I due amici di Gesù

Stampa questo copione

I DUE AMICI DI GESÙ

(adattamento da un racconto di N. Andruszkiewicz a cura di Amelia Giampietro)

                                                 

22 personaggi

( 2 narratori – 2 Angeli – leone – cavallo – cane – gatto - cammello – giraffa – tigre – volpe – pecora – aquila – gallo – elefante – mucca – bue – asino –  2 tamburini - San Giuseppe )

1° narratore  Abbiamo il piacere di presentarvi una bella e gentile leggenda di Natale.

                     Ecco i personaggi... e gli animali.

(Ognuno, con ordine, si presenta, facendo un passo avanti).

2° narratore  Tutti gli animali si erano radunati in un prato, perché si era sparsa la notizia che due di essi dovevano essere scelti per fare la guardia d'onore al Re del Mondo.

1° tamburino  (rullando sul tamburo)  Accorrete, presto! Il Re del Mondo sta per arrivare!

2° tamburino  (agitando il cembalo)   Due di voi saranno scelti per stargli vicini e per servirlo!

leone  Io sono il più forte degli animali, il re della foresta, e solamente io  potrò essere scelto come guardia d'onore!

cavallo  Chi è più veloce del cavallo? E poi guardate la mia criniera come è ben pettinata e i miei zoccoli come sono lucenti.

cane  Buh, buh! Io sono l'animale più fedele all'uomo e sarò io, certamente io, a seguirlo nelle sue cacce!

gatto  Sarà sicuramente il gatto che siederà alla sua mensa! E per lui ci saranno dei buoni bocconcini!

cammello  Io sono forte e resistente. Nessuno di voi, può, come il cammello, sopportare le ardenti sabbie del deserto.

giraffa  Chi ha il collo più lungo di me? Io sola so fare la sentinella, perché posso vedere lontano.

tigre  Io sono più bella di voi! Guardate che bel pelo morbido! Certamente sarò scelta io a fare la guardia d'onore al Re del Mondo.

volpe  Forse che la volpe sarà da meno di voi? Guardate la mia coda come è lunga e bella....  senza  contare  che  nessuno  mi  batte in astuzia...

pecora  Io non sono che una povera pecorina. Lo so bene di non essere né forte, né astuta come voi, ma sarà la mia lana a riscaldare il Re del Mondo!

aquila  Io ho vista acutissima e ali potenti: sono l'aquila, regina  delle montagne. Solo io posso fare la guardia a sua maestà!

gallo  La mia voce è squillante come una tromba, e dà la sveglia a tutti. Sono sicuro che nessuno mi ruberà il posto vicino al Re.

elefante  Ma non mi fate ridere, microbi! Io sono l'elefante, animale grande e possente. Sono io che con la mia proboscide farò piazza pulita di tutti i nemici del Re.

mucca   Voi dimenticate la mucca, generosa amica dell’uomo. Al Re piacerà il mio latte e sceglierà me.

1° narratore   Insomma, ognuno credeva di essere il più bello e il più forte di tutti, finché tra loro scoppiò una lite.

(stacco musicale)

2° narratore  In fondo al prato stavano due umili animali, l'asino e il bue. Essi sapevano bene di non essere né belli, né eleganti, e nemmeno si sognavanoi di essere scelti per fare la                     guardia d'onore al Re. Anzi se ne stavano tranquilli in disparte a pascolare sull'erba.

                   

1° narratore  Ad un tratto comparvero due Angeli.

1° Angelo  Ascoltate tutti, animali del prato. In una grotta, a Betlemme, poco distante di qui, è nato un bambino, ma morirà certo di freddo.

 

2° Angelo  I suoi genitori sono molto poveri e non hanno di che coprirlo. Qualcuno di voi vada a riscaldarlo col suo fiato!

1° narratore  A quella proposta tutti gli animali scoppiarono a ridere:

tutti gli animali  Ah.... ah,... ah,...

cavallo  Io ho da tirare la carrozza del Re del Mondo!

tigre  Io non mi abbasso a occuparmi di un così piccolo personaggio.

volpe  Ho ben altro da fare che scaldare bambini!

aquila  A me i bambini piccoli fanno venire i nervi.

gatto  Una volta un bambino mi ha perfino tirato la coda...

leone  Io che sono il re della foresta ridotto a fare la balia? Mai.

1° Angelo   Per favore, per favore, non vi agitate così!

cane  Un bambino così piccolo avrebbe paura di me.

aquila  E anche di me !

2° Angelo  Credetemi, è un bimbo così buono e tranquillo!

gallo  Non sprecherò certo la mia voce per cantare la ninna nanna a lui!

elefante  Io sono troppo grande per prendermi cura di un bimbo così piccolo.

mucca e pecora  Se fosse un personaggio veramente importante...

cammello   Noi veniamo da Paesi lontani…

giraffa   …e non ci sprechiamo certo per quello lì.

2° narratore  Ognuno di loro aveva una scusa pronta e così gli Angeli se ne andarono, tristi, tristi.

(stacco musicale)

bue  Hai visto? l'Angelo non ci ha nemmeno guardato!

asino  E intanto quel povero bambino morirà di freddo questa notte....

bue  Hai mai visto tu, un bambino appena nato?

asino  Io no!

bue  Io sì, invece.

asino  E come è?

bue   È un cosino piccolo piccolo, che continua a piangere...

asino   Poverino! E se andassimo noi a riscaldarlo?

bue   E saremo capaci poi?  

                        

asino   Beh, proviamo…

bue    Vuol dire che se non saremo capaci la sua mamma ci manderà via.

1° narratore  Aspettarono che scendesse la notte, poi, senza dir niente a nessuno, presero una stradina nascosta e s'avviarono...

2° narratore   La mattina dopo tutti gli animali udirono una gran musica di pifferi e tamburi e videro la gente che accorreva curiosa. 

(stacco musicale)

tutti gli animali   Che cosa è successo? Dove corre ‘sta gente?

1° tamburino   Accorrete tutti, presto, non vi attardate: l’evento che aspettavamo si è avverato! 

2° tamburino  In una povera stalla, a Betlemme,  è nato il Re del Mondo. Andate subito a rendergli onore!

1° narratore  Tutti gli animali, presi da improvvisa preoccupazione, si precipitarono alla grotta. (s'avvicinano al presepio).

2° narratore   Arrivati davanti alla grotta, San Giuseppe venne loro incontro.

San Giuseppe   Quanti animali! Che cosa volete?

tutti gli animali  Siamo venuti a rendere onore al Re del Mondo. 

San Giuseppe   Mi dispiace, c’è poco posto e ci sono già due animali che riscaldano col loro fiato il Bambino.

gatto   Chi saranno?

tigre  Se li sarà forse portati dal cielo?

 

aquila  Sono proprio curiosa di vederli!

pecora   Fatevi più in là, non vedo niente!

gallo   Uffa, non spingete!

giraffa   Possiamo vederli? Oh... sono l'asino e il bue!

1° narratore  Tutti, a quella vista, piegarono il capo mortificati, perché avevano finalmente capito.

2° narratore  i due umili e disprezzati amici erano così vicini a Gesù, che quasi lo toccavano coi loro musi.

tutti  si inginocchiano davanti al Bambino

                               

(stacco musicale)

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 1 volte nell' ultimo mese
  • 28 volte nell' arco di un'anno