Gionny il bullo

Stampa questo copione

GIONNY IL BULLO

GIONNY IL BULLO

Farsa in Musica per bambini  di

 Oreste De Santis

Sinossi

Gionny è un bambino dall'infanzia difficile, orfano di madre e con il padre ubriacone, sta sempre arrabbiato, insieme a un gruppetto di amici ha una specie di banda, lui e' il capo dei bulletti, è un pò violento e questo basta. Marco è un suo amico che vorrebbe aiutarlo, perche' è convinto che  Gionny sta sempre arrabbiato perchè soffre della mancanza della madre,  ma non sa come fare, alla fine gli viene un'idea e insieme ad altre amiche di scuola gli organizza uno scherzo  intelligente.

GIONNY IL BULLO

Farsa in Musica per bambini

di Oreste De Santis 

Adatta per bambini  di V° elementare e I - II media 

***

PERSONAGGI/ GIONNY – MARCO – RAFFAELLA – GRUPPO DI GIONNY (10/12 bambini)  -

2 GIORNALISTE –REGISTA –TRUCCATRICE – DIRETTRICE -  GRUPPO DI BAMBINE FANTASMI ( da 4 a 8) –

SCENA  -   fondale con strada , alberi  e case ( abbellire a piacimento – stacchetto musicale d’inizio,”INTRO” di Oreste De Santis. Molti Bambini che escono di scuola meta’ dal lato destro e metà dal lato sinistro si incrociano, si  salutano  e dicono frasi del tipo,  ciao, ciao a domani, non ti dimenticare…ciao,  qualcuno si da un bacio, un po’ prima che finisca la musica , escono tutti lasciando solo le 4 bambine)  

 ( nel cortile fuori la scuola, 4 bambine aspettano l’amica Raffaella )

BAMBINA/ MA PERCHE’ RAFFAELLA NON E’ MAI PUNTUALE?

BAMBINA/ E’ VERO, CI FA ASPETTARE SEMPRE UN SACCO DI TEMPO

BAMBINA/ UFFA’ IO MI SONO SCOCCIATA , MA PERCHE’ NON CI AVVIAMO?

BAMBINA/ NO, NO, ASPETTIAMOLA MEGLIO STARE INSIEME, LO SAPETE CHE QUANDO CI VEDONO DA SOLE  I RAGAZZI CI FANNO SEMPRE GLI SCHERZI

2 BAMBINI/ (  con le mani in tasca ,attraversano il palco senza fermarsi e d escono dal lato opposto)  GIUSTO, LO VOLETE UN BELLO SCHERZETTO?, SIAMO QUI PER QUESTO

SE VOLETE UNO SCHERZO COI FIOCCHI FATE UN FISCHIO

BAMBINA/ HA RAGIONE ANGELA , E’ MEGLIO SE FACCIAMO LA STRADA TUTTI INSIEME

BAMBINA/ IERI QUELLO STUPIDO DI GIONNY, MI HA NASCOSTO LA CARTELLA

BAMBINA/ A ME INVECE L’ALTRA VOLTA MI  HA RUBATO IL PORTACOLORI

BAMBINA/ A ME HA TIRATO I CAPELLI E POI E’ SCAPPATO

BAMBINA/ MA VOI  LO SAPETE PERCHE’ E’ COSI’ CATTIVO?

BAMBINA/ SE NE APPROFITTA PERCHE’ SIAMO BAMBINE EDUCATE

BAMBINA/ QUALCUNO LO DOVREBBE DIRE A SUO PADRE

BAMBINA/ SI, SI COSI’ SI PRENDEREBBE DUE SCHIAFFONI

BAMBINA/  A ME SEMBRA CHE LUI I GENITORI NON LI HA

BAMBINA/ AH NO? , POVERINO, MA SEI SICURA?

BAMBINA/ NO, MA L’HO SENTITO DIRE

BAMBINA/ E CON CHI VIVE ?

BAMBINA/ CON UNA ZIA

BAMBINA/ CHISSA QUANTE PENE CI FA PASSARE A QUELLA POVERETTA

BAMBINA/ QUESTO SICURAMENTE

BAMBINA/ SAI CHE TI DICO? SE NON LA SMETTE DI FARE IL BULLO, IO LO DICO ALLA MAESTRA

BAMBINA/ QUELLO E’ FURBO, IL BULLO LO FA  QUASI SEMPRE FUORI LA SCUOLA

BAMBINA/ E QUANDO LO FA IN CLASSE NON SE NE FA ACCORGERE

BAMBINA/ SI E’ VERO,  E’ PROPRIO FURBO , NON SI FA MAI SCOPRIRE

BAMBINA/ COSI’ LA MAESTRA NON LO SA

BAMBINA/ ALLA FINE NON LO SA NESSUNO, SOLO NOI

2 BAMBINI/ (  gli stessi bambini di prima sempre allo stesso modo, escono da dove erano usciti prima e ritornano al lato opposto)  MA LO SAPPIAMO ANCHE NOI, MA CHE CI VUOI FAR

NON L’AVETE ANCORA CAPITO?  ( cantato, va bene qualsiasi motivo) NOI SIAMO DEI BULLI ( escono)

TUTTE/  ( cantato con lo stesso motivo dei maschi)  E ANCHE  CITRULLI

BAMBINA/ PERO’ SE  GIONNY NON LA SMETTE UNA VOLTA PER TUTTE ,  LO DICO A MIO PADRE

BAMBINA/ SEI MATTA’ E SE POI LO PICCHIA?

BAMBINA/ COSI’ IMPARA E LA SMETTE LUI E I SUOI AMICI BULLETTI

BAMBINA/ MA DAI…, IN FONDO E’ SOLO UN BAMBINO

BAMBINA/ UN BAMBINO TERRIBILE  

BAMBINA/ PERO’ MARCO , NON E’ COME LUI

BAMBINA/ NO , MA STANNO SEMPRE INSIEME , SONO AMICI E SE CONTINUA  COSI’, ALLA FINE  DIVENTERA’ UN PICCOLO BULLO  ANCHE LUI

BAMBINA/ A ME MARCO MI E’ SIMPATICO

RAFFAELLA/  ( arriva Raffaella) RAGAZZE, RAGAZZE  SONO ARRIVATA, MAMMA MIA CHE SUDATA, AVETE VISTO CHE CALDO CHE FA?

BAMBINA/ FINALMENTE,  TI STIAMO ASPETTANDO DA UN SACCO DI TEMPO

BAMBINA/ AVETE RAGIONE , HO FATTO TARDI  MA NON E’ STATA COLPA MIA

BAMBINA/ VA BENE, VA BENE DICI SEMPRE COSI’ PERO’  ADESSO ANDIAMO  E TORNIAMO A CASA, SENNO’ FACCIAMO ANCORA PIU’ TARDI  , E CHI LA SENTE MIA MADRE

MARCO/  ( chiamando) RAFFAELLA, ANGELA

TUTTE/ CIAO MARCO

MARCO/ MA COSA CI FATE ANCORA QUI?

RAFFAELLA/ STAVAMO PER ANDARE ,  E TU ?  COME MAI STAI QUI ?

MARCO/ SONO QUI PERCHE’ HO UN APPUNTAMENTO CON GIONNY E…

BAMBINA/  ( allarmata)  CON CHI?

TUTTE/  (impaurite) CON GIONNY? MAMMA MIA

MARCO/  MA SI HO DETTO GIONNY, MICA KING KONG ( guardandosi in giro) E POI    GIA’ DOVEVA STARE QUI AD ASPETTARMI, MA..

BAMBINA/ AH SI? GIA’ DOVEVA STARE QUI? ALLORA E’ MEGLIO SE CE NE ANDIAMO SUBITO

BAMBINA/ SI, SI  W’ MEGLIO SE ANDIAMO ( si avviano)

RAFFAELLA/ ( a marco) TU CON UN TIPO COME  GIONNY NON CI DOVRESTI AVERE NIENTE A CHE FARE

MARCO/ MA IO SONO SUO AMICO

BAMBINA/ APPUNTO , MA  CHI TE LO FA FARE DI ESSERE SUO AMICO? ( si fermano)

BAMBINA/ QUELLO L’AMICIZIA NON SA NEMMENO DOVE STA DI CASA

BAMBINA/ GIONNY COMBINA SOLO GUAI, DALLA MATTINA ALLA SERA

RAFFAELLA/ L’ALTRA VOLTA HA PICCHIATO MARIO A SCUOLA, GLI HA DATO UN PUGNO LO SAI?

MARCO/ LO SO, SI IN EFFETTI  LUI E’ UN PO’ AGGRESSIVO, STA  SEMPRE ARRABBIATO MA IN FONDO FA COSI’ SOLO PER SENTIRSI GRANDE ,  E POI HA SOFFERTO MOLTO, ADESSO  ASCOLTATEMI VI DEVO DIRE UNA COSA  ( parte la canzone Voglio dirti una cosa di Oreste De Santis)

CANZONE + BALLETTO

VOGLIO DIRTI UNA COSA

Testo e musica di Oreste De Santis

MOLTI  FANNO COSE STRANE  PER AMORE

MOLTI  FANNO COSE BRUTTE  PER DENARO

MOLTI  FANNO COSE BELLE  PER SOGNARE

UN MONDO MIGLIORE

MA LO SAI  CHE  QUESTA VITA E’ UNA GRAN COSA

SE LA VIVI CON AFFETTO  E GIOIA VERA

APRI  SEMPRE IL  TUO CUORE  ALL’AMORE

E BUTTA VIA IL RANCORE

SAI VOGLIO DIRTI UNA COSA

 UNA SEMPLICE COSA

CHE TU NON SAI

RIT/ GUARDA COME E’ BELLA VITA

E SE A VOLTE TI SGRIDA

NON T’ARRABBIAR

 

C’E SEMPRE IL MARE

 LA LUNA E IL SOLE

UN VERO AMICO

CHE TI AIUTERA’

 QUESTO MONDO SENZA AMORE DOVE VA’

C’E BISOGNO DI CAMBIARE  LA REALTA’

NON C’E SPAZIO PER  TANTA INDIFFERENZA

CHE AFFONDARE CI FA

(RIPETE IL RIT)

( dopo la canzone riprende il dialogo)

BAMBINA/ LA VERITA’ E’ CHE GIONNY MERITEREBBE DI STARE SEMPRE DA SOLO, SENZA AMICI

BAMBINA/ ESATTO PROPRIO COSI’, NESSUNO DOVREBBE GIOCARE CON LUI

MARCO/ GIA’, COSI POI DIVENTEREBBE ANCORA PIU’ CATTIVO, TUTTI I BAMBINI HANNO BISOGNO DI AVERE AMICI, PER GIOCARE, PARLARE E CONFRONTARSI,  INVECE SECONDO ME,    SE NOI GLI STIAMO VICINI,  LO POSSIAMO AIUTARE

BAMBINA/ A CHI? A QUELLO? MA NON SCHERZIAMO

BAMBINA/ GIONNY E’ CONVINTO CHE CON LA FORZA, LA VIOLENZA SI OTTIENE TUTTO

RAFFAELLA/ LA VERITA’ INVECE E’ CHE MOLTO MEGLIO ESSERE INTELLIGENTI    CHE FORTI

TUTTE/ GIUSTO

MARCO/ SEI PROPRIO SICURA?

RAFFAELLA/ MA CERTO, MIA MADRE LO DICE SEMPRE ,

TUTTI/ CHE DICE?

RAFFAELLA/ SE SEI SOLO FORTE, PRIMA O POI UNO CHE TI FA FESSO LO TROVI SEMPRE

BAMBINA/ GIUSTO. (a marco) COMUNQUE SE TROVI UN MODO  PER AIUTARE GIONNY, FACCELO SAPERE

MARCO/ MA CERTO, COME NO , SOLO CHE  CI VORREBBE UN’ IDEA INTELLIGENTE

BAMBINA/ QUESTO SICURAMENTE

BAMBINA/  RAGAZZE  E’ MEGLIO SE ANDIAMO , SI E’ FATTO TARDI

 

TUTTE/ SI, SI ANDIAMO…CIAO MARCO ( se ne vanno)

(Gionny insieme ad altri  bambini tutti nascosti, sta aspettando l’amico marco)

MARCO/ CIAO…..GIONNY, GIONNY, DOVE SEI? (  va sul proscenio , si guarda intorno ma non scorge nessuno)  GIONNY, GIONNY  CI SEI? LO SAPEVO , MI HA FATTO UN’ ALTRO SCHERZO

GIONNY/ ( Gionny sbuca alle sue spalle con un pezzo di legno o con le mani, insieme ad altri due bambini, gli altri rimangono nascosti) MANI IN ALTO

MARCO/ CHI SIETE CHE VOLETE? ( lui di spalle non lo vede)

GIONNY/ STAI ZITTO O TI SPARO

MARCO/ ( impaurito)  NO, PER FAVORE IO NON HO FATTO NIENTE

GIONNY/ HO DETTO STAI ZITTO, O TI SPARO NELLE GAMBE  

MARCO/ NO, NO VI PREGO NELLE GAMBE NO, IO DEVO GIOCARE A PALLONE

GIONNY/  ( agli altri due)  AVETE SENTITO?  LUI  DEVE GIOCARE A PALLONE

I DUE BAMBINI/  QUESTA COSA CI FA PROPRIO RIDERE

GIONNY/  E VA BENE ALLORA INVECE DELLE GAMBE  TI SPARO ALLE BRACCIA SEI CONTENTO?

MARCO/ MA PERCHE’ MI DEVI SPARARE PER FORZA?

BAMBINO/ E’ NORMALE , SENNO’ CHE LA TIENI A FARE LA PISTOLA?

GIONNY/  E VA BENE HO DECISO , TI SPARO NELLE GAMBE

TUTTI/ ( gridato) SAI CHE DOLORE

MARCO/ NO, NO IO DEVO GIOCARE A PALLONE ,   DEVO DIVENTARE UN GRANDE CAMPIONE

BAMBINO/ MA CHE DICI ? MA SE TU SBAGLI SEMPRE I RIGORI?

MARCO/ NON E’ VERO L’ULTIMA VOLTA HO PRESO IL PALO

BAMBINO/ SI UN PALO SU 5 TIRI DAL DISCHETTO,  MARCO VUOI SAPERE LA VERITA’?

TUTTI/ SEI UNA SCHIAPPA

MARCO/ E’ VA BENE  LI SBAGLIO MA….UN MOMENTO MA  VOI  COME FATE A SAPERE TUTTE QUESTE COSE IO…( tenta di voltarsi)

GIONNY/ NON TI VOLTARE CHE TI SPARO ,  ADESSO DIMMI  LA VERITA’ , SEI STATO TU AD ALLAGARE IL BAGNO DELLA SCUOLA?

MARCO/ IO? SI,  CIOE’ NO , NON SONO STATO IO MA SO’ CHI E’ STATO

BAMBINO/ RAGAZZI VENITE ABBIAMO TROVATO CHI HA ALLEGATO IL BAGNO DELLA SCUOLA ( escono altri 6 bambini, )

MARCO/ NO, NON SONO STATO IO E’ STATO GIONNY

GIONNY/ BRAVO, LO SAPEVI CHE ERI UNA SPIA ….

TUTTI/ SEI UNA SPIA

GIONNY/  MI DISPIACE MA A QUESTO PUNTO TI DEVO SPARARE PER FORZA

TUTTI/ SAI CHE DOLORE

GIONNY/ CONTO FINO A TRE E POI TI SPARO,

MARCO/ PER FAVORE NON LO FATE

TUTTI/  UNO

MARCO/ VI PREGO  DEVO ANDARE A CASA

TUTTI/ DUE,

MARCO/  ( sempre più impaurito) VI SCONGIURO, FATEMI TORNARE  A CASA

BAMBINO/ MA PERCHE’ DEVI TORNARE A CASA?

MARCO/ MIA MADRE MI HA COMPRATO LA PIZZA, 

TUTTI/ E A NOI CHE CE NE IMPORTA…

MARCO/ MA IO NE VADO PAZZO

GIONNY/ TRE

TUTTI/ ( gridato) BOOM ( marco si butta a terra in avanti a faccia in giù,  e rimane immobile, breve pausa)

MARCO/ SONO MORTO, SONO MORTO ( sempre di spalle ai compagni)

BAMBINO/ NON HO MAI VISTO UN MORTO CHE PARLA

BAMBINO/ NEMMENO IO

MARCO/ MA ALLORA SONO VIVO, SONO VIVO ( si alza e si tocca per constatare)

 

GIONNY/ MA CERTO CHE SEI VIVO, MA GUARDA CHE  CHE BELL’AMICO CHE HO

( gli dà una spinta, finalmente Marco si volta) UNO SPIONE

MARCO/ GIONNY SEI TU,  DIO MI HAI FATTO PRENDERE UNO SPAVENTO

GIONNY/ SEI UN CACASOTTO E PEGGIO ANCORA UNA SPIA,  

BAMBINO/ IN PRATICA SE ERA PER TE , A QUEST’ORA GIONNY GIA’ STAVA I IN GALERA

MARCO/ MA CHE DOVEVO FARE QUELLO MI MINACCIAVA CON LA PISTOLA

BAMBINO/ QUELLO CHI?  QUELLO ERA GIONNY

MARCO/ SI , MA IO LO SO SOLO ADESSO

GIONNY/  VABBE’, LASCIAMO PERDERE PER QUESTA VOLTA TI PERDONO

LO SCHERZO E’ FINITO

( tutti gli altri bambini si  posizionano per il balletto sulla canzone  Gionny il bullo di Oreste De  Santis-  dopo la canzone la scena continua)

GIONNY  IL BULLO

Testo e musica di Oreste De Santis

***

GIONNY HA SOLO UNDICI ANNI E COMBINA TANTI GUAI

STUDIA POCO, E’ ARRABBIATO E NESSUNO SA IL PERCHE’

NON HA PIU’ LA SUA MAMMA E NEMMENO IL SUO PAPA’

GIONNY E’ SOLO UN BAMBINO UN BAMBINO COME ME

(MUSICA)

TUTTI DICONO QUELLO E’  UN BULLO E CHE  MAI CAMBIERA’

MA NESSUNO ANCORA SA  QUALE SIA LA VERITA’

NON ASCOLTA MAI NESSUNO POCHI AMICI POCA SCUOLA

SEMBRA IN STRADA A FARE GUAI CHISSA’ COSA DIVENTERA’

RIT/ GIONNY HA SOLO UNDICI ANNI E COMBINA TANTI GUAI

STUDIA POCO E’ ARRABBIATO E NESSUNO SA IL PERCHE’

NON HA PIU’ LA SUA MAMMA E NEMMENO IL SUO PAPA’

GIONNY E’ SOLO UN BAMBINO UN BAMBINO COME ME

 TUTTI DICONO QUELLO E’  UN BULLO E CHE  MAI CAMBIERA’

MA NESSUNO ANCORA SA  QUALE SIA LA VERITA’

NON ASCOLTA MAI NESSUNO POCHI AMICI POCA SCUOLA

SEMBRA IN STRADA A FARE GUAI CHISSA COSA DIVENTERA’

(musica)

GIONNY HA SOLO UNDICI ANNI E COMBINA TANTI GUAI

STUDIA POCO, E’ ARRABBIATO E NESSUNO SA IL PERCHE’

NON HA PIU’ LA SUA MAMMA E NEMMENO IL SUO PAPA’

GIONNY E’ SOLO UN BAMBINO UN BAMBINO COME ME

BAMBINO/  MARCO DI’ LA VERITA’ ,  GIONNY TI HA FATTO METTERE PAURA

MARCO/ MA QUALE PAURA, MI SONO SOLO UN PO’ AGITATO…MA E’ NORMALE

BAMBINO/  LA VERITA’ E’ CHE TE LA SEI FATTA ADDOSSO

BAMBINO/ QUESTO SICURAMENTE

MARCO/ NON E’ VERO

BAMBINO/ MA CERTO CHE E’ VERO  SI SENTE ANCORA LA PUZZA

 ( tutti ridono e si chiudono il naso gridando Che PUZZA, CHE PUZZA)

MARCO/ HO DETTO CHE NON E’ VERO,  E POI IO NON HO PAURA

BAMBINO/  MA COME? TIENI LA FACCIA ANCORA BIANCA DALLA PAURA

BAMBINO/ CI SIAMO FATTI UN SACCO DI RISATE

MARCO/ EH GIA’ IO POI VOLEVO VEDERE VOI , CHE FACCIA FACEVATE CON UNA PISTOLA PUNTATA

BAMBINO/ MA QUALE PISTOLA ERA SOLO UN PEZZO DI LEGNO

MARCO/ MA IO CHE NE SAPEVO?

BAMBINO/ PERO’ SE ERA UN POLIZIOTTO A GIONNY L’AVRESTI TRADITO

SEI UNO SPIONE

MARCO/ NON E’ VERO

BAMBINO/ MA COME ? HAI FATTO IL SUO NOME  L’ABBIAMO SENTITO TUTTI

MARCO/ E VA BENE SI HO FATTO IL SUO NOME,   MA NON VOLEVO, SONO STATO ….TORTURATO

BAMBINO/ MA CHE TORTURATO, NESSUNO TI HA FATTO NIENTE

GIONNY/ VA BENE FATE TUTTI SILENZIO, ADESSO MARCO PER FARSI PERDONARE CI  DARA’ QUELLO CHE CI AVEVA PROMESSO, MARCO  L’HAI PORTATA?

BAMBINO/ MA CHE DOVEVA PORTARE?

BAMBINO/ NON LO SO,  MA ADESSO LO VEDIAMO

GIONNY/  INSOMMA L’HAI PORTATA SI O NO?

MARCO/ MA CERTO CHE L’ HO PORTATA,  L HO PRESA A MIO PADRE

BAMBINO/ MA CHE COS’E’ ( avvolta in una carta la fa vedere)

GIONNY/ SILENZIO

MARCO/ SI TRATTA DI QUESTA ( la fa vedere bene,  stupore dei presenti nel vedere una sigaretta manifestato con oh alto) MA CHE C’E NON L’AVETE MAI VISTA

BAMBINO/ MA E’ UNA …

TUTTI/ UNA SIGARETTA

BAMBINO/ QUESTA L’HO CAPITO MA  DI CHE MARCA?

MARCO/ MIO PADRE FUMA LE MARLBORO

BAMBINO/ SEI  PROPRIO UN LADRO

MARCO/  MA NO, NE HO SOLO PRESA UNA , MIO PADRE HA SEMPRE PAURA, CHE FINISCONO,  NE TIENE SEMPRE QUALCUNA DI RISERVA

BAMBINO/ MA PERCHE’ SE FINISCONO CHE SUCCEDE?

MARCO/ QUESTO  NON LO SO

GIONNY/ SILENZIO, ADESSO   DAI QUA, CHE L’ ASSAGGIAMO

BAMBINO/ MA NON HAI PAURA?

GIONNY/ DI UNA SIGARETTA?, A ME PER FARMI PAURA CI VUOLE BEN ALTRO

BAMBINO/ IO HO PAURA

BAMBINO/ RAGAZZI , IO….IO NON SO SE ME LA SENTO

BAMBINO/ ANCH’IO NON LO SO SE ME LA SENTO, E SE POI MI VIENE LA FEBBRE?

BAMBINO/ ASCOLTA, TU GIA’ L’ALTRA VOLTA, QUANDO ABBIAMO ALLAGATO LA  SCUOLA ,  TE NE SEI SCAPPATO E NON L’HAI VOLUTO FARE

BAMBINO/ MA NON PER PAURA PERO’

GIONNY/  ( ironico)AH NO PER PAURA, E ALLORA PER CHE COSA SENTIAMO?

BAMBINO/  PERCHE’ LO VEDEVO UNO SCHERZO STUPIDO

BAMBINO/  MA COME STUPIDO?

BAMBINO/  MA CERTO STUPIDO,   AVETE  ALLAGATO TUTTA LA SCUOLA E CHE CI ABBIAMO GUADAGNATO?

BAMBINO/ MA COME? GRAZIE A GIONNY CHE HA AVUTO QUESTA IDEA  , PER TRE GIORNI NON SIAMO ANDATI A SCUOLA

BAMBINO/  E POI NESSUNO HA PENSATO  CHE ERAVAMO STATI NOI

BAMBINO/ PROPRIO COSI’ NESSUNO HA PENSATO A NOI

BAMBINO/   HANNO TUTTI CREDUTO  CHE    FOSSERO SCOPPIATI  I TUBI, CHE SCEMI…( tuti ridono)

BAMBINO/ ( sempre ridendo) ALLAFINE SON VENUTI PERFINO I POMPIERI, TROPPO FORTE

BAMBINO/ E L’HANNO DETTO ANCHE  ALLA TV

BAMBINO/ SI, SI ALLA TV

BAMBINO/ RAGAZZI MA CI PENSATE? , SIAMO USCITI IN TV  

BAMBINO/ CHE BELLO, MI SEMBRA ANCORA DI VEDERE LA SCENA

( parte la canzone Finalmente in Tv  + balletto)

( se occorre in questa scena i bambini  possono essere tutte femminucce) ENTRANO IN SCENA Ddi corsa  la regista, l’operatore TV ,  fotografo, truccatrice, e due giornalista tv , la Direttrice della scuola ( le giornaliste, una con gli occhiali , impacciata e che non vede bene, e un’altra vestita da star, ( molto diverse tra loro  ) alla partenza della musica  tutti i bambini del gruppo di Gionny  si siedono di lato in modo da lasciare il palco centrale alla troupe del TG. ( il Gruppo di Gionny si  divide tra il lato destro e quello sinistro)

FINALMENTE IN TV

Testo e Musica di Oreste De Santis

***

FINALMENTE IN TV  CI SIAMO ANCHE NOI

INSIEME AI NOMI PIU’ FAMOSI, MILLE LUCI, TANTI FLASH

PROPRIO COME LE STAR

FINALMENTE IN TV

COME E’ BELLO STARE QUI

ANCHE SE SIAMO DEI BAMBINI PICCOLINI

NOI DICIAMO DI SI

AI TANTI AUTOGRAFI, APPLAUSI E CAREZZE

DEI NOSTRI  AMICI , DEI NOSTRI FANS

MAMMA NON PIANGERE, ABBRACCIAMI , SORRIDI

SONO BELLO PIU’ DI UN RE E TI DICO ANCHE IL PERCHE’

PERCHE’ SON NATO A NAPOLI ( sostituire Napoli con la propria città)

FINALMENTE IN TV  CI SIAMO ANCHE NOI

INSIEME AI NOMI PIU’ FAMOSI, MILLE LUCI, TANTI FLASH

PROPRIO COME LE STAR

FINALMENTE IN TV

COME E’ BELLO STARE QUI

ANCHE SE SIAMO DEI BAMBINI PICCOLINI

NOI DICIAMO DI SI

 AI TANTI AUTOGRAFI, APPLAUSI E CAREZZE

DEI NOSTRI  AMICI , DEI NOSTRI FANS

MAMMA NON PIANGERE, ABBRACCIAMI , SORRIDI

SONO BELLO PIU’ DI UN RE E TI DICO ANCHE IL PERCHE’

PERCHE’ SON NATO A NAPOLI

(musica)

 ADESSO GUARDAMI, ASCOLTAMI, , SORPRENDITI

SIAMO TUTTI  NOI QUI

FINALMENTE IN TV   

MAMMA NON PIANGERE, ABBRACCIAMI , SORRIDI

SONO BELLO PIU’ DI UN RE E TI DICO ANCHE IL PERCHE’

PERCHE’ SON NATO A NAPOLI

(  i ballerini escono) SIGLA DEL TELEGIORNALE, MENTRE LE GIORNALISTE SI POSIZIONANO)

 

REGISTA/ ( dopo la sigla del telegiornale e dopo che la truccatrice finisce di dare gli ultImi ritocchi)  PRESTO, PRESTO CON QUESTO TRUCCO, SIAMO IN ONDA , SIAMO IN ONDA ,

TRUCCATRICE/ SOLO UN ATTIMO, UN PO’ DI CIPRIA QUA ( alle giornaliste), UN PO’ DI CIPRIA LA’ E VOILA’  TUTTO E’ PRONTO ECCOCI QUA ( con inchino finale)

GIORNALISTA/ DITE CHE E’ MEGLIO SE STO SEDUTA  O IN PIEDI?

TUTTI/ (gridato mischiato) SEDUTA, IN PIEDI, SEDUTA , IN PIEDI

GIORNALISTA2/ CIELO I MIE OCCHIALI DOVE SONO?  DOVE LI HO MESSI , PER FAVORE QUALCUNO HA VISTO I MIE OCCHIALI?  ( alla fine li trova)

REGISTA/  PER FAVORE SILENZIO ,  CI SIAMO, CI SIAMO  1, 2, 3 (alla giornalista) TOCCA A TE VAI SIAMO IN ONDA  

GIORNALISTA1/  GENTILI  TELESPETTATORI BUONGIORNO DALLA VOSTRA  LELLA  LA BELLA  ( applausi dei  presenti)  VI RINGRAZIO PER L’AFFETTO CHE SEMPRE DIMOSTRATE NEI MIE CONFRONTI , ADESSO VI STARETE CHIEDENDO COME MAI SIAMO QUI

GIORNALISTA2/ SIAMO VENUTI QUI  IN QUESTO BELLISSIMO PAESE CHE SI CHIAMA   …….. PERCHE’ PARE

GRUPPO DI GIONNY/ E’ VERO

GIORNALISTA2/  DICEVAMO APPUNTO CHE SEMBRA CHE ( non trova il foglio)  

GRUPPO DI GIONNY/ E’ VERO , E’ VERO

GIORNALISTA2/ INSOMMA FORSE 

GRUPPO DI GIONNY/ E’ VERO , MA CHE SEI SORDA?

GIORNALISTA2/ NO, SOLO UN PO’ CECATA

GIORNALISTA1/ MA CERTO CHE E’ VERO,  SIAMO QUI  PERCHE’    UNA SCUOLA ELEMENTARE  DI QUESTO PAESE E’ STATA ALLAGATA ,

GRUPPO DI GIONNY/ BRAVA ( applausi)  

GIORNALISTA2/ IL PROBLEMA E’ CHE NON SI E’  ANCORA BEN CAPITO COME QUESTO EVENTO E’ POTUTO CAPITARE, LE LEZIONI AL MOMENTO SONO STATE INTERROTTE, PER TRE GIORNI,

GIORNALISTA1/ ABBIAMO QUI VICINO A NOI LA  DIRETTRICE DELL’ISTITUTO, CHE MOLTO GENTILMENTE SI E’ PRESTATA  E ALLA QUALE, PER RINGRAZIARLA DELLA DISPONIBILITA’ FACCIAMO TUTTI UN BELLISSIMO APPLAUSO ( fischi rumorosi dei presenti) ………………….FACCIAMO UN PRIMO PIANO SU QUESTA BELLA DIRETTRICE  ( ancora fischi)

TRUCCATRICE/ ( alla Direttrice) SOLO UN ATTIMO, UN PO’ DI CIPRIA QUA  UN PO’ DI CIPRIA LA’ E VOILA’  TUTTO E’ PRONTO ECCO QUA ( con inchino finale)

REGISTA/ TOGLITI DI MEZZO , SIAMO IN ONDA

GRUPPO DI GIONNY/ CRETINA   ( oppure AH BELLA E SMAMMA)   

GIORNALISTA2/ MA FACCIAMO SUBITO DELLE DOMANDE,  ALLA NOSTRA CARA  SIGNORA DIRETTRICE,  DUNQUE, GENTILISSIMA DIRETTRICE CI DICA , MA  COME E’ POTUTO SUCCEDERE QUESTO EVENTO ?

DIRETTRICE/   A DIRE LA VERITA’. E’ UNA COSA CHE NON RIESCO PROPRIO A SPIEGARMI 

BAMBINO/  ( dal gruppo in piedi ( dice la battuta e poi si risiede) di Gionny imita la Direttrice) A DIRE LA VERITA’. E’ UNA COSA CHE NON RIESCO PROPRIO A SPIEGARMI  (tutti ridono)

DIRETTRICE/ (  continuando)  VI ASSICURO CHE AVEVAMO FATTO I LAVORI  DI MANUTENZIONE PROPRIO QUALCHE MESE FA

BAMBINO/ (  continuando bambino diverso in piedi ( poi si risiede)  )  AVEVAMO FATTO I LAVORI PROPRIO QUALCHE MESE FA

DIRETTRICE/ ( continuandoE NIENTE LASCIAVA PRESAGIRE

BAMBINO/  ( volutamente sbagliato, altro bambino in piedi ( poi si risiede)   E NIENTE LASCIAVA PRESAGGIARE

MARCO/ PRESAGIRE, HA DETTO  PRESAGIRE ( si alza anche lui gli altri seduti)

BAMBINO/ E CHE SIGNIFICA?

MARCO/  CHE NESSUNO SE LO ASPETTAVA

ANGELO/ CHE COSA?

BAMBINO/ QUELLO CHE E’ SUCCESSO?

ANGELO/ PERCHE’ CHE E’ SUCCESSO?

MARCO/ MA ALLORA SEI SCEMO?

DIRETTRICE / ( ai bambini)  INSOMMA MI FATE FINIRE SI O NO ? ( i bambini si risiedono)

GIORNALISTA / LA PREGO CONTINUI , VADA AVANTI  

DIRETTRICE / NIENTE DICEVO,  LASCIAVA

TUTTI/ PRESAGIRE

DIRETTRICE/ LA ROTTURA DEI TUBI DELL’ACQUA, ANCHE PERCHE’

TUTTI/  ERANO NUOVI

DIRETTRICE/ ESATTO, PROPRIO COSI’

GIORNALISTA1/ COME SI E’ CAPITO, NON SI CONOSCE QUINDI,   IL VERO MOTIVO DI QUESTO ALLAGAMENTO , MA VI PROMETTO CHE VI TERREMO INFORMATI  CIRCA LO SVILUPPO DELLA VICENDA ,

GIORNALISTA2/ INFORMIAMO TUTTI I GENITORI CHE COMUNQUE POSSONO STARE TRANQUILLI, POICHE’  DOPO QUELLO CHE E’ SUCCESSO, LA  DIRETTRICE ( con commozione) QUESTA PICCOLA GRANDE DONNA CHE HA UN CUORE COSI ( con le mani intendendo grande) LA NOSTRA DIRETTRICE, VISTO COME SONO ANDATE LE COSE ,   E NELLA EVENTUALITA’ DI UN NUOVO ALLAGAMENTO, HA PROVVEDUTO SUBITO

A COMPRARE ( gridato)   20 CANOTTTI .

DIRETTRICE/ MA QUALI CANOTTI ?

GIORNALISTA2/  ( veloce) 20 CANOTTI,  UN MOTOSCAFO, E 5 GOMMONI COL MOTORE

DIRETTRICE/ MA INSOMMA MA CHE DICE? IO NON HO COMPRATO NESSUN CANOTTO E NESSUN MOTOSCAFO, MA CHE SCHERZIAMO?

GIORNALISTA1/  NON SAREBBE UNA CATTIVA IDEA,  LO FACCIA AL PIU’ PRESTO

DIRETTRICE/ PER FAVORE NON INSISTA, E POI  SE ANCHE VOLESSI , MI DISPIACE MA …

TUTTI/ I SOLDI NON CI STANNO

DIRETTRICE/ GIUSTO, LO VEDE?  I BAMBINI QUANDO VOGLIONO, SUBITO CAPISCONO LA LEZIONE

GIORNALISTA1/ BENE,    RINGRAZIAMO LA DIRETTRICE PER LA GENTILE INTERVISTA,   LASCIAMO CHE ELLA  SALGA SUL SUO YACHT (far pronunciare IACT)  E RITORNI  A SCUOLA E AL SUO LAVORO COMPLICATO E RICCO DI PROBLEMI 

GIORNALISTA2/ GIUSTO, E ADESSO CHE DOBBIAMO DIRE PIU’?  ( ai bambini di Gionny)

GRUPPO DI GIONNY/ E C’HO DOMANDA A NUI ? ( E  LO CHIEDI A NOI ?)

REGISTA/  BASTA COSI’,  SALUTA E CHIUDI, CHIUDI ( suggerendo)

GIORNALISTA1/ CHE DEVO CHIUDERE?

GRUPPO DI GIONNY/  ( gridato) A’ PORTA  ( LA PORTA)

REGISTA/ CHIUDI LA TRASMISSIONE, SBRIGATI  SALUTA, FAI PRESTO

GIORNALISTA 1/ SIGNORE E SIGNORI, UN SALUTO DALLA VOSTRA LELLA

TUTTI/ LA BELLA

GIORNALISTA 2/ UN SALUTO ANCHE DALLA VOSTRA 

TUTTI/ CONCETTINA

GIORNALISTA2/ NO, NO UN SALUTO DALLA VOSTRA

TUTTI/ TERESINA  

GIORNALISTA 2/  NO, NO

TUTTI/ MA COME TI CHIAMI ?

GIORNALISTA/ MI CHIAMO MATILDE

TUTTI/ FINALMENTE

REGISTA/ E DAL PAESE DI  ……………..E’ TUTTO , A VOI ROMA . (  SIGLA DEL

TELEGIORNALE + INTRO   ( esce tutta la troupe, mentre i bambini ritornano a centro palco  )   

( volendo qui puo’ FINIRE LA PRIMA PARTE, oppure si continua, i bambini ritornano in piedi a centro palco)

BAMBINO/  RAGAZZI DICIAMOCI LA VERITA’ QUELLO DELL’ALLAGAMENTO E’ STATA   UNA  GRANDE SCEMENZA

BAMBINO/ MA QUALE SCEMENZA,  E’ STATA UNA COSA  ECCEZIONALE, NE HANNO PARLATI TUTTI A SCUOLA

BAMBINO/ ABBIAMO FATTO PROPRIO UN BELLO SCHERZO

ANGELO/   UNO SCHERZO CHE NON HA FATTO RIDERE NESSUNO ,    UNA VERA SCIOCCHEZZA

BAMBINO/ E SI PUO SAPERE IL PERCHE’?

ANGELO/ SE LO VOLETE SAPERE A ME DI  ANDARE A SCUOLA PIACE

QUANDO NON VADO A SCUOLA A VOI NON VI VEDO, RIMANGO A CASA TUTTO SOLO E NON SO NEMMENO IO CHE COSA FARE

BAMBINO/  LO SO IO CHE FAI

TUTTI/  GIOCHI CON LA PLAYSTATION TUTTO IL GIORNO

ANGELO/   PERCHE’ VOI CHE FATE ?

BAMBINO/  IO GUARDO  SEMPRE LA TV

BAMBINO/  IO VICINO AL COMPUTER A CHATTARE

BAMBINO/  IO GIOCO CON IL MIO VICINO DI CASA,  LUI ABITA IN UN BEL PARCO E GIOCHIAMO A PALLONE INSIEME AD ALTRI AMICI

BAMBINO/  IO INVECE VADO  CON LA BICI ALLA PISTA CICLABILE

BAMBINO/  ANCH’IO VADO CON LA BICI

BAMBINO/  GIONNY E TU CHE FAI?

BAMBINO/  IO VADO PER I SUPERMERCATI E CERCO DI ARRAFFARE QUALCOSA

BAMBINO/  E SAREBBE?

TUTTI/ A RUBARE

MARCO/  MA COME ALLA TUA ETA’ GIA’  RUBI?

BAMBINO/  E’ DA BAMBINI CHE SI INIZIA

MARCO/ APPUNTO ,  DA GRANDE ALLORA FARAI IL LADRO

GIONNY/ CREDO PROPRIO DI SI’ 

MARCO/ MA CHE DICI?

BAMBINO/  QUELLO CHE PENSO? D’ALTRONDE CHE POTREI FARE? E’ LA COSA CHE MI RIESCE MEGLIO

BAMBINO/  E SE TI PRENDONO?

BAMBINO/  LO MANDANO IN GALERA

BAMBINO/  MA NO, E’ TROPPO PICCOLO PER LA GALERA

BAMBINO/  LO DICONO A SUA MADRE E SUO PADRE E I DANNI LI PAGANO LORO

GIONNY/  IO NON TENGO NE’ MADRE E NE’ PADRE, LO SAPETE CHE SONO ORFANO

BAMBINO/  SCUSA, ME L’ERO SCORDATO,  MA ADESSO CHE FACCIAMO?

GIONNY/ ADESSO FUMIAMO ( mostrando la sigaretta)

BAMBINO/  GIONNY MA TU GIA’ L’HAI FATTO ALTRE VOLTE?

GIONNY/ NO, MA PRIMA O POI BISOGNA INIZIARE

BAMBINO/   PERCHE’ SI DEVE FUMARE PER FORZA?

BAMBINO/  PER ESSERE GRANDI, BISOGNA FARE QUELLO CHE FANNO I GRANDI

BAMBINO/ I GRANDI FANNO ANCHE UN SACCO DI STUPIDAGGINI

BAMBINO/ E POI NON TUTTI I GRANDI FUMANO, I MIEI GENITORI NON FUMANO

MARCO/ SONO D’ACCORDO,  GIONNY NON LO FACCIAMO, LASCIAMO PERDERE

ANGELO/ MA SI NON FUMIAMO ,  E POI  NOI SIAMO PICCOLI

GIONNY/ PARLA PER TE , IO SONO GRANDE

BAMBINO/  MA CHE DICI , TU HAI LA NOSTRA ETA’

BAMBINO/ FORSE E’ MEGLIO SE NON LO FACCIAMO

GIONNY/ FORSE, FORSE,…  FORSE DOMANI  PIOVE O ESCE IL SOLE CHI LO SA’?,  A ME I FORSE NON MI SONO MAI PIACIUTI ,  E ADESSO STAI ZITTO SENNO’ TI PICCHIO

BAMBINO/ MA TU NON LE HAI MAI PRESE?

GIONNY/ UN SACCO DI VOLTE

BAMBINO/ E DA CHI?

GIONNY/ DA UN ANIMALE DI NOME PAPA’

BAMBINO/ TUO PADRE TI PICCHIAVA?

GIONNY/ MI DAVA SEMPRE UN SACCO DI BOTTE…ANCHE QUANDO NON AVEVO NESSUNA COLPA ERA UN PADRE CATTIVO , MOLTO CATTIVO

BAMBINO/ E TUA MADRE NON DICEVA NIENTE ?

GIONNY/ MIA MADRE LE PRENDEVA PER  PRIMA , POI TOCCAVA A ME

LUI BEVEVA E  QUANDO SI UBRIACAVA, SFASCIAVA TUTTO

BAMBINO/ GIONNY MA PERCHE’ NON  HAI CHIESTO AIUTO?

BAMBINO/  IO SE ERO AL TUO POSTO LO DICEVO ALLA MAESTRA, LA MIA MAESTRA E’ BRAVA MI AVREBBE AIUTATO

BAMBINO/ SI ANCH’IO, SE MIO PADRE MI PICCHIA O QUALCUNO  MI FA QUALCOSA DI MALE LO DICO ALLA MAESTRA,.

GIONNY/ IO NON L’HO DETTO A NESSUNO PERCHE’ MI VERGOGNAVO

 

BAMBINO/ SI DEVONO VERGOGNARE GLI ADULTI CHE FANNO DEL MALE, NO I BAMBINI CHE PRENDONO LE BOTTE 

GIONNY/ VA BENE, ORMAI E’ UNA STORIA PASSATA , ADESSO L’ACCENDIAMO  SIETE PRONTI?

TUTTI/ SI

( CANZONE + BALLETTO   - COME I GRANDI   di Oreste De Santis)

(PARLATO Gionny SULLA BATTERIA)

ASCOLTATEMI UN PO’

ADESSO VI DICO CHE FAREMO

MI RACCOMANDO NON SBAGLIATE

E FATE ATTENZIONE  A QUELLO CHE DICO

(PARLATO GLI AMICI sulla batteria)

AVANTI GIONNY  PARLA

MA CHE DOBBIAMO FARE?

MUSICA

(CANTATO)

(gionny) COME I GRANDI VOGLIAMO FAR

MUSICA

( gionny) TUTTO QUELLO CHE CI PAR

MUSICA

SENZA UN SE E NEMMENO UN MA

 MUSICA

(gionny) CI AGGINGIAMO GIA’ A FUMA

 MUSICA

(gionny) COME I GRANDI VOGLIAMO FAR

(tutti) COME I GRANDI VOGLIAMO FAR

(gionny) TUTTO QUELLO CHE CI PAR

(tutti) TUTTO QUELLO CHE CI PAR

 (gionny) SENZA UN SE E NEMMENO UN MA

(tutti) SENZA UN SE E NEMMENO UN MA

 (gionny) CI AGGINGIAMO GIA’ A FUMA

  (tutti) CI AGGINGIAMO GIA’ A FUMA

(gionny) SE QUALCUNO NO LO FA

(tutti) SE QUALCUNO NON LO FA

(gionny) NOI A CASA LO MANDIAM

( tutti) NOI A CASA LO MANDIAM

(MUSICA)

RIT/  ( gionny) SENTO FISCHIARE LONTANO NELL’ARIA

UN SUONO CHE VA ( tutti) LONTANO

( gionny)  UNA VOCINA GENTILE MI DICE

QUALCOSA NON VA  ( tutti ) NON VA

(Tutti) UN PASSO INDIETRO E TORNARE BAMBINI SI PUO’

SENZA STRAFARE BRUCIARE LE TAPPE PERCHE’

GRANDE SARAI ANCHE TE

(ripete il rit)

GIONNY/ OK ADESSO SIAMO PRONTI

BAMBINO/ MA TU LO SAI COME SI FA?

GIONNY/ MA CERTO,  L’HO VISTO FARE UN SACCO DI VOLTE, BISOGNA TIRARE E INGOIARE IL FUMO

BAMBINO/ INGOIARE IL FUMO?

BAMBINO/ MIO MADRE DICE CHE  IL FUMO FA MOLTO MALE

BAMBINO/ ANCHE MIO PADRE ME  LO DICE SEMPRE

GIONNY/ PERO’ SCOMMETTO CHE  TUO PADRE FUMA  ANCHE LUI

BAMBINO/  PERCHE’  HA IL VIZIO…MA STA CERCANDO DI SMETTERE,

BAMBINO/ MIA MADRE NON FUMA PIU’ DA DUE ANNI, LEI C’E RIUSCITA

HA DETTO CHE CI VUOLE SOLO UN PO’ DI BUONA VOLTA’

BAMBINO/ SARA’, MA PER MIO PADRE E’ PIU’ DIFFICILE, LUI  FUMA DA QUANDO ERA UN BAMBINO COME ME,  MI HA DETTO CHE LA NOTTE SI SVEGLIA E NON RIESCE PIU’ A DORMIRE

BAMBINO/ DEVE ESSERE UNA COSA TERRIBILE, E COSA FA DI NOTTE?

BAMBINO/ CHE NE SO COSA FA?  IO LA NOTTE  DORMO,

BAMBINO/ MIA MADRE DICE CHE SE INIZI POI NON RIESCI A SMETTERE PIU’

BAMBINI/  E’ VERO, PROPRIO COME LA DROGA

BAMBINI/ GIUSTO. COME LA DROGA, POI  NE DIVENTI SCHIAVO , E PER AVERLA, DOPO, SEI CAPACE DI FARE  QUALSIASI COSA

BAMBINO/ LE RAPINE,

BAMBINO/ GLI SCIPPI

BAMBINO/ SI  , TANTE COSE BRUTTE

GIONNY/ ANCHE MIA MADRE MI DICEVA SEMPRE, DI NON FUMARE, DI NON BERE ALCOOL E DI  STARE SEMPRE LONTANO DALLA DROGA, ANCHE PER MIO PADRE L’ALCOOL,   ERA  DIVENTATA  UNA DROGA,  DOVEVA BERE PER FORZA,

BAMBINO/ SUCCEDE PURE CON LE SIGARETTE ,  SI INIZIA PER SCHERZO,  PER GIOCARE A FARE I GRANDI E POI  SUCCEDE  CHE  PRENDI IL VIZIO  E NON  PUOI  PIU’ FARNE A MENO

BAMBINO/ SI FANNO I DENTI E LE DITA GIALLE, 

BAMBINO/ E’ VERO,  MIO NONNO AVEVA I DENTI E LE DITA GIALLE, SI FUMAVA DUE PACCHETTI DI SIGARETTE AL GIORNO

BAMBINO/ IL FUMO NON TI FA RESPIRARE BENE , E QUANDO FAI UNA CORSA TI MANCA IL FIATO,

BAMBINO/ A ME IL FIATO SERVE,  DEVO GIOCARE A PALLONE

BAMBINO/ ANCHE A  ME, IO SONO UNO SPORTIVO,  IO NON FUMERO’  MAI

BAMBINO/  LA SIGARETTA PORTA SOLO COSE BRUTTE

BAMBINO/ E DOPO CHE SI FANNO I DENTI  E LE DITA GIALLE, E TI MANCA IL FIATO, ALLA FINE SUCCEDE LA COSA PIU’ BRUTTA DI TUTTE

TUTTI/ E SAREBBE?

BAMBINO/ CHE PRENDI UNA BRUTTA MALATTIA E MUORI

GIONNY/ E MAMMA MIA, NON L’HO NEMMENO ACCESA CHE GIA’ MI AVETE  FATTO  IL FUNERALE

BAMBINO/ MA E’ LA VERITA’ , C’E SCRITTO PURE SUI PACCHETTI DI SIGARETTE   CHE IL FUMO UCCIDE

BAMBINO/ GIA’ PERO’ CONTINUANO A VENDERLE ,  

BAMBINO/ E’ VERO, , MA SE FANNO COSI’ MALE  PERCHE’ LE VENDONO?

GIONNY/ TE LO DICO IO IL PERCHE’, E’ SEMPLICE, LORO TI DICONO CHE TI FA MALE CHE TI  PUO FAR MORIRE E TUTTO IL RESTO, PERO’ TI LASCIANO LA LIBERTA’ DI  DECIDERE,  PERO’ PRIMA….

TUTTI/ TI AVVISANO

BAMBINO/ COSI’ NESSUNO PUO’ DIRE CHE NON LO SAPEVA

BAMBINO/ GIUSTO, ALLA FINE OGNUNO DI NOI  SI SCEGLIE LA VITA CHE VUOLE FARE,

BAMBINO/ SE VUOLE ESSERE UNO SPORTIVO, ALLORA FA SPORT

BAMBINO/  SE VUOLE INSEGNARE, VA ALL’UNIVERSITA’

BAMBINO/ E SE VUOLE MORIRE PRIMA,  SI METTE A FUMARE E A BERE

BAMBINO/ SE INVECE VUOI UNA VITA DA INFERNO,  TI BUTTI NELLA DROGA  

MARCO/ GIONNY, MA CI PENSI SE LO VIENE A SAPERE MIO PADRE?

GIONNY/  IO NON HO DI QUESTI PROBLEMI , E  POI NON TI PREOCCUPARE A TUO PADRE  GLIELO DICO IO,  COSI’ TI RICAMBIO LA SPIATA CHE MI HAI FATTO

MARCO/ SEI  PROPRIO UN BAMBINO CATTIVO, IO ME NE VADO  ( se ne va)

BAMBINO/ MA DAI , TORNA INDIETRO STAVO SCHERZANDO…

BAMBINO/ MIA MADRE DICE CHE I BAMBINI CATTIVI NON ESISTONO,

GIONNY/  AH DAVVERO, E IO CHI SONO ALLORA ? UN FANTASMA?

TUTTI RIDONO  

BAMBINO/ MIA MADRE DICE  CHE  IN FONDO NESSUNO  NASCE CATTIVO, E’ QUELLO CHE GLI CAPITA INTORNO CHE LI TRASFORMA,

GIONNY/ FORSE HA RAGIONE , SE AVESSI AVUTO UN PADRE COME IL TUO, MAGARI ADESSO NON SAREI COSI’ CATTIVO

 BAMBINO/ E  MAGARI IO AL TUO POSTO, SAREI PIU’ CATTIVO DI TE

GIONNY/ NON LO SO, MA UNA COSA E’ CERTA, IO STO SEMPRE ARRABBIATO

BAMBINO/ TU SEI SOLO UN BAMBINO SFORTUNATO,  CERTO NON DEVE ESSERE FACILE VIVERE SENZA UNA MAMMA E UN PAPA’ PERO’ SI PUO’ CAMBIARE,

GIONNY/  MA PERCHE  TUTTI HANNO UNA MADRE E IO NO ? NON E’ GIUSTO

MARCO/ HAI  RAGIONE , PERO’ ANCHE SE E’ MORTA TI DICO UNA COSA,  LEI DA LASSU’ TI VEDE LO STESSO

BAMBINO/ SI,  TI VEDE, E SA TUTTO QUELLO CHE FAI

GIONNY/  SAI CHE BELLEZZA ,  PER LEI LA SCUOLA ERA MOLTO IMPORTANTE,  IO INVECE SONO BRAVO SOLO A DARLE TANTI DISPIACERI

BAMBINO/  MA A QUESTO  PUOI RIMEDIARE

GIONNY/ E COME FACCIO?

BAMBINO/ SEMPLICE  DOMANI VALLA ATROVARE AL CIMITERO E DILLE CHE  CAMBIERAI,  E TI SFORZERAI DI NON ESSERE PIU’ CATTIVO E DI STUDIARE

BAMBINI/ MA SI, GIONNY, NOI TI AIUTIAMO

GIONNY/ E VA BENE DOMANI CI VADO , E GLI PORTO PURE LE ROSE , A MIA MADRE PIACEVANO TANTO LE ROSE,  SI PERO’ ADESSO FUMIAMO , SIETE PRONTI?

BAMBINO/  LO SAPETE CHE VI DICO? IO NON INIZIO PROPRIO, NON CI TENGO A FARMI DEL MALE DA SOLO, CI CONVIENE SCEGLIERE DA BAMBINI COSA  DOBBIAMO E NON DOBBIAMO FARE

BAMBINI/ E QUESTA E’ SICURAMENTE UNA COSA CHE E’ MEGLIO NON FARE

BAMBINO/ SONO D’ACCORDO ANCH’IO FACCIO COSI’, E SENZA SENTIRCI INFERIORI A NESSUNO

BAMBINO/ LA SALUTE E’ LA COSA PIU’ IMPORTANTE

TUTTI/ VIVA LA VITA

E’ BELLA  LA VITA

Testo  e musica di Oreste De Santis

(voce solista)

  E’ BELLA  LA VITA COME E’ BELLA  LA VITA

MILLE EMOZIONI  LA VITA CI DA’

                                                  IL SOLE LA LUNA TANTI COLORI

CERCA SEMPRE UN MOTIVO CHE FELICE TI FA

PERCHE’  DOMANI NON SAI CHE SUCCEDE

PERCHE’ DOMANI NON SAI CHE SUCCEDERA’

(corale)

  E’ BELLA  LA VITA COME E’ BELLA  LA VITA

MILLE EMOZIONI  LA VITA CI DA’

IL SOLE LA LUNA TANTI COLORI

CERCA SEMPRE  UN MOTIVO CHE FELICE TI FA

PERCHE’  DOMANI NON SAI CHE SUCCEDE

PERCHE’ DOMANI NON SAI CHE SUCCEDERA’

(4 bambini ognuno una voce)

TU PUOI PARLARE

MA NON  PUOI SENTIRE

TU PUOI CANTARE

MA NON PUOI BALLARE

tutti

TU PUOI SOGNARE TUTTO QUELLO CHE TI VA

MA NON SAI MAI DOMANI CHE SUCCEDERA’

(4 bambini ognuno una voce)

TI PUOI SVEGLIARE

MA NON TI PUOI ALZARE

PUOI ANDARE AL MARE

MA NON  PUOI NUOTARE

tutti

TU PUOI SOGNARE TUTTO QUELLO CHE TI VA

MA NON SAI MAI DOMANI CHE SUCCEDERA’

MA NON SAI MAI DOMANI CHE SUCCEDERA’

BAMBINO/ GIONNY, IO ME NE VADO

BAMBINI/ SI ANDIAMO CHE SI  E’ FATTO TARDI,

TUTTI/ CIAO GIONNY,  CI VEDIAMO DOMANI  (tutti escono)

GIONNY/  ( rimane solo) SI, SI VA BENE CIAO….SE LA FANNO TUTTI SOTTO QUESTA E’ LA VERITÀ, MA IO NO, IO  ADESSO  ME LA FUMO  (si stende e chiude gli occhi come se dormisse con la sigaretta spenta in bocca- MUSICA  SOGNO di Oreste De Santis)

( escono le bambine  dell’inizio ( oppure altre a seconda dell’esigenza delle insegnanti)  vestiti da fantasmi , balletto sulla musica , poi si posizionano dietro a Gionny, in semicerchio,  ognuna ha con se una rosa  ; e ricambiano lo scherzo a Gionny; facendogli sentire la voce della mamma di quando era bambina, le battute della mamma vanno divise tra le bambine, durante il dialogo Gionny rimane steso a terra con gli occhi chiusi )

MAMMA/ GIONNY, GIONNY, CHE STAI FACENDO?

GIONNY/ CHI E’, CHI E’ CHE MI CHIAMA? ( lui rimane steso con gli occhi chiusi)

MAMMA/ COME CHI E’ , GIONNY SONO LA MAMMA

GIONNY/ MAMMA , MA DOVE SEI?

MAMMA/ SONO SU NEL CELO, TU NON MI PUOI VEDERE MA IO TI VEDO SEMPRE, TUTTI I GIORNI

GIONNY/ TUTTI I GIORNI?

MAMMA/ SI PROPRIO COSI’, E VEDO TUTTO QUELLO CHE FAI , SEI DAVVERO UN LAZZARONE  LO SAI?

GIONNY/  SI E’ VERO…. MAMMA ‘ SCUSAMI MA  TU MI MANCHI TANTO E….MA UN MOMENTO ,  MA QUESTA NON E’ LA TUA VOCE, QUESTA E’ UNA VOCE DI BAMBINA

MAMMA/  HAI RAGIONE, QUESTA  E’ LA VOCE DI  QUANDO ERO BAMBINA , SAI ,  QUANDO SI SALE SU NEL CIELO,  SI RITORNA TUTTI  BAMBINI, SI HANNO SOLO  PENSIERI INNOCENTI, PROPRIO COME  I BAMBINI BUONI   CHE STANNO SULLA TERRA ,  

GIONNY/ MAMMA IO…IO NON SONO UN BRAVO BAMBINO

MAMMA/ NON E’ VERO TU SEI BRAVO, SOLO CHE SEI ARRABBIATO E FAI IL CATTIVO CON TUTTI , 

GIONNY/ MA PERCHE’ STO SEMPRE ARRABBIATO , TU LO SAI?

MAMMA/  CERTO CHE LO SO,  SEI ARRABBIATO PERCHE’  PENSI CHE QUELLO CHE E’ TOCCATO A TE SIA UN TORTO, MA NON E’ COSI’, PUO’ SUCCEDERE A TUTTI, NEL MONDO  CI SONO UN SACCO DI BAMBINI  NELLA TUA STESSA SITUAZIONE,  

GIONNY/ E SONO TUTTI ARRABBIATI COME ME ?

MAMMA/ BE’ SI,  PERCHE’ NON SI DANNO UNA SPIEGAZIONE,  E DICONO PERCHE’ E’ TOCCATO PROPRIO A ME ? MA LA VERITA’ E’ CHE NON SIAMO NOI A DECIDERE

GIONNY/ ….MAMMA IO  NON DIVENTERO’ MAI UN BRAVO BAMBINO

MAMMA/  ( severa) NON DIRE COSI’,  MI E’ STATO CONCESSO DI PARLARTI,  E SOLO PER QUESTA VOLTA , PERCIO’  ADESSO ASCOLTAMI  BENE, GIONNY TU LA DEVI SMETTERE  DI FARE TUTTE QUELLE COSE BRUTTE ,   QUELLO CHE MI E’ SUCCESSO NON E’ COLPA TUA , TU VUOI FARE CONTENTA LA TUA MAMMA?

GIONNY/ SI

MAMMA/ E ALLORA   STUDIA   E NON PICCHIARE  PIU’GLI  ALTRI BAMBINI,

GIONNY/ MA SE DIVENTO  BRAVO, POI TU RITORNI A PARLARMI ?

MAMMA/ MA CERTO,  TI PARLERO’ NEL SOGNO E LI PROTRAI ANCHE VEDERMI, MA RICORDATI CHE TU PUOI PARLARMI QUANDO VUOI , PERCHE’ IO TI ASCOLTO  E TI VEDO , ADESSO PERO’ IL MIO TEMPO E’ SCADUTO  E DEVO ANDARE, SE TU FARAI COME TI HO DETTO SARO’ MOLTO FIERO DI TE,  DOMANI VIENI AL CIMITERO A TROVARMI?

GIONNY/  SI, SI VENGO, MA ADESSO NON TE NE ANDARE , ASPETTA

MAMMA/  ADESSO DEVO PROPRIO  ANDARE , CIAO , E MI RACCOMANDO RICORDATI  QUELLO CHE TI HO DETTO ( gli lasciano le rose tutte intorno e poi vanno tutte via)

GIONNY/ MAMMA, MAMMA ASPETTA, NON TE NE ANDARE,  ( si alza) MAMMA, MAMMA DOVE SEI  (corre a desta e a sinistra cercandola) , …NON E’ POSSIBILE STO SOGNANDO…PERO’ LA VOCE L’HO PROPRIO SENTITA,  MA COME E’ POSSIBILE …. E QUESTE COSA SONO ? LE ROSE …MA ALLORA E’ TUTTO VERO

 

  GIONNY   TIENE LA SIGARETTA IN  UNA MANO E DALL’ALTRA LE ROSE, ,   GUARDA    RIGUARDA I FIORI E LA SIGARETTA, , , ALLA FINE BUTTA A TERRA LA SIGARETTA  E LA SCHIACCIA COL PIEDE, ESCE  CORRENDO FELICE  E  GRIDANDO MAMMA TI VOGLIO BENE ( dopo che lui è uscito,  escono prima  Marco poi le bambine)

MARCO/ ( prima si assicura che non ci sia nessuno) RAGAZZI E’ FATTA, SE NE E’ ANDATO POTETE USCIRE

RAFFAELLA/ DICI CHE CI HA CREDUTO?

MARCO/ MA CERTO SONO SICURO

BAMBINA/ GLI ABBIAMO FATTO PROPRIO UNO SCHERZO COI FIOCCHI

MARCO/ TE L’AVEVO DETTO: CI VOLEVA SOLO UNA BUONA IDEA

BAMBINA/ GIUSTO E QUESTA LO E’ STATA, BRAVO MARCO

MARCO/ RAGAZZE PERO’  MI RACCOMANDO, GIONNY NON LO DOVRA’ MAI SAPERE

BAMBINA/ SEI MATTO? E CHI GLIELO DICI, QUELLO SE LO SA CI PICCHIA A TUTTI QUANTI

BAMBINA/ QUESTO E’ SICURO, E FORSE QUESTA VOLTA AVREBBE ANCHE RAGIONE

MARCO/ SONO SICURO CHE DOMANI CI RACCONTERA’ TUTTA LA STORIA

BAMBINA/ E SARA’ UN GIONNY DIVERSO

RAFFAELLA/ BRAVO MARCO HAI AVUTO PROPRIO UNA BELLA IDEA

BAMBINA/ SPERIAMO CHE SERVE A QUALCOSA

MARCO/ L’ABBIAMO FATTO PER LUI, SE CONTINUAVA COSI’ SI ROVINAVA LA VITA

BAMBINA/ GIUSTO, GLI AMICI A COSA SERVONO SENNO’?

BAMBINA/ SONO SICURO CHE ADESSO CAMBIERA’, E NON FARA’ PIU’ GUAI

MARCO/ E MI RACCOMANDO DOMANI, TUTTI CON LE ROSE AL CIMITERO , GIUSTO?

TUTTI/ GIUSTO

MARCO/ E ADESSO  ANDIAMO  ( se ne vanno tutti, loro escono ed entra il balletto finale )

( canzone finale  E’ BELLA LA VITA  di Oreste De Santis )

  

F I NE

N.B. è possibile ascoltare le canzoni e le musiche  inserite  nel CD dello spettacolo sul sito dell’autore. Vai su http://www.orestedesantis.com   

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 2 volte nell' ultima settimana
  • 17 volte nell' ultimo mese
  • 42 volte nell' arco di un'anno