Ricette d’amore

Stampa questo copione

“Ricette d’amore”

commedia in due tempi

di

Cinzia Berni

Tutti i diritti riservati. Depositato SIAE novembre ’06

1


Personaggi:

SILVIA: appariscente , ironica e disincantata, a tratti cinica

GIULIA: attraente, spiritosa e intelligente

IRENE: elegante e raffinata e repressa

SUSANNA: la più giovane e la più ingenua, carina e riservata

LUCA:  un giovane, atletico e affascinante


2


Ai giorni nostri.

La scena rappresenta un salotto borghese con qualche elemento di design. Un isola , divide lo spazio tra il salotto e la cucina all’americana, con accanto due sgabelli tipo bancone di una birreria, fuochi d’ acciaio, pentole e mestoli a vista, elettrodomestici e libri di cucina . Nel salotto due divani, un tavolino basso, una tv al plasma, libri e foto. Sulla parete di fondo una grande portafinestra rivela una terrazza praticabile, piena di piante, accanto la porta d’ingresso e il videocitofono . Sulla parete opposta alla cucina, una porta che conduce alla zona letto.

1°scena

La scena è in penombra, entra , dalla porta d’ingresso , con rumore di chiavi, Silvia . Squilla il cellulare, ha le mani piene di buste della spesa , le molla in terra, risponde al telefono, parlando apre la finestra, è un tardo pomeriggio d’autunno, ma c’è ancora una bella luce calda.

SILVIA                          (al telefono) pronto….si ..no ..scusa ma come al solito sto come

una pazza…in ritardo..si… l’ora legale…sembra sempre

presto…(guardando l’ora) anche quando è tardi..aspetto certe che

devono venire qui a cucinare e arrivano sicuro che sto sotto la

doccia…..si baci baci (chiude)

Si leva la giacca, le scarpe e sistema alla meglio le cose nelle buste, abbassandosi accusa un dolore alla schiena

Che mal di schiena!

Allora…per la  gelatina …la colla di pesce in foglietti e

Il marsala… per la besciamella: la farina e il burro…poi… olio per friggere….pane in cassetta….

La carne ……lo speck…le uova…

se trovo la lista di quello che dovevo comprare… controllo cosa mi sono dimenticata…

spostando una padella  trova la lista sul bancone della cucina

ecco qui…cipolle…prezzemolo…carote…vino da cucina.. ce l’ ho, ce l’ ho ce l’ ho…mi manca!lo sapevo…mi sono dimenticata…va be’ …usiamo questo …..

prendendo una bottiglia di vino

che è pure più buono e la salsa viene  meglio….


3


Suona il citofono

Non ci credo! Mica saranno già qui? Se c’è una cosa che odio...sono quelli che arrivano in anticipo! Speriamo siano i testimoni di Geova!

Rispondendo

Chi è?

GIULIA                         (con un effetto come se parlasse al citofono) Silvia sono Giulia

scusa l’anticipo,ma vengo da studio, disturbo? Posso salire?

SILVIA                          Ma no, figurati!!! Ultimo piano. E’ aperto?

GIULIA                         Si grazie!

Si rimette le scarpe , mette via alla meglio le cose dando una parvenza di ordine

SILVIA                          Ma ti pare che una arriva  prima? Che palle!… neanche la doccia

…ma che mi frega…. io la mollo in salotto e mi vado a cambiare ..

non mi faccio tanti problemi…certo non è che ho tanta confidenza

da lasciarla sola  …va be’…le accendo la tv…sembra brutto?

….no mi sembra un tipo alla mano….  …cosa mi è venuto in

mente di offrire la casa? sono io che sbaglio …se una se le cerca le rotture, poi non si deve lamentare…

effettivamente ero pure l’unica che non aveva mariti e marmocchi in giro….

Suona la porta e Silvia va ad aprire.

GIULIA                         Scusa ma  oggi ho avuto una giornata tremenda….sono uscita da

studio e ho pensato che se andavo a casa, col traffico che

c’ è, avrei fatto in tempo a fare tana e riuscire..allora ho pensato

vado direttamente….

SILVIA                          Hai fatto benissimo…che problema c’è?


4


GIULIA                         C’ è ! Si vede benissimo che sei appena arrivata e che pensavi di

rilassarti …

SILVIA                          Si vede?

GIULIA                         Moltissimo!

SILVIA                          E allora?

GIULIA                          Allora fai una bella cosa…  ti vai a fare una  doccia , ti levi questi

trampoli che così alta mi dai fastidio, mi dai un paio di pantofole pure a me che c’ ho le scarpe piene di piedi e poi ci rilassiamo sul divano con una boccia di vino!

SILVIA                          Mi sembra fantastico, ecco qui…..

Silvia si sfila un paio di scarpe con tacco alto che resteranno in salotto.

….ci metto un attimo…

GIULIA                         Mettici quanto ti pare …

SILVIA                          Non è che vuoi farti una doccia anche tu?

GIULIA                         Non ci penso proprio a spogliarmi un'altra volta…

Oggi mi sono spogliata per la palestra, per il massaggio…e per scopare!

SILVIA                          che atleta!

GIULIA                         Io detesto lo sport è che ho un mal di schiena…

SILVIA                          per il mal di schiena è  indicata la ginnastica o il sesso?

GIULIA                         il sesso!..ce va san dire….


5


SILVIA


è molto carino  tuo marito a curarti..


GIULIA


mio marito? Tuo marito!!!


GIULIA


scherzo…. figurati se vado a letto con tuo marito, ma neanche col mio… dopo vent’anni di matrimonio è incesto! ho un amante!


SILVIA


al corso di cucina non me lo hai detto..


GIULIA


mica mi faccio il cuoco!


SILVIA


peccato, il cuoco non è male, meglio degli altri uomini del corso…


GIULIA


…due su tre sono gay e l’altro ha ottant’anni…


SILVIA


…non è proprio il posto dove trovare nuove avventure.


GIULIA


forse questo è un corso sfigato, non che abbia molta esperienza al riguardo…è il primo che frequento…


SILVIA


di corsi o di amanti?


GIULIA


neanche a dirlo…gli amanti non me li sono fatti mancare….


SILVIA


perché togliesi i piaceri della vita…come il cibo del resto…ma tu perché ti sei iscritta? non mi sembri così portata in cucina.


SILVIA


stai attraversando un momento difficile?


6


GIULIA


no! se consideri normale fare le valige tutte le mattine lasciando un biglietto con scritto: ” Non andate a ” Chi l’ ha visto” non voglio essere trovata!”


SILVIA


ti ritrovo dopo la doccia?


GIULIA


solo se mi apri una bottiglia di buon vino…


SILVIA


Bianco ? Ghiacciato?


GIULIA                         perfetto!

Silvia tira fuori una bottiglia di vino e due bicchieri.


SILVIA


senti io vado… se suonano… il citofono è accanto alla porta..


GIULIA


vai tranquilla…


SILVIA


se vuoi accendere la tv… mettere un po’ rivista….


musica…leggere una


GIULIA


e vai….


Silvia esce dalla porta laterale. Giulia si leva le scarpe.


GIULIA


(urlando) le pantofole!!!! Ricordati le pantofole mi fumano ipiedi…


Maneggia un po’ di telecomandi accende e spegne la tv , poi mette della musica accennando buffi passi di danza. Silvia rientra con accappatoio e delle vecchie pantofole. Vede Giulia che balla


SILVIA


sei proprio sicura che la tua famiglia ti cercherebbe nel caso fuggissi?


7


GIULIA


hai già fatto?


SILVIA


…ho aperto l’acqua …pensavo di fare un bagno..


GIULIA


il bagno?….una ti da una mano e tu ti prendi  tutto il braccio..


SILVIA


dai non ci metto molto…ti ho portato le pantofole..


GIULIA


sono un ricordo del povero nonno?


SILVIA


sono le uniche che ho…io non  le porto….


GIULIA


e ti credo!


Silvia esce. Giulia si infila le pantofole.Guarda le foto,commenta i libri e l’arredamento.


GIULIA


hai una bella casa… fai l’arredatrice vero? …si vede che vivi

sola… che non devi dividere i tuoi spazi….lo sai che io non

ricordo più di avere acceso per prima  la luce a casa mia…c’è

sempre qualcuno…..mia figlia sdraiata sul divano che odia me e

tutto il mondo… va be’ l’età critica ma quando dura vorrei

sapere?…e mio marito che tutte le mattine mi sveglia alle

sei…”dico…. Ma non puoi fare più piano che dormo?”

La filippina che non capisce niente    (con accento filippino)

Signora non preoccupa  capito signora capito….(tornando

normale) e no che non hai capito… guarda che hai combinato….


Suona il citofono, va a rispondere.

GIULIA                         si?


(effetto citofono)

aspetta.


8


GIULIA                          (imitando l’accento filippino) signora dice fa doccia  poi fa bagno..

detto me fare salire….

SILVIA                          (urlando dall’altra stanza) sono arrivate?

GIULIA                         (sempre con l’accento) signora no preoccupa capito tutto.. faccio

tutto io, faccio tutto io….

Entra Irene seguita da Susanna.

IRENE                            ci siamo incontrate sul portone..

GIULIA                         prego accomodatevi… Silvia arriva subito….

Irene ha in mano un mazzo di fiori, una da golf, un vaso di ceramica…

GIULIA                         pensavi di trasferirti qui per un po’? (prendendole prima la borsa

e poi  i fiori e sistemandoli nel vaso)

IRENE                            no,  (togliendo i fiori dal vaso) i fiori sono per Silvia,  il vaso

l ’ho fatto io al corso di ceramica…  la borsa è del golf, sai sono

arrivata in taxi….

SUSANNA                non sai come hai fatto bene..io non trovavo parcheggio ..ho

lasciato la macchina in doppia fila con un foglietto : citofonare Baldi.

Rientra  Silvia

SILVIA                          ciao bene arrivate (vedendo i fiori) che pensiero gentile….

GIULIA                          non illuderti…il vaso non è per te!


9


IRENE                            ma se ci tieni te lo regalo volentieri…..è il terzo corso di ceramica

che frequento …a casa ho più vasi che in una tomba etrusco!

SILVIA                          (prendendo la borsa del tennis) questa la sistemo di qua…

IRENE                            potrei mettere in palio anche questa, Oddio che mal di schiena, e

poi neanche il golf  è il mio forte,

oggi il maestro mi ha detto: senti se vuoi giocare per passare il

tempo va bene …ma  non credere che imparerai mai….

SUSANNA                 ma certe cose non si dicono……

IRENE                            infatti, almeno non in faccia dico io, si dicono dietro le spalle….

GIULIA                         questa fissazione della sincerità

SILVIA                          venite accomodatevi…

IRENE                            …sei stata così gentile a mettere a disposizione la tua casa per

preparare l’esame di cucina…

SUSANNA                si, anzi dicci quanto ti dobbiamo per la spesa…

SILVIA                          si, appena ritrovo il conto dividiamo le spese…ora … prima di

cominciare ci beviamo un bicchiere di vino..è l’ora dell’aperitivo..

Silvia va a prendere i bicchieri , versa il vino, accende le luci, sta facendo buio, le altre si accomodano sul divano. Susanna si accorge che Giulia è in pantofole

SUSANNA                Ti sei dimenticata di mettere le scarpe?

GIULIA                         No, sono un ricordo del povero nonno di Silvia


10


IRENE                            che bell’appartamento, arredato con gran gusto…ci vivi da molto?

SILVIA                           da quando mi sono separata …. cinque anni!

IRENE                            sei una delle poche donne che lasciano la casa al marito..che

carina…

GIULIA                         che cretina!

SILVIA                          eravamo sposati da pochi mesi, la casa non ancora finita e io ho

perso la testa per il maestro di nuoto di mia nipote….in un attimo

ho messo in discussione tutto…sai una di quelle cose che se capitano ad un altra pensi: “mica crederà di passare la vita con quella specie di bagnino analfabeta…”

ma poi, se la protagonista sei tu …. perdi il senso della

realtà…credi nella favola e pensi che il questo amore unico, viscerale, karmico è l’ unica cosa che conta … che potrai fare a

meno di tutto…ma non di lui….perché… se l’amore è cieco, la

passione è visionaria! E tu hai le apparizioni come Santa Bernadetta… proietti in lui i tuoi desideri e lo plasmi a immagine

e somiglianza del tuo uomo ideale ….  e così, in preda alla follia,

sono praticamente scappata di casa portandomi via solo i vestiti, le

scarpe  e   il senso di colpa …..

GIULIA                         perché ti sentivi in colpa? Gli uomini hanno le amanti da sempre e

non si sentono in colpa…

IRENE                            non so se te ne sei accorta …ma lei è una donna!  è una questione

di formazione culturale, vecchia quanto il mondo ma ancora viva; per le donne accettare le corna è normale

GIULIA                         per me è normale metterle!

SILVIA                          tu sei il sogno di ogni femminista

IRENE                            e l’incubo di ogni marito


11


SUSANNA                  però è vero che per una donna l’atto sessuale ha un valore diverso

da quello di un uomo

GIULIA                         questo non si può sentire….

IRENE                            ma è ancora il pensiero dominante di tante culture…. il

femminismo ha sdoganato il concetto che la donna ha gli stessi

desideri dell’uomo…ma un conto è l’ideologia….

SUSANNA                …e un conto la  pratica….le donne per fare del sesso devono

provare qualcosa…

GIULIA                         l’orgasmo!

IRENE                             La differenza tra un uomo e una donna è che il

maschio ha una sessualità mentalmente e meccanicamente

semplice…..

SILVIA                          mentre la sessualità delle donne è intimamente e storicamente

legata alla procreazione….

IRENE                             anche se la diffusione degli anticoncezionali ha sganciato il

concetto del sesso da quello riproduttivo, la nostra psiche è più lenta dei progressi scientifici…

GIULIA                         sono sempre stata un tipo precoce….

IRENE                            diciamo emancipata….

GIULIA                         diciamo….reale…a volte le donne fanno le santarelline ma poi la

danno in giro come se non fosse la loro

SUSANNA                ma tu hai fatto sesso con molti uomini?


12


GIULIA


diciamo che non me li ricordo tutti per nome!


IRENE


figuriamoci i cognomi….


SILVIA


io, più che per le corna mi sentivo in colpa per avergli sconvolto la vita..mia marito è una persona fantastica…non meritava che gli facessi del male….


SUSANNA


a volte lasciare una persona è doloroso come essere lasciati


GIULIA


insomma hai lasciato un uomo fantastico per una bella scopata?


SILVIA


tu hai questa particolare  predisposizione a parlare per metafore…


GIULIA


ho il dono della sintesi….


IRENE


e quello della simpatia..puoi permetterti di dire cose che io non ho coraggio nemmeno di pensare…


GIULIA


se le capisci vuol dire che sotto sotto le pensi anche tu…


Squilla il telefono di Susanna:


SUSANNA


Scusate….pronto….amore si ….sono arrivata ora….certo che te le saluto…no veramente ancora no….pensavo dopo….va bene, si, adesso!….ciao amore!


GIULIA


chi è che ci saluta?


SUSANNA


Maurizio …..


13


GIULIA                         e chi Maurizio?

IRENE                            sarà uno di quelli di cui non ti ricordi il nome

SILVIA                          Maurizio e il fidanzato di Susanna si  sposeranno questa

primavera…vero?

SUSANNA                si …anzi… volevo …a proposito del matrimonio….  volevo dirvi

che ci terremo molto ad invitarvi…anche se vi conosco appena siete tra le persone che vorrei avere con me quel giorno…io non

conosco tanta gente ..è da poco che mi sono trasferita a Roma….e

Maurizio dice che non è il caso di far venire tanta gente dal mio paese… Afragola non è dietro l’angolo..

GIULIA                         Afragola saranno almeno duecento chilometri!

SUSANNA                E poi Maurizio deve invitare tanta gente che gli è utile per il suo

lavoro…lui è un manager….

GIULIA                         e  il manager pensa che per il suo lavoro siamo più utili noi, dei

cittadini di Afragola?

SILVIA                          bevi qualcosa Giulia!

GIULIA                         veramente mi fumerei una bella sigaretta…si può? Da quando c’è

il proibizionismo in Italia non si sa mai…

SILVIA                          per me non c’è problema….fumo anch’io…

IRENE                             a me non da fastidio… però mi marito non sopporta se i miei abiti

sanno di fumo….

GIULIA                         vorrà dire che andrò in terrazza…


14


SILVIA                           ti accompagno…

Silvia e Giulia vanno in balcone.


SUSANNA


anche io fumavo, poi quando è cambiata la legge ho smesso… al lavoro mi sentivo una carcerata, costretta o in un buco puzzolente o al freddo polare…


IRENE


dove lavori?


SUSANNA


in un call center…rispondo al telefono a tutti quelli che hanno

delle lamentele da fare…non hai idea di quanto sia arrabbiata la

gente…a volte, quando ho il turno la mattina, alle otto in punto

squilla il telefono..è la primo utente… il peggiore… immagina uno

che per tutta la notte non ha pensato ad altro che cercare qualcuno

con cui sfogarsi….. Che si è alzato, ha preso il caffè, si è lavato

senza perdere di vista il telefono…l’oggetto del suo

desiderio…poi ha fatto il numero verde, il numero magico… e

vai…giù insulti, urlacci, minacce….ma io che ci posso fare se ti è

arrivata una bolletta milionaria, se non vuoi pagare, se ti hanno

interrotto il servizio? Io posso solo lasciare una segnalazione,

come tante…la stessa di quelli che, rassegnati ,mi raccontano i

loro problemi…niente di più!

Io, l’ ho non neanche mai vista azienda per la quale lavoro!


IRENE


insomma tu lavori al telefono amico, sei una sorta di assistente sociale?


SUSANNA


diciamo di si…comunque ha anche i suoi lati positivi: è un lavoro part time che mi lascia tanto tempo libero e siccome vorrei fare un figlio subito dopo sposata….


gemelli sono cresciuti per impiegare il tempo, corro da un corso di ceramica ad uno di cucina, gioco a carte e pratico qualsiasi sport anche se tendo all’atrofia muscolare…..


15


SUSANNA


i gemelli…che bello!!! Anche a me piacerebbe tanto..magari un maschio e una femmina!


IRENE


come tutte le cose ha i suoi lati positivi e quelli negativi…


SUSANNA


hai anche altri figli?


IRENE


è stato già abbastanza difficile avere loro…


SUSANNA


in che senso?


IRENE


io e Gian Marco abbiamo provato ad avere un figlio appena

sposati, eravamo molto giovani….  lui militava nelle file della

Democrazia Cristiana e avere subito una famiglia con tanti figli

era una cosa normale,  un valore indiscutibile ….

Invece è stata durissima, dopo un anno di tentativi ho cominciato a

sentirmi in colpa, a consultare medici, a prendere la temperatura

basale….a fare l’amore meccanicamente con l’unico pensiero di

rimanere incinta….

poi la lunga trafila degli specialisti, con la diagnosi peggiore:

incompatibilità….clinicamente è tutto a posto, con un  altro

partner non ci sarebbero problemi….quindi… l’unica soluzione è

la fecondazione assistita….


SUSANNA


però poi è andato tutto bene?


IRENE


ho fatto quattro tentativi, cure ormonali che ti trasformano il corpo e ti feriscono il cuore…e mille dubbi…ma forse c’è un motivo se Dio non vuole che io abbia un figlio con quest’uomo….?


SUSANNA


pensi che Dio centri?


IRENE


non lo so, ma nel caso spero abbia una buona ragione!


16


Tornano Silvia e Giulia

SILVIA                          non è che per caso avete portato il menu dell’esame?…l’ ho

cercato dappertutto ma non riesco a trovarlo….

IRENE                            certo! Eccolo qui ( tira fuori dalla borsa il foglio poi infila gli

occhiali)

La vita di una persona si divide in due grandi ere… prima e dopo

gli occhiali;

dalla prima volta in cui ti accorgi che non riesci a leggere le

istruzioni dietro l’etichetta, a quando, senza occhiali, rimani di

fronte a un portone perché non vedi il nome sul citofono!

Proprio oggi ho dovuto fermare una più giovane, praticamente io

ieri…per farmelo leggere!

GIULIA                         chi ha detto che l’età più bella di una donna è quarant’anni;

o non ci è ancora arrivata!

SILVIA                          a meno che non ti sposi un archeologo…. è l’unico che ti apprezza

quando invecchi!

GIULIA                         tu Susy sbrigati a farti sposare prima della inevitabile decadenza

fisica!

IRENE                            sbrighiamoci pure a cucinare altrimenti faremo una brutta figura

all’esame ..non lo sopporterei …l’ultimo che faccio di cucina voglio chiudere in bellezza…

SUSANNA                cosa farai dopo?

IRENE                            caccia e pesca. Almeno cambio genere!

GUILIA                         (prendendo il foglio  allontanandolo il più possibile)

Fa vedere…Chateaubriand alla Maitre d’Hotel , entrcotte Tournedos Rossini … costolette alle Villeroy… filetto di maialino avvolto nello speck del Tirolo con salsa ristretta di


17


gelatina di carne…Charlotte al Grand Marnier e cioccolato…..mi

si  è alzato il colesterolo!

SUSANNA                Se c’era il pollo ti si alzava il pollistirolo!

SILVIA                           (tira fuori quattro grembiuli da cucina uguali con la scritta ricette

d’amore) questi li ho presi per noi!

Tutte indossano i grembiuli con consensi a soggetto, e vanno in cucina

IRENE                            direi che la cosa migliore sia dividersi i compiti: Silvia tu prepara

tutte le pentole che servono, chi sbatte le uova?

GIULIA                         io!..sono una campionessa nel battere…però prima ci beviamo

un’altra bottiglia di vino…

SILVIA                          ottima idea! Susanna prendi i bicchieri…

Silvia prende un’altra bottiglia.

SUSANNA                ma non ci farà male tutto questo vino?

SILVIA                          tutto ciò che è piacevole nella vita o è  immorale o è illegale o fa

ingrassare!…un brindisi …alle cose peccaminose!

GUILIA                         a noi!

SUSANNA                si ! a noi! Sono così contenta di avervi conosciute…. quando

Maurizio mi ha iscritto al corso pensavo che mi sarei annoiata a morte…

SILVIA                          metto un po’ di musica….

Silvia accende la radio, sale una musica allegra che accompagnerà la scena in modo da permettere alle attrici movimenti a tempo di musica mentre sbattono le uova, usano la frusta, mescolano i sughi…


18


GIULIA                          ti ha iscritta lui?…dovevi essere proprio negata in cucina … mi

dai un recipiente per sbattere le uova…

SUSANNA                no, so cucinare le cose che mi ha insegnato mia mamma: la

parmigiana di melanzane, il capitone , gli struffoli…ma Maurizio dice che non sono troppo…troppo

IRENE                            troppo?

SUSANNA                ti si ripropongono..e poi non sono adatte…

SILVIA                           adatte a cosa?

SUSANNA                  quando riceveremo a casa i sui amici…i suoi colleghi di lavoro…

GIULIA                         perché stanno a dieta?

SUSANNA                no, perché  sono molto chic…..

GIULIA                         ma sei proprio sicura che lo vuoi sposare sto’ Maurizio?

SILVIA                          guarda che sei in ancora in  tempo….

GIULIA                         a me sembra un po’ stronzo sto’ Maurizio

IRENE                             non darle retta scherzano…un brindisi alla sposina e a tutte le

donne!

GIULIA                         ….e agli uomini… che presi ne modo giusto possono essere

utili…

SUSANNA                qual è il modo giusto?

GIULIA                         orizzontali…io li preferisco stesi…

SUSANNA                a letto?


19


IRENE


no, morti! Lei è una mantide religiosa dopo il sesso li fa fuori.


SILVIA


se fosse così avremmo risolto il problema della sovrappopolazione


SUSANNA


non ho capito…..


SILVIA


Giulia dice che gli uomini sono buoni solo per il sesso


GIULIA


…e neanche tutti…


SUSANNA


come sei moderna


GIULIA


no… sono tradizionalista, l’amore lo faccio a letto…


SUSANNA


si però ci  sono altri  luoghi come dire…. molto erotici?


GIULIA


ma scomodi…diciamolo…scomodi


SILVIA


come darti torto! La macchina per esempio …vogliamo parlare dell’amplesso in automobile…io avevo un fidanzato che era fissato e farlo in macchina


IRENE


…eccitante…


SILVIA


….eccitante ma scomodo…freno a mano, cambio… mi passi le carote..il sedano…


Maurizio, lui veniva a trovarmi al paese e facevamo l’amore in macchina…


20


GIULIA


è impossibile avere un orgasmo in macchina. Ammettiamolo: alzi la mano chi ha avuto un orgasmo in macchina.


IRENE


però… dipende anche dall’uomo…ci sono donne che non hanno orgasmi a prescindere dal luogo….


GIULIA


E’ vero! Solo che la maggior parte degli uomini, se incontra una donna freddina, è incapace di mettersi in discussione, di pensare che magari la colpa sia anche sua , no lui pensa : è frigida poverina, peggio per lei! E no caro mio, non esistono donne frigide, solo uomini incapaci!


SUSANNA


come sei saggia!…


SILVIA


è vero..per esempio se ti capita un “ferma ferma” che puoi fare?


SUSANNA


che cos’è un “ferma ferma?”


SILVIA


non dirmi che non ti è mai capitato uno, che appena cominci a fare l’ amore ti dice “ ferma , aspetta un attimo….non ti muovere …..tu ti fermi qualche secondo, tipo statua di sale…, poi appena accenni a muovere impercettibilmente il bacino…


GIULIA


ferma ferma….(ad Irene che le sta versando del latte nel recipiente) che viene…. male… la besciamella …. Si formano igrumi….


IRENE


Gian Marco deve ringraziare che non ho altri termini di paragone….


SUSANNA


vuoi dire che non hai avuto altri uomini oltre tuo marito?


SILVIA


lo sai che sei una razza in via di estinzione? Praticamente già estinta..


21


IRENE


sono protetta dal wwf


GIULIA


come i panda!


IRENE


è che mi sono sposata molto giovane, il primo grande amore..poi ho pensato : ma se vado con un altro e mi piace di più che faccio?


GIULIA


si, ma pure rimanere col dubbio…


SUSANNA


e lui? Anche lui solo con te?


IRENE


non so…qualche volta, quando era diverso mentre facevamo l’amore c’ ho pensato….magari ha provato con un'altra…e ha imparato qualcosa…


GIULIA


faceva pratica….


SILVIA


io comincio a sciogliere il burro…Susanna mi passi il tegame…


SUSANNA


( a Silvia)e tu dopo il tuo grande amore?


SILVIA


io?…ho incontrato un uomo sposato con cui sto adesso…


SUSANNA


…che non  lascia la moglie per te?


SILVIA


no, non ci pensa proprio… Sai non è detto che uno che va al ristorante ha deciso di licenziare la cuoca!


IRENE


molto saggio!


22


SUSANNA                scusa Irene, ma tu sei una bella donna sarai stata corteggiata..hai

sempre resistito?

IRENE                            come un partigiano!

SUSANNA                ma neanche un corteggiatore?

IRENE                            gli uomini per farti la corte devono sentire la tua

disponibilità..credo sia una questione di feromoni….un odore

animale , uno sguardo…questo spiega come, anche donne non belle, siano molto corteggiate…io forse sono un po’ chiusa e questo si avverte…poi non credo che sopporterei di fare

l’amante….

GIULIA                         il ruolo dell’amante non è poi così male…

SUSANNA                perché tu hai un amante?

GIULIA                         certo!…avere un amante aiuta…ma anch’io non lascerei mio

marito…anche se ogni tanto prendo un taxi non è detto che voglio vendermi la macchina!

SILVIA                          i rapporti clandestini sono intriganti…erotici…  non c’è la noia

della routine..quando ti vedi dai il massimo …ottimizzi il tempo che hai…

GIULIA                         l’importante è che ognuno abbia il suo serbatoio affettivo… che il

rapporto sia alla pari…

IRENE                            …ma i rapporti non sono quasi mai così..c’è sempre un

perdente…tu con chi passi il tempo che lui dedica alla sua famiglia?


23


SILVIA                          con mio marito, ex. abbiamo un ottimo rapporto, affinità elettive e

stessi gusti… pure è strano come tutto questo non basti per amare…

IRENE                            se ci fosse una ricetta d’amore…. Susanna …prepara la

besciamella …prendi il burro…la farina…

SUSANNA                Silvia ma tu  sei innamorata del tuo amante?

SILVIA                          vedi, io penso che  l’amore sia l’incontro di due solitudini…se tu

hai un mondo affettivo, lavorativo molto pieno, è più difficile che ti abbandoni completamente…

SUSANNA                 però con il maestro di nuoto….

SILVIA                           infatti! Mi ha fregato una volta! Sai quando sopravvivi a un grande

dolore ti rafforzi fino a diventare un po’ cinica….è una questione

di autodifesa….

GIULIA                         la sindrome della sopravvissuta!

SUSANNA                io penso che  non si debba mai  smettere  di seguire quello che

dice  cuore…

GIULIA                         il cuore fa fare solo danni….

IRENE                            ma è quello che fa muovere il mondo….

SUSANNA                 mi serve la colla di pesce per la gelatina…

SILVIA                          ecco, qui c’è anche  il marsala e il limone…


24


IRENE                            la cosa importante è come  cucinare la carne…Silvia accendi il

forno..deve essere ben caldo…una chateaubriand ben fatta deve avere una crosticina che impedisce ai succhi di uscire così che

resterà rosa nell’interno…..

Silvia accende il forno e salta la corrente elettrica.

GIULIA                         cominciamo bene….è saltata la corrente…

SILVIA                          il forno è elettrico …ci sarà un contatto…Giulia passami

l’accendino che faccio un po’ di luce….

SUSANNA                (che ha acceso qualche candela) ecco con queste è meglio…

SILVIA                          il contatore è fuori vicino all’ascensore…

IRENE                            speriamo che non sia niente di grave, sarebbe un guaio se non

potessimo preparare l’esame….

Suona il citofono

GIULIA                         che organizzazione! è già arrivato l’elettricista…

SILVIA                          ( uscendo ) Giulia per favore rispondi se il citofono funziona la

corrente generale non è saltata….senti chi è, io vado a controllare

il contatore…

GIULIA                         (con l’accento filippino) si signora…faccio tutto io….pronto?

VOCE AL CITOFONO:

c’ è una macchina in doppia fila che blocca il traffico…una Ford blu con un biglietto che dice che sta da voi…

SUSANNA                è la mia ….digli che arrivo subito!


25


GIULIA                          (sempre con accento a citofono) signora arriva presto presto…

SUSANNA                dove ho messo le chiavi? …ho perso le chiavi…. Lo sapevo…

nella borsa non ci sono…ma dove sono? Le ho perse…ecco sono nella giacca…torno subito…

Susanna cerca le chiavi al buio…prende la giacca  e esce

IRENE                            speriamo che sia un guasto risolvibile…se non torna la luce …

GIULIA                         ….ceniamo a lume di candela

IRENE                            effettivamente…fanculo l’esame….

GIULIA                         Irene!

IRENE                            quando ce vo ce vo…sarà colpa del vino….

GIULIA                         merito allora!…se posso dirtelo mi sei sempre sembrata un po’

compressa….nei tuoi tailleur di Armani…

IRENE                            se posso dirtelo…è un po’ di tempo che mi sento di scoppiare da

un momento all’altro…

GIULIA                          allora facciamo un altro brindisi …chi sa che il vulcano con torni

in attività …

Torna la luce e rientra Silvia

SILVIA                          tutto a posto …il guasto non dipendeva da noi, era saltata la luce

anche accanto…comunque ho riattaccato il salvavita!

IRENE                            brava Silvia!


26


GIULIA                         vieni che stiamo facendo un brindisi…

SILVIA                          (andando in cucina) arrivo… prima controllo il forno..

Suonano alla porta

Apri tu? Sarà Susanna….

Giulia si alza, apre la porta appare Luca, un bellissimo ragazzo coperto solo da un asciugamano intorno alla vita…

SILVIA                          chi è?

GIULIA                         Dio!

LUCA                              scusate…ero sotto la doccia…è andata via la luce…sono uscito a

controllare e mi si è chiusa la porta di casa…sono il fratello di Giacomo Bolla, il dottore che abita al piano di sotto…

SILVIA                          il fratello di Giacomo? Quello basso, pelato con gli occhiali?

T’ hanno adottato?

LUCA                             …vorrei fare una telefonata a mio fratello… il portiere è in

vacanza e non mi sembrava il caso di andare in giro in questo stato…così ho solo fatto un piano di scale…

GIULIA                         …e hai pensato di venire qui….. come Cappuccetto Rosso nella

tana del lupo…

Giulia si sfila le pantofole senza dare nell’occhio e si mette le scarpe che Silvia ha lasciato in un angolo.

IRENE                            direi di farlo entrare…è anche bagnato..si prenderà un

raffreddore…


27


Irene  si sfila il grembiule.

SILVIA                          vieni accomodati…ti do un accappatoio?

GIULIA                         sta benissimo così…anzi io ti consiglio di andare più spesso a

suonare nelle case mezzo nudo …fai un ottima figura  ….

Luca entra

LUCA                             grazie…

SILVIA                          prendo il telefono….

LUCA                              mi dispiace avervi disturbato…spero che Giacomo possa portarmi

le chiavi al più presto….

IRENE                            non stavamo facendo niente di importante..

SILVIA                          ma come ci tenevi tanto all’esame di cucina?

GIULIA                         è il vino…quando beve esce al naturale…

Luca prende il telefono che gli porge Silvia

LUCA                             ..è terribile, ma non riesco a  ricordare il numero…c’ l’ ho in

memoria sul telefonino….

IRENE                             non è il caso di preoccuparsi… prima o poi tuo fratello tornerà a

casa…

GIULIA                         nel frattempo puoi fermarti qui….

SILVIA                          si , certo, ma possiamo provare a cercare il numero dello studio di

tuo fratello..magari c’è una segreteria con il suo numero di cellulare …


28


IRENE


non sei ospitale….


LUCA


è un ottima idea mio fratello, come medico deve essere sempre rintracciabile…


SILVIA


vado a prendere l’elenco….


Silvia esce.


GIULIA


vuoi un bicchiere di vino? Una sigaretta?


LUCA


con piacere, non capita tutti i giorni che una donna affascinante come te… ti offra da bere ….


Giulia prende il vino e accende una sigaretta che passa a Luca, poi una per se aspirando profondamente e gettando il fumo verso Irene


GIULIA


… sai al marito di Irene da fastidio la puzza di fumo, però c’è una bella terrazza …magari Irene vuol prendere un po’ d’aria…


LUCA


la spengo subito…non vorrei mai dare fastidio una signora così attraente…


IRENE


(prendendo una sigaretta anche lei) non c’è problema…miomarito è partito!


Ritorna silvia con un elenco del telefono, anche lei si è tolta il grembiule, ha pettinato i capelli, rifatto il trucco e sbottonato la camicia


SILVIA


(sottovoce a Giulia che ha le sue scarpe col tacco)

Hai mica visto la mie scarpe?


SILVIA


ecco l’elenco…sotto cosa cerchiamo…studio medico?


29


GIULIA


da qua… lo trova Irene….anche senza occhiali…


Giulia passa l’elenco a Irene che lo ripassa a Silvia che lo da a Luca


LUCA


mio fratello ha  lo studio in via Cola di Rienzo….


SILVIA


cerchiamo  sotto dottor Bolla…


LUCA


ecco… dottor Giacomo Bolla…abitazione..e studio.. perfetto!


GIULIA


a casa mi sembra inutile… direi di provare allo studio


LUCA


(componendo il numero) o6 3222114 ecco, ecco …il dottore èreperibile…chi ha la penna…


IRENE


io…di ….


LUCA


al numero….3355376219….! Silvia hai avuto un ottima idea…si vede che sei una donna pratica….femminile ma molto efficiente….


GIULIA


mo’  per una telefonata!


IRENE


basta il”12,40”….ecco il numero….


LUCA


pronto Giacomo….scusa ma è successo un imprevisto,sono rimasto fuori casa e avrei una certa fretta di rientrare..il portiere non c’è….tra quanto torni?….sei fuori a cena? Quanto fuori?….poi ti spiego….no, dovresti proprio venire…si il prima


possibile…no, niente di grave, non ti preoccupare…solo che ….

sono a casa di Silvia Baldi, al piano di sopra….quando arrivi

citofona…grazie..ti aspetto….

30


Suona la porta

GIULIA                          efficiente!si è materializzato: come il genio della lampada!

IRENE                            ma no, è Susanna, era scesa a spostare la macchina

Silvia va ad aprire

SUSANNA                non sapete che è successo quando sono scesa…. un pazzo mi ha

quasi aggredita

SILVIA                          ma come?

SUSANNA                si, ha cominciato a dire che ero una maleducata, incivile e viziata

come tutte le donne… che ero egoista , individualista e non degna di vivere in una società civile… una violenta guerrafondaia…neanche i pacifisti contro Bush erano così

incazzati….ma, secondo voi, è il mio destino essere insultata?

LUCA                              adesso scendo e sistemo tutto io! Come si permette a parlare così a

una signora…

GIULIA                         non credo sia il caso che tu faccia l’eroe in mutande….cioè…

senza mutande…

IRENE                            poi credo ormai che non lo troveresti più…

SUSANNA                si, è andato via urlando e io mi sono posteggiata al suo

posto….Ma tu chi sei?

Luca le bacia la mano

LUCA                             mi chiamo Luca,  normalmente non vado in giro mezzo nudo, ma

ero a casa di mio fratello al piano di sotto…


31


GIULIA                         ….stava sotto la doccia quando è andata via la luce…

IRENE                            …è uscito per riattaccarla e si è chiusa la porta….

SILVIA                          …ha chiamato suo fratello che ora gli porta le chiavi…

Susanna ride

SUSANNA                Scusa …è una storia imbarazzante quando la vivi, ma se la

racconti fa ridere…

LUCA                             si, è vero! è una di quelle cose che quando ci ripensi muori della

risate…

SUSANNA                anche a me è capitata una cosa così…una volta da bambina….

GIULIA                         quando stava a Afragola….

SUSANNA                …. giocando con degli amichetti, mi ero nascosta così bene che

nessuno mi aveva trovato…solo che poi gli altri hanno fatto la

merenda e avevano cambiato gioco e si sono scordati di me…. mi

vergognavo così tanto che avrei voluto restare nascosta per sempre…

LUCA                             (ridendo) immagino il tuo faccino sconsolato quando non hai visto

i tuoi amichetti…povera piccina…

SILVIA                          uniti dallo stesso triste destino….

LUCA                             ma tu sei di Afragola ..in provincia di Napoli….lo  sai che quando

vivevo a New York ho conosciuto un ragazzo di Afragola, sono

quelle cose assurde ma…. magari lo conosci…

GIULIA                         era uno di quelli che giocavano a nascondino…


32


IRENE


…che poi hanno smesso di cercarla….


LUCA


…si chiama Pasquale Bellini….


SUSANNA


Pasquale? ma certo…non ci posso credere…Pasquale era andato in America a trovare suo zio e poi era restato li ;si è innamorato dell’America…ma che bello! così tu hai vissuto a New York?…è sempre stato il mio sogno andarci…


IRENE


magari ti ci porta Maurizio in viaggio di nozze! Sai Susanna sta per sposarsi….


LUCA


ti sposi?


SUSANNA


si ,….. ma…. in primavera….


LUCA


allora ho una stagione per farti cambiare idea….


SUSANNA


ma quanto sei stato a New York, che cosa facevi? Da quanto sei tornato…dai.. raccontami tutto…


GIULIA


si dai…non vediamo l’ora…appena ti ho visto ho pensato:

speriamo che ci racconti qualcosa….


LUCA


…l’America è il paese delle opportunità…


SILVIA


se dici che chiunque può aspirare a diventare presidente, ti caccio di casa…


SUSANNA


perché tu non ami l’America?


33


SILVIA


penso che si intrometta un po’ troppo negli affari di tutto il pianeta, dal protocollo di Kioto alla guerra in Iraq …allora, se deve condizionare anche la nostra politica e la nostra economia …alle votazioni del presidente degli Stati Uniti , dovrebbe partecipare tutto il mondo!


LUCA


volevo dire che offre molte occasioni..io ho fatto un sacco di esperienze…per un ragazzo è entusiasmante….se suoni in una band trovi un locale dove esibirti…se ami il cinema , la musica, la moda c’è tutto quello che desideri…hai mille opportunità….


GIULIA


e allora perché  non sei rimasto là ?


LUCA


perché alla fine non avevo concluso niente…la mia famiglia ha chiuso con le sovvenzioni…e eccomi qua….


SUSANNA


e ora cosa fai?


LUCA


non so…mi sto guardando in giro…per un po’ mi fermo da mio fratello…ma sto cercando una casa….


SUSANNA


cosa ti piacerebbe fare?


LUCA


qualcosa che mi lasci libero…non sopporterei di timbrare il cartellino ….amo la vita, il buon cibo, il buon vino e le donne belle come voi….


GIULIA


c’è qualcosa di intelligente nell’essere epicurei…


IRENE


carpe diem…


SILVIA


si,  cogli l’attimo e goditi  la vita! È la mia filosofia…


34


IRENE


allora direi di brindare a questo incontro…


SUSANNA                il vino lo prendo io!

Suona il citofono. Silvia si alza per rispondere.

SILVIA                          si?


VOCE CITOFONO:

sono Giacomo Bolla, mi fratello è li?

Tutte                                 NOOOOOOOOOOOOO!

BUIO

FINE PRIMO TEMPO

35


SECONDO TEMPO

1° scena

La scena si apre sul salotto di Silvia addobbato per le feste di Natale: un grande albero, pacchi regalo, luci….….Luca e Silvia amoreggiano sul divano.

SILVIA                          No...no...no...si...si...si...lasciami.... lasciami....devo

andare...prendimi, prendimi, prendimi! ...è tardissimo devo andare...

Silvia, in accappatoio, si divincola ed esce

LUCA                             non capisco perché non mi presenti mai i tuoi amici…sono due

mesi che ci frequentiamo e stiamo sempre soli, chiusi in casa, ma ti vergogni di me?

SILVIA                          (da fuori) te l’ ho detto… non sono una donna libera!

LUCA                             ma con tuo marito sei separata!

SILVIA                          si, ma... manteniamo una certa discrezione…

LUCA                             sì....discrezione....adesso si chiama discrezione…

SILVIA                          ma che ti cambia?

LUCA                             vorrei un po’ di quotidianità….mi piacerebbe fare le cose

insieme..uscire, andare al cinema...

Rientra Silvia

SILVIA                          solo perché non le puoi fare....la routine uccide i rapporti... dammi

retta…io lo so….. sono più grande di te...poco...…(prendendo uno

dei pacchi sotto l’albero) Regalino!

LUCA                             un regalo di natale?....è grosso

SILVIA                          c’ho speso...


36


LUCA                             (scartando) un casco!! ma è bellissimo..è proprio quello che

volevo, sta benissimo con il mio giubbotto… grazie davvero..un bellissimo regalo di Natale…

SILVIA                          sono contenta che ti piaccia

LUCA                             Anch’io ti ho fatto un regalo

SILVIA                          no...dai...i regali mi imbarazzano

Luca prende un pacchetto dalla giacca e lo porge a Silvia che lo scarta.

SILVIA                          un bracciale! ....con le foto! ....e questo sei tu....e questa sono io!

ma è bellissimo....ti prometto che non me lo toglierò più...e

quando avrò nostalgia di te, guarderò il bracciale....ora però te ne

devi andare perché aspetto gente….

LUCA                             ma dai…ti ho fatto anche il regalo….

SILVIA                          mi hai fatto il regalo, ma devi andartene lo stesso…mi

raccomando fai il solito piano a piedi così il portiere

LUCA                             va bene…ti chiamo dopo….ciao…

Mentre sta sulla porta gli squilla il telefono

Pronto… ciao …no, parlo piano perché mio fratello dorme…

Luca esce parlando al telefono dopo qualche secondo

Suonano alla porta.

Sulla scena torna Silvia

SILVIA                           che altro ti sei perso? cosa ti sei dimenticato questa volta?

Apre la porta, c’è Giulia con in mano un pacco di Natale.

GIULIA                         questo è il regalo per il tuo compleanno!

SILVIA                          grazie, ma il mio compleanno è a febbraio….


37


GIULIA


o lo prendi come regalo di compleanno o me lo porto via….sono contraria ai regali di Natale…per principio!


SILVIA


lo prendo! vieni…accomodati…


Giulia si toglie  il cappotto, raccoglie il portafoglio di Luca e lo poggia sul tavolino.


GIULIA


era in terra…..


SILVIA


Il solito vizio di arrivare in anticipo….


GIULIA


sono appena stata in un centro estetico a provare una nuova scoperta …ti ci metti sopra cominci a ballare dalla punta dei piedi fino al naso… una macchina pazzesca....diventi soda come una ventenne!


SILVIA


la macchina del tempo!comunque ti trovo bene… È dall’esame di cucina che non ti vedo…sempre così…”non perdiamoci di vista” e poi….


GIULIA


è vero, se non avessi organizzato questo incontro…ma la mia vita è così frenetica…corro tutto il giorno…la mattina in tribunale, il pomeriggio a studio…poi a casa a combattere con mio marito e mia figlia…se non fosse che ho incontrato uno che mi ha fatto perdere la testa…


SILVIA


un altro?


GIULIA


va be’ questa è un'altra cosa…. un dono dal cielo… sono pazza di lui….e lui è pazzo di me…. non ti puoi immaginare chi è ….sai i casi della vita…. senti che storia: stavo davanti allo studio, piena di pacchi, isterica, quei giorni che ammazzeresti tutti…. vedo un ragazzo su una moto che mi fissa….mi sembrava di averlo già visto da qualche parte….penso : “sarà un attore…. ma che si


38


guarda?” poi mi sorride….. scende dalla moto e mi viene

incontro….un fisico da paura,  pantaloni stretti che potevi

indovinare se era ebreo….bello come il sole che aveva disegnato

sul giubbotto  …..

Il suono della porta interrompe la conversazione. Silvia, assorta nella conversazione, sembra non aver sentito.

Hanno suonato….apro io

Giulia si alza e apre. Entra Susanna visibilmente scossa e ferita.

GIULIA                         cosa hai fatto? Silvia guarda Susanna è ferita.

SILVIA                          che è successo?

GIULIA                         ma come hai parcheggiato?

SUSANNA                sono caduta dal motorino….

SILVIA                          ma come hai fatto…vieni mettiti qui…prendo un po’ di

disinfettante….Giulia prendi  del ghiaccio si sta gonfiando il

ginocchio….

Silvia e Giulia prestano soccorso. Mettono il ghiaccio, disinfettano…

SUSANNA                no, la tintura di iodio mi fa impressione…sembra sangue…

SILVIA                          ferma..bisogna disinfettare…

GIULIA                         ma come è successo?

SUSANNA                ho fatto tutto da sola… ….mi era sembrato di vedere qui sotto  una

persona …mi sono distratta e ho perso l’equilibrio… in questo

periodo non ci sto con la testa….


39


GIULIA                          è normale, solo una che non ci sta con la testa decide di sposarsi…

SILVIA                          ma ti potevi ammazzare…chi avrai visto mai?

SUSANNA                niente, una persona che sapevo in un posto che non era quello…

GIULIA                         non dirmi che hai visto il tuo futuro marito con un'altra?

SUSANNA                no, Maurizio non centra…

Suona la porta. Silvia  va ad aprire.

Irene ha cambiato pettinatura, colore di capelli,

indossa un cappello, un abbigliamento colorato e giovanile, molto diverso da quello che avevamo visto precedentemente. Ha in mano dei pacchetti regalo.

IRENE                            ciao ragazze….

GIULIA                         ciao Irene….non sapevo che ci fosse una festa a tema …tu da

cosa ti sei vestita?

SILVIA                          Irene che piacere! Ma stai benissimo…

SUSANNA                davvero è come se avessi dieci anni di meno!

IRENE                            Non sono gli anni della tua vita che contano, ma la vita che c’è

nei tuoi anni…ne sto per compiere quarantasei …ma nessuno me li da…

SILVIA                          e tu non dirlo non c’è motivo!

SUSANNA                ma  se te lo chiedono?

IRENE                            dipende dalle situazioni,  io non ho un piano ….improvviso!


40


GIULIA                         una donna capace di dire la sua età, è capace di qualunque cosa!

IRENE                            ecco questi sono dei pensierini per voi….

Irene consegna dei pacchetti…le donne li aprono. Sono delle mutandine rosse A soggetto ringraziano.

Queste sono di buon augurio per un anno felice

SILVIA                          venite accomodatevi…apriamo una bottiglia di champagne…

brindiamo all’anno che verrà ….

IRENE                            e al fatto che ci siamo conosciute….

SUSANNA                però non facciamo passare altri due mesi prima di rivederci..

IRENE                            ma Susy cos’ hai fatto? Sei ferita?

SUSANNA                sono caduta dal motorino…

GIULIA                         si può sapere chi hai pensato di vedere di tanto interessante da

rischiare la vita?

SUSANNA                un uomo che ho conosciuto e che mi piace moltissimo…

IRENE                            aiaiai….

SUSANNA                  non ho avuto il coraggio di confessarlo a nessuno…ma se non ne

parlo…muoio!

SILVIA                          siamo pronte a tutto…


41


IRENE                            coraggio…non c’è niente di meglio che parlare con delle persone

estranee  della propria vita privata…

GIULIA                         fai conto di stare dall’estetista, che è meglio dello psicologo…

SUSANNA                …lui mi fa sentire diversa, capita, protetta. Dal primo momento in

cui l’ ho visto ho sentito una sintonia, un’ affinità…ci piacciono le stesse cose…insieme ridiamo e scherziamo tutto il tempo…mi sento leggera , non devo preoccuparmi di come parlo, di quello

che faccio…lui ama tutto di me….mi tiene tra le braccia e mi dice

cose meravigliose….mi guarda fisso negli occhi, e mi bacia …mi

bacia…mi bacia…poi  mi mette le mani sul viso e mi dice che

sono sua…..mi viene a prendere al lavoro e mi porta al mare con

la moto….io mi sento come in una favola…..

IRENE                            la situazione è grave….

GIULIA                         gravissima!

IRENE                            e Maurizio?

SUSANNA                non sa niente….e la cosa terribile  è che non sospetta niente! È

talmente preso di se, che il pensiero che io non lo ami più, non lo

sfiora nemmeno….figurati, lui con la sua bella macchina, i vestiti

firmati, la sua carriera….se può immaginare che io non ringrazi

ogni giorno Dio della fortuna di essere stata prescelta!

IRENE                            allora le corna se le merita!

GIULIA                         come tutti!

SILVIA                          ma stiamo parlando di due che non si sono ancora sposati…


42


IRENE                            si, è vero… la situazione è diversa, tu devi capire se davvero non

ami Maurizio o se è la paura del matrimonio…a volte succede che si voglia scappare dalle responsabilità..

GIULIA                         il matrimonio non è un sacramento obbligatorio, non è mica il

battesimo o la comunione..

IRENE                            ..o il funerale…

SILVIA                          con questi presupposti è il paragone migliore!

SUSANNA                infatti! mi sento proprio come se dovessi andare al patibolo…se

penso di sposarmi mi vengono le bolle…ma come posso affrontare il fatto di dirlo alla mia famiglia..sarebbe una scandalo…in paese la sanno tutti che mi devo sposare in primavera…

Susanna comincia a piangere.

SILVIA                          dai, non fare così… vedrai che i problemi si risolvono…

GIULIA                         questo non è un problema …è un guaio! I problemi hanno una

soluzione…i  guai te li tieni!

IRENE                             secondo me devi dare retta al tuo cuore…lui sa sempre cosa fare…

SUSANNA                il mio cuore lo sa…è Maurizio che non lo sa!

SILVIA                          vieni ti accompagno in bagno…ti lavi il viso che tra il trucco

sciolto e la tintura di iodio non ti si può guardare…

SUSANNA                ok…

Silvia e Susanna escono dalla porta laterale.

IRENE                            che situazione….


43


GIULIA


comunque a me quel Maurizio non mi piace…


IRENE


perché lo conosci?


GUILIA


no, per quello che ci ha raccontato lei…già è difficile andare d’accordo con una brava persona..figurati con uno con l’ego spropositato come il suo…


IRENE


comunque io l’ ho visto subito che era strana…


GIULIA


non ha mai avuto l’entusiasmo della sposina …


IRENE


forse pensava di sistemarsi con il giovane della Roma bene che la portava via dal paese..ma poi la natura ha avuto la meglio…


GIULIA


non è sempre facile unire l’utero al dilettevole!


IRENE


anche questo principe azzurro che le è piombato nella vita… magari sparisce così come è arrivato…


GIULIA


guarda Silvia, lei ha lasciato il marito per quello …ma secondo me si è pentita….


IRENE


si, però che puoi fare se perdi la testa?


GIULIA


l’orecchino hai perso !


(toccandosi l’orecchio)

regalato Gian Marco quando sono nati i gemelli….


GIULIA


ti è rimasto un figlio unico!


44


IRENE


…devo assolutamente ritrovarlo…ci tengo moltissimo…


GIULIA


ricordati l’ultima volta che lo avevi…


IRENE


mi sono guardata allo specchio in ascensore…


GIULIA


allora lo hai perso qui…o in ascensore…ti aiuto a cercarlo


Irene e Giulia cercano in terra e sul divano l’orecchino. Battute a soggetto.


GIULIA


qui non c’è, brilla troppo ..l’avremmo trovato.. (abbassandosi)lo sai che non mi fa più male la schiena


IRENE


ma neanche a me….forse mi è caduto in ascensore…ora che ci penso ho sentito un tintinnio…


GIULIA


andiamo a vedere…


Giulia e Irene escono lasciando la porta aperta, la scena resta vuota per qualche Secondo, poi arriva Luca.


LUCA


Silvia …Silvia… dove sei? c’è nessuno?


Rientra Silvia.


SILVIA


Luca che ci fai qui? Dove sono le mie amiche?


LUCA


non lo so c’era la porta aperta…sono venuto a prendere il portafoglio devo averlo dimenticato qui…


SILVIA


ma com’è che ti perdi tutto?


Luca vede il suo portafogli, lo prende, poggia la giacca e lascia il telefonino che resterà sul divano.

45


LUCA                             perché non penso che a te….

SILVIA                          anche se non è vero è bello sentirselo dire…senti…non è che hai

incontrato due mie amiche nel portone..erano qui..sono sparite..

LUCA                             no, sono salito a piedi l’ascensore era sempre occupato…senti io

vado in palestra..ci sentiamo più tardi..

SILVIA                          d’accordo …

Luca esce. Silvia chiude la porta. Rientra Susanna.

SUSANNA                non è che hai un golf da darmi…sento freddo…

SILVIA                          te lo prendo subito…

Suonano alla porta. Silvia va ad aprire.

SILVIA                          dove eravate andate?

GIULIA                         Irene ha perso un orecchino preziosissimo….praticamente un

figlio…..

IRENE                            per fortuna l’ abbiamo trovato, mi era caduto in ascensore

GIULIA                         mi stava prendendo un attacco di claustrofobia  chiuse la dentro…

IRENE                            stai meglio Susy?

SUSANNA                insomma….

IRENE                            senti io credo di capirti…mi è successo qualcosa del genere

anche a me….


46


GIULIA                         finalmente! Non dirmi che ti sono scatenati gli ormoni…

SILVIA                          mi sembravi tutta pimpante quando sei arrivata …

ma non volevo essere maligna…

SUSANNA                hai avuto un altro uomo che non è tuo marito?

IRENE                            si, è stata come una magia….anzi è stata la cosa più

naturale del mondo…abbandonarmi a lui…nelle sue braccia…ritrovare delle emozioni che pensavo perdute per sempre..

SUSANNA                e come è stato?

IRENE                            meraviglioso, entusiasmante…soddisfacente!

SILVIA                           hai visto!

GIULIA                         ….tanto tempo sprecato…

IRENE                            ma non è solo una cosa di sesso…non so come dire ..ma è come

se lo avessi conosciuto in un'altra vita…come se… appartenessimo ad un unico essere che è stato diviso e che si ricongiunge…

GIULIA                         un’altra rovinata dal mito dell’Androgino.

SUSANNA                ma è così romantico….

GIULIA                         ma perché sei qui a perdere tempo con noi invece di

ricongiungerti con la metà della mela?

IRENE                            effettivamente pensavo di stare un po’ con voi e di


47


raggiungerlo….magari più tardi….

SILVIA                          batti il ferro finché è caldo…le passioni durano poco …

IRENE                            allora lo chiamo…se è libero lo raggiungo subito…non riesco a

vederlo molto…solo il pomeriggio..invece di andare ai corsi…

Irene prende il telefono, compone il numero. Squilla il telefono che ha dimenticato Luca….tutte si guardano…guardano il telefono…Silvia lo prende in mano ….Irene chiude la comunicazione il telefono tace.

IRENE                            non ti avvicinare che ti ammazzo

GIULIA                         Irene….

IRENE                            zitta tu

IRENE                            perché? Perché proprio lui…perché? Questo è un incubo

(butta a terra una padella)

GIULIA                         Irene calmati ti prego il fatto cha abbia il suo cellulare non

vuol dire….

IRENE                            che se lo scopa? Oddio mi viene da vomitare…

SILVIA                          senti Irene….

IRENE                            perché lui?  lui è mio…..è mio…..perché lui?  Troia!

Irene in preda ad una crisi di nervi da uno schiaffo a Giulia. Poi esce, Giulia la segue

SILVIA                          lui va a letto con Irene e la troia sono io?…non è

possibile…voglio stare con te..non

penso che a te…perché non mi fai conoscere i tuoi amici…a lui

non bastava una storia di sesso , lui voleva farmi innamorare…e ci

è riuscito…..mi ha fatto pure il regalo di Natale…un bracciale con

la sua foto…..guarda….(mostra il bracciale con la foto di Luca)


48


Da fuori Giulia urla disperatamente

GIULIA                         Luca???????

SUSANNA                LUCAAAAAAAAAAAAAA  !!!!!!!!

BUIO

Le donne sono riunite intorno al divano, Silvia sta servendo  la camomilla.

SILVIA                           zucchero?

IRENE                            miele…

SILVIA                           zucchero o miele?

SUSANNA                Nutella!

SILVIA                          nella camomilla?

SUSANNA                (prendendo il barattolo) no , col dito!

SILVIA                             zucchero  miele o limone, ?

IRENE                            valium!

Lunghissima pausa.

GIULIA                         lo uccidiamo?

IRENE                             non merita di vivere….

SILVIA                           una morta lenta…

SUSANNA                tra atroci dolori….

GIULIA                         veleno per topi….?

IRENE                            varechina…?


49


SILVIA

acido muriatico…?

SUSANNA

soda caustica ?

GIULIA

tutte per una?

SILVIA

IRENE

SUSANNA

una per tutte!(brindando con le tazze)

Suona il telefonino di Luca….sguardi….Silvia risponde.

SILVIA

pronto…Luca? ..si ,hai dimenticato qui il cellulare…si…… e

già…..chissà dove hai la testa……….

Lo passi a prendere? si….adesso? si… ti aspetto!…..(chiude)

TI ASPETTIAMO!

Cambio luce, musica “lo squalo”. Le donne preparano i piatti

Suona la porta Silvia apre.. Entra Luca.


SILVIA


ciao Luca eccolo (mostrando il cellulare)


LUCA


ciao….grazie…non so dove ho la testa…


vengono fuori una ad una le donne


IRENE


ciao Luca…


GIULIA


ciao Luca..


SUSANNA


ciao Luca….


LUCA


ciao


SILVIA


pensavo fosse arrivato il momento di passare un po’ di tempo con


IRENE


Luca…ha perso la parola…


50


GIULIA                         …..non sembra contento di vederci….

SILVIA                          …..eppure ci siamo conosciuti tutti qui…

SUSANNA                è una bella rimpatriata!

Luca fa per andarsene, Silvia lo spinge sul divano

SILVIA                          ma no Luca…accomodati

IRENE                            stavamo giusto parlando dell’uomo meraviglioso che è entrato

nelle nostre vite..

GIULIA                         e abbiamo scoperto che era lo stesso per tutte…

SILVIA                          ….non è stato bello sai  Luca scoprire di essere stata tradita….

SUSANNA                ….pensa che io stavo a mandare a l’aria un matrimonio per te….

GIULIA                         ….pensa che è la prima volta che incontro uno peggio di me….

IRENE                            ….pensa che io ho dato tutto il mio amore per uno che mi ha preso

in giro….

LUCA                             questo non è vero , io ho passato con ognuna di voi momenti

indimenticabili…

IRENE                            che galante…

LUCA                             ma perché siete così sconvolte dall’idea di avermi diviso con le

altre?

SILVIA                          sconvolte? siamo  incazzate…

LUCA                             ma io non vi ho mai detto che avevate l’esclusiva sulla mia vita,

sui miei sentimenti, così come non vi mai chiesto di essere unico per voi…ognuna manteneva il suo privato… dedicandomi solo i ritagli del suo tempo, eppure non potete pensare che anche io abbia avuto una vita mia…

SUSANNA                ma tu ci ha mentito!


51


LUCA                              …. io non vi  ho mentito…con ognuna ho passato dei momenti

unici , bellissimi… io vi amo..tutte e quattro!

GIULIA                         tu devi avere una certa predisposizione all’ Harem

SILVIA                          vedi… noi donne possiamo anche trovarci in un Harem….

IRENE                            …ma abbiamo bisogno comunque di essere scelte…

SUSANNA                quindi tu adesso scegli!

SILVIA                          noi … non vogliamo rinunciare a te…

IRENE                            ….ma potrai avere solo una di noi quattro…

GIULIA                         ….altrimenti ci perderai tutte.

LUCA                             non potete chiedermi questo…

SILVIA                          io credo che possiamo…

IRENE                            …ce lo devi…

LUCA                             ma…cosa devo fare?

GIULIA                         abbiamo preparato per te qualcosa di eccezionale…

IRENE                            una ricetta d’amore…

SILVIA                          ognuna di noi l’ ha preparata apposta per te…

SUSANNA                con gli ingredienti che rispecchiano le nostre caratteristiche

IRENE                            e tu dovrai assaggiare solo quella della tua preferita.

GIULIA                         coraggio Luca assaggia….

IRENE                            …in fondo è solo un gioco….

LUCA                             d’accordo….. vi assaggio….

Luca assaggia i piatti


52


Sapore morbido, esuberante…. Ma si sente l’amaro del tuo

disincanto…. Silvia…. volevo dimostrarti che ci si può lasciare

andare…che non esistono ferite che non si rimarginano….

Piccante, saporito……questa è Giulia, sai…. nella vita ci si può

fermare ed essere felici….

Irene,  sotto una sfoglia si nasconde un cuore morbido…che

emozione farti innamorare….

E tu, Susanna, dolce, tenera…come si può non amarti, io ti ho

salvato da un matrimonio senza amore…. è impossibile rinunciare

anche solo ad una voi…voi mi piacete tutte…io volevo solo farvi

felici….

Luca comincia a tossire…..cade a terra……silenzio e sguardi tra le donne.

SILVIA                          e mo?

IRENE                            che facciamo?

GIULIA                         lo mettiamo nel forno?

SUSANNA                no, nel forno c’è l’arrosto…..

IRENE                            arrotoliamo nel tappeto…nei film lo fanno sempre….

GIULIA                         ma non c’è il tappeto….

SILVIA                          vorrà dire che ci penserà la peruviana…..

GIULIA                         ma no…dobbiamo pensarci noi…

SUSANNA                dai…noi lo prendiamo per i piedi…..

IRENE                            e noi per le braccia…al mio tre…uno…due …tre…

INSIEME                                    AHH…la schiena!

BUIO

4° scena

il salotto di casa è addobbato con le zucche di Halloween. Ci sono torte e biscotti..


53


Le donne sono tutte in cucina preparando dei dolci, indossano i grembiuli con la scritta: “ricetta d’amore”

GIULIA                         Silvia sei la regina delle contraddizioni…non ti piace l’America e

festeggi Halloween….

SILVIA                          la coerenza è la più noiosa delle virtù…

IRENE                            fino a qualche anno fa se vedevi una zucca al massimo pensavi a

Cenerentola…

SUSANNA                  (è incinta) le feste sono  tutte allegre…non vedo l’ora di comprare

i regali di Natale per la mia piccina….

GIULIA                         ma è ancora nata e già la vizi…

IRENE                            (porta in salotto un vassoio di biscotti) I vizi sono il sale della

vita!...direi di assaggiare come sono venuti i biscotti

SUSANNA                 io devo assaggiarlo subito se no mi nasce la bimba con la voglia

di biscotto!….

SILVIA                          hai deciso come la chiamerai?

SUSANNA                Renato….

GIULIA                         Renato ma non è una bambina?

IRENE                            Renato è il padre!

SUSANNA               …e dice che prima dobbiamo vederla…il nome è una cosa

importante…te lo porti dietro tutta la vita…

IRENE                            ha ragione! non potevi trovare un padre migliore per la tua

bambina….


54


SUSANNA

e dire che l’ ho avuto davanti per tanto tempo e non lo vedevo

SILVIA

evidentemente non era ancora il momento…avevi bisogno di fare

esperienze, di metterti alla prova..

SUSANNA

con lui è stato tutto così naturale….se me lo avessero detto che

avrei avuto un bambino con il mio compagno di banco…

GIULIA

come minimo ti mandavano dal preside!

SILVIA

quando le cose devono accadere trovano naturalmente la loro

strada…su face book!

GIULIA

…. a volte siamo noi a non voler capire…se penso che  tutti i

contrasti che ho avuto con mia figlia si sarebbero risolti con la

separazione …lo avrei lasciato prima mio marito…in uno solo

colpo mi sono liberata di lui e della filippina….io avevo

il culto

della famiglia unita, ma funziona se c’è amore altrimenti

è meglio

lasciarsi; anche per un figlio vedere due persone che insieme

stanno male, che non perdono occasione per maledirsi, non va

bene. Da quando mi sono separata ho smesso di fumare, di bere e

di prendere psicofarmaci….insomma ho capito che nella mia vita

c’era un “erre” di troppo….non si deve resistere…ma piuttosto

esistere….

IRENE

anche mio marito quando ha capito che poteva perdermi è

cambiato, attento, affettuoso… solo quando avvengono dei fatti

importanti le cose cambiano… anche se poi è difficile tornare

indietro…. L’amore….comunque  vada….. ti cambia la vita…..

SILVIA

e Luca?

55


IRENE                            è fantastico, l’idea di assumerlo come addetto alle relazione

pubbliche nel mio nuovo ufficio, è stata geniale…non c’è donna che non rimanga affascinata da lui…mi risolve un sacco di problemi…

GIULIA                         e li crea a qualcun’ altra!

IRENE                            forse, ma ci sa fare con le donne….

GIULIA                         indubbiamente è dotato…di fascino…

SILVIA                          ha avuto fortuna che nessuna  di noi  ha messo davvero il veleno

nella sua ricetta…solo un bel po’ di sonnifero!

GIULIA                         il solito sbruffone..li ha assaggiati tutti…non sa cosa ha rischiato..

IRENE                            io, per un attimo, lo avrei davvero voluto morto…

SUSANNA                in fondo se fosse morto ci sarebbe dispiaciuto…

SILVIA                          si, ma una bella paura se l’è presa…speriamo che gli serva di

lezione…

GIULIA                         il lupo perde il pelo….

IRENE                            hai ragione in fondo facciamo sempre gli stessi errori…

SILVIA                          quindi, con questo ragionamento… non dovrei fidarmi di

Paolo…se lui tradiva la moglie con me …ora che la moglie sarò io…

SUSANNA                ma come ti risposi?


56


SILVIA


come dice Irene…si fanno sempre gli stessi errori..


IRENE


si torna sempre sul luogo del delitto…


GIULIA


secondo me fai bene…non è che potevi restare in questa situazione ibrida…di avevi due uomini senza averne davvero nessuno….


IRENE


se poi ha deciso di lasciare sua moglie….


SUSANNA


vuol dire proprio che ti ama…


SILVIA


lo spero…comunque mi fa piacere cominciare un’altra vita…mi sento piena di entusiasmo….


GIULIA


ma si, anche perché quando ti ricapita che un fico mezzo nudo dentro casa!


SUSANNA


un fico a domicilio…uno Speedy fico!


Suona la porta. Silvia va ad aprire: c’è un bell’uomo, distinto, elegante, con barba occhiali.


FABRIZIO


buonasera, scusate il disturbo…sono Fabrizio Nardi, il nuovo inquilino del piano di sotto….ho un problema con la corrente elettrica…non è che potrei fare una telefonata?


BUIO

Fine


57


58

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 3 volte nell' ultima settimana
  • 11 volte nell' ultimo mese
  • 37 volte nell' arco di un'anno