Il miracolo di Natale

Stampa questo copione

VERRA’ UN BAMBINO

IL MIRACOLO DI NATALE

Testo teatrale per bambini in musica di

ORESTE DE SANTIS

(Tra poco è Natale )

SCENA /  UNA CASA DI UNA FAMIGLIA MODESTA

TRAMA : trama - In una famiglia modesta padre e madre  con otto figli, parlano dei loro bambini e del Natale che verrà. I figli per Natale hanno chiesto tutti  regali belli e costosi e i conti non tornano. I genitori non sanno come fare, ma alla fine un evento particolare,  farà felici tutti quanti.

PERSONAGGI/  MADRE  –PADRE – 8 FIGLI – BABBO NATALE  - 10 FOLLETTI

DOTTORE – 2 INFERMIERI  - PARROCO (  tot. min. 25 –  max 33 )

N.B. Se si ha l’ esigenza di coinvolgere più bambini è possibile sostituire i figli con altri 8 bambini, senza cambiare il  padre e la madre che dovranno essere sempre gli stessi.

***

stacchetto musicale  Intro-casa ad apertura scena  – (  La madre intenta a togliere la polvere o altro, dopo la musica arriva il marito ).

PADRE/  BUONGIORNO, AH,  E CHE GIORNATA OGGI, UNA STANCHEZZA CHE NON TI DICO ( si siede)

MADRE / NICOLA  PROPRIO A TE STAVO PENSANDO ,  NICOLA   TI DEVO DIRE UNA COSA  

PADRE/ BONA O MALAMENTE ( buona o cattiva?)

MADRE/ NON LO SO, IO TE LA DICO  POI VEDI TU,  NICOLA NOI NON POSSIAMO PIU’ ANDARE AVANTI COSI’…. NICOLA DEVI FARE DI PIU’, QUELLO CHE FAI NON BASTA

PADRE/  E LO SAPEVO,  SEMPRE LA STESSA COSA,  TERESA  ME LO STAI DICENDO TUTTI I GIORNI, MA IO CHE POSSO FARE?

MADRE / NICOLA NOI  SIAMO SEMPRE PIU’ POVERI , NON LO VEDI?

PADRE/ MA PERCHE’ SI VEDE ASSAI? (  alzandosi e guardandosi addosso)

MADRE/ NICOLA E PER FAVORE NON SCHERZARE, QUA LA COSA E’ SERIA

PADRE/  TERESA HO CAPITO ,MAIO LAVORO TUTTI I GIORNI, E OLTRE AL MIO LAVORO FACCIO  ANCHE IL CAMERIERE IL SABATO  E LA DOMENICA E IL PARCHEGGIATORE IL GIOVEDI ,

MADRE/ MA GIOVEDI E’ IL TUO GIORNO LIBERO

PADRE/ GIA’, LIBERO, LIBERO DI LAVORARE,  TERESA IO NON MI RIPOSO MAI, E SE POI UN GIORNO MI VIENE QUALCHE MALATTIA CHE FACCIAMO?

MADRE/ NO, NICOLA NON LO DIRE NEMMENO PER SCHERZARE, NUI GIA’ STAMME NGUAIATO ,  ( noi già stiamo rovinati) CI MANCA SOLO CHE TU TI AMMALI

PADRE/  APPUNTO, SENTI TERESA, E’ VERO, NOI NON TENIAMO MOLTI SOLDI,  MA CI VOGLIAMO BENE E IL NECESSARIO NON CI MANCA, RINGRAZIAMO DIO DI QUELLO CHE TENIAMO, E SPERIAMO DI STARE SEMPRE BENE CHE POI ALLA FINE E’ LA COSA PIU’ IMPORTANTE

MADRE/  MA IO QUESTO LO SO, MA IO NON PARLO PER ME, IO LO DICO PER I BAMBINI , QUELLI VOGLIONO SEMPRE DI PIU’, ADESSO VIENE NATALE, LO SAI CHE HANNO SCRITTO  I TUOI FIGLI  A BABBO NATALE?

PADRE/ E’ MEGLIO SE NON ME LO DICI…..  E POI L’HANNO SCRITTO A BABBO NATALE IO CHE C’ENTRO?  , MA ADESSO DOVE STANNO?

MADRE/ STANNO GIOCANDO QUA FUORI, MA TRA UN PO’ LI VEDI ARRIVARE  E… 

 

(voci fuori scena gridato ECCOCI, ECCOCI  arrivano 8  bambini  , suoi figli)

PADRE/ SONO ARRIVATI

FIGLI/  ( arrivano uno alla volta correndoPRIMO!  IO SONO  IL PRIMO E SONO IL COCCO DI PAPA’

FIGLIO1/ IO SONO IL PIU’ GRANDE DI TUTTI

FIGLIO2/ IO IL TERZO,  E SONO IL PIU’ PICCOLO

FIGLIO3/ E IO IL QUARTO IL PIU’ INTELLIGENTE

TUTTI/    IO SONO  IL QUINTO ,  IL PIU’ CICCIOTTELLO

FIGLIA4/ IO  SONO LA SESTA , LA PIU’ FURBA  DI TUTTI

FIGLIO5/ E IO LA SETTIMA,  SICURAMENTE LA PIU’ BELLA

FIGLI PRESENTI/ MA QUANDO MAI

FIGLIO / IO HO PRESO TUTTO DA MAMMA , ECCOMI QUA

TUTTI I FIGLI/ BUONGIORNO

PADRE/ TERESA MA TU LI HAI VISTI COME SONO BELLI? GUARDA LA’…VOI SIETE I MIEI GIOIELLI,  ( tutti in fila   a centro palco, padre e madre uno a destra e uno a sinistra )

TUTTI I FIGLI/ SIAMO TUTTI BELLI

FIGLIO/ IO SONO IL PIU’ BELLO DI TUTTI

FIGLIO/ MA CHI TE L’HA DETTO?

PADRE/  CALMA CALMA, ,  NON LITIGATE,  SIETE TUTTI  BELLI

MADRE/ BELLI  E   NUMEROSI

PADRE/ I FIGLI SONO UNA BENEDIZIONE DEL SIGNORE,  ( si fa il segno della croce)  

E QUANDO SONO ASSAI….

TUTTI I FIGLI / TI SFASCIANO LA CASA

MADRE/ PERO’ TI FANNO COMPAGNIA, E’ UNA COSA TROPPO BELLA , …QUANDO SI SIEDONO TUTTI A TAVOLA ….

TUTTI I FIGLI / SEMBRA UNA CASERMA

PADRE/ E QUANDO LI VEDI ARRIVARE  UNO DIETRO L’ALTRO…

TUTTI I FIGLI/ SEMBRA UN ESERCITO

MADRE/ ADESSO ANDATE TUTTI A LAVARVI LE MANI CHE TRA UN PO’ SI MANGIA’, SU ANDATE

TUTTI I FIGLI/ AGLI ORDINI GENERALE  (  tutti sugli attenti poi via di corsa) 

PADRE/  MA GUARDA COME SONO SPIRITOSI , TERESA, SENTI A ME ,  SOLO L’AMORE DA’ QUESTI FRUTTI, E POI SIAMO FORTUNATI

MADRE/ DAVVERO E PERCHE’?

PADRE/ COME PERCHE’? ,  L’AMORE E LA SALUTE SONO  COSE CHE NON  PUOI COMPRARE DA NESSUNA PARTE  , NEMMENO SE TIENI TUTTI  I SOLDI DEL MONDO

MADRE/ E’ VERO ,  DOBBIAMO RINGRAZIARE IL SIGNORE TUTTI I GIORNI

PADRE/ E COME NO  , LA SALUTE E’ LA PRIMA COSA, MOLTO PIU’ DEI SOLDI

MADRE/ PAROLE SANTE,  SE NON TIENI LA SALUTE , CHE TE NE FAI DEI SOLDI ?

PADRE/ ( si fanno il segno della croce)  GESU’ GRAZIE, GRAZIE , E FACCI STARE SEMPRE BENE ,  TERESA FACCIAMO UNA PREGHIERA A GESU’

MADRE/ MA CERTO PERO’ FACCIAMOLO INSIEME AI BAMBINI , ( chiamando) BAMBINI VENITE

( canzone con balletto TWIST , quando i bambini parlano tutti gli altri si bloccano come se fosse una foto)  DOPO IL BALLETTO RITONANO I FIGLI

GRAZIE GESU’

di Oreste De Santis

***

NON CE NE IMPORTA DEL DENARO

PERCHE’ NOI  CI VOGLIAMO BENE

 A NOI CI BASTA STARE INSIEME

UNA FAMIGLIA CONTA ASSAI DI PIU’

L’AMORE VERO NON SI COMPRA MAI

L’AMORE VERO NON SI VENDE SAI

E’ COME UN FIUME INARRESTABILE

CHE NASCE SOLO DAL TUO CUORE

( CORO) CUORE

(PARLATO BAMBINI CHE SI ALTERNANO)

GESU’ GRAZIE DELLA VITA CHE MI HAI DATO

GRAZIE DI QUESTO MONDO

 GRAZIE PER IL SOLE E PER LA LUNA

TUTTI/ GRAZIE GESU’

NESSUNO MI FARA’ CAMBIARE IDEA

NESSUN REGALO MAI POTRA’

NON VOGLIO  l’ORO , NE’ il DENARO

QUELLO CHE CERCO E’ SOLO AMORE

L’AMORE VERO NON SI COMPRA MAI

L’AMORE VERO NON SI VENDE SAI

E’ COME UN FIUME INARRESTABILE

CHE NASCE  SOLO DAL TUO CUORE

( CORO) CUORE

 

(PARLATO BAMBINI CHE SI ALTERNANO)

GESU’ GRAZIE PER IL  MARE E PER LA  PIOGGIA

GRAZIE PER GLI ANIMALI  E PER LA TERRA

GRAZIE DI TUTTO GESU’

( MUSICA )

L’AMORE VERO NON SI COMPRA MAI

L’AMORE VERO NON SI VENDE SAI

E’ COME UN FIUME INARRESTABILE

CHE NASCE  SOLO DAL TUO CUORE

( CORO) CUORE

 

TUTTI I FIGLI/ SIAMO PRONTI , ABBIAMO FATTO TUTTO  ( con le lettere di babbo natale)

PADRE/ BRAVISSIMI ,  

FIGLIO/ PAPA’ ABBIAMO SCRITTO LE LETTERE A BABBO NATALE , ADESSO TE LE LEGGIAMO

PADRE/  NO, NO, DITE TUTTO QUELLO CHE AVETE SCRITTO A MAMMA CHE PAPA’ DEVO USCIRE UN ATTIMO

MADRE/ PAPA’ MA SEI APPENA ARRIVATO, ADESSO    DOVE VAI?

PADRE/ TANTO PER CAMBIARE VADO A FARE UN LAVORETTO…   SPERIAMO SOLO CHE …..

MADRE/ VAI, VAI CHE NON TI SUCCEDE NIENTE NON TI PREOCCUPARE

FIGLIO/ PAPA’ RIMANI CON NOI  

FIGLIO/ PAPA’ TU FAI TROPPI LAVORI

PADRE/ LO SO A PAPA’

MADRE/ PAPA’ LI FA PERCHE I SOLDI  SERVONO SEMPRE  E NON BASTANO MAI

MA  TRA UN PO’  TORNA ,  NON VI PREOCCUPATE ( il padre esce)

TUTTI I BAMBINI/ CIAO PAPA’

FIGLIO/ MAMMA’ ALLORA POSSO LEGGERE LA LETTERA?  ( far sedere tutti a semicerchio sul palco con le letterine in mano, solo la madre in piedi)

MADRE/  SI, AVANTI FATEMI SENTIRE ,COSA GLI AVETE CHIESTO QUESTO ANNO A BABBO NATALE… PRIMA IL PIU’ PICCOLO , AVANTI

FIGLIO1/  IO  GLI HO SCRITTO CHE VOGLIO  LA PLAYSTATION 3

MADRE/  BRAVO A MAMMA, HAI SCELTO  PROPRIO UN BEL REGALO, E COME MAI PROPRIO LA PLAYSTATION 3?

SALVATORE/ PERCHE’ MI PIACE ASSAI , LA TIENE UN AMICO MIO E LA VOGLIO TENERE ANCH’IO,  PERCHE’ LUI SI E IO NO?

FIGLIO/ LA PLAYSTATION COSTA UN SACCO DI SOLDI

FIGLIO/ E A ME CHE ME NE IMPORTA, TANTO ME LA PORTA BABBO NATALE

MADRE/ GIUSTO, E TI FACCIO VEDERE CHE QUANDO LO SAPRA’ BABBO NATALE  SARA’ CONTENTO ASSAI …MA PROPRIO ASSAI …

FIGLIO/ MAMMA IO  PER NATALE INVECE VOGLIO IL CELLULARE

SPERIAMO SOLO CHE NON SE LO SCORDA COME L’ANNO SCORSO

FIGLIO2/ L’ANNO SCORSO NON TE L’’HA PORTATO PERCHE’ SEI STATO CATTIVO

FIGLIO3/ E’ VERO,  PURE A ME NON MI HA PORTATO NIENTE PERCHE’ A SCUOLA NON ANDAVO BENE

FIGLIO4/ IO L’ANNO SCORSO   GLI AVEVO CHIESTO IL COMPUTER E  INVECE MI HA PORTATO L’MP3,  MA QUESTO ANNO VOGLIO IL COMPUTER

MADRE/ E CERTO A MAMMA VUOI IL COMPUTER? E  VEDRAI CHE BABBO NATALE TI PORTA IL COMPUTER , PERO’ SCRIVETE BENE TUTTO SENNO QUELLO  CAPISCE UNA COSA PER UN’ALTRA E VI PORTA UN REGALO DIVERSO

FIGLIO5/ ALMENO TU HAI AVUTO L’MP3, I INVECE  IO  A NATALE SCORSO NON HO AVUTO PROPRIO NIENTE

TUTTI/ E PERCHE’?

FIGLIO/ COME PERCHE’ VE LO SIETE DIMENTICATI?  QUANDO GLI HO MANDATO LA LETTERA PER DIRGLI CHE IO NON AVEVO AVUTO NESSUN REGALO , BABBO NATALE MI HA  RISPOSTO CHE LUI LA MIA LETTERA ,   NON L’AVEVA RICEVUTA E CHE FORSE SI ERA PERDUTA  

MADRE/  E VA BE’ SEI STATO SFORTUNATO A MAMMA’

FIGLIO5/ E TRA TUTTE LE LETTERE PROPRIO LA MIA DOVEVA PERDERE ?

MADRE/ E UN PO’ DI PAZIENZA, ADESSO TI FACCIO VEDERE CHE QUESTO ANNO NON LA PERDE,  E TU ANDREA  COSA GLI HAI CHIESTO?

FIGLIO5/ GLI HO CHIESTO LA BICICLETTA, MA CHISSA’ SE ME LA PORTA

MADRE/ E CERTO CHE TE LA PORTA,  TI FACCIO VEDERE CHE BELLA BICICLETTA TI PORTA BABBO NATALE

FIGLIO5/ SPERIAMO, QUESTO ANNO MI SONO COMPORTATO BENE E SONO STATO ANCHE PROMOSSO

FIGLIO/ QUEST’ANNO SIAMO STATI TUTTI PROMOSSI E BABBO NATALE NON TIENE SCUSE , CI DEVE PORTARE QUELLO CHE GLI ABBIAMO CHIESTO

TUTTI/ GIUSTO

MADRE/  E TU ….ANTONIO  CHE HAI CHIESTO A BABBO NATALE ?

FIGLIO 6/ IO NON GLI HO CHIESTO  PROPRIO NIENTE,  TANTO GIA’ LO SO COME VA A FINIRE

TUTTI/ E SAREBBE?

FIGLIO 6/ E SAREBBE CHE NON MI  PORTA NIENTE QUESTA E’ LA VERITA’

MADRE/ MA PERCHE’ DICI COSI?

FIGLIO6/ PERCHE’ L’ANNO SCORSO  E’ ANDATA PROPRIO COSI’,  QUANDO MI SONO SVEGLIATO INVECE DEL PC , HO AVUTO UN DVD DEL  CONCERTO DI RAMAZZOTTI

MADRE / E ALLORA? NON E’ IL TUO CANTANTE PREFERITO ?

FIGLIO/ CERTO , MA NON ERA QUELLO CHE GLI AVEVO CHIESTO

FIGLIO/ GIA’, QUEST’ANNO NON TIENE PROPRIO SCUSE

FIGLIO/  A ME INVECE SE ANCHE QUESTA VOLTA MI PORTA QUALCOSA CHE NON HO CHIESTO,  RIMANGO SVEGLIO TUTTO LA NOTTE E GLI DO’ UN PUGNO

TUTTI / A CHI ?

FIGLIO / A BABBO NATALE  A CHI ALLORA?

FIGLIO8/ MA NO CHE DICI , ALLORA SEI PROPRIO TU CHE NON VUOI FARTI PORTARE NIENTE, TU LO MINACCI, INVECE  GLI DEVI PREPARARE IL LATTE E I BISCOTTI

FIGLIO / E PERCHE’ IL LATTE E I BISCOTTI?

FIGLIO/ E QUELLO STA STANCO, COSI’  QUANDO ARRIVA A CASA NOSTRA VEDE IL LATTE CON I BISCOTTI SI SIEDE  MANGIA E SI RIPOSA   , E POI TI LASCIA IL REGALO CHE GLI HAI CHIESTO

FIGLIO/ GIUSTO IO GLI METTO ANCHE  LA CIOCCOLATA, COSI’ SE VUOLE SI MANGIA ANCHE LA CIOCCOLATA

MADRE/  SIETE PROPRIO BRAVI,  SONO SICURO CHE QUESTA VOLTA BABBO NATALE VI PORTA TUTTO QUELLO CHE GLI AVETE CHIESTO , DATEMI TUTTE LE LETTERE CHE LE SPEDISCO IO  ( raccoglie le lettere)

FIGLI/ MAMMA ADESSO POSSIAMO ANDARE A GIOCARE A PALLONE?

MAMMA/  SI , MA NON VI BISTICCIATE E NON VI FATE MALE

TUTTI/  SU, ANDIAMO A GIOCARE,   QUESTA VOLTA VINCO IO ,  FACCIO TRE GOL

FIGLIO/  MA QUALI GOL, CON ME  IN PORTA NON SEGNA NESSUNO 

FIGLIO/ MA STAI ZITTO,  BUFFON, ANDIAMO ( escono tutti, danno le lettere alla madre)

MADRE/ ( mentre guarda le lettere) POVERO BABBO NATALE , QUI CI VUOLE UN CAPITALE PER COMPRARE TUTTI I REGALI AI BAMBINI DEL MONDO

(CANZONE  “MILLE REGALI” di Oreste De Santis  )

 E’ ORMAI NOTTE UNA NOTTE UN PO’ SPECIALE

 E’ LA NOTTE DI NATALE

TRA POCO LUI VERRA’

HA LA BARBA TUTTA, TUTTA BIANCA

UN VESTITO ROSSO FUOCO

E FELICI CI FARA’

GIA’ LO VEDO COL SACCO PIENO PIENO

CHE TRA LE STELLE CORRE

SFRECCIANDO QUA E LA’

DICE CIAO ALLA LUNA CHE SORRIDE

CON LA SUA SLITTA CORRE

NIENTE LO FERMERA’

RIT/ COME E’ BELLO SVEGLIARSI LA MATTINA

TROVARE UN BEL REGALO

COME VOLEVI TU

DARE UN BACIO A MAMMA E A PAPA’

POI DI CORSA ANDARE VIA

A GIOCARE E NIENTE PIU’

 GIA’ LO VEDO COL SACCO PIENO, PIENO

…………………………………………………..

 

PADRE/ ( stanco) ECCOMI DI RITORNO  E ANCHE QUESTO E’ FATTO

MADRE/  FINALMENTE…. SEI TORNATO

PADRE/ SEMPRE PIU’ STANCO MA SON TORNATO, PERCHE’ E’ SUCCESSO QUALCOSA?

MADRE/ NO NIENTE DI PARTICOLARE

PADRE/ MA CHE TIENI IN MANO, CHE SONO CAMBIALI?

MADRE/ NO, NO,  SONO LE LETTERE CHE DOBBIAMO SPEDIRE A BABBO NATALE

PADRE/ A GIA’,  E FAMMI SENTIRE CHE HANNO CHIESTO , LEGGI ,LEGGI, 

MADRE/ CERTAMENTE , ALLORA SENTI BENE , SALVATORE VUOLE LA PLAYSTATION  

PADRE/ BRAVO, 

MADRE/ MICHELE INVECE HA SCRITTO CHE….

PADRE/  ( la interrompe) BASTA,  BASTA COSI’

MADRE/   COME SAREBBE ?  IO NO HO NEMMENO INIZIATO , DEVO LEGGERE LE ALTRE LETTERE 

PADRE/ SI, SI,  MA  PRIMA DI LEGGERE, PREPARAMI  UNA BELLA ASPIRINA  PERCHE’ SENTO CHE STA PER  VENIRMI  UN  FORTE DOLOR  DI TESTA  

MADRE/ E COME NO ….MO’ SUBITO TE LA  PRENDO ( gli dà un bicchiere d’acqua)

PADRE/ GRAZIE, MENOMALE CHE TI TENGO

MADRE/  DUNQUEASCOLTA,  NOSTRO FIGLIOMICHELE , QUELLO UN PO’ PIU’ GRANDE….MICHELE

PADRE/  MICHELE HO CAPITO,.  ME LO RICORDO, NON SONO MICA DIVENTATO SCEMO  ,   SARANNO PURE OTTO MA  SONO ANCHE FIGLI MIEI  , VAI AVANTI

MADRE/ MICHELEHA DETTO CHE VUOLE IL P.C.

PADRE/ E CHE E’ STO PC?

MADRE/ IL PC. E’ IL COMPUTER, DICE CHE NON NE  PUO’ PIU’ FARE A MENO,  TUTTI GLI AMICI  SUOI LO TENGONO,  

PADRE/ MA PERCHE’ E’ PROPRIO NECESSARIO?

MADRE/ DEVE FARE LE RICERCHE, SERVE PURE PER LA SCUOLA

PADRE/ IO LE RICERCHE LE FACEVO IN BIBLIOTECA, QUESTI NON LO SANNO NEMMENO CHE ESISTONO LE BIBLIOTECHE

MADRE/ NICOLA IL TEMPO CAMBIA,  OGGI TUTTI TENGONO IL COMPUTER

PADRE/ SE E’ PER QUESTO PURE IL CELLULARE E LA MACCHINA NUOVA

E IL TELEVISORE AL PLASMA , SOLO NOI …

MADRE/  SOLO NOI NO

PADRE/ E VA BENE   NON TENIAMO TUTTE QUESTE COSE PERO’ ….

 MADRE/  ( ironica) NESSUNO SI VUOLE BENE COME NOI

PADRE/ PERCHE’ NON E’ VERO?

MADRE/ NICOLA MA CERTO CHE E’ VERO,  MA  SECONDO ME SI VOGLIONO BENE PURE QUELLI CHE TENGONO IL TELEVISORE AL PLASMA E TUTTO IL RESTO  , SOLO CHE NON HANNO FATTO 8 FIGLI

( arrivano 4 FIGLI)

FIGLIO/ NON E’ GIUSTO, NON E’ STATA COLPA MIA

FIGLIO2/  SE E’ PER QUESTO NEANCHE LA MIA

FIGLIO3/ INTANTO SIAMO ANDATI FUORI

FIGLIO4/ E ADESSO CHE FACCIAMO?

PADRE/ MA CHE E’ SUCCESSO?

FIGLIO1/ ABBIAMO PERSO LA PARTITA

FIGLIO2/  ERA UN GIOCO AD ELIMINAZIONE, E ADESSO  NOI SIAMO FUORI

PADRE/ TERESA PIU’ LI GUARDO E PIU’ MI CONVINCO, I FIGLI SONO LA COSA PIU’ BELLA CHE CI STA

MADRE/  E PURE LA PIU’ COSTOSA …BAMBINI  VISTO CHE SIETE QUI DITE A PAPA’ CHE COSA AVETE CHIESTO A BABBO NATALE

FIGLIO1/ SI,  SI,  INIZIO PRIMA IO DOVE STA LA MIA LETTERA?

MAMMA/ ECCOVI LE LETTERE ( gliele Dà)

FIGLIO2/ PAPA’ CI VORREBBE UN BABBO NATALE ANCHE PER I GENITORI

PADRE/  PAROLE SANTE FIGLIO MIO, COSI’’ ANCHE NOI POTREMMO CHIEDERE UN REGALO

MADRE/ E DEVI FARE LA DOMANDA ,

PADRE/ LA DOMANDA ? E A CHI LA FACCIO STA DOMANDA ?

MADRE/ NICOLA ERA UNA BATTUTA, 

FIGLIO/ CARO BABBO NATALE  IO QUEST’ANNO PER REGALO VOGLIO IL COMPUTER   

PAPA’ / BRAVO A PAPA’ IL COMPUTER E’ IMPORTANTE , E  PER CURIOSITA’SAI QUANTO COSTA QUESTO COMPUTER?

MADRE/  LO SO IOALMENO 500 EURO,  

PADRE/ AH E CHE DOLORE E CAPE…, POVERO BABBO NATALE , ME LO VEDO E ME LO PIANGO , MENO MALE CHE PAGA LUI

FIGLIO2/ CARO BABBO NATALE IO QUEST’ANNO SONO STATO BUONO E  SONO STATO PROMOSSO A SCUOLA

MADRE/ CONFERMO, CONFERMO

FIGLIO2/ E PER REGALO VOGLIO LA PLAYSTATION

PAPA’/  BRAVO A PAPA’,  E GIUSTO PER CURIOSITA’ QUANTO…..

MADRE/  ( subito)  ALMENO 300 EURO

FIGLIO 3 /  IO INVECE GLI HO CHIESTO LA BICICLETTA DI COLORE ROSSO  ,  PAPA’ SECONDO TE  ME LA PORTA.?

PADRE/ E COME NO A PAPA’,  NON TI PREOCCUPARE, QUANDO TI SVEGLIERAI TROVERAI LA BICICLETTA CHE HAI CHIESTO

MADRE/  200 EURO

FIGLIO4/ IO INVECE VOGLIO LO STEREO , PERCHE’ MI DEVO SENTIRE LE CANZONI, IO DA GRANDE VOGLIO FARE IL CANTANTE

PADRE/  E CERTO,   UN CANTANTE CI VUOLE IN QUESTA CASA , COSI’ CI TIENI TUTTI ALLEGRI

FIGLIO 5 /  ( entrando con il pallone in mano) RAGAZZI SE VOLETE VENIRE , ADESSO POTETE FARLO, LA PARTITA E’ FINITA E STIAMO PER INIZIARNE UN’ALTRA, CHE FATE VENITE?

FIGLI/ E COME NO, ARRIVIAMO ( di corsa escono)

MADRE/ STATE ATTENTI  E NON VI FATE MALE

PADRE/ TERESA HAI FATTO TUTTI I CONTI?

MADRE/ CERTAMENTE ADESSO TE LO DICO

PADRE/  SI, PERO’ DIMMELLO PIANO PIANO, SENZA GRIDARE, SENNO’ SVENGO,  QUESTO DOLORE DI TESTA, NON MI DA’ TREGUA,  NON GRIDARE    

MADRE/  VA BENE, ( sottovoce)   IL TOTALE E’ DI 1200 EURO , HAI CAPITO?

PADRE/  ( sottovoce) SI, SI HO CAPITO IN PRATICA  SE NON PAGASSE BABBO NATALE  CI VORREBBE TUTTA LA TREDICESIMA …. ( a voce normale)  MA TU GLIELO HAI DETTO  AI BAMBINI CHE BABBO NATALE NON E’ BERLUSCONI?

MADRE/  LO SANNO, LO SANNO E STANNO PURE ARRABBIATI  

PADRE/ CON CHI ? CON  BERLUSCONI?

MADRE/ NO, STANNO ARRABBIATI CON BABBO NATALE  PERCHE’ SONO TRE ANNI CHE CHIEDONO SEMPRE LE STESSE COSE, E PER UN MOTIVO O PER UN ALTRO BABBO NATALE GLI HA PORTATO SEMPRE   COSE DIVERSE

PADRE/ E SI SARA’ IMBROGLIATO, CON TUTTI I REGALI CHE DEVE PORTARE PUO’ SUCCEDERE…

MADRE/ SI MA SE AUN BAMBINO GLI PORTA UN REGALO PER UN ALTRO QUELLO CI RIMANE MALE E SI METTE A PIANGERE , E MICA CI CREDE CHE BABBO NATALE SI E’ IMBROGLIATO?

PADRE/  LA VERITA’ E’ CHE LORO SONO CATTIVELLI, E NON UBBIDISCONO A MAMMA E PAPA’  E POI A SCUOLA NON VANNO BENE , STUDIANO POCO E  SONO CIUCCI ( somari)   

MADRE/ MA QUALI CIUCCI  E CATTIVELLI, I MIEI FIGLI…..

PADRE/ I NOSTRI….,

MADRE/ I NOSTRI FIGLI A SCUOLA SONO I MIGLIORI, ME LO DICONO SEMPRE LE MAESTRE, E POI SONO DEI FIGLI D’ORO NON MI DANNO MAI UN DISPIACERE E MI UBBIDISCONO SEMPRE ,

PADRE/ E ALLORA QUESTO BABBO NATALE E’ SCEMO NON HO CAPITO?

MADRE/ NICOLA  MI HANNO DETTO CHE SE NON RICEVONO I REGALI , LORO NON CI CREDONO  PIU’ A BABBO NATALE  , PERCIO’ VEDIAMO COSA DOBBIAMO FARE

PADRE/ LO SO IO CHE DOBBIAMO FARE…LAVORO, LAVORO, LAVORO

MADRE/ E QUESTO CHE C’ENTRA CON BABBO NATALE?

PADRE/  NO, E’ CHE MI SONO RICORDATO CHE DEVO FARE UN LAVORO,  CHE NON VOLEVO FARE , MA SECONDO ME LO DEVO FARE PER FORZA…. 

MADRE/ NICOLA DOPO  IL LAVORO  AI VOGLIA DI RIPOSARTI, L’IMPORTANTE E’ CHE CI FACCIAMO UN NATALE  IN SANTA PACE ,  SENTI IO ESCO

PADRE/ E DOVE VAI?

MADRE/ VADO A CHIAMARE I BAMBINI  DOBBIAMO ANDARE IN CHIESA A FARE LA VEGLIA DI NATALE

PADRE/ ASPETTA VENGO PURE IO, LI VOGLIO SALUTARE   ( escono)

(  arrivano, i folletti ( balletto merenghe) sono  tutti vestiti molto colorati e diversi tra loro, , ognuno ha con sè un giocattolo che fingerà di costruire, entrano ballando)

CANZONE DEI FOLLETTI

Testo e musica di Oreste De Santis

***

ECCOCI QUI

SIAMO VENUTI QUI

 PER  RESPIRARE UN PO’ D’AMORE

 CHE QUI SI SENTE CHE C’E’  

SI LO SO

A NOI CI TOCCA LAVORARE

SIAMO CONTENTI SIAMO FELICI

NOI LO FACCIAMO PER VOI

TUTTI I BAMBINI DEL MONDO

SOGNANO DI ESSERE EROI

TUTTI I BAMBINI DEL MONDO

GIOCANO INSIEME A NOI

(musica)

ECCOCI QUI

QUANDO E’ NATALE E’ COSI’

NOI SIAMO PRONTI

A COSTRUIRE

MILLE REGALI PER VOI

SI LO SO

A NOI CI TOCCA LAVORARE

SIAMO CONTENTI SIAMO FELICI

NOI LO FACCIAMO PER VOI

TUTTI I BAMBINI DEL MONDO

SOGNANO DI ESSERE EROI

TUTTI I BAMBINI DEL MONDO

GIOCANO INSIEME A NOI

TUTTI I BAMBINI DEL MONDO

SOGNANO DI ESSERE EROI

TUTTI I BAMBINI DEL MONDO

GIOCANO INSIEME A NOI

BABBO NATALE/ SU ENTRATE  SENZA FARE TROPPO CHIASSO

FOLLETTO/ MA SEI SICURO CHE NON C’E NESSUNO?

BABBO NATALE/ NON C’E NESSUNO NON VI PREOCCUPATE, POSSIAMO LAVORARE TRANQUILLAMENTE

FOLLETTO/ E POI SE ANCHE ARRIVANO,  A NOI NON CI VEDONO L’HAI DIMENTICATO?

FOLLETTO/ AH GIA’ E’ VERO, SIAMO TRASPARENTI COME L’ARIA E NESSUNO CI PUO’ VEDERE

BABBO NATALE/ MA COMUNQUE NON TORNERANNO PRIMA DI SERA, E POI ME L’AVETE CHIESTO VOI DI VISITARE UNA FAMIGLIA SULLA TERRA ED IO VI HO ACCONTENTATO

FOLLETTO/  ( guardandosi in giro) PERO’ POTEVI SCEGLIERE UNA CASA MIGLIORE, MAGARI CON LA PISCINA  O LA VASCA CON L’IDROMASSAGGIO,

FOLLETTO/ QUI NON C’E NEMMENO UN TELEVISORE AL PLASMA,

FOLLETTO/ E ANCORA IL TELEFONO CON IL FILO

FOLLETTO/ GIA’ PROPRIO COSI’, QUESTA E’ UNA CASA POVERA, SI VEDE DA UN MIGLIO DI DISTANZA

BABBO NATALE/ VOI MI AVETE CHIESTO  UNA FAMIGLIA  DOVE REGNA L’AMORE, E POI NON E’ POVERA E’ UNA FAMIGLIA MODESTA, PERO’  QUI L’AMORE SI RESPIRA A PIENI POLMONI , NON LO SENTITE?

TUTTI I FOLLETTI/ ( annusano in giro ) NOI VERAMENTE NON SENTIAMO NIENTE

BABBO NATALE/ E INVECE IN QUESTA CASA L’AMORE  C’E’  SI SENTO L’ODORE DA UN MIGLIO DI DISTANZA

TRE FOLLETTI/  ( annusano in giro) SARA’ PURE COME DICI TU MA NOI NON SENTIAMO NESSUNO ODORE   ( sempre annusando) MA SEI PROPRIO SICURO?

BABBO NATALE/ SONO SICURO E ADESSO LAVORIAMO CHE E’ TARDI

FOLLETTO/ VABBE’ SE LO DICI TU, TI CREDIAMO

FOLLETTO/  PERO’ SECONDOME ANCHE NELLE CASE RICCHE C’E L’AMORE, MICA ESSERE RICCHI E’ UNA COLPA

BABBO NATALE/ MA CERTO CHE NO, L’AMORE C’E DAPPERTUTTO, TRA I POVERI COME TRA I RICCHI  , BASTA CERCARLO, ANCHE GLI ESSERE UMANI CHE SONO CATTIVI, SE SCAVI FINO IN FONDO ,  ALLA FINE UN PO’ D’AMORE  LO TROVI   

FOLLETTO/ E’ VERO,  PERCHE’ DIO HA DONATO L’AMORE A TUTTI , L’UOMO DEVE SOLO CERCARLO DENTRO DI SE,  

FOLLETTO/  E CERCA, CERCA, STAI SICURO CH ALLA FINE LO TROVI , L’IMPORTANTE E’ POI FARLO USCIRE FUORI  E DONARLO AGLI ALTRI

BABBO NATALE/  SI, PROPRIO COME HA FATTO GESU’’,  MA ADESSO BASTA CON LE CHIACCHERE , LAVORIAMO CHE NON ABBIAMO MOLTO TEMPO

TUTTI/  GIUSTO LAVORIAMO  ( si sistemano a semicerchio a centro palco)

FOLLETTO STANC/  ( entrando con un sacco) MAMMA MIA NON CE LA FACCIO PIU’

FOLLETTO/ FINALMENTE CE L’HAI FATTA AD ARRIVARE, PENSAVAMO DI AVERTI PERSO PER STRADA

FOLLETTO STANC/ LO SAPETE CHE SONO IL  PIU’ LENTO DI TUTTI

FOLLETTO/ LENTO,  MA SOPRATTUTTO STANCO , NON PER NIENTE TI CHIAMI FOLLETTO STANC  ( tutti ridono)

FOLLETTO STANC / QUA C’E POCO DA RIDERE , SENTITE( con un sacco pieno di lettere)  E’ ARRIVATO UN ALTRO PACCO DI LETTERE ,  E IL TEMPO STRINGE DOBBIAMO FARE IN FRETTA

FOLLETTO/   FOLLETTO STANC MA QUESTO SACCO DI LETTERE DA DOVE ARRIVA?

FOLLETTO STANC/  ARRIVA DALL’ITALIA,  MAMMA MIA UNA FATICACCIA, RAGAZZI SONO STANC

TUTTI/ LO SAPPIAMO FOLLETTO STANC , TU SEI SEMPRE STANC

FOLLETTO / L’ETA’ SI FA SENTIRE , TU SEI VECCHIARELLO , DOVRESTI ANDARE A CASA E GODERTI LA TUA MERITATA PENSIONE

FOLLETTO STANC/ MA CHE VECCHIARELLO,  MA QUALE PENSIONE , IO CE LA FACCIO ANCORA, E POI QUESTO E’ UN LAVORO CHE FACCIO CON PASSIONE

FOLLETTO/ CERTO, QUESTO LO SAPPIAMO, ANCHE NOI LO FACCIAMO CON AMORE,  HO DETTO BENE FOLLETTO PIAGNONE ?

FOLLETTO PIAGNONE/  E COME NO, AL SOLO PENSIERO, CHE QUESTI REGALI CHE NOI FABBRICHIAMO FARANNO FELICI TANTI BAMBINI ( si commuove) MI VIENE DA PIANGERE E PIU’ FORTE DI ME CHE CI POSSO FARE? MI VIENE DA PIANGERE ( piange)

FOLLETTO/ NON TI PREOCCUPARE FOLLETTO PIAGNONE , LO SAPPIAMO CHE TI COMMUOVI, MA NON TI DEVI VERGOGNARE, TU PIANGI PER LA GIOIA E’ NORMALE

FOLLETTO PIAGNONE/ ( sempre piangendo)  E’ VERO, PROPRIO COSI’, SONO PROPRIO CONTENTO, COME SONO CONTENTO

BABBO NATALE/ SU, SU QUA’ SI FA’ TROPPO SALOTTO, E INTANTO IL TEMPO  PASSA, LASCIAMO PERDERE LE LACRIME E LAVORIAMO, LAVORIAMO

FOLLETTO  /  HA RAGIONE BABBO NATALE  SE NON FACCIAMO IN FRETTA NON CE LA FACCIAMO A FABBRICARE TUTTI I REGALI  IN TEMPO

FOLLETTO/ GIUSTO, CON TUTTE LE RICHIESTE CHE ABBIAMO SE ANDIAMO DI QUESTO PASSO NON CE LA FACCIAMO NEMMENO PER CAPODANNO

FOLLETTO RHUT / MA NON E’ MICA COLPA NOSTRA, , QUESTO ANNO ABBIAMO AVUTO UN SACCO DI RICHIESTE,  

BABBO NATALE/  LO SO, LO SO,  LA COLPA NON E’ DI NESSUNO  PERO’  I REGALI , CARO FOLLETTO RHUT AI BAMBINI LI DOBBIAMO CONESEGNARE SANI NO  RUTT

( ROTTI )

FOLLETTO/ GIUSTO, DEVONO ESSERE SANI E FUNZIONANTI SENNO’ I BAMBINI CI RIMANGONO MALE  

BABBO NATALE/  MA SE FATE FARE TUTTO A RHUT , I REGALI ARRIVERANNO SEMPRE ROTTI  QUESTO E’ SICURO

RHUT/ E CON QUESTO CHE VUOI DIRE?

BABBO NATALE/ VOGLIO DIRE, CHE TU LAVORI TROPPO,  CARO RHUT TU OGNI TANTO TI DEVI RIPOSARE

FOLLETTO RHUT/ AH SI MI DEVO RIPOSARE?  E QUESTO CHE SIGNIFICA?

FOLLETTO/ TE LO DICO IO CHE SIGNIFICA, E TI DICO PURE QUELLO CHE DEVI FARE, ADESSO POSA GLI ATRREZZI E  VAI  A PRENDERTI UN CAFFE’ VATTI A MANGIARE UNA BRIOSHE NON TI PREOCCUPARE,  CHE QUA CONTINUIAMO NOI

FOLLETTO/ GIUSTO , ESCI PRENDI UN PO’ D’ARIA FRESCA TI RIPOSI BENE BENE  E POI  TORNI, FRESCO E RIPOSATO

RHUT/ HO CAPITO MI STATE CACCIANDO,   E LO SAPETE CHE VI DICO?

VOI NON MI VOLETE? E IO ME NE VADO , ARRIVEDERCI  ( si alza senza andar via)

FOLLETTO/ RHUT , LO FACCIAMO SOLO PER IL TUO BENE , QUI NON TI CACCIA NESSUNO , SEI SEMPRE IL BENVENUTO,

FOLLETTO/ E’ SEMPRE STATO UN TIPO PERMALOSO, ME LO RICORDO BENE , SIN DALL’INIZIO

RHUT/ NON SONO PERMALOSO,  MA NON VI PREOCCUPATE ME NE VADO, ME NE VADO  ( si avvia  fino all’uscita)  

BABBO NATALE/ RHUT  TORNA DOPO IL CAFFE’

RHUT/ ( arrabbiato) IO LO ODIO IL CAFFE’  

FOLLETTO / E ALLORA PRENDITI UN THE

FOLLETTO RHUT/ IO DETESTO IL THE

TUTTI/ E PRENDITI UNA CAMOMILLA

FOLLETTO RHUT/ IO LA….

TUTTI/ UFFA

FOLLETTO RHUT/ E VA BENE  HO CAPITO ME NE VADO ( esce definitivamente)

TUTTI/ FINALMENTE

FOLLETTO SAN/ I  GIOCATTOLI CHE COSTRUISCO IO  SONO TUTTI SANI

FOLLETTO / MA CERTO FOLLETTO SAN, LO SAPPIAMO CHE TU SEI IL PIU’ BRAVO DI TUTTI , NON C’E BISOGNO CHE CE LO RICORDI OGNI VOLTA

FOLLETTO SAN/  LO DICO PERCHE’ E’ LA VERITA’

FOLLETTO/ LO SAPPIAMO, TU SEI UNO PRECISO, TI METTI LI E PIANO PIANO, MOGIO, MOGIO,  E ALLA FINE  CI RIESCI  E TUTTO FUNZIONA PERFETTAMENTE

FOLLETTO/ SOLO CHE PER OGNI GIOCATTOLO CI VOGLIONO TRE GIORNI

FOLLETTO SAN/ E ALLORA? IL MIO E’ UN LAVORO DI QUALITA’ E PRECISIONE, SONO TUTTI REGALI TECNOLOGICI, E DEVONO FUNZIONARE ALLA PERFEZIONE, SENNO’ IL BAMBINO CHE LO RICEVE  LO SAI CHE DICE SE NON FUNZIONA?

TUTTI/ CHE DICE?

FOLLETTO SAN/  DICE MA CHE FANNO I FOLLETTI LA’ SOPRA,  MA COME LAVORANO? SE FOSSI IO BABBO NATALE LI LICENZIEREI TUTTI, QUESTO DICE

BABBO NATALE/ HA RAGIONE FOLLETTO SAN, METTIAMOCI  UN PO’ DI TEMPO IN PIU’, MA TUTTO DEVE FUNZIONARE

FOLLETTO STANC/  QUANDO ERO GIOVANE,  ERO  IO IL PIU’ VELOCE E PIU’ BRAVO DI TUTTI ,  ADESSO INVECE SUBITO MI STANCO

FOLLETTO/ MA CERTO FOLLETTO STANC, ADESSO STAI STANCO E’ NORMALE , TIENI L’ARTROSI ALLE MANI  E I REUMATISMI ALLA SCHIENA

FOLLETTO/  LA VERITA’ E CHE LE RICHIESTE DEI BAMBINI  SONO CAMBIATE

FOLLETTO/ GIUSTO, VOGLIONO  TUTTI ALTRI TIPI DI REGALI , COMPUTER, CELLULARI, DVD , PLAYSTATION, INSOMME COSE NUOVE

FOLLETTO STANC/ IO M’ERO SPECIALIZZATO A FARE I TRENINI, ERO BRAVISSIMO, SOLO CHE ADESSO  QUESTI TRENINI NON LI VUOLE PIU’ NESSUNO

FOLLETTO PIAGNONE /  HAI RAGIONE, ANCH’IO PER NATALE COSTRUIVO TANTISSIME PISTE CON LE MACCHINE,  INVECE ADESSO SOLO UNA OGNI TANTO  SE CI PENSO ( piangendo) MI VIENE DA PIANGERE

BABBO NATALE/ MIE CARI AMICI E’ VERO  IL MONDO E’ CAMBIATO E ANCHE I BAMBINI,  LE RICHIESTE SONO SEMPRE PIU’ NUMEROSE  E LE PIU’ STRAMPALATE . PERO’ ADESSO LA VISITA E’ FINITA , SU, SU ANDIAMO CHE LA FAMIGLIA CHE ABITA QUESTA CASA  STA PER TORNARE E ANCHE SE NON CI VEDONO E’ MEGLIO ANDARE   ( escono tutti, folletto stanc  esce per ultimo tutto affaticato, piagnone piangendo dicendo COME SONO CONTENTO, COME SONO CONTENTO, e tutti gli altri folletti , SI VEDE, SI VEDE  )

 

( CANZONE CON BALLETTO  SUL NATALE )

SIAMO TUTTI CONTENTI

Testo e musica di Oreste De Santis

***

SIAMO TUTTI CONTENTI OGGI E’ NATALE

UNA  DOLCE ATMOSFERA SI RESPIRA NELL’ARIA

 A NATALE TU PUOI  DARE UN PO’ DEL TUO AMORE

A CHI AMORE NON HA

NATALE  E’ PER TUTTI UN BEL  GIORNO

DA CELEBRARE

RIT/ SIAMO TUTTI CONTENTI OGGI E’ NATALE

IN FAMIGLIA SI STA

TUTTI INSIEME A PREGARE, MANGIARE E GIOCARE

 E’ COSI CHE SI FA

C’E SOLO GIOIA E AMORE IN ME 

NATALE UNA FORTE EMOZIONE E’

 SENZA MALINCONIE PERCHE’

GESU’ E’ IN MEZZO A NOI

E’ NATO PER NOI

(MUSICA)

SIAMO TUTTI IN FAMIGLIA TANTE PERSONE

C’E CHI RACCONTA UNA STORIA CHE PARLA D’AMORE

COME E’ BELLO IL NATALE  CI METTE ALLEGRIA

E STAR BENE CI FA

A  NATALE LO SAI E’ TUTTO SPECIALE

RIT

C’E SOLO GIOIA E AMORE IN ME 

E’ COSI’ ANCHE PER TE

 SENZA MALINCONIE PERCHE’

GESU’ E’ IN MEZZO A NOI E’ NATO PER NOI

RIT

 C’E SOLO GIOIA E AMORE IN ME 

NATALE UNA FORTE EMOZIONE E’

SENZA MALINCONIE PERCHE’

GESU’ E’ IN MEZZO A NOI

E’ NATO PER NOI  E’ NATO PER NOI

MAMMA/ ECCOCI  SIAMO TORNATI

TUTTI/ FINALMENTE , CASA NOSTRA

MAMMA/ SU, SU ADESSO ANDATEVI A LAVARVI  LE MANI  CHE IO INTANTO   PREPARO LA TAVOLA

TUTTI/ E PAPA’?

MAMMA/ E PAPA’ E’ ANDATO A FARE UN ALTRO LAVORETTO, MA ADESSO TORNA STATE TRANQUILLI POI CI METTIAMO TUTTTI A TAVOLA E  MANGIAMO TUTTI INSIEME ….SU ANDATE

FIGLIO/ CHI ARRIVA PER ULTIMO E’ UNA SPIA ( escono tutti di corsa)

MICHELE/ MAMMA  TI AIUTO ?

MADRE/  E VA BENE  , PRENDIAMO I TAVOLI  ( sistema 2 tavoli con 8 sedie, è possibile anche usare delle panche, sistemare i tavoli a centro palco fare in modo che le sedie siano messe  in posizione che il pubblico possa vedere chi è seduto e metterne due anche a capo tavola , gli altri in piedi)

( MUSICA INTRO-CASA mentre la madre e Michele  prepara la tavola

e le sedie, dopo la musica  bussano la porta)

FIGLI/ ( entrando) E’ ARRIVATO PAPA’ , E’ ARRIVATO PAPA’

MAMMA/ SU SEDETEVI A TAVOLA CHE IO APRO LA PORTA ( va ad aprire, i bambini si siedono tutti a tavola)  

PARROCO/ SIGNORA TERESA , PERDONATE QUESTA VISITA , POSSO ENTRARE?

MADRE/ MA CERTO PADRE ENTRATE PURE

PARROCO/ PACE E BENE A TUTTI

TUTTI I FIGLI/ BUONGIORNO

MADRE/ PADRE A CHE DEVO QUESTA VISITA?

PARROCO/ NON E’ VENUTO ANCORA NESSUNO?

MADRE/  MA PERCHE’ CHI DOVEVA VENIRE? STIAMO ASPETTANDO MIO MARITO MA STA A LAVORO

PARROCO/ APPUNTO, IO NON INTENDEVO DIRE VOSTRO MARITO,  VOLEVO DIRE IL DOTTORE, E’ VENUTO IL DOTTORE?

MADRE/ IL DOTTORE?, E CHE C’ENTRA IL DOTTORE? IO  NON HO CHIAMATO NESSUN DOTTORE,

TUTTI I FIGLI/ QUA STIAMO TUTTI BENE

PARROCO/ SIGNORA TERESA SONO VENUTO PERCHE’ SONO STATO INFORMATO CHE  AL CANTIERE DOVE LAVORAVA SUO MARITO, E’ SUCCESSO UN INCIDENTE,

MADRE/ MA COSA DITE ,  UN INCIDENTE?

PARROCO/ SI   E’ CADUTA L’IMPALCATURA DOVE STAVANO LAVORANDO GLI OPERAI TRA CUI ANCHE SUO MARITO ….SONO VENUTO A PORTARLE CONFORTO

MADRE/ UH MAMMA MIA, IO  LO SAPEVO , LO SAPEVO CHE SAREBBE SUCCESSO, E COME STA?  COME STA?

PARROCO/  STATE TRANQUILLA  NON E’ MORTO NESSUNO, QUESTO E’ SICURO , SOLO CHE SUO MARITO , SI E’ SENTITO MALE

MADRE/ IO GLIEL’HO DETTO PURE NICOLA  NON ANDARE, LASCIA PERDERE  , TU LAVORI TROPPO ….NON FA NIENTE, FACCIAMOCI IL NATALE IN SANTA PACE

( bussano la porta)

FIGLI/ E’ ARRIVATO PAPA’

MADRE/ ( agitata, apre la porta ( dottore con due infermieri che portano Nicola fasciato alla testa  quasi svenuto)  NICOLA MA CHE E’ SUCCESSO? COME STAI? COME TI SENTI? NICOLA PARLA, RISPONDI

DOTTORE/ STATE TRANQUILLA, E’ SOLO UN MALORE CAUSATO DA UNA BOTTA IN TESTA  DOVUTA ALLA CADUTA

INFERMIERE2/ SIGNORA HA BATTUTO LA TESTA ED E’ SVENUTO

INFERMIERE1/ SIGNORA, SCUSATE  , DOVE LO POSSIAMO APPOGGIARE?

DOTTORE/ MA COME PARLATE?  E PER FAVORE….UN PO’ DI TATTO,  NON E’ MICA UN SOPRAMMOBILE

INFERMIERE2/ DOTTO’  SCUSATE, IL MIO COLLEGA SI E’ ESPRESSO MALE,  MA IL MORTO  PESA ASSAI

TERESA/ PADRE MA ALLORA E’ MORTO? ( piangendo)

PARROCO/ MA NO, MA CHE DITE ( all’infermiere) IL SIGNORE NON E’ MORTO

INFERMIERE1/  DICIAMO NON ANCORA, MA COMUNQUE PESA LO STESSO ASSAI, SIGNORA SE GENTILMENTE CI DITE DOVE  LO POSSIAMO FAR… ….ACCOMODARE

MADRE/ NELLA STANZA DA LETTO PREGO, E’ DA QUELLA PARTE  ( indica)  MICHELE ACCOMPAGNA I SIGNORI  NELLA STANZA DA LETTO 

MICHELE/  PREGO VENITE , E’ DA QUESTA PARTE  ( escono)

PARROCO/ GUARDATE CHE BRAVO FIGLIO CHE TENETE

I FIGLI/ SIAMO TUTTI BRAVI , BELLI E INTELLIGENTI

MADRE/  ( al dottore)  DOTTORE MA MIO MARITO CHE TIENE SI PUO’ SAPERE’ ?

DOTTORE/ SIGNORA STIA TRANQUILLA , ABBIAMO FATTO TUTTE LE ANALISI TAC E CONTRO TAC ,  E RISULTA TUTTO A POSTO, IL PROBLEMA E’ CHE SUO MARITO HA RICEVUTO UNA BOTTA IN TESTA, ADESSO DOBBIAMO SOLO ASPETTARE CHE SI SVEGLI

PARROCO/ ( per dire che non si sveglia) SE SI SVEGLIA…

MADRE/ COME SAREBBE’ ? PERCHE’ POTREBBE ANCHE NON SVEGLIARSI  PIU’ ?

DOTTORE/ PADRE MA CHE DITE?

PARROCO/  NO IO DICEVO….. SE SI SVEGLIA…. SIAMO TUTTI CONTENTI

MADRE/  ALLORA SI SVEGLIA?

TUTTI I FIGLI/ SI DEVE SVEGLIARE

DOTTORE/ ( mentre scrive)  SIGNORA QUESTO DIPENDE SOLO DA LUI,  SE REAGISCE AI FARMACI  CHE VI  STO APPUNTO  SCRIVENDO,  CE LA PUO’  FARE,   

TUTTI I FIGLI/ SI SVEGLIERA’

PARROCO/  MA SICURAMENTE, DOBBIAMO AVERE FEDE E SOPRATTUTO PREGARE, SIGNORA TERESA FACCIAMO UNA  PREGHIERA  ( i due pregano, il dottore scrive)

FIGLIO/ LO SVEGLIO IO A PAPA’ GLI BUTTO UN SECCHIO D’ACQUA IN FACCIA, E TI FACCIO VEDERE COME SI SVEGLIA

FIGLIO/  E SE NON BASTA L’ACQUA IO GLI GRIDO NELLE ORECCHIE  

FIGLIO/  E IO GLI ACCENDO LO STEREO A TUTTO VOLUME

FIGLIO/ E IO GLI FACCIO IL SOLLETICO SOTTO AI PIEDI

FIGLIO/ ( il cantante)  IO INVECE GLI CANTO LA SUA CANZONE PREFERITA, QUELLA CHE  QUANDO LA SENTIVA, BALLAVA SEMPRE CON MAMMA

DOTTORE/  E QUAL’E’  QUESTA CANZONE BAMBINI?

FIGLIO/ ( solo il cantante) O’ SOLE MIO (  cantano tutti i figli ) STA NFRONTE A TE , ( solo il cantante) O SOLE MIO (  cantano tutti i figli ) STA NFRONTE A TE , O SOLE, O SOLE MIO, STA NFRONTE A TE ….

PARROCO/ UN MOMENTO, UN MOMENTO,   IL FINALE SE PEMETTETE,  LO FACCIO IO … ( gridato alzandosi al pubblico) STA NFRONTE A TE  

TUTTI I BAMBINI / BRAVO ( applaudono)

DOTTORE/ PADRE E PER FAVORE  CAPISCO I BAMBINI, MA SE  SI METTE PURE LEI, QUI  NON LA FINIAMO PIU’. ( sempre a scrivere)

PARROCO/ HA RAGIONE MI SCUSI , MA MI SONO FATTO PRENDERE DALLA FOGA, ANCHE A ME QUESTA CANZONE PIACE MOLTO

MADRE/  ( riprende a pregare a voce alta) AVE  O ‘MARIA ,

PARROCO/ ( tutti pregano tranne il dottore, che continua a scrivere) PIENA DI GRAZIA  

I FIGLI/ IL SIGNORE E’ CON TE 

MADRE/ TU SEI BENEDETTA TRA LE DONNE

PARROCO/ BENEDETTO IL FRUTTO DEL TUO SENO GESU’

TUTTI I FIGLI / AMEN ( escono gli infermieri e Michele)

INFERMIERE1/  ( entrando)  ECCO QUA, IL SIGNOR NICOLA E’ BELLO E SISTEMATO NEL SUO LETTO,  

INFERMIERI2/ GIUSTO , COSI’ SE ANCHE NON SI SVEGLIA ,  E NON STA IN PIEDI ALMENO  IL NATALE SE LO FA A CASA SUA

PARROCO/DOTTORE/  DINTO O LIETTO ( nel  letto)

INFERMIERE/ MEGLIO IL LETTO CHE LA CASSA DA MORTO  

INFERMIERE 2/ GIUSTO

MICHELE/ MAMMA’  MA ADESSO PAPA’ QUANDO SI SVEGLIA?

MADRE/  NON LO SO A MAMMA PERO’ ADESSO  SIEDITI A TAVOLA INSIEME A GLI ALTRI ( Michele si siede)

INFERMIERE1/ SIGNORA COME LE DICEVO PRIMA,  NOI ABBIAMO FINITO

PARROCO/  ( risoluto)  BRAVI, AVETE FINITO , GRAZIE E ARRIVEDERCI, PACE E BENE  POTETE ANDARE , ANDATE,  ANDATE,

INFERMIERE2/ SIGNORA TERESA NOI ABBIAMO FINITO ( allunga la mano per la mancia)

PARROCO/ MA COME  ANCHE LA MANCIA VOLETE?

INFERMIERE/  NON E’ OBBLIGATORIO, SE UNO LA VUOLE DARE  LA DA’ SENNO’ NON FA NIENTE, NON CI OFFENDIAMO  , D’ALTRONDE SIAMO A NATALE

INFERMIERE2/ APPUNTO, FACCIAMO PRESTO CHE A CASA MI STANNO ASPETTANDO

INFERMIERE/ E PERCHE’ A ME NO? A NATALE TUTTE LE FAMIGLIE SONO RIUNITE,A QUEST’ORA STANNO PURE GIA’ MANGIANDO , GIA’ ME LI VEDO  IMMERSI NEL LORO SPAGHETTO A VONGOLE.,.

INFERMIERE2/  QUELL’ARAGOSTA ROSSA ROSSA CHE ASPETTA SOLO DI ESSERE MANGIATA, E POI L’INSALTA DI RINFORZO O’ BACCALA’ E…..

PARROCO/  E BASTA COSI, ADESSO ANDATE PRENDETEVI LA MIA    BENEDIZIONE  CHE DI QUESTI PERIODI , VALE MOLTO PIU’ DEL DENARO  E QUESTA SERA ANDATE IN CHIESA E CONFESSATEVI, NON PENSATE SOLO A MANGIARE IL BACCALA’  ( li benedice) PACE E BENE  

INFERMIERI/ PACE E BENE  PURE A VOI , ARRIVEDERCI ( escono)

I FIGLI / ARRIVEDERCI

DOTTORE/ ( le dà quasi un libro)  ECCO QUA, SIGNORA TERESA QUI VI HO SCRITTO TUTTO, LA CURA DURERA’ SETTE GIORNI, MA LE DICO CON TUTTA FRANCHEZZA CHE SE NON SI SVEGLIA ENTRO STASERA, LA SITUAZIONE DIVENTERA’  SEMPRE PIU’ DIFFICILE , MA NONOSTANTE TUTTO, IO SONO OTTIMISTA

PARROCO/ MA CERTO, SONO SICURO  ANCH’IO CHE ANDRA’ TUTTO BENE

TUTTI I FIGLI/ LO SIAMO ANCHE NOI

DOTTORE/ ADESSO PERDONATEMI MA  A CASA STANNO APETTANDO SOLO ME, PER INIZIARE IL PRANZO

PARROCO/ GIUSTO, ORMAI E’ QUASI ORA DI  CENA

TERESA/ DOTTORE GRAZIE DI TUTTO ,  QUANTO VI DEVO PER IL DISTURBO?

DOTTORE/  LASCIATE PERDERE, SIAMO A NATALE E UN ‘OPERA BUONA , ALMENO A NATALE LA SI DEVE FARE

PARROCO/ PAROLE SANTE… SIGNORA TERESA,  SCUSATEMI MA ADESSO VADO ANCH’IO, E MI RACCOMANDO , ABBIATE FEDE E VEDRETE CHE TUTTO ANDRA’ PER IL MEGLIO  DOTTO’ ANDIAMO

MADRE/  GRAZIE E  BUON NATALE

DOTTORE/PARROCO  ARRIVEDERCI ( escono)  ( STACCHETTO DI NATALE , ( riempire questa scena  facendo mettere i piatti a tavola dalla madre, sono tutti Molto tristi, qualcuno si alza e si siede in un angolo, qualcun altro lo va a prendere e lo riporta a tavolo due o tre vanno ad abbracciare la madre,  ognuno mostra la sua tristezza in un modo, in sottofondo la musica,  alla fine staranno tutti seduti, tranne la madre)

I FIGLI/ ARRIVEDERCI

MICHELE/ MAMMA E  ADESSO CHE FACCIAMO?

FIGLIO/ CI FACCIAMO IL NATALE SENZA PAPA’?

MADRE/  MA NO,  PAPA’ CI STA’,  SOLO CHE STA A LETTO,

FIGLIO/ E’ LA PRIMA VOLTA CHE  PAPA’ NON STA A TAVOLA INSIEME A NOI A NATALE

FIGLIO/  IO NON TENGO PIU’ FAME

FIGLIO/ E NEMMENO IO, SE NON MANGIA PURE PAPA’, IO NON MANGIO

FIGLIO/ IO  SE NON VIENE , ME NE VADO A LETTO INSIEME A LUI

FIGLIO/ MAMMA MA CHE POSSIAMO FARE PER AIUTARE PAPA’ ?

MADRE/  E CI VORREBBE UN MIRACOLO A MAMMA, NOI POSSIAMO SOLO PREGARE CHE GESU’ LO FA GUARIRE AL PIU’ PRESTO

FIGLIO/ GESU’ A NATALE UN MIRACOLO LO FA SEMPRE

FIGLIO/  MAMMA IO SE PAPA’ GUARISCE , NON LO VOGLIO PIU’  IL REGALO DI BABBO NATALE

FIGLIO/ E NEMMENO IO , SE PAPA’ GUARISCE RINUNCIO ALLA PLAYSTATION

FIGLIO/ E IO ALLA MIA BICICLETTA ROSSA

FIGLIO/ GESU TI PREGO FAI GUARIRE A PAPA’  E NOI RINUNCIAMO A TUTTI I REGALI CHE VOLEVAMO PER IL NATALE

FIGLIO/ MAMMA DICI CHE BASTA , CHE GESU’ CI SENTE’?

MAMMA/ MA CERTO CHE VI SENTE, GESU’ SENTE TUTTI E FA LA COSA PIU’ GIUSTA  ADESSO PERO’  FACCIAMO TUTTI INSIEME LA PREGHIERA DI NATALE  COME FACCIAMO OGNI ANNO ( tutti seduti pregano)

MADRE/ DIO BENEDICI QUESTO CIBO

TUTTI I FIGLI/ E FA CHE TUTTI L’AVRANNO

PADRE/ ( dolorante)  AH MAMMA MIA E CHE DOLORE DI TESTA

MADRE/ NICOLA…

FIGLI/ PAPA’ SI E’ SVEGLIATO, GRAZIE GESU’, VIVA GESU’  ( tutti attorno a Nicola)

FIGLIO/ PAPA’ CI HAI FATTO PRENDERE UNA PAURA

PADRE/ E PAURA DI CHE’, HO SOLO DORMITO UN PO’, SAPETE PAPA’ STA UN POCO STANCO, PERCHE’ PER FARVI CONTENTI A TUTTI QUANTI, PAPA’ DEVE LAVORARE , PERO’ MI DEVO PURE RIPOSARE OGNI TANTO,  E QUANDO NON LO FACCIO MI SENTO MALE,

FIGLIO/ E ADESSO COME TI SENTI PAPA’?

PADRE/ E ADESSO STO BENE, STO DORMENDO DA UN SACCO DI TEMPO, MI SONO RIPOSATO….AH FETENTONI  AVETE INIZIATO A MANGIARE SENZA DI ME…LO SAPETE CHE SIETE DEI FIGLI CATTIVELLI , SE CONTINUATE COSI’ BABBO NATALE NON VI PORTA PROPRIO NIENTE

FIGLIO/ LO SAPPIAMO, ABBIAMO RINUNCIATO A TUTTI I REGALI  PER FARTI GUARIRE

PADRE/ TERESA MA TU LI SENTI, QUESTI MI PRENDONO IN GIRO

MADRE/ NO, NO E’ LA VERITA’ HANNO RINUNCIATO AI REGALI

FIGLIO/ MA SI PAPA’ CHE CE NE IMPORTA DEI REGALI, LA COSA PIU’ IMPORTANTE E ‘ CHE STIAMO TUTTI BENE  E CHE CI VOGLIAMO BENE

PADRE/ DA NON CREDERE, E VOI  NON CI RIMANENTE MALE CHE BABBO NATALE A TUTTI I BAMBINI PORTA I REGALI E A VOI NO?

FIGLIO/ PAPA’ IL MIGLIOR REGALO CHE POTEVAMO AVERE , E’ CHE TU STAI BENE E PASSI IL NATALE INSIEME A NOI

PADRE/ GRAZIE A PAPA’,  MA VOI NON ME LA CONTATE GIUSTA

FIGLIO/ E VA BE’ PER QUESTO ANNO E’ ANDATA COSI’…MA PER L’ANNO PROSSIMO, I REGALI LI VOGLIAMO , MICA TI AMMMALI UN'ALTRA VOLTA?

PADRE/  NO, NO L’ANNO PROSSIMO, STARO’ BENISSIMO VE LO PROMETTO  , SU ADESSO SEDIAMOCI E MANGIAMO TUTTI INSIEME

FIGLIO/  ( al pubblico sul proscenio) E RICORDATEVI TUTTI , CHE A NATALE  IL REGALO  PIU’ BELLO CHE SI PUO’ FARE  E STARE TUTTI INSIEME IN FAMIGLIA , SCUSATE, MA ADESSO  CHIUDO LA PORTA….( gridato) SIPARIO

TUTTI/ BUON NATALE    ( si chiude il sipario –  CANZONE SIAMO TUTTI CONTENTI.  )

F I N E

 

Puoi ascoltare le canzoni inserite nel CD dello spettacolo

 direttamente sul sito della’autore Vai su http://www.orestedesantis.com 

oppure scrivi a  orestedesantis@libero.it

ALTRE OPERE  DELLO STESSO AUTORE http://www.orestedesantis.com/teatroperbambini/teatro.htm

    Questo copione è stato visto
  • 1 volte nelle ultime 48 ore
  • 3 volte nell' ultima settimana
  • 8 volte nell' ultimo mese
  • 13 volte nell' arco di un'anno