Il Grinch

Stampa questo copione

IL GRINCH

riduzione teatrale di Marco Marani

dalla favola di Theodor S. Geisel

Personaggi:

·G :Grinch

·C :Cindy Chi Lou

·L :Lou

·ML :Moglie Lou

·S :Sindakì

·AS :Aiuto sindaco

·MM :Marta May

·St + rS :Steu + ragazza

·D + rD :Dreu + ragazza

·Z1 :Zia 1 (cieca)

·Z2 :Zia 2 (sorda)

·M :Maestra

·Gb :Grinch bambino

·MMb :Marta May bambina

·Sb :Sindakì bambino

·N :Narratore

·Cm :Contatore di minuti

·Ne :Negoziante

·Max :cane

·Reg : regista

·aR : aiuto regista

·Rosy

·Lucy

·Agente

·Omino iellato

·Folla

·

·

·

SCENA 1

(Palcoscenico chiuso , parte il filmato del granello di neve (preso dal film) senza sonoro ma con musica di fondo + Occhio di bue su un personaggio vestito come un barbone seduto da un lato del palco con la mano tesa che è il narratore)

N: In quel fiocco di neve che ti ha appena sfiorato , c’è tutto un mondo che ti verrà svelato . Lassù in

cima alle montagne , fra i picchi di Puntapò , vivono i piccoli “nonsochi“, della città di “Chi non so”. Se chiedi ai “nonsochi” di certo ti diranno : “Natale a “Chi non so” si aspetta tutto l’anno” . La finestra è gremita e la luce è colorata e la banda marcia allegra in divisa da parata. Pasqua  è piena di sorprese , carnevale è mascherato e a San Valentino si regala il cioccolato , ma dalla punta del musino al dodicesimo mignoletto , per i “non so chi” il Natale senza dubbio è perfetto.

(si rimette a sedere da un lato con la mano tesa)

(via ODB)

(finito il filmato Si accendono le luci in piazza si apre il sipario e la gente entra in silenzio, nel frattempo passa la banda, la gente fa festa e si scambia gli auguri, nella festa generale entra Papà Lou con la moglie e apre la lista dei regali )

L: Un telefosnuzzo per tuo fratello Dreu ed un telefosnuzzo per tuo fratello Steu, mmh.., un piobio per

    tuo Zio e un po’ di gatta pia per tua Zia e una pampipa per tuo cugino Lian, … , così abbiamo solo

    bisogno

ML:( alza la testa e si accorge che ha perso di vista sua figlia Cindy)   ..Cindy !! ….

       Cindy Lou !!… Iuuuù !

C: (Entra in scena completamente nascosta dai pacchi che tiene in mano) Mamma !!

ML: Cindy !! (gli toglie il pacco centrale e sbuca la testa di Cindy)

C: Non ti sembra di avere esagerato un po’ Papà!!!

L: E’ questo lo spirito Natalizio non lo senti.

C: (Acconsente con la testa)  m..mmm..

(Sbuca dal lato scena il contatore)

Cm: (scampanando attrae l’attenzione di tutti su di sé e con gioia urla) Un minuto in meno al  

        Natale.

TUTTI: Oooohh!

Ne:( prende la parola e urla anche lui..) E solo per i prossimi cinque minuti sconto del 99 %

(Si abbassano leggermente le luci parte la musica + balletto, è il momento più festoso, discesa dell’albero, appena sceso  le luci si riaccendono tutte e finita la canzone il narratore conclude , nel frattempo la gente esce) (buio)

(Occhio di bue sul narratore che mentre parla si alza)

N: E’ si! Tutti adorano il Natale a “Chi non so” …ma … … il Grinch… che abita su a Nord ,… , lui  NO!! (via ODB)

SCENA 2

Reg : STOOOP!

(Occhio di bue sul regista che si alza dalla posizione mixer con cappello e sciarpa al collo che parla al megafono)

Reg : Chiedo scusa a tutti voi del pubblico, ma abbiamo un problema. E’ un po’ imbarazzante…

          l’addetto agli effetti sonori ha avuto un attacco di dissenteria e in questo momento non può

          essere qui a darci una mano. Se qualcuno tra il pubblico volesse fare un’ opera pia… nessuno si

          offre volontario? (intanto parte il rullo di tamburi, Occhio di bueche vaga tra il

         pubblico ignorando le mani alzate qualora ci fossero) forza qualcuno alzi la mano!…

          (l’omino che si offre volontario alza la mano e l’ Occhio di buelo illumina)

          ECCOLO! (il rullo di tamburi si risolve in un colpo sui piatti, parte una musichina   

         stupida tipo “OK il prezzo è giusto”)

Reg : venga, venga! (lo prende con sé fa finta di spiegargli qualcosa poi) Ok possiamo ripartire

         dalla scena due. Forza !(si siede) … Motore…aaazione! 

(Occhio di bue si sposta al centro del palco dove l’aiuto regista con il ciak in mano)

aR : scena dueee…. prima! (CIAK)

SCENA 3

(Occhio di bue tra il pubblico , arrivo dei 4 ragazzi: D, St, rD, rS dalla platea ) (musichina in sottofondo dell’orrore)

St: Forza ragazze il disco migliore è in cima!!

D: Ei Steu arrivo prima io, scommetti ?

St: No arrivo prima io!!

D: Ok allora l’ultimo che arriva in cima è un cane puzzoloso!

rD: Ei ragazzi dove siamo ,… forse dovremo tornare indietro!!

D: Cosa??? Tu hai forse paura di..LUI? (indicando la cima della montagna)

rD: Io.. mmm. Beh, certo che ,mmm sai …

St: Dicono che viva quassù in una immensa caverna , e che venga giù solo quando ha fame e voglia di assaggiare carnina di “nonsochi”

rS: Dai Steu !! Basta !!

St: Tu hai paura di LUI! Tu hai paura di LUI!!

rS: Non è vero !

St: Invece Si!

rS: Non è vero !!!!!

St: Invece Si!

rS: (fa il broncio, incrocia le braccia e si volta dall’altra parte)       

rD: (rimane un po’ indietro a guardare i fiori o la natura) Ei ragazzi aspettatemi , non lasciatemi sola!

D: Sei sempre l’ultima.

( arrivano davanti alla pseudo porta del Grinch )

St+D+rD+rS: …oooooooo... ( stupiti ) …aaaaaaaaa… ( allibiti e impauriti guardandosi tra di loro) …eedeeedeed… ( molto impauriti , guardando verso il pubblico e tremando i denti e le gambe)

rS: Dai Steu tocca la porta che aspetti!

rD: Si dai ! La porta Dreu toccala anche tu!

D + St: (Terrorizzati e tremanti)

rS + rD: Dai che aspettate fatelo per noi!!

(D e Stsi avvicinano, la musica cresce di volume uniscono le mani tra di loro e molto lentamente la toccano; appena toccata la porta , cambio repentino di luci a mo’  di lampo  o flash sonoro del tuono ed esce Max il cane del Grinch, con la maschera da mostro-terrorizzatore  ed inoltre  abbaia urlando al megafono )

Max: BAU BAU!! BAU ( e quando vede che scappano ghigna)

G: (Voce da dietro le quinte) Ben fatto Max!! Gli sta bene a quei mocciosi , pustaioli, sdolcinati, giocherelloni, allegresti, succhiazzabbacchioni,   .... non mi piacciono per niente,...,No!!! ,..., per niente!! ....Maaaxxx!!( Max ancora in scena, mughigna) va a prendere il mio mantello! Sono stato troppo tollerante con quegli avanzi di riformatorio e i loro innocenti scherzetti senza effetto ,..., e così vogliono conoscermi meglio, giusto!  Vogliono passare un po’ di tempo divertendosi con il Grinch ,.......( pausa lunga 3 secondi) forse mi ci vuole un po’ di interazione sociale!!!

      (musica del terrore in sottofondo alle risate)Aaahh ah! ah!

(Max esce di scena dopo aver fatto la pipì sul muro) (via ODB)

SCENA 4

( luci in piazzamusica natalizia in sottofondo, entra la gente e il venditore di palloncini, tutti con spirito festoso.gli abitanti si fanno gli auguri , a turno: “Buon Natale , grazie altrettanto ecc.” poi entra il G + Max , il G tiene nascosto dietro la schiena una sega ed è vestito con abito da frate con una maschera per nascondersi e passa davanti a tutti, prendendo la parola verso il pubblico)

G: O si buone “Chi” feste, certo, felice giubilanza, ooooh, eccetera, eccetera  ( urta volontariamente contro un passante che casca con i pacchetti in mano, e urtando contro un altro lo fa cascare poi di filata altri , a mo’ di domino ),..o che peccato poverini , si saranno fatti male. Hai visto Max le città sono luoghi pericolosi,... ( ferma due bimbi che passano vicino a lui) ehi ragazzi! ... Ecco un regalino per voi,..., correte con la sega in mano , mi raccomando di corsa , via, correre ,correre .correre..(i ragazzi escono di scena con la sega in mano)

PASSANTE : Buon Natale !!

G: E’ buono?

Ne: Ehi straniero ti lascio andare ma lo “sciàpo” devi comprare!

( il G lo guarda , alza la maschera e gli rutta in faccia( eventualmente si fa partire il

sonoro del rutto) e il Ne cade a terra)

N: Il Grinch odia il Natale ed i suoi festeggiamenti, inutile chiedere chiarimenti,...  sarà che le rotelle              

     in testa non ha tutte , sarà che le sue scarpe sono strette e tanto brutte, o forse la ragione di tanto       

     malumore,... è che di due taglie ha più piccolo il Cuore!!! (sfuma la musica natalizia)

( il G si sposta in fondo alla scena e gironzola possibilmente facendo piccoli danni , senza però attirare l’attenzione del pubblico, intanto entrano P e C con in mano dei regali )

ML:Però niente batte il Natale, vero?

C: Credo di si

L Credi ?!!

C: Beh !Diciamo che guardo te , la mamma e tutti quanti gli altri e siete supercarburati , non ti sembra un tantino superfluo, tutto questo  papà?

L:Cindy non devi pensare così, ... , anzi, adesso ti compro un bel palloncisnuzzo!

( si avvicina al venditore di palloncini e ne compra uno , poi lo da a Cindy)

C:Papà ma il Natale non è mica fatto solo di regali...

( interrompendo il discorso arrivano di corsa D+S+rD+rS urlando)

D St: Mamma!Maaaaamma!! (di corsa urlanti ed impauriti)

ML: Cosa vi è capitato ragazzi?

St: (urlando)E’ stato il Grinch ! (sonoro del fulmine + toccata e fuga)(il S fa delle smorfie di insofferenza ogni volta che parte il fulmine)

(all’udire la parola la gente va in agitazione , c’è chi fa cascare i regali , c’è chi casca, chi simula un infarto, chi scappa e corre, etc.)

LA GENTE: ( impaurita come presi dal panico generale) Il Grinch! Il Grinch! Aiuto aiutooo! Il

                      Grinch!

G:(si volta come se lo stessero chiamando)Che c’è ? Cioè..., il Grinch , ooooh (vocina stridula)aiuto!

S :(entra in scena con il vice al suo seguito con passo da investigatore) Qualcuno ha appena detto ... Grinch!...  (sonoro del fulmine + toccata e fuga)

L: (si fa avanti molto intimorito) Salve Signor Sindachi Signore.

S: Lou ... (lo prende sottobraccio e si spostano come per dire qualcosa di personale e

    riservato) Non c’è bisogno di ricordarti che questo Natale ricorre niente meno che la millesima

    Giubilanza.

AS: Le “chi” feste più importanti di “Chi non so”!

S: (risata grassa da saputello) eh, eh, eh!!... Il libro dei “nonsochi” dice,..., assai chiaramente ( il vice gli apre il libro dei “nonsochi” e S molto gonfio si schiarisce la voce ed inizia a leggere al popolo) ...<L’età dei “nonsochi” non ha importanza , tutti rispettino il periodo della giubilanza>... (il vice gli chiude il libro), ... ora Lou per favore non dirmi che i tuoi figlioli sono andati proprio a monte Ricc dalla pattumiera , a provocare l’unica creatura nel raggio di miliardometri a Puntapò (Lou vorrebbe fermare il sindaco per spiegargli ma non riesce) che non sopporta il Natale.

St + D: (a tempi diversi) E’ stato il Grinch( fulmine + toccata e fuga)! E’ stato il Grinch

            (fulmine + toccata e fuga)! Si è stato il...

S : (bloccandoli) Chi è che l’addetto agli effetti sonori?

(l’omino da sotto alza timidamente la manina)

S : potrebbe venire su un attimo?

(l’omino da sotto fa cenno di si, come sale il sindaco lo prende sotto braccio e fingendo di parlargli lo conduce dietro le quinte. Sonoro di botte alla Bud Spencer. Il  S rientra risistemandosi i vestiti e come niente fosse )

S: dicevamo?

L:Signore i ragazzi non hanno mai visto il Grinch, loro erano (i ragazzi provano di negare ma L gli

    richiude le bocche) ...ehm... credo che fossero sul monte Ricc,... mmm... solo a giocare con il

    fuoco , (i figli riprovano ad urlare “il Grinch” e nuovamente L gli tappa la bocca) o a

    danneggiare la proprietà pubblica o a sradicare i....

S:(l’interrompe) O beh! Questo , questo è un gran sollievo. (parlando al popolo) Allora avete

    sentito che ha detto , non esiste nessun problema Grincioso qui!

( Sospiro della gente ed il G che nel frattempo si è spostato da un lato fa un ghigno senza farsi sentire , poi il sindaco riprende il discorso)

S: Bene!!... Abitanti di “Chi non so”  con l’armonia della giubilanza che si estende,...,ognuno di noi ritorni alle proprie faccende.!

(escono il S , AS e la gente e il narratore)

(rimangono solo L+St+D+rD+rS+C )

L:(arrabbiato verso i 4 ragazzi)Bene, bene , e vi sembra questo il modo di affrontare questa meravigliosissima festa , rischiando grosso e mettendo vostro padre nei guai,...,vero!

St: Ma però l’abbiamo visto veramente il Gr..

(l’omino strisciando esce da dietro le quinte e ritorna in platea con i vestiti semi-stracciati e gli occhiali spostati sulla faccia)

L:( fa il gesto di dargli una sberla)

St:Forse allora ci siamo sbagliati!(abbassano le teste)

ML:Visto che il Natale è alle porte di Puntapò e tutti noi dobbiamo essere più allegroni che si può ,...  

        papà vi perdona!(sottolineato), però adesso andiamo a casa che papà e Cindy finiscono di fare

        spese.

(i 4 ragazzi e la mamma escono di scena)

(rimangono C + L )

L:Fammi vedere se abbiamo comprato tutto per tutti (riapre la lunga lista dei regali da comprare,

   e la analizza )...ecco lo sapevo! , mi sono scordato di prendere una scatola di stuzzica  

   sgnuzzicherie per il nostro gatto Pisellino.!.(pensoso).. Ascolta Cindy, faccio una scappatuzza

   veloce al negozio, tu aspettami qui e mi raccomando non parlare con gli sconosciuti ... capito!!

(il Grinch intanto si è affacciato al palco per origliare)

C: Si papà

( L esce di scena correndo ed il G + Max entrano un secondo dopo e fanno un giro attorno a C che ha il palloncino in mano, poi Max si siede e G parla)

G:Ciao sono uno sconosciuto vuoi parlare con me ? Ah hhh ahhh!!!

C:Mio babbo mi ha detto che non posso parlare con gli sconosciuti, ..ma... io non conosco nessuno

   sconosciuto, tu non sarai mica uno di quelli?

G:Nooo!! Noi ci conosciamo benissimo e adesso, guarda il cielo (tira fuori un ago e gli fora il

    palloncino)

C:(guarda quello che rimane del palloncino e inizia a piangere singhiozzando)

G:Ah!! Ah, Questa è stata bella !!! aaaa come sono cattivo!! Che ne dici Maaaaa aiaaa!!!(Max

    commosso dal pianto gli morde una gamba e lo trattiene) Quello non è un giochino da

     rosicchiare , lascia ! molla ! smettila Max !... Apri quella bocca e falla finita!

Max:(apre la bocca ed inizia a gesticolare)

G:Ma che ti è preso !!... cosa dici.....( Max gli indica la tasca)  nella tasca?  e nella tasca che c’è?...(

    G guarda nella tasca e trova un palloncino) O guarda... un palloncisniuzzo! (Max gli

    gesticola che lo deve gonfiare).Che cosa dici?!.. Cosa devo fare? ( con tono arrabbiato e

    Max gli indica di gonfiarlo) .... cosa?? No!No!

Max:( ringhia )

G:Ricordati che ti faccio contento solo perchè i tuoi denti non si addicono alla mia gamba..capito fffff!(soffia) Uffa!.... Pietosoni di tutto il mondo unitevi ( scocciato si alza la maschera e si fa vedere da C che lo riconosce )

C: AAAAAA( urla ) Tu sei il ... il ...( senza fiato e molto impaurita)

G: il..

C:il..(impaurita)

G: il..

C:il..(terrorizzata)

G:il Grinch

C: AAAAAAAAAAAAAA!! ..... (incomincia ad urlare, semiparalizzata)

G: Finiscila!!

C:AAAAAAAAAAAAA!!!

G:Porco spino !!! Chiudi quella assordante boccuccia amplificata!

C:AAAAAA!

G:Bastaaaaaaa!!! AAAAAAAA, Guarda... ti gonfio il tuo schifosissimo palloncisniuzzoo!!(con tono

    cattivo)

(C smette di urlare e guarda il G che non riuscendo a gonfiarlo inizia a fare delle strane

smorfie)

G:Ma cosa hanno usato per fare questo palloncisniuzzoo della criptonite verde?.(soffia un po’ ) ..O

    della loctite blue?

C:(inizia a trovare quasi divertente la situazione)

G:Sicuramente del bitume Nero...( riesce a gonfiarlo)ooooo !... Finalmente!! Mondo puzza!! Tieni

    la tua sgradevole camera d’aria (gli da il palloncino) Andiamo Max!

C: ... Grazie Signor Grinch! (scandendo bene le parole)

G:(alla parola grazie si blocca e si volta con sguardo maligno) (aspirando) Hhhiiiiiii..

    Grazie? ...Hai voluto dire per disgrazia grazie,( con tono sempre più cattivo) cioè credi che io ti

    abbia fatto un piacere!

C:...(sorride come la Marini) aha...si...penso di si!!

G:( facendo no con il dito e con la bocca il rumore) nc, nc, nc, nc, nc...Sbagliato??!!?? Ho semplicemente notato che lo scherzo di scoppiarti il primo palloncisnuzzo può migliorare se (gradualmente accelera la parlata e aumenta il tono di voce) ti faccio scoppiare anche il secondo così ti rimetti a urlare a squarciagola!!!

C:( glielo porge sorridendo il G ci pensa un attimo poi glielo prende e lo fa sgonfiare tra il pubblico seguendolo con lo sguardo poi si gira verso C e le fa una faccia buffa. Anziché arrabbiarsi, C inizia a ridere) Aaaah...Aaaah....Aaaah..aah!

L: Cindy.

G:(sente che arriva il papà si guarda intorno un attimo e scappa) Scappiamo Max!

(esce G ed entra L mentre C continua a ridere)

L:Cindy eccomi qua,  andia...(osservando la situazione e realizzando) Ma dove hai messo il

   palloncisnuzzo e...  perché stai ridendo da sola ?... Non mi dire…. hai capito da sola il clima e lo    

   spirito con cui affrontare il Natale e le sue “chi feste”  e non riesci a trattenere la gioia!

C:(sconsolata)Ooo... beh.. si!

L:Che Bambina splendida che ho! Vieni torniamo a casa che se incontriamo il venditore di

   palloncisnuzzi te ne compro subito un’altro!

(escono L e C scendono le luci e sale l’albero, entra il narratore, Occhio di bue sul narratore)

N:La dolce Cindy piccolina appariva molto mesta e il dilemma nella testa batte come una tempesta,     

    ...”se il Grinch è così spietato allora perché mi ha accontentato”? Forse tanto cattivo non è! ...forse

    non lo è...  (via ODB)

SCENA 5

(si accendono le luci sulla montagna entra G + M)

G: (entra in scena aprendo la montagna) Per quanto squallido sia nessun posto è come casa mia,

    (indicando fuori scena) primo piano rifiuti industriali, quei “non so chi” sono duri a morire Max,    

    ... però!... abbiamo fatto del nostro peggio .... ed è questo che conta, quanto meno ho messo una fifa  

    nera e blu a quella ragazzina, la segnerò per tutta la vita Eh, eh, eh, eh ! (gira nella sua casa e

    sposta qualche oggetto e/o spazzatura) Strano che non abbia fatto la spia però, ...avrà avuto

    sicuramente paura dei rimproveri. (si avvicina alla radiografia se la appoggia al petto, e con

    gioia urla) siiiii!! È calato! Due taglie! E mezza! .... e questa volta rimango a dieta! Max riportami

     l’osso! (lo tira verso il pubblico) va a prenderlo! (Max esce di scena)

(calano le luci sul G e Occhio di buea destra del palco che entra per la canzone, sulle note della musica scende l’albero)

Il mio Natale

Com’era bello

il mio Natale

perché è andato via

io sto cambiando ma il mio Natale

cambia con me

mio buon Natale

te lo ricordi com’ero prima o no

quando tu eri tutto

ora è diverso

il Natale per me non c’è più

(via ODB)

(finita la canzone si riaccendono le luci sul G)

G:(già seduto sulla poltrona) Ci sono per caso messaggi in segreteria? (attiva la segreteria)

SEGRETERIA: la segreteria non contiene messaggi!

G: Strano controlliamo il messaggio di risposta

SEGRETERIA: se ti azzardi a pronunciare anche una sola sillaba ti farò la caccia e ti sventrerò come un pesce! (cambio di voce in tono molto professionale) per mandare un fax premere invio ... adesso.

G: mm .... (si toglie le scarpe, esce del talco) così va meglio ( prende qualcosa da mangiare) mmm . Porco spino! Ti dirò Max non capisco perché certe volte esco di casa, ho gia tuuutta la compagnia che mi serve, proprio qua! (gioca con l’eco)   EILAAA

ECO: EILAA... ILAA... LAA... AA...

G: COME STO?

ECO: COME STO... ME STO... STO...

G: L’HO CHIESTO PRIMA IO?

ECO: ...L’HO CHIESTO PRIMA IO? ...CHIESTO PRIMA IO? PRIMA IO?

G: OOH MA CHE PERSONCINA MATURA, RIPETE ESATTAMENTE TUTTO QUELLO CHE DICO IO.

ECO: ... ESATTAMENTE QUELLO CHE DICO IO.

G: (un attimo di pausa) IO SONO UN’ IDIOTA!

ECO: ...TU SEI UN IDIOTA! ...TU SEI UN’ IDIOTA!

G: (sussurrando) Te la sei voluta, non ci parlo più con te! Sai che ti dico mi metto a bisbigliare così quando la mia rimbalzerà sulle pareti per ritornare da me ..... sarà flebile e non la potrò sentire....

ECO: ...TU SEI UN IDIOTA!  ....SEI UN IDIOTA!

G: (si siede e mangia con animo triste) Continuo a mangiare perchè m’annoio.

(buio)

SCENA 6

(Pannello bianco sulla montagna con filmato flash-back + panchina al centro con bambina e zie + sindaco da un lato che si fa lucidare le scarpe dall’ aiuto sindaco + Marta May dall’altro lato che si fa pettinare dalla parrucchiera)

(Occhio di bue sul narratore a sedere sulle scale)

N: Cindy Lou  ha due domande nel cuoricino adesso : perché il Grinch odia il Natale e come era

     successo . Troverà la sua risposta con l’aiuto degli amici non so chi.

(Occhio di bue sulla panchina con C che intervista le zie)

C: Ho sentito che sapete delle cose sul Grinch, vorrei che mi diceste tutto quello che sapete, da dove è   

     venuto?          Z2 : Chi è che è caduto?

Z1:Oh beh, da dove vengono tutti i non so chi (parlando allo zaino di C.)   C : Scusi, io sono qui!

Z1 : Ah già, scusami! Nelle notti serene i bambichini e le bambichine calano con l’ombrellino in un

       minuscolo cestino.    C: Aah allora è così che succede!    Z2: Si è rotto un piede? Poooveretto!

Z1 : (annuendo) Mm,mm. Era la vigilia di Natale   Z2 :Ah beh! Stavate parlando di un maiale!

Z1 : No! (urlandole nell’orecchio) Stiamo parlando del Grinch!   Z2 :Ah, la dolce creaturina!

Z1 : Dicevamo: una strana stramontana soffiava quella notte

[Filmato: dal film G. sul cestino con l’ombrellino che spazza via l’altro bambino fino a quando rimane impigliato nei rami ]

Z1 :(forte nell’orecchio)racconta tu!   Z2 : Sì! Stavamo festeggiando tutti insieme la “Chi Festa”

Z2 : proprio così la “Chi Festa”         Z2 : Eh?       Z1: Vai avanti!

Z2 : Sì!...e lui nello scendere con il suo ombrellino…      

Z1 : rimase impigliato in un albero   Z2 : Eh?   Z1 : Continua!    Z2 : rimase impigliato in un albero

Z1 : Questo l’ho già detto!   Z2 : Eh già, poooveretto!

Z1 : Si fece mattina prima che qualcuno si accorgesse di lui     Z2 : Eh?

Z1 : ma sai una cosa capimmo subito che era un tipo molto speciale

Z2 : Ancora con questo MAIALE????(via ODB)

[Filmato: G. sul seggiolone che rutta arrivano le due zie con un vassoio a forma di babbo natale pieno di dolci

Z1 e Z2 : (commentando il rutto) Ooooh, che dolce!

Z1 : vuoi un dolcetto natalizio?

Z2 : sii quale dolcetto preferisci

Gb: babbo natale!

Z1 e Z2 : (guardandosi tra di loro emozionatissime ) Ooooh        Z1 : La sua prima parola

Z2 : questo è il vassoietto di babbo natale

Z1 : vuoi il vassoietto di babbo natale

Il Gb annuisce le zie glielo avvicinano e lui lo morde staccandone un pezzo. Le zie si guardano allibite mentre lui mastica.]

(Occhio di bue sulla panchina con C che intervista le zie)

Z2 : Lui era un adorabile ..... ehm un adorabile...

Z1 : beh non sappiamo bene cosa fosse…

Z2 : comunque lo allevammo come ogni altro non so chi!   Z1 : nel più profondo amore per il Natale! 

Z2 : Ditemi ora cosa c’entra il MAIALE???? (via ODB)

[Filmato: inquadratura da dietro del Gb che disegna babbo natale sulla slitta con un siluro che lo abbatte ,panoramica sulla classe del Gb,  MMb lo guarda continuamente mentre il sindaco in prima fila si volta per controllare

Maestra : ricordate che domani avverrà il nostro scambio dei chi doni. Ognuno porti un regalo speciale ad una persona speciale.]

(Occhio di buesul sindaco che si sta facendo lucidare le scarpe dall’aiuto sindaco)

S : e se dobbiamo dire la verità a lui piaceva Marta (intanto va il filmato)

[Filmato: primo piano di MMb che mangia il lecca-lecca e sorride al Gb lui se ne accorge e la saluta con la manina ]

     Non mi piace parlare del Grinch proprio sotto Natale ma forse se si sapesse la verità si capirebbe la

     ragione (con tono deciso) mettici un po’ di olio di gomito ! (l’ aiuto sindaco sfrega più forte)

     Io ho cercato sempre di proteggerlo anche se (con tono schifato) aveva i peli , non sta bene , gli      

     cadevano! Non è decoroso(via ODB)

[Filmato: Il sindaco blocca il Gb mentre sta per uscire dall’ aula

S : non hai alcuna speranza con lei , hai solo 8 anni e già ti cresce la barba!

I bambini ridono in coro e se ne vanno. Il Gb esce a testa bassa passando vicino a MMb

MMb : sai Natale è il periodo dell’ anno che preferisco.

Inquadratura sul G. che fa una faccia come per dire :”che noia”

MMb : io adoro i colori natalizi il rosso e (accarezzandolo su una guancia) il VERDE!

IL Gb sgrana gli occhi e rimane a bocca aperta , MMb lo saluta e si alza ]

 

(Occhio di buesu MM che si fa pettinare)

MM : Se avevo una cotta per il Grinch ? Oh , Oh ,Oh .Beh certo che NO!

C: Questo io non l’ avevo chiesto!

MM : (imbarazzata) Oh , Beh ! (via ODB)

[Filmato: il Gb arriva a casa tutto contento ed inizia la costruzione di un regalo per MMb mentre va in onda il filmato :

Z1: chissà per quale motivo quando tornò a casa quel giorno capì lo spirito natalizio per la prima

       volta.

filmato accelerato con in sottofondo musichina tipo comiche del Gb che prepara il regalo a MMb torna a velocità normale quando il Gb dà fuoco ad un pentolino di brulé e ci passa sopra un oggetto di metallo

Gb : Uuuuh il fuoooco dell‘amore!

Finisce il regalo e si dirige in bagno davanti allo specchio.

Flash - Back si vedono prima la maestra poi il sindaco

M : Voglio che domani siate tutti più belli che potete

Sb : Non hai alcuna speranza con lei hai solo 8 anni e già ti cresce la barba!

Si tocca la barba guarda il rasoio e lo accende. A scuola i bambini si scambiano i regali

M : avete tutti aperto i vostri chi-doni?

I bambini : Siiii!

Gb : Io no!

Esce del porta abiti con i regali e un sacchetto in testa con due buchi per gli occhi

I bambini : (sorpresi) Eeeeeh???

Gb : (Allungandolo a MMb) Buon Natale Marta May!

M : perché ti sei messo quel sacchetto in testa?

Sb :probabilmente perché è imbarazzato per quel orrenderrimo regalo!

I bambini ridono e MMb è visibilmente imbarazzata

M : Signor Grinch ti prego togliti quel sacchetto dalla testa . Siiii , certo che te lo togli. Mm?

Dietro al banco tira su un libro e nascosto dietro si toglie il sacchetto dalla testa.

M : Metti giù il libro.

Mette giù il libro e rimane coperto dalla scarpa

M :E ora anche il piede

Come lo toglie primo piano del Gb con il viso tutto tagliato

Sb : Guardate lo sfregiato! Ah,ah,ah

Tutti i bambini ridono anche la maestra si trattiene ma le scappa un sorriso. MMb si gira incavolata con tutti. Il Gb si alza mentre tutti ridono e infuriato prende il regalo e lo tira sugli altri regali urlando

Gb : Stupido regalo!

I bambini si preoccupano

Gb : stupido albero! (e intanto lo solleva)

I bambini scappano impauriti

Gb : io odio il Natale! ]

(Occhio di buesul sindaco e sull’ aiuto sindaco)

S: Che rabbia!

AS : Che furia!

(Occhio di buedall’ altra parte del palco)

MM : Chemmmusscoli! (via ODB)

[Filmato: I bambini scappano e il Gb tira via l’albero sta per scappare infuriato si ferma un attimo si guarda negli occhi con MMb poi se ne va urlando

Gb : Io odio il Natale!

Intanto MMb raccoglie i cocci del suo regalo ]

(Occhio di buesu MM) (musica malinconica)

MM : Fu un giorno terribile: furono così crudeli con lui e… (quasi commossa) riuscii a   

          malapena a trattenere le lacrime. E quella fu l’ ultima volta che lo vedemmo, l’ultimissima       

          volta.

(via ODB per qualche secondo per spostare la panca)

SCENA 7

(Occhio di buesul narratore che mentre parla si alza)

N : Il cuore o le scarpe la ragione è questa qui e se ne sta sulla montagna a odiare i non so chi

(sfuma la musica Occhio di buesul G davanti alla montagna con l’elenco del telefono in mano a testa bassa) (apre l’elenco e tenendo il segno con il dito)

G : In ordine alfabetico signora Bacco Stille Bodio io (pausa, poi urlando) ti odiooooooooooo!

     Ada Baccucè  odio pure te (segnando con il dito) odio, odio, odio! odio, odio, odio! Doppio  

     odio! (con enfasi) Super superodiisssimo!!!!!! (di colpo) Porcospino ! (chiudendo l’elenco 

     di colpo e con tono schifato) è l’ora della giubilanza (mordendo l’elenco) iiih, iiih,iiih   

     (sussultando) Domani è Natale praticamente è arrivato! (tira via l’ elenco poi urlando)

     Max, portami il mio sedativo!(va dietro la montagna la gira , arriva Max con un enorme

     martello in bocca) Ora li sistemo io questi pestiferi ricordi ! (si dà una mega martellata e 

     cade a terra svenuto)

(via ODB)

SCENA 8

(Si accendono le luci in paese cambio di scena è l’ora della giubilanza musica giubilanza; passano cortei si canta si porta il palchetto per il sindaco scende l’albero. Il sindaco si mette davanti al palchetto e comincia a parlare)

S: Ed ora le chi-nomination per quel non so chi tra noi che meglio rappresenta le qualità del

    “nonsocchismo” e della “nonsoccheria” il MASTRALLEGRO DELLE FESTE per la giubilanza

    di Chinonso.

(la gente esulta , sbatte piatti, suona trombette etc.)

S:  (mettendosi spudoratamente in mostra) Qualcuno ha qualche nome?

(dal fondo della folla nascosta da tutti ed urlando forte)

C: io candido il Grinch! (si ferma la musica)

TUTTI : Ooooooh! (si girano indietro aprendosi e mostrando al pubblico C.L.)

S: (fingendo di essere divertito)  Ah,ah,.ah,ah, ma senti, senti, senti . Certo avete una figlia

    molto altruista caro Lou.

L e ML : (imbarazzati) Eh già!

S : (a denti stretti) Cindy (saccente) lasciami citare un verso tratto dal libro dei nonsochi .

(l’aiuto sindaco gli passa il libro)

S: (leggendo) Il termine Grinch si applicherà se lo spirito del Natale davvero scarso apparirà,

    (chiude il libro) ora ti sembra questo il caso del mastrallegro delle feste?

C : E’ vero si signor sindakì, ma non dimentichi che c’è anche questo verso qui: “non importa  

      quanto un nonsochi  appaia differente a Natale sarà sempre accolto allegramente

(la gente annuisce il sindaco spiazzato tenta di controbattere)

S: (incerto) Beh…comunque il libro dice anche che (sfogliando con parecchie indecisioni)…il

    premio …non può andare…. al Grinch di certo perché ..può capitare che… sia richiesto di tenere   

    …. Ehm….Ehm.... un bel  concerto!

C: Ma no se l’ è inventato non lo dice questo!

(la gente fa ping-pong tra i due commentando con dei brevi “oh” di stupore)

S: No,no (incerto) invece c’è scritto!

C: a che pagina?

S: Oh beh …. ho perso il mio segna-chi-libro ….ma è scritto qui (indicando il libro sorridente)

C: Però di sicuro il libro dice che al mastrallegro spetta il brindisi di mille e mille risi e questo

     tocca all’anima che più ha bisogno di sorrisi (pausa) e secondo me quest’anno è quella del Grinch

    (poi rivolta alla gente) e se voi siete i nonsochi che spero siate lo penserete anche voi!

(la gente commenta intenerita con degli “oooh” o “che cuoricino” poi parte l’applauso. Il sindaco con il solito falso sorriso prende la parola)

S: Va bene , va bene ,va bene , se voi amici volete sprecare una così splendida chi-nomination fate

    pure ma posso garantirvi che il Grinch quaggiù non verrà mai.

AS: Visto che non verrà da noi la corona andrà al sindaco.

S : Eh beh, più o meno (bullandosi)

TUTTI : evviva il sindakì

(trombette , applausi, etc. Poi partono a cantare la canzone della giubilanza sfumano le luci mentre la gente escecon la canzone continua a sentirsi in sottofondo)

SCENA 9

( luci nella tana del G che nel sonno sta canticchiando con partecipazione  la canzone della giubilanza , se ne accorge si sveglia di soprassalto, prende il cuscino, se lo spiaccica sulle orecchie).

G : Basta con questa musica natalizia ! (pausa, cambia tono quasi arrendendosi al clima

      festoso della canzone) è così gioiosa e trionfante (poi si alza deciso) Chiodo scaccia chiodo!

(Prende l’aspirapolvere l’accende poi fa lo stesso con il frullatore prende un tamburo e comincia a sbatterlo cantando swanzig personen in automobil.)

(si chiude il sipario)

( luci in sala)S

FINE PRIMO ATTO

SECONDO ATTO

SCENA 10

(Occhio di bue  sul narratore al centro del palco)

(qualcuno al microfono fa il rumore del vento)

N: Una strana stramontana soffiava su Chinonso bastava un solo passo falso per rotolare giù dal  

     Monte Ricc ma questa bimba aveva una missione, sapeva cosa fare, la brava Cindy Lou il Grinch

     andò ad invitare

Reg : STOOOP!

(Occhio di bue sul regista che si alza dalla posizione mixer con cappello e sciarpa al collo che parla al megafono)

Reg : Chiedo scusa a tutti voi del pubblico, ma abbiamo un altro problema. Non so come dirlo..ehm..

         E’ un po’ imbarazzante… uno dei nostri attori ha avuto una colica e in questo momento non può

         essere qui a darci una mano. Se qualcuno tra il pubblico volesse fare un’ opera pia… nessuno si

         offre volontario? (intanto parte il rullo di tamburi, Occhio di bueche vaga tra il

         pubblico ignorando le mani alzate qualora ci fossero) forza qualcuno alzi la mano!… (l’omino che ha preso un sacco di botte prima ha il braccio ingessato verso l’alto, lo scambiano per un volontario e l’ Occhio di buelo illumina)

Reg : ECCOLO! (il rullo di tamburi si risolve in un colpo sui piatti, parte una musichina   

         stupida tipo “OK il prezzo è giusto”)

(l’omino fa segno di no, tenta di scappare ma due energumeni lo prendono e lo portano sotto il palco)

Reg : venga, venga! (lo prende con sé fa finta di spiegargli qualcosa poi) Ok possiamo ripartire

         (stop “OK il prezzo è giusto”) Da capo: scena dieci. Forza !(si siede) … Motore…aaazione! 

(Occhio di bue si sposta al centro del palco dove l’aiuto regista con il ciak in mano)

aR : scena dieciii…. prima!(CIAK)

SCENA 10 bis

(Occhio di bue  sul narratore al centro del palco)

(qualcuno al microfono fa il rumore del vento)

N: Una strana stramontana soffiava su Chinonso bastava un solo passo falso per rotolare giù dal  

     Monte Ricc ma questa bimba aveva una missione, sapeva cosa fare, la brava Cindy Lou il Grinch

     andò ad invitare

(Occhio di bue su C giù dal palco con un ventilatore puntato sulla faccia di C che finge di salire con fatica gli scalini del palco)

(C arriva davanti alla casa del G e bussa)(stop rumore del vento)

C: E’ permesso? sig. Griiinch?

(via ODB)

(si accendono le luci della tana  il G sta ancora suonando il tamburo C arriva da dietro e gli dà un colpetto sulla spalla)

C: Mi scusi.

(il G si blocca poi si gira molto lentamente e con calma)

G: Ciao creaturina (infuriato) come hai osato entrare nella tana del Grinch quale impudenza quale

     audacia che inaudita faccia tosta (pausa) tu hai voluto attirare il fulmine quindi tieniti pronta a

     fare booooom!!!!(pausa) Ed ora guarda in faccia la paura : bobobobooo!

(C che nel frattempo ha mantenuto la calma si toglie i suoi paraorecchi rosa e con serenità comincia a parlare)

C : sig. Grinch il mio nome è Cyndy chi Lou.

G:(interrompendola)visto, in un secondo il terrore cresce e lievita nel tuo cuore (girandole intorno) 

C: (sempre calma) io non ho paura

G: ma è naturale quando si è davanti alla pura malvagità! (e inizia a fare un mucchio di boccacce

     finché lei non lo interrompe)

C : no io non credo!

G : Il dubbio? altro segno inconfutabile della fifa più nera (pausa) adesso sei finita! (esce si mette

     una maglietta ed inizia a strapparsela davanti a lei facendo dei versacci) fuggi se ti è  

     cara la vita prima che io uccida ancora (prende i brandelli e li sbrana con i denti) sono un

     maniaco!

(intanto C ridacchia divertita , il G sempre più agitato nel tentativo di farle paura si allontana e si avvicina più volte pronunciando sottovoce ”pericolo, pericolo” ed emettendo dei versetti poi si appoggia le mani alle ginocchia sfinito ed ansimante )

C : penso che ora abbia bisogno di una pausa

(il G fa una faccia buffa e C comincia a ridere il G rivolto al pubblico)

G : bambini d’oggi troppo desensibilizzati da cinema e televisione! (cambiando tono urlando) che 

     cosa vuoiiiiiiiiiiiiiiii?

C : Signor Grinch, le porto l’ invito per fare il mastrallegro delle feste .

G : per le feste fare chissàchicosa ?

C : Il mastrallegro!

(il G legge poi scoppia a ridere indicando l’invito)

G : questa è buona.   

(e mentre ride se ne va girando tra il pubblico inseguito da C che lo prega illuminati dall’ occhio di bue)

C : Lo so che lei odia il Natale, ma se fosse tutto un malinteso?

G : (sbrigativo) Non mi importa!

C : insomma anch’io ho dei dubbi sullo spirito natalizio ma forse se lei potesse venire con noi

      nonsochi a festeggiare il Natale.......

G: (come un pappagallo imitandola) ma forse se lei potesse venire con noi a festeggiare il Natale.. 

     (cambiando tono) ma cresci un po’!

C : (continuando imperterrita) allora aiuterebbe anche me.

G : (con tono formale) spiacente la seduta è finita la prego di prendere appuntamento con la mia

      segretaria prima di uscire.

C : la prego, la prego ,la prego, deve accettare il premio!

(il G si blocca improvvisamente fa una pausa poi si scioglie)

G : un premio?

(il G si precipita incontro a C la prende la inclina indietro sorreggendola con le mani)

G :  non hai mai accennato (pausa poi rivolto al pubblico) ad un premio.

C : (sempre in quella posizione scomoda ma comunque su di giri perché il G sembra  

      voler andare) si, si e con tanto di trofeo!

G: e lo vinco io

C: sììì, lei!

G: allora ci sono stati dei perdenti!

C: credo, così se lei...

(il G la molla per terra e si alza di scatto con tono solenne)

G: Un’ intera città di perdenti ! (cambia tono) qualcuno è rimasto emotivamente sconvolto?

(C non risponde subito e il G. la scuote incalzandola)

G. : Allora su un’ attimo fa non riuscivi a stare zitta un secondo; parla!

C : Beh sindakì non era molto contento.

G : Nooooooooo!

C : (tentandolo) però verrà anche Marta May.

G : (bullandosi) così mi vedrà da vincitore (sussurrando rivolto a C) mi starà addosso come

      una mosca losca su un cavarfallo a tarallo (cambio di tono quasi irascibile rivolto al

      pubblico) beh, mi dispiace Marta May ma il treno del Grinch l’ hai perso da un bel pezzo!!!!

C : allora verrà?

G : va bene .

(C non sta nella pelle sorride tutta felice , il G la prende sotto braccio)

G : non so se è quell’ adorabile brillio nei tuoi occhi o per quel tratto anticonformista che mi

      ricorda un più giovane e meno peloso megapiccolo però mi hai convinto . Chi lo sa forse questo

      giorno potrebbe cambiare la mia intera concezione della vita.  

C : Davvero?

G : No!

(e la caccia in malomodo. Poi si siede sulla poltrona)

G : che faccia tosta quei nonsochi invitarmi laggiù con tanto poco preavviso perfino se volessi

     andare i miei impegni non me lo consentirebbero(inizia a leggere)ore 16:autocommiserazione,  

     ore 17:30 : fissare il muro, ore 18 : risolvere la fame nel mondo e non dirlo a nessuno, ore 19:30

     ginnastica , ore 20 : a cena con me stesso , ore 21 lottare contro il disprezzo verso me stesso. L’

     agenda è piena! Certo se spostassi l’ autodisprezzo alle 18:30 avrei il tempo di sdraiarmi nel 

     letto a fissare il muro e scivolare lentamente nella pazzia (pausa disperato) ma che cosa mi   

     metto?

(Si alza e va dietro le quinte e comincia a gettare dei vestiti in scena )

(intanto i due energumeni spingono sul palco l’omino vestito da Jodel che cerca di scendere poi si arrende)

G: vecchio!(ne butta uno in scena) brutto!(idem) fuori moda ! (idem , poi rientra in scena

    sconcertato e un po’ effeminato) ma questo è ridicolo! Se non riesco a trovare niente di

    carino io non ci vado, uffa!

(buio si accende l’ Occhio di bue sull’omino vestito da Jodel, il regista gli fa un cenno e lui comincia a cantare, si vede un bastone che lo tira via e lo porta dietro.) (Sonoro di botte alla Bud Spencer) (via ODB)

SCENA 11

(musica giubilanza luci in paese dove nella piazza arrivano tutti festanti per la giubilanza portando il pulpito per il sindaco)

S: Bene è arrivato il momento del nostro premio per il Mastrallegro delle feste

TUTTI: Alè viva il sindakì!

S: Congratulazioni signor Grinch.

TUTTI: Alè (stroncato subito) (stop musica giubilanza)

S: Ooooh!(fingendo sorpresa)ma non c’è! come, non si è presentato? Uh , chi l’avrebbe mai detto!

(buio)

SCENA 12

(Occhio di bue sull’omino che striscia uscendo da un lato)

(si accende la tana del G dove compare lui vestito da Yodel fa una mini sfilata, sì

guarda un po’ )

G: Basta non ci vado ! ( ed esce, poi rientra ) E va bene, faccio un salto per un minuto, mi

     faccio invidiare un po’ acchiappo una manciata di pop-corn e patatine e scappo via. (parte  

     deciso poi si ferma) e se fosse uno scherzo crudele? se le consumazioni fossero a

     pagamento?(adiratissimo) Come osano ! (cambia tono) va bene ci vado, ma arrivo in

     ritardo come le star. No! Si! No! Si! Mmmm, assolutamente No! E va bene, ho preso la mia

     decisione giuro che ci vado e questo è quanto! Ops avevo le dita incrociate. (il cane lo spinge

     nel bidone del rusco. da dentro il tunnel ) dovevo fare testa o croceeeeeeeeee!

(buio)

SCENA 13

(si accende la piazza)

S: Beh io, io credo che il premio vada al secondo candidato.

AS: (ipereccitato)E’ giusto! Un uomo per il quale il Natale non viene una volta l’anno ma ogni

       minuto di ogni giorno, un uomo bello , dall’animo nobile (con ulteriore enfasi) un uomo

       che si è fatto togliere le tonsikille due volte!

S: (sorridendo) Eh,Eh,Eh, questa è una storia interessante , sapete....

(irrompe in scena il G precipita addosso a MM e cadono tutti e due a terra. MM si gira verso il pubblico con gli occhi spalancati)

C: ce l’ha fatta!

(il G si alza e si gira verso la gente che fa un passo indietro)

TUTTI: Ooooh!(spaventati)

(intanto MM rimane sul pavimento ansimante. Il G si dirige verso il S. Ad ogni passo il S indietreggia e la gente commenta con degli “Ooooh” di stupore giunto a pochi centimetri dal S si gira di scatto e la gente rimane pietrificata)  (musica di suspance)

G:(quasi sottovoce) Bu!

TUTTI: (spaventati e facendo un salto indietro)Oooooh!

G: siete caldi, siete caldi! Penso di essere qui per ricevere un premio di qualche genere. Cindy ha  

     parlato di un assegno!

C: non è vero!

G: Va bene(crescendo di tono sempre più scorbutico)allora datemi il premio prima che diventi vecchio!

S: non si preoccupi signor mastrallegro delle feste avrà il suo premio; ma prima una piccola riunione di famiglia: loro ti hanno allevato, loro ti hanno vestito, eccole qua le tue care… ZIETTE!

TUTTI: (esultanti) Yahoo! Evviva ! (musica di Stanlio e Olio)

G: Siete ancora vive voi due?(fa una faccia schifata)

(Z1 si avvicina al S. e lo abbraccia )  Z1: ci sei mancato!  (il S. si stacca e la indirizza dal G.)

(Z2 va dal G. e lo abbraccia)  Z2: Eh? Povero, anche tu sei cascato! (G continua a fare le facce)

Z2: (si stacca dall’abbraccio) Il maglione, il maglione!

(Z1 prende il maglione e gira a vuoto)

G: di che state parlando. Non lo posso fare!  (il S. indirizza Z1 dal G.)

(lo accerchiano in 5 o 6 e lo fanno scomparire dalla vista del pubblico mentre lui impreca

sbuca fuori uno di quelli che lo avevano accerchiato con un maglione orribile)

Z2: Ma a chi lo hai messo? (ripetono l’operazione e questa volta lo mettono al G. Lui lo guarda e fa un urlo di disperazione. Arriva uno dalla folla)   

Rosy: portatelo in tripudio!

G: non lo posso fare! Non mi sento pronto! (intanto lo hanno sollevato e lo portano in giro) mettetemi giù! Vi faccio causa!

(buio)

(Occhio di bue sul S)

S: per prima cosa metterai alla prova le tue papille facendo da giudice al:

AS:(urlando con le mani a mo’ di megafono vicino alla bocca)CHIII… BUDINOOO.. FAAAAVILLE! (via ODB)

(luci in piazza, mettono il G su una sedia e facendo in modo che rimanga visibile al

pubblico a turno qualcuno gli fa assaggiare intrugli diversi ingozzandolo finché schifato

non apre più la bocca. Gli chiudono il naso e ricominciano)

(buio)

(Occhio di bue sul S)

S: il CONCHIBALLO di:

AS: (urlando con le mani a mo’ di megafono vicino alla bocca)Natale! (via ODB)

(luci in piazza, ballano tutti in fila con il G davanti che fa il buffone) (musica ballo)

(buio)

(Occhio di bue sul S)

S: E ora la torta:

AS: (urlando con le mani a mo’ di megafono vicino alla bocca)TADADAAAAAH!

(Occhio di bue in basso sul G che sta vomitando giù dal palco) (via ODB)

(luci in piazza, il G è su una sedia e facendo in modo che rimanga visibile al pubblico a

turno lo ingozzano “su mangia!”)

(buio)

(Occhio di bue sul S)

S: E ora laaaaa:

AS: (urlando con le mani a mo’ di megafono vicino alla bocca) CORSAAA NEEI SACCHIII !

(parte la musica di momenti di gloria)

(Occhio di bue alla destra del palco: il G è alla partenza con un concorrente alla sua destra e uno alla sua sinistra; AS dà il via, appena partiti il G spinge via il primo e in prossimità dell’arrivo tiene per la maglia il secondo fino a farlo cadere)

G: Bee, Beeep! Fate largo!

(taglia il traguardo indisturbato e si schianta fuori dal palco. Accorre tutta la gente , uno della folla )

Lucy: E’ il numero uno!

G: sono il numero uno! sono il numero uno!

TUTTI: (esultanti)Evviva il Grinch!

(Lo prendono e lo portano in trionfo) (via ODB) (stop momenti di gloria)

(luci in piazza, prende la parola il sindakì)

S: ed ora il momento più atteso da tutti i non so chi .

G: Ah si, il mio premio!(nell’orecchio al S) il mio assegno.

S: (nell’orecchio al G)non c’è nessun assegno.

G: sei sicuro? Mi sembrava che qualcuno avesse parlato di assegno.

S: (nell’orecchio al G) non c’è nessun assegno. (ad alta voce rivolto alla gente) Fermiamo il

    fermento, dello scambio dei chi doni è il momento! Il rito comincia sempre, con il personaggio più     

    gradito!

(AS porta un pacco al G, che fa un urlo di stupore poi lo apre e tira fuori il rasoio) (musica angosciante)

S: il presente per una rasatura permanente!

TUTTI: Ah,ah,ah.

(il G ha il volto teso dalla rabbia è sempre più infuriato)

S: (prendendo il G sotto braccio)Eh sì bei tempi quelli! (rivolto a MM) Ed ora un piccolo Kidono

    per l’amore della mia vita : Marta May ti prego di diventare la moglie di Augustus Sindakì (e le

    apre  davanti la scatolina con l’anello)  (stop musica angosciante)

(MM rimane abbagliata e sorpresa dal regalo)

MM: Ooooh,…. Ehm... Augustus

S: Ehm, Ehm… se acconsenti a diventare mia moglie oltre ad una fornitura di felicità per tutta la vita,

    riceverai anche un’altra cosa: un’auto nuova di zecca generosamente offerta dai contribuenti di

    Chinonsò !

(Il G si defila mestamente)

S: Che ne dici Marta, hai 20 secondi per rispondere! (conto alla rovescia by Marani)

MM: Beh ecco … Ehm .. non saprei … questi regali sono così accecanti….

G: (caccia un urlo devastante) AAAAAAAAAH! (infuriato ma sottovoce) Certo che sono

     accecanti (sarcastico) e il punto è proprio questo no? Si è trattato sempre di questo !..I regali !

     Regali! Regali! Regali!(ogni volta che lo dice indica una persona diversa che si spaventa

     e fa un saltino indietro) volete sapere che fine fanno i vostri regali? Arrivano tutti da me

     nell’immondezzaio. Lo capite quello che voglio dire? NELLA VOSTRA SPAZZATURA! Mi ci

     potrei impiccare con tutte le brutte cravatte di Natale che ho trovato nel pattume! (indicando S e

     MM) E l’avidità! La vostra avidità. (cambia tono parlando veloce e gesticolando) Voglio le  

     mazze da golf, voglio i diamanti, voglio un pony per cavalcarlo due volte, annoiarmi, poi

     rivenderlo per farci la colla! Nessuno si domanda cosa state festeggiando, perché fate il presepe,

     perché Dio decide di mandare suo figlio sulla terra! (indicando un poverello che fa la carità

    da un lato) Non sapete accogliere le persone sole intorno a voi, riuscirete mai ad accogliere quel

    Gesù bambino di cui ogni tanto sento parlare(infuriato) che per voi non è altro che una storiellina

    sentita una volta l’anno! (menefreghista) sentite io non voglio creare problemi ma tutto l’intero

    periodo delle feste è: STUPIDO! STUPIDO! STUPIDO! (ogni volta che lo dice indica una

    persona diversa che si spaventa e fa un saltino indietro)  Tuttavia c’è una cosa che non ho

    mai capito a cosa serva (gironzolando per non fare capire dove vuole arrivare) però mi è

    sempre piaciuto! Sì l’albero di Natale mi è sempre piaciuto (adirato e forte) SI MI E’ SEMPRE

    PIACIUTO DEVASTARLO!!!!

(Come una furia si getta sull’albero afflosciandolo poi corre in qua e in là per spaventare la gente che fugge da tutte le parti poi  quando ha fatto abbastanza danni si mette nel bidone del rusco e dopo aver cacciato un bel ghigno scompare. Si ritrovano tutti in piazza il S solleva per un attimo l’albero e lo lascia cadere poi girando le spalle a Lou)

S: (sottovoce)Lou! (più forte) Lou! Sto soffrendo Lou ed io non soffro tanto facilmente ma tu e la

    tua famiglia … (si gira indicandoli) voi! Voi mi avete deluso! (cambia tono, propositivo) Non

    possiamo tornare a festeggiare il Natale come abbiamo sempre fatto? (si mette la corona che

    aveva il G) senza il Grinch? (musica triste)

Rosy: Bravo, ben detto!

TUTTI: Si! Si! Si!

(Si gira apre le braccia verso al gente)

S: Buon Natale!  

TUTTI: Buon Natale!

(tutti si scambiano gli auguri tranne C e famiglia che rimango in primo piano )

C: io volevo solo che tutti stessero insieme per Natale papà !

(buio)

SCENA 14

(Gong)

Cm: Mancano solo quattro ore al Natale

(Occhio di bue sul Narratore)

N: Si, il Grinch sapeva che i bimbi a Chinonsò, fin dalle prime ore avrebbero

         scartato i doni con stupore

(Si illumina anche la montagna con il Grinch)

G : E faranno rumore, rumore  RUMOREEEEE (alterandosi sempre più)

N : Grandi e piccini non avranno altra richiesta che mettersi a tavola a far festa

G : (saltando arrabbiato)E far festa far festa far festaaaa   mangeranno

             Chibudino e si abbufferanno di Rostacchino...

             e questa cosa solo a pensarla mi fa male all’intestino  (petino?)

             Oh no, lo odio eppure parlo in rima  Ahhhahha (si dispera)

              Per tutti i Nonsochi in salmì...(si dispera sempre più e piange)

             (Si sdraia per terra ed è sempre più mogio)

N : E più il Grinch rifletteva sulla natalizia gazzarra imminente, più a se stesso ripeteva...

G: Lo devo impedire assolutamente (alzando la testa)(via ODB)

     (Poi si alza grintoso)

     Sono anni che sopporto quest’orrenda baraonda...Basta devo fermare il Natale,

     ma come..., in che modo ? 

(Si gira la montagna ed entra in casa dove c’è Max che balla allegramente con un cappellino in testa in sottofondo una musica Natalizia. Il Grinch lo guarda un po’, e sembra anche compiacersi)

 G : (a Max) Stai passando un santo, gioioso,bianco Natale ???(pausa)Sbagliato !

(Gli dà un calcio e Max finisce con il muso dentro farina o talco)

(Il Grinch gli alza il muso imbiancato, lo guarda attentamente e lo fa vedere al pubblico)

G : (un po’ perfidino) Grazie dell’idea Max, adesso so cosa devo fare

(Il Grinch tira fuori un poster di Babbo Natale che appenderà da qualche parte e poi accende la tv sta per iniziare ART-ATTACK musichina ART-ATTACK)

Guida A-A :  Per questo art-attack occorre un pezzo di stoffa rosso e uno bianco un paio di forbici ago

       e filo (G. corre dietro le quinta e ritorna con gli oggetti) oggi costruiremo un vero costume

       da Babbo Natale. Siete pronti? (G. fa segno di sì) Bene! Prendete la stoffa rossa e sagomatela

       dandogli la forma di una bella giacca rossa, fatto? (G. taglia freneticamente e fa segno di no)

       Bene! Ora  prendete la stoffa bianca e tagliate 2 rettangoli di 15 centimetri per 10 e cuciteli sui

       bordi delle maniche, fatto?  (G. taglia freneticamente e fa segno di no) Bene! adesso

       passiamo ai pantaloni, siete pronti? (G. fa segno di no con grandi cenni) Bene! Prendete…

G : Aaaaaaaah! Maledetta televisione!

(prende il telecomando e la spegne poi si mette a pensare)(buio)(dall’altra parte esce l’omino iellato vestito da Babbo Natale con il braccio ingessato e su una stampella) (Occhio di bue sull’omino)

Omino:(rivolto dietro le quinte) Grazie signor regista per questo bel vestito rosso (rivolto al 

     pubblico) Che gentile il regista, mi ha regalato questo bel completino rosso … però non ho capito

      perché ha insistito tanto che uscissi da questa parte, io ero convinto che l’uscita fosse dietro

(si illumina tutta la scena il G. si accorge dell’omino lo prende lo porta dietro le quinte e lo mena sonoro di botte alla Bud Spencer) (buio) .Occhio di bue sulla montagna da dove esce il Grinch da vero divo e inizia a cantare la sua canzone, muovendosi prima sul palco e poi scendendo tra il pubblico, cantando e alitando sulla gente)

Sig. Grinch

Sei maligno Sig. Grinch                                                           Nove metri e novantatre

Che gran ghigno, come un cactus sei spinoso                        Indecisa … Sig. Grinch

Come un rospo scivoloso. Sig. Grinch!                                    Hai termiti nel sorriso

Tu mangi bucce di banana, in putrefazion                       Sei più pazzo di un bacillo

Tu sei il cattivo numero uno. Sig. Grinch!                Sei più duro di un coccodrillo.

Sul tuo amor, sei nato senza amor                                                                Sig. Grinch

Nel cervello tu c’hai un ragno                                    Dovessi scegliere fra te e quello

La tua anima è uno stagno. Sig. Grinch                                                 Stai tranquillo

È meglio star lontano da te                                                           Scelgo il coccodrillo!

(via ODB)

(luci nella tana)(Torna sul palco)

G : Ed ora la cosa più importante (va dal poster e nota che gli manca la slitta), un personaggio  

      come me mica può rimanere a piedi...Maaax (tira fuori assi, chiodi e inizia a pensare al

     progettoconfrontandosi con il poster)MaaAAAx...

(Entra Max con in bocca un martello)

G :  Svelto, Max, che siamo in ritardo, forza portami quel martello

(Il Grinch inizia a dare gran botte di qua e di là , fischiettando ancora la sua canzone mentre Max lo guarda sempre più perplesso. All’improvviso si dà una gran martellata sulla mano, fa un gran urlo)AAAAAhhhhAAAahh

(Si attorciglia per terra dal male e Max gli gira intorno, abbaiando e compatendolo)

N : Ma il Grinch una più del diavolo ne sa....

(Il Grinch si alza con fare già più disinvolto, esce, sottofondo sempre di canzoncina, rientra subito trascinandosi dietro un bob rosso)

G : Che stupido a non pensarci prima, è perfetto, vero Max ?

(Max lo guarda allibito)

G : Vero  Maaax ? (più arrabbiato)

(Il Grinch si sistema con il suo bob di fianco al poster di Babbo Natale)

G : Ecco fatto, sono ormai uguale a questo porta-sacchi, a questo eremita che scende dal suo monte  

      una volta l’anno...e non certo per pagare le tasse... fur.. Porcospino ! Ho dimenticato di fare le

      renne...(Pensa un po’ poi si illumina) Se non trovo le renne qua....(si gira perfido verso

      Max)..nefarò una a tutta velocità (Tenta di prendere Max che scappa)Ohhh Maaaa(dolce)

      aaaxxx (più arrabbiato) (si rincorrono)

(IL Grinch e Max continuano a rincorrersi) 

(buio)

(Occhio di bue sul Narratore)

N : Alla Fine il Grinch riuscì a prendere il suo Max e con una matassa di filo rosso

      gli legò in testa un corno che in realtà era un osso (via ODB)

(Luce nella tana e Max appare con un ridicolo osso in testa)

G : Ecco qua, perfetto...ora tu, Max, sei una renna e questa sarà la tua motivazione n° 1, ma sei anche

      molto di più...perché sei una renna che odia il Natale (Intanto lega Max in qualche modo al

      bob)Forza bello, proviamo, ecco qua, cosiììì(Partono prima piano con qualche incertezza,

      poi sempre più spediti)Forte Max, bravooooo, vai, vai, vai, vai (Musica guerre stellari o  

      cavalcata delle valkirie apocalips now) Vai schianto, vai tristezza, via con puzza e  

       immondezza, ihh iuuhhuuh attenti Nonsochi sto per arrivareee eehhe eee (fanno qualche giro)

(Occhio di bue sul Narratore)

N : Ogni finestra è buia e la neve fiocca lenta, sognando sogni d’oro Chinonso già si addormenta,

      quand’egli arriva e si avvicina ad una casa tutta spenta (via ODB)

SCENA 15

(Luci soffuse sulla città)

(appare il Grinch con Max, parcheggiano il bob da un lato)

G. Ecco, Max, ci siamo, la nostra prima tappa (e poi si nasconde dietro le case)

N : Il Grinch si arrampica piano, sbuffando e sibilando con un sacco vuoto in mano

      deve scivolare nelle cappe, impresa ardua e dura

      ma se lo fa Babbo Natale il Grinch non ha paura.... (musica tipo pantera rosa)

(Di tanto in tanto il Grinch farà capolino con la testa da qualche angolo del paese)

(Occhio di bue sul Narratore)

N : ...e di camino in camino, calze, regali e tutto rubò pian pianino

         si fiondò sulle leccornie interessato, avvinghiò chibudini e rostacchino

         già cucinato...ripulì frigoriferi e dispense in tutta fretta,

         senza lasciare neppure una scatoletta...

(Il Grinch passerà sul palco sempre più carico di pacchi e quant’altro e li andrà a sistemare sul bob)

N : ...e per fare proprio un lavoro geniale.... (via ODB)

G : (esce e rientra con un albero di Natale)...mi ruberò anche gli alberi di Natale

(Sbuca Cindy da un lato, in pigiama, tutta assonnata) (stop pantera rosa)

C :  Oh, scusami...

(Il Grinch cerca di nascondersi goffamente dietro l’albero o i pacchi, preoccupato)

C : Ma, Babbo Natale, cosa fai con quell’albero ?

(Il Grinch, da dietro l’albero inizia a ridere come Babbo Natale)

G : Oh, oh, oho, mia cara piccolina, su questo albero non si accende più una ....lucetta

      così, lo porto nel mio laboratorio ad aggiustarlo,

      vedrai lo riparerò e ve lo riporterò, piccoletta

(Il Grinch si impiglia nei rami ed è sempre più goffo, Cindy inizia a ridere e il Grinch le va dietro, ridono insieme)

C : (facendosi seria)Ma qual è il significato del Natale ?

G : (sbucando fuori da qualche parte solo con il muso)Beh, (pensandoci)..i regali

     ....(perplesso)..suppongo

C : (delusa) MMmmm, era questa la mia paura

G : Beh, adesso è tardi devo andare...e tu torna a letto

(Il Grinch e Cindy si separano ma poi Cindy si ferma)

C : Babbo Natale...

G : Che c’è? (scocciato)

C : Non dimenticarti del Grinch, lo so che è cattivo, puzzolente e peloso (al Grinch cadono le 

      braccia)forse le sue mani sono fredde e scivolose (il Grinch si guarda le mani schifato)

      ma secondo me lui è .....dolce...

G : Dolce? (arrabbiato)Tu credi che sia dolce ? (Più caro)

C : (annuendo)mmmmh, buon Natale, Babbo Natale (e se ne va)

G : (Dopo un sussulto per l’augurio)Brava bambina...(cambiando tono)Pessima capacità di

       giudizio (e se ne va)

(Occhio di bue sul Narratore)

N : E dopo aver rubato tutto ai Nonsochi

       se ne andò svelto via da lì... (via ODB)

SCENA 16

(Luci sulla montagna e il Grinch arriva a casa)

G : ahhh ah, già me li vedo, tutti, laggiù in paese, disperati....(prendendoli in giro)

     ohh, ohh, poveri noi, ...ohibò, ohibò...

(buio)

(Luci in paese e il coro dei Nonsochi che si svegliano e scendono in piazza accorgendosi di essere stati derubati si unisce a quello del Grinch escono tutti anche la famiglia di Cindy)

Tutti : ohhh, no, che disastro,

Rosy : Hanno rubato ogni cosa

Lucy : Anche da noi, non c’è più niente

Tutti :Ohhh, che guaio...

S : Chissà chi sarà stato? (pausa) Ve l’avevo detto fin dal principio: invitate il Grinch e distruggerete

     il Natale (come un bambino stizzito) invitate il Grinch e distruggerete il Natale, (furioso)

     invitate il Grinch e distruggerete il Natale! (pausa) Ma qualcuno ha voluto ascoltarmi?

AS : Io sempre!

S :Noooooo! Voi avete scelto di ascoltare qualcuno troppo piccolo per poter essere preso sul serio (pausa, sarcastico) Una ragazzina! (indicando C) Cindy mi auguro che tu sia molto fiera per quello che hai fatto (poi le volta le spalle)

ML : (facendosi avanti) Se lei non lo è lo sono molto io!

Tutti : Oooooh!

ML : Sono contenta che ci abbia rubato i regali!

S :Che cosa? (sarcastico) E’ molto contenta… sei contenta … tu sei contenta che tutto sia svanito

    (sarcastico) Ah, Ah, Ah, tu sei contenta che il Grinch abbia del tutto rovinato, no, no, no, non

    rovinato,… polverizzato il nostro Natale! È questo che volevi dire signora Lou?

L :Non si può distruggere il Natale sig. Sindakì perché il Natale non è fatto di regali o di gare o di luci

    colorate (rivolto a tutti) è questo che Cindy cercava di dire a tutti noi (rivolto al pubblico) e a

     me, cercava di dirlo a me!

S :Si può sapere che vi prende …. È solo una bambina!

L :E’ la MIA bambina, e si dà il caso che abbia ragione!(spingendo con un dito sulla spalla del S)

    fra parentesi (rivolto a tutti) io non ho bisogno di altro per festeggiare il Natale più di quello che

    ho qui … la MIA FAMIGLIA!

(si abbracciano tutti i Lou)

ML : Buon Natale a tutti!

Lucy: (parecchio commossa) Buon Natale (allargando le braccia)

Tutti : Buon Natale

S : Ma fatemi il piacere! (Ed esce, l’aiuto sindaco rimane indeciso un attimo poi lo segue)

(C guarda la montagna del G e poi si allontana dalla Piazza ed entra nel cesto dell’immondizia per raggiungere la montagna)

(Calano le luci sulla città e si crescono sul monte  la gente in città si mette attorno all’albero di Natale, tutto molto lentamente)

SCENA 17

G : E ora il gran finale della mia sinfonia di vera e propria odiosa non carineria, ( pausa...) sento il

      crescere del mio odius sapus ( inizia a prendere qualche pacco in mano e lo alza come la

      coppa delle coppe)  oooo ululati di grignar di denti , gemiti di chi ha amaramente umiliato e

      offeso ,..., tutto ciò sarà musica per le mie orecchie!!! Getterò questi pacchetti regalo

      nell’immondizia più profonda e remota, dove il buio invaderà e....( sente il canto che sale

     dalla città e lui prova a non farci caso)  ...e poi ....( non riesce più ad assecondare e si

     blocca appena sente che il canto diventa sempre più potente)

(buio)

SCENA 18

(Si alzano le luci sulla città e la gente  ordinatamente inizia a fare un canto sottovoce in crescendo)

N: ( Si fa avanti dalla folla e parla) Poi il Grinch udì un canto salire da Kinonso , da prima basso e

     fioco e poi sempre più aumentò,..., Ma non sembrava triste bensì un allegro canto,..., ma si era

     proprio allegro, allegro tanto; ... Tutti i nonsoki giovani e vecchietti , cantavano felici anche senza

    quei pacchetti.!! Lui non l’aveva fermato ,..., il Natale era arrivato!!! ( Pausa lunga , intanto le  

   luci e la musica calano e si accendono sulla montagna N si sposta a lato scena e

    Occhio di bue sul Narratore) E il Grinch con i piedi grinciosi nel terreno ghiacciato,

    continuava a pensare sconcertato!!!

G: (Immobilizzato con le braccia in alto e un pacco in mano , dopo un attimo di pausa)...Ma

     come è capitato .. è venuto senza i nastri , è venuto senza i fiocchetti , ... è venuto senza pacchi,

     bustine, biglietti, ( incrocia le braccia e pensa) mmm

N: Il pensatoio gli scoppiava per quanto si era scervellato , ad un tratto cambiò tutto, un pensierino era

     affiorato.!!

G: (inizia a realizzare) Può darsi che il Natale...Non venga da un supermercato... può darsi che il

     Natale,... può darsi... (molto riflessivo)... abbia un significato più complicato. AAAAAhhhhh!!!

     (urla perché in petto gli batte il cuore , rumore da fuori campo “TU-TUM   ... TU-TUM)

     AAAAhhhh!!! (TU-TUM) ..aaa MAAX!!( quasi piangendo)Aiutami,... io ....sento...

M: Bau Bau!

N: E cosa successe ,... beh ! Dicono tutti a Kinonso, che il suo cuore , quel giorno di ben 3 taglie

     aumentò!!! (via ODB)

G: (si stringe il petto e inizia a piangere da seduto , piange e ride  disperatamente) ...Che

     mi succede , .. povero me!!( occhio di bui sulla faccia del Grinch più illuminazione  

     crescente su tutto  il teatro) Mi sento un calore dentro ( si mette una mano al volto e si

     accorge che piange) ... e mi gocciolano gli occhi!! Ooooo MAX!!!

M: (scodinzola la coda e mughigna un po’)mmmmm

G: (scandendo bene le parole) Ti voglio tanto bene ! SIIIIIII!!!!!

M:( lo lecca e in maniera invadente gli fa le coccole )

G: (tornando con mezzo tono cattivo) Ok Max ! Va bene! Adesso basta! Ora smettila! Fila da qui,

     ogni cosa a suo tempo!!! ... O No!! I regali che ho rubato della gente , mi vorranno sicuramente

    decapitare !!

(Sbuca Cindy dalla pattumiera)

C: ( con fare molto gioioso) Signooor Grinch!! Signoooor Grinch!!

 ( G si nasconde di corsa dietro la montagna )

M:bau Bau

C:Ciao Max hai visto il Signor Grinch

M:( Max senza esitare indica dietro alla montagna , poi parte e lo trascina in scena da una gamba )

G:E questo è il migliore amico dell’uomo!!

C:Signor Grinch

G: Salve Cindy ki Lou  ( quasi gioioso e un po’ ruffiano) sono contento di rivederti !

C: Anche io !

G: Come sta andando la ki festa del Natale? Sono tutti tristi perché non hanno più i loro regali?

C: E tu come lo sai?

G: Io come !!....mmm...  ( tra se e se) ed io come lo so?!? ...mmm che strano?! ( si guarda attorno)

     ah si ! beh certo ! sai a me hanno rubato il bob ?

C: Ma il bob non è quello li ( indica)

G:Ma dddaaai !!! Guarda te dove era finito ! Ed io che l’ho cercato tutta mattina! Poooaa!

C: Ehi Signor Grinch ma ci sono anche tutti i pacchi regalo della gente!?

G:  No! ... ma che strano?!?

C: Non preoccuparti nessuno è più arrabbiato con te. Tutti  hanno capito che il Natale è la festa più

     importante di Kinonso e che il vero significato della festa non è nei regali ma nell’amore.

G: E tutte queste belle cose che sono successe sono avvenute  anche merito mio ?

C: Si!

G: ( pausa , nel frattempo pensa )Voglio andare in città per  riportare tutti i kidoni , Tu cosa fai

     Max  e tu Cindy ? ( intanto saltano in groppa al bob anche Max)  Max.!!. Sbagliato , tuuuuu

     .... in prima fila.....e tiraaa!!

(calano le luci in montagna, simulano la bobbata e si ritrovano in piazza , crescono le luci sulla città e la gente crea uno spazio e fa rumori come di stupore e paura)

SCENA 19

C:(Scende e corre verso L e lo abbraccia) Ciao Papà!

L: Ciao Cindy!

G:(Più gioioso che mai) Buon Natale a tutti quanti voi amici di nonsoki ! (tenendosi la pancia

    come Babbo Natale)

Agente: (Quasi arrabbiato) E va bene sentiamo che è successo qui?

G:Lei mi ha beccato agente,... sono stato io, io sono il Grinch che vi ha rubato il Natale...e i regali e....

    mi... dispiace,!!( gli allunga le mani per farsi mettere le manette, ma l’agente non si

   muove) non mi mette le manette? Un collare a strozzo!?Non vuole accecarmi con il pepe spray

S: ( si avvicina all’agente) Lo ha sentito agente, ... lo ha ammesso ! ( nell’orecchio) io comincerei

    dal pepe spray.

Agente: Si signore! L’ho sentito eccome, ha detto che gli dispiace, (cambia tono e diventa

             sorridente) ..e poi sembra che ci sia tutto e tutto in ordine ( indicando il bob)

(Marta si avvicina al bob e cerca l’anello)        

S: Aiutatemi,... miei amati cittadini nonsoki io,... (disperato cerca qualcuna) Martaaaa!!

MM: Buon Natale Augustus Sindaki! ( si sposta dal bob perché ha trovato l’anello) Temo di

         avere anche io una sorpresa per te qui !  (poi gli va incontro e gli porge l’anello ,  rumore di

        stupore della gente ,oooooo!) Ti restituisco il brillanello !! Scusa ma il mio cuore ( si volta

        verso il G) appartiene a qualcun altro !! ( e fa un respiro eeeeeee)

(G si volta indietro , come per chiedere “ io? ” e poi dopo la conferma di Marta con movimento del capo , G si mette a ballare e canticchia)

G:AAAA!!! AAAAA!!! Ho la ragazza ! Ho la ragazza ! Ho la ragazza! ( poi  con fare molto  

    spavaldo , va dal Sindaco e gli porge la mano ) Allora senza rancore ( il sindaco gli stringe

    la mano con malincuore e con un attimo di attesa , poi il G gli ride di gusto in faccia) Sta

    allegro amico, Buon Natale!!

(Tutta la folla inizia a fare festa e a scambiarsi i regali, partono tutti gli effetti speciali che siamo riusciti a raccimolare [ es. rutto di Gigi , tartarughina di Maranino , croccante di coccante , o ros-tacchino alla Rossi ecc] ) 

C: (si fa avanti con il G) Buon Natale signor Grinch ( lo fa abbassare e lei gli da un bacio

    nella guancia ) ... La tua guancia è così....

G: Si lo so... pelosa?

C: Nooo!

G: E’ unta, fetida, brufolosa?

C: No!.... Tiepida!!

G: (MEGA SORRISO)

( Si mettono tutti in semicerchio e si danno la mano compreso G e C , N si fa avanti )

(buio)

(Occhio di bue sul Narratore)

N :E così regali e leccornie il Grinch riportò ! E proprio grazie a lui , si! Proprio  lui ! Tutti scoprirono

     il vero significato del Natale! E anche noi questa sera vi vogliamo ricordare, che bisogna sempre

     essere capaci di amare, e nessuno può scartare il grande amore di chi ci viene a cercare !!!

( Parte la canzone  che cantano tutti insieme dandosi la mano, si chiude il telone , poi si riapre e parte la canone finale “E’ NATALE”)

FINE

 

    Questo copione è stato visto
  • 1 volte nelle ultime 48 ore
  • 4 volte nell' ultima settimana
  • 17 volte nell' ultimo mese
  • 72 volte nell' arco di un'anno