Kiss me, Kate

Stampa questo copione


Kiss me, Kate

Trama e presentazione ...................................................................................................................... 3

Numeri musicali.................................................................................................................................. 4

Personaggi .......................................................................................................................................... 5

Atto 1................................................................................................................................................... 6

Scena 1: Un altro inizio, un altro show.................................................................................................................................... 6

Scena 2"perché non posso credere"....................................................................................................................................... 11

Scena 3 "..""Wunderbar"............................................................................................................................................................. 14

 Scena 4 "............................................................................................................................................................................................ 22

 Scena 5 "innamorata" ................................................................................................................................................................ 25

Scena 6 ............................................................................................................................................................................................... 26

Scena 7 "eccoci a Venezia"........................................................................................................................................................ 28

Scena 8 Scena 7 "Tom, Nick or Harry".................................................................................................................................. 30

Scena 9 "Son venuto per sposarmi a Padova"................................................................................................................... 32

Scena 10 "odio gli yomini"......................................................................................................................................................... 32

Scena 11 "sarà per il tuo viso".................................................................................................................................................. 37

Scena 12 ............................................................................................................................................................................................ 43

Scena 13 ............................................................................................................................................................................................ 46

Scena 14 "Cantiamo D'Amore”,"baciami, Kate"............................................................................................................... 50

Atto 2................................................................................................................................................... 4

Scena 1: “è troppo caldo”........................................................................................................................................................... 53

Scena 2 ............................................................................................................................................................................................... 57

Scena 3 ............................................................................................................................................................................................... 57

Scena 4 “dov’è la vita che ho lasciato”.................................................................................................................................. 57

Scena 5 “ma da sempre credo in te”....................................................................................................................................... 61

Scena 6 ............................................................................................................................................................................................... 67

Scena 7 “Bianca”............................................................................................................................................................................ 71

Scena 8 “innamorato” (ripresa).............................................................................................................................................. 72

Scena 9 “ vergognati, spiana quel tuo brutto cipiglio” e “Kiss Me, Kate (Reprise)”.......................................... 75


Trama e presentazione

Lo spettacolo racconta la vicenda di due attori che un tempo erano marito e moglie, e che si trovano a recitare a Broadway nella versione musicale della commedia shakespeariana La bisbetica domata, con l'ovvia nascita di bisticci e ripicche. Il tutto prende una piega ancora peggiore quando entrano in scena alcuni gangster creditori del produttore dello spettacolo.

Il musical debuttò a Broadway al "New Century Theatre" il 30 dicembre 1948, con la regia di John C. Wilson e le coregografie Hanya Holm. Il cast comprendeva Alfred Drake, Patricia Morison, Lisa Kirk, Harold Lang e Harry Clark. Grazie alla trama spumeggiante, ai meravigliosi numeri di ballo e alle splendide canzoni di Cole Porter (tra cui vanno ricordate "So in Love" e "Too Darn Hot"), quest'opera ottenne un trionfale consenso di pubblico e di critica, tanto da aggiudicarsi ben cinque Tony Awards, ovvero quelli per "Miglior Musical", "Miglior Autore di Musical", "Miglior Compositore", "Migliori Costumi" e "Miglior Produzione di un Musical".

Nel 1999 Kiss Me, Kate fu riportato con successo a Broadway, con la regia di Michael Blakemore e le coreografie di Kathleen Marshall e Rob Ashford; tra gli interpreti figuravano, tra gli altri, Marin Mazzie, Brian Stokes Mitchell e Amy Spanger.

In Italia è portato sulle scene nella stagione 2007-'08 dalla Compagnia dell'Oniro diretta da Franco Pulvirenti con la partecipazione di Cosetta Gigli, Edoardo Guarnera, Pippo Santonastaso, Josè Arpino, Gaia Bellunato, Italo Ciciriello, Guido Trebo, Massimiliano Drapello e Maria Grazia Valentino, con le coreografie di Ruggero Bogani.

Versione originale 1948


Numeri musicali originali

"ATTO PRIMO"

·"Another Op'nin' Another Show" (un altro inizio un altro show) PAUL; HATTIE; ENSAMBLE

·"Why Can't You Behave" (non posso credere) LOIS, BILL

·"Wunderbar" LILLI,  FRED

·"So in Love" (innamorata) LILLI

·"We Open in Venice"  (eccoci a Venezia) BIANCA (Lois Lane), LUCENTIO, GREMIO e HORTENSIO e ENSAMBLE

·"Tom, Nick or Harry” BIANCA (Lois Lane), LUCENTIO, GREMIO e HORTENSIO

·"I've Come to Wive It Wealthily in Padua" (son venuto per sposarmi a Padova) PETRUCHIO (Fred Graham)GREMIO HORTENSIOLUCENTIO (Bill Calhoun)

·"I Hate Men" (odio gli uomini) KATHARINE (Lilli Vanessi)

·"Were Thine That Special Face" (saranno gli occhi tuoi) PETRUCHIO (Fred Graham)

·"Cantiamo D'Amore" ENSAMBLE

·"Kiss ma, Kate" (baciami, Kate) PETRUCHIO (Fred Graham)

"ATTO SECONDO"

·"Too Darn Hot" (è troppo caldo) PAUL, ENSAMBLE

·"Where Is the Life That Late I Led?" (dov’è la vita che ho lasciato) PETRUCHIO (Fred Graham)

·"Always True to You (In My Fashion)" (ma da sempre credo in te) LOIS

·"Bianca" BILL

·"So in Love (Reprise)" (innamorato) FRED

·"I Am Ashamed That Women Are So Simple" (vergogna, spiana quel tuo brutto cipiglio) KATHARINE (Lilli Vanessi)

·"Kiss Me, Kate (Reprise)" (baciami Kate, ripresa) KATHARINE (Lilli Vanessi) e PETRUCHIO (Fred Graham)


Il cast: (in ordine di apparizione)

Hattie         

Paul 

Ralph (Stage Manager)           

Harry Trevor

Lois Lane                

Bill Calhoun        

Lilli Vanessi         

Dance Captain     

Fred Graham        

           

Pops (Stage Doorman)  

CaR Driver 

First Man   

Second Man          

Harrison Howell

           

"Taming of the Shrew" Players

Bianca (Lois Lane)          

Baptitsta (Harry Trevor)     

Gremio (First Suitor)   

Hortensio (Second Suitor)    

Lucentio (Bill Calhoun)         

Katharine (Lilli Vanessi)       

Petruchio (Fred Graham)      

Nathaniel 

Gregory      

Philip           

Haberdasher       

Ensemble   


ATTO I

Scena 1

Teatro vuoto

Un uomo sta lavando il pavimento entra Paul poi, pian piano entra tutto il corpo di ballo

Un altro inizio, un altro show

PAUL & ENSEMBLE:

Un altro inizio, un altro show

In Philly, Boston o Baltimo’

Il modo nostro di dire “hallo”

HATTIE

Un altro inizio di un altro show

Un altro inizio, un altro show

In Philly, Boston o Baltimo’

PAUL

Il modo nostro di dire “hallo”

HATTIE

Un altro inizio di un altro show

Lavoro nuovo, speriamo già

Il domani brilla, scordiamo ieri

Un altro inizio di un altro show

Quattro giorni di prove sempre

Tre giorni, mai peggio di così

Un giorno, è giusto così

Poi fuori il cappello, la prima è già qui!

L’ouverture è iniziata già,

incrocia le dita e ferma il cuor,

sì, è il momento su fuori e via!

Un altro inizio, di un altro show.

 

Tutto il cast

Un altro inizio di un altro show

Lavoro nuovo, speriamo già

Il domani brilla, scordiamo ieri

Un altro inizio di un altro show

Quattro giorni di prove sempre

Tre giorni, mai peggio di così

Un giorno, è giusto così

Poi fuori il cappello, la prima è già qui!

L’ouverture è iniziata già,

incrocia le dita e ferma il cuor,

sì, è il momento su fuori e via!

Un altro inizio, di un altro show.

Un altro inizio di un altro show.

Un altro inizio,

solo un altro inizio di un altro show.

Smontano il palcoscenico portando fuori scena gli oggetti rimasti.

Entrano, Bill, Bianca e per ultima, con gli occhiali da sole pavoneggiandosi Lilli.

Poi piccola coreografia.

FRED

bene compagnia, grazie, niente male!

il numero era buono…. Ma possiamo provare di nuovo?

RALPH

Non c’è tempo Mr Graham!

FRED

Va bene, compagnia. Le annotazioni.

RALPH

Baptista.

FRED

Baptista?

Harry alza la mano

Harry. Siamo sicuri di scrollarci di dosso Gremio ed Ortensio all’ingresso della prima scena?

HARRY

Si, signore, Mr Graham le va bene se ora me ne vado?

FRED

Un minuto, Harry.

RALPH

Bianca

FRED

Bianca?

Lois

Oh…

FRED

Lois?

LOIS

Si, Freddy… voglio dire, Mr Graham

FRED

Mi rendo conto, nella discoteca in cui lavoravi, avevi il problema di dare le spalle al pubblico

LOIS

Oh, starò attenta

FRED

Mi raccomando, quando sei in scena con un pubblico, devi ricordarti.

Questo è il tuo primo spettacolo, e so che è difficile per te.

LOIS

Significa così o così? Si gira verso di lui poi verso il pubblico

FRED

Dovrà essere così. La gira verso il pubblico.

LILLI

Mi scusi, ha annotazioni per me o posso andare?

FRED

Un momento Miss Vanessi

LILLI

Perché quando ha finito di dare lezioni di recitazione…

FRED

Ho visto il suo ultimo film, miss Vanessi, e avrebbe potuto osare un po’ di più.

HARRY

Mr Graham, posso andare? Ho appuntamento dal dentista, il ponte superiore mi dondola…

FRED

Un minuto Harry!

RALPH

Chiama Curtain!

FRED

Va bene! prepara gli archi dell’orchestra

LILLI

Ho una domanda sul mio personaggio.

FRED

Un aiuto psichiatrico potrebbe andarle bene.

Innanzitutto, vengano qui tutti gli attori principali! Grazie

Fatemi spazio.

Lilli non si sposta

Ahem!

Bene.

GREMIO

Facciamo spazio alla sua testa…

FRED

Gremio…. Cambia posto con Baptista.

Gremio e Baptista si scambiano posto

Bene. Sembra manchi qualcuno.

Dov’è quel diavolo di Lucenzio.

RALPH

Bill Calhoun!

DOORMAN

Bill Calhoun!

HARRY

Era qua poco fa

FRED

Dai a un attoruncolo di Brodway la possibilità di recitare una commedia di Shakespeare e cosa succede?

LOIS

Lo ucciderà al suo ritorno. Credo sia andato dal chiropratico.

Risata

FRED

Miss Vanessi, credo sia meglio gioisca durante i suoi soliloqui, venga ad esibirsi.

Musica e luci per i pezzi di Miss Vanessi.

Ciascuno, ritorni al buio.

Musica e movimenti di braccia di Lilli.

LOIS

Come viene chiamata?

FRED

È detta una star da urlo.

LILLI

Io credo che l’urlo di una star è ciò che ha aiutato miss Lane ad ottenere la parte.

HARRY

Ahem Aehm…

FRED

Si Harry, vai dal tuo dentista!

Terza chiamata, io e miss Vanessi… o scusami, Lois.

LOIS

Si caro?

FRED

Non lasciare il teatro fino all’apertura.

LOIS

Tutto ciò che vuoi, Freddy

FRED

Voglio che ti riposi e che lasci che nella tua testa resti solo il bianco. Bianco!

LOIS

Come la farò diventare bianca? Spero non restino solo i pidocchi.

FRED a Lilli

Scusa per l’attesa… Ralph chiamali.

RALPH

Terza chiamata!

FRED

No, aspetta! Fermi!

Credo sia meglio entrare in scena mentre camminiamo insieme e parliamo… Ralph?

Musica

Entrano Fred e Lilli seria per mano

Non è nel suo contratto sorridere, miss Vanessi?

LILLI

Bastardo!

Esce. Grida di stupore.

FRED

Ralph, chiama qui tutti quanti!

RALPH

Sul palco tutti quanti! Tutti entrano

FRED

Voglio sperare in ognuno di voi, per lo spirito che ha dimostrato nel corso delle prove,

ENSAMBLE

Grazie Mr Graham

FRED

Anche se arriverà una banda di New York con i soldi, voi non preoccupatevi:

questa è solo una prova e so che stiamo andando a fare una splendida interpretazione della Bisbetica!

ENSAMBLE

Oh, si!

FRED

Lo dobbiamo a Shakespeare, per non parlare di quei ragazzi che lo hanno ri- trascritto.

Lois ride vistosamente le altre ragazze la fermano, poi lei tossisce.

Siete unici! Io amo ciascuno di voi!

Tutti applaudono

Scena 2

La scena si trasforma nella parte dietro al palco, tutti in scena si truccano e Lois parla al telefono

LOIS

Pronto?

Bill Calhoun è lì?

Ho detto Bill.

Bene, lasci stare, ho fretta.

Appende in telefono

Pops, mi avvisi quando arriva Mr Calhoun?

POPS

Sicuramente.

CAR DRIVER

Miss Lane, ha due dollari?

LOIS

Oh, è uno spettacolo di beneficenza?

CAR DRIVER

Sicuro. Bill Calhoun

LOIS

Dov’è?

CAR DRIVER

È prigioniero della Yellow Cab company.

Bill!

Entra Bill rumorosamente

HATTIE

Hey, Sarah Bernhardt!

CAR DRIVER

Voglio il mio biglietto

HATTIE

Sparerei per quello. Paga doppia o niente!

LOIS

Hattie, hai due dollari?

HATTIE

Se avessi due dollari andrei a Baltimora!

LOIS

Harry, hai due dollari?

HARRY

Se avessi due dollari andrei in pensione e non farei più uno schifo di lavoro.

LOIS

Harry, pensi che Mr Graham abbia due dollari?

HARRY

Mr Graham, è il producer!

LOIS all’autista

Puoi aspettare fino a sabato sera?

POPS

Va bene, ho risolto.

Eccone 16 dollari miei personali.

CAR DRIVER

Grazie, Pops escono tutti ed entra Bill

LOIS

Bill… giochi ancora d’azzardo. E io ho detto a Mr Graham che sei andato dal chiropratico.

BILL

Sono andato dall’addetto alle pulizie.

LOIS

Quanto hai perso stavolta?

BILL

10 Gs

LOIS

10 Gs! 10,000 in un attimo, brutto coniglio!  Hai fatto segnare su un nome nuovo su un I.O.U… quel documento per i debiti?

BILL

Hu huu! Non volevano lasciarmi andare senza.

LOIS

Che nome hai segnato stavolta?

BILL

Frederick C. Graham

LOIS

Mr  Graham! Bill, Mr Graham ci ha dato una possibilità!

Vuoi giocare nel clubs per tutta la vita?

BILL

Hei! Va tutto bene, non trovi?

LOIS

Finchè Mr Graham non ha detto: “dai a un attoruccio di Broadway la possibilità do recitare Shakespeare…”

BILL

Hei, Mr. Graham, il nostro eroe!

LOIS

Mr Graham è un grande attore e un gentleman.

Mi sta istruendo. Non c’è nulla che non va tra lui e io… voglio dire lui e me.

BILL

Lo so… l’arte il più grande avvenimento per uno squattrinato. Se lui ti ha promesso la gloria io posso segnare il suo nome.

LOIS

Mr Graham non è uno squattrinato! Mi ha detto che non ho bisogno di diamanti. Io brillo naturalmente.

Bill ride

Non ti perdonerò mai se succederà qualcosa a Mr Graham prima che io diventi una stella di Broadway!

BILL

Dolcezza… mi dispiace.

LOIS

Se solo significasse qualcosa.

Perché non credo più?

Oh, perché non credo più?

Dopo tutto ciò che hai detto

 le promesse che mi hai fatto,

perché non credo più?

BILL

È passato il gioco su di me, baby!

LOIS

Hei, Bill… ride

Perché non esser buoni?

E fare ciò che devi?

Non vuoi più tornare indietro

Per poi rimediare a tutto?

perché non credo più?

C'è una casa nella mia città, sì,

BILL

Dove andare insieme e stare laggiù.

LOIS

Là starò con te per sempre,

fino al giorno in cui vivrai lì.

perché lo credo più?

BILL:

Gee, ho bisogno di te!

LOIS LANE:

l’ho sempre saputo, ma…

 perché non credo più?

Si baciano

Buio

Scena 3

2 Stanze con due scrivanie in scena Fred e Lilli ciascuno seduto alla sua scrivania, posizionate ai due lati della scena.

Lilli picchia sul tavolo, Fred picchia più forte. Lilli picchia con il piumino della cipria, ma non fa rumore e torna a truccarsi

FRED

Darmi del bastardo, e sul palco, davanti all’intera compagnia!

LILLI

Non l’ho detto, l’ho solo indicato!

Bussano alla porta

 Si!

RALPH

Mezz’ora, miss Vanessi!

LILLI

Oh, grazie, Ralph. Oh, questo cappello!  guardando con disprezzo il cappello di scena

RALPH

entrando nel camerino di Fred

Mezz’ora.

FRED

La prossima volta che farò uno spettacolo porterò i miei costumi e avremo i miei cappelli.

RALPH

Fuori campo gridando

MEZZO’ORA

FRED

Entrando nel camerino di Lilli

Bene. Si prepara così una stella di Holllywood?

I tuoi fans vorrebbero vederti recitare di persona.

Suona il telefono

Vai, rispondi

Probabilmente è uno dei tuoi misteriosi ammiratori!

LILLI

Parlando al telefono

Si? .. oh, ciao, carissimo. Pensavo proprio fossi qui. Ah, sei ancora alla Casa Bianca?

Si? Stai curando la tua immagine?  Si, per forza. Cosa? Il presidente vuole parlarmi? A una persona così poco importante come me? Ma cosa gli dirò?

… buona sera, signor Presidente.

FRED

Strappa la cornetta dalla mani di Lilli e parla al telefono

È vero che ha dichiarato Baltimora un’area a rischio disastri?

LILLI

Strappa la cornetta dalle mani di Fred

A Fred maledetto!

Parlando al telefono

Signor Presidente, sono rammaricata. Verrà a vedere il mio spettacolo a Baltimora?

Oh, sicuramente?

FRED

Stia sicuro che Miss Vanessi le terrà il teatro vuoto.

LILLI

Ride

Oh, non era nessuno, signor Presidente. Solo un attore, non un uomo vero come lei. Come lui. Oh, è meraviglioso, non trova?

Si, carissimo! Il Presidente dice che stai andando meravigliosamente!

So che non hai tempo per assistere al mio piccolo spettacolo ma quando ci vedremo? Hai grandi notizie? È top secret! Non posso aspettare!

Si carissimo. No carissimo… si, carissimo… no, no. Si, bacio. Ti ho mandato due baci. Smak smak. Si carissimo, ti adoro! Appende il telefono

FRED

Ti adoro? Con chi ti frequenti, Dio?

 Entra Hattie con un mazzo di rose rosse.

Rose? Tieni queste rose fuori di qui! Sai che sono allergico alle rose?

LILLI

Hattie, porta queste rose nel camerino di miss Lane, con i miei complimenti.

FRED

Guarda la mano di Lilli e si riferisce all’anello che porta al dito

È reale ciò che ho visto?

LILLI

Reale!

FRED

È il diamante di fidanzameto ? Quello con la promessa?

LILLI

Era l’anello di fidanzamento di sua madre, ed ora è mio.

FRED

Come lo indossava sua madre, sul dito del piede? È talmente grosso!

LILLI

No ma è un gioiello davvero grande.

FRED

Grasso

LILLI

Storicamente grande

FRED

George Washington?

LILLI

La frase “seconda guerra mondiale” sai che significa?

FRED

Ti vedi con Adolf Hitler?

LILLI

Sai che giorno è oggi, Fred? Il nostro anniversario! E l’hai dimenticato.

FRED

Quale anniversario?

LILLI

Il primo anniversario del nostro divorzio!

FRED

Pensavo di mandarti un cactus ma non avevo soldi. So che tu nuoti nel denaro!

LILLI

Ogni sera prima di coricarmi, sai che faccio? Conto il mio denaro. È fantastico!

FRED

Oh, Hollywood… piscine, ranches.. mentre ho messo ogni penny recuperato, guadagnato o rubato, nel mio Cyrano! La mia più grande opera.

Mi dispiace che te lo sia perso, è stato un successo.

LILLI

Avete chiuso di sabato? Quattro gloriose serate!

FRED

Sai che in generale è stato un successo!

LILLI

Oh.. non sarebbe potuto essere peggio!

FRED

La stessa vecchia Lilli! Che cos’è questo piccolo mostro? È il tuo misterioso amante? (guardano una foto)

LILLI

Sei tu a due anni!

FRED

Com’ero piccolo! Posso tenerla?

LILLI

Tieni anche questo!

FRED

Un sughero?

LILLI

La nostra prima bottiglia di champagne

FRED

Il nostro pranzo nuziale?

LILLI

Si, nel mio appartamento

FRED

Quella stanza sopra la panetteria armena?

LILLI

Sei bravo a lamentarti! Tu non hai mai avuto nemmeno una stanza, non potevi pagare l’affitto!

FRED

Perché pensi che ti abbia sposata?

LILLI

Era il periodo in cui recitavamo al Barter Theatre in Virginia e ci davano un prosciutto.

FRED

Abbiamo vissuto con qual prosciutto tutto l’inverno ricordi?

LILLI

Ricordo! Io avevo un altro lavoro, leggevo le bustine del tea nella sala da te di una zingara di fronte a Macy!

FRED

E ti sei dimenticata che io facevo le dimostrazioni del sapone da barba al Woolworth!

LILLI

È vero!

Ho passato la mia luna di miele al Woolworth guardandoti radere!

FRED

Ma poi eravamo sposati?

LILLI

Oh, si! Mia madre era venuta a stare da noi.

È stato giusto dopo che avevamo trovato un piccolo impiego in un’operetta su una strada nel little British, era ambientata in Svizzera, ma il costume era olandese.

FRED

Così era quella la paga.

Avrei giurato che fosse giusto dopo l’insuccesso del revival del Prince of Postdam.

Si, stavo imparando a fare il primo attore. Ero il più giovane a rivestire una parte importante.

LILLI

No, caro. Eravamo entrambi nel coro.

Parte la musica

C’era un valzer, ricordi? Qualcosa su un bar.

Lilli canticchia sulla musica

FRED

Recitando

Ja Madam!

Sei incantevole stanotte! Mi hai reso il più felice tra gli uomini.

LILLI

Sua altezza.

Si inchinano reciprocamente

LILLI e FRED

Wunderbar!

LILLI & FRED:

Wunderbar, wunderbar!

LILLI

C'è la nostra stella là.

FRED

La brillante, nostra stella,

LILLI

è l’ amore, è wunderbar!

Fred si allontana

LILLI

Fred, dove vai? Fred, torna indietro!

FRED:

scendo giù sulla Jungfrau

LILLI:

Dal segreto chalet per due,

FRED:

su, beviam, Liebchen mein!

LILLI:

e la luna è lassù!

LILLI & FRED:

Per la gioia del nostro sogno.

Wunderbar, wunderbar!

FRED:

è la notte per l’amor.

LILLI:

qui son io,

e qui sei tu,

FRED:

Perché è proprio wunderbar!

LILLI & FRED:

Wunderbar, wunderbar!

FRED:

Siamo soli nella notte,

LILLI:

niente nuvole qua!

FRED:

Perché, è più di wunderbar!

LILLI:

oh, mio caro,

FRED:

sono pazzo,

LILLI:

dì per sempre,

FRED:

Per il tuo bacio,

LILLI:

dimmi giura,

FRED:

cara, certo,

LILLI:

sei divino!

FRED:

tu sei cara!

LILLI & FRED:

Wunderbar, wunderbar!

LILLI

C'è la nostra stella là.

FRED

La brillante, stella,

LILLI

è l’ amore, è wunderbar!

FRED

Vieni Madam, danza con me!

Ridono danzano e poi si siedono sul divano guardandosi

FRED

E sei solo mia.

LILLI & FRED:

Wunderbar, wunderbar!

LILLI

è la nostra stella

FRED

La brillante, nostra stella,

LILLI & FRED:

è l’ amore, è wunderbar!

Si baciano

Entra Ralph, li vede ed esce

Bussa alla porta.

RALPH

Cinque minuti!... voi due!

Lilli e Fred sono imbarazzati. Lilli è ferma con la faccia voltata, visibilmente scocciata.

LILLI

Di chi è la colpa?

FRED

Sarà del tuo carattere.

LILLI

Sarà del tuo ego.

FRED

Sarai meravigliosa stasera! In bocca al lupo!

Si abbracciano

LILLI

Crepi!

 Fred esce e torna sulla sua scrivania. Lilli esce di scena.

Scena 4

Fred cerca in una scatola di metallo, seduto alla scrivania ed entrano due malavitosi che si dispongono a destra e a sinistra di Fred.

First Man   

Buona sera.

FRED

Chi siete? Cosa ci fate dietro alle quinte?

First Man

Ottima vista.

           

Second Man

Chiarissimo

First Man   

Che personaggio

Second Man

Che profilo!

FRED

Sono molto toccato dalla vostra ammirazione e devozione, ma incontrerò i miei fans…

First Man   

Che dizione!

Second Man

Che eloquenza!

First Man

 E nota come non sputa quando parla!

           

Second Man

Davvero piacevole!

FRED

Come vi stavo dicendo, sono molto onorato ma incontro il mi pubblico solo DOPO lo spettacolo, non prima.

First Man

Oh, che peccato

           

Second Man

Se dovessi fargli qualcosa piangerei come un bambino!

First Man   

Ricordi il professore?

Non sei stato te stesso per una settimana, dopo averlo scaricato nel Potoman di Washington.

FRED

Gentiluomini, tornate dopo lo spettacolo, sarò felice di darvi il mio autografo.

First Man   

No… noi abbiamo il tuo autografo. Questo è il motivo per cui siamo qui.

FRED

Cosa?

FIRST Man

Un piccolo problema di un I.O.U…. un debito, eccolo.

10 Gs

ENTRAMBI I GANGSTERS

Ooh!

FIRST Man

Mr Hogan, il nostro principale, ci ha segnalato questo come debito d’onore.

FRED

Mr Hogan?

FIRST Man

Cosa sa di lui, Mr Graham?

FRED

Lei è pazzo! Paul… Paul!

Il secondo uomo chiude la porta e i due ridacchiano.

Mi faccia vedere

Prende il foglio

Non è la mia firma!

 I due ridono

FIRST Man

Tutti lo dicono!

Sono sorpreso di lei, Mr Graham!

Ha firmato solo questo pomeriggio, dopo aver giocato un po’ in Hotel.

Noi non eravamo là, ma Mr Hogan ha detto di averla vista e di averla salutata completamente pieno di liquori!

SECOND MAN

Ha dimenticato

FRED

Voi siete pazzi!Sono stato in teatro dalle 8 di questa mattina!

FIRST MAN
è la natura umana.

Un minuto prima un uomo firma un IOU, e subito dopo… l’oblio.

SECOND MAN

I dottori la chiamano amnesia.

ENTRAMBI

La curiamo noi!

SECOND MAN

Sai, piangerei come un bambino se dovessi sfiorarti!

La scorsa settimana, dopo il nostro trattamento, ho dovuto usare ben tre fazzoletti!

FIRST MAN

Non mi piace la mia faccia, sai?

SECOND MAN

No!

FRED

Gentlemen, potreste lasciarmi solo?!

Lo prendono per la faccia e lo cominciano a torturare.

Lui li allontana

FIRST MAN

Uh, è virile!

Lo lasciano

Le esprimiamo i nostri migliori auguri per una magnifica apertura, e il successo che merita il suo brillante talento.

SECOND MAN

Felicitazioni di cuore.

FIRST MAN

Mr Graham, durante lo spettacolo stasera, si ricordi che la staremo guardando dal palchetto di fronte al palcoscenico.

Cerchi di non perdere di nuovo la memoria!

SECOND MAN

Ritorneremo!

LOIS

Entra senza bussare

Freddie!

Oh, Mr Graham. In bocca al lupo!

 Esce, seguita dal due gangster

FIRST MAN

Mentre esce

Oh, faremo il tifo per lei.

Scena 5

Camerino di Lilli nessuno in scena.

Bussano alla porta

Hattie va ad aprire

HATTIE

Salve, Paul

PAUL

Ciao bellezza!

E un uomo consegna un pacco ad Hattie

HATTIE

Ci sono i fiori, Miss Lili.

Dovrebbero venire da Mr Fred.

Lili Apre il pacco.

LILLI

Velo da sposa, tulipani bianchi e rosmarino.

Il mio bouquet del matrimonio! Oh, Hattie, non potrò mai dimenticarlo.

HATTIE

Certo che no, cara. … ti porto un vaso.

LILLI:

Sei tu, soltanto tu,

l’amore che batte in me,

là è la luna che,

ama proprio come me.

ora sento

le tue braccia su di me.

Sai, il perché,

io amo solo te.

Sin dalla prima notte

Passata da sola con te.

Piena di gioia e delirio

Le tue braccia tue attorno a me .

dolore e falsità,

ferirmi, lasciarmi,

sarò tua per sempre,

l’amore,

l’ amore,

io amo sempre te.

Fanno per andare una verso l’altro ma si fermano tendendosi reciprocamente le braccia

dolore e falsità,

ferirmi, lasciarmi,

sarò tua per sempre,

l’amore,

l’ amore,

io amo sempre te, solo te.

Buio

Scena 6

Camerino di Fred

Entra Paul

FRED

Paul, come hai potuto far entrare una coppia di malviventi maniaci qui cinque minuti prima di entrare in scena?

PAUL

Non c’era nessuno quando sono uscito.

FRED

Dì a Ralph che nessuno è ammesso nei camerini senza un certificato psichiatrico di sanità mentale. Certamente saranno rimasti sconvolti dall’incontro con me.

PAUL

Sicuramente. Tutti sono attratti dal magnetismo della sua personalità fuori e dentro la scena.

FRED

Non sei solo il miglior costumista che abbia mai avuto, tu sei un vero conoscitore del teatro.

PAUL

Grazie, Mr. Graham

FRED

Hai portato i miei fiori?

PAUL

Si, signore

FRED

Le sono piaciuti?

PAUL

Si.

FRED

Hai messo dentro il biglietto?

PAUL

Si, signore.

FRED

Fantastico. Li hai consegnati personalmente a Miss Lane vero?

PAUL

Miss Lane?! Pensavo fossero per Miss Vanessi, signore.

FRED

Miss Vanessi?

PAUL

Si!

FRED

Sei proprio un idiota!

PAUL

Mi dispiace, signore! Non sono mai stato un genio, mi hanno boccciato anche in terza elementare!

FRED

Marrano!

Esce

Entra nel camerino di Lilli, prende la scatola con i fiori e comincia a rovistare.

Entra Lilli e lo vede, sorridendogli

LILLI

Fred!

 Fred le porge i fiori con un falso sorriso

Sei stato dolcissimo, non ti sei dimenticato!

FRED

Come avrei potuto…

RALPH

Presto, in scena! Buona fortuna! In bocca al lupo! Crepi!

FRED

Andiamo

LILLI

Ho le mani fredde

FRED

Non stai andando al patibolo!

Parte la musica

LILLI

Oh, Fred… dici che piacerò a tutti? Sono stata lontana dal teatro per almeno…

FRED

Ti ameranno!

FRED

Dov’è il biglietto? Ne ho bisogno. Mi porterà fortuna.

HATTIE entra

Ho io il biglietto che era nei fiori.

LILLI

Dammelo!

FRED

Non puoi leggerlo ora, ti dico io che cosa c’è scritto.

“ a Lilli, l’unica donna che abbia mai amato

l’unica artista che abbia mai apprezzato”

ora dammi il biglietto, potrai leggerlo dopo lo spettacolo!

LILLI

Oh, Fred!

Lo pensi davvero?

FRED

Con tutto il mio cuore.

LILLI

Ed ecco dove lo metterò,qui vicino al mio (Se lo infila sotto la maglietta)

La paura è svanita, ora che mi sento apprezzata.

Non ti dirò mai più bastardo, Fred, caro, mai più.

FRED

Certamente, dolcezza, certamente.

Scena 7

Scena della bisbetica domata entrano gli attori ballando sull’intro della canzone

BIANCA (Lois Lane), LUCENTIO, GREMIO e HORTENSIO:

un gruppo itinerante noi siam,

BIANCA

non star hollywoodiane noi siam,

TUTTI

ma solo una band

Che vaga qua e là

Portando allegria e ilarità!

Il sale delle feste, noi siam,

risate in platea portiam,

un pazzo gruppo siam,

che non si ferma mai

girando in Little Italy.

apriamo a Venezia,

passiamo a Verona,

poi quindi, a Cremona.

LILLI

divertimento a Cremona.

ENSAMBLE

Un salto poi a Parma,

che energia lanciamo,

Poi Mantova, poi Padova,

partiamo di nuovo, dove?

apriamo a Venezia,

passiamo a Verona,

poi quindi, a Cremona.

LILLI

divertimento a Cremona.

ENSAMBLE

Un salto poi a Parma,

che energia lanciamo,

Poi Mantova, poi Padova,

partiamo di nuovo, dove?

apriamo a Venezia,

passiamo a Verona,

Quindi, a Cremona.

LILLI

divertimento a Cremona.

ENSAMBLE

Un salto poi a Parma,

che energia lanciamo,

Poi Mantova, poi Padova,

partiamo di nuovo, dove?

A Venezia.

Piccola coreografia di saluto escono  tutti

Entra Bianca in lacrime seguita dal padre e da Kathatine che resta in disparte.

BIANCA (Lois Lane)

Mi sottometto umilmente al vostro volere, signor padre, al vostro volere. I miei libri e i miei strumenti mi faran compagnia, per guardarli e sonarli da sola.

BAPTISTA (Harry Trevor)

Povera fanciulla!

HORTENSIO

Signor Battista, perché questo strano modo? Sono spiacente che tutta la nostra buona intenzione abbia procurata una pena a Bianca.

GREMIO:

Perché la volete chiudere in gabbia, signor Battista? Perché volete che Bianca paghi le conseguenze della linguaccia di Caterina?

BAPTISTA (Harry Trevor)

Signori, non m'importunate più oltre: voi sapete ciò che ho fermamente deciso: di non concedere, cioè, la mano della mia figlia minore prima che abbia trovato marito per la maggiore. E poiché io vi conosco bene e vi voglio bene, se uno di voi due ama Caterina, gli do licenza di far l'asino con lei a suo piacere.

GREMIO (a parte):

Condurla sull'asino, dica piuttosto. Essa è troppo aspra per me. Qua, qua, Ortensio, volete voi una moglie?

ORTENSIO

Una moglie? Un diavolo!Quale uomo sarebbe così stupido da volersi sposare con l’inferno!

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Vi prego, signore, volete rendermi lo zimbello di tutti questi compagnoni?

ORTENSIO:

Compagnoni, ragazza mia? Che intendete dire? Niente compagni per voi, se non diventate di una pasta più gentile e arrendevole.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Pettinatevi i vostri pochi ciuffi con questo sgabello a tre gambe!! (lancia sgabello)

BAPTISTA

Oh se trovassi un uomo che volesse corteggiarla, sposarla, giacere con lei e liberare la mia casa dalla sua presenza!

ORTENSIO:

Da simili diavole Dio ci scampi!

GREMIO:

E anche me, buon Dio!

Katherine esce indignata Baptista la segue

Scena 8

esce Bianca sulla piazza insieme a Gremio e a Hortensio.

GREMIO:

Oh, Bianca amo la tua gentilezza

che rende ancor più aspre Katherine,

la tua bellezza certo non eguaglia,

sposa me, sposa me, sposa me.

LUCENTIO:

non solo per l’oro ti avvicino,

o musa o forse dea tu sei per me

d’amore il mio cuore ormai hai riempito

sposa me, sposa me, sposa me.

HORTENSIO:

io nobile già vengo presso te

rapito dal sorriso del tuo cuor.

Puoi dare un nobil nome ai tuoi figli,

sposa me, sposa me, sposa me.

sposa me!

GREMIO & LUCENTIO:

sposa me!

HORTENSIO:

sposa me!

GREMIO & HORTENSIO:

sposa me!

LUCENTIO:

sposa me!

GREMIO:

sposa me!

3 pretendenti:

sposa me!

BIANCA:

io son solo una ragazza

che si vuole maritar

sia con Tom, Nick e Harry,

sia con Harry, Nick o Tom,

io son solo una ragazza

voglio  una fede qui

grazie a Tom, Nick e Harry,

grazie a  Tom, Harry o Nick .

GREMIO:

sono l’uomo che vorresti.

BIANCA:

forse Harry, Nick o Tom

HORTENSIO:

Sono l'uomo che ti ama.

BIANCA:

 sei tu Harry, Nick o Tom?

I TRE UOMINI

Siamo Harry Tom o Nick

HORTENSIO:

sono l’uomo che vorresti.

BIANCA:

forse Harry, Nick o Tom

LUCENTIO:

Sono l'uomo che ti ama.

BIANCA:

 sei tu Harry, Nick o Tom?

I TRE UOMINI

Siamo Harry Tom o Nick

BIANCA & pretendenti:

sono (lei è), solo una ragazza

che si vuole maritar,

sono (lei è), solo una ragazza,

che vuol la sua fede qui

sono (lei è), solo una ragazza

che non sa chi maritar

forse Tom, Nick e Harry,

forse Tom, Harry o Nick .

Forse Nick …

sono (lei è), solo una ragazza

che si vuole maritar,

sono (lei è), solo una ragazza,

che vuol la sua fede qui

sono (lei è), solo una ragazza

che non sa che maritar

ma forse Tom, Nick e Harry,

ma forse Tom, Nick o Harry.

Forse Nick …

Coreografia finale.


Scena 9

entra Petruccio seguito dal servo Grumio

HORTENSIO

Oh, Bianca , dolce Bianca!

LUCENTIO (Bill Calhoun)

Oh, Bianca canta come un usignolo!

GREMIO

Oh, Bianca, è delicata come una rosa bagnata dalla rugiada del mattino!

Entra Petrucchio

LUCENTIO

Petrucchio!

PETRUCHIO (Fred Graham)

Lucenzio!

HORTENSIO

Qual buon vento ti porta da Padova a Verona?

PETRUCHIO (Fred Graham)

Quello stesso vento che mi porta a cercare la mia fortuna per il mondo, piuttosto che a casa… E tu?

HORTENSIO

Sono venuto per motivi di studio

PETRUCHIO (Fred Graham)

Sono lieto che ci ritroviamo qua: io per i miei affari, tu per la tua dolce filosofia, la matematica e la botanica.

Nutri il tuo stomaco soltanto con il sapere e la saggezza. In breve, Lucenzio, tu studia e io…

PETRUCHIO:

Io son venuto per sposarmi qui a  Padova,

felice e ricco sono qui a Padova.

Se mia moglie ha un sacco di or,

non fa niente se è vecchia?

Io son venuto per sposarmi qui a Padova.

ENSEMBLE:

felice e ricco sarà lui a Padova.

PETRUCHIO:

se parli poi di “zotica e detestabile".

Non mi turba nemmeno un po’

Si dovrà lei scontrar con me

Se mi parla solo di look

E deride la povertà,

io son venuto per sposarmi a Padova.

ENSEMBLE:

Lui è venuto per sposarsi qui a Padova.

PETRUCHIO:

hai detto che io sono impazzito, tu,

Senza mai nessuno shock

Alla porta io busserò

Se i suoi occhi non sono blu

Se i capelli lei non ha più

Lei sarà la mia sposa, sì

Quando è buio va ben così,

Io son venuto per sposarmi qui a Padova.

ENSEMBLE:

è venuto per sposarsi qui a Padova.

PETRUCHIO:

Loro dicono “fannullon, che folle sei!"

Se pazza e isterica è,

Se erutta un Vesuvio è,

Se ruggisce come un leon

Che agguanta la libagion,

Se urla in continuazion,

Se ruggisce come un leon

Se lotta come un cinghial,

ma è solo un maial,

io son venuto per sposarmi qui a Padova.

ENSEMBLE:

Con un dai, dai, dai

E un hey, hey, hey,

PETRUCHIO:

Non parlamo di soldi soldi

Per un triste dì,

PETRUCHIO & ENSEMBLE:

son /è venuto per sposarmi/si a Padova.

 GREMIO

Questo gentil uomo è appena arrivato

LUCENTIO (Bill Calhoun)

Petrucchio, dacché siamo entrati in argomento, voglio continuare ciò che ho cominciato per scherzo. Io posso, Petrucchio, procurarti una sposa ch'è ricca abbastanza e giovane e leggiadra e bene allevata come si addice a gentildonna. Il suo solo difetto (e, in verità, è abbastanza grave), è che essa è un'intollerabile peste, e bisbetica e caparbia oltre ogni misura. Ecco, anche se  fossi in ben peggiori condizioni di quel che sono, non la sposerei neanche per una miniera d'oro.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Piano, Ortensio. Tu non conosci il potere dell'oro. Se ne conosci una abbastanza ricca da poter essere la moglie di petrucchio, dimmi il nome di suo padre e mi basterà. Io l'abborderò, strillasse ella così forte come il tuono quando scoppiano le nubi d'autunno.

HORTENSIO

Suo padre è Battista Minola, un affabile e cortese gentiluomo, e il nome di lei è Caterina Minola, ben nota in Padova per la sua lingua stizzosa e sorella minore della bellissima Bianca.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Conosco il padre, ancorché non conosca lei, ed egli conosceva bene il mio defunto padre. Non dormirò, Ortensio, finché non l'abbia vista. E perciò scusatemi la mia baldanza se vi pianto a questo primo incontro, a meno che non vogliate accompagnarmi voi stesso da lei.

HORTENSIO:

Attendi, Petruccio, ch'io debbo venire con te, poiché sotto la custodia di Battista sta il mio tesoro. Egli ha in suo potere il gioiello della mia vita, la sua figliuola più giovine, la bella Bianca che egli tiene lontano da me e dagli altri corteggiatori, miei rivali in amore. Supponendo che sia impossibile, per i difetti che ho esposto dianzi, che Caterina abbia mai a esser chiesta in moglie, Battista ha stabilito che nessuno debba aver accesso a Bianca, prima che quella peste di Caterina abbia trovato marito.

 Escono

Scena 10

Entrano Caterina e Bianca.

Caterina insegua Bianca con una scopa, e Bianca cerca di sfuggirle, gridando.

BIANCA (Lois Lane)

Oh, sorella… sorella… sorella!!!

Dolcemente

Accontentati del mio di scontento

Caterina ride

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Dimmi, te l'impongo, quale ti piace più fra i tuoi corteggiatori. E bada di non mentire.

BIANCA (Lois Lane)

Credimi, sorella, fra tutti gli uomini viventi non ho mai incontrato quel volto singolare che più d'ogni altro potesse invaghirmi.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Mocciosetta, tu menti. Non è forse Ortensio?

BIANCA (Lois Lane)

Se è Ortensio che ti piace, sorella ti giuro che intercederò io stessa per te perché ti possa corteggiare.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

O forse aspiri piuttosto alla ricchezza: vuoi sposare Gremio che ti faccia far buona vita.

BIANCA (Lois Lane)

E' dunque per lui che sei gelosa di me? Allora scherzi, non hai fatto che scherzare con me sino ad ora. Ti prego, sorella Kate, non percuotermi più con quella scopa!

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Se questo è uno scherzo, allora anche il resto lo era. (La percuote)

BAPTISTA (Harry Trevor)

Ebbene? Che succede adesso, signorina? Perché tanta insolenza? Bianca, allontanati. Povera bambina, piange! Vai, vai a ripigliare il tuo ago e non immischiarti più con costei. Vergogna tu, rozza del diavolo, perché la vai maltrattando così, che non t'ha mai fatto nulla di male? Quando mai t'ha contrariata con una parola amara?

KATHARINE (Lilli Vanessi)

E' col silenzio ch'essa si fa gioco di me, e vo' vendicarmi.

(Rincorre Bianca con la scopa)

BAPTISTA (Harry Trevor)

E che? proprio sotto i miei occhi? Bianca, rientra.

(Bianca esce)

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Ah, voi non mi potete soffrire? Lo vedo, lo vedo bene ch'è lei il vostro tesoro, che a lei toccherà un marito, mentre io danzerò a piedi nudi il giorno delle sue nozze, e che per l'amore che le portate dovrò menar scimmie in inferno. Non ditemi altro: mi metterò a sedere a piangere finché troverò modo di vendicarmi.

BAPTISTA (Harry Trevor)

Vi fu mai uomo tribolato quanto me? Ma chi viene?

Entrano GREMIO, LUCENZIO, in abito dimesso, PETRUCCIO con ORTENSIO travestito da musico;

GREMIO

Buon dì, vicino Battista.

BAPTISTA (Harry Trevor)

Buon dì, vicino Gremio. Dio vi salvi, signori!

Gremio sussurra qualcosa all’orecchio i Battista

BAPTISTA (Harry Trevor)

Che? Più forte, per favore

Gremio torna a sussurrare

BAPTISTA (Harry Trevor)

A Gremio

Sul serio?

Gremio annuisce

Grandi notizie!

Magnifiche notizie!

Seguitemi! Entrano in casa, a seguito di Battista

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Lucenzio… sia tu maledetto lo minaccia con la scopa

Odio voi.

Uomini io vi odio più che mai.

Piuttosto che sposarne uno, io resterò zitella,

i mariti solo noie dan e portano fastidi.

Ma meno male che mia madre si sposò mio padre

Ma io odio voi.

Di quelli che ho incontrato qui, nel nostro paese,

io odio l’uomo atleta bello fiero e borioso,

può avere i muscoli, ma il cervello leso

ma odio voi!

Odio voi.

Uomini prepotenti più che mai!

Evita il commerciante se con pietre vuol rapirvi,

vi porta dalla Cina giada e spezie dall’ Arabia,

Ma vorrà solo spasso e poi lui ti lascerà,

Oh Odio voi.

La cena con il business-man, sii cauta, e prevenuta.

Lu ti dirà che è in città per tutto il suo lavoro,

ma business, il suo business è poi la sua segretaria!

Oh Odio voi!

Scena 11

Rientrano tutti, ma Caterina scaccia tutti tranne Battista

BAPTISTA (Harry Trevor)

Caterina, cara… meraviglia delle meraviglie!

Un gentiluomo di Verona vorrebbe la tua mano!

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Può tornarsene da dove è venuto!

Canticchia woonderbar ed esce chiamando Fred

Fred! Gli mostra il bigliettino e gli manda un bacio mentre esce.

 In scena

PETRUCHIO (Fred Graham)

Salute, buon uomo! Dite un po', non avete voi una figlia chiamata Caterina, bella e virtuosa?

BAPTISTA (Harry Trevor)

Ho una figlia, messere, di nome Caterina.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Io sono un gentiluomo di Verona, signor Battista, che avendo udito parlare della sua beltà e del suo spirito,

LILLI fuori scena

Bastardo!  Si sente rumore di qualcosa che si rompe. Fred è demoralizzato in modo evidente.

PETRUCHIO (Fred Graham)

della sua affabilità e della sua ritrosa modestia, delle sue mirabili qualità e della dolcezza del suo carattere, mi fo ardito di mostrarmi ospite intruso della vostra casa per accertarmi coi miei occhi di tante lodi che ho sì spesso udito di lei.

BAPTISTA (Harry Trevor)

Voi siete il benvenuto, messere ed anche costui, in grazia vostra. Ma, per quanto riguarda mia figlia Caterina, non è affare per voi, e me ne duole.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Vedo che non intendete separarvi da lei,

BAPTISTA (Harry Trevor)

Non mi fraintendete

PETRUCHIO (Fred Graham)

oppure che la mia persona non piace.

BAPTISTA (Harry Trevor)

Io parlo come penso. Di qual paese siete voi, messere? Come vi posso chiamare?

PETRUCHIO (Fred Graham)

Io mi chiamo Petruccio e sono figlio di Antonio, uomo ben noto in tutta Italia .

BAPTISTA (Harry Trevor)

Lo conosco bene, e siete il benvenuto in grazia sua.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Ebbene, ditemi, se ottengo l'amore di vostra figlia, sposandola, che dote mi porterà?

BAPTISTA (Harry Trevor)

Dopo la mia morte la metà delle mie terre e in contanti ventimila corone

PETRUCHIO (Fred Graham)

Bene, e in contraccambio di tal dote, se accadrà ch'ella mi sopravviva, assicuro alla sua vedovanza il possesso di ogni e qualsiasi mia terra e affittanza. Mettiamo dunque in carta i vari punti del contratto affinché le convenzioni siano poi osservate da ambo le parti.

BAPTISTA (Harry Trevor)

Certamente, ma quando abbiate ottenuto il primo punto, e cioè, l'amore di Caterina: perché questo è tutto.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Bah, questo è niente: poiché vi dico, padre, ch'io sarò perentorio quant'ella è orgogliosa: e quando due rabbiosi fuochi s'incontrano insieme essi consumano la cosa che alimenta la loro furia: e anche se un picciol fuoco si fa grosso con poco di vento, pure le raffiche impetuose spengono fuoco e tutto. Così farò io con lei, ed ella mi cederà. Poiché son maschio e non fo mica la corte come un ragazzo.

BAPTISTA (Harry Trevor)

Bene, possa tu corteggiarla, e abbi felice esito! Ma sii armato a ricevere qualche mala parola.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Sicuro, a tutta prova; come le montagne pei venti, che non si scuotono che se soffiano incessantemente.

Vi prego, mandatela, l'attenderò qui.  Esce.

Appena sarà qui le voglio fare una corte spietata. E se essa m'insulta io le dichiarerò che canta dolcemente come un usignolo: se aggrotta il viso le dirò che è limpida come la rosa mattutina novellamente lavata dalla rugiada, se sta muta e non vorrà proferir parola loderò la sua loquacità e le dirò che possiede un'eloquenza avvincente: se mi comanderà di far fagotto, io la ringrazierò come se m'avesse pregato di starle vicino per una settimana: se rifiuta di sposarmi la supplicherò di fissarmi il giorno del bando e delle nozze. Ma eccola! E ora, Petruccio, a te.

 Entra Caterina

Buon giorno, Kate, poiché questo è il tuo nome, a quanto ho udito.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Ben avete udito, ma siete alquanto duro d'orecchio. Mi chiamano Caterina quelli che parlano di me.

PETRUCHIO (Fred Graham)

In fede mia, mentite: perché vi chiamano semplicemente Kate, la vezzosa Kate, e qualche volta Kate la peste; ma Kate, la più bella Kate di tutta la cristianità, Kate di Castel Kate, la mia buona pasta di mandorle Kate, poiché mandorle son tutte le Kate… Kate, dunque, apprendi questo da me, Kate consolazione mia: avendo io udito lodare la tua dolcezza in tutte le città e celebrare le tue virtù e proclamare la tua bellezza, non tuttavia così altamente come si meritano, io stesso sono stato mosso a corteggiarti per farti mia moglie.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Mosso! Alla buon'ora! Che quello che vi ci ha mosso vi rimuova.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Sai che cos’è stato?

È stato il tuo bel viso

Che poi mi fa sognare,

è stata la tua grazia,

il tuo  bel corpo agile e snello,

Le braccia fini, calde e dolci,

il bacio tuo divino,

il tuo amor per me,

L'amor che riempie il cuore,

per farti un po’ più mia

sarai mia, tutta mia.

Ho scritto un poema

In stile classico.

L'ho scritto col cuore e col sangue,

 sulla bocca un sorriso.

Ma il mio poema

Ora ha  un senso nuovo,

Per la mia sorpresa

Improvvisa al tuo sguardo

cara – a te!

È stato il tuo bel viso

Che poi mi fa sognare,

è stata la tua grazia,

il tuo  bel corpo agile e snello,

Le braccia fini, calde e dolci,

il bacio tuo divino,

il tuo amor per me,

L'amor che riempie il cuore,

per farti un po’ più mia

sarai mia, tutta mia.

 Rientra Battista

BAPTISTA (Harry Trevor)

Ebbene, signor Petruccio, come ve la sbrigate con mia figlia?

PETRUCHIO (Fred Graham)

E come, se non bene? se non bene? Era impossibile che io non ne venissi capo.

Padre, le cose stan così: voi e tutti coloro che han parlato di lei, avete preso abbaglio. Se Caterina è una peste, lo è per politica, perché di natura non è affatto bizzosa ma mansueta come colomba; essa non è rabbiosa, ma pacata come il mattino. Per pazienza si dimostra una seconda Griselda, ed è Lucrezia romana per castità. In conclusione andiamo d'accordo così bene che domenica prossima sarà il giorno delle nostre nozze.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Piuttosto ti vedrò impiccato, domenica.

BAPTISTA (Harry Trevor)

E allora, Petruccio.. parla! Esce innervosito

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Parla Petruccio! Il tuo messaggio non era per me, bastardo!

PETRUCHIO (Fred Graham)

A bassa voce

Lilli, ora sei Caterina

Riprendendo la recitazione

 Buon giorno, Kate, poiché questo è il tuo nome, a quanto ho udito

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Ben avete udito, ma siete alquanto duro d'orecchio. Mi chiamano Caterina quelli che parlano di me.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Dunque, apprendi questo da me, Kate consolazione mia: avendo io udito lodare la tua dolcezza in tutte le città e celebrare le tue virtù e proclamare la tua bellezza, non tuttavia così altamente come si meritano, io stesso sono stato mosso a corteggiarti per farti mia moglie.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Mosso! Alla buon'ora! Che quello che vi ci ha mosso vi rimuova. Ho ben visto subito che eravate un bel mobile, voi.  Gli da un pugno in pancia

PETRUCHIO (Fred Graham)

E che sarebbe un mobile?

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Un trespolo.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Ben detto. Vieni dunque a sedere sopra di me.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

I somari son fatti per portare; e così voi.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Le donne son fatte per portare; e così voi. La trascina sulle sue gambe

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Se volete dir me, non sono una rozza come voi. Fa per strozzarlo

PETRUCHIO (Fred Graham)

Via, via, vespina; in fede mia, siete troppo stizzosa.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Se son vespa, attento al mio pungiglione!

PETRUCHIO (Fred Graham)

Eh, conosco il rimedio: strapparlo fuori.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Già, se lo scemo sapesse dove si trova

PETRUCHIO (Fred Graham)

E chi non sa dove la vespa ha il pungiglione? Nella coda.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

No, nella lingua. Continua a batterlo

PETRUCHIO (Fred Graham)

Se mi battete ancora, giuro che vi schiaffeggio Sotto voce traendo a sé Lilli

(Ne parleremo dopo, non è il caso di azzuffarci sul palco)

KATHARINE (Lilli Vanessi)

(No caro)

Se mi schiaffeggiate non siete più un gentiluomo e se non siete un gentiluomo allora addio!

Alzate la cresta? Una cresta di gallo?

PETRUCHIO (Fred Graham)

Un gallo colla cresta abbassata se Kate sarà la mia gallina.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Non siete gallo per me: crocidate troppo come un cappone.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Bloccandole le mani

Vieni, dammi la mano

KATHARINE (Lilli Vanessi) dimenandosi per liberarsi dalla presa di Fred

No

Alla fine dà un calcio sugli stinchi a Fred e si libera. E riprende a picchiarlo

PETRUCHIO (Fred Graham)

Diamine, è quel che voglio, cara Caterina, ma nel tuo letto. E perciò, bando alle chiacchiere, questo in poche parole vi vo' dire: vostro padre ha consentito che voi siate mia moglie; la vostra dote è già fissata; e, lo vogliate o non lo vogliate, io vi sposo.

Ebbene, Kate, io sono il marito che fa per voi: e per questa luce con cui vedo la tua bellezza, la tua bellezza la quale fa sì che tanto mi piaci, tu non devi sposare altro uomo che me; perché io son nato per domarvi, Kate, e trasformarvi di gatta selvatica in una Kate mansueta come le altre gatte domestiche. Ma ecco vostro padre. Non rifiutatemi; debbo aver Caterina per mia sposa e l'avrò. La blocca tenendole le mani

Caterina strilla

Ed entra Battista

BAPTISTA (Harry Trevor)

Allora signor Petruccio…  rimane immobile guardando la scena equivoca

 Ha domato mia figlia?

PETRUCHIO (Fred Graham)

M certamente! Certamente! Impossibile non ammetterlo!

Tra me e lei s'è deciso, mentre eravamo soli, ch'ella continui ad essere intrattabile in compagnia. Ma io vi dico che è da non credere quanto ella mi ami. O la gentilissima Kate! Mi si appendeva al collo, e baci sopra baci accumulava così di furia, facendomi giuramenti su giuramenti, che in un amen mi ha ridotto schiavo del suo amore. Oh, novellini che siete! E' meraviglioso vedere, allorché l'uomo e la donna sono soli, come un povero diavolo possa riuscire a domare la più bisbetica delle bisbetiche! Dammi la mano, Kate: andrò a Venezia a comprare il corredo per il giorno delle nozze. Padre mio, ordinate il banchetto, invitate gli ospiti. Sono sicuro che la mia Caterina sarà splendida.

Baciami Kate!

 Lei si avvicina per picchiarlo ma lui la blocca e comincia a sculacciarla.Lilli comincia ad urlare.

Buio sulla scena e musica.

Scena 12

Camerini di Lilli e Fred

LILLI

Hattie, prepara le mie valige!

 Incontrando Fred

 È l’ultima volta che metterai le tue sporche mani su di me, Mr Graham!

FRED

Tu l’hai chiesto, se ben ricordi, Miss Vanessi, il nome di questo spettacolo è “La Bisbetica Domata”  non “colui che viene schiaffeggiato”

LILLI

Era nel copione!

FRED

Al diavolo!

LILLI

Io sono un’attrice realistica!

FRED

Realistica?!

LILLI

Sì, realistica!

FRED

Ti mostrerò quanto sono realistico!

Urlano uno sopra l’altro senza che si riesca a capire nulla

Entra Ralph urlando per sopraffare le loro voci

RALPH

Basta, lunatici!

 A voce bassa

 C’è uno spettacolo sul palco! Shhh!

FRED

Tu bruci gli studios! Hai il peggiore carattere di tutti gli attori del mondo dello spettacolo! Solo King Kong può eguagliare un pochino la tua rabbia!

LILLI

Vai al diavolo! Crepa, canaglia!

FRED

Sei gelosa! Questo è il tuo problema!

LILLI

Mandare il mio bouquet da sposa a quell’oca!

FRED

Non è una scusa per aggredirmi!

LILLI

“alla mia adorata Lois, una stella che brilla attraverso Bianca, stanotte ci sarà una nuova stella in paradiso” tossisce Blaahhh! Bugiardo schifoso!

FRED

Va bene, Lilli… guarda che non tutto quello che dicevo…

 Lilli gli lancia un fermacarte

Va bene, va bene, ho mandato alla ragazzina dei fiori e un biglietto insieme ai fiori.

Non ho nessun impedimento, sono libero e trentunenne!

LILLI

Trentunenne? Oh, per favore!

FRED

Va bene trentaduenne.

LILLI

Aaa…

FRED

Ma che diavolo importa la mia età con questo!!???

Sono stati anni ricchi e sono orgoglioso di essi! Di ogni minuto!

Mostrami un attore che ha fatto quello che ho fatto io. Il mio Peer Gynt a Londra…

LILLI

Non sei mai andato a Londra!

FRED

..il mio Amleto a Dublino!

LILLI

Sei stato pagato in patate! Purè!

FRED

Tu pensi solo ai soldi, soldi, soldi, soldi!

Miss Vanessi, non hai anima!

Non sono riuscito ad insegnarti le buone maniere come moglie, ma te le insegnerò come attrice.

LILLI

Non in questo spettacolo, cagnolino mio.

FRED

Cosa stai dicendo?

LILLI

Ascoltami! C’è qual cosina che devi ricordare.

Lo schiaffeggia ed esce

FRED

Cosa stai cercando di fare? Vuoi uccidermi?!

Mio Dio, sto sanguinando! Ralph, … Ralph!!

Ralph

Entra Ralph

RALPH

Si signore!

FRED

Dammi dell’alcol

RALPH

Si signore.

FRED

C’è un pazzo assassino che ha attentato alla mia vita qui a Baltimora!

Ah, la mia costola! Come può avermi rotto la costola?

RALPH

Radiografie!

FRED

Dove vuoi fare le radiografie?

RALPH

Ecco l’alcol

FRED

Quel mostro infernale mi ha colpito ferocemente, Ralph.

RALPH

Non vedo sangue.

FRED

Cosa dici di questo?

RALPH

Rossetto Max Factor n. 2

FRED

Pensavo fosse sangue

Ho qualche livido?

RALPH

Non vedo nulla.

FRED

Arrossamenti?

RALPH

Non vedo nulla.

FRED

È proprio quello che mi serve! Un manager bugiardo!

Scena 13

Camerino di Lilli. Lilli parla al telefono.

LILLI

Harrison! Ti voglio sposare stanotte!

Tu non sai che cosa mi ha fatto un villano.. non posso sedermi!

Ho detto che non posso sedermi!

Ho chiuso col teatro!

Manda una macchina per me!

O meglio, mandami un’ambulanza, sono tutta piena di lividi!

Voglio andarmene dove nessuno possa trovarmi!

Verrò a Washington!

Oh, Harrison, caro, è l’inizio di una nuova vita con te!

 Entra Hattie

Hattie, prepara le mie valige, voglio il mio vestito blu con il mio cappello nuovo!

Si, Harrison, mi ha picchiata, sono tutta livida!

Entra Fred

FRED

Sono un attore realistico.

LILLI

Si caro, aspetto. Appende il telefono e strilla

Bene!

FRED

Vuoi andartene nel mezzo di uno spettacolo?

LILLI

Oh, no

FRED

Ti verranno chiesti i soldi di risarcimento!

LILLI

Sarò felice di risarcire a metà con te!

Porterò le foto di quello che mi hai fatto! In Tecnicolor!

FRED

Io porterò le mie radiografie!

LILLI

Niente mi fermerà!

FRED

Era l’uomo misterioso al telefono?

LILLI

Si. Mi sta venendo a prendere. È un uomo vero.

Me ne andrò con lui stanotte!

Nel camerino di Feed, adiacente, entrano i due gangster

FRED

Non starai dicendo che te ne andrai sul serio?

LILLI

Me ne andrò

FRED

Non lavorerai mai più in teatro

LILLI

E chi lo vuole fare?

FRED

Sei fuori di testa!

LILLI

Vattene! Vattene!

Gli lancia oggetti e Fred torna nel suo camerino

FRED

Non voi due!  Appena vede i due gangster

FIRST MAN

Che spettacolo

SECOND MAN

Che azione

FIRST MAN

Si ricorda il nostro colloquio di poco fa? È tutto nelle loro mani.

FRED irritato

Guardate…

FIRST MAN

Hey! Siamo venuti a rinfrescarle la memoria.

FRED

Vi ho detto di non aver mai firmato nessun…

 Si blocca e guarda nel camerino di Lilli

Si, vi ho firmato un IOU

FIRST MAN

Ricorda!

SECOND MAN

Che miracolo!

FIRST MAN

Quando pagherà i suoi debiti a uno dei proprietari di sale da gioco più rispettabile d’America?

FRED

Ma ora non ho soldi, li avrò alla fine della settimana, se lo spettacolo continuerà.

FIRST MAN

Continuerà, è divertente, vivace. Può contare su di me!

FRED

Sfortunatamente Miss Vanessi, la mia co-protagonista, sta andandosene.

E io dovrò risarcire la scena.

First man

No!

FRED

Si sta preparando per andarsene dal teatro, proprio ora.

FIRST MAN

Non può farlo!

FRED

Se voi gentiluomini vorreste avere con lei un faccia a faccia.

FIRST MAN

Faccia a faccia? È la nostra specialità

FRED

Entrando nel camerino di Lilli

 Lilli, oh, Lilli!

LILLI

Non cercare di convincermi.

FRED

Ci sono dei tuoi veri ammiratori, venite, gentiluomini.

LILLI

Siete produttori?

FIRST MAN

Mis Vanessi, siete stata il mio ideale per anni.

Ho sposato mia moglie perché con una certa luce, quando era buio poteva sembrare vostra sorella.

LILLI

Che dolce

FIRST MAN

La vostra gloriosa voce mi ha ispirato nel mio lavoro.

SECOND MAN

È la verità, Miss Vanessi, vi contemplava, quasi come in questo spettacolo.

LILLI

Lo so

FIRST MAN

No no, ora, Miss Vanessi, lo spettacolo deve continuare.  Estrae la pistola

Ci sono interessi finanziari su questo spettacolo e, Miss Vanessi, dovete recitare la vostra parte stanotte, e per il resto della settimana, finché Mr Graham avrà pagato i debiti d’onore.

Ora, indossi gli abiti di scena. Uno dei due la prende e la fa sedere sul divano insieme a lui.

LILLI

Oh, Fred!

FRED

È un oltraggio!

Ride tra sé e sé.

Buio


Scena 14

Inizia la musica con il buio

Coreografia dei contadini su musica Cantiamo d’amore

Entra Battista e Bianca

BAPTISTA (Harry Trevor)

Un matrimonio simile non l’avevo mai visto! Quell’uomo è pazzo!

BIANCA (Lois Lane)

Era così mal ridotto con quegli stivali e quegli abiti logori!

 Entra Fred mal vestito

PETRUCHIO (Fred Graham)

Entra, mia adorabile Kate, ho detto entra!

Kate entra seguita dai gangster in abito da scena.

Kate, tesoro, non hai fame?

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Ho fame!

Cosa vuoi fare? Preparate per il pranzo nuziale!

Non conosco donna che è così paziente da avere lo spirito di resistere!

PETRUCHIO (Fred Graham)  ai due gangster travestiti

Teste di legno, tangheri! E che? nessuno viene ad incontrarmi? Nessun rispetto? Nessun omaggio? Ti devo impiccare?  I due si spostano.

E per la mia buona Kate, la gentile, la dolce, la remissiva Kate

FRED:

e, kiss me, Kate, mio tesor,

tutto inizia in luna di miel.

Oh, kiss Kate, cara diavol divin,

ora puoi tu esser mia.

LILLI:

non ci penso neanche!

FRED e CORO:

oh, kiss me, Kate, (KATE: NO!) mio tesor, (KATE: NO!)

Tutto inizia (KATE: NAY!) in luna di miel. (KATE: VATTENE!)

Oh, kiss me, Kate, cara diavol divin,

LILLI:

neanche morta!

FRED:

per sempre così

LILLI:

niente mai così

FRED:

per sempre così

LILLI:

niente mai così

FRED / LILLI:

mia / mai

FRED:

Sì mia!

LILLI:

Non la tua!

FRED:

Sì mia!

LILLI:

no mai!

FRED:

Sì mia!

FRED:

kiss me, Kate

LILLI:

crepa!

FRED:

rapito son

LILLI:

io vado via

FRED:

dagli occhi tuoi

LILLI:

smettetela!

FRED:

oh baciami

LILLI:

lasciatemi!

FRED / CORO:

Oh kiss me Kate

LILLI:

donnaiol

CORO:

ma ama solo solo te sia!

LILLI:

donnaiol!

CORO:

non vuole altro che un bacio da te, lui!

LILLI:

vile!

CORO:

lui vuole solo un bacio, oh kiss me

LILLI:

(Parlato) Bastardo!

(CORO esclama per lo shock, breve pausa)

FRED:

Oh, Katie, parola dai, oh kiss me!

CORO:

kiss me!

FRED:

kiss me!

FRED / CORO:

kiss me!

LILLI:

Mai, mai, mai!

(Continua LILLI mai unita nel canto di uccelli.)

CORO:

kiss me, Kate

kiss me, Kate

kiss me, Kate

kiss me, Kate

kiss me, Kate

kiss me, Kate

kiss ...

LILLI:

No!

CORO:

kiss ...

LILLI:

NO!

UOMO 1 E 2

(Parlato) Ahh, bacialo!

CORO:

Kate!

Fred la solleva e la porta via

FRED:

Ha! (alza il suo pugno in trionfo)


ATTO 2

Scena 1

Retro del palcoscenico. I tecnici e i ballerini entrano ad uno ad uno, ritrovandosi lì.

Entra un tecnico e accende una radio. Entra Paul e inizia la musica

           

PAUL:

It's too darn hot,

It's too darn hot.

I'd like to sup with my baby tonight,

And play the pup with my baby tonight.

I'd like to sup with my baby tonight,

And play the pup with my baby tonight,

But I ain't up to my baby tonight,

'Cause it's too darn hot.

PAUL AND BOYS:

It's too darn hot,

It's too darn hot.

PAUL:

I'd like to stop for my baby tonight,

And blow my top with my baby tonight.

I'd like to stop for my baby tonight,

And blow my top with my baby tonight,

But I'd be a flop with baby tonight,

'Cause it's too darn hot.

PAUL AND BOYS:

It's too darn hot,

It's too darn hot.

PAUL:

I'd like to fool with my baby tonight,

Break ev'ry rule with my baby tonight.

PAUL AND BOYS:

I'd like to fool with my baby tonight,

Break ev'ry rule with my baby tonight,

PAUL:

But, pillow, you'll be my baby tonight,

'Cause it's too darn hot.

PAUL AND BOYS:

According to the Kinsey Report

Ev'ry average man you know

Much prefers to play his favorite sport

When the temperature is low,

But when the thermometer goes 'way up

And the weather is sizzling hot,

PAUL:

Mister Adam

For his madam.

Is not,

PAUL AND BOYS:

'Cause it's too, too

Too darn hot,

It's too darn hot,

It's too darn hot.

PAUL:

It's too darn hot,

It's too darn hot.

I'd like to call on my baby tonight,

And give my all to my baby tonight.

PAUL AND BOYS:

I'd like to call on my baby tonight,

And give my all to my baby tonight.

PAUL:

But I can't play ball with baby tonight,

'Cause it's too darn hot.

PAUL AND BOYS:

It's too darn hot,

It's too darn hot.

PAUL:

I'd like to meet with my baby tonight,

Get off my feet, mm, with my baby tonight.

PAUL AND BOYS:

I'd like to meet with my baby tonight,

Get off my feet with my baby tonight.

PAUL:

But no repeat with baby tonight,

'Cause it's too darn hot.

PAUL AND BOYS:

It's too darn hot,

It's too darn hot.

PAUL:

I'd like to coo to my baby tonight,

And pitch the woo with my baby tonight.

PAUL AND BOYS:

I'd like to coo to my baby tonight,

And pitch the woo with my baby tonight.

PAUL:

But, pillow, you'll be my baby tonight,

'Cause it's too darn hot.

PAUL AND BOYS:

According to the Kinsey Report

Ev'ry average man you know

Much prefer to play his favorite sport

When the temperature is low,

But when the thermometer goes 'way up

And the weather is sizzling hot,

PAUL:

Mister Gob

For his squab.

A marine,

For his queen.

A G.I.

For his cutie-pie

Is not,

PAUL AND BOYS:

'Cause it's too, too

Too darn hot,

It's too darn hot,

It's too, too, too, too darn hot.

Coreografia finale di Paul che balla con una ballerina.

Alla fine della coreografia entra Ralph di corsa

RALPH

Atto due! Tutti in scena! ORA!

Escono tutti di corsa poi buio

Scena 2

Sipario abbassato: sul sipario la scritta “The Taming of the Shrew”

Entra Petrucchio (Fred)

PETRUCHIO (Fred Graham)

Benvenuti, Grazie si inchina

Signore e Signori, Paul, grazie (l’orchestra continua a suonare)

Paul, grazie! (l’orchestra non si ferma)

Paul! (L’orchestra si ferma)

Grazie.

Signore e Signori,

a causa di inevitabili circostanze,

la scena che avrebbe aperto la seconda parte della Bisbetica Domata,

sarà omessa questa sera.

La scena sarebbe stata su un mulo,

mentre io, Petruccio, porto mia moglie Kate a Verona.

Avremmo dovuto avere un piccolo incidente

in cui mia moglie cade dal mulo e rotola nel fango,

e inizia ad insultarmi.

Miss Vanessi non è in grado,

questa sera,

Di cavalcare un mulo.

Tuttavia riprenderemo dalla scena successiva,

ambientata nella casa di Petruccio. Grazie.

Musica Fred esce. Si alza il sipario

Scena 3

Casa di Petruccio: casa povera un tavolo con sedie e panchine. Scena vuota, entrano Petruccio e Caterina

PETRUCHIO (Fred Graham)

Dove sono questi furfanti? Che? nessuno alla porta per tenermi la staffa e prendermi il cavallo? Dov'è Nataniele? Gregorio!

GREGORY

Qui, signore!

PETRUCHIO (Fred Graham)

Filippo!

PHILIP

Qui signore!

 I tre servi entrano in scena

PETRUCHIO (Fred Graham)

Qui, signore, qui, signore, qui, signore, qui, signore!

Da un calcio ai servi inchinati davanti a lui.

Teste di legno, tangheri! E che?

nessuno viene ad incontrarmi? Nessun rispetto?

Nessun omaggio?

Ma, birbanti, e andate a prendere il pranzo. (I Domestici escono)

(Cantando) Dov'è la vita che menavo un tempo... Dove son quei...

( sorrideno) Siedi, Kate, e sii la benvenuta qui. Uff, uff, uff, uff!

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Preferisco restare in piedi!

PETRUCHIO (Fred Graham)

Resta in piedi, allora, moglie.

(Rientrano i Servi con la cena) Finalmente! Be' adesso, cara e dolce Kate, stai su allegra! Toglietemi i calzari, birbe! Ebbene manigoldi?

(Canta) C'era un frate cappuccino Che mentre andava pel suo cammino...

Via, birbante, che mi storci il piede. To' acchiappa questo, e vedi di cavar meglio l'altro. (Lo batte)

Su, su, allegra, Kate.

Ehi, un po' di acqua qui! Dov'è Troilo, il mio cane spagnolo?

Qua, te, canaglia, va' a dire a mio cugino Ferdinando che venga qua.

E' uno, Kate, che voi avete da baciare, a farne la conoscenza.

Dove son le mie pianelle?

Posso avere un po' d'acqua? (Entra un Servo con dell'acqua)

Qua, Kate, lavatevi, e salute a voi di tutto cuore.

Ma tu, manigoldo, me la lasci cadere?

(Colpisce il Servo che ha lasciato cadere la mesciroba)

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Abbiate pazienza, vi prego, non l'ha fatto apposta.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Testa di scarafaggio, orecchione! Qua, Kate, siedi. Lo so che avete grande appetito. Il "benedicite" volete dirlo voi, dolce Kate, o devo dirlo io?

Entra un servo con del cibo

Che è questo? Montone?

 

PHILIP

Sì.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Chi lo ha portato?

GREGORY

Io.

PETRUCHIO (Fred Graham)

E' bruciato: e così è tutto il resto. Che razza di cani! E dov'è quel furfante del cuoco?

E come ardite voi, bricconi, di portarmi di questa roba dalla dispensa?

e servirmela, che non mi piace? Su, su, ripigliatela, i piatti, le tazze e tutto! (Getta via le vivande e il resto pel palcoscenico)

Balordi, zucconi, marrani screanzati! Che borbottate? Adesso ve la do io!

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Vi prego, marito, non v'inquietate in questo modo. La carne era buona se vi foste accontentato.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Ti dico, Kate, ch'era secca bruciata:

e a me è espressamente proibito toccarne di simile, perché genera la collera e produce la rabbia, e poiché ambedue siamo di natura collerica, meglio sarebbe che digiunassimo piuttosto che assaggiar di quella carne stracotta.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Mi vuoi far morire di fame?

PETRUCHIO (Fred Graham)

Abbi pazienza, domani avremo di meglio, ma per stasera digiuniamo in compagnia.

Ora è il momento dei vesti e cappelli di seta e anelli d'oro, e collaretti e manichetti e faldigie e ammanniccoli e sciarpe e ventagli e doppia muta di fronzoli, braccialetti d'ambra e collane, e simili cianciafruscole.

La sarta attende il piacer tuo per addobbarti il corpo dei suoi fruscianti tesori.

SARTA

Ecco il cappello che Vostro Onore mi ha ordinato.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Ma via, questo è stato modellato su una scodella. Una scodella di velluto!

Oibò, oibò! ma è turpe e sconcio!

Sembra una conchiglia, un guscio di noce, una sfogliatella, una cianciafruscola, un balocco, una cuma da bimbo.

Via, via questa roba. Qua fatemene vedere di più grandi.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Ma io non ne voglio di più grandi: questo è di moda e le gentildonne portano cappelli come questo.

 

PETRUCHIO (Fred Graham)

Quando sarai gentile ne avrai uno anche te. E fino allora no.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Eh signore, spero che mi sarà concesso di parlare, e parlare io voglio!

Non son più ragazza né bambina. Gente meglio di voi m'ha lasciata dir la mia e se voi non potete permettermelo, turatevi le orecchie.

La mia lingua vuol gridare la rabbia del mio cuore, se no il cuore scoppierà a tenervela celata. Piuttosto che ciò avvenga, voglio esser libera all'estremo di dire tutto quel che mi piace.

Si rimette il cappello

PETRUCHIO (Fred Graham)

Brava, tu dici il vero, è un ignobile cappello, una crostata, un gingillo, una torta di seta: ti amo tanto a vedere che non ti piace.

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Che tu mi ami o no, quel cappello mi piace. Quello voglio o nessun altro.

Nataniele le toglie il cappello.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Vieni, ti vo' portare nella tua camera nuziale.

La spinge fuori a forza poi rientra Petruccio

Ho così iniziato con politica il mio regno e spero di condurlo a buon fine.

La mia falcona è affamata ed ha il ventre vuoto vuoto; e fino a che essa non divenga maniera, non dev'essere impinzata, poiché allora non baderebbe più al suo logoro.

Ma ho altri mezzi per ammansire questa selvaggia, per far che torni e conosca il richiamo del suo strozziere: tenerla desta, cioè, come si tengon desti quei falchi che svolazzano e batton l'ali e non vogliono mai ubbidire.

Cibo non ne ha mangiato e non ne mangia per oggi. La notte scorsa non ha chiuso occhio e anche stanotte non dormirà. Ché, come pel cibo, troverò qualche magagna immaginaria nel modo in cui è fatto il letto:

gitterò di qua il guanciale, di là il capezzale e butterò all'aria la coltre e le lenzuola: e in mezzo a tanto parapiglia sosterrò che tutto questo proviene dalla rispettosa sollecitudine che ho per lei. In conclusione dovrà starsene sveglia tutta notte, e se fa tanto di appisolarsi, io mi metterò a inveire e a sbraitare, e la terrò desta col fracasso. E' questo il modo per uccidere una moglie con la dolcezza; e così piegherò il suo strambo o ostinato umore.

Bussando alla porta Dolce Kate! Mia buona Kate!

Sin da adulto bello e affascinante

Un rubacuore dolce e attraente,

ho avuto nella giovinezza

una moltitudine di donne,

Ma ora che sono sposato onestamente,

per denaro fedel sarò, ma ricco sì.

Dove è la vita che ho lasciato?

Dove è andata? È morta qui.

Dov’è lo spasso che provavo?

Dove è andato? Via col vento.

La vita coniugale solo avrò,

Ma con un erede

tutto sarà migliore e non dirò

Dove è la vita che ho lasciato?

Dov’è andata? Persa.

In Milano, dove sei, Momo,

vedo le pitture ancora appese lì nel Duomo?

E, Carolina, dove sei tu, Lina?

mangiando la pizza sulle strade a Taormina?

E a Firenze, dove sei, Alice?

Sei sempre nel bel Palazzo Pitti dove stavi?

e tu Lucretia , giovane e gaia?

Che scandalo feci nelle rovine di Pompei!

Dove è la vita che ho lasciato?

Dove è andata? È morta qui.

Dov’è lo spasso che provavo?

Dove è andato? Via col vento.

La vita coniugale solo avrò,

Ma con un erede

 tutto sarà migliore e non dirò

Dove è la vita che ho lasciato?

Dov’è andata? Persa.

 Si sdraia sulla panchina poi buio

Scena 5

Buio suoni di sirene e frenate

Scena vuota dietro le quinte

Entra Ralph

RALPH

Chi sta facendo questo rumore?

 Entra Harrison in uniforme

Harrison Howell

Nessun uomo all’ingresso per parcheggiare la mia macchina? Dov’è il mio autista?

 Entrano due soldati in uniforme

SOLDATI

Eccoci signore!

RALPH

Non posso credere ai miei occhi! Il generale Harrison Howell!

Harrison Howell

Credici, fratello. Come sta Miss Vanessi?

RALPH

Sta bene.

Harrison Howell

Dov’è?

RALPH

È in scena

Harrison Howell

Come sarebbe è in scena? Deve venire via assolutamente!

Dov’è il palco?

RALPH

Calma! Pazzo!

Entrano Fred e i gangster in costume di scena

FRED

Chi ha detto pazzo!

FIRST MAN e SECOND MAN

Producer…

FRED

Generale Harrison Howell!

È lei il misterioso uomo di Lilli!

Harrison Howell

E lei è il civile che ha assalito la mia fidanzata!

FRED

Lei mi ha colpito per prima!

Harrison Howell

Ti porterò davanti alla corte marziale!

Avrò le tue budella per giarrettiere!

FIRST MAN

Hei! Modera il linguaggio!

Non ha mai apprezzato le cose belle della vita?

SECOND MAN

Un uomo non può mangiare il pane sempre da solo!

FRED

Siate tollerante, il generale è un uomo distinto.

Volete andare a chiamare miss Vanessi sul palcoscenico?

Harrison Howell

Sto arrivando da te, Lilli!

FRED

No, cosa crede di fare?

È sul palcoscenico in perfetta salute!

Harrison Howell

Mi ha chiamata disperata.

FRED

Dunque… lei capisce, per sua esperienza, i capricci delle donne belle e di talento,

può averle detto tante cose stasera, “generale caro, io sto recitando tra pazzi, chiama l’FBI”

Harrison Howell

Ha l’intero esercito americano a sua disposizione!

FRED

Appunto.. potrebbe averle chiesto un chewing gum atto a forma di Empire State Building da masticare…

Una prima serata nel canale 5.

Il sesso debole.. chi lo capisce?

Harrison Howell

Vedo, signor Graham, che lei è un uomo di mondo.

Sappiamo entrambi che le donne talvolta hanno bisogno di una mano ferma.

Infatti sia a lei che a me piace questa cosa.

FRED

Le donne dovrebbero essere suonate regolarmente come un Gong?

Harrison Howell

Chi lo ha detto?

FRED

Noel Coward

Harrison Howell

È un uomo che vorrei conoscere! Un buono scrittore!

FRED

Non esattamente

Harrison Howell

Ma castigherò la piccola donna che avrà il sacro privilegio di diventare mia moglie, e nessun’altra.

Siamo al fronte, noi, soldati.

FRED

Si signore!

Harrison Howell

Ristabilisca la disciplina familiare, Graham.

Castighi la sua donna, non importa come.

Questo è il mio messaggio agli americani.

Questo è il motivo per cui ho lasciato fare a Miss Vanessi l’addio alla scena

In questo suo piccolo spettacolo, “La bisbetica domata”

Mi piace il titolo, mi piace quello che significa.

FRED

La catena di un comandante nella vita familiare.

Harrison Howell

Giusto, Graham

Aspetterò Miss Vanessi nell’alloggio.

RALPH

In scena Mr Graham

FRED

Dietro il palco, la prima porta che vede.

 Fred esce

Harrison fa per uscire seguito dai soldati ma incontra Lois

LOIS

Il generale!

Sergente Lane a rapporto!

Harrison Howell

Ai soldati

 Ok, soldati, aspettate fuori!

I soldati si fermano a guardarlo

Preparate la macchina!

LOIS

Non si ricorda, generale?

Sul ponte Haobuor di Sidney!

Io avevo qualcosa nell’occhio e tu mi ha portata a Hong Kong per toglierlo.

Harrison Howell

Come posso dimenticarlo?

LOIS

Ho ancora il braccialetto di diamanti con i rubini

ti penso ogni volta che vado a riscattare il deposito al banco dei pegni.

Harrison Howell

Ora vedi, Laura…

LOIS

Lois

Harrison Howell

Lois, certamente. Lois, quello era tempo di guerra.

E in qull’inferno di battaglie, un soldato aveva bisogno di distrarsi e di altro.

LOIS

Mi ricordo la distrazione, ma non ricordo il resto.

Harrison Howell

Ma ora è tempo di pace e devo sposare la mia Lois

LOIS

La tua Lois?

Harrison Howell

La mia Lilli! Miss Vanessi.

L’istituto del matrimonio è sacro.

LOIS

Lo so!

Ti ho sentito alla radio.

Mi permette di andare in scena? Generale?

Harrison Howell

Fai il tuo dovere, sergente. 

Trattenedola

Tuttavia, ecco il mio indirizzo. Contattami tra un giusto periodo- dico tre mesi?

LOIS

Certo, Generale!

Harrison Howell

Hai bisogno di orecchini da abbinare al braccialetto.

Ritornerò!

Esce Lois ride

Ma si gira a incontra Bill

LOIS

Oh…

BILL

Da quando frequenti l’esercito degli Stati Uniti?

LOIS

Cosa vuoi dire?

Ti assicuro che tra me e lui non c’è nulla di strano.

Se una donna è patriottica, prova attrazione per un uomo d’armi….

BILL

Cantando

Perché non credo più

LOIS

Sei arrabbiato perché sei geloso… non sono la tua schiava.

cantando

Sono pazza di te caro

E sarò per sempre tua

La tua gelosia

Non mi serve più

Bill esce sbattendo la porta

Ma naturalmente

Se un grande generale

Offre pietre e oro qui

Il mio cuore batte in petto

 Grida: Urrà!

rientra Bill

ma da sempre credo in te

caro e nel mio fascino

si da sempre credo in te

caro, nella mia vita.

Ma la gioia di avere il pass

Sì dal boss del Boston Mass

Con quel pass viaggio solo

In business class!

Rivedendo Bill

ma da sempre credo in te

caro nel mio fascino

si da sempre credo in te

caro, nella mia vita

Ma un viaggio in cadillac

Meglio del biglietto in tram

In quel viaggio io sì, mi sento

Una star!

ma da sempre credo in te

caro nel mio fascino

si da sempre credo in te

caro, nella mia vita

ho l’invito  per la cena

 da un uomo di affari

se la cena ha un certo accordo

accetterò

ma da sempre credo in te

caro nel mio fascino

za za za…

se io vedo sul mio collo

l’orecchino con la clip

la catena ha un prezzo

non dico no!

ma da sempre credo in te

caro nel mio fascino

si da sempre credo in te

caro, nella mia vita

Scena 6

Camerino di Lilli Harrison al telefono.

Harrison Howell

Maggior Rogers, cambio di programma.

Il matrimonio sarà domani.

Niente ma, maggiore.

Organizza i festeggiamenti delle nozze per le quattordici.

Raduna gli ospiti alla cattedrale per le 14,30.

Fai arrivare il vescovo alle 15,

fissa la funzione alle 15,30.

Poi il ritrovo alla Guardia per le 16,30.

Cosa c’è?

Arrivo a Washinghton davanti alla Casa Bianca alle 17,45

Per comunicare al Presidente la decisione

di partire con mia moglie per la luna di miele.

Nel camerino attiguo è entrato Fred che ha origliato mezza conversazione. Apre la porta e parla con Harrison

FRED

In nave, e generale?

Harrison Howell

Dettagli, Graham, dettagli.

Questo è il segreto di una vittoria campale.

Entra Lilli in camerino.

LILLI

Harrison, grazie a Dio sei qui!

Harrison conclude la conversazione al telefono

Harrison Howell

Questi sono gli ordini

LILLI

Non attaccare, io sto finendo lo spettacolo perché sotto minaccia.

Chiama l’FBI

Harrison guarda Fred stupito perché Lilli ha ripetuto le parole pronunciate da lui nella scena precedente. Fred fa segno con le mani per dimostrare l’inevitabilità dell’evento.

Harrison Howell

Ora, mia cara, io accetto, no io sono felice  dei capricci di una donna bella di talento che adoro…

LILLI

Capricci? Caro, questi balordi mi tengono in ostaggio!

Mi hanno trascinata sul palcoscenico e non mi fanno lasciare l’edificio.

FRED

Stai parlando di questi due importanti graduati della compagnia teatrale?

Questi gentiluomini hanno dedicato la loro vita alla verità e alla bellezza.

SECOND MAN

Verità

FRED

E bellezza!

LILLI

E tu sei d’accordo con loro

Harrison Howell

Lilli, cara, questo tuo piccolo scherzo sta cominciando a stancare.

LILLI

Non vedi che sono gangsters?

SECOND MAN

Immagino che glielo mostri

FRED

Cosa rispondete alla calunnia?

SECOND MAN

Dovremmo dire qualcosa?

FIRST MAN

No, la discrezione è il miglior valore.

 A Harrison

Dice un detto: tanto va la gatta al lardo finché lascia lo zampino.

LILLI

 Harrison, caro, ascoltami. Non posso uscire dal teatro perché questi due ceffi mi tengono prigioniera.

Harrison Howell

Mia cara, metti a dura prova la mia pazienza!

Giudicando dai loro costumi e dalla loro educazione questi due uomini non sono coloro che dici tu.

LILLI

Ma hanno le pistole!

Harrison Howell

Lo spererei, è giusto girare armati, lo sancisce la nostra costituzione.

LILLI

Le hanno tirate fuori, potrei venire uccisa!

Harrison Howell

Cara, le pistole non ammazzano la gente.

FIRST MAN

Certamente

FRED

Generale, mi consenta.

Lilli, se vuoi andare, vai, lascia il teatro se è quello che vuoi.

Cosa ti trattiene?

Cos’è il 10% rispetto al governo e all’autorità?

Harrison Howell

Una generosa autorità. La gente rispetta l’uniforme.

FRED

Tutti quelle insignificanti ovazioni, gli applausi del pubblico,

le foto sui giornali,

le feste, l’adorazione…

non ti biasimo se vuoi lasciare tutto questo

hai avuto l’opportunità di realizzare la tua felicità,

la vera felicità, sotto il comando del generale.

Harrison Howell

Ben detto, Graham

Io credo di sapere cosa rende felice una donna.

FRED

Dio la benedica!

LILLI

Non voglio mai più vedere il teatro, né mai più vedere te.

Voglio una nuova vita con l’uomo più adorabile del mondo.

Harrison Howell

E il Presidente degli Stati Uniti è d’accordo con te, mia cara.

Trumann mi ha chiesto di essere in sua compagnia a Novembre.

LILLI

Caro, hai detto di si?

Harrison Howell

Tieni i tuoi cavalli. Dewey mi ha chiesto di correre al suo cospetto.

LILLI

Trumann o Dewey, che decisione!

Harrison Howell

Ho di si detto a Dewey. Riconosco un vincitore, quando ne vedo uno.

E tu verrai nel viaggio in campagna, insieme a me.

Mia piccola compagna di viaggio.

FRED

Corri di qua, corri di là…

Harrison Howell

Dewey farà la fine, io farò il resto.

Grazie, Graham.

Penso di poter rendere felice questa piccola donna.

LILLI

Oh, caro, non vedo l’ora di partire!

FRED

Per la prima volta ho paura per il mondo!

LILLI

Sghignazza, Fred.

Io ho sempre saputo di avere un giorno, segnato nel destino,

in cui avrei smesso prima con il teatro e poi con il cinema

ed Harry mi ha offerto di introdurmi in un nuovo mondo.

Ed ora, mio caro, offrimi una cena perché non mangio da prima dello spettacolo

FRED

Mezzo spettacolo

Harrison Howell

Se tu fossi in guerra non avresti da me alcuna razione prima di 2100 ore.

Sii buona col tuo fegato e lui sarà buono con te!

FRED

Il generale ha ragione. Il fegato genera collera, è meglio che entrambi restiate leggeri.

LILLI

Ma io metterò un incantevole cappello per uscire con te stasera. È francese.

Harrison Howell

Lilli, indossi abiti stranieri?

Non è quello che gli americani si aspettano da una futura First Lady.

FRED

Il generale ha ragione, è un misero cappello. Ti amo così, non vezzosa.

LILLI

Ma caro, il mio intero guardaroba è di Dior. A novembre, in Nebraska, avrò bisogno di un nuovo look.

Harrison Howell

Ricordati, mia cara, gli elettori ti vorranno vedere in tradizionali abiti repubblicani.

Ora partiamo, domani sarà il giorno delle nozze, e abbiamo bisogno di un lungo riposo.

FRED

Mi ha detto che sapeva come domare una bisbetica, ora lo ha dimostrato.

FIRST e SECOND  MAN

Vieni a recitare!

Scena 7

Dietro le quinte Bill e i ballerini

ENSAMBLE

 Un pacco per miss Lois Lane

per la tua Bianca

Un pacco per miss Lois Lane

Per la tua Bianca

Un pacco per miss Lois Lane

Un pacco per miss Lois Lane

Un pacco per miss Lois Lane

Per la tua Bianca

BILL:

Dolce Bianca

Ripassando con Bianca

(io l’adoro),

l’ho visto fuori

era già lì

Ma io l'amo sempre più;

Così le ho scritto una canzone d’amor

anche se non sono capace.

la voglio cantare

Con tutti voi

Per vedere se è degna di lei.

ascoltate?

Bianca,

ENSAMBLE

Bianca

BILL

Oh, baby, sarai mai mia?

Bianca, Bianca,

è meglio a rispondere sì o sei nei guai.

Se vinci, Bianca,

Non c'è nulla, che non farei.

Nuoterei da qui a Casablanca

Dolce Bianca, Bianca, per te.

BILL e ENSAMBLE

Oh, baby, sarai mai mia?

Bianca, Bianca,

è meglio a rispondere sì o sei nei guai.

Se vinci, Bianca,

Non c'è nulla, che non farei.

Nuoterei da qui a Casablanca

Dolce Bianca, Bianca, per te.

Coreografia finale poi escono

Scena 8

Entra il FIRST MAN prende in mano il telefono e compone il numero.  Il SECOND MAN è dietro alle sue spalle. Sono sempre in costumi da scena.

FIRST MAN

Si, Gampy… si si si si, ascolta…

Ho una domanda da fare a Mr Hogan.

No, Mr Hogan preferisce che glielo dica tu, Gampy.

Si, perché vorresti che chiamassi Mr Gampy?

Si pagherò la visita… mr Gampy, si Mr Gampy,

sicuro, sicuro!

Appende il telefono

Gampy (fa segno verso l’alto)

Mr Hogan (fa segno di strozzato)

SECOND MAN

Dici?

FIRSTMAN

Mr Graham,

entra Fred

questa è la fine del nostro piacevole  accordo.

FRED

Cosa è successo?

FIRST MAN

Mr Hogan ti ha concesso una moratoria

 Straccia il foglio

I suoi resti non identificati saranno trovati domani a galleggiare nella baia

SECOND MAN

E il resto sarà sulla spiaggia

FIRST MAN

Quindi, ora che è libero, ce ne dobbiamo andare

Gli dà la mano per salutarlo.

Passa Lilli vestita col cappotto e seguita da Hattie

FRED

Dov’è l’uomo del tuo destino?

LILLI

È al telefono con il Presidente. Scenderà tra un momento.

SECOND MAN

Miss Vanessi, le dobbiamo dire arrivederci

FIRST MAN

È stata una bellissima esperienza

SECOND MAN

Molto educativa. La penseremo sempre.

FIRST MAN

Dobbiamo smettere. Mr Gampy vuole visitare un uomo nella zona di Georgetown,

credo sia un senatore, e noi dobbiamo accompagnarlo.

FRED

Gentiluomini, potete restituire i costumi?

FIRST MAN

I vestiti, ha ordinato l’uomo… andiamo

Escono

Entra Harrison seguito dai sui soldati.

Harrison Howell

A bordo, dolcissima ragazza!

Il trasporto sta per partire!

LILLI

Vai Hattie, ti raggiungerò

FRED

Lilli, non vorrai andare sul serio. Quell’uomo è più attore di me, è più selvaggio di me.

È un cattivo attore.

LILLI

Non sei Clark Gable nemmeno tu. Non ho piacere di discutere della mia vita privata con te.

FRED

La solita vecchia Lilli

Parte la musica romantica

Voglio dirti un appunto, un dolce appunto.

Mai un barlume di affetto, una briciola d’amore, ma la fedeltà

LILLI

Non cercare di ipnotizzarmi.

FRED

Non puoi andartene da me, Lilli.

LILLI

Tu te ne sei andato un tempo.

FRED

Ma sono tornato.

SOLDATO

Miss Vanessi, il generale non è felice di aspettare.

Lilli esce

FRED

strana cara, ma vera, cara,

se son vicino a te, cara,

il cielo è pieno di stelle,

innamorato come me.

ora senza  te

le braccia strette attorno a te.

Sai, il perché,

innamorato son di te.

Sin dalla prima notte

Passata da solo con te.

Piena di gioia e delirio

Con le braccia tue attorno a me .

poi il dolore e il falso,

ferirmi, lasciarmi,

sarò tuo per sempre,

l’amore,

l’ amore,

innamorato di te, amor,  son io. Esce, buio

Scena 9

Piazza di Padova coreografia in stile di danza del seicento, per le nozze di Bianca e Lucenzio, che sono vestiti da sposi

Alla fine della coreografia esce Battista e saluta gli sposi

BAPTISTA (Harry Trevor)

Mia cara Bianca (la bacia)

Poi si rivolge a Petruccio

E il suo caro sposo novello

 Stringe la mano a Petruccio

Poi chiama Petruccio e Caterina

Fratello Petruccio, figlia Caterina

Benvenuti nella mia casa, e che la festa sia delle migliori!

Entra Petruccio da solo

Ma dov’è Caterina? La cerca dietro le quinte e Petruccio resta immobile

Dov’è?

 Petruccio tace e avanza verso il pubblico. Allora Battista chiama un servo

Sir… vai dalla padrona Caterina e ordinale di presentarsi a me. Il servo esce.

PETRUCHIO (Fred Graham)

Io so che non verrà.

Ormai tutto è finito.

 Tutti stanno per uscire di scena, ma entra di corsa Lilli in abiti di scena con il cappello che Petruccio le aveva vietato

KATHARINE (Lilli Vanessi)

Ecco ciò che è tuo, signore!

PETRUCHIO (Fred Graham)

Carissima!

 Fa per correre verso di lei ma riprendendosi  

Kate, non dovevi indossare quel cappello, ti avevo detto che non mi piaceva! Non era tuo, buttalo immediatamente!

Kate lo butta a terra

BIANCA (Lois Lane)

Che vergogna, a non apprezzare un cappello come quello!

PETRUCHIO (Fred Graham)

Kate, spiega a questa donna testarda i doveri che una donna deve assolvere nei confronti del loro marito e signore.

KATHARINE (Lilli Vanessi):

 recitato sulla musica

Vergognati! Spiana quel tuo brutto cipiglio.

La collera sciupa la bellezza.

È come un vento che strappa i bei germogli.

Al tuo signore, amore e obbedienza.

Perché lui ogni dì,

ci cura

e ci protegge.

Lui affronta la fatica del lavor.

E per il tuo riposo, lui vuol,

un po’ d’amor e di dolcezza.

Or donne, calmate l’ardore

E siate dolci

Mettete le mani

Sotto il suo piè

e in segno di sottomission,

se lui vorrà

la mano è pronta

pronta

al suo solo cenno.

Si inginocchia davanti a Petruccio che raccoglie il cappello e lo rimette in testa a Kate e si inginocchia anch’egli, mentre le bacia le mani Kate fa l’occhiolino a Bianca

PETRUCHIO (Fred Graham)

Perbacco! questa è una ragazza! Vien qua, Kate, baciami.

canta

oh, kiss me, Kate,

KATE:

Caro!

PETRUCHIO:

kiss me Kate

KATE:

Carissimo!

PETRUCHIO:

ora inizia

KATE:

Bello!

PETRUCHIO:

il paradiso!

KATE:

Bellissimo!

PETRUCHIO & ALTRO:

Oh, kiss me Kate,

KATE:

Presto!

PETRUCHIO & ALTRO:

mio angelo, divino!

KATE:

Prestissimo!

PETRUCHIO:

ora e per sempre sai

KATE:

ora e per sempre sai

PETRUCHIO & UOMINI:

ora e per sempre sai

KATE & GIRLS:

ora e per sempre sai

PETRUCHIO:

Mia,

KATE:

Mio,

PETRUCHIO & KATE:

caro mio,

PETRUCHIO

Sono tuo

KATE:

e sono tua

ENSAMBLE:

sono tuo e sono tua,  

TUTTI:

per sempre

Si baciano e tutti festeggiano

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 1 volte nell' ultima settimana
  • 1 volte nell' ultimo mese
  • 65 volte nell' arco di un'anno