La commedia sanitaria

Stampa questo copione

LA COMMEDIA SANITARIA

Commedia musicale in tre atti di Roberto Santi

S.I.A.E. sezione D.O.R. n. 101316

ATTO I SCENA 1 CASA DI DANTE

Attori: Dante vecchio, Dante giovane, Chiapponte, Segretaria e Dott. Fustella.

Sulla scena DANTE VECCHIO (è vecchio, i suoi movimenti sono incerti, ha i capelli bianchi e gli occhialini da lettura sul naso. Tiene nelle mani un grosso volume.

Lo sfoglia stancamente avanti e indietro, si sofferma sulla prima terzina e legge, declamando:

DANTE VECCHIO:Nel mezzo del cammin di nostra vita

mi ritrovai per una selva oscura

chè la diritta via era smarrita...

........che inizio! ...Magistrale!....di meglio non mi poteva venire..sarà un successone! .. ne sono sicuro!

Già mi sono portato a casa il Premio Andersen di Sestri.....

la giuria ha detto che l'opera è un po' lunga, ma dicono di aver apprezzato lo sforzo di fantasia e di scrittura..........

Grazie al ca..(tossisce)..Carlo Brina?...e no, grazie un corno...è tutto merito mio...

la tessera l'ho presa nel 1992 in tempi non sospetti.........

e poi......guarda qua (sfoglia rapidamente e si ferma su un'altra pagina)

Però che idea: Inferno Purgatorio e Paradiso.........

'ste cose, si sa, fanno audience.........e poi... vuoi mettere la soddisfazione?

(legge) Ed el mi disse: volgiti, che fai?

vedi là Farinata che s'è dritto :

dalla cintola in su tutto il vedrai.....

Ecco qua.....Mi stai sulle palle? .... Mi hai fatto uno sgarbo? Ed io ti spacco la faccia!

Anzi no...(pollice verso)...giù! Giù all'Inferno ti metto....all'Inferno!

Fuoco, fiamme e tormenti!

(toglie gli occhiali li appanna con l'alito e strofina le lenti con il bordo della vestaglia o con un fazzoletto).

Beatrice no....... Ah, lei su (alza il dito indice)..... in Paradiso l'ho messa(trasognato) Ah, Beatrice......

che gran pezzo di musa ispiratrice.........

(sorpreso) toh, ormai tutto quello che dico mi viene con la rima....

(compiacendosi) il talento non è acqua!

(toglie gli occhiali e si rivolge al pubblico) Come?..... l'ispirazione?.....

La critica ha parlato di ispirazione divina........

(soffoca una risata nella mano e sussurra) una botta di culo.......

sì, insomma, come si dice........ un colpo di fortuna!

Fortuna, si fa per dire........

chiamala fortuna!

Non ditelo a nessuno...., ma questa Divina Commedia è autobiografica.

Sì, è la storia un po' romanzata di un periodo della mia vita ........

ma ora vi racconto...."

(luce a pioggia sulla sin. Qui si trova DANTE GIOVANE)

(E' seduto mollemente su di una sedia, è vestito da Dante. Ha un orologio in una taschina destra, all'altezza del cuore; sta leggendo una rivista medica.

Di fianco a lui un tavolino con su libri e riviste, flaconi di pillole e sciroppi, due bottiglie di aranciata, l'una piena e l'altra vuota ed un bicchiere, un telefono, un'agenda, una polaroid, una borsa dell'acqua calda, un termometro. In tasca ha anche un portafogli.)

DANTE VECCHIO"Ecco, quello la' sono io tanti anni fa... quanto tempo è passato... eh sì... ma non lasciamoci prendere dalla nostalgia...

Dunque..tutto cominciò quel giorno lì...avevo 33 anni, ... amavo leggere enciclopedie mediche e riviste che parlano di salute: E' tutta salute, Malati mai, Star mai male....sentendomi poi naturalmente addosso tutti i disturbi che leggevo...."

(si spegne la luce pioggia a dx su DANTE VECCHIO che esce di scena)

Parte la musica di "4 amici al bar" di Paoli.

Dalla dx e dalla sin escono rispettivamente una cameriera con il piumino ed un cameriere con scopa. I due danzano mentre D canta."Dovrei fare 4 esami all'USL,

per vedere se ho una malattia, ma siccome non mi fido tanto

me li faccio qui a casa mia

Mi misuro la temperatura, la pressione e la glicemia

tra una palpatina ed uno stick diagnostico la gotta e il tick

decido poi la terapia.

Dovrei fare 4 esami all'USL per vedere se sto bene o male

ma siccome non mi fido tanto, non li faccio mica all'Ospedale.

Guarda un po' questa sanità, paghi paghi e un cavolo ti da

Tra uno sciroppino ed un cahet ogni malanno viene a me

se leggo l'enciclopedia"

Al termine del couplet i due domestici escono di scena.

Dante si risiede, mette il termometro sotto l'ascella e la borsa dell'acqua calda sulla pancia.

(luce piena)

DANTE guarda l'orologio che ha nel taschino, toglie il termometro da sotto l'ascella, lo osserva perplesso:

"Uhm...36.6; mah, la temperatura è normale! (pausa di ripensamento) Oddio normale...stavo leggendo appena poco fa che la grande maggioranza delle persone, quando muore, ha una temperatura perfettamente normale..." (Si guarda in giro, controlla che non ci sia nessuno e si tocca le palle) "Speriamo beeeene.(pausa)..Io, intanto, mi prendo una di queste pillole; (prende la scatola delle pillole, quindi ne estrae una piuttosto voluminosa)....(sussurra indicando la pastiglia) Queste, me le ha consigliate il cognato della cugina del mio portiere... Dice che a lui hanno fatto molto bene... (pensieroso) Che cosa aveva più quella volta lì? Uhm...boh...(scrollando le spalle) chi si ricorda! (allarga le braccia) Comunque,...l'importante è che facciano bene". Versa dell'aranciata nel bicchiere. Ingoia la pillola, beve un sorso di aranciata e posa il bicchiere. Si alza e passeggia su e giù per la camera.

(si frega le spalle) "Brrr, che freddo! E dire che fuori ci sono 30°! Sicuramente sto covamdo qualcosa! Eh, già ma lo dicevo io!"

Si avvicina al mobile dietro a lui e lo apre; compaiono diverse scritte di medicinali e strane apparecchiature (tutte finte ovviamente); si sofferma a guardare pensieroso; infine sceglie. Raccoglie la scatola degli stick per l'analisi delle urine.

"Vediamo un po' cosa.... ecco, ho trovato! lo stick per l'autoanalisi delle urine! (sentenzia leggendo le indicazioni sulla scatola) In un minuto un mini check up! Comodo, eh?" (estrae uno stick, lo posa sul tavolo, quindi si avvia al WC).

Raccoglie la bottiglia di aranciata vuota ed esce di scena "(imbarazzato) mi assento un attimo! (Rumore di filo d'acqua che riempie una bottiglietta)

Rientra con la bottiglia delle urine nella mano. Si avvicina al tavolo, prende lo stick. squilla il telefono.

Appoggia la bottiglia a terra e risponde al telefono:

"Pronto, chi parla?.......... Chi?............la redazione di MALATI MAI? Ma sono già abbonato! .... ah, lo sapete....un ottimo cliente?, ....si.....,si ....troppo buoni...., si, si ....un'edizione speciale rilegata! Con le tavole a colori? (giosce) numero limitato? .....come no? certo! Me le invii subito! Certo...si , si grazie.... Arrivederla...."

Mentre parla al telefono, immerge, distrattamente, senza guardare il tavolo, lo stick nella bottiglia di aranciata.

Quando lo estrae, lo osserva con aria competente, (attende circa mezzo minuto) lo avvicina agli occhi, e lo confronta con la scala colorimetrica del flacone quindi guarda spaventato e sbalordito il pubblico e si risiede affranto. Torna a fissare lo stick. Gli occhi spalancati e la bocca aperta.

(sussurrando) "Sali minerali...." (preoccupato) "Proteine....." (sbalordito) "12 per cento di succo d'arancia...." (terrorrizzato) "Glucosio...." (urlando)"Un medicooooooo!"

Cerca convulsamente le pagine gialle, le apre, giunto sulla pagina scorre i vari nomi con il dito

"Adami...no,no...l'ultima volta mi ha liquidato con due suppostine che neppure si vedevano... Oddio... un po' si sentivano...

Alberti, per l'amor di Dio... mi dice sempre che farei meglio ad andare a fare delle passeggiate..

..questo no, ..... questo no.... Ah, ecco, Castagnino....no, no no ha detto mia cugina che prescrive pochissime medicine.................Devoto......Falavigna.........Figueira...no, questo è un ginecologo.....Ecco..questo! Mi hanno detto che ha la moglie farmacista... Se non prescrive lui..."

Prende il telefono:

"3..0..9..9..3..8" tuuuuuuu tuuuuuu tuuuuuuu (squillo del telefono) click

Si accende la luce a pioggia sulla dx, dove una segretaria, seduta ad un tavolo, molto graziosa risponde con voce suadente

SEGR.FUST.:"Pronto, qui è lo studio del Dott. Fustella, chi è in linea, prego?"

DANTE (si sistema la borsa dell'acqua calda sulla pancia): "Mi chiamo Dante Alighieri e ho urgente bisogno di una visita a casa mia.... piazza Matteotti 2 , qui a Chiavari"

SEGR.FUST.: "Il Dottore è molto impegnato...."

DANTE:"Pagando, si intende..."

SEGR.FUST.:" Oh, certo questo è logico! (pausa) il Dott. Fustella non ha mai fatto niente gratis in vita sua... (Sottovoce) Si figuri che gli amici lo chiamano Gilda perchè ai tempi della mutua faceva più marchette di mia sorella!".

DANTE:"Non mi interessa! qualunque cifra, qualunque cifra! Gli dica che è un caso urgente, ogni minuto può essere importante!"

SEGR.FUST.: "Ohfff! Non si scaldi tanto...Il dottore è impegnato fino a domani; vuole un appuntamento?"

DANTE: "No, no grazie....(ci pensa) Non potrei almeno parlargli per telefono?"

SEGR.FUST.:"Ufff, va bene, glielo chiamo. Fanno centomila, più gli scatti ovviamente!"

DANTE (rivolto al pubblico):"Belìn, ma se ho chiamato io..."

Arriva IL DOTT. FUSTELLA; la segretaria resta in scena; si specchia, si sistema il rossetto e le sopracciglia.

DOTT. FUSTELLA: "Pronto...si..sono il Dott. Fustella, il re della parcella. La prego sia breve, che non ho tempo da perdere! Come tutti sanno, (aulico) il tempo è denaro. La prego di elencarmi nell'ordine la sua età, il suo peso corporeo, la sua pressione, la frequenza cardiaca, il codice fiscale ed il numero del suo conto corrente...attendo in linea"

FUSTELLA mette in moto un cronometro;

DANTE:"33, 65, 140/70, 72, DNT ALG 59L23 I 693 V, 2030660"

DOTT. FUSTELLA: "Quale Banca?"

DANTE: "La CARIGE di Chiavari"

DOTT. FUSTELLA:" Va bene, è affidabile. Ed ora, senza riagganciare mi elenchi tutti i suoi disturbi in ordine alfabetico"

DANTE: "Oh, Dottore, lei non sa! Ha presente l'indice analitico dell'Enciclopedia Medica? Ecco più o meno quello è l'elenco dei miei disturbi..."

DOTT. FUSTELLA:" Mumble, mumble...(più interessato) molto interessante.... Da quando ha iniziato ad accusare i sintomi?"

DANTE: "Praticamente da quando ho imparato a leggere"

DOTT. FUSTELLA:"Bene, bene, bene. Ora la visito. Si spogli, la prego...."

DANTE:. "Ma come, qui? In mezzo a tanta gente?"

DOTT. FUSTELLA:"Ah, poche storie! Appoggi la cornetta del telefono al torace, vicino al cuore"

Si sente il ticchettio amplificato di un orologio da tasca.

DOTT.FUSTELLA sussulta.

DOTT. FUSTELLA:"Caspita! Ma lei ha un'interessantissima sindrome da tic tac cardiaco come se ne leggono solo sui libri di testo. Va forte il suo cuore!"

DANTE: (guarda l'orologio)"Veramente resta indietro di dieci minuti al giorno"

DOTT. FUSTELLA:"Si..., dica trentatrè!"

DANTE:"Non trentatre, Dottore, ho detto 10 minuti al giorno"

DOTT. FUSTELLA:" Si, si ho capito, ma lei dica 33 lo stesso. (sottovoce alla segretaria che lo guarda con disinteresse) Mai capito perchè noi medici facciamo dire 33 ai pazienti, ma fa così professionale"

DANTE:" TRENTATRE!"

DOTT. FUSTELLA:"Uhm!, Ora appoggi ora la cornetta sulla pancia"

DANTE esegue; si sente uno sciabordio intenso (borsa dell'acqua calda)

DOTT. FUSTELLA:"(allarmato)Ma questa è acqua!"

DANTE (guardando la borsa):"Sì....."

DOTT. FUSTELLA:"Ora è tutto chiaro! Lei ha un ascite"

DANTE: "Che cosa? Un ascite? E....mi dica, dottore,.... è grave?"

DOTT. FUSTELLA:"Dipende...generalmente l'acqua nella pancia è sintomo di gravidanza in corso o di qualcosa che richiede dei solleciti accertamenti. (pausa) Ha il fax?"

DANTE(stupito):"Sì"

DOTT. FUSTELLA:"Ha una Polaroid?

DANTE(ancora più stupito):"Sì"

DOTT. FUSTELLA:"Bene, allora si fotografi la lingua e me la mandi "

DANTE (incredulo):"Le devo mandare la mia lingua?"

DOTT. FUSTELLA:"No, no...Lei mi deve mandare un fax con la foto della sua lingua!"

DANTE (rassicurato):"ah!"

Esegue la foto (con flash)ed esce di scena, rientra dopo qualche secondo. La segretaria esce di scena e rientra dopo qualche secondo con il fax della lingua di Dante e lo porge al dottore.

DOTT. FUSTELLA:"Che brutta lingua... è tutta nera.... io non ci vedo chiaro; aspetti che metto gli occhiali.....Uh che brutta lingua!

Senta, signor DANTE, secondo me lei deve ricoverarsi per accertamenti; se è d'accordo, le invio subito un'ambulanza. Darò a Chiapponte, l'autista, il foglio di ricovero."

Dante riaggancia.Dopo qualche secondo suona il campanello della porta di DANTE.

La cameriera corre ad aprire.

Entra CHIAPPONTE insieme con militi e crocerossine

Parte la musica di Samarcanda (Vecchioni)

CHIAPPONTE

"Guido ambulanze e sono assessore

io mi diverto ma non rido mai

mi piace tanto costruire dei muri

nell'ospedale ed in tutta la USL

Mi chiamo Chiapponte e son di Lavagna

Sono il garante di tutta la USL

Di me la Mondello talvolta si lagna

con Brina, Repetto e le Autorità.

Correre correre correre ancora

oltre l'Entella ti traghetterò

all'Ospedale ti manda Fustella

che la parcella mi ha dato per te

Uno, cento, mille ed altri ancora

in una giornata mi rimorchierò

ma mica a Chiavari o a Sestri Levante

tutti a Lavagna io ricovererò

Rit. Oh , oh Chiapponte

oh, oh Chiapponte oh oh

DANTE:"Perchè tutti a Lavagna?"

CHIAPPONTE"Perchè mi piace così"

DANTE: "Avete detto di essere Assessore..."

CHIAPPONTE: "Certo, Assessore..."

DANTE: "E Presidente..."

CHIAPPONTE: "E Presidente, certo...(altero, rivolto al pubblico) "Assessore e Presidente... Assidente, c'est plus facile"

DANTE:"Il Dott.Fustella le ha dato il foglio di ricovero?"

CHIAPPONTE"Sì, l'ho qui (lo estrae dalla tasca con con la mano sx)

DANTE: allunga la mano dx per prenderlo e CHIAPPONTE ritira la mano sx col foglio dietro la schiena ed allunga la mano dx con il palmo in alto

CHIAPPONTE "113.700, prego"

DANTE:"113.700???!!!"

CHIAPPONTE"Certo,......è l'onorario che ho anticipato a Gil...ehm, al Dott.Fustella"

DANTE:"Ma la segretaria mi aveva detto 100.000"

CHIAPPONTE"Più gli scatti"(porta la mano dx all'orecchio come una cornetta)"...ricorda?"

DANTE: (rivolto al pubblico)"Belin, ma se l'ho chiamato io..." (rivolto a Chiapponte)"E oltretutto mi sembra un po' cara come telefonata urbana..."

CHIAPPONTE"E il fax?...dove lo mette il fax?"

DANTE:"(rivolto al pubblico) So io dove glielo metterei, il fax"(rivolto a Chiapponte)"Va bè, lasciamo perdere.... "(prende i soldi dal portafoglio e li consegna a Chiapponte, che li afferra con avidità e consegna il foglio di ricovero a Dante)

CHIAPPONTE"Andiamo, l'Accettazione ci attende!...."

DANTE:"Che Dio me la mandi buona,.....la seguo"

Si avviano verso la quinta più lontana.

CHIAPPONTE(si ferma di scatto come a ricordare qualcosa)"Ah, non porta con sè la federa?"

DANTE:"La federa?...Non hanno le federe in Ospedale?"

CHIAPPONTE"Sì, ma sa... a volte....è già capitato che mancassero"

CHIAPPONTE"Ah, Sig.Dante..."

DANTE:"Mi dica..."

CHIAPPONTE"Un cuscino, si porti anche un cuscino...non si sa mai"

DANTE:"Anche il cuscino!!??" Agguanta il cuscino e si riaccosta a Chiapponte.

CHIAPPONTE"Sig.Dante..."

DANTE:(si volta)"Ancora???!!!"

CHIAPPONTE"La carta igienica..."

DANTE:"(stupito) La carta igienica???"

CHIAPPONTE:"Non usa la carta igienica, lei?"

DANTE"Sì, ma...e mi scusi... il letto?..."

CHIAPPONTE"No, quello no... ne abbiamo tanti, dappertutto, anche nei corridoi...Piuttosto si porti le medicine che prende solitamente... e la tessera.. non dimentichi la tessera..."

DANTE:(tira fuori dalla tasca una tessera e la mostra)"Va bene così?"

CHIAPPONTE"No, no... un po' più a destra....(DANTE: si sposta sulla dx) no, meno...meno.... un po' più a sinistra... ma non troppo... (DANTE: si sposta a sx) .. ecco fermo lì... perfetto!"

DANTE:(sempre più rassegnato)"Va bene così?"

CHIAPPONTE (alzando i pugni incrociati come fosse ammanettato)"PSI'...(Dante si avvia nuovamente)..... si porti anche qualche siringa, sa..per i prelievi....e per le iniezioni e....(tira fuori dalla tasca un foglietto tipo lista della spesa) Un momento che ho qui la lista, sa non vorrei dimenticare qualcosa (legge):Un comodino, due camici, due paia di zoccoli ortopedici bianchi n.43, teli sterili verdi... ma non quelli che mi ha dato l'altra volta, che al primo lavaggio si sono stretti tutti..., qualche pacco di garza...sa, per le medicazioni..."

DANTE:"(interrompendolo)Sì, e due etti di prosciutto cotto, mezzo chilo di stracchino..."

CHIAPPONTE"Ah, ...lo stracchino... sì, è vero...ne compriamo sempre a pacchi, ma non ce n'è mai ...(tra sè e sè) che ci sia qualcuno ghiotto di stracchino in Economato?..."

DANTE esce da dx e CHIAPPONTE resta in scena il tempo necessario a DANTE: per caricare l'Ape;

CHIAPPONTE (guardando il tavolino pieno di gli oggetti "Però... è attrezzato il poeta... Guarda qua quanta mercanzia..." (spulcia le riviste)... MALATI MAI, TUTTA SALUTE, MANUALE DI DIFESA PERSONALE DEL PAZIENTE IN OSPEDALE... Bello, questo, utile..."

Rientra DANTE: "Eccomi, signor Chiapponte"

CHIAPPONTE"Finalmente! Siamo pronti?"

DANTE:"Ho caricato l'Ape... possiamo andare"

(Militi CRI entrano portando l'Apeambulanza. Segui su questa. Buio. Fuori campo una sirena fischia e si vede in sala una luce blu lampeggiante.

Si svela il fondale.

Una infermiera attraversa il proscenio con un cartello con la scritta |PRONTO SOCCORSO|

ATTO I SCENA 2 PRONTO SOCCORSO

(DANTE: e CHIAPPONTE giungono all'Ospedale di Lavagna. Su di un muro è scritto con bomboletta di vernice LASCIATE OGNI SPERANZA O VOI CHE ENTRATE):

DANTE (preoccupato):"Signor Chiapponte, cosa significa quella scritta?"

CHIAPPONTE"Oh.. nulla...nulla, è l'esercizio grafico di qualche buontempone...o di un maleducato..."

PASSANTE (tracciando nell'aria con la mano destra una croce):"O il parente di qualcuno che si son ciccato!"

Entra da dx VIRGILIO col giornale. E' vestito da usciere.

Parte la musica di Sotto questo sole

VIRGILIO "Ma quello è il mio amico, ma chi si rivede

Qui nell'Ospedale Inferno chissà cosa ci fa

DANTE "Non credo ai miei occhi, mio grande maestro

ma come son contento io di rivederti qua"

VIRGILIO "Ma quanti anni son passati già, son quasi in pensione, sai, ma dimmi Alighieri, dimmi come ti va"

DANTE "La faccio finita, è meglio morire,

ma guarda come son ridotto, sembro l'ingegner Baudà"

VIRGILIO "EEEEEUUUUUH La faccio finita, ma fammi il piacere

cosa dovrei dire io che faccio l'usciere qua.

Entra su presto, io ti accompagnerò"

DANTE "Ma dici sul serio, dai

come ai vecchi tempi, che effetto mi fa"

CORO "Dentro all'Ospedale noi staremo insieme e... e speriamo bene

Dentro all'Ospedale mangi proprio male, ma... noi speriamo bene

Dentro all'Ospedale non vorrei andare, ma... noi speriamo bene...."

I due si fanno incontro e si abbracciano

Il coro dei militi danza a fondo palco.

VIRGILIO "Qual buon vento ti mena?"

DANTE: "Eh... i soliti disturbi... mi menano...Sono qui perchè mi devo ricoverare..."

VIRGILIO "Ma tu stai sempre male.... secondo me son tutte quelle riviste che leggi in continuazione.... e le enciclopedie.... ti lasci influenzare..."

DANTE: "Magari! Io sto male davvero... Ho fatto un'analisi delle urine: un disastro... mi ha anche visitato .... una visita accuratissima - mi è pure costata un occhio! - ... dicevo che mi ha anche visitato il dottor Fustella..."

VIRGILIO "Ah... Gilda!.... Effettivamente è un vampiro, ma si dice che sia un bravo medico..."

DANTE: "Ecco vedi: se è un bravo medico e si è preoccupato tanto dopo avermi visitato vuol dire che sono grave"

VIRGILIO "Ma no.... vedrai che non hai niente...Sei già stato in accettazione?"

DANTE:"No, ci stavo andando adesso.... mi ha accompagnato qui il signor Chiapponte (glielo indica) , quello della Croce Rossa..."

VIRGILIO(guardando verso CHIAPPONTE, tra sè e sè)"Pusscitu ese... non gliene scappa uno! Tutti a Lavagna se li porta.... Si ghe dessu in francu a marottu ou saieiva migliardaiu..."

Entra Mirella, l'inserviente, cantando a squarciagola una canzone napoletana. Sta scopando.

VIRGILIO:"Ouh, Mirella, la pianti di fare casino?"

MIRELLA"Ih.. è arrivato l'usciere fetente... con la divisa un colonnello si sente...

Guarda Dante con interesse.

MIRELLA"E' amico vostro, questo?"

VIRGILIO"Certo, è amico mio"

MIRELLA"E' sposato?"

VIRGILIO"Che ti frega a te?"

MIRELLA(rivolta a DANTE con malizia)"Siete sposato?"

DANTE:"No"

MIRELLA (interessata)"Ah!"(Sorride e si sistema la chioma, squadrando DANTE da capo a piedi) "Beh... (civettuola).. ci vediamo"

Esce MIRELLA ed incrocia CHIAPPONTE i loro sguardi si incrociano.

CHIAPPONTE (raggiungendo Dante e Virgilio)"Buongiorno... (rivolto a DANTE:) Presto, andiamo in accettazione (entrano le TRE CARMEN)... Ecco là le Carmen dell'accettazione"

Entrano cantando sulla musica di I wanna be loved by you

"Tre Carmen in accettazion, per te, pronte a spettegolar

ma il cuore risanerai, tesor ptu ptu pi dà

Pettegole certo sì, però dolci se tu lo vuoi

coi baci consolerem il cuor

E teneramente noi ti procuriamo tre flebi di baci

e per la bubba tutti e dottor"

Le TRE CARMEN si muovono e parlano quasi all'unisono. Hanno movenze conturbanti ed allo stesso tempo atteggiamenti ed uscite stupide e frivole.

Terminato il couplet si fanno incontro a DANTE,CHIAPPONTE e VIRGILIO

Si spintonano tra loro guardando verso DANTE.

CARMEN 1(sussurrando) "Un uomo!"

CARMEN 2(sussurrando) "Mica male"

CARMEN 3(sussurrando)"Insomma"

CARMEN 1-2-3 "Ueilà Chiapponte, cosa ci hai portato di bello?"

CHIAPPONTE"Si chiama Dante Alighieri... un poeta.."

CARMEN 1 "Un poeta!"

CARMEN 2 "(delusa)Ho capito: uno spiantato ciantapuffi"

CARMEN 3 "Che disturbi accusa, ....(ironica) signore?"

CARMEN 1:"E' esente ticket?"

CARMEN 2:"Esentasse?"

CARMEN 3:(ironica)"Ha la tosse?"

VIRGILIO:"Ma lasciatelo almeno prendere fiato... non vedete com'è mal ridotto?"

Alle spalle dei sei inizia un movimento di barelle che entrano, escono, si incrociano pericolosamente.

Il carosello si fa sempre più caotico(fuori campo rumore di traffico e voci concitate "un chirurgo alla sala due" "dov'è il neurologo reperibile" "chi mi cambia mille lire per il caffè")

Le barelle, su cui si trovano malati di vario tipo, sono guidate da infermieri in camice che portano un berretto e occhiali da autista stile anni '30 e guanti da guida. Una dottoressa con il camice, cappello e distintivo da vigile urbano, fischietto in bocca e guanti bianchi dirige il traffico.

Rumore di fondo di traffico, clacson....

I tre riescono a fatica a recuperare un angolo del palco, rischiando più volte di essere investiti.

DANTE:(ansimando ed asciugandosi il sudore sulla fronte con un fazzoletto) "E Cos'è tutto questo traffico?!...

CHIAPPONTE(urlando per farsi sentire)"E' il pronto soccorso... è così tutti i giorni..."

Inizia la musica della Barella dance

Malati, infermieri e medici cantano e danzano.

(le TRE CARMEN ed il VIGILE URBANO partecipano alla danza gli altri si fanno da parte)

Finita la danza

VIRGILIO (rivolto alle TRE CARMEN)"Allora volete chiamare il medico di guardia?"

CARMEN 1"Chi? Il cane da guardia?"

CARMEN 2"Chi c'è di guardia per la medicina, Carmen?"

CARMEN 3"Chi? Il Dott. Pucillo"

CARMEN 1"Ah! Il solito mandrillo"

CARMEN 2"E dov'è?"

CARMEN 3"Era qui un momento fa.."

CARMEN 1"A proposito... dov'è la Wanda?"

CARMEN 2"Io non l'ho vista, Carmen, tu l'hai vista?"

CARMEN 3"L'ho vista, l'ho vista; era in turno con me stamattina!"

CARMEN 1"Dove si sarà cacciata?"

CARMEN 2"Proviamo a chiamarla?"

CARMEN 3"Ma che ingenue!...Se è di guardia Puccillo il mandrillo, care le mie Carmen, dove credete che sia la Wanda?"

VIRGILIO:"Ma la vogliamo finire con questa manfrina, qui c'è un malato che deve essere ricoverato e voi vi perdete in questi pettegolezzi...."

CARMEN 1-2-3(offese)"Antipatico...

CARMEN 3 va alla porta su cui è scritto Medico di Guardia e bussa

CARMEN 3"Dottor Pucillo.... dottor Pucillo.... c'è da fare un ricovero... mi scusi se la disturbo, sa, ma c'è qui un .... c'è qui Virgilio che dice che è urgente..."

Voce fuori campo del DOTT. PUCCILLO "Ehm ... si....ehm.... subito...un momento solo... Vengo e sono da voi"

CARMEN 3 si allontana dalla porta e si avvicina alle altre due. Le tre parlano tra loro sottovoce guardando ed indicando la porta. Dopo qualche istante da lì esce scarmigliato il medico di guardia.

DOTT.PUCCILLO:"Scusate se vi ho fatto attendere, ma avevo una cosa urgente da sbrigare... un caso disperato..."

Poco dopo dietro di lui CARLA INFERMIERA PROCACE esce mezza spogliata e si defila dietro le quinte.

CARMEN 1, 2 e 3 si sgomitano e ridacchiano.

CARMEN 3(maliziosa)"Immaginiamo che l'abbia risolto con la perizia di sempre... dottore..."

DOTT.PUCCILLO"Come... Ah... sì... sì... certo"

CARMEN 1"Il Dott. Pucillo risolve casi così complicati anche più volte al giorno!"

Le tre Carmen escono ridacchiando.

DOTT.PUCCILLO"Veniamo a noi... Chi è che si deve ricoverare?

CHIAPPONTE(indicando DANTE:)"E' questo signore... si chiama Dante Alighieri, glielo lascio qui e me ne vado perchè ho altri malati da traghettare... Arrivederci... Buona fortuna, signor Dante"

DANTE:"Grazie"

DOTT.PUCCILLO"Virgilio, che ci fa qui anche lei?"

VIRGILIO"Il signor Alighieri è un mio carissimo amico; gli ho promesso che gli starò vicino durante tutto questo viaggio"

DOTT.PUCCILLO(rivolto a DANTE sussurrando)"Come avete conosciuto questo avanzo di galera?"

DANTE:"E' stato tanti anni fa; ho letto alcune sue cosette e...ho iniziato ad interessarmi alla poesia...(con modestia) sa....scrivo..."

DOTT.PUCCILLO"Bene! anche lei poeta... (pensa un attimo, quindi inizia a declamare) uhm....

In questo Ospedale di Lavagna.....

ricovero il poeta ..... cantatore...

perchè del mal di pancia lui si lagna..."

DANTE:(sottovoce a VIRGILIO)"Pietoso..."

VIRGILIO alza le spalle rassegnato.

DOTT.PUCCILLO"E... e...

ha portato il foglio del dottore.....

che dice che il ricovero è urgente....

Accidenti!, non mi viene più la rima...(seccato)insomma, ha con sè il foglio di ricovero?"

DANTE:(prende dalla tasca il foglio e lo consegna a DOTT.PUCCILLO)"Eccolo"

DOTT.PUCCILLO"Ah! Fustella!... E' il suo medico curante?"

DANTE:"No, ma me lo hanno indicato come un grande prescrittore..."

DOTT.PUCCILLO"Sfido io! Con la moglie farmacista... il vecchio Gilda... ne sa una più del diavolo! (esaminando il foglio di ricovero)... ma... ma quanto ha scritto?.... (leggendo) gligosuria, proteinuria, mineraluria, aranciaturia in soggetto ascitico, ipercolesterolemico, stitico, con una punta di emorroidi e gastralgie notturne recidivanti in dispeptico cronico sfigato, epatomegalia di n.d.d., tic tac cardiaco... (sorpreso) caspita... lei ha un tic tac cardiaco?... mi faccia un po' sentire...(mette il fonendo ed ausculta il torace di DANTE:) ...boh!? Io non sento niente!..."

DANTE:"Per forza! L'ho lasciato a casa perchè mia sorella lo porti dall'orologiaio..."

DOTT.PUCCILLO(ripone il fonendo, sorridendo)"Spiritoso! La faremo vedere dai nostri cardiologi.... Senta.. la ricovero in Medicina Generale, così la posso seguire io...(interessato) lei mi sembra un caso interessante...."

DANTE:"(disperato)Come sono contento... e mi ricovera in corsia? O in cameretta? Io preferirei la camera singola..."

DOTT.PUCCILLO"In corsia, la devo mettere in corsia, non ci sono posti nelle camerette..."

VIRGILIO(sottovoce)"La tessera..fagli vedere la tessera"

DANTE:(estrae la tessera)"Dottore... ho anche questa..."

DOTT.PUCCILLO(prende la tessera e la esamina)"Ah... mi scusi...(ci pensa un attimo) , mi è venuto in mente che c'è una camera libera ...la 17 ... ha portato con sè una federa, un..."

DANTE:."Tutto, tutto! Ho portato tutto... ho l'Ape carica... "

DOTT.PUCCILLO:"Non si preoccupi; le mando l'usciere a scaricarla"

DANTE:"Grazie, dottore (rivolto a VIRGILIO).. certo che il numero 17..."

VIRGILIO"Sarai mica superstizioso?"

DANTE:"No, ma ho come un presentimento...."

VIRGILIO"Tutte balle, andiamo in reparto!"

I tre escono da destra.

Dalla stessa parte entra DANTE VECCHIO.

DANTE VECCHIO"Eh.. tutte palle... magari tutte palle.. Oddio.. effettivamente non andava tanto male, almeno nei primi giorni...

Il personale.. così così, i pasti.. così così.... gli ... esami così così.

Per fortuna che mi ero portato tutte quelle cose da casa come mi aveva detto Chiapponte, mi servirono quasi tutte.

Beh... come dicevo non andava tanto male

finchè un giorno mi successe quella del test di gravidanza..."

Si spegne lo spot su Dante e si accende al centro; entra una INF.GRAV.1 sventolando un referto di analisi.

INF.GRAV.1"Il gravindex positivo!! Alighieri ha il gravindex positivo!!!"

Da dx arriva, correndo, INF.GRAV.2:"Cosa hai detto?"

INF.GRAV.1"E' arrivato un referto d'analisi, un gravindex... è del Signor Alighieri...., e risulta positivo!..."

INF.GRAV.2" Ma no.. figurati. Fai vedere... (guarda il referto).Non ci sarà un errore?"

INF.GRAV.1"Mah?! Divertente, però..."

INF.GRAV.2"Ci pensi se fosse vero?..."

INF.GRAV.1 (sgomitando INF.GRAV.2)"Ma va là..."

INF.GRAV.2(portando l'indice al lobo dell'orecchio)"Mah.. a me era sembrato..."

INF.GRAV.1"Anch'io, anch'io ho avuto questa impressione.."

le INF.GRAV. ridacchiano.

Entra il DOTT.PUCCILLO

DOTT.PUCCILLO"Cos'è tutto questo starnazzare!"

INF.GRAV 1 mostra il referto al dott. "Guardi qui, Dottore..."

DOTT.PUCCILLO"Mmm, singolare, davvero singolare... un caso così me lo pubblicano su Le Scienze..."

INF.GRAV.2"Ma,... non sarà un errore?"

DOTT.PUCCILLO"Un errore?..Impossibile! (aulico) l'Usl non sbaglia mai..."

INF.GRAV.1"Ma si figuri, dottore..."

DOTT.PUCCILLO(seccato)"Ma fatevi i fatti vostri, befane!"

Le due infermiere escono.

Entra DANTE VECCHIO incrociando le due.

DANTE VECCHIO (guarda DOTT.PUCCILLO)" Se fosse stato a sentirle... e invece il medico telefonò alla Ginecologia per una consulenza...."

DOTT.PUCCILLO esce.

DANTE VECCHIO"Non solo il ginecologo gli diede retta... una pubblicazione su una rivista così importante fa gola, effettivamente,... ma venni iscritto d'ufficio alla scuola parto".

(Cartello |GINECOLOGIA|)

DANTE VECCHIO"Questo succedeva automaticamente ad ogni test di gravidanza positivo"

Danza dei PANCIONI("La danza delle ore")

Dante entra con le ballerine e partecipa alla danza spintonato qua e la.

ATTO I SCENA 3 - GINECOLOGIA VISITA DI DANTE

Viene portato in scena l'apparecchio per l'ecografia ed un lettino con lenzuolo.

VIRGILIO rientra "Dove eri, ti ho cercato..."

DANTE "Ero alla scuola-parto..."

VIRGILIO"Aaahh..."

Entra un'infermiera.

INFERMIERA: "Avete bisogno?....."

VIRGILIO"Si...dobbiamo vedere il Primario... il Prof. VENERELLI.."

DANTE:"Sono quello del Gravindex..."

INF. ECOGRAFIA (le sfugge una risata, nasconde il viso in una mano e si allontana rapidamente): "Ah, si quello del Gravindex... Ve lo chiamo subito..."

DANTE:"Cosa aveva da ridere?...Mah... dimmi un po', Virgilio, che tipo è IL Primario"

VIRGILIO:"Chi, Venerelli? Un barone... sì... un buon medico, ma un vero barone vecchia maniera..."

Entra VENERELLI (vestito da barone del '700)

DANTE e VIRGILIO: "Buongiorno, Professore..."

VENERELLI (porge la mano per un baciamano; all'anulare un grosso anello cardinalizio)"Buongiorno....

(DANTE prende la mano e la scuote vigorosamente, P la ritrae sorpreso e risentito)

..... è lei Dante Alighieri?"

DANTE"Sono io.... sì, sono qui per quel test di gravidanza (sorride).. a me mi sembra che..."

VIRGILIO"Si chiarirà l'equivoco... vero, Professore?"

VENERELLI"Equivoco? Chi ha parlato di equivoco?"

DANTE"Mah...veramente..."

VENERELLI"L'USL non sbaglia mai!"

VIRGILIO"Sì, lo sappiamo anche noi, o per lo meno.... è difficile ammetterlo...."

VENERELLI"Cosa vorrebbe dire?"

VIRGILIO"Un uomo incinto?"

VENERELLI"Ebbè? Come insegnano gli antichi è l'eccezione che conferma la regola... la medicina non è

scienza esatta... E' opinabile... interpretabile. Quanto fa due più due?"

DANTE:"Quattro?"

VENERELLI"In matematica... certo, in matematica fa quattro. Ma in medicina... oggi fa quattro, domani

due e mezzo.. dopodomani tre.. Sta qui la difficoltà del nostro mestiere"

DANTE:"Se è così.. quand'è che dovrei partorire?"

VENERELLI"La data presunta del parto dipende dalla data dell'ultima mestruazione"

DANTE:"(pensieroso) Uhmmm... non ricordo di aver mai avuto nemmeno la prima..."

VIRGILIO"Cosa le dicevo, dottore..."

VENERELLI"(seccato)Eccezione, ECCEZIONE!... Sarà l'ecografia a chiarire l'epoca della gravidanza. Seguitemi."

(VENERELLI, DANTE e VIRGILIO si avviano verso il paravento che viene spostato da due inf, rivelando un letto ed un ecografo)

VENERELLI"Si sdrai che il Dott. Massura, il nostro ecografista, le farà immediatamente questo esame decisivo"

DANTE:"Mi devo spogliare?"

VENERELLI"Scopra solo la pancia (getta lo sguardo oltre le quinte) MASSURA... Massura... vieni che il paziente è pronto"

MASSURA(entra)"Arrivo, arrivo.. Buongiorno a tutti... Già pronto, signor Alighieri?"

DANTE:"Sì, sono qui"

(VENERELLI e VIRGILIO si appartano e parlano)

MASSURA"Rilassato?"

DANTE:"Insomma..."

MASSURA"Stia tranquillo, è un esame assolutamente indolore... innocuo anche per il feto"

DANTE:"Per il... ah... sì... meno male..."

MASSURA"Vuole conoscere il sesso del nascituro?"

DANTE:"Mah.. forse è meglio la sorpresa... ma no.. me lo dica, vah, sono molto curiosa... ehm ... volevo dire, curioso"

MASSURA"Bene (gli spalma il gel sulla pancia ed inzia l'esame. D'ora in poi guarderà soltanto il monitor) Ecco... prenda un bel respiro... profondo... questo è il suo fegato... belle a posto"

DANTE:"Sicuro?"

MASSURA"La milza.. bene, bene... i reni... ecco i reni... il sinistro.. ed ora il destro... Ora scendo e vediamo subito...(sottovoce) Ooooh... ecco... ci siamo..... ma noooo....."

DANTE:"Dottore, la prego, non mi tenga sulle spine"

MASSURA"La testa, sto vedendo la testa"

DANTE:"Dov'è?"

MASSURA"Guardi qui questo cerchiolino"

DANTE:"Oddio.. mi sento mancare.."

MASSURA"Non si preoccupi è l'emozione, succede a tutte.. Aspetti che la misuro...

4 centimetri... leì è alla ______ settimana di gravidanza"

DANTE:"Di già?!?"

MASSURA"Ora scendiamo a vedere il sesso (scende... scende...)"

DANTE:"Oh!"

MASSURA"Maschio... e che maschio... ci scommetterei l'osso del collo... Esagerato...

Mai visto..."

DANTE:"Qualcosa non va... non è normale... Me lo dica, dottore, mi farò coraggio"

MASSURA"E'........."

DANTE:"E'?"

MASSURA"E'......."

DANTE:"Sì......."

MASSURA"E' superdotato!"

DANTE:"Cioè?"

MASSURA"Ha attributi da adulto..."

DANTE:"(compiaciuto) Beh, modestamente, talis pater... Virgilio!"

MASSURA"Professore!"

(VIRGILIO e VENERELLI accorrono)

MASSURA"Aveva ragione lei"

VENERELLI"Cosa dicevo? Mi faccia vedere"

MASSURA(riprendendo l'esame)"Ecco qui la testa del feto"

VENERELLI"Fammi un pò vedere (prende la sonda).... ma.... ma.... Massura... che cavolo hai visto?

MASSURA"Ho visto..."

VENERELLI"La prostata... QUESTA E' LA PROSTATA (esce singhiozzando e scuotendo la testa) la

prostata... la prostata... la prostata..."

MASSURA"Scusate... mi scusi signora.. signor Dante.. io veramente... si può rivestire"

(esce MASSURA)

VIRGILIO"Allora... passata la paura?"

DANTE:"Veramente, ci avevo già messo su il cuore..."

Escono di scena.

SIPARIO

ATTO II SCENA 1 CHIRURGIA

Apertura sipario con la musica .

DANTE è nel letto, sta leggendo un giornale.

Si interrompe (tra sè e sè)"Chi diavolo mi ha mandato qui.... Fustella...ah, Fustella...chissà che cosa mi deve ancora capitare"

INF. GAY(f.c.)"Signov Danteeee...? E' quiiiii?"

DANTE(rivolto al pubblico)"Ecco, appunto!"

INF.GAY(giunge sculettando e portando con sè una coppetta con schiuma, pennello da barba e rasoio tipo antico.Cantando brandisce il rasoio di fronte al viso di DANTE che ritira la testa sotto le lenzuola

INF. GAY "Ah, che bel viveve...

che bel piaceve

pev un bavbieve

di qualità

Ah bvavo Figavo

bvavo bvavissimo

fovtunatissimo

pev verità

Fuovi di lì, codavdo!"

DANTE"Che intenzioni ha?"

INF.GAY"Bavba e capelli"

DANTE"Ma io non ho bisogno di tagliare i capelli, e mi sono già rasato poco fa"

INF.GAY"Devo fav la tvicotomia..... che tutti i peli si povta via!"

DANTE"La tricotomia? E perchè mai?"

INF.GAY"La devono operare"

DANTE"La laparotomia esplorativa?"

INF.GAY"Sì"

DANTE"Quel ... del primario.... io glielo avevo detto che non avevo nessuna intenzione di farmi mettere i ferri addosso"

INF.GAY"Oh...quante stovie... i medici sono lovo.... sono lovo che decidono (solleva l'indice, sottovoce) lovo sanno... che cosa è meglio pev noi..."

DANTE"Però vedo che anche lei vuole mettermi quel ferro addosso, ora"

INF.GAY"Oh, quante stovie.... sa come mi chiamano? ..... Mano di fata .... su, su, ova cominciamo che non ho tempo da pevdeve! Tivi su le lenzuola"

DANTE"Mi vergogno un po'... sa...."

INF.GAY"Oeuh..... ma mi faccia il piaceve.... sapesse quanti ne ho visti.... a pacchi., mi cveda, a pacchi!"

DANTE"(guardandolo attentamente dal basso in alto e viceversa)La credo... la credo!"

INF.GAY"Ma va là.., malizioso!(solleva le lenzuola) Cominciamo, che ho un sacco da fave, stamattina"

(gioco di sguardi)

INF.GAY(insapona cantando) "Figavo, Figavo, eccomi qua

pvesto, la bavba

qua la sanguigna

Figavo, Figavo

son qua , son qua

Figavo, Figavo

eccomi qua

Oh, ecco qui!"(prende il rasoio)

Gioco di sguardi tra DANTE e INF.GAY.

Quando ha finito di radere,

INF.GAY"(con grande tenerezza)Guavdi...sembva un bambino!"

DANTE"Nooo...! "(sviene)

INF.GAY porta via il letto con DANTE.

Entra dalla sinistra MIRELLA, sta lavando in terra, e, sculettando e quasi danzando canta una nota canzone napoletana. Percorre il palco indietreggiando da sin a dx.

Dopo circa un minuto entra un paziente in pigiama dalla dx.

MIRELLA(imbracciando il bastone come un fucile)"Altolà! Chi va là!"

PAZIENTE"Devo andare in bagno"

MIRELLA"Non vedete che sto lavando?"

PAZIENTE"Ma io dovrei..."

MIRELLA"E chisto insiste pure... ma siete cieco? Non vedete che è tutto bagnato?"

PAZIENTE"Ho un'esigenza praticamente improcrastinabile..."

MIRELLA"Ih.. senti come parla chisto.. improcrastinabbile.. . Offendete pure?"

PAZIENTE"Ma no, signora"

MIRELLA"Signorina, prego"

PAZIENTE"Io devo assolutamente andare in bagno"

MIRELLA"Gli scappa al signorino"

PAZIENTE"Senta... mi hanno appena fatto un enteroclisma"

MIRELLA"E dagli..."

PAZIENTE"... un clistere..."

MIRELLA(guardando da sotto in su)".. na peretta?"

PAZIENTE"Eh sì... (con la mano sulla pancia)... ho una certa urgenza, mi capisce?"

MIRELLA"Ma guarda sto fetente... che scusa si inventa"

PAZIENTE(irritato)"Senta... io devo assolutamente andare in bagno!"

MIRELLA"Il primario mi ha detto che quando lavo per terra non deve passare nessuno, e se il primario ha detto così, così ha da essere! ... se no s i incazza proprio"

PAZIENTE"E io passo lo stesso"

MIRELLA"Guagliò, che vuo' fa'... guarda che mi incazzo pur io"

PAZIENTE(addolcito)" Posso permettermi di dirle che è più bella quando si arrabbia?"

MIRELLA(si atteggia)"Trovate?"

PAZIENTE"Sì, veramente"

MIRELLA(colpendo PAZIENTE con una mano e quasi mandandolo a terra) "Adulatore!"

PAZIENTE"Posso?"

MIRELLA (guarda a terra)"Adesso si è asciugato... prego" (si inchina)

PAZIENTE"Grazie" (corre verso sinistra ed esce)

MIRELLA(guardando in quella direzione)"Siete sposato?... (non ottiene risposta).. Boh"

(Riprende a cantare e lavare in terra er così facendo esce di scena)

ATTO II SCENA 2 INTERVENTO DI DANTE

Entrano 3 CHIRURGHI e la FERRISTA e si fermano al centro del palco rivolti verso il pubblico.

Un INF.DANTE porta il tavolo operatorio con su DANTE addormentato e lo sistema di fronte ai chirurghi.

TRE CHIRURGHI e FERRISTA"Bisturi" "Bisturi" "Bisturi" "Bisturi" "Bisturi" (A/R)

Inizia una musica RAP - (originale di Ermanno Lollo Petroncini)

DANTE si sveglia, guarda il pubblico "Ueilà, quanta gente!

(a tempo)Allora, dottore, che grande emozione

che sia già finita la mia operazione?"

CHIRURGO 1 "Che cosa succede?Dov'è andato Morfeo?

Io ho sempre detto che è un grosso babbeo"

CHIRURGO 3"E'uscito un momento, è giù in gabinetto"

CHIRURGO 1"E allora, che DANTE se ne torni nel letto!"

DANTE"La prego, dottore, è già un mese che aspetto!"

FERRISTA (rivolta a I)"Richiama, su, presto, l'anestesista"

INF.DANTE"Quellu lungu de balle e curtu de vista"

Coro"(ripete) Quellu lungu de balle e curtu de vista"

Entra di corsa MORFEO, ha occhiali spessi e si sta allacciando i calzoni.

MORFEO"Scusate, ora torno, cos'è che è successo?

ero andato un momento a ....telefonare"

CHIRURGO 1"Ma ora la smetta, non dica più niente

mi addormenti, che è l'ora, il nostro paziente"

CORO"Addormenti, che è l'ora, il paziente impaziente"

MORFEO(rivolto a CHIRURGO 3)"Sorreggi un momento il braccio di DANTE,

io di anestesie non ne ho fatte tante"(fa l'ev)

CORO"Che Dio ci aiuti, non ne ha fatte tante!"

CHIRURGO 3"Ahi!"

DANTE"Che mano leggera, che bravo dottore

già fatto? non sento dolor nè sopore"(il CHIRURGO 3 si accascia addormentato al suolo)

MORFEO"Scusate, l'ho detto che non son molto esperto"

CHIRURGO 1"Le giuro, dottore, che non mi diverto" (MORFEO fa ev a DANTE che si addormenta)

MORFEO"Ci sono riuscito! Che soddisfazione!"

CORO"Su, presto, cominci l'operazione"

"Bisturi" "Bisturi" "Bisturi" "Bisturi"

FERRISTA sbaglia strumento

CHIRURGO 1" Ma che cosa mi avete dato

Non è questo il bisturi che ho domandato"

FERRISTA" Mi scusi dottore, ma mi ero distratta"

CORO" La scusi,dottore, lei si era distratta"

CHIRURGO 1"Vabbè, ma ora basta, la faccia finita

Però facciam presto che c'è la partita"

CORO"Su,su, facciam presto che c'è la partita"

Ultimi quattro giri di musica rap, gli operatori danzano da fermi passandosi gli strumenti.

Sullo stop della musica parte la RADIOCRONACA

rumore di fondo costituito da VOCI CONCITATE DI STADIO

(Voce fuori campo) Il RADIOCRONISTA:"Ecco, siamo collegati con la sala operatoria numero tre dell'Ospedale di Lavagna dove sta per avere inizio un intervento di laparotomia esplorativa sul corpo ormai provato del protagonista.

Dalla sinistra sono schierati sul campo operatorio Scottilio, Castellani, la mezz'ala Leonati e la mezza sega Caminati, Assuntini,.....Arbitra l'operazione la Signora Podretta da Sestri Levante.

Viene in questo momento data la bisturata d'inizio, Pompilio procede con sicurezza dall'ombelico all'inguine, ma ecco che... inciampa!... la palla rotola a fondo campo"

CHIRURGO 1: "Ops" si guarda intorno furtivo e imbarazzato.

RADIOCRONISTA"Ora il bisturi affonda deciso tra le carni... schizzi di sangue, ecco il grasso, l'intestino..."

CORO"che schifo!"

RADIOCRONISTA"Scusate... Castellani procede alla cauterizzazione di un'arteriola, Leonati ne lega una più grande... Scottilio solleva la matassa intestinale - va meglio così? - ed esplora il fegato... fegato....cistifellea ...pancreas....

Le mani di Scottilio corrono sicure su tutto il campo operatorio... esplorano... palpano... sondano... -che mani, dottore!-"

CHIRUGO 1"Grazie"

RADIOCRONISTA"Prego... ecco ora Leonati rimette tutto a posto... e lascia a Castellani per la sutura. Corrono sicuri l'ago e il filo... viene dato il primo punto...il secondo,il terzo, il quarto...."

CHIRURGO 2"Scusi, non può andare più piano?"

RADIOCRONISTA"Sì, sì, mi scusi lei... dicevo...il quarto..........il quinto..........il sesto...........(fino al decimo) -caspita, che taglio!-

ma ecco che si procede alla disinfezione della ferita che viene coperta, incerottata... no, non c'è cerotto... forse si metterà una rete... sìììì è RETE!!!!"

ll personale della sala toglie e camici e si trova in divisa da calciatore (Entella?) si abbracciano con gioia.

RADIOCRONISTA"Ecco vediamo gli atleti esultanti... Si dovrebbe tornare al centro"

CHIRURGO 1 dà tre fischi. (gli atleti escono da campo)

RADIOCRONISTA"Ma l'arbitro fischia in questo istante la fine dell'operazione..

Signore e signori dalla sala operatoria 3 dell'ospedale di Lavagna è tutto ...

un cordiale arrivederci dal vostro ......... ............"

INF.DANTE trascina via il lettino

MORFEO (schiaffeggiando DANTE) "Dante, Signor Dante.. si svegli.. si svegli.. la prego.. se no stavolta mi licenziano.. Sig. Dante..."

Escono.

Dalla stessa parte entra DANTE VECCHIO

DANTE VECCHIO"Mi svegliai e, ahimè, il Dott. Morfeo continuò ad addormentare chirurghi, infermieri, ferristi e pazienti per altri sette anni, finchè, licenziato dall'USL eradiati dall'albo dei medici, si trasferì in una fabbrica di materassi come direttore dell'ufficio collaudi....

Eh sì, come avete visto, avevo perso un... un gioiello... gioiello, come lo chiamava il Dottor FIORE FIORENTINO. E neppure me lo poterono rimpiantare perchè durante l'accidentale amputazione era stato rovinato irrimediabilmente!

Non si preoccupi, mi dicevano, oggi esistono tecniche di trapianto inimmaginabili fino a solo qualche tempo fa.

Fu così che venni trasferito al reparto di urologia"

Sale il cartello CHIRURGIA

Scende il cartello UROLOGIA. Esce DANTE VECCHIO.

Entra un infermiere che porta un pappagallo sul trespolo.

ATTO II SCENA 3 - UROLOGIA

Attori: Dante, Virgilio, Uccello Bruno, le tre Carmen, un infermiere

Il Primario, un'infermiera

Il Rappresentante AINO

Sull'angolo un pappagallo sul trespolo.

Passa un signore in pigiama che presenta un vistoso malloppone tra le gambe, che attira l'attenzione di DANTE e VIRGILIO (che stanno aspettando il primario, Dott. FIORE FIORENTINO) perchè circondato da tre infermiere che si spintonano per guadagnarsi le attenzioni ed i favori del tizio.

INF1"Signor Bruno, dove va, la posso accompagnare?"

INF2"Ma va la, smorfiosa, l'ho visto prima io"

INF3"Signor Bruno, le ho messo le pilloline sul comodino, ha bisogno di qualcos'altro"

INF1"Cosa vuole mangiare di buono oggi?"

INF2"Eh sì, cosa mangiamo di buono oggi?" (e così dicendo palpa il malloppone del Signor Bruno che emette un gridolino mentre il malloppone emette un fischio di pupazzo di gomma)

Passa di lì un INF.URO

VIRGILIO:" Mi scusi, buon uomo, chi è costui?"

INF.URO: "Uccello Bruno"

DANTE:"Ou l'è de Mesanegou?" (siscrivecosì?)

INF.URO:"E' stato soprannominato così dopo il trapianto. Il donatore era di colore"

Entra il FIORE FIORENTINO ( si avvicina a DANTE e VIRGILIO) "Buongiorno, è lei il Sig.DANTE?"

DANTE:"Sì, sono io"

FIORE FIORENTINO:"Il chirurgo mi ha parlato del Suo caso e mi ha detto che l'avrebbe mandata qui per procedere al ripristino dei Suoi ...gioielli"

DANTE:"Potrei sapere in che modo avverrà il ripristino?"

FIORE FIORENTINO:"Procederemo ad un trapianto mediante tecnica di Dork"

DANTE:"E' una cosa dolorosa?... E' rischioso?..."

FIORE FIORENTINO:"Non si preoccupi; sono anni che trapiantiamo qualunque organo dell'apparato urogenitale con grandissimo successo"

VIRGILIO:"Sì, abbiamo visto poco fa il Sig.Bruno..."

FIORE FIORENTINO:"Ah, sì, Uccello Bruno, come lo chiamano....E'uno dei trapianti meglio riusciti! Ne andiamo veramente orgogliosi!..."

DANTE:"Ma potrei sapere qualcosa di più sull'intervento?"

FIORE FIORENTINO:"Prima di tutto dovrà scegliere il materiale da trapiantare..."

DANTE:"Materiale?...Come sarebbe a dire, materiale?"

FIORE FIORENTINO(volgendo lo sguardo altrove, chiama) "Sorella!"

Giunge, INF.A URO

INF.A URO:"Sì, Dott.Fiorentino?"

FIORE FIORENTINO:"Può vedere un attimo se è arrivato il rappresentante dell'AINO e mandarlo qui?"

INF.A URO:"Sì, l'ho visto di là , glielo mando subito."

INF.A URO esce di scena.

DANTE ( rivolto a VIRGILIO)"Cosa vuol dire AINO?"

VIRGILIO:"Vuol dire Associazione Italiana Noleggio Organi"

FIORE FIORENTINO. DANTE. e VIRGILIO. continuano a parlare mentre.....

Sempre da destra entra MIRELLA che lava per terra cantando una canzone napoletana

FIORE FIORENTINO"MIRELLA, per favore, ci sono dei malati"

MIRELLA"Mi scusi, professo'" (continua a cantare come prima)

ed esce.

FIORE FIORENTINO allarga le braccia e continua a parlare con DANTE e VIRGILIO

Da destra entra il RAPPRESENTANTE AINO: è vestito da rappresentante ha una valigetta 24 ore in una mano. Parla con il tipico stile da imbonitore da fiera, possibilmente con accento milanese o emiliano.

RAPPR. AINO si ferma tra FIORE FIORENTINO e DANTE-VIRGILIO, apre la valigetta.

RAPPR. AINO (si presenta rivolto verso il pubblico)"Salve! sono Parenchi Manolo, nevero, rappresentante dell'AINO: noleggio di organi, sistemi , apparati, liquidi umorali naturali e artificiali, nevero(rivolto a FIORE FIORENTINO) "Dov'è il paziente?"

DANTE si ritira preoccupato dietro alle spalle di VIRGILIO.

FIORE FIORENTINO:" E' qui; è il Sig. Dante Alighieri di cui le ho parlato"

RAPPR. AINO:"Oh, sig. Dante, le hanno fatto cadere una palla, nevero? Fortunato! a me solitamente le fanno cadere tutte e due"

DANTE(allarga le braccia)"Eh... che cosa ci vuole fare"

RAPPR. AINO:"Oh... ma non si deve mica preoccupare, nevero (apre la valigetta)... guardi che roba. Ce ne sono di tutti i tipi e di tutte le misure... praticamente per ogni esigenza, nevero"

DANTE e VIRGILIO allungano il collo e sbirciano dentro alla valigetta.

RAPPR. AINO si gira di scatto verso di loro che si ritirano quasi spaventati

RAPPR. AINO:" Mai visto nulla di simile, nevero?"

DANTE e VIRGILIO fanno cenno di no con il capo

RAPPR. AINO" E ho anche il catalogo " (estrae il catalogo da una tasca della valigetta e lo sbandiera con evidente soddisfazione sotto il naso di DANTE e VIRGILIO).

DANTE(rivolto a VIRGILIO)"C'è da fidarsi?... a me mi pare un po' gasato"

RAPPR. AINO(sorride a FIORE FIORENTINO con aria compassionevole e si rivolge a DANTE) "Mal-fi-da-to!...25 anni di rappresentanza AINO (nel dire questo porta la mano dx sul cuore, si irrigidisce sull'attenti. Alza il dito indice, quasi a redarguire DANTE) " e mai un pacco, nevero... dico MAI UN PACCO!... e ne ho fornito di organi...io... e che organi! nevero, dottore?"

FIORE FIORENTINO annuisce bonariamente.

RAPPR. AINO(risentito)"C'è da fidarsi...pfui... IO che ho fornito (enumera con le dita): le palle (e che palle) a Gabriella Mondello, i nei a Bruno Vespa, le tette a Carmen Russo, la lingua al Gabibbo, la voce a Giovanni De Gaetani ...beh, anche a Chiavaccini, ma questo è l'unico insuccesso..."

FIORE FIORENTINO"Va bene, Signor Parenchi.. ma veniamo al sodo" (fa segno con la mano di stringere)

RAPPR. AINO"Oh, mi scusi dottore, ma se mi toccano sulla professionalità, nevero..." (si ricompone) Bene, signor Dante, quali sono le sue esigenze?"

DANTE"Esigenze"

RAPPR. AINO"Sì, voglio dire... che palla vuole...ha delle preferenze?"

DANTE" Mah...ne vorrei una normale"

RAPPR. AINO(trasale)"Normale??? Ma che cosa vuole dire normale. Oggi non vanno più organi normali, nevero... guardi Uccello Bruno...(scuote la testa) normale....Guardi qui che roba...(tira fuori dalla valigia un flacone per bolle di sapone, lo apre e fa delle bolle su DANTE e VIRGILIO) Cominciamo, se vuole dall'articolo più economico

VIRGILIO:"Ma non durano niente..."

RAPPR. AINO:"Eh sì, effettivamente ..... la resa è quella che è... del resto dovete rendervi conto che questo è l'unico articolo completamente mutuabile..."

DANTE:"Le solite palle della mutua!"

FIORE FIORENTINO"Ha ragione. Queste le sconsiglio anch'io. Non che la nostra èquipe non riesca ad impiantarle, ma la resa è veramente molto, molto scarsa... e poi limita molto il soggetto nelle sue attività... Pensi, per esempio, andare in bicicletta..."

RAPPR. AINO:"Oh ... come ha ragione , dottore...(depone le bolle e tira fuori un palloncino gonfiabile colorato e lo gonfia, lo tiene tra pollice ed indice)"Le presento ora questo modello. Ne abbiamo impiantati parecchi agli impiegati degli uffici dell'USL...ma gonfia oggi il pubblico, gonfia domani il capufficio, dopo appena una settimana li riportano tutti indietro (prende un ago e scoppia il palloncino) scoppiati..."

DANTE"Ma non ha qualcosa di più resistente?"

RAPPR. AINO(estrae dalla valigia una palla da tennis la fa rimbalzare a terra e la riprende) "Ecco un articolo veramente valido...a prova di qualunque rottura, garantito al minimo per più di dieci anni, nevero...si figuri che ne abbiamo noleggiato un paio al Capo del Servizio di Igiene nel 1980 e nessuno è ancora riuscito a rompergliele"

FIORE FIORENTINO:"Hai capito quel marpione...ne può affittare un paio anche a me?"

VIRGILIO:(incuriosito) "Ha qualcosa antigiramento?"

RAPPR. AINO:" E me lo chiede ancora? Ne ho un modello arrivato lo scorso anno dalla Cina ... (e tira fuori una pallina da ping pong sospesa in una cornice di filo di ferro e trattenuta da quattro perni)

VIRGILIO"Cosa ne pensa, lei, dottor Fiorentino..."

FIORE FIORENTINO"Bel modello davvero.. ma per queste occorre fare una modifica allo scroto, che al termine

dell'intervento appare come un parallelepipedo..."

VIRGILIO"Non sta male così quadrato?"

FIORE FIORENTINO"Beh, non è il massimo dal punto di vista estetico... Stanno però sperimentando negli Stati Uniti una correzione..."

VIRGILIO"Cioè...?"

FIORE FIORENTINO"Verrebbe praticamente rimodellata con silicone la parte, riportandola alla forma originaria, ma con un aumento considerevole delle dimensioni"

VIRGILIO"(compiaciuto) Beh..."

RAPPR. AINO"E' comunque allo studio all'Università di Osaka ..."

VIRGILIO"Sempre i Giapponesi.. eh"

RAPPR. AINO"Eh sì... dicevo che è allo studio, nevero, un meccanismo antirotatorio computerizzato... più o meno così (indica con le dita)... io lel consiglierei di aspettare un pò, nevero...(VIRGILIO annuisce).. e lei, Sig. Dante, è già orientato su qualche modello?"

DANTE"Di questi tempi... mah...mi dia la palla da tennis"

RAPPR. AINO (sorpreso)"La palla da tennis???"

DANTE"Sì, quella super resistente che hanno messo al capo dell'igiene..."

RAPPR. AINO"Ah.. vuol dire il modello G Spar extra strong in gomma rivestita, nevero... ottima scelta, il signore sì che se ne intende...certo un po' cara ma indistruttibile (porge la mano destra a DANTE)... affare fatto?"

DANTE:"Ma quanto mi verrà a costare tutta questa operazione?"

RAPPR. AINO"Il noleggio costa 12570 lire più IVA al mese, ma è mutuabile"

DANTE"Bene..."

RAPPR. AINO"Solo una piccola quota a carico dell'assistito...sa... il ticket..."

DANTE"E a quanto ammonta il ticket?"

RAPPR. AINO"Il 30 per cento dell'affitto per i primi 24 mesi, da versare in anticipo, che praticamente fa....................................., poi c'è la quota fissa di 15000 lire sulla ricetta, che deve essere di uno specialista privato, assolutamente non convenzionato...le darò io un nome..."

DANTE"E quanto costa la visita dello specialista?"

RAPPR. AINO:"100.000 la visita, se non pretende la ricevuta, 250.000 con la ricevuta..."

DANTE"Belin"

RAPPR. AINO"Un momento...siccome lei è ricoverato in Ospedale, lo specialista dovrà venire qui a visitarla e fanno quindi 300.000 in più per la trasferta...

praticamente.........................................lire in tutto....un vero affare, come vede..."

DANTE e VIRGILIO"Oeuh..."

FIORE FIORENTINO."L'intervento è gratuito...naturalmente... "

DANTE e VIRGILIO"Aaaaah!"

FIORE FIORENTINO"Ora se ne torni a letto... (si avvia per uscire, si ferma ricordando) Ah... signor Dante..."

DANTE"Sì?"

FIORE FIORENTINO"Ricordi di pagare il ticket, sa, per l'intervento, altrimenti non la possiamo operare"

DANTE"Dove devo andare?"

VIRGILIO"Lo so io, non si preoccupi, dottore, lo accompagno io giù agli uffici amministrativi"

FIORE FIORENTINO"Va bene... le saprò dire la data dell'intervento appena saranno arrivati gli esiti di tutti gli esami... arrivederci" (Esce)

DANTE e VIRGILIO"Arrivederla"

DANTE"Ho paura"

VIRGILIO"Ma va... di che cosa hai paura?"

DANTE"La prima operazione è andata come è andata.... lo sai bene..."

VIRGILIO"Va bè, ma non è detto che debba andare sempre male"

DANTE"Eh.. lo dici tu. Io penso che dovrei andare a Lourdes... altro che..."

VIRGILIO"Non dire così, vedrai che questa volta..."

DANTE"Eh... ti se cose te diggu..."

VIRGILIO"Cosa?"

DANTE"Balla o nu balla, mi me ne vaggu a cà."

VIRGILIO"Forse a saieiva a votta che te passievan tutte e to magagne... Andiamo in corsia a prendere la cartella clinica e scendiamo negli uffici"

ATTO II SCENA 4 UFFICI AMMINISTRATIVI

(Cinque impiegati sistemano gli sportelli altri due invece procedono da dx a sin)

(Sulla scena risultano disposti a semicerchio vari sportelli dietro ad ognuno dei quali sta un impiegato/a. Su ogni sportello un numero ed una scritta - p.es.

1 - NON RACCOMANDATI (I fem. che smalta le unghie)

2- RACCOMANDATI (I fem. che scrive)

3- MODELLI INDECIFRABILI (I masch. che legge il giornale)

4- INFORMAZIONI CHIUSO RIVOLGERSI ALLO SPORTELLO 4

5 - PAGAMENTO TICKETS (I masch. vestito da croupier) (PREPARATE IL DENARO CONTATO)

6 - DIMISSIONI

durante tutta la scena vari utenti si rivolgono ai vari sportelli, si formano code, escono, ne entrano altri

DANTE(rivolgendosi allo sportello 1)"Scusi, signorina... dov'è l'uscita?"

SPORTELLO 1(senza alzare lo sguardo dalle unghie che sta smaltando)"Le informazioni allo sportello 4"

DANTE"Ah... mi scusi"

(DANTE e VIRGILIO si recano allo sportello 4 -chiuso)

VIRGILIO(rivolto a SPORTELLO 3)"Lo sportello informazioni è chiuso..."

SPORTELLO 3(alza lo sguardo dal giornale e si rivolge a SPORTELLO 5)"Non c'è nessuno alle informazioni?"

SPORTELLO 5"No, ci stava il ragionier Lega, che è in infortunio dal 1984... gli era caduto un faldone su un dito e da allora non si è più ripreso"

SPORTELLO 3"Poverino...(rivolto a DANTE) Vabbè, dica pure a me"

DANTE"Volevo sapere dov'è l'uscita"

SPORTELLO 3"Prima di tutto mi dica dove deve andare?"

VIRGILIO"Guarda che Dante..."

SPORTELLO 3"Virgilio non rompere, io l'ho chiesto al signor Alighieri. Allora, dove deve andare?"

DANTE"A casa... "

SPORTELLO 3"Sì, certo, a casa... ma con che mezzo? Auto? Bus? Moto o motorino? A piedi?"

DANTE"Scusi, ma a lei cosa gliene frega?"

SPORTELLO 3"Vede.. dipende... Se lei è venuto in macchina può prendere l'ascensore alla sua destra e scendere al parcheggio al piano terra; se deve andare alla fermata dell'autobus deve salire le scxale in fondo al corridoio a sinistra per due piani, poi girare a destra..."

VIRGILIO"Senti, mea... mettiamo un po' che il mio amico sia venuto in elicottero..."

SPORTELLO 3"Cavolo, ma me lo doveva dire subito che lei è amico del Presidente... deve rivolgersi allo sportello 2" (si rimette a leggere il giornale)

DANTE(si avvicina allo SPORTELLO 2) "Mi scusi..." ( e attende. SPORTELLO 2 è intento a scrivere.)

SPORTELLO 2 (assorto)"23 orizzontale... ' pigro, fannullone ' 13 lettere..."

DANTE (si schiarisce la voce per attirare la sua attenzione)"Inizia per 'esse'?"

SPORTELLO 2"Sì"

VIRGILIO(scandendo) "Scansafatiche"

SPORTELLO 2(scrive scandendo) "Scan-sa-fa-ti-che ci sta, grazie mille Virgilio, come posso esservi utile?"

VIRGILIO"Il mio amico vuole uscire dall'Ospedale"

DANTE"Sono venuto in ambulanza"

SPORTELLO 2"Allora lei è un degente... le occorre il foglio di dimissione"

VIRGILIO"Il mio amico vuole uscire... scapparsene, insomma"

SPORTELLO 2"Contro il parere dei medici???"

DANTE"Sì, mi sono rotto le... la... le... vabbè lasciamo perdere"

SPORTELLO 2"Se lei si dimette contro il parere dei sanitari deve compilare il modello PASS/18, che è questo, consegnarlo allo sportello 5 dove le verrà consegnato il modello MO/ESC 18 e quello TANG/RISCAT.

Deve pagare il ticket, compilare i tre modelli e consegnarli al reparto, dove infermieri , assistenti, aiuti, primario e i suoi ex vicini di letto apporranno la controfirma. Una controfirma dovranno pure apporre i coordinatori sia sanitario.."

DANTE"Lasci perdere"

SPORTELLO 2"Come dice?"

DANTE"Me ne torno in reparto"

SPORTELLO 2"Okay, come non detto" (abbassa la testa e si rimette a scrivere)

VIRGILIO"Guarda che se torni su devi pagare il ticket per l'intervento.. non te lo ricordi?"

SPORTELLO 2(automaticamente)"Pagamento ticket: sportello 6"

(DANTE e VIRGILIO si recano allo SPORTELLO 6)

CROUPIER-SPORTELLO 6( solerte)"Buongiorno, mi dica... E' venuto per pagare? Cosa deve pagare di bello? Ha con sè il libretto di assegni, carta di credito, bancomat... A quale banca si appoggia?"

DANTE(rivolto a VIRGILIO)"Ma questo ha fatto scuola da Fustella?"

CROUPIER"Sì, un mio carissimo amico, assiduo cliente di questo casinò... lo conosce anche lei?"

VIRGILIO"Lasci perdere, guardi, il mio amico deve ritornare su in reparto per essere sottoposto ad un intervento delicato.."

CROUPIER"Ha i bollini?"

DANTE"Bollini?"

VIRGILIO"Quelli blu delle banane?"

CROUPIER(sorridendo)"Ma no, Virgilio... che burlone...I bollini che deve ritirare al SAD... Li trova anche, se è fortunato, nei barattoli di certe pillole e nelle merendine che vendono al bar dell'Ospedale"

DANTE"Io non ne sapevo niente... non ho nessun bollino"

VIRGILIO"Veda un attimo cosa si può fare"

CROUPIER"No,no,no mi spiace, ma non se ne fa niente"

DANTE"Vuole dire che se uno è senza bollini lo lasciate morire"

CROUPIER"Logico, monsieur, così ha deciso il governo!"

VIRGILIO"E se uno resta senza bollini?"

CROUPIER"Oh, tutti cavoli suoi... bisogna fare attenzione... Se uno è così stupido da ammalarsi dopo che ha finito i bollini..."

DANTE"Eh sì, ha ragione.. prima di ammalarsi è giusto controllare..."

VIRGILIO"A me mi pare una gran bollinata"

Entra CONIGLIETTA GIRL (porta una cassetta appesa al collo con caffetteria)"Pausa caffè... pausa caffè..."

Tutti gli SPORTELLISTI escono dagli sportelli, altri ballerini accorrono da dietro le quinte

Inizia la TICKET DANCE.

DANTE e VIRGILIO si appartano.

Sul finire della danza gli I si portano via gli sportelli.

(Fanno il loro ingresso i due infermieri che DANTE ha conosciuto in Urologia)

INF.URO"Signor Dante, ancora qui?"

DANTE"E' un casino uscire di qua"

VIRGILIO"Io te lo avevo detto"

INF.URO"E allora rientra in reparto?"

DANTE"Eh... "(allarga le braccia)

INF.A URO"Ma... non ci sono più letti..."

DANTE"Come?"

INF.A URO"Sì, appena lei è andato via hanno subito ricoverato un altro nel suo letto"

VIRGILIO"E' libero lo sgabuzzino?"

INF.URO"Sì, stanno liberando piano piano tutto il reparto, ci trasferiscono a Sestri la settimana prossima"

VIRGILIO"Bene, parlerò con il Primario..."

DANTE(protestando calorosamente) "Io non voglio andare nello sgabuzzino!"

INF.URO"Oh, non si preoccupi, non è proprio uno sgabuzzino... è una camera un po' più piccola del normale dove altre volte abbiamo già ricoverato dei pazienti"

DANTE"E va bene, basta che facciamo presto, giuro che ne ho le... la palla piena"

VIRGILIO"Andiamo"

Escono mentre entra DANTE VECCHIO.

DANTE VECCHIO"Ed eccomi ora ricoverato nello sgabuzzino... Il bello... si fa per dire... fu che dal reparto ormai mi consideravano già uscito e nessuno si era preoccupato di riinserirmi nelle liste dei ricoverati. Così, una decina di giorni dopo...."

Esce DANTE VECCHIO.

ATTO II SCENA 5 LA RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

Entrano due impiegati

IMPIEGATO 1"Non se ne può più... guarda, non se ne può proprio più..."

IMPIEGATO 2"Cosa è successo?"

IMPIEGATO 1"Ieri sera sono stato in ufficio fino alle nove per scrivere la delibera dei lavori di ristrutturazione"

IMPIEGATO 2"Ancora ristrutturazione? Ma chissà cose i ghe guagnan... E dove questa volta?"

IMPIEGATO 1"Qui, all'Ospedale, giù al piano rialzato... Urologia va a Sestri e al suo posto mettono tutti gli impianti tecnologici centralizzati: caldaie... impianto di condizionamento... impianti elettrici..."

IMPIEGATO 2"Ma non li avevano già messi di là, dietro al giardino?"

IMPIEGATO 1"E li spostano di nuovo.. Ti sè... de fa e drefa se guverna u mundu"

IMPIEGATO 2"E i belinuin..."

IMPIEGATO 1(allarga le braccia)"Eh.... "

Escono di scena.

(Entrano da dx due personaggi: Il geometra dell'Usl e l'ingegnere della Ditta che ha in appalto i lavori)

GEOMETRA. ha nelle mani il disegno del progetto e lo sta esaminando.

INGEGNERE"Ecco.. qui mettiamo le caldaie.."

GEOMETRA"Ma... veramente il progetto...."

INGEGNERE."Uffa... ancora il progetto... L'ho fatto io quel progetto, vuole che non sappia cosa ci va qui?"

GEOMETRA"Mah... a me mi pare..."

INGEGNERE(prende il disegno, lo consulta e, con aria compiassonevole, lo capovolge e lo restituisce)"QUI ... vanno le caldaie"

GEOMETRA"Oh.. è vero, mi scusi ,ingegnere... Allorea qui dobbiamo demolire"

INGEGNERE"Esatto e tiriamo su due muri per la vasca di decantazione del depuratore del laboratorio"

GEOMETRA"Questi lavori dovrebbero iniziare con urgenza, vero?"

INGEGNERE"Sì, il Presidente mi ha messo una premura folle... (guarda l'orologio) Arriverà a momenti la squadra dei muratorio. Cominciamo subito"

Entra da destra MIRELLA che lava per terra cantando na canzone napoletana.

INGEGNERE"E quella che fa?"

GEOMETRA"Non lo so... MIRELLA"

(MIRELLA non sente e continua a cantare)

GEOMETRA"MIRELLA"

MIRELLA"Oh, geommetra, che piacere"

GEOMETRA"Cosa ci fai qui?"

MIRELLA"Le pulizie, cosa volete che faccia?"

INGEGNERE"Ma quali pulizie che tra poco arrivano i muratori?"

MIRELLA(avvicinandosi con sfida)"Senta signor...." (rivolta al GEOMETRA"Chi cazz'è chisto bellimbusto?

GEOMETRA(imbarazzato"Ma cosa dici.. è l'ingegnere progettista dei lavori di ristrutturazione dell'ospedale"

MIRELLA"Senta signor ingegnere progettista dei lavori di ristrutturazione dell'ospedale(riprende fiato)..Maronna che titolone... io devo fare le pulizie.. il primario mi ha detto che devo fare le pulizie..."

INGEGNERE."Non certo oggi e non certo qui!"

MIRELLA"Oggi e qui"

GEOMETRA"Senti... MIRELLA"

INGEGNERE"Mi scusi, signora..."

MIRELLA"Signorina, prego"

INGEGNERE"Lei sembra così buona e gentile, sia ragionevole... ci lasci...."

MIRELLA"Buona avete detto?"

INGEGNERE"Sì"

MIRELLA"E gentile?"

INGEGNERE"Sì .. e gentile"

MIRELLA(al GEOMETRA)"Si vede subito che chisto è nu signore.. è sposato?"

GEOMETRA"No, ma adesso smamma"

MIRELLA"E va beh, smammo ma solo perchè me lo ha chiesto lui... ci vediamo ampresso, buonagiornata ingegnere progfettista dei lavori di ristrutturazione dell'ospedale (riprende fiato)"

Esce cantando.

GEOMETRA"Ecco i muratori"

(Entrano MURATORI e CAPOMASTRO. Uno di loro si fa verso i due tecnici)

CAPOMASTRO"Buon giorno, ingegnere... geometra"

INGEGNERE"Buongiorno.. avete finito di là"

CAPOMASTRO"Sì, se vuole andare a dare un'occhiata..."

INGEGNERE"Va bene, vado... Ora voi chiudete di là, dallo sgabuzzino... murate bene, mi raccomando, e coibentate con cura. Sa, là andrà l'impianto di condizionamento e non voglio assolutamente dispersioni"

CAPOMASTRO"D'accordo... Ragazzi tutti a posto"

(Escono INGEGNERE e GEOMETRA mentre parte la musica)

I muratori danzano la musica di "THE WALL"

"Demolire per rifare

ricostruire, edificare

progettare per riparare

gareggiare per appaltare

Ehi, ISAL (Di Pietro), non ci fermerai

al mattone e al cemento

non sopravviverai

Io ti muro nel tuo letto

non lo faccio per dispetto

seguo solo un bel progetto

che ha in Forno il suo architetto

Ehi, ISAL (Di Pietro), non non ci fermerai

al mattone e all'appalto

non sopravviverai

(Alla fine della danza i muratori escono mentre uno di loro si avvicina al CAPOMASTRO dicendogli qualcosa ed indicandogli il muro.)

CAPOMASTRO (allarmato)"Ingegnere..Ingegnere..."

(Arriva l'Ingegnere, seguito dal geometra)

INGEGNERE."Cosa c'è? sono arrivati gli ispettori della medicina del lavoro?"

CAPOMASTRO"No"

GEOMETRA"Pfui.."

CAPOMASTRO"Ingegnere, credo che abbiano murato qualcuno, di là, nello sgabuzzino dell'urologia"

INGEGNERE"Impossibile"

CAPOMASTRO"Me lo ha detto uno dei muratori..."

INGEGNERE"Impossibile, le dico che è impossibile... abbiamo controllato, vero, geometra?"

GEOMETRA"Certo, tutti i degenti dell'urologia sono stati dimessi o trasferiti in chirurgia. Tutti, nessuno escluso"

INGEGNERE"Cosa le dicevo... Stia tranquillo"

CAPOMASTRO"Meno male, mi era quasi venuto da patire..."

INGEGNERE"Ma le pare che l'USL faccia di queste cappelle?"

CAPOMASTRO"Noooooooooo"

SI CHIUDE IL SIPARIO con la musica di The Wall

ATTO III SCENA 1 IL RITROVAMENTO

Il sipario si apre. A metà apertura inizia la musica di New York New York

(Siamo all'Ospedale Paradiso della Regione Sanitaria Unica della Provincia di Chiavari. Sono passati 40-50anni; l'ambiente in cui ci troviamo è bello, lindo, luminoso, efficiente.)

Al centro del palco si trovano 4 ballerini in frack che iniziano a cantare il couplet di Beatrice

Durante la danza accompagnano Beatrice sul palco.

BOYS"Si chiama Beatrice, la meglio che c'è

Lei è Beatrice la bionda che... ci fa impazzir

Lei è il primario più richiesto in Ospedal

La gente chiede di lei.. e sai perchè"

BEATRICE "Mi chiamo Beatrice... La meglio che c'è

I miei pazienti io li curo con amor

per loro sono la miglior la bomba bionda e dò calor

vieni da me nell' Ospedal"

BOYS "Betrice, che fi.... lei è il primario più richiesto in Ospedal"

BEATRICE "La gente chiede di me... e sai perchè...

Io sono Beatrice, la meglio che c'è

pazienti, medici e infermier fo innamorar

sono il primario più richiesto in Ospedal

La gente chiede di me e sai perchè

Io sono Beatrice la meglio che c'è

i miei pazienti io li curo con amor

per loro sono la miglior la bomba bionda e dò calor

Vieni da me nell'Ospedal... da me"

INF.PARAD."Dottoressa Beatrice al telefono di là"

BEATRICE"Chi mi vuole"

INF.PARAD."Sono quelli del C.A.S."

Dalla dx fanno il loro ingresso i tre medici del Paradiso (Maddalo, Zoppi e Lambruschini). Stanno parlando tra loro e giungono al centro della scena.

BEATRICE"Vengo subito (rivolta ai medici) Aspettatemi qui"(segue INF.PARAD. uscendo da sin.)

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI"Quelli del C.A.S.?... e chi sono?"

DOTT.ZOPPI"Sono i membri del Comitato Archeologico Sanitario, che si occupano del resuscitato"

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI"Chi?... Quel Dante di cui tutto l'Ospedale sta parlando?"

DOTT.ZOPPI"Sì, proprio lui.... Un bel caso davvero. E' ricoverato qui da noi. Vi giuro che nei 20 anni che faccio il medico qui all'Ospedale Paradiso non ho mai visto un caso così interessante "

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI"Come l'hanno ritrovato?"

DOTT.MADDALO"Durante i lavori di demolizione giù al piano terra gli operai hanno scoperto alcune sale che dovevano appartenere ad una struttura..... un dormitorio forse o qualcosa del genere... "

DOTT.ZOPPI"Dante stava dormendo in un letto... è mancato poco che restasse sotterrato dai calcinacci... "

DOTT.MADDALO"Vicino al suo letto hanno anche trovato un oggetto strano e un plico voluminosissimo

di carte contenenti dati molto interessanti"

DOTT.ZOPPI"La cartella clinica?"

DOTT.MADDALO"Sì"

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI"Cos'è la cartella clinica?"

DOTT.ZOPPI"Una pacconata di carta su cui sono raccolti tutti i dati relativi al paziente, che evidentemente se li annotava con grande cura..."

DOTT.MADDALO"Sono praticamente gli stessi dati che noi annotiamo sul computer personale inserito sul letto dei malati"

Rientra BEATRICE e si dirige verso il gruppetto: "Era il direttore del C.A.S.... ha detto che hanno terminato l'analisi delle lenzuola..."

DOTT.ZOPPI:"Finalmente... che cosa hanno concluso?"

BEATRICE"Che il paziente dovrebbe essere stato murato circa 50 anni fa"

DOTT.MADDALO"E di quella strana sigla che cosa hanno detto?"

DOTT.ZOPPI:"Li ho sentiti che ne discutevano giù al bar.... facevano diverse ipotesi"

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI"Di che sigla state parlando?"

DOTT.MADDALO"Sulle lenzuola c'era stampata in verde la scritta USL 18.... uno, quello più giovane con la faccia piena di brufoli, diceva che poteva stare per UNITI SENZA LAVORARE perchè, diceva, alcuni ritagli di giornali dell'epoca parlavano spesso di assenteismo nell'USL...."

BEATRICE: "Io invece ho sentito il più grasso... quello coi baffi.. sostenere che USL vuol dire UNIONE SPORTIVA LIGURE, una società di tiro... per le lunghe fondata nel 1918"

DOTT. ZOPPI: "Secondo me vuol dire UNIONE SEDERI LUCIDI... stavano infatti per lo più seduti 18 ore al giorno ad una scrivania.... è di questo avviso anche il primario della rianimazione col quale ho parlato del caso proprio questa mattina"

(transita alle spalle dei tre un vecchio infermiere: capelli e lunga barba bianchi, si muove con incertezza, trascinandosi con un bastone)

BEATRICE(notandolo): "Virgilio... venga un po' qui, per favore"

VIRGILIO"Mi dica, dottoressa..."

BEATRICE"Lei saprà sicuramente cosa significa U.S.L

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI., sono tanti anni che lavora nella sanità"

VIRGILIO"Tanti anni?... una vita, semmai. Ho già cento due anni ed è dall'età di 60 che tento di andare in pensione... Il guaio è che ogni volta che raggiungo l'età pensionabile il governo me la sposta di cinque anni più avanti"

DOTT.MADDALO"E della sigla USL cosa ci dice? Vuol dire unioti senza lavorare, vero?"

DOTT. ZOPPI "Unione sederi lucidi..."

BEATRICE "Unione sportiva ligure?"

VIRGILIO(ridendo)"No, no... però, che fantasia.. complimenti agli Autori... Dunque, USL era una sigla che tanti anni fa indicava l'Unità Sanitaria Locale, che riuniva diversi Comuni, spesso in lite tra loro per la sede dell'ospedale, guidata prima da un Presidente che faceva un po' l'amministratore e un po' i fatti suoi e poi da un Amministratore Delegato che faceva il Presidente e parlava come un Direttore..."

DOTT.ZOPPI"Straordinario!"

VIRGILIO"Sì, lo chiamavano Amministratore Straordinario... poi venne il Direttore Generale che faceva l'Amministratore parlando come un Presidente..."

BEATRICE"Ho capito: era un casino.."

VIRGILIO"Appunto... un gran casino... ma se lo faccia dire da loro (indicando il pubblico) che ne sanno qualcosa ed hanno sicuramente la memoria più fresca della mia..."

Esce VIRGILIO.

DOTT.MADDALO"Ma torniamo al caso... come avrà fatto il signor Dante a portare la pellaccia fino ai nostri giorni?"

DOTT.ZOPPI"Altro che pellaccia... hai visto come è conservato bene?"

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI"Oh, sì ha l'aspetto di un giovanotto, eppure non deve avere meno di 80-85 anni. Cosa ne pensa il primario?"

BEATRICE"Sicuramente deve essersi verificata una eccezionale concomitanza di fattori favorevoli alla sopravvivenza in uno stadio di pseudoibernazione"

DOTT.MADDALO"Ibernazione?"

BEATRICE"Sì, il signor Dante è stato murato in prossimità dell'impianto di condizionamento dell'aria e, come mi hanno spiegato quelli del C.A.S., negli antichi nosocomi il riscaldamento non funzionava quasi mai. Tuttoi questo ha creato la condizione climatica favorevole alla sua conservazione"

DOTT.ZOPPI"E che conservazione, a giudicare dal biglietto che ti ha fatto scivolare in tasca..."

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI"Di quale biglietto state parlando?"

DOTT.ZOPPI"Pare che il resuscitato abbia fatto scivolare un foglietto nella tasca della Dottoressa Beatrice"

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI"Una poesia?... Ce la legge?"

BEATRICE"Oh è una sciocchezza.... appena tre righe... non è il caso"

(gli altri medici insistono)

BEATRICE"E va bene... ma non ridete( estrae dalla tasca del camice un biglietto e legge)

Io era tra color che son sospesi

e donna ho visto assai beata e bella

tal che di comandar io la richiesi

DOTT.SSA LAMBRUSCHINI"(sognante) che romantico....."

DOTT.MADDALO e DOTT.ZOPPI(scherzando)"Ooooh... romantico"

BEATRICE"(un po' seccata)"Vi avevo pregato di non fare gli stupidi... Ma ora lasciatemi sola che ho un sacco di cose da fare"

(I tre escono e Beatrice si siede ad una scrivania sullo sfondo e analizza dei fogli)

Qualcuno bussa alla porta.

BEATRICE"Chi è?"

DANTE(f.c.)"Sono io... Dante Alighieri"

BEATRICE"Ah, entri pure"

(Si abbassano le luci e parte la canzone tratta da La Sirenetta)

Entra il solista in frack, a fianco si sistemano i due medici del Paradiso. Dal lato opposto entrano i cupidi.

SOLISTA "Lei ti è accanto, se ne sta seduta lì

Non sa cosa dire , ma i suoi occhi ti parlano

e tu lo sai che vorresti darle un bacio... allora baciala!"

CORO"Sciallallallalà l'Alghieri è troppo timido, coraggio baciala, uo uo

Sciallallallalà ma che peccato se beatrice non ci sta"

intermezzo

DANTE"Dottoressa..." Voce solista

BEATRICE"Sì?" Lei ti è accanto....

DANTE"Io volevo....."

BEATRICE"Mi dica..."

DANTE"Qualcosa per dormire" ma non sai cosa dirle

BEATRICE"Un letto..." e allora baciala

DANTE"Un letto?" coro La la la la la la la

BEATRICE"Un letto..." il ragazzo è timido

SOLISTA "Lei ti piace, tanto tanto da morir

tu le piaci tanto ma lei non sa come dirlo

ma non servono le parole sai e allora... baciala"

CORO "Sciallallallalà l'Alighieri è troppo timido coraggio baciala

Sciallallallalà ma che peccato se Beatrice non ci sta"

SOLISTA "E' il momento, guarda nei suoi occhi blu

Ora devi muoverti è questo il momenta tuo

Lei ti parlerà quando tu l'abbraccerai, bacerai..."

(TOC TOC si rompe l'incantesimo si riaccendono le luci DANTE ha un gesto di stizza, fuggono i cantanti ed i cupidi)0

BEATRICE(ricomponendosi, anche se non si era scomposta)"Avanti"

INF.CAS"Dottoressa, ci sono quellio del C.A.S. che desiderano parlare con lei"

BEATRICE"Li faccia accomodare"

(INF.CAS introduce quelli del C.A.S.: un uomo ed una donna vestiti da archeologi-speleologi-sanitari; l'assistente porta uno scheletro)

DIRETTORE C.A.S."Buongiorno, dottoressa"

BEATRICE"Buongiorno, ci sono novità"

DIRETTORE CAS"Novità? Giuro che è il caso più interessante che ho visto da quando faccio l'archeologo sanitario... Si figuri che abbiamo trovato anche altre due persone miracolosamente sopravvissute"

BEATRICE(stupita e interessata)"Altre due?... eccezionale... e chi sarebbero...stanno bene?"

DIRETTORE CAS"Sappiamo molto poco, per ora. Sono stati trovati in una stanza adiacente alla sala del trono. Erano assopiti, ma poco dopo che li abbiamo ritrovati si sono destati ed hanno iniziato a.... una danza propiziatoria... direi"

BEATRICE"Sapete chi sono?"

DIRETTORE CAS"Per ora abbiamo ricostruito da alcuni frammenti di documenti i loro nomi. Pare si chiamino SPARAC e ARABIN, la cui funzione nella struttura è finora a noi oscura"

ASSISTENTE CAS"Eccoli..."

Fanno il loro ingresso dal lato sinistro della scena SPARAC e ARABIN(non pronunciano battute)

ARABIN è vestito da cavallerizzo e colpisce SPARAC sulla testa con il suo frustino, mentre SPARAC, vestito da tennista colpisce ARABIN sulla testa con la racchetta.

Procedono camminando di lato verso il lato destro, trascinando faticosamente avendo legato ad un piede ARABIN una macchina da scrivere e SPARAC una tazza WC (servizio igienico)

DANTE"A mi me pa de cunuscili"

BEATRICE"Come ha detto?"

DANTE"Niente, niente"

DIRETTORE CAS"Vede, fanno tutto il giorno così"

SPARAC e ARABIN escono.

BEATRICE"E quello scheletro dove l'avete rinvenuto?"

DIRETTORE CAS"Era in un armadio della sala del trono... molto strano in verità..."

BEATRICE"Ma non mi aveva detto che le camere mortuarie erano vicine ai giardini?"

DIRETTORE CAS"Sì, anche l'anatomia patologica è da tutt'altra parte...... Uno scheletro nell'armadio... mah... per ora non riusciamo ad interpretare"

MIRELLA BLOND (la stessa dei primi due atti, ma con parrucca platinata) entra portando con sè un grosso profilattico (un palloncino sgonfio.

"Dottoressa, mentre facevo le pulizie ho trovato chisto coso... era d'nta stanza do resusccitato.... capisciammmè"

BEATRICE"lo consegni al direttore del CAS"

MIRELLA BLONDE: "Siete voi o direttore do casse"

DIRETTORE CAS"Sì"

MIRELLA BLONDE: "Tenete"

DIRETTORE CAS prende il palloncino, lo solleva e guardando con aria severa intorno "Di chi è?"

(Lunghi attimi di imbarazzato silenzio, mentre ognuno guarda il vicino)

DANTE"E' mio"

BEATRICE(interessata)"E'... suo?"

CORO"Oooooooh.... E' suo?"

MIRELLA BLONDE: (si avvicina a DANTE)"Siete sposato?"

BEATRICE"Va bene, va bene, ora basta così... potete accomodarvi... lei, signor Dante, resti...Direttore, ci vediamo più tardi"

Tutti escono discutendo animatamente e compiendo ampi (capisciammè) gesti.

Restano in scena BEATRICE e DANTE.

BEATRICE"Signor Dante..."

DANTE"Sì.."

BEATRICE"Io credo che sia opportuno che lei resti ancora un po' qui con noi..."

DANTE"Bene"

BEATRICE"Voglio dire... con quello che ha passato..."

DANTE"Eh..."

BEATRICE"Analizzarla meglio... approfondire..."

DANTE"Oh, sì..."

BEATRICE"Per capire, si intende"

DANTE"Si intende..."

BEATRICE"Venga che la riaccompagno nella sua nuova camera"

Si avviano all'uscita. Esce prima BEATRICE, DANTE si attarda.

DANTE(rivolto al pubblico)"Porco cane hanno trovato il palloncino che era nel sacchetto di patatine... Ora il primario se ne è accorto e mi dice di tutto... (sottovoce) mi avevano detto di stare a dieta...".

BEATRICE(f.c.)"Signor Dante.. andiamo"

DANTE(indicando al pubblico di tacere)"Arrivo"

Esce.

ATTO III SCENA 2 LA TUTTOGRAFIA

Parte la musica di Gimme some lovin'

Entrano i due medici danzando. Indossano cappello e portano occhiali tipo Blues Brothers.

Entrano danzando anche Beatrice, Lambruschini ed Infermiera che cantano il coro del ritornello.

Durante il ballo si sistema sulla scena il TUTTOGRAFO, una macchina per diagnostica a raggi mistici.

Alla fine della danza escono tutti tranne i due medici.

MEDICO 1"Questa mattina viene qui quel Dante di cui tutti parlano"

MEDICO 2"Sì, è una bella fortuna, poter vedere da vicino un caso così interessante..."

MEDICO 1"E fargli una tuttografia"

MEDICO 2"Sì, me ne ha parlato DOTT.ZOPPI che lo ha visitato... pare che lo abbia trovato in una forma smagliante"

Entra DANTE accompagnato dall'Infermiera.-

INF DANTE"Ecco il Signor Dante, l'ho accompagnato qui per la tuttografia.

(rivolta a DANTE) Lei si trova a suo agio, ha bisogno di qualcosa?"

DANTE"Ma... io"

INF. DANTE"Visto che lei qui non conosce nessuno, potrebbe gradire la mia presenza"

DANTE"Certo... tocca già a me? non c'è la coda per fare l'esame?"

MEDICO 1"La coda? Noooo... qui all'ospedale Paradiso non c'è mai coda per niente, ogni malato ha quello di cui necessita immediatamente"

DANTE"Effettivamente... anche su in reparto tutti i malati mi hanno detto che non devono portarsi le medicine da casa... e nemmeno le lenzuola..."

INF.DANTE"Certo... e che Ospedale sarebbe..."

MEDICO 2"Ma ora si accomodi che le facciamo la tuttografia"

DANTE si ritrae. Premurosa gli si avvicina l'infermiera che lo ha accompagnato.

INF.DANTE"Non tema, non è il caso... ora il dottore le spiegherà di che cosa si tratta... si rilassi"

MEDICO 1"Certo, è naturale... noi spieghiamo sempre ai pazienti le procedure diagnostiche e terapeutiche a cui si devono sottoporre... Dunque, signor Dante, il tuttografo è l' apparecchio diagnostico che ha sostituito tutti i più arcaici sistemi radiologici, come la tac, l'ecografia..."

MEDICO 2" La vecchia risonanza magnetica nucleare..."

DANTE"E come funziona?"

MEDICO 2"Il paziente entra da questa parte e viene trasportato da un nastro all'interno di un cunicolo dove sensori collegati a transduttori a raggi mistici scandagliano il corpo fornendo un'immagine istantanea di tutti i suoi organi e tutti i dati biochimici di laboratorio"

DANTE"E quei raggi... come li ha chiamati?"

MEDICO 2"Mistici"

DANTE"Ah, sì, i raggi mistici... sono pericolosi?"

MEDICO 1" Noooo, e si figuri se un medico sottopone un paziente a raggi pericolosi"

DANTE"E quanto costa di ticket?"

MEDICO 1"Ticket? Cos'è"

MEDICO 2"Ho letto su un trattato di archeologia sanitaria che nell'antichità i medici sottoponevano i pazienti ad esami dolorosi o pericolosi, somministravano loro medicine amare o li seviziavano con punture nel sedere, o addirittura delle vene..."

INF.DANTE:"Oooooooh"

MEDICO 2"E per essere sottoposti a queste sevizie tutti i cittadini, che già si pagavano il servizio sanitario con le tasse erano costretti a pagare una tassa aggiuntiva ogni voltan che avevano bisogno di esami o medicine"

DANTE"Perchè... adesso non si paga più?"

MEDICO 1"No di certo. Il servizio sanitario per la gente è completamente gratuito"

MEDICO 2"Mutuabile... mi pare si dicesse così, un tempo"

Entra BEATRICE.

BEATRICE"Sì, si diceva così. Piuttosto cosa dice la tuttografia?"

MEDICO 1"La facciamo subito.. venga, signor Dante..."

INF. DANTE accompagna DANTE all'ingresso della macchina e Dante entra. Sul tuttografo devono esserci piccole luci che si accendono e si spengono, ronzio a bassa frequenza. Dopo poco DANTE esce dalla parte opposta, mentre MEDICO 1 estrae dalla macchina un foglio, che analizza con MEDICO 2.

BEATRICE"Allora?"

MEDICO 1"Sano come un pesce.."

DANTE"Vuol dire che avete già il risultato? Ma questo è il Paradiso!"

INF.DANTE"Si chiama così questo Ospedale"

DANTE"Ma come siete riusciti a fare questo miracolo?"

BEATRICE(sorridendo)"Miracolo... non esageri"

DANTE"Altro che esagerare... avesse visto ai miei tempi... Niente funzionava.. o quasi e.. giù ticket... ou megou?... ticket... a mesgin-na?... ticket... raggi?...ticket... E la gente pagava tasse su tasse per essere curata e soldi non ce n'erano mai, figuratevi che il Presidente diceva che neanche Cristo sarebbe riuscito a fare funzionare la baracca, come chiamava lui l'USL..."

Da sinistra fa capolino una infermiera che chiama"Dottoressa, sta arrivando il Direttore dell'Ospedale per conoscere il signor Dante"

BEATRICE"Oh, che sorpresa, venga, Direttore"

Parte la musica di Jesus Christ Superstar

Entra il DIRETTORE OSPEDALE: ha lunghi capelli castani, barba e baffi, indossa una tunica bianca lunga fino ai piedi ed un fascio di luce lo avvolge. Parla con voce pacata e soave. Incede lentamente.

Appena raggiunge Dante la musica sfuma.

DIR.OSPEDALE (rivolto a Dante)"Finalmente la conosco, come va" e gli porge la mano.

DANTE afferra la mano e la bacia cadendo in ginocchio.

DIR.OSPEDALE ( si guarda in giro leggermente imbarazzato)"Ma che fa... non siamo mica all'USL.. si alzi, la prego"

DANTE (si alza è commosso)"E' lei che dirige questo Ospedale? Sa che è una cosa meravigliosa.."

DIR.OSPEDALE"Oh, non è merito mio ... il merito più grande va al Presidente dell'Ospedale, è a lui che dobbiamo queste innovazioni..."

Si sente un tuono.

V.F.C. DIO "Non fare il modesto come al solito"

DIR.OSPEDALE"Scusa papà. (Cinge con il braccio ds le spalle di Dante) Venga, le faccio visitare l'Ospadale Paradiso...Seguitemi anche voi"

Riparte la musica di Jesus Christ Super Star

Tutti escono a dx seguendo IN PROCESSIONE il Direttore e Dante

Mentre l'ultimo personaggio esce sfuma la musica e

Parte quella di WE ARE THE USL

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 1 volte nell' ultimo mese
  • 17 volte nell' arco di un'anno