Quando lo sa papà…!

Stampa questo copione

QUANDO LO SA PAPA’…

QUANDO LO SA PAPA’….!”

2 ATTI COMICI  DI

         ANGELO Rojo MIRISCIOTTI

 

     Stesura riveduta & corretta al gennaio

       2010 per la Scuola Prove d’Amore          

  QUANDO LO SA PAPA’….!

                         2 ATTI COMICI  DI ANGELO Rojo MIRISCIOTTI

                                                       ***********

QUANDO LO SA PAPA': Primi anni '70..da poco c'è stato il '68, la rivoluzione sessuale,la minigonna,i figli dei fiori..In una casetta per studenti vivono tra appiccichi furiosi e repentine riconciliazioni un ragazzo Livio e la sua morosa Melina. Tutto bene fino a quando dal paesello non arrivano i retrogradi genitori di lei,lo zio Prete e pure un pretendente.

Catastrofe..!QUANDO LO SA PAPA' che la sua bambina vive more uxorio con un maschio può succedere una tragedia..ma una levata d'ingegno la storia ed il finale. Risate,risate,risate..
PERSONAGGI

1.LIVIO                                   25 ANNI, STUDENTE  DI AGRARIA

2.MELINA                                          20 ANNI,LA SUA RAGAZZA,STUDENTESSA

3.TEODORO                         LORO AMICO,UN PO’TROPPO ...RAFFINATO

4.MARCELLA                      LORO AMICA,UN PO’TROPPO…ESUBERANTE

5.DONN’ALFONZO             PADRE DI MELINA

6.DONNA SOFIA                  MADRE DI MELINA

7.SOSPIRO                             ZIO DI MELINA ARCIPRETE  DI MORCONE

8.CECCHETTO                                 PRETENDENTE DI MELINA

9.DONNA VIRGINIA          MADRE DI CECCHETTO

10.DONNA NANNINA              LA PORTIERA

11.FUSILLO                               ‘O GUAGLIONE D’ ‘O SALUMIERE

12.FABRIZIO                            FIGLIO DEI FIORI

13.ALESSIA                                ATTIVISTA

14.SARAH                                   FEMMINISTA

15.STEFANIA                            QUALUNQUISTA

16.LA SIGNORA CIO’ CIO’   LA CECATA


QUANDO LO SA PAPA’….!

2 ATTI DI ANGELO Rojo MIRISCIOTTI

PROLOGO.

E’ LA PRIMAVERA. DEL 1970.SONO IN ATTO DELLE MANIFESTAZIONI STUDENTESCHE LEGATE ALLA LIBERALIZZAZIONE MORALE E SOCIALE DELLA SOCIETA’.IN PARTICOLARE GLI STUDENTI DI OGNI ORDINE E GRADO PERCORRONO LE STRADE DELLA CITTA’ SCANDENDO SLOGANS  E INNALZANDO CARTELLI CONTRO IL PERBENISMO OTTUSO DI ALCUNE FRANGE DELLA  CLASSE BORGHESE….

A SIPARIO CHIUSO ENTRA  DAL FONDO SALA UN CORTEO DI RAGAZZI CON DEI CARTELLI CHE GRIDANO SLOGANS: SONO IN 5:  THEO (gay), ALESSIA,STEFANIA,SARAH E FABRIZIO ( vestito da Hippy)

Tutti     :….LA FANTASIA AL POTERE!..... LA FANTASIA AL POTERE!

Tutti    : ….METTETE DEI FIORI NEI VOSTRI CANNONI !

Alessia    : …..E’ MIA E ME LA GESTISCO DA ME..!

Theo        :e chi t‘a tocca…?...t’à può tenè..!!!!Epe’ 100 anne…..!

Alessia    : va beh, cient’anne mò..e non esageriamo…un paio di mesi……

Fabrizio : no..!!!....quello che è detto e detto..!

Sarah    : e m’ero scurdatoche ce stevene pure gli ALTERNATIVI…!

Stefania  : ….abbasso i maschi fallocrati…!

Sarah  :  viva la Donna.. ! Castriamo  il Maschio prepotente e stupratore..!

Fabrizio  : come..?

Sarah  :  viva la Donna.. ! castriamo  il Maschio prepotente e stupratore..!

Fabrizio  : ..va beh..ma non tutti….qualche fallo-democratico ce lo dobbiamo

                 conservare ..Che  sò : Nino Benvenuti….Giggi Riva…. Gian Maria

                 Volontè…..Adriano Celentano…

Alessia  : (minacciosa  verso Theo)  niente da fare……tutti..!Voi Maschi ci avete dominato e stuprate per 3000 anni…

Theo    :...ma chi ..noi…?  ma quand’è stato..? Io nun me ricordo….

Fabrizio : Teodò..quelle parlano in generale...figurati se io e te tenevano la capa di stuprare  a qualcuna di queste papere…

Alessia   :…. papere ‘a chi..?..Vuoi vedere come ti scommo di sangue ?!!!!!!

Fabrizio     : non ti avvicinare sai…fascista e picchiatrice..!

Sarah      : guè basta…niente violenza….noi siamo Figlie dei Fiori…

Stefania   : ….voi invece siete figli ‘e ntrocchia!!

Alessia   : guè mò basta a litigare…continuiamo il corteo…Andiamo  a  chiudere le fabbriche con i Compagni Operai…cominciamo dall’Alfa Romeo……

Tutti     :  ..già chiusa…

Alessia.   :  allora l’Alfa Sud ….               

Tutti     :….già chiusa..

Alessia  : ….La Manifattura Tabacchi ….!!!

Sarah : …..e chella nunn’ l’hanno maie aperta..!

Alessia : …..guè…. nuie ‘na cosa l’avvimma chiudere….

Fabrizio :…. e facimmece  ‘na bella sfugliatella..!

Theò        : ….ammacare ….ce chiudimm’ ‘o stommaco…!

Stefania  : OK….Compagni…allora direzione Scaturchio…A….vanti….!!!!!

Tutti     :….LA FANTASIA AL POTERE!..... LA FANTASIA AL POTERE!(2)

Tutti    : ….METTETE DEI FIORI NEI VOSTRI CANNONI ! (2)

Le Donne : E’ MIA E ME LA GESTISCO DA ME..!    Escono TRA LE QUINTE

                                         I° ATTO

SIAMO A NAPOLI AGLI INIZI DEGLI ANNI NOVECENTOSETTANTA.

LA SCENA E’ IL LIVING  DI UNA CASA PICCOLO BORGHESE AL RETTIFILO. L’APPARTAMENTO E’ LOCATO AL MOMENTO DA MELINA UNA BELLA RAGAZZA, PROVINCIALE DI MORCONE, STUDENTESSA DELL’ORIENTALE DI FAMIGLIA BENESTANTE. MELINA VIVE CON LIVIO, STUDENTE FUORI CORSO DI AGRARIA COL QUALE HA UN RAPPORTO INTENSO E BURRASCOSO. LA CONVIVENZA, DECISA PER MOTIVI SENTIMENTALI E SOPRATTUTTO PER DIVIDERE SPESE E DIFFICOLTA’ IN UNA CITTA' COMUNQUE DIFFICILE, E’ TENUTA, COMUNQUE, SEGRETA ALLE RISPETTIVE FAMIGLIE DI MENTALITA’ PAESANA ED ALL’ANTICA.

    

********

Livio:                   (ENTRANDO CON FARE BRUSCO CON IN MANO DELLA BIANCHERIA).....Melì, tu…..tu mi hai lavato un’altra volta le mutande....!!

Melina:                (STRAVACCATA SUL SOFA’ CHE LEGIUCCHIA IN LIBRO DI CINESE)….. Embè.....???

Livio:                   ..... E nun t’'o vuò levà ‘o vizio..!

Melina:               .....( Sollevando lo sguardo dal libro di cinese)  'O vizio........Quà vizio m’avessa levà…...???

Livio:                    Te l'ho detto...chillo 'e me lavà 'e mutande..... è 'nu vizio...!!!

Melina:                'Nu vizio...!!?? (SFOTTENTE)..... E no, voi mi dovete scusare    eccellentissimo don Livio  se io tengo ‘o vizio e ve lavà ‘e mutande…. anzi sapete, ieri, in una crisi di astinenza v’aggio candeggiate pur’'e cazettine….

Livio:                   Guè, Melì….. te l’ho detto diecimila volte che le mutande mie non le devi toccare..... lo sai che ci tengo …                       

Melina:                Guardate quant’è bello il mio ragazzo….. fa lo scornoso….. E mi dici se non le lavo io  le tue mutande chi c’adda pensa’? Tu sei        il mio uomo..... l’amore mio…roba mia..... e che faccio….. vedo le mani di un’altra sopra alla roba mia…??

Livio:                   Melì, nun me fa tucca’ ‘e nierve e soprattutto non sfottere…A  parte il fatto che i boxer sono una cosa intima e riservata..… ossia..… se l’intimità si fa troppo stretta..... se la contiguità diventa promiscuità, se perde tutta la poesia…. il mistero…. la fantasia…

Melina:               .....Se perdono tutte 'sti cose  pe' 'na lavata 'e mutanda..??

Livio:                   ….E dalle…. Melì..... ti ho pregato….. tu mi devi far finire il concetto..… io devo essere preciso.. Dunque..… dicevo, premesso ‘o fatto d’a promiscuità, premesso ‘a pudicizia  e ‘a discrezione.....  guè tu ‘e mutande mie nun l’è tucca’ perché…..

Melina:                Pecchè…??

Livio:                   Pecchè nun ‘e sai lava’!!! Chelle so’ tutte rosse con pisellini verdi.....griffate Marinella…. trentamila cadauna… e tu che fai.....’e lavi a 180° in lavatrice.... e quelli si scambiano tutti i pisellini….’o verde s’ammesca cu ‘o russo….’o russo cu ‘o bianco d’’a molla  e…

Melina:                ……E si fa un’insalata caprese......!!! Liviù, ma quanto si guaio… ma quanto si pesante…..!!!

ENTRA LA SIGNORA CIO’ CIO’,LA BUONA VICINA DI CASA INTIGRANTE,PETTEGOLA, E TROPPO MIOPE..AH,DIMENTICAVO ARRIVA SEMPRE NEI MOMENTI POCO OPPORTUNI E CERCA QUALCHE COSA

Cio Ciò             :  ( muovendosi a tentoni ) scusate se entro senza permesso ( va vicino              

                         a Livio)..Melì…uh, ti sei tagliata i capelli…? hai fatto bene…stai un

                        amore con questo taglio alla garconne..!

Livio             : signora Cio Ciò dite..che vi serve..?

Cio Ciò’       :    uh..hai cambiato pure la voce..sembri un maschio..eh però sai che  ti

                        dona..adesso  la tua voce è calda e sensuale..Be.. Melì scusa..io ero

                        venuta a chiedere un poco di detersivo…devo fare il bucato…e mi è         

                        finito il sapone..( mostra una buatta)

Melina          : signò ma che sta è a buatta d’o cafè Toraldo…!!!

Livio           : Uh Gesù….ha fatto ‘o bucato cu ‘a posa d’o cafè…..

Cio Ciò       :   Ecco...ecco perché i panni me vengono tutti marroncini..e profumano

                      Pure di espresso..( poi a Melina ) Livio, ma ch’è stato? ma pure tu hai

                      cambiato la voce..? Sembra femminile…effeminata…eh, ma questi

                      giovani di oggi non si capiscono più..oggi sono maschi domani sono

                      femmine..Livio,  ma tu lo hai fatto lo sviluppo..? Famme senti  ( in

                         realtà  tocca Melina in  petto)..Lo dicevo…lo dicevo..ti sono cresciute

                      le tette…!!il fatto è che mangiate gli ormoni,troppi ormoni,troppi!!

Livio           : signò ma quelle tette non sono mie…!

Cio Ciò      : ho capito,te le sei messe false…posticce  e pure qualche volta quando vado a ballare mi metto due tette così per fare più figura.. per acchiappare,..!( al Livio) Piccerè senti  a me la tetta acchiappa..!

Livio            : Uh Madonna..!

Melina      :   va buò,va buò..mo pigliatevi il detersivo e andate ..andate…!!

Ciò Ciò     : vado…vado ( A Melina pensando che sia Livio) ma guagliò tu fatti controllare gli ormoni..se no quando ti sposi tua moglie resta delusa e ti lascia..! Con permesso..(cecata com’è si infila nell’armadio) toc toc !!! ( da dentro l’armadio) ma in questa scala si è fulminata un’altra volta  la luce…l’Amministratore mi sentirà..oh se mi sentirà!!!  (Livio le apre la porta)Meno male: E’ tornata la luce…!! ( Livio la prende per la collottola e la accompagna alla porta)era un falso contatto…Beh,io vado

                    E se avete bisogno di una mano a fare il bucato,non mi risparmiate

                                                                              ESCE SOSPINTA DA LIVIO

Livio:                   Dunque dicevo…Melì, io grazie a te non tengo più una mutanda guardabile...... io non gioco più a tennis  pecchè quando mi spoglio ride tutt’o Circolo Posillipo…. io mi preoccupo di uscire perché se, ai cani dicendo, mi viene un capogiro e mi levano ‘o cazone…..

Melina:                E perché ‘o capogiro te vene dint’'o cazone..?…..

Livio:                   Nun se po’ sapè..... dicevo se per un capogiro o una colica mi portano all’Ospedale..... mi spogliano et voilà  esce ‘a mutanda d’o Circo Orfei …

Melina:                Liviù,..... te l’hanno mai detto che sei un commò..... ma non un commò normale….. tu sei di quelli grandi, pesanti cu’na diece specchiera 'a coppa !! Io non ti sopporto più...... e quanto si guaio...!!!... e chi te suppurtasse tutt' 'a vita....

Livio:                   Io so' pesante?......Io sono, gentile signorina...... sono solo preciso..... e quando siamo a questo sai che ti dico.......tu a me nun me spusasse ?..... Embè  io a te te schifasse pe' mugliera!!

Melina:                Tu me schifasse 'a me..???! [Gli tira il libro e lo colpisce alla fronte]..... A me?...... a me che ti sto facendo uomo..... Tu che senza me eri 'nu pullicino dentro alla stoppa....... Io che ti faccio mangiare......

Livio:                   Si..bastoncine Findus a pranzo e a cena..... e 'a dummeneca......Taralle 'nzogna 'e pepe perche' la signorina si deve riposare....... Meli', ma fammi il piacere!...... Tu si 'na femmena pe' sbaglio...Guardate là....jeans tagliate..felpe d'o' frate cazettielle c'o' pertuso.... ma qua' femmena.....?.per non parlare poi dell'intimo....

Melina:                Mo' me scucciata..... mo' t'aggia ciacca'....... fermati ! [Tira un altro libro che colpisce in testa Teodoro, detto Theo', amico di entrambi che in quel momento sta entrando dalla comune con gli amici del corteo]

Theo:                   Mamma d' 'o Carmene.....! [Stramazza]....Ah...!!!!!!

Livio:                   Mado'..... ch' 'e fatto.... ??? Hai ucciso 'a Teodoro!

Fabrizio             ….. è morto Teodoro….!

Melina:                Ma quale morto..?..quello era un libro di Cinese..... piccolo così....

Fabrizio             Chillo è un'Antologia  della Dinastia Ming! Duemila pagine......

Theò                   Tutte.....qua..... tra occhio e naso...... 'O i lloco!! E' finita....!!!!.

Sarah                   Esagerato ?...Teodò, nu' fà scena...!

Theo:                   'O sanghe.... 'O sanghe  p' 'o naso...... 'o sapevo..... a me basta una carezza e mi esce il sangue...... figuriamoci 'na mazzata e chella posta..... portatemi al Cardarelli..... sto in fin di vita....

Sarah                  Teodo'..... quello è 'nu poco di sangue..... due gocce.......

Theo:                   Non è per  l'emorraggia.... il fatto che io m' impressiono alla vista del sangue e poi dopo,per la paura, mi viene l'infarto!

Melina:                [Mettendogli pezze fredde]...... ma famme 'o piacere......  te. cca..... è finito......

Alessia                 …e non tremare....... ma che uomo sei......??

Fabrizio               e perchè com'è un uomo......?

Theo                   ( parlando col naso otturato) Io si sappia….per quanto maschio, sono nato delicato....... Mammà me lo diceva sempre.......

Fabrizio              : me ricordo..la sua mamma buonanima diceva “ Teodo'...... tu sei fine come una signorina, tu si' 'na purcellana 'e Capemonte......!”

Livio:                   eh,sì 'na crastula 'e specchio! Teodo'..... tu si 'a fessaggine maschile arrepezzata a forza dentro un corpo da odalisca….

Alessia                 …..d'uomo praticamente tieni solo lo stato 'e famiglia........!

Theo:                   Che c’entra...... io sono raffinato....... non mi piace la violenza........ sono nato per l'arte....la musica.... ... la poesia......

Melina:                Va be'..... va be'..... quella Marcella...... me l'ha detto che tu si tutto poesia e niente prosa...... [Fa un gesto un po' volgare con pollice e indice]

Fabrizio               Te la raccomando la compagnella tua.......Quella è Una Virago....!

Theo                     Ma come.... -- dico io -- io ti porto a Posillipo per guardare la luna piena e tu grandissima cavallona che fai ?....presa da raptus improvviso ed irrefrenabile....mi zompi addosso... mi sponti la cintura e cerchi di acalarmi i calzoni a forza......

Fabrizio           e si capisce che la natura si ribella..... a  lui  mi piace la delicatezza...... la grazia... i preparativi......il gioco romantico del “ci sono e non mi vedi......”

Sarah                  ......Appunto! Teodo', lasciamo stare.....

Theo:                   .....No, non lasciamo stare ...voi donne vi siete volute pigliare a forza la libertà sessuale.....e mo' non la sapete usà............sbagliate il tempo e il modo....

Livio:                   Teodo',...ma stiamo nel 1970...c'è stato "il '68.".,.il Movimento Studentesco,....l'Emancipazione.....le femmine si sono evolute...vogliono dire la loro nella vita quotidiana e pure a letto .....loro si sono scrollati di dosso tutti i tabù......

Theo:                   ......E ce li hanno fatti venire a noi..!!!!.. E' chiaro....! Ma dico io...: voi donne eravate così belle,dolci,care,romantiche vicino ad un focolare...cu' 'na cazetta 'mmano....

Fabrizio             …..eravate le nostre schiave,ma pure le nostre Regine....

Sarah                  ......E sì,ve piaceva 'a riggina scema e ignorante ca' nun distingueva 'nu preservativo da 'nu cewing gum....e no...mo' basta....

Stefania               mo' ci siamo svegliate..vicino 'o fuculare ve mettite vuie….!

Sarah             …..e noi donne ...finalmente libere sessualmente...comm'avite fatto vuie pe' tremila anne....vi insidiamo e ve mettimmo 'e mane 'ncuollo...!!

Theo:                   ..E quà sta il guaio...che  l'altro sesso,nel frattempo, non si è liberato...onde per cui...se lo zompi addosso controtempo,..si offende...si mortifica,e non risponde più....Questo ad un uomo forte e pugnace...figuriamoci a me che so accussì.......

Melina:                ....Delicato..!!! 'O sapimmo ,'o sapimmo....Comunque,parla! Com'è che stai qua  ???..... tu dovevi venire a cena stasera......sono le undici e già ti sei presentato....... io non tengo niente pronto......

Livio:                   Vulisse duie Findus di ieri sera?! E' il piatto del giorno........ specialità della casa........!!!

Theo:                   .......Si ........... magari dopo....... me li metto in mezzo al pane......

Melina:      Chist'è 'o delicato....!!!

Sarah :     beh, mo noi ce ne  dobbiamo andare..teniamo il Corteo delle 12 e 45….

Stefania  : andiamo a scioperare sotto  il Carcere di Poggioreale per i diritti dei compagni detenuti….

Alessia      : facciamo uno sciopero per la pizza libera…libera Pizza in libero Stato!

Fabrizio  : Margherita gratis per tutti.. !!!!!!!!!!!!!!!....Compagni andiamo..!       

Tutti :                  Ai compagni int’ ‘e cancelle

                              diamo gratis le pizzelle ..! (2 volte)                     ESCONO

QUELLI CHE RESTANO LI GUARDANO USCIRE UN PO’ ALLIBITI DRINNN..

Livio                    Neh,ma chiste che hanno capito del ’68…????  Mah….

DRINNN..CAMPANELLO ALL'INGRESSO…MELINA VA AD APRIRE E RIENTRA DOPO POCHISSIMO INTRODUCENDO FUSILLO,IL RAGAZZO DEL SALUMIERE,UN TRACAGNOTTO DALL'ARIA UN PO' OTTUSA CHE RECA UNA CESTA CON LA SPESA.

Melina :              (AL RAGAZZO,BURBERA)...E tu mo' ti presenti..??.. Avevo detto a don Ciccio di mandarti presto perchè stavamo senza caffè... e tu ti presenti alle undici....

Fusillo:                E quello don Ciccio mi ha fatto portà prima altre dieci spese..ha detto.. " Fusì, nun te ne 'ncaricà... 'e studiente ponno aspettà.... comm'ìo aspetto 'e sorde, loro aspettano 'a spesa...."

Livio:                   E bravo il Salumiere..... ! ! ! .......Ci parla pure dietro... " Rustica progenie !!!"

Fusillo:                ........No,..... me pare ca  'e rustiche non li avete ordinati...però 'o    riesto d''a robba sta cca...

Melina:                Metti quà e vediamo...cafè......bastoncini Findus.. (SGUARDO DI INTESA TRA LIVIO E THeO).....taralli ca' 'nzogna....

Livio:                   Il pranzo della Domenica....menù fisso....!!

Melina:                ...Spiritoso.....(A FUSILLO).il caffè…e cheste che so'..???..'nu pacco 'e caramelle molle..io non le ho ordinate.....

Fusillo:                'O saccio....però,quello don Ciccio se l'ha truvate 'e cchiù e ha detto.."puortale 'e studiente,tanto chille se pigliano tutte cose..."

Livio:                   .... E bravo il Salumiere..!!!!..sfotte pure...e mo' 'e caramelle se mang'isso......(A FUSILLO ARRABBIATO)....puortatelle arreto...!!!!

Fusillo:                (PIAGNUCOLANDO)...e chille mo' me fa pavà a me...!!!

Theo:                   Oh, Madonna.... io non posso vedere piangere un fustaccio così.... e va bene..........(CAREZZANDO UNA GUANCIA LA GIOVANE).... 'e caramelle 'e pav'io.......omaggio alla bellezza...

Melina:                Va buò..va buò...però mo' assettate  lloco e aspetta ...mo' viene Marcella con i soldi ...mangiate 'na caramella....e allora,Teodò.. ci stavi spiegando il motivo della visita inattesa....

Theo:                   Mo', però, stateve zitte e faciteme parla'....il sangue si è fermato........ Dunque..(Circospetto)....Su questa casa incombe 'na disgrazia......!    ...... 'nu cataclisma........ voi  due siete in  pericolo grave......!!!!!!

Melina:                Ne, ma che dice......? Quale pericolo...... quale cataclisma...... Teodo',....... se si tratta di uno dei tuoi soliti scherzi...... non è proprio il momento.....

Theo    :               Ma quale scherzo........ fosse 'a Madonna...... Guagliù, lo sapete stamattina a piazza Garibaldi chi è uscito dalla Stazione ferroviaria......?

Livio:                   Chi?......

Theo:                   Assettateve, se no andate a terra........

Melina:                [Si siede]...... E allora, chi è uscito...'o Mammone ??

Theo:                   Melì....... so' usciti tuo padre Alfonzo, tua madre e tua zia monaca........

Melina:                Zia Sospiro!

Theo:                   Isso....... e,con loro, una signora secca secca  ....... Mi pare una certa donna Virginia Cottolengo......'Sta Signora teneva vicino un coso curioso,..'o figlio...'nu diece 'e  scunciglio....  Io un altro poco svenivo........ me li sono trovati di faccia e non mi sono potuto squagliare......... Chille mi hanno visto...... e se so' mise a chiamà......."Teodoro..... Teodò..... Teodoro Busecca...!!" mi sono dovuto accostare e bene ho fatto....... perchè ho saputo " capra e cavoli "......

Livio:                   E sarebbe.....?

Theo:                   Insomma, Meli'...... la tua famiglia è venuta a Napoli per vedere come vivi...... dove stai e udite udite...... per te purtà una grande sorpresa.......

Melina:                E me l'hanno fatta 'a surpresa.....! Gesù e mo' dove stanno......

Theo:                   Sono scesi all'Hotel  Terminus...... io li ho accompagnati fino a dentro per saperne quanto era possibile....... insomma, quelli appena sistemati..... vengono qua.....

Melina:                Uh..... Madonna....... e se vengono qua trovano a questo bel mobile qua con me..... e quello mio padre mi spezza le gambe....!.... E mia madre si farà venire le mosse..... quelli sono dei retrogradi provinciali…per non parlare di zia Sospiro......lo zia monaca,quella che  mi deve lasciare l'eredità …

Livio:                   E questa è una tragedia...... Quello tuo padre per quanto ne sò è un energumeno........ 'Nu mazziatone me lo fa' sicuro....... No........ io devo sparire........ me la devo squagliare subito.......!

Fusillo:                (MANGIANDO CARAMELLE).....io vi darebbe un cammese di salumiere ...così vuie faceste il racazzo che porta la spesa...entrate e uscite e nessuno vi dice niente....

Tutti:                   .....Statte zitto tu ca sì scemo....!!!!

Livio:                   Melì che facciamo... ???....io tengo paura......

Melina:                …il mio eroe......!! Tenevo vicino Riccardo Cuor di  Leone e nunn''o sapevo!..... Isso s' 'a squaglia..... e che ti credi che se tu te la squagli qua non ci restano le tue fetenti di tracce..... vestiti..... libri..... rasoi p' 'a barba....... Il poster del Napoli pure dint' 'o cesso....... e tutte le schifezze che hai carriato qua sopra in sei mesi di convivenza...... Pure a divisa 'e  base-ball......cu' 'a mazza 'e mammeta........

Livio:                   Non nominare a mamma...... Però il fatto è vero...... qua deve sparire tutto...... qua succede una tragedia......

Fusillo:                (MASTICANDO CARAMELLE, A BOCCA PIENA)....io vi travestirebbe da tue impianchini che pittano la casa...con le faccia inguacchiate...così entrate e uscite e nessuno dice niente....

Tutti:                   Statte zitto tu ca sì scemo..!!!!!!!

DRIN...... CAMPANELLO ALL'UNISONO TEODORO E LIVIO SI BUTTANO DIETRO IL DIVANO PER NASCONDERSI. MELINA SI E' BLOCCATA.

Livio:                   Non aprire......!

Theo:                   Facciamo finta che non c'è nessuno in casa........ può essere che si scocciano e se ne vanno.......

Melina:                Ma chi....?? quello papà è un mastino....... e poi la portiera ci avrà detto che sono a casa...... quella pettegola non si fa i fatti suoi manco a ucciderla.......

Livio:                   'A portiera.....? Quella se parla siamo finiti....... Teodo', [DRIN...... DRIN........] vai e corrompila......?

Theo :                  A chi ???...io da qua dietro non esco....

Fusillo  :              Vado io ad aprire..... voi due fate finta di essere compagnielli di Università che stutiano con la signorina....... Magari solo per stutiare, papà vostro non dice niente.....

I DUE SI METTONO ALLA SCRIVANIA FINGENDO DI STUDIARE IL CINESE

Livio:                   Cin ciùn lai.....Ciù En Lay . Cin..Cin...Ciri.... Biri. Bin.....

Theo     :              Che bel na-sin...Che bel boc-chin..... Cin Cin ca.... mion..... cin..... Fur.... gon.... cin.... Ho.... ci..... min....Mao  Tze Tung..!

RIENTRA FUSILLO SEGUITO DA MARCELLA. E' QUESTA UNA RAGAZZA ALTA E GROSSA, SPORTIVA,INDOSSA UNA VISTOSA PARRUCCA BIONDA E MINIGONNA.

Livio:                   Marce',...... si' tu!......... Puozze passa 'nu guaio......!!

Marcella:             Che gli uomini non sbavassero al mio passaggio l'avevo capito da tempo....... ma che addirittura mi facessero un' accoglienza a male parole....... mi sconforta parecchio......

Theo:                   No...... scusa Marce'...... il fatto è che stiamo nei guai...... e pensavamo che tu fossi un'altra......

Marcella:             Anch'io pensavo [Ammiccante]... che tu fossi "un'altro"...... eppure non ti offendo.... anzi..... ti volevo dare una prova d'appello.......

Theo:                   Grazie, ma non adesso...... mo' teniamo un problema..... Stanno arrivando i genitori di Melina e se  trovano Livio con le sue cose qui succede la guerra..... a lei le spezzano le cosce e lo zia monaca prima la scomunica e poi la disereda......

Marcella:             Addirittura.....! E che stiamo nel Medioevo....Siamo nel 1970... Oggi c'è l'emancipazione,abbiamo fatto il '68,la Rivoluzione sessuale... 'e figli d' 'e fiori... Che Guevara...!!e poi se due innamorati non si confrontano con un po' di convivenza....se non si collaudano....anche nell'intimità (GUARDA CON INTENZIONE THEO)..... il matrimonio sarà una tragedia......

Melina:                E vaccelo a far capire ai miei...... Quelli sono così all'antica che io ho dovuto dire che a Napoli abitavo con delle ragazze...... anzi quando telefonano e ci sta solo Livio in casa..... lui fa la voce da donna.... e finge di essere una mia compagna di casa......

Fusillo:                .....Io mi vestirebbe da femina e farebbe finta di essere una compagnella di studio che vive quà.....

Tutti:                   (MENO MARCELLA).....Statte zitto tu ca sì scemo....!!!!!!     

Marcella:             ....Un momento....  come hai detto......?? ......Vestire Livio da donna... come ti viene... ???...Spiegati.....!!!!!

Fusillo:                ...Ho diciuto così,perche'... aieri sera... al Tiatro della Parrocchia.....hanno fatto una commedia comica..di uno....

Theò:                   Uno..? Chi..?? Viviani...Scarpetta...Eduardo...????

Fusillo:                ...Nooo...comme se chiamma..?? Comunque..ce steva 'nu giovane ca' pe' fa ammore 'e nascosto cu 'a 'nnammurata, se vesteva 'a femmena ...accussì, nunn' abbuscava d' 'o 'gnore e alla fine se spusava 'a guagliona.........

Theò:                   "Pascariello Surdato Cungedato ".....era Petito...!!!!

Fusillo:                Nunn''o saccio si era... pentito.....

Marcella:             Ragazzi, questo ebete di Fusillo è un genio...!!! Che idea.....![Cogitando  passeggiando avanti e indietro,]..... si, così il fatto si risolve facilmente....!! La soluzione è trovata !!.... Fusì...per i soldi  della spesa torna più tardi col resto di diecimila..... però 'ste mille lire so' pe te...te le sei meritate...e mo vattenne...'A Madonna t'accumpagne, va...

Fusillo:                Grazie assaie.....quando avete bisogno di qualche pensata intelligente.....chiamate...... io sto a disposizione.....

Livio                : guè genio..doppo saglienno saglienno puortame ‘o Curriere  d’o Sport…. (Agli  altri spiegando ) aggia vedè ‘o Napule c’a fatto

Fusillo                 : state servito….( ESCE)

Melina:                Marce'...... mo' spiegati...quale soluzione è trovata..?Qual' è  l'idea geniale?

Marcella:            Ma è semplice... Livio lo vestiamo da donna e farà la parte della tua amica......!!!!!

Livio:                   Ma che sì pazza....??... e che ti sembro un effeminato io.....?

Marcella:

Ma no, però con la faccia bella che tieni, i modi raffinati..... io e Melina ti trucchiamo e vestiamo da donna...

Livio:

Non se ne parla...... A chi vogliamo fare fesso....... e po' io me metto scuorno.....

Melina:

E' meglio lo scandalo? So meglio le mazzate? Meglio gli svenimenti di mamma e zio Sospiro che mi disereda.....? Guarda che se perdo l'eredità noi due ci sposiamo col cacchio......

Teodoro:

E poi papà tuo poco ci vede...... con una bella veste....... 'Un trucco raffinato..... A quello se permettete ci penso io........ in queste cose sono un mago..........

Marcella:

'O sapevo...... è arrivato Mandrake....! Se fai 'o bravo la prossima volta che usciamo mi faccio fa' fa pure 'a messa in piega........

Teodoro:

Spiritosa.....! Gue'...... all'opera....... quelli tra poco stanno qua...... Allora..... facciamo il piano di battaglia...... tanto quelli si trattengono qua solo poche ore......Dunque...... Io..... vesto e trucco il fustaccio...... voi due fate sparire tutte le prove di una presenza "virile".....

Livio:

Mi raccomando........ 'e boxer nuovi......! Quelli due sono rimasti.....

Melina:

[Li infila nel frigo].... Stai senza pensiero.....

Livio:

'E poster d' 'o Napoli......!

Marcella:

[Piegandoli]...... Te stip' io....!!!!!

Livio:

Appunto....

Teodoro:

Che dici, Liviù [Uscendo con lui]..... ti vesto da Valentina o da Patty Pravo..???....che genere di femmina ti senti, dentro?.... Eh.....? Sei una Lucia Mondella o una mangiauomini  ????

Livio:

[USCENDO DAL SALONE VERSO UNA STANZA]... Teodo', ma va' fa' 'n culo..!.....

ENTRA DONNA NANNINA, LA PORTIERA. E' UNA CORPULENTA FEMMINA INTRECHESSA E CAPERA.

Nannina:

E permesso ?..... C'è nessuno ?...... Melina.... Livio....... Ma ch' è .....nun ce sta nisciuno.....? Eppure non li ho visti scendere...... E chill'ati duie spostati. 'e Marcella e Teodoro....... addo stanno?...... Salì, so' saliti...... Guè..... c'è nessuno..!!????

Melina:

[Rientrando con Marcella]...... Donna Nannì, buongiorno...... voi qua state ?...... Bene.... bene..... se non salivate voi scendevo io...... Donna Nannì,ho da dirvi... un fatto delicato.....

Marcella:

Intimo...... della massima delicatezza..... un segreto.....!

Nannina:

E dite..... dite...... lo sapete che io sono muta come una statua.... io non parlo nemmeno sotto tortura...... Mi chiamano la muta di Portici.....

Marcella:

'O sapimmo.... 'o sapimmo.... comunque.... parla tu..... Melì.....

Melina:

Donna Nanni..... voi ci dovete fare un piacere..... che dico.....? Una grazia..... Solo di voi ci possiamo fidare ci dovete aiutare.... fatelo per il povero don Pasqualino vostro...

Nannina:

P'ammore 'e Dio.... Pasqualino mio..... pensate io tanto che sono discreta......[Si segna baciando il medaglione col ritratto del marito] quello Pasqualino non ha mai potuto sapere se teneva le corna o no.....! E dite.... e se voi non dite...... [Si siede sul divano]

 

Melina:

Ecco qua..... Oggi.... tra poco..... qua arrivano i miei genitori con mia zia Monaca..... quelli sono dei provinciali.... di Morcone dei bigotti fatti all'antica..... con la mentalità chiusa....

Nannina:

No' comm' a noi femmine emancipate...!!! [Accavalla le gambe]

Melina:

Dunque..... andiamo al sodo...... Quelli non sanno che qua in casa con me vive Livio il mio ragazzo.... quello... quando lo sa papà... mi uccide.... Quello papà è all'antica..... retrogado....... caverniccolo...... così..... per evitare uno scandalo.... stamattina presto....... prima che voi apriste la guardiola...... io..... io.....

Marcella:

Lei ha buttato fuori di casa a Livio.....

Nannina:

nientemeno.....miezzo a' via.....?...... Povero guaglione......!!!!.

Melina:

.....E.... presto presto...subito subito... ho. trovato una compagna di casa........Avevo messo un'inserzione nella bacheca dell'Orientale...... Ecco. ed ho trovato...una ragazza.... spagnola.... Florinda!..... Si, si chiama Florinda.....! Già sta qua...... sarà la mia nuova compagna di casa..... Voi però,...... [Le ammolla una banconota]..... se vi chiedono..... dovete dire che lei sta qua con me da quando sono venuta a Napoli..... d'accordo....?

Nannina:

E quando si può fare un piacere....... senza interesse..... state senza pensiero...... 'O gioco ve lo mantengo io....

Marcella:

Qua gioco......? Quella Florinda veramente è spagnola.....

Nannina:

..... No....... dicevo "o gioco"..... "o nciucio".....

Melina:

Neh, ma non vi capisco......

Nannina:

...il fatto che vivete “mola uxonia!"......cu’ o signurino Livio...... v'aggarbo io...... non dovete mai dubitare..... e mo' fatemi andare...... vi avevo portato le bollete del condominio..... mo me ne vado..... sta pure la porta aperta....

Marcella:

Ma quale andare..... venite dentro, piuttosto.... [Ammolla un'altra banconota] in camera di Melina..... andate a mettere in ordine..... quello il padre è un precisone...... un fissato per l'ordine, la pulizia.....e quà la stanza da letto è un campo di battaglia......

Nannina:

[Intrigante] E si capisce..... quello Livio era un bel giovane.....

Melina:

Non quelle battaglie là...... venite dentro....!!!

ESCONO A SOGGETTO. D'UN TRATTO DALLA COMUNE ENTRANO TRE PERSONAGGI CURIOSI: DON ALFONSO PADRE DI MELINA, UN CORPULENTO BURBERO PROVINCIALE, DONNA SOFIA UNA MATRONA PACCHIANANENTE ABBIGLIATA E DON SOSPIRO; Lo ZIO, UN SEGALIGNO ARCIPRETE  IN TONACA NERA E CAPPELLO..CON LORO LA  SIGNORA CIO CIO’

Cio Cio’            : Entrate,entrate e non mi ringraziate,quando si può fare un  piccolo

                            piacere…accomodatevi..sapete io sono la  vicina di casa di Melina..

                          ( ad Alfonzo) Voi siete l’operaio del gas..vero ? siete venuto per la 

                         Lettura del contatore …

Alfonzo            : veramente io……

Cio Ciò             : bravo bravo..! il contatore sta da questa parte,io conosco bene  la

                         casa..venite appreso a me!  ( in effetti entra nell’armadio  )Entrate  

                           Toc Toc !(Alfonzo apre e lei esce) ..tengono sempre la luce stutata

                          in cucina..(poi a Sofia)…e voi siete Martin Lutero eh…?

Sofia              :   no..io…sono la mamma di…

Ciò Ciò         :    la mamma di Martin Lutero…??!! Strano vi avrei dato  massimo una cinquantina di anni..complimenti..!!! (poi si avvicina al prete)…Gesù come si portano quest’anno i maxi cappotti!...me ne devo fare uno pure io…voi siete Twigghy l’indossatrice…!

Sospiro            : io sono un’indossatrice..???....Signora io sono un Ministro..

Cio Ciò        :  un Ministro e andate vestito da femmina..?! Che tempi …!..che schifezza…!Ai miei tempi i ministri tenevano la camicia nera e gli stivali..quelli erano uomini..! Vergognatevi..!

Sofia   :           signora veramente noi siamo i genitori di Melina,veniamo da Morcone  e le abbiamo portato…(mostra un gran mazzo di fiori)un mazzo di..

Ciò Ciò      :       ..di friarielli…!  ( se ne impossessa) E quelli a Morcone i friarielli sò speciali..! Date,date a me..li cucino io ..come faccio io i friarielli in padella io..…Beh mò devo andare di là  a monnare la verdura permettete…(rientra ovviamente nell’armadio) Toc Toc ! (Alfonzo riapre) Si è fulminata un’altra volta la lampadina nelle scale..ah, ma questa l’amministratore volta mi sentirà….Cacchio se mi sentirà..!!!!  Faccio la pazza…!!! Faccio la pazza…!!!ESCE

ALFONZO E SOFIA LA GUARDANO USCIRE ALLIBITI

Sospiro      : Gesu,Giuseppe e Maria salvateci! siamo capitati dentro a  uin manicomio  ..(controlla un biglietto) Eppure …L’indirizzo senza dubbio è questo…Alfò,dai una voce a tua figlia…!!!!!!

Alfonso:

Melina.....!! Melina........!!!.... Ma come campano qua a Napoli...... cu 'e porte aperte..... la pazza è entrate e  se trase pure  qualche malintenzionato..... Melina......!!!!...Melì....!!!

Sofia:

Alfo'..... non ci facciamo riconoscere.... nu' strilla..... si vede che nel palazzo so' tutti Signori...... e stanno cu' 'e porte aperte perchè nisciuno arrobba! A Napoli non si arrobbiano..... piuttosto..... sei tu..... sempre il solito difficoltoso.....

Sospiro:

Omnia Munda Mundi....... Trabeas in suis oculibus..... nemo...... videt..... tamen.....

Alfonso:

Frantumà,..... nunn'accummincià a fa 'a latinista..... Melina.......! Gue', ma dico e' possibile....... una bambina ingenua e sprovveduta...... cu' 'a casa aperta..... no....... ma mo me sente...... ce faccio mettere duie chiavini alla porta.......no, quattro

Sofia:

Alfo' nu fa' 'o pesaturo..... si vede che qui a Napoli così si usa......

.

Sospiro:

Pur'io a Morcone lascio aperta la Canonica....

Alfonso:

Ma a te che ti vogliono fottere....... chelle quatto tonache vecchie chiene 'e pimmece ?...... 'O sapimmo che i soldi stanno chiusi e ben nascosti...... S'è visto mai n' Ebreo che fo 'o prevete.....!!!!

Sofia:

Alfo'..... lascia stare a mio fratello Sospiro che è un sant'uomo..... non ci facciamo conoscere.....Melina..... Melì.....!!

DALLA SINISTRA RIEMERGE MELINA ACCOMPAGNATA DA NANNINA

Melina:

Mamma..... Papa'...... Zietto......

BACI, ABBRACCI, CONVENEVOLI ......

Alfonso:

La mia bambina........!...Ma addò stive..???

Melina:

avevo fatto uno shampo....usavo il phon...e nel frattempo  ascoltavo uno swing....

Sofia:

(A SOSPIRO)....Siente comme  parla bello 'o cinese..!!!...'A figlia mia ...Core 'e mamma soia.. sola sola a studià a Napoli.......

Sospiro:

La pecorella di paese sperduta nella città tentacolare...... tra mille pericoli.....!!!!

Nannina:

Eh..... miezo 'e Mau Mau...!......

Melina:

Non esageriamo..... E poi qui a Napoli io sono in buona compagnia...... ben protetta..... questa cara signora è donna Nannina, la portiera..... è come una mamma per tutte noi ragazze del condominio....

Nannina:

Piacere..... Nannina Bencivenga..... senza offesa: io so' 'a 'nu cane e presa..... una Cerbera...... ed in questo palazzo niente uomini...... niente wisky..... niente coca e roch 'e roll....

Alfonso:

Brava..... guai se sapessi di qualche intrusione mascolina..... Io so' sanguigno....

Nannina:

E io so' 'e Palermo....... [Sottovoce] Avimmo fatto 'e purtualle...... Niente uomini....... pensate che non vedo un masculo dal sessantatre...... quando si avviò il mio povero Pasqualino....

Sospiro:

Brava...... in  continentia est Paradisus virginorum.......( ieratico) Rifuggete i peccati della carne....!!!!!!!!!!

Melina:

Si capisce..... e poi........ ci stanno le amiche del cuore........ tutte ragazze tranquille, posate.....

Marcella:

[Entrando ballando]........”came on twis again”…  piacerissimo, .........sono Marcella......la bella !!...Bella,come la cantante.....!

Melina:

E questo è Theo..!...Un amico.... un vero uomo che ci protegge !

Teodoro:

[Entrando con dei passettini affrettati] Baci a cascata a tutti voi! Sono Theo...... il più carino del Colosseo!!

Alfonso:

Un uomo....!!!. Mia figlia ha per amico un uomo...!

Marcella:

Un uomo, mo'...... Ma chi.... quello è un diciamo un uomo così.... cosà.... un alternativo!

Teodoro:

Un raffinato, prego.... [Alla Suora] Che bella tonaca.... e dello stilista Valentino.....???

Sospiro:

No..... è del cusetore Beniamino..... e levate le mani dalla Sottana che è nuova...!!.. [Lo scaccia]

Teodoro:

Bruto..!

Melina:

E dulcis in fondo...... vi presento la mia compagna di casa ed amica carissima...... studentessa spagnola all'Orientale nonchè maestra di tango..... ecco a voi Florinda Lavanda!

SI ODE UN TANGO ARGENTINO E SULLE NOTE ENTRA IN SCENA DANZANDO LIVIO-FLORINDA TRUCCATO DA SPAGNOLA. PASSI FELPATI DI DANZA. POI ACCANTO AD ALFONSO, TENTA UNA FIGURA:

Florinda:

mucho gusto.... unos, dos, tres, quattros.-..... caschè..!

Alfonso:

[Prendendola a volo]......Encantado...!

Sofia e Sospiro:

   Alfonso....!!

Florinda :         ...Che pasa....??  Che pasò..???

Alfonso:            ...C'avite passato..??

Sofia:                 Che significa questa confidenza....come se permette 'sta guagliona senz'essere manco presentata.... 'e ballà cu mio marito......???

Melina:              Noo,quella Florinda,..essendo spagnola... è espansiva... simpatica..... .....prodigadi effusioni....... FLORINDA ABBRACCIA ALFONZO ... CHE RICAMBIA.

Sospiro      :    Alfonzo..!!  e quando mai hai fatto questo.... ballare  è peccato..!!!!

Alfonzo:            Ma quà peccato..??..è solo dovere di ospitalità verso una fanciulla straniera...sola....lontana da casa....E non facciamo i provinciali...e non ci facciamo conoscere......

                         

Florinda:           Vos otros Italinos sietes muy bonitos...muì calientes...muì hermosos..

Sospiro:             Che dice  ....che dice....???? traducete….

Melina:              ..dice che gli Italiani sono buoni,bravi e belli......!!!!!!

Alfonzo:            Brava siete voi…( poi si inchina galante) Bella Gitana..sentiteme. a migo….il mio desiderio è sempre stato quello di abballar …ma a Morcone tra quei cafones de baleras manco il cacchios…per esto……faciteme contiento…muchaca….permettites esto tango...?

Florinda:           con Mucho gusto,hombre....!!    (RIPRENDONO IL BALLO)

Sospiro : ....Alfonzo...!!!!!!

 

Sofia        :  ….Alfonzo..!!!

Melina    : …Livio…!!!! SOSPIRO E SOFIA GUARDANO  MELINA.  

I  due insieme  : Livio…????????!!!!!!!..Livio chi…??????

Melina     : (imbarazzatissima  guarda Marcella cercando disperatamente 

                   un’idea)..Livio..chi…? Come…ecco….Livio..si….Livio

                   Andronico…!!! certo ….( tergiversando) …eh,Livio Andronico…!!! Lo

                   storico romano…

Sofia        : Uh Gesu’…. e che ce trase mò  chistu storico romano..?

Melina  : come ..!...e quello  diceva che i soldati Romani dovevano sempre ballare tra loro per rinsaldare i vincoli  di amicizia..così poi in battaglia..quando i Barbari li acchiappavano..( con intenzione a Livio ) perché i “barbari” ( indica se stessa) primo o poi a “ loro” ( indica  a Livio ) … li acchiappavano…e li abboffavano di mazzate….parola mia….!!

Florinda :…( uscendo abbracciato ad Alfonzo)  ’e a vede’ si ce cuoglies,cica…!!!

Sofia         :  quant’è bella……..quent’è colta chella figlia mia.. ....!!sape tutto …pure ‘o fatto che  soldate romane ballavano’o Tango primma d’abbuscà……!!!

                  .......E sul Tango Appassionato........ CALA LA TELA

QUANDO LO SA PAPA’….!

2 ATTI DI ANGELO R.MIRISCIOTTI

II° ATTO

LA SCENA E' LA MEDESIMA DEL I° ATTO. 'E POMERIGGIO INOLTRATO. AL DIVANO NELL'ATTO DI SORBIRE UN BUON CAFFE NELL'ORDINE  ALFONSO, SOFIA, SOSPIRO. MELINA SERVE LE TAZZE.

Sofia:

Cio Ciò            

Sospiro              

Tutti

Sospiro

Tutti

Sofia 

        

Melina

Bella di mamma'...... a me mi pare che non stai male sistemata, anche se la compagnia tua è un poco eccentrica....

ENTRA LA SIGNORA CIO’ CIO’ MIOPE PIU CHE MAI CON CAPPOTTO E BORSETTA

( ad Alfonzo ) Capo..è passato ‘o 181…? (tutti la guardano allibiti ) no perché devo andare all’Arenella da mia zia Carmilina che sta

assai indisposta…(rivolta a Sospiro)..Signò sapete..quella zi zia  quando,salute a noi,muore mi lascia la casa a me…alla faccia di quei due fetenti dei cugini miei De Pasquale che la casa se la vorrebbero fottere loro…( si siede su una seggiola poi ad Alfonzo) Capo ma stu cacchio ‘e 181 quando parte..? Sto alla fermata da un quarto d’ora e più…Le solite cose di Napoli..nun funziona niente..e ì pulmann meno che mai… ( poi alla signora Sofia)..Marescià…voi che siete la legge..voi dovete fare qualcosa..ditecelo voi all’autista di mettere in moto..quello non sia mai arrivo all’Arenella e zi zia salute a noi già è spirata..i cugini De Pasquale si fottono la casa....Marescià..niente !...il morto interrogato non rispose…Signò (a Sospiro) chiste nun me da retta..mo solo pecchè so nu poco chiattulella…vulevo vedè si ero ‘na bella guagliona comme se metteva sull’attenti..(ad Alfonzo) Capo voi ancora non siete partito..?..e va bene..me la faccio a piedi fino all’Arenella ma  a voi vi faccio l’esposto.. e sia chiaro…voi Marescià mi farete da testimonio..!!!da Testimonio..!!!!                            ESCE

( si fa la croce) Gesù Giuseppe e Maria..chiste so’ nummere..

 LA CIO CIO’ ENTRERA’ OGNI TANTO A SOGGETTO 

ENTRA IL CORTEO DEI FIGLI DEI FIORI

LA FANTASIA AL POTERE!..LA FANTASIA AL POTERE!

( facendosi ancora  la croce) Uh Gesù…salvaci..i selvaggi..!!!!!

METTETE DEI FIORI NEI VOSTRI CANNONI !( 2 volte)

..Madonna di Pompei …..è scoppiata la guerra…!!!

Ma quale guerra..sono i miei amici che fanno un Corteo…( gusra l’orologio) è il corteo delle 11 e 45…

Alfonzo

Melina

Sarah

Stefania

Alessia 

Fabrizio

Alfonzo

Tutti

Fabrizio  

Stefania

Alessia

Sarah

Alfonzo

Sofia

Sospiro

Tutti

Melina

Tutti

Alfonso:

…e passano pe’ dint’a casa toia..?

vanno a protestare davanti alla Prefettura…e di qua fanno più presto…comunque so bravi ragazzi..Guagliù presentatevi

Femminista..!

Qualunquista…

Attivista….!

Comunista …!

( tendendo la mano) ….Possidentista…!

Fascista…!!!

Capitalista….Faremo a pezzi il tuo capitale…!

Affamatore delle masse….ti spoglieremo….!

Corruttore di innocenti…stupratore…

Ti taglieremo gli attributi…!   

Io non ho capito niente..però so simpatici,è vero Sofì…?

Assaie…

Guagliù ma cu sti mazze….Ma voi vi dovesseve fa male..?

( gli gridano sul muso) Impiccheremo  l’ultimo Papa con le budella dell’ultimo RE…!

Ragazzi..Fuori…!

Fascisti carogne ..tornate nelle fogne….!!

I RAGAZZI ESCONO DALLA FINESTRA INNEGGIANDO

Dunque dicevo…la parola eccentrica non rende il concetto: questa casa è  'nu diece 'e manicomio!! Ce sta pure 'o femmeniello.....!

Melina:

Papà, non fare l'uomo delle caverne..... Theo' è un artista.... e poi.... siccome io, Marcella e Florinda siamo tre ragazze, sole, sprovvedute, timide.... un uomo..... diciamo così.... una persona che tenga i rapporti con il mondo esterno.... che ci difenda  ci vuole....

Sospiro:

Ma a chi deve difendere chillu coso ?....... quello al massimo po' fa 'o punto e croce......... pensate ca mi voleva ricama' le iniziali 'ncoppa 'a suttana e pure 'ncoppa 'a mutandona......

Sofia:

E va buo'..... è 'nu pucurillo effeminazzato, però male non fa.... e come dire..... il guardiaporte dell'Arem..... Tre femmine ed un mantesiniello.......

Alfonso:

Avimmo fatto 'O turco napolitano!..... Meli', tu dovevi rimanere al paese..... Le magistrali dalle Monache a Benevento e poi un buon matrimonio così ti mettevi a posto e io stavo  cu 'a cerevella tranquilla.....

Melina

Papà..... io voglio studiare all'Orientale......Ho un vero trasporto per le lingue estere lingue..... per il cinese poi, vado pazza........... quando  sarà il momento si vedrà....... mo' teng' 'o cinese p' 'a capa.....

Alfonso:

E invece io penso che il momento sia prossimo: Meli'...... Io e mammà ti abbiamo fatto sbariare due anni qua a Napoli..... Tu 'o cinese, 'o giapponese... mo' basta...! Mo' ti devi sistemare..... Al paese è uscito il "Partito giusto" e io ho deciso di maritarti.....

Melina:

E che stiamo nel Medio Evo....? A parte il fatto che io non voglio lasciare l'Università,... a me il..... " Partito " giusto diciamo così ...non c'è ancora..non è  ancora "Arrivato"...e po'..... primma m'adda piace' a me..!

Alfonso:

E ti piacerà.... T' 'o dich'io!!Cu''e buone o cu' 'e cattive..!!!

Sofia:

[Al marito] E 'nu poco di maniera..... sempe cu 'sti modi......!        La verità è che papà parla burberesco però,lo sai, è un cuore di zucchero e panna montata...... Insomma, papà vuol dire che il giovane che ti ha cercato in sposa è adatto, è bravo, è carino, è giudizioso..... e  "dolce in fundo" è ricchissimo......!!

Melina:

Sofia 

E chi sarebbe...... 'stu principe azzurro ??!?

Cecchetto Cottolengo…..

Melina:

Ma chi.... chillo cu 'a capa 'e bomba e 'o scartiello ?!

Sospiro:

Ma quale scartiello! Quello è 'nu poco la posizione perchè sta sempre accucciuliato a 'na scrivania...... a cunta' 'e sorde d''a mamma....!!!.

Sofia

'A capa 'e bomba po', è il cervello che trabocca...... troppa intelligenza.....!

Melina:

E sì..... mo' ci esce pure p' 'e recchie!...... Insomma io a chellu coso curioso  nunn' 'o voglio...... piuttosto mi faccio monaca........

Sospiro:

"Monaca sine vocazione..peccatum est !"..... E' peccato.... Vade retro...Melì,tu vai all'Inferno...!

Alfonso:

E io t' arapo 'o fronte......! Cecchetto Cottolengo tiene una posizione..... e unendo le famiglie, uniamo i capitali, le campagne e le masserie ..... e gli animali..... nuie tenimme 'e puorce....

Melina:

.....e isso tiene 'o scartiello...... facimmo l'allevamento 'e puorce scartellate...... ! Embè,Papà, se mi date Cecchetto a forza io mi piglio il veleno !!

Alfonso:

E  avvelenata e bona....io te struppeo 'e mazzate e ti faccio sposare!

Melina:

[Va alla finestra e la spalanca]..... E io mi mengo abbascio !.......

Sofia:

Figlia mia !

Sospiro:

Nipote mia !

Alfonso:

Cretina mia !

ENTRA MARCELLA

Marcella:

Ch' è stato? Meli'..... che vuoi fare, scendi da quella finestra.....

Melina:

Mi devo buttare abbascio !

Marcella:

Ma si stammo 'o piano terra ! E po' perchè ti dovresti buttare di sotto......?

Melina:

Mi vogliono imporre un matrimonio con un mostro ! [Indicandosi]..... La bella e la bestia !!

Alfonso:

Si però, 'a bestia.... tiene milioni a cantero e pirciò. tu t' 'o spuse !

Melina:

Nu' mo' sposo..... M'acciro, piuttosto......

Marcella:

E calma...... calma...... Ragioniamo..... Meli', se il giovane è ricco

Melina:

Sofia            

E te ce mietti pure tu ?! Io mi votto ! Ah..... sto male...... mi gira tutto attorno...... ah..... mo' muoio.........

Melì,a mammà..!!....(AL MARITO) ...Disgraziàto...mo' le fai venì 'na cosa 'a 'sta criatura......

Sospiro:

Ma quando mai........ è solo 'na mossa di nervi....... Basta piccere'...... andiamo in un posto tranquillo [Prendendola per il braccio]..... guardate...... sta tutta congestionata..... 'na spugna e sudore...Facciamola mettere sopra al letto così si ripiglia un po'.....

Marcella:

Si andiamo in camera sua....... [A Sofia] Signo' venite...... la tranquillizziamo....... mo' ci faccio pure una bella camomilla.....

Alfonso:

[Al gruppetto che esce sorreggendo la ragazza] Gue'......a te. guarisci subito perchè qua in momento all'altro arriva donna Virginia col figlio a chiedere la tua mano..... e io figure 'e niente nu' ne voglio fa' ! Lazzara risorgi subito !......... Io resto qua se no pure svenuta 'a ciacco e mi comprometto.......

USCITO IL GRUPPETTO DEI QUATTRO,ALFONSO SI METTE A GUARDARE IL TINELLO,OSSERVA, TOCCA,RITOCCA,CURIOSA. DISTRATTAMENTE APRE QUALCHE CASSETTO. D'IMPROVVISO ENTRA FLORINDA. ALLA VISTA DELL'UOMO FA PER RITRARSI.

Alfonso:

[L'ha vista] ..... Gue'..... 'a spagnola.....! Pero è overo bella!.... E che  Dio 'e Guagliona...... [A voce  più alta]...... Segnorita......! Segnorita.A voios.....fermateves..... addo' jatos....? Non fuites...... !

Florinda:

 Me excusa, segnor...... non vorria desturbar el caballero.....

Alfonso:

E quando maios !! E' un piaceros ! Venite annanzas.... senza timores...... Ve vorria conoscer.... un pochitos meglios..... voi siete 'a cumpagnellas 'e figliema Melinas....?.

Florinda:

Si, Yo soy l'amiga del corason del Melina......

Alfonso:

[Sottovoce] Quant' è bellella..... quant' è cianciosa.... io m' 'a mangiasse a muorze...... Mo ce provo.... tanto 'e spagnole so' caliente...... l'unico problema è mia moglie..... [Va a vedere alla porta se viene la moglie]...... E assettateves nu pocos cu migos.....

Florinda:

Tengo da estudiar un nuevo passo de flamenco....

Alfonso:

E 'o facimmo 'nsieme 'stu ballo..... azzeccate..... azzzeccate.....!

Florinda:

Segnor-..che dices.. !!?

Alfonso:

...... No dico..... se me lo putisseves insegna' 'stu passos..... io pago buenos..... [Le passa centomila. Florinda afferra e infila nel seno la banconota]...... Ce sta.... ce sta !! [Tra se]..... E se me facite fa'.... 'o passo 'e flamenco a core a core ..... ve ne dongo tanto dineros........ [Cerca di abbracciarla]....

Florinda:

Che Fuego....! Che Passion.....! Che Calor.......! Un momiento........ Segnor...... Hay ghente.... c'è gente..... c'è  la tua muijer ! E tan bien 'a monacas  con la tonacas......

Alfonso:

[Tra se] 'A monacas con la tonacas......? Ma chesta comm'o parla 'stu spagnolo..... Mah ?! Comunque, segnorita Florinda..... io vi chiero.... ve chiero mucho...... [cerca di prenderla per la vita mentre la fanciulla fugge].... Fermates ! Nu' fui'..... Aspettas..... Ciacionas...... Damme un beso !

Florinda:

Espera !...... No es è el momiento..... Esta noce....... Esta noce......., sarà...... quel che sarà: l'Amor..... el Fuego ! [gli molla una sonora cuscinata in viso e scappa].....

Alfonso:

Mamma d' 'o Carmene e che dolores...... Te' Tè ..... il sangue dal naso [Fermando il flusso con il fazzoletto]..... e quella è la pressione forte..... il desiderio irrefrenabbile...... Chella femmena me fa muri' a me'...... No, ma io stanotte trovo 'na scusa cu chellu cesso 'e muglierema e me ne voglio vede' bene cu  'sta femmenona........ Me 'mparo 'o passo 'e flamenco..... Maro'....... [Esce ballando un flamenco] El bagno....... addo sta'..... ? El sangue scende già..... Maro' !!!!

Nannina:

E' permesso.... Guè dint' a 'sta casa a gente se squagliano...[Ai suoi due accompagnatori. Una ridicola signora aristocratica di paese, Virginia e ad un giovane curiosissimo, rosso di pelo,e  mezzo scartellato].... Signuri', aggiate pacienza..... quelli mo' li vedete venire...... accomodatevi......

Virginia:

[Si siede e si toglie  il cappello floreale] Ah.... finalmente non ce la facevo vieppiù..... Cecchetto siediti......! E che scarpinata dalla Stazione a piedi fino a qua.... Ah.... i calletti miei......

Nannina:

E non vi pigliavate un mezzo...?. Un taxi....

Virginia:

Perchè buttare i soldi....? Nooo...... e poi abbiamo pure visto qualche bel monumento..... qualche gelateria.... qualche ristorante Liberty....... da fuori, si capisce......

Nannina:

E quello da dentro costava..... perchè buttare i soldi.....?!

Virginia:

Che caustica...!

Nannina:

Ma pigliato pa' soda.....!

Virginia:

Cecchetto....... ti ho detto siediti...!!

Cecchetto:

[Con una querule voce da topo]...... Grazie infinite mammetta bella..... ma preferisco stare in piè........ Cosi si stennecchiano le ossicine......

Nannina:

E ce vo' 'o schiacciaprete....!..... [A voce più alta]..... E assettateve.... se no le ossicine si ferniscono di arravogliare…..

Virginia:

Che cosa?

Nannina:

No....! E' che state certo stanchi..... e 'nu poco di arrecietto, ve fa bene...... assettateve.....

Ceccehtto:

No.... io non mi assetto.... perchè sto sulle mie.... a piè fermo..... combatto e resisto....

Virginia:

Ancora cu 'sta storia.... Cecche'.... io non lo voglio più ripetere..... tu ti sposi a Melina perchè è una ragazza di famiglia conosciuta...... 'o pate tiene i maiali e la terra.... [Alla portiera che sente curiosa]..... voi fatevi più in là..... so' fatti nostri.... jate.... jate nel fondo sala..... [Al figlio]..... Insomma..... 'a guagliona è un partito buono..... è seria..... giudiziosa, è bella.....

Cecchetto:

Ma qua' bella.... Io me la ricordo al liceo.... una ranocchia secca secca..... cu doje lente accussi..... e trezzelle..... secche secche.......

si,pure 'e trezze erano secche..!!!

Nannina:

[Tra se] E' arrivato Sansone !!

Cecchetto:

A me piacciono le giovanette in carne.... robuste anzichenò..... Dominanti, anzichenò...... femmenone come te.... anzichenò..... chiattolelle comm' a te, mammà....

Virginia:

Lo so a mammà che ti piacerebbe una femmina completa come mamma tua [Pavoneggiandosi]..... ma purtroppo..... lo stampo si buttò....

Nannina:

E speriamo che nun se trova cchiù!!

Virginia:

Cosa?

Nannina:

No dico, non si trovano cchiù vere signore del vostro stampo...... si vede a uocchio annuro....... Comunque giuvino'....  'a guagliona, Melina è caruccia, è sistemata....  è seria.....

Virginia:

E soprattutto, per indagini effettuate..... è rimasta verginella...... Mai dico mai, sguardo d'uomo si calò sul suo sembiante..... E' pura....

Nannina:

....acqua di Serino !

Cecchetto:

Nu' me 'mporta.... nun me piace....  mio voglio a 'na chiattona......!  Io mi devo perdere...... dannunzianamente....... dentro alle carni...... dentro al trecce sparse sull'odoroso seno..... di una, che so, di 'na opulenta valchiria !!

Virginia:

Basta....... non essere volgare....... ragazze così non te ne farò mai frequentare....Seh, ........ 'A valchiria .....!!...

ENTRA MARCELLA VESTITA DA VALCHIRIA PER LA RECITA DI BENEFICENZA "L'ANELLO DEL NIBELUNGO"

Marcella:

[Canta una romanza di Wagner] Buonasera a tutti !!

Cecchetto:

E' essa..... è essa..... 'A valchiria.!!!! Mammà !! Quanto mi piace.... "Diana cacciatrice"....."Minerva"..... "La Nibelunga coscialunga"!!

Marcella:

Lietissima, state seduto, bel giovine.... e non temete .....è un abito di scena..... sapete io sono un'attrice  e cantante d'opera !

Nannina:

l’Artista..! ( poi complice)..Fa 'a comparsa 'o San Carlo......!

Cecchetto:

L'avevo testè realizzato.... dal passo.... dal portamento..... dalla bellezza sfolgorante......!

Marcella:

E voi mi confondete .... Piuttosto, Mi presento..... io sono Marcella...... una studentessa attiva in questa casa..... Fortunatissima.... e voi ? Bel giovane.... chi siete ?

Cecchetto:

Cecchetto..... possidente di Morcone e amante dell'arte..... e questa è mammà....

Virginia:

[Piena di Albagia]..... Piacere..... Io sono Donna Virginia Cottolengo.... vedova del Grande Cottolengo....

Nannina:

[Sottovoce].... Si vede....!

Virginia:

Il grande Oreste Cottolengo.... Sindaco di Morcone e benemerito..... Questo è mio figlio Cecchetto...... Cecchetto fai l'inchino !..... Cecchetto, dicevo mio figlio.... Cecche'..... e lascia la mano della signorina...... Mio figlio, dicevo che io ho promesso in sposo a Melina....

Cecchetto:

Mammà.... mi ha promesso ma io ho altre aspettative..... io vorrei odorar altri fiori..... grandi...... massicci..... certi cavoli di fiori così.......

Nannina:

….dei Cavolfiori !....

Cecchetto:

No..... Mammà mi vorrebbe ammogliare..... ma io con tutto il rispetto..... vorrei scegliere io da me..... una fanciulla [Guardando  Marcella]..... piena...... di grazie........ colma....... di gentilezze.....

Nannina:

Chiatta....!!!! No,... dicevo..... chiatta e rossa di salute.....!

Cecchetto:

Già..... proprio così.......

Marcella:

Beh.... con permesso..... vado ad allenarmi con lo spadone......

Cecchetto:

Vi accompagno.....

Virginia:

Cecchetto..... Torna qua.....!

Cecchetto:

[Seguendo la fanciulla]..... Che bellu spadone...... e che corrazza.......  Mamma', aggie pacienza.......

ESCE CON MARCELLA

Virginia:

E questi sono i figli...... fai tanto per il loro bene........ cerchi un partito..... una ragazza a modo....... una perla rara come Melina.......

ENTRA MELINA CON MAMMA SOFIA. CONVENEVOLI.

Sofia:

Donna Virginia......! Che sorpresa...... che onore.........! Qua..... qua tra le braccia della consuocera vostra........!

Virginia:

Donna Sofia amabile...... [Si baciano]

Sofia:

Melina, bacia la mano alla tua futura suocera.......

Virginia:

E non esageriamo, "bacia la mano"...... basta l'inchino !!

Nannina:

Cheste so' venute 'o Ballo in Maschera. Beh io ho fatto il mio...... mo' so' vedono loro. Se non vi serve altro io vado...... Con permesso......! [Esce]

Sofia:

Dunque...... donna Virgi'..... lo vedete che nuora che vi ho cresciuto: bella, brava e buona....... le tre " b " d'oro......

Virginia:

E' non avevo dubbio veruno...... E pure io v'ho presentato nu' maritiello zuccheroso, amoroso e soprattutto..... serio assai.......

MARCELLA PASSA DI CORSA REGGENDOSI LA VESTE DA VALCHIRIA, CECCHETTO DIETRO CON L'ELMO CORNUTO DI TRAVERSO, PAONAZZO PER IL DESIDERIO.

Cecchetto:

Fermati...... bambolona.....! Fermati bionda Valchiria…!!!!

Fammi abbeverare alla coppa di Odino !e a dammi la coppa…!

Virginia e Sofia:

…Cecchetto !!

Virginia:

Ti ricordi di mio figlio Cecchetto.... Cecchetto.... torna qua! C''è la tua sposa... E quello sta facendo le prove..... di un'opera lirica..... come si chiama : si " La cavalcata sulla Valchiria!"......

Melina:

'E  vede' si 'a valchiria l'acchiappa....!

Sofia:

Si capisce..... quello Cecchetto ha sempre avuto la passione per la lirica..... è un artistico... da bambino cantava coi chierichetti.....

Virginia:

L'importante che è un uomo posato e si unisce ad una famiglia posata....

Sofia:

E come no..... quello il padre è un posatone...... un posaturo...... serio...... uno svizzero ! Mai un gesto fuori posto !

ENTRA ALFONFO BALLANDO IL TANGO ALLACCIATO A FLORINDA......

Sofia:

Alfonso !

Virginia:

Donn'Alfonso !

Alfonso:

No..... è un passo di tango...... poi ti spiego...... è un passo lungo..... non si può fermare.... Addio ! I miei rispetti donna Virginia… mo vengo....

ESCE DAL LATO OPPOSTO GUANCIA A GUANCIA CON FLORINDA

Virginia           e chillo sarebbe ‘o pusatone…?...e meno male che c’è nella vostra famiglia quell’anima pura di  Donna Sospiro…

Sofia:

Una vera santa in terra !

ENTRANO SMORFIOSAMENTE PASSEGGIANDO SOSPIRO E THEO CHE CERCA DI ADDOBBARLO DA CARDINALE   DOPO AVERLO TRUCCATO.....

Virginia e Sofia:

…..Sospiro !!

Sospiro:

No... è che lo stilista.... qua...... Theuccio..cioè …il maestro Theo, mi stava mostrando come sarei stato vestito da Cardinale...... mi ha inventato un modello...... personalizzato......

Theo:

Una cosuccia da niente...... un modellino semplice..... e  venite qua...... fermatevi...... fatevi appuntare questi spilli.....

Sospiro:

No.....! No.....! [Smorfiosa] Mi avete già punto due volte...... Mettetemi una ciappa !!

Theo:

E va bene vi metto la ciappa...... ma fermatevi......!

ESCONO A SOGGETTO DALLA PARTE OPPOSTA A PASSETTINI GORGHEGGIANDO ALLEGRAMENTE.

Virginia:

Dunque..... come dicevo...... una famiglia seria, assennata....... mai una chiacchiera...... mai un pettegolezzo..... sulla moralità della casa.....

Sofia:

Di fatto.... in casa solo femmine.... vergini e caste....

Cecchetto:

[Entrando Furibondo]..... ‘E di chi è stu rasoio da uomo ? Eh ? E tutte queste riviste pornografiche per soli uomini ? E tutte queste mutande boxer...... 'e chi so' ?!

Cecchetto:

Mamma'..... qua gatta ci cova..... io so' entrato..... mi so' infizzato sotto il letto per acchiappare Marcella e trunkete! In quella camera di là, ho trovato tutte sti cose.: cose da uomo !Quì c'è un uomo.!!!

Melina:

[A Marcella che entra scombussolata]..... Marcella..!!?????

Marcella:

.....E quello..... il cammellino mi è corso appresso e ha trovato tutte la roba da noi nascosta sotto il letto di Livio.....

Virginia:

Il letto di Livio ?!?! E chi è stu Livio ?!

Sofia:

Io non capisco più niente..... Alfonso.... Alfonso !

ENTRANO ALFONSO E FLORINDA LANGUIDAMENTE ALLACCIATI IN UN TANGO GUANCIA A GUANCIA.....CHE NON ASCOLTANO NULLA

Sofia:

Alfonso.....! Se va buo'!...... [Escono i ballerini] Melina.... attendo una spiegazione...... di chi è questa roba da maschio in questa casa.....?

Melina:

[Disperatamente mentendo] ...... E' di Theo !

Cecchetto:

Di Theo.....?...Un uomo..?....

Theo:

[Entrando con Sospiro] Dunque.... ciccino....  come ti confidavo..... io uso solo ligerie nera..... perchè mi affina..... e poi mi faccio la ceretta una volta al mese.....

Sospiro:

Ed il rasoio ??         

Theo:

Mai.....Niente rasoio…uso la crema,  ho la pelle delicatissima....!

Virginia:

Allora non è roba del ciciriniello qua..... Di chi è..... Parla.....!

RIENTRANO I BALLERINI. ALFONSO SI ASCIUGA IL SUDORE.

Fusillo   : (entrando) e’ permesso..? …Cca sta ‘o Curriere d’’o Sport..!!

Florinda  : ( distratta – uscendo per un attimo dal personaggio) miette cca…!

Alfonzo  : come ..?  miette cca.. ???!!!

Florinda : se dice ugual.. in dialetto Castigliano…miettes accà..!

Fusillo     : Avita ved’è che a  fatto ‘o Napule è ovè..?.e mò v’o dich’io.. Dunque ..Ecco qua….Napoli-Inter 3 a 0 : due gol di Altafini e 1 di Barisòn..!!

Florinda  :   E vai..!! Alè Ohoo.Alè Ohòòò…(Festeggia come un pazzo poi accortasi che Alfonzo  la guarda incuriosita si blocca e sì corregge ) ….dicevo….e Vaias..!!

Alfonzo     : ma come..? voi ca site spagnola festeggiate il Napoli…??

Fusillo :  se capisce…( mostrando il resto della 10.000 : se Livio gliele regala lui trova la scusa esatta - Livio disperato acconsente) …ecco ..io direbbe che la Spagnola si ha pigliata una   saciccia di cotta pe’ il bomber  Altafini..

Florinda : ( minimizzando)…platonicas, se entiende…..

Fusillo     : e da allora ella lei… la signorita ….tifa il Napoli comme a una pazza....è

                  esatto..spagnò..…??

Florinda        : ( vinto) esattos…!!!!

Alfonzo : (convinto) capiscos…

Florinda :.( portandolo in proscenio sotto braccio in maniera che Alfonzo non senta)

                 ma tu nunn’ire   tutto scemo..???

Fusillo   : (Sottovoce) signurì....si vuie putite passà pe’ spagnola io pozzo passà pure

                     pe’ scienziato.  E allora….????.... ‘o riesto  m’’o pozzo tenè..?

Florinda  : fifty fity…( vedendo che Alfonzo origlia,spiega ) Aquì  tenemos  da campar finos  alla fines del mese..carramba…!! Doname  el riesto del riesto..!!!!

Fusillo        :…( uscendo ) perocchiusos….!!!!!

Sofia:

[Ad Alfonso] adesso basta….Alfonso.... mo puosa a muchaca e fai l'uomo...... tua figlia ha un uomo in casa...... e tu balli il tango.....

Alfonso:

Cosa? C'è un uomo qua ? E dov'è? Se lo trovo ci mangio il cuore e le budella.......!

Florinda:

[Tremebonda]..... Ma quale hombre ?? Nosotros semos tuttes zitelles...

Alfonso:

Sospiro

E che zitelles....... Questa è troppo bona ! Sofia tu mi devi perdonare ma devo essere onesto con te.... io sto pensando al divorzio. Mi sono innamorato di Florinda !!

Cave canem..!Vade retro Satanasso..?Non bestemmiare: ’O divorzio..? ma che sì pazzo..tu sei carne battezzata..Quella roba per boscimani, trogloditi e senza Dio..Voi siete uniti dal Sacramento!..( poi conciliante e fariseo) vuol dire che se proprio vuoi…a spagnola t’a tiene…aumm aumm…

Sofia:

Sospiro! Ma che dici.....? io ti ammazzo a lui e a questa sciacquetta.....

Florinda:

Signoras.... non oseretes..... io soy una muijer honesta....

Alfonso:

E quello che dico io....

Cecchetto:

[Sollevando la veste a Florinda] Ma quale mucher? Questa tiene i peli vicino alle gambe..... E' un uomo....!!

Alfonso:

Un uomo ?! Che schifo ! [Lo fa cadere a terra].

Florinda:

Ma quale hombre ?! Jo soy una muchaca un pochitos pelositas..... mira ! [Mostra le gambe] In Spagna: mucheres baffutas.... siempre piaciutas...!

Alfonso:

Pure qua si dice così........ Comunque....... nel dubbio........        occorre un'indagine approfondita...... Sofia..... donna Virginia...... accompagnate Florinda di la....... Provvedete ad una visita ginecologica !

Florinda:

Mi oppongo ! è un'abusos.....!!

Sospiro:

Sarà un abuso, ma serve all'indagine sulla moralità di questa casa....

Virginia:

Se esce qualche cosa..... nel dubbio io a Cecchetto non ce lo do.....

Melina:

Ah, è così...... allora, avanti..... andate a fare la visita ginecologica....... più roba esce meglio è.....

Florinda:

Un momento per favor..... puedo parlar......? Prima della perquisizion voglio parlar solo un pechegno en disparte col segnor Alfonso...... en privato...... por favor.....

Alfonso:

E come dico di no ? Uocchie c' arraggiunate..... Permettete..... 'A spagnola vo' parla' cu mico..... Accomodatevi...Parlate bella….e state senza pensiere perché io sono un vero uomo….!!!!.

Florinda:

Anch'io !!                

Alfonso:

Che cacchio  volete significare....?

Florinda:

Che io sono..... un ragazzo !

Alfonso:

Ah..... infame........ mi volevi fregare....... mò ti strozzo !!

Florinda:

Fermo ! Al tempo.....! Non mi toccate che quelli guardano..... e se capiscono, vostra moglie vi uccide perchè le racconto che mi volevate possedere...... e mi avete dato pure centomila lire...... evvì canno, evvì [Le mostra]......

Alfonso:

Ma tu sei una femmina finta...... io mi so' sbagliato....

Florinda:

Peggio...... Così tutti al paese sapranno che vi piacciono gli uomini travestiti..... i femminielli...... Siete rovinato...!!

Alfonso:

Hai ragione...... Sono sfottuto ! E allora che vuoi, che devo fare ?

Florinda:

Perdonarmi........ e perdonare vostra figlia.....

Alfonso:

E che centra Melina....?

Florinda:

C'entra..... io sono Livio...... il suo ragazzo..... Da più di due anni ci vogliamo bene..... ci amiamo perdutamente...... e me la voglio sposare......

Alfonso:

Non esiste proprio. Melina è promessa a Cecchetto..... Mo ti scommoglio......

Florinda:

E io vi sputtano....... non vi conviene.... anzi se ci fate sposare.... io sono laureando in agraria..... vi curo le terre e le bestie gratis....

Alfonso:

Gratis…proprio gratis..? E va bene..... E va bene.... mo me la vedo io.... 'A bona 'e Dio.....! [Agli altri] Dunque, signori...... ho da parlarvi..... abbiamo da parlarvi..... io e.... e......?

Florinda:

Livio..... Speranza....... fortunatissimo [Si danno la mano]....... studente di agraria..... laureando.....

Alfonso:

[Presentandolo a tutti]....Livio Speranza.....

Tutti:

Livio ? Un uomo ?

Virginia:

Madonna ! Un uomo in casa di mia nuora ? Vieni via Cecchetto...... andiamo via..... questa fanciulla è disonorata.....!

Sospiro:

E' vero La Santa Romana Chiesa disapprova....... e scomunica           la promiscuità........ veicolo di formicazione......... strumento diabolico...... luogo di perdizione...........

Melina:

Uè...... Basta..... quale formicazione ? Io e Livio ci vogliamo bene..... io lo amo e voglio sposarlo..... appena laureato, si capisce......

Sospiro:

Non si può...... vivete nel peccato....... ci sono stati rapporti prima del matrimonio........ pentitevi....... vergognatevi.....

Theo:

Ma vergonatevi voi...... che appena vi ho fatto due ciance avete rivelato la vostra natura, brutto frocettone con la tonaca.... io poi guardavo a lui...... Piusc....!

Sospiro:

Ma io pensavo che ti piacevo.....

Theo:

Interesse professionale..... Io so' stilista.....

Livio:

[Togliendosi il travestimento] Donn'Alfonso...... Donna Sofia..... Io mi voglio scusare con voi e vi devo delle spiegazioni. Dunque..... quando conobbi Melina, due anni fa...... ero solo e disperato....... A Napoli da anni lontano da casa..... con pochi soldi in tasca...... sono orfano e mammà al paese fa la serva per tenermi a studiare.....

Sofia :

Povero giovane........ che storia commovente.....

Livio:

..... dicevo..... ero solo, povero e disperato..... Melina mi offrì un tetto..... il calore di una famiglia ed il suo amore.....

.

Alfonso:

Si ma siete amanti.......!

Livio:

Marce', non ridere...... Theodo', non ridere....... lo dico a voi perchè stando nel 1970, con il '68 alle spalle, la rivoluzione sessuale..... 'e figli dei fiori......... Woodsthook e tutto 'o resto che sappiamo...... dicevo......... con tutta questa storia alle spalle ebbene....

Sofia:

Ebbene ?

Livio:

Ebbene io a Melina non l'ho toccata mai con un dito......

Sofia:

Veramente.......?

Theo:

Tu che mi dici mai ?

Alfonso:

Non ti credo.....

Melina:

E' così..... io sono ancora.......... come una bambina....... il fatto è che questo stupido........ [Lo guarda teneramente]....... mi rispetta...... siccome pure lui è un provinciale..... di vicino Benevento...... fa l'evoluto........ ma è cafone e retrogrado come voi..... il '68 gli è scivolato addosso e lui non se n'è accorto..... insomma, vuole portare all'altare la moglie con l'abito bianco...... che so', la morale, la religione.......

Livio:

Sono credente e praticante..... iscritto a Comunione e Liberazione...

Sospiro:

Se è così.... se questo giovane è pieno di sani principi........ se è un buon cristiano.... se è morate,onesto.. non ha formicato.......

Theo:

Beh...... non è più da scomunicare ?! Guarda un poco la religione cattolica dove va a impizzare la sede dell'onestà e della moralità....

Marcella:

Zitto tu che neanche hai mai voluto provare a formicare.

Theo:

Ma io so' stilista......

Melina:

Insomma, papà...... mamma....... noi ci amiamo tanto e ci vogliamo sposare....

Sofia:

Si ma 'stu giovane non tiene una lira....... che vi mangiate 'e libre 'e giappunese.....?

Melina:

Livio si sta laureando in agraria....... e lavora....... lavoreremo..... ci faremo da soli......

Alfonso:

 Lavorerete con me.... nelle terre nostre..... cioè nelle vostre.....      'A casarella ve la do io....... a Morcone, si capisce...... vicino a noi.....

Virginia:

Guè..... un momento..... qua tutto sta finendo a tarallucci e vino..... e a mio figlio nessuno ci pensa ? Cecchetto ormai è compromesso...... io ho dato parola.......

Cecchetto:

E io me la ritiro....... e si........ mo mi pigliavo una guagliona secca secca...... che per di più vo' bene 'a nato...... giammai !! E poi col permesso vostro a me me piace un'altra....

Virginia:

Un altra........? E chi..... tu covi una passione segreta nel seno ?

Cecchetto:

Ma quale segreta........ 'e cosa 'e mo'....... Mammà...... io mi sono follemente innamorato..... di questa femmina qua........ Marcella...... 'na muntagna e carne tenera e sapurita...... e se lei mi vuole......

Marcella:

Ti voglio....... Cecche'....... ti amo anch'io....... io facevo a Valchiria, ma dentro so' delicata come a 'na viola mammola...... e aspettavo un poeta come te.......

Virginia:

Ma costei è una femmina di città...... una capa allerta.....

Cecchetto:

E ce l'abbasso io la capa..... così stiamo più vicini...... [Abbassandole la testa per mettersela sul cuore]......

Sospiro:

E va bene..... se questi giovani si amano..... in modo cristiano.... onesto....... così sia....... datevi le mani e ricevete la mia benedizione....... in attesa del matrimonio....... vi benedico, in nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo.

LE MAMME PIANGONO COMMOSSE. I GIOVANI SI ABBRACCIANO..... ALFONSO E THEO APRONO UNA BOTTIGLIA. ENTRA DAL FONDO IL GIOVANE FUSILLO.......... SI GUARDA INTORNO E VEDE QUESTA SCENA STRANISSIMA OVE I RUOLI CHE CONOSCEVA SI SONO STRAVOLTI.

Fusillo:

[Rientrando].... Ca...Ca.....Ca ce sta 'o riesto.....!

Melina:

E chello ce mancava sulo 'o riesto...!

Fusillo:

E vui così avete comantato..... so' tremilasettecento lire...... Ma che è stato cca ? Quanta gente...... Guè...: 'o Signurino Livio s'è spugliato 'a femmena......! allora avevo ditto buon'io....!!!!

Gli studenti:

Zitto tu che seì un cretino....!!!!!

Fusillo:

Io sarraggio pure cretino..... ma vuje pure...tutte quante.... manco me parite tanto normale.....

ENTRA NANNINA. ANCHE LEI RIMANE BASITA DALLE NOVITA'.

Nannina:

Tutti

Guè...... ma che sta succedenno cca ?!? 'A spagnola s'è fatta masculo....... Leopardi s'abbraccia 'a chiattona........ Chesti doie cca chiagnene...... Neh [Al pubblico]......... ma fosse succiesso coccosa ch'io non so ?! Gue',parlate voi..!!..no ? E allora...... Applaudite !!!

RIENTRA DALLA FINESTRA IL CORTEO

LA FANTASIA LA POTERE..!!!....LA FANTASIA AL POTERE….!!

CALA LA TELA

                                            Angelo Rojo Mirisciotti

                                         ……………………………….

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 1 volte nell' ultima settimana
  • 17 volte nell' ultimo mese
  • 49 volte nell' arco di un'anno