Gli aristogatti

Stampa questo copione

RECITA 2003

GLI ARISTOGATTI

Scena 1

Avvocato     Tararabunzieee tararabunzie …. Tararalallala… oh oh ..non sono più agile come quando avevo 80 anni…. Tararabunzieee tararabunzie

Edgar          Bene arrivato signore, Madame la sta aspettando

Avvocato     Salute, salute Edgar Tararabunzieee tararabunzie

Edgar          Ha fatto centro signore, Lei non sbaglia mai

Avvocato     Coraggio Edgar, chi arriva su per ultimo è un barbagianni..

Edgar          Non potremmo prendere l’ascensore questa volta signore?

Avvocato     Ohh, quella gabbia da uccelli? Fanfaluche, gli ascensori sono per i vecchi..

Edgar          Posso darle una mano signore?

Avvocato     Non hai anche un piede in più per caso Edgar?

Edgar          Ah ah ah questa mi fa sempre ridere, signore, ogni volta….. ohh, mi dispiace terribilmente..

Avvocato     Non farti prendere dal panico, Edgar, dritti alla meta….. Vado troppo in fretta per te Edgar?

Edgar          La prego, signore, la prego…

Madame      Ecco fatto, Duchessa, così va meglio, ci siamo fatte tutte e due belle per Gorge. È il nostro più vecchio e più caro amico, lo sai. TOC TOC TOC  Avanti

Edgar          Madame le presento…. Monsieur George Houtcourte

Madame      Ohh, per l’amor del cielo, Edgar, lo conosco bene George

Avvocato     Adelaide, mia cara

Madame      Che piacere vederti George

Avvocato     Ahh, hai sempre la mano più soffice di tutta Parigi!

Madame      Sei un adulatore inveterato George

Avvocato     Ma… questa musica…. È la Carmen non è vero? Il tuo ruolo preferito… era la sera del tuo grande debutto quando ci conoscemmo, ricordi? Celebrammo il tuo successo con Champagne e ballando tutta la notte …turututtù….

Madame      Ohh George, siamo soltanto due vecchi sciocchi sentimentali. Ed ora, siamo un po’ seri. Ti ho fatto venire qui per una questione legale molto importante

Avvocato     Splendido, splendido, a chi devo fare causa …?

Madame      Oh andiamo George, non devo fare causa a nessuno. Voglio soltanto fare testamento. Come sai io non ho parenti in vita e naturalmente voglio che i miei adorati gatti siano sempre trattati bene e certamente nessuno lo può fare meglio del mio fedele maggiordomo Edgar.

Avvocato     Edgar? Adelaide vuoi dire che vuoi lasciare tutto il tuo cospicuo patrimonio a Edgar? Tutto ciò che possiedi? Azioni, obbligazioni, questa casa, la tua villa in campagna, i tesori d’arte, i gioielli?

Madame      No, no George. Non a Edgar, ai miei gatti! Desidero semplicemente che i gatti ereditino per primi. Poi, alla fine dei loro giorni, l’intera proprietà passerà a Edgar.

Edgar          I gatti ereditano per primi e io vengo dopo i gatti …. Io… dopo… non è giusto! Capirai, ogni gatto vivrà circa 12 anni. Non posso aspettare, ogni gatto ha 9 vite…! E così 9 volte per 4 moltiplicato per 12… no è un po’ meno. Comunque è molto di più di quanto vivrò io. Me ne sarò andato… No, ohh no. Se ne andranno loro. Troverò il modo. Ho miliardi di motivi per trovarlo.. Tutti quei soldi… Quei gatti devono sparire!

Duchessa     E’ ora che ci preoccupiamo di migliorare. Dovete diventare amabili, attraenti ed avere dei modi aristocratici. Ora Matisse tu vai a dedicarti alla tua pittura

Matisse        Si mamma pf pf pf

Minou          Mamma, prima di cominciare la lezione di musica possiamo vedere Matisse che dipinge? Per favore…

Duchessa     Si tesoro, ma dovete stare molto buoni

Minou          Ma quello è Edgar!

Bizet             Si, quel vecchio cetriolo sott’aceto di Edgar.

Duchessa     Vecchio cetriolo sott’aceto? Via, via Bizet, non è gentile. Lo sai che Edgar ci vuole bene. Ci è così affezionato e riprende tanta cura di noi. Ora andiamo.

Edgar          Oh miei gattini, vi drogherò.. voi ve ne andrete e io ricco sarò… Edgar, vecchio volpone… attento, ti addormenti anche tu con un sorso di più.. ehi, niente affatto male, sorso di più       anche tu..

Duchessa     Andate al pianoforte. E’ ora che vi esercitiate con le scale e con gli arpeggi. Su Bizet, suonami la tua bella canzoncina.

Bizet             Si mamma

Edgar          Buonasera miei piccini. Il vostro piatto preferito preparato in modo specialissimo. È crema di crema alla Edgar. Buon sonno… ehm… voglio dire buon appetito

Groviera      Ehm… Buonasera Duchessa. Salve gattini..

Minou          Salve Groviera

Matisse        Ciao Groviera

Duchessa     Buonasera signor Groviera

Groviera      Sento un ottimo odorino. Cos’è questo profumino così appetitoso

Minou          E’ crema di crema alla Edgar. Ne vuoi un po’ anche tu?

Groviera      Ehm … si…. Insomma… volevo dire… si da il caso che ho anche un biscotto

Bizet             Coraggio Groviera, serviti.

Minou          Delizioso…

Groviera      Appena un assaggino…. Ahhh, ottimo. I miei complimenti al cuoco. Delizioso, doppiamente delizioso. Qui mi ci vuole un altro biscotto.. torno subito eh  ?!…mica male….crema di crema….alla…. Edgar..


Scena 2

Napoleone   Lafayette, ehi Lafayette. Lafayette!

Lafayette     Che vuoi, sono qui!

Napoleone   Ascolta, ruote in avvicinamento.

Lafayette     Ohh Napoleone, abbiamo già morso 6 pneumatici oggi, inseguito 4 auto, una bicicletta e uno scooter…!

Napoleone   Chiudi il becco…. È una motocicletta, … due cilindri… trassione a catena…una ruota che cigola… quella davanti a quel che sento. Dunque, tu attacchi i pneumatici, mentre io mi occupo della parte che sta sulla sella

Lafayette     Ma come mai ti prendi sempre la parte più tenera te?

Napoleone   Perché sono tuo superiore, ecco il perché. E adeso smettila di mugugnare e suona l’ataco

Lafayette     Bau, bau bau bau..

Napoleone   Ma no! Quello è marca visita!

Lafayette     Meglio essere prudenti

Napoleone   Potrei anche degradarti lo sai?

Lafayette     Va bene, all’attacco

Napoleone   Un momento, il capo sono io. Sono io che dico quando si attacca… All’attacco! Carica!

Edgar          A cuccia, a cuccia…a cucciaaaa

Lafayette     Questa si che è vita….

Duchessa     Ma dove sono? Non sono a casa mia. Piccini, dove siete? Bizet, Matisse, Minou dove siete?

Minou          Sono qui mamma. Forse ho avuto un incubo e sona caduta dal letto.

Bizet             Mamma, mamma..

Duchessa     Vieni qui tesoro. Bizet siamo qui. E non avere paura, non è niente di grave. Ora voi restate qui, io vado a cercare Matisse. Matisse! Dove sei?

Bizet e Minou            Matisse, Matisse

Matisse        Ehi, che cosa avete da gridare tanto?

Bizet             Perché non hai risposto?

Minou          Mamma, lui stava qui e non rispondeva!

Duchessa     Oh grazie al cielo. Matisse, stai bene?

Matisse        Stavo facendo uno strano sogno,centrava Edgar, correvamo a balzelloni su una motocicletta …. Oh oh, non era un sogno! È Edgar che ci ha portati qui!

Duchessa     Edgar? Tesoro, ma questo è assurdo, assurdo.

Bizet             Già, forse hai battuto la testa Matisse.

Duchessa     Santo cielo, entriamo tutti nel cestino, presto

Bizet             Che cosa sarà di noi?

Duchessa     Cari, io… io non lo so. Confesso che sono un po’ preoccupata anch’io. Povera Madame, sarà così in pensiero quando non ci troverà.

Madame      Duchessa, gattini… Oh mio Dio, ho fatto un sogno terribile su quelle povere bestiole. Che terribile nottata… su micetti cari, non abbiate paura, il temporale passerà presto…. Oh no, sono spariti…. Duchessa, micetti, Duchessa, dove siete….. sono spariti

Groviera      Duchessa? I gattini? Spariti? Ma è terribile! Ma dove, perché…. Santo cielo, può succedergli di tutto in una notte come questa, essere spazzati via in una fogna, essere colpiti da un fulmine… avranno bisogno di aiuto, devo assolutamente trovarli. Duchessa, gattini…gattini…

Romeo         Pe arrivacce qui da Roma ho fatto l’autostop, en Francia è già ‘n ber pezzo che cce stò. Ma pure da emigrato, mica so’ cambiato… Io so Romeo, er meio der colosseo. Io fermo nun ce stò, proprio nun me va. Se domani qui sarò, oggi chi lo sa? Forse un po’ m’acchitterò e me ne andrò in città già… e poi laggiù tanta scena farò.. Ogni gatta che me vedrà dirà “Ma che ber milione, che simpaticone. Quello è Romeo, er meio der colosseo”.

Duchessa     Monsieur, non mi era mai capitato di incontrare un tipo come lei.

Romeo         E te credo mica ce ne so tanti in giro, sai?

Matisse        Per la miseria, un gatto randagio!

Duchessa     Bravo, bravissimo. Lei ha proprio un gran talento..

Romeo         Grazie. E come faresti de nome?

Duchessa     Io mi chiamo Duchessa.

Romeo         Duchessa? Dolce… Me piace. E che occhi! L’occhi tua so zaffiri splendenti che mandano raggi caldi e seducenti

Minou          Quanto è romantico.

Bizet             Roba da femminucce

Duchessa     E’ molto bello, molto poetico… ma, veramente, non è proprio Shakspeare..

Romeo         Te credo! È Romeo inedito pupa! Fatto così, a braccio. Ce no un mione de riserva.

Duchessa     Basta così, la prego. In questo momento sono nei guai più terribili.

Romeo         Mmmm.. Nei guai? Aiutare pupe bon… Ehm, damigelle nei guai è la mia specialità. Cos’è che angustia vossignoria?

Duchessa     Beh, è indispensabile che io torni a Parigi. Così, se vorrà essere così gentile da indicarmi la strada…

Romeo         Indicarti la strada? Ci mancherebbe! Voleremo fino a Parigi su un tappeto magico, fianco a fianco. Le stelle saranno la nostra guida, solo noi due..

Minou          Ohh, sarebbe meraviglioso

Romeo         Tre!…Quattro!!…Cinque!!!

Duchessa     Oh si monsieur Romeo, sono i miei piccoli.

Romeo         Quanta grazia..

Matisse        Ce l’hai veramente un tappeto magico?

Minou          E ci viaggeremo veramente sopra?

Romeo            Beh, veramente, quello che avevo in mente io era un modello sportivo, a due posti.

Duchessa        Capisco, allora andiamo ragazzi…

Matisse           Sono anch’io un gattaccio di strada… psh psh

Romeo            Ehi, mica male. Me sa che sei na specie de tigre la ‘ndove abiti.

Matisse           Si, perché mi tengo sempre in esercizio. Psh psh

Duchessa        Via, via Matisse, andiamo caro

Romeo         Se vedemio tigre. .. Però, che famiglia. E a pensacce bene, Romeo, tu non sei un gatto… Sei na carogna!! Giusto? Giusto. Aoh, fermateve ‘n po’. Ho detto tappeto maggico e tappeto maggico sarà. E se fermerà a raccoiere i passeggeri proprio qui. Adesso nascondeteve laggiù e lasciate fa tutto a Romeo, er meio der colosseo. Signori tappeto maggico in arrivo. Eccolo qua!!

Lattaio           Perdiana! Stupido gattaccio, pazzo furioso.

Romeo            Tutti a bordo..

Minou          Mamma, aiuto

Romeo         Ce penso io… non ci siamo già conosciuti. E adesso tutti a Parigi. Vi farò divertire..

Duchessa     Si torniamo da Madame. Lei ha soltanto noi…


Scena 3

Frou-Frou   Oh Groviera, mi hai fatta stare così in pensiero… hai avuto qualche notizia?

Groviera      Non c’è traccia di loro Frou-Frou, e ho cercato tutta la notte. È un triste giorno per tutti noi.

Edgar          Buongiorno Frou-Frou, mia bella cavallina. Sai tenere un segreto? Certo che lo terrai. Ho delle notizie di scuderia fresche fresche. Mica male, cavalla-scuderia. Guarda Frou-Frou, sono finito in prima pagina :”Misterioso rapitore fa sparire una famiglia di gatti.” Ah ah ah, non sei fiera di me?

Groviera      Ahh è così! È lui il rapigatto!

Edgar          la polizia dice che è stato un colpo da maestro, l’opera di un genio. Niente male ehh Frou-Frou, vecchia mia. Non troveranno indizi per implicare me, neanche un solo indizio. Per la miseria, mi mangio il mio capello se trovano…. Per la miseria! Il mio cappello!? Il mio ombrello!! O santo cielo, devo recuperare quelle cose stasera stessa..

Groviera      Brutto vigliacco imbroglione… canaglia di un rapigatto

Lattaio         Parbleu, gatti!! Se vi piglio…..

Romeo         Su, scappiamo… c’ ancora parecchia strada. E meio dasse da fa’.

Matisse        Guardate che bel ponte. Giochiamo al treno, Minou è il carro del carbone…  in carrozza tuu tuu

Romeo         niente paura venite qua…

Minou          Mamma…

Duchessa     Minou!!

Romeo         Tiè fora la capoccia Minou, arivo..

Matisse        Minou, ma possibile che sei così tonta?

Romeo         non preoccupatevi per me, ora vi raggiungo

Adelina        Che magnifica campagna, Guendalina… così simile alla nostra cara Inghilterra

Guenda       Oh si, è vero. Adelina, se cammino ancora finirà che mi vengono i piedi piatti

Adelina        Guendalina, noi siamo nate con i piedi piatti oh oh oh  Guarda laggiù, cose da pazzi, un gatto che impara a nuotare. E lo sta facendo in modo del tutto errato.

Guenda       Certo. E dobbiamo correggerlo. Signore, è una vera fortuna che siamo qui noi.

Adelina        Si, siamo qui per aiutarla.

Guenda       Prima di tutto deve acquisire fiducia in se stesso cercando di nuotare senza aiuto.

Romeo         No ragazze, faccio da solo

Adelina        Non riuscirà mai ad imparare a nuotare con quel ramo in bocca

Guenda       No davvero… tac tac presto fatto. Se la cava splendidamente

Adelina        Non si preoccupi dello stile, quello verrà dopo. Una familiarità con l’acqua come un pesce, non è vero?

Guenda       Un allievo molto entusiasta… Questo non è il momento di scherzare… santo cielo Adelina, non sarà che…?

Adelina        Oh si si, sarà! Periscopio….. immersione. Se l’è cavata davvero molto bene per un principiante.

Duchessa     Oh Romeo, grazie a Dio sei sano e salvo.

Adelina        Continui ad esercitarsi.

Guenda       E su con la vita.

Matisse        Vuole un aiuto signor Romeo?

Romeo         No grazie, me n’hanno già dato pure troppo.

Adelina        Adesso le presentazioni. Ben, io sono miss Adelina Bla Bla e questa è mia sorella

Guenda       Miss Guendalina Bla Bla

Adelina        Siamo gemelle

Guenda       Diciamo che siamo parenti strette

Duchessa     Che bello, non l’avrei mai indovinato.

Adelina        Siamo in vacanza. Visitiamo le Francia a piedi. E di tanto in tanto a nuoto.

Guenda       Nell’acqua naturalmente

Romeo         Senti tesoro, spedisci via sti du bagnini co li piedi piatti

Duchessa     Via, via Romeo !!

Romeo         Va bene… salve tortorelle

Guenda       Oh oh oh non siamo tortore!… Siamo oche!

Romeo         Nooo! V’avevo preso pe cigni

Adelina        Adulatore, suo marito è simpaticissimo, molto attraente

Romeo         Veramente non sò proprio il marito

Guenda       O lo è o non lo è!

Romeo         Va beh, nun lo sono

Adelina        Lo dicevo io… occhi troppo vicini

Guenda       Ma è scandaloso… una volgare canaglia

Adelina        Occhi troppo uniti… e guarda che sguardo subdolo, contorto.. e ha il mento sfuggente

Guenda       E’ un donnaiolo. Gioca col cuore delle signore ingenue

Duchessa     Prego, lasciate che vi spieghi. Romeo è un nostro caro amico. Ci sta solo aiutando ad andare a Parigi.

Guenda       O che bello, andiamo a Parigi anche noi. Perché non andiamo insieme?

Duchessa     Trovo che sia una splendida idea.

Romeo         Oh no…!

Adelina        Allora tutti a posto in formazione. Signor Romeo. Lei chiuderà la fila. Bene fate attenzione, cercate di sentirvi oche. Avanti march.

Guenda       Quando saremo a Parigi vi presenteremo lo Zio Reginaldo. Ci aspetta al Petit Cafè

Cameriere   Fuori sparisci, vecchio ubriacone

Adelina        Ma è lo zio Reginaldo?!

Guenda       Lo Zio Reginaldo?

Zio Regin     Guendalina, Adelina, …. Le mie nipotine preferite. È vergognoso! Non credereste mai cosa hanno cercato di fare al vostro vecchio povero Zio Reginaldo. Guardate qui: oca arrosto con mele e castagne e fegati d’oca annaffiato con madera

Romeo         Fiato da leone! A questo ce l’hanno affogato nel madera.

Zio Regin     Oribile!! Essendo inglese avrei preferito con lo shery!

Adelina        Zio Reginaldo, questo è il colmo

Guenda       Vuoi dire che lui è colmo!

Adelina        Forse è meglio che lo accompagniamo a casa

Zio Regin     Ehi dico, cos’è tutto questo sbi… bisbigliamento…. Volete svegliare tutto il vicinato? Vicinato!!!

Adelina        Su, andiamo, meglio vedersela tra parenti

Zio Regin     Ok ragazze. Beati coloro che si sbronzano tra loro

Guenda       Vuoi dire sbrogliano!!!!

Zio Regin     Ehi ragazze, andiamo a brindare a questa riunione di famiglia

Romeo         Volete sapere? Quel tipo la me piace!

Duchessa     Specialmente quando è … annaffiato!


Scena 4

Edgar          Frou-Frou, stasera l’operazione rapigatto sarà completata. Augurami buona fortuna e buona pesca

Groviera      Ciao Frou-Frou ….

Napoleone   Ehi Lafayette, Lafayette, ascolta?!

Lafayette     Ma dai Napoleone !!! è soltanto un vecchio grillo che non ha sonno

Napoleone   Sono scarpe scricchiolanti in avvicinamento

Lafayette     Ma i grilli non c’hanno mica scarpe!

Napoleone   Tu chiudi il becco… Vediamo… Sono scarponcini…. Numero 44…. Un buco nella suola… sinistra, dal rumore

Lafayette     Di che colore sono?

Napoleone   Sono ner… Ah! E come faccio a saperlo? Ora lo scricchiolio ha smesso

Lafayette     Io insisto a dire che era un vecchio grillo con l’insonnia

Napoleone   Il capo sono io! Decido io che cos’era…. era un vecchio grillo con l’insonnia!

Lafayette     Ci vediamo domattina. Ciao Napoleone.

Napoleone   Questo è il mio cappello! Il capo sono io!

Lafayette     Te la prendi sempre con me. Io non ho fatto niente.

Napoleone   Cosa succede Lafayette? Che diavolo stai cercando di fare? Aspetta un momento, dov’è il mio cappello?… e qualcuno mi ha rubato l’ombrello! Chiunque sia stato la pagherà! E la pagherà anche cara!

Lafayette     Questa volta la parte tenera è per me!

Napoleone   Senti… sembra un veicolo a una ruota.

Lafayette     Un veicolo a una ruota?

Napoleone   Tu sei padrone di non crederci, ma è un pagliaio che cammina su di una ruota. Coraggio inseguiamolo.

Lafayette     Così è la guerra, Napoleone, non puoi mica vincere sempre..

Duchessa     Romeo, sei sicuro che non possiamo rincasare entro stanotte?

Minou          Io sono stanca!!

Bizet             Anch’io. E mi fanno male i piedi.

Matisse        Avremo camminato per 100 miglia.

Duchessa     State tranquilli. Il signor Romeo conosce un posto dove potremo passare la notte

Matisse        Quanto è ancora lontano, signor Romeo?

Romeo         E’ qui, dietro questo camino. El mio super attico monocamera. Non sarà il grand hotel, ma c’è pace e tranquillità. Oh no…. A quanto pare me so venuti a trovare Scat-cat e la ghenga sua

Duchessa     Amici tuoi?

Romeo         Si, compagni d’infanzia. Ma forse sarebbe mejo cercasse un altro posto, Duchessa.

Duchessa     Oh no. Vorrei vedere il tuo super attico e conoscere il tuo amico Scat-cat.

Romeo         Ok. Ao, Scat-cat, suona qualcosa per la signora qui presente. Duchessa, te presento er mejo jazzista del mondo

Duchessa     Oh, sono lusingata di incontrarla monsieur Scat-cat. La sua musica è così…diversa!

Bizet             Non sarà Beethoven, mamma, però ha un ritmo…

Duchessa     E adesso tutti a nanna….

Bizet             Tutti quanti voglion fare il jazz…

Minou          Perché resister non si può…

Duchessa     Non ce la facevano più a tenere gli occhi aperti. Che giornata emozionante…

Romeo         Lo poi di forte.. e che finale.

Duchessa     Romeo, i tuoi amici sono proprio deliziosi

Romeo         Beh, so un po’ grezzi, nei modi. Ma se sei negli impicci…Wham! Arivano subbito.

Duchessa     Anche quando abbiamo avuto bisogno di te, sei arrivato subito…

Romeo         Sò io che ho avuto questa fortuna, pupa

Duchessa     Mi dispiace, ma dobbiamo tornare a casa domani

Romeo         Se lo dici tu, sarà vero. Buonanotte Duchessa.

Duchessa     Buonanotte Romeo.


Scena 5

Romeo         Anvedi quante bicocche de lusso…

Duchessa     Bicocche?

Romeo         Ma sei sicura che sia la strada giusta?

Duchessa     Sii. Su, facciamo preso. Siamo quasi arrivati.

Groviera      Duchessa, i gattini, sono tornati. Oh no, Edgar! Devo fare qualcosa.

Edgar          Eh si, Edgar, comincia ad abituarti, alle raffinatezze. Un giorno sarà tutto tuo, vecchio volpone.

Minou          Aspettatemi

Bizet             Prima io

Minou          Prima io

Edgar          Non possono essere loro

Duchessa     Non so cosa dire…. mi auguro soltanto che tu..

Romeo         Forse…Sarà più facile spicciarsi a dirsi addio

Duchessa     Non ti dimenticherò mai. Voglio che tu lo sappia. Addio

Groviera      Non entrate! Attenzione a Edgar  

Edgar          Duchessa, dove vi eravate cacciati??? …. Voi vi sistemo più tardi  

Groviera      Come hai detto che si chiama, il gatto?

Duchessa      Romeo, si chiama Romeo. Ma corri, muoviti, vai a chiamarlo.

Groviera      Signor Romeo!!! Ferma, Duchessa …. I gattini…. Sono…in pericolo… è stato il Maggiordomo

Romeo         Duchessa e li micetti in pericolo? Senti, cori a chiamà Scat-cat e la sua ghenga di gatti randagi..

Groviera      Gatti…. Randagi? Ma io sono un topo!

Romeo         Tu di che te manda Romeo e vai, cori. Spicciate, no te succederà niente

Groviera      Non mi succederà niente… Facile a dirsi, lui ha nove vite. Io ne ho una sola.

Scat-cat        Che cosa ci fa un bel signorino come te nel nostro quartiere?

Groviera      Oh per favore. Sono stato mandato in cerca di aiuto da un gatto.

Scat-cat        Questo è ridicolo, pazzesco…. Ah ah ah

Groviera      Davvero, mi ha detto che bastava dire il suo nome

Scat-cat        E allora sputa fuori il nome roditore!

Groviera      Ecco … un momento ragazzi… non mettetemi fretta…. Si chiama … si chiama… Romolo

Scat-cat        Romolo? Non lo conosco. Fuori uno!

Groviera      Romano..

Scat-cat        Fuori due. Prova di nuovo, topino

Groviera      Ro…mualdo, eh??

Scat-cat        Topo di le tue preghiere. Qualche ultimo desiderio?

Groviera      Ma perché mi sono fidato di quel Romeo?

Scat-cat        Romeo?

Coro            Romeo?

Scat-cat        Ferma ragazzi! Il piccoletto ha le carte in regola

Groviera      Ci potete giurare che ho le carte in regola. Romeo ha bisogno di aiuto, Duchessa e i gattini sono in pericolo.

Scat-cat        Forza ragazzi, dobbiamo filare…

Groviera      Ehi, aspettatemi. Non conoscete la strada…

Edgar          E ora mie piccole pesti, farete un bel viaggetto in prima classe. Dritti fino a Timbuctù! E questa volta non tornerete davvero. Dobbiamo affrettarci. Il camion dei trasporti sarà qui a momenti.

Scat-cat        Forza ragazzi. Aiutiamo Romeo

Romeo         Stanno la. Dentro il baule

Groviera      Silenzio!

Romeo         Venite fuori, sbrigatevi

Edgar          Andrete tutti a Timbuctù! Fosse l’ultima cosa che faccio in vita mia

Traspor       Ehi, il baule deve essere questo. E va niente di meno che a Timbuctù. Oh issa.

Madame      Guarda George. I miei gattini! Come sono felice di rivederli. E tu cosa dici?

Avvocato     Molto bene, molto bene… ma penso che dovremo correggere il testamento… è facile, cancellare un maggiordomo.

Madame      Sai cosa penso, George? Se solo avesse saputo del testamento sono certa che Edgar non se ne sarebbe andato. Duchessa, è meraviglioso avervi tutti qui. E questo giovanotto è molto attraente. Vogliamo tenerlo in famiglia?.. certo che lo terremo, c’è bisogno di un uomo in casa!

Avvocato     Adelaide, cos’è questa musica? Sembra una gang di jazzisti swing..

Madame      E’ esattamente quel che sono George. Sono l’inizio della mia nuova fondazione: la mia casa di riposo per tutti i gatti randagi di Parigi.

Lafayette     Ehi Napoleone, direi che questa è la fine.

Napoleone   Un momento, il capo sono io. Lo dico io quando è la fine. È la fine!

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 1 volte nell' ultima settimana
  • 8 volte nell' ultimo mese
  • 245 volte nell' arco di un'anno