L’onorevole Stop

Stampa questo copione

Farsa

di Lucio De Felici

da COSA DITE?

Editrice Tusculum Frascati

PERSONAGGI:

Comico

L’onorevole

L’ONOREVOLE STOP

Scena:       Studio in casa dell'onorevole Stop.

Comico         (entrando)  Posso entrare? Onorevole, buon giorno!

Onorevole   Vi sembra questa la maniera di entrare?

Comico        Infatti non mi volevano far passare. A me, proprio a me!

Onorevole   E voi chi siete?

Comico        Paolino!

Onorevole   Bene, Paolino. (Riprendendosi)   Paolino un corno! Io sono l'onorevole Stop e basta.

Comico        Come, non ti ricordi di me? Amici per la pelle!

Onorevole   Amici?

Comico        Paolino Trombetta, non ti ricordi?

Onorevole   Stop. Mi ricordo. Sassofono, violino, clarino, trombone, trombetta e chiave di basso. Ho capito, mi ricordo.

Comico         (tra sé)  Che manicomio!

Onorevole   Allora, vieni qua, e dimmi spassionatamente quello che vuoi.

Comico         Vedi, ero venuto per... veramente, veramente sono sicuro che... Non è possibile!

Onorevole   Stop. Ho capito. Ti occorre una licenza di esercizio.

Comico        No, no. Ecco, vedi, tu come onorevole, se volessi... Porca miseria, non ho il coraggio di parlare!

Onorevole   Sputa.

Comico         (sputa per davvero).

Onorevole    (con un grido)  Maiale! Credi di stare in una stalla?

Comico        Mi hai detto di sputare.

Comico         (d'un fiato)  Mi occorrono dei soldi.

Onorevole   Ti occorrono dei soldi?

Comico        Sì, lo so che è impossibile! Ma è proprio il bisogno che mi ha spinto sino a te. Scusa, non fa nulla... Facciamo finta che abbiamo scherzato...

Onorevole   Cosa? scherzato un corno! Tu vuoi denaro e io ti accontento!

Comico        Co... come?

Onorevole   Avanti, quanto ti occorre?

Comico        Sai, sono disoccupato. Ho a carico moglie, nonni, suoceri, figli, parenti. Sono un terremotato.

Onorevole   Ed io che ci sto a fare?

Comico        Non volevo disturbarti.

Onorevole   Stop. Presto, dimmi quanto ti occorre.

Comico        Ci... ci...

Onorevole   Cinquanta?!

Comico        Ci... ci...

Onorevole   Cinquanta?!

Comico        Sì, cinquecento!

Onorevole   Cinquecentomila?!  Ma che ci fai? la birra? Aumenta, aumenta, aumenta ancora...

Comico        Ci... Sei... nove...

Onorevole¬†¬† Stop. Facciamo un milione e non se ne parli pi√Ļ.

Comico        Tutto in una volta?

Onorevole   Sicuro, una volta al mese. Caro mio, io ce li ho... Sono quello che sono!... Ho l'idea che ho!... Ho il postulato che ho!... E quindi lo metto in pratica dandoti un milione. Aspetta che ti firmo subito l'assegno. (scrive) Vieni qui, vicino a me. Ti voglio mettere al corrente di un mio segreto.

Comico        Dimmi tutto. Fa' di me quello che vuoi.

Onorevole   Stop. Ascoltami. Io ho fatta una invenzione.

Comico        Nessuno poteva farla se non te.

Onorevole   Si tratta di un paracadute!

Comico        Ma il paracadute è stato già inventato!

Onorevole¬†¬† Stop. √ą vero. Ma questo √® un modello tasca¬≠bile, comodissimo. Supponiamo che uno sta in finestra e cade;¬† subito apre il paracadute che ha in tasca e, l√†, si salva subito! Un altro esempio. Ti viene in men¬≠te di suicidarti e ti butti dal terrazzo? A met√† strada ti penti? Cosa fai? Stop, apri il paracadute e vieni gi√Ļ comodamente. Potrei continuare per confermare la sua utilit√†. Ma non amo tante parole. Del resto la proverai tu stesso questa utilit√†.

Comico        Io pure?

Onorevole   Ho posto termine all'apparecchio proprio que­sta mattina.

(Delicatamente estrae da un cassettino un astuccio da cui caverà un ombrellino microscopico che aprirà gelosamente)

Ecco, vedi quanto è carino!

Comico         (mettendosi gli occhiali)  Bellissimo! Che testa che hai! Un paracadute! Nessuno ci avrebbe pensato! Madonna mia, che miracolo che genio!

Onorevole   Stop. Adesso è necessario provare il funziona­mento. Bisognerà collaudarlo.

Comico        Giusto. Bisogna collaudarlo.

Onorevole   E sai chi lo collauderà?

Comico        No.

Onorevole   Tu!

Comico        Eh?... Io?

Onorevole   Tu, proprio tu. E sai dove?

Comico        Da nessuna parte, perché creperò prima.

Onorevole    (con gli occhi di fuori)  Ah, no, lo proverai! Lo proverai!

Comico        E va bene, lo proverò!

Onorevole   Stop. Allora andiamo! Andiamo sul mio aereo. Ti getterai da dodicimila metri, così avrai tutto il tem­po necessario per collaudarlo. Quando sarai arrivato...

Comico¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬† Manda pure l'assegno a mia moglie perch√© non ci sar√≤ pi√Ļ.

Onorevole   Non dire sciocchezze! Dovrai farmi una re­lazione dettagliata.

Comico        Io credo... che...

Onorevole   Stop. Anzi, adesso che ci penso, lo collaudere­mo subito. (Di scatto si volta e spalanca la finestra) Ecco qui, dalla mia finestra si compirà l'esperimento! Domani tutti i giornali ne parleranno, e in un baleno tut­te le nazioni produrranno, grazie al mio genio, paracadu­ti tascabili. Avanti, Paolino, la celebrità ci attende. Buttati!

Comico        Cosa mi attende?

Onorevole   La celebrità.

Comico        Solo quella?

Onorevole    (ad occhi sbarrati)  Titubi, forse? Titubi?

Comico        Non titubo. Mi butto!

Onorevole   Eccoti il paracadute. Non aver timore: apri e lanciati. Del resto sotto la finestra c'è la piscina. Non la vedi?

Comico         (guarda dalla finestra) Mamma mia, quanto è alto!

Onorevole   Buttati, andiamo!

Comico        Tanto c'è la piscina!

Onorevole   Via, uno... due...

Comico        Aspetta. (Apre l'ombrellino, si fa il segno della croce, sospira. Mimica a soggetto) Tanto c'è la piscina!

Onorevole   Sta' tranquillo. Ci sono persone sulla strada che ti guardano. Stop, buttati!

Comico         Stop, mi butto.

(Si getta, mentre l'onorevole ri­mane a guardare. Un attimo).

Onorevole    (gridando dalla gioia)  Vittoria! Vittoria! Che successo! Finalmente nessuno oserà dire che sono un pazzo. Stop, sono grande! (Corre alla porta gridando) Paolino! Paolino, vieni su!

(Entra Paolino tutto pesto, bagnato con un braccio slo¬≠gato e un bernoccolo in testa. Appena si regge in piedi. L'onorevole lo abbraccia martoriandolo di pi√Ļ).

Onorevole   Magnifico! Magnifico! Sei stato grande! Do­mani ripeteremo l'esperimento dinanzi alle autorità e ai giornalisti. La nostra fama si avvicina, e i nostri nomi voleranno sulle bocche di tutti. Vedrai: milioni a pa­late!                                                                              

Comico         (tra sé)  Palate a milioni!

Onorevole   Che vittoria! Che successo! Non è così? E chissà quello che sarà domani, quando leveranno l'acqua dalla piscina!                  

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 1 volte nell' ultimo mese
  • 13 volte nell' arco di un'anno