La plastica

Stampa questo copione

LA PLASTICA

LA PLASTICA4

ATTO UNICO

DI

ANGELO ROJO MIRISCIOTTI

***********

******

LA PLASTICA

1 ATTO- 8 DONNE-1 UOMO- durata 40 minuti

E’ una commedia psicologica,dove tutti i personaggi hanno un notevole spessore umano. Dunque : nell’anticamera di un grande chirurgo plastico ( un vero e proprio miserabile) si incontrano sette campioni umani del genere femminile ciascuna di esse determinata a farsi ritoccare da qualche parte. E’ l’occasione perché le  7 donne tra loro inizino una confessione che rivelerà le vere motivazioni che le hanno indotte a modificare il proprio aspetto.La giornalista Loredana Pica ha scritto un recensione sulla presente Opera esaltando le qualità dell’Autore definito l’Indiana Jones dell’animo femminile.

  

   NAPOLI                                                                         Novembre    2006

LA PLASTICA

ATTO UNICO

DI

ANGELO ROJO MIRISCIOTTI

PERSONAGGI E TIPI

·PROF. ALBERTO CONCONI ,40 ANNI CHIRURGO PLASTICO

·CATERINA,25, ANNI,SUA SEGRETARIA

·SIGNORA RENATA DE SIO,55.ANNI,ELEGANTE,RICCA

·SIGNORA ELVIRA SPASIANO,35 ANNI,BELLOCCIA,FORMOSA

·SIGNORINA NATALINA ASPESI,40 ANNI,MAGRA,INTELLETTUALE

·UNA DONNA …..MISTERIOSA

·SERENA  (madre) E

·LUCIA ( figlia) SIMILIA……ATI DOIE PAZZE

·FIORELLA ABBONDANZA….24 ANNI, CARUCCIA MA DA RIDURRE

·CORRADO…..UN TRILLO E NIENTE PIU’

*************

“LA PLASTICA”

   di Angelo Rojo Mirisciotti

                                                                                        

                                                                                                              Prefazione di Loredana Pica

Tragicommedia che ben si sposa con la triste realtà sociale odierna che ha ridotto, per mancanza di valori umani, donne ma anche uomini a dei narcisi che seguono un’illusoria bellezza fatta e rifatta per imitare attori, attrici, modelle di cinema e tv, con personaggi da grande fratello e piccola sorella che tutti, ma proprio tutti, possono riprodurre... In questo modo gli uomini diventano più gay o impotenti e le donne bambole gonfiabili senza anima!

Eccole dunque le dolenti donne di Angelo Rojo Mirisciotti, costrette dall’autore sapiente,ispirato e spietato ad incontrarsi, di più, a parlare e questa volta non di futilia ma di se stesse,delle proprie sconfitte, dei propri traumi,delle proprie piccole grandi aspirazioni e disperazioni….Ed Angelo ci va giù duro…senza mezze parole… senza sdolcinature..senza nemmeno velature…Nella ferita di ogni donna c’è una pallottola e bisogna estrarla,costo quel che costi..Lui senza alcun riguardo,apre i lembi di queste anime sanguinati e fruga,fruga,fruga sino a che non avrà trovato ed estirpato il proiettile che le ha prodotte…

Angelo Rojo Mirisciotti è un intrepido navigante,un esploratore,un Indiana Jones del subconscio femminile..Ogni sua donna è stata da lui percorsa, spogliata, messa a nudo, rivoltata…ed,una volta liberata da ogni sua sovrastruttura,ridotta ad impudica confidente di sè stessa….Ma attenzione.. le donne dell’Autore,pur se a volte infami,sono sempre osservate senza compiacimento,piuttosto con simpatia perché a loro modo infelici e spesso vittime. Si,sono esse,difatti, le vittime di un ignobile carnefice che si chiama Società Civile che è oggi frettolosa ed immorale; che si chiama Società dei Consumi dove i valori esistenziali sono quelli futili e momentanei della bellezza,del danaro,della sopraffazione…

Basta quindi poco per scoprire che alla base di tutto c’è una profonda solitudine interiore che pian piano entra nell’animo umano quando questo non dà amore e non lo riceve. Questa è la cosa più pesante e difficile della vita quotidiana. Il dare ed avere sono necessarissimi per esplicare le uniche energie positive che l’armonia della mente, del cuore e del corpo umano posseggono. Se non si fa questo, si è malati d’amore e non lo si conosce.AMARE è l’unica cosa sana e buona che l’uomo può fare prima interiormente e poi nella giusta misura materiale.

“Ahi come, come passata sei, cara compagna dell'età mia nova, mia lacrimata speme!”

                                                                                              Giacomo Leopardi, A Silvia

 “Dobbiamo accettarci, dobbiamo più essere che apparire, il sole è sempre sopra e dentro noi”

                                                                                              Parmenide

“ Il mondo di oggi ha bisogno di persone che abbiano amore e lottino per la vita almeno con la stesa intensità con cui gli altri si battono per la distruzione e la morte”

                                                                                              Ghandi

P.S.  Per noi donne essere guardate nel profondo da un Autore,pardon da un Uomo così,fa si paura ma anche tanta tenerezza e sollievo : forse perché testimonia che in fondo non tutti i maschi hanno perso il cuore…E noi Donne abbiamo magari ancora qualche piccola speranza….

Bravo Angelo!

                                                                       Loredana Pica

Napoli 12.04.2007

LA PLASTICA

                                                    ATTO UNICO

DI

ANGELO ROJO MIRISCIOTTI

E' IL POMERIGGIO INOLTRATO DI UN GIORNO DI PRIMAVERA.

AL SIPARIO SONO IN SCENA NELL'ORDINE : CATERINA MARESCA,LA SEGRETARIA TUTTOFARE DEL DOTTORE,25 ANNI,ESILE MA BEN FATTA, EFFICIENTE ,CAPELLI ROSSI A CROCCHIA,POI RENATA DE SIO  UNA SPOCCHIOSA SIGNORA CINQUANTENNE,MOLTO ELEGANTE, MOGLIE DI UN NOTO COSTRUTTORE, BEN TRUCCATA,CLASSE SOCIALE MEDIO ALTA,POI NATALINA ASPESI, UNA QUARANTENNE OCCHIALUTA,MOLTO MAGRA,SINGLE E PIENA DI SCATTI E DI TIC,INFINE ELVIRA SPASIANO UNA BELLA SIGNORA NAPOLETANA VERACE UN PO' ABBONDANTE DI MISURE,TRENTACINQUE ANNI.

Renata  :    (posando nervosamente il giornale che stava leggiucchiando su di un tavolino)..ma insomma…è la maniera questa…?

Caterina   : prego…?

Renata     : prego un beneamato…!…Signorina le faccio notare ..sono in attesa esattamente da ventidue minuti…sono le 17 e 22 ..il mio appuntamento con il dottore era per le 17 in punto….io non tengo tempo da perdere…

Caterina    : ..(conciliante)..lei ha perfettamente ragione signora De Sio e sarebbe entrata perfettamente in orario perché il professore è tanto preciso…solo…solo che lui...il Professore…sta completando un intervento ambulatoriale…e capirà..non può lasciarlo a mezzo…(Con fare misterioso)…Sa…c'è sotto la Contessa Selvaggia Condorelli Schiatta….

Renata      : …(Curiosissima)..la Contessina Schiatta..?!… anche lei qui..?

Caterina   : non dovrei dirlo sa…per la discrezione dello Studio…ma (sottovoce ma in modo che tutte la odano bene)….la Contessa viene qui almeno tre volte all'anno…

Elvira  : (anche lei incuriosita essendo ben noto il personaggio femminile in questione)..overo…?Tre volte all'anno..?..E che si viene a fare qua così spesso la Contessa..? quella vista in Televisione è sempre così bella….elegante…perfettina …mai un pelo fuori posto….

Caterina  : è  proprio perché viene sempre da  noi che lei è tanto perfettina..….insomma una volta (toccandosi viso e corpo)..qua…un’altra volta qua….si ritocca e rimane sempre bella come una statua…!

Natalina   : …caspita….ed io che pensavo che fosse così bella di natura….

Caterina   : beh, certo brutta non era neanche prima..ma anche la natura più bella vuole il suo aiuto…(poi simpaticamente pettegola)..sono quasi quarantacinque..!

Renata  : …nooooo….davvero..?…io avrei detto trentaquatto..non di più…

Natalina  : ma se sta sui giornali da quando andavo alle medie…

Caterina  : ..e poi, diciamolo,…la Contessa oramai è un personaggio pubblico…deve apparire….Pensate che lunedì deve andare al Maurizio Costanzo Show…un ritocchino ci vuole..

Elvira    : …... e dove..? dove….?…mo' che se sta facenno..?

Caterina  : scusatemi assai ma questo non ve lo posso dire…lo Studio ha le sue precise regole di discrezione…mi dovete capire…Lunedì..lunedì la vedrete in televisione e se la guardate bene….capirete….

Renata  :   (uscendo nervosa dall'inappagato pettegolezzo)..senta piccina…a me della bella Selvaggia non me ne può fregare di meno…anche io ho le mie premure ed i miei appuntamenti….avvisate il dottore che aspetto altri cinque minuti  e poi vado via ..e tenete presente che io le scortesie non me le tengo…..mio marito è socio di Tele Marechiaro…!

Elvira     :    e va buò,Signò….pensate che io vengo dopo di voi…sono quasi le sei e per le sette e mezza massimo devo essere a casa…mio marito arriva  alle otto precise e se non trova tutto pronto fa scendere il Paradiso in Terra…

Natalina    :   disgustoso…! Io non permettere mai al mio compagno di imporre i suoi tempi ed i suoi  ritmi della nostra vita coniugale E sì….stiamo ancora a Cenerentola…!Insomma "Sei arrivato adesso..?..Hai fame ?.si..?….e ti fai due uova…anzi sai che c'è di nuovo:.le uova fai anche  a me che arrivo ora ora  e sono più stanca più di te…."

Elvira   :   E quello Vincenzo mio questo deve sentire…così mi manda una botta ai Pellegrini…

Natalina  :..ma che è un bruto..??!!

Elvira  :  …no..a chi..?...solamente che Vincenzo mio…dopo una giornata a riparare freni, semiassi e testate…sapete….Vincenzo mio fa il meccanico…arriva a casa affamato e sporco di grasso che sembra un negro…si lava con pietra pomice e polvere di Dixan e poi subito vuole mangiare….. ci faccio certi certi piatti di pasta al forno grandi così….

Natalina  : ma quanto mi fate pena…..voi donnette del popolino…

Elvira   : neh..ma qua popolino ?..signò io senz’offesa so’ mugliera ‘e ‘nu meccanico fernuto…’a puteca è di proprietà..!!!

Natalina  : fernuto o non fernuto…proprietà o non proprietà..comunque siete donnette  all’antica…legate ancora alle tradizioni di vassallaggio muliebre ..sempre genuflesse…prone…incastonate..

Elvira        : come…?

Natalina  :  inginocchiate sotto il maschio usurpatore…! Io per esempio,… se lo volete sapere….non cucino proprio…!

Renata   : …se è per questo neanch'io..!

Elvira    : …si..? …..e i mariti vostri quando tornano non mangiano…?

Renata   : …che c'entra …a me ci pensano la cuoca e la cameriera….

Elvira    :  …e pure a voi ci pensano  la cuoca e la cameriera…?

Natalina  :   no..io di serve non ne tengo …..è contro i miei principi etici..….e per fortuna non tengo nemmeno il marito….Ma voi di che cosa vi andate intrigando..?…ma guardate un poco a questa ….

Elvira     :…e va bene, non vi arrabbiate...si faceva tanto per parlare..resta il fatto che  se stasera alle otto io non sto a casa succede la guerra…..Perciò signurì, fatemi il santissimo piacere di andare a vedere  la Contessa a che punto sta….

Caterina  : e va bene…però se il Professore si incavola e strilla io non voglio sapere niente…ci parlate voi…(si alza seccata e va a vedere)

Renata    : il Professore si incavola e strilla ..e già..perché solo questo sanno fare gli uomini al minimo contrattempo….strillare…..menare…fare casino….

Natalina   : …. in " Matrimonio e Morale"  Bertand Russel lo dice chiaro chiaro, parola più parola meno…:"C'è un solo motivo per cui da tremila anni gli uomini dominano le donne…è perché hanno più muscoli..!"

Renata    :  una volta….Adesso se vedi un bel ragazzo gonfio di muscoli sta sicuro che è frocio…se poi invece i muscoli gli uomini non ce li hanno sono tante amebe..tante larve flaccide di sopra e di sotto…

Elvira    :  se è per questo..Vincenzo mio non è flaccido per niente..tutte le sere,dopo cena,appena ‘e criature s’addormono,pretende i suoi diritti di marito…..pensate che io a volte la sera sono così stanca che mi devo chiudere nel bagno per scanzarmela….mi metto la….leggo Grand Hotel e aspetto che si addormenta….poi zitta zitta,buona buona mi infilo sotto le coperte…..He.,ma devo fare attenzione…perché se sbaglio i tempi e quello sta ancora sveglio….mi acchiappa e stanco e buono incomincia l'ULA OP…!

Renata    : (invidiosa)… tutte le sere…?

Elvira      : …e cierti vote pure mentre sto durmenno….

Natalina   :  che bestia…!!..Scusate tanto signora, senza offesa...io parlo in generale….ma io un essere così non lo accetterei mai…e che siamo bambole gonfiabili..?..che siamo, macchinette automatiche..? E già....metti il gettone e scende la Coca Cola…!..E si..!..La scelta del momento giusto per il rapporto va convenuta...magari con un gioco di complicità...di allusioni reciproche…di provocazioni e di assenzi…il corpo la donna se lo deve gestire da se e così pure l'orgasmo……e  che stiamo ancora allo Ius primae noctis..?!!

Elvira     :  signora mia bella….quello Vincenzino mio tante cose non le sa….ha fatto la quinta elementare…ius o non ius..quando ha deciso…piglia e mi acchiappa….e se volete sapere la verità…..io di solito me  faccio acchiappà volentieri..….

Renata  :    pure a me….qualche volta….dico la verità….non mi dispiacerebbe se mio marito, quando siamo soli… in un impeto di passionalità, mi mettesse un poco le mani addosso così, senza motivo...all'improvviso….magari con un pochettino di prepotenza virile….Sapete siamo sposati da più di ventisette anni   e  oramai pretende poco…..L’arredatrice poi, ci ha fatti pure le camere separate perchè  dice che in Società fa molto più chic…

Natalina  :  sarà..ma io le mani addosso senza consenso non le consentirei a nessuno….neanche a mio marito….!

Elvira     : …e quello allora vi deve fare la domanda in carta bollata…

Natalina   :…. spiritosa…!..e poi…..tanto per incominciare ..già vi ho già detto che io non ho marito……

Elvira     : ….ah….ecco….!

Natalina  : (risentita  )..e che volete dire con questo vostro…"Ah…ecco"....?

Elvira   :… niente.. per carità.. niente….

RIENTRA CATERINA

Caterina   : ancora pochissimi minuti. …quando il professore toglie gli ultimi punti alla paziente e poi è a vostra disposizione….

Elvira     :  (Curiosa)..e questi punti ….pe’ sapè..da dove glieli sta togliendo…?

Caterina  : ancora con queste domande…??..ve l'ho detto questo è un segreto professionale… su certe cose ci deve essere   la massima discrezione

Elvira        : e mo’ che esce non la vediamo la Contessa dove sta fasciata…?

Caterina  : e no che non la vedete cara signora…Questo è uno studio serio…riservatissimo...Tiene due ingressi….Sa, per il rispetto della privacy…La Signora Contessa dopo il relax uscirà per un'altra porta su via dei Fiorentini…

Renata    : Oh,che bella pensata..!Un appartamento così sarebbe il luogo ideale per ricevere un amante…che sfizio..il marito cornuto arriva ..e l’amante se la squaglia…senza drammi e senza problemi…

Natalina  : Madonna,che squallore..stiamo ancora a questo :…le due porte…il sotterfugio...l'uscita di emergenza….il fatidico strillo " Oh, Cielo mio marito..!"..e sì capisce…facciamo il vaudewille ..la farsetta pecoreccia alla francese..…che schifo…!Poi ci meravigliamo che gli uomini ci trattano come oggetti di piacere…

Renata  :  uè…. amica…al tempo…e che cacchio…io una battuta ho fatto…e poi…lo volete sapere proprio..?…Per me…un cornino…un piccolo tradimento  ogni tanto…e questo lo dice pure lo psichiatra di Annabella…..fa bene al rapporto…

Elvira      : ..io a Vincenzo mio non lo tradirei mai….e sì…le mani di un altro uomo sul mio corpo…!

Natalina  : ancora con questi ragionamenti piccolo borghese da medioevo..?!..Ma lo volete capire che il corpo è nostro e non lo dobbiamo concedere in proprietà  a nessuno..!? Nessuno….nemmeno il marito è padrone delle nostre carni e delle nostre sensazioni..! 

Elvira     : sarà….ma intanto ..io se sto qua mi faccio bella, lo faccio per piacere di più al mio uomo…perché voi non volete piacere a qualche d'uno..?

Natalina      : certo…..a me stessa…!….per soddisfare il mio io egocentrico…la mia libido inconscia…..in una parola il mio chacra…

Renata   : basta….io me ne vado....mi sono stancata di aspettare e di sentire cazzate…ce lo dite voi al Professore che ci sentiamo al telefono per un nuovo appuntamento….o magari vado da un altro chirurgo….

SI APRE LA PORTA DELLO STUDIO PRIVATO ED ESCE IL DOTTOR PROFESSOR ALBERTO CONCONI,UN AFFASCINANTE, ATLETICO QUARANTENNE,ABBRONZATO E MOLTO ELEGANTE….EGLI HA ASCOLTATO LE ULTIME PAROLE DI RENATA…

Conconi   : (che ha ascoltato le ultime parole di Renata)…e mi vorreste così privare del piacere di godere della vostra affascinante compagnia…siete crudele…bellissima signora….Sappiate che non mi perdonerei  mai di aver perduto una gentildonna ed un'amica del vostro rango….tanto più che adesso….sono liberissimo…e tutto per voi…

Renata   :    (che ha repentinamente cambiato il tono e l’atteggiamento dopo le galanterie del Professore)..Professore….io adesso al minimo vi dovrei mettere il broncio...Trentacinque minuti di ritardo…!!..Non lo sapete forse che un vero un cavaliere non fa mai attendere una Signora..?

Conconi   : è vero…ma voi lo sapete che io per mestiere sono uno schiavo di voi gentili signore...un povero artigiano  al servizio dei vostri desideri e della vostra bellezza…e poi  è altrettanto vero che un po’ di attesa da modo di pensare….di riflettere ancora un poco sul passo da compiere confrontandosi anche con le altrui esperienze…

Renata    : ….e come lo sapete vendere bene…..

Conconi   :…. e dulcis in fundo..l’attesa  come dire, acuisce il desiderio…accende la fantasia…o no..? signora mia bella… io mi permetto di scherzare un poco perché so che oltre alla innata classe, allo stile impeccabile.. avete pure tanto spirito…di solito siete così arguta….

Renata     : basta basta…e questo sapete fare voi uomini….una bella strizzatina d’occhi… due o tre  salamelecchi ..un po’ di complimenti sfusi ed a pacchetti e ci rigirate come volete voi…

Conconi  : che dite mai…..rigirarvi..?…Piuttosto è nostro compito di maschi quello di blandire la vostra vanità….la vostra femminilità…il vostro naturale buon gusto…anzi ..vi dirò..( Abbassando il tono della voce e guardando negli occhi la donna)..vi dirò,…cara Renata… che anche io aspettavo con ansia questo momento…perché ero desideroso di vedervi…e non solo professionalmente, mi creda…

Renata    : (complice ma facendo il musetto da bambina imbronciata)..già…ma intanto vi dedicavate anima e corpo alla Contessina Schiatta…..

Conconi    : (guardando con rimprovero Caterina)…si….la…la Contessina…e già…(alla donna, mellifluo)..ma posso dire che la paziente precedente ha avuto un pochino di attenzione in più..(ambiguo) solo perché, come dire ..era necessario…insomma….(vago, ma sottintendendo) la conformazione e l’anamnesi della paziente lo richiedevano a forza….ma con voi…per carità…due minuti ed è tutto fatto…e dove la trovo più una pelle così elastica…..un esoderma così bello luminoso..(cerimonioso)…Prego cara signora  De Sio ..si accomodi pure…dopo di lei…..da questa parte….Caterina…per piacere,.seguici….

I TRE ESCONO

Natalina    :  incredibile….con un sorriso ed una parolina dolce quel diavolo l’ha rincoglionita del tutto….

Elvira        : …..però…è proprio un bell’uomo questo dottore….

Natalina     : si…non c’è male..ma vi siete accorta che si è rifatto il naso…e se ho visto bene…pure il lifting…

Elvira       : ….il lifting..?….ma perché se lo fanno pure gli uomini…?

Natalina   :  si capisce ..e poi si fanno pure la liposuzione ai glutei ed ai  fianchi…le guance…l’interno cosce  e chi sa quante cose ancora…..tra l’altro siccome gli uomini generalmente non tengono la cellulite,..pare che a loro l’intervento sia pure definitivo….

Elvira      : speriamo che lo sia pure a me….io sono qua per questo…come caspita se chiamma ..’a liponazione…..’a limonazione…

Natalina    :  la liposuzione  !..Come intervento è una sciocchezza …con degli aghi ti tirano via il grasso in eccesso dalle cosce, dalla pancia, dal sedere ed in pochi minuti  torni col fisico di una ragazzina di diciotto anni….

Elvira     :  fosse ‘a Madonna….( quasi tra se)…solo così, tornando al corpo di quando ero ragazza ..potrei fare concorrenza a quella grandissima cornuta…..  a chella zoccola…..

Natalina   : e scusate mo’ chi sarebbe ‘sta zoccola….?..No..No perdonate…mi sono lasciata prendere dalla curiosità….sono fatti vostri…non mi dite niente….

Elvira    :…e perché..?….tanto lo sa tutta Napoli,….che cavolo mi devo nascondere più..?…Vincenzino…Vincenzino mio..(le sfugge un singhiozzo)….

Natalina   : (perplessa)ma Vincenzino chi….?...non mi dite vostro marito..?..quello perfettissimo…quello tanto innamorato e tanto mandrillo..?

Elvira    : …si….o almeno era così una volta….poi due anni fa ..ha conosciuto a Barbie…Seh,.diciamo Barbie…!Chella veramente si chiama Concettina Piscopo….ma si fa chiamare Barbie perché dice che è più chic...insomma…Vincenzo ha conosciuto a questa studentessa dell’Umberto…Quella di giorno dice che studia…poi la sera va a ballare sopra ai cubi…all’ “Hard Rock”..seh,diciamo..a ballare….insomma è ‘na meza zucculella…’na schifosa ca nun se fa ‘e fatte suoie…e Vincenzo mio c’ha perzo  ‘a capa….

Natalina    : ma lei scusi.. come se n’è accorta…?..…come ha scoperto la “ tresca”..?

Elvira    : e che ce vo’ a Zingara p’anduvinà..?Quello prima mi stava sempre vicino…sempre addosso…appena tornava ..poh..! le mano sotto alla gonna..! Poi all’improvviso (piange)…ha cominciato a trascurarmi,…mi cercava ‘na volta ogni morte di Papa…s’addormentava subito subito….poi,…bell’e buono,…ha incominciato ad uscire la sera …..mi diceva: che so’ “Tengo un cliente in panne…C’è un affare di macchine usate”….all’inizio io scema lo credevo…poi quando ci ho trovato in tasca dei bigliettini d’amore..ho mangiato la foglia….mentre facevamo l’amore…l’ho fatto parlare…e lui..ha confessato….!!!!!

Natalina     : …ha confessato..tutto..??!..Overo..?.. e che scusa si è inventato il lurido…?

Elvira    : Mah..le solite storie di tutti gli uomini...la ragazza che gli porta ad aggiustare il motorino…qualche complimento…lei a lui…

Natalina    :  lei a lui… ..overo..?

Elvira    :  ….lei a lui....ve l’ho detto che è una zoccolella…e poi Vincenzo mio è così bello...insomma.. dice…: “Andiamoci a fare il giro di prova”…e poi… “e mo mi dovete bucare la marmitta..”- pure ’a marmitta d’’a mamma s’aveva fa bucà -…infine…”adesso arriviamo sopra Posillipo per provare il motore in salita”…Gira a ca….vota a lla se l’ha strummuliato buono e meglio..ed io dopo poco ho capito che Vincenzo mio si è innamorato perso di quella puttanella…e a me (piange di più) mi aveva pure schifato…Un bel giorno ha cominciato a dire..” Elvì,bella mia,ti sei fatta proprio una vacca svizzera..!”..Una vacca svizzera, a me …a me che a lui  tutte le mie rotondità ci piacevano tanto….Poi..…una sera disse ”Si ..mangia…mangiati la parmigiana, che dopo diventi una balena…”..La parmigiana di melanzane, capite…? La parmigiana che ci andavamo pazzi tutti e due – e facevamo  col pane - ‘nu muzillo a te….’nu murzilo a me -..seduti nudi e spogliati sopra al letto…Insomma.. ha cominciato con le allusioni e le mortificazioni.. Poi un altro giorno ha detto…: “a me alla televisione adesso mi piacciono le femmine agili e  sottili”…e dopo un poco… “ ‘Elvì,lo sai ca ‘e chiattone puzzano ”- a me…a me che senza offesa, mi lavo con l’acqua di rose…

Natalina    : va bene ma queste sono parole…concetti…supposizioni, questo è un presunto adulterio...ci vogliono le prove…

Elvira    :  le prove..? e quante ne volete..? prima, ho trovato dentro a una marmitta un paio di mutandine di femmina,con rispetto parlando..tutte insozzate…poi, la tuta sua di lui...la tuta da meccanico…profumata..!..capite signurì, si metteve il profumo in officina…! E poi il nero…..

Natalina    :  ….quale nero….?

Elvira    :  il nero sotto alle ogne….quello che resta dopo aver maniato l’olio fetente del motore...beh,con me il nero se lo toglieva solo il sabato a sera….per la zoccola si era comprato la scatoletta di simil pelle e si faceva il manicure tutte le sere…chillu puorco..!..alla fine..dopo l’ultima appiccicata di gelosia..me l’ha detto chiaro chiaro in faccia…”Elvì,non sei più il mio ideale di femmina..sì troppa chiatta…!…La vedete questa pancia, signurì...un poco sono i tre sgravi...Erricuccio, Martina e Raffaele…..ma un altro poco è il veleno che mi prendo tutti i giorni con Vincenzo mio….

Natalina   :  e così siete venuta dal chirurgo plastico…per farvi rimodellare il corpo….

Elvira     :  si…può essere che se divento di nuovo bella, magra e soda….lui mi ama un’altra volta me…lascia a chella zoccola e torna da me e dai bambini….

Natalina   : non per deludervi…ma io credo che non bastino un paio di belle tette per recuperare un fedifrago…se un rapporto si è incrinato..ci vuole ben altro…

Elvira     : ( amarissima)…ma io sulo chesto  tengo….che ato ce pozzo da….?

NATALINA  SI STRINGE NELLE SPALLE E SI IMMERGE NELLA LETTURA MENTRE ELVIRA SI ASCIUGA UN’ULTIMA LACRIMA.

DRINNN…DRINNNN…VISTO CHE NESSUNO VA AD APRIRE,ELVIRA SI FA CORAGGIO EDASCIUGANDOSI ANCORA GLI OCCHI VA LEI..RIENTRA DOPO QUALCHE SECONDO SEGUITA DA UNA GIOVANE BRUNA E FLORIDA IN DIVISA DA CARABINIERE…

Elvira  : Accomodatevi….vi aprito io…perché il professore sta operando….però  mo lo vedete di venire…

Fiorella  : ( con spiccato accento veneto)….grassie…ben gentile…

Natalina :  Caspita..! Uelà,pure l’Esercito Italiano in questo luogo di vanità…Signurì,vi prego…ditemi che siete venuta a fare una perquisizione..non mi levate le ultime illusioni sui Carabinieri…

Fiorella  : comandi…?...non la ho compresa…

Elvira  :  non la badate..la signora qua parla difficile..è femministica…ma è ‘na brava cristiana…assettatevi…il Dottore mo’ viene..

Fiorella  : …ancora grassie…( si siede ed inizia a sfogliare una rivista)…

Elvira  :.  (dopo aver guardato a lungo con curiosità la nuova venuta)..e allora..? non mi dite che avete bisogno di un ritocco estetico…?..vuie..parite cioè……vuie site accussì bellella !

Fiorella  : grassie…ben gentile….

Elvira  :  e dunque…il naso..?...le recchie..?...il cu…oh,…scusate…il sedere..?

Fiorella :  (tace con gli occhi nel giornale)…..

Elvira  :..e nun ve mettite scuorno..parlate…stamm’ tra femmine….allora ?

Fiorella  : ( imbarazzata continua a tacere)…..

Natalina  :...ma, donna cosa…ma la volete finire o no..? la lasciate in pace..? lo vedete che la signorina …

Fiorella  :  Appuntato…Annunziata Fiorella…appuntato dei CC…in servissio permanente effettivo…

Natalina : lo capite che l’appuntato non si vuole aprire…e fa bene..ma ch’è sta cosa che le donne… per pura categoria filosofica …appena stanno tra loro devono sfilare la corona e raccontare tutti i cazzi loro…

Elvira : io a parte la mala parola non ho capito niente..so solo che tante volta una sfogata tra noi fa sentire meglio…o no?...io (a Fiorella) per esempio  prima non ho detto tutto dei ca…cavoli miei..?Dite..nessuno ci sente….

Natalina  : e dalle….guè ma voi veramente siete pettegola…!! Appuntato vi cerco scusa io per lei..sapete ma queste napoletane… ( Fiorella ha gli occhi bassi)

Elvira    :  ma pecchè, Principè… voi siete di Nuova York..?...Ma siente a chest’ata…No chella ‘a colpa è a mia che do conferenza a cane e puorce…

Natalina  : (alzandosi nervosa pronta alla lite) e che fossero sti cani e sti puorce…? Ma guarda a ‘sta logorroica…

Elvira     : ( scorciandosi le maniche)..logozotica a chi..?

Fiorella  : (interviene tra le due)…basta..prego….non c’è necessità che litigate...per me è un siocchessa...

Elvira e Natalina insieme  : (voltandosi verso di lei )...e cioè…???!!!

Fiorella :  ( vergognosa)…il petto…

Elvira e Natalina insieme  : il petto…?????

Fiorella   :  ( si guarda intorno) ….ci scolta qualcheduno..?..c’è qualcheduno che può vedere..?

Elvira  : p’ammore ‘e Dio..stiamo solo noi….

Natalina  : il Professore opera e l’assistente sta con lui..dite…

Fiorella  : ( lentamente si apre la giacca della divisa..all’ultimo bottone aperto traborda un petto da maggiorata, esagerato,misura ottava)…ecco….

Elvira  : ….a faccia d’’o….

Natalina : ….perdinci….

Elvira  :  . signurì..ma niente niente voi vi volete….ammancarvi le mummare…?

Fiorella : …comandi..?

Natalina : (correggendo) ….ridurvi il seno….??

Fiorella  :  ( ricomponendosi)…e già…

Elvira : ma è nu sacrilegio…sa quanta latte…..benerica…!!!

Fiorella : il fatto è che ..come dir…ossia..ecco…: codesto mi è di fastidio nel servissio….sapete..quando imbraccio il FAL…

Elvira     : ma no…chell’all’uommene quando abbracciate il fal… ce piace..

Natalina : ma che dite..?....lasciatela parlare..

Fiorella : insomma ….mi da noia nelle operazioni militari..io tra qualche giorno, sapete  ho da partire con il mio Battaglion per il Kossovo..e così messa…come dir…non posso sparare…

Elvira   : .e voi non sparate…

Natalina :….e vedi se tace…quella lo deve fare..sono azioni di guerra..io però per principio  sono contro la guerra…

Fiorella : ….veramente sono missioni di pace …noi Italiani in Kossovo dobbiamo metter pace tra il belligeranti…comunque questo petto così..mi impedisce…e allora me lo vorrei portare una taglia più normal..sapete …è per il fucile…

Natalina : come le Amazzoni..si tagliavano un seno per tendere meglio l’arco….

Elvira : Santa Maria delle Crastolelle…se tagliavano un seno..overo ???!!!

Fiorella  : già….e poi non xè tutto…

Elvira : ovvì..non è tutto..me pareva strano ca pe’ doie fucilate…una se taglia…

Natalina : …e zitta…!!!....fatemi sentire…

Fiorella : la verità vera è che io me vergogno come una ladra…e si..perchè io sto in mezzo a trecento carabinieri…tutti maschi…..

Elvira : …e tutti infoiati….ca se pigliano ’o passaggio..!!!

Fiorella  : si…..no..cioè si..ma non xè quelo l’importante…il fatto xe che nel servissio  oramai semo tutti uguali,omini e donne…e allora io,messa cossì sono impedita..Sapete…: il passo del leopardo,il mimetismo….la lotta giapponese…Insomma, io volaria al prossimo concorso per titoli ..ecco volaria diventar Maresciallo…ma ora nel percorso di guerra sono sempre la più meschina…son l’ultima nella corsa…nell’agguato…

Elvira  :. puverella…ave ragione…e comme fa nell’agguato…ne ma ch’è …?

Natalina : ...zitta  ..fatela dire….

Fiorella  :…e allora…ghò pensà…che facendo al riduzione de’…de ste robe qua divento normale,agila..piatta come un uomo..e dopo me fanno Maresciallo…e forse anca Maresciallo Maggior…

Elvira  : …cos’è pazze…

Natalina   : già…però…vedete ..Appuntato….queste sono cose da meditare bene..voi qua siete venuta a farvi la plastica sull’onda dell’impulso…della esagitazione..invece noi donne,in quanto tali.. esseri razionali,dobbiamo prima meditare tutti gli aspetti della faccenda..i positivi i negativi, fare un bilancio....Leibnitz per esempio…

Elvira  : se va buò..e poi…se dopo vi pentite se vostro marito voleva il pettone…?

Fiorella : io mon me marito..devo far carriera militare …

Natalina : e comunque adesso il Professore  non vi guarda nemmeno..deve fare la visita alla Signora e dopo a me…venite domani..ci ragionate tutta la notte e poi…decidete…

Elvira  : esatto..e poi decidete….andate..andate  bella fè..comme ve chiammate..

Fiorella: Appuntato…Annunziata Fiorella….Allora torno doman….

 

Elvira  : se capisce ..e vedi che dopo ci ringrazi pure…

Natalina  : e pensaci..medita..noi donne siamo pensanti…culle di raziocinio…

Fiorella  : Comandi…. Torno doman..e grassie..di cuore grassie….ESCE

Elvira : am che s’adda vedè..io però l’ultima cosa non l’ho capita..

Natalina  :  leggegte..leggetevi Novella 2000....

 

RIENTRANO NEL FRATTEMPO RENATA DE SIO CHE UN PO’ PROVATA DALL’INTERVENTO SI SPROFONDA IN UNA POLTRONA  CATERINA SI METTE AD AGGIORNARE LE SCHEDE DI CLIENTI.POI IL PROFESSOR CONCONI.

Elvira   :  ( ripigliandosi,ammaliata e curiosa dell’intervento subito da Renata)…quanto parite bella Signò..…! Ma che ve site fatto..?

Renata    :  niente…un poco di acido ribonucleico sotto pelle….

Caterina :  Sccccc..! lasciatela stare la signora….ora deve parlare poco e riposare…....

Conconi  : già ..questo è il momento dell’assestamento dopo l’infiltrazione..la 

                  pelle si sta compianando e distendendo….ogni tanto fatevi qualche lieve massaggino circolare sugli zigomi ed intorno agli occhi..tra dieci minuti quando vi sentirete in perfetta forma ve ne andate…sempre dopo che vi ho rivista…

Renata    : ( a mezza bocca)…va bene….

Conconi   :  … allora..?…. di chi è adesso il turno…?

Elvira      :      …..tocca a me…..

Conconi  : ma dite davvero..?…sicuro..?

Elvira   : ….dottò io sto qua aspettando a voi da due ore….

Conconi  : noooo..non ci credo………ma non è che avete sbagliato piano e cercate il fiscalista del piano di sotto…?

Elvira     : (che non ha compreso  i  sottili complimenti dell’uomo)..no..a me nun me serve ‘o fiscalista,..cercavo a voi….il dottore plastico…

Conconi  :..( galante)..incredibile..!..una bellezza mediterranea come voi.. una signora così solare,formosa, direi giunonica….che va dal chirurgo plastico…??!

Elvira      : ( rasserenata e solleticata nelle vanità )..Dottò voi volete pazzià….vi piace di sfrocoliare la mazzarella di San Giuseppe …e io invece tengo un problema…un grave problema…

Conconi    : ma va !??....e allora andiamo di la… ..andiamo a  vederlo da vicino questo…" grave problema ”…Prego..dopo di voi…

Elvira      :  …..grazie…..

I DUE ESCONO CERIMONIOSI

Natalina   : voglio proprio vedere quando tocca a me che smancerie si inventa…..

Caterina  :  allora..signorina Aspesi….dobbiamo riempire la sua  scheda    personale per l'archivio dello Studio…Dunque….nome..?

Natalina     : ..Natalina….

Caterina   :  bel nome…sa di antico….età..?

Natalina     : …..circa quaranta…

Caterina   : circa…?

Natalina    : ….quarantuno fatti a Febbraio….

Caterina   : malattie passate…? Ha avuto malattie infettive…?

Natalina      : quelle di tutti….morbillo…scarlattina ..ma ero piccola…

Caterina  :  soffre di qualche insufficienza renale..?….tachicardia..?…Ha allergia ai medicinali..?….Asma..?…Intolleranza alla narcosi…?

Natalina  .   : ….no....non credo…comunque nel dubbio  ho portato la cartella clinica del Cardarelli dove  il mese passato mi sono fatto le adenoidi con il  Professor  Ivo Formisano…

Caterina  :   brava….date qua che mi faccio le fotocopie  (prende ed esegue, poi leggiucchiando)..ma qui..nell'anamnesi..ci sta scritto.:.ricovero ad ottobre scorso per…per….. tentato suicidio…!!!..Ma che..? si è tagliata le vene..!!!??

Renata    :  (spalancando gli occhi)…Si è tagliata le vene..!!!??   Ma come mai…?…Uh, Povera creatura…Scommetto che è stato per  una delusione d'amore….

Natalina      : (tristemente)..ecco si…diciamo una forte delusione d'amore….

Renata       : …e lui..il "mostro" chi era ?che v'ha fatto..Tradimento…Percosse ?

Natalina       :  …no….

Caterina     :    ho capito ..si era innamorato di una più giovane…..

Natalina      :….no….

Renata      :  …. e allora ? Che vi faceva per spingervi a tagliarvi le vene,…?

Natalina     :  lui…? che cosa mi faceva,..? ..Diciamo che cosa non mi faceva…( riprendendo per qualche attimo il controllo) ..Scusate...ma a voi cosa diavolo ve ne frega..?…Ci conosciamo da mezz'ora e volete sapere tutti fatti miei…

Caterina    :   ma no..si parlava così..anche per una parola di conforto ..tra noi  donne..a volte pure serve…

Renata    : si capisce…l’esperienza ci sta….magari così..senza malizia…vi possiamo dare qualche buon consiglio...

Natalina   :….davvero…?…davvero mi volete dare un consiglio..? e va bene….visto che ci dobbiamo sfogare…...Allora,volete sapere che  cosa mi faceva il mio uomo…?..Già..però prima vi voglio dire com'era…  Dunque lui era alto….biondo….

Caterina   :  …. alto e biondo..? veramente..?

Natalina    : … no…era basso, calvo e molto ricco…

Renata    : …piccerè….ma tu ci stessi prendendo in giro..?..alto….basso..

Natalina   :   no…non vi prendo in giro….lui era veramente così..: bello..brutto, alto, biondo, magro, grasso, pelato, ricco, povero, stupido,geniale …insomma era un po' di tutto insieme perché…. nella realtà non era niente…o meglio…non c'era…non esisteva…me lo creavo io di notte…nei sogni come volevo io..così come in quel momento come mi andava…Insomma…vi farà ridere ma io l'uomo mio me lo dovevo inventare….perchè  io…a quarant'anni suonati...l'uomo non lo tenevo…(malinconica e serissima)….non l'ho tenuto mai…!!!

Caterina   : ..mai…??!!

Renata    : . mai..?… ma com'è possibile..? eppure voi non siete mica tanto…

Natalina   : ..brutta…?..e lo potete dire...non sono proprio un mostro...una befana…ma allora io che cosa sono..?..Guardatemi bene…Sono insignificante...scialba..Tengo quaranta anni..sono secca come un chiodo……senza forme…senza tette…senza culo….insomma senza tutte quelle belle cosine che piacciono tanto ai signori maschietti…e poi..ecco guardatemi bene in faccia..: un bel naso…diciamo borbonico..gli occhi piccoli…gli occhiali…insomma io sono quello che quando ero signorinella i ragazzi chiamavano un " rospo" e nelle feste mettevano da parte……e poi..per giunta di ruotolo..grazie anche ad un'educazione sbagliata… diciamo ero....e ancora  sono ..pure di sani principi cristiani per cui….…seria, moralissima...impossibilitata per educazione e  regole  a darmi via..a farfalleggiare..a fare  la zoccala…e infine per sfortuna  ero….e sono… intelligente…intelligentissima e pure assai colta  : tengo due lauree :  Lettere e Filosofia  e Pedagogia ….insomma io sono il cocktail peggiore in una donna : sufficientemente brutta, racchia ed intelligente..!..E..volete ridere….tre anni fa..solo tre anni fa..in un campeggio Waltur a Miconos …se non mi fossi fatta io a lui ..e di prepotenza…un greco ubriaco fradicio..sarei pure ancora vergine…!  (sarcastica e crudele con se stessa ride amaro e poi d’improvviso singhiozza)…Ah..Ah..Ah….ancora vergine…..!!

Caterina :    (commossa)..signurì e basta…..lasciate stare …abbiamo capito..

Natalina  :  …e no..mo dovete sentire..mo' avita sentì..mo' che avimmo levato  'o cummuoglio permettete… m'aggia sfugà pur’io…!!Dunque…dove eravamo..?..ah,ecco..per me…per la professoressa Natalina Aspesi niente corteggiatori...niente piccoli o grandi flirts..niente amorini…niente baci appassionati…niente lettere d'amore…niente fiori…niente….neanche cioccolatini…dico niente…niente di niente…e questo per un anno...due...cinque…dieci…venti…..una vita intera…!e volete ancora  ridere..ricordo ancora il viso di un'uomo che sopra a un pulmann affollato mi toccò dietro…me lo sarei mangiato a morsi e a baci..lui toccava a io pensavo tra me : "grazie...grazie..amico..tu non sai quanto bene mi stai dando"..Mah…glissom…e pensare che mi posso considerare una donna arrivata…dirigo uno staff all'Università.….guadagno bene...però...però quando è il momento delle vacanze vorrei morire..si, quello è il momento più brutto…chi ce l'ha, parte con la famiglia..se no col proprio uomo, col ragazzo, con l’amante..con il mantenuto, il compagno..ed io..invece..niente…sola..,sola …sempre sola con quella cacchio di valigia di pelle marrò...il beauty case pure vuoto…perché manco ho imparato a truccarmi…E invece quanto vorrei prepararla  io la valigia ad un mio  lui ……magari disordinato, arruffone.. uno che lascia i calzini sporchi sul bidè…l'accappatoio bagnato sul letto ed i peli di barba dappertutto….

Renata     :   scusi ma lei non era femminista…?

Caterina   : … lei parlava così male degli uomini……

Natalina    : già..ne parlavo…e ne parlo male ..per reazione …perché con tutte le mie lauree  di maschi non ne capisco un cavolo e… per tutta reazione da loro…sono ignorata..Insomma  io mi comporto come un'ariano  fa  con un'altra razza inferiore…..quasi sconosciuta…aliena…però più che ostile, distante…peggio,……che  ignora e disprezza perché non riesce ad interessarla….

Renata     : dai suoi ragionamenti mi stupisce vederla qui..nel nido…nella fabbrica di ogni vanità…

Natalina   : e già…perché adesso ho detto basta..!  Basta,sono stanca..!..Voglio cambiare..voglio migliorare..per quanto è possibile voglio essere bella anch'io…Si…mi voglio fare il seno,il sedere, gli occhi..il naso..!..tutta..tutta mi devo rifare..fino a che non mi sentirò guardata..ammirata..apprezzata…almeno da me stessa..!

Caterina   : beh, se è per questo è venuta nel posto giusto…il Professore è capace di miracoli..uh, scusate..di interventi prodigiosi…è stato allievo del grande Pitanguy’ in Brasile…quello vi rifà bellissima sopra e sotto che neanche vostra madre vi conosce più……

RIENTRA IL PROFESSORE INSIEME AD ELVIRA.

Conconi    :   allora ..signora Spasiano…è tutto chiaro..?….Martedì ci vediamo in clinica da me....lei si ricovera alle otto del mattino ..digiuna...mi raccomando…facciamo le analisi del caso…e poi…un'oretta di sala...tre giorni di degenza e via a casa sua....e vi giuro che non vi riconoscerete...per quanto riguarda il dopo….

Elvira    : stia tranquillo...so tutto Professore……ho capito bene tutte le vostre raccomandazioni…vedrete,…sarò una brava paziente….anzi non vedo l'ora che venga martedì…

Conconi   :  ..ricordatevi che dopo  l'intervento per quattro cinque giorni dovrete osservare riposo assoluto….tenere le garze di tenuta…e poi massaggiare…massaggiare spesso con ala crema le parti interessate per ripristinare bene la circolazione sanguigna….è chiaro…

Elvira       :  …..e come no…massaggiare…massaggiare con crema  Pelle d'oro che mi avete dato voi…..sei tubetti……trentacinquemila lire il tubetto….

Conconi  :  eh..eh..eh (ride acido)…già,che simpatica..Bene,allora a martedì bella signora…..Ah,….a proposito..(sottovoce) venite già ben depilata….capirete..è per igiene…è molto più settico e non perdiamo tempo….(le da la mano con calore) Beh.. allora di nuovo…. Oure voire,ma cher…(a Caterina che gli porge una scheda medica)..Chi c'è adesso..?…Ah..ecco..ora tocca alla signora…..no pardon…alla signorina Natalina Aspesi…lietissino,Conconi..Prego signorina,si accomodi pure…da questa parte…..dopo di lei…

Natalina     : ..grazie……( a Renata sottovoce ) ..a me non ha tenuto che dire… 

ESCONO

Caterina   :….beh ,allora, signora Spasiano…. a martedì…alla clinica "Il Sorriso" sopra ai Camaldoli….Ah,dimenticavo..all'atto del ricovero dovete depositare il 90% dell'importo convenuto che nel vostro caso sono ….sono… ecco qua...sono otto milioni tondi…e dovete firmare..ecco qua….questa assunzione di responsabilità…una formalità si capisce…

Elvira       : ( firmando)…va bene..martedì vi porto l'assegno…

Caterrina  : ah,..e poi c'è l'onorario del Professore per la visita di oggi….sono solo 180.000 lire…

Elvira       : ( tre se)..pure….e va bene..(paga)..beh.allora io vado..auguri anche a voi cara signora….

Renata    : auguri a voi ..( malignetta)…a me sono sciocchezze…piuttosto,come fate con vostro marito..?Come giustificate tanti giorni fuori casa..?

Elvira     :    ho pensato a tutto..gli dico che vado dieci giorni da mia madre a Torre del Greco..in verità ci vado solo dopo l'operazione…per la degenza…..quello mio marito a mammà la odia e non verrà di sicuro…qualche telefonata me la fa sul cellulare…insomma non si accorgerà di niente…

Caterina  : ..vedrà solo l'effetto finale….allora Arrivederci a presto ed ancora auguri….

ESCE ELVIRA.RENATA SI MASSAGGIA PIAN PIANO IL VISO.

Renata       : mi tira la pelle degli zigomi…..

Caterina   : è naturale…l'acido glicolico inoculato fa questo effetto…un poco di prurito ma tra due minuti le passa…

Renata  :..(guardandosi in uno specchietto)..si…gli zigomi sono proprio "alla slava",..però....ecco…qui..intorno agli occhi ci stanno ancora un bel po' di rughette….

Caterina  : e per forza….bisogna andare cauti con le infiltrazioni..mica si può fare tutto in  una volta…e poi..pure per voi…tornate a casa con la faccia di una ventenne all'improvviso…e chi vi crede..invece un poco alla volta..alle amiche parlate di creme...di massaggi…

Renata     : già..avrò la faccia di una ventenne….allo specchio forse lo farò fesso….ma  Fabiano…che dirà….se ne accorgerà..?

Caterina    : vostro marito si chiama Fabiano…..?

Renata   :…( spregiudicata)..ma quale marito…Fabiano è un fotomodello di venticinque anni che mi fa un po' di corte…così..tanto per ridere…

Caterina   : ( pratica)…capisco….tanto per ridere….

Renata  : adesso siamo stati invitati tutti e due ad una crociera alle Baleari con la barca di un amico…e così…sempre per ridere….

Caterina  : ….si capisce….

Renata    :  vorrei fare una bella figura…sa con tutte quelle gallinelle in perizoma che gli girano intorno…non vorrei troppo sfigurare…

Caterina  : ma   chi, sfigurare voi…?.. fatevelo dire da chi per lavoro ne capisce di bellezza….voi siete uno schianto di donna .. ancora….

Renata    :  e quell'ancora.. che mi frega.. ad ottobre prossimo sono 55..!

Caterina  : …nooooo…..io avrei detto 42..massimo 43….

Renata  :    e invece sono cinquantacinque…!..e allora mi tengo un po' su..che devo fare…. ?per me stessa si capisce….D'altra parte…mi sento così sola…mio marito oramai pensa solo alla sua fabbrica..ai mutui..alla Confindustria di l'è vivo..i miei figli stanno lontani……ed io sola..sempre più sola..

Caterina  : davvero..?..eppure non si direbbe….?Voi sembrate una donna così forte, serena…realizzata….

Renata     : e che vuoi sapè figlia mia…?…a volte le apparenze ingannano…..

Caterina   :    …..e dite..dite..sfogatevi pure….

Renata    : ( ingoiando un singhiozzo)..che ti devo dire…un matrimonio a venti anni….due figli..un fallimento totale..forse perchè hanno avuto troppo..troppo benessere e magari poca,poca presenza materna….io tenevo le mie canaste..i tornei di Burracco..le mie Dame di San Vincenzo…di persona li curavo poco…certo per loro c'erano i migliori istitutori....i collegi di lusso….che è stato non lo so..dalla sera alla mattina non li ho capiti più..non ci siamo trovati più….Ornella la grande…si è laureata in lingue….poi tre anni fa è partita per un master a  Londra..non è tornata più....pare che viva in una comune di scombinati… dicono che si è tutta tatuata..e si è infilata spille dappertutto….Paolo,..il più piccolo era…un tipo..serio, taciturno, introverso..non lo so come..a quattordici anni..ha cominciato a rubare in casa..piccole cose che dava agli amici….poi cifrette in danaro..poi dopo..ha incominciato a falsificare in Banca la firma del padre…insomma abbiamo dovuto farlo interdire…adesso sta a Lugano..in un...pensionato..dove lo tengono bene,,calmo, sotto sedativi…con mio marito..a causa del problema dei figli ci siamo finiti di allontanare…uno qua..uno la….due estranei….

Caterina  :  ma guarda ..eppure,torno a dire…a prima vista voi sembravate una donna così felice…ricca ..bella….

Renata     :  felice….?!..si forse lo ero .. anni fa …bella…corteggiatissima…un marito ricco ed allora pure innamorato..una casa da sogno a Marechiaro…vivevo in un Paradiso..poi piano piano..giorno dopo giorno questo Paradiso  ha incominciato a sfaldarsi,…...a svaporare…mio marito si è allontanato..i figli mi hanno abbandonato…quando ho visto che anche la mia bellezza si stava defilando..quando ho visto che la pelle un poco alla volta quasi impercettibilmente ma in modo costante si rattrappiva…si incartapecoriva …ho detto basta..Basta..!Insomma…Ho cercato di recuperare l'unica cosa che si poteva recuperare e che da giovane mi aveva aperto tutte le porte…Ma io che le sto dicendo..?..sto confessando tutti i fatti miei ad un'estranea…..

Caterina    : signora ..non si preoccupi a parte la ben nota discrezione professionale dello Studio, questo posto è un poco come il lettino dello psicanalista…ognuno viene qua cercando di risolvere i suoi problemi e molte volte, devo dire, ci riesce….

Renata       : ci riesce..è vero..?  Fosse il Cielo….voi siete giovane..e non potete capire quando una che già si sente sola e infelice vede la mattina….ogni mattina….attorno agli occhi le rughe che aumentano..il seno ogni giorno più moscio e vuoto…la pelle ..ecco..questa...la pelle sotto le braccia che diventa una pellecchia appesa….a me ..a me..capite…..alla bellissima Renata Renda in De Sio..Miss Sud '75…quella che quando camminava per Via Crispi faceva girare la testa a mezza Napoli…..insomma mi sembrava di impazzire….Per fortuna alla fine ho scoperto il Professor Conconi…e prima la pancia e le tette….poi il lifting totale..adesso le infiltrazioni sotto pelle…il Professore mi ha rifatta tutta…Ora mi guardano di nuovo…si..ho la sensazione che mi desiderano ancora…..si, pure Fabiano….ieri sera si è addormentato..in macchina…..io lo guardavo… lo guardavo…e poi di nascosto me lo sono accarezzato tutto…..era così giovane…così bello….così indifeso....no..adesso…non mi capite male..in realtà era Paolo mio  che volevo accarezzare ..Paolo…..mio figlio,..mio figlio…il figlio mio…..….(piange sommessamente)…

RIENTRA IL PROFESSORE CON LA SIGNORINA NATALINA.

Conconi   : ( che ha intuito le lacrime di Renata)..e mbè…che succede qui..?e no..e no..cara signora..voi adesso sotto infiltrazione non potete piangere..si gonfiano i canaletti lacrimali sotto gli occhi e mi rovinate tutto il lavoro fatto…(le fa un piccolo solletico sulla guancia)… su asciugatevi quei begli occhi azzurri….ecco così..e sorridete..sorridete..si..ma non troppo senza tirare la pelle...ricordatevi i punti dietro le orecchie..ecco..così va bene…Per il resto..(osserva da presso lo stato delle infiltrazioni)..si..il rossore è passato..è tutto procede perfettamente..potete tornare a casa…ed anche voi..signorina Aspesi ..ci vediamo giovedì per controllare le analisi e fare un elettrocardiogramma…poi ci organizziamo….va bene così…?

Natalina      : …si Professore…..grazie di tutto..…..a giovedì…

Renata       : (alzandosi) ..Professore…di nuovo …arrivederla..

Natalina   : ..Professore…

Conconi    : ….. Si..?

Natalina  :  grazie..grazie …per quello che farete….e soprattutto ..grazie per la speranza di felicità che mi avete messo nel cuore…ESCE DI BOTTO

Renata    : … che tipo..e pensare che pareva accussì spruceta…

Conconi  :  ..Beh, mia cara a presto..e andate..andate pure voi contenta….in questo  Studio come avete visto  si fanno Miracoli…..miracoli veri e propri..…dentro e fuori..!….Di nuovo incantevole creatura   (baciamano a Renata)…..

LA DE SIO E’ APPENA USCITA QUANDO DALLA PORTA ANCORA APERTA ENTRA UNA STRANA COPPIA DI DONNE : SONO LUCIA E SERENA SIMILIA. ESSE TRANNE CHE PER QUALCHE DETTAGLIO NELL’ABBIGLIAMENTO SONO PRATICAMENTE IDENTICHE : STESSO TAGLIO DI CAPELLI A CASCHETTO, STESSO FISICO,STESSO ATTEGGIAMENTO…L’UNICA COSA CHE LE DIFFERENZIA DAVVERO E’ CHE SONO MADRE ( Serena)  E FIGLIA (Lucia)….

Serena  :  è permesso ..? …..siamo ancora in tempo..?

Caterina  : ma signora..stavamo chiudendo..sono le otto passate…

Serena  : un attimino…solo un attimino…( atteggiando il viso e la boccuccia  in modo infantile)..vi prego ..vi prego ..vi prego…non ruberemo più di un attimino al nostro caro Dottore…

Caterina : ma il professore è stanco davvero..ha operato..visitato non credo che possa…

Lucia  :   Dottore..insieme a mammà vi prego anche io…se non era per un’emergenza.. non vi avremmo mai disturbato…

Conconi  : e va bene…Caterina…dobbiamo solo subire e sorridere..noi qui ..siamo gli schiavi di queste deliziose creature…e allora..? ch’è stato..che è successo..vi fanno male i punti …?..avete sanguinato..?

Serena  : nooo..per quello tutto bene… tre giorni dopo la rinoplastica non si vedeva nemmeno più il gonfiore…

Lucia    : per la verità ci avete fatti due nasini francesi che sono un sogno…tutti a guardarci,..tutti a farci i complimenti…a me all’Umberto mi vogliono fare Miss MAK PI 100…e mammà ieri ha pure mandato le  sue foto alla Televisione per il concorso di Lady Italia Over Anta da Bonolis a RAI UNO….Solo che……

Conconi  : solo che…?

Serena  : e guardate..Lucì..a mammà….mettiti in posa…Dottò, guardate bene..

LE DUE DONNE SI PONGONO DI PROFILO SPECULARMENTE CON IL PROFESSORE AL CENTRO.

Conconi  : e allora..?

Lucia  : ….come allora..? ..Veramente non vedete niente..?

Conconi : ma che devo vedere..? siete stupende tutte due..i nasi che vi ho ritoccato sono perfetti..ve li ho fatti tali e quali a Sharon Stone..come li volevate voi….o no..?

Serena  : brutto..brutto…….brutto e cattivo….!!….non vede niente il cattivone…Lucì… il Professore ci vuole prendere in giro..

Caterina : signora torno a ripetere che  i vostri  nasini non potevano venire meglio !….sono perfetti… …

Lucia   : …perfetti,si..ma…

Caterina  :   …ma..?

Lucia  : ma non identici… il mio guardate qua…tiene una gobbetta piccola piccola sulla punta..

Serena  : e il mio …misurato..è tre..dico tre millimetri più lungo di quello di mia figlia…

Conconi  : ma che vuol dire…la conformazione del viso..l’elasticità della pelle sono diverse..non potevo fare due fotocopie…

Serena :   questo non ce lo avete detto prima..noi volevamo essere assolutamente identiche..abbiamo speso settemila euro per esserlo……. non vedete che abbiamo lo stesso taglio di capelli…lo stesso vestito..e dopo la mia ultima  liposuzione pure lo stesso fisico…!

Lucia  :  e anche la faccia doveva essere uguale…..Insomma  a Capri …la sera in piazzetta…nessuno doveva capire quale era la madre e quale la figlia…era il nostro gioco ….è chiaro..?

Caterina :…ma …voi siete madre e figlia…!!…ci sono oltre venti anni di differenza tra voi…!!

Serena  : stia zitta lei…La chirurgia oggi fa miracoli..promette tutto..permette tutto e noi vogliamo tutto..io voglio essere bella e giovane come lei…!

Lucia  :…ed io voglio essere affascinante e sensuale come lei..è chiaro…?!! E poi oltre a questo..io voglio fare carriera nel mondo dello spettacolo.. prima di rifarmi il naso avevo portato le mie foto alla selezione per le veline di “ Strizza la Notizia ”e mi hanno scartato..sono stata tre giorni a piangere..mi è venuta pure la depressione… i brufoli…

Serena  : adesso però deve partecipare alla scelta delle “Pupatelle Spogliatelle”…come..la nuova trasmissione di Panariello…

Caterina  : Madonna quanto me piace Panariello…!Eccolo qua …( mostrando un giornaletto intrigante)…lui e le sue quatro  Pupatelle…a Miami Beach…..hi che ciorta…

Serena   :  è overo..?..e quando è dopo la mando pure al casting dell’  “Isola delle nudiste”..ah..e là deve vincere per forza datosi che sono amica..diciamo…molto amica del Segretario di Produzione..

Caterina  : interessante…..ma con tutti questi impegni come farà la ragazza con la scuola…?

Lucia   : ma chi se ne fotte della scuola..se riesco sai il milioni che mi faccio..altro che un diplomino di merda…!!

Serena  : avete visto mia figlia come ragiona bello..?!…che bel senso pratico…?!….. dunque..al finale..Dottò..volete o non volete ci dovete ritoccare..( minacciosa)..ricordatevi che a me mi aspetta Bonolis….!!

Caterina  : ma…signore…

Conconi  :schhhhhhh…. zitta Caterina..!!…taci…le signore Similia hanno ragione…perfettamente…se abbiamo promesso dobbiamo mantenere..(prende tra le sue le mani delle due donne con fare complice e paternalistico)…guarda la mia agenda per il fine mese…che tengo libero..?

Caterina : il ventotto giugno…tra le nove e mezzogiorno…

Conconi  : tras bien..perfetto..! Allora ….il ventotto giugno..alle otto e trenta precise….in Clinica da me..digiune con tutte le analisi come già sapete…e provvederemo a sanare questa mia lieve mancanza  …tutto quello che chiedete sarà fatto…voi strofinate ed il Genio della lampada provvede…contente…?

Lucia  :  magnifico…. perfetto…ci saremo senza meno…grazie…io lo sapevo che eravate un Angelo…a mammà lo avevo pure  detto…vedrai che il Professore nostro si metterà a disposizione…

Serena : grazie ..grazie Professore..Ah..e per il  vostro onorario..

Caterina  : il minimo…sei milioni……per adesso un acconto di lire…

Conconi  :  Caterina..ma che fai..? c’è tempo..c’è tempo..voi pensate solo ad essere belle..belle e felici….Andate…andate mie care…a presto…

Lucia    : ….a presto professore…siete un vero angelo…

Serena   : ci vediamo il ventotto…non mancheremo..un Signore..lo sapevo che era un Signore..Lucì…te l’immagini la faccia di quelle quattro pernacchie della piazzetta…le dobbiamo far morire…

LE DUE FASTIDIOSE ULTIME CLIENTI SONO FINALMENTE USCITE…IL PROFESSORE,APPENA LIBERATO SI SLACCIA LA CRAVATTA ED  APRE IL CAMICE SBUFFANDO…

Conconi  :    uffa…che scassa cacchio…se ne so’ ghiute.. Ah, ma io il ventotto niente le faccio…nu poco di anestesia…una grattatella alla cartilagine …doie gocce ‘e acido gli colico e me le pazzeo ..….

Caterina  :  cose ‘e pazze….madre e figlia che vogliono essere identiche..che stronze…!! Tu però fai paura…certe volte sei diabolico…

Conconi  : si fa quel che si può…Ah…e …finalmente  pure per oggi abbiamo finito,…non ne potevo più..da stamattina una processione di femmine racchie e di bruttone arrepecchiate…"Professore..e fatemi sparire le occhiaie..e alzatemi il seno..e tiratemi la pelle…..e questo è troppo basso e quello è troppo floscio…..Uffa..!

Caterina  : (sorride) e pero le bruttone hanno fatto la tua fortuna….guarda qua (mostra il cassetto colmo di biglietti da centomila)..Piuttosto a proposito....Professore…guarda un po' qua….(si apre il camice e tira fuori un seno turgidissimo chiaramente rifatto)..guarda bene..non ti pare che il capezzolo destro guarda un poco più in alto del sinistro..??!!

Conconi :      ( controllando distrattamente)..ma quando mai..?..ma che dici..?è una tua impressione…quello è venuto perfetto….le aureole sono pari…sei tu che alzi un poco la spalla ..per postura…questi due capezzoli bella mia non guardano…..parlano e fanno pure l'occhietto….!

Caterina  : sarà come dici..però se qualcuno se ne accorge ,tu melo aggiusti,hai capito professore…CITOFONO..Drinnnn Drinnnn…..Si..?..Ah, sei tu…aspetta cinque minuti..e scendo…( poi al Dottore)..E' quel rompiballe di Robertino,il mio ragazzo….

Conconi     :    ma se lo chiami rompiballe perché ci esci..?

Caterina    : beh, prima di tutto perché è figo..tiene una bella moto..ed è pure un poco depravato…però in fondo è un ragazzino…e tu lo sai che a me piacciono gli uomini fatti…!(ciò dicendo si abbraccia a lui avvinghiandolo con una a coscia)

Conconi   :  no,..Caterina..mo non è cosa..ci sta Robertino giù….

Caterina  : non essere banale…..così è ancora più eccitante…. sapendo che lui sta qua sotto….dai solo cinque minuti…..!!!!

Conconi   :   … ma io sono stanco…ho fatto pure due interventi oggi…

Caterina   : e adesso fai il terzo…una  bella liposuzione a me…!!!(lo bacia)

CITOFONO INSISTENTE DRIIINNNNN….

Caterina  :    uffa..che scassapalle…(Risponde)..si che vuoi..?..Qui c'è ancora un poco da fare..mica possiamo lasciare a mezzo..? Vero Professore..? Stai buono e aspetta…e se non puoi aspettare te ne vai….No..? E va bene…Aspetta pure…(posa il Citofono) allora ,..dove stavamo…?

Conconi :     e dalle..Caterì..non sto di genio…e poi con quello stupido sotto che 

                    citofona….  io sto anche aspettando una persona….

Caterina  :   ho capito..ci sta in arrivo un'altra delle tue zoccole da copertina..e va bene..il Professore stasera non si degna…(si leva il camice ed indossa un trench) statti bene professore…e mi raccomando “riposati”…. ci vediamo lunedì….                       ESCE NERVOSA

Conconi    : ah..finalmente un pò solitudine…possibile che non posso tenere un attimo di tregua…un momento tutto per me..?(va al cassetto prende il danaro e lo conta)..beh..non c'è male…la settimana prossima alla Mostra ci sta il Nautic Sud…ho visto un ventisettemetri da urlo..vedremo..vedremo..(si spaparanza sopra ad una poltrona ed accende voluttuosamente una sigaretta).. 

DOPO CINQUE O SEI BOCCATE,IL CITOFONO ..DRINNNNN

Conconi  :  ( risponde e si illumina)…….Si..ciao….!si,si....ho finito ..non c'è più nessuno..Tu,piuttosto…Hai fatto un po' tardi,come mai..?..stavo quasi preoccupato…Ah..ho capito…no non salire..scendo io tra due minuti….Dove voi andare..?..Alla " Lanterna Rossa " ?.. caspita una cosa romantica..cenetta al lume di candela…!!..io e te soli soli…e poi..? a Ballare..all'Isolotto..?…bene..un programmino proprio delizioso..e va bene….mi fai scordare che sono stanco....vinci sempre tu..allora un minutino e sono giù da te,Corrado.. quando mi metto due gocce di Chanel,….!

UN IMPROVVISO TRILLO DEL CAMPANELLO DI INGRESSO FA SOBBALZARE ALBERTO IL QUALE BORBOTTANDO TRAI DENTI VA AD APRIRE. DALL’ANTICAMERA SI SENTE CONCONI CHE DICE. “ mi spiace….lo studio è chiuso…”..DOPO QUALCHE ATTIMO IL CHIRURGO RIENTRA ARRETRANDO MENTRE DI FRONTE A LUI VIENE AVANTI UNA FIGURA FEMMINILE CON LA TESTA INTERAMENTE FASCIATA IN UN GRANDE FOULARD E COPERTA DA ENORMI OCCHIALI SCURI.

Conconi  : ma cosa fa..?  dove va..? le ho già detto che lo studio è chiuso, sono le

                 otto  passate…mi dispiace…si fermi…le ho detto che…

Donna   :    ….. zitto….!!

Conconi   : ma come si permette..? esca fuori…torni domani… le ho detto…

Donna   :  (glaciale)….zitto..!

Conconi   :  ma lei chi è….? ( un po' titubante)…guardi che se è uno scherzo io…..adesso chiamo la Polizia e vedrà…(prende il telefono)

Donna     :   (Imperiosa) ..fermo..! Se fai solo un gesto….sei morto…subito..! (nel dire questo ha cavato dal paltò una piccola pistola argentata)

Conconi : ma lei è pazza..?…metta via quella pistola….ma cosa vuole..?danaro..? ecco……prenda..sono diversi milioni…(le porge una manciata di centomila)….

Donna  : e che vuoi che me ne faccia dei tuoi miserabili quattrini..?..oramai…non mi servono più….è un'altra cosa che voglio e me la prenderò….da sola…

Conconi  : oh..ma insomma basta..( con voce tremante)…se non è per il danaro cosa diavolo vuole da me…?

Donna  : ….la tua  vita  …!

CONCONI TERRORIZZATO CROLLA A SEDERE SU DI UNA POLTRONA

Conconi    : ma perché….?…chi è lei…?..che cosa le ho fatto..?

Donna  : (togliendosi foulard ed occhiali)…guarda,professore..!…Ammira il tuo ultimo capolavoro….!

E' APPARSO IL VOLTO MOSTRUOSO DELL' ESSERE FEMMINILE : LA SUA PELLE COMPLETAMENTE ROSSA COME SANGUE SI SPACCA IN PIU' PUNTI EMETTENDO PUS,LE GUANCIE SONO GONFIE E TESE,I CAPELLI SONO ORAMAI RADI E CADONO A CIUFFETTI

Conconi  : ma…oh Dio mio..lei ….è  mostruoso….che cosa le è successo…?.Sarà stato...un terribile incidente…forse delle radiazioni. Venga… andiamo…..la porto in Ospedale…..

Donna  :   no..fermo, Conconi...niente Ospedale..non serve più a nulla….io sto morendo…oramai non c'è scampo..ne per me …..ne per te…!!!

Conconi : ma perché..?..(balbettando)….che centro io….che le ho fatto..? Mi conosce..?…ma si può sapere  chi è lei…?..Chi è…?

Donna   : chi sono..?…ma come..non riconosci la tua cliente..o meglio la tua cavia prediletta..? Sono Selvaggia…!Latua meravigliosa Contessina Selvaggia Condorelli..!

Conconi  : nooooo..!…Selvaggia…!!!????…ma come è possibile…?…Che ti è successo..?Ci siamo salutati un'ora fa ed eri perfettamente normale….

Donna  :   già….sarà stata una maledetta reazione allergica all'ennesimo tuo intervento sul mio corpo…quanti ne abbiamo fatti eh,.Professore..? sette..?..dieci..?Prima…il petto, poi il lifting per le rughe…te lo ricordi..?..due volte in tre anni……poi..i fianchi, le palpebre,la blefarolpastica.....le liposuzioni ..il naso….ah,..il naso pure tre volte secondo la moda che cambiava sino a sembrare un pechinese…e poi..?.ah, già…dimenticavo la bocca…prima  più  stretta….poi gonfia..come quella di  una bambola gonfiabile…..perché tu crei bambole..giusto..Professore..?..tu crei l'ideale di bellezza pezzo a pezzo,come un puzzle……come faceva il dottor Franckestain..e nel frattempo ti arricchisci ..quanti soldi ti ho dato..in cinque anni..duecento..trecento milioni…e non ti bastavano ancora..stasera mi ha i proposto l'ultimo sfregio..la riduzione della vagina…! Per farmi ritornare come una ragazzina…a quarantacinque anni…e dopo due parti..!…una ragazzina…!..ed io là, idiota…..stupida che ti stavo a sentire....che ti ho dato sempre retta….che ti lasciavo fare….vittima della tua e della mia  infinita vanità….!E infine..oggi…..hai passato il limite Professore….Ma Dio e la Natura un limite alla stupidaggine umana lo devono pure mettere….però… tu..ti credi superiore a Dio……vero Professor Conconi…..?..tu non riconosci limiti alla natura,..tu insieme al corpo, fai la plastica anche all’anima, vero esimio Dottor Conconi…?e quante…quante poverette tu e i tuoi miserabili compari avete prima  illuso e poi rovinato…?…Rispondi professore..! (solleva il cane della pistola)

Conconi  : (terrorizzato,con un filo di voce)…ma tante le ho aiutate a sentirsi più giovani....più belle…

Donna    :  e più felici,no..?..perché la felicità si compra con il bisturi…ed il silicone…sei sicuro..?! Quante….quante infelici dopo…..hanno davvero trovato l'amore…la gioia…..il successo…?…e dove..dove vanno ..?….in quale museo degli orrori vanno tutte le tue vecchie signore piegate i due dall’età e dall’artrosi ma con le labbra tumide,gli zigomi slavi e le tette di marmo…???!!

DRINNN…DRINNN IL CITOFONO TRILLA INSISTENTE……

Conconi  :…è un mio amico….adesso sale..ti vedrà....chiamerà gente…ti conviene andare via….va via,..va via…via…!

Donna    : hai paura vero Professore…? Facciamo salire anche l'amico..così assiste alla mia performance..…

Conconi : ..guarda che se non rispondo Corrado si preoccupa e chiama la Polizia …Verranno in tanti…..

Donna    :….bene…abbiamo  bisogno di un grande pubblico per la nostra ultima scena….mi sembra giusto…anche tu operavi me per dare in pasto al Pubblico la tua opera d’arte…..(ha dei lunghi tremori che la squassano)…ecco…sta arrivando….Ah….(si comprime il petto dolorante, poi ansimante)…beh..è la fine…..addio…..addio per sempre Professore…..stavolta l'intervento lo faccio io a te....!

Conconi   : nooooo..!  non sparare….!!

PAM..!..PAM…!..DUE COLPI DI PISTOLA METTONO FINE ALLA COMMEDIA,NONCHE' ALLA VITA ED ALL'ARTE MEDICA DEL GRANDE CHIRURGO DOTTOR PROFESSOR ALBERTO CONCONI,MAGO DELLA PLASTICA NONCHE’ ALLIEVO DEL FAMOSO PITANGUI'!….E SELVAGGIA…?…MAH, LEI RESTA LI'….IN ATTESA DEL SUO INFAME DESTINO…..

NEL FRATTEMPO L'AUTORE,CHIUSO IL SUO FEDELE BLOCK NOTES,SI ALZA E SE NE VA….COLPITO COME SEMPRE DAI FATTI CHE HA CREATO….MA DI FUORI IMPASSIBILE COME  SA ESSERLO SOLO UNO SCETTICO E FEDELE OSSERVATORE DEI TANTI ASSURDI MOMENTI  DELLA VITA….

AH….E,USCENDO,….L'ULTIMO,PER FAVORE, TIRI GIU LA TELA…….!!!

                                FINE

Napoli                          Ed.R&C                                  Novembre 2006

                                  

                                                    Angelo Rojo Mirisciotti

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 7 volte nell' ultima settimana
  • 15 volte nell' ultimo mese
  • 30 volte nell' arco di un'anno