera de la bisca, mò co' 'na cassiera de upim!

....... Oh, so tutte cassiere ma nun ci hanno mai 'na

lira.comunque, quello che me pesa de più è che me

tradisce lei ....  poi quì nel palazzo lo sanno tutti .......

(SQUILLA IL TELEFONO. LUI RISPONDE) PRONTO? VOCE   -    (FUORI CAMPO) Cornuto. (RIATTACCA) FAUST -   (RIATTACCA) Lo vedi? Perché, dico io, perché?

BAMBINO - (FUORI CAMPO) PERCHÉ C'HA RAGIONE!

FAUST   -             (AL   PUBBLICO)   QUANDO,    FINALMENTE   UN   GIORNO,

FREQUENTANDO UN NIGHT CLUB DOVE CHE ME CE PORTAVA LA

CASSIERA DE TURNO..... (ENTRA LA CASSIERA VESTITA

COL     GREMBIULE     DI     UPIM:     GLI     SI     METTE OTTUSAMENTE   SOTTOBRACCIO.   MASTICA  GOMMA

AMERICANA E FISSA IL VUOTO)......... Fu Li, DICEVO, CHE

feci un incontro meraviglioso che non mi sarei mai

aspettato: Incontrai Patrizia, la mia ex...... anzi: la ex

per eccellenza.......


___________________________________________________ Scena 28

(PARTE LA MUSICA.

ENTRA PATRIZIA NEI PANNI DI CANTANTE NIGHT)
FAUST -    (COME IN TRANCE) PATRIZIA.............

PATRIZIA - Ciao........ era una vita che avrei voluto vederti sotto

QUESTA LUCE,  PROPRIO COSÌ COME TI VEDO ADESSO ......   I

SOGNI,   COME VEDI,   BASTA POCO E A    VOLTE SI  POSSONO
TOCCARE   CON   MANO   .... (LO   ACCAREZZA   CON   UNA

MANO) COME STAI? (LUI E1 IN ESTASI TOTALE).
CASSIERA - (SGRULLANDOLO) ME COMPRI UN SUPPLÌ! ME COMPRI UN
■-'""                    SUPPLÌ!

FAUST -    (IMBARAZZATO) lo BENE........... E TU?

PATRIZIA - Sto uscendo da un tunnel.

CASSIERA - (DA OTTUSA) BISOGNA SPEGNE I FARI QUANDO SE ESCE DAI

TUNNEL, CE STA SCRITTO PURE SULL'AUTOSTRADA......... ME

COMPRI UN SUPPLÌ! ME COMPRI UN SUPPLÌ!

FAUST -     Beh....... Patrizia, questa è......... questa è....... come te

CHIAMI SCUSA?

CASSIERA - (DANDO LA MANO A PATRIZIA) PIACERE, ADDOLORATA. FAUST -   Piacere o addolorata?

CASSIERA - (DA OTTUSA) PIACERE, ADDOLORATA, BIANCHERIA UOMO
TERZO PIANO......... E TU?

PATRIZIA - (CON UN AMARO SORRISO) lo? STO MOLTO Più GIÙ.........

FAUST -    (IN ESTASI) STUPENDO..........

CASSIERA - Me compri un supplì, me compri un supplì!.

FAUST -     (SBOTTA) GUARDA CHE NUN LI FANNO I SUPPLÌ QU'Ì. QUESTO È UN NIGHT, AL MASSIMO TE POSSO COMPRA 'NA SHWEPPS!

PATRIZIA - Adesso ti saluto, devo andare..... (VA VIA. ESCE)

FAUST -    (ALZANDOSI DI SCATTO) PATRIZIA! CASSIERA - Anch'io c'ho avuto un ex. FAUST-    UNO solo?

CASSIERA - Beh, uno importante, bello, intelligente, me chiamava

SEMPRE ACQUA AZZURRA, ACQUA CHIARA, OPPURE DONNA DU

DU DU, OPPURE TROTTOLINO AMOROSO DU DU DA DA

DA....INSOMMA, PIÙ CHE AMORE..

FAUST -     E' STATA UNA HIT PARADE, HO CAPITO.

CASSIERA - (DA OTTUSA) ME COMPRI 'NA SHWEPPS, ME COMPRI 'NA

SHWEPPS!

FAUST -    (RASSEGNATAMENTE CALMO) Si AMORE, TE LA COMPRO. CASSIERA - E POI ANNAMO A CASA MIA?

FAUST -      (ACCAREZZANDOLE IL VISO) Si, ANNAMO A casa TUA,

AMORE MIO DISTANTE MILLE MGLIA......

CASSIERA - Ma no, abito quì dietro.


FAUST -      E ALLORA CHE ASPETTIAMO? ANNAMO................ (LA CASSIERA

SI AWIA. ESCE. LUI SI GIRA VERSO LA PARTE DA
DOVE E' USCITA PATIZIA, POI ANDANDO DIETRO ALLA
CASSIERA..... ) Come hai detto che te chiami?


_______________________________________ Scena 29

(GOETHE.    MONOLOGO "LE EX")


_____________________________________________ Scena 30

(ENTRANO D0NNA4 E D0NNA2)

DONNA 4 - IL MIO È UN PÒ DEPRAVATO. DURANTE IL SESSO, PRETENDE CHE IO GLI DIA MILLE LIRE AL SECONDO.

DONNA 2 -    Caspita! E' un anno che state insieme, chissà quanto

GLI AVRAI DATO!

DONNA 4 - Duemila e cinquecento lire.!!!!

DONNA 2 - IL MIO È UN AFFAMATO DE SORDI. VÒ VENl A LETTO CO ME SOLO PERCHÉ È CONVINTO CHE ME NASCONO I SÓRDI NE LE MUTANDE.

DONNA 4   - E TU CHE ASPETTI A CAMBIA OMO?

DONNA 2 -   Piano, piano. Intanto cambio posto ai sordi!

DONNA 4 - II mio è convinto che c'ho un altro! Te rendi conto? lo

SECONDO LUI C'AVREI N'ANTRO! DONNA 2 -     TE SENTI OFFESA? DONNA 4    -   E CERTO. UN BATTAJONE DE BERSAJERI ME LO CHIAMI UN

ALTRO? DONNA 2 -       IL MIO SAI CHE MI DICE? (PIANGENDO) CHE È CONVINTO

CHE LO TRADISCO CO SUO CUGINO. DONNA 4   -E  PERCHÉ TE DISPERI?

DONNA 2 -      Perché è la stessa identica cosa che me dice su

cugino! donna 4   - il mio quando fa l'amore, te fa cresce la voglia piano

piano. Più t'accarezza, più te tocca, più te bacia, e più

CRESCE LA VOGLIA. DONNA 2 -     LA VOGLIA DE CHE?

DONNA 4   -  LA VOGLIA DE ANNA CO'N'ANTRO.!

DONNA 2 -     II mio dice che quando vede me, non vede me; vede

MOLTO MA MOLTO PIÙ OLTRE. VEDE IL CIELO, VEDE IL MARE,
VEDE I CONFINI DELL'ORIZZONTE........

DONNA 4   -  E' PROPRIO INNAMORATO.

DONNA 2 -    No! E' proprio STRABICO!


___________________________________________________ Scena 31

Chi per disperazion, chi per un morbo

riversa l'attenzione sul suo corpo!

il corpo è tutto ormai,

se è brutto non ce l'hai,

il corpo è il gran rifugio dei tuoi guai.

Body, body

Body, body

è sviluppando i muscoli che godi.

Body, body

Body, body

sei bella se poi sfoggi i fianchi sodi.

Body, body

Body, body

si può ottenere un corpo in tanti modi.


___________________________________________________ Scena 32

(ENTRA DIAV0L01 CON MAGLIETTA ADERENTE. SFOGGIA I MUSCOLI)

Diavolo 1 -1 problemi con le donne m'hanno fatto diventa un body-man; ner senso che ormai baso tutta la mia vita sul mio corpo: The body. Perché? Perché c'ho dodici quadricipiti su 'e cosce, sette tricipiti su 'a schiena,

quattro bicipiti su 'e braccia e un monocipite..... là.....

sissignori, mono! pure se al momento giusto diventa stereo. già da piccolo ero un fustino, defatti nun potevo andà al supermercato che me scambiaveno cor DASH. Quando famo l'allenamenti de culturismo tutti schierati seminudi e i colleghi me vedono, se dividono in due schiere: Quelli che se mettono a sedere e quelli che me toccano er sedere. c'ho 'na forza, come dire, erculea. Invece quando le donne mi toccano I muscoli, me pijano pe na statua de marmo; defatti me riempono de martellate su 'e ginocchia gridando: "perché nun parli?". Creature michelangiolesche. Spesso salgo sul ring: Lotta, lotta libera, lotta libera tutti e l-ho-ttartassati tutti de cazzotti; poi full contact, full metal jacket e full de jack che co' me diventa 'na napoletana a bastoni; perché co* me i ring si tingono di rosso sangue: defatti gli incontri di ketch diventano de ketchup. ma poi il mio avversario sconfitto lo invito sempre a magna a casa mia: al spaghetti ce penso io, er resto 'o fa lui! tempo fa in palestra, soltanto digrignando i pettorali, ho incrinato uno specchio. Sono anche molto forte in ginnastica. In quanto a flessioni nun me batte nessuno: faccio più flessioni io in un'ora che 'a borsa de milano in un anno. a casa c'ho perfino un quadro svedese: 'na natura morta de Gustav Klimt: '0 guardi e te fa venì I muscoli alle pupille. so anche un cultore della ginnastica passiva. Me sdraio sul letto, chiamo n'amica mia e fa tutto lei! insomma so un non plus ultra de anatomia. infatti se dice anatomia e no anatotua. c'ho un torace talmente villoso, che quando una donna passa 'na mano sul


PETTO. IN GENERE LA DEVONO VENÌ A CERCA CO' L'ELICOTTERI DELLA FORESTALE. INFATTI SAPPI CHE I POLMONI DEL MONDO

so' due:  io e l'amazzonia. Adesso vado. C'ho un

APPUNTAMENTO CO 'NA BIONDA CULTURISTA ANCHE LEI COL
CULTO DEL CORPO. C'HA DUE MUSCOLI DE LE BRACCIA CHE
SO' DU' BIRILLI DE BOWLING, DU' COSCE CHE SO' DE CEMENTO
ARMATO, UN TORSO CHE PARE UN TRALICCIO DELL'ENEL E
'NA VOCE PIÙ CAVERNOSA DELLA MIA. VE CREDETE CHE PER
ME È UN GRANDE AMORE? NO. PER ME È PROPRIO
'N'OMO...... !!!


___________________________________________________ Scena 33

(ENTRA FAUST CON LA MAMMA CHE GLI CORRE DIETRO)

MAMMA -       TU DEVI DA' RETTA A ME! TU TE DEVI TROVA 'NA DONNA A

POSTO, 'NA DONNA VERA, SERIA.. 'NA DONNA COI BAFFI. 'NA

DONNA SE NON C'HA I BAFFI, NUN È DONNA.

FAUST - (SBUFFANDO) A MA', MA A ME COI BAFFI NUN ME
PIACCIONO......

MAMMA - E ALLORA TROVATELA ALMENO CO LE BASETTEl MEJO DE GNENTE! 'NA DONNA SENZA PELO È INDICE DI POCA FEMMINILITÀ. TU GUARDA LA ROSY BlNDI, TRASUDA PELO E FEMMINILITÀ DA TUTTI I PORI! GUARDA QUANT'È CARUCCIA, FEMMINILE, EDUCATA E CONCUPISCENTE!

FAUST-         BEH, INSOMMA.........

MAMMA -   Scusa, perché non te metti con la Rosy Bindi?

FAUST -        A MA'!! POTREBBE ESSE MI' NONNA!!

MAMMA -   Sempre mejo tu nonna che tutte 'ste smandrappatelle

BONE SOLO A SCIAQUETTASSE LE CHIAPPETTE, CHE FREQUENTI TE!

FAUST-      Ama', per favore........

MAMMA -   Senti, fijo mio, però stai attento al didietro.

FAUST -         IN CHE SENZO SCUSA?

MAMMA -    Nel senzo che è mejo che cammini co' le due mani sul

DIDIETRO. FAUST -         E PERCHÉ DOVREI CAMMINA CON LE DUE MANI SUL DIDIETRO?

MAMMA-   Perché una sola nun basta!

FAUST-        AMA',   MA ORMAI SO'GRANDE......

MAMMA - Si, però sei grande e frescone! Questo è poco ma sicuro! poi chi ne risente sono io che c'ho l'extrasistole!

FAUST -      (SBUFFANDO) Ma se è 'na vita che c'hai l'extrasistole

.... PIÙ EXTRA CHE SISTOLE!

MAMMA - (ACCUSA DOLORE AL PETTO) ECCOLA LÀ! ECCOLA ..... E IO LO SAPEVO............

FAUST - (SBUFFANDO) DAJE A MA , È DA QUANDO ME CAMBIAVI I
PANNOLINI CHE TE VEDO CO' STA' MANO QUA..............

MAMMA - E MBÈH? MEJO QUA CHE QUA! (GLIELA METTE SULLA FRONTE A MO' DI CORNA).

FAUST -       (SBUFFANDO COME NON MAI) Aaaaaahhhhh!


MAMMA -    Almeno, tu' padre, il corno lo sonava la domenica ne

LA BANDA DEL PAESE! TU LO SONI TUTTI I GIORNI PER TUTTO IL VICINATO!

FAUST -     A mà, lascia sta. Questi sono affari privarti!
MAMMA -   Per me, se permetti, so affari ramificati!
FAUST-      Uffa.....

MAMMA -    E' CHE IO HO FATICATO TUTTA UNA VITA CO LE OVA SBATTUTE

PÉ TIRA SU STA MONTAGNA D'OMO.......

FAUST -                  (INTERROMPENDOLA) E BEH? E DEFATTI SO 'NA

montagna!
MAMMA -   Si, però sei er monte cervino.... (FA LE CORNA):

FAUST -         A MÀ, BASTA! IO LE CORNA ME LE VOJO FA METTE, VABBÈ? CE GUADAGNO.

MAMMA -   Ah si? E perché, so' (na specie de sponsor ufficiale dei

cornetti Algida? faust -       no, perché me donano, e poi perché così je le posso

mette pure io a lei! a mà! senti adesso c'ho da fa'. devo

USCÌ.

MAMMA -      Ah si? E dove vai? Dall'accornatore? Te vai a fa

MISURA LE CONVERGENZE? (FA LA U DELLE CORNA) FAUST -         NO, VADO A 'NA MOSTRA DE POP ART! MAMMA -    VABBÈ, SEMPRE MEJO LA POP ART CHE IL POP CORN.... (RIFA'

LE CORNA) (FAUST ESCE).             Va, va..... che mamma

TE DA 'NA SCOPATA PER TERRA CHE QUI FRA POCO SENNÒ CE
CRESCONO  I   TARTUFI   E   I   FUNGHI   ....    (GRIDANDOGLI

DIETRO) Comunque, sempre mejo tartufi e funghi che

LUMACHE CON I CORNI COSÌ LUNGHI!!!!  (AL PUBBLICO) E PENSA   CHE   HA   SPESO   PURE   UN   MILIONE   E   MEZZO   PE'

L'ANTENNA     PARABOLICA     .....       MA     SCUSA,      STAI     AL

SUPERATTICO, CO' 'NA CAPOCCIA COME LA TUA, BASTA CHE
V                               T'AFFACCI  E  INTERCETTI  PURE  I   MESSAGGI  DE  LA  POLIZIA

ESCHIMESE. (ESCE).


____________________________________________ Scena 34

(INTERVENTO GOETHE)

? ■


___________________________________________________ Scena 35

(PARTE LA MUSICA. ENTRA MARGHERITA. E' SEGUITA DA D0NNA3 CHE E1 VESTITA CON TRENCH E CAPPELLO COME

FOSSE UN DETECTIVE)

(MENTRE MARGHERITA CANTA. DONNA3 BALLA INTORNO A LEI

COME SPIANDOLA)

il mio uomo che non sa più sognare è geloso e mi fa pedinare e mi sento spiata

Anche quando io sto dal parrucchiere sento occhi che stanno a guardare e mi sento osservare.

Seguita,

sul tram, in banca ed anche a scuola guida,

SEGUITA,

AL BAR, PER STRADA, PURE TRAVESTITA,

SEGUITA,

PERFINO AL RISTORANTE VIETNAMITA,

SEGUITA

SEGUITA

SEGUITA

Seguita,

mi sento da tutti seguita,

braccata,

ascoltata,

VIOLATA,

. seguita e umiliata.

Seguita,

di giorno e di sera

SEGUITA,

INDAGATA,              *

SCRUTATA.

E FOTOGRAFATA

E FOTOGRAFATA

E FOTOGRAFATA.............


___________________________________________________ Scena 36

(ENTRA DIAV0L02 NEI PANNI DELL'INVESTIGATORE PRIVATO: TRENCH E MACCHINA FOTOGRAFICA AL COLLO)

INVESTIGATORE           -       IO   SO' 'NA SPECIE DE MAGNUM P.l. SENZA

hawaii. indove p.l. sta pe' private investigations. in pratica me ingaggiano le mogli e i mariti pe fa le foto a le mogli e i mariti che se sentono traditile quindi so' pure un  pò guardone perché hai  da vede come

tradiscono.... che poi nun se sa se so più guardone io

che scatto o i mariti e le mogli che quando guardano le foto fanno: "Aaaaaahhhh!". L'altro giorno stavo dietro a 'na fratta a spia due amanti clandestini. er guardone vicino a me m'ha detto: "complimenti11. poi ho capito perché: c'avevo 'no zoom lungo un metro e mezzo che me sbucava dar cespuglio. quando se so' baciati, io ho scattato; quando lui ha tolto la camicetta a lei, io ho scattato; quando j'ha tolto le mutande, ha scattato il jguardone. la mia parcella varia a seconda del formato de le foto a sua volta subordinato al formato delle

corna .....  in pratica un paio de corna trenta per

quaranta so' ducentomila lire. tempo fa, co' altri dù amanti clandestini, me so scordato er rullino a casa; ma le foto l'ho fatte lo stesso. er difficile è stato falli entra nella macchina pè le fotocopie durante l'amplesso.   so   venuti   un   pò   sbiaditi,   però   so

venuti.......... 'na vorta ho beccato anche un trittico:

Lei, l'inquilino der piano de sotto e er cane der portiere. Titolo: Corna a casa Lesse. A proposito de trittici, 'na vorta m'hanno messo in mezzo pure a me; vantaggi der mestiere. m'ero portato er lavoro a

,   casa....... ner senso che 'sti due l'avevo proprio portati

a casa mia perché li 'ndo stavano loro, c'era poca luce pe' le foto. Altri due cornafacenti che ho beccato invece stavano dentro a 'na cabina der telefono. erano ■, molto focosi. solo che, quando lui ha finito i gettoni, ' so' rimasti incastrati fra il telefono e le pagine gialle dentro 'a cabina. l'ho dovuti fa' sblocca dalla telecom! i 'na vorta me so' perfino infilato, co' maschera, pinne, bombole   e   fotocamera   subacquea,   dentro   a   un

MATERASSO AD ACQUA  DE  UN   MOTEL .DELL'AGIP.   ME     SO


girato .....   accanto c'avevo    er solito guardone

travestito da comandante cousteau. 'na nottataccia.
Sembrava de sta al largo de Capo Horn in un
estenuante faccia a faccia co* 'n'orca assassina. io c'ho
avuto er mar de mare pe 'na settimana, e ar guardone j'è
presa 'n'embolia. pure lì le foto so' venute benissimo
..... ma mai come quei due.......


_____________________________________ Scena 37

(ENTRA FAUST CHE BLOCCA L'INVESTIGATORE CHE STAVA

USCENDO)

FAUST   -   ALLORA?

INVEST -             ALLORA, ECCO LE FOTO (TIRA FUORI DAL TRENCH

DELLE FOTO. GLIELE MOSTRA) QUESTO È QUELLO DEL

LUNEDÌ, QUESTO È QUELLO DEL MARTEDÌ, QUESTO È QUELLO
DEL MERCOLEDÌ, QUESTO È QUELLO DEL GIOVEDÌ, QUESTO È
QUELLO DEL............

FAUST   -     MA QUESTO È LEI!

INVEST -         E CERTO, SCUSI. CE SO ANNATI TUTTI, NUN CE POSSO ANNA

pure io ! Questo è quello del sabato...... e domenica ho

FINITO ER RULLINO, MA SE VOLE JE LO RACCONTO DAR VIVO...........

FAUST   -    Si, solo che c'è un piccolo particolare. Quella mica è

MIA MOGLIE.

INVEST -     Come, nun è su' moje?

FAUST   -    NO NON È MIA MOGLIE.

INVEST-       E ALLORA CHI È?

FAUST   -    E CHE NE SO? SARÀ LA MOJE DE N'ANTRO!

INVEST -      (GUARDA LE FOTO) E CERTO. E' MI MOJE!

FAUST -   Come su moje?

INVEST -      Si è mi moje..... ecco chi era! Me sembrava d'avella già

CASTIGATA QUALCHE ALTRA VOLTA ..  MA TE RENDI CONTO?

ME SO' FATTO ER SERVIZIO FOTOGRAFICO DA SOLO! .... PERÒ
GUARDA CHE BELLE FOTO...........

FAUST -   Beh, in effetti....... questa però è un po' mossa.......

INVEST -     E beh, grazie! Stavamo sul letto a gettoni, quello che

SE MOVE..............

FAUST   -     ANZI, TROPPO HA FATTO.

INVEST -      (RISENTITO) TROPPO HA FATTO CHI?

FAUST   -     LEI, LEI........

INVEST -    Lei chi?

FAUST   -   LEI lei!

INVEST-     Ah! Lei nersenzo di lei, no lei ....

FAUST   -     NO, NO, PROPRIO LEI, IO MICA DICEVO LEI, VOLEVO Di LEI..


________________________________________________ Scena 38

(GOETHE)


___________________________________________________ Scena 39

(ENTRA   MEFISTO.  PARLA AL PUBBLICO)

MEFISTO -       Per arrotondare il mio stipendio di.......... cioè, per

ARROTONDARE  IL  MIO  STIPENDIO  DI   .....    CIOÈ,   PÈ  NON

ARROTONDA PROPRIO NIENTE, PERCHÉ SO LE UNICHE LIRE
CHE VEDO, HO TROVATO UN POSTO PRESSO UN CONSULTORIO
DI UN ENTE DI PREVIDENZA SOCIALE CHE SI CHIAMA
ENAPADANDAC...           ENAPDASCAMCADAP

ENAPADAP..... ENAPAROLA RICORDA. INSOMMA C'HA'NA

SIGLA CHE SA TANTO DE SOTTOGRUPPO DEI TUPAC AMAROS,
PER L'ESATTEZZA È L'ENTE DI PREVIDENZA SUGLI INFORTUNI E
DISTURBI PROVOCATI DALLA FATICA, LO STRESS, LA SCIATICA E
LE CONSEGUENZE SOCIALI DEL GINOCCHIO DELLA LAVANDAIA.
E Lì, IL GIOVEDÌ, COME UNO GNOCCO, INSEGNO IGENE
MENTALE, CHE CO ME È DIVENTATA NIENTE POPÒ DI MENO CHE
EDUCAZIONE SESSUALE AERODINAMICA AVANZATA. OH, LE
DONNE....... COSÌ........... (PIENO). (ESCE)

(ENTRA   DONNA1. DONNA2. DONNA3. SI SIEDONO)

DONNA 3   -  QUANtÈ BELLO........

DONNA 1 -     QUANT'È BONO CO' TRE B

DONNA 2  - Quanta ma piacia....... (IL TUTTO RIPETUTO TE VOLTE)

DONNA 1 -   Eccolo!

TUTTE      - (PIACERE) AAAAAAHHHH!

MEFISTO - (ENTRANDO RACCOGLIE QUALCOSA: E' LA BUSTINA DI UN PROFILATTICO) Di CHI È QUESTO? (IMBARAZZO DI TUTTE). Di chi è questo? Allora, di chi è questo?

DONNA 1 -    (ALZANDOSI) E' MIO.

DONNA 2   - (ALZANDOSI) E'MIO.

DONNA 3   - (ALZANDOSI) E" MIO.

MEFISTO - E INVECE NO! E' MIO. (SE LO METTE IN TASCA. GESTO DI STIZZA DELLE ALTE CHE SI METTONO A SEDERE) Oggi parleremo di .... eiaculatici precox.

TUTTE      - (CON RABBIA E DELUSIONE) NOOOOOOO!

MEFISTO-     E QUINDI, SARÀ UNA LEZIONE BREVE, BREVE, BREVE.

DONNA 2   - E NO! E NO! E NO! E NO!

DONNA 1 -     C'HO PRESO PURE TRE MEZZI, PÈ ARRIVA FINO A QUA. IL 91,

IL 30 E IL 41.
DONNA 3   -  NUN FA NIENTE...... TE VOJO BENE LO STESSO......

MEFISTO -   Silenzio!


DONNA 3 - Maschio.......

DONNA 1 -   Che bestia.......

DONNA 2 - Tanto prima o poi te sgrofolo........

MEFISTO -    Da adesso in poi, per non stare sempre a ripetere le

SOLITE BANALI PAROLE ANATOMICHE, PERCHÉ .....  PERCHÉ

MEVERGOGNO...

DONNA 3 - Timido.........

DONNA 1 -   Vanesio............

DONNA 2   - FlJlO DE 'NA....................

MEFISTO - Chiameremo il pene con la lettera A.

TUTTE      - (CON AMMIRAZIONE) A...... A....... A....

MEFISTO -  ...... La vagina con la lettera B.

TUTTE      - (DIVERTITE TRA LORO) B..... B..... B....

MEFISTO -   E IL COITO CON LA LETTERA C.

TUTTE      - C.... C........ CCISUA...........

MEFISTO -   Da cui, la formula: A+B=C, ed è la prova che anche il

SESSO È MATEMATICA!

TUTTE        -   (APPLAUSO) Bravo! Bravo! Troppo bravo! Bono e

BRAVO CO' SETTE B.... ECC..........

MEFISTO -         (RISTABILISCE  L'ORDINE CON  UN GESTO)  MA

TORNIAMO ALL'EIACULATIO PRECOX TUTTE      - (PIÙ1 PIANO) NOOOOOOOO! MEFISTO -   Pare che le principali cause dell'eiaculatio precox,

CIOÈ PER CHI NON CONOSCESSE IL LATINO, VUOL DIRE ......

IONE...... ECOCE.....        SIANO      DOVUTE      AGLI      ECCESSIVI

PRELIMINARI     EROTICI,     TUTTAVIA     INDISPENSABILI     ALLA

PERFETTA REALIZZAZIONE DELL'..... ITO, OVVERO DEL C.

DONNA 1 -     Si.......... ME SO GIÀ PREPARATA DA SOLA.......

DONNA 2 -Si........ preliminame tutta.........

DONNA 3  - Si. de più, de più, de più!

DONNA 1 -    DE PIÙ CHE?

DONNA 3  - E CHE ne so?! Però, DE più, de Più, DE più!

MEFISTO -  Ora per me che ho studiato I principali manueli erotici

DELL'ANTICHITÀ, MI RIESCE MOLTO FACILE FARE UNA, DUE,
TRE, QUATTRO ORE DI PRELIMINARI.......

TUTTE          -   (A SOGGETTO SI ESALTANO) Madonna, CAMA ME

PIACIA..... NO,   NO  LO VOJO  SAPÈ  .......    MI  SENTO  NA.... MI

SENTO NA..... MI SENTO NA....... ECC......

MEFISTO -   ......... PER POI ANDARE AVANTI TRANQUILLAMENTE PER ALTRE

UNA,  DUE,  TRE,  QUATTRO......   CINQUE ORE DI AMPLESSO

VERO E PROPRIO. (AL PUBBLICO) SE PÒ FA, SE PÒ FA! TUTTE         -   (SI SBIZZARRISCONO IMPAZZENDO IN DIFFERENTI

GRAMELOT         INCOMPRENSIBILI:           UNA         IN


NAPOLETANO,   UN'ALTRA   IN   ARABO,   L'ALTRA   IN

SERBO-CROATO).
MEFISTO -       MA ORA SENTIAMO UN PÒ ...... (TUTTE SI GELANO

IMPROVVISAMENTE SPAVENTATE).

TUTTE     - NO...... No...... No.....

MEFISTO -     (A DONNA1) LEI, PER ESEMPIO ........  (LE ALTRE LA

SPINGONO,   LA   FANNO   ALZARE.   LEI   CERCA   DI

SCAPPARE. LA TRATTENGONO) VEDIAMO SE HA CAPITO.

Che cosa ottiene lei, facendo A+B? DONNA2 E 3 - (SUGGERISCONO) C. DONNA 1-    UN C

MEFISTO - Brava. E se lo fa per due volte anziché una? DONNA 1 -   Un C al quadraro. MEFISTO - Casomai al quadrato. DONNA 1 -       E no! C'ho la garconiere al quadraro. (TUTTE

RIDONO)

MEFISTO-  Seduta. DONNA 1 -    E NO! SDRAIATA! MEFISTO -   HO DETTO SEDUTA, NEL SENSO CHE SI METTA A SEDERE!

DONNA 1 -   Come me devo mette?

MEFISTO -  A....... si sieda! (DONNA1 SI SIEDE). (A DONNA2) Lei!

DONNA 2  - (FELINA, LO SCACCIA) CS...CS........ Cs..........

MEFISTO - LEI COSA FA QUELLE RARE VOLTE CHE IL SUO PARTNER FA CILECCA?

DONNA 2 -Quelle rare volte?

MEFISTO -    (IMPROVVISAMENTE INFRAGILITO) MICA GLIENE FARÀ

una colpa? Mica lo umilierà! Mica lo traumatizzerà? donna 2 - oddio, in un certo senso un pò lo traumatizzo, perché

lo   mando   sempre   al   centro   traumatologico

ortopedico, in english cto. MEFISTO-   Lei FA molto male!

DONNA 2     - E FACCIO MALE Si! JE DO CERTE CROCCHE........ ORMAI È UN

CRANIOLESO CRONICO.

MEFISTO-  Si sieda!

DONNA 2   - (SEDENDOSI FELINA) Cs.......... Cs........ Cs........

MEFISTO - (SI AVVICINA MINACCIOSO A DONNA3 CHE SI ALZA E SI APPIATTISCE TERRORIZZATA AL MURO. POI GLI SI GETTA ALLE GINOCCHIA)

DONNA 3 - (IN NAPOLETANO) No, VI SUPPLICO, ECCELLENZA, NO! TENGO 14 FIGLI MIEZ'A VIA. MARITEMO È MUORTO SCAMAZZATO SOTTO 'O TRENO, E PURE 'O TRENO È FERNUTO SOTT'A 'N'ATO TRENO,   E  L'ALTRO  TRENO  POI   E  FERNUTO

sotto 'o ferribotte; faciteme 'a grazia. Eccelle. Tengo

14 FIGLI,   E I  FIGLI SO'  PIEZZ'E CORE ,  E IO SONGO PURE


MALATA 'E CORE, E 'O CORE SO' PIEZZ'E FIGLI. ECCELLE. 14

FIGLI, 14 FIGLI...........

MEFISTO -    E VABBÈ, CHE SARÀ MAI? 'NA SQUADRA DE CALCIO PIÙ TRE

'N PANCHINA........

(ENTRA LA DIRETTRICE. TUTTI SI BLOCCANO)

DONNA 1 -   Oddio, la direttrice..........

MEFISTO -   (IMPACCIATO) BUONASERA, SORELLA DIRETTRICE. DIRETTR    - (TIRANDO FUORI UN BAMBOLOTTO NUDO) Di CHI È

QUESTO? (IMBARAZZO GENERALE) ALLORA? Di CHI È

QUESTO?

TUTTE     - E' mio, È mio, È mio!............

fi/IEFISTO-   E'LORO.

DIRETTR - (GLIELO GETTA ADDOSSO. QUALCONO LO PRENDE. ESCE)

(LE RAGAZZE COMINCIANO A COCCOLARE IL FINTO BEBÉ')

MEFISTO - (PRENDENDO IL BAMBOLOTTO E TIRANDO FUORI LA BUSTINA DEL PROFILATTICO) AREGÀ, QUANTE VOLTE VE LO DEVO Di CHE PE NON AVE QUESTO (IL BAMBOLOTTO) BISOGNA  USA   QUESTO?   (LA   BUSTINA)   E   NO   CIOÈ   IL

contrario: Vojo dì co questo (IL BAMBOLOTTO) non

SI OTTIENE QUESTO (LA BUSTINA).  E  CON QUESTO (LA BUSTINA)  CHE SI OTTIENE QUESTO (IL  BAMBOLOTTO)

......... Cioè, che ho detto? (SI IMPAPPINA) co questo

(                                            NON SI OTTIENE QUESTO........... MA CON QUESTO...........

(LE RAGAZZE AVANZANO MINACCIOSAMENTE VERSO DI LUI CHE INDIETREGGIA E POI SCAPPA INSEGUITO DA TUTTE)


___________________________________________________ Scena 40

TANGO DI DIAVOLO 3 + D0NNA3

(INTRODUZIONE AL MONOLOGO)

diavolo 3- il look di una donna sexy è la cosa più sexy. e la cosa sta più nel look che nel sexy. il look di una donna sexy è il seguente: Tubino nero color spelonca maga Circe mò-me-te-sdrumo-e-butto-l'avanzi-ai-porci; oppure: Tubino color rosso fuoco del tipo aiuto-aiuto-quanto-me-piaciono-i-pompieri. deve essere aderentissimo del tipo se-respiro-divento-'na-spremuta-de-pompelmo oppure del tipo maiorca apnea-due-minuti-e-mezzo-da-ferma-sinnò-me-sbrago. Minigonna inesistente, ovvero misura misura fettuccina al dente arrotolata in vita. per le più audaci, trenette col pesto. calze a rete e tacchi a

^                    spillo alti 38 cm modello non-sono-una-nana-ma-

solo-un-po'-puttana. nota bene: lo spillo del tacco deve infilzare il moscerino che in genere vola sul naso de nonno quando fa la pennichella a Civitavecchia; sennò nun è un tacco ma 'na sola. Con il suddetto abbigliamento, i modi di star seduta di una donna sexy sono diversi: a) a gambe spalancate nella , versione i pensieri di alba pari etti ovvero: mio dio sono già due ore che non faccio l'amore, mio dio sto ridiventando vergine, mio dio aiutateme voi! B)  Accavallamento  con aggrovigliamento  gambe

LOTTA GRECO ROMANA A SODOMA E GOMORRA NEI GIORNI FESTIVI OVVERO STILE POLPACCI BATTE COSCE DUE A ZERO BASTA CHE POI CAPISCO QUALI ERANO LE COSCE E QUALI I

polpacci.     C) Seduta in   spaccata grand-jetee su

SEDIA, MODELLO ROCOCÒ-BARISNIKOV CON MUTANDE TRASPARENTI PER LA LETTURA DAL BASSO VERSO L'ALTO DELLO STATO DELLE TUE TONSILLE. VOLENDO CON UN PO' D'ESPERIENZA SI PUÒ ARRIVARE ANCHE ALLE ADENOIDI. ED INFINE C'È L'ACCAVALLAMENTO D:  D COME DO'-CREDI-DE-


ANNA? CON GINOCCHIATA BASSO VENTRE AL MASCHIO ANTISTANTE E SUCCESSIVO AVVINGHIAMELO DI COSCE ALLA SUA VITA, DA CUI: O LE COSCE O LA VITA? E1 IL MODELLO PIÙ

AGGRESSIVO.........   ANCHE SE BISOGNA ASPETTA COME SE

RIPIJA DA LA GINOCCHIATA BASSO VENTRE. MA SE NON TE SIEDI IN UNO DI QUESTI MODI, NON SEI UNA DONNA, SEI UNA SUORA ORSOLINA IN CASSA INTEGRAZIONE. E RICORDATEVI, CARE SIGNORE, SE TI VIENE IL MAL DI TESTA È PERCHÉ NON HAI FATTO SESSO, SE TI VENGONO I BRUFOLI È PERCHÉ NON HAI FATTO SESSO, SE TI VIENE IL MAL DI FEGATO È PERCHÉ

NON HAI FATTO SESSO, SE TI VIENE UNA PANZA COSÌ..... È

PERCHÉ HAI FATTO SESSO!!!                                         E TUTTO

QUESTO PÉ CUCCAWE 'NO STRACCETTO DE OMO, IL QUALE PROBABILMENTE NUN VE SARÀ MAI RICONOSCENTE, NUN SARÀ MAI COMPLETAMENTE SINCERO, FORSE VE PRENDERÀ IN GIRO E PERCIÒ NON DIMENTICATE CHE:

(CANTA)

Quando dice "c'ho da fare c'ho il dentista o il mal di testa, mal di pancia o mal di mare, del lavoro da sbrigare o un programma da guardare"

Infedelmente mente Infedelmente mente Infedelmente mente Infedelmente mente

"c'ho una zia giù all'ospedale c'ho un collega che sta male, torno presto, ho'na cambiale" o telefona che dice: "c'ho la vice direttrice".

Infedelmente mente

Infedelmente mente

,    Infedelmente mente

Infedelmente mente

i                                                                                                                                                          _         :


_______________________________________ Scena 41

(INTERVENTO GOETHE)


___________________________________________________ Scena 42

FAUST     -      La mia storia con Margherita non poteva andare avanti; E fu cosi che prima mi diedi alle droghe

LEGGERE POI ALLE DROGHE PESANTI; SOLO CHE, ANZICHÉ MARIJUANA E COCAINA, MAGGIORANA E INSALATINE TRE CHILI AL GIORNO E PARTIVO, PARTIVO PROPRIO: CAMERA MIA-GABINETTO: Dieci decimi de secondo. Era l'unico modo pe' tira fuori il meglio di me. poi ho cominciato co' lo yoga tibetano, che è sempre mejo de lo yogurt velletrano: te metti in riva al fiume accovacciato in posizione tantr-ha-da-passà e aspetti che passi il cadavere del tuo nemico. solo che passavano pure i

cadaveri de tutti l'altri.... c'era na fila così. troppa

concorenza. poi ho praticato la più sofisticata tecnica di respirazione giapponese, quella per rilassare il sistema nervoso centrale. il mo'-me-scazu. per 48 ore inali e respiri, inali e respiri, inali e

respiri, inali e respiri, inali......... e poi mori proprio.

Quindi mi sono gettato a capofitto nella tecnica del

sonno celeste sulle spille viventi: il pun-gi-jo..

cioè, in pratica te metti er pigiamino celeste, magni e fette biscottate a letto sbriciolando accuratamente e poi vai a dormi. un inferno, ma dopo ciò, il tuo futuro sarà prospero: ner senso che, se la mattina su la tua pelle se ponno accende i prosperi, ha funzionato. poi ho praticato la raffinatissima arte

dello scippo-sto-mà-cu.... cioè, infilarsi attraverso

il naso dude chilometri di garza nello stomaco e poi ritirarla tutta fuori in un sol colpo. se chiama appunto scippo-sto-mà-cu perché se tiri troppo forte, c'è il rischio che vedi 'o stomaco che core, core,

core.......    Dopodiché   mi   sono   cimentato   nella

particolarissima arte dell'oi-li-scocciai, che consiste nel praticare il karatècon i genitali: cinque mattoni, uno sopra l'altro e tu li frantumi in spaccata stile nurejev al grido dc'madanna ka dalarai!" solo che spesso a frantumasse nun so*  i  mattoni;  ma ve

assicuro che poi ve se arza er morale........ ve se arza

er morale e basta. e poi c'è la sopraffina arte del

capa-tosta-ò, che non è sardo ma cinese........ il capa-

tosta-ò consiste nel prendere a capocciate 'na lastra de travertino pè n'ora e mezzo al grido dl:"ma-


sacca-cciarimettò"! che in italiano vuol dire: speriamo che nun me vie er mar de testa. quando esce il sangue: Primo grado. Quando esce l'osso: Secondo grado. Quando esce un pò de cervello: Terzo grado. Quando esce pure er cervelletto, allora so usciti tutti e finalmente poi dormì in santa pace. e in fine ho praticato anche il: la-ma-zuppa-l'è-cotta-ò! il lamazuppalecottaò consiste nell'lnfilare la faccia a occhi aperti, in una scodella di zuppa di pesce cinese bollente e, soprattutto, co' 'n sacco de ajo, ojjo e peperoncino calabrese. si esercita per ottenere la visione del buddha. limite minimo di apnea per poter sfiorare il nirvana: due minuti e mezzo. i primi 30 secondi di immersione, vedi qualche bonzo che gira pe' i prati, dopo altri dieci secondi vedi buddha su 'na mountan bike, dopo altri dieci secondi vedi buddha, brahama e vlsnù che giocano a tresette col morto. Dopo un minuto, vedi Buddha, Brahama, Shiva, Visnù, a dea KalI, Maometto, San Tommaso e 'a scopa ficcanaso. Dopo un minuto e mezzo vedi un casino de gente fra cui pure 'a sora maria che vole i sordi dell'affitto. dopo due minuti e un quarto vedi tutti i Santi del Purgatorio: San Francesco, San Teodoro, Santa Rita da Cascia, San Firmino, Sant'Abelardo in groppa a 'n sanbernardo, san gottardo, san Brennero, San Frejus e tutti l'altri accompagnati da un rumore come di sirena d'ambulanza. tiri fori la faccia da la zuppa e finalmente vedi solo Sant'Eugenio: Reparto grandi ustionati. E allora,

DAL TUO PETTO DI ELETTO CHE HA VISSUTO COME UN
LUNGHISSIMO PROGRAMMA TELEVISIVO DAL TITOLO
"NONSOLOBUDDHA", DEVE USCIRE IL SUPREMO GRIDO
NIPPONICO DELLA LIBERAZIONE TOTALE: "MA CHI M'Ò FA
FFÀ? MA CHI M'Ò FA FFÀ?........ (ESCE)


___________________________________________________ Scena 43

(ENTRANO DONNA1 E DONNA2)

DONNA 1  - Hai visto Margherita? DONNA 2 -   Beata lei. E' diventata famosa. DONNA 1   - Anch'io so famosa.

DONNA 2-   Si, PERÒ PE'ALTRI VERSI.

DONNA 1   - Per me, Margherita, da quando ha lasciato Faustino,

C'HA GUADAGNATO. ERA LUI CHCE LA SOFFOCAVA.

DONNA 2 -   Giusto. Lui che fine ha fatto?

DONNA 1   - Sta precipitando in un abisso senza fondo.

DONNA 2 -      (SOGNANTE) LEI INVECE BALLA E RECITA NEI MIGLIORI LOCALI.

donna 1     -   e' stata in turnè in tutto il mondo. perfino in

Giappone! DONNA 2 -    Ma DAVVERO?

DONNA 1    -  E' PROPRIO BRAVA, GUARDA.

DONNA 2 - Brava, veramente brava.......... (ESCONO)

(ENTRA MARGHERITA SULLE NOTE DI UNA MUSICA GIAPPONESIZZANTE. COMINCIA A BALLARE)

(FINITO IL BALLETTO. MARGHERITA ASSUME UNA POSIZIONE YOGA E COMINCIA A PARLARE)

margher- io piccola gheisha, ambasciatrice di erotismo giapponese. dice il vecchio saggio "ambasciator non porta pene" infatti io ambasciatrice. dice ancora vecchio saggio "se sei un maialetto, ci vuole prima il letto; se sei una maialina, ti basta una brandina". Primo stadio di erotismo giapponese è posizione di "fiore di loto" con variante di "terno a loto su ruota kavasakl" e con variante "suzuki-zukl" e con variante "flkimoto-yamamoto-mitzubishi-e-non-batti-un-chioto". secondo , stadio di erotismo giapponese è posizione di "cigno d'oriente" in giapponese: "ml-si-spiezza-a-schiena". Terzo stadio di erotismo giapponese è posizione contorsionistica molto complicata, in giapponese: "mo-m'incarthòo"; seconda fase "me-sò-'ncartàthaa"


TERZA FASA "VlEMM'A-SCARTHÀA-PE-CARITHÀA".!! MA SE GIOVANE SAMURAI CHIETE TE QUESTO, TU DEVI PRIMA PREPARARE LUI THÈ, PREPARAZIONE DI THÈ E POI TÉ, POI ANCORA TÉ E ANCORA ALTRO TÉ, FINO A QUANDO GIOVANE SAMURAI NO HA CAPITO CHE QUESTA È POSIZIONE GIAPPONESE T'ATACHl". MA PER GIOVANE GHEISHA CHE DEVE INIZIARE GIOVANE SAMURAI PRIMA VOLTA IO CONSIGLIO POSIZIONE MOLTO SEMPLICE. POSIZIONE È QUESTA E SI CHIAMA "MlTTETE-ACCÀ-NUN-CE-PENZA" ANCHE CON VARIANTE TELEVISIVA "ACCENDI-UN-PÒ-CHE-CÈ-A-SAMPÒ". E IN ULTIMO C'È GRAN FINALE DI EROTISMO GIAPPONESE PER GIOVANE SAMURAI CHE NON HA BATTUTO KIOTO; POSIZIONE È "Zl-TU-ZI-TUORNI-ACCÀ-STU-PIEZZ-E-BACCALÀ"! SAYONARA, ARIGATÒ.


___________________________________________________ Scena 44

(ENTRA MEFISTO. PARLA AL PUBBLICO)

MEFISTO - II successo è una parola composta da due parole: Dalla parola su (INDICA L'ALTO),  e dalla parola

......... cesso. Vale a dire che si arriva in alto ma, proprio

per questo, sovente ci si sente una chiavica.

MAGHER -    (SCONSOLATA) Mi UCCIDO!!!!!

MEFISTO -              Che v'avevo detto? Fallo, carina, fallo! Che

ASPETTI, CHE AUMENTINO I BARBITURICI????

MAGHER-    Mi UCCIDO!!!!!

MEFISTO -      Fallo, t'ho detto fallo!!! Ed io porterò meco la tua

ANIMA ALL'INFERNO ......  INSIEME DAVANTI AL CAMINETTO .....

ANCHE PERCHÉ LÌ È TUTTO UN CAMINETTO. E TU SARAI LA MIA

FIAMMA SENZA BISOGNO DER METANO CHE TE DA NA' MANO...........

GUARDEREMO TRAMONTI ROVENTI, TE INSEGNERÒ A MAGNA LI
SPAGHETTI COR FORCONE, TI COMPRERÒ UN GATTINO A NOVE
CODE CHE T'ACCAREZZA LUI..................

MAGHER-    Mi UCCIDO!!!!! MEFISTO -      Ho CAPITO! E FALLO!!

MAGHER -        HO PAURA DELLA GENTE, HO PAURA DEL SUCCESSO, HO

PAURA DI NON FARCELA, HO PAURA DI FARCELA.... HO PAURA

DELL'ASCENSORE......

MEFISTO -      Questo è un problema, anche perché adesso abiti al

SUPERATTICO, DAI, VIENI IN CANTINA CON ME  

MAGHER -     FAUSTINO DOVE SEI??????

MEFISTO -        ADUNQUE LO AMA ANCORA...... (SOFFRE)

MAGHER-    FAUSTINO, CHE FINE HAI FATTO?

MEFISTO -       Adunque ella sospira per esso vieppiù.......... che poi

NUN MAI CAPITO CHE VOR DÌ STO VIEPPIÙ.

MAGHER -    FAUSTINO...!

MEFISTO -     Voi vede che fine ha fatto Faustino?

MAGHER - Si!

MEFISTO-       E ALLORA SEGUIMI.


___________________________________________________ Scena 45

(ESCONO. ENTRANO FAUST E LA PARRUCCHIERA, ENTRAMBE IN CAMICE ROSA. FAUST SI MUOVE FACENDO FINTA DI ESSERE GAY)

PARRUCC -   Dunque, deve sapere che noi assumiamo solo gay,

PERCHÉ IL NOSTRO È UN NEGOZIO DI PARRUCCHIERE PER SOLI

UOMINI, E QUANDO DICO SOLO UOMINI........... CI SIAMO CAPITI.

FAUST - (DA GAY) E COME NO? VORDÌ CHE TUTTO SO MENO CHE OMINI.

PARRUCC - Quindi lei farà lo shampista per soli uomini.

FAUST - MMMMMM.... NON VEDO L'ORA. E' IL SOGNO DELLA MIA VITA METTE LE MANI IN TUTTI QUEI CAPELLI MASCHI ...... (FA UNA

SMORFIA DI DISGUSTO).

PARRUCC -  E PRENDERÀ SERVIZIO DA QUESTO MOMENTO.

FAUST   -     (COL VOCIONE) Speriamo de prende solo quello.
PARRUCC - Prego?                               "       --

FAUST - (DA GAY) NO, VOLEVO DIRE: OHE BELLO, CHE BELLO, CHE
BELLO.........                             ."■   -;-'•    *^-.V:--

PARRUCC -  M'ERA SEMBRATO UN PO' RAUCO.

FAUST - PO' ESSE, SA, A LUNGOTEVERE DA 'A MARINA ME CHIAMANO
ROKY 6........ PERCHÉ SO VOLITIVO.       -.

(ENTRA MEFISTO COL CAPPOTTO. SI AVVICINA A FAUST. SI GUARDANO MOLTO CIRCOSPETTI)

PARRUCC-Vi lascio soli.......... (ESCE)

FAUST - (GRIDA) No! CHE FA? Ce LASCIA SOLI?!?!? (PANTOMIMA
FRA I DUE. IMBARAZZO DI FAUST. ACQUOLINA IN
BOCCA DI MEFISTO. FAUST FA LA BAMBINA) Ni, NI,
NI.......                                                                                        ■   -*■      .      :

MEFISTO - (ABBRACCIANDOLO VOLUTTUOSAMENTE) C'HAI
,                    L'OCCHI DE TOM CRUISE, 'E SPALLE DE RAMBO, ER TORSO DE

KEVIN COSTNER, I FIANCHI DE RICHARD GERE. TU NUN SEI N'OMO, SEI'NACOMPILATION!

FAU3J    -       (SI SVINCOLA E SBOTTA TOGLIENDOSI IL CAMICE)

: r         No! Non ce riesco! lo il gay nun lo posso fa! MEFISTO - (USCENDO DAL PERSONAGGIO) MA DDAl! STAVI A ANNA

così bene!

* FAUST ' -     Ma quale bene!? Te dico che il gay nun riesco a fallo!
MEFISTO - Ma si, se t'jmpegni........ e poi c'è scritto sul copione.

FAUST " - »  ^ALLORA FAMO N'ANTRO COPIONE!


MEFISTO -    Capisci, ne la storia, mentre Margherita miete

SUCCESSI E SUICIDI, TU DEVI ESSE UN FALLITO, DEVI TOCCARE

IL FONDO!

FAUST    -       E VABBÈ, QUÌ PERÒ ME'O TOCCANO A ME IL FONDO! MEFISTO - E ALLORA CHE FAMO?

FAUST    -       SALTAMO STE DlT PAGINE E ANNAMO SUBITO AL FINALE. MEFISTO -    MA COME, (INDICANDO IL PUBBLICO) QUELLI HANNO

PAGATO....

FAUST    -       E ALLORA CE VENISSERO LORO A FASSE MASSAGGIA DA TE!

MEFISTO -  Pavido.... Però nun hai detto una cosa insensata..

(AL PUBBLICO)  CHI VUOL VENIRE A FARE IL GAY?  DAAI,

SENNÒ QUI NUN SAPPIAMO COME ANNA AVANTI..........

FAUST    -       (IRONICO) VENITE, VENITE...........

MEFISTO   -     (PRENDENDO   UNO   DALLA  PRIMA  FILA)  VENGA

LEI..... DAI,   VENGA  LEI  CHE  A  OCCHIO   E  CROCE   ME   PARE

PROPRIO IL MIO TIPO... FAUST     -        (AIUTANDOLO) NUN SE PREOCCUPI CHE TANTO IL TEATRO

È FINZIONE.

MEFISTO -   Stia tranquillo..... arivamo solo fino a un certo

punto   .......    (lo   tirano   su).   dunque,   se   io

abbracciandola (lo abbraccia) lussuriosamente le dico: C'hai l'occhi de Tom Criuse, 'e spalle de Rambo, er torso de kevin costner, i fianchi de richard gere;

tu nun sei n'omo, sei (na compilation .......  tu che me

rispondi??!

UOMO DEL PUBBLICO - (Risponde)...........

FAUST     -         (A MEFISTO) DA RETTA A ME: ANNAMO SUBITO AR FINALE

MEFISTO -   ME SA CHE C'HAI RAGIONE........ (ALL'UOMO) GRAZIE PER LA

PARTECIPAZIONE, ANCHE SE IN QUESTO MIO RUOLO MOMENTANEO AVREI PREFERITO UNA PARTECIPAZIONE UN PO'

PIÙ SBARAZZINA. (L'UOMO TORNA IN PLATEA). ANNAMO A

FA ER FINALE.......

FAUST   -     Nnamoafàerfinale.......

(ESCONO)            ,                                                      ,


_______________________________ Scena 46

(GOETHE)


___________________________________________________ Scena 47

(ENTRA MARGHERITA COME SE STESSE GUIDANDO

UN'AUTOMOBILE. SI FERMA A CENTRO SCENA

PRESUMIBILMENTE A UN SEMAFORO. ENTRA FAUST. HA

SPAZZOLA. PULISCIVETRO E STRACCIO IN MANO. PULISCE

L'IPOTETICO VETRO DI MARGHERITA)

FAUST    -       (DA EXTRACOMUNITARIO) VEDRÒ SBORGO ... NO VEDE

CHE VEDRÒ DUDDO SBORGO?

MARGHER- FAUSTINO!........

FAUST   -     Margherita!......

MARGHER MA CHE FAI PULISCI I VETRI DELLE MACCHINE Al SEMAFORI?

FAUST    -     Chi io? Ma perché questo è un semaforo? Te giuro,

MICA C'AVEVO FATTO CASO.......

MARGHER - Ma come te sei ridotto?

FAUST      -         Da extracomunitario. Sai, a me er MEC me sta

STRETTO....

MARGHER- MA CHE DICI? FAUST     -        (BRANDENDO LA SPAZZOLA) Cioè NO. So STATO A

gioca a Polo.

MARGHER-  MA QUALE POLO?

FAUST     -        E VABBÈ, QUESTO PER ME È UN HOBBIES, UNO SPORTS.....

C'È CHI FA LO STRETCHING E IO FACCIO LO STRACCING (AGITALO STRACCIO) ... PULISCO I VETRI Al SEMAFORI .... VA
MOLTO DI MODA. NEL NOSTRO CLUBS C'È PURE AGNELLI ....
SOLO CHE PULISCE CO' 'NA SPUGNA DE RUBINI E I VETRI 'I RIGA
TUTTI.......

MARGHER -  MA PERCHÉ RIDURSI A QUESTO?

FAUST - E UN SUGGERIMENTO DEL MIO COMMERCIALISTA. SAI, GLI
AFFARI, I BILANCI, LO STRESS DEL LAVORO..... INSOMMA M'HA

detto: "Và a pulì I vetri ai semafori". margher - e ti pare un buon investimento? faust   -     beh, a me ogni tanto me investono! margher- hai qualche problema? faust    -     nooo, sopratutto thema, lancia delta, e bmw. me

passano tutti sopra. ma c'ho fatto il callo; ormai c'ho

la schiena a forma de sanpietrino. margher - e'diventato verde, faust    -      lo so!, purtroppo diventa sempre verde prima o poi.

Sai, ti sembrerà assurdo, ma, per me, quando si è al

verde, è proprio lì che aumentano gli investimenti.

(ride da solo) era 'na battuta      niente...

MARGHER - Ciao! (ESCE GUIDANDO)

FAUST    -      CIAO....... (LA CHIAMA INVANO) MARGHERITA!


___________________________________________________ Scena 48

(ENTRANO MEFISTO E I DIAVOLI) MEFISTO -  Allora? Ancora nun te sei convinto? Hai visto che

SCHIFEZZA DE FUTURO TE ATTENDE?

FAUST   -     Ma io lo cambierò?

DIAVOLO1 - Ma come fai a cambia er futuro??

FAUST   -     Facendo finta che è già passato. Mettemoce un pò più

DE  BBONA VOLONTÀ,   DE  FANTASIA,   DE   POESIA.   INSOMMA,

DAMOSE 'NA MANO DIAVOLO2-E L'ANIMA? FAUST     -        L'ANIMA ME LA RIPRENDO PERCHÉ HO SCOPERTO CHE SENZA

NON CI SI PUÒ INGRIFARE. DIAVOLO3 - MA COME SE FA A CANCELLA UN RITORNO AL FUTURO?

FAUST   -     Sostituendolo co' un ritorno a l passato. Motivo per

CUI, DOVE ERAVAMO RIMASTI?

(Si sentono le prime note di "margherita" di r. cocciante, entra

MARGHERITA. INDOSSA LA MINIGONNA)

TUTTI    -    (INSIEME) S'È MESSA LA minigonna!?!?!?!

(FAUST E MARGHERITA BALLANO IL LORO LENTO)

MEFISTO     -       MA SAPETE CHE VE DICO? TUTTI I DIAVOLI- MA VAMMORIACCIACCATO!!

(I DIAVOLI ESCONO. LA MUSICA SFUMA. I DUE SEGUITANO A

BALLARE)

FAUST - Sai, forse ho capito cosa bisognerebbe fare per rendere

UN PO' MENO COMPLICATO QUESTO NOSTRO FUTURO. MARGHER -       AH, SI? E CHE COSA BISOGNA FARE FAUSTINO?

FAUST - Ritornare al vecchio concetto del m'ama, non m'ama....

MARGHER -       FAUSTINO.. TUTTA LA VITA COSI?

FAUST -  E PERCHÉ NO? M'AMA, NON M'AMA, M'AMA, NON M'AMA, M'AMA,
NON M'AMA.........


___________________________________________________ Scena 49

(PARTE LA MUSICA DEL FINALE. ENTRANO TUTTI GLI ALTRI) (TUTTI CANTANO E BALLANO)

Sfoglia una margherita

prima che la musica sia finita,

sfogliala accarezzandola con la mano

e mentre il sole cala piano piano,

sfogliane un'altra che tanto è pieno il prato.

Sfoglia una margherita piccola, grande oppure appassita, vedrai che il tempo corre come un treno e, come untreno, il tempo corre pieno.

Margherita, Margherita

smettila de fa' sempre la sostenuta.

Margherita, Margherita

damme sta margherita e falla finita.

Margherita, Margherita,

se è vero che ce tieni a sta margherita,

sfogliala insieme a me tutta la vita.

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 2 volte nell' ultimo mese
  • 7 volte nell' arco di un'anno