I tre vecchietti

Stampa questo copione

I TRE VECCHIETTI

PRESENTATORE - Sembra che ci sia qualcosa in questo club che allunga non poco la vita dei suoi ospiti affezionati. Non si sa di preciso cosa sia. C’è chi dice l’acqua, chi il caffè del bar, chi addirittura i budini del buffet! È comunque certo che uno di questi elementi rende più longevi. Questa sera abbiamo con noi, in vacanza premio offerta dal club, i tre clienti più anziani, che da anni ritornano ogni estate proprio perché, dicono, sono sufficienti un paio di settimane trascorse qui per sentirsi bene tutto l’anno. Loro sanno benissimo qual è il segreto dell’eterna giovinezza, facciamoli perciò entrare, ed accogliamoli con un clamoroso applauso. Signore e signori... i tre vecchietti!!! (Entrano in scena i tre vecchi, con tanto di bastoni per sorreggersi. Uno ha il cornetto per sentire meglio, l’altro la dentiera che potrà togliersi in qualsiasi momento, l’altro ancora la tosse asmatica. Una volta in scena, i tre vecchietti saranno fatti accomodare su altrettante sedie disposte centralmente di fronte al pubblico. Sarà a questo punto che si procederà con l’intervista. L’intervistatore comincerà con il primo dei tre vecchietti, ossia quello che sembra più giovane, seduto ad un’estremità della fila)

PRESENTATORE - Buonasera!… Signor…?

1° VECCHIETTO - (di rimando) Eeehh?!?!

PRESENTATORE - Dicevo buonasera, come si chiama?

1° VECCHIETTO - Ahh, il mio nome! Mi chiamo Giustino.

PRESENTATORE - Bene signor Giustino, tutta la gente qui di fronte a lei, vuole sapere qual e il segreto della sua eterna giovinezza.

1° VECCHIETTO - Che??? Il segreto della stitichezza?

PRESENTATORE - No, no, della giovinezza. (urla un po’ per farsi capire meglio)

1° VECCHIETTO - Ahh, la giovinezza!

PRESENTATORE - Si, ci dica quali sono questi segreti.

1° VECCHIETTO - La prima cosa è non bere, io non bevo mai alcolici, niente di niente, solo acqua, acqua, acqua, solo acqua.

PRESENTATORE - Si, si, abbiamo capito benissimo, la prima cosa da farsi e quella di non bere alcolici, e poi, c’è qualcosa d’altro? (Nel frattempo, il primo della fila, quello che sembra il più anziano dei tre, si è addormentato ed è caduto dalla sedia. Il presentatore lo sveglia e lo mette a sedere)

3° VECCHIETTO - (Quando si sveglia) È pronto il minestrone?

PRESENTATORE - (Non lo considera e riprende l’intervista) Dicevamo, signor Giustino, c’è qualcos’altro che la tiene in forma?

1° VECCHIETTO - Si, non fumo mai, mai, neanche la sigaretta dopo pranzo, nemmeno il toscanello con gli amici, mai fumare, mai, mai.

PRESENTATORE - Okay, abbiamo capito: niente alcool e niente fumo, c’è qualcos’altro?

1° VECCHIETTO - Niente donne, mai andato con una donna. Le donne fanno male, mai fatto all’amore io, mai, e sì che ho avuto le mie occasioni!

PRESENTATORE - Beh, non so se questo rimedio piacerà molto ai signori presenti, tuttavia se dice che fa bene… signor Giustino, ci dica, ma lei quanti anni ha?

1° VECCHIETTO - Novantotto!! (risponde fiero e deciso)

PRESENTATORE - Novantotto! Incredibile, facciamo un bell’applauso a questo giovanotto! (Si procede poi rivolgendosi al secondo vecchietto, quello centrale, che per i modi, l’aspetto e le malattie, sembra più vecchio del precedente. L’intervista è sempre la stessa, solo che stavolta giocherete di più sul fatto che soffre di asma e che a un certo punto perde la dentiera. I tre segreti sono sempre gli stessi: niente alcool, niente fumo e niente donne. Quando l’intervistatore chiederà l’età, lui risponderà: centoquattro. E via con il secondo applauso. Si arriva così al terzo ed ultimo vecchietto, il più malandato, quello con più acciacchi, che non capisce quasi mai quello che gli si dice, che si addormenta durante l’intervista e cade, quello che trema in continuazione. Questa volta però i tre segreti dell’eterna giovinezza che il terzo vecchietto indicherà, sono esattamente l’opposto di quanto sostenuto dagli altri due. Per cui il primo sarà fumare, fumare sei pacchetti al giorno: tre al mattina e tre al pomeriggio, fumare, fumare sempre! Il secondo sarà bere, bere Negroni, Martini, Whisky, sempre ubriaco, bere, bere… a proposito, èe possibile avere un grappino? Il terzo infine sarà le donne, donne! Fare l’amore, fare l’amore due, tre, quattro, quindici volte al giorno, donne, donne, voglio un sacco di donne!!. Accompagnando il tutto con evidenti gesti che meglio spiegano il concetto di fare l’amore. A quel punto il presentatore sempre più stupito)

PRESENTATORE - Incredibile? Quindi per lei bisogna bere e ubriacarsi in continuazione, fumare tutto il giorno e fare l’amore con un sacco di donne. Ma… ma allora lei smentisce quanto detto finora, e ci dica signor Pasquale, lei quanti anni ha?

3° VECCHIETTO - Ventotto!! (deciso e forte di rimando)

SIPARIO

    Questo copione è stato visto
  • 1 volte nelle ultime 48 ore
  • 2 volte nell' ultima settimana
  • 11 volte nell' ultimo mese
  • 195 volte nell' arco di un'anno