Il mago di Oz


Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 8

Notice: Trying to get property 'slug' of non-object in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 8

Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 9

Notice: Trying to get property 'slug' of non-object in /home/mhd-01/www.ateatro.info/htdocs/wp-content/themes/consulting/partials/content-post_details.php on line 9
Stampa questo copione

IL MAGO DI OZ

Il mago di Oz

versione di Pozzi Francesca

Musica

Sullo sfondo gruppo di ragazzi di spalle che mimano ritmicamente il passaggio del fieno.MUSICA CD

1° narr: Benvenuti in Kansas, signori! Il magnifico e sconfinato Kansas!

2° narr: Terra dalle immense praterie, chilometri e chilometri di campi bruciati dal sole, erba secca e pianure senza… né una casa né un albero…

1° narr: Dove, in una graziosa fattoria viveva be-a-ta-mente la piccola Dorothy

2° narr: Una casetta dai muri grigi e scialbi come il paesaggio circostante

1° narr: Il Kansas! Dove il vento accarezza lieve i pascoli

2° narr: Dove passano terribili uragani, che sul terreno piatto corrono violenti e distruggono ogni cosa incontrino sulla loro strada…

Entra Dorothy correndo

Dorothy: Toto’ … dove scappi, vieni qui Totò , non è il momento di giocare…

3° Nar: (girandosi): muoviti Dorothy,

1° Narr: ma,

2° Narr: dico io,

Insieme i due narr: non vedi che sta arrivando un uragano? ti si porta via!!! sveglia Dorothy!

Dorothy: Eccoti! Torniamo subito dentro!

Insieme i due narr:: troppo tardi!

URAGANO – MUSICA – MAGO DI OZ DI ROBERTO  VECCHIONI

Dorothy (alzandosi dolorante):  ahi, che botta! Mi devo essere addormentata…

andiamo fuori a vedere Totò…chissà quanti disastri ha combinato il ciclone…

Entrano velocemente personaggi stranissimi e vestiti in modo variopinto

CD RUMORI – N°7

Dorothy: ma…dove sono capitata?

I personaggi mormorano parole a bassa voce tra loro…

Balletto dei succhialimoni MUSICA CD

Dorothy: ma che popolo strano questo, dei veri casinisti!

Strega del Nord: Sii, la benvenuta nobilissima fata, nella terra dei succhialimoni

3° Nar: succhialimoni! Succhialimoni! ( E SE NE VANNO)

Strega del Nord: allora?! Zitti …ti siamo infinitamente grati perché hai ucciso la malvagia strega dell’Est e hai liberato il nostro popolo dalla schiavitù

Dorothy: siete molto gentile signora, ma ci deve essere un equivoco...io non ho proprio ucciso nessuno. Io sono buonissima

Strega del Nord: Tu in persona forse no, ma la tua casa sì, il che…è la stessa cosa

3 Nar: già...stessisssima!

Strega del Nord: non vedi quei due piedi che spuntano da sotto il muro?

3° Nar: che puzza!

Dorothy: ah!!! cosa ho fatto? Come potrò rimediare?

Strega del Nord: non devi sentirti in colpa!(le porge un enorme fazzoletto) Erano anni che il popolo dei succhialimoni era prigioniero di quella stregaccia. E tu…atterrandole sopra l’hai uccisa, polverizzata…

3° Nar: Squatarrata yeah! succhialimoni! succhialimoni!

Strega del Nord: (agitandosi) sgrunf! Che stress…zitti o vi spremo!

Dorothy: e voi chi siete?

SN: sono la strega del Nord!

Dorothy: oh, povera me, una strega, una strega vera?

3° Nar: ma questa qui ci è o ci fa?

Mago Piccolo: e io sono il suo attendente (tira fuori pettine e si pettina) e sono molto felice di conoscerti baby…

Strega del Nord: (guardando male il mago)un giorno o l’altro ti licenzio… non devi avere paura…sono una strega buona, e la gente mi vuole bene. Purtroppo la mia magia non è così potente come quella della strega dell’Est, altrimenti avrei liberato da sola i succhialimoni

3° Nar: succhialimoni..suc..(ESCONO DALLE QUINTE)

Strega del Nord: basta! O vi trasformo in cotechini!

Mago Piccolo: In tutto il mondo di Oz, ci sono quattro streghe: due sono buone, due sono cattive; quella del Nord e quella del Sud sono buone, ora che tu hai ucciso quella dell’est ne rimane solo una cattiva…quella dell’ovest! E poi c’è lui, il grande mago, il più potente di tutti: Il mago di Oz…lui vive nella città di smeraldi.

Dorothy: siete tutti molto simpatici, davvero, ma..io vorrei tanto tornare nel Kansas, dalla mia famiglia, chissà come sono in ansia per la mia scomparsa!

Non sapreste per cortesia indicarmi la strada per tornare in Kansas?

3° Nar: (ogni limone da un’indicazione diversa) di la’!

Dorothy (scoppia in lacrime) ah!!!

3° Nar: (tappandosi le orecchie) fai qualcosa strega del Nord! È’ peggio della una sirena di un’autoambulanza!

Strega del Nord: su, piccolina non piangere…ci verrà in mente senz’altro qualcosa…

3° Nar: le scarpette magiche noo? Sveglia strega! Deve togliere le nike alla strega cattiva

Strega del Nord: oh! È vero, come ho fatto a non pensarci prima!!! Leviamo le scarpe alla strega dell’est…vedi, bambina..

Dorothy: Dorothiiii!!!(sempre frignando)

Strega del Nord: vedi, Dorothy , e che caratterino che c’hai pure tu…ora che hai steso la strega le sue scarpe magiche spettano di diritto a te..indossale…brava, ora anch’io ti aiuterò come posso...tieni un bacio (la bacia in fronte), nessuno oserà fare dal male a chi è stato baciato dalla strega del Nord.

Mago Piccolo: e ora va… e raggiungi la città di smeraldi. Là troverai il mago di Oz, lui ti potrà aiutare…

3° Nar: segui la strada di mattoni gialli…gialli, hai capito?

Dorothy: gialli, chiaro, come i limoni…

3° Nar:  speriamo! succhialimoni! Succhialimoni!..

1° Narr: e così la piccola Dorothy si infilò le scarpette che mi-ra-co-lo-sa-mente le stavano a pennello

2° Narr: per forza aveva due piedi così!

1° Narr: e si incammino’ lesta seguendo scru-po-lo-sa-mente la strada di mattoni gialli finché esausta si sedette su una staccionata per riposare e ammirare il curioso paesaggio che si apriva davanti ai suoi occhi.

SPA: (da fuori scena)  ragazzina!..pst...pst...ehi..dico a te…

Dorothy: ma...chi c’è? Non facciamo brutti scherzi, eh?

SPA: (sempre fuori scena) ma, sono qua…non mi vedi?

3° Nar: Occhiali Dorothy!

Dorothy: uno spaventapasseri…sei uno spaventapasseri! E parli!

SPA: e perché non dovrei?

Dorothy: avvicinatevi, vi prego signor spaventapasseri

SPA: carina, l’avrei già fatto, ma non riesco…ho un palo infilato nella schiena

Dorothy: ops…arrivo subito ad aiutarla…

Entrano insieme

SPA: erano anni che non mi sgranchivo le gambe, grazie piccolina

Dorothy: Dorothiiii

SPA: (le porge fazzolettone) su, ti scongiuro non piangere…dimmi  piuttosto, che ci fai da queste parti?

Dorothy: vado dal mago di Oz, mi deve aiutare a trovare la strada per tornare in Kansas

SPA: ed è molto potente questo mago?

Dorothy: ma come, non lo sai?

SPA: io non conosco niente, non so niente, vedi sono di paglia e quindi non ho cervello, credi che venissi con te questo Oz potrebbe aiutarmi?

Dorothy: penso proprio di si…

SPA: cosa faccio allora?

Dorothy: vieni con me! Dobbiamo seguire la strada di mattoni gialli…

3° Nar: bravi ci siete arrivati!

Dorothy e spaventapasseri si incamminano

1° Narr: E così Dorothy ed il suo nuovo amico, l’uomo di paglia, si misero di buon cammino verso la città di smeraldi..

2° Narr: faceva ormai buio nella foresta, la notte era cominciata

1° Narr: Trovarono un giaciglio di foglie secche dove Dorothy potesse riposare e lo spaventapasseri rimase in piedi ABBASSA LUCI

2° Narr: perché era troppo sciocco per riposare

1° Narr: perché decise di vegliare a- mo-re-vol-mente sul sonno di Dorothy

Dorothy si risveglia

Dorothy: che dormita!! Buongiorno spaventapasseri, hai dormito bene?

CD RUMORI N°53

Dorothy: ehi, ma…lo senti anche tu?

3° Nar: da quando in qua gli spaventapasseri hanno le orecchie?

SPA: in questo spettacolo sì impiccioni!

Esce l’uomo di latta

Dorothy: possiamo fare qualcosa per te?

UL: è più di un anno che mi lamento ma nessuno è mai venuto in mio aiuto, ti prego, prendi quell’oliatore laggiù e ungimi le articolazioni, sono così arrugginite che non posso muovermi.

Dorothy: da dove devo cominciare?

UL: dal collo…grazie!

Dorothy e lo spaventapasseri lo aiutano

Dorothy: ecco fatto!

UL : alcuni miei amici hanno bisogno di essere unti con questo olio miracoloso, posso chiamarli?

Dorothy: ma certo

Ul: (fischia)

Gli omini  di latta si sgranchiscono sulla musica della pappamolle MUSICA CD CRE 2001

UL: Mi avete salvato la vita! Ma ditemi...come mai siete da queste parti?

3° Nar: sono in gita scolastica!

Dorothy: (fa un verso di disapprovazione al popolo dei succhialimoni) andiamo alla città di smeraldi, dal grande mago di Oz

UL: e perché?

Dorothy: io voglio chiedergli di aiutarmi a tornare al mio paese

SPA: e io ho bisogno di un po’ di cervello in testa al posto della paglia

UL: caspita! E credete che Oz potrebbe darmi un cuore?

Dorothy: beh, se può dare un cervello allo spaventapasseri, può dare un cuore a te…

UL: allora verrò con voi.., e comunque il cervello, caro spaventapasseri, non è la cosa più importante, lo so perché una volta avevo un cervello ed un cuore e poi li ho perduti, e ti assicuro che è meglio avere un cuore…

SPA: io non sono d’accordo, uno sciocco senza cervello non sa nemmeno cosa fare con un cuore..

UL: ma è il cuore che da la felicità, e la felicità è la cosa più importante del mondo…

Dorothy: le vostre discussioni filosofiche sono interessanti ma la strada è lunga ancora, quindi per favore…

SPA: va bene...ma non temere, il bacio della strega del nord ti protegge e poi…ci siamo noi con te!

Dorothy: allora siamo proprio a posto!

CD RUMORI N°41 Entra all’improvviso un leone e si scaglia contro la spaventapasseri e l’uomo di latta

Dorothy: vergognati! Tu, grande e grosso prendertela con due esseri indifesi e più piccoli di te! Sei un vigliacco, ecco cosa sei..

LE: ma io non ho morso nessuno!

Dorothy: però ci hai provato! Vile, codardo, imbroglione, approfittatore, screanzato…

3° Nar: Dorothy falla corta: senza coraggio!

LE: è vero, ma io sono nato così, tutti mi considerano coraggiosissimo, invece io ho una sola arma, il mio ruggito che terrorizza tutti (ruggisce in modo ridicolo) Quando incontro qualcuno, muoio dalla paura, poi mi ricordo di ruggire e quello scappa a gambe levate… se incontrassi una tigre o un elefante, scapperei di corsa

SPA: ma non è giusto che il Re degli animali sia un fifone…

LE: lo so? (Scoppiando a piangere) ma cosa ci posso fare?

SPA: beh, io vado dal mago di Oz per chiedere un cervello..

UL: e io chiederò un cuore…

3° Nar: e lei vuole tornare in kansas,/ meglio riassumere!

LE: credete che potrei unirmi a voi e venire da questo Oz per chiedere un po’ di coraggio?

3° Nar: e vai…però adesso basta eh! Che non si aggiunga nessun altro!

Escono tutti di scena tranne narratori ABBASSA LUCE – MUSICA STACCHETTO

1° Narr: e così la piccola comitiva si incamminò a-lle-graaa-mente per la strada di mattoni gialli si snodava dol-ce-mente all’interno della boscaglia

2° Narr: ma più di un pericolo li attendeva …in agguato infatti i terribili calidas…bestie orribili, con il corpo s’orso e la testa di tigre, e artigli così affilati da ridurre tutti a fettine e…

3° Nar: e adesso ci hai davvero stancato, sei davvero un po’ troppo pesante! Su un po’ di ottimismo!

1° Narr: i terribili calidas li stavano inseguendo ma un improvviso slancio di coraggio del leone…

Entra correndo leone CD RUMORI N°4

LE: Riparatevi dietro di me. Combatterò finchè avrò vita!

SPA: uomo di latta, presto, taglia la cima delle corde che reggono il ponte e i calidas cadranno in acqua… CD RUMORI N°17

Dorothy: bravo spaventapasseri si direbbe che tu abbia un gran cervello dentro quella testa di paglia…

LE: però come faremo ad attraversare il fiume se non c’è più il ponte di corda?

UL: vi preparerò una zattera amici…

Dorothy: papaveri! Che belli!… mi sono sempre piaciuti i papaveri…e…

Dorothy si accascia

3° Nar: ma è proprio un po’ sciocca questa ragazzina, chiunque sa che l’odore intenso dei papaveri fa dormire se aspirato e…

UL: e ora cosa facciamo? Se la lasciamo qui morirà…

LE: mi sento mancare…

SPA: è una strage.. solo noi, chiaramente non ne subiamo l’effetto, non siamo fatti di carne e ossa…

UL: il leone pesa troppo, dovremo lasciarlo qua, portiamo via Dorothy…

All’improvviso entrano un grosso gatto ed un topo

Si sentono miagolii e squittii

UL: ehi, tu gattaccio, perché non te la prendi con quelli della tua misura eh?

L’uomo di latta uccide il gatto

TO: Mi hai salvato la vita, e ti ringrazio per il tuo buon cuore. Mi presento: sono la Regina dei Topi di campo e stavo fuggendo da quel gatto malefico che voleva papparmi, chiedimi qualsiasi cosa in cambio e sarai esaudito…

UL: beh…potresti aiutare il nostro amico leone…

TO: oh, sì. L’amicizia è una cosa importante…chiederò ai miei sudditi di trasportarlo fino a qui…

TO: se un giorno doveste avere ancora bisogno del mio aiuto, andate in un prato e soffiate in questo fischietto (regala fischietto a Dorothy) vi sentirò dovunque voi siate ed accorrerò in vostro aiuto.

LE: ronf!…ma cosa è successo?

Dorothy: niente, niente di interessante… davvero!

CHIUDERE SIPARIO – CALIDAS SPARISCONO – SI SISTEMANO LE SEDIE PER BALLETTO

3° NAR: guardate!

1B+2B: è impossibile, è un verde accecante!

3B+4B: ma è bellissimo!

3° NAR: smeraldi!

Entrano Dorothy e gli altri

Dorothy: credo proprio che siamo arrivati nel mondo di Oz

SPA: già…tutto è del colore degli smeraldi!

LE: che strano, qui la strada di mattoni gialli si fa più stretta…

UL: che emozione! Stiamo per arrivare lo sento..

SPA: ecco il cancello!

Dorothy: c’è una specie di campana, che dite, la tiro?

PORTINAIO: chi siete? cosa volete? perché siete qui? da dove venite?

Dorothy: salve…ecco noi…

LE: vogliamo vedere il grande Oz!

PORTINAIO: vedere il grande Oz! (sedendosi trasecolato) da anni nessuno chiede più una cosa simile. Oz è potente e terribile, e potrebbe infuriarsi se osate disturbarlo per una sciocchezza.

SPA: noi abbiamo dei motivi molto importanti e poi, mi scusi…Oz non è forse un mago buono?

PORTINAIO: certo che lo è ma è anche implacabile nei confronti di coloro che si comportano slealmente, o chiedono di vederlo solo per appagare la loro curiosità. Io sono il guardiano delle Porte, ed è il mio dovere, visto che me lo chiedete, di accompagnarvi dal grande Oz, ma…prima…inforcate gli occhiali.

Dorothy+SPA+UL+LE: Perché?

PORTINAIO: senza gli occhiali, lo splendore della città di smeraldi vi accecherebbe…tutti gli abitanti di Oz portano gli occhiali giorno e notte.

Inforcano tutti, compreso il guardiano, gli occhiali.

PORTINAIO: possiamo andare, il palazzo  è alla fine di questo viale…

Si sente musica d’organo ad altissimo volume MUSICA CD BANDA

Dorothy: là, dietro a quella porta c’è il grande mago?

PORTINAIO: proprio così, vi riceverà uno alla volta…cominciando da te!  Voi tre potrete aspettarla comodi comodi, laggiù

Riparte la musica d’organo entra il mago di Oz BALLETTO MAGO DI OZ MUSICA CD

Mago di Oz: sono Oz, il grande mago e chi sei tu?

Dorothy: sono Dorothy, sono venuta da te in cerca d’aiuto.

Mago di Oz: come hai avuto quelle scarpe?

Dorothy: le ho prese alla strega dell’est, quando l’ho uccisa con la mia casa

Mago di Oz: e quel segno sulla fronte?

3° Nar: è il bollito delle banane ciquita…mago? Ti sembra il caso di fare tutte queste domande inutili?

Dorothy: è il bacio della strega del Nord

Mago di Oz: e cosa vuoi?

Dorothy: vorrei tornare in Kansas, senza offese, il tuo paese è molto bello ma…

Mago di Oz: e perché dovrei aiutarti?

Dorothy: perché tu sei un grande mago, mentre io sono una bambina indifesa

Mago di Oz: sei così indifesa che sei riuscita ad uccidere la strega dell’est!

Dorothy: ma non ho nessun merito, si è trattato di un incidente!

Mago di Oz: mi dispiace ma non hai nessun diritto per pretendere il mio aiuto senza che tu abbia fatto nulla per meritartelo. E allora ti faccio una proposta: uccidi la strega dell’Ovest e io ti rimanderò in Kansas.

Dorothy: ma non posso! Io non ho mai ucciso nessuno, e poi se non ci sei riuscito tu che sei così potente come potrò farlo io?

Oz: questi non sono affari miei! Andare…sciò, vai…e non tornare senza avere eliminato la strega..

Auguri!

Oz esce entrano spaventapasseri, uomo di latta e leone.

Dorothy: (piangendo) non tornerò a casa…finchè non ucciderò la strega dell’Ovest.. che praticamente e come dire mai!

UL: e adesso cosa facciamo?

3° Nar: primo: fatela smettere di piangere secondo: fatevi venire un’idea

LE: non c’è scelta, bisogna uccidere la strega!

3° Nar: ottima idea!

SPA: e come facciamo a trovarla?

Entra guardiano

PORTINAIO: non preoccupatevi…sarà lei a trovare voi! Cominciate con il dirigervi verso Ovest, là dove tramonta il sole, prima o poi la incontrerete!

Escono tutti

BUIO

BALLETTO CHE INTRODUCE  LA STREGA DELL’OVEST

1° Narr: povera Dorothy, non ha idea del guaio in cui si è cacciata!

Entra trafelato il 2° narratore

2° Narr: già…ah…ah! la strega eliminerà l’uomo di latta e lo spaventapasseri, catturerà il leone per usarlo come traino per la sua carrozza e trasformerà Dorothy nella sua cameriera personale…

3° NAR: (rivolto al pubblico) scusateci ci era scappato!

2° Narr: ma dai!!!, lasciatemi parlare…dov’è finita la libertà di espressione?

3° NAR: in un altro spettacolo, andiamo antipatico!

Dorothy: sono stufa, hai capito, stu-fa di farti da sguattera

Strega dell’Ovest: prendi subito la ramazza e non protestare nanerottola coi codini altrimenti il tuo amico leone, questa sera diventerà Arrosto di leone, mi sono spiegata? Avanti, marsch…(poi si rivolge al pubblico) chissà come avrà fatto quella ingenuotta a prendere le scarpe alla mia collega…una cosa è certa: non sa come si usano altrimenti a quest’ora mi avrebbe già fatta fuori…

Dorothy: sai una cosa strega?

Strega dell’Ovest: cosa nanerottola?

Dorothy: sei brutta, puzzi e hai le rughe!

Strega dell’Ovest: sì ma sono potente!!! Non ti posso uccidere perché hai quello stupido bacio della strega del Nord sulla fronte e poi dove la trovo un’altra cameriera gratis? Lava il pavimento e non rompere..

Dorothy: lavo, certo che lavo…lavo anche te! Tieni strega! (le getta secchio d’acqua)

Strega dell’ Ovest: ah! Che schifo…acqua!!! Ah…mi sciolgo! Sciocca bambina…

Dorothy: l’acqua…l’acqua  la uccide! A saperlo prima!

Strega dell’ Ovest: come…non lo sapevi ? Ah…è la fine! CD RUMORI N°17

La strega si accascia

3° NAR: mitica Dorothy! E ora tutti verso Oz!

Dorothy: un momento…e i miei amici?

SPA: uccidendo la strega si sono rotti i suoi incantesimi

UL: e così siamo salvi

LE: grazie a te!

3° NAR: sono ancora lunghi i convenevoli?

Dorothy: zitti o lavo anche voi!

3° NAR: permalosa!

1° Narr: naturalmente il Mago non potè non riconoscere l’impresa compiuta da Dorothy…

Entra 2° narratore con una benda sulla bocca

1° Narr: e così accontentò la Spaventapasseri

Il 2° narratore annuisce

Mago di Oz: sono lieto di dotarti di cervello! (gli mette un cappello sulla testa) anche se penso che tu sia già molto intelligente e lo abbia dimostrato arrivando fino a qua

1° Narr: diede un cuore all’uomo di latta

Mago di Oz: se proprio vuoi essere felice…ma anche infelice a volta, ricordatelo…( gli appunta un cuore rosso sul petto)

1° Narr: fornì il leone del coraggio necessario ad un re della foresta

Mago di Oz: bevi questo tutto di un fiato…ecco…anche se penso che più del coraggio ti mancasse la fiducia in te stesso…come ti senti ora?

LE: pieno di coraggio!!!

Mago di Oz: benissimo...ora il mio lavoro è finito

3° NAR: ma scherzi? E Dorothy?

2° Narr: non lascerai qua ‘sto stress di bambina piagnucolante spero!

Mago di Oz: ops…dimenticavo! avvicinati ragazzina!

Dorothy: eccomi!

Mago di Oz: per te non posso fare niente, ciao, grazie per aver ucciso la strega

3° NAR: cosa???

Mago di Oz: sono spiacente io il Kansas non so neanche dove sia, avevo due in geografia alle medie!

3° NAR: ma dai e adesso??

Dorothy: (urla disperata) voglio tornare a casa!!!

Voce da fuori: Batti i tacchi…

Dorothy: cosa?

Voce da fuori: Batti i tacchi

Dorothy: ma io..

3° NAR: Dorothy, batti i tacchi

2° narr: i tacchi delle scarpe…battili tre volte e tornerai…

1° narr: i-mme-dia-ta-mente

2° narr. A casa

3° NAR: ciao Dorothy!

Dorothy. Ciao…ciao, addio amici…e uno…e due…e tre!

BUIO DI COLPO POI LUCE

Quando si accendono luci scena vuota

Musica

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 1 volte nell' ultimo mese
  • 79 volte nell' arco di un'anno