Il postino di Babbo Natale

Stampa questo copione

IL POSTINO DI BABBO NATALE

( CANZONE D’ INGRESSO )

EDISON- Amici folletti, guardate qua, un momento d’ attenzione: La mia ultima invenzione!!!

ZENZERO: Che roba è, Edison?

EDISON: ( con bolle di sapone) e’ un mega diffusore di ESSENZA di natale. Può contenerne una tale quantita’ da profumare  l’ aria di una intera citta’.

CANNELLA:  wow! Ma.. che cos’e’.. l’ essenza di Natale

EDISON: Cannella, piccola folletta quest’ essenza e’ una delle mie creazioni piu’ geniali! Si tratta di una miscela formata da gocce d’ amore, estratto di altruismo, polvere di generosita’, distillato di comprensione e un cucchiaino di sorriso dolcissimo. Tutti insieme ben mescolati a temperatura ambiente per ottenere..l’ essenza del Natale

ZENZERO: D’accordo ma cosa serve?

EDISON: colui che la respira,  diventa piu’ buono in pochi istanti. Prima non sapevo come soffiarla in una precisa direzione, ma ora, con questa macchina prodigiosa…Ah, vedrete, sara’ un successo!

ZENZERO:  (scuoti mano)  Edison, sei un grande inventore, ma dovresti concentrarti su cose piu’ concrete! Su nuovi giocattoli! Veramente nuovi e piu’ sicuri, senza plastica, senza metallo, senza coloranti dannosi…

EDISON: Buona idea! Cerchero’ di pensare a qualcosa. Vi saluto, folletti, torno nel mio laboratorio!

ZENZERO: Povero Edison, lui ce la mettera’ tutta! Sono sicuro che prima o poi trovera’ l’ invenzione  giusta
( SUONO DI UNA CAMPANELLA)

BABBO NATALE:  Oh, oh, ohila’,folletti  buongiorno

FOLLETTI: buongiorno direttore

BABBO NATALE:  Allora folletti  facciamo il punto della situazione manca esattamente un giorni, otto ore quattro minuti e ventidue secondi a l’ora  x

ZENZERO: vuoi dire alla mezzanotte del ventiquattro dicembre!

BABBO NATALE : sono pronte le bambole con il tutu’ rosa?

ZENZERO: Eccole capo sono gia’ tutte in posa

BABBO NATALE: come stiamo con i trenini e i robot?

ZENZERO: bene ne abbiamo pronti un bel po’

BABBO NATALE: e i libri di fiabe? Ne abbiamo a sufficienza?

ZENZERO: Quale fiabe esattamente? Quelle classiche come Cenerentola, Biancaneve… o piu’ moderne, ce ne sono alcune divertentissime… c’e’ ne una che racconta di un calzino ribelle che puzza di formaggio gorgonzola…

BABBO NATALE: Zenzero! Bene, rompete le righe potete tornare al vostro lavoro

(SE NE VA)

ZENZERO:  meno male, anche per quest’ anno i regali sono pronti per essere portati ai bambini in perfetto orario. mancano solo le ultime richieste! A proposito non dovrebbe essere gia’ qui il postino Natalino

CANNELLA:  esattamente fra tre secondi, due, uno…

(ENTRA NATALINO VELOCEMENTE CON DUE SACCHI)

CANZONE…

ZENZERO :ehi, dove corri ?frena! frena!!!

NATALINO: Pista ciao amici folletti c’e’ posta

ZENZERO: Ciao Natalino folletto postino come va?

NATALINO: sono stanchissimo e come ogni anno gli uffici postali di tutto il  mondo hanno messo da parte le lettere dei bambini per Babbo Natale.

Ci sono solo questi due sacchi.. purtroppo ormai sono rimasti in pochi a scrivere le letterine di carta, tutti usano il computer…

CANNELLA: perche’ purtroppo e’ un bene invece! Pensa a quanta carta si risparmia a quanti alberi non vengono abbattuti.

NATALINO: Gia’ per questo sono preoccupato fra poco non ci sara’ piu’ lavoro per me e Babbo Natale mi licenziera’…

Allora  questo e’ il sacco di citta’ grande e quello il sacco di paese dimenticato cioe’ questo dei bambini fortunati questo, dei bambini poveri .No quello e’ di citta’ grande e questo…ricapitolando paese dimenticato e citta’ grande.. (FA LA CONTA)  ambaraba’  ciccì …

CANNELLA: Natalino non avrai per caso scambiato i sacchi? Sei sempre con la testa tra le nuvole!

N…Eh? Come?! Ma no, figurati, sono un postino srupoloso, io! Ecco :li  ci sono le lettere   dei bambini di Citta’ Grande, e qui le lettere dei bambini di paesi dimenticato. Andate a consegnarle subito al capo, per favore,cosi’ preparera’ in tempo le spedizioni. Intanto vado a farmi una bella doccia, ne ho proprio bisogno…

CANNELLA: (ARRICCIANDO IL NASO)  si, ne hai bisogno

BABBO NATALE: Perbacco, quante richieste! Sono diventati esigenti questi bambini! Un po’ troppo, per la verita’…Meglio chiamare la mia segretaria..LUCETTA?

LUCETTA: Eccomi, direttore! Caffè, The’, cioccolata??

BABBO NATALE: Lucetta, abbiamola lista completa dei regali. Qui leggo Ben-ten, Bakugan…Che cos’e’ questa roba? Ce l’ abbiamo?

BABBO NATALE: Zenzero? cannella?  siete stati bravi! e io sto’ diventando proprio vecchio…Non ci capisco niente con questi giocattoli di oggi. Ho tanta nostalgia dei trenini di legno, delle bambole di pezza…(i folletti si addormentano)Ma… vi sto’ annoiando?

FOLLETTI: NO, no….

B.N : Quei bei giocattoli fatti a mano e dipinti con tanto amore e dedizione, quei pupazzi…..ma, vi stò annoiando?

F. NO… NO….

B.N : E’ ora di preparare i pacchi per le consegne!caricate tuuto sulla mia slitta, alle 11 in punto, PARTO!

LUCETTA :Buon viaggio babbo natale! Non dimentichi la canottiera e

 i mutandoni di lana

1°BAMBINO : Dai, scartiamo i regali…non capisco,due arance… un foglio…dei colori..?

2°BAM: a me. Uno sciroppo per il mal di pancia…

B. insieme: mamma, mamma….

1°BAM: guardiamo qui, cosa c’è…una bottiglia d’acqua…? un pacco di riso…?

2°BAM: e per me una maglietta…le pastiglie per la febbre…?

B. insieme: mamma, mamma…

1°BAM: Babbo natale è impazzito, chiamate la polizia!

2°BAM: E’ diventato cattivo, arrestatelo!!!!

B:insieme: mamma, mammaaaa…

(corrono via piangendo )

( ENTRA NATALINO IN PUNTA DEI PIEDI )

NATALINO: Mamma mia, che guaio ho combinato! che disastro! Stavolta l’ ho fatta grossa, babbo Natale, mi licenzierà. Ho scambiato i sacchi delle lettere, e i regali destinati a paese Dimenticato sono finiti a città grande! E quelli di città grande,ora sono nelle mani di paese dimenticato. Ma lì, di Ben-ten…non sanno davvero cosa farci! IDEA!! Scriverò io, una lettera e la manderò a questi bambini di città grande che sono così arrabbiati.

LUCETTA: Natalino, per una lettera, ormai è troppo è troppo tardi! Scrivi un messaggino a tutti! tieni…

NATALINO: Un messaggino, io??Bhé, ci proverò…

Ecco senti…Caro bambino, cara bambina, questo è un avviso un po’ speciale.Sono il folletto Natalino e sono il postino di Babbo natale..

TU, non lo sai ma, il regalo che hai ricevuto questa notte non era per te, ma per qualcuno meno fortunato, che l’ aspettavo proprio come te.Ti do il suo indirizzo e ti prego di spedirglielo subito,per qul bambino è molto importante in quanto ai tuoi giocattoli,beh,ne hai già tanti…non lo pensi anche tu?

LUCETTA: Bravo Natalino! vedrai che funzionerà!

1°BAM: Guarda, mi è arrivato un messaggino dal postino di Babbo Natale un certo Natalino

2°BAM: Anche a me! Ci vorrà sicuramente chiedere scusa per i regali pidocchiosi di quest’anno

1°BAM: Dice che c’è stato un errore nella consegna e ci chiede di spedire questi regali ai bambini di paese dimenticato. Pensa che pretese…

NATALINO: NO, che delusione…i bambini di città grande non hanno capito!!non c’è speranza, forse sono troppo egoisti

LUCETTA: vedrai Natalino, troveremo un idea geniale

Ma certo… EDISON!EDISON!

EDISON: Eccomi, che c’è?

LUCETTA: quanto tempo ci vuole per mettere in moto il tuo mega diffusore di bontà del Natale? serve per la città grande

EDISON: Quanto tempo? bhè, facendo un rapido calcolo…ci vorrà..tre secondi e mezzo

LUCETTA: Presto, non c’è tempo da perdere!

EDISON: Corro! lo sapevo, lo sapevo che questa invenzione mi avrebbe dato grande  soddisfazione! ( ESCE DI CORSA )

NATALINO: speriamo che l’ invenzione di  Edison, funzioni davvero

1° BAM: Etcì!

2°BAM: Salute,…etcì!

1°BAM: Salute,  ectì! Ma…che profumo di buono!

2°BAM: un’ aria strana…sai cosa ti dico? Improvvisamente non mi interezza più avere nuovi giochi

1°BAM: neanche a me…

2°BAM: Sai cosa faccio? vado a spedire i pacchi ai bambini del paese dimenticato e non m’interessa averne altri in cambio

1°BAM: Buona idea, noi di giocattoli ne abbiamo già tanti…

NAT: Bravo Edison, sei davvero un genio

EDISON: (ENTRA CON UNO SCATOLONE DI ROBA)Adesso vi faccio vedere tutto quello che ho inventato….

ZENZERO: Ma puzzano terribilmente!!

EDISON: Ah, forse non dovevo usare i calzettoni di Babbo Natale…

(ARRIVA BABBO NANTALE EDISON RIMETTE TUTTO VELOCEMENTE NELLO SCATOLO)

BABBO NATALE: Mi è giunta voce che qualcuno ha combinato un grosso guaio

NATALINO: Ehm, Babbo natale, posso spiegare tutto…

BABBO NATALE: Silenzio!!ho anche saputo che, qualcuno, ha cercato di rimediare…

NATALINO: Ecco, per l’appunto volevo dire….

BABBO NATALE: Lucetta!!leggi..

LUCETTA: Dunque ,”nell’arco di pochi secondi, i bambini di città grande hanno detto ai loro genitori di non volere i nuovi regali per quest’anno, ma di pensare ai bambini meno fortunati di loro. Improvvisamente, sono diventati generosi e hanno preso l’abitudine di dire; grazie.

NATALINO: Bambini, anche voi, ricordatevene sempre di paese dimenticato; e non solo il giorno di Natale

BAMBINO: Ma, Natalino, il paese dimenticato dov’ è esattamente?

NATALINO: A volte è molto, molto lontano…ma se vi guardate intorno, a volte è anche nella vostra città, molto vicino a voi!( CANZONE FINALE )

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 1 volte nell' ultimo mese
  • 129 volte nell' arco di un'anno