L’isola del tesoro

Stampa questo copione

L’isola

Vox Caterina Grandesso Elena Stragliotto Giuseppe

L’isola

del tesoro

Spettacolo

teatrale

liberamente ispirato

al romanzo di

ROBERT LOUIS STEVENSON


Personaggi

Jim Hawkins: Giorgia

Jim Hawkins ii raccontatore: Martina

Madre di Jim: Imma

3 Avventori: Tatiana, Gaia, Luca

Cavaliere Trelawney: Noemi

Dottor Livesey: Elbasan

Capitano Smollet: Filippo

Il marinaio Grey: Silvia

Ben Gunn: Giacomo

Billy Bones detto” il Capitano”: Nicola

I Pirati:

Cane Nero: Luca

Pew il Cieco: Nicolò

Wallace : Andrea

Johnny: Michela

George: Dani

Hands: Burhan

Morgan : Alice

Dick : Tatiana

O’Brien: Luca

Long John Silver detto “Barbecue” capo dei pirati: Michele

Voce fuori campo del pappagallo: Nicola

Testo: insegnanti classe 4ªA

Elena Grandesso, Giuseppe Sragliotto, Caterina Vox

.

Introduciamo la storia

È un invito a fare gruppo, a “giocare” insieme, seguendo l’avventura di un ragazzo, che si trova, suo malgrado, al centro di una storia, che lo farà diventare grande. “Giochiamo” insieme: ma nel gioco si deve stare alle regole, avere voglia di partecipare con gli altri, di entrare nel mondo della fantasia… 
1. JIM IL RACCONTATORE DI “STORIE BELLE”

Personaggi: Jim ilRaccontatore e Jim Hawkins

Nella prima parte la scena è occupata da due tavolini e quattro sedie. Il pannello al centro sul fondo scena ha bottiglie, bicchieri e boccali. I due pannelli laterali rappresentano la locanda.Questa scenografia dura fino all’inizio della quinta scena.

.

Apertura stretta del sipario. Al centro c’è Jim il Raccontatore che comincia a parlare.

 

JIM IL RACCONTATORE Se vi piacciono le avventure marinare, le tempeste, i tremendi venti e le storie tristi e amare. Se vi piace sentir cantare di velieri, isole misteriose, arrembaggi e prigionieri. Se sentite il vostro cuore sognare leggende antiche di vecchi bucanieri. Se credete alle vere passioni e ai dolci amori, ai tesori, alle fantasie dei grandi sognatori. C’è sempre chi va per nuvole e mari a raccontar alla maniera antica storie sì belle che fanno i giorni futuri pieni di vita e chiari! (uscita)

Musica.

Apertura totale del sipario. Sulla scena adesso c’è Jim Hawkins, che sta pulendo la locanda. Jim il raccontatore ritorna e continua a parlare.

JIM IL RACCONTATORE È in questa locanda, che ha inizio la nostra storia: una storia fatta di lealtà e di coraggio, dove un ragazzo riesce a vincere là dove tanti grandi avevano perso! Il nome del personaggio della nostra storia è…

JIM                                         Jim! Sono un giovane intrepido e coraggioso, marinaio per caso!

JIM IL RACCONTATORE È lui il personaggio principale della storia, che vi racconteremo in mille e mille puntate!

JIM                                         Non esagerare. Non è mica una telenovela, la mia!

Musica

Buio e luce su Jim il Raccontatore.


2. LA LOCANDA “ADMIRAL BEMBOW”

Personaggi: Jim Hawkins, Jim il raccontatore, i 3 avventori, il Capitano, la madre di Jim.

JIM IL RACCONTATORE  «Il cavalier Trelawney, il dottor Livesey e il resto della compagnia mi hanno chiesto di narrare per iscritto in tutti i particolari la storia dell’isola del Tesoro, dall’inizio alla fine, senza tralasciare nulla se non la posizione dell’isola sulla carta. Prendo dunque in mano la penna nell’anno di grazia 1765, e torno con la mente al tempo in cui mia madre gestiva la locanda chiamata “Admiral Bembow”…»

Siamo nella locanda «Ammiraglio Bembow» con tre avventori seduti a bere.

1 AVVENTORE     Caramba, beviamo del whisky!

                                

2 AVVENTORE     Caramba, beviamo del gin!

3 AVVENTORE     E tu non dar retta al cuore che tutto passerà!

1 AVVENTORE     Buono il whisky, ragazzi, ma non è roba per voi.

2 AVVENTORE     Voi, (indica il pubblico) dovete bere acqua minerale!

3 AVVENTORE     Liscia, gassata o …

1 AVVENTORE     Yes, very well! Hai pienamente ragione, mio caro amico!

2 AVVENTORE     Than you! Grazie!

3 AVVENTORE       Beviamoci sopra, amici

1, 2, 3 AVVENTORE (insieme)Alla salute!

Entra il Capitano trascinando una pesante cassa.

CAPITANO           (cantando) Quindici uomini sulla cassa del morto, yo-ho-ho e una bottiglia di rum! (rivolto al pubblico) Che cosa state guardando? La mia cicatrice? È un vecchio ricordo di una battaglia! (si soffia il naso) Ehi, tu ragazzo, dammi un boccale di rum! Ho una sete del diavolo!

JIM                         Certo signore! Si accomodi! (Jim serve del rum al Capitano)

CAPITANO           (entra la madre di Jim) Questa è una baia comoda, e l’osteria si trova in una buona posizione. Avete molti clienti, padrona?

MADRE                 Ne abbiamo troppo pochi.

CAPITANO           Avete stanze libere, padrona?

MADRE                 Non c’è nessuno qui, le cose vanno male.

CAPITANO           Benissimo padrona, è il posto giusto per gettare l’ancora. Mi fermerò qui per un pò. Sono un uomo semplice: mi basta una camera e del rum e quella cima lassù per guardare le navi che partono.

JIM                         Guardare le navi che partono?

CAPITANO           Vuoi sapere il mio nome, ragazzo? Chiamami Capitano! Eccoti delle monete d’oro, quando sono finite me lo dirai e te ne darò delle altre.

MADRE                 Molto bene! Jim accompagna il signor Capitano! (Jim e il Capitano escono portando la cassa).

Musica.
Buio e la luce torna su Jim il Raccontatore, mentre il Capitano passeggia con un cannocchiale sulla scena. Alla fine del racconto si siede.

JIM IL RACCONTATORE  «Era un uomo abitualmente silenzioso, tutto il giorno si aggirava lungo la baia o sugli scogli, con un cannocchiale d’ottone, e tutte le sere si sedeva in un angolo del salotto, accanto al fuoco, bevendo acqua mista a una buona dose di rum.» 

Luce sulla scena dove ci sono il Capitano, Jim e i tre avventori

CAPITANO           Jim, ascolta ragazzo, ci sono quattro monete per te…in cambio, occhi aperti. Se vedi un marinaio con una gamba sola… vieni subito ad avvisarmi…intesi!?

JIM                         Un marinaio con una gamba sola?

CAPITANO           Si, una gamba sola e una faccia da forca! Hai forse paura? (rivolto ad un avventore) Ehi, butta l’ancora compare, dobbiamo riempire i barili. Jim del rum per tutti! (il terzo avventore si alza per andarsene) Ehi, la, non si sbarca ora! Si beve!

3 AVVENTORE   Ho bevuto già abbastanza! Grazie! E poi si è fatto molto tardi!

CAPITANO           (Sbattendo la spada sul tavolo) Un corno! Nessuno esce! (il cliente si risiede spaventato) Tutti in coperta! Marinaio Jim, il rum! Ehi, cantiamo in coro, razza d’addormentati! Tutti in coro! (cominciamo a cantare la canzone ed entrano anche i pirati) Tutti quanti ho detto! (rivolto al pubblico)

                               Quindici uomini sulla cassa del morto, yo-ho-ho e una bottiglia di rum!

                        (Terminata la canzone) Ehi, Jim! Hai visto… il marinaio con una gamba sola?

JIM                         No, Capitano! Anche se ho tenuto gli occhi ben aperti!

CAPITANO           Bravo, bravo figliolo! Ero il primo ufficiale di Flint in quel viaggio; tre giorni ad est di Tortuga nei Caraibi. Flint conosceva un’isola: fu li che seppellimmo il tesoro. Oro e sangue, questo era il sigillo di Flint! Ho sonno, non riesco più a tenere gli occhi aperti! (il Capitano si addormenta)

1 AVVENTORE   Oh, si! Quindici uomini sbarcaron quel dì e solo Flint, lui solo a bordo, risalì.

2 AVVENTORE   Oh, si! E poi il vecchio Flint, marcì e morì, prima di poter il tesoro, disseppellir.

3 AVVENTORE   Non è una storia che vale la pena ascoltare.

1 AVVENTORE   In fondo è solo la trentesima volta che l’ascoltiamo!

2 AVVENTORE   Hai ragione, beviamoci sopra e poi andiamocene.

3 AVVENTORE   Ben detto compare! Ogni sera la solita storia del tesoro del vecchio Flint.


3. I FANTASMI DEI PIRATI

Personaggi: Jim il Raccontatore, Jim Hawkins, il Capitano, la madre di Jim, i pirati: Cane Nero, Pew il Cieco, Morgan, Wallace, Johnny, Hands, George

JIM IL RACCONTATORE  «Poco tempo dopo, si verificò il primo dei misteriosi eventi che, alla fine, ci liberarono del Capitano, anche se non, come vedrete tra poco, dei suoi affari. Era una mattina di gennaio, una mattina molto gelida e pungente. La baia era spazzata da una violenta tempesta. Il Capitano si era svegliato prima del solito, dirigendosi verso la spiaggia con il suo cannocchiale. Io mi trovavo da solo nella locanda».

Luce sulla scena. Jim è da solo nella locanda.

JIM                               (canta) Quindici uomini sulla cassa del morto. Sedici, diciassette, venti uomini sulla cassa del morto, yo-ho-ho e una bottiglia di rum.

Bussano alla porta. Entra Cane Nero. Si siede al tavolo del Capitano.

CANE NERO        Salve figliolo. Avvicinati! Vieni qua, figliolo, non aver paura.(Jim si avvicina) Senti, figliolo, è qui che abita il mio amico Bill?

JIM                         Non c’è nessun Bill, qui da noi, ma solo un vecchio marinaio che si fa chiamare «Capitano».

Si sente fuori scena la voce del Capitano che canta la sua canzone.

CANE NERO        Eccolo qui, il mio vecchio amico, Bill Bones, che sta arrivando!

Cane Nero trascina Jim di lato nascondendosi alla vista del Capitano che entra.

CAPITANO           Jim, presto del rum, devo tirarmi un pò su! (girandosi vede Cane Nero)

CANE NERO            Salve Bill, non mi riconosci? Non riconosci il tuo vecchio compagno?

CAPITANO           Cane Nero!

CANE NERO        Cane Nero, in persona! Cane Nero in visita dal suo compagno di bordo.

CAPITANO           Allora sputa il rospo, vecchio furfante!

CANE NERO            Rum, figliolo! Va! Va! (Jim esce e i due si siedono)

CAPITANO           Beh! Adesso che mi hai pescato, che cosa vuoi da me?

CANE NERO        Calma, calma… parliamo da vecchi amici…

CAPITANO           No! Non avrete nulla da me! Adesso basta! E se io finirò sulla forca, ci finirete tutti con me.

CANE NERO            Ti manderò all’inferno… Bill Bones!

CAPITANO           (si alza e sguaina la spada) Vattene! Vattene, o ti ammazzo! (Cane Nero fugge inseguito dal Capitano che da fuori scena grida) La prossima volta che ti incontro, ti taglio la testa!Via! Via! (Rientra il Capitano)

CAPITANO           Rum! Rum.. Jim dell’altro rum.(si siede)

JIM                         (Portando il rum) Capitano, è ferito?

CAPITANO           Devo andarmene da qui, Jim! Devo salpare le ancore!

                               Quei furfanti mi stanno dando la caccia. (beve) Il rum è stato sempre per me come l’aria per gli uccelli e l’acqua per i pesci.

JIM                         Ma lei Capitano non…

CAPITANO           Vedi Jim! (mostra le mani che tremano) Vedi come tremano le mie mani, non riesco più a fermarle. Ci riesco solo bevendo un pò di rum. Senza il rum mi vengono le allucinazioni e allora vedo arrivare Flint, lì dietro di te.

JIM                         Flint è l’uomo con una gamba sola?

CAPITANO           No! Non ci sarà solo lui. Arriveranno e mi manderanno la macchia nera.

JIM                         Che cos’è la macchia nera?

CAPITANO           È un avvertimento, Jim! Un avvertimento!

JIM                         La vogliono ammazzare?

CAPITANO           No, non è la mia vita che vogliono, ma il mio baule!

JIM                         Che cosa ci tiene dentro?

CAPITANO           Migliaia di monete d’oro, tutto l’oro che il tuo cuore desidera, ragazzo, in cambio di un boccale di rum.

JIM                         Va bene! (Jim porta il rum al Capitano)

CAPITANO           Ah, questa è la medicina giusta per ogni malanno! Adesso ho sonno, non riesco più a tenere gli occhi aperti. (Il Capitano si addormenta sul tavolo)

Fuori scena si sentono i rumori di un bastone che picchia sulla porta e poi una voce.

PEW IL CIECO         Non c’è nessuno qui! (entra battendo a terra con il bastone) Non c’è nessuno che possa dire ad un povero cieco, che ha perduto la preziosa vista degli occhi in difesa dell’Inghilterra e del Re Giorgio, che Dio lo benedica, dove si trova in questo momento?

JIM                             Siete alla locanda «Ammiraglio Bembow», buon uomo.

PEW IL CIECO         Sento la voce gentile di un ragazzo. Volete darmi una mano, mio giovane amico?

JIM                             (si avvicina al Cieco che gli stringe forte la mano) Ahi, signore, mi fate male!

PEW IL CIECO        Ed ora ragazzo, conducimi dal Capitano, o ti spezzo il braccio!

JIM                             Ahi, mi fate male!

PEW IL CIECO         Conducimi da lui e quando gli saremo vicino, tu gli griderai: «C’è qui un vostro amico, Capitano!»

Jim e il Cieco si avvicinano al tavolo del Capitano

JIM                             (svegliando il Capitano) C’è qui un vostro amico, Capitano!

PEW IL CIECO         (il Capitano è impietrito) Billy…sei qui! Bene! Fermo dove sei vecchio filibustiere… non ti vedo, ma posso sentire se si muove un dito. Quel che va fatto, va fatto! Tendimi la mano, e tu ragazzo avvicina la mia mano alla sua, ho qualcosa per te…tieni… (Il Cieco consegna il segno nero, lascia andare Jim e lentamente esce battendo con il suo bastone a terra). È fatta Billy Bones!

CAPITANO               (apre la mano e con terrore) Jim! La macchia nera. Alle dieci. Abbiamo ancora sei ore di tempo! Ce la faremo! Jim, Jim! (si alza barcollando, ma poi cade a terra morto)

JIM                             Capitano, Capitano! Mamma, mamma!

MADRE                     (entra) Jim, figlio mio, che è successo? (guarda il Capitano) Ma è morto!

JIM                             Mamma, il capitano è morto dopo aver ricevuto la macchia nera! (la mostra). Questo vuol dire che torneranno!

MADRE                     Chi deve tornare?

JIM                             Quelli che hanno minacciato il Capitano! Vogliono il tesoro che c’è nel baule!

MADRE                     Figlio mio, siamo in grave pericolo. Se tornano quei bricconi, non ci lasceranno vivi.

JIM                             No, mamma! Abbiamo ancora tempo! Il Capitano ci deve dei soldi Prendiamoci dal suo baule quello che ci deve! Il resto lo prendano pure loro!

MADRE                     Hai ragione figliolo, ma io ho tanta paura!

JIM                             (madre e figlio vanno verso il baule e lo aprono) Ma qui non c’è niente!

MADRE                     Qui c’è qualcosa! (prende delle monete) Farò vedere a quei bricconi che sono una donna onesta: mi prenderò solo il denaro che il Capitano mi deve per pagare la pensione.

JIM                             Prenderò questo pacco! Forse è questo che cercano quei pirati!

Si sentono dei rumori provenire dall’esterno e delle grida.

PEW IL CIECO        (da fuori scena) Buttate giù la porta! Buttate giù la porta!

JIM                             In fretta, mamma! Scappiamo! (Jim con l’involucro e la madre scappano)

Buio ed entrata di sette pirati. Li comanda Pew il Cieco accompagnato da Cane Nero.

PEW IL CIECO        Presto, presto, cialtroni!

CANE NERO                        Si, signore! (entrano i Pirati)

PEW IL CIECO        Guardate in giro!

WALLACE               Billy Bones è morto!

PEW IL CIECO        Fannulloni, scansafatiche cercate, cercate! Non qui, la cassa, presto!

JOHNNY                   Maledizione, ci hanno preceduto. Qualcuno l’ha già aperta!

HANDS                     Abbiamo trovato del denaro, Pew.

PEW IL CIECO         Maledizione, voglio sapere se c’è la mappa di Flint!

MORGAN                 No, qui non la vediamo!

GEORGE                   Non c’è in nessun posto.

PEW IL CIECO         L’avrà indosso Bill? Frugatelo, perbacco!

WALLACE                L’hanno già frugato; non gli hanno lasciato nulla!

GEORGE                  Sono stati quelli della locanda, è stato il ragazzo, il ragazzo!

JOHNNY                   Cerchiamoli! Saranno qui attorno!

PEW IL CIECO        Sparpagliatevi e trovateli! Buttate all’aria la casa! (si ode un fischio forte e dopo un attimo, un altro ancora).

HANDS                     È Dirk che fischia! Bisogna cambiare aria, amici. Pericolo in vista!

PEW IL CIECO        Cambiare aria? Vigliacchi! Dirk è sempre stato stupido e vigliacco, non dategli retta! Cercate quei cani! Che il diavolo vi porti! Se solo avessi la vista! (in quel momento si sento il terzo fischio)

MORGAN                 È l’ultimo avvertimento! Pew, dobbiamo filarcela, altrimenti rischiamo di finire in carcere!

PEW IL CIECO        Stupidi! Abbiamo la possibilità di avere un tesoro immenso e voi tutti tremate di paura!

CANE NERO            Alla malora, cieco!

WALLACE               Abbiamo i dobloni d’oro! Accontentiamoci di quelli.

JOHNNY                   Forse hanno nascosto quella benedetta mappa.

HANDS                     Prendiamo le poche monete trovate a Billy e andiamocene velocemente, Pew!

PEW IL CIECO        Al diavolo, se avessi ancora i miei occhi! Voi non siete altro che degli stupidi!

MORGAN                 Smettila di sbraitare, Pew.

GEORGE                   Gente a cavallo, via, scappiamo! (i pirati scappano lasciando solo il Cieco)

PEW IL CIECO         (uscendo dalla scena per poi scomparire) Vigliacchi! Idioti! Johnny, Cane Nero, George, Morgan… tornate qui… c’è un tesoro che ci aspettate! Non lasciatemi solo!

Sono le sue ultime parole, perché si sentono fuori scena i rumori di uomini a cavallo che arrivano. Pew il Cieco è travolto, si sente un grido tremendo sempre fuori scena per la sua morte.


4. IL CAVALIERE E IL DOTTORE

Personaggi: Jim il Raccontatore, Jim Hawkins, il Dottor Livesey, il Cavaliere Trelawney.

JIM IL RACCONTATORE «Pew, cadde con un grido che lacerò la notte, mentre gli zoccoli dei cavalli lo schiacciavano. Il cieco cadde a terra e non si mosse più. Presto capii a chi dovevamo la vita. Erano i doganieri con a capo il tendente Dance, che avendo avuto notizia di una piccola imbarcazione ancorata nella baia lo avevano spinto in qualche modo sulla nostra strada. Il signor Dance mi portò all’abitazione del dottor Livesey».

In scena ci sono il Cavaliere e il dottor Livesey. Entra Jim.

DOTTORE                 Caro Jim, tu dunque hai quel che cercavano i pirati.

JIM                             Si! Credo sia questo pacchetto!

DOTTORE                 Bene, lo apriremo con calma, a quattr’occhi…

JIM                             Ho sentito il Cieco che parlava di una carta che riguardava il capitano Flint.

CAVALIERE            Flint? Ma è il pirata più sanguinario che abbia mai solcato i mari. Barbanera al suo confronto è un bambino!

DOTTORE                 Anch’io ne ho sentito parlare. Si dice che abbia nascosto un tesoro.

CAVALIERE            Se sapessi che esiste il tesoro di Flint, andrei subito a cercarlo!

DOTTORE                 Benissimo, adesso se Jim è d’accordo, apriremo il pacchetto! Presto sapremo se questo tesoro esiste oppure no! (aprono il pacchetto)

CAVALIERE            Guardate, dottore, la collina indicata al centro si chiama il «cannocchiale».

DOTTORE                 Tre crocette rosse. Leggi Jim, leggi cosa sta scritto!

JIM                             Qui c’è il tesoro!

CAVALIERE            Sapete cosa vi dico! Si parte! Io corro a Bristol ad armare una nave…voi dottor Livesey, congedate i vostri pazienti, e tu Jim preparati al mare!

DOTTORE                 Cavaliere, assoluta segretezza. I pirati faranno di tutto per impossessarsi della mappa. Verrò con voi e con Jim. C’è però una sola persona che mi fa paura.

CAVALIERE            E chi sarebbe? Fuori il nome di quel cane.

DOTTORE                 Siete voi, Cavaliere, perché non siete capace di star zitto!

CAVALIERE            Dottore, voi avete sempre ragione. Sarò muto come una tomba.

Buio e musica per la loro uscita con il cambio della scena.

5. IL VIAGGIO

Personaggi: Jim il Raccontatore, Jim Hawkins, il Dottor Livesey, il Cavaliere Trelawney, John Long Silver, il Capitano Smollet, marinaio Gray, i pirati Dick e O’Brien.

JIM IL RACCONTATORE  « Il cavalier Trelawney si recò a Bristol, ma ci volle del tempo prima di trovare una nave in grado di solcare l’oceano, e altrettanto per arruolare l’equipaggio. Naturalmente, nel suo entusiasmo, il Cavaliere non era riuscito a mantenere il segreto. Come uomo di fiducia aveva assunto un certo Long John Silver, un marinaio esperto di mare, costretto a fare il cuoco, perché privo di una gamba. Seguendo i suoi consigli, il Cavaliere aveva arruolato altri marinai. Mai immaginereste una goletta più deliziosa…il suo nome era Hispanìola».

Musica  e cambio di scena. Vengono tolti i tavolini e le sedie. Sul palco entra adesso la nave Hispaniola.

Canzone di gruppo: It’s blue

MARINAIO GRAY    «Volate gabbiani, alti nel cielo! Amici gabbiani veniamo a farvi compagnia! Sulle vele dell’Hispaniola voleremo, cantando canzoni marinare. Navigheremo sul mare misterioso e voi , gabbiani, ci accompagnerete verso l’isola del tesoro».

Entra in scena Long John Silver con la sua stampella e un pappagallo sulla spalla

MARINAIO GRAY Pezzi da otto! Pezzi da otto!

SILVER                     Buono, stai buono, capitano Flint!

Entra Jim che vede Silver.

JIM                             Una gamba sola! Non sarà forse lo stesso pirata che metteva così tanta paura al Capitano Bill? No, non è possibile! Non farebbe il cuoco! (si avvicina) Buon giorno! Siete voi il signor Silver?

SILVER                     In persona. E tu chi sei?

JIM                             Jim Hawkins!

SILVER                     Ho capito! Tu sei il nostro mozzo! Qua la mano signorino Hawkins!

PAPPAGALLO         (Voce f. c.) Pezzi da otto! Pezzi da otto!

SILVER                     Jim, ti presento capitan Flint!

JIM                             (sorpreso) Capitan Flint? Il pirata?

SILVER                     Appunto, come il grande pirata. Il capitano Flint ci dice che il nostro viaggio avrà successo. Non è vero, capitan Flint?

PAPPAGALLO         (Voce f. c.) Pezzi da otto! Pezzi da otto!

SILVER                     Adesso ho da fare in cucina, ci vediamo dopo, ragazzo. Lo sai, mi sei proprio simpatico. (Silver e Jim escono da parti opposte, mentre il pappagallo ripete la frase)

Entrano il Capitano Smollet, il CavaliereTrelawney e il dottor Livesey.

CAVALIERE                   Ebbene, capitano Smollet, cosa avete da riferirci?

CAVALIERE                   Signore, è meglio parlar chiaro: anche l’ultimo dei marinai di questa nave sa che si parte alla ricerca di un tesoro. Non mi sono mai piaciuti i viaggi alla caccia di tesori… specialmente se ci sono segreti e questi segreti li conoscono tutti, tranne me!

CAVALIERE                   Ma io no ho detto niente ad anima viva! Non ho mai parlato del tesoro! È un mistero!

CAVALIERE                   Non mi piace questa impresa e non mi piacciono gli uomini arruolati, e non mi piace neppure Long John Silver

DOTTORE                         Che cosa consiglia di fare Capitano?

CAPITANO SMOLLET  Prima cosa: armi e polvere siano messe al sicuro. Seconda cosa: più segretezza! Si parla troppo di tesoro, di una mappa del tesoro.

DOTTORE                       Temete un ammutinamento?

CAPITANO SMOLLET  Meglio essere prudenti! (Il Cavaliere e il dottore escono).

CAPITANO SMOLLET       (Rivolto ai marinai) Pronti per la partenza?

MARINAIO GRAY             Pronti!

DICK                                     (rivolto a Silver che è comparso di lato) Dai, Barbecue, cantaci qualcosa!

O’ BRIEN                             Ma sì, la solita!

SILVER                                 E va bene, amici: quindici uomini sulla cassa del morto…

PIRATI                                  (insieme) Yo-ho-ho e una bottiglia di rum! (la ripetono anche   uscendo)

JIM                                         Strano la stessa canzone del capitano Bill!

Buio e luce su Jim il Raccontatore.


6. IL BARILE DELLE MELE

Personaggi: Jim il Raccontatore, Jim Hawkins, Long John Silver, il Capitano Smollet, marinaio Gray, i pirati Wallace e Hands.

JIM IL RACCONTATORE  «L’Hispaniola aveva iniziato il viaggio verso l’isola del tesoro. Non voglio qui riportarvi tutta la traversata, ma, solamente l’episodio che mi svelò la vera identità di Long John Silver e dei suoi compagni. Un giorno poco dopo il tramonto, mi venne voglia di mangiare una mela…entrai nel barile delle mele e trovai che non ve n’erano rimaste che poche… mi ero addormentato o stavo per farlo, quando un uomo piuttosto rumorosamente venne a sedersi contro il barile».

Jim è in scena dietro il barile di mele. Entrano Silver e Wallace.

SILVER                 Capitano io? No! Era Flint che comandava, io ero il secondo ufficiale per via della mia gamba di legno. La gamba l’ho persa nella battaglia in cui il vecchio Pew ci rimise la vista… che tempi!

WALLACE           Ah, Flint! Era davvero il fiore dei pirati!

SILVER                 Ah! Siamo quasi tutti qui! Filibustieri a bordo dell’Hispaniola!

WALLACE           L’intera ciurma del capitano Flint! Per la galera! La più bella compagnia di gentiluomini che abbia mai solcato gli oceani.. (ridono)

HANDS                 (entrando) Ascoltami, Barbecue: «Quand’è che ci sbarazziamo del capitano e dei suoi compari? Sono stufo del capitano Smollet!

SILVER                 Pazienza, pazienza!C’è un tesoro, un mucchio di monete d’oro che ci aspetta…decideremo al momento giusto. Bill, da bravo ragazzo, prendimi una mela.

HANDS                     Oh, aspetta un attimo! Perché invece non ci facciamo una bevuta di rum?

SILVER                     Hai proprio ragione! Andiamo e beviamo alla nostra fortuna!

HANDS                     Al tesoro!

WALLACE               Al vecchio Flint!

SILVER                     Che il vento ci sia propizio, ingente il bottino e abbondante il budino! (escono)

JIM                             (uscendo dal nascondiglio) Lo scampata davvero bella. Devo avvertire immediatamente i miei amici del pericolo che incombe su di noi.

Jim esce dalla scena ed entra il marinaio Gray.

JIM                                    Aldilà delle nuvole erranti. Aldilà delle onde minacciose. Aldilà dei sogni impossibili ci sono le isole delle Sirene, con le ombre dei marinai morti che si aggirano per i mari. Guarda nell’acqua. Vedrai i loro volti bianchi come teschi che fanno impallidire perfino le balene. Queste grida, questi canti che ci invitano a fuggire verso quel luogo sono le voci delle Sirene, bellissime, ma mostruose creature del mare, per metà donna e per metà pesce. Cantando con voce dolcissima hanno il potere di ammaliare i marinai a tal punto da spingerli a gettarsi in mare per raggiungere i loro lidi che mai vedranno. Ma io non voglio perdermi nel loro canto! Ho paura! Vai, Hispaniola! Ho il mio tesoro da conquistare!

Balletto delle sirene

MARINAIO GRAY             Terra! Terra in vista! Terra a dritta!

CAPITANO SMOLLET       Ragazzi, ammainate le vele!

MARINAIO GRAY             Subito, capitano!

CAPITANO SMOLLET       Silver, se qualcuno vuole andare a terra faccia pure, ma ritornate per il tramonto!

SILVER                                 (posa una mano sulla spalla di Jim) Jim vieni anche tu figliolo?

JIM                                         Si! Signor Silver!

SILVER                                 Ragazzo, quest’isola è un luogo delizioso. Fa ringiovanire anche me (si allontana)

CAPITANO SMOLLET       (rivolto a Jim) Tu, Jim, puoi esserci di grande aiuto per sventare i piani di Silver e dei suoi complici.

JIM                                         Come capitano?

CAPITANO SMOLLET       Silver e i suoi complici, non sanno che conosciamo le loro intenzioni e non sospettano di te: Jim, tieni gli occhi bene aperti.

JIM                                         Capitano, conti pure su di me!

CAPITANO SMOLLET       Lo so, Jim, lo so! Grazie!

JIM                                         (rivolto al pubblico) Scenderò a terra anch’io, ed appena sbarcato mi nasconderò nel bosco. Ma è meglio che nessuno si  accorga di nulla (esce)

Luce su Jim il Raccontatore.


7. BEN GUNN

Personaggi: Jim il Raccontatore, Jim Hawkins, Ben Gunn.

Cambio della scena: La scena rappresenta il fortino.

JIM IL RACCONTATORE  «Gli equipaggi si diressero rapidi verso la spiaggia, ma la barca in cui mi trovavo, avendo un pò di vantaggio ed essendo la più leggera, staccò subito l’altra. Così, non appena la prua s’infilò tra gli alberi sulla riva, afferrai un ramo e balzai giù, e mi immersi nella boscaglia lì vicina mentre Silver e gli altri erano ancora cento metri indietro. –«Jim, Jim!»- lo udii gridare; ma, come potete immaginare, non gli prestai attenzione; saltando, chinandomi e facendomi strada fra gli sterpi, corsi diritto davanti al mio naso finché ebbi fiato. Ero così contento di aver piantato in asso Long John, che incominciai a divertirmi e a guardare intorno con un certo interesse lo strano luogo dove mi trovavo quando…».

Siamo sull’isola del tesoro. Jim cammina tenendo in mano una pistola e si imbatte in Ben Gunn. Questi gli passa vicino due volte correndo e saltando. Alla terza si ferma e si inginocchia.

BEN GUNN            Pietà di me! Non fatemi del male!

JIM                           Chi sei?

BEN GUNN            Sono il povero Ben Gunn. Sono il più ricco del mondo! Sogno un pezzo di formaggio. Sono il povero Ben Gunn e da tre anni vivo solo su quest’isola abbandonato per punizione. Sono il povero Ben Gunn, non bevo più rum, pirata non son più! E tu chi sei?

JIM                           Mi chiamo Jim... E se riuscirò a tornare a bordo della nave, avrai il tuo bel pezzo di formaggio.

BEN GUNN            Se mai potrai tornare a bordo, hai detto? Chi te lo impedisce? Il povero Ben Gunn?

JIM                           Non tu, lo so!

BEN GUNN            Hai ragione! E adesso di la verità al povero Ben Gunn: quella non è la nave di Flint, vero?

JIM                           No, non è la nave di Flint! Flint è morto. Ma ti dirò la verità: a bordo ci sono alcuni degli uomini di Flint, purtroppo per noi.

BEN GUNN            C’è un pirata con una gamba sola?

JIM                           Silver?

BEN GUNN            Si! Questo è il suo nome!

JIM                           Lui è il capobanda. Vogliono il tesoro e uccidermi insieme ai miei amici.

BEN GUNN            Sei un bravo ragazzo, Jim. E vedo che vi trovate in un bel guaio. Ebbene, tu ti sei fidato del povero Ben Gunn, e Ben Gunn è proprio l’uomo di cui fidarsi. Ora, vorrei sapere se io vi aiuto a salvarvi, i tuoi amici mi darebbero anche un passaggio fino a casa?

JIM                             Certamente! I miei amici sono tutti uomini d’onore!

BEN GUNN              Allora ti dirò una cosa. Ero sulla nave di Flint, quando ha seppellito il tesoro.   Tornai sull’isola con alcuni compagni per cercare il tesoro ma non lo trovammo. I miei compagni arrabbiati con me non vollero riprendermi a bordo. Mi diedero una vanga e dissero. «Cerca da solo il tesoro». Ebbene, Jim, son passati tre anni da allora.

JIM                             Potete dirmi come posso tornare sulla nave, dai miei amici?

BEN GUNN              Mi sono costruito una barca, con le mie mani, la tengo nascosta sotto la roccia bianca… si può tentare con quella…

In quel momento si sente un colpo di cannone e dopo un po’ una scarica di armi da fuoco.

JIM                             Hanno iniziato la battaglia!

BEN GUNN              Corri! Corri! (escono un attimo di scena per poi rientrarvi e nel frattempo si sentono ancora scariche di armi )

BEN GUNN              Bene quelli che vedi nel fortino sono senza dubbio i tuoi amici.

JIM                             No! Saranno i pirati che si sono ammutinati...

BEN GUNN              Long John Silver sventolerebbe la bandiera nera dei pirati e invece vedo la bandiera inglese.

JIM                             Allora li raggiungo immediatamente!

BEN GUNN              Jim dirai ai tuoi amici: Ben Gunn ha le sue buone ragioni.. gran fiducia a Ben Gunn! Non tradire il povero Ben… il più ricco del mondo… (Scariche di armi e ognuno dei due va nella direzione opposta).

Cambio di scena. Siamo nel fortino e ci sono il Dottore , il Capitano Smollet, il Cavaliere e il marinaio Gray. Luce su Jim il raccontatore.


8. NEL FORTINO

Personaggi: Jim il Raccontatore,Jim Hawkins, il Dottor Livesey, Long John Silver, il Capitano Smollet, il Cavalier Trelawney, Ben Gunn.

JIM IL RACCONTATORE  «Rimasi nascosto per un bel po’, finché gli spari non terminarono. Il sole era appena tramontato e la marea s’era abbassata lasciando emergere lunghi tratti di sabbia e l’aria fredda, dopo la calura del giorno, cominciò a penetrarmi sotto la giacca facendomi rabbrividire. Alla fine giudicai che era tempo che tornassi dai miei compagni al fortino.

JIM                           Siamo nel fortino. Jim rientra sulla scena. (Entra) Dottore! Dottore!

DOTTORE              (Entra) Jim! Bentornato! Sei vivo! Temevo per la tua sorte! Cos’è successo? Raccontaci tutto! (musica per alcuni momenti)

DOTTORE                 Ma questo Ben Gunn, ti è sembrato sano di mente?

JIM                             Per alcuni modi di parlare, forse, mica tanto!

DOTTORE                 Può darsi che non lo sia, dopo tre anni passati da solo.

JIM                             Ogni tanto mi chiedeva se avevo del formaggio da mangiare.

DOTTORE                Aveva un debole per il formaggio?

JIM                             Si!

DOTTORE                 Io ne ho un bel pezzo nella mia tabacchiera. Invece che tabacco ci tengo dell’ottimo formaggio italiano, molto nutriente. Ebbene, sarà per Ben Gunn.

Compare sulla scena Silver con una bandiera bianca.

CAPITANO SMOLLET       Chi è là? Fermo o sparo!

SILVER                                 Sono Silver! Il capitano Silver! Non sparate! Sventolo bandiera bianca!

CAPITANO SMOLLET       Il capitano Silver? Una promozione con i fiocchi! Che vuoi Silver?

SILVER                                 Chiedo la vostra parola, Capitano Smollet, che mi lascerete andare sano e salvo, dopo aver parlato.

CAPITANO SMOLLET       Se vuoi parlare con noi fatti avanti.

SILVER                                 (viene avanti) Vedo che vi siete ben sistemati. Ciao, Jim! Dottore, i miei saluti. Siete molto uniti: sembrate una famiglia felice!

CAPITANO SMOLLET       Se avete qualcosa da dire, ditelo subito!

SILVER                                 Avete ragione capitano! Noi vogliamo quel tesoro e lo avremo. Voi volete salvare la vita e la salverete se… se mi consegnerete la mappa di Flint. L’avete vero?

CAPITANO SMOLLET       Può darsi!

SILVER                                 Oh, sì che l’avete. Voi mi date la mappa e vi impegnate a non massacrare i miei nel sonno. Stanotte avete ucciso uno dei miei, per mille fulmini!

Musica di sottofondo e per alcuni momenti la scena si ferma. Da un lato compare Ben Gunn che armato di coltello fa cenno d’essere lui l’autore del misfatto, poi esce e riprende il dialogo.

SILVER                                 Concludendo: voi ci date la mappa del tesoro e una volta trovato, io vi giuro sul mio onore di sbarcarvi in qualche posto.

CAPITANO SMOLLET       È tutto?

SILVER                                 È la mia ultima parola, per mille fulmini! Se rifiutate, d’ora innanzi  non vedrete che pallottole di fucile.

CAPITANO SMOLLET       Molto bene! Silver, ora ascoltate me. Se verrete qua uno alla volta, disarmati, io mi impegno a mettervi tutti ai ferri e riportarvi in patria dove sarete processati. Mi chiamo Alexander Smollet e questa è la bandiera che servo! (indicandola)

SILVER                                 (infuriato grida) Al diavolo! Stupidi! Tra un’ora quelli che di voi moriranno saranno i più fortunati! (esce)

CAPITANO SMOLLET       Ai posti di combattimento. Noi combattiamo al riparo e sono sicuro che vinceremo. Dottore, a nord: è il punto più pericoloso. Jim, tu stai con me. (Escono e buio).

Scariche di fucili. Sulla scena poi ritornano Jim, il Capitano e il Cavaliere.

CAPITANO SMOLLET       Se avessi modo di mandare la nave alla deriva. Silver e i suoi compagni dovrebbero arrendersi. Ma chi di noi lo può fare?

Jim ascolta e di nascosto prende una pistola e decide l’azione

CAVALIERE            (vede Jim che sta per uscire) Non ti allontanare, Jim!

JIM                             Oh, no signore, esco un pò perché fa caldo qui! (Escono il Capitano e il Cavaliere) Ho in mente un piano che può salvarci! Devo svignarmela e metterlo in atto. (uscendo rivolto al pubblico) 

Luce su Jim il Raccontatore.


9. JIM CATTURATO DAI PIRATI

Personaggi: Jim il Raccontatore, Jim Hawkins, Long John Silver, il Dottor Livesey, i pirati Dick, Morgan, George, O’Brien, Johnny.

                                                                                                                                           

JIM IL RACCONTATORE  «Ero uno sciocco, se volete, e certamente stavo per compiere un’azione stupida e imprudente, ma che alla fine servì a salvare la pelle a tutti quanti. Infatti, grazie alla barca costruita da Ben Gunn riuscì a salire sull’Hispaniola, a tagliare gli ormeggi, portare la nave ad arenarsi alla baia del Nord e metterla al sicuro. Ora potevo toccare terra e andare a portare la buona notizia ai miei amici: la nave era in mano nostra! Ma, non sapevo ancora che il fortino era caduto nelle mani di Silver, del capitano Silver».

JIM                             (ritornando sulla scena ) Capitano! Dottore! Sono io!

DICK                         Chi va là?

PAPPAGALLO         (Voce f. c.) Pezzi da otto, pezzi da otto, all’arrembaggio!

Jim viene catturato dai pirati

DICK                         Entra pure, piccolo sgorbio!

SILVER                     Portatelo qua! Jim, sei capitato qui come amico, immagino?

JIM                             Che cosa avete fatto ai miei amici? Li avete ammazzati?

SILVER                     No! Cominciavamo a farci male per davvero e abbiamo stipulato un accordo.

JIM                             Un accordo? E in quali termini?

SILVER                     Abbiamo dato loro la libertà di uscire dal fortino in cambio di metà delle loro provviste.

JIM                             Ma dove sono andati?

SILVER                     Ma, sono andati via così, senza meta. Ma se pensi di andarli a cercare, meglio

che risparmi il tuo tempo, perché non vogliono più niente a che fare con te!

JIM                             Mi stai ingannando!

SILVER                     No, Jim, il cavaliere ha detto molte volte in mia presenza che tu sei un disertore! E il dottore, lui crede che tu lo abbia fatto per paura.

JIM                             Questo non è giusto: io non mi sono allontanato per…

SILVER                     Ma si, è naturale! Io ho sempre sperato che tu un giorno ti unissi a noi ed è quello che farai! Non è vero?

JIM                             Ma supponiamo che io dica di no!

I pirati cominciano a ridere in maniera sarcastica

JIM                             Beh, anche se riusciste a trovare il tesoro non ve ne farete un bel niente, perché l’Hispaniola è andata alla deriva dopo che sono riuscito a tagliare i suoi ormeggi!

SILVER                     Tu, Jim! (i pirati smettono di ridere)

JIM                             Ho scoperto io il vostro complotto, e ho portato io la nave in un posto che non troverete. Torturatemi, ammazzatemi pure se volete, a me basta ormai vedere che avete smesso di ridere!

SILVER                     Sei davvero in gamba, amico!

MORGAN                 Ha preso lui la mappa, John!

O’BRIEN                   Sono troppe volte che questo ci frega!

MORGAN                 Adesso basta! Ammazziamolo!

SILVER                     Fermi tutti! Sei tu, il capitano adesso, Morgan?

O’ BRIEN                  Morgan, ha ragione!

SILVER                     Comando io qui! E decido io quello che è giusto!

JOHNNY                   Silver, questo affare lo hai condotto molto male. Tu non sei più all’altezza della situazione!

GEORGE                   E questo ragazzo che tu proteggi, è degno di essere appeso ad un albero!

O’ BRIEN                  Siamo a questo punto, perché ci hai impedito di ammazzarli tutti lungo il viaggio!

DICK                         E poi hai permesso che uscissero da questa trappola per niente. Si abbiamo avuto viveri e polvere da sparo, ma loro si sono tenuti la mappa: che diavolo ci facciamo qui senza quella maledetta mappa?

Grida di dissenso verso Silver. I pirati vanno per scagliarsi verso Jim.

SILVER                     (tira fuori la mappa e la getta a terra) E questa che cos’è?

JOHNNY                   Per mille fulmini! La mappa!

DICK                         Guarda! Le iniziali di Flint: Uno sgorbio e un baffo! Come ha sempre firmato!

O’ BRIEN                  È fatta! Siamo ricchi!

MORGAN                 Silver sei grande, perdonaci.

PIRATI                      (insieme) Evviva il capitano Silver!

GEORGE                   Domani troveremo il tesoro..

PIRATI                      (insieme) Quindici uomini sulla cassa del morto yo-oh-oh e una bottiglia di rum

I pirati continuano a cantare mentre Silver e Jim parlano tra loro

JIM                             Dove hai preso la mappa?

SILVER                     Dal dottor Livesey, amico!

JIM                             Puoi avergliela presa solo ammazzandolo, però!

SILVER                     No, questa era solo una clausola del nostro accordo, capisci! Loro hanno avuto la libertà e noi (indicando il resto dei pirati) ci pigliamo il tesoro.

JIM                             Perché dici noi con quell’aria funesta?

SILVER                     Hai visto come si sono comportati poco fa con me? E così la mappa l’hanno vista anche loro!

JIM                             E perché non dovevano vederla?

SILVER                     Perché siamo in troppi, siamo in troppi per dividerci quel tesoro. Stavo tentando di farne fuori almeno la metà, ma il colpo è andato a vuoto.

JIM                             Omicidi, ancora omicidi!

SILVER                     No, no, no! Non sono omicidi, questi! È tattica! Mi ricordo che una volta ci siamo impossessati del …

Musica che copre le parole per alcuni istanti

DOTTORE                 Ehi, là, del fortino! Sono il dottore! Vengo a curare i feriti, come stabilito. 

SILVER                     Salute a voi, dottore! Vispo e mattiniero, il mattino ha l’oro in bocca. Dottore, abbiamo una sorpresa per voi!

DOTTORE                 (vede Jim) Jim, sei qui?!

JIM                             Sono qua, dottor Livesey

DOTTORE                 La tua fuga è stata un’azione vile!

JIM                             Lo so… ma avrò il mio castigo, i pirati mi vogliano torturare…

DOTTORE                 Torturare e perché mai?

JIM                             Per farmi dire dove ho condotto la nave.

DOTTORE                 Cosa? Dunque sei stato tu a portarla via…così ci hai salvato la vita un’altra volta! Grazie al cielo sei salvo! Silver, vado a dare un’occhiata a questi pazienti! (indica i pirati)

SILVER                     Andate, dottore! (rivolto a Jim) Jim, io ho salvato la tua vita, tu devi salvare la mia. Jim, quando ci metteremo alla ricerca del tesoro, dobbiamo star vicini. Ragazzo, ci giochiamo la testa in questa faccenda, lo sai?

DOTTORE                 (ritornando dalla visita ai pirati feriti) Silver, ascoltate, aiutate Jim e io mi impegno a non farvi processare .. poi state attento quando avrete ritrovato il tesoro vi attende una brutta sorpresa! Tenete il ragazzo vicino a voi. Buona fortuna…non posso dirvi altro… è un segreto…

Il dottore se ne va. Silver medita sulle sue parole.

SILVER                   Una brutta sorpresa, ha detto il dottore! Jim, stammi sempre vicino!

MORGAN               Non perdiamo altro tempo! Fuori la mappa!

SILVER                   Eccola! È il momento buono per mettere le zampe sul tesoro di Flint!

Luce su Jim il Raccontatore.


10. LA CACCIA AL TESORO

Personaggi: Jim il Raccontatore, Jim Hawkins, Long John Silver, il Dottor Livesey, il Cavalier Trelawney, il Capitano Smollet, Ben Gunn, il marinaio Gray, i pirati Morgan, Dick, Hands, O’Brien, Johnny, George e Wallace.

                                                                                                                                           

JIM IL RACCONTATORE  «Albero alto, contrafforte del Cannocchiale, punto di direzione Nord Nord Est, un quarto a Nord. Isola dello Scheletro, Est Sud Est. Dieci piedi. Il tesoro è nel nascondiglio a Nord; li si trova in direzione della collina a Est, dieci braccia a Sud della rupe nera di fronte. Capitan Flint».

Silver con a fianco Jim e con i sette pirati vanno alla ricerca del tesoro.Trovano uno scheletro.

MORGAN                 Ehi! Guardate! Presto correte…

DICK                         Era un pirata!

SILVER                     Già, già… e chi credevi di trovare qui…un vescovo?

DICK                         Chi può averlo ucciso?

SILVER                     Questo era un uomo di Flint! E lui l’ha messo qui come bussola.

O’ BRIEN                 Accidenti! È vero, ne uccise sei di marinai, quando nascose il tesoro!

SILVER                     Così si dice!

HANDS                     Orribile!

GEORGE                  Sempre pieno di rum!

JOHNNY                   C’è qualcosa che mi mette in sospetto! Il marinaio non ha niente addosso: né pugnale né monete né tabacchiera.

WALLACE                Per tutti i diavoli, è vero! Che siano gli spiriti?

SILVER                     Andiamo, andiamo, non diciamo stupidaggini! I morti sono morti e

non camminano più! Almeno di giorno! Avanti, andiamo a cercare il tesoro!

BEN GUNN              (da fuori scena) Darby Mac Graw! Darby Mac Graw!

GEORGE                   Accidenti, ma questo è proprio Flint, lo sentito mille volte chiamare Mac Graaw allo stesso modo!

BEN GUNN              Darby Mac Graaw! Darby Mac Graaw, va a prendere il rum!

GEORGE                   Le ultime parole che ha pronunciato a bordo!

JOHNNY                   Se questo è lui, sono rovinato!

SILVER                     Dove posso aver sentito questa voce, prima d’ora?

JOHNNY                   Queste parole non le conosce nessuno all’infuori di noi. È proprio il suo spirito!

SILVER                     Solo un uomo in carne ed ossa. Chi vuole mi segua. Ci siamo finalmente! Laggiù c’è il tesoro!

O’BRIEN                   All’attacco! Via! Tutti insieme! (trovano un manico di piccone rotto e assi di casse) Ehi, qui non c’è proprio un bel niente!

MORGAN                 Per la galera! È vuoto!

DICK                         E tu ci avevi promesso un tesoro.

HANDS                     (trova due monete) Due miserabili monete. Silver… tu ci hai traditi! (i sette pirati sono di fronte a Silver e Jim)

SILVER                     Perché non scavate un pò amici, chissà che non si riesca a trovare qualche tartufo.

WALLACE                Sentite ragazzi, lo storpio e il bamboccio io li faccio fuori.

O’BRIEN                   Facciamola finita!

Luci su Jim il Raccontarore.

JIM IL RACCONTATORE  «Stava sollevando il braccio e la voce; evidentemente intendeva guidarli all’attacco, ma proprio in quel momento…pam, pam, pam! Tre colpi di fucile partirono dalla macchia. In un batter d’occhio Long John Silver aveva sparato due colpi di pistola e nello stesso momento il dottor Livesey, il capitano Smollet, Gray e Ben Gunn con i fucili ancora fumanti ci raggiunsero».

Appaiono il dottore, il cavaliere, il capitano Smollet, il marinaio Gray e Ben Gunn.

I pirati sono scomparsi.

SILVER                     Grazie mille, dottore. Siete arrivati a proprio a fagiolo! Ma guarda un pò, Ben Gunn… ma non eri morto?

BEN GUNN              Sono il povero Ben Gunn, in persona. Sono il più ricco del mondo! E come state voi, signor Silver? Benone! Grazie, direte voi!

SILVER                     Ben, Ben!E pensare che sei tu la causa della mia rovina!

JIM                             Ma cavaliere, il tesoro dov’è finito?

CAVALIERE            Vedi Jim, è una lunga storia. È stato Ben Gunn a trovare il tesoro e a nasconderlo in un posto sicuro. Per questo il dottore ha dato la mappa a Silver: tanto era inutile.

DOTTORE                 Quando ti ho lasciato, ho immaginato che i pirati, non trovando il tesoro, ti avrebbero fatto del male, e allora abbiamo preparato loro questa sorpresa.

SILVER                     Meno male che Jim era con me, altrimenti, i miei compagni mi avrebbero fatto a pezzi!

CAPITANO SMOLLET       John Silver, voi siete un furfante e un mostruoso imbroglione. Sono stato pregato di non farvi processare, e così sarà.

SILVER                     Grazie signore…io ritorno al mio dovere di marinaio…grazie!

CAPITANO               Vi proibisco di ringraziarmi. Manco al mio dovere non denunziandovi.

CAVALIERE            Animo! Al tesoro! Alla grotta di Ben Gunn!

Luce su Jim il Raccontatore.


11. CONCLUSIONE

Personaggi: Jim il Raccontatore, Jim Hawkins,  Long John Silver, il Dottor Livesey, il Cavalier Trelawney, il Capitano Smollet, Ben Gunn, il marinaio Gray.

JIM IL RACCONTATORE  «Cari amici, a questo punto vorrete sapere come finì questa storia! Il tesoro fu trasportato sull’Hispaniola. Un lavoro pesante che durò parecchi giorni. A bordo fu stivata un’enorme fortuna. Bè, per farla breve, facemmo un buon viaggio di ritorno, e l’Hispaniola raggiunse Bristol. Solo cinque, di quelli che si trovavano a bordo alla partenza tornarono in patria. «Agli altri han pensato il bere e il demonio», non si può dire altro. Tutti noi ricevemmo una parte del tesoro. Quanto a Silver…».

SILVER                                 Silver è rimasto Silver. Appena in vista del primo porto dalle parti del Messico, me ne sono scappato. A mani vuote? Eh, no, dovevo garantirmi il mio futuro. Mi sono preso solo un sacco pieno di monete d’oro. Dovevo pur vivere anch’io!

CAPITANO SMOLLET       Io ho abbandonato il mare: mi sono ritirato in pensione.

MARINAIO GRAY             Io ho messo di fare il marinaio, ho ripreso a studiare e sono proprietario di una nave. Sono sposato e padre di famiglia.

BEN GUNN                          Io nel giro di tre settimane, anzi, di diciannove giorni, perché al ventesimo chiedevo la carità, ho perso al gioco più di mille sterline. Ora faccio il portinaio in una villa, alla domenica canto in chiesa e sono il beniamino dei ragazzi del paese per le storie che racconto.

CAVALIERE                        Io sono tornato nella mia villa dove tra un viaggio e l’altro mi dedico ai miei fiori.

DOTTORE                            Io sono tornato dai miei pazienti, e sono dedito alla ricerca.

JIM                                         Quanto a me, per nessuna cosa al mondo tornerei nell’isola maledetta. I miei incubi maggiori sono il pappagallo di Silver che grida:

IL PAPPAGALLO               (Voce f. c.) «Pezzi da otto! Pezzi da otto!»

JIM                                         …e quella canzone

TUTTI                                    “ Quindici uomini, quindici uomini, sulla cassa del morto, yo- ho-ho e una bottiglia di rum”

Entrano di tutti i personaggi.

Canzone finale di gruppo: “Ci sono anch’io.

    Questo copione è stato visto
  • 3 volte nelle ultime 48 ore
  • 5 volte nell' ultima settimana
  • 23 volte nell' ultimo mese
  • 126 volte nell' arco di un'anno