La principessa capricciosa

Stampa questo copione

LA PRINCIPESSA CAPRICCIOSA

Testo di Simone Antonelli

Spettacolo salvato alla SIAE

NARRATRICE: c’era una volta in una terra lontana, lontana, dove sicuramente nessuno di noi è mai stato, una principessa chiamata….

ATTRICE: (entra con un peluche in mano)essere o non essere, questo è ilproblema!

NARRATRICE: scusi cosa sta facendo?

ATTRICE: sto recitando Amleto, non lo vede?

NARRATRICE: Ma stiamo mettendo in scena la principessa capricciosa e non Amleto.

ATTRICE: come…..la principessa capricciosa?

NARRATRICE: si.

ATTRICE: Essere o non essere…… una principessa capricciosa…….questo è il

problema. Meglio?

NARRATRICE: meglio.

ATTRICE: allora vado….

NARRATRICE: meglio.

ATTRICE: meglio…grazie.

L’ATTRICE ESCE.

NARRATRICE: come stavo dicendo la principessa si chiamava Manrica.

ENTRA DI NUOVO L’ATTRICE.

ATTRICE: Manrica?

NARRATRICE: si!

ATTRICE: brutto o bello il nome Manrica, questo è il problema Brutto!

1


NARRATRICE: per favore ! Vada via!

ATTRICE: scusi!

L’attrice scappa fuori scena.

NARRATRICE: la principessa Manrica era conosciuta da tutti come una ragazza molto capricciosa, infatti non voleva sposare nessun principe azzurro.

DIETRO LA NARRATRICE SI ANIMA LA SCENA

MADRE: piccola mia un messaggero mi ha appena fatto sapere che sta arrivando un principe .

MANRICA: è tutto inutile, sicuramente non mi andrà bene nemmeno questo.

MADRE: oooh Manrica devi cercare di essere meno capricciosa, magari questa sarà la volta buona e tutto il regno potrà festeggiare.

MANRICA: non credo proprio!

MADRE: che amarezza!

ENTRA LA NARRATRICE

NARRATRICE: la regina di Colorandia è davvero preoccupata per sua figlia Manrica…..

DIETRO LA NARRATRICE SI ANINMA LA SCENA.In scena ci sono il re, il consigliere e il contabile.

REGINA: non so come fare, mia figlia rifiuta tutti i pretendenti al trono.

CONSIGLIERE: vostra maestà,il mio ruolo mi obbliga a consigliarla in qualunque situazione sia in quelle liete sia in quelle drammatiche.

REGINA: e allora?

CONSIGLIERE: dovreste parlare con vostra figlia

REGINA: e che cosa potrei dirle?

CONSIGLIERE:ecco, potreste dirle che visto che voi siete un po’ anzianotta….

REGINA: cosa sarei io?

CONSIGLIERE: volevo dire, vostra eccellenza,

2


CONTABILE: ohhh anzianotta?

CONGLIERE: che voi siete leggermente avanti con gli anni….

REGINA: COSA???? Avanti con gli anni?

CONTABILE:esattamente 77 anni,tre mesi, 5 giorni, 7 ore, 4 minuti e 33 secondi.

IL RE E IL CONSIGLIERE LO GUARDANO MALE.

CONSIGLIERE: chi ha parlato di anni?

CONTABILE: lei.

CONSIGLIERE: no, dicevo che la nostra reginaè avanti, è una regina molto moderna.

Non ho parlato di anni.

REGINA: così va meglio.

CONSIGLIERE: comunque potreste dire a vostra figlia che se voi voleste andare in pensione o in vacanza il regno avrebbe bisogno anche di un principe, un futuro re.

REGINA: dice che regnerà da sola.

CONTABILE:pessima notizia, non potremmo vendere tutti i gadget legati al matrimonio.

IL RE E IL CONSIGLIERE LO GUARDANO MALE. ENTRA L’ATTRICE.

ATTRICE: essere o non essere questo è il problema.

IL RE E IL CONSIGLIERE LA GUARDANO MALE.

CONTABILE: grazie, così non sono la sola ad essere guardata male!

REGINA:chi sei e cosa stai facendo?

ATTRICE: sono un’attrice e sto recitando Amleto.

REGINA: Amleto?

CONSIGLIERE: chi è?

CONTABILE: è uno degli 87 personaggi delle commedie di William Shakespeare, noto drammaturgo inglese vissuto a cavallo tra il 1500 e 1600.

CONSIGLIERE: e non scendeva mai dal cavallo?

3


REGINA: che uomo strambo.

CONTABILE: e poi loro guardano male me.

ATTRICE: quindi anche voi mi confermate che non state recitando     Amleto?

CONTABILE;CONSIGLIERE E REGINA: NOOOOOO!!!

ATTRICE: allora vado.

L’ATTRICE ESCEDI SCENA.

CONSIGLIERE: comunque ho un’idea!

REGINA: sentiamo !

CONSIGLIERE: potreste provare a far convincere la principessa dalla sua dama di compagnia.

REGINA E CONSIGLERE: ottima idea!

REGINA: organizzo subito!

ENTRA LA NARRATRICE

NARRATRICE. Torniamo alle avventure della principesa Manrica, poche ore dopo le guardie del palazzo videro in lontananza…..

DIETRO LA NARRATRICE SI ANINMA LA SCENA. UN GUARDIA STA LEGGENDO IL GIORNALE, LA GUARDIA 2 SONNECCHIA IN PIEDI MENTRE LA DAMA DI COMPAGNIA PARLA.

DAMA DI COMPAGNIA: è davvero difficile essere la dama di compagnia della principessa.Ho sempre sognato di accompagnarla all’altare, tenere lo strascico del suo bellissimo vestito bianco,osservare i volti felici di tutte le persone presenti al e invece non ci sarà mai nessun matrimonio. Che delusione!

Non è giusto!

Comunque mi trovo molto bene con lei, è davvero una principessa buona, ed è molto simpatica,ma devo ammettere che qui al castello sono tutti davvero buoni e gentili! Siete d’accordo?

GUARDIA1: hai finito di parlare? Vorrei leggere il giornale?

DAMA DI COMPAGNIA: Che maleducato!!!!! Me ne vado! (Esce di scena)

4


LA GUARDIA 2 SI SVEGLIA.

GUARDIA: vedo qualcosa!

GUARDIA 1: cosa? (senza alzare gli occhi dal giornale)

GUARDIA: vedo……si, ecco…….sono………vediamo…..sembra……si,

direi………è……..ecco si, qualcosa!

GUARDIA1: qualcosa?

GUARDIA: sono stata brava, vero?

GUARDIA1: ma non ti ho insegnato niente?

GUARDIA: no.

GUARDIA1: come no, Guardia! Si, che ti ho insegnato un sacco di cose. Vuoi forse farmi arrabbiare?

GUARDIA: si!

GUARDIA1: come si ?

GUARDIA: accidenti, sbaglio sempre la risposta!

GUARDIA1: che cosa vedi, uomini,animali, macchine?

GUARDIA: questa la so, uomini.

GUARDIA1:quanti?

GUARDIA: uno, due, tre quattro….( Si aiuta con le dita per contare) più

nove……tre!

GUARDIA1: dobbiamo chiamare subito la regina: REGINA!!!!! Regina!!!!!

MADRE: eccomi guardie. Che cosa succede?

GUARDIA1: stanno arrivando tre persone,vero guardia.

GUARDIA: no, capitano.

GUARDIA1. Come no?

GUARDIA: accidenti, ho sbagliato ancora.

5


MADRE: ma è una notizia meravigliosa!!!!! Deve essere il principe venuto a chiedere la mano di mia figlia. Presto, andate subito ad aprire il portone del castello! Non perdete nemmeno un secondo!

LA REGNA ESCE DI SCENA

GUARDIA: capitano?

GUARDIA1: si?

GUARDIA: sa, per caso, dove ho messo le chiavi del portone?

GUARDIA1 Si mette le mani nei capelli.

NARRATRICE: mentre il principe si avvicinava, la dama di compagnia aveva un compito difficile da svolgere!

DIETRO LA NARRATRICE SI ANINMA LA SCENA. CAMERIERA: desidera qualcosa principessa? PRINCIPESSA: no, grazie Carlotta!

CAMERIERA: vi vedo triste e pensierosa. Magari c’è qualcosa che potrei fare per voi.

PRINCIPESA: Sei davvero una cameriera zelante ma no,grazie!

CAMERIERA:posso prepararvi una cioccolata calda?

PRINCIPESSA: no.

CAMERIERA: un tè?

PRINCIPESSA: sei troppo zelante!

CAMERIERA: grazie!

PRINCIPESSA: non era un complimento.

CAMERIERA: ah!

DAMA DI COMPAGNIA: mia principessa!

MANRICA: dimmi cara Elamar.

CAMERIERA: posso fare qualcosa per te Elamar?

6


LA PRINCIPESSA LA GUARDA MALE

DAMA DI COMPAGNIA: no, grazie. Sa, stavo appunto dicendo alle guardie che ho sempre sognato di accompagnarla all’altare, tenere lo strascico del suo bellissimo vestito bianco,osservare i volti felici di tutte le persone presenti al matrimonio e invece non ci sarà mai….

MANRICA: Elamar ti ha mandato mio padre?

DAMA DI COMPAGNIA: no.

MANRICA: so riconoscere quando racconti bugie.

DAMA DI COMPAGNIA: ecco…io……

MANRICA: lo sapevo!

DAMA DI COMPAGNIA: però penso veramente quello che le ho detto! Io le voglio bene!

MANRICA:oooh, anch’io ti voglio bene. Ma devi capire che per essere felice devo innamorarmi, non posso scegliere il primo principe azzurro. Devo aspettare quello giusto.

DAMA DI COMPAGNIA: allora spero che lo incontri presto!

MANRICA. Lo spero anch’io.

SI ABBRACCIANO

MANRICA: ma adesso vai! Sta arrivando un principe.

DAMA DI COMPAGNIA: chissà……

MANRICA: chissà…..

CAMERIERA: posso fare qualcosa per il principe?

PRINCIPESSA: no!

CAMBIO SCENA,SIAMO FUORI DAL CASTELLO

MISIS: eccoci arrivati vostra altezza.

ELIS: è un castello enorme!

7


PRINCIPE: la principessa Manrica non vuole sposare nessuno, ho paura di aver fatto un lungo viaggio per nulla.

MISIS: suvvia, vostra altezza ha conosciuto già la principessa ad un ballo.

ELIS: ed è stato amore a prima vista.

MISIS: quindi state facendo la cosa giusta. Dovete sempre ascoltare i vistri sentimenti.

PRINCIPE: grazie, allora andiamo?

ELIS. Andiamo!

LA NARRATRICE ENTRA IN SCENA.

NARRATRICE: la delegazione del principe venne ricevuta dalla principessa Manrica, vediamo cosa successe!

DIETRO LA NARRATRICE SI ANINMA LA SCENA.

MANRICA: buongiorno.

ELIS: buongiorno sono Elis, una delle ambasciatrici del regno di Farfallandia.

MISIS: ed io sono Misis, anche io sono una ambasciatrice. Siamo venute da molto lontano per accompagnare il principe.

PRINCIPESSA: io non voglio sposare nessuno.

ELIS: lo sappiamo, ma il principe conosce il suo animo gentile e la sua bellezza…

MISIS: per questo è partito ed è arrivato fino a qui.

ELIS:noi crediamo che dovrebbe concedergli una possibilità.

PRINCIPESSA: vedremo!

MISIS: possiamo farlo entrare?

PRINCIPESSA: procedete.

ELIS e ISIS: (rivolte fuori scena) principe……psss,pssss Principe può entrare!

ELIS e MISIS. Ecco a voi il principe di farfallandia!

PRINCIPE: buongiorno principessa!

8


ELIS:come vede è molto educato.

PRINCIPESSA: ma com’è vestito?

MISIS: si non è molto alla moda, ma è comunque elegante…..a suo modo.

PRINCIPESSA: e ha i capelli lunghi? Non si è mai visto un principe azzurro con i capelli lunghi.

ELIS: ecco, no ma…..

PRINCIPE: Lo sapevo è stato tutto inutile, non sarei dovuto venire.

MANRICA: sei il principe Ollolar di Farfallandia?

PRINCIPE. Si, sono io.

MISIS E ELIS: è proprio lui!

MANRICA: mi sono informata su di te, e mi ricorda di te al ballo.

MISIS ED ELISA: si ricorda di voi!

PRINCIPE: a quanto pare è stato tutto inutile. Non sarei dovuto venire.

MANRICA: no, invece hai fatto bene.

PRINCIPE: come?

MISIS: cosa?

ELIS: lo sapevo!

MANRICA:So che sei un principe generoso e cerchi sempre di fare del bene e di aiutare tutti gli abitanti del tuo reame. È un principe come te quello che stavo aspettando.

MISIS: ma allora…..

ELIS: lei vuole…..

PRINCIPE: non ti interessa davvero se ho un vecchio vestito e i capelli lunghi……

PRINCIPESSA: No, gli altri erano vestiti bene, altri erano bellissimi ma io cercavo un principe buono, cercavo te.

MISIS e ELIS. Siiiiiiii!!!!

9


MANRICA: e da quando sei entrato il mio cuore ha cominciato a battere più forte.

PRINCIPE: anche il mio!

LA PRINCIPESSA E IL PRINCIPE SI ABBRACCIANO

MISIS e ELIS. Siiiiiiii!!!!

MISIS ED ELIS SI ABBRACCIANO.

NARRATRICE: e vissero per sempre felici e contenti!!!!!

FINE

10

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 1 volte nell' ultimo mese
  • 13 volte nell' arco di un'anno