La rivolta delle favole

Stampa questo copione

LA RIVOLTA DELLE FIABE

Commedia in due atti di

Roberto Santi




PERSONAGGI

Marco
Michele, due giovani esperti di software che elaborano videogiochi
Mangiafuoco, proprietario della società di software che produce i videogiochi
Pinocchio
Pollicino (voce)
Il Re
La Regina di Cuori
Il giullare di corte
Terry, la bimba di “Piccoli brividi”
Trilli (voce)
Biancaneve
Cenerentola
Il Principe azzurro
Mago Merlino
La strega di Dhal
Pirata Barbanera
I sette nani


Può essere prevista la figura di un “Narratore” che introduce e descrive le scene.

Ambientazione
Siamo nel “laboratorio” di Marco e Michele, due fratelli di 17/18 anni, che lavorano per la Ditta Mangiafuoco, che produce videogiochi.
Nel “laboratorio” sono presenti almeno due pc e altre attrezzature informatiche.
Un tavolino traballa perché ha una gamba più corta. Sul tavolino due bicchieri.

Sullo sfondo c’è una libreria. Molto in alto, inaccessibili, alcuni vecchi libri di fiabe e letteratura per ragazzi, appartenuti ai genitori dei due ragazzi.


ATTO PRIMO
SCENA 1
· Marco e Michele, due giovani, lavorano al pc per elaborare un videogioco commissionato dalla Ditta di softwere di Mangiafuoco

Entrano Marco e Michele. Marco si siede al pc e inizia a digitare sulla tastiera.

MARCO Pensavo che sarebbe meglio rendere più spettacolari gli incidenti

MICHELE Non so se ci riusciamo. Mangiafuoco ci ha già telefonato quattro volte in una giornata

MARCO Hanno sempre premura di lanciare nuovi videogiochi sul mercato

MICHELE Certo. Il paese dei Balocchi ha bisogno continuamente di novità per sopravvivere

MARCO E dobbiamo anche ringraziarli. Del resto è proprio il Paese dei Videobalocchi che ci da il lavoro.

MICHELE E’ proprio vero. Vabbè. Continuiamo.

MARCO Mi è piaciuta la tua idea di creare due squadre che si sfidano in corse d’auto

MICHELE Si possono creare più occasioni di incidenti. E’ più divertente

MARCO E se le due squadre fossero legate all’attualità?

MICHELE In che senso?
MARCO Pensavo, per esempio, ai Black Block… sai, quando scendono dall’auto possono compiere atti vandalici

MICHELE Sfasciare le vetrine

MARCO I cassonetti della nettezza urbana

MICHELE Incendiare le auto parcheggiate… Bello!!! La squadra avversaria potrebbero esse gli Hulligans

MARCO Perché no… Mangiafuoco sarà entusiasta di questa idea

MICHELE Se questo gioco va bene è fatta

MARCO Mi è venuta fame. Ci facciamo un panino?

MICHELE Vuoi migliorare il gioco o vuoi pensare a mangiare? (si appoggia al tavolino che traballa ) Cavolo, non ne posso più

MARCO Cosa c’è?

MICHELE Il tavolino. Traballa…. Non riesco a lavorarci. Mi deconcentra

MARCO Quando avremo i soldi…

MICHELE Se questo videogioco va bene, li avremo. Aspetta. Mi è venuta in mente una soluzione…
Esce

MARCO Dove vai?

MICHELE (f.c.) Vado a trovare la soluzione

Michele rientra con un libro (L’isola del tesoro) nelle mani che mette sotto alla gamba del tavolino. Marco ne apprezza la stabilità.
MICHELE Aspetta… ecco… questo può andare bene.

MARCO Perfetto. Ora si che sta fermo.

MICHELE A qualcosa servono, i libri!

Sghignazzano

MARCO Cosa dici… se li facessimo tutti con lo stesso vestito…

MICHELE Ma sono di bande diverse

MARCO Certo, dicevo un vestito per ogni banda

MICHELE Una specie di divisa

MARCO Ecco. Guarda questo. Ti sembra un teschio?

MICHELE Sì, è perfetto. Sei un fenomeno nei particolari. La banda delle teste di morto!

MICHELE Perché no…. Oppure Hulligans: la banda della morte…

Suona il campanello

MICHELE Chi sarà?

MARCO Dovrebbe essere Mangiafuoco

MICHELE Il vecchio Mangiafuoco? Si può sapere perché non mi hai detto che sarebbe venuto… Mica abbiamo ancora finito, accidenti!

MARCO Non ti agitare. Glielo spieghiamo

MICHELE Ma sai il casino che ci fa?

Suona il campanello

MARCO Vai ad aprire, non farlo aspettare ancora

MICHELE Vado

Esce Michele. 

SCENA 2
· Giunge Mangiafuoco che sollecita il lavoro, chiedendo di inserire particolari più violenti e raccapriccianti

Rientra Michele con Mangiafuoco, che si avvicina al pc su cui sta lavorando Marco

MARCO Buongiorno signor Mangiafuoco

MICHELE Buongiorno

MANGIAFUOCO Salve ragazzi, a che punto siamo?

MICHELE Non era per giovedì?

MANGIAFUOCO Sicuro. Volevo vedere l’avanzamento. Smanetta un po’

MARCO Ecco, vede… 

MANGIAFUOCO Bello. L’effetto è molto realistico. Magnifico quel teschio sul dorso della tuta!

MICHELE Abbiamo pensato che così sembrano ancora più cattivi, vero?

MANGIAFUOCO Siete dei fenomeni. E il sonoro?

MICHELE Lo mettiamo all’ultimo

MANGIAFUOCO Ma quand’è che lo finite allora? Iniziamo la campagna pubblicitaria tra una mese.

MARCO I files sonori sono già tutti a posto. Dobbiamo solo inserirli. Non ci vorrà più di una giornata.

MANGIAFUOCO Ehi, non vedo pedoni. Dove sono i pedoni?

MARCO Pedoni?

MANGIAFUOCO Sicuro. Sui marciapiedi

MICHELE Ma è una corsa di automobili

MANGIAFUOCO Proprio per questo… ( Con voce suadente ) Ma cosa me ne faccio di un gioco di una corsa di auto se non ci sono dei piccoli, teneri, ignari, graziosi, pedonucci ( Feroce )da massacrare.

MARCO Non se n’era parlato.

MANGIAFUOCO Se ci sono le automobili sulla strada, ci mettiamo anche i pedoni e così, quando il bambino che gioca sbanda e va a finire sul marciapiede colpisce i pedoni

MARCO Persone?

MANGIAFUOCO Sì vecchi…. Vecchi e vecchie …e donne e bambini…. sì tanti… tanti bambini in carrozzella… certo anche in carrozzella

MICHELE Le investe?

MANGIAFUOCO Certo e sangue che schizza, bambini che schizzano fuori dalla carrozzella e si schiantano al suolo e sangue

MARCO Rosso

MANGIAFUOCO Tanto sangue

MARCO Ancora più rosso

MANGIAFUOCO E teste che volano

MICHELE Tremendo

MANGIAFUOCO Stupendo. E poi braccia

MICHELE Staccate? Non farà un po’ ribrezzo?

MANGIAFUOCO Magari!

MARCO E le gambe?

MANGIAFUOCO E come no? Zac!

MICHELE Pauroso!

MARCO Meraviglioso!

MICHELE Non è un po’ troppo… violento?

MANGIAFUOCO Ma noi sappiamo che i bambini amano la violenza, No?
Più il gioco è trucido più piace, più vende, più guadagno. Avete capito?

MARCO Certo. Mettiamoci al lavoro

MICHELE Messaggio ricevuto, Capo. A proposito sai che abbiamo avuto un’idea strepitosa?

MANGIAFUOCO Fuori il rospo

MARCO La gara delle auto avverrà tra due bande rivali

MICHELE Abbiamo pensato ai Black Block e agli Hulligans

MANGIAFUOCO Non male questo aggancio alla realtà

MARCO Tra una gara e l’altra scendono dalle auto e rompono le vetrine

MANGIAFUOCO E si rompono la testa a vicenda

MICHELE Okkei

MARCO Ricevuto. Certo che se il lavoro si complica avremo bisogno di più tempo

MANGIAFUOCO Accordato. Vi do una settimana, ma non un minuto di più.

MARCO Le daremo il lavoro finito tra sette giorni

MANGIAFUOCO Bene. Ora vado. Mi raccomando, al lavoro!

MICHELE Non beve niente, Capo? Si fermi ancora un po’

MARCO Dai, sì, le preparo un caffè o qualcos’altro, non faccia complimenti

MANGIAFUOCO No, ragazzi, sarà per un’altra volta. Vado, sono già in ritardo. Mi raccomando: sette giorni:

MARCO Non un minuto di più

MANGIAFUOCO Arrivederci, ragazzi. Sapete… siete proprio in gamba

MICHELE Grazie, capo… l’accompagno

MANGIAFUOCO So la strada…

Esce.

SCENA 3
· Michele e Marco si compiacciono dei complimenti di Mangiafuoco
Marco e Michele stanno si rimettono a lavorare al pc.

MICHELE Grande!!! Gli piaciuto

MARCO E’ fatta!

MICHELE Magari è presto per cantare vittoria, ma sono così felice!

MARCO Anch’io non mi sembra vero

MICHELE Tutto questo ottimismo mi ha messo appetito

MARCO Finalmente. Direi che è anche l’ora. Ci andiamo a fare un panino

MICHELE Accordato, ma è meglio che andiamo uno per volta, così l’altro può rimanere a lavorare

MARCO Bene… Vado prima io. Sto morendo. Cosa c’è in frigo?

MICHELE Non lo so.

MARCO Va bene. Vedo. Ci vediamo tra poco

Esce

SCENA 4
· Entrano i primi personaggi delle fiabe. Si sono dati appuntamento qui perché devono trovare soluzione al problema che li assilla. I ragazzi di oggi non li amano più. In particolare ai libri che raccontano le loro storie i ragazzi preferiscono i videogiochi. Ma i personaggi della letteratura vivono soltanto quando qualcuno legge i libri che raccontano le loro avventure.
Grazie ad una magia di Merlino, hanno potuto darsi appuntamento qui, nella casa di Marco e Michele, per elaborare un piano che li porti ancora ad essere letti e, quindi, vivi e amati.
Michele sta lavorando al pc
Entrano Pinocchio, la Regina e il Re. Sono in fila indiana. Camminano con circospezione.

PINOCCHIO Avete sentito? C’è Mangiafuoco. Io torno indietro… Non voglio mica trasformarmi ancora in un asinello…

REGINA Non fare lo sciocco… Merlino ha detto chiaramente che non ci possono vedere

RE Né sentire. A proposito, dov’è il vecchio saggio?

REGINA Sta aiutando gli altri personaggi ad uscire dai libri 

PINOCCHIO Io non mi fido… torno indietro

RE Ma no vieni qua… Guarda Il Re si avvicina a Michele e gli fa le linguacce

REGINA avvicinandosi al consorte Carlo… un minimo di contegno… abbi un po’ di rispetto per te stesso… Queste cose lasciamole fare al Giullare di corte… Giullare… Giullare… Dov’è finito quel buffone?

SCENA 5 
· Entrano Pollicino e il Giullare. La Regina litiga con il Re e vuole far tagliare la testa al Giullare per punirlo della sua distrazione
Entrano Pollicino(talmente piccolo che non si vede. Si sente solo la sua voce. Questo succederà anche per Trilli. In questo modo si può ricreare la magia di un racconto all’interno della rappresentazione) e il Giullare.

GIULLARE (f.c.) Arrivo 

POLLICINO Attento!!!!! Aiuto

Il Giullare si blocca con il piede alzato. La Regina si ferma.

PINOCCHIO Cosa succede?

REGINA Ssst… sei matto!

GIULLARE Io sfiorai lo schiacciamento
di codesto moscerino
devo stare assai più attento
ma perché è così piccino? 

POLLICINO Un’altra volta io sto dietro

PINOCCHIO Chi ha parlato?

GIULLARE Mi perdoni, Maestà
or mi sposto un po’ più in qua

REGINA Tu hai la testa nelle nuvole, ma il Re ti darà una punizione… vero?…Carlo… Carlo…

RE Sì, tesoro, dimmi

REGINA Dai un punizione al giullare che è distratto

GIULLARE Mi sembra un’esagerazione
non merito una punizione

REGINA Taci, tu… Sire… aspettiamo una tua decisione

RE Ma non ha fatto niente

REGINA E che Re sei se non punisci i tuoi sudditi?… Dovresti tagliargli la testa, altro che…

RE Ma cara: se è distratto con la testa sulle spalle, come può essere meno distratto senza?

PINOCCHIO Ben detto, cavolo che ragionamento…

RE Mica per altro sono Re

REGINA Appunto, e io sono la Regina… e di solito i Re si lasciano consigliare dalle Regine

RE Non quando i suggerimenti sono balordi come questo

GIULLARE Viva vostra Maestà
io farò una grande festa
è la sua generosità 
che ha salvato la mia testa 

PINOCCHIO Inviti anche me?

GIULLARE Certamente bel bambino… 
o sei ancora un burattino?

REGINA Esigo delle scuse

POLLICINO Basta, per favore, smettetela di litigare.

RE Hai ragione, Pollicino

REGINA Ecco…Un Re che prende ordini da questo microbo!

POLLICINO Dico solo che è inutile stare a bisticciare

REGINA Non si bisticcia se lo decido io. Con mio marito bisticcio quanto voglio. Pezzo di scemo.

RE Perché mi hai detto scemo?

REGINA Perché decido io…

RE E non gridare…

REGINA alzando sempre di più la voce Io grido. Toh… io grido AAAAAA quanto mi pare e piace. Perché io sono la Regina e faccio quello che voglio. AAAAAAA

RE Camilla…

POLLICINO Può gridare quanto vuole… tanto qui fuori non ci sentono mica

Regina perplessa Re sorride soddisfatto

GIULLARE Sapete che porto un grande rispetto
per le vostre superbe autorità,
comunque lo stesso io mi permetto
di ricordarvi perché siamo qua 

RE Ha ragione

REGINA Adesso stiamo a dare retta a un giullare di corte… questo è troppo. Me ne ritorno nel mio castello. Giuro che questa volta chiudo la cintura e butto via la chiave Esce

RE Mia cara non fare così… Al diavolo… si calmerà

SCENA 6
· Entra Terry, la bambina di ‘Piccoli brividi ’. I personaggi si spaventano.
Michele sta ancora lavorando al pc

REGINA (f.c.) Aaaaahhhhh

RE (preoccupato) Ha visto un fantasma?
Entra Marco e si siede al pc


PINOCCHIO Silenzio, sta arrivando l’altro

POLLICINO Non temere… Non ci possono sentire

MARCO Vai pure a mangiare… c’è ancora del prosciutto e del pane

MICHELE Va bene… Coca?

MARCO Ho bevuto l’ultima lattina. C’è ancora dell’aranciata

MICHELE Bevo quella Si alza

MARCO A che punto siamo?

MICHELE Ho finito di colorare i Black Blocks… Ora iniziavo gli Hulligans

MARCO Mettiamogli i vestiti rossi…

MICHELE Poi non si vede il sangue

MARCO Hai ragione… aspetta un momento lavora al pc
Ecco questo giallo… che ne dici?

MICHELE Magnifico, Torno tra un momento. Esce


Entra Terry

RE Mamma mia che brutta bambina!

TERRY Non sono brutta…. mi hanno descritto così

PINOCCHIO Così… scusa… brutta

TERRY Bello te con quella testa di legno!

PINOCCHIO Ma io, poi, divento un bambino vero…

TERRY Io una bambina vera lo sono già

RE Sì, ma sei spaventosa!

TERRY I bambini mi amano così. Amano anche le cose che fanno paura… e io sono felice

POLLICINO Posso dire una cosa io?

TERRY Chi ha parlato

PINOCCHIO Pollicino. Eccolo lì

TERRY Dove?

RE Qui… possibile che non lo vedi…

TERRY Accidenti come è piccolo… E poi avete da dire su di me

PINOCCHIO Lui è piccolo ma carino

POLLICINO Ognuno di noi è esattamente come il suo autore l’ha voluto

RE Con me l’autore è stato certo più magnanimo

POLLICINO Non è vero. I bambini… almeno quelli di una volta…

PINOCCHIO … purtroppo

POLLICINO …ci hanno sempre amato così come siamo

PINOCCHIO Anche a me mi hanno amato… Poi la Disney ci ha fatto il film e tutti mi immaginano con quella figura là… ma io non sono un cartone animato!

SCENA 7
· Arrivano Biancaneve – e poi anche i sette nani - e Cenerentola, vestita di stracci. Le due fanciulle si contendono l’unico Principe Azzurro rimasto, che non ricorda quale è la sua sposa. Il Re invia una spedizione alla ricerca del Principe Azzurro mancante.
Fuori campo si sentono voci concitate di due donne e un uomo
Entrano Biancaneve, Cenerentola e il Principe Azzurro

BIANCANEVE Sei una sfacciata

CENERENTOLA Senti chi parla

BIANCANEVE Io sono una signora… non racconto certe frottole come l’ultima delle serve

CENERENTOLA Senti chi parla, dico! La principessa del bosco dei sette nani…

PRINCIPE Per favore… Cenerentola…

CENERENTOLA Io comunque so che il Principe è mio marito 

PRINCIPE Biancaneve…

BIANCANEVE Lo riconoscerei tra mille… Lui, il mio amore

CENERENTOLA Bugiarda… Questo è il mio Principe

TERRY Che bella storia che è questa

CENERENTOLA Aaaah! E questa chi è?

TERRY Sono Terry, la bimba di piccoli brividi

BIANCANEVE Piccoli???

RE Che sta succedendo… posso chiedere qual è l’oggetto di così dura contesa

PRINCIPE Oh, Maestà. Che guaio…

BIANCANEVE Vieni caro, Tutti gli altri sono già qui

POLLICINO Eccovi, finalmente

RE Mi vuoi spiegare?

CENERENTOLA Brutta sfacciata, fare la civettuola con il mio Principe Azzurro

BIANCANEVE Sfacciata io??? Ma senti senti… il tuo Principe????

CENERENTOLA Il mio Principe Azzurro

BIANCANEVE E da quando sarebbe il tuo Principe?

CENERENTOLA O bella non conosci la mia storia? Da quando ho indossato la scarpetta di cristallo

GIULLARE La delicata scarpetta di cristallo
che a mezzanotte perse sulle scale
a quell’ora fuggendo via dal ballo
e raggiungendo là in fondo al viale
la carrozza che prima era una zucca
e il cocchiere un cavallo con parrucca

TERRY Che storia è questa? Sembra molto bella!

BIANCANEVE Caro… dille che sei il mio Principe. Ricordi il bacio che mi hai dato quando pensavi che fossi morta nel bosco. C’erano anche i sette nani … Ricordi?

7 Bambini (nani) entrano
BIANCANEVE Eccoli! 

PINOCCHIO I sette nani di Biancaneve. Ciao!

I 7 NANI Ciao Pinocchio, ciao Biancaneve…

GIULLARE Distesa stava bella ed adorata
dai sette nani in disperato pianto 
condotta dalla mela avvelenata
nel luogo del dolore e del rimpianto
nel sito da cui nessuno è ritornato
se non col dolce bacio dell’amato

TERRY Ma è bellissima anche questa… chi me la racconta?

PRINCIPE Mie dolci fanciulle, non potete sapere la pena che porto nel cuore

TERRY Re, mi racconti questa storia?

RE Cara piccola, ora non c’è tempo. Figliolo, vedo nei tuoi occhi che dev’essere veramente grande il tuo dolore, Vuoi dire a me, che forse ti posso aiutare

PRINCIPE Oh, Maestà, sarebbe veramente bello che poteste darmi una mano, ma non vedo, veramente una via d’uscita

RE Raccontatemi

PRINCIPE Siamo stati chiamati fuori dai nostri libri da Mago Merlino…
Appena mi sono trovato fuori, non ricordo assolutamente da che fiaba sono uscito

RE Perbacco… veramente un grave problema

PRINCIPE Biancaneve dice che sono il suo Principe Azzurro
Cenerentola sostiene che invece ho sposato lei 

RE Ma come fai a non ricordare. Hai baciato la tua amata, come puoi aver dimenticato il suo viso? 

PRINCIPE Mi hanno descritto con gli occhi chiusi. Anche nel disegno ho gli occhi chiusi

RE Questo è un problema

TERRY E perché quando baci la tua ragazza chiudi gli occhi? Ti fa paura?
E’ brutta come me?

PRINCIPE Cosa so io di queste cose? Il mio destino, nelle storie è arrivare sempre all’ultimo momento. Una due pagine. Non riesco mai ad ambientarmi!

RE Ho un’idea

PRINCIPE Meno male… non mi tenga sulle spine

BIANCANEVE Ci dica Sire…

CENERENTOLA Maestà…

RE Datemi penna e pergamena… Giullare

GIULLARE Mi dica Maestà
che cosa vorrà?

RE Penna e pergamena. Devo scrivere un ordine per i miei soldati.

GIULLARE Vado Esce

PRINCIPE Che ordine?

RE Chiederò al Mago Merlino di farne uscire due o tre dal mio libro e poi andranno a cercare il Principe nelle vostre due fiabe 

Rientra Giullare con penna e pergamena e le porge al Re.

RE Grazie, mio fido. Scrive
Noi, Re Maestà… ordiniamo….
Cenerentola e Biancaneve

I 7 NANNI … e i sette nani!

RE Giusto… e i sette nanni…
Ricerca… Principe Azzurro…
……. Ecco fatto Arrotola la pergamena
e la porge Corri Buffone

GIULLARE Volo Esce

TERRY Posso andare anch’io?

PINOCCHIO Vi accompagno

RE Ma non tardate. Conoscete la nostra missione

POLLICINO Con tutto quello che sta succedendo credo che ce ne stiamo dimenticando 

RE Non è ancora arrivato Mago Merlino… Senza di lui sarà difficile organizzarci

CENERENTOLA Preferisco andare anch’io

BIANCANEVE Andiamo, piccoli, potremmo essere utili anche noi nella ricerca

RE Principe, vai anche tu: comanderai la legione

Escono Pinocchio, Terry, Principe Azzurro, Cenerentola, Biancaneve e i sette nani

SCENA 8 
· Arriva la strega di Dhal, che comincia a inveire contro il vecchio “rincitrullito” Merlino, che l’ha portata fuori dalla sua storia dove stava così bene. Merlino e la strega ingaggiano un’epica lotta a colpi di magie e formule strane in latino maccheronico

Michele e Marco lavorano al pc. In scena Re e Pollicino

MARCO Fenomenale

MICHELE Che effetto realistico

MARCO Quando metteremo il sonoro sembrerà un film

MICHELE Mangiafuoco sarà contento di noi. Aggiungo questo movimento

MARCO Fai vedere

MICHELE Aspetta

RE Mi sembra strano che Merlino stia tardando a questo modo

POLLICINO Avrà avuto problemi con qualche personaggio

MERLINO Non capisci quanto importante

POLLICINO Eccolo… è lui. Sta arrivando
Fuori campo si sente vociare: Merlino sta discutendo con la strega
Entrano Merlino e la Strega: ha nella mani una scopa

RE Finalmente

STREGA Vecchio babbeo, non potevi lasciarmi dov’ero?

MERLINO Non capisci l’importanza della nostra missione? Non costringermi ad usare i miei poteri contro di te

Entrano Pinocchio e Terry

RE Voi due non eravate andati a cercare il Principe Azzurro

TERRY C’è già tanta gente là. Qui sembra più divertente

PINOCCHIO Non avevo mai conosciuto Merlino

STREGA Ciao bella bambina… Che bella bambina…

TERRY Trova?

STREGA Come ti chiami?

TERRY Mi chiamo Terry. Sono una bambina di piccoli brividi

STREGA Mi piacerebbe conoscere la tua storia. Possiamo andare?

MERLINO Tu non vai da nessuna parte. Ti ho portato qui per la missione. Serve anche il tuo aiuto

STREGA Vecchio rincitrullito che non sei altro. Ti ho detto che stavo bene dov’ero

MERLINO Ritornerai nella tua storia quando sarà il momento. Paralisium temporalis ad stregama gambas.

STREGA Cosa succede… non mi posso muovere

TERRY Grande

PINOCCHIO Portentoso

MERLINO Te l’ho detto. Hai capito adesso?

STREGA D’accordo, d’accordo… ma fammi camminare… non me ne vado

MERLINO Giuri

STREGA Lo giuro

MERLINO Terminat paralisium liberat gambas

STREGA Meno male ora mi posso muovere… Veni diavolinus magus Merlinus adveniat in terram

Merlino cade a gambe all’aria
MERLINO Brutta megera… Vatti a fidare delle streghe… Rivolgit focus ad stregam

STREGA No… il fuoco no!

MERLINO et ardet scopam

La strega lascia cadere la scopa
STREGA Hai brucia

Merlino si rialza
MERLINO La finiamo?

STREGA Ridammi la mia scopa

MERLINO Prendila

STREGA Piccola mi raccogli la scopa, per favore

TERRY Certamente signora

PINOCCHIO Stai attenta… scotta

Terry raccoglie la scopa e la porge alla strega
che, quando la raccoglie lancia un urlo e la lascia cadere

STREGA Maledetto vegliardo. Poteris venerandam ad magum Merlinum cascat mutandam 
Merlino, da sotto la veste, imbarazzato, raccoglie
le mutande che sono calate e le tira su
PINOCCHIO Ah ah ah, come mi sto divertendo

TERRY Gli fai un’altra magia

RE Direi che è meglio piantarla qui. Alla vostra età… dico

MERLINO Excarvit…

STREGA Guai a te… Potentis…

MERLINO Non ci provare… Ad ministrum…

STREGA Diabolicus…

MERLINO Interruptus…

RE Basta

STREGA Ha cominciato lui…

RE Fate la pace

POLLICINO Per favore

MERLINO E va bene…

STREGA Pacis

MERLINO Non ricominciare

STREGA Dicevo… pace

RE Finalmente

STREGA Mutandam

Merlino blocca le mutande da sotto la veste

STREGA Perdono… mi è scappata

MERLINO Ci voglio credere. Dove sono i ragazzi?

RE Eccoli là

MERLINO Cosa stanno facendo

RE Se ho capito bene, anche perché non conosco quello strumento a cui sono intenti, stanno creando qualcosa di orribilmente violento, ma non so come

Merlino si sposta e si mette alle spalle dei due ragazzi
e guarda preoccupato il video

TERRY Cosa si vede? Io so cos’è. Anch’io a casa ho un pc. Posso vedere?

MERLINO No. E’ una scena terribile

TERRY Io amo le cose terribili

MERLINO Questo è troppo

MARCO Hai detto?

MICHELE Niente

MARCO M’era sembrato

Merlino corre via a rifugiarsi presso gli altri personaggi,
facendo cenno di fare silenzio.

MICHELE Si è fatto tardi. Ho sonno

MARCO Anch’io… Non riesco a connettere… mi si chiudono gli occhi

MICHELE Andiamo a dormire. Vedo che così stanchi il lavoro non rende.
Domattina ci alziamo presto. Spegniamo tutto.

Spengono il pc e tutti gli altri strumenti ed escono.
Da questo momento i personaggi, non più intimoriti
occupano il centro della scena
RE Meno male siamo soli. Merlino: ho avuto la sensazione che qualcosa non andasse

MERLINO Iniziavano a sentirmi. E’ molto strano.

STREGA Non ne imbrocchi una stasera, eh mago?

MERLINO Probabilmente hanno creato scompenso tutte le magie che ci siamo lanciati.
Risolverò la questione più tardi. Dove sono gli altri?

POLLICINO Mancavano solo Barbanera e Trilly

MERLINO Ah sì. Campanellino, Trilly, voglio dire, ha perso tempo perché è andata a cercare Peter Pan. Non l’ha trovato. Chissà dove si è cacciato questa volta quel benedetto ragazzo…

STREGA Sempre a volare qua e là

RE E il pirata Barbanera?

MERLINO Quando ha saputo che c’era una… una…una signora – dice lui – ha voluto andarsi a fare una doccia prima di uscire. Ma, chiedevo, gli altri personaggi che ho fatto uscire dai libri dove sono finiti?

RE Pinocchio e Terry sono qui, con me e Pollicino. Biancaneve, i sette nani, Cenerentola e il Giullare, insieme con il Principe Azzurro sono andati alla ricerca del Principe Azzurro di una delle due donzelle.

MERLINO Con i soldati che mi hai fatto tirare fuori dalla tua storia? Ma com’è che si sono persi un Principe Azzurro?

RE E’ una vicenda un po’ strana…

SCENA 9
· Rientra chi era andato a cercare il principe mancante. Il Principe Azzurro che è scomparso è quello di Cenerentola. Le pagine dove si parla quel personaggio sono state rosicchiate dai topi. Cenerentola si dispera per la fine terribile fatta dal suo amato. Biancaneve e i sette nani esultano. Cenerentola piange, Biancaneve la consola. La strega di Dahl offre la soluzione al problema.

In scena: Pollicino, Re, Merlino, Strega, Terry e Pinocchio
Entrano il Giullare, Biancaneve e i sette nani, Cenerentola, il Principe Azzurro

RE Eccolo qua ora ti spieghiamo, mago.

GIULLARE Mio Sire, che cosa tremenda
per mare e per terra l’abbiamo cercato
il fato interruppe la bella leggenda
il Principe Azzurro è stato mangiato

RE Mangiato? Mio Dio, ma è terribile spigatevi meglio!

CENERENTOLA Oh me misera Piangendo
Dopo tutta la fatica che hanno fatto le fate per mandarmi alla festa: la zucca il cavallo i topini… e tutto il resto …

BIANCANEVE Non fare così… si troverà una soluzione

CENERENTOLA … e che fine orribile…

RE Qualcuno riferisca

PRINCIPE Maestà, eccomi a rapporto. Siamo andati alla ricerca come lei ha ordinato

GIULLARE I prodi soldati abbiam fatto uscire
e quelle due fiabe abbiamo osservato
sfogliandole attenti e con grande ardire
che brutti topastri avean rovinato

PRINCIPE Proprio così, mio Sire: abbiamo accertato che io sono il Principe Azzurro di Biancaneve

I 7 NANI Evviva!!!

BIANCANEVE Conteniamo la nostra gioia, ragazzi

Biancaneve va a consolare Cenerentola
che continua a singhiozzare

RE E il Principe Azzurro di Cenerentola?

PRINCIPE Come diceva prima il giullare abbiamo trovato le pagine che raccontano di lui tremendamente mutilate dai topi…

RE Tutte?

PRINCIPE Tutte, Maestà. Dal ballo a corte in poi

CENERENTOLA Senza il lieto fine della mia storia io continuerò a fare la serva alle mie sorellastre e alla mia matrigna… per l’eternità

BIANCANEVE Non disperare… Figuriamoci se non c’è una soluzione

RE Veramente terribile. Merlino lei ha questa soluzione?

MERLINO Devo vedere nei miei libri

STREGA Non vali niente mago

MERLINO Taci, strega

RE Non ricominciate

STREGA Voglio dire che la soluzione è molto semplice

CENERENTOLA Cioè

STREGA Intanto le voglio dire che il suo amato non ha sofferto. Non soffriamo finché siamo pagina di un libro chiuso

PRINCIPE E allora?

STREGA Occorre trovare un libro uguale identico a quello dove è scritta la storia di Cenerentola, distruggere tutte le pagine del libro escluse quelle che riguardano il principe e portare queste pagine all’interno del libro rovinato dai topi

MERLINO Penso che possa funzionare

RE E allora no aspettiamo oltre. Giullare: vai a richiamare i soldati e che si mettano tutti alla ricerca. Questa volta, Merlino, risveglia però tutto il mio esercito. L’impresa mi sembra più complicata

GIULLARE Vado in fretta Maestà
a chiamare quelli là
dov’è l’ordine sovrano
da portare al capitano?

RE Nessun ordine. Il Mago Merlino gli dirà cosa fare

MERLINO Andiamo, buffone
Merlino e Giullare escono

SCENA 10 
· Entra Barbanera con Trilly. Barbanera, col fiato puzzolente di rum fa la corte alla strega.
Entrano Barbanera e Trilly (voce)
In scena sono tutti i personaggi delle fiabe

TRILLY Mio dio, hai un alito insopportabile

BARBANERA Corpo di mille balene! e tu smettila di svolazzarmi davanti alla faccia

RE Eccoli finalmente

BARBANERA E questa stupenda creatura chi è? Enchenté, Madame
Prende la mano della strega e gliela bacia

STREGA Mi confonde… Si vede subito che lei è un gentiluomo. L’alito un po’… come dire… pesante… ma i modi

BARBANERA Puà! Puoi giurarci bellezza

STREGA Chiamami Strega…

BARBANERA Corpo di duemila balene: non male questa battuta
Quando è tutto finito voglio portarti a fare un giro per i mari del sud con il mio vascello. E chi sono tutti questi altri personaggi?

RE Io sono il Re

CENERENTOLA Io la sfortunata Cenerentola
Cenerentola esce singhiozzando con il viso tra le mani

BARBANERA Corpo di mille balene! Vedo che i tuoi occhi hanno pianto. E’ un vero peccato rovinare un visino così delicato con la tristezza. E tu?

PINOCCHIO Mi chiamo Pinocchio

BARBANERA Ma sei bimbo o burattino?

PINOCCHIO All’inizio sono un burattino, ma poi…

TERRY Io mi chiamo Terry, sono una bimba di piccoli brividi. Puoi portare anche me sul tuo vascello?

BARBANERA Vedremo, bella bimba

BIANCANEVE Io mi chiamo Biancaneve e quelli sono i sette nani
Mammolo, Pisolo, Eolo, Dotto, Cucciolo, Brontolo, Gongolo

PRINCIPE Io sono il Principe Azzurro di Biancaneve, per servirla… Lei è un soldato? 
BARBANERA A mio modo sì… sì… direi proprio di sì… Mi chiamo Barbanera e sono un pirata per servirvi
Toglie il cappello e fa un inchino

SCENA 11
· Rientra Merlino che spiega al pirata il funzionamento del pc. Gli spiega che cosa dà energia al pc e gli indica il filo che porta la corrente. Si elabora il piano per la missione. Pollicino ha l’idea: perché non andare a parlare con i ragazzi? Merlino lo renderà visibile.

Entrano Merlino e il Giullare

MERLINO Barbanera, sei arrivato finalmente? Annusa l’aria
Ma non avevi fatto la doccia?

BARBANERA Certo, Mago, l’ha fatta la mia gola, per tutte le balene dei mari del sud

MERLINO Bene ora che ci siamo tutti dobbiamo elaborare un piano. Credo che sia chiaro a tutti il motivo per cui siamo qui. Vero? si guarda in giro

STREGA Perché volevi rompermi un po’ le scatole, vecchio mago

BARBANERA Per fare un po’ di ginnastica fa alcune flessioni e piegamenti 
Per tutti i cannoni della mia nave: ne avevo bisogno. Erano anni che le mie giunture si stavano arrugginendo

CENERENTOLA Per ritrovare il mio Principe

MERLINO Ho capito. Meglio che ci rinfreschiamo la memoria. Dunque come sapete è da qualche anno che i ragazzi non leggono più le nostre vicende

RE Certo

MERLINO I personaggi che stanno nei libri non vivono se qualcuno non legge la loro storia. Noi siamo venuti qui ai confini del mondo della fantasia per capire se qualche uomo possa darci una mano a convincere i bambini a leggere

TERRY E tu pensi che questi ragazzi possano essere le persone giuste?

STREGA Perché dici così, piccola?

TERRY I bambini e i ragazzi non leggono più i libri perché guardano tanta televisione e giocano ai videogames

RE A che cosa giocano?

MERLINO Terry vuole dire che i bambini giocano su queste macchine

BARBANERA Che cosa c’è dentro che le fa brillare e lampeggiare?

MERLINO Dentro c’è tutto il bene e tutto il male del mondo. Ma la gente preferisce il male. Traggono energia da lì... da questo filo attaccato al muro 

TERRY Si chiamano computers... Io ne ho uno a casa. Quel filo porta la corrente elettrica alla macchina. Io insisto però a dire che questi due ragazzi non sono adatti se addirittura i videogiochi li fabbricano.

PINOCCHIO E poi... avete visto cosa hanno fatto del libro? 

MERLINO Appunto. Anche per questo di qui partirà la nostra missione.

BARBANERA Per tutti i tesori del mar dei Caraibi, mago, avevi proprio bisogno di questa vecchia carcassa per la tua missione?

MERLINO Uno con la tua forza e la tua astuzia ci può essere utilissimo

BARBANERA Corpo di mille balene! Ma ti rendi conto che sono un po’ arrugginito… anzi parecchio… ti dirò che è proprio parecchio tempo che queste mie vecchie ossa stanno a marcire dentro a quel libro che nessuno apre più

MERLINO Come cercavo di farvi capire, è proprio per questo che siamo qui. Trilly, dove ti sei cacciata?

TRILLY Sono qui

POLLICINO E’ qui vicino a me

BARBANERA Che mi prenda un colpo! Vedo due esseri così piccini. Trilly? Vedo doppio? Eppure ho bevuto solo un piccolo barile di rum

POLLICINO Sono Pollicino. Non conosci la mia storia?

MERLINO Gliela racconterai. Ora vediamo che cosa dobbiamo fare

RE Se mi consente, mago, guido io le operazioni e il Principe Azzurro sarà il mio attendente

PRINCIPE Agli ordini, Sire

MERLINO Direi che lei è la persona più adatta se intraprendiamo un’azione di guerra

RE E come la vuole chiamare?

MERLINO Direi che si tratta di una guerra piuttosto insolita

RE Mi lasci radunare il mio esercito e vedrà che cosa sono capace di fare

BARBABLU Io propongo di andare all’arrembaggio

Entra la Regina. Entra Cenerentola in uno stupendo abito da ballo

REGINA Fagli tagliare la testa a quei due ragazzi e a quell’orribile Mangiafuoco

RE Non si possono risolvere tutte le controversie così

GIULLARE Se ai ragazzi tagliamo la testa
come possono leggere storie?
Perderanno le loro memorie
Finirà presto la nostra festa

POLLICINO Vado io

TUTTI, IN CORO Tuuuuu???

TRILLY E’ pericoloso

BARBANERA Per mille barili di rum, ha del fegato, il piccolo

STREGA Perché non vai tu che sei grande e grosso?

MERLINO Barbanera è meglio che lo teniamo qui, nel caso fosse necessario intervenire ancora. Sei veramente deciso Pollicino?

POLLICINO Certo. Piccolo come sono, se qualcosa va storto, mi posso nascondere. Rendimi visibile, Merlino

MERLINO Anch’io apprezzo il tuo coraggio, ma ti devo avvisare: finché starai nel mondo degli umani, come loro sarai mortale 

POLLICINO Meglio morire, amico mio che restare nel sonno eterno di un libro chiuso

BIANCANEVE Che caro ragazzo!

TRILLY Posso darti un bacio, eroe?

POLLICINO Mi fai arrossire

MERLINO Allora sei proprio deciso?

POLLICINO Sì. Non mi capiterà niente... parlerò a quei ragazzi... capiranno

MERLINO Bene. Vieni di là. Ti renderò visibile agli umani

I Personaggi escono. Cenerentola si attarda, In quel momento suonano i dodici rintocchi di una pendola. E’ mezzanotte. Cenerentola corre via. Si spengono le luci. Un occhio di bue illumina una scarpetta al centro del palcoscenico.

SIPARIO 



ATTO SECONDO
SCENA 12
· Marco e Michele, che in un primo momento sentono la voce senza vedere nessuno, appena lo vedono pensano di essere vittime di un’allucinazione. Ma quando si rendono conto che Pollicino è reale hanno l’idea di catturare Pollicino e di inserirlo nel video gioco. Parlano sottovoce. Decidono di chiamare subito Mangiafuoco per prospettargli l’idea.

Marco e Michele stanno lavorando al pc. Ai bordi della scena alcuni personaggi delle fiabe seguono gli eventi con apprensione

POLLICINO Scusate... posso entrare?

MARCO Hai detto?

MICHELE Io non ho parlato

MARCO Veramente mi pareva

MICHELE Hai le allucinazioni?

POLLICINO Ehi, ragazzi... sono qui

TRILLY Non lo vedono!

MARCO Hai sentito anche tu?

MICHELE Non sono mica sordo ... ma ... da dove viene questa vocina?

MARCO Sarà la nostra coscienza

MICHELE Se avessimo una coscienza pensi che faremmo questo lavoro?

POLLICINO Sono qui... vicino al libro sotto il tavolino
I ragazzi si alzano a cercare
TRILLY Che coraggioso quel ragazzo!

BIANCANEVE Sono tanto in apprensione per lui...

PRINCIPE Oh... anch’io, cara

POLLICINO Sono qui. Voltati

STREGA Forza, piccolo!

MERLINO Ora che è stato trasferito nel mondo degli uomini neppure lui ci può sentire

STREGA Fai sempre le cose a metà, vecchio imbroglione!

MARCO Eccolo! L’ho visto... 

TRILLY Mio Dio... l’ha visto

REGINA E’ andato là per questo. Ho sempre detto che è tutta una pazzia

RE Piantala

MICHELE Dove? Io non vedo niente

MARCO Lì... accidenti se è piccolo

MICHELE Devi proprio avere le alluc... Nooo... lo vedo anch’io!

POLLICINO Salve

MARCO Ma....

MICHELE Impossibile

MARCO Stiamo sognando… Dammi un pizzicotto
Michele da un pizzicotto a Marco
MARCO Ahi! mi ha fatto male!

MICHELE Me l’hai chiesto tu

MARCO Mi è venuto tutto rosso. Guarda

MICHELE Vuol dire che siamo svegli…

MARCO Forse siamo solo stanchi… Ora mi giro e non c’è più
Marco si volta in direzione di Pollicino
POLLICINO Ciao

MARCO E’ ancora lì
Anche Michele si volta
MICHELE Vedo… Siamo stanchi.

MARCO Ma se stiamo lavorando da dieci minuti…

MICHELE Sì… siamo stanchi…

MARCO Forse neanche

MICHELE A forza di guardare dentro al pc… tutti quei personaggi minuscoli...

MARCO Dici?

MICHELE Certo. Per giorni e giorni…

MARCO Settimane… direi

MICHELE Fermo

MARCO Cosa?

MICHELE Zitto….

MARCO ???

MICHELE sssssssssst
Pausa
MARCO sottovoce Non si sente più

MICHELE sottovoce No

MARCO sottovoce Senti qualcosa tu?

MICHELE sottovoce No. Non si sente più

MARCO sottovoce Più

MICHELE sottovoce No. Più 

MARCO sottovoce Che paura m’era presa!

MICHELE sottovoce Mi ero impressionato anch’io

MARCO sottovoce Ci rimettiamo al lavoro?

MICHELE sottovoce Perché parliamo sottovoce?

MARCO sottovoce Tu hai detto “sss” ……

POLLICINO Ehi, ma che state facendo?

MARCO e MICHELE Aaaargh… Aiuto… i fantasmi
I due si abbracciano tremando
POLLICINO Non sono un fantasma

MARCO Hai sentito?

MICHELE Sentito? Niente!

MARCO Neanch’io

MICHELE Vado a sciacquarmi la faccia

MARCO Non te l’eri lavata?

MICHELE Acqua fredda

MARCO Dici che funziona?

MICHELE Generalmente sì. Andiamo

MARCO Andiamo

Marco e Michele escono

POLLICINO Ehi, Merlino… Merlino ci sei?

MERLINO Sono qui, ragazzo, ma non mi puoi sentire

TRILLY Non credono a quello che vedono?

POLLICINO Non so che fare. Non credono a quello che vedono. Eppure io sono qui… in carne e ossa e giuro che la cosa mi fa una certa impressione… Ma non avevo pensato che loro potessero non credere alla mia esistenza… Cosa faccio adesso?

PRINCIPE Stanno arrivando

POLLICINO Sento che stanno tornando… Potessi parlare con Merlino

MERLINO Ora è meglio di no

BARBANERA Corpo di mille balene… giuro che quel ragazzo mi fa tenerezza

Entrano Marco e Michele

MARCO Hai ragione

MICHELE Dobbiamo affrontare le nostre paure

MARCO Affrontare

MICHELE Non sfuggire

POLLICINO Salve

MICHELE Salve

MARCO Dov’è?

MICHELE Non l’ho visto. Dove sei
I due si guardano in giro
POLLICINO Sapete che siete proprio buffi?

MARCO Senti chi parla!

POLLICINO Sono qui


MARCO Ma... ma cosa... chi sei?

POLLICINO Sono Pollicino

MICHELE Pollicino? Che nome ridicolo. Come mai sei così piccino?

POLLICINO Chi mi ha scritto mi ha voluto così

MARCO Cosa vuoi dire?

POLLICINO Vengo da una storia… la storia di Pollicino, appunto… possibile che non la conosciate?

MARCO Mai sentita

BIANCANEVE Povero piccolo…

POLLICINO Come no… mi hanno abbandonato nel bosco…

MICHELE Chi?

POLLICINO I miei genitori

MARCO Che bravi genitori!

STREGA Effettivamente…

POLLICINO Erano tanto poveri… ma io ho seminato delle pietroline… Beh lasciamo perdere. Siamo venuti…

MICHELE Come: “siamo”? Chi c’è con te?

POLLICINO Ci sono tanti miei amici. anche loro vengono dai libri di storie. Eccoli

I ragazzi guardano nella direzione dei personaggi
che si ritirano intimoriti
MARCO Io non vedo niente

MICHELE Io nemmeno

POLLICINO Loro sono ancora nel mondo della fantasia... per questo non li vedete

MARCO Ci sta prendendo in giro!

MICHELE Ci stai prendendo in giro?

BARBANERA Per tutti i dobloni che ho rubato, sento che si sta mettendo male…

POLLICINO Ma no… sono lì… Salutate, amici

I personaggi salutano in direzione dei due ragazzi.
I personaggi salutano
MARCO Pensi anche tu quello che penso io?

MERLINO Non sbracciatevi… non ci vedono

MICHELE Chiamo Mangiafuoco?

POLLICINO Avete sentito?

MARCO Vieni qui
Michele si avvicina a Marco. I due parlano sottovoce
indicando, ogni tanto Pollicino.
I personaggi allungano il collo
RE Cosa stanno dicendo?

PRINCIPE Non li sento

BARBANERA Sento puzza di bruciato

STREGA Io di rum

POLLICINO Vogliamo parlare di questa faccenda?

MARCO Un momento

MICHELE Meglio che vai di là

MARCO Sì… sì

Esce Marco

POLLICINO Dove va?

MICHELE E’ andato…. è andato… è andato in bagno… sì, in bagno

POLLICINO Dicevo possiamo parlare un po’ della nostra faccenda?

MICHLE Ma certo. Sono tutto orecchie
Marco di sdraia e appoggia la testa sulla mano
per essere più vicino a Pollicino
POLLICINO Accipicchia… sembri addirittura più grande così

MICHELE Non farci caso. Racconta

POLLICINO Amici?

MICHELE Come no 

POLLICINO Qua la mano

MICHELE Qua la mano
Marco prende la mano di Pollicino e la scuote vigorosamente 
POLLICINO Ehi… piano…. mi scuoti tutto

MICHELE Ops… scusa

CENERENTOLA Visto… diffidenti?

REGINA Mai fidarsi degli umani

MERLINO Lasciamolo fare….silenzio

POLLICINO Sono qui per una missione

MICHELE Una missione?

POLLICINO Sì. I miei amici ed io siamo venuti nel mondo degli umani perché abbiamo un problema

MICHELE Che tipo di problema?

POLLICINO I ragazzi non leggono più

MICHELE E che bisogno c’è? Abbiamo la televisione… e i videogiochi… A che serve la lettura?

POLLICINO Beh la lettura è divertente… ti fa sognare… E poi quando qualcuno legge il libro dove scritta la nostra storia… noi prendiamo vigore, ci animiamo. Noi viviamo soltanto quando qualcuno legge la nostra storia… Capisci? 

MICHELE Da dove sei venuto?

POLLICINO Ma dal mondo della fantasia

MICHELE E come hai fatto?

POLLICINO Non lo so. E’ stata una magia di Merlino

MICHELE Il mago… quello con una lunga barba?

POLLICINO Lo conosci?

MICHELE Ho visto “La spada nella roccia”… qualche anno fa… Ho ancora la cassetta da qualche parte

MERLINO scuotendo il capo Pfui… Disney…

POLLICINO Come dicevo siamo venuti…

MICHELE In quanti siete?

POLLICINO Siamo tanti… eccoli là! Ah, ma tu non li puoi vedere

MICHELE Chi sono?

POLLICINO C’è Merlino, il Re, la Regina di Cuori

MICHELE Quella matta di Alice nel Paese delle meraviglie?

REGINA Impertinente. Carlo: fagli tagliare la testa

POLLICINO Sì. proprio lei

REGINA Anche a quel microbo

MICHELE Quella che voleva tagliare la testa a tutti, se non sbaglio

POLLICINO Vedo che sei preparato

MICHELE E poi chi c’è? dimmi

STREGA Anch’io… ci sono anch’io

POLLICINO Biancaneve con il suo Principe e i sette nani e Cenerentola e Trilly

STREGA Ehi… si dimentica di me?

PRINCIPE Aspetta il tuo turno

MICHELE Trilly?

POLLICINO Sì… Campanellino

MICHELE Il grillo di Peter Pan?

TRILLY Ignorante

RE Non te la prendere

POLLICINO Ma no… il grillo parlante è un personaggio di Pinocchio. C’è anche lui, sai?

MICHELE Pinocchio il burattino?

PINOCCHIO Poi sono diventato un bambino!

POLLICINO Sì, lui. E c’è anche…

STREGA La strega!

POLLICINO Barbanera

BARBANERA Datti una calmata, bella…

MICHELE Il terribile pirata!

BARBANERA Hai indovinato, ragazzo!

POLLICINO Sì, e poi… sto dimenticando qualcuno…

STREGA La strega… la strega di Dahl!

POLLICINO Ah c’è. Terry… una simpatica bambina della serie “Piccoli brividi” 

MICHELE Nel senso di freddo?

POLLICINO Ma no! della paura… Lei dice di fare paura, ma a me piace tanto… 

TERRY Gli piaccio!

STREGA Alla malora!

POLLICINO Ah… e poi c’è il giullare…

MICHELE Giullare?

POLLICINO Il giullare di corte …

GIULLARE … che ha gambe corte …

POLLICINO … così divertente …

GIULLARE …son io, certamente …

POLLICINO che parla soltanto in poesia

STREGA Ma vattene via!

MICHELE Veramente interessante

POLLICINA E poi c’è lei… il personaggio che mi piace di più

TRILLY Non ero io?

POLLICINO nel senso di personaggio delle storie

TRILLY Ah…

MICHELE E chi è?

POLLICINO La strega

MICHELE Una strega?

STREGA Ha detto la strega!

POLLICINO La strega di Dahl

STREGA Son io quella lì… io… io…

MICHELE Mai sentita

STREGA Ignorante. Merlino fammi andare di là che gli faccio una magia!

BARBANERA Silenzio! Sta arrivando qualcuno. Lo sento

SCENA 13
· Entra Mangiafuoco. I tre umani mettono in atto il loro piano sciagurato: decidono di catturare Pollicino. Trilly si sacrifica per salvare il piccolo amico. Drammatica rincorsa dentro e fuori scena. Mangiafuoco si para accucciato con le braccia aperte, Marco e Michele lo rincorro fuori scena. Pollicino rientra e chiede aiuto ai P.F. Marco rientra in scena da destra con una giacca, Michele da sinistra… Con Mangiafuoco al centro Pollicino è circondato

Entra Mangiafuoco

MANGIAFUOCO Dov’è?

PINOCCHIO Ecco l’omaccione… assomiglia proprio a lui!

POLLICINO Salve

MICHELE E’ qui

MARCO E’ lì!

POLLICINO Ciao, Marco, sono qui

MANGIAFUOCO Prendilo!

MICHELE Veramente…

BARBANERA Che intenzioni hanno?

MARCO Bloccalo, cosa aspetti

MICHELE Spiacente piccolo
Cerca di afferrare Pollicino, che gli sfugge
POLLICINO Ehi!

MICHELE Mi è sfuggito

MARCO Ho visto… Eccolo là.
Mangiafuoco si china e raccoglie Pollicino.
Lo tiene stretto nelle mani
POLLICINO Signore... cosa fa?

TRILLY Lo hanno preso

MANGIAFUOCO Eccolo. L’ho preso!

STREGA Facciamo qualcosa, mago!

MARCO Bene, Capo… portalo qui

BIANCANEVE Povero piccino...

PINOCCHIO Dicevo che gli somigliava parecchio... Ora lo porterà nel suo teatrino

POLLICINO con voce soffocata Aiuto… aiuto
Trilly entra in scena e va a solleticare,
con le ali, il naso di Mangiafuoco
BARBANERA Trilly dove vai… vieni qui

BIANCANEVE Piccola torna indietro
Mangiafuoco gratta il suo naso 
CENERENTOLA Ma che sta facendo?

POLLICINO Aiuto… non riesco a respirare

PINOCCHIO Guardate sta facendo il solletico al naso di Mangiafuoco

MANGIAFUOCO Eeeehhh…. eeehhhhh….

GIULLARE Con le ali lo vuole aggredire
E cosi lo farà starnutire

POLLICINO Aiuto!

MANGIAFUOCO Eeeehhh…. eeehhhhh….

TRILLY Resisti Pollicino… Ci sono quasi riuscita!

MARCO Ehi ma c’è una altro essere piccolino!

MICHELE Cos’hai sul naso Capo?

MARCO Mi sembra Trilly, la fatina di Peter Pan

MICHELE Campanellino!

MANGIAFUOCO Eeeehhh…. eeehhhhh….

STREGA Ma come fa a farsi sentire? Che magia hai fatto Merlino?

MERLINO Io? Nessuna: è la magia dell’amore che l’ha portata di là

MANGIAFUCO Eeeeehh… EeeetCIU’ 
Starnutendo, Mangiafuoco apre la mano e libera Pollicino.
Trilly, purtroppo, per lo spostamento d’aria, rimane tramortita a terra
BIANCANEVE Trilly!

MANGIAFUOCO Accidenti… mi è sfuggito

BARBANERA Piccola… Mago, cosa sta facendo la piccola?

STREGA Non si muove… Mago fai qualcosa, accidenti a te!

MERLINO La mia magia non può nulla su quel mondo

POLLICINO Trilly, Trilly, rispondimi! Trilly! E’ morta?

MICHELE Eccoli lì tutti e due

MANGIAFUOCO Non lasciateveli sfuggire. Il bicchiere…prendi il bicchiere
Marco prende il bicchiere dal tavolo
si china e imprigiona l’immobile Trilly.
Pollicino riesce a fuggire
MARCO Ho preso la fatina con le ali. Pollicino è sfuggito ancora

MICHELE E’ fuggito di là
Marco fa passare un cartoncino sotto al bicchiere
e lo appoggia al tavolo
MANGIAFUOCO Rincorrilo… Tu Marco vai dall’altra parte… Lo circondiamo

Marco e Michele escono correndo da quinte opposte

SCENA 14
· I personaggi delle fiabe non sanno che fare

MANGIAFUOCO Io aspetto qui
Si toglie la giacca
BARBANERA Che intenzioni avranno

MERLINO Non lo so… Dobbiamo organizzarci per salvare quei due

RE Muovo il mio esercito

REGINA Avresti dovuto farlo prima… Non mi dare mai retta, tu

PRINCIPE Posso andare io in avan scoperta

STREGA Vado io

MERLINO Per ora non va nessuno

BARBANERA Come “nessuno”?

MERLINO Non possiamo rischiare di sacrificare altre vite

BARBANERA Trilly potrebbe essere morta?
Merlino china il capo senza rispondere.
Barbanera nasconde il viso tra le mani e singhiozza
SCENA 15
· Anche Pollicino viene catturato
Rientra Pollicino. Rientrano Marco e Michele da quinte opposte

POLLICINO Aiuto!

MARCO Eccolo lì

MANGIAFUOCO Non ci può sfuggire

POLLICINO Perché volete farmi del male… Trilly… dov’è Trilly?

MANGIAFUOCO Avanzate lentamente verso il centro

POLLICINO Sono in trappola!
Mangiafuoco getta a terra la giacca aperta
MANGIAFUOCO Preso!

PINOCCHIO Lo hanno preso di nuovo

MARCO Facciamo con calma

BARBANERA Era inevitabile

PRINCIPE I rapporti di forza sono sproporzionati!

POLLICINO con voce soffocata E’ tutto buio
Marco e Michele si avvicinano a Mangiafuoco
per estrarre Pollicino e farlo prigioniero
MANGIAFUOCO Con calma, ragazzi

MARCO L’ho qui

MICHELE Mettilo sotto il bicchiere con Campanellino
Marco solleva con cautela il bicchiere e
vi lascia sotto anche Pollicino
POLLICINO voce ovattata Trilly... Trilly!!! Oh, Trilly, perché non mi rispondi?

CENERENTOLA Piccolo, non ti può rispondere

POLLICINO Trilly... ti prego, non morire... Merlino... Merlino... Trilly non mi risponde

I personaggi piangono
STREGA Fai qualcosa vecchio!

TRILLY Pollicino...

POLLICINO Sei viva! E’ viva! Trilly è viva

TUTTI E’ viva.... evviva!!!

MANGIAFUOCO Presto, scannerizzateli

MICHELE Può essere pericoloso

TRILLY Pollicino... ho paura

POLLICINO Prendi la mia mano

BARBANERA Non posso sopportare questo dolore... Merlino, fammi andare di là

MERLINO D’accordo vieni
Merlino e Barbanera escono

MANGIAFUOCO Li inseriamo nel videogioco... sai che divertimento

STREGA Buona fortuna, Barbanera
Barbanera dà un bacio sulla guancia alla Strega
TUTTI Viva Barbanera

MICHELE Non lo voglio fare

MARCO Michele...

MANGIAFUOCO Si fanno prendere dagli scrupoli questi pivelli... Lo farò io
Mangiafuoco alza lo sportello dello scanner
e sta per sollevare il bicchiere
MICHELE Non farlo!

SCENA 15
· Barbanera decide di tentare il salvataggio di Pollicino e Trilly. Si incasina con il filo elettrico, viene folgorato e cade a terra morto… 
Entra Barbanera correndo e urlando e si precipita su Mangiafuoco. Collutazione.

MARCO Mio Dio, e questo chi è

TRILLY Pollicino, guarda, è arrivato Barbanera

POLLICINO Sapevo che non ci avrebbe abbandonato

MICHELE Il pirata Barbanera!!!

MANGIAFUOCO Straccione puzzolente cosa vuoi da me?

BARBANERA Maledetto! Libera subito i miei amici!

TUTTI Forza Barbanera

MANGIAFUOCO Fossi matto
Mangiafuoco spinge Barbanera che cade a terra

BARBANERA Per tutte le balene dei mari del sud non credevo di essere così fuori forma!

STREGA Alzati Barbanera!

BARBANERA Il filo!!! Il filo che porta energia!!!

TRILLY Stai attento!
Barbanera si avvicina alla spina de
cavo elettrico del pc
MANGIAFUOCO Che intenzioni hai!

BARBANERA Ora vedrai... Aaaaaaahhhh!!!
Barbanera si accascia immobile
MARCO Ha preso la scossa

MICHELE Accidenti... E’ morto fulminato

TRILLY Noooo. Barbanera

RE Cosa significa

STREGA Qualcuno mi spiega cosa è successo? Perché Barbanera giace immobile?

MANGIAFUOCO Meno male... toglietelo dai piedi... devo finire il lavoro

MARCO Capo... smettila!

MANGIAFUOCO Vi ribellate a me?

MICHELE Lascia stare Trilly e Pollicino

MANGIAFUOCO Sono io che vi pago... piantatela
Michele si avventa su Mangiafuoco,
ma viene scaraventato a terra
STREGA Ora basta
La strega entra scopa in resta
MANGIAFUOCO E questa chi è ancora

POLLICINO Che succede? Merlino, come fanno a vedere la Strega?

STREGA E’ l’amore, testa di legno... Vero Merlino?

MERLINO Senza dubbio

RE Ma allora possiamo andare anche noi, vero Principe?

PRINCIPE Cosa aspettiamo... Alla caricaaaaa!
Tutti i personaggi irrompono sulla scena
REGINA Aspettatemi

PINOCCHIO Arrivo

TERRY Aspettami, Pinocchio

BIANCANEVE Cosa dici, andiamo anche noi

CENERENTOLA Certo
I personaggi si avventano su Mangiafuoco
la Strega lo colpisce con la scopa sulla testa
il Principe la dà man forte
MICHELE Guarda, Pollicino, ci sono tutti

POLLICINO Cosa ti dicevo? Evviva, questi sì che sono amici

MANGIAFUOCO Aiuto.... aiuto... cos’è questa furia?

STREGA Non varrà la mia magia nel vostro mondo, ma la scopa funziona… vero farabutto?

REGINA Gli avessimo tagliato subito la testa

MANGIAFUOCO Ahia… ahi!!!

STREGA Cosa volevi fare ai nostri piccoli amici?
Mangiafuoco si divincola e fugge
MANGIAFUOCO Me ne vado lontano… lontano da questo mondo di pazzi
Mangiafuoco esce

TUTTI Evviva… vittoria…. il nemico fugge…. abbiamo vinto

RE Chiamate le mie guardie… arrestatelo

MERLINO Lascialo andare… sono convinto che non si farà più vedere da queste parti
La strega si inginocchia accanto a Barbanera
pone la testa di lui sulle sue ginocchia e gli accarezza i capelli
Michele solleva il bicchiere e libera i prigionieri
MICHELE Venite fuori, piccoli
Sulla scena cade un silenzio irreale
Tutti si fanno attorno a Barbanera
La pausa dura almeno un minuto
STREGA Mi doveva portare in giro per i mari del sud con il suo vascello… Me lo aveva promesso………………….

TERRY Doveva portare anche me

STREGA Mi ha fatto sentire importante… … … Per la prima volta in vita mia

MARCO Lei è il Mago Merlino, vero?

MERLINO Sì, sono io

MARCO Non può mettere in campo la sua potente magia?

MERLINO I miei poteri sono limitati al mondo della fantasia

MICHELE Ho un’idea
Prende il libro da sotto la gamba del tavolo
si inginocchia accanto a Barbanera
e inizia a leggerne un capitolo
PINOCCHIO Cosa fa?

MARCO Che fai?

POLLICINO Ho capito… silenzio…

MICHELE ………………………………………………………………………..

BARBANERA Corpo di mille balene… Sai che sei più bella quando piangi?
La strega abbraccia teneramente il pirata
TUTTI gioiscono Urrà…. evviva…. Barbanera ce l’ha fatta…
Bravo Michele

REGINA La dicevo che sotto sotto erano due bravi ragazzi
Barbanera si alza un po’ tramortito
BABANERA Per tutti i cannoni della mia nave… che… che… botta…

TERRY Che scossa… vorrai dire

RE Bene… Tutto bene quel che finisce bene

TERRY Per loro non direi… Marco e Michele sono rimasti senza lavoro

MICHELE Meglio così, credetemi… Non voglio più avere a che fare con quel senza cuore di Mangiafuoco

MARCO Potremmo fare videogiochi meno violenti

POLLICINO Visto che siete così bravi con quelle macchine lì… perché non fate una bella storia con tutti noi

MICHELE Un po’ complicato, ma ci possiamo provare

TRILLY Complicato… mica tanto… Del resto questa storia che sta per finire, l’abbiamo già vissuta tutti insieme

MICHELE Affare fatto!

MARCO Qua la mano

POLLICINO Mi posso fidare?

MARCO Questa volta, sì
Tutti i personaggi si fanno intorno ai due ragazzi

MERLINO Noi rimarremo in questo mondo ancora per un po’ per aiutarvi a scrivere questa storia, ma voi, oltre dovrete fare anche un libro, che sarà venduto insieme al videogioco

MARCO Si può fare

MICHELE Si può fare di più… Metteremo nel libro le chiavi per poter progredire nel videogioco, in modo che il bambino che vuole giocare col pc debba prima leggere il libro

MERLINO O farselo leggere dal proprio genitore… Va bene anche così, sapete?

MICHELE Ho anch’io una richiesta da farvi

MERLINO Sentiamo

MICHELE Come voi siete venuti qui nel nostro mondo, piacerebbe anche a noi venire a visitare il vostro

MERLINO Ci posso studiare tu, ma intanto un suggerimento ve lo posso dare: inserite i vostri personaggi nella storia che scriverete… Un po’ come in questa, che finisce ora.

SIPARIO

    Questo copione è stato visto
  • 1 volte nelle ultime 48 ore
  • 2 volte nell' ultima settimana
  • 2 volte nell' ultimo mese
  • 27 volte nell' arco di un'anno