In bianco e nero

Stampa questo copione

1

IN BIANCO E NERO

COMMEDIA IN DUE ATTI

DI MASSIMO PANTANO


2

PERSONAGGI

Suor Agnella

Suor Blandina

Suor Dina

Casta79

Missionaria81

Croce33

Ogni riferimento a fatti, a persone o nomi, è puramente casuale e dettato dalla fantasia dell’ Autore


3

I ATTO

All’apertura del sipario una luce fioca, un’atmosfera inaccessibile, di silenzio, claustrofobica, si vedono sedute di spalle, dietro le grate, tre suore che intonano una preghiera.

I SCENA

(SUOR AGNELLA, SUOR BLANDINA, SUOR DINA)

SUOR AGNELLA, BLANDINA e DINA: (cantando) Padre Mio, che sei nei ciel, sia consacrato ilnome tuo, vieni da noi...

SUOR AGNELLA: (supplicandole) Intonate...intonate!

SUOR AGNELLA, BLANDINA: (Suor Dina si addormenta)...in ogni luogo, porgici oggi ilnostro pane...

SUOR BLANDINA: (in lacrime) E sbrigati, che qui non si mangia da una settimana...la tonacacomincia a starmi larga!

SUOR AGNELLA: Smettila!...Stiamo pregando...e poi anch'io ho fame e non mi lamento! (siaccorge che Suor Dina dorme) Scuotila...che dorme!

SUOR BLANDINA: Ehi! Sveglia!...Stiamo pregando!

SUOR DINA: Eh sì, sì!...Dove stiamo andando?

SUOR BLANDINA: (urlando) Stiamo pregando!...Ti ho detto un migliaio di volte di non coprirtile orecchie...già fai fatica a sentire senza, figuriamoci coperta!

SUOR DINA: No, no, no...non l'ho lasciata aperta la porta, l'ho chiusa con due mandate!

SUOR AGNELLA: A proposito di mandate...a tutte due sapete fra poco dove vimando?...Perdonami, mio Dio! (alle consorelle)...Continuiamo...Siete pronte?...In la...(prendendo la nota, canta) Laaa! (Suor Blandina si alza e si dirige verso destra) Dove vai?

SUOR DLANDINA: Suor Agnella, mi ha detto lei di andare di là!

SUOR AGNELLA: (disperata) Sorella...vieni qui...la nota...la sesta nota!

SUOR DINA: Stonata?!...Io non sono stonata!...Io ho l'orecchio assoluto!

SUOR AGNELLA: Sì, l'orecchio assoluto!...Tu invece sei sorda deltutto!...Continuiamo!...Da...come noi li rilasciamo...uno, due, tre...

SUOR AGNELLA, BLANDINA, DINA: (cantando) Come noi li rilasciamo ai debitori...

SUOR BLANDINA: Perdonami mio Dio, a proposito di debiti...qui ne abbiamo fino al collo! SUOR AGNELLA: Suor Blandina, non era proprio il momento!...Ma devo darti ragione!...Non sene può più!...Mio Dio, la crisi si sente anche qui in convento!

SUOR DINA: Non c'è vento!...porte e finestre sono tutte chiuse!...C'è un caldo che nemmeno sirespira!

SUOR AGNELLA: La strozzo io o ci pensi tu!? (Suor Blandina cerca di strozzare Suor Dina) Mache fai?...Per modo di dire! Io, a furia di restare chiusa qui con voi due, rischio di diventare matta!...Vado a controllare se nella cassetta delle elemosine hanno messo qualche spicciolo...(si avvia)Vediamo se riusciamo a comprare qualcosa da mangiare per la settimana!! (controlla) Altroche settimana!...Qui non ci sono neanche i soldi per un solo pasto! (Suor Dina si riaddormenta)

SUOR BLANDINA: Suor Agnella, io ho fame!...capisco il voto di castità e di digiuno...secondome non hanno interpretato bene le parole di Nostro Signore! SUOR AGNELLA: Ma cosa intendi dire?

SUOR BLANDINA: Dio disse “Crescete e moltiplicatevi”.

SUOR AGNELLA: Suor Blandina, non vedo il nesso!

SUOR BLANDINA: E noi...digiuno e castità!

SUOR AGNELLA: È cosa buona e giusta!

SUOR BLANDINA: Eh no!...per me voleva dire...mangiate e tromb..

SUOR AGNELLA: (interrompendolaegridando) Suor Blandina, si vergogni...cosa dice?!

SUOR BLANDINA: È la fame che mi fa sparlare!...Vedi Suor Dina?...Si addormenta in qualsiasimomento, le mancano le forze, è proprio debole!


4

SUOR AGNELLA: Invece svegliala!...Non è il momento di dormire questo!

SUOR BLANDINA: Suor Dina sveglia! (piangendo) Non è il momento di dormire...l'offertorio èvuoto di nuovo!

SUOR DINA: Un’altra settimana a digiuno, vero?!

SUOR BLANDINA: Penso proprio di sì! (Suor Blandina e Suor Dina si abbracciano piangendo)

SUOR AGNELLA: Smettetela di piagnucolare e datevi invece da fare...inventatevi qualcosa! SUOR BLANDINA:Sorella, ma la gente non devolve l'otto per mille alla ChiesaCattolica?...perché a noi non mandano nulla?

SUOR AGNELLA: La Chiesa a noi...forse...ogni mille anni, ci manda otto euro!!...diamoci dafare, non rimaniamo qui a piangerci addosso...fatevi venire qualche visione...(riflette) Sentite...mi è venuta un'idea...visto che in convento siamo solo in tre e abbiamo tantissime celle vuote...che ne pensate se le affittassimo?

SUOR BLANDINA: Ma è una bellissima idea!

SUOR AGNELLA: Parlerei con Suor Dina, ma tanto è inutile...nonostante sia l'unica, tra noi, chesappia usare il computer...perché ho pensato di mettere un annuncio su internet...senza specificare che si tratta di un convento eh!...Apri bene le orecchie, dovrai aiutarla tu Suor Dina...Allora, dovrebbe fare più o meno così...”Solo alloggio senza vitto, trenta euro a notte, no perdigiorno, solo per donne distinte e non di facili costumi, pagamento anticipato e soprattutto riservatezza assoluta”...non deve saperlo nessuno!...Stiamo commettendo un reato!

SUOR BLANDINA: (gridando) Suor Dina, vai a prendere immediatamente il tuoportatile...abbiamo da fare un lavoretto!

SUOR DINA: Vado!...Ma io il letto l’ho già fatto! (sta per entrare nella cella di Suor Blandina)

SUOR AGNELLA: Suor Dina, non è quella la sua cella! (a Suor Blandina) Aiutala!...Fra l'altro èpure cieca!...Oh mio Dio!...Aiutaci!...(a Suor Blandina) Sorella è tutto chiaro? SUOR BLANDINA: Tutto chiaro!!...Più o meno!!

SUOR AGNELLA: Bene, mandate questo annuncio...io ho da fare di là nella mia cella...arrivo fraun po'! (esce)

II SCENA

(SUOR BLANDINA, SUOR DINA)

SUOR DINA: (rientrando con il portatile in mano) Ancora non ho capito a cosa vi serve il miocomputer, e poi tutta questa fretta!!

SUOR BLANDINA: Dai, vieni qui, sediamoci vicino! Accendi il computer!

SUOR DINA: Cosa devo fare?...Si può sapere?

SUOR BLANDINA: (urlandole all'orecchio) Ascoltami bene!

SUOR DINA: E non gridare, ti sembro sorda?

SUOR BLANDINA: (urlandole all'orecchio) Dobbiamo inviare tramite internet un annuncio perl'affitto delle celle libere del convento e dobbiamo farlo immediatamente e segretamente! SUOR DINA: Ho capito!...Ci penso io!

SUOR BLANDINA: No, ti detto io quello che devi scrivere...quindi, apri bene le orecchie!...Civorrebbe un miracolo!!...Sei pronta?

SUOR DINA: Non offendere!...Tonta ci sarai te!...Ti ho sentita!!

SUOR BLANDINA: (girovagando per la stanza) Allora...Non dobbiamo far capire che si tratti diun convento...quindi...(dettando lentamente) scrivi...”cerchi un posto per meditare, dove regna la quiete e il silenzio?...Dove l'uomo non ha mai accesso?”...

SUOR DINA: Sorella, mi sembra un po’ esagerato!...Cosa mi stai facendo scrivere?!...(perplessa)Mah!

SUOR BLANDINA: (urlandole all'orecchio)Dobbiamo far capire e non!

SUOR DINA: Come vuoi!...Stai dettando tu, non voglio responsabilità!


5

SUOR BLANDINA: Fai fare a me!...Continua...vieni da noi, cella...così si capisce!...cellano!...(riprende a dettare) “Camera a basso costo”!...cella no...”Camera singola, areata, solo alloggio, niente vitto, massima discrezione...non pensare ad un convento, perché questo è un vero ostello”!...Così sviamo di sicuro!...Metti l'indirizzo e invia!

SUOR DINA: Fatto!...A me non convince per niente questo annuncio!...contenta tu, contenti tutti!

SUOR BLANDINA: Ricapitolando...(ripete velocemente quello che ha dettato, girovagando per lastanza) “Cerchi un posto per meditare? Dove regna la quiete e il silenzio? Dove l'uomo non ha maiaccesso? Vieni da noi, camere a basso costo, camera singola, areata, solo alloggio niente vitto, massima discrezione, non pensare ad un convento perché questo è un vero ostello”!...Perfetto...fammi vedere...(guarda il computer) L'hai inviato?

SUOR DINA: Certo!

SUOR BLANDINA: Dimmi che non è vero!...(urlando) Ma cosa hai scritto?!

SUOR DINA: Quello che hai dettato tu!

SUOR BLANDINA: Non può essere!...Hai visto cosa hai inviato?...fammi leggere bene!...(legge)“Cerchi un posto per dimenticare? (piangendo) Dove non si chiede silenzio? Soprattutto quando l'uomo è in eccesso? Vieni bella!...si capisce, senza costo!...belle, single, sposate, armate e brave a letto, parlare alla direzione. Non pensare ad un convento, perché questo è un bordello!! Via San Francesco 1”...Sto svenendo!...Mi sento male!...Chi glielo dice adesso a suor Agnella!...Come ho potuto fidarmi di te! (entra Suor Agnella)

III SCENA

(SUOR AGNELLA, SUOR BLANDINA, SUOR DINA E CASTA79)

SUOR AGNELLA: Eccomi!...Allora?...Avete fatto tutto?

SUOR BLANDINA: Ehm...sì!...Tutto fatto!...Ehm!

SUOR AGNELLA: L'importante è non aver fatto capire che si tratta di un convento...loscopriranno solo all'arrivo!

SUOR BLANDINA: Assolutamente no!...Al contrario!...(tra sé) Peggio!

SUOR AGNELLA: (si avvia verso Suor Dina) Fatemi leggere!

SUOR BLANDINA: (la trattiene) Ehm...no!...Sorella, per il momento non c'è connessioneinternet! (l'allontana e si avvicina a Suor Dina) Spegni quell'affare!

SUOR DINA: Ma aspetto che qualcuno risponda!

SUOR AGNELLA: (avvicinandosi nuovamente a Suor Dina) Allora è tornata la connessione!(viene fermata e allontanata da Suor Blandina)

SUOR BLANDINA: (sviando) Sorella, è meglio stare lontano da questi arnesi, le radiazioni fannomale!...Vedi Suor Dina?...E' diventata sorda per questo! (si avvicina un'altra volta a Suor Dina) Ti ho detto di spegnerlo!!

SUOR DINA: Ecco!...(felice) Hanno risposto all'annuncio!...(legge) Casta79...

SUOR AGNELLA: Perfetto!...E' pure casta!...Brave, ottimo lavoro!...Leggi cosa scrive!

SUOR DINA: Dice...”Arrivo subito”!

SUOR AGNELLA: Benissimo, neanche il tempo!...Perfetto, questo è un segno di Dio!...Graziemio Signore per aver ascoltato le mie preghiere!...Quindi...sta arrivando...Voi rimanete dietro la grata, vi ricordo che siamo suore di clausura!...Mi occuperò di tutto io!...Andate sorelle...e complimenti!! (le due suore si avviano dietro le grate)

SUOR BLANDINA: Ehm...grazie!

(bussano alla porta)

SUOR AGNELLA: Eccola, eccola!...(alle consorelle) Voi non interferite per nessuna ragione,pregate, anzi, dì a Suor Dina che è giunto il momento di dormire! (va ad aprire) Buongiorno figliuola, ben arrivata, sono Suor Agnella!


6

CASTA79: (indossa un mantello con cappuccio, come se volesse nascondere la propria identità)Salve!...Io sono Casta!

SUOR BLANDINA: (dietro la grata) Anche noi!...

SUOR AGNELLA: (avvicinandosi alla grata, a bassa voce) Suor Blandina, ho detto di startene

zitta!

SUOR BLANDINA: (sviando) Anche noi ti amiamo Nostro Signore!...

SUOR AGNELLA: (a Casta) Sorella, mi scusi, sta pregando ad alta voce!...Ma che nome originale

che ha...non l’ho mai sentito!

CASTA79: Lo so!...con esattezza mi chiamo Casta...Affamati

SUOR BLANDINA: (piangendo) Anche noi!...

SUOR AGNELLA: (si avvicina arrabbiata) Vuoi smetterla!

SUOR BLANDINA: (sviando) Anche noi abbiamo fame di preghiera...

SUOR DINA: Parla per te!

SUOR AGNELLA: Vi mando nelle vostre celle se continuate! (a Casta) Come ha potuto notare,questo è un convento di clausura, non l’abbiamo specificato nell’annuncio perché, tutto questo, non potremmo farlo, ci vorrebbero molte autorizzazioni...passerebbe molto tempo... SUOR BLANDINA: E noi potremmo morire di fame!

SUOR AGNELLA: (tra i denti) Ma Suor Blandina!

SUOR BLANDINA E DINA: F...Amen!

SUOR AGNELLA: Bene!...Mi dia il bagaglio che lo poso nella sua camera, o meglio nella suacella!...Nel frattempo le do una sistemata, perché ci ha prese un po’ alla sprovvista!...Mi aspetti qui...l’accompagno dopo! (si avvicina alle consorelle) Avete scritto pagamento anticipato?...Abbiamo bisogno di soldi!...E zitte vi raccomando! (esce)

CASTA79: (le squilla il cellulare e risponde) Pronto!...Ti avevo detto di non chiamare!...Sì, tuttofatto!...L’ho uccisa!...Il cadavere si trova nel luogo concordato!

SUOR BLANDINA: Come?...Uccisa?...Il cadavere?...Suor Dina questa ha commesso un omicidio!

SUOR DINA: Ti prego, lasciami dormire!

SUOR BLANDINA: (urlando) Non puoi adesso! Casta è un’assassina! (Casta si gira, capendo chela suora ha sentito tutto) Zitta se n’è accorta!

CASTA79: (parlando al cellulare)...Adesso tocca a te farlo sparire!...io sono nascosta...in un postoche non potresti mai immaginare! Ah ah ah!...Rimango qui per un po’!...Non lasciare nessuna traccia e non chiamarmi per nessuna ragione!...Sappi (guardando le suore) che non siamo gli unici a saperlo, ma non preoccuparti, ci penserò io!...quando è il momento mi farò sentire! Ciao! (si dirige dalle suore)

SUOR BLANDINA: (a Suor Dina) Sta venendo qui!...Fai finta di non sentire!

SUOR DINA: Cosa hai detto?

SUOR BLANDINA: Ecco, continua così!

CASTA: Scusatemi! (le suore fanno finta di non sentire) Sto parlando con voi! (alzando la voce)Sorella, venga subito qui!

SUOR BLANDINA: Dice a me?...Non la sentivo, stavo pregando, arrivo subito!...(a Suor Dina)

Che vuole da me, ho paura, vieni anche tu!...Alzati e stammi vicina!...Andiamo! (si avvicinano alla

grata) Mi dica cara sorella!

CASTA79: Cosa ha sentito?...Parli!

SUOR BLANDINA: (spaventata) Io...niente!

CASTA79: (riferendosi a Suor Dina) E lei?

SUOR BLANDINA: Lei, non ha sentito sicuramente nulla!

CASTA79: Allora ha sentito tutto, lei!

SUOR BLANDINA: (piangendo) Io?!...Le ripeto che non ho sentito nulla!

CASTA79: Sa, l’annuncio diceva...belle, armate...non costringetemi ad usarla...


7

SUOR BLANDINA: Cosa!?...Da qui era difficile sentire ciò che ha detto alcellulare!...Ehm...(piangendo) veramente non stava nemmeno parlando al cellulare...ehm...ma chi ha detto che stava parlando al cellulare?...

CASTA79: Ho capito!...Allora mi costringete a farlo (impugna la pistola nascosta sotto il mantelloe la punta alle suore, entra Suor Agnella)

SUOR AGNELLA: Eccomi!...Tutto fatto!

SUOR BLANDINA E DINA: (spaventate alzano le braccia e gridano) Aaaah!

CASTA79: Non fiatate!

SUOR AGNELLA: Che succede?

SUOR BLANDINA E DINA: (cantando) Alleluia, Alleluia, Alleluia!

CASTA79: (nascondendo la pistola) Zitte o mi obbligherete a sparare!

SUOR AGNELLA: Oh!...mi scusi signorina, di tanto in tanto si lasciano trasportare dallapreghiera...(alle consorelle) Vi siete ammattite? Non posso lasciarvi due minuti da sole!...Andate a sedere! (a Casta) La sua cella è pronta!

SUOR BLANDINA: (a Suor Dina) E lì dovrebbe stare, in una cella!...Ma di un carcere!

SUOR AGNELLA: Sul letto le ho messo la tonaca, purtroppo quando è qui dentro deve indossarla,perché...se dovesse arrivare un controllo, lei risulterebbe una suora e nessuno può dirle niente!...Non vorremmo chiudere ancor prima di aprire, ecco!...Spero sia della sua misura, eventualmente la cambiamo...ah! Dimenticavo, se dovesse uscire non è obbligata a tenerla, può mettersi i suoi abiti!

CASTA79: Suor Agnella, ma si figuri, per me non è un problema, posso lasciarla anche quandoesco!...(tra sé) Anzi, meglio ancora!

SUOR AGNELLA: Adesso la faccio accompagnare nella sua cella da Suor Blandina, così magaripotete conoscervi!

SUOR BLANDINA: (a Suor Dina) Proprio io?...Io non voglio conoscerla!

SUOR AGNELLA: Suor Blandina, venga, accompagni la nostra cara sorella Casta nellacamera...(Suor Blandina fa finta di non sentire) Suor Blandina, parlo con lei!...(alzando la voce) Sorella!

CASTA79: (si avvicina alla grata, a bassa voce) Suor Blandina accompagnamiimmediatamente!...(facendosi sentire) Per favore!

SUOR BLANDINA: Sì, arrivo!...(tra sé) Ho paura! (si avvicina)

SUOR AGNELLA: Ti devi fare anche pregare?...Dopo facciamo i conti!

SUOR BLANDINA: (piangendo) Venga...di qui!(Casta poggia la pistola sulla schiena di SuorBlandina) Aaaah! (alza nuovamente le braccia)

SUOR AGNELLA: Ma che ti prende?

SUOR BLANDINA: (seguita da Casta, mentre escono, canta) Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia! SUOR AGNELLA: Non capisco cosa le prende, oggi mi sembra più tonta del solito!...per fortunanell’annuncio abbiamo scritto “pagamento anticipato”!!...ma questa di soldi nemmeno ne parla!! Suor Dina vedi se ha risposto qualcun’altra! (Suor Dina si era addormentata) Svegliati, non puoi sempre dormire!

SUOR DINA: Se qui si va avanti solo a camomilla, è normale che mi viene sonno!...E poi nonstavo dormendo, avevo solo socchiuso gli occhi!

SUOR AGNELLA: Smettila di fare la patetica!...Controlla se qualcun’altra ha risposto!...Prendi ilcomputer e controlla invece di dormire!

SUOR DINA: Potevi dirlo prima! (accende il computer portatile)

SUOR AGNELLA: Da mezz’oralo ripeto!

SUOR DINA: Sì, sì...c’è un altro messaggio!...da parte di Missionaria81!

SUOR AGNELLA: Cosa dice?


8

SUOR DINA: (legge) “Fra poco sarò lì, fare la missionaria in macchina è scomodo, preferiscosotto un tetto, siete veramente gentili...(legge come è scritto) smack smack :)*”...(rivolgendosi a Suor Agnella) Come parla?...Sarà straniera!

SUOR AGNELLA: Una missionaria!...oh come sono felice!...Tutta gente adatta ad unconvento!...Ribadisco, siete state eccezionali, l’unica volta che dopo tanti anni sono fiera di voi...finalmente avete obbedito esattamente agli ordini!...Mi toccherà sistemare immediatamente un’altra cella...Di là c’e Suor Blandina, chiedo a lei di farla! (si avvicina all’uscio che conduce alle celle) Suor Blandina, mentre sei di là, prepara un’altra cella, sta arrivando un’altra avventrice!(entra Casta vestita da suora) Che ci fai qui? Hai sentito che ti ho detto? Fai sempre l’opposto di quello che ti dico!

CASTA79: Suor Agnella, sono Casta!...Le piaccio? È della mia taglia, pensavo si morisse dal caldosotto queste vesti, invece si sta comode e fresche!...come dire...si sta da Dio!

SUOR AGNELLA: (ride) Ah ah ah!...Sono contenta!...Sa, per me iniziò tutto per gioco...e adessosono una suora vera! Chissà se per te è solo l’inizio!

CASTA79: Chissà!...Senta, io esco per andare a comprare qualcosa da mangiare, seguo una dietaben precisa, con prodotti e ricette specifici, quindi preferisco comprarli e prepararli da me...se per voi non è un problema!

SUOR AGNELLA: Ma no! Assolutamente, non è un problema!...ehm...sa, una regola importantequi in convento è la condivisione...se lei mangia una cosa, anche noi faremo lo stesso!...Quindi, ne compri di più, così...condividiamo!...Ciò che suo è nostro, ciò che nostro è suo! CASTA: Anche per i peccati funziona così, sorella?

SUOR AGNELLA: Ma certo!

CASTA79: Bene allora!...Io esco, vado a comprare da mangiare, così condividiamo!...(alludendo)

Condividiamo il cibo...e condividiamo anche i peccati...giusto? (esce)

SUOR AGNELLA: Giustissimo! Finalmente si mangia! Che bella trovata questa dellacondivisione! Bene, Suor Dina, controlli nuovamente la mail, due clienti sono pochi!...(al solito Suor Dina non sente, urlando) Controlli ancora!...Sor Dona dovevate chiamarvi, non Suor Dina!

SUOR DINA: (controlla la mail) Ancora un altro,da parte di Croce33...dice...sarò lì più tardi, fateuno strappo alla regola vi prego.

SUOR AGNELLA: Che vuole dire?...Ma che si sbrighi a venire...ci servono soldi!...Più strappoalla regola di quello che stiamo facendo!...Ma che fine ha fatto Suor Blandina? Tutto questo tempo per sistemare una camera, mah!(bussano alla porta) Sarà Missionaria, vado ad aprire! (a Suor Dina) Tu stai qui zitta!

SUOR DINA: E chi parla!...ho un sonno...(si addormenta di botto)

IV SCENA

(SUOR AGNELLA, MISSIONARIA81, SUOR DINA E SUOR BLANDINA)

SUOR AGNELLA: (apre la porta senza guardare) Benvenuta nel nostro convento figliuola!(Entra Missionaria81 con minigonna di jeans, stivale a coscia con zeppa, calze a rete e reggicalze, un corpino fasciante da cui spunta il reggiseno in pizzo, labbra rosso acceso)

SUOR AGNELLA: Oh mio Dio!...Che ci fa questa nel mio convento?

MISSIONARIA81: Mi scusi, avrò sbagliato!...Veramente cercavo un bordello!...Non è questa viaSan Francesco n.1?

SUOR AGNELLA: Sì, è questa!...Al massimo questo è un ostello, non è un bordello!

MISSIONARIA81: Ma avete mandato voil’annuncio?

SUOR AGNELLA: Sì!

MISSIONARIA81: Guardi che l’annuncio dice tutt’altro...”non pensare ad un convento perchéquesto è un bordello”...testuali parole!


*  🙂 è un linguaggio usato nei social network per indicare uno stato d’animo, nel nostro caso di gioia J


9

SUOR AGNELLA: Si sta sbagliando! Aspetti!...(si dirige da Suor Dina, gridandole all’orecchio)Che annuncio avete mandato?

SUOR DINA: Io ho solo scritto, ha dettato tutto Suor Blandina! Ogni volta la colpa è sempre mia! SUOR AGNELLA: No, no, la colpa è solo mia! Le cose devo farmele da me! Mi sembrava stranoche tutto stesse andando per il verso giusto! (avvicinandosi a Missionaria) Signorina mi dispiace ma, le mie consorelle hanno fatto, come al solito, un po’ di confusione!...Noi affittiamo celle per trenta euro a notte...

MISSIONARIA81: Un convento che affitta camere?...Ma siete autorizzate?

SUOR AGNELLA: Ehm...veramente no!...Ma se lei ha voglia di fermarsi lo stesso per qualchenotte, per noi è solo un piacere!

MISSIONARIA 81: Se cercavo un posto per dormire, andavo a casa mia...io vivo con imiei...cercavo solo un posto dove svolgere la mia attività, ma a quanto pare, sarò costretta a lavorare per strada e ritornare a dormire a casa...e denunciare alla polizia l’affitto abusivo di camere in convento!

SUOR AGNELLA: Ma figliuola non dica queste cose, la prego, non faccia la spia!...Conosce ildetto...”Chi fa la spia non è figlio di Maria”!

MISSIONARIA81: Infatti, io sono figlia di Carmela...quindi, la spia la faccio!...Anzi, vado subito,non voglio perdere altro tempo!

SUOR AGNELLA: D’accordo, si fermi! Può svolgere (si fa il segno della croce piangendo) la suaattività qui! Ma segretamente la prego...non faccia propaganda!

MISSIONARIA81: Ma si figuri!...ho solo due clienti affezionati...e non ho intenzione di avernealtri! (si avvicina a Suor Agnella) A volte una notte non basta per uno solo!...e poi, pagano benissimo!

SUOR AGNELLA: (prende la palla al balzo)...Sa, una legge che vige in convento, ma è anchequello che Nostro Signore ci ha insegnato...è la condivisione...

MISSIONARIA81: Ma sorella, cosa dice? Capisco...anche voi siete donne!...Vediamo, possochiedere se ha voglia di farsi un giretto anche con lei!

SUOR AGNELLA: Ma non mi riferisco a quello! (si fa il segno della croce) In riferimento al fattoche pagano benissimo!...quindi, desidererei condividere parte del suo ricavato!...Non farlo sarebbe peccato!

MISSIONARIA81: (tra sé) Furbetta la suora!...(alla suora) Per così poco! D’accordo lericonoscerò qualcosa!

SUOR AGNELLA: (le da subito la mano) Affare fatto!...Senta, ho pensato di darle la cella che dasul giardino, quindi lei avrà il suo ingresso personale...non possiamo farli entrare da qui, sarebbe sotto l’occhio di tutti...invece da lì non se ne accorgerà nessuno, sono tutte case chiuse...

MISSIONARIA81: Eh no, mi scusi!...Mi fa lavorare vicino alla concorrenza!

SUOR AGNELLA: Ma no!...Volevo dire, case disabitate!

MISSIONARIA81: Allora d’accordo!...Così cominciamo a ragionare!...I miei turni comincianodopo la mezzanotte, i miei due clienti devono prima mettere a letto la moglie! Ah ah ah! Di giorno generalmente dormo, mi sveglio solo per mangiare!

SUOR AGNELLA: Allora mi sa che qui può continuare a dormire!

MISSIONARIA81: Sa come si dice? Notte da leoni e giorno da...

SUOR AGNELLA: ...Da dormiglioni?

MISSIONARIA81: No, non è proprio così, ma va bene lo stesso!

SUOR AGNELLA:Però le chiedo una cortesia, se è possibile, quando è in convento, potrebbeindossare la tonaca, gliela diamo noi naturalmente, ho paura che possa venire un controllo e rovinare tutto!...E non conviene né a noi, né a lei!

MISSIONARIA81: Devo vestirmi da suora? (felice) Suor Agnella, ad un mio cliente piaccionotantissimo i travestimenti...una notte mi sono mascherata da Cappuccetto Rosso, un’altra da coniglietta di Play boy, un’altra ancora da infermiera, per non parlare di Cat woman, da soldatessa, da domatrice di leoni...e lì con la frusta “prendi questa instancabile e porco” (Suor Agnella la


10

guarda sconvolta facendosi ripetutamente il segno della croce)...e gli animali?...Li ho fatti quasitutti! La suora mi mancava!...Questa sera gli farò una sorpresina!...sorella, per caso, avete anche qualche tonaca da monaco?...Così l’appenderò all’ingresso con scritto...”indossala e inizia a pregare”...ah! sono già tutta eccitata!

SUOR AGNELLA: La smetta!...Non è proprio il momento!...Dunque mi segua, le mostro la cella el’ingresso secondario, nel frattempo si cambi. (mentre escono) Mi faccia la cortesia di non farsi venire questi momenti di eccitazione in mia presenza!...Di qua! (entra Suor Blandina)

SUOR BLANDINA: (spaventata e piangendo) Ha ragione Suor Agnella quando dice che devostare zitta!...Come faccio adesso?...Mi ha ricattata...se parlo, una pallottola in fronte non me la toglie nessuno!...Ho avuto tutto il tempo la pistola puntata in fronte, dalla paura me la sono fatta addosso!...Fortunatamente è uscita! Dio mio, ti prometto che non parlerò con nessuno di Casta, non voglio morire!...Suor Dina, svegliati, non c’è Casta!

SUOR DINA: E dov’è?...Quella donna è armata, l’hovista la pistola!...Bisogna dirlo subito a SuorAgnella!

SUOR BLANDINA: No, Suor Agnella non deve sapere assolutamente nulla, deve rimanere unnostro segreto, è una questione di vita o di morte!

SUOR DINA: Che dici?...io non voglio morire!...certo, meglio morire sparati senza soffrire, chemorire di fame soffrendo!

SUOR BLANDINA: Su questo ti do ragione!

SUOR DINA: Sì, sì, in prigione dovrebbe stare quella!

SUOR BLANDINA: Parlare con te è inutile! (gridandole all’orecchio) La colpa di tutto questo ètua...se solo avessi mandato l’annuncio giusto, non saremmo in questa situazione!

SUOR DINA: Non dare la colpa a me! La colpa invece è tutta tua!...Tu hai dettato!

SUOR BLANDINA: (urlando) Io ho dettato giusto!...Tu hai sentito quello che volevi!...Adesso tiraccomando...(entra Casta con la spesa in mano, ma le suore non se ne accorgono e continuano a litigare) dillo a tutti che Casta è un’assassina ed è armata!

V SCENA

(CASTA, SUOR BLANDINA, SUOR DINA, SUOR AGNELLA E CROCE33)

CASTA79: Allora non sono stata per niente chiara!...(si avvicina alle suore) Adesso a saperlosiamo in tre!...Fortunatamente colpi in canna ne ho ancora due e penso proprio che a breve resterò senza! (punta la pistola alle suore, le quali immediatamente alzano le braccia in segno di resa)

SUOR BLANDINA: (spaventata) Non spari...noi non lo diremo a nessuno, vero Suor Dina!

SUOR DINA: Non spari, non spari!

CASTA79: Invece io sparo!

SUOR DINA: No, no! (chiude gli occhi e si tappa le orecchie, Casta e Suor Blandina la guardanoperplesse)

SUOR BLANDINA: Che ti copri a fare le orecchie? Tanto non senti nulla!

CASTA79: Al mio tre sparo! Siamo già in troppi a saperlo!

(entra Suor Agnella)

SUOR AGNELLA: Sorelle...

SUOR BLANDINA E DINA: (gridano) No!

SUOR AGNELLA: Di nuovo? Che succede?

SUOR BLANDINA E DINA: (cantano) Nooosanna è, Osanna è...Osanna Cristo Signor...Osannaè! (Casta nasconde la pistola)

SUOR AGNELLA: (alle consorelle) Smettetela, non bisogna insistere, pregherà quando ne avràvoglia!...( a Casta) E’ già qui!...Come vedo ha fatto un bel po’ di spesa, benissimo!...Venga con me, l’aiuto a sistemarla così cominciamo anche a preparare qualcosa da mangiare!


11

CASTA79: Sì, ma non si preoccupi! Adoro cucinare e soprattutto (guardando Suor Blandina eSuor Dina)...affettare! (fa il gesto)

SUOR AGNELLA: Voi due venite con noi, cominciate a preparare la tavola (sottovoce alleconsorelle) Finalmente si mangia!

SUOR BLANDINA: (spaventata) No, no, non abbiamo fame oggi! (piangendo)Mi è passatol’appetito!...Rimaniamo qui!

SUOR AGNELLA: Come volete, peggio per voi!...Vorrà dire che condividiamo in due! Casta,andiamo di là! (si avvicina a Suor Blandina) Dovrebbe arrivare qualcun’altra, pensaci tu...posso fidarmi? Senza combinare guai, ti raccomando (esce seguita da Casta, la quale manda alle due sorelle segnali di minaccia)

SUOR BLANDINA: “Non ho fame!”...ma cosa mi viene in mente di dire!...Dalla debolezza nonmi reggo nemmeno in piedi!

SUOR DINA: Mi è sembrato di sentire che si mangia!...Io vado!

SUOR BLANDINA: No, stai seduta, farai insieme a me questo sacrificio!       (bussano alla porta)

SUOR BLANDINA: Chi sarà adesso? (va ad aprire, senza guardare chi fosse) Salve e benvenutanel nostro convento!

CROCE33: Salve!

SUOR BLANDINA: Ma lei è un uomo?

CROCE33: Sì, sono Croce33, ho mandato una mail poco fa...sì, sono un uomo, per questo hoscritto se potevate fare uno strappo alla regola!

SUOR BLANDINA: Mi scusi, ma non so nulla di questa mail...ehm...comunque per una voltavoglio obbedire agli ordini...ehm...quindi...è espressamente vietato l’ingresso in convento agli uomini! La ringrazio (lo spinge fuori) e arrivederci!

CROCE33: Quindi mi vietate di stare qui? Allora mi presento, magari cambiate subito idea!(estrae un tesserino) Sono un agente segreto di polizia... SUOR BLANDINA: Noi non abbiamo ucciso nessuno!

CROCE33: Sono qui per indagare sull’omicidio che si è verificato oggi, una donna è stata uccisacon un colpo di pistola alla testa...accertato il fatto che è stata sicuramente un’altra donna ad ucciderla...vicino al cadavere sono state trovate impronte di scarpe col tacco...e pensiamo non sia molto lontana...leggo il vostro annuncio...e dove, meglio di qui, l’assassina si è potuta nascondere o verrà a nascondersi!

SUOR BLANDINA: Così, però, mi mette in difficoltà...ehm...lei è comunque un uomo, potrebbeturbare la sensibilità delle consorelle!...mi dispiace, ma penso proprio che non può rimanere...

CROCE33: So, che sto commettendo un peccato, ma così mi costringete a denunciarvi, scommettoche non avete nessuna licenza per aprire un ostello...o meglio un bordello! Cosa ancor più grave!...Ma se mi fate rimanere, chiuderò un occhio!...Vi ricordo che vi siete messe in un brutto guaio...solo io posso aiutarvi a risolvere la situazione!

SUOR BLANDINA: ...Ehm...ha perfettamente ragione...ehm...può rimanere...ehm...dobbiamoinventarci qualcosa...adesso però, devo nasconderla anche dalle altre suore...

CROCE33: Bravissima! Deve rimanere un nostro segreto...(si accorge di Suor Dina) Ma la suorache è lì avrà sentito tutto...bisognerà avvisare anche lei...

SUOR BLANDINA: No, può stare tranquillo, è sorda!...Come vede dorme, non se ne sarànemmeno accorta!

CROCE33: Non posso rimanere nascosto!...Devo comunque restare in mezzo a voi! Comepossiamo fare?...Secondo me, l’assassina a breve arriverà!

SUOR BLANDINA: Oh mio Dio!...(confusa) Ehm...facciamo così...ehm...venga con me nella miacella (si fa il segno della croce e tra sé) Un uomo nella mia camera? Oh mio Dio!...(a Croce33) Ho una tonaca in più...ehm...può travestirsi da suora e passare così inosservato! CROCE33: Ottima idea!

SUOR BLANDINA: Mi segua. (vanno nella cella di Suor Blandina)


12

VI SCENA

(MISSIONARIA81, SUOR DINA)

(entra Missionaria81 vestita da suora, la tonaca ha uno spacco lungo tutta la coscia, le spalle scoperte, indossa scarpe col tacco a spillo nere, una vera e propria suora sexy)MISSIONARIA81: Suor Agnella!...Dove è andata? (si accorge di Suor Dina e vi si avvicina) Miscusi...(Suor Dina dorme) Ma che fa? Dorme? Ah ah ah! (la scuote) Mi scusi!

SUOR  DINA:  Ehm...si...non  stavo  dormendo!  E  tu  chi  sei?  Oh,  ma  sei  una  nuova  suora!

Finalmente delle facce nuove in convento!

MISSIONARIA81: Ma non sono una vera suora!

SUOR DINA: Vuoi sapere l’ora?...Sono le dodici e mezzo...o è mezzanotte e trenta?...Sono un po’confusa!

MISSIONARIA81: Mezzanotte e trenta non può essere, sarei già all’opera da un bel po’!...CercavoSuor Agnella!

SUOR DINA: Grazie figliuola, anche tu sei molto bella!

MISSIONARIA81: Ah ah ah!...ma lei è proprio simpatica! (a Suor Dina gridandole all’orecchio)Sorella, non sente caldo?

SUOR DINA: Sì, sì, tantissimo! Oggi, proprio non si respira!

MISSIONARIA81: (gridandole all’orecchio) Sorella, oggi sono cambiate tantissime cose...non havisto su internet o in televisione, come vanno vestite le suore?

SUOR DINA: No, la tv non ce l’abbiamo e internet lo uso solo per sentirmi con i miei familiari!Ma come si vestono?

MISSIONARIA81: (urlandole all’orecchio) Non ha notato nulla? Ma come me! (fa una sfilatadavanti Suor Dina, le mostra le gambe e la suora rimane a bocca aperta)

SUOR DINA: Che suore moderne! Mi piace tantissimo! Anche io voglio questa tonaca! La Chiesafinalmente ha capito che anche noi siamo donne! Per averla, cosa devo fare? Lo faccio immediatamente anche tramite internet!

MISSIONARIA81: (gridandole all’orecchio) Ma quale internet...venga qui...è facilissimo!(attraverso una serie di strappi trasforma la tonaca di suor Dina) Aspetti, aspetti! Il tocco finale! (le mette del rossetto) Perfetto! Come si sente adesso?

SUOR DINA: Libera, leggera, fresca...a dire la verità...ehm...era il mio sogno!...Finalmente laChiesa si è decisa! Si avvicini...voglio confessarle una cosa...più vicina! Spero anche che la Chiesa si decida a far sposare preti e suore...ehm...siamo umani anche noi! La carne è debole anche per noi! (si fa il segno della croce) Perdonami, mio Signore!

MISSIONARIA81: (gridandole all’orecchio) Anche io la penso come lei! Purtroppo noi suoredobbiamo rassegnarci, e poi è stata una nostra scelta, no?...Sono convinta che fra poco accadrà! Sorella, voglio farle una sorpresa, questa notte alle due, venga nella mia cella, quella che dà sul giardino, sa dove si trova?

SUOR DINA: Certo che lo so! Sì, adoro le sorprese!...Ma come devo chiamarla? Mi scusi!

MISSIONARIA81: Ehm...ehm...Suor...ehm...Mina!

SUOR DINA: Suor Mina, ti ringrazio di cuore, dovrebbero essere tutte come lei le suore! Pensoproprio che diventeremo grandi amiche!

MISSIONARIA81: Soprattutto di letto! Ah ah ah...A stasera, non lo dimentichi! Vado nella mia

cella a pregare, a più tardi! Ah ah ah! (esce)

(entra Suor Blandina dalla sua camera urlando)


13

VII SCENA

(SUOR BLANDINA, SUOR DINA, CASTA, CROCE33, SUOR AGNELLA)

SUOR BLANDINA: No, cosa hanno visto i miei occhi!...Si è abbassato i pantaloni davanti a me!(si fa ripetutamente il segno della croce) Mio Dio non è colpa mia, perdonami! (si avvicina a Suor Dina) Suor Dina...sei sveglia? Oh mi scusi, l’ho scambiata per Suor Dina!

SUOR DINA: (mostrando il suo nuovo look) Suor Blandina che te ne pare? È la nuova moda“Convento 2015”!

SUOR BLANDINA: Ma sei tu?...Ti sei ammattita? Come ti sei conciata?

SUOR DINA: La nuova suora che è entrata in convento è un’esperta di moda, è giovane e sa cheoggi le suore vanno vestite così! E a me piace tantissimo, finalmente mi sento una vera donna! SUOR BLANDINA: Ma non bestemmiare! Copriti immediatamente...è un sacrilegio! E poi chisarebbe questa nuova suora che è entrata in convento? Ti ricordo che siamo io, tu, Suor Agnella...ehm...ho paura anche a nominarla quella!

SUOR DINA: Allora non l’hai conosciutaSuor Mina!...Un angelo di suora...è così bella e gentile,stanotte ha una piacevole sorpresa per me...voi non mi avete mai fatto una sorpresa!

SUOR BLANDINA: Pensi alle sorprese? Pensa invece alla sorpresa che farai a Suor Agnellaquando ti vedrà! (gridando) Per favore non ti ci mettere anche tu, rimettiti la veste giusta!

SUOR DINA: Non se ne parla per niente, da oggi vestirò sempre così e seguirò la moda giorno pergiorno!...Sicuramente l’anno prossimo si userà la minigonna!

SUOR BLANDINA: Non mi fare arrabbiare! (la prende di forza) Cambiati immediatamente,perché noi di questo passo al prossimo anno nemmeno ci arriviamo!...E poi questa Suor Mina l’hai sognata?...Di corsa a cambiarti! (entrano nella cella di Suor Mina ed entra Casta parlando al cellulare)

CASTA79: (a bassa voce) Lo vuoi capire che non devi chiamarmi!...Dimmi, cosa c’è di cosìurgente?...Hanno ingaggiato un agente segreto?...Ma non potrà mai venire qua, è il posto più impensabile dove cercare, ti ripeto che sono al sicuro!...Invece, hai fatto il tuo dovere?...Come no?...Non sei arrivato in tempo?...Sanno che ad ucciderla è stata una donna?...Sapevo di non potermi fidare di te, cancella il mio numero, non voglio più vederti e sentirti, hai rovinato tutti i miei piani! (entra Suor Blandina) Spera di non incontrarmi mai...perché ti uccido, ti uccido! (Suor Blandina rimane a bocca aperta per le parole di Casta, cerca di non farsi notare e si dirige verso le stanze interne del convento) Dove vai?

SUOR BLANDINA: (di spalle) Chi? Io?

CASTA79: Vedi qualcun’altra? Girati e vieni immediatamente...abbiamo un conto in sospeso noidue (esce Croce33 dalla cella di Suor Blandina)

CROCE33: Che caldo in questa cella!

CASTA79: E questa chi è? (a Suor Blandina) Ti sei salvata per l’ennesima volta!

SUOR  BLANDINA:  (si  dirige  di  corsa  da  Croce33)  Suor  Casta,  questa  è  la  nostra  madre

superiora, è arrivata proprio oggi in convento! (a Croce33) Stai al gioco! (a Casta) E’ venuta a

controllare come procede la vita qui in convento! Fai finta di essere una suora vera! (si dirige da

Croce33) Sorella, non conosce Casta? Da un mese si trova qui in convento, è una suora modello,

servizievole, sempre disponibile, sempre armata...

CROCE33: Come sarebbe, armata!

SUOR BLANDINA: Armata di coraggio! Cosa avete capito!

CASTA79: (a Suor Blandina) Attenta a come parli! (a Croce33) E’ un immenso piacere e onore

fare la vostra conoscenza! (si baciano)

CROCE33: Piacere mio!

CASTA79: (a Suor Blandina) Mi ha punta! Ma ha la barba!

SUOR BLANDINA: Suor Casta, vadaad aiutare le altre sorelle in cucina, arrivo anch’io fra poco!

CASTA79: Come ti permetti di comandarmi?...Ma vado lo stesso per questa volta! (a Croce33)

Con permesso, che Dio la benedica! (a Suor Blandina) Con te facciamo i conti dopo (esce)


14

SUOR BLANDINA: E’ stato bravissimo, sembrava una suora vera! Certo, dovrebbe tagliarsi unpo’ la barba!

CROCE33: Sorella mi dica, qualcuna ha risposto all’annuncio?

SUOR BLANDINA: Sì...ehm...no, no!...Penso proprio che non verrà nessuno!

CROCE33: Come non verrànessuno? Le dirò che faranno la fila!...L’annuncio è allettante, sifiguri, alloggiare gratis con la crisi che c’è! (entra Suor Agnella)

SUOR AGNELLA: Suor Blandina la cercavo...(si accorge di Croce33) E lei chi è?

SUOR BLANDINA: (sottovoce a Suor Agnella) Lei?...Ehm...ma guardi che fortuna SuorAgnella...abbiamo il piacere di fare alloggiare una suora vera come noi! (a Suor Agnella, a bassa voce) Dice che è la madre superiora del Monastero di San Giuliano!

SUOR AGNELLA: L’hanno mandata qui per controllarci, ne sono sicura!...Ha già saputo cheaffittiamo le celle?

SUOR BLANDINA: No, per carità di Dio, è all’oscuro di tutto! (si dirige da Croce33) SuorAgnella è convinta che lei sia una madre superiore venuta qui per controllarci, ma deve fare finta di essere una semplice suora...continui a stare al gioco, per favore! (si fa il segno della croce) Mio Dio perdonami, non so quello che faccio!

CROCE33: Sorella cara, sono qui di passaggio, in questo paese...ehm...vivono deimiei...ehm...parenti, si!...Non voglio disturbarli e ho pensato di venire ad alloggiare nella casa di Nostro Signore...dove le porte sono sempre aperte!

SUOR AGNELLA: (tra sé) Sarebbe stato meglio se fossero chiuse! (a Croce33) Ma certo, come sipotrebbe dire di no ad una suora, una sposa di Gesù Cristo!...eh sì, sì! Noi, qui, diamo ospitalità solo ed esclusivamente alle consorelle...questo è un luogo di preghiera...passiamo l’intera giornata a pregare...vero Suor Blandina?

SUOR BLANDINA: Certo Suor Agnella!...Sempre!

SUOR AGNELLA: Allora cara Suor Blandina vada a chiamare le altre consorelle, così preghiamotutti insieme l’arrivo di Suor...non le ho chiesto come si chiama, mi scusi!

CROCE33: Oh! Anch’io che sbadato...ehm...sbadata! Non mi sono nemmeno presentata...sonoSuor...ehm...Suor...(vede un immagine della Madonna) sì, Suor Maria!

SUOR AGNELLA: ...per pregare insieme l’arrivo di Suor Maria (a Suor Blandina in disparte)Avvisale e ricordale che devono fingere di essere suore! (Suor Blandina esegue) Se mi posso permettere...da quanto tempo è suora?...E che ruolo ricopre nel suo convento?

CROCE33: Ehm...sono suora dall’età di diciannove anni...il mio ruolo in convento?...Ehm...sonouna semplice suora...ehm...addetta all’orto, sì...l’orticello del convento!

SUOR AGNELLA: (tra sé) Vuole prendere in giro me! Bugiarda!

(entra Suor Blandina seguita da Casta che le punta la pistola alle spalle) SUOR BLANDINA: (con le spalle in alto, canta) Alleluia, Alleluia, Alleluia!

SUOR AGNELLA: (a Croce33) Prima di iniziare la preghiera, intona sempre l’Alleluia!È propriouna suora canterina! (entra Suor Dina)

SUOR DINA: Che caldo con questa tonaca, stavo meglio prima (si accorge di Croce33, di Casta)

Quanta gente! Finalmente si popola il convento! Cos’è un raduno di suore? Una festa a sorpresa?

Bella trovata Suor Agnella, questo sì che è un bel modo di fare soldi!

SUOR AGNELLA: Zitta!

(entra pure Missionaria81, tutti si guardano con sospetto e sorpresi, Suor Agnella va a mettersi davanti Missionaria per nascondere alla pseudo madre superiore il look provocante e si dirigono dietro le grate a pregare, cala il sipario)

FINE PRIMO ATTO


15

II ATTO

All’apertura del sipario si vedono Suor Agnella e Suor Blandina che intonano una preghiera

I SCENA

(SUOR AGNELLA, SUOR BLANDINA, CROCE33 E MISSIONARIA81)

SUOR AGNELLA, SUOR BLANDINA: Padre Mio che sei nei ciel...

SUOR AGNELLA: Che tu sei nei cieli Nostro Signore lo sappiamo...vorrei sapere invece dov’èSuor Dina!

SUOR BLANDINA: Suor Agnella ma stiamo pregando!

SUOR AGNELLA: Lo so!...Non riesco a concentrarmi, ho cercato dappertutto ma Suor Dina nonsi trova...anche se si addormentava però è stata sempre presente nella preghiera...e se dovesse arrivare Suor Maria, la madre superiora e non la trova qui?...Cosa le diciamo? Ma sei sicura che quella sia una madre superiora?...A quest’ora ancora dorme, mah!

SUOR BLANDINA: Certo che è una madre superiora, me l’ha confidato e mi ha pregato anche dinon dire nulla!

SUOR AGNELLA: E vedo proprio che sei stata di parola!...A quanti l’hai già detto?

SUOR BLANDINA: A nessuno!...lo sappiamo solo io, lei, Casta, Suor Dina e Suor Mina...

SUOR AGNELLA: Meno male che in convento al momento siamo solo in sei, altrimenti losaprebbe il mondo intero!

SUOR BLANDINA: Ma ha cercato nella cella di Suor Mina, quella suora che si veste in modostravagante?

SUOR AGNELLA: Ma figurati, quella dorme, nel monastero da cui proviene si pregava la notte esi dormiva di giorno!

SUOR BLANDINA: Ah capisco!...Suor Dina allora avrà pregato tutta la notte con lei!...Mi dicevache Suor Mina doveva farle una sorpresa...dalla felicità non stava nella tonaca!

SUOR AGNELLA: Oh mio Dio! Dici sul serio? Vieni di corsa con me a prenderla! Cominciamobene la giornata! (escono)

(entra Croce33 in canottiera e pantaloni)

CROCE33: Ah che bella dormita! Questa notte ho sentito qui vicino urla di piacere, gemiti, nonerano sicuramente in due, si saranno divertiti, beati loro! (si guarda attorno, guarda se stesso) Che sbadato, ho dimenticato di mettermi la tonaca!

(entra Missionaria81, in dormiveglia, senza la cornetta†)

MISSIONARIA81: Che magnifica nottata, Suor Dina che fine avrà fatto?...Si è persa unabellissima sorpresa! (si accorge di Croce33) Sei ancora qua? Non ti è bastato? CROCE33: (si gira) Sta parlando con me?

MISSIONARIA81: Oh mi scusi!L’ho scambiato per un mio cliente! Ma che ci fa un uomo quidentro?

CROCE33: Lei, non è una suora...vero?

CROCE33 E MISSIONARIA81: Posso spiegarle tutto!

CROCE33: Prima lei!

MISSIONARIA81: No, prima lei!

CROCE33: (mostrando il tesserino della polizia) Le conviene iniziare a spiegarmi tutto!

MISSIONARIA81: D’accordo! (preoccupata) Ehm...ho letto un annuncio su internet...

CROCE33: Anche lei...ehm...mi dica, di quale categoria fa parte leggendo l’annuncio? Single?Belle? Sposate?...O armate?...Me lo dica subito e ci togliamo il pensiero!

MISSIONARIA81: Armata?...No, no, beh...bella sì!...ma io sono della categoria delle brave aletto!


†Cornetta: copricapo delle suore.


16

CROCE33: Adesso capisco gli schiamazzi di questa notte!...Un bordello non autorizzato? E’ ilcaso di prendere provvedimenti...

MISSIONARIA81: La prego non mi arresti! La colpa non è mia, alla fin fine io non guadagnonulla, il mio introito va tutto alle suore che mi ospitano, a me non resta nemmeno un centesimo! CROCE33: Cosa dice? Questo è favoreggiamento alla prostituzione! E poi chi mi assicura che nonmi sta imbrogliando? La sua parola contro quella delle suore! MISSIONARIA81: Ma posso dimostrarglielo!

CROCE33: E come?

MISSIONARIA81: Più tardi alla suora devo darle i soldi che ho guadagnato questanotte…ehm…la chiamo…ehm… constaterà con i suoi occhi che non la sto prendendo in giro! CROCE33:...Signorina io comunque posso aiutarla...ma lei dovrà aiutare me...venga con me nellamia cella e le spiego tutto...prima che arrivino le suore...si sbrighi! (entrano nella cella di Croce33)

II SCENA

(SUOR AGNELLA, SUOR BLANDINA E SUOR DINA)

(rientrano Suor Agnella, Suor Blandina e Suor Dina)

SUOR AGNELLA: (infastidita) Come ti è venuto in mente di lasciare la tua cella in piena notte...eandare nella cella di una sconosciuta?

SUOR BLANDINA: Suor Agnella...Suor Mina con Suor Dina sono molto amiche!

SUOR AGNELLA: Ma se si conoscono da un giorno!

SUOR BLANDINA: Perché si sta arrabbiando così? In fin dei conti hanno pregato tutta la notte! SUOR AGNELLA: Come no! (alludendo) Non hanno smesso un attimo di pregare, vero? (SuorDina non risponde) Avranno recitato più volte tutto il rosario, vero? (Suor Dina continua a non rispondere) Non posso crederci!

SUOR BLANDINA: Sorella, mi scusi, ma sta un po’ esagerando! Che c’è di male nel pregare incompagnia...lo facciamo sempre noi! Non è mica andata a rubare!

SUOR AGNELLA: (urlando) Peggio! Peggio! (è irrequieta) Come si fa! (va a pregare dietro legrate, Suor Blandina e Suor Dina rimangono fuori)

SUOR BLANDINA: (gridandole all’orecchio) Suor Dina ma cosa hai fatto di così sbagliato? SUOR DINA: (stanca e addormentata) Non lo so!...So soltanto che dovevo andare da SuorMina...c’era buio...ho sbagliato cella...sono finita in quella di Casta...non appena sono entrata...stava quasi per spararmi!...Dallo spavento ho gridato a singhiozzo per tutta la notte!...Non hai sentito le urla? Quella è il diavolo in persona! Non ho chiuso occhio, ho un sonno!! (si addormenta in piedi)

SUOR BLANDINA: Gli altri giorni, invece, sei stata sempre sveglia!...Allora vai nella tua cella ariposarti!

SUOR DINA: Sì, vado a coricarmi che ne ho di bisogno!

SUOR AGNELLA: Dove sta andando? Non ha dove andarsene! Dovrà rimanere tutto il giorno qui,in ginocchio, a pregare e chiedere perdono a Nostro signore! È il minimo che può fare! (gridando) È oggi per penitenza non si mangia!

SUOR DINA: Su questo, già, c’eravamo abituate!

SUOR AGNELLA: Èarrivato il momento di mettere i puntini sulle “i”, qui si sta esagerando unpo’ troppo! Dovete darvi una regolata! (a Suor Dina) Vai a pregare, niente storie! Suor Blandina questa ramanzina è rivolta anche a lei!...Anche lei un po’ sta esagerando eh! (uscendo) La giornata è cominciata alla grande!

SUOR  BLANDINA:  Io  sto  esagerando?  Invece  con  lei  possiamo  già  avviarci  al  rito  della

Beatificazione! A pregare ci vado lo stesso! Non perché me lo dice lei! Sono qui per questo!  (va ad

inginocchiarsi vicino Suor Dina che già dorme)

(entra Casta79)


17

III SCENA

(CASTA79, SUOR DINA, SUOR BLANDINA, SUOR AGNELLA MISSIONARIA81 E CROCE33)

CASTA79: Eccole qua! Ho preso due piccioni…ehm…due pinguini con una fava! Finalmente soli!(alle spalle delle suore gridando) Brave le mie due suore! (Suor Blandina e Suor Dina si spaventano; Suor Dina comincia a gridare a singhiozzo) Ci risiamo!

SUOR DINA: Ahgh! Ahgh! Ahgh! Non è colpa mia! Ahgh! Ahgh! Ahgh!

SUOR BLANDINA: (a Suor Dina) Ti prego non fare così! (a Casta) Cosa vuoi da noi? CASTA79: Questa notte non ho chiuso occhio un istante! Cosa volevate fare in piena notte e albuio? Ricordatevi che io sono più furba di voi!

SUOR BLANDINA: Ma veramente…

CASTA79: Non voglio sentire nessuna scusa! Forse fin’ora sono statatroppo clemente!Probabilmente è l’ambiente che un po’ mi frena! Ma se foste state fuori di qui, già da un po’ mangereste terra!

SUOR BLANDINA: Meglio la terra, che niente!

CASTA: (minacciosa) Così la metti? Non ci sto nulla a premere il grilletto della mia pistola!

SUOR BLANDINA: Sto scherzando!

CASTA79: A me questi scherzi non piacciono! (avvicinandosi) Ricordatevi una cosa, che chiunqueabbia visto o parlato di me e dei miei delitti, perché non è la prima che uccido, sono morti solo dopo tre giorni! Siamo ancora al secondo…voi, cosa volete che succeda dopo il terzo giorno? SUOR BLANDINA: Noi…generalmente dopo il terzo giorno risuscitiamo!

CASTA79: Continui ancora a scherzare? Sapete, mi sto divertendo anch’io e fra poco mi divertiròancor di più! Ah ah ah! (esce ed entra Suor Agnella)

SUOR AGNELLA: (sbraitando) Suor Blandina, cosa doveva fare oggi? L’ha dimenticato? (SuorDina si spaventa e ricomincia a gridare singhiozzando) Che le prende? Oggi dovevate pulire ibagni, era il vostro turno!

SUOR BLANDINA:Ha ragione! L’avevo dimenticato!

SUOR AGNELLA: Mi sa che state dimenticando un po’ troppe cose ultimamente! (Suor Dinacontinua a singhiozzare) E la smetta! Andate a svolgere il vostro dovere! Suor Blandinaaccompagni Suor Dina nella sua cella, potrebbe farle perdere solo del tempo! Dovrebbe stare qui a pregare, ma la vedo oltremodo provata! (a Suor Dina gridandole all’orecchio) Per oggi passa, ma non finisce proprio qui! Andate!(escono tutte)

(Dalla cella di Croce33 escono Missionaria81 e Croce33 vestito da suora) MISSIONARIA81: (sistemandosi e con aria soddisfatta) Ah! Che poliziotto! CROCE33: Grazie! Sei stata fantastica! (le da una pacca sul sedere)

MISSIONARIA81: Anche tu! Peccato, la stanchezza si è fatta sentire, d'altronde ho lavorato tuttala notte! Adesso vado a riposarmi! A dopo…tesorino! Ti chiamerò non appena le darò i soldi! CROCE33: Indaga mentre vai da quelle parti e comunicamelo! A dopo! (Missionaria81 esce)Adesso è arrivato il momento di lavorare!

(Comincia la caccia all’assassino da parte di Croce33, come se il tutto si svolgesse nell’arco di mezza giornata, le azioni mimate della scena saranno accompagnate da un sottofondo musicale: Croce33 si dirige dietro le grate e si inginocchia fingendo di pregare; entrano Casta e Suor Agnella parlottando; Croce33 cerca in ogni modo di sentire ciò che si dicono, non ci riesce perché distante e passa vicino, soffermandosi un po’, con la scusa di andare nella sua cella; Casta va fuori dal convento e Suor Agnella verso gli interni; Croce33 esce dalla cella, accorgendosi che Casta è uscita fuori, si affaccia a vedere dove va, poi si risiede dietro le grate fingendo ancora di pregare; entra Suor Blandina e va nella cella di Suor Dina; Croce33 si alza e si avvia ad origliare nella porta di Suor Dina, sente che stanno per uscire, allora si dirige nuovamente dietro le grate; escono Suor Blandina e Suor Dina e si mettono in un angolo a parlare, entra Suor Agnella che si avvicina


18

alle consorelle notevolmente adirata, parla loro animatamente, ma quando si accorge che Croce33 le guarda, cambia espressione fingendo di essere dolce e calma, non appena Croce33 si rigira, ritorna ad essere infuriata; Croce33 si avvicina alle suore che, vedendolo arrivare si dileguano, Suor Agnella ritorna negli interni, Suor Dina nella sua cella, mentre Suor Blandina va a pregare dietro le grate;entra Missionaria81, raggiunge Croce33 e si parlano facendo capire che ancora non hanno notato nulla di strano, tranne l’uscita di Casta dal convento; Missionaria81 si avvicina a Suor Blandina, parlano ed escono insieme; entra Casta con una busta della spesa, rientra Suor Agnella che vedendola vi si precipita ed esamina il contenuto della busta; si avvicina Croce33 e subito Suor Agnella chiude la busta e invita Casta ad andare in cucina; Croce33 rassegnato ritorna nella sua cella. Entra Missionaria81)

IV SCENA

(MISSIONARIA81, CROCE33, SUOR AGNELLA, SUOR BLANDINA E SUOR DINA)

MISSIONARIA81: (bussa alla porta di Croce33, il quale esce) Tesoro! È arrivato il momento!

CROCE33: Non chiamarmitesoro quando indosso queste vesti, mi fa un po’ impressione!

MISSIONARIA81: D’accordo Suor Maria!

CROCE33: Non chiamarmi neanche Suor Maria, anzi non chiamarmi affatto! Ehm…allora, adessovado dietro la grata e faccio finta di pregare, vediamo se posso fidarmi sul serio di te! (si dirige dietro le grate e si inginocchia; entra Suor Agnella)

SUOR AGNELLA: Figliuola volevi parlarmi?

MISSIONARIA81: Suor Agnella, volevo darle i soldi…

SUOR AGNELLA: (felice ed ansiosa) Davvero? (si accorge di “Suor Maria”) Parla sottovoce,non farti sentire! Hai visto chi c’è lì? La madre superiora! Va bene figliuola cara, dammi i soldi senza fartene accorgere!

MISSIONARIA81: (facendo in modo che Croce33 possa vederle) Questa notte, è stato un piacerema allo stesso tempo ho faticato tanto…

SUOR AGNELLA: Non mi interessano i dettagli! Se li tenga per lei! Continui!

MISSIONARIA81: Dicevo…questa notte ho guadagnato cento euro…ecco la sua metà!

(le da le cinquanta euro; Suor Agnella gliele toglie dalla mano con impeto e subito le nasconde; Missionaria81 rimane con l’altra metà di guadagno in mano)

SUOR AGNELLA: Nasconda l’altra metà!

MISSIONARIA81: Ma veramente sorella, volevo darle anche questi, un piccolissimo dono che mipermetto di fare al convento e alle suore che mi ospitano con tanto amore e riserbo! SUOR AGNELLA: Le sue parole mi riempiono di gioia! Ma lei così rimane senza!

MISSIONARIA81: (fingendo di supplicarla perché rimane senza un soldo) Ma no, no! Non sipreoccupi per me! Lo faccio con tutto il cuore!

SUOR AGNELLA: (prendendo la palla in balzo, come prima, le toglie le altre cinquanta euro)Grazie figliuola! Il tuo gesto non passerà inosservato agli occhi di Nostro Signore! (Missionaria81 esce fingendo di piangere) Anche se nella vita terrena stai commettendo dei peccati, dinanzi altrono dell’Altissimo sarai…(si accorge di parlare da sola) Ma dove è andata?

CROCE33: (tra sé) Poveretta! Non le ha lasciato neanche un centesimo! Bene, almeno ho le prove!(entra Suor Blandina)

SUOR AGNELLA: Suor Blandina venga qui, guardi! (le mostra i soldi)

SUOR BLANDINA: Chi gliela dati? Che bello! Finalmente si mangia!

SUOR AGNELLA: Zitta! C’è Suor Maria!

SUOR BLANDINA: Non l’avevo vista! Aspetti! (va a prendere Suor Dina)

SUOR AGNELLA: Ma che fai? Lasciala nella sua cella, che è meglio!(Suor Blandina ritorna con Suor Dina coprendole gli occhi con le mani) SUOR BLANDINA: Guarda che bella sorpresa!

SUOR AGNELLA: Smettetela, Suor Maria ci sta guardando!


19

SUOR BLANDINA: (a Suor Dina, le toglie le mani dagli occhi) Guarda! (Suor Agnella le mostra isoldi e subito li nasconde) Sei contenta!

SUOR DINA: (gridando) Si mangia! (con Suor Blandina si abbracciano)

SUOR AGNELLA: Silenzio! Dimenticavo…sorelle, domani arriverà il prete per la confessionemensile e per celebrare la Santa Messa, così ci libereremo da ogni peccato! Anche se noi non ne avremmo di bisogno! Tranne lei, Suor Dina! Le sembra che abbia dimenticato quello che ha fatto? Andiamo tutti nelle nostre celle a prepararci, facciamoci un esame di coscienza e preghiamo per arrivare ancora più sicuri e decisi al sacramento della confessione, che ci libererà da ogni male, nel frattempo avviso le altre!

SUOR BLANDINA: Vado a dirlo a Suor Maria!

SUOR AGNELLA: Non disturbarla! Non vedi che sta pregando? Aspetti almeno che finisca!(esce)

SUOR DINA: Vado a prepararmi per la confessione! (si avvia ma ritorna in dietro, in manieraconfidenziale) Non dirlo, ma vado a dormire! Ah ah ah! (esce)

V SCENA

(CROCE33, SUOR BLANDINA, CASTA79 E SUOR AGNELLA)

CROCE33: Suor Blandina venga qui!...Ho sentito già tutto! (si guarda in torno)...Senta, ho deidubbi!...In convento ho l’impressione che girino facce sospette!...Mi è venuta un’ idea! Potrebbe procurarmi le vesti di un prete? Sicuramente ce ne saranno qui!

(Casta sta per entrare ma vedendo Suor Blandina e Croce33 complottare, si nasconde senza farsi accorgere)

SUOR BLANDINA: Come fa a saperlo?Ehm…proprio il mese scorso il prete che è venuto li hadimenticati!

CROCE33: Allora corra a prenderli!

SUOR BLANDINA: Ma cosa vuole fare?

CROCE33: Deve arrivare domani il prete? Arriverà con un giorno di anticipo!

SUOR BLANDINA: Sul serio? Chi glielo ha detto?

CROCE33: Suor Blandina, ma sarò io il prete! Da suora diverrò prete!

SUOR BLANDINA: È salito di grado eh!

CROCE33: Su via, si sbrighi, vada a prenderli, ma non si faccia vedere da nessuno! Corra! Li portinella mia cella, l’aspetto lì! Suor Blandina devo chiederle un ‘ultima cortesia, se chiederanno di Suor Maria dica che è dovuta partire d’urgenza e si scusa di non aver salutato nessuno! Adesso corra!

(Suor Blandina di corsa va a prendere le vesti e Croce33 entra nella cella, entra Casta79) CASTA79: Bene, vatti a fidare delle suore! Suor Maria è un uomo! E pure lo sospettavo! Ricordole parole di Suor Agnella: “una regola importante qui in convento è la condivisione”! Bene, è arrivato il momento di condividere sul serio! Ah ah ah ah! (esce)

(entra di corsa Suor Blandina e si dirige nella cella di Croce33, entra e si sente la sua voce fuori campo)

SUOR BLANDINA: (urlando) Ma lei è nudo! (entra in scena con le vesti da prete in mano) L’hovisto per la seconda volta nudo! (si fa ripetutamente il segno della croce; Croce33 esce solamente la testa dalla porta perché nudo)

CROCE33: Suor Blandina mi dia le vesti!

SUOR BLANDINA: (coprendosi gli occhi con una mano) Mi scusi, tenga!(Croce33 prende le vesti allungando la mano e si ritira; entra Suor Agnella)

SUOR AGNELLA: Cosa ci fai ancora qui? Vi avevo detto di andare a prepararvi per laconfessione di domani!

SUOR BLANDINA: Suor Agnella, ormai è troppo tardi, stavo venendo ad avvisarla, il prete è giàarrivato!


20

SUOR AGNELLA: E dov’è?

SUOR BLANDINA: Si sta cambiando, è dentro la cella!

SUOR AGNELLA: (sorpresa) Nella cella di Suor Maria?

SUOR BLANDINA: No, l’avevo dimenticato! Suor Maria è dovuta partire d’urgenza e la salutatanto! Gli ho dato la sua cella visto che se n’è andata!

SUOR AGNELLA: Chi è? Chi hanno mandato questa volta? È lo stesso del mese scorso?

SUOR BLANDINA: No, è un altro! Deve vederlo, somiglia tantissimo a Suor Maria! Ma guardi lacoincidenza! Sono proprio due gocce d’acqua!

SUOR AGNELLA: (agitata) Avvisa immediatamente tutti! Falli venire qui che fra poco cominciala confessione!

(Suor Blandina corre a chiamare le altre ed entra Croce33)

CROCE33: (indossando una tonaca stretta e vistosamente piccola, maschera il suo voltomettendosi dei finti baffi) Suor Blandina, lo scorso mese è venuto un prete nano? (si accorge di Suor Agnella) Buongiorno Suor Agnella!

SUOR AGNELLA: Buongiorno! Ci conosciamo già?

CROCE33: Ehm…no…ehm…Suor Blandina, poco fa, mi ha parlato tanto di lei! Ehm…mi ha fattouna descrizione così minuziosa di lei, che non potevo sbagliarmi minimamente! SUOR AGNELLA: Bene! Padre, qual è il suo nome?

CROCE33: Certo…ehm…io mi chiamo…ehm…ehm…(si guarda intorno, vede il quadro dellaMadonna) Don Mario…ecco, sì!

SUOR AGNELLA: Padre Mario, non voglio essere indelicata, non si offenda, ma cosa è successoalla sua tonaca?

CROCE33: Ehm…non me ne parli! Ehm…ieri si è rotta la lavatrice! Ehm…ecco il risultato! Si èristretto tutto! Purtroppo non ne avevo un’altra di ricambio! Oggi non bisogna buttare via nulla cara sorella! Allora, cominciamo con la confessione?

SUOR AGNELLA: Sì, certo, solitamente il prete lo facciamo mettere qui, aspetti che le prendo lasedia e l’inginocchiatoio, oggi ci ha colti di sorpresa, le avrei fatto trovare già tutto pronto! (prende una sedia e l’inginocchiatoio e li posiziona a centro della scena, nel frattempo entrano Casta, Suor Blandina, Suor Dina e Missionaria81 che vanno a sedersi dietro la grata) Padre Mario possiamocominciare! Sarò la prima!

SCENA VI

(CROCE33, SUOR AGNELLA, SUOR BLANDINA, SUOR DINA, CASTA E MISSIONARIA81)

CROCE33: Mi scusi, ma vorrei cominciare con la prima che ho conosciuto oggi, Suor Blandina (abassa voce a Suor Agnella) Secondo me ne ha più bisogno!

SUOR AGNELLA: Ha proprio ragione! (tra sé) Già si è fatta conoscere! (si dirige da SuorBlandina) Vuole iniziare con te! Come al solito hai dato una buonissima impressione! Sbrigati, nonfarlo aspettare!

(Suor Blandina si dirige da Croce33, si inginocchia e si fa il segno della croce)

CROCE33: Suor Blandina ma che fa? Mi dica cosa devo fare, cosa devo dire! Le ricordo che nonho mai confessato in vita mia! Come si fa?

SUOR BLANDINA: Innanzitutto si faccia il segno della croce! (Croce33 esegue) Dopo si mormoricome se stesse pregando tra sé!

CROCE33: Quanto deve durare questo mormorio?

SUOR BLANDINA: Dipende dalle preghiere che sceglie, c’è quella lunga che dura cinque minuti,poi c’è quella di un minuto e mezzo, quella di un minuto…ma dipende da come le recita! Se va lentamente può durare anche un quarto d’ora!...E poi ci sono le preghiere corte che durano qualche secondo! Quale sceglie?

CROCE33: Ma che domanda mi fa? Non devo scegliere nulla! Anche perché non ne conosconemmeno una! D’accordo, mi mormorerò per dieci secondi! Decido io! Poi che si fa?


21

SUOR BLANDINA: Ehm…poi dice: “mi dica sorella” e chi si sta confessando dirà i suoi peccati!

CROCE33: E poi?

SUOR BLANDINA: Poi deve assolvere i peccati!

CROCE33: Cosa devo dire?

SUOR BLANDINA: Deve dire… “ ti adempio dalle tue colpe”, si fa il segno della croce e poi gli

da una penitenza, sempre se lo ritiene opportuno!

CROCE33: Dare le penitenze è il mio forte! Abbiamo finito?

SUOR BLANDINA: Sì!

CROCE33: È più facile far confessare un criminale! Allora Suor Blandina, penso di essere pronto!Adesso vada al suo posto e continui a stare al gioco! Per prima faccia venire Suor Dina, almeno un po’ mi esercito!

(Suor Blandina va dalle altre consorelle)

SUOR AGNELLA: Tocca a me! (si avvia)

SUOR BLANDINA: (avvicinandosi alle altre) No, vuole Suor Dina!

SUOR AGNELLA: Come? Beh! È giusto che vada lei prima di me! Ne ha di bisogno più di tutte!

SUOR BLANDINA: (gridandole all’orecchio) Suor Dina svegliati! Vai a confessarti!

SUOR DINA: Sì, vado! (si dirige da Croce33, si inginocchia, si fa il segno della croce e siaddormenta)

SUOR AGNELLA: (alle altre) Speriamo si faccia sentire don Mario! Altrimenti sarà unaconfessione pubblica!

CROCE33: (si fa il segno della croce e comincia a mormorarsi; si accorge che Suor Dina si eraaddormentata) Ma che fa, dorme? (la scuote) Sorella si svegli!SUOR DINA: Eh sì! Mi scusi!

CROCE33: (ricomincia a mormorarsi) Mi dica i suoi peccati sorella!

SUOR DINA: Grazie! Mi fa arrossire! Bella? Per carità di Dio! Mi accontentavo anche di “carina”!

CROCE33: Ma cosa ha capito? (gridando) Mi dica i suoi peccati sorella!

SUOR AGNELLA: (da dietro la grata) Siamo alle solite!

SUOR DINA: Ah sì, sì! Padre, come vedo anche lei segue la moda! È la collezione primavera–estate?

CROCE33: No, Natale–Santo Stefano!

SUOR DINA: Strano! Avrei aggiunto un tocco di rosso natalizio! Comunque, a proposito di moda,da quando in convento è entrata Suor Mina, la mia vita è cambiata! Mi ha fatto riscoprire il piacere di essere libera da ogni pregiudizio, spogliata…

CROCE33: Come? Anche lei?

SUOR DINA: Mi faccia finire di parlare! Dicevo, spogliata di ogni preconcetto, sì, splendida, pura,libera e soprattutto fresca! Mi ha fatto provare una sensazione indescrivibile! CROCE33: Si fermi! Non vada nei particolari!

SUOR DINA: È una confessione? Se non lo faccio adesso quando potrò farlo? Padre, voglio esserecome Suor Mina! Posso…

CROCE33: (urlandogli all’orecchio) No! È una suora! Le suore non fanno determinate cose! SUOR AGNELLA: (da dietro la grata a Suor Blandina) Cosa le avrà detto per farlo infuriarecosì?

SUOR DINA: Non posso? Perché lei sì ed io no?

CROCE33: Ehm…ma suor Mina…ehm…fa parte di un altro ordine di suore, ecco!...Ehm…a loroè concesso!

SUOR DINA: Allora voglio cambiare ordine! Sarei disposta a ritirarmi dalla clausura pur di esserecome Suor Mina! Ricominciare da zero! Rifare lo stesso suo cammino incorporeo dall'inizio! CROCE33: (sconcertato) È proprio sicura? Lo stesso?

SUOR DINA: Mai sono stata così sicura!...Quel momento è stato bellissimo!

CROCE33: (atterrito e sconvolto) Quale?


22

SUOR DINA: Quando ha strappato la mia tonaca!…La mia gamba era finalmente libera, è bastatoun battito di ciglia ed erano libere anche le mie braccia! CROCE33: Ma si rende conto di quello che mi sta confessando?

SUOR DINA: Non me ne sto andando! Ancora non ho finito!

CROCE33: Meno male che è una suora ed io non sono un prete! (si fa il segno della croce)

SUOR DINA: Poi è arrivata Suor Blandina e mi ha obbligata a rimettermi questa tonaca!

CROCE33: Suor Blandina sa tutto? L'ha vista? In quella situazione?

SUOR DINA: Certo! (si alza) Mi dica, che ci trova di interessante in questa tonaca? (fa un giro suse stessa)

SUOR AGNELLA: (dietro la grata) Ma che fa? È impazzita?

SUOR DINA: (si inginocchia) È stato sempre un mio chiodo fisso da prima della vocazione!(cambia discorso infuriandosi) Poi c'è stata qualcuna che ha rovinato la mia sorpresa! O meglio, la sorpresa che Suor Mina voleva donarmi con tutto il suo amore! (piangendo) Vorrei vedere lei tutta la notte senza chiudere occhio e con la pistola puntata in fronte! Oh! (si tappa la bocca con le mani) CROCE33: Cosa ha detto? Pistola?

SUOR DINA: Ehm…no!...Ehm…la stola! Una meravigliosa stola bianca che copre tutto…

CROCE33: Ha detto pistola!

SUOR DINA: Mi scusi, ma lei è proprio sordo! Si faccia una visita accurata dall'otorino!

CROCE33: (alzandosi e gridando) Mi ha detto "pistola"!

SUOR AGNELLA: L'ha pure insultato! Oh mio Dio! (si fa il segno della croce)

CASTA79: (a Suor Blandina) Ha parlato! Lo sapevo! Se ha fatto il mio nome, tu sei morta sulserio!

SUOR BLANDINA: Alla fine, di mezzo ci vado sempre e comunque io!

CROCE33: (dolce) Cara sorella, mi dica…chi è che le ha puntato tutta la notte la pistola in fronte?

SUOR DINA: Ma ha capito male! Le ho detto: "vorrei vedere lei tutta la notte con la stolaappuntata in fronte"!

CROCE33: D'accordo sorella! (tra sé) Il cerchio si restringe! (a Suor Dina) "Ti adempio dalle tuecolpe"…per penitenza le do, tre giorni di digiuno e si metta seduta lì all'angolo, con la faccia rivolta al muro e le braccia conserte, fino a nuovo ordine! (si fanno il segno della croce)

SUOR DINA: (dirigendosi in un angolo) Siamo passati alla penitenza corporale!...Mi parla didigiuno! Che sono tre giorni! (si siede a terra)

SUOR AGNELLA: Che sta facendo? Mi viene da piangere!

CROCE33: Suor Blandina per favore può venire?

SUOR AGNELLA: Perché vuole di nuovo te?

SUOR BLANDINA: Non saprei! (si alza per andare)

CASTA79: (afferra Suor Blandina per la tonaca e le parla sottovoce) Occhio a quello che dici! Sela sorda ha fatto il mio nome, smentisci tutto, altrimenti, ti uccido!

SUOR AGNELLA: Suor Casta, mi scusi! È la prima volta che succede tutto questo!

SUOR BLANDINA: (si dirige da Croce33, si inginocchia) Mi dica! (piangendo) Cosa c’è che nonva?

CROCE33: Non pianga!...Invece va tutto secondo i miei piani! Come sospettavo, l’omicida è qui!Suor Dina mi ha parlato di una pistola…

SUOR BLANDINA: Ma cosa dice?...Ehm…avrà sicuramente capito male!...Ehm…Le ricordo chesiamo tutte suore!...Ehm…fra l’altro di clausura!

CROCE33: Il mio sospetto ricade su due persone! O devo cominciare a dubitare anche di lei?

SUOR BLANDINA: Di me? (si fa ripetutamente il segno della croce) Non dica queste cose! La stopure aiutando, come può dubitare?

CROCE33: Vada al suo posto e faccia venire Suor Mina!

SUOR BLANDINA: D’accordo! (va a sedersi)

CROCE33: (vede Suor Dina girarsi e guardarlo) Le ho detto con la faccia rivolta al muro! (SuorDina si gira immediatamente)


23

SUOR BLANDINA: Suor Mina tocca a lei!

(Missionaria81 si dirige da Croce33, si inginocchia, si fa il segno della croce; Croce33 si mormora)

SUOR AGNELLA: Ancora? Sono stata sempre io la prima! Parlerò con chi di dovere! (a SuorBlandina) Cosa voleva?

SUOR BLANDINA:Sorella, ehm…è una confessione!

CROCE33: (camuffandosi la voce) Mi dica sorella, senza alcun timore e con il cuore in mano siliberi da ogni suo peccato! (tra sé) Comincio a prenderci gusto!

MISSIONARIA81: Padre, prima di cominciare, vorrei chiederle una cosa! Sa, è identico ad una

persona che conosco, fra l’altro molto bene, solo che quello non ha i baffi! Per caso ha un fratello?

CROCE33: Non mi somiglia per niente!

MISSIONARIA81: Come fa a saperlo?

CROCE33:  Ehm…volevo  dire  che  è  impossibile  che  mi  somigli!  E  poi  io  non  ho  fratelli!

Comunque veniamo a noi…mi dica!

MISSIONARIA81: Ah sì!...Però siete due gocce d’acqua! Me lo lasci dire!

CROCE33: Sorella! Questa è una confessione! Non sono discorsi da affrontare in questo momento!

MISSIONARIA81: D’accordo! Allora…caro Padre, è giusto che lei sappia che prima di entrare inconvento, ma molto tempo prima, io ero una pro…ehm…una pro…

CROCE33: Una professoressa?

MISSIONARIA81: No! Una pro…ehm…una pro…

CROCE33: Una progettista?

MISSIONARIA81: No! Una pro…non riesco a pronunciare questa parola in sua presenza!

CROCE33: Non si vergogni! Lo dica tranquillamente!

MISSIONARIA81: Posso sul serio?

CROCE33: Certo!

MISSIONARIA81: Una prostituta! Le ripeto, però, molto tempo fa!

CROCE33: Mi dica…quanti anni fa?

MISSIONARIA81: Ehm…sono trascorsi quattro anni da allora!

CROCE33: Vuole dire quattro ore!

MISSIONARIA81: Come lo sa?

CROCE33: (avvicinandosi e a voce bassa) Non farti accorgere! Sono io! Croce!

MISSIONARIA81: Per poco ci credevo anch’io!

CROCE33: Ascoltami…hai indagato?

MISSIONARIA81: Certo! (si avvicina ancor di più) A dire la verità, vedo dei comportamentisubdoli da parte di Suor Casta e Suor Agnella! Se vuoi saperla proprio tutta, colazione, pranzo e cena, sono sempre insieme! Da sole! Cucinano e mangiano solo loro! Non mi convincono per niente! Come se stessero escogitando qualcosa!

CROCE33:Sospetto anch’io su loro due! A proposito, non dovrei essere certo io a farti la predica,anche se le vesti in questo momento me lo permettono! Suor Dina, qui, tra tutte è l'unica che si salva! L'unica che vive nel suo mondo! L'unica che mi ha saputo dare un indizio tangibile! Mancava solo il tuo tocco per rovinarla! La poveretta dice che le hai fatto provare "una sensazione indescrivibile"! Ti rendi conto?

MISSIONARIA81: Come quella che ho fatto provare a te! Vero?

CROCE33: Ma io sono un uomo! Lei è una donna ed è fra l'altro suora!

MISSIONARIA81: Con me non ha fatto nulla! A dire la verità avevo in mente qualcosa! Ma non èvenuta…si è rovinata la sorpresa! Ho capito soltanto che è un'appassionata di moda quando, l'ho vestita come me! Una simpaticona!

CROCE33: Adesso capisco! (tra sé) Allora non meritava quella penitenza! (si dirige da Suor Dinagridandole all'orecchio) Suor Dina le tolgo i tre giorni di digiuno! (ritorna al suo posto)

SUOR DINA: Cambiasse qualcosa!

SUOR AGNELLA: (alle altre suore) Ma che succede? Mai vista una confessione così strana!


24

CROCE33:Ecco! Ho rettificato la penitenza! Era un po’ eccessiva!

(Missionaria81 ha lo sguardo perso e assorta nei pensieri, sorride e annuisce guardando in alto) CROCE33: Suor Mina, Suor Mina! Ehi! Suor Mina!

MISSIONARIA81: (in estasi) Sì!...Senti, lo so che non sei un prete, ma voglio ugualmenteconfessarti una cosa!...Non so più se voglio continuare a fare quello che faccio! CROCE33: Non vuoi più aiutarmi?

MISSIONARIA81: Non in quel senso! Ho capito, forse, che la mia strada è un’altra!

CROCE33: Volevo dirtelo! Per fortuna l’hai capito da te! La tangenziale, oltre ad esserepericolosa, è sotto mira della polizia!...Sai, controlliamo spesso quella zona! MISSIONARIA81: Ma cosa hai capito? Io non voglio fare più la prostituta!

CROCE33: Come? Fino a poco fa…ehm…quando haicambiato idea?

MISSIONARIA81: Adesso! Sì…ho avuto la chiamata!

CROCE33: Guarda che poco fa ero io che ti chiamavo!

MISSIONARIA: Ho deciso!...Voglio diventare suora! Sì! Suor Mina!

CROCE33:D’accordo! Contenta tu, contenti tutti!Ci mancava solo questo! Fai venire Suor Casta!

(facendosi sentire dalle altre) Ti adempio dalle tue colpe! Per penitenza, (in maniera confidenziale)

anche se non lo meriti, ma non dobbiamo creare nessun sospetto, devi saltellare su di un piede e

girare su te stessa, smetterai a mio comando!

MISSIONARIA81: Come desidera, fratello! (si avvia)

CROCE33: Questa fa sul serio!

MISSIONARIA81: (si mette in un angolo ed esegue la penitenza assegnatole) Adesso tocca a tecara sorella!

SUOR AGNELLA: (felice) A me? Oh finalmente

MISSIONARIA81: (saltellando su di un piede) No, cara sorella! È il turno di Suor Casta!

SUOR AGNELLA: (infastidita) Mi ha lasciata per ultima! Qui hanno scambiato il convento per uncirco! (facendosi il segno della croce) Perdonale mio Dio perché non sanno ciò che fanno! CASTA79: (dolce) Finalmente è il mio turno, sia lodato il Cielo! (a Suor Blandina) Attenta a cosafai in mia assenza, adesso mi divertirò io! (si dirige da Croce33)

CROCE33: (a Suor Dina che si era nuovamente girata a guardare) L’ho vista eh! (Suor Dinaimmediatamente ritorna a fissare il muro)

CASTA79: (si inginocchia) Padre voglio liberarmi…da un po' mi sento un peso dentro che miopprime…che non mi fa stare bene con chi mi sta accanto e soprattutto con me stessa!...Che mi ha tolto il sonno la notte…è un pensiero fisso che martella la mia mente…

CROCE33: Sono qui per questo…mi dica cara sorella, con me può stare tranquilla! Cosa ha fattodi così grave?

CASTA79: Ecco, sta qui il problema! Io non ho fatto assolutamente nulla! È quello che ha fatto

un'altra persona che mi preoccupa!

CROCE33: Suor Agnella?!

CASTA79: Come fa a saperlo? (fingendo dispiaciuta) Oh mio Dio! Perdonami! Non dovevo farlo!

Sto peccando! Ho fatto la spia!

CROCE33: Ma si spieghi meglio, a cosa si riferisce? E poi non sta peccando! Si sta aprendo alSignore…alla "giustizia" divina!

CASTA79: Padre è sicuro che dalla sua bocca non trapelerà nulla?

CROCE33: Può starne certa!

CASTA79: (parlando sottovoce) Ieri per caso sono entrata nella cella di Suor Agnella, perchiederle cosa gli sarebbe piaciuto che le cucinassi e l'ho trovata intenta a lucidare…ehm…a lucidare un…ehm

CROCE33: Un crocifisso?

CASTA79: No! A lucidare un…ehm…a lucidare un…

CROCE33: A lucidare un candelabro?

CASTA79: No!


25

CROCE33: (impaziente ed arrabbiato, urlando) E cosa allora? Lo dica!

SUOR AGNELLA: (dietro e grate) Anche lei l'ha fatto infuriare!

CASTA79: Mi scusi, non riesco a pronunciare quella parola, solo il pensiero mi fa venire la pelleda pinguino…ehm…volevo dire "la pelle d'oca"!

CROCE33: Su via, la dica! Anche se mezza idea già l'avrei!

CASTA79: Stava lucidando una…pistola! Non è tutto! Quando l'ho sorpresa maneggiare (si faripetutamente il segno della croce) quell'arnese "infernale", "disumano", non ha potuto fare a menodi puntarmelo addosso!

CROCE33: Rassicurati, a quanto pare, non sei l'unica a cui l'ha puntata!

CASTA79: Padre, mi ha pure minacciata! (piangendo) Dicendomi "o stai zitta o farai la fine diquesta!"…E mi ha mostrato la foto di una ragazza morta! Non ci posso credere! Guardi che ho visto pure dove la tiene, sia la pistola che la foto! (fingendo di essere disperata) Non voglio pensarci! Non ci posso credere! Devo dimenticare, devo dimenticare, devo dimenticare! (piange) Non voglio rimanere ancora qui con lei! Ho paura padre!

CROCE33: Ma io non posso fare nulla! Qui c’è bisogno della polizia!

CASTA79: E la chiami? Lo faccia lei la prego!

CROCE33: Lei non ne parli con nessuno! Quando andrò via, parlerò con la polizia e la farò venireimmediatamente! Adesso però stia tranquilla! L’adempio dalle sue colpe! Come penitenza dovrà fare dieci flessioni! Vada sorella! (Casta esegue)

SUOR AGNELLA: Finalmente è arrivato il mio tanto atteso turno! (si alza e si avvia)

CROCE33: Suor Blandina…venga!

SUOR AGNELLA: Adesso comincio ad arrabbiarmi! Io ultima non lo sono mai stata!

SUOR BLANDINA: La prego confessi Suor Agnella…altrimenti se la prenderà con noi!Mi dica?

CROCE33: Adesso so tutto! Non vi preoccupate fra poco vi libererò dal male! Vado! A presto!(esce di corsa)

SUOR AGNELLA: (gridando) Dove è andato?

SUOR BLANDINA: Èdovuto scappare d’urgenza!

SUOR AGNELLA: (su tutte le furie) Come?

Buio

EPILOGO

(CASTA79, SUOR BLANDINA, SUOR DINA, SUOR AGNELLA, MISSIONARIA81, CROCE33)

(si accendono le luci, di spalle, dietro le grate a pregare ci saranno Suor Blandina e Suor Dina) SUOR BLANDINA: Non è giusto Nostro Signore! Suor Agnella è innocente! SUOR DINA: Falla ritornare, ci manca tantissimo!

SUOR BLANDINA: Suor Dina, non esageriamo! Non è che ci abbia trattate sempre così bene,però, Nostro Signore (parlando a bassa voce per paura che Casta possa sentirla) la vera colpevole non è lei! E Tu lo sai! Hai visto tutto! Meglio lei che Casta!

SUOR DINA: Dice bene Suor Blandina,la pasta…ormai è solo un miraggio!

SUOR BLANDINA: Tanto più che gli unici soldi che finalmente eravamo riuscite adavere…(piangendo) Suor Agnella li ha portati con se! Perdonaci Signore, la colpa è nostra, potevamo difenderla!

(entra Casta79, sempre vestita da suora ma con sopra il mantello col cappuccio che indossava all’ingresso in convento, trascina la sua valigia)

CASTA79: (lascia la valigia a centro della scena e si dirige dalle due suore, vi si siede accanto)Buongiorno sorelle care!

(Suor Blandina e Suor Dina alzano le braccia in segno di resa)

SUOR BLANDINA E SUOR DINA: (spaventate, a l’unisono) Non parleremo, non parleremo!

CASTA79: Tranquille! (disgustata) Abbassate queste braccia! Da quando non vi lavate?

SUOR BLANDINA E SUOR DINA: Scusaci! (abbassano le braccia)


26

CASTA79: Ho una bella notizia da darvi!

SUOR BLANDINA: Si mangia?

CASTA79: No!

SUOR DINA: Lo sapevo!

CASTA79: Sto andando via!

SUOR BLANDINA E SUOR DINA: (sorprese) Come?

CASTA79: Sì, vado via!Non c’è più motivodi nascondersi! Il nostro segreto però rimarrà tale!Vero? Se so che avrete parlato, verrò e boom! (Suor Blandina e Suor Dina si spaventano e si abbracciano) Vi ucciderò!

SUOR BLANDINA: No! Non parleremo! Porteremo questo segreto alla tomba! Vero Suor Dina?

SUOR DINA: Sì! Lo prometto dinanzi a Dio!

CASTA79: Brave! Bene, Suor Blandina tenga qui! (le da dei soldi) Questo è per il disturbo!

SUOR DINA: (sottovoce a Suor Blandina) Quanti sono?

SUOR BLANDINA: Zitta!

CASTA79: Allora…nonmi accompagnate?

SUOR BLANDINA: Certo! (si avviano)

CASTA79: In fondo un po’ mi mancherete! (le abbraccia) Ricordatevi che…

SUOR BLANDINA E SUOR DINA: Non deve saperlo nessuno!

CASTA79: Perfetto! Arrivederci!

SUOR BLANDINA E SUOR DINA: (a bassa voce) Speriamo di no!

(Suor Blandina e Suor Dina accompagnano Casta79 all’uscita, fingendo di essere tristi, la salutano mentre va via, alla chiusura del portone, cominciano ad esultare, si abbracciano, saltellano)SUOR DINA: Sì, evviva!

SUOR BLANDINA: Alleluia!

(durante questo frangente di esultanza, Casta rientra e le trova che si abbracciano, le due suore accorgendosi di Casta79, fingono di essere addolorate)

SUOR DINA: (piangendo) Perché Castase n’è andata?

SUOR BLANDINA: (piangendo) Perché non ritorna? Come faremo senza di lei?

SUOR DINA: (a bassa voce) Non esagerare!

CASTA79: Ah ah ah! Sorelle…dimenticavo, salutatemiSuor Mina! (esce definitivamente)

SUOR DINA: Ah! Che colpo allo stomaco! Dai, fammi vedere quanti soldi ti ha dato!

SUOR BVLANDINA: (conta i soldi) Duecento euro! Questi, saranno solo nostri! D’altro cantocon Casta abbiamo avuto a che fare solo noi, giusto?

SUOR DINA: Hai perfettamente ragione! (entra Missionaria81)

MISSIONARIA81: Sorelle devo parlarvi! (si avvicina alle suore)

SUOR DINA: Suor Mina, ma che le prende? Ma lei indossa la nostra stessa tonaca? A me piacevatanto come vestiva prima!

MISSIONARIA81: Altri tempi cara Suor Dina, altri tempi!

SUOR DINA: (confidenziale) Si ricorda della sorpresa che voleva farmi? È ancora valida?

MISSIONARIA81: Vuole la sorpresa? Eccola! (mostra alle due suore una mazzetta di soldi e deigioielli) Voglio spogliarmi…

SUOR BLANDINA E SUOR DINA: (sorprese ed urlando) Qui?

MISSIONARIA81: Ma no! Dicevo, voglio spogliarmi di tutti i miei averi, tutto ciò che posseggovoglio donarlo al convento! Questa d’ora in avanti sarà la mia casa!

(Suor Blandina e Suor Dina si guardano sbalordite, guardano i soldi che tiene in mano Missionaria)

SUOR BLANDINA: (indicando i soldi) Tutto questo è nostro?

MISSIONARIA81: (sottovoce) Certo!

SUOR DINA: (con impeto le toglie i soldi dalle mani) Grazie figliuola!

SUOR BLANDINA: (a Suor Dina) Allora ci senti!

SUOR DINA: Cosa hai detto?


27

SUOR BLANDINA: Lasciamo perdere! (bussano alla porta) Chi sarà mai? (va ad aprire ed entraSuor Agnella) Suor Agnella! (l’abbraccia)

SUOR DINA: Grazie Nostro Signore, hai ascoltato le nostre preghiere! (si dirige da Suor Agnellaad abbracciarla)

SUOR AGNELLA: Sorelle, ho vissuto il momento più brutto di tutta la mia vita! Io un’assassina?Per fortuna non hanno trovato nessuna mia impronta su quella pistola! C’erano solo quelle di Casta! Vi rendete conto? Abbiamo avuto grazie a voi due e al vostro meraviglioso annuncio, un’assassina in convento!

SUOR DINA: Noi lo sapevamo!

SUOR BLANDINA: (a Suor Dina) Zitta!

SUOR AGNELLA: (alterandosi) Sapevate che Casta era un’assassina e non mi avete difesa? SUOR BLANDINA: No, voleva dire…ehm…sapevamo che sarebbe ritornata tra noi! (sviando) Maadesso dobbiamo festeggiare! (a Suor Agnella, preoccupata) Mi scusi sorella, ma Casta è stata arrestata?

SUOR AGNELLA: Sì, qui davanti al convento poco fa! Sono venuti ad accompagnarmi e l’hannopresa!

SUOR BLANDINA: Davvero? Sì! (va ad abbracciare Suor Dina) L’hanno arrestata! Sì!

SUOR DINA: Sì! Festeggiamo! (a Suor Agnella) Guardi, abbiamo anche i soldi per festeggiare!

SUOR BLANDINA: Allora questa sera cena abbondante!

SUOR AGNELLA: Chi vi ha dato questi soldi?

MISSIONARIA81: Suor Agnella, ciò che era mio, adesso è nostro!

SUOR AGNELLA: Bene! Allora vado di là a preparare la tavola, Suor Mina lei venga con me! (abassa voce a Missionaria81) Nel frattempo mi racconta cos’è cambiato! Benissimo! Andiamo! (si avviano)

SUOR DINA: (perplessa) Suor Blandina, cosa mangiamo? I soldi? In cucina non c’è nulla!

SUOR BLANDINA: Vero! (chiama Suor Agnella) Suor Agnella venga qui!

SUOR AGNELLA: Cos’è successo?

SUOR BLANDINA: C’è un problema!

SUOR AGNELLA: Ancora?

SUOR BLANDINA: Nulla di grave! Solo che in cucina non c’è niente da mangiare! Fra l’altro,ormai, è tardi per la spesa!

SUOR AGNELLA: Come si fa adesso? (pensa) Sentite, mi è venuta un’idea! Che ne pensate seordiniamo una cena a domicilio?

SUOR BLANDINA: Ma è una bellissima idea!

SUOR AGNELLA: Ascoltami bene…dovrai aiutarla tuSuor Dina! Perché ho pensato di cercaretramite internet un ristorante che fa cene a domicilio! Ecco! Contattateli! È tutto chiaro?

SUOR BLANDINA: Più o meno!

SUOR AGNELLA: Bene, sono di là in cucina! (si avvia, d’un tratto si blocca, torna in dietro e simette in mezzo alle due consorelle) Sorelle, ho avuto un déjà vu…ehm…questa scena io l’ho giàvissuta! (riflette, gridando spaventata) Non vi azzardate a prendere quel maledetto portatile! (si guardano) Digiuno anche stasera!

SUOR DINA, SUOR BLANDINA E SUOR AGNELLA: (si abbracciano piangendo) No!

Cala il sipario

FINE DELLA COMMEDIA

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 3 volte nell' ultima settimana
  • 3 volte nell' ultimo mese
  • 3 volte nell' arco di un'anno