Margherita Gauthier

Stampa questo copione

MARGHERITA GAUTHIER

personaggi

Narratore 1

Narratore 2

Margherita Gauthier

Armando Duval

Il Dottore

Il signore Varvill

Nannina

Prudenzia

Olimpia

Gastone

Il padre di Armando

la madre di Armando

Banchiere

Giuseppe

Domestica

Visconte

Indovina

Invitato 1

Invitato 2

Musica= Roma non fa’ la stupida stasera Lando Fiorini

ATTO 1

Dottore= questa di Margherita è una storia vera, incominciata in una lontana sera ,ed io nella mia veste di dottore , il testimone fui di un folle amore , era un sera di tanto tempo fa ed eravamo a cena insieme a lei

(tutti gli amici di margherita attorno ad un tavolo)

Il signor Varvill = Stasera Champagne !!
Gastone = Signora brindiam  (rivolgendosi ad Olimpia)

Olimpia= Da Margherita delle cene noi scrocchiamo!

Prudenzia= La prego un carciofino Nannina

Nannina= Si Madame

Margherita Gauthier = Nannina , il Purè (rivolgendosi in modo gentile                     a Nannina)

Nannina = Subito Signora !

Olimpia = e un po’ di Patè!

Tutti = che bella cena questa sera !! Ah ah ah (ridendo)

Il signore Varvill = ma adesso andiamo a piglià il caffè

(tutti si alzano e si avvicinano al tavolino da caffè)

Margherita = per me una vitamina e tre pillole

Dottore = Ha il polso che se batte , batte piano piano (rivolgendosi a Gastone in un angolo)

Gastone= Madonna mia

Il Signore Varvill = è molto malata , Dottore.

Dottore= e non vuole curarsi caro signor Varvill

Prudenzia= non ne ha il tempo pensi

                    44 amanti in fila per 6 col

                    resto di 2, ce ne ha talmente tanti (cantando)

Dottore e Olimpia = Si va bene , ma so cose sue !

( il dottore si avvicina a Margherita )

Margherita = Vipere , che vipere, i miei amici sparlano di me

Dottore = un colpo basso così non  l’ho mai visto, sta banda viene a scroccare e si diverte a sparlare

Il Signor Varvill= Margherita debbo parlarti!
Margherita = che cosa succede signor Varvill

Il Signor Varvill= tanto per dire ,ciò tre figlie che se ne sono andate , una moglie che mi ha lasciato e se voi stare come ,io ti dò grano , soldi e amore
Margherita = fiore , io lo so che avete una freccia nel cuore , ma…

(si avvicina correndo Prudenzia )

Prudenzia= Mi scuso tanto col commendatore , Margherita c’è per te un signore

Margherita= e chi è ?!

Prudenzia= un giovane che ti ama in silenzio

(Armando Duval entra in scena )

Armando = Mi scuso signora se arrivo a questa ora , a voi mi presento Armando Duval

Margherita =che bel ragazzo,il tipo mi piace! (fra se e se )

Armando = signora !!
Margherita = venite con me (si accomodano sul divano mano nella mano).

Armando = io vi amo , cara Margherita da 2 anni sono sotto shock

Margherita= Ma in amore io sono un po’ sconclusionata ah

                         (sviene a terra)

( arriva di corsa il dottore)

Dottore = Reggila è tempo gracile che sviene facile, reggila le prende il soffoco e il cuor fa buuummm!

Margherita= no la pillola no !

Armando = basta un poco di zucchero e pillola va giù ed io ti amerò di più

(il dottore e tutti escono di scena)

Margherita= io non ti conosco

Armando = sono Armando Duval

Margherita= io non so chi sei ?

Armando= sono Armando Duval

Margherita= tu sei il toccasana per i vacilli miei, sto meglio di ieri

Armando = ti credo dopo la pillola

Margherita= perciò se lo vuoi da adesso resteremo insieme

Armando e Margherita = Insieme!! Insieme!

Armando = (canta “via con me”)

 SCENA 2

Narratore 1= Quattro giorni Dopo, da casa di Margherita esce un signore, Armando insospettito entra a casa Gauthier

           (Margherita è davanti a uno specchio e si sistema i capelli)

Armando = Chi era quell’uomo uscito da casa vostra?

Margherita = per sapere chi era quell’uomo dimmi che giorno è ?

Armando = Lunedì !

Margherita = ah ! il lunedì ciò l’industriale, il martedì ciò il generale,il mercoledì ho il benestante,il giovedì ciò il presidente, il venerdì ciò l’armatore,ed il sabato come al solito c’è il dottore!

Armando = (sospira) non ti serve il calendario,ti serve lo schedario,

mi avevano avvertito !

Margherita= però io ti voglio bene !

Armando = ma che bene !

Margherita = però ti voglio bene !

Armando= si ma che bene

Margherita= Bene da morir (tossisce)

( si siedono)

Armando = Devi lasciare la città !!
Margherità= mi è venuto un’idea , andiamo a stare in campagna?

Armando = Ma con questa emicrania ?

Margherita= caro , non ti devi preoccupare , so badare a me stessa!

Narratore 2= tre mesi dopo a casa in campagna

(Margherita è seduta in poltrona, il banchiere a lato a lei)

Margherita= non  so di che cosa devo impegnare ancora? La bella vita e il lusso, tanto mi costano!

Banchiere =ormai la vostra situazione non ha una vita d’uscita,hai ancora 20 mila franchi da dare allo stato , Margherita si prudente con le spese pazze

Margherita= si però mi raccomando, taci con Armando! Taci!

(entra Nannina ed esce il banchiere)

Nannina= signora, c’è una visita per lei

( entra il padre di Armando)

Il padre di Armando= mi ascolti signora,io vengo a quest’ora ,perchè sono il padre di Armando Duvall

Margherita= uhh!   che istante tremendo egli è furibondo , gli hanno detto che Armando è fuggiasco con me!

Il padre di Armando = Io so che mio figlio per voi, ha proprio perduto la testa , è il fatto assai caro mi costa, lei si svende i palazzi i quadri e gli arazzi, e io d’ho soldi a mio figlio!,

(Margherita si gira)

Il padre di Armando= signorina , faccia la persona onesta! Si tolga dalla testa mio figlio!

 (Margherità si siede )

Margherita= la scongiuro , non insita, è una cosa che mi costa!
Il padre di Armando = Costa a me!!

(Il padre di Armando sbatte il pugno sulla scrivania)

Il padre di Armando= L’Armandissimo le fa malissimo!!

Margherita = se c’è una cosa che mi fa tossire è il suo modo di dire, che lo devo lasciare, ma forse lei ha proprio ragione, è così, per il suo bene io l’abbandono senza alcuna spiegazione !
Il padre di Armando= lo giura!

Margherita=lo giuro !

Il padre di Armando= Addio !!

(Margherita si siede alla scrivania ed inizia a scrivere)

Margherita= la circostanza mi costringe Armando ,a dirti addio, é per questo sto scrivendo , torno in città Varvill mi sta aspettando , io l’amo con tutta l’anima , con affetto , Margherita 

Armando= Che fai?

Margherita = io,nulla !

Armando =scrivevi?

Margherita= si, no ,no

Armando= a chi scrivevi ?

Margherita = A te

Armando= dammi quel foglio !!

Margherita= per ora ,no

Armando= perdonami ma sono preoccupato

Margherita= che fu??

Armando= ho visto mio padre

Margherita= tuo padre!!

Armando= ah no! l’ho visto per la strada della compagna !

Margherita= Armando aspetta fammi spiegare! Lascia che io mi allontani e ai piedi suoi mi getterò, saremo felici perché tu mi ami,tu mi ami vero Armando,non è vero che mi ami !

Armando= ah quanto t’amo fiore di lilla , perché sai piangendo!! (Margherita piange)

Margherita= no, no, sono tranquilla, lo vedi ti sorrido, ti sorrido,io andrò  dove vuoi ma…

Armando= si

Margherita= Amami Armando!! Amami Armando!!Amami quanto io t’amo ,Amami Armando, però devo dirti addio!!

(Margherita esce correndo fuori)

Armando = ( legge la lettera che ha scritto Margherita) mi vien che piangere

(canta “caro mio ben”)

FINE ATTO 1

ATTO 2

Narratore 1= al club di Prudenzia

Musica :Di matrice noi siam mattatori

Prudenzia= la notte è molto bella,il divertimento non manca, ci divertiremo, vero Visconte?

Visconte= vero Madamigella!!

Prudenzia= Margherita e Armando , ho invitato , mi sembrava un bella idea !

Visconte= ma ignorate la novità ?!

Prudenzia= cioè?!

Visconte= Margherita e Armando si solo lasciati, lei lo ha mollato per un vecchio come il signor Varvill!

Prudenzia= vero?!?!

Marchese= io li ho visti l’altro ieri e mi parevano molto felici !!!

Visconte= Ella verra qui col signor Varvill!

Olimpia= Silenzio , è arrivata l’indovina!

Indovina= Io sono venuta da molto lontano, di tutti i leggo il futuro, capisco il presente, e so il passato.

Prudenzia= grazie , lei è molto gentile

Indovina= io consulto le stelle e so tutto, Margherita tornerà con Armando prima che le sue sabbie finiscano . Chi vuole sapere altro ??

Marchese= IO !!! Ahh (ridendo forte)

Olimpia= Io , IO !!!

Invitato 1 = tutte fesserie

Invitato 2 =  non è vero , sono cose giuste

Invitato 1= basta pazzo!
Indovina= prima le signore!! Allora , voi signora avete molte rivali in amore, il suo marito Marchese , non è un esempio di castità !!

Olimpia = ahh!!(ridendo)

 (il Marchere è abbracciato ad una nobile signorina)

Indovina= Marchese , mi scusi , non per interrompere , ma voi non siete in modello di fedeltà !!!

(il marchese si alza )

Marchese = su via ma che pensate, questa è falsità !!

Olimpia = il detto ha proprio ragione, la volpe lascia pelo, ma non il vizio!!, Marchese mio , giudizio, o vi faro pentire  di tutto quello che fate!

Indovina= basta , basta , si stenda un velo , via ,dimenticate tutto! Pensate al futuro

 

Tutti = Armando!!
Armando=Si, amici!

Prudenzia= Violetta?!

Armando = e io cosa ne so!

Tutti = bravo!…

(arriva Margherita con il Varvill)

Prudenzia=Margherita !

Margherita= Grazie dell’invito!

Il signor Varvill= ( rivolgendosi quasi segretamente a Margherita) Il Duvall è qui , vedete!

Margherita= cielo, è vero! Ma chi mi ha fatto venire qui! Pietà di me

( Prudenzia e Margherita si siedono in un divano )

 

Prudenzia= novità, Margherita

Margherita= (spallucce)

Narratone= L’atmosfera della sera è quasi gelida

Giuseppe = chi vuole giocare a carte il tavolo è pronto!

Armando= Io e Varvill !

Giuseppe = perfetto , ecco le carte

Varvill= Un quattro

Armando = un sette

Giuseppe = la fortuna è dalla vostra parte Armando

Armando= sfortuna nell’amore, fortuna nel denaro

Tutti tranne Margherita= è sempre vincitore

Armando = stasera vincerò e con l’oro guadagnato io posso tornare fra i campi beato

Prudenzia= Solo ?!

Armando= No, no , con chi è fuggita

Margherita = (Mio dio!)

Marchese= Pietà di lei!

Visconte=Signor!!!

Varvill= Basta pazzo scellerato !

Margherita = basta commendatore o vi lascio

Giuseppe= giochiamo ?!

Armando = un nove

Varvill= un due

Giuseppe = vince ancora Armando

Varvill= aumentiamo la posta , 1000 Luigi

Armando = va bene

Varvill= un otto

Armando = un dieci

Tutti tranne Margherita= Bravo davvero ,tutta la sorte è per Armando

Prudenzia= Il commendatore non farà una buona fine

Domestica= LA CENA E’ PRONTA

tutti = andiamo!!

Varvill= (ad Armando) dopo a colpi di lama la vita di Margherita decideremo

 (Margherita guarda Armando e Armando gli fa un cenno di seguirlo)(rimandono soli)

Armando= Margherita io ti amo alla follia 

Margherita = no Armando non puoi capire!! Scappa!

Armando = che succede ! Spiegami !

Margherita= non c’è niente che può cambiare questa mia vita, questa nostra falsa relazione è gia finita

Armando = Amore non dirlo, non resisto, non resisto ed insito

Margherita= No! (sfinita)

Armando = ah si !! Signori venite!

(arrivano tutti)

Armando= Guardate che fò,codesta signora pagata io l’ho!!!

( butta i soldi addosso a Margherita)

Margherita= ahh! (cade a terra svenuta)

il signor Varvill e Prudenza = Cretino !!

SCENA 3

Armando = stasera mi matto , stasera mi batto mi batto con te

Varvill = Che ridere!!

Giuseppe = a voi signori

 (escono le spade e combattono, dopo tempo di combattimento Armando colpisce in pieno petto il Varvill)

Varvill= oh ma che fai sul serio(toccandosi la ferita e morendo a terra)

SCENA 4

Margherita= (sul letto) lo so che non lo rivedrò mai più e per questo né morirò, se da me non tornerà potrei morire di schianto ; dottore su mi dica come sto ,dica quanti giorni ho;non mi menta mai , non mi può più mentire lo so prima o dopo non guarirò

Dottore= con questa faccia bianca è chiaro che sei in fin di vita, ma una notizia buona c’è Alfredo è salvo è sta benone è col padre in conversazione, forse parlano di te ?!

SCENA 5

Il padre di Armando=Partirai, lei tanto sta per morire, quando spirerà non si può sapere

Armando= mah… Povera Margherita

Il padre di Armando = resteremo senza la Gautier: il cane, il gatto, io e te

Armando = mah… Padre

Il padre di Armando = visto che in fin di vita ,vai da lei e amala per l’eternita!
Armando= Grazie padre,grazie!!Tu sei pieno di amore, gioia, compassione, di slanci, si ardore e di tutto!

Il padre= abbiamo fatto il pieno con i complimenti!

Armando = Si!

Il padre = e allora possiamo andare

La madre di Armando = aspettate  dovete salutarmi il dottore, è un mio grande amico

SCENA 6

Nannina= Dottore faccia qualche cosa

Dottore = ma che posso fa, fiato non ne ha più ,qua ci vorrebbe una bombola cara Nannina

Margherita=(sempre a letto) ma cos’ha la mia faccia che tutti mi chiedono perchè sono sciupata! Me lo dice Nannina, Prudenzia e anche Olimpia, e anche quelli del piano di sotto, la notte tossisco e il giorno anche peggio

Nannina= (al dottore) ma che fa delira

Dottore = si Nannina sta quasi per morire!

Nannina= ( piange)

Armando=Margherita!!( arriva correndo e poi più lentamente entra il padre)

Dottore = un po’ di educazione non c’è la fa più!

Armando= No ,no,no! Non cedere tu che sei il giocattolo, camperai ancora un secolo ,perchè sei la mia bimba! (cantando)

Margherita= io muoio e tu sei qui! Io sono stanca, anche tuo padre è lì?

Armando= ah se ci ripenso mi ammazzo, sono stato una bruttissima persona!

Margherita= hai ritardato un po’! Adesso sentirei la voglia di baciarti ma poi ci penso e dico no, forse non c’è la fo.

Certo visto così ha il pianto che ti dà un’aria da pulcino, certo visto da vicino vicino ( parla lentamente, alle fine chiude gli occhi e muore)

( si avvicina il dottore)

Tutti tranne Margherita= ecco Margherita ci è spenta ( piangono )

FINE

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 3 volte nell' ultimo mese
  • 11 volte nell' arco di un'anno