Il mondo di sopra

Stampa questo copione

IL SEMINO CHE NON VOLEVA CRESCERE

                                                                                                                      IV C Via Amantea

Il Mondo di Sopra

drammaturgia di P.Schiavo, liberamente ispirato a

“ Le favole che aiutano a crescere”.

Personaggi e interpreti in ordine di apparizione

1- PUK Gianluca R,  PIK   Lucrezia, PAK Leonardo Samà

2- GELSO   Alessandro, MARGHERITA Elisa, PANSE’ Romina, ORCHIDEA Valeria

3- SEM Luca, MINO  Lorenzo , LILLA Sofia, ROSA M.Vittoria, TULI Andrei

4- PAN Mario, AZALEA Gaia, Pik, Puk, Pak

5- IRIS Filippo, GLICINE Gabriele, VIOLA Karen, GIGLIO Zeno

6- Begonia Maria, Papavero   Matteo  Mughetto  Giacomo  Garofano Guglielmo

                                                                      

                                                                                             

                                                                      

1° Scena: VEGETALIA.                                                             

SCENA 1à. Pik, Puk,Pak. Buio.

Pak                 Io vorreisapere dove siamo finiti questa volta.

Puk                Aspetta e vedrai

Pak                 Pik se tu lo sai per favore dimmi dove siamo…non riesco a vedere un                             accidente

Pik                  Certo che non vedi un accidente, è buio!

Pak                 Insomma dove ci troviamo?

Pik                  (accende una torcia e si illuAzalea il viso)     Indovina indovinello…

Pak                 (accende la sua torcia)Ti sembra questo il momento di fare degli indovinelli!

Pik                  Io conosco una gran giostra - Di girare non fa mostra - Eppure è sempre in                    movimento - e non si ferma un solo momento.

Pak                 Mi arrendo

Pik                  Tutti quanti fa girare - senza farsi mai pagare. - Tutti quanti porta a spasso

                        senza fare alcun fracasso….

Puk                (accende la sua torcia)  Terra! Terra!

Pik                  Esatto! Si tratta del pianeta Terra!

Pak                 Non ci credo.

Puk                E’ come dico io!

Pak                 Volete dire che siamo di nuovo sulla terra?

Pik                  Si ma non la terra di prima…siamo sulla terra ma è… un’altra terra.

Pak                 Perché quante terre ci sarebbero?

Puk                            Infinite!

Pak                 Non è vero!

Puk                Nel cielo… oltre alle stelle… ci sono anche tanti pianeti… proprio come la nostra Terra.

Pik                  Oddio! Adesso inizia a fare il sapientone….

Puk                ..e poi ci sono anche mondi infinitamente piccoli, che spesso stanno proprio                 sotto il nostro naso.

Pik prende la lente e mostra a Pak qualcosa sotto il naso di Puk. Pak fa il gesto di prendere fra due dita qualcosa di molto piccolo.

Puk                Che fate?

Pak                 Ti ho tolto un piccolo mondo sotto il tuo naso…che schifo.

Pik                  Ci sono anche mondi che stanno spesso sotto… il nostro sedere

Pak                 (Si alza di scatto) Ah! Cosa? Dove? Dove?

Puk                E volete stare zitti? Fatemi finire! Dunque stavo dicendo che                                             proprio sotto i nostri piedi…. c’è?...

Pik e Pak       Che c’è? sollevano i piedi e si guardano le suole

Puk                C’è il mondo di Vegetalia!

Pik e Pak ridono

Pak                 Che scoperta! Patate, carote, zucchine….

Pik                  A me i minestroni non sono mai piaciuti….

Puk                Uffa! Insomma, Vegetalia è un mondo , verde e pieno di fiori, con colori                          meravigliosi e brillanti. Perché a Vegetalia gli abitanti sono tutte piante

Pik                  Ma allora è un pizza! Sempre fermi allo stesso posto!

Pak                 Solo acqua da bere, niente aranciata o Coca Cola!

Pik                  Se è per questo allora niente bistecche!

Pak                 E neppure pasta alla carbonara!

Pik                  Pensa che tristezza!

Pak                 Mai che si possa andare in giro con gli amici o scambiare due parole.

Pik                  Si, una vita noiosa.

Puk                Non vero. Perché la vita di un abitante di Vegetalia inizia quando è un                           piccolo semino e vive sottoterra, va a scuola con gli amici, chiacchiera, litiga,                fa i compiti

Pak                 I compiti! Ecco lo sapevo che c’era qualcosa che non andava….

Pik                  Ma che dici…i semi che fanno i compiti?

Pak                 Ma chi credi di prendere in giro, eh?

Puk                            Bè, i semini non studiano le stesse cose che studiano noi

Pik                  Ah, ma allora fai sul serio?

Puk                Anche loro studiano le poesie, volete vedere?

Pik e Pak       Si, si!

Puk                E allora chiudete quelle boccacce e fate silenzio.

Pik                  Forse se appoggiamo le nostre orecchie sul terreno possiamo sentire qualcosa…

Puk                Faremo di meglio. Guardate un po’, voi non ve ne siete accorti, ma siamo già su Vegetalia…

Pik, Puk e Pak sul percorso spiano con cannocchiali l’azione appollaiati l’uno sull’altro sul percorso a sx.

2° Scena. LA PAURA. TUTTI

Musica. Tutti entrano da dx e da sx, guardandosi intorno. Si fermano al centro rivolti verso il pubblico: paura. Indietreggiano…salgono sul percorso e guardano lontano, anche con l’aiuto di cannocchiali.

3° Scena:  I PREPARATIVI   :Gelso, Pansè, Margherita, Orchidea

GELSO                      Dobbiamo decidere chi di noi si…lancerà per primo?

PANSE’                    Io no. Scordatevelo. Io ho paura.

MARGHERITA         Avanti chi di voi ha il coraggio di uscire per primo allo scoperto?

Tutti                            Io! Anch’io! Io si!

Pansè                                   Andate pure avanti, io per ora… resto qui.

ORCHIDEA              Anche io!

MARGHERITA         Ma come proprio tu che sei più del doppio di me!?

GELSO                      Non dite idiozie…Nessuno si può fermare quì!

PANSE’                    Ma io amo questo posto!

MARGHERITA         Anch’io! Ma non possiamo restare!

PANSE’                                E allora dovrete provare ad alzarmi da qui! E se ci riuscite mi porterete in spalla, fino alla fine del viaggio!( Finge di aggrapparsi con tutta la forza)

ORCHIDEA              E a me… dovrete farmi volare via! Avanti provateci!

GELSO                                 Allora facciamo testa o croce…ma prima o poi dobbiamo lasciare tutti questo posto. E’ chiaro?

TUTTI                         Testa…croce…croce…testa…testa

ORCHIDEA              No! Non vale! Non è caduta piatta…non è ne testa ne croce!

MARGHERITA         Ho capito…Uffà! Torniamo ai metodi infantili!... Quattro vecchie sul sofà - una che fila, una che taglia

ORCHIDEA              - una che fa cappelli di paglia…

PANSE’                    una che fa coltelli d’argento - per tagliare la testa al vento…

                                   Bene tu sarai la prima e io…io me ne vado

MARGHERITA         Aspetta, dove vai? Non avete più l’età per fare le bambine ormai…

PANSE’                    Va bene resto ma io tanto… non esco!

GELSO                      Lasciala stare, prima o poi cambierà idea!

MARGHERITA         Bene! Io esco per prima ma non voglio restare sola, chiaro?

ORCHIDEA              Ma perché non uscite voi e la smettete di rompere le scatole agli altri?!

GELSO                      AH! benissimo…adesso volete fare tutti i ribelli come Sem e AMINO?

MARGHERITA         Ma a proposito…dove è finito Sem?

GELSO                      In qualche guaio come al solito!

MARGHERITA         Ma se era qui con noi un attimo fa!?

PANSE’                    Si, ma qui non c’è!

GELSO                      Non aveva promesso che avrebbe fatto gli allenamenti con noi oggi!?

ORCHIDEA              Andiamo a cercarlo che un giorno o l’altro lui e i suoi amici rischiano di                          mettersi davvero nei guai.

(musica. scendono lentamente dal percorso tutti in fila dal lato sx)

PANSE’                    Sem! AMINO dove siete!

GELSO                      Tuli lascia perdere quelle teste calde, tu non sei come loro!

ORCHIDEA              Sem! Ti prego, dobbiamo andarcene da quì!

TUTTI                         Sem! Sem!  Escono tutti

4° Scena:   Il Dubbio.    Sem, MINO, TULI, LILLA,  Rosa

 (Si apre il sipario. Sem sta sdraiato a scrivere su un quaderno, poi entrano gli altri)

SEM                                      Lettera ai genitori.(Scrive) Mi dispiace darvi questo dolore ma temo di non farcela nemmeno quest’anno…ormai la primavera e’ arrivata e io sono rimasto molto indietro. 

MINO                       Ciao Sem.

SEM                           Ciao ragazzi.

LILLA                         Sem, che fai qui da solo?

SEM                           Scrivo poesie

ROSA                                    Davvero? Che bello! Fammi leggere!

SEM                                      No, ti prego, dammelo! ( Cerca di sottrarre il quaderno a ROSA)

ROSA                        Sem, scrivere poesie è una cosa bellissima! 

TULI                           (Afferrando il quaderno) Mio!  

Libero giovane… libero vecchio…libera l’acqua… che fugge dal secchio? Ma che roba è (Ride e lo passa a LILLA)

SEM                           Dammelo! Voi non potete capire!(scende)

LILLA                                     Libera donna…libero uomo…libero bosco… e libero gnomo? Carina! (lo prende MINO)

SEM                           Dammelo ho detto!

MINO                        Libero pesce in libero mare… (ride)

ROSA                                    (Rosa gli toglie il quaderno di mano) Zitto, basta!...Libero pesce in libero mare…Io cresco libero… se posso giocare!

                                   Ma vorrei liberi… tutti i bambini - quelli lontani e quelli vicini.

TULI                           Ma tu non stai bene!

SEM                                      Ridammelo!E piantatela! Questi sono affari miei!(si riprende il quaderno)

ROSA                                    Non ti preoccupare, non te lo rubiamo mica!

LILLA                         Non immaginavo fossi diventato poeta

SEM                           Troppe cose… non immaginate di me

TULI                           Non sentivi…ti cercavano tutti prima…( lui non reagisce) No eh?

Gli amici si guardano, gli uni con gli altri con aria interrogativa

LILLA                         Hai visto che freddo che fa oggi?

MINO                       Speriamo che nevichi!

ROSA                                    Si come no, la neve di primavera!

SEM                           Magari, io adoro la neve!

LILLA                                     Anche io! La neve che poi passa piano piano nella terra

TULI                                       Si! e si trasforma in quell’acqua così saporita, mmhhh!

SEM                                      E’ vero! Chissà perché è così buona?

ROSA                                    Se aveste ascoltato qualche lezione della maestra Margherita forse                                 sapevate anche la risposta. Ma tanto a voi non vi interessa niente                                                della scuola.

MINO                       Uffa Rosa sei sempre la solita rompiscatole!

ROSA                        E voi non crescerete mai!

MINO                        Meglio così, io non voglio crescere.

SEM                           Nemmeno tu e perché?

LILLA                                     Perché lui è pigro e non si vuole impegnare. Peccato

TULI                                       Non vuole sforzarsi… ad allungare le radici.

MINO                                     Non è vero, le radici io le allungo e come… vuoi vedere?

TULI                                       Poppante!

MINO                                     Bradipo!

TULI                                       Mollusco!

Tuli e MINO iniziano a fare a botte.Sem interviene. Tutti molto aggressivi.

SEM                                      Basta avanti smettetela!

MINO                                     Hai visto come le allungo le radici!

ROSA                                    Si ma non è così che si devono allungare!

LILLA                                     Non hai ancora capito che devi studiare la geometria!

MINO                                     Studiala te!

SEM                                      Ma voi mi sapete dire a cosa serve questa geometria?!

ROSA                                    Serve a capire come aggirare i sassi che ci troviamo davanti al nostro                  cammino!

TUL/MIN                               (Ridendo) Per aggirare i sassi…!?

SEM                                      E per questa stupidaggine… ci vuole la geometria?

ROSA                                    Piantatela di fare gli idioti! E iniziate a dimostrare che non lo siete!

LILLA                                     Noiosi, antipatici e scansafatiche!

MINO                                     Non è vero! E’ che non si sa com’è questo mondo di sopra. E se poi è                 brutto?

SEM                                      Già e se poi fa schifo?

MINO                                     E se non cresciamo nel modo giusto?

SEM                                      E se non ci spuntano…               

TULI                                       I  denti?!   ( Ridono)

SEM                                      E se non ci spuntano rami e…foglie?

LILLA                                     In effetti nessuno sa come sia questo mondo di sopra. Il vecchio Giacinto racconta cose molto strane.

TULI               Si, dice che c’é un posto con poco sole e con un vento della miseria.

ROSA            Ma Giacinto è solo un vecchio seme brontolone! Non bisogna dargli retta!

LILLA             Non è vero ho sentito storie di semi che non sono riusciti a crescere nel modo giusto!

TULI               Lo so, dicono che non sono mai arrivati al mondo di sopra….        

ROSA            Sono tutte sciocchezze! Se ascoltate bene si sentono i rumori del mondo di sopra. Dei suoni bellissimi. Sembra una musica incantata.

5° Scena:   Il Mondo di Sopra.   Tutti

(Musica  - Coreografia. Mino e Tuli spiano sul percorso, poi tornano da Sem.)

MINO              Forse ha ragione Rosa. Ci aspettano grandi cose lassù      

SEM               Invece credo proprio  che hai ragione tu e ho capito che cosa dobbiamo fare

MINO              Cosa?

SEM                           Possiamo decidere di rimanere semi per sempre.

TULI               Si, vi prego! Restiamo qui comodi comodi al calduccio

MINO              Ma state scherzando vero?

SEM               Ma si! E’ inutile rischiare!

ROSA            Si, ma pensa  quante cose potremmo conoscere e fare fuori di qui

SEM               No. Pensa che pacchia! Nessun impegno, nessuna fatica.

LILLA             Però è vero! Staremo sempre in vacanza e non dovremmo più studiare le lezioni della maestra Margherita.

TULI               Si, tanto non ci serviranno più.

ROSA            Ti prego Lilla non ti ci mettere pure tu…

SCENA 6°  Il Confronto: Gelso, Pansè, Margherita, Orchidea, Sem, Mino, Tuli, Lilla, Rosa    Entra il 1° Gruppo ( I gruppi si fronteggiano: uno sul palco e l’altro sotto a sx)

GELSO                                 Abbiamo sentito bene?

MARGHERITA         Che cosa avete detto?

ROSA                                    Margherita! Qui sono tutti matti! Ti prego, facciamo qualcosa!

GELSO                                 Amici, è ora di cominciare ad usare la testa…anch’io sono felice qui e ora, ma mi sembra sciocco rinunciare a crescere.

MARGHERITA         Sarebbe un peccato fermarci proprio adesso.

GELSO                                 Si proprio adesso che  sta per arrivare il bello!

MARGHERITA         E’ vero, dobbiamo assolutamente andare avanti!

PANSé                                  Io resto con loro!

ORCHIDEA              No, non farlo! Anch’io ho paura…a volte faccio fatica a seguire                 le lezioni, ma tu, Pansè… tu capisci tutto!

PANSE’                                Non è vero!

GELSO                                 Ma sì! Tu sei brava! Riesci sempre a raccontare qualcosa, mentre io                     se non studio faccio scena muta!

MARGHERITA         Ma che brava! E’ più furba di voi. Lei ascolta in classe!

PANSE’                                Non è vero! Io dico solo quelle quattro cose che mi vengono in mente.

GELSO                                 Anch’io spesso sono  pigro…

PANSE’                                A te (ti) aiuta sempre tua madre, a me invece nessuno!

MARGHERITA         E io? Che dovrei dire? Nessuno mi annaffia, nessuno mi cura…io                                   sono Margherita e  la  mia famiglia fa parte dei semplici fiori di campo.

GELSO                                 E allora? Io sono Gelso. Anche la mia famiglia non è nobile come la                    loro ma noi siamo più forti!

ORCHIDEA                          Certo, un’orchidea è tutta un’altra cosa, tutta un’altra classe.

ROSA                                    Si ma tu sei troppo esigente vanitosa e delicata!

MARGHERITA         Ma che c’entra,  il bello è proprio questo. Che siamo diversi!

PANSE’                                E’ vero, sai che noia Vegetalia con un solo colore.

GELSO                                 Certo! Sarebbe come il mondo con una razza sola

SEM                                      Basta! Smettetela di parlare! andate a convincere qualcun altro , io so                 ciò che voglio o non voglio fare!

GELSO                                 Sem, ti prego, cerca di ragionare.

SEM                                      E’ inutile rischiare quando si sta bene così.

GELSO                                 Ma non si può restare così tutta la vita.

MINO                                     Ha ragione Sem, anch’io rimarrò nel mondo di sotto!

ORCHIDEA                          Anche io! E se non volete stare con me non siete più amici miei!

MARGHERITA         Aspetta! Piantala di nasconderti! Vuoi restare un brutto anatroccolo!?

PANSE’                                Io non posso abbandonarli! Sono miei fratelli!

GELSO                                 Ferma! Dove vai?!

Gelso- Margh           Dove credete di andare voi!

SEM                                      Scappo, vado nel lontano di là.

TULI                                       Si, dove nessuno ci potrà far crescere per forza!

MARG. Gelso           Seguiamoli!

Tutti                                       Si! Seguiamoli!

SCENA 7°  I RIBELLI. Tutti . Musica. Azione coreografica

(Quando 1° e 2° gruppo sono pronti sul percorso, gli altri sempre seguendo il ritmo della musica, escono nel backstage)

SCENA  8°LA FUGA. Gelso, Pansè, Margherita, Orchidea. Sem, Mino, Tuli, Lilla, Rosa

1- SEM                                  Ragazzi! Attenti alla testa!

2- ROSA                               Guarda! E’ pieno di radici!

3- TULI                                  Mamma mia che freddo!

4 - LILLA                               Che razza di posto…io ho paura!

5 - MINO                               Chissà se ci vive qualcuno?

6 - GELSO                            Ma figurati se in un posto del genere ci vive qualcuno

7 – PANSE’                          E’ un luogo terribile!

8 - MARGHERITA   Siamo sicuri che è la galleria giusta?

9 – ORCHIDEA       E’ pieno di vermi…Si scivola…aiutooo!

1 - SEM                                 Fate attenzione ! Se cade uno cadiamo tutti!

2 - ROSA                  Forse è meglio consultare la mappa (in ginocchio in proscenio apre     la mappa, tutti si radunano con le torce puntate sulla mappa)

3 - TULI                                 Brava ROSA altrimenti ci perdiamo

4 - LILLA                               (guardando la mappa) Dove siamo noi adesso?

5 - MINO                               Dovremmo essere qui (indica un punto sulla mappa)

6 - GELSO                            No! Non abbiamo fatto tutta questa strada!

7 – PANSE’                          Io voglio tornare a casa!

8 - MARGHERITA   Dobbiamo saltare nel canale: deve essere da queste parti.

9 - ORCHIDEA        Quanto è alto?

1 - SEM                                 La corrente è forte ma l’acqua non è profonda…

2 - ROSA                              Forse un metro…possiamo camminare…

3 - TULI                                 Si camminiamo altrimenti la corrente ci trascina via …(estrae dallo                      zaino una maschera da sub e la indossa)

4 - LILLA                               Proviamo a tenerci tutti per mano

5 - MINO                               Si, così potremo resistere meglio alla corrente!

6 - GELSO                            (preparandosi a saltare) Buona idea! Dai! Siamo pronti?

7 – PANSE’                          Aspettate io non ci riesco

8 - MARGHERITA   Non c’è pericolo! L’acqua è bassa!

9 – ORCHIDEA       Dai ragazzi siamo quasi vicini alla grande collina!

1  - SEM                                                       Si! E ‘ proprio alla fine di questo canale!

2- ROSA                                                       Siamo sicuri che sia la collina giusta?

MARGHERITA- SEM                     SI! Nessuna paura venite!

9° Scena:  La buona strada.   PIK, PUK, PAK, AZALEA, PAN, GIGLIO

(Musica e spariscono nel back stage. Entrano AZALEA e  PAN e  si scontrano con Pik, Puk e Pak sul percorso)

PAN/AZALEA                      Scusate! Scusate!

AZALEA                               Non stavo guardando dove mettevo le radici.

Pik                              Ce ne siamo accorti.

Pak                            Ma cosa è quella faccia?

Puk                            C’è qualcosa che vi preoccupa?

PAN                           No…niente.

AZALEA                    Avanti diglielo!

PAN                           Sono un po’…stanco

Pik                              Con noi puoi parlare…

Pak                            Già, magari possiamo darti un buon consiglio.

Puk                            Avanti, sappiamo mantenere i segreti noi!

PAN                           Ho pa-pa-pa paura di essere un buono a nulla.

Pik                              Ma senti senti…

Pak                            Senti che roba!

Puk                            E perché pensi pensieri così schifosi?

PAN                                       Perché io e il mio amico Sam abbiamo paura… di andare nel mondo di sopra.

AZALEA                               Anche AMINO dice che non ci dobbiamo neanche provare… e anche Tuli dice che dobbiamo rimanere qua sotto… per sempre

Pik                              Ma guarda un pò!

Pak                            E voi fate sempre ciò che loro fanno o vi dicono di fare?

PAN                           Se non lo faccio poi ho paura…

P.P.P.                        Paura?

AZALEA                    Io ho paura di restare sola.

PAN                           Anch’io

Puk                            E pensate che restare seme sia una buona idea?

PAN/AZALEA          No! Per niente!

Pik                              Ah, meno male!

Pak                            E’ saggio ragionare con la propria testa, no?!

Puk                            Tiratemi fuori subito un pensiero positivo!

AZALEA                    Non so… forse bisognerebbe provare a crescere…

PAN                           Si…anche se facciamo un po’ di fatica.

Pik                                         Pensiero abbastanza positivo… ma potete fare di meglio.

Puk                                        Direi che questi ragazzini hanno bisogno di un po’ di addestramento

Pak                                        Si portiamoli al campo!

PAN/AZALEA          Dove, quale campo?

Pik                                         Il nostro campo di addestramento per superare le avversità della vita.

AZALEA                               Ma io veramente…non so se…

Puk                                        Nessuna paura andiamo!

PAN                                       Ma io non sono capace…

Puk                                        Non sei capace a fare cosa?

PAN                                       Non sono capace a fare quello che bisogna fare…

Pak                                        Ma se non sai di cosa si tratta…

PAN                                       Appunto

Pik                                         Appunto cosa? In ogni cosa c’è sempre una prima cosa?

PAN                                       Che?

Puk                                        Vuol dire che c’è sempre una prima volta, no!?

PAN                                       E’ vero ma…

PaK                                        Nessun ma…andiamo!

Scena 10: "Il campo di addestramento" Pan, Azalea, Giglio, Iris, Glicine, Viola , Pik,Puk,Pak

Giglio             Se volete davvero entrare nel campus, dovrete meritarvelo!

Tutti                Siiii!!!!

Giglio             E dimostrare di non essere ragazzi qualsiasi!

Tutti                Siiii!!!

Giglio             Di non essere uguali a tutti gli altri!

Tutti                No!!! Si!

Giglio             Bene.

AZALEA        (Agli altri) Ma come si fa a dimostrare di non essere dei ragazzi qualsiasi?

IRIS                Devi saper fare qualcosa che gli altri non fanno

Pan-Aza        Si ma cosa?

GIGLIO          Inventa, sii creativo...

PAN-AZA      E’ una parola!

IRIS                Mache vuol dire “… non essere uguale agli altri”, secondo voi?

GIGLIO          Avere qualcosa che gli altri non hanno

PAN               Si! Tipo due nasi…

Gli-Aza          Se buonanotte!

GIGLIO          Oppure… non avere qualcosa che tutti hanno.

PAN               Si, tipo..senza bocca, senza orecchie! Mostra facce buffe

Aza-Pan        Ehhh?

Glicine           Si certo, allora ci portiamo un muto, un sordo e un senza cervello… e vengono presi subito!?

VIOLA            Ragazzi non si scherza su queste cose!

PAN               I senza cervello no… perché il mondo è pieno di senza cervello

Glicine           Oppure arriva un cinese, un indiano o un musulmano e vengono presi perché sono diversi!

Viola              Ma che significa? Siamo tutti diversi!

IRIS                Certo! Diverso sono io perchè non sono come te!

Giglio             Siete sulla buona strada ragazzi avanti…Continuate così!

Tutti                Come?/Così come?

Giglio             Continuate a seguire la vostra... Gesto fortemente espressivo

AZALEA        Ho capito! Forse bisogna seguire la propria vocazione…

PAN               Seh!

Giglio             Si ma ti manca decisione. Ricorda! Ciò che si dice va affermato con maggiore convinzione.

PAN               E' giusto.

Giglio             E tu non mi pigliare per fesso...

PAN               No, no scusa...

Giglio             Tu devi imparare… a credere in te stesso.

PAN               Si… ma posso essere dei vostri… lo stesso?

Giglio             Ok puoi stare… ma pensa bene…  come ti devi comportare.

PAN               Grazie, grazie…

Giglio             Rifletti sempre… prima di parlare… e non  partire a precipizio…con l’esprimere un giudizio.

PAN               (Si muove come chi fatica a trattenere la pipì) lei davvero mi procura grande benefizio...scusate Esce Pan per fare pipì

Giglio             Forte L’importante è non farsela addosso …da nessun orifizio!

Tutti ridono ed escono.

AZALEA                    Scusatelo è l’emozione!

Giglio                         Calma, calma, nessun esame, nessun giorno del giudizio!

Giglio e gli altri escono. Rientra Pan allacciandosi i pantaloni

Puk                                        Hai capito adesso?

Pak                                        Voi semi avete dentro un tesoro!

Puk                                        Un tesoro che vi serve  per diventare delle belle piante. Forti e sane.

AZALEA                               Si!Anche mio nonno me lo dice sempre!

Pik                                         Ma guai se fate passare il tempo inutilmente!

 Pak                                       Il vostro tesoro morirà!

Puk                           E noi resteremo tristi per tutta la vita.     

SCENA 11 : IL Vento. TUTTI

 (Si sente il rumore del vento e poi delle voci. Entrano tutti: coreografia del vento )

Voce off        Tutto quello che vi serve per diventare piante rigogliose è lì, dentro di voi.

PAN/AZALEA          Chi è?

Pik-Puk-Pak E’ la voce del vento.

Voce off        Dovete solo credere in quello che fate.

PAN/AZALEA          D’accordo ci crederò!

Voce off        Ma dovete volerlo davvero

PAN/AZALEA          (prende per mano Pan)  Si lo giuro, lo voglio!

Voce off        I soli limiti che potete incontrare sono quelli che vi imponete da soli!

TUTTI             Mormorio generale Si! E’ vero! E’ giusto!

Voce off        Tu hai un tesoro dentro di te e puoi farcela!

Tutti                Tu hai un tesoro dentro di te e puoi farcela! (allontanandosi)

PAN/AZALEA          Si, io ho un tesoro dentro di me e posso farcela

Pik, Puk e Pak si allontanano seguiti da Pan e Azalea... Gli altri si dirigono

SCENA  12°:  La Difesa dell' ambiente. GIGLIO, VIOLA, IRIS, GLICINE poi Pan                                                                    e Azalea

GIGLIO          Bene ragazzi. E’ arrivato il momento di ricordare le leggi fondamentali                             di Vegetalia per il rispetto dell’ambiente. Siete pronti?

Tutti                Siii!!!

VIOLA                        Vegetalia rispetta il paesaggio! Vegetalia protegge l’ambiente e lo cura.

IRIS                Vegetalia vuol dare alla gente, acqua, terra e aria pura.

Tutti                Acqua terra e aria pura!

GIGLIO          E’ questa la grande ricchezza promessa ai suoi cittadini!

Glicine           Si! E tutti la devono avere : grandi, anziani e bambinii!

Tutti                            Grandi, anziani e bambini!

IRIS                            Non è una ricchezza infinita,

VIOLA                                   Non è una ricchezza infinita, eppure c’è chi non capisce!

GLICINE                   la spreca, la ignora, la offende, oppure se ne impadronisce

Tutti                            Se ne impadronisce!

IRIS                                       Riempie di case le coste e versa veleni nei fiumi!

GLICINE                   Appicca il fuoco nei boschi e soffia nell’aria i suoi fumi!

VIOLA-IRIS               Basta con lo spreco e con la sporcizia!

GIGLIO                                  Forza, tutti insieme! Cosa vogliamo?

Tutti                            Acqua, terra e aria pura! (Tutti applaudono)

GIGLIO                      Bene ragazzi, prima di uscire fuori ricordiamoci ancora una volta                                      che:….

VIOLA                                    Il mondo è nostro e dobbiamo rispettarlo!

Tutti                            Il mondo è nostro e dobbiamo rispettarlo!

Rientra Pan, trafelato, come dopo una lunga corsa...

IRIS                Ehi Pan, ma dove ti eri cacciato?!

GLICINE        ti abbiamo cercato per la partita.

IRIS                Ma cosa ti è successo, hai visto un ufo?

GLICINE                   Pan, sveglia……OH,oh… hai perso la parola?

AZALEA                Entrando affannata e sconvolta Ragazzi non potete capire...

IRIS                       Vi siete affacciati sul mondo di sopra… dite la verità?

PAN                                  Come risvegliandosi Eh? Cosa? Chi? Dove?

Ridono

VIOLA                                   Calma, un bel respiro e iniziate dall’inizio.

PAN                                       No, non posso…

AZALEA                               Voi non potete immaginare…

PAN                                       Sono troppo agitato...

VIOLA                                   Beh la primavera è arrivata…anch’io sono nervosa.

IRIS                                       Sentite anche voi… la frenesia di uscire fuori?

Pan-Aza                   Si, tanta! Altrochè

GLICINE                               Allora siete in gamba ragazzi, io non vedo l’ora!

IRIS                                       Ma Sem e gli altri?

PAN-AZA                             Niente, non siamo riusciti a trovarli.

VIOLA                                   Oh, lasciateli perdere quelli lì. Ognuno prende la sua strada.

GLICINE                               Giusto. Ci abbiamo provato. E se loro hanno deciso di restare semi                      nessuno oramai può fargli cambiare idea.

PAn-AZA                  No! Li dobbiamo trovare!

PAN-IRIS                  Si! Ci dobbiamo provare almeno!

GIGLIO                      Silenzio è il momento della geometria!

VIOLA                                   Esatto, oggi parleremo dell’importanza della geometria per una                                         crescita sana e robusta.

PAN                           Ma perché è così importante la geometria?

IRIS                            (Si alza) Per  riuscire a calcolare la traiettoria di crescita delle radici.

VIOLA                                   Bravo Iris! E cosa si deve fare?

GLICINE                   ( Si alza) Si devono evitare i sassi che si mettono sempre in mezzo e                               danno tanto fastidio.

VIOLA                                   Chi di voi è in grado di dirmi quante linee ci sono?

PAN-AZA                  ( Si alza) Curva, retta, ondulata e a zig-zag.

GIGLIO                                  Che cos’è una linea retta? (tracciano in modi diversi con il corpo una             linea retta) Bene

VIOLA                                   Che cos’è una linea curva? (tracciano con il corpo  una linea curva)

                                   E un cerchio? (qualcuno può fare una ruota)

GIGLIO                                  Benissimo.

VIOLA                                   E questo per noi è molto importante perché tra poco saremo pronti a                    crescere

GLICINE                               E se saremo preparati e avremo fiducia in noi stessi tutto andrà bene

IRIS                                       Perché abbiamo un tesoro dentro di noi! E possiamo farcela! Vero                        Pan?

Si alzano uno dopo l’altro

PAN                                       io ho un tesoro dentro di me e posso farcela

IRIS-VIOLA                          io ho un tesoro dentro di me e posso farcela

GLICINE                              Io ho un tesoro dentro di me e posso farcela

VIOLA                                               Ragazzi! Non abbiamo più molto tempo.

GIGLIO                                              Si, preparate i bagagli…Dobbiamo fare in fretta!

IRIS                                       Andiamo a cercare Sem e gli altri!

Tutti                                       Sem! MINO! Dove siete!!!

PAN e AZA                          Dove siete tutti??

VIOLA                                               Non so perché…. ma sento che sono andati… da questa parte.

SCENA   13. La Partenza.       Begonia , Papavero,  Mughetto,  Garofano, Pan,Azalea

 ( Salgono sul percorso)

1- Papavero                         Sono passati da quì.

2 - Begonia                          Si! Guarda! Seguiamo le impronte!

3 - Mughetto                         Perché non proviamo a cercare una scorciatoia.

4- Garofano                          No!Io non voglio perdermi

5 - Pan-AZA                         Nemmeno io

1 - Papavero                        Si ma dobbiamo fermarli prima che sia troppo tardi.

2 - Begonia                          Guarda! Sembra la caverna   di Polifemo

3 - Mughetto                         Perché ci sei mai stato?!

 4 - Pan-AZA                                    Che freddo!

5 - Garofano                         Tu non hai freddo. Hai fifa!

1 – Papavero            Accidenti! Qui le impronte si perdono…

2 - Begonia                          Eppure…dove sono finiti?

3 – Mughetto                                   E se sono stati divorati da qualche bestia feroce?

4 – Azalea                                        (Scivolando) Aiuto!!!

5 – Garof-Pan                      Fermi tutti!

1 - Papavero                                    Che c’è? Che succede?

2 – Begonia                                     Azalea è scivolata nel pozzo!

3 - Mughetto                                    Ecco forse dove sono finiti tutti! Nel pozzo!

4 - Garof-Pan                       Dobbiamo tirarla fuori! Forza!

1 - Papavero                                    Guardate! Qui c’è un altro buco profondo!                   

2 – Begonia                                     Piano, piano se no ci finiamo tutti dentro!

3 - Mughetto                                    Ehi! Viola riesci a sentirci!

4 – Garofano                                               Viola! Rispondi! Entra Pan

PAN                                                  Tenete forte la corda! Scendo a salvarla

(Un capo della corda è attaccato alla vita di Pan l’altro capo è abbastanza lungo da permettere a tutti di sostenerlo)

Aza- PAN                          (fuori campo) Non c’è pericolo! Venite  a vedere!

Papav-Beg.                          No! Tornate su voi! Si lega la corda alla vita per aprire la mappa

Azalea                                   E’ pieno di pietre che luccicano!

Mughetto                              Scendi a vedere io non mi fido

Garofano                  Allora … vi muovete o no?!

PAN                                       Forza! Che aspettate?

Azalea                                   E’ pieno di cose squisite da mangiare!

Mughetto                              Quand’è così…mi ci butto!

Garofano                              Scendendo Arrivo!

Begonia                                Arrivo anch’io

Papavero                              ( Guardando la mappa) Ragazzi! Abbiamo preso una strada senza                     uscita!

PAN-Aza                              Non ti preoccupare scendi!

Mughetto                              Scendi che poi torneremo indietro!

Papavero                              Ma non possiamo più tornare! Guardandosi intorno sul palco.

Garofano                              Scendi ti dico! Scende poi rientra con il gruppo

Papavero                  ( uscendo dai buchi sul fondo) Lo vedi che torniamo sempre allo stesso punto!

Begonia                    Forse c’è solo un grosso sasso da superare! ( Salta fuori dalle quinte)

Mughetto                              Ma non c’è nessuna galleria, nessun buco da percorrere!  (Saltano fuori dalle quinte)

Aza, PAN                              Aiuto!

Tutti                                       Aiuto! Aiutateci! Vi prego!

A sx si affacciano altri semi, parlano ai compagni sul palco  come se fossero divisi da un fiume.

Papavero                                          Calma e sangue freddo!

Bego- Mugh.                        Guardate c’è  Gelso…e Sem!

Papavero                              Ragazzi ci siamo!

Garofano                              Si è solo arrivato il momento di uscire fuori!

Bego-Aza                             E’ vero! Dobbiamo andare!...

Mughetto                                          E’ arrivato il momento di crescere!

Pan-Aza                               Guarda Iris!

Garofano                              C’è anche LILLA e ROSA!

Papavero                              Dammi la mano! E’ ora di uscire!

PAN                                       No! Io ho paura.

Begonia                                            Non puoi avere paura se noi siamo con te.

Mughetto                                          Guarda ci sono tanti altri che stanno uscendo. Guarda!

PAN                                                  Ma è Sem! E quello è MINO! …e TULI!

SCENA 14  L’Arrivo. TUTTI

(Musica. Iniziano a seguire il percorso carponi) 

Garofano                  Facciamoci coraggio. Anch’io ho paura.

Begonia                    Venite con noi!

Mughetto                  Ah! Aiuto!

Papavero                  Non temere è solo un sasso!

Pan-Aza                    Non ce la faccio!

Garofano                  Afferra questa corda! Insieme saremo più forti!

(Strisciano sulla piattaforma di lancio poi Pan sembra voler tornare indietro)

Papavero                              Forza Pan! E’ come segnare un goal! (Respira profondamente)

Mughetto                              Allora e anche come fare canestro! (Respira profondamente)

Begonia                                E’ come prendere dieci a un’interrogazione! (Respira )

Garofano                              E’ come vincere un premio! (i primi 4 si buttano)

Rosa-Aza                             Se ci credi ce la fai! (Respira e si butta)

IRIS                                       Pensa che sarà semplicissimo! (Respira profondamente e si butta)

GLICINE                               Concentrati! Fai un bel respiro e buttati! (Respira e si butta)

VIOLA                                   E’ un po’ come nascere per la seconda volta! (Respira e si butta)

GIGLIO                                  Vedremo finalmente il sole!

Tutti                                       Sole, luna e stelle!

Pik- Puk-Pak                                   Insieme siamo fortissimi! (Respirano  profondamente)

Pik- Puk-Pak                                   Insieme arriviamo lontano! ( Si  buttano)

(Sono arrivati al centro del campo. Immobili a terra. Gli altri restano sul palco)

PAN                                       Sem, ti fidi di me?

SEM                                       Si. Mi fido.

(Respirano insieme, poi si lanciano.)

SCENA   15  La nascita. TUTTI (Musica: crescita delle piante)

CORO            Ragazzi fragilissimi! - Ragazzi resistenti! - Siamo tutti preziosi… e tutti differenti!

Gig-Pik                      Ragazzi lepri leste! - Ragazzi tartarughe! 

Pak- Gel                    Chi deve andare piano e chi può far le fughe.

CORO            Ragazzi fragilissimi! -Ragazzi resistenti! - Siamo tutti preziosi e tutti differenti!

PUK- Sam                Ragazzi con le antenne! - che fiutano i destini!

IRIS-Pan                   e se le mamme ridono… si sentono delfini…

Sam-Mino                e se le mamme piangono - si chiudono nel guscio…

Glic-Giglio-Mug      e come le lumache… restano dietro l’uscio.

CORO                       Siamo tutti preziosi e tutti differenti!

Rosa-Lill-Beg          Quando nasce un bambino  - Vegetalia lo trastulla.

Viola-Pansè-Or       Se vede che ha problemi - col sole lo accarezza –

Garof- Azal-Pap      lo bagna col suo mare - lo asciuga con la brezza.

CORO            Ragazzi fragilissimi! -Ragazzi resistenti! - Siamo tutti preziosi e tutti differenti!

Femmine      Vegetalia li vuole tutti a scuola!/ Si cresce stando insieme!                         

Maschi          E vuole che da grandi …possano viver bene!

Femmine      Abbiano degli impegni…possano viaggiare!

TUTTI                       E OGNI LORO DIRITTO SIA FATTO RISPETTARE! ( 3 volte)

Fine

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 2 volte nell' ultima settimana
  • 11 volte nell' ultimo mese
  • 25 volte nell' arco di un'anno