… Pagherò, si pagherò…!

Stampa questo copione

L’AGENTE DELLE TASSE

 

“..PAGHERO’, SI PAGHERO’…..!”

OVVERO..AVENNO…. PUTENNO….PAVANNO….!

DUE ATTI COMICI DI
ANGELO R. MIRISCIOTTI

“..PAGHERO’, SI PAGHERO’…..!”

                       OVVERO..AVENNO…. PUTENNO….PAVANNO….

DI ANGELO R. MIRISCIOTTI

PERSONAGGI  E TIPI

PROCOPIO PICCIO ,AGENTE DELLE TASSE ANIELLO MISERINO,UN POVERACCIO TITINA,SUA MOGLIE GENNARINO,FIGLIO DI TITINA CETTINA,FIGLIA DI TITINA FILUCCIA,FIGLIA DI TITINA ALFONZO,IL NONNO SORDO  IN CARROZZELLA

8.CARMELA, UNA VICINA PETTEGOLA

9.ANGELINA,SUA FIGLIA

  10. RAFFAELLINO PICCIO, FIGLIO DI PROCOPIO

                                      

“..PAGHERO’,PAGHERO’!”

                 OVVERO..AVENNO…. PUTENNO….PAVANNO….

DI ANGELO R. MIRISCIOTTI

ATTO PRIMO

LA SCENA E’ QUELLA DELLA POVERA CASA DELLA FAMIGLIA MISERINO.AL SIPARIO IN SCENA TITINA CHE SCIORINA IL MISERO BUCATO,IL NONNO ALFONZO SULLA SEDIA A ROTELLE E FILUCCIA,UN RAGAZZETTA  CHE SEDUTA A TERRA SUCCHIA UNA SCORZA DI FORMAGGIO ED ASCOLTA LA MUSICA DA UNA CUFFIA PORTANDO IL TEMPO...

CARMELA : (BUSSANDO CON INSISTENZA E PARLANDO A VOCE ALTA  DA FUORI ALLA PORTA)..’ONNA TITI’……..’ONNA TITI’,ARAPITE, ARAPITE ‘A PORTA…P’AMMORE ‘E DIO….

TITINA      : FILU’...ARAPE ‘A PORTA...!!  ( FILUCCIA NON SENTE)

ANGELINA  : ( DA FUORI)  ..E CHE CE  VO…?..JAMME BELLE…..!!

FILUCCIA  :  ( CANTANDO  SENZA SENTIRE) SEX BOMB …     SEX

                     BOMB    ….YOU ARE A SEX BOMB   UH..UH…               ♫                            

TITINA  :    FILU’ CHI T’E’ BIVO..ARAPE..!!  ( ALTERANDOSI  CON  LA CAMERA LA FIGLIA CHE LE SORRIDE EBETE  SENZA SENTIRE NULLA)..’O SAPEVO TENE ‘A CACCAVELLA ‘NCAPA..EMBE’...IO A CHESTA NUN SACCIO SI C’AGGIA ROMPERE PRIMMA ‘E CUSCETELLE O CHELLA SACICCIA ‘E  CUFFIA....

    CARMELA  : (SEMPRE DA FUORI)..E MUVITEVE..’ONNAI TITI’’ ….E’ COSA ‘E PRESSA….!

TITINA   : VENGO..VENGO..’NU  MOMENTO…STO’ SPANENNO ‘E PANNE….

ANGELINA  : MA QUA’ PANNE ...CHELLA PENSA ‘E PANNE..CURRITE...!!!

TITINA   :  (AVVIANDOSI CALMA AD APRIRE  DOPO ESSERSI UN POCO 

                   RASSETTATA- POI AL PUBBLICO )..E CHE   SACICCIO….IN

                   QUESTA CASA NON SI PUO’ SPANNERE UN MOMENTINO  IL

                    BUCATO CHE SUBITO TI TOZZOLEANO….

APRE ALL’AMICA E INTRIGANTE VICINA CARMELA CERASA CHE ENTRA TRAFELATA CON LA FIGLIA ANGELINA

CARMELA   : E VI SIETE DECISA…IO VACO ‘E PRESSA…E’ 'NA COSA ‘E SUBBITO….

TITINA      :    E CHELLA ‘A LEVATRICE STA AL PIANO DI SOPRA…..

ANGELINA  : MA QUALE LEVATRICE…!!?…QUA’ E’ QUESTIONE DI VITA O DI   MORTE…INDOVINATE CHI STA SALENDO LE SCALE…? SU …INDOVINATE…INDOVINATE…!!!!!!!

CARMELA  :  SU..SU..AVETE POCHI SECONDI..RISPONDETE…!!!

TITINA       :   E MO'  FACIMMO ‘O RISCHIATUTTO….DEVO ENTRARE NELLA  CABINA D’A DOCCIA .. O POSSO RISPONNERE DA QUA’..?

ALFONZO  :   ( USANDO AL CORNETTA DA SORDO) TITI’ CHI E’….?

TITINA       :   E’ DONNA CARMELA DEL TERZO PIANO E LA FIGLIA CON UN NUOVO QUIZ …

FILUCCIA   : (TOGLIENDOSI LA CUFFIA) UH..CHE BELLO ‘A ME ME PIACENE ASSAIE ‘E QUIZ...

TITINA        : NOOO..DONNA CARMELA TIENE UN NUOVO INDOVINELLO…

ALFONZO  :  CHE…? CARMELA TIENE UN NUOVO  GIOVINCELLO .?..E SI SA QUELLO A DONNA CARMELA…CI PIACCIONO ASSAI I GIOVINCELLI….

CARMELA :  MA QUALE GIOVINCELLO…! …’O NO’…STATEVI  AL POSTO VOSTRO… IO SO  ‘NA FEMMENA ONESTA…!!

ANGELINA  : MAMMA’ DESISTI…!....MO’ NUN CE STA TIEMPO PE’ C’APPICCECA’ … …ALLORA,LO VOLETE SAPERE  O NO CHI  STA SALENDO…?

TITINA      : ..PARLATE…….CHI STA SALENDO..?

CARMELA ED ANG. INSIEME  : …...L’AGENTE DELLE TASSE…!!!

TITINA      : (PRESA DA UN MANCAMENTO) UH, MADONNA..L’AGENTE DELLE TASSE!.(AGITATISSIMA)  STA SAGLIENNO ‘A FINANZA…!!‘A FINANZA..!!!E MO’ CHE CAVOLO  FACCIAMO…?

ALFONZO  :  ( CHE VEDE L’AGITAZIONE MA NON SENTE) ..TITI’ CHI STA SALENDO…?

FILUCCIA     : ( AL NONNO)...’O NO...STA SALENDO  L’AGENTE DELLE TASSE CON IL CAVOLO ….!

ALFONZO  :  BRAVO..NE TENEVO PROPRIO DESIDERIO…..’NA BELLA PASTA CON IL CAVOLO ASCIUTTA ASCIUTTA..A ME ME PIACE ASSAIE...CHIENA ‘E SCORZE ‘E FURMAGGIO... SI MA NON E’ IL CASO DI AGITARSI…

TITINA  : UH..PAPA’..E STATEVE ZITTO…!!! (CONFABULA CON CARMELA)..CHILLU FESSO ‘E MIO MARITO QUANDO SERVE NUN CE STA MAIE….

FILUCCIA   :  NONNO..MA CHI E’ L’AGENTE DELLE TASSE..?

ALFONZO  : ….CHI…?

FILUCCIA     :    L’AGENTE DELLE TASSE…!!!!

ALFONZO  :   TASSE…? HAI DETTO TASSE….?..NO…E NON LA DEVI DIRE QUESTA  BRUTTA PAROLA ‘O NONNO…..QUELLA E’ UNA MALAPAROLA CHE NON SI DICE ..E’ COMME FOSSE A DICERE ..CHE SO..GRANDISSIMO RECCHIONE,..PEGGIO... MUNNEZZA PUZZULENTE …PEGGIO….

ANGELINA :   … INSOMMA..UN  FETENTONE …UN CHIAVICONE … !!

ALFONZO    : …..BRAVA…!

TITINA            :..E MO’ COMME SE FA.?   .COMME SE FA…?...NOI LE TASSE NON LE ABBIAMO MAI PAGATE…E QUA’ PRIMA CI FANNO IL SEQUESTRO E POI FINIAMO TUTTI QUANTI IN GALERA..

CARMELA   : DONNA  TITI'..CALMATEVI…VOI LO SAPETE CHE IO SO NA FEMMENA ESPERTA…TENGO SEMPRE IL CONSIGLIO PRONTO....SI SA CHE  IO SONO UNA FEMMINA DI MONDO..

ALFONZO : …COME …?

CARMELA  : UNA FEMMINA DI MONDO!

FILUCCIA   : O NO’ : CARMELA E’ UNA MONDANA !

ALFONZO  : DONNA CARMELA SI E’ MISE A FA ‘A MUNDANA…!???  (NGARDANDOLA CON CONCUPISCENZA) E QUANTO SE PIGLIA ?...QUANTO SE PIGLIA?

CARMELA  :. EMBE’ ?...

TITINA         : NO QUELLA E’ CRIATURA NON CAPISCE…ANDATE DICENDO..

CARMELA  :  INSOMMA TITI’, SE VI VOLETE SALVARE DAL TASSISTA…

FILUCCIA    : AH….CE STA PURE  UN  TASSISTA….?

CARMELA : EH, ‘O TASSISTA…!..CHILLO D’’E TASSE…. UFFA…INSOMMA SE VI VOLETE SALVARE E NON PAGARE UNA LIRA DOVETE SEMBRARE UNA FAMIGLIA POVERA…

ANGELINA :   NOOO……QUA’ POVERA..? POVERISSIMA….!!! ‘ONNA TITI SENZA OFFESA : 'STA CASA ADDA PARE' ‘NA VECCHIA STAMBERGA....'NU VASCIO…’NU CUFENATURO ‘E MUNNEZZA ...UN REPELLENTE TUGURIO …

TITINA      : …PECCHE’ CHELLA MO’ ‘A VERITA’ PARE ‘A REGGIA ‘E CASERTA!.COMUNQUE..TIENI RAGIONE…PRESTO..CARMILI, FILU’ FACCIAMO SPARIRE TUTTO…CHILLU 'NFAME MO CHE SALE NON DEVE TROVARE NIENTE DI VALORE…..TU ANGELI’ NASCONDI IL TELEVISORE,..TU FAI SPARIRE LO STEREO NUOVO…’O NO’ NASCONDETEVI IL VASO CINESE SOTTO ALLA  COPERTA…

ALFONZO  :  SI..BRAVA..DAMMI QUA’…ME SERVIVA PROPRIO  NU’ POCURILLO  ‘O PAPPAGALLO…!

TITINA ESCE CON ANGELINA E CARMELA E .IN DUE O TRE VIAGGI FANNO SPARIRE TUTTO QUELLO CHE POTREBBE AVERE ANCHE IL MINIMO VALORE….DRINNNN..CAMPANELLO….DRINNN…DRINNNN…..IL NONNO OVVIAMENTE  NON SENTE….

FILUCCIA   :   'O NO'….MA LA PORTA NON LA SENTI?..E’ LA PORTA…!

ALFONZO   :  …CHI E’ MORTA..?

FILUCCIA      : SE VA BUO'…..

APRE LEI..NON E' L'AGENTE DELLE TASSE. SONO BENSI' I FRATELLI GENNARO E CETTINA MISERINO CHE TORNANO DA SCUOLA. GENNARO HA CIRCA SEDICI ANNI,JEANS E CAPPELLINO.. CETTINA HA UN PAIO DI ANNI IN  PIU’ ED E’ UNA BELLA FIGLIOLA PIUTTOSTO FORMOSA

GENNARO …: BUONGIORNO A TUTTI..MAMMOMA MIA..! ( LA BACIA)  ANGELINA BELLA (CETTINA BACIA ANGELINA)

FILUCCIA  : GUE'…A VOI DUE ..FURNITELA DI FARE I CONVENEVOLI…QUA' E' SCOPPIATA COME  LA GUERRA ..STA  SALENDO UN’ INFAME CHE VUOLE SOLDI.. E NOI PER DON DARGLI NIENTE  DOBBIAMO FARE FINTA DI ESSERE POVERI….

GENNARO  :..DOBBIAMO FARE FINTA….?..FILU’,IO 'O MUORTO 'E FAMMA LO FACCIO PROPRIO NATURALE NATURALE..….OGGI ALLA RICREAZIONE  INVECE DELLA MARENNA...ME SO' ZUCATE TRE PENNE BIC…!

CETTINA   : TU..?!…E IO CHE A SCUOLA…HO LANCIATO LA MODA DEL JEANS STRACCIATO PERCHE' SANO NON LO TENGO….A ME DOLCE ‘E GABBANA MA FANNO ‘NU BAFFO....

ALFONZO  :  GUE'..MO CHE SALE QUEL DISGRAZIATO,VOI CRIATURE DOVETE PIANGERE..PIANGERE SEMPRE…..AVITA FA VEDE' CA TENITE FAMME ..CA VE MURITE 'E FAMMA…

CETTINA  : HO CAPITO…DOBBIAMO FAR VEDERE CHE NON MANGIAMO DA TEMPO…INSOMMA, DOBBIAMO FARE UNA RECITA..UNA COSA COSI’..PER FINTA..

GENNARO : CETTI'..TU PER LA PIENEZZA TI DOVESSI FAR SCAPPARE QUALCHE RUTTINO….???!!

CETTINA    : GENNA’...IL MIO STOMACO  I RUTTINI NON SA NEMMENO CHE SONO.. PIENSA CHE A SCUOLA IO PER  DARMI  UN TONO....FACCIO FINTA DI ESSERE UN’ANORESSICA...!

TITINA  : BE, MO BASTA..TUTTI IN POSIZIONE PER FARE LA COMMEDIA...

CARMELA :  GUE’…NOI VI AIUTIAMO A FA ‘A SCENA DEI POVERI…

                      CE LO DICIAMO  CHE SIETE INDIGENTI E MISERABILI …. APPENA QUELLO VI CHIEDE I SOLDI….

ANGELINA  : NUIE SUBITO VE FACIMMO ‘NA CHIAVICA…!!!PER FINTA SI CAPISCE..’O FATTO D’A COMMEDIA …..

TITINA       : ( PICCATA) AL VOSTRO BUON CUORE....

DRINNN….DRINN…….CAMPANELLO ALLA PORTA…

GENNARO   : FERMI TUTTI...!!L’OMME DA CASA IN ASSENZA DI PAPA’ SONO IO...MO VECO IO...!! ( GONFIA I MUSCOLI)..COMME PARLA...QUANT’E’ VERO DDIO…’O FACCIO ‘NA MAPPINA..!

CETTINA   :  GENNARI’ ...

GENNARO  :   ( SI FERMA)…CHE D’E’..?

CETTINA    : …NUNN’ ‘O FA MALE...!!

DI FATTI GENNARO,IL PIU'   CORAGGIOSO SI DECIDE E VA  DA APRIRE. DOPO UN ATTIMO INTRODUCE  DON PROCOPIO, L'AGENTE DELLE TASSE….E’ COSTUI UN  DECOROSO IMPIEGATO DEI TRIBUTI ALTO ALTO E SECCO SECCO. GENNARO COME TUTTI I NAPOLETANI IN PRESENZA DI PERSONAGGI DI  “ POTERE ” PERO’ HA PERSA TUTTA LA SUA BALDANZA E CROLLA IN GINOCCHIO TERRORIZZATO ...PROCOPIO RESTA PERPLESSO...

PROCOPIO  : EMBE’...?

GENNARO  : ....NON MI FATE NIENTE...!

PROCOPIO  : E CHE V’AGGIA FA...?..MA PECCHE’ VI SIETE GENUFLESSO..?

FILUCCIA  : PECCHE’ E’ FESSO...!!..’O CURAGGIUSO..L’OMME ‘E CASA...!!!!!!!

PROCOPIO  : MA CH’E’..? AVETE VISTO LA MADONNA..

ANGELINA : NOOO...E’ CHE IN QUESTA CASA SONO MOLTO OSPITALI..

CARMELA : QUANN’ARRIVA QUALCHE OSPITE..TANTO D’A    CUNTENTEZZA SE VOTTANO  ‘NTERRA..

GENNARO  : VE POZZO VASA’ NA MANO...?

PROCOPIO : GIOVANO’, NON SCHERZATE ...TIRATEVI SU E RISPONDETE...:...E' QUESTA…..CASA..(CONSULTANDO DEI FOGLI)..MISERINO..? LA CASA DI ANIELLO MISERINO..?

TUTTI TACCIONO…PROCOPIO GUARDA PRIMA IL NONNO CHE PER GIUSTIFICARE LA SUA INCOMPETENZA MOSTRA IL CORNETTO  LEVANDOSI DA MEZZO,POI GENNARO….

GENNARO : .( EBETE)….E’ CASA MISERINO..??....DITE PRIMA VOI..!!!

PROCOPIO  : ( TRA SE) CHISTO SARRA’ SCEMO…SCUSATE…VI RIPETO LA DOMANDA ..MI TROVO IN CASA  MISERINO….?(NESSUNA RISPOSTA)..NE MA VOI CI SENTITE …O NO…?

ALFONZO :  ( METTENDOSI ALL’ORECCHIO LA CORNETTA DEI SORDI) DITE UN’ALTRA VOLTA….. !!!

GENNARO  : CI DOVETE PERDONARE MA SIAMO TUTTI UN POCO DEBOLI DI ORECCHIE….COMME 'O NONNO…

FILUCCIA     :   SAPETE,E' UNA  MALATTIA INFETTIVA….EREDITARIA CHE SI TRAMETTE DAL  NONNO AI  NIPOTI….PASSANDO PER LA MAMMA...POI CONTAGIA PURE I VICINI DI CASA ...

ALFONZO    : E CHE NE FAIE ‘E CERNOBIL?...PRATICAMENTE E’ ‘NA  STRAGE ’E RECCHIE..!

CETTINA  : …IN PIU' STIAMO DIGIUNI E LA MALATTIA CON LA DEBOLEZZA   SI AGGRAVA..(AI FRATELLI)..PRONTI..? UNO, DUE,TRE… VIA..!

TRE FRATELLI COMINCIANO UN PIANTO DISPERATO A CAPPELLA

I TRE : GUEEE'… GUEEE'..NUIE TENIMMO FAMME…NUIE CE MURIMMO 'E FAMME…!! NUIE NUN CE VEDIMMO  P’A FAMME….!

ANGELINA  : E NUNN 'E' FACITE CHIAGNERE A 'STI CRIATURE…!

PROCOPIO  : IO..? IO MO' SONO ENTRATO E NON HO PARLATO ANCORA….

TITINA   : (RIENTRANDO CON CARMELA:TUTTE E DUE SONO ABBIGLIATE CON SCIALLI NERI,GONNE CON LE TOPPE E FAZZOLETTONI IN TESTA)..SISSIGNORE…..MA SAPPIAMO  CHE  APPENA PARLERETE….LA SCIAGURA ED IL LUTTO  ENTRERANNO  IN QUESTA CASA DISGRAZIATA….!!!

PROCOPIO  : UH ANEME 'E DIO..….E CHE SO' 'NU SCHIATTAMUORTO..?!!

ALFONZO  :  …..PEGGIO SIETE UNA SANGUETTA…!

PROCOPIO  : GUE'.. 'O SURDO QUANNO VO' ISSO CE   SENTE…!!! SIGNORI E SIGNORE…

ANGELINA   : ( ASSUMENDO UNA POSA DA IMBONITRICE TEATRALE) LO SPETTACOLO INCOMINCIA …PIGLIATE POSTO..!

TITINA LE MOLLA UNO SCAPPELLOTTO. PIANTO DELLA RAGAZZINA AL QUALE SUBITO SI UNISCONO A SOGGETTO PER LA SCENA MADRE I DUE FRATELLI : ….SINFONIA  DI PIANTI …!

PROCOPIO  : …NE MA CH’E’ STATO..?....CHE AVITE PASSATO?

TITINA     : SIGNOR TASSAMETRO…NON CI PORTATE PIETOSAMENTE PER VICHI E VICARIELLE..PARLATE…FATECI BERE FINO IN FONDO L'AMARO BACILE..!

GENNARO  : …CALICE,MAMMA'..SI DICE CALICE…..!

CETTINA  :  .. E NON LE FACCIAMO QUESTE FIGURE….

TITINA  : CALICE ..BACILE…E' 'O STESSO….SEMPRE AMARA CICUTA AVIMMA VEVERE:…E COMUNQUE,SIGNORE..IO SONO QUA…FATE IL DOVERE VOSTRO…APPICCIATE  PURE IL MIO POVERO CUORE INFELICE…!!!!( RESTA IN POSA DA EROINA TRAGICA) .

ALFONZO  : …GIOVANNA D'ARCO…!

PROCOPIO  : SIGNO'..E MO’ PARE CHE STATE ESAGERANDO…IO UNA CARTA VI DEVO CONSEGNARE..NIENTE DI COSI’GRAVE…

CARMELA : ( PRESA DA UN DUBBIO) SCUSATE MA VOI SIETE VERAMENTE IL SIGNORE DELLE TASSE..?

PROCOPIO  : SISSIGNORE SONO IL RAGIONIER PROCOPIO PICCIO  DELL'ISPETTORATO AI TRIBUTI,INSOMMA SONO QUELLO DELLE TASSE..

ALFONZO  : …COME…?

PROCOPIO  : ..SONO QUELLO DELLETASSE…! ‘E TASSE…!!!!!

ALFONZO   : TASSE?...NOOO..CHE BRUTTA PAROLA..E NON LA DITE PIU' CA CE STANNO 'E CRIATURE..GLI INNOCENTI…..BAMBI' PIANGETE..

I TRE RAGAZZI INCOMINCIANO IL SOLITO PIANTO A CAPPELLA

CARMELA :    CHE CORE…!.CHE CURAGGIO….!!!

ANGELINA   : CHE 'NFAMITA'..! BELLU GIO’ MA ’O SAPITE CA SITE ‘NFAME OVERO...

PROCOPIO  : MA CHE DITE.? IO VI DEVO SOLO CONSEGNARE UNA CARTELLA ESATTORIALE..ECCOLA QUA..PER TASSE NON PAGATE DAL 1980 …SOVRATTASSE  E PENALI..SONO EURO....

TITINA       :    ..NON ME LO DITE….!

ALFONZO   :  …IO NON CI SENTO….!

CARMELA   : …IO NON CI TRASO…!

ANGELINA      : IO STO DI PASSAGGIO….!!!

I TRE           :    GUEEEE'…GUEEEEE'..

PROCOPIO  : UH,MARONNA E CHI M'HA CECATO STAMMATINA DI VENIRE AL VICO SCASSACOCCHI..?..SENTITE..IO DEVO SOLO CONSEGNARE UNA CARTA AD  MISERINO ANIELLO…..

TITINA      :  A MISERINO ANIELLO…?..E’ MIO MARITO…..MA.ADESSO… NON CI STA…!..SI…. NON CI STA ..PERCHE...MIO MARITO...( HA UN’IDEA GENIALE)...SI...MISERINO ANIELLO ..E' PARTITO…!!!

PROCOPIO     : E' PARTITO..? E QUANDO..?

CARMELA :  E….QUANDO..?. VENTI ANNI FA…!…DISSE CHE ANDAVA A PIGLIARE LE SIGARETTE E NON E' TORNATO PIU'….

ANGELINA  : …QUEL GRANDISSIMO DISGRAZIATO…!

I TRE         : … PAPA'……!!!!

TITINA     :  E IO DA ALLORA VEDETE..MI SONO MESSA PURE IL LUTTO…!

ALFONZO   : (INDICANDO I CONGIUNTI)…CHE PIETA'..UNA VEDOVA…E CHISTI CCA  SONO I SUOI SCORFANI…

CETTINA  : ORFANI ‘O NO..ORFANI ..!

GENNARO  : E NON LE FACCIAMO QUESTE FIGURE ....

CARMELA : DOTTO’...DA QUANDO QUELL’UOMO SE NE ANDIEDE ....DA ALLORA..IN QUESTA CASA SOLO PIANTI..

ANGELINA  : EH….PIANTI, FREDDO,FAME E MISERIA… !!!LO VEDETE QUEL FOCOLARE…LO TENGONO PER BELLEZZA…

PROCOPIO: MI DISPIACE DAVVERO……POVERA DONNA..POVERE CREATURE…INSOMMA (UN PO’ COMMOSSO) AVETE DETTO IL SUDDETTO MISERINO ANIELLO E' IRREPERIBILE DA VENTI ANNI…..!!???

TUTTI  : .......VENTI ANNI,....!!!

DRINNN..DRINNN..LA PORTA….MECCANICAMENTE PROCOPIO APRE LA PORTA ED ENTRA ANIELLO MISERINO

PROCOPIO  : E VOI CHI SIETE…?

ANIELLO  : ..MISERINO…..ANIELLO MISERINO…..!

PROCOPIO  :   SIETE TORNATO….!???!!

ANIELLO :  ( CADENDO DALLE NUVOLE) NON HO CAPITO….

TITINA      : UH MARONNA..CHISTO PROPRIO MO’ AVEVA TURNA’…

TUTTI SI DANNO DA FARE PER SALUTARE IN MANIERA VEEMENTE, MA FALSA ED AFFETTATA IL MISERINO, OVVIAMENTE CERCANDO DI FARGLI CAPIRE CON OCCHIOLINI E MOSSETTE ADATTE DI REGGERE IL GIOCO CON  L’ESTRANEO....

CARMELA ED ANGELINA.:  DONN’ANIELLO…!BENTORNATO…DOPO TANTI ANNI!

ALFONZO  : …. IL FIGLUOL PRODIGO…!

TITINA       :   ….IL MARITO MIO……!

I TRE           : ….IL PAPA'…!!!!! ( SI ABBRACCIANO ALLE SUE GINOCCHIA)

ANIELLO  : ( PERPLESSO)..QUESTO C'E' DI  BELLO NEL  TORNARE A CASA MIA  : LA CALDA ACCOGLIENZA  DELLA FAMIGLIA..!

CARMELA:. DONN’ANIE’,CHE GIOIA RIVERDERVI DOPO TANTO TEMPO….

ANIELLO  :  DOPO TANTO TEMPO…? CI SIAMO VISTI….(GOMITATA DI T.)

CARMELA  : (CALCANDO L’INTONAZIONE)..DOPO VENTI ANNI..!

ANGELINA:…ED IO VI DO IL BENTORNATO A NOME DEL CONDOMINIO….(GLI PORGE DEI FIORI PRESI DA UN VASETTO)

ANIELLO   : GRAZIE..GRAZIE..NON VI DOVEVATE DISTURBARE…

TITINA  : MARITO MIO DA QUANTO TEMPO..SUVVIA….!ABBRAC- CIAMI…..ABBRACCIAMI..DOVE SEI STATO…DOVE..???

ANIELLO  :….A FATICA’…

ALFONZO  : ..POVERINO….E NE AVRAI FATTA DI STRADA A PIEDI …

ANIELLO    :…..E COMME…!!...A PIEDI  DAL CHIATAMONE A QUA….

PROCOPIO  : DAL CHIATAMONE  ..?

TITINA    :. (DANDOGLI UNA GOMITATA)…NO..DAL GIAPPONE….VOLEVA DIRE CHE VIENE DA CHIA-TA-MON…E' 'NU PAISIELLO GIAPPUNESE…(FACENDOGLI SEGNO  DI REGGERE IL GIOCO)

ANIELLO  : NE MA VOI VI SENTITE BENE..? NON SO OGGI  COME VI VEDO….

GENNARO  : E’ L’EMOZIONE…E POI CI STA IL SIGNORE DEI TRIBUTI…

PROCOPIO: SIGNOR MISERINO,A NOME DEL MINISTERO DELLE FINANZE CHE RAPPRESENTO MI PERMETTO DARVI ANCH'IO IL BENTORNATO A NAPOLI……!!!!

ANIELLO  : GRAZIE..GRAZIE ASSAIE ..BEN GENTILE(SI DANNO LA MANO)

PROCOPIO CACCIANDO E RIEMPIENDO I FOGLI FISCALI

PROCOPIO  : DUNQUE ..... MENO MALE CHE SIETE TORNATO OGGI..COSI’ PIGLIANDOVI LE CARTELLE ESATTORIALI VI SCANZATE ULTERIORI PENALI..DUNQUE..VOI CHE LAVORO FATE..?…AVETE UN POSTO FISSO…?

ANIELLO  :… SI..IO FACCIO IL BIDEL’….(GOMITATA DI TITINA)

CETTINA  . SI..VUOL DIRE CHE FA IL BIDE’..ALLE GALLINE..

PROCOPIO  : FATE IL BIDE’ ALLE GALLINE...??

FILUCCIA  : SI..MA SOLO DOPO FATTO L’UOVO..EH,…. SAPETE COME SONO ‘STI GGIAPPUNESE.....DEI PULITONI...

ALFONZO :INSOMMA MIO GENERO E’ ..OPERATORE IGIENICO RETROSPETTIVO....!! EH....MA SI GUADAGNA POCO….

GENNARO  : TREDICI EURO AL GIORNO..EH, MA SOLO QUANDO LE GALLINE  FANNO L’UOVO….

FILUCCIA  : GLI ALTRI GIORNI STA A SPASSO…MANCO QUEI TREDICI  EURO SI ABBUSCA....

PROCOPIO : IN GIAPPONE FATE DAVVERO UNA STRANA PROFESSIONE……COMUNQUE…..AVETE BENI MOBILI ….PROPRIETA’.?. SAPETE E’ PER IL PIGNORAMENTO…

ANIELLO : PROPRIETA’..?…SI….’A VERITA’ AL PAESE POSSEGGO ….DELLE MU….(GOMITATA DI TITINA)

ALFONZO  :…..DELLE LE MU…TANDE…LE MUTANDE VECCHIE..!

ANIELLO    : TENGO UN POSSEDIMENTO DI MUTANDE VECCHIE ...

ALFONZO  :  E QUELLE CHE TIENE ADDOSSO  CON RISPETTO PARLANDO ERANO QUELLE MIE DI SOLDATO…SAPETE SONO STATO BERSAGLIERE ALLA BRECCIA DI PORTA PIA:  (SI ESALTA) CACCIATORI DELLE ALPI CARICA..!!…AVANTI SAVOIA..!

TITINA    : CALMO PAPA’,CALMO…?..E, COMUNQUE DOTTO’ SENZA OFFESA LE MUTANDE SONO PULITE..LE HO LAVATO IL MESE PASSATO… OGGI LE TIENE LUI PERCHE’ E’ MARTEDI…IL RESTO DELLA SETTIMANA GIRANO SU TUTTI NOI..

PROCOPIO : MA SE NON LO VEDETE DA VENTI ANNI COME CE LE DATE LE MUTANDE PULITE...?

GENNARO  : C’E UN CORRIERE ESPRESSO ..NAPOLI – CHIA-TA-MON.

CARMELA  : (MOSTRANDO DELLE SCARPE VECCHIE)..DONNA TITI’ OGGI PER PRANZO…COME LE FATE LE SCARPE : ALLA MATRICIANA O AGLIO, OLIO E PEPERONCINO..?

PROCOPIO  : MA COME…CUCINATE LE SCARPE  ..?

CETTINA  : SI SEMPRE… ..CE LE CUCINIAMO OGNI GIORNO  E POI A TAVOLA CE LE SUCCHIAMO…

ALFONZO :…A  ME ME LE FANNO BOLLITE PERCHE’ TENGO IL COLESTEROLO ALTO..…ANZI,TITI’..OGGI FAMMI SOLO  UN SANDALO OLIO E LIMONE PERCHE’ STO UN POCO IMBARAZZATO DI VISCERE…….

GENNARO  : ‘O NO’….DOPO MI POSSO FARE LA SCARPETTA SOTTO ALLE SUOLE…?

TITINA    : NO A MAMMA’..‘A SCARPETTA E’ MALA EDUCAZIONE

PROCOPIO  : MA CHE SCHIFO.!TENETE UNA MUTANDA IN SEI..E VI MANGIATE LE SCARPE..!…..MA QUA’ VERAMENTE VOI STATE INGUAIATI…

ALFONZO  : …COME…?

PROCOPIO  : STATE INGUAIATI…!!

ALFONZO  : SIAMO INGUACCHIATI..? TITI’ …MA QUESTO OFFENDE ...?!!

TITINA  : .. PAPA’…E STATEVE ZITTO..DOTTO’ PENSATE CHE ‘STI CRIATURE ..NON MANGIANO DA TRE GIORNI…

SINFONIA DEI TRE CHE PIANGONO DISPERATI…NGUE’—NGUE’…

PROCOPIO  : (AD ANIELLO)..MA PURE VOI CHE CUORE ARIDO :  AVETE ABBANDONATO SENZA SOLDI QUESTA FAMIGLIA PER VENTI ANNI..VENTI ANNI…!..OH, MA SCUSATE..SE MANCATE DA VENTI ANNI ‘STI CRIATURE A CHI SO’ FIGLIE..?

ANIELLO : A ME…..SAPETE..SONO VENUTO TRE VOLTE IN LICENZA….LA CARNE E’ DEBOLE...

TITINA  : STU FETENTE....…VENIVA…FACEVA IN FATTI SUOI..E SE NE ANDAVA..!!!

CARMELA  : ….E SEMPRE SENZA LASCIARE UNA LIRA….!

ANGELINA  : ’O PUORCO…!!!!

PROCOPIO  : CAPISCO….E MO’  IO CON QUALE CORAGGIO VI DO QUESTA CARTELLA DELLE TASSE…?

ANIELLO     :   MA PER SAPERE…...A QUANTO AMMONTA..?

PROCOPIO  :  SONO…..TREMILA EURO..!

ALFONZO  : ..QUANTO  …????!!!?

CARMELA  : TREMILA EURO…!..CIOE’ QUASI SEI MILIONI DELLE VECCHIE LIRE…!

ALFONZO   :  NOOO..IL CUORE…MUOIO…

FILUCCIA  :   IL NONNO STA  MALE..PRESTO PORTATE  L’ACETO..!

GENNARO  : CI STA SOLO LA BOTTIGLIA……..L’ACETO FINI’ NEL DICEMBRE DELL’94…PIUTTOSTO,PIGLIATE I SALI IN CUCINA…

TITINA     : QUALE CUCINA…...? LA DENTRO ORAMAI ‘NCI ABITANO SOLO  I SORICI….’UNA RAZZA NUOVA..SORICI SECCHI SECCHI  CU  ‘E SCOLLE ‘NFRONTE…!!

CETTINA: GIUSTO E COMUNQUE GENNARI’ ANCHE I SALI SONO FINITI..…....PIUTTOSTO…FATEGLI VEDERE LA FOTOGRAFIA DELLA  FARMACIA QUA SOTTO…

CARMELA  : ( MOSTRANDO UNA VECCHIA  FOTO)…ECCO ECCO…. SI STA RIANIMANDO….E’ PASSATO….E’ PASSATO…

ALFONZO: AH…AH..AIUTO CHE STATO..?..CHE MI E’ CAPITATO…?..SONO MORTO E SENTO UN PROFUMO…AMMACARI MI TROVO NELLE  CUCINE DEL PARADISO....…MI SEMBRA DI SENTIRE  COME UN  PROFUMO DI…DI PANE E FRITTATA… !

PROCOPIO  :   VERAMENTE SAREI IO..E’ LA MIA COLAZIONE… UN FILOSCE DIPANE  E DELLE UOVA FRITTE.

FILUCCIA  :  (AVENDO UNO STURBO)...MADONNA DE POMPEI,PANE  E UOVA FRITTE IN PADELLA…!!!! ...AH..IL CUORE....!!!

ANIELLO  : .E VOI SIGNORE SIETE UN CRIMINALE ASSASSINO…!.VOI VI PERMETTETE DI ENTRARE CON PANE E FRITTATA QUA DA A NOI CHE  SOLO IL PROFUMO DEL FILOSCE CI FA VEDERE LA MADONNA ASSETTATA SOPRA AL FRIGORIFERO ….

GENNARO   : VUOTO…VUOTO OVVIAMENTE…

PROCOPIO  : …BEH…NON E’ MOLTO MA SE VOLETE FAVORIRE  (CACCIANDO IL  BEL FILOSCE CHE EMANA UN SUBLIME PROFUMO)….SENZA COMPLIMENTI…

TUTTI    :  SIIII…! DATE QUA! ( MANGIANO VORACEMENTE IL PANE  E FRITTATA UN MORSO PER UNO PASSANDOSELO  DI MANO IN MANO)..BUONO..CHE BUONO..!

TITINA     : (AI FIGLI) E MO’ STATE BENE FINO A DOMENICA …NON OSATE CHIEDERE ALTRO..VI SIETE STRAFOCATI…

ALFONZO  : FERMO..FERMO,ANIE’….CE STA UNA MULLECHELLA SOPRA ALLA GIACCHETTA  ( SE LA MANGIA DI FRETTA)

CARMELA :  COMME VEDETE,CARO DOTTORE..ORAMAI QUA STANNO PROPRIO  ALLA CANNA DEL GAS...

ANGELINA  : QUA’ GAS..?  CE STA SULO ‘A CANNA…IL GAS CE LO TAGLIARONO SEI ANNI FA...

CARMELA  : GIA..INSOMMA VOLEVO DIRE CHE QUESTI STANNO PROPRIO ALLA  FAME NERA ….

ANIELLO   :.NERISSIMA... COMUNQUE CARO SIGNORE....FIGURATEVI SE COME STIAMO POSSIAMO PAGARE LE TASSE A VOI..E POI….TREMILA EURO…!

CARMELA  : FATE UN’OPERA DI BENE A ‘STI PUVERIELLE….

ANGELINA  : SI……JATEVENNE!

PROCOPIO : MA IO DEVO ESIGERE….ED IN MANCANZA DEVO PIGNORARE…VEDIAMO..E CHE SACICCIO  PIGNORO  QUA..? (GUARDANDOSI INTORNO DELUSO) E CH’AGGIA PIGNURA’..?

FILUCCIA    :  CI STAREBBERO  I MATERASSI…..

CARMELA  :   E MA STANNO  CHIENI DI PIMMICI…!

PROCOPIO   : …LE’..LE’….!

CETTINA   : CI SAREBBE IL PENTOLAME EH... MA  DA DUE O TRE ANNI DENTRO CI HA FATTO IL NIDO UNA COLONIA   DI GROSSE  BLATTE NERE …

ALFONZO  :   ‘E CHE…?

CETTINA   :  …..’E SCARRAFUNE..!.

GENNARO  :  DOTTO’ SENZA COMPLIMENTI…VE PUTITE PIGLIA’..

PROCOPIO  :   LE’..LE’..!  E CHE CI PORTO AL CAPO UFFICIO..DOIE  PENTOLE VECCHIE CHIENE  ‘E SCARRAFUNE…..?

ALFONZO : (CACCIANDO IL VASETTO CINESE DA SOTTO LE COPERTE)..DOTTO’ VEDETE SE POTRETE ARRANGIARE CON QUESTO…

PROCOPIIO  … E CH’E’ ‘STU COSO..?

ALFONZO : IL MIO PAPPAGALLO…! E’ QUASI NUOVO…PERCHE’ A ME I RENI NON MI FUNZIONANO…

PROCOPIO  : LEVATEME ‘STA SCHIFEZZA A SOTTO ‘O NASO…!!!

ANIELLO  : DOTTO’..COME AVETE CAPITO..LA NOSTRA FAMIGLIA AL MOMENTO STA UN POCO IN DIFFICOLTA’..MA L’ANNO VENTURO…. NON APPENA VADO IN PENSIONE E  PIGLIO LA LIQUIDAZIONE PAGHERO…VE LO GIURO PAGHERO’..

CARMELA : …AVENNO…..PUTENNO….

ANGELINA  : ….PAVANNO…..!

TITINA      : DOTTO’’NCOPP’ALL’ANEMA ‘E MAMMA’…A PRIMMA CARTA ‘E CIENTE EURO CA TRUVAMMO ..E’ A VOSTA…! AVESSA MURI’ ‘O NONNO

ALFONZO  :…NFAME…PE CIENTE EURO ME FANNO PURE MURI’..

FILUCCIA  : ‘E A VEDE’ SI ‘NA CARTA ‘E CIENTO SE FA TRUVA’ A NUIE....

PROCOPIO : E VA BENE…..FACCIAMO COSI’..IO DICO CHE OGGI NON VI HO TROVATO IN CASA…LA PROSSIMA CARTELLA CON I RITARDI CHE TENIAMO ...VE LA MANDANO TRA UN ANNO

CETTINA  : DOTTORE...(CERCANDO DI BACIARGLI LA MANO)..FATEVI BACIARE LE MANI...VOI SIETE UN SANTO..MA CHE DICO UN SANTO ..VOI SETE IL SALVATORE..IL MESSIA…

PROCOPIO : LASSATE STA..

GENNARO : ( INCALZANDO)...VI HANNO GIA PROPOSTO PER LA BEATIFICAZIONE..NO ? PERCHE’ IO SCRIVO A PAPA RAZZINGHERE..?.NO PERCHE’ AL VATICANO ALMENO BEATO VI DEVONO FARE..

PROCOPIO  : PER CARITA’ DUNQUE DICEVO...PUO’ ESSERE CHE TRA UNA ANNO LE COSE  SARANNO UN POCO CAMBIATE…MAGARI UN CONDONO..BEH..BUONA FORTUNA  E ADDIO…

ANIELLO    :   E VE NE ANDATE COSI’..?

PROCOPIO  : NO...?....E COME ME NE DEVO ANDARE  ?

ANIELLO  : NO DICO..NON CI DATE NIENTE….? ALMENO QUALCOSA..PE’ STI CRIATURE…CHE STASERA NON MANGERANNO...

I TRE ASSUMONO LA SOLITA FORMA LACOONTICA ED PIANGONO

PROCOPIO : MA GUARDATE LA MADONNA..E VA BE’ QUA STANNO VENTI EURO..

I TRE RAGAZZI  : SOLO VENTI EURO...GUE’’’’.GUEEEEE’’’

PROCOPIO  :  VA BEH..FACCIAMO TRENTA EURO...VI GIURO CHE DI PIU’ NON POSSO…..STATEVI BENE..

TUTTI       : GRAZIE..GRAZIE,ECCELLENZA..

CARMELA  :  DUTTO’…’A MADONNA VO’ RENNE…!!!

ANGELINA  :  ….AVITA CAMPA’ CIENT’ANNE….!!! (PROCOPIO ESCE)

TUTTI LO GUARDANO USCIRE CON APPRENSIONE.POI CACCIANO  GRANDI SOSPIRI DI SOLLIEVO ED ESCLAMAZIONI A SOGGETTO….

FILUCCIA :… ASSA FA A MADONNA..SE N’E’ GHIUTO….!!

CETTINA  : ….SCIO.SCIO’..SCIO’...CIUCCIUVE’…!

CARMELA   : …PASSA A LLA’…CARUGNO’…!!!

ANGELINA  :…OGNI PASSO ‘NA CARUTA…!!

TITINA BUTTA DEL SALE SULLE TRACCE DELL’AGENTE ED PRONUNZIA IL RITUALE SCONGIURO NAPOLETANO CONTRO IL MALOCCHIO

TITINA  : AGLIO ….FRAVAGLIO ….FATTURA CA NUN QUAGLIA….CAP’ALICE E CAPA D’AGLIO....

GENNARO  : E PURE CHESTA VOTA C’A SIMME SCANZATA…

ANIELLO :…LA FAMIGLIA MISERINO HA FATTO FESSO AL MINISTRO DELLE FINANZE…!!

TITINA   : DATEME A ME I TRENTA EURO..VEDIAMO DI APPARARE QUALCHE SITUAZIONE...

ALFONZO  :... COME...?

CETTINA .: APPARIAMO  QUALCHE SITUAZIONE...

ALFONZO : CON TRENTA EURO..?..NO...STA VOTA FACITEME FA  A ME....APPARAMMECE ‘O STOMMACO ...GENNA’,’O NONNO… SCENDI DA DON CIRO ALL’ANGOLO…QUATTRO BIRRE GRANDI E SETTE PIZZE MARGHERITE..E MI RACCOMANDO,GENNA’.....SULLA PIZZA  MIA:... ABBONDANTE...ABBONDANTE MOZZARELLA…!

 MUSICA                     CALA LA TELA                        

“..PAGHERO’, SI PAGHERO’…..!”

                        OVVERO..AVENNO…. PUTENNO….PAVANNO….

DI ANGELO R. MIRISCIOTTI

ATTO SECONDO

LA SCENA E’ PROPRIO LA MEDESIMA  DEL PRIMO ATTO, OSSIA QUELLA DELLA POVERA CASA DELLA FAMIGLIA MISERINO.AL SIPARIO IN SCENA TITINA CHE SCIORINA IL MISERO BUCATO,IL NONNO ALFONZO SULLA SEDIA A ROTELLE E FILUCCIA,CHE DI NUOVO SEDUTA A TERRA SUCCHIA UNA SCORZA DI FORMAGGIO ED ASCOLTA LA MUSICA DA UNA CUFFIA PORTANDO IL TEMPO...E’ PASSATA UNA SETTIMANA DAGLI EVENTI DEL I° ATTO.

CARMELA : (BUSSANDO CON INSISTENZA E PARLANDO A VOCE ALTA  DA FUORI ALLA PORTA)..’ONNA TITI’……..’ONNA TITI’,ARAPITE, ARAPITE ‘A PORTA…P’AMMORE ‘E DIO….

TITINA      : FILU’...ARAPE ‘A PORTA...!!  ( FILUCCIA NON SENTE)

ANGELINA  : ( DA FUORI)  ..E CHE CE  VO…?..JAMME BELLE…..!!

TITINA  :    FILU’ CHI T’E’ BIVO..ARAPE..!!  ( AFFACCIANDOSI VERSO LA CAMERA LA FIGLIA LE SORRIDE EBETE  SENZA SENTIRE NULLA)..’O SAPEVO TENE SEMPE ‘A CACCAVELLA ‘NCAPA..EMBE’...IO A CHESTA NUN SACCIO SI C’AGGIA ROMPERE PRIMMA ‘E CUSCETELLE O CHELLA SACICCIA ‘E  SCUFFIA....

CARMELA  : (SEMPRE DA FUORI)..E MUVITEVE..’ONNA  TITI’ E’ COSA ‘E PRESSA….!

TITINA   : VENGO..VENGO..’NU  MOMENTO…STO’ SPANENNO ‘E PANNE….

ANGELINA  : MA QUA’ PANNE ...CHELLA PENSA ‘E PANNE..CURRITE...!!!

TITINA   :  (AVVIANDOSI CALMA AD APRIRE  DOPO ESSERSI UN POCO 

                   RASSETTATA- POI AL PUBBLICO )..E CHE   SACICCIO….IN

                   QUESTA CASA NON SI PUO’ SPANNERE UN MOMENTINO  IL

                    BUCATO CHE SUBITO VI TOZZOLEANO….

APRE ALL’AMICA E  VICINA CARMELA CERASA CHE ENTRA TRAFELATA CON LA FIGLIA ANGELINA …

CARMELA   : E VI SIETE DECISA…IO VACO ‘E PRESSA…E’ 'NA COSA ‘E SUBBITO….

TITINA      :    E CHELLA ‘A LEVATRICE STA AL PIANO DI SOPRA…..

ANGELINA  : MA QUALE LEVATRICE…!!?…QUA’ E’ QUESTIONE DI VITA O DI   MORTE…INDOVINATE CHI STA SALENDO LE SCALE…? SU …INDOVINATE…INDOVINATE…

CARMELA  :  SU..SU..AVETE POCHI SECONDI..RISPONDETE…!!!

TITINA       :   E MO'  FACIMMO ‘O RISCHIATUTTO….DEVO ENTRARE IN CABINA.. O POSSO RISPONNERE DA QUA’..?

ALFONZO  :   TITI’ CHI E’….?

TITINA       :   E’ DONNA CARMELA DEL TERZO PIANO E LA FIGLIA CON UN NUOVO QUIZ …

ALFONZO   : .....ALT….!!!! FERMI..! FERMI  TUTTI..!..A ME ME PARE CHE QUESTA SCENA GIA E’ SUCCESSA…!!!....E’ ACCUSSI’ O IO ME SONGO COMPLETAMENTE  ‘NZALLANUTO…?

CARMELA  : NO, DONN’ALFO’..AVETE RAGIONE…E’ TUTTO TALE E QUALE COME LA SETTIMANA SCORSA  PURE STAMMATINA STA SALENDO DON PROCOPIO, L’AGENTE DELLE TASSE..

ALFONZO   : ANCORA ..MA CHE PUO’ VOLERE ...?....ORAMAI STAMMO A POSTO COL FISCHIO..

FILUCCIA  : FISCO..NONNO SI DICE FISCO…

ANGELINA  :  FISCO O FISCHIO SEMPRE GUAI SONO..E C’E DI PIU’..DON PROCOPIO TIENE CON LUI A UN GIOVANOTTO..NU COSO CURIUSO E SICCO SICCO…

FILUCCIA  :.... MAMMA’ DOBBIAMO FAR SPARIRE TUTTE COSE COME QUELL’ALTRA VOLTA…?

TITINA  : NO..TANTO CHILLO ‘A REGGIA ‘E CASERTA ORAMAIE ‘A SAPE…PIUTTOSTO FILU’ SCINNE E VA A CHIAMMA’ A CHILLU FRACETO ‘E PATETE ‘O BAR..DICCI COSI’ CHE  LASCIASSE PERDERE QUEGLI SCORNACCHIATI DEGLI  AMICI SUOI E SI ROMPESSE LE COSCE A VENIRE QUA A MORTE DI SUBBITO..  ( FILUCCIA ESCE DI CORSA)

CARMELA  : ONNA TITI’...COMM’E BELLO A SENTI UNA SPOSA CHE DOPO TRENT’ANNI DI MATRIMONIO PARLA ANCORA COSI’ AFFETTUOSAMENTE AL SUO MARITINO..

TITINA  :   (CON ARIA PRESUNTUOSA) SENZA OFFESA ‘O FATTO ‘E CHESTO  ONNA CARME’…..TANTO D’O BENE....AD ANIELLO L’HO TRATTATO SEMPRE UNA CHIAVICA..... SIN DAL PRIMO GIORNO DI MATRIMONIO..

ANGELINA  : CHE COSA ROMANTICA…!!!!

CARMELA   :. SITE PROPRIO UNA COPPIA PERFETTA..ARMONIOSA..COME DEVE ESSERE SECONDO LA TRADIZIONE  MODERNA .. OSSIA… ANGELI’ DICE TU, A MAMMA’:

ANGELINA  :  ( COME SENTENZIANDO)  ‘A FEMMENA ALLUCCA E L’OMMO SE FA SOTTO...!!!!!

ALFONZO  : GUE’ IO IL VASO CINESE SOTTO ALLA COPERTA NON ME LO METTO..L’ALTRA VOLTA PER FARE DENTRO DUE GOCCE DI ACQUA M’AVITO FATTO ‘NA CAZZIATA MONDIALE....!

DRINNN..SUONANO ALLA PORTA ANGELINA (CHE HA UN’ASCIUGAMANI IN TESTA ED OCCHIALI  APRE E TORNA DOPO UN ATTIMO SEGUITA DA PROCOPIO PICCIO E SUO FIGLIO RAFFAELLINO, UN GIOVANE MAGRO MAGRO, MIOPISSIMO,CON GIACCHETTA A QUADRI E PAPILLON..)

PROCOPIO  : BUON GIORNO A TUTTI...VI RICORDATE DI ME.....?..SONO DON PROCOPIO PICCIO ...L’AGENTE DELLE TASSE...

TITINA       :    E COMME NO...! VOI FOSTE TANTO GENTILE ..CE FACISTEVE ‘A PROLUNGA DELLE TASSE...

PROCOPIO  : ...LA PROLUNGA..?..’A PROROGA..!...COMUNQUE, OGGI SONO QUI PER MOTIVI PERSONALI CHE ESULANO DALLA MIA FUNZIONE DI AGENTE DEI TRIBUTI..PERMETTETE DI PRESENTARVI MIO FIGLIO RAFFAELLINO...RAFFAELLINO, DA BRAVO...SALUTA I SIGNORI...!!!

RAFAFELLINO : (PARLANDO A SCATTI,CON UN MINIMO DI CURIOSISSIMA BALBUZIE)..PI..PI..PI..

ALFONZO      :  COME DICE..?....STA CHIAMMANNO ‘E GALLINE ...?

PROCOPIO  :   NO, QUELLO TIENE UN TANTINELLO DI BALBUZIE..FU UNA PAURA DA PICCOLO ...PERO’ CURIOSAMENTE QUANDO DICE LE POESIE NON BALBETTA PUNTO...VOLETE SENTIRE..SU’..RAFFAELLINO PRESENTATI IN RIMA...!

RAFAELLINO  : (ASSUMENDO UNA POSA DA POETA CHE DECLAMI)

                                   IO MI CHIAMO RAFFAELE

                                     HO LA BOCCA COME IL MIELE...

                                                  HO LA FACCIA COME IL MICCIO....

                                                    DI COGNOME FACCIO PICCIO...

 SONO TIMIDO E CARINO...

                                      SON LA GIOIA DI PAPINO....

                                                     IO LAVORO ALL’INTENDENZA

                                                                                E VI FO LA RIVERENZA ..!!

CARMELA  : QUANT’E BELLILLO....E’ AMMAESTRATO...!!!

PROCOPIO : E’ BEN EDUCATO...DI SANI PRINCIPI..BENE ..ADESSO PERO’ VENIAMO AL DUNQUE...IO E MIO FIGLIO VI DOBBIAMO PARLARE DI COSE DELICATE...(GUARDA CARMELA E ANGELINA CHE NON SI MUOVONO)..SE POTESSIMO RIMANERE IN FAMIGLIA....(GUARDA DI NUOVO CARMELA E ANGELINA CHE PETTEGOLE ANCORA NON SI MUOVONO)..

ANGELINA  : ( CURIOSISSIMA) ....DITE..DITE...

PROCOPIO  : VERAMENTE ..SONO COSE RISERVATE...INTIME...

CARMELA  : QUANTE ME PIACENE A ME ‘E COSE INTIME...

TITINA    :  ( SFASTERIATA)..’ONNA CARME’..ANGELI’..MO CI DOBBIAMO SALUTARE...’O DUTTORE E ‘A SCIGNETELLA CI DEVONO DIRE COSE DELICATE..JATE..JATE..E GRAZIE DI TUTTO...

CARMELA  : MA NOI VOLEVAMO AIUTARE..

ANGELINA : SE C’E’ DI BISPOGNO QUATTE CAPE RAGIONANE MEGLIO DI  DOIE..

ALFONZO :   EH, MA DOIE VOCCHE COMME ‘E VOSTE FANNO PEGGIO D‘O TELEGIONALE A RETI UNIFICATE....JATEVENNE..

CARMELA  : VIENI ANGELI’..MI E’ SEMBRATO DI INTENDERE CHE SIAMO DI TROPPO..( CON ALBAGIA) ANDIAMO...!

ANGELINA  : PO’ DOPPO QUANNE STATE DINT’E GUAIE NUN CE CHIAMMATE A NUIE..JAMMO MAMMA’..!! (ESCONO CON GRANDISSIMA SUPPONENZA COL PIZZO DELLE VESTE IN MANO)

ALFONZO   : ( OSERVANDOLE USCIRE INSIEME AGLI ALTRI) ….ESCONO LADY DIANA E LADY CAMILLA SPENCER….!

DALLA PORTA ENTRA ANIELLO MISERINO REDUCE DAL BAR DOVE DI E’ FATTO UN PAIO DI LITROZZI CHE SI VEDONO E SI SENTONO TUTTI (RIFERENDOSI ALLE DUE DONNE USCITE SENZA SALUTARE)

ANIELLO :     ( RESTA SU DI  UN SALUTO MILITARE).....LADY DIANA E LA REGINA ELISABETTA SI RITIRANO A CORTE.....!!!!

TITINA     :  ANIE’.... GUARDA CHI CI E’ VENUTO A TROVARE ..IL CARO DON PROCOPIO..

ANIELLO : (INCERTO NEL PARLARE)..PIAACEREEEE TAAANTO.....(CERCA DI DARE LA MANO MANCANDO  LA MIRA)...VOI SIETE ‘O PARRUCCHIANO...?? SIETE VENUTO A BENEDIRE LA CASA

PROCOPIO : MA NO..MA NO..IO SONO DON PROCOPIO PICCIO,VI RICORDATE..?..SONO L’AGENTE DELLE TASSE...

ANIELLO  : QUA’ TASSE..?

PROCOPIO  :  QUELLO DEI TRENTA EURI..!

ANIELLO :  ........QUA’ TRENTA EURI...?

ALFONZO  : CHILLO D’ ‘A FRITTATA...!

ANIELLO  : AMICO MIO..!!!!!! (LO ABBRACCIA )

PROCOPIO  : PERMETTETE..VI PRESENTO MIO FIGLIO RAFFAELLINO

RAFFAELLINO  : PI..PI...PICCIO, RAFFAELLINO PI..PI..PI....

ANIELLO : COME DICE...?

ALFONZO : NO,QUELLO IL BAMBOLOTTO E’ UN POCO CACAGLIO..

PROCOPIO  :.... APPENA APPENA SI SENTE..

ALFONZO   : .CERTO CA SIMMO NA NELLA SCARPETTIANA..: ‘O SURDO ‘O CACAGLIO E ‘O MBRIACO..!!!

PROCOPIO: GIA’..ADESSO PERO’ SE PERMETTETE  RAFFAELLINO ED IO VI DOBBIAMO  PARLARE..DI UNA COSA SERIA...CI POSSIAMO ACCOMODARE..?

ANIELLO : PREGO...PERO’ ADESSO IO STO DI QUESTA MANIERA  E VOI VOLETE PARLARE DI COSE SERIE.....NON POSSIAMO ASPETTATE UN PAIO DI GIORNI QUANDO MI DEPURO...?

RAFFAELLINO :... NO PA..PA..PAPA’..IL FATTO E’ TANTO URGENTE CHE DI PA..PA..PARLAR MI SCAPPA..

ALFONZO:   ....COME  ....???

RAFFAELLINO  : ....MI SCAPPA....!!!

ALFONZO  :... IN FONDO A DESTRA... ACCOMODATEVI...

PROCOPIO  :..ECCO QUA SI TRATTA DI CE..CE..CETTINA..CHISTO ME FA NCACAGLIA’ PURE A ME..SU BELLO ‘E PAPA’ RIVELATI...DEL TUO PUDORE SPOGLIATI...!

ALFONZO  :....C’ADDA FA...?

ANIELLO : SI  DEVE SPOGLIARE...

ALFONZO :   …GIOVANO’LASSATTE STA......NON CI FATE VOLTARE LO STOMACO...LASSATE STA….

 PROCOPIO  : DONN’ALFO’ E FATELO PARLARE..QUELLO RAFFAELLINO E’ TIMIDOTTO ANZICHENO’.E PURE UIN PO CACAGLIO.

FILUCCIA      : NON SI SENTE PROPRIO....

PROCOPIO   :  QUA’ SE LO INTERROMPETE SEMPRE FACCIAMO NOTTE...SU BELLO ‘E PAPA’..PARLA..PARLA...SIAMO QUI’ SIAMO TUTT’ORECCHIE..

ALFONZO  : COME DICE...?

ANIELLO  : CHE SONO DUE RECCHIE...!!

ALFONZO :....PURE...!!!!

RAFFAELLINO AL SOLITO SI METTE IN POSA DA AEDO  PER DECLAMARE...SCHIARENDOSI PIU’ VOLTE LA VOCE..IN MODO CURIOSO

FILUCCIA  : MAMMA’ ...MA CHE FA...?

TITINA : ZITTA ZITTA...QUELLO MO’ GIACOMO  LEOPARDI CI DECLAMA “L’INFINITO”..

RAFFAELLINO  : TRE MESI OR SON, SOTTO UNA PAGLIARELLA

                                  CONOBBI UNA FANCIULLA MOLTO BELLA

                                     ELLA GUARDOMMI DOLCE E AFFABILMENTE.....

                                        IL COR MI PRESE  IMMANTINENTE .

                                          BELLO  ERA IL VISO DOLCE DA BAMBINA

                                                A ME SI PRESENTO’ COME CETTINA

                                                   BALLAMMO SINO ALL’ALBA ED AL MATTINO

                                                        AIME’, NON ERO GIA’ PIU’ SIGNORINO..!!

ALFONZO  : IO NON HO CAPITO UN CACCHIO..! 

ANIELLO  :..FATE UN’ALTRA VOLTA ....NON HO CAPITO NEANCH’IO ....

TITINA : ED HO CAPITO IO INVECE...BRUTTO PORCO.....FETENTE SCHIFOSO..STUPRATORE DI MINORENNI..CETTINA ..! FIGLIA..! FIGLIA MIA..!!! .(FILUCCIA E PROCOPIO SI INTERPONGONO A PROTEGGERE IL POVERO RAFFAELLINO DALLA FURIA ERINNICA DI TITINA)

PROCOPIO  : SIGNORA LA PREGO...APPREZZI LA SINCERITA’ E L’ONESTA’  DEL MIO RAFFAELLINO...

TITINA  : LA APPREZZO MOLTISSIMO PERO’ PRIMMA L’AGGIA ARAPI’ DOIE PARTE..COMME A ‘NU MELLONE...

RAFFAELLINO :....AL TE....AL TE.....AL TEMPO..IL NOSTRO FU AMORE PURISSIMO E DELICATO...

TITINA    :....E IO DELICATAMENTE TE FACCIO SCORRERE  ‘O SANGHE PE’ TUTTE  PARTE..!!

RAFAELLINO  : PIETA’...!!!

SCENA MADRE IN CUI OGNUNO CERCA DI DIVIDERE MA AUMENTA IL CAOS..IL NONNO NEL CASOTTO SI RICORDA I BEI TEMPI ED URLA IMPUGNANDO  UNO SCOPETTINO “AVANTI SAVOIA ! PER I SAVOIA..  ALL’ATTACCO! SALVATE L’ONORE E LA BANDIERA..!!!

ANIELLO : .... IO NON STO CAPENDO NIENTE....MA CH’E STATO..?

FILUCCIA  :...UFFA PAPA’.. “ ‘O POETA”   HA POETICAMENTE  FATTO ‘O SERVIZIO A TUA FIGLIA CETTINA ..!!.

ANIELLO :...ALT..FERMI TUTTI..!! ADESSO HO CAPITO...FERMI.!L’UOMO DI CASA SONO IO...A RAFFAELLINO LO DEVO UCCIDERE IO..!

PROCOPIO  : MA DON ANIELLO..CHE STIAMO NEL MEDIOEVO...CHE UCCIDERE ED UCCIDERE .....A TUTTO C’E RIMEDIO..

TITINA  :  (GEMENDO IN UN CANTUCCIO CONSOLATO DA FILUCCIA)..FIGLIA FIGLIA MIA..IL MIO ANGELO...LA MIA BAMBINA DISONORATA..!!!

PROCOPIO  : DICEVO COSI’...IL FATTO CHE IO ED IL RAGAZZO STIAMO QUA’ SIGNIFICA CHE  ABBIAMO INTENZIONE DI RIPARARE..

ALFONZO :...COME..?

PROCOPIO : VOGLIAMO  RIPARARE...!

ALFONZO : QUESTE SO’ BRECCE ..OSSIA SONO PERTUSI CHE NON SI RIPARANO  “ CARICA..!!”

ANIELLO  :.  . ACCHIAPPATE ‘O NONNO...!!!

RAFFAELINO  :PRIMA DI UC.UC.....UCCIDERMI  SAPPIATE CHE IO A CE...

              A CETTINA VOGLIO DARE IL MIO NOME ED IL MIO CA....IL

             MIO CA.....

ANIELLO     :. GUE’.. ANCORA..???

RAFFAELLINO : .....IL MIO CA....IL MIO CASATO...!

PROCOPIO  : INSOMMA MIO FIGLIO SI E’ INNAMMORATO DI VOSTRA FIGLIA..NON MANGIA PIU’..NON DORME PIU’...QUESTO QUI MI MUORE..MO VULITE FA MURI’ A RAFFAELINO MIO ..?

TUTTI        : NOOOOOO………….

PROCOPIO  :  E INOLTRE MIO FIGLIO TIENE INTENZIONE SERIE...LUI ED IO VOGLIAMO RIPARARE...INSOMMA..PER IL MALE PROVOCATO..PAGHERO’..SI, PAGHERO’...!!!..

ANIELLO  : COME..?

ALFONZO  : COME...?

TITINA        : COME...?

FILUCCIA  : DITE UN’ALTRA VOLTA...!

PROCOPIO : SI..IO QUALE DOTE, VI PAGO TUTTE LE TASSE..E CI METTO PURE CENTOMILA EURO DA SOPRA....ANIELLO, AMICO MIO CHE NE DITE...?

ANIELLO :.... PROCO’...FRATELLO  MIO...IO PER CENTOMILA EURO A RAFFAELLINO CE FACCIO SPUSA’ A TUTT’A FAMIGLIA MIA COMPRESO ‘A PURTIERA E L’AMMINISTRATORE.. D’O PALAZZO ....QUA,....TRA LE MIE BRACCIA..CARO GENERO...!!!

RAFFAELLINO  : GRA..GRA..GRAZIE PAPA’...

PROCOPIO : UN MOMENTO..AL TEMPO..NON FACCIAMO VOLI PINDARICI...PRIMA OCCORRE SAPERE ANCHE IL PARERE DI CETTINA..IO NON  CONOSCO  LA FANCIULLA E ANCORA NON SO SE ESSA ANELA….NON SO SE ESSA ASPIRA …

ANIELLO  : PROCO’ TU FAMME VEDE’ I CENTOMILA EURO E IO A MIA FIGLIA CE FACCIO FA ASPIRAZIONE..’E FUMMIENTE  E PURE ‘O CLISTERE..!!

TITINA      : E PO’ ‘NU BELLU GIOVANE ‘E CHESTA MANERA..!!

RAFFAELLINO : TRO..TRO..TROPPO BUONA.....ALLORA ANDIAMO PAPA’ TORNEREMO STASERA PER FISSARE LA DATA DELLE NOZZE ED ORGANIZZARE IL TU..IL TU.-TU....IL TU-TU...

ALFONZO : IL TRENO..!..’O GUAGLIONE..VUOLE ORGANIZZARE ’O VIAGGIO ‘E NOZZE  IN TRENO..!”..

RAFFAELLINO : NO....IL TU-TU.....IL TU-TU....

PROCOPIO  : IL TUTTO..!!..OSSIA : MATRIMONIO....PRANZO NUNZIALE. .... VIAGGIO DI NOZZE ..E MOBILIA..!!

RAFFAELLINO : TO..TO...TORNIAMO STASERA..PER CE......PER CE....PER LA CENA...

TITINA  : FORSE E’ MEGLIO CHE VENITE GIA’  MANGIATI..

FILUCCIA  :.... QUA STIAMO TUTTI A DIETA..

ANIELLO : FACIMMO ‘E POSE D’A FAMMA..SEMPRE PER LA DIETA,..SI CAPISCE..

PROCOPIO : HO CAPITO..PENSIAMO A TUTTO NOI.. ORDINO IL NECESSARIO  DA “SARACHIELLO A MARE ”  CENA PER OTTO...A PRESTO CARI PARENTI...

RAFFAELLINO..: SA..SA.SALUTATEMI A CE..A CE.A CETTINA..!

ALFONZO  : COME..?

 RAFFAELLINO : SA..SA.SALUTATEMI A CE..A CE....A CETTINA..!

ALFONZO .  :..... E TU SALUTACE A SORETA...!             ESCONO I PICCIO

I MISERINO SI GUARDANO ATTONITI PER LA NOVITA’..L’ONORE E’ PERDUTO MA LA POSIZIONE SOCIALE CON LE NOZZE CAMBIA ..E DI PARECCHIO..

ANIELLO : (ORAMAI SOBRIO E LUCIDO)..CENTOMILA EURO...!...E CHE  M’AGGIA  FIRA’ E’ CUMBINA..!!

TITINA    :    ...SI, MA LA BAMBINA MIA E’ DISONORATA..

ALFONZO : ...COME..?

TITINA       : ....CETTINA E’ DISONORATA..!

ALFONZO : PICCERE’..T’AVESSE DISONORATO PURE A TE  CHISTU DIECE ‘E FETENTE ‘E MARITETE  TRENT’ANNE FA CU CIENTE MILA EURO MANO...E INVECE...NIENTE.!...NEMMANCHE ‘E MATARAZZE PURTAIE .. DOVETTI FARE TUTTO IO..

ANIELLO  :  PAPA’...MA CHE DITE..?..VOI CI FACESTE DORMIRE UN MESE PE’ TERRA.. 

ALFONZO : SI ...PERO’ LE MATTONELLE ERANO BELLE PULITE...

SI APRE LA PORTA DI INGRESSO E COMPAIONO GENNARO E CETTINA DI RITORNO DALLA SCUOLA..NOTANO SUBITO L’ATMOSFERA PARTICOLARE CHE SI RESPIRA IN CASA..DI SICURO E’ SUCCESSO QUALCHE COSA..I DUE GIOVANI GUARDANO INTERROGATIVI I PRESENTI POI  PERPLESSI SI GUARDANO TRA LORO..

GENNARO  : CETTI’ HO CAPITO ……HO CAPITO …..HANNO SAPUTO DEL MIO TRE IN MATEMATICA..

CETTINA : NON CREDO...QUA E’ SUCCESSO QUALCHE ALTRA  COSA..MBE’...CH’E’ STATO..? PARLATE...

TITINA        : DISGRAZIATA..! ZUCCULONA...!!

CETTINA     :    A ME..? GUE’ ..SE VI RIFERITE ALLO SCATOLO DI BISCOTTI ...IO NUN ME SO MANGIATO NIENTE.....SARA’ STATO DI SICURO ‘O NONNO...

ALFONZO  :   I BISCOTTI NON CI TRASONO...E PO’  ‘O NONNO PE FA CHELLO CHE HAI FATTO TU NON E’ ATTREZZATO..

FILUCCIA  :  CETTI’...SAPPIAMO TUTTO ..E’ FATTO ‘O GUAIO..!

CETTINA :   . IL GUAIO..?....MA QUALE GUAIO..?

TITINA    :... (PIAGNUCOLOSA) ‘NA CASA DISONORATA..’O SCUORNO ‘NFACCIA..!!! (POI  CERCA DI SCATTO DI MOLLARE UN CEFFONE ALLA FIGLIA)...MA IO T’ACCIRO....

ANIELLO    : FERMA, MOGLIE ..NON LA TOCCARE CHE  CI SI  ROVINA IL CAPITALE....E PO’ BASTA ...PARLO IO...DUNQUE CETTINA..SAPPIAMO TUTTO..STAMATTINA QUI’ SONO VENUTI A PARLARE RAFFAELLINO E SUO PADRE E CI HANNO RACCONTATO TUTTO QUELLO CHE  AVETE FATTO.....O MEGLIO...TUTTE LE SCHIFEZZE CHE AVETE FATTO..QUELLA SERA ALLA DISCOTECA DI POSILLIPO..

CETTINA   :     LE SCHIFEZZE..?...GENNA’ MA CHE DICONO QUESTI..???!!

GENNARO :... ‘A DISCOTECA DI POSILLIPO.?....CETTI’...VUOI VEDERE CHE......NO...NON E’ POSSIBILE...!(INIZIA A RIDERE COME UN PAZZO)...RAFFAELLINO ..CHILLU COSO CURIUSO CHE CE METTETTEME MMIEZO DINT‘A DISCOTECA..

CETTINA  :      UH, GESU’..NON’E’ POSSIBILE..MA QUELLO FU TUTTO UNO SCHERZO...

ANIELLO    :  ...UNO SCHERZO..?  E CIOE’..?

GENNARO  : NIENTE..CONOSCEMMO A QUEL TIPO RIDICOLO E PER SFROCOLIARLO UN POCO CETTINA COMINCIO’ A FARE LA SCEMA CON LUI...

CETTINA  : LO FACEMMO BERE 5, 6 LIQUORI..’O MBRIACAIME E DOPPO..

GENNARO  :  (RIDENDO DI VERO GUSTO )...E DOPO LO LASCIAMMO ADDORMENTATO DENTRO AL RIPOSTIGLIO CU ‘O CAZONE ACALATO E ‘O REGGIPETTO DI CETTINA IN MANO....

 

TITINA       : GESU, GIUSEPPE E MARIA VEDETE SE SONO SCHERZI DA FARE A UN POVERO DISGRAZIATO..

ANIELLO    :      INSOMMA TRA TE E LUI NON E’ SUCCESSO NIENTE...?

CETTINA  :    MA TI PARE PAPA’..IO SO’ ‘NA GUAGLIONA ONESTA..E PO’ SI PROPRIO VULEVO FA COCCOSA ‘O FACEVO CU RAFFAELLINO ‘O CACAGLIO...

ALFONZO .   :....CHE DICE LA RAGAZZA..?

TITINA      :  ...CHE  CON IL  PICCIO NON HA FATTO NIENTE DI NIENTE ..FU TUTTA UNA BURLA..!

ALFONZO : UNA BURLA..???!!....ADDIO CIENTAMILA EURO..!!

TITINA     : OVERO..E MO’..?

ANIELLO : ADDIO MATRIMONIO E CONDONO DELLE TASSE...

CETTINA : ‘E TASSE ?....E CHE CE TRASENO ‘E TASSE..?

FILUCCIA : COMME..QUELLO IL PADRE DI RAFFAELLINO E’ CHILLU DON PROCOPIO CHE VENNE CON LE CARTELLE ESATTORIALI E CI FECE LA PROROGA..

 

GENNARO :..COSE ‘E PAZZE..COM’E PICCOLO IL MONDO..E MO’..?

FILUCCIA   :......PER VEDERE IL FIGLIO FELICE LO FA SPOSARE CON CETTINA E CI DA PURE CENTOMILA EURO DI DOTE..

CETTINA   : A PARTE IL FATTO CHE IO A RAFFAELLINO NON ME LO SPOSO NEMMENO MORTA..CHILLO E’ TROPPO BRUTTO..

ANIELLO : NON LO DIRE NEMMENO PER SCHERZO..CHILLO TENE CIENTEMILA EURO DI DOTE....TU T’O SPUSE..!!!

CETTINA  : MANCO AI CANI...

ANIELLO : TU T’O SPUSE..!!!

CETTINA  : MI DOVETE SOLAMENTE SPARARE...

 ALFONZO  : CHE DICE..?

GENNARO :  CHE SE LO SPOSA SOLO SE LA SPARIAMO..

ALFONZO  : . SPARAMMELA E LEVAMMO ‘E FRACETO A MIEZO..QUA PER NOI E’ QUESTIONE DI VITA O DI MORTE...

FILUCCIA : E SI ‘A SPARAMMO COMME S’’O SPOSA A RAFFAELLINO PICCIO..?

DRINN..DRINNN LA PORTA!…FILUCCIA VA AD APRIRE E TORNA SEGUITA DA CARMELA ED ANGELINA CERASA…

CARMELA  : POCHE STORIE..SAPPIAMO TUTTO…

TITINA         : MA CHE COSA SAPETE..?CHE VI HANNO DETTO..?

ANGELINA  : NIENTE CI HANNO DETTO ..MA SAPPIAMO  TUTTO LO STESSO…ABBIAMO USATE LE NOSTRE MICROSPIE  ..

ANIELLO    :  . UH STI FIGLIE ‘E…E COMME AVITE FATTO..?

CARMELA . GLI IMBUTI DELLE DAMIGIANE…!!…GLI IMBUTI GROSSI MESSI SOPRA AL PAVIMENTO E VICINO ALL’ORECCHIO SO’ MEGLIO D’O CITOFONO..

GENNATO : ‘O NO’ DEVI PROVARE PURE TU CON L’IMBUTO..ACCUSSI’ SPARAGNAMME PURE ‘E PILE DELL’APPARECCHIO ACUSTICO…

CETTINA  : EMBE’ ORA CHE SAPETE TUTTO CHE VOLETE..?...CE FUSSEVE VENUTE A SFOTTERE…

CARMELA  : P’AMMORE ‘E DIO…PERO’ VISTO CHE CETTINA NON NE VUOLE PROPRIO SAPERE DI RAFFAELLINO,NOI TENIAMO LA SOLUZIONE GENIALE CHE SALVA CAPRA E CAVOLO...

ALFONZO : SI..SI..PASTA E CAVOLO…BELLA AZZACCATA AZZECCATA…

TITINA :..... UH, PAPA’…NUN VE METTITE PURE VUIE MMIEZO..E ALLORA QUAL’E  ‘STA SOLUZIONE GENIALE ..?

ANGELINA  : CACCIAMO LA SOSTITUTA DI CETTINA ..CIOE’ MOI..!!!..OSSIA IO..! LA SPOSA DI RISERVA…

CETTINA .:… MA COME SI FA…? QUELLO RAFFAELLINO HA CONOSCIUTO A ME E DI ME SI E’ INNAMORATO …

CARMELA :  FESSERIE ‘E CAFE’…QUELLO IL RAGAZZO OLTRE CHE MIOPE E’ MEZZO ABBONATO..E  A TE TI HA VISTO SOLO NEL BUIO.. POI VOI DUE TENETE LO STESSO FISICO E QUASI LA STESSA ETA’....VUOL DIRE CHE AD ANGELINA CI FACCIAMO I CAPELLI COME I TUOI......LO STESSO TRUCCO..DUIE VUOMMECHE..ET VOILA’ IL GIOCO E’ FATTO..

ALFONZO  :    ( INTEVENENDO)....ED  I CENTOMILA EURO…?

CARMELA : GUE ‘ O SURDO HA AVUTO ‘A GRAZIA..!EMBE’... PER I CENTOMILA EURO CI METTIAMO D’ACCORDO..

ANIELLO      :  FACCIAMO FIFTY FIFTY …NON ACCETTO UN SOLDO DI MENO..

CETTINA  : MA ANGELINA..TU TI SPOSI A UNO CHE NON CONOSCI..MAGARI CHE NON TI PIACE..

GENNARO : PER ANGELINA BASTA CA RESPIRANO E PORTANO ‘O CAZONE..

ANGELINA  : QUESTO PERCHE’ A CERTI GIOVANI DI OGGI  INTERESSANO SOLO LE APPARENZE..A ME NO IO SONO ALL’ANTICA…..BADO ALLA SOSTANZA..IO A RAFFAELLINO L’HO SENTITO PARLARE…

GENNARO :  SEMPRE PER DENTRO ALL’IMBUTO ....

ANGELINA  : SI E MI E’ BASTATO…RAFFAELLINO E’ UN RAGAZZO  BUONO..GENEROSO…GENTILE ...TIENE DEI VALORI…DICE LE POESIE…NON E’ BELLO? E SALUTE A NOI..CI STANNO TANTI RAGAZZI BELLI CHE NON DICONO NIENTE E SONO DEI MASCALZONI..IO UN UOMO LO VOGLIO COSI’…BRAVO E MIO PER TUTTA LA VITA…!!

CETTINA  : ( COMMOSSA ABBRACCIA L’AMICA),..E FORSE HAI RAGIONE TU…MAGARI IL MIO PROSSIMO RAGAZZO ME LO SCELGO PURE IO UN POCO ALL’ANTICA..ADESSO PERO’ ANGELI’, VIENI DENTRO ALLA CAMERA MIA ..PREPARIAMOCI AL TRAVESTIMENTO..TI FACCIO METTERE PURE IL MIO VESTITO CELESTE DI QUELLA SERA E PURE MIO PROFUMO..RAFFAELLINO NON SI ACCORGERA’ DI NIENTE..

LE DUE RAGAZZE ESCONO MANO NELLA MANO CONFABULANTO ALLEGRAMENTE

ANIELLO . COSE ‘E PAZZE ..E CHE CE TENENO ‘STI GUAGLIUNE DI OGGI..PARONO TANTA DEFICIENTI PERO’ SOTTO SOTTO  VONNO ‘E STESSE COSE CA VULEVEME NUIE ‘ E TIEMPE NUOSTE ..NUNN’E’ OVERO TITI’…?

TITINA         : (GUARDANDO TENERAMENTE IL MARITO)...E’ OVERO ANIE’…PUR’IO TRENT’ANNI FA CON TE NON BADAI NE AI SOLDI NE ALLA BELLEZZA …

ANIELLO    :   CHESTA E’ N’ATA CA VUTTAIE L’UOSSO ‘O CANE…

ALFONZO  : (INTERVENENDO INDISPETTITO)..E PARLATE PIU’ FORTE...!!..VOGLIO CAPI’ PUR’IO...SI PUO’ SAPERE NOI CHE DOBBIAMO FARE.? COME E’ ANDATA A FINIRE LA COSA..?

GENNARO  : TUTTO BENE ‘O NO’..E’ ANDATO A FINIRE TUTTO A TARALLUCCI E VINO…L’IMPORTANTE CHE MODO SUO OGNUNO ALLA FINE COME IN UNA BELLA FAVOLA...AVRA’ QUELLO CHE VUOLE....:.

 CARMEL   :  E GIA’….AD ANGELINA E’ ARRIVATO UNO SPOSO..CETTINA SE SCANZA ‘NU FUOSSO E FORSE DOPO QUESTA ESPERIENZA MATURA ‘NU POCO ‘A CERVELLA… A DONN’ANIELLO HANNO ABBONATO  IL PAGAMENTO DELLE TASSE E FERNESCE ‘E FA ‘O BIDE’ ALLE GALLINE..…A TITINA I CINQUANTAMILA EURO IN BANCA CHE SENZA OFFESA  PURE SONO SOLDI..PE’ TE PIGLIANO  FINALMENTE ‘O PRUFESSORE ‘E MATEMATICA PRIVATO…

GENNARO  : PURE QUESTO AVETE SENTITO..

CARMELA  : E INFINE PER  NONNO ..CI SARA’ UN PIATTO TUTTI GIORNI ASSICURATO..

ALFONZO  :  ....COME DITE  ..?

GENNARO : ...CHE TIENI UN UN PIATTO ASSICURATO…!!

ALFONZO  : PIATTO PE’ PIATTO...SI POTREBBE AVERE UNA PIZZA..?

ANIELLO   :  ...COMME NO…

ALFONZO :……E VAI..!..GENNA’ ‘O NONNO….RICORDATI....A ME CON LA MOZZARELLA ..ABBONDANTE MOZZARELLA…!!

TITINA     : . GUE’ ..MO CHE SIAMO TUTTI RICCHI BASTA CU STA MISERIA NERA..IO PE’ PARTA MIA MI VADO A TRAVESTIRE DA SIGNORA.: MI VOGLIO METTERE MEZZO CHILO DI SCIAQUAGLIE E IL VESTITO DEL VIAGGIO DI NOZZE …

FILUCCIA   : SI NUN SE L’HANNO MANGIATO ‘E SURECE…MAMMA’ VOI VI SIETE SPOSATI TRENT’ANNI FA E SIETE ANDATI IN VIAGGIO DI NOZZE A RESINA…

TITINA  :  NON RACCOLGO..…OURE VOIRE, PEZZIENTONI…AH… E DA QUESTO MOMENTO CHAMATEMI “ MADAME MISEREN.”...E   IN VIA DEL TUTTO ECCEZIONALE “DONNA CONCEZION…

ESCE CON INCEDERE NOBILE SEGUITA DALLO SGUARDO ALLIBITO DI  

TUTTI..SOLO IL NONNO, AL SOLITO NON HA SENTITO E CHIEDE :

ALFONZO  : COMME DICE …???!!

CARMELA : HA DITTO CA’ L’AVIMMA CHIAMMA’ DONNA CONCEZIONE…CA FOSSE ‘O STESSO ‘E ‘ONNA CUNCETTINA..PERO’ ASSAIE  CHIU’ NOBBILE…!!

ALFONZO . AVE RAGIONE E GIA’ CHE CI SIAMO IO VOGLIO A CARRUZZELLA ‘A MOTORE…ROSSA FERRARI…COMME A BARRICHIELLO…!

ANIELLO :  NO….QUANT’E’ VERA ‘A MADONNA CCA STANNO ASCENNO TUTTE QUANTE PAZZE…

DRINNNN….DRINNNN…LA SOLITA PORTA …

FILUCCIA  :. NON VI DISTURBATE …VADO IO…VADO IO…

DALLA SALETTA RIENTRA SEGUITA DA RAFFAELLINO CARICO DI PACCHI E PACCHETTI DI VETTOVAGLIE..SEGUITO A SUA VOLTA DA PROCOPIO CHE PORTA UNA TORTA ED UNA BOTTIGLIA DI CHAMPAGNE

PROCOPIO  : COME PROMESSO ..QUA STA LA  CENETTA ..TUTTA ROBA DI

                     PRIMA SCELTA…QUESTO POI ( MOSTRA LO CHAMPAGNE)  E’ DON PERIGNON..!

RAFFAELLINO  :..E IO TE..TE..TE..TENGO..FRI..FRI..FRI..

PROCOPIO  : IN RIMA A PAPA’..IN RIMA..

RAFFAELLINO  :..( METTENDOSI AL SOLITO IN POSA)

                                FRITTURINA DI BIANCHETTI

                                    CON LE VONGOLE SPAGHETTI

                                      VOPE,DENTICE E ARAGOSTA

                                        E UN’ANGURIA TOSTA TOSTA

ANIELLO        : MARONNA MA ESISTE  OVERO ANCORA STA ROBA..?

RAFFAELLINO  :           DELLA RUSSIA C’E’ IL CAVIALE

                                            POI  IL PROSCIUTTO DI MAIALE

                                               FICHI,CIOCIOLE E LUPINI

                                                     CIOCCOLATA PE’ I BAMBINI

PROCOPIO  :  E PER CHIUDER SENZA CRUCCIO

                                  LA CASSATA DI CAPPUCCIO…!!

ALFONZO  :  QUESTA LA MANTENGO IO…E CHI SI AVVICINA QUANT’E’ VERO IDDIO LO INFILZO..!! ( SE LA NASCONDE SOTTO IL PLAID)

PROCOPIO  :  BENE ..CARI PARENTI ..LA CENA E’ PRONTA…ADESSO MANCA SOLO LA BELLA SPOSINA…

GENNARO    : SI STA VESTENDO…MO VE LA CHIAMO..CETTI’..CETTI’..!

CARMELA  :  E NO..E NO…DA QUESTO MOMENTO LA DOBBIAMO CHIAMARE COL SUO VERO NOME…CETTINA ERA UN VOLGARE CONTRONOME POPOLANO DEL POPOLO BASSO. ANGELINA..ANGELINA..ACCOMPARI.!!!!...LO SPOSO TI  RECLAMIZZA….!!

DALLA PORTA DI DESTRA COMPARE PRIMA CETTINA ( CHE PER NON FARSI RICONOSCERE HA INDOSSATO ASCIUGAMANI E OCCHIALI DELL’AMICA) POI COME UNA GRAN  DAMA ANGELINA TUTTA ELEGANTE BEN TRUCCATA …BELLA COME UNA SOUBRETTE…ELLA CON PASSI MORBIDI ARRIVA A CENTRO PALCO TENDENDO LA MANO PER IL BACIAMANO ….

RAFFAELLINO  : (ARPIONA LA MANINA DELLA FANCIULLA  E LA SBACIUCCHIA BALBETTANDO) …BE..BE..BE…

ANIELLO     :         HA VISTO ‘A PECURELLA …!

RAFFAELLINO  : BE..BE..BE….LLISSIMA ..(TRATTENENDOLE  GALANTE LA MANO SUL CUORE)…NON MI RI..RI..RICORDAVO CHE ERI COSI’ BELLA.. PA..PA..PAPA’…MI VO..MI VO..MI VO…

ANIELLO : IN RIMA RAFFAELLI’ IN RIMA..SI NO CA FACIMME ‘A NUTTATA

                 

RAFFAELLINO :        LA MIA SPOSA E’ SULLA SOGLIA

                                                       DI SPOSARLA TENGO VOGLIA

                                                              FACCIO BENE LA MIA PARTE

                                                                     SE DIMAN  CACCIO LE CARTE!

ALFONZO    : NO,LEOPARDI A CHISTE CE FA ‘NU B…

TUTTI           : …………NONNO..!

ALFONZO : ..’NU BAFFO..!!!

PROCOPIO   :   E SIA : DOMANI A PAPA’ ANDIAMO A CACCIARE LE CARTE… E DOPO CI FACCIAMO PURE UNA BELLA MANGIATA DA PACHIALONE A MARE…OVVIAMENTE PAGARE IL PRANZO DI FIDANZAMENTO ATTOCCA ALLA FAMIGLIA DELLA  SPOSA..!!!

CARMELA    : ……..PIETA’…!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

TUTTI SOLIDALI SI BUTTANO IN GINOCCHIO E PROROMPONO NEL SOLITO PIANTO DISPERATO : BBBOOOOO….BOOOOO..BOOOOOO…

                                                

                                            ♫                            ♫                            ♫                            ♫                          

      ♫                          

                           MUSICA : T’E’ PIACIUTO T’E’ PIACIUTO  ♫           ♫                                            

                          

                            ♫                            ♫                          

CALA IL SIPARIO

                                                                                               Angelo Rojo Mirisciotti

RIEDITA 29.06.05.                                                                                                     COPIA S.I.A.E.

    Questo copione è stato visto
  • 1 volte nelle ultime 48 ore
  • 5 volte nell' ultima settimana
  • 23 volte nell' ultimo mese
  • 194 volte nell' arco di un'anno