Meglio un ladro in casa che averlo all’uscio

Stampa questo copione

MEGLIO UN LADRO IN CASA

CHE AVERLO ALL’USCIO……

Due tempi e due quadri in vernacolo fiorentino di Gabriele Verzucoli

da un’idea di Massimo Fantini

ARGANTE STECCHINI

PRASSEDE sua moglie

ENEA loro figlio

OLINTO,il nonno

AGENORE LUPINI ladro

OFELIA sua moglie

LIA loro figlia

ANTINEA

ASSUNTA

ARGIA

GIGINO LA VOLPE

IL GATTO NERO

1


PRIMO QUADRO      Le vacanze al mare del signor Rossi fino a 018


PRASSEDE


O sora Argia che è belle tornata la su’ figliola dalle ferie…l’ho vista ieri a i’ mercato….


ARGIA


Sì la c’èandata a cavallo tra Luglio e Agosto


ASSUNTA


Uh…anche la mia ma la c’èandata in macchina


ARGIA


Ma che lo sapete che i so’ Frenesio l’è andato in Terra santa con la parrocchia con la su’ moglie e l’hanno portato anche la socera…


PRASSEDE


Davvero….


ASSUNTA


Come la un lo sapeva?Purtroppo mentre l’eran laggiù la socera l’ha preso una congestione e l’ha tirato i’ calzino….


PRASSEDE


O poerini…..


CATERINA


L’hanno speso un monte di soldi per iportarla in Italia….


ASSUNTA


Laggiù gli avevano consigliato di seppellilla lì….l’avrebbero risparmiato 5000 €


ARGIA


Ma i’ so’ Frenesio l’è stato irremovibile…Un voglio rischiare-l’ha detto- questi son posti strani un vorrei che tra tre giorni la mi risorgesse!


ASSUNTA


Io ho finito di fare le valigie proprio ora, domani parto pe’ Viareggio….lavedesse i mi’ cognato che bella viareggina che c’ha…


ARGIA


S’è fatto l’amante?


ASSUNTA


Ma icchè la dice?


ARGIA


Scusi la su’ sorella la unn’è di Firenze…se ora lui c’ha una viareggina…


ASSUNTA


Certo Argia l’è proprio ignorante a bono….la viareggina l’è una casa…una villetta che in qui0’ modo le ci son solo a Viareggio….L’è proprio bella, vicino alla pineta..lasera dopo cena io e i’ mi’ marito si piglia un pe’ gelato, io mi metto a sedere su una panchina e me lo lecco tutto…


ARGIA


I’ su marito?


ASSUNTA


I’ gelato……ma l’è rintronata davvero….Poi quando ho finito di ciucciallo-i’ gelato- si fa i’ giro dell’abitacolo e poi si va a letto freschi come delle rose…e lei Argia indo la va quest’anno?


ARGIA


Quest’anno s’è deciso pe’ la montagna, si va all’Abetone, basta co’ i’ mare si respira meglio lassù…si prende delle belle boccate di idrogeno, si fa delle camminate, qualche volta si ascende a qualche montagna un po’ più


2


artina…insomma una vera e propria vacanza a contatto con la natura servatica e contaminata….


ASSUNTA


I’ sor Anselmo va a passare l’acque a Montecatini e la Caterina la va a monte piano….


ARGIA


La Caterina la va a casa della su’ socera…..così la unne spende pidocchiosa come l’è….


ASSUNTA


Davvero sa….L’anno scorso vennero a Viareggio, mi fecero fare una figura…li portai in un bell’albergo….i’ marito chiese a i’ portiere quanto costava una camera notte..-120 €- gli rispose – E per mettere la macchina in garage?-Il servizio è completamente gratuito- Bene allora lo sa icchè si fa si dorme in macchina….


PRASSEDE


Ma sentite che cose….


ARGIA


E voi sora Prassede indo’ v’andate quest’anno?


PRASSEDE


Sa quest’anno le ferie si sono un po’ ridotte…con la crisi che c’è…però alla settimana di ferragosto unn’ho voluto proprio rinunciare..si va a Riccione all’hotel Belmare così oltre a i’ mare si fa anche un po’ di terme…bagni, massaggi…


ARGIA


Uh bene…come la invidio…mi garberebbe anche a me fammi de’ bei massaggi Scitzu…quelli che prima di brancicarti ti mettano addosso quegli olii penitenziali profumati


PRASSEDE


Si parte domani sera tardi ma un si va in macchina….voglio provare le frecce


ASSUNTA


Ma icchè la dice…a Riccione un ci son mica gli indiani..


PRASSEDE


Ma icchè l’ha capito? Le frecce son quei treni che vanno veloci come furmini…i freccia rossa…


ARGIA


Uh belli io ci son stata, in un fiatte s’arrivò a Roma…andai all’udienza di’ Papa, ma no di questo che l’è argentino vero?


ASSUNTA


Sì come la Belene Rodriguezze quella bella figliolona…


PRASSEDE


E allora quale?


ASSUNTA


Quello che c’era prima, un mi ricordo come si chiama….insomma quello con le babbucce rosse…..S’andò io e la mi figliola…


PRASSEDE


A proposito della su’ figliola, ancora nulla all’orizzonte? (mima con le mani i segni di un’eventuale gravidanza)


ASSUNTA


Ma un si sa..stamattina l’ha telefonato a i’ dottore e la gli ha fatto “Dottore, dottore sono in ritardo di du’ settimane…”


3


ARGIA


Accidenti signora la deve aver trovato parecchio traffico…


ASSUNTA


Ma che lo sapete che i’ genero della Sofonisba l’è tornato a acsa e l’ha trovato la moglie a letto con un altro….?


ARGIA


No che un si sa….


PRASSEDE


Oh mamma e icchè l’ha fatto?


ASSUNTA


Icchè l’ha fatto?!? L’ha preso un coltello dalla cucina e l’ha fatto fori…


ARGIA


E la moglie icchè l’ha detto?


ASSUNTA


Caro stai attento perché se tu continui così tu perderai tutti i tuoi più cari amici….


PRASSEDE


E lei sora Argia la unn’ho desiderio di diventare nonna…io sì ma i’ mi’ Enea e unn’è nemmeno fidanzato…..


ARGIA


La mi’ figliolaa e i’ mi’ genero sono andati da i’ ginecologo…che gli ha fatto tante di quelle domande..ma tante….


ASSUNTA


Davvero? Icchè gli ha chiesto?


ARGIA


Gli ha chiesto: ma voi la sera icchè vu fate?


ASSUNTA


E loro icchè gli hanno risposto?


ARGIA


Ceniamo, vediamo un po’ di televisione ci diamo un bacino e poi si va a letto….


ASSUNTA


Gli avrà chiesto anche icchè fanno la mattina?


ARGIA


Brava l’ha indovinato…e loro gli hanni risposto…la mattina si fa colazione, ci si da’ un bacino e si va a lavorare….


PRASSEDE


A questo punto l’avrà voluto sapere anche icchè fanno all’ora di desinare…..


ARGIA


Brava ma lo sa che anche lei l’è parecchio intelligente…..Loro gli hanno detto che all’ora di pranzo mangiano, vanno a fare un riposino, poi si danno un bacino e tornano a lavorare…..


ASSUNTA


E allora?


ARGIA


E allora i’ dottore l’ha preso la mi’ figliola, l’ha distesa su i’ lettino, s’è spogliato…e insomma gli ha fatto vedere quello che devan fare du’ persone se vogliano un figliolo…


ASSUNTA


Chissà come si sarà arrabbiato i’ su genero….


ARGIA


Per nulla…gli ha detto –Dottore che viene a casa lei o sia viene noi in ambulatorio-


4


VOCE


Assunta smoiti icchè tu stati a chiacchierare..c’è da finire di fare le valigie e io voglio partire presto per un trova’ coda in autostrada…


ASSUNTA


Uh..l’ha ragione…ho lasciato le valigie a mezzo, bisogna che vada..


ARGIA


Sì sì bisogna che vada anch’io..essai l’è poco nervoso i’ mi’ marito…l’ha sempre un diavolo pe’ capello…


ASSUNTA


Allora la pole stare tranquilla…


ARGIA


Come sarebbe a dire?


ASSUNTA


C’ha la testa più liscia d’una palla da biliardo……Ma lei sora Prassede che ha belle preparato tutto, la vedo parecchio tranquilla….


PRASSEDE


Tutto pronto…ho cominciato per tempo,sa quell’albergo indo’ si va c’è gente parecchio elegante, minimo du’ cambi i’ giorno me li son dovuti portare, un volevo mica sfigurare….Certo lei sor?Assunta l’è parecchio dimagrita…


ASSUNTA


Si vede vero? Mi fa piacere…


PRASSEDE


Si vede che cura che l’ha fatto l’è riuscita bene…


ARGIA


O che cura l’ha fatto..n’avrei bisogno anch’io…..ho preso quarche chilo…e pensare che qualche anno fa..mi chiamavano la Carla Bruni di Sanfrediano…avevo un vitino….


ASSUNTA


Sono andata da un dietologo di quelli bravi e m’ha prescritto tutto lui….In una settimana posso mangiare normale per du’ giorni, poi saltare per un giorno, poi ricominciare…due giorno, poi saltare….Però l’è faticoso sapete..


PRASSEDE


Digiunare..me lo immagino….


ASSUNTA


Ma icchè saltare per un giorno intero….arrivo alla sera che unn’ho più fiato…


ARGIA


Via allora noi si va….


ASSUNTA


Si va….Perchè prima di partire si vole passare dalla Filiberta, la lo sa che i’n su’ marito l’è morto ieri…..


PRASSEDE


Davvero poerino e pensare che fino a tre giorni fa saltava come un grillo..


ARGIA


Davvero sa….Dice che su i’ punto di morte s’è anche aperto poerino, s’è confessato…gl’ha detto alla su’ moglie “Cara devo parlarti di una cosa, devo togliermi questo peso…


ASSUNTA


O poerini…(piangendo) a me queste cose le le mi commovan tanto..ma tanto….


PRASSEDE


O icchè aveva di peso sulla coscienza…


5


ARGIA


Gl’ha detto..lo sai che qualche giorno fa ti ho tradita con la tu’ milgiore amica…


PRASSEDE


E la Filberta icchè la gl’ha risposto….


ARGIA


Lo so di certo e l’è pe’ questo che t’ho avvelenato……


ASSUNTA


Eppoi ci s’ha da passare dalla Lunezia..poerina….la sapesso i’ su’ figliolo l’è tutto in un monte….


ARGIA


La pensi un po’ un ragazzone in qui’ modo…


ASSUNTA


Un torellone……ridotto che sembra un agnellino sacrificale…..


PRASSEDE


Ma se ho sentito che con la su’ moglie aspettavano un bambino…


ASSUNTA


Lè proprio per questo…ieri la su’ moglie l’ha partorito…tre gemelli…


PRASSEDE


Ecco i’ perché l’è ridotto così, co’ tempo che corrano tre gemelli…..sai quanto gli costano…


ARGIA


No unnè pe’ codesto…Mentre l’era lì fori dalla sala parto esce l’infermiera e la gli dice: “Complimenti signore un bel maschione!”


ASSUNTA


E lui gli risponde” Ci credo un fusto come me…con il tubo della stufa…. Dopo un po’ l’inferniera la risorte e la dice “Complimenti signore un altro bel maschione


ARGIA


E allora lui gli risponde “Ci credo un fusto come me, co’ i’ tubo della stufa,,,”


ASSUNTA


L’infermiera la torna in sala parto e esce i’ dottore dicendo “ un altro bel maschione!!!


PRASSEDE


E i’ figlioloo della Lunezia gl’avrà risposto “ Ci credo un fusto così…co’ i’ tuba della stufa…


ARGIA


Brava proprio così…Però i’ dottore gl’ha detto “ Giovane la lo faccia pulire i’ tubo della stufa che l’è pieno di fuliggine…..i figlioli son tutti e tre neri come i’ carbone…


PRASSEDE


Ma i’ fratello della Sorgiva come gli sta…tempo fa la mi disse che un stava tanto pe’ la quale…


ASSUNTA


Sì gliè andato da i’ dottore..


PRASSEDE


Sì e icchè gl’ha detto?


ARGIA


Gl’ha detto: caro signore lei per stare bene l’ha bisogno d’un po’ di aria di mare…”Ma che è sicuro dottore?” –Certo sonn vent’anni che faccio i’ medico..


PRASSEDE


E lui?


6


ARGIA


E io sono venticinque anni che fo i’ bagnino a i’ Forte de’ Marmi….Via via ora bisogna proprio andare,,,,


PRASSEDE


Ecco brave andate…..


ASSUNTA


La faccia tante fotografie così poi a settembre e si guardano…


ARGIA


Io quest’anno le farò con il telefonini con lo smartefonne….


PRASSEDE


Sì sì brava……(finalmente se ne vanno) Oi oi un la finivan più……(vedendo il marito che per tutto il tempo è stato seduto sul divano a leggere il giornale)Argante, Argante ma icchè tu fai costì….vai su i’ parco morto e tira giù le valigie….


ARGANTE


Pe’ fanne icchè?


PRASSEDE


Come pe’ fanne icchè? Si parte…


ARGANTE


Per dove?


PRASSEDE


Per Riccione….


ARGANTE


Ma che sei rincitrullita? Ma un tu te lo ricordi più che quest’anno un se n’ha uno pe’ fanne due e un ci si pole permettere nemmeno d’andare alle Sieci….


PRASSEDE


E lo so lo so purtroppo ma un voglio che lo sappino gli altri che siamo de’ morti di fame….Allora senti icchè si fa: si fanno le valigie si va alla stazione e ci si sta tutto i’ giorno così se ci vede qualcuno e pole testimoniare che siam partiti, poi nottetempo quatti quatti si torna a casa…


ARGANTE


A me mi sembra che tu sia diventata grulla, o per meglio dire tutta intera un tu se’ stata mai…


PRASSEDE


Su codesto tu ci puoi giurare, se unn’ero grullo un sposavo te con tutti gli spasimanti che c’avevo…..Un mi cambiar discorso però….allora Enea sa belle tutto ora bisogna avvertire i’ tu’ babbo….(chiamando)sor Olinto sor Olinto (alzando la voce )O sor Olinto!!


OLINTO


(entrando) O icchè vu’ bociate un son mica sordo…..


ARGANTE


Babbo c’è da preparare le valigie, si va a i’ mare…


OLINTO


A ballare? Sie….io un mi ricordo nemmen come si fa…


ARGANTE PRASSEDE


Macchè ballare babbo…si va a i’ M-A-R-E

La venga sor Olinto gli do mano a preparare la roba…e anche te Argante vestiti

a modo…Enea si fa trovare direttamente alla stazione…Sor Olinto quest’anno si

fanno le vacanze intelligenti….


7


OLINTO

Indigenti?

PRASSEDE

Macchè indigenti….intelligenti….

OLINTO

Ma che se’ sicura?

PRASSEDE

Son sicura sì..vacanze intelligenti son di moda….

OLINTO

Ha’ sentito Argante quest’anno si va in villeggiatura solo io, te e Enea….e la

Prassede la resta a casa…

PRASSEDE

Sie benino e perché?

OLINTO

Come perché…un t’hai detto che si fanno le vacanze intelligenti…..e allora te

icchè tu ci vieni a fare……. (ride e Prassede fa l’atto di srozzarlo)

FINE PRIMO QUADRO

Con te sulla spiaggia fino a 048

8


SECONDO QUADRO Famiglia Brambilla in vacanza fino a 02


PRASSEDE


(trascinando una valigia) Ohi ohi unnne posso più, un c’ho più fiato..tutto i’ giorno a giro per la stazione con questo peso…un vedo l’ora d’andare a letto pe’ riposammi..


ARGANTE


Sentimela bellina, la si lamenta anche o di chi l’è stata l’idea di far finta di andare in ferie a Riccione , se siamo tutti stanchi morti la colpa l’è solo tua…


PRASSEDE


Mia? L’è ma tua che un tu c’hai mai i’ becco d’un quattrino….Qui’ vecchiaccio ce l’avrebbe ma i’ ruzzolino se lo tiene ben stretto e un molla nemmeno un centesimo..


ARGANTE


Poero babbo, l’è parsimonioso,que’ du’ spiccoli che c’ha se li conserva per la vecchiaia…


PRASSEDE


O quanto l’ha intenzione di campare, vecchio mi pare abbastanza….certo però l’è ancora parecchio in salute, purtroppo.


ARGANTE


Si vede che l’è d’una fibra forte....pe’ desinare tu gli rivoghi sempre una minestrina di dado e quando la gli va bene du’ fettine di prosciutto che paian du’ veli e la sera una tazza di caffellatte e rizzati…un tu dirai che ci costa di mangiare…


PRASSEDE


Se un gli piace i’ menu va in trattoria così mangia tutto icchè vole.Eppoi un cambiare discorso…icchè tu credi che mi faccia piacere stare una settimana tappata in casa senza nemmeno mettere i’ naso fori, d’altronde un si poteva mica dire a tutti che un s’andava in vacanza nemmeno per settimana di’ ferragosto, si sarebbe stati gli unici, che figura si sarebbe fatto…anche la sora Assunta che la piange sempre miseria l’è andata a viareggio co’ i’ marito e figlioli…


ARGANTE


Pe’ forza la su’ sorella la leva la macchina da i’ garage e la ci piazza l’aasunta e famigliola…


PRASSEDE


Meglio di nulla nadrei anche in nun garage…e poi la Caterina l’è andata a Montepiano, l’Argia all’ Abetone e i sor Anselmo a Montecatini a passare le acqua….


ARGANTE


Benone così quando ritorna e ci riempie i’ pozzo nero e ci toccherà chimare i’ Covi….ecco vedi la stasatura gliela farei pagare solo a lui


ENEA


Sentite, visto che son quasi l’una io andrei anche a leto e domattina un mi svegliate prima di mezzogiorno, tanto pe’ icchè c’ho da fare….


PRASSEDE


Vai vai poerino tanto fra poco ci si va tutti a letto e stai tranquillo ti fo dormire fin quando tu voi….(Enea esce, prassede indica ad Argante Olinto che appena seduto si è addormentato)Oh Argante guarda i’ tu’ babbo s’è addormentato sulla


9


seggiola, chissà come l’è stanco , per forza tutto i’ giorno a giostroni, con sullo stomaco un panino e rizzati….Ora l’accompagno a letto (lo chiama sottovoce))sor Olinto…sor Olinto …


ARGANTE


O un tu lo sai che l’è sordo come una campana , se tu lo chiamo con codesta vocina si sveglia i’ giorno di’ giudizio..


PRASSEDE


Un tu vorrai mica che mi metta a urlare,un m’avessero a sentire, manderei a monte tutta questa sceneggiata….


ARGANTE


E come mai stanotte tu sei tanto gentile co’ i’ mi’ babbo? Di solito tu lo tratti peggio d’un cane…


PRASSEDE


Lo tratto così perché volgio che stia bene, unn’abbia a morire proprio questa settimana, sarebbe un guaio di nulla, con questo cardo un morto in casa per una settimana un si potrebbe mica tenere e se la gente la ti vede i’ carro funebre davanti a i’ portone la scopre tutti gli altarini….(al suocero,dolce) Sor Olinto…sor Olinto l’è ora di andare a letto…


OLINTO


(Svegliandosi dal torpore)no un c’ho bisogno di andare a i’ gabinetto, l’ho fatta parecchie volte ai gabinetti della stazione….


PRASSEDE


No un dicevo di andare a i’ gabinetto ma a L-E-T-T-O


OLINTO


Icchè tu voi i fazzoletto?no un te lo posso dare l’è parecchio sudicino, piglia una pezzola della tua….


PRASSEDE


(perdendo un po’ la pazienza)O benedet’omo, dicevo che l’è ora di andare a letto perché l’è tardi..


OLINTO


I savoiardi? Uh boni inzuppati ni’ vinsanto mi piacciano parecchio…


PRASSEDE


Sì i savoiardi glieli do pe’ colazione domattina.


OLINTO


La ce li porta la Tina? Ma io un la conosco nemmeno codesta Tina….(cantando un motivetto) savoiardi…savoiardi…avanti Savoia….(escono)


ARGANTE


Via via vo a letto anch’io e speriamo di chiudere occhio….con questo cardo

dover tenere le finestre chiuse…vietato tassativamente dalla signora moglie

sennò si vede la luce dalla strada e ci scoprano….Bella vacanza sì…Invece che

a Riccione hotel Belmare vista panoramica dal quarto piano..l’è come se si fosse

in cella di rigore a Sollicciano…

BUIO IN SCENA-SI SENTE ARMEGGIARE ALLA PORTA


PRASSEDE


(comparendo in scena in camicia da notte e con i bigodini in testa) Argante, Argante….


ARGANTE


(comparendo con un buffo pigiama con papalina) Che dici a me?


PRASSEDE


Io d’Arganti un ne conosco che uno e se un t’avessi conosciuto sarebbe stato meglio..ma un tu lo senti che armeggiano alla porta, c’è quarcuno che vole


10


entrare in casa..

ARGANTE

Macchè l’è i’ gatto della Gertrude ,lei l’è andata in villeggiatura e ora lui vole

entrare in casa perché l’ha fame.

PRASSEDE

Sie con la chiave ma un tu lo senti che sono rumori metallici che vengano

proprio da i’ nostro uscio…va’ in cucina piglia i’ matterello da i’ cassettto della

tavola e va’ a vedere.(rientra in camera)

Pantera rosa fino a 040

AGENORE

(entrando preceduto dal fascio di luce di una torcia elettrica)Venite, venite un

c’è nessuno(entrano tre donne) però che fiducia la c’ha la gente,la va in ferie e

la chiude la porta senza nemmeno dare la mandata…e io che mi son portato

dietro un arsenale, se lo sapevo un facevo di certo tutta questa fatica!

ENTRA ARGANTE CON IL MATTARELLO IN MANO, SI ACCENDE LA

LUCE E GUARDA SBIGOTTITI I QUATTRO

AGENORE

O icchè la ci fa lei qui?

ARGANTE

Come icchè ci fo? Sono i’ padrone di casa….Piuttosto lei, icchè la vole?

AGENORE

Ma un vu dovevi essre a i’ mare?Eppoi icchè la fa con qui’ matterello in mano,

o che gli sembra l’ora di mettisi a fare la pasta fatta in casa?

ARGANTE

Macchè pasta e non pasta..Se la fa un passo questo glielo rompo su i’

capo…Stanotte cara la gliè andata male e gli toccherà di andare a rubare da

qualche altra parte, anzi da nessuna parte perché ora chiamo la polizia e vi fo

portare tutti a Sollicciano 8fa per andare verso il telefono)

PRASSEDE

(che ha assistito alla scena facendo capolino dalla porta di camera) Fermati

Argante per l’amor del Cielo unn’essere così precipitoso ( sootovoce) Tu sei i’

solito zuccone se tu telefoni alla polizia poi lo saprà popolo e comune che un

siamo partiti pe’ i’ mare e che siamo rintanati in casa (usando un tono

mellifluo)Piuttosto sentiamo icchè vogliano da noi questi signori pe’ venicci a

far visita a quest’ora di notte….L’avranno avuto una ragione, sentiamo icchè

c’hanno da dicci prima di prendere delle decisioni affrettate….

AGENORE

Oh signora , ma lo sa che la parla proprio benino…Che per caso che la fa

l’avvocato…

PRASSEDE

Ma icchè la dice…adulatore….sono solo una poera donna di casa

AGENORE

No glielo chiedo perché la prossima volta che m’acchiappano mi fo difendere da

lei.Pe’ l’ultimo furto l’accusa l’aveva chiesto 15 giorni, dopo l’intrevento di’

mi’ avvocato difensore m’hanno dato sei mesi di gattabuia….

PRASSEDE

Ma la si presenti…la ci dica un po’ di cose di voi…

AGENORE

Io sono agenore Lupini, queste sono la mi’ moglie Ofelia,la mi’ figliola Lia e la

mi’ socera Antinea..

ARGANTE

Ah un c’è più nessuno ,un vu c’avevi un cane, un gatto, un canarino di già che

11


vu’ c’eri vu potevi portare anche quello…


AGENORE


Dunque di professione fo i’ ladro, ma sono un ladro onesto e galantomo


ARGANTE


Unn’ho mai saputo che ci fossero dei ladri onesti…


AGENORE


Oh, se dicano di essre onesti gli onorevoli , i deputati e gli assessori un ci pol essre un ladro onesto’ io dico di sì!


PRASSEDE


Via Argante in fondo i’ sor Agenore unn’ha tutti i torti, quanta gente c’è che ruba e poi fanno i santerellini, almeno lui l’ha i’ coraggio di dillo…


AGENORE


Ma lo signora che lei l’è una persona di rara intelligenza, la se lo lasci dire da me che modestamente di case n’ho girate parecchie..


OFELIA


E poi via diciamocelo francamente i’ mi’ marito che sarebbe venuto a rubare con le borse piene di roba da mangiare, in casa di….oh lo dica senza offesa ..di morti di fame come voi…


LIA


I’ babbo l’è come Robin Hood ruba ai ricchi per dare ai poveri…..


ARGANTE


Morto di fame a me, ma come la si permette…


AGENORE


Venga via o la un fa la guardia di notte, o che la pagano dimorto?


PRASSEDE


Via ormai s’è fatto quasi mattina, io direi di andare tutti a dormire,pe’ stanotte vu vi potete accomodare in camera di’ mi’ figliolo minore,che beato lui, l’è in vacanza pe’ davvero e anche nello sgabuzzino accanto, poi domattina a mente fresca ci si chiarisce le idee e magari si trova un accomodamento migliore.


OFELIA


Grazie, grazie unn’è tanto per me ma pe’ questa figlioluccia e pe’ la mi’ mamma poerina, la guardi che la s’è addormentata ritta appoggiata a i’ muro….


PRASSEDE


Andate andate…i’ bagno l’è in fondo a i’ corridoio a destra…..(le tre donne escono ringraziando)


AGENORE


Allora buonanotte e sogni d’oro…..detto da un ladro poi…..(esce ridendo)


ARGANTE


Oh Prassede ma che t’ha dato di volta i’ cervello o che vo’ fa’ dormire a casa nostra una banda di ladri, un tu n’hai paura?


PRASSEDE


Paura d’icchè? Che ci rubin qui’ mazzetto di cambiali che tu c’hai su i’ comodino….vai vai a posare codesto matterello che tu sei parecchio ridicolo….anzi noi va in cucina prendi gli ingredienti e prepara un bel ciambelline pe’ la colazione….Armeno una volta nella tu’ vita renditi utile……


FINE SECONDO QUADRO Il casalingo fino a 1,20

12


PRIMO ATTO

Il vecchietto fino a 052

OLINTO

Insomma sora Antinea che si trova bene qui in vacanza da noi….

ANTINEA

No bene, benone..icchè la vole di solito in casa son sempre sola da quanto ho

smesso di viaggiare sui trammi…..i’ mi genero e la mi’ figliola lavorano di notte

e i’ giorno dormano….la mi’ nipote la va all’Università e la un c’è quasi

mai..sicchè io passo parecchie ore davanti alla televisione

OLINTO

Questo l’è i’ destino di noi poeri vecchi, finchè si fa comodo ci usano,poi

quando un ce n’è più bisogno ci mettano a riposo forzato…e c’èda ringraziare i’

Cielo che un c’hanno messo all’ospizio…ho visto tanti de’ mi’ amici fare

quella fine

ANTINEA

L’ha ragione, ci si pol ritenere fortunati,anche se non lavorando più le entrate le

son quelle che sono…sa per la nostra categoria la pensione la un c’è…

OLINTO

Pe’ codesto io malaccio unne starei..i’ male l’è che appena riscoto la pensione,

mezza la mi sparisce fra i tentacoli della mi’ nora…quella la vi fa

concorrenza…

ANTINEA

Icchè la faceva di lavoro sor Olinto?

OLINTO

Ma che signore e signore..Olinto e basta….e diamoci di’ tu

ANTINEA

Va bene Olinto….

OLINTO

Così che mi piace Antinea…

ANTINEA

Icchè tu facevi di lavoro Olinto?

OLINTO

Lavoravo all’Asnu….

ANTINEA

Vedi i’ caso, s’era tutti e due ni’ settore delle pulizie…te tu ripulivi le strade e io

le case…

OLINTO

Chissà forse in qualche occasione ci siamo anche incontrati ,io facevo spesso i’

turno di notte

13


ANTINEA


Mah pole anche darsi, anche se, devo essere sincera, se ci si fosse incontrati me lo ricorderei…tu se’ un omo che un passa inosservato Olinto (sospira)


OLINTO


Pe’ codesto anche te Antinea (sospira)


ANTINEA


Certo la vecchiaia l’è una brutta cosa…io un ci trovo punti lati positivi…


OLINTO


T’ha ragione sai…l’altro giorno andai a trovare un mio amico 96 anni ma portati bene e m’ha raccontato che tempo fa gl’andò da i’ dottore…


ANTINEA


Perché un si sentiva bene?


OLINTO


Tutt’altro gli disse “Dottore ma lo sa che alla mi’ età corro ancora dietro alle ragazze”


ANTINEA


Bene no?


OLINTO


L’è quello che gli disse anche i’ dottore “ Bene codesto è segno di vitalità dovrebbe esserne fiero”


ANTINEA


Infatti….


OLINTO


I’ male l’è dottore che un mi ricordo perché gli corro dietro….


ANTINEA


Bisogna rassegnassi, un si pole pretendere di fare da vecchi quello che si faceva da giovani….Come i’ mi’ cugino Perseforo per andare a donne un faceva che prendere quelle pasticchine celesti, sai quelle…


OLINTO


Sì sì ho capito….


ANTINEA


Che le pigli anche te?


OLINTO


(pavoneggiandosi) No pe’ vantazione ma penso ancora di non avenne bisogno…


ANTINEA


Insomma gliè venuto un coccolone mentre l’era co’ una e c’è rimasto…pensa che da quante pasticche gli aveva preso c’hanno messo du’ giorni pe’ chiudere la bara…


OLINTO


Anche la mi’ nipote Lucrezia la gliel’ha fatto prendere anche a i’ su’ marito perché anche se ancora l’è giovane e batteva un po’ la fiacca….Un giorno però l’è andata da i’ dottore e gl’ha detto “Dottore, dottore quelle pasticchine che l’ha dato a i’ mi’ marito le son troppo potenti, gnen’ho data una mentre s’era a tavola...e dopo dieci minuti l’ha strappato la tovaglia, l’ha buttata piatti,scodelle e posate in terra…e s’è fatto all’amore pe’ du’ ore consecutive…


ANTINEA


E i’ dottore?


OLINTO


I’ dottore gl’ha risposto “Signora non è quello che voleva di che si lamenta?”E lei “L’ha ragione ma mi son tanto vergognata e in qui’ ristorante un ci metterò più piede…!


14


OLINTO


I problemi di noi anziani restano che le pensioni le un son mai adeguate a icchè costa la vita..…..c’è questo SPRONG SPRID…..


ANTINEA


No si dice SPREDDE


OLINTO


Sì insomma quello lì….tutta costa caro e le pensioni son du’ spiccioli…Pensa che tempo fa voleva fare un viaggio in aereo, allora andai ad un’agenzia turistica e dissi all’impiegata “Signorina vorrei andare fori via in aereo ma da spendere poco!” Lei la guardò su i’ compiuterre e la mi’ disse “C’avrei un be’ viaggio area..Madagascar”…Noe noe gli dissi se l’ha da cascar preferisco andare in nave….Senti che ti piacerebbe fare un vi aggettino insieme…


ANTINEA


Oh ma icchè tu dici… da soli?.No no fori da sola co’ un omo che un sia i’ mi’ marito un ci vo’


OLINTO


Allora sposiamoci, si farebbe ridere un po’ i polli alla nostra età…


ANTINEA


Sie codesto unn’è vero la mia amica Domitilla in arte Manolete la si sposa a ottobre…lei 85 lui 90..sono andati in farmacia con un folgio indo’ c’era scritto “Pillole per la pressione,pannoloni,lassativi,pomata per le emorroidi,collirio,pasta adesiva per dentiere…I’ farmacista li guarda e gl’ha detto “Signori la volete tutta subito questa roba?”


OLINTO


E loro?


ANTINEA


No no la tenga pure i’ foglio lei…l’è la nostra lista di nozze….Però son contenta che l’abbia trovato l’anima gemella, l’ha tanto sofferto per amore poera manolete….


OLINTO


Davvero?


ANTINEA


Eccome un po’ di più…un paio d’anni fa la si voleva sparare un colpo al cuore….


OLINTO


M a icchè tu dici…


ANTINEA


Davvero…e pe’ un sbagliare la telefonò a i’ dottore e la gli chiese indo si trovava i’ cuore “Sotto il seno sinistro-gli rispose-“ la prese i’ fucile e la si sparò indo’ gli aveva detto, proprio sotto i’ seno sinistro…


OLINTO


Ma come se l’è sempre viva e vegeta…


ANTINEA


Sì perché la fucilata la gli colpì i’ ginocchio sinistro… Ora però la s’è ripresa…poerina..certo l’altro giorno un ragazzo in tramme cominciò a frugagli nella borsa, ni’ reggipetto, nelle mutandine…..poi gli fece…”ma un tu c’hai nemmeno un euro spicciolo…”


OLINTO


E lei?


ANTINEA


No ma se tu continui cos’ ti fo un assegno! Via lora andiamo Oly…ti posso chiamare così..?


15


OLINTO

Diamnine l’è più confidenziale e io ti chiamerò Anty che ti piace?

ANTINEA

Da morire…senti Oly che si ritorna in terrazza voglio abbronzammi un tantinino

di più..ho detto alle mie amiche che andavo a Cesanatico….

OLINTO

Diamine ..eppoi l’abbronzatura la ti dona parecchio….

ANTINEA

Tu dici?!? Adulatore…..(escono ridendo)

PRASSEDE

(entra sfaccendando dopo poco entra anche Argante)

ARGANTE

O che sei sola? E la “banda degli onesti” che è sempre a letto?

PRASSEDE

Macchè a letto…l’è un po’ che si sono alzati e sono in terrazza…Tu vedessi

come l’ha sistemata bene i’ sor Agenore..c’ha messo le sdraio, gli

ombrelloni…sembra d’esse bagno Paradiso, ora ti do la colazione poi mi metto

i’ prendisole e ci vo’ anch’io

ARGANTE

Le sdraio, gli ombrelloni o quando ce li ha messi?

PRASSEDE

Stanotte! L’ha detto che dopo un pisolino di du’ ore unn’aveva più sonno,sai

con con la su’ professione l’è abituato a dormire poco,allora l’èsalito in

terrazza,l’ha guardato icchè ci poteva fare pe’ abbellilla e prima di giorno l’è

tornato con tutto i’ necessario e l’ha sistemato ogni cosa…l’è proprio una gran

brava persona

ARGANTE

E la signora moglie di questa “gran brava persona” la su gentilissima figliola e

la su’ sqisita socera indo’ le sono, tutte a pigliare la tintarella?

PRASSEDE

In t’azzardare a fare lo spiritoso sai….Pensa che stamattina l’ofelia la s’ènarzata

presto presto e la c’ha preparato la colazione a tutti, la Lia l’ha dato una

riassettata alla casa e l’antinea l’ha accomodato i’ vestito di’ tu’ babbo che

l’aveva sforacchiato con qui’ sigaraccio puzzolente..in più tutte e tre le m’hanno

stirato una baracca di panni che un mi sarebbe bastata una

settimana….L’Antinea poi dopo aver rattoppato i’ vestito l’ha preso i’ tu’ babbo

a braccetto e sono andati in terrazza anche loro così la me l’ha levato da’ piedi,

basta questo a fammela rimanere simpatica…. Ora vo’ anch’io in terrazza a

prendere i’ sole, te va a fare colazione e vieni anche te tu se’ bianco che tu pari

un lenzolo, sennò un ci crede nessuno che siamo stati a i’ mare…. (esce dalla

comune e Argante a destra)

(nello stesso istante entrano Lia dalla comune e Enea da sinistra)

LIA

Ah! Se’ te!... Cercavo la mi’ mamma….

ENEA

Si, son io, son proprio io, son sempre io, son quello che da più di un anno ti stà

Dietro e che te tu eviti come i’ diavolo l’acqua santa!  Però! Come l’è strana la

vita...

Io ti rincorro, tu mi scappi e poi… ci si ritrova tutti e due sotto

lo stesso tetto!

Almeno sapessi perché un tu mi voi!  Son giovane,

un mi sembra d’esse’ brutto,

ora c’ho anche i’ lavoro… i’ che c’è

16


che un ti va di me?!

O perché ti son così

antipatico?!

LIA

(con aria imbarazzata) Nooo… un n’è che tu mi se’ antipatico… anzi…!  Ma

vedi Dipende di molto dal “lavoro” che fa’ i’ mi’ babbo…!  Se i’ mio sapesse

che mi son messa co’ i’ figliolo di… di una… di una…

ENEA

O che ti s’è inceppata la lingua?!  Tu vo’ dire che sono i’ figliolo d’una Guardia

giurata! O Dillo! Un n’è mica una parolaccia!!!

LIA

(risentendosi un po’) Perché?! Un n’è vero?!

Se lo venisse a sapere i’ mi

babbo… Come minimo m’ammazza

ENEA

Uuuh! Come tu se’ tragica!

LIA

E son tragica si!  I’ mi bisnonno faceva il ladro, i’ mi nonno pure, i’ mi babbo

anch … in fondo ci s’ha una “reputazione” da difendere!  E poi magari metti

che, un giorno i’ tu’ babbo arresta i’ mio e me lo manda in galera  o peggio

ancora me l’ammazza!... Perché i’ tu’ babbo c’ha anche la pistola… Un n’è

vero?!

ENEA

Per forza! Se fa la guardia giurata!

LIA

Ecco! Lo vedi? E io son troppo attaccata a i’ mi’ babbino perché l’è un gran bra

V’uomo, attaccato alla famiglia, tanto che un c’ha mai fatto  manca’ mai nulla!

E poi l’è anche onesto… magari un po’ a modo suo, ma l’è una  persona co’ un

cuore grande così!

ENEA

Anche i’ mi’ babbo l’è un brav’omo! E anche se c’ha la pistola io penso che un

sappia nemmeno come si carica! T’assicuro che l’è assolutamente incapace di

fa’ di’ male a una mosca!  Figurati che  Un m’ha mai toccato con un dito! (Fra

sé) Con un dito no, ma con cinque si! Anzi

Con dieci! Perché disgraziatamente

per me l’è anche ambidestro!)  Allora, visto che tu se’ costretta a vive’ sotto lo

stesso tetto con me… he la vo’riporre l’ascia di guerra?!  Che s’ha a provare a

diventare almeno un po’ amici?

LIA

Amici? Amici si, ma solo amici però! E guarda di comportarti come si deve!

ENEA

A’ su’ ordini Principessa! Sarò un perfetto gentiluomo! Ma ora senti… perché

un tu ti rimetti qui’ costumino verde che t’avevi ieri e si va un po’ in terrazza a

prendere

I’ sole e a… approfondire l’amicizia?! E poi… voglio

provare a rubarti qulcosa…

LIA

A rubarmi qualcosa a mee? I’ che tu mi vo’ rubare?!

ENEA

(avvicinandosi rapidamente le schiocca un bacio sulla guancia) Per adesso mi

conten to di rubarti un bacio….!

LIA

Ecco! Lo vedi come tu’ sei! O come fo’ a fidarmi di te?! E poi un si pole perché

in terrazza ci sono la tu’ nonna co’ i’ mi’ nonno che “tubano” come du’

piccioni…

17


ENEA


Si, si lo so, ma figurati se que’ due impegnati come sono a fare… amicizia fanno caso a noi due…!


LIA


Beh! Questo l’è vero! Ci credi? A me mi fanno una gran tenerezza… e poi mi sembrano anche… ringiovaniti…specialmente la mi’nonna!


ENEA


Eh! Ci credo! Con tutti que…”massaggi” che gli fa i’ mi’ nonno e con tutta la “ginnastica” che la fa lei per divincolarsi e sottrarsi alle su’ mani!... Ma ora un pensiamo a loro..pensiamo a noi…( tenta di abbracciarla , lia si divincola uscendo in terrazza)


LIA


O stai bono…con codeste mani tu sembri un polipo…Tutto a su’ tempo….


ENEA


Sì però speriamo che arrivi presto questo tempo…perché io un son mica come i’ragazzo della mi’ cugina Debora….


LIA


Perché come l’è?


ENEA


Un gran bozzone..pensa che dopo tre anni di fidanzamento…nulla…La mi’ cugina la un sapeva più che pesci prendere…Una sera la gli fa…..Tesoro che vo’ vedere indo’ m’hanno operato d’appendicite?


LIA


E lui?


ENEA


Sì mise le mani davanti alla faccia e disse “ No no…per carità mi fanno tanta impressione gli ospedali….


LIA


Ma te come tu mi vedi….che pensi che sia un po’ cicciottella?


ENEA


Ma nemmen pe’ sogno…tu se’ perfetta..ma perché tu mi fai questa domanda?


LIA


Perché la mi’ amica Samanta la m’ha raccontato che tempo fa co’ i’ su ragazzo anzi ex ragazzo passarono davanti a una pasticceria e lui gli fa “S’entra dentro e ci s’abbuffa di cose dolci”….”Ma come tu’ mi voi tutta ciccia e brufoli?”


ENEA


E lui?


LIA


Beh tanto difetto più difetto meno…..certo però anche lei la c’aveva messo di’ suo…Tempo prima quando lui gli aveva chiesto “Quali sono le cose che tu guardi in un ragazzo?. “Guardo se c’ha una sguardo profondo, se ha un bel viso, un bel sedere?---Ma io unn’ho nulla di tutto questo”


18


ENEA


E allora?


LIA


E allora la gli fa..”Infatti sto con te ma cerco di non guardarti mai…”


ENEA


Ma chi l’è quella Samanta che la fa la manicure a i’ Ponte alla Carraia?


LIA


Preciso che la conosci?


ENEA


Pe’ dir la verità ni’ quartiere la conoscan tutti….Tempo fa l’era fidanzata co’ un mi’ amico un tipo geloso..ma geloso parecchio….Una volta pe’ i’ su compleanno chiese consglio a su’ compagni della su’ squadra di calcio icchè poteva regalargli pe’ i’ su’ compleanno…..C’è chi disse una cosa, chi un’altra….Poi alla fine a lui gli venne in mente di regalagli un completino intimo,lo disse ma lo sconsigliarono tutti, compreso l’allenatore,l’allenatore in seconda, i’ massaggiatore,i’ magazziniere,i’ raccattapalle i’ presidente della società….


LIA


E icchè gli dissero pe’ sconsigliallo?


ENEA


No un ci sembra i’ caso…si sa tutti che la Debora la un porta né reggipetto né mutandine….


RIDONO USCENDO

( Agenore entra da sinistra stiracchiandosi , Argante esce da destra con ciotola di latte, inzuppando biscotti)


AGENORE


Bongiorno sor Argante, ha dormito bene…Io benissimo …du’ ore di filato come un mi succdeva da un pezzo, specialmente di notte…


ARGANTE


Io invece ho dormito malissimo, la pensi che ho sognato tutta la notte che avevo i ladri in casa


AGENORE


Pe’ codesto l’ha ragione…ancora un gl’ho spiegato nulla..anzi un t’ho spiegato nulla, perché ti posso dare di tu vero? Tanto giorno più giorno meno ci s’ha la stessa età….


ARGANTE


O come la fa a sapello?


AGENORE


(tirando fuori di tasca la carta d’identità) C’è scritto Argante Stecchini nato a Firenze il 10 Aprile 1946…io son nato i’ primo maggio dello stesso anno…


ARGANTE


Ma quella l’è la mi’ carta d’identità,come la fa a avella lei?


AGENORE


L’era ni’ tu’ portafoglio….


ARGANTE


Vigliacco (frugandosi in tasca) Tu m’hai rubato i’ portafoglio


AGENORE


Ma che fregato e te l’ho belle rimesso a posto…Un manca nulla….6 euro tu c’avevi e 6 euro tu c’hai ancora…ora ti rendo la carta d’identità (gliela porge) e


19


così un ti manca più nulla…


ARGANTE


Ma come t’hai fatto, io un mi sono accorto di nulla…


AGENORE


Questo per me l’è un complimento; vedi quello di sfilare i partafogli l’era una mi’ vecchia passione giovanile e ogni tanto mi esercito pe’ tenemmi in allenamento…Oh bisogna che pensi alla mi’ vecchiaia….Quando un sarò più bona a arrampicammi sulle grondaie e salire pe’ tetti almeno avrò qualcosa fra le mani…..


ARGANTE


Tu c’avrai una rendita pe’ la vecchiaia….


AGENORE


Eppoi ti volevo dimostrare che un siam qui per rubare….


ARGANTE


O perché allora?


AGENORE


Perché vedi più o meno son nella tu’ stessa situazione..


ARGANTE


Come sarebbe a dire?


AGENORE


Sarebbe a dire che anche noi come voi s’ha bisogno di fa’ finta d’essere in vacanza


ARGANTE


Ma noi veramente…..


AGENORE


Vien via Argante, tu sai come le son le donne…gli piace chiacchierare e così la tu’ moglie l’ha detto tutto alla mia e la mia la l’ha detto a me però la m’ha fatto giurare che unn’avrei fatto parola con nessuno….Dunque ti dicevo che anch’io avevo bisogno di fa’ finta di essere in ferie perché così i poliziotti se sanno che un ci sono stanno più tranquilli e se stanno più tranquillii loro sto più tranquillo anch’io…e così lavoro meglio…


ARGANTE


Ma mi spieghi perché t’hai scelto di venire proprio in casa mia?


AGENORE


Perché l’è grande e in quattro ci si sarebbe stati benissimo e avevo ragione perché anche in otto ci si sta come papi, poi perché c’è una bella terrazza che la dà sui tetti e un ci vede nessuno se si piglia i’ sole…D’altronde visto che 2siamo stati a i’ mare”un po’ di tintarella la ci vole…..Via ora che t’ho raccontato ogni cosa vien in terrazza con me, vedrai come l’ho sistemata bene….


ARGANTE


Se tu lo dici te….


AGENORE


Lo dico sicuro…si sta l’ per un paio d’ore,poi si dice alle nostre donne di accendere i’ foco e si fa una bella grigliata…Stanotte ho fatto un salto da i’ macellaio e mi son procurato sette o otto bistecche di chianina grosse così, du’ file di salsicce….poi ho fatto una capatina da i’ vinaio e mi son preso du’ be’ fischi di Chianti……si mangia, si beve…poi ci si fa un be’ riposino e quando ci si arza si fa una bella partita a carte e s’aspetta l’ora di cena…..Che ti piace i’ programma?


ARGANTE


Se mi piace? Se mi piace? Accidenti se mi garba….. Queste sì che le son


20


ferie…Oh Agenore te l’ho a dire……Tu cominci a diventammi proprio

simpatico!!!

FINE ATTO PRIMO

MANCA PENSACI TU

21


ATTO SECONDO

In questo mondo di ladri fino a1,10

ENEA

Senti Lia, io un ce la fo’ più a andare avanti così, un sono abituato a fa’ le cose

Di nascosto! Io glielo dico a i’ tu’ babbo che noi si sta bene insieme e che io

voglio stare con te!

LIA

No, un n’è possibile via… ci si conosce così da poco… e poi un n’è pensabile

le che sia contento La figliola d’un ladro co’ i’ figliolo d’una guardia giurata! Te

l’immagini?!

ENEA

Ma almeno fammi provare! In fondo l’ha dimostrato una grande simpatia per

tutta la famiglia, me incluso e poi dovrebbe essere orgoglioso di te!

LIA

Orgoglioso in che senso?

ENEA

Certo perché tu hai continuato la tradizione di famiglia, anche te tu sei una

ladra…

LIA

Oh Enea ma che t’ha fatto male a i’ cervello i’ sole che t’hai preso in

terrazza…Io una ladra? Ma se unn’ho rubato mai nulla a nessuno…

ENEA

Come no!! A me tu m’ha rubato i’ cuore! Che ti par poco?! Quando un son

vicino

a te mi sembra mi manchi anche i’ respiro!..

LIA

O Achille, via unn’essere frettoloso…Bisogna conoscessi meglio, aspettare..a

me le cose fatte in fretta e furia le un piaccian punto….

ENEA

Guarda, per amor tuo son disposto anche a aspettare, ma poco però perché

voglio

chiarire la faccenda prima che v’andiate via da questa casa!

LIA

Si, si, va bene… ma ora chetati che sta arrivando qualcuno!(esono da destra)

(entrano Olinto e Antinea)

ANTINEA

Oly! Insomma! Che la vo’ smettere con codeste mani! Tu mi pari un mulino a

Vento in un giorno di tempesta! O che m’ha preso pe’ una ragazza di facili

costumi…

OLINTO

Macchè tu dici Anty! Questo un m’è mai passato nemmeno per l’anticamera

di’  cervello! Di “facili costumi”!! Tra gonna, sottogonna, sottabito camiciola e

tutt’i’ resto… tu se’ più difficile da “scartare” d’una caramella che l’è stata tutto

i’

giorno a i’ sole d’agosto!

ANTINEA

Insomma! Un po’ di contegno, un po’ di rispetto…Anty.. tu pari una piovra!

OLINTO

Si Antineuccia, forse t’ha ragione, forse esagero… ma vedi, l’è tant’anni che

sono vedovo e tante cose un me le ricordo tanto bene e così c’ho bisogno che

faccia un po’ di “ripasso”! Un tu’ vorra’ mica che faccia brutta figura con te la

22


nostra prima notte di nozze!!


ANTINEA


Via, ora mettiti bonino a sedere…e un mi tentar più…perché sai anch’io sono una donna non sono una santa…(esce ointo si mette a sedere) in un angolo della nascosta restando seminascosto)


Entrano Argante ed Agenore


AGENORE


Senti argante ormai siamo alla fine delle ferie e tra du’ giorni ci toccherà anadr via…


ARGANTE


No..un me lo dire,un mi ci far pensare..ma un si potrebbe, diciamo cosi’ allungare la villeggiatura? Si fa i signori ,invece d’una settimana e si sta in vacanza dieci giorni..lo sai qunata gente di fa morire d’invidia…


AGENORE


Io ti ringrazio, tu se’ veramente un amico ma unn’è possibile..eppoi te tu dovrai anche tornare a lavorare….


ARGANTE


Già t’hai ragione me n’ero quasi scordato…


AGENORE


Piuttosto ti vorrei domandare una cosa…Ecco ti volevo parlare de’ nostri figlioli…a me mi pare che la Lia e Enea, ma te un tu ti sei accorto di nulla…


ARGANTE


Sai c’hanno più o meno la stessa età e l’è chiaro che sia nata una certa simpatia…


AGENORE


Simpatia? A me mi pare che sia quarche cosa di più….e io sarei parecchio contento se si mettessero insieme perché i’ tu’ figliolo mi sembra proprio un bravo ragazzo..magari aspirava a un genero che fosse ni0’ mi’ stesso ramo lavorativo..ma a i’ cuore un si comanda…


ARGANTE


T’ha ragione Enea l’è proprio un bravo ragazzo……L’è un paio di mesi che insieme a un su amico l’hanno preso in affitto un fondo qui dietro l’angolo e l’ha aperto una tipografia….A proposito se t’avessi bisogno di un po’ di biglietti da visita ti farebbe senz’altro un prezzo bono….


AGENORE


Biglietti da visita? Pe’ scrivici icchè? “Agenore Lupini-ladro specializzato-esegue furti accurati anche su commissione…piuttosto sai icchè si potrebbe fare…Io c’avrei un fondo dove prima ci mettevo un po’ di robetta che trovavo…. Ma ora unn’adopro più perché sei mesi all’anno li passo a Sollicciano e gli altri se’ mesi quando son fori , ci bazzicano più guardie che a i’ commissariato….O pare che a Firenze di ladri un ci sia rimasto che io ..tutte le volte che ni’ rione manca qualcosa vengano a cercallo lì ….


ARGANTE


Lo protrebbe risparmiare


prendilo


in


affitto


Enea,


di


sicuro


sull’affitto


tu


gli


farest


AGENORE


Quello l’è poco ma sicuro….(sbadigliando)Ora bisogna che mi butti un po’ su i’ letto, stanotte c’ho un monte di lavoro


ARGANTE


Sta’ attento mi raccomando, se ti dovessero pizzicare mi sentirei in colpa..in


23


questi giorni un tu c’hai fatto mancare nulla, s’è mangiato e bevuto come un s’era mai fatto prima…


AGENORE


Un ti preoccupare….fa parte dei rischi di’ mestieri…..vo a buttammi su i letto…a dopo..(esce)


OLINTO


Senti Argante io una soluzione pe’ i’ tu figliolo che poi sarebbe anche i’ mi’ nipote se un domani lui e la Lia si dovessero sposare ce l’avrei…


ARGANTE


O babbo o come tu fai a spello di Enea e della Lia, chi ve l’ha detto se un lo sa nessuno..


OLINTO


Oh oh…un bociare tanto che tu mi fai rintronare i’ cervello….


ARGANTE


O questa….da vent’anni a questa parte tu sei più sordo d’un panchetto e icchè t’è successo i’ miracolo?


OLINTO


Calmo calmo…….scherza co’ fanti e lasci stare i santi,..che poi un c’entrano nulla…l’è tutto merito di’ qui’ brav’omo di Agenore che stamattina quando l’è tornato da i’ su’ giro m’ha portato una specie di bottone da mettisi nell’orecchio e ora ci sento che l’è una meraviglia…dice che l’ha preso in un negozio in centro….


ARGANTE


E un vu c’avevi detto nulla?


OLINTO


Sie fossi scemo…dopo tant’anni di silenzio volevo sentire icchè la diceva la gente di me…..Dunque che fra Enea e la Lia ci fosse di’ tenero…e me n’ero accorto da illo tempore..l’era chiaro a tutti meno a qui’ ceppicone che su te se’ te…..ma un tu li vedevi che sguardi assassini si lanciavano….da quando c’ho questo cosino nelgl’orecchi m’è parso anche di sentire lo schiocco di quarche bacio…..


ARGANTE


Io sarò anche ceppicone.. ma mi sembra d’aver capito che fra te e l’Antinea….


OLINTO


(ridendo) Eh sì….da quanto l’ho conosciuta mi sento tutto rinvigorito…c’ho un formicolio addosso….e si sarebbe deciso di sposacci e andare a vivere insieme gli ultimi 40 o 50 anni della nostra vita, dopo essisi sposati, naturalmente,perché noi siam persone serie che si vuol far le cose come si deve


ARGANTE


E indo’ v’avreste intenzione di fare i’ nido? Che avete già scelto l’ospizio?


OLINTO


O bischero un fa’ lo spiritoso son sempre i’ tu’ babbo e se volessi ti do anche un manrovescio…..dunque porta rispetto…. Dicevo che l’aAntinea la c’ha una casina di du’ stanze verso bagno a ripoli la gli s’è liberata e dopo essisi sposati s’è deciso di tornare lì….quindi si liberano du’ stanze. La mi’ camera qui e quella dell’Antinea a casa d’Agenore…se i’ ragazzi si vogliono sposare c’hanno la scelta di dove andare a stare….


ARGANTE


T’hai belle sistemato tutto te…..(vedendo entrare Enea e Lia) eccoli i piccioncini…..(esce)


24


OLINTO


Sa bomaba..si parlava proprio di voi…indo’ vu’ andate in terrazza? Bravi, bravi fu fate bene…lì si tuba meglio..anche io e la mi’ Antinea ci siamo stati fino a poco fa….


LIA


Ma allora l’è proprio vero che fra lei e la nonna c’è di’ tenero…


OLINTO


Altro che, s’è deciso di sposacci..


ENEA


Nonno che sei sicuro che poi un te ne pentirai? Un vorrei che tu facessi come qui’ tale che una volta a i’ cimitero l’era in ginocchioni su una tomba e piangeva disperato e diceva “ Non dovevi morire, non dovevi morire”…Passa un tizio lo vede in quelle condizioni e gli chiede: “Era suo padre?” No gli risponde…”Era sua madre?” nemmeno gli rispondi i’ tale E allora chi? “ I’ primo marito della mi’ moglie!!!”


LIA


I’ babbo dice sempre che le mogli le son peggio de’ ladri..perchè i ladri ti chiedono la borsa o la vita e ti prendano una delle due le mogli invece un ti chiedano nulla e le ti prendano quella e quell’altra…


ENEA


Ma che andrete anche in viaggio di nozze?


OLINTO


Diamine perché no? Chiederò l’indirizzo di un albergo di sanremo, c’è andato un mio amico che c’è andato pe’ festeggiare i sessant’anni di matrimonio….l’hanno fatto gli innamora tini di Peinette…l’hanno rivoluto la stessa stanza, si son fatto portare la cena in camera come la prima notte…poi tutti ignudi come mamma gl’ha fatti si son messi a mangiare….A un certo punto la moglie la fa a i’ mi’ amico “Panfilio un so icchè l’è..forse sarà che siamo tornati nello stesso albergo, sarà i’ fatto che di essre qui come tanti anni fa a cenare a lume di candela ma mi stanno vennendo de’ bollori…son tutta un foco..


ENEA


E’ i’ tu’ amico?


OLINTO


I’ mi’ amico gl’ha detto. “prova a levare le poppe da i’ piatto della minestra tu vedrai che ti passa tutto..”…..Ma anche voi..che avete intenzione di sposavvi?


LIA


I si sta conoscendo…un bisogna bruciare le tappe, bisogna riflettere bene…


OLINTO


Sì sì bravi vu’ fate bene… però ricordatevi che quando ci si vole bene s’appiana tutto..l’importante l’è quello….No come l’è successo a i’ figliolo di’ mi’ cugino Athosse..s’era sposato ma dopo nemmeno tre anni l’eran come cane e gatto….lei la lo voleva lasciare…(ridendo) e infatti la l’ha lasciato per sempre…


LIA


In che senso?


OLINTO


Un giorno l’erano in macchina e lei a bruciapelo la lascio,voglio i’ divorzio….I’ figliolo di’ mi’ cugino ..l’aumento la velocità e basta…ma la moglie la continuò..


gli

un


fa  “Ho  deciso  ti fece  una  piega


ENEA


E icchè la gli disse?


OLINTO


Me la fo co’ i’ tu’ migliore amico che a letto l’è una cannonata…


25


LIA


La un mi dica che rimase ancora tranquillo?


ENEA


Son sicuro che aumentò la velocità e basta


OLINTO


Bravo t’hai indovinato


LIA


E la moglie che continuò?


OLINTO


Diamine, ormai l’era un fiume in piena..la gli disse mi prendeò la casa, l’automobile e voglio che tu mi intesti anche i’ conto in banca….e lui aumentò la velocità e basta…


ENEA


Sì ma codesto l’è un po’ cretino….


LIA


Un omo senza spina dorsale…


OLINTO


E lei la continuò . ti prenderò i figlioli, tu rimarrai solo come un cane…


ENEA


A questo punto si sarà arrabbiato di brutto…


OLINTO


Macchè cominciò a andare sempre più veloce e sterzò verso un pilone di cemento.


LIA


E la moglie?


OLINTO


La continuò.” Ma ha sentito mammalucco che ti lascio in mutande…” ma lui un reagì e gli disse solo “Un me ne importa tanto io c’ho tutto quello che mi serve….c’ho l’unico airbegghe della macchina….


LIA


E ora?


OLINTO


Ora lei poerina l’è ni’ mondo de’ più…lui s’è risposato con una brava donna,gentile ,premurosa ,fedela..ma brutta brutta…pensate che un giorno andarono alla zoo e lei un la voleva far rio sortire…


.Via via figlioli vo a cercare la mi’ fidanzata…chissà indo’ la si sarà cacciata


ENEA


Ti s’accompagna…vai….(escono)


STACCO MUSICALE-LUCE SI ABBASSA.E’ NOTTE


AGENORE


(entrando in scena si accende la luce, si prepara per andare al lavoro) Via via, ora mi butto un’ora su’ i’ letto e poi vo’ a vedere se raccapezzo qualche cosa di buono da mangiare per domani… Domani m’andrebbe proprio di farmi una bella mangiata di pesce! Quasi quasi fo’ un salto da Romano i’ pesciaiolo a vedere i’ c’ha di bono. Certo che vo’ sempre a “trova’ Romano, poer’omo, qualche volta potrei andare anche da Italo… un vorrei che se ne prendesse a male…no, no, vo’ da Romano. O ch’è colpa mia se da Romano si trova i’ meglio pesce di tutta Firenze (Spenge la luce e sta per uscire dalla stanza


26


quando sente armeggiare alla porta   riaccende la luce, va ad aprire e si trova

davanti un individuo in calzamaglia nera con un passamontagna in testa)

Toh! Guarda chi c’è! Gigino la volpe! I’ Che tu’ voi? O che nuova usanza l’è

questa d’andare a rubare in casa de’ ladri?!

GIGINO

Signor Lupini??!! Io un lo sapevo mica che l’era tornato qui di casa!...

AGENORE

No, un n’ho cambiato casa, diciamo che per qualche giorno sono “ospite” di

carissimi amici

GIGINO

La mi perdoni Signor Lupini… Maestro… ma come l’ha fatto a riconoscermi

così, su du’ piedi!

AGENORE

- Ma chè indovinare…! Uno conciato così, con la calzamaglia nera e i’ passa

montagna in testa, di notte, a metà agosto… un tu potevi essere che te! Gigi

no la volpe!  E che un t’abbia visto nessuno l’è ancor più evidente. Combina

to a codesto modo tu se’ più riconoscibile d’un prete sulla neve! Se qualcuno

t’avesse incontrato l’avrebbe telefonato subito alla Questura e a quest’ora tu

saresti di già a i’ fresco

GIGINO

Penso proprio che l’abbia ragione! Un ne combino una giusta!

AGENORE

E poi, un tu ci pensi alla tu’ mamma?

GIGINO

La mi’ mamma? I’ che la c’entra la mi’ mamma ora?!

AGENORE

Come i’ che la c’entra! La c’entra eccome! Se ti portano alle Murate alla tu’

mamma, pe’ venirti a trovare gli tocca piglià’ du’ autobussi e farsi una scar

pinata di mezz’oa a piedi! Poera donna! Senza contare che a piglia’ 4 autobus

cosìi tra anda e rianda c’è almeno il 60/70 % di rischio che gli freghino i’ bor

sellino!... Con tutti i ladri che c’è in circolazione!!...

GIGINO

Lo sa che l’ha proprio ragione! Un c’avevo proprio pensato! Ma allora i’ che

fo?... Mi cercherò un lavoro

AGENORE

Ecco bravo, trovati un lavoro e vedrai che tu ti troverai senz’altro meglio Ma

quante volte te l’ho detto di cambiare strada! Un tu se’ “tagliato” per questo

lavoro!... Ci vole studio,

applicazione, esercizio, predisposizione innata… e a

te, lasciatelo dire ti manca

proprio la stoffa! ( al pubblico) Ladri si nasce e un

diventa…ed io fortunamente…lo nacqui

FINE ATTO PRIMO

In questo mondo di ladri fino a 050

27


ATTO TERZO

THAT’S AMORE da 0,18 a 1,

30

ANTINEA

Certo Oly prima di sposassi bisognerebbe rimettisi un po’ in forma, in questa

settimana che son stata qui…ho straviziato un po’ e ho preso du’ chiletti…

OLINTO

Ma lascia perdere tu stai bene così…a me poi mi son sempre garbate le donne

un po’ in carne….quelle tutta pelle e ossi le un mi piaccian punto….

ANTINEA

Davvero Oly…

OLINTO

Poi le diete non sempre le riescan bene…La nora d’un mi’ amico la s’è messa a

fare una dieta che la mangia solo noci di cocco, ananas e banane….

ANTINEA

Che è dimagrita?

OLINTO

No ma tu vedessi però come la s’arrampica dappertutto…

ANTINEA

Invece la mi’ nipote la n’ha fatta una semplice ma semplice…la mangiava solo

una dozzina di capi d’aglio a i’ giorno

OLINTO

E icchè l’ha perso?

ANTINEA

Tutti gli amici che la c’aveva..

OLINTO

E i’ marito no…con l’alito che la si ritrovava?

ANTINEA

No no quello no…sie gli vole un bene….Pensa che lei la gli domandava sempre

“Te caro che preferisce che una donna donna la sia bella o intelligente?”

OLINTO

E lui icchè gli rispondeva?

ANTINEA

Né l’una né l’altra sennò un t’avevo sposato…

OLINTO

Ma figlioli che ce l’hanno?

ANTINEA

Sì uno…con de’ capelli rossi ma rossi…pensa che loro due son neri neri….

OLINTO

E allora?

ANTINEA

Andarono anche da i’ dottore a chiedergli i’ perché…

28


OLINTO


E’ i’ dottore?


ANTINEA


I’ dottore gli chiese quante volte fin da quando s’erano sposati facevano all’amore….Quando gli risposero una volta l’anno…..gli disse “L’è chiarissimo l’è stata la ruggine!!”


ANTINEA


Oly ma si farà la scelta giusta a sposacci? La vita di coppia la eccome…Pensa che una signora dalla parrucchiera la raccontava che genero per guadagnare un po’ di più l’era andato a lavorarare rappresentante in Germania….


costa i’ su’ come


OLINTO


Eh…pe’ questi giovani c’è poco futuro qui da noi ,purtroppo…


ANTINEA


C’è stato cinqu’anni mica uno… e per un spendere ne’ viaggi veniva in Italia solo per le feste comandate…


OLINTO


Ma che s’è rimesso in sesto economicamente?


ANTINEA


Sì un c’è male….quando l’è tornata l’ha detto alla su’ moglie:” Ma lo sai cara che in germania in una settimana con venti materasse e 50 paia di mutande son riuscito a guadagnare circa quattromila euro?


OLINTO


E lei chissà contenta…


ANTINEA


Sì sì…però la gli rispose: “ ma lo sai che qui a Firenze con una materassa e senza mutande son riuscita guadagnare più di doppio…..


OLINTO


Eh la crisi l’è crisi…..Tempo fa i’ pizzicagnolo di sotto, siccome gli affari un gl’andava tanto bene decise di vendere i’ retrobottega…..perchè sai i’ fondo l’è suo….preparò un bel cartello con scritto b”Si vende i’ dietro”….ci mise la colla pe’ affiggilo fori….e mentre andò a pigliare la scala lo appoggiò su una seggiola….Pe’l’appunto entrò in bottega la moglie che l’era un po’ stanca….


ANTINEA


Un mi dire che la ci si mise a sedere…


OLINTO


T’ha belle capito…i’ cartello gli si appiccicò….lei la un se n’accorse,la si alzò e la continuò i su’ giri pe’ la spesa…


ANTINEA


M’immagino quelli che la vedevano con qui’ cartello….


OLINTO


Tu ci poi credere….risatine..ammiccamenti….poi sfacciati ‘nteso….Gli disse “O signora..o perché didietro”….


un  tipo l’è  in


,uno vendita


di  quelli solo  i’


ANTINEA


E lei?


OLINTO


E lei poerina che la un s’era accorta di nulla la gli rispose “ perché su i’ davanti, ancora un so per quanto, ma ci lavora ancora i’ mi’ marito…”


ANTINEA


Senti Oly ,parlando de’ nostri nipoti…ho pensato che prima di sposassi come ho sentito che l’hanno intenzione di fare..l’è bene che si conoschin meglio …


29


OLINTO


Su questo un ti possso dar torto…Tu sapessi icchè ho saputo…


ANTINEA


Se un tu me lo racconti come fo a sapello…


OLINTO


La moglie di’ sor Anselmo quello che sta a i’ piano di sotto un giorno la gl’ha detto” sai caro dopo tanti anni di matrimonio di voglio fare una confessione:…Lo sai che tutte le volte che si faceva all’amore io pensavo a Gregory Peck…


ANTINEA


E lui?


OLINTO


Gl’ha risposto: “confessione pe’ confessione..anch’io pensavo a lui…”


ANTINEA


Senti Oly che si va in terrazza…l’è i’ penultimo giorno che si pole prendere i’ sole….Tu sapessi mi son messa i’ costume della mi’ nipote…un tanga lucertolato che dietro paia che abbia un filo interdentale….mi sta un po’ stretto…però io me lo son messo solo per te….


OLINTO


Ti starà una meraviglia….ma anch’io sai ho preso i’ costume di Enea uno slippino basso basso pe’ infilammelo fra poco mi ci voleva i’ calzascarpe…


ANTINEA


Via via andiamo un sto più nella pelle….


OLINTO


Bongustaia!!(escono)


OFELIA


(entra in scena camminando nervosamente e,torcendosi le mani)


PRASSEDE


(entrando) ofelia icchè t’hai fatto stamattina..o che ti senti male?


OFELIA


Prassede son così preoccupata…L’è quasi mezzogiorno e ancora Agenore unn’è tornato, speriamo che un gli sia successo nulla..proprio oggi che l’è l’ultimo giorno che si sta qui, io ho belle fatto tutte le valigie..me lo dici te se un torna icchè si fa noi poere tre donnucce?


PRASSEDE


Via un ti preoccupare….vedrai che ora torna, eppoi tu lo sai, se nache vu’ vi trattenete in più qualche giorno a noi un ci fa che piacere.Ma dimmi un po’ che sei preoccupata che gli sia successo qualcosa o che magari….gli sia capitata qualche occasione su i’ lavoro…


OFELIA


Ma vien via Prassede icchè tu vai a pensare….


PRASSEDE


No per metterti una purce nell’orecchio ma i ladri l’hanno sempre avuto i’ su’ fascino…Pensa ad Arsenio Lupin…..l’era un gran donnaiolo…


OFELIA


Lui sì ma i’ mi’ marito si chiama Agenore Lupini e sarà bene che di donne unne frequenti punte…sennò (fa l’atto di strazzare qualcuno)


PRASSEDE


Una mia amica la mi raccontava che tempo fa l’ha fatto l’amore co’ un ladro per tutta la notte….


30


OFELIA


Ma icchè tu dici….


PRASSEDE


E dico….Siccome lei e i’ marito l’hanno le camere separate, lei la pensava che fosse i’ marito che l’era entrato…..poi la capì che unn’era lui…..


OFELIA


O come fece?


PRASSEDE


Quando la s’accorse che durava tutta la notte la unn’ebbe più dubbi…


OFELIA


Zitta un po’…Mi sembra di sentire qualcuno che sale le scale….Speriamo che sia lui…


(SI APRE LA PORTA, ENTRA UNA FIGURA MASCHILECON BARBA E BAFFI)


OFELIA


Oh finalmente tu se’ torna….(con voce allarmata) ma lei chi l’è…icchè la vole?


AGENORE


Vien via Ofelia e son io, un tu mi riconosci..e son Agenore!


OFELIA


Dalla voce ti riconosco..ma codesta barba..un me n’ero mai accorta che la ti crescesse tanto dalla mattina alla sera…


AGENORE


Macchè dalla sera alla mattina….(togliendosi barba e baffi) L’è finta un tu lo vedi..un potevo mica tornare così a casa a quest’ora! Avevo paura che mi riconoscessero e ci scoprissero gli altarini, ormai le ferie le son finite e parecchi negozi l’hanno riaperto i’ bandone


OFELIA


Ma perché tu se’ tornata a casa così tardi, son stata tutta la mattina in pensiero


AGENORE


Perché prima son dovuto passare da i’ Commissariato


OFELIA


Da i’ coomissariato? O che disgrazia che l’è successa ora….


AGENORE


Macchè disgrazia..L’è che son passato da casa, quella nostra intendo e fra la posta c’era una lettera della questura indò c’era scritto “Per il sig.Agenore Lupini- che sarei io-Si perga la SV di passare i’ prima possibile d i’ commissario Capocchioni per comunicazioni urgenti., urgenti inteso…Allora, ci sono andato subito, dopo aver finito di lavorare s’intende… allora…


OFELIA


Oh allora che ti decidi a parlare benedett’omo, che mi voi lasciare sulle spine…


AGENORE


Ora ti dico…anzi vi dico…chiama la Lia e la tu’ mamma e anche lei Prassede la chiami Argante, Enea e anche i’ sor Olinto…orami anche loro son della famiglia…. (Ofelia esce)


PRASSEDE


Mamma mia..cose grosse eh……..La un mi potrebbe anticipare qualcosa, un sto più nella pelle…


AGENORE


(pavoneggiandosi, come stesse per fare un comizio) tutto a su’ tempo…


31


OFELIA


(rientra con tutti) Ora siam proprio tutti, tu poi cominciare..


ENEA


Guardi sor Agenore che se tutta questa assemblea l’è per me e per l su’ figliola la sappia che un si voleva far nulla di nascosto, unn’è vero Lia?


LIA


No di certo…anzi prima che si fosse andati via di qui, s’era già deciso di chiediti i’ permesso di poterci continuare a vedere…


ENEA


Sicuro perché l’abbia a sapere che anche se la mi conosce poco che io con la su’ figliola c’ho intenzioni serie…ma parecchio serie…


AGENORE


Sì sì questo lo sapevo e mi va bene…ma mi raccomando giuzio, giudizio e ancora giudizio….


LIA


(andandolo ad abbracciare) Grazie babbino…..Su codesto tu ci poi contare…tu poi dormire tra du’ guanciali!


OLINTO


Oh…se tutta questa cagnara vu la fate per me e per l’Antinea vi dico subito che siamo maggiorenni e vaccinati e aprecchio….vista la nostra età…E se s’è deciso d’andare a vivere insieme, dopo essisis sposati naturalmente, un s’ha bisogno di chiedere i’ permesso a nessuno…..Chiaro?!? Ho detto bene Antinea?


ANTINEA


Accidenti non bene, benone, tu hai parlato che tu sembravi un libro stampato….


AGENORE


Anche questa la sapevo…anche perché vu’ vi siete comportati come du’ ragazzini alla prima cotta….E vi dico subito che un ci volgio metter bocca davvero…Anzi sor Olinto gli dico subito che la cosa la mi fa piacere eccome…perché anche se l’antinea l’è una brava donna ma l’è sempre una socera…e se quarcuno me la leva un po’ di casa un posso che ringrazi allo e auguragli auguri, salute fglii maschi…


OFELIA


Ma insomma unn’è per la Lia e Enea, unn’è per la mamma e per il sor Olinto ma allora ci dici perché tu c’hai voluti tutti qui?


AGENORE


Se v’avete la pazienza di star zitti un minuto senza metter bocca ve lo spiego….Dunque….


OFELIA


Dunque?


ARGANTE


Dunque?


LIA


Dunque?


ENEA


Dunque?


PRASSEDE


Dunque?


OLINTO


Dunque?


ANTINEA


Dunque?


32


AGENORE


(seccato) Dunque….. sono stato da i’ commissario Capocchioni che appena m’ha visto m’ha detto “Bene signor Lupini lei sa che io sono una persona d’onore che non dimentica chi gli ha fatto un piacere…


ARGANTE


Come?!? T’hai fatto un piacere a i’ commissario proprio te


AGENORE


Sì proprio io….Vu’ dovete sapere che tempa fa gli indicai i movimenti e anche indo’ si nascondevano certi delinquentacci che trafficavano in robaccia…sì insomma in quella porverina bianca….


OLINTO


Ho capito…..la coccoina….


AGENORE


Che prima la ti svota i’ portafoglio e poi i’ cervello, la ti fa fare cose che mi fanno schifo solo a pensacci e in più la ti manda a i’ cimitero..


PRASSEDE


L’è vero se ne sente di’ tante a i’ telegiornale….


AGENORE


Insomma io gli spifferai tutto e un volli nemmeno un centesimo di ricompensa…Di questo i’ Commisario se n’è ricordato anche perché co’ i’ superiori c’ha fatto una gran bella figura ad aver preso tutta la banda in un colpo solo..


ARGANTE


E allora?


AGENORE


Allora m’ha detto. “ La senta Lupini siccome sugli autobus di Firenze cominciano ad sempre di più i portafogli che prendano i’ volo…e con i turisti soprattutto un ci si fa una bella figura, perciò.si è ricostituita una squadra antiborseggio di cinque/ sei elementi e avrei pensato a lei come caposquadra…con la sua esperienza e i’ su colpo d’occhio la mi sembra proprio i’ tipo adatto….Però……c’è un però…..


OFELIA


Quale però?


AGENORE


Però la deve giurammi solennemente di abbandonare completamente la sua attuale attività…se l’accetta la voglio vedere qui in ufficio una volta i’ mese per riscuotere lo stipendio che anche se unn’è una fortuna, gli consentirà di vivere onestamente lei e la su famiglia…Allora accetta?


OFELIA


Che hai accettato?


TUTTI RIVOLGONO LA STESSA DOMANDA NELL?ORDINE DI SOPRA


AGENORE


Ho chiuso gli occhi e ho firmato…..anche perché un mi sarebbe piaciuto per nulla morire come i’ mi’ poero babbo…


ARGANTE


Perché, come l’è morto?


AGENORE


Di morte naturale


ARGANTE


Cioè?


33


AGENORE


L’era inverno, sui tetti c’era una brina arta così, l’era buio pesto…l’è inciampato in una tegola smossa ,l’è i venuto giù da i’ quinto piano e c’è rimasto secco..


ARGANTE


E tu la chiami una morte naturale?


AGENORE


O come la devo chiamare? L’aveva quasi ottant’anni, tutte le notti sui tetti anche co’ i’ tempaccio a quell’età, l’era naturale che prima o poi gli sarebbe successo.


ARGANTE


Certo messa così la cosa la un fa una piega..


AGENORE


Ma come vu state zitti? Un vu’ dite nulla?Ma ora ve la fo ritornate io la parola, si beve bisogna festeggiare…ho raccapezzato della sciampagna per brindare all’avvenimento..la si chiama “verve culotte”…Vive chitte cotte…insomma un so’ come si dice ma l’è roba bona vu ve ne accorgerete…


OFELIA E PRASSEDE PRENDONO I BICCHIERI


LIA


O babbo ma un tu avevi smesso di fare i’ tu’ precedente lavoro?


AGENORE


Tranquilla bambina…ho smesso , ho smesso..ma una carriera prestigiosa come la mia la un poteva di certo finire senza un be’ botto e allora stappiamo (Comincia a stappare una bottiglia)


ARGANTE


- L’hanno sonato! E ora chi sara?! (va ad aprire e si affaccia Gigino)


GIGINO


- La mi scusi… cercavo i’ Sig. Agenore…


- O Agenore c’è qui un giovane che cerca te…


AGENORE


- Ah si! L’è Gigino, fallo entrare, fallo entrare…


- Ma che se’ sicuro?! Ci si po’ fidare?


AGENORE


-Va’ tranquillo, garantisco io! Parola di ladr… GALANTOMO!


GIGINO


- (entra e si avvicina ad Agenore) Signor Lupini ho seguito i’ su’ consiglio,


mi son trovato un lavoro!


AGENORE


- Bravo figliolo! I’ che’ tu farai di bello?


GIGINO                         - Ho incontrato i’ sor Arrigo, gli ho detto che cercavo lavoro e lui m’ha

detto subito che lui cercava un aiuto pe’ la su’ bottega e che se m’andavae

bene potevo cominciare lunedi. Lo conosce no Arrigo? Quello che c’ha la

bottega ga su quell’altr’angolo e che vende viti, martelli, tenaglie, chiodi…

AGENORE                 - Di quelli ho paura che tu ne venderai pochi!

34


GIGINO                         - La dice? O perché?!

AGENORE                 - (ridendo) Perché la gente i chiodi un n’ha bisogno di comprarli!...

n’ha abbastanza di suo! Comunque son contento per te! E poi ti ci vedo

proprio bene in una bottega di ferramente!

GIGINO                         - Si, e poi m’ha anche detto che se ci si trova bene insieme, siccome c’ha

una certa età e un n’ha intenzione di continuare a lavorare ancora per di-

Molto… la bottega me la lascerà a me!

AGENORE                    - Beh! Questa l’è proprio la ciliegina sulla torta! Vieni, prendi un bicchiere

E brinda con noi all’amicizia, a i’ lavoro e alla brava gente come noi!

(Si sente armeggiare alla porta)

ARGANTE

- Ora chi c’è che viene a rompere!...

AGENORE

Aspetta, vo io a aprire…  (apre)

VOLEVO UN GATTO NERO (manca del

tuttu DECIDI TU

(Con aria truce e voce minacciosa)

Toh!

Guarda chi si vede! “I gatto nero”!

GATTO

O che se’ te Agenore!?

NERO

AGENORE

- Proprio io! Ma… te i’ che tu se’ venuto a fare?!

GATTO

Beh, pe’ dirtelo a te ero venuto a vedere se potevo ruba’ qualcosa, ma visto

NERO

che

tu ci se’ di già te… o guarda, c’è anche Gigino la

volpe…, e tutta questa gente..

Un mi sembra i’ caso…! Vuol

dire che ripasserò un’altra volta!...

GIGINO

Io tanto ero pe’ anda’ via….arrivederci a tutti (esce)

AGENORE

(Con aria severissima)  Noo!!Caro gatto nero Te questa casa tu te la devi

scordare! Un tu ci

devi tornare MAI PIU’ Se ti rivedo ancora da queste parti

giuro su’ i’ che ho di più caro che ti porto in Questura con le mi’ mani!

C’ha’’n’teso!

GATTO NERO        Ho ‘n teso, ho ‘n teso! Ma sta’ calmo, un t’arrabbiare… qui un ci torno più, anzi, fa’ finta che un ci sia mai stato e che un ci si sia nemmeno visti!


AGENORE

35


No no un m’arrabbio! Ma quello che mi fa andare in bestia l’è la mancanza di professionalità! Che si va nelle case a quest’ora? Senza prima accertarsi che in casa un ci sia nessuno?! Tira via Gigino che l’è un ragazzo che ancora un conosce l’ABC di’ mestiere… Ma te un tu se’ mica di primo pelo! Certe


cose tu le devi sapere! Tu se’proprio i’ disonore della gloriosa e atavica categoria de’ ladri! ( Il gatto nero esce ) E ora cari amici vediamo se ci riesce di fare questo brindisi in santa pace prima che ci venga a scocciare qualche altro ladro aria mortificata, Agenore richiude la porta e si rivolge sorridendo ai presenti)

(Si stappano le bottiglie di champagne, entra una figura che solo Agenore sembra vedere)

Dopo brindisi) GOSTHBUSTER (DECIDI TU)

AGENORE

O lei chi l’è? Come l’ha fatto a entrare….la porta l’era chiusa….

FANTASMA

Figurati se per me una porta chiusa l’è un problema…Aprire le porte l’era

una passeggiata da vivo, figuriamoci da morto…

AGENORE

Ma chi tu’ sei, iccchè tu voi?

FANTASMA

Ma come chi sono, un tu mi riconosci citrullo, sono i’ tu’ babbo…

AGENORE

Sì l’è vero la voce l’è la tua…ma vestito così di bianco un tu se’ mica

tanto riconoscibile….

FANTASMA

O  icchè  mi  dovevo  mettere  un  fracche?  Questa  l’è  la  divisa

d’ordinanza…Un tu te lo ricordi che franata giù da un quinto piano e che

son morto?

AGENORE

E  lo  so  lo  so….Ma  parla  piano  un  vorrei  che  tutta  questa  gente  la

s’impressionasse…

FANTASMA

Un  ti  preoccupare  non  mi  vedono  e  non  mi  sentono…..qusto  l’è  un

privilegio riservato solo a te…Piuttosto che mi lasci dire i’ motivo per cui

son qui….

AGENORE

L’è quello che aspetto…parla…ma smoiti….

FANTASMA

Certo se un tu’ fossi così ceppicone tu l’avresti capito da te…ma come te,

l’ultimo  rampollo  del  glorioso  casato  dei  Lupini,  ladrida  tre

generazioni…..diventa un collaboratore delle forze dell’ordine…pensa che

gia  a  metà  di’  ‘600  le  cronache  riportavano  le  nostre  straordinarie

gesta….Che vergogna…Tutti i nostri avi si son rivoltati nella tomaa e

siccome io sono i’ morto più recente l’hanno mandato me pe’ convincerti

a ritornare su tu’ passi e a fatti ravvedere….E a mandatti anche qualche

maledizione….

AGENORE

Nooo le maledizioni no…..Eppoi icchè dovevo fare C’ho già una certa età,

eppoi la nostra dinastia l’è esaurita…io son figlio unica e c’ho una figliola

femmina…

FANTASMA

Su questo un ti posso dar torto…Ma aspetta c’è una telefonata per me….

AGENORE

Telefonata? Che telefonata? Unn’ha mica squillato?

FANTASMA

Ssssssss! (alza la cornetta)Si, sissignore, mi perdoni, sarà fatta la sua

36


volontà Signore!

AGENORE

Scusa ma chi l’era che ti cercava?

FANTASMA

Come chi l’era..l’era LUI! M’ha fatto cambiare idea…un t’arriverà

nessuna maledizione anzi….tutt’altro…..l’ha detto LUI……..Comunque

mi consolerò co’ i’ fatto che la come quella de’ cretini “La mamma dei

ladri l’è sempre incinta!2 arrivederci figliolo……(sparisce)

AGENORE

(riunendosi agli altri) Santo cielo che giornata! Meno male che anche pe’

quest’anno le ferie le son belle finite!!!!

GOSTHBUSTER DECIDI TU

37


38

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 1 volte nell' ultimo mese
  • 9 volte nell' arco di un'anno