Se non mi arrestate… l’ammazzo!

Stampa questo copione

SE NON MI ARRESTATE … L'AMMAZZO

SE NON MI ARRESTATE … L'AMMAZZO!

ATTO UNICO DI GIOVANNI AGUECI

 Descrizione:

Un uomo si presenta in una caserma dei carabinieri chiedendo di essere arrestato per evitare di commettere un delitto.

Il maresciallo comandante la stazione cerca di convincerlo a desistere dal suo proposito, anche con l'ausilio di un avvocato, ma la soluzione verrà dalla moglie del maresciallo... e dagli interventi estemporanei della donna delle pulizie:

PERSONAGGI:

APPUNTATO:

MARESCIALLO:

ASSASSASINO:

PULIZIERA:

AVVOCATO:

MOGLIE Del MARESCIALLO:

Pomponia DE BONIS:

SCENA: Una stazione dei carabinieri di una piccola località. La scrivania del comandante con sopra un telefono, un tavolino con una macchina per scrivere, diverse sedie, alle pareti foto del Presidente della Repubblica e del Comandante Generale dell'Arma, nonché altri arredi parietali a piacere.

APPUNTATO:       Comandante... l'ha vista la partita?

MARESCIALLO:  L'ho vista, l'ho vista, ma non mi sono divertito...

APPUNTATO:      E certo u Palermo vi mazzuliò di fermo

MARESCIALLO: Di fermo........ solo otto a due finì Due gli e li fecimo!

APPUNTATO:       Contento lei...

MARESCIALLO:  Due gol magnifici furono...

APPUNTATO:      Quasi come ehm... ehm...i tentativi di parate del vostro portiere

MARESCIALLO: Non era in giornata

APPUNTATO:      No! Non c'era proprio...

MARESCIALLO:  Appuntato, Si ricordi che siamo in servizio e non si parla di cose da bar!

APPUNTATO:      Certo, se non finiva 8 a 2.... allora erano cose da caserma

MARESCIALLO:  Ho detto basta!

APPUNTATO:     Va bene... allora parliamo d'altro, che so... di farfalle. Certo che ....

                               con le farfalle veramente in gamba è il vostro portiere!

MARESCIALLO: Vuole andare a dirigere il traffico?

APPUNTATO:      Ma questa democrazia è? Che neanche si può parlare di natura...

MARESCIALLO: Parliamone... Mi sono sempre chiesto quanto può resistere un

      Appuntato in piedi... a dirigere il traffico? Penso che farò presto              

                              l'esperimento!!

APPUNTATO:     Negriero e schiavista....

MARESCIALLO:  Chi ?? Di chi sta parlando?

APPUNTATO:     No, niente....Uno che passava.... mi ha raccontato che ci sono ancora.....

MARESCIALLO:  Allora lo vada ad acchiappare e me lo porti qui! Lo sa che appena si ha

                                notizia di qualche reato, anche tentato, dobbiamo intervenire....              

                   La Legge va sempre rispettata!! Anche a costo di immense fatiche e del

                                nostro sacrificio Noi siamo i tutori dell'ordine!!! VAI!

APPUNTATO:    Andare dove?

(il Maresciallo sta per replicare quando si sente bussare alla porta)

MARESCIALLO: Chi è? (all'Appuntato) ma il piantone dov'è?

ASSASSASINO:   (da fuori la porta) Un cliente..... posso entrare?

MARESCIALLO: Ma ora la caserma è diventata supermercato? (ad alta voce) Avanti.

APPUNTATO:     Sarà la privatizzazione....

ASSASSASINO:  (entrando) Buongiorno Maresciallo...

MARESCIALLO: Buongiorno a lei, si accomodi. Mi dica.

APPUNTATO:     Ma gli altri che sono pezzi di tappezzeria?

ASSASSASINO:  (con enfasi) Maresciallo, lei mi deve arrestare!

MARESCIALLO: Perché? Cosa ha fatto? Quale reato ha commesso?

ASSASSASINO:   Per ora nessuno, ma se lei non mi arresta... lo farò sicuramente!

MARESCIALLO: Calma. Dunque lei pensa che potrebbe commettere un reato e, per

                               evitarlo, chiede di essere trattenuto in caserma....

ASSASSASINO: Più o meno .., ma non voglio essere trattenuto un poco in caserma...

                             voglio essere messo sotto chiave per lungo tempo... fino a quando

                              non mi passa...

MARESCIALLO:  Non le passa che cosa?

ASSASSASINO:   La voglia di ammazzarla.

MARESCIALLO: (con un sobbalzo) Ammazzare chi? Perché? Come? Dove? Quando?

ASSASSASINO: (Con calma) Adesso le spiego il come, quando e perché Maresciallo,

                              deve sapere che vicino a me ci abita la signora Pomponia De Bonis,

                               ha presente?, bene, la De Bonis ha praticamente le finestre della

                               camera da letto e del bagno esattamente di fronte alla finestra del

                               mio studio. Io, per far entrare tanta luce, tengo le tende sempre

                               aperte, mentre la De Bonis.... non le chiude mai. Mai Maresciallo

                              lo capisce ? Come si fa a resistere?

MARESCIALLO: (fra se) A chi lo dice... magari avessi la sua visione.

APPUNTATO:     (malizioso) Posso andare ad indagare?

MARESCIALLO: (all'Appuntato, con un'occhiataccia).... traffico....,

APPUNTATO:     (infila un foglio di carta nella macchina da scrivere e comincia a

      battere)    In data odierna, nella stazione....

MARESCIALLO: (all'Appuntato) Che sta facendo?

APPUNTATO:      Verbalizzo....

MARESCIALLO: (ad Assassino) Allora, la vista offerta dalla sua finestra la sconvolge.

                               Beh, basta chiudere le tende...

ASSASSASINO:  Non posso! Uno perché mi piace la luce, Due....perché mi piace la

                               De Bonis!

APPUNTATO:     A chi lo dice...

MARESCIALLO:  E va bene... maschi siamo! Se le piace guardare la signora che,

                              se non ho capito male, spesso lei ha l'occasione di vedere senza veli...

                              faccia pure. Ma questo cosa c'entra con l'ammazzare qualcuno?

ASSASSASINO: Veramente, non ho mai avuto il piacere di vederla discinta..

   Maresciallo,   adesso le racconto come si è svolta la vicenda:  dopo qualche giorno

              che  mi si presentava quel magnifico  spettacolo... sa com'è, ha cominciato a cercare

   il contatto con la De Bonis... e, per la verità, lei si è dimostrata molto gentile e

                          disponibile a chiacchierare, da finestra a finestra. Sa come  succede in questi casi....

l'ho invitata a prendere un aperitivo....  e lei ha accettato. Maresciallo....quando       l'ho  avuto vicina....era assai  meglio che per finestra... na cosa spettacolosa Maresciallo...     na bomba....   na...

MARESCIALLO: Non è che debbo fermare la De Bonis per pericolo di attentati

                 dinamitardi?

APPUNTATO:     Forse è affiliata di Binladen?

ASSASSASINO:   Ma no... se lei la rinchiude come faccio a fare quello che vorrei fare?

MARESCIALLO: Cioè ammazzarla...

ASSASSASINO:  No ammazzarla e la seconda opzione....se non si realizza la prima!

MARESCIALLO: E quale sarebbe la prima?

ASSASSASINO:  Che mi si conceda!!!

MARESCIALLO: Che cosa le dovrebbe concedere? Cosa dovrebbe fare?

ASSASSASINO:  Maresciallo... come che dovrebbe fare.? Che facciamo l'amore.

APPUNTATO:    (scrivendo) Due opzioni: dare o non campare..

MARESCIALLO: Riepilogando: Lei vorrebbe fare l'amore con la De Bonis. La quale non

                              si è mai concessa. Ma glielo ha chiesto?

ASSASSASINO:  Cerrr..to che gliel'ho chiesto..... decine di volte.... ma lei sempre nisba!

MARESCIALLO:  Quindi la De Bonis ha sempre resistito alle profferte. Ma lei le ha mai

                               detto che se non si concede l'ammazza?

ASSASSASINO:    No, mai! Io la voglio viva e palpitante...

APPUNTATO:       Molestie sessuali art....

MARESCIALLO:  Appuntato!... Mi sembra che il caso potrebbe essere un pò più grave.

ASSASSASINO:   Certo che è grave... , gravissimo! io non sopravvivo.... se non mi si da.

MARESCIALLO: Quindi o la De Bonis si concede... o qui ci scappa il morto!

ASSASSASINO:   Ha capito perfettamente Maresciallo

APPUNTATO:      E raro..., ma qualche volta succede..

MARESCIALLO: Si ricordi del traffico

APPUNTATO:      (spiazzato)  No,.... dicevo.... che qualche volta ci scappa il morto...

MARESCIALLO:  E qualche volta si vedono degli appuntati che dirigono il traffico

ASSASSASINO:    Maresciallo... che fa? Non mi arresta?

MARESCIALLO:  Con quale imputazione?

ASSASSASINO:    Possibilità di omicidio!

APPUNTATO:      (scrivendo) Reo confesso di possibilità di omicidio..

MARESCIALLO:  Non mi pare che esiste il caso nel codice penale

ASSASSASINO:   Lo scriviamo adesso

MARESCIALLO:  E a che ci siamo ci mettiamo pure il reato di "NON TE LA VOGLIO

                                DARE"

ASSASSASINO:   Benissimo!! così la costringiamo a darmela.... per legge! E io non vado

                   in galera!

MARESCIALLO:  E poi, per la stessa legge, la De Bonis la dovrà dare anche a me,

                                all'Appuntato, al ....

APPUNTATO:      Bello! Mi piace!

MARESCIALLO: (ad Assassino) Si rende conto?

APPUNTATO:       Perché? Se è per legge .... non c'è niente di male!

ASSASSASINO:    Forse e meglio evitare questa legge....

MARESCIALLO:  Appunto! Non per lei o per me, ma per qualcuno!

APPUNTATO:      (mugugna) Schiavista e negriero

MARESCIALLO:   Visto che non è possibile accogliere la sua richiesta, ci rinunci e se ne

                                 torni a casa e, soprattutto, dimentichi la De Bonis. Buongiorno a lei.

APPUNTATO:       Buon giorno e.... dimentichi la De Bonis!

ASSASSASINO:   Ma non c'è nessuna possibilità?...Che so: molestie sessuali....

MARESCIALLO:  Niente da fare: ci vuole la denuncia dell'offesa...

ASSASSASINO:   Va bene, vuol dire che le lascio il mio biglietto da visita, così mi potrà

                                venire a prendere dopo il fattaccio!

APPUNTATO:     (scrivendo) L'indagato lascia l'indirizzo per eventuale fermo..

MARESCIALLO: Ma lei ce l'ha con me? Era una così bella giornata (guarda l'Appuntato)

                               quasi una bella giornata e lei me la vuole rovinare...Si sieda. Parliamone.

ASSASSASINO:    (speranzoso) Allora mi arresta?

(Si apre l'uscio ed entra la donna delle pulizie)

PULIZIERA:        Mamma mia che fatica, venire ogni giorno qua, sempre a spolverare,

                  sempre a scopare , sempre a levare le cartacce dal cestino sempre a....

MARESCIALLO:  Ma che ci sta esponendo il suo mansionario? Se deve fare le pulizie

                                le faccia e stia zitta!

PULIZIERA:        (petulante) Io devo stare zitta? Che non c'è più libertà di parola?

                Siamo al punto che dobbiamo avere paura ad esprimere le nostre

                opinioni? Siamo sull'orlo della censura? Siamo...

MARESCIALLO:  Ma chi me lo ha fatto fare... Non mi potevo mordere la lingua?

                               Che è il mio giorno sfortunato?

APPUNTATO:       Veramente neanche ieri è stato gran ché per lei...

MARESCIALLO:  (passandosi una mano sulla faccia) Facciamo finta di niente...

                                (ad Assassino) Allora lei se non ottiene... delinque!

ASSASSASINO:    Contro la mia volontà, purtroppo sarà così!

APPUNTATO:       (scrivendo a macchina).... l'indagato dichiara che è sua intenzione

                                delinquere contro la sua volontà...

PULIZIERA:         (curiosa) Che cosa sarà così?

MARESCIALLO:  Faccia il suo lavoro e la smetta di interferire!

PULIZIERA:         Negriero e schiavista....

APPUNTATO:    (gongolante - alla Puliziera) Lei lo sa dirigere il traffico?

PULIZIERA:        Io so fare tutto! io faccio tutto bene! Lo dica a quel signore là.

                (indica col mento il Maresciallo)

MARESCIALLO:  (visibilmente alterato - rivolto alla Puliziera) finisca il suo lavoro

                               e se ne vada! (rivolto all'Appuntato) del traffico ne parliamo dopo!

                  Che cosa ha scritto?

APPUNTATO:     Quello che ho sentito

(c'è un momento di silenzio carico di tensione - il Maresciallo sembra sul punto di esplodere)

PULIZIERA:     (facendo finta di scopare - all'Appuntato) Ma perché quel signore

                            è venuto qui?

APPUNTATO:    (distratto) Sciocchezze.....Pare che una certa signora non si voglia

                              concedere, e se non lo fa...ci scappa il morto.

PULIZIERA:        Perché cosa gli deve concedere?

APPUNTATO:     (quasi arrossendo) Vorrebbe la cosa... Là....

PULIZIERA:        Chi li capisce questi uomini.... sembrano tanto furbi ed intelligenti

                              e poi non si sanno spiegare! Che è sta cosa? Ogni cosa ha un nome.

                              Basta chiamarla col suo nome e capiamo subito tutto.

                              (rivolta al pubblico) Ma voi l'avete capito cos'è?

MARESCIALLO: (alla Puliziera) Lei è qui per le pulizia, non per svolgere indagini.

                             Questo è compito mio. Per cui si sbrighi.

PULIZIERA:        (piccata) Va bene. Va bene. Me ne vado... Dopo tanti anni di onorato,

                              fedele ed obbediente servizio ecco come vengo trattata! Ora i signori  maschi

      sanno    tutto loro! Neppure lo pensano che, quando c'è una discussione e sempre

      meglio che ci siano delle persone che possono  dare consiglio. Sempre che siano

      ben  accette! Vado a scopare nelle  celle.               (esce verso le celle)

MARESCIALLO: (come illuminato) Tante volte... senza volerlo.. (rivolto ad Assassino)

                               Perché non chiediamo consiglio ad un Avvocato? Lei ne conosce

                   qualcuno?

ASSASSASINO:   Veramente.... Ma si, l'Avvocato Diotisalvi, Salvatore Diotisalvi.

MARESCIALLO:  Benissimo! Appuntato lo chiami...

APPUNTATO:      (prende l'elenco telefonico e comincia a cercare) Diotiassolva....

                               Diotiprotegga.....Diotisalvi. Eccolo qui. ( si segna un numero)

ASSASSASINO:     Ma io non voglio essere difeso.... voglio essere messo in prigione.

APPUNTATO:   (scrivendo) All'indiziato non importa un fico di essere difeso.

                             Insiste per essere fermato

MARESCIALLO:  Solo per un consiglio... e poi se lo difendesse lui,....  lei raggiungerebbe

        il suo scopo!

APPUNTATO:    (dopo aver composto il numero, parla al telefono)

                            Si, Avvocato Diotisalvi..... Come va?........ Bene grazie........Ci servirebbe

                             un suo intervento...... si qui alla caserma dei carabinieri........

                             .... può venire qui ........ si adesso...........  subito............. grazie.

PULIZIERA:     (rientrando) Ma perché le tenete così abbandonate le celle? Da quanto

                           tempo non le usate? Ci sarà almeno un palmo di polvere... se, non sia  mai quant'è

  vero Iddio, qualcuno dovesse essere rinchiuso lì  prenderebbe di sicuro qualche

  malattia della pelle o dell'apparato  respiratorio o tutte e due..

MARESCIALLO:  (prendendo la palla al balzo) Ma guardi che le prigioni sono tutte così,

                           qualcuna pure peggio..... quando siamo costretti ad arrestare qualcuno,

                            mi piange il cuore per dove lo portiamo!

APPUNTATO:     (che non ha capito il tentativo del Maresciallo) Ma se ora sembrano

                              Grand Hotels....

MARESCIALLO:  (fulminando l'Appuntato con uno sguardo) Nei Grand Hotels c'è sempre

                                 ....TRAFFICO... ci siamo capiti?

APPUNTATO:       (confuso) No volevo dire che le prigioni sono tutt'altro che Grand

                    Hotels...., anzi sono posti terribili, vi ricordate di Papillon alla Cayenna...                                (con allusione) vi ricordate quanti negrieri e schiavisti ....... c'erano nel film?

MARESCIALLO:  (all'Appuntato) Del film ne discutiamo dopo....    (ad Assassino) Vede,

        tutti la sconsigliano di provare la prigione....  Mi creda: è un'esperienza terribile!

APPUNTATO:       (scrivendo) Il Maresciallo afferma che la sua esperienza alla prigione

                   della Cayenna è  stata terribile...

ASSASSASINO:     Non sarà sicuramente peggiore dell'inferno che sto vivendo...

APPUNTATO:        (con tono da imbonitore pubblicitario) Provare per credere....

(si sente bussare )

MARESCIALLO:  Avanti.

AVVOCATO:        (entrando)  Buon giorno Maresciallo. Buongiorno signore.

                    Dov'è l'imputato?

APPUNTATO:       (mugugnando) Gli altri fanno parte dell'arredamento?

MARESCIALLO:   Non c'è nessun imputato!! L'abbiamo chiamata per un consiglio...

AVVOCATO:        Come non c'è? Che ci son venuto a fare qui se non c'è un imputato...

                               E allora chi debbo rappresentare davanti alla corte... Non ho mica  tempo da

       perdere io! Devo passare dal tribunale... Io mi diverto tanto in Tribunale... ed il

       tribunale fa di tutto per avermi... Infatti mi  affidano quasi tutte le difese       

      d'ufficio... mi stimano così tanto.... (Con l'espressione ed il tono di ci si perde

       nei ricordi) Mi ricordo che in  un dibattimento le mie argomentazioni sono state    

       così speziose e l'arringa così aulica le prove così ben presentate da risultare         

       schiaccianti tanto che il presidente aveva le lacrime agli occhi e ....   quasi quasi    

       mi voleva battere le mani....

APPUNTATO:     (scrivendo) Il presidente si è trattenuto a stento dall'alzargli le mani...

MARESCIALLO:  Senta Avvocato, in questo momento non abbiamo un indagato....

                               in quanto il delitto non è stato ancora commesso, anzi stiamo cercando              

                   di evitare che accada....

AVVOCATO:        Ma lasci andare il mondo come va....... Non frapponga ostacoli al giusto

                               decorso della gestione giudiziaria di questo foro.... lasci che una bella e

                                complessa causa dia lustro ... e sostanziose parcelle alla classe forense...

MARESCIALLO:  Non ci siamo capiti: il ...signore, scusi, volevo dire che un signore teme

                   di delinquere, ma vorrebbe evitarlo, mi capisce?

APPUNTATO:        (scrivendo) Il Maresciallo dichiara che non capisce un tarlo...

AVVOCATO:          Riepilogando: Il delitto non è stato commesso solo perché il reo non

                                  vuole delinquere...., (mugugnando tra se e se)  che gli prenda un  accidente!

MARESCIALLO:  Esattamente, ma nello stesso tempo, teme di non riuscire a evitarlo.

                    Come ci dobbiamo comportare?

AVVOCATO:          Capisco! Un tipico caso di voluntas denlinqueri invertita....

                                 Io sono bravissimo nella difesa di casi simili.... non ho quasi mai perso

                     una causa nella quale non c'era reato! Il casus non reato, se non erro,

                    è contemplato dall'art.... (comincia a pensare) art.... art........

                    (cerca nella sua borsa ed estrae un codice) ecco..... ecco....(sfoglia avanti

                    ed indietro il codice) ecco.... ecco... ma dovrebbe essere qui... ho la quasi

                    certezza che era qui.... se non m'inganno deve esser qui.... ho come

                    davanti agli occhi che era qui (sfoglia ancora avanti ed indietro il codice)

                     ma, ... ma,.... (con viva delusione) NON C'È'!

APPUNTATO:      Ha guardato bene? Non le sarà per caso scivolato in borsa?

MARESCIALLO:  Avvocato, La domanda e questa: si può tradurre in prigione una

                                persona che dice di avere il timore di delinquere, anche se non  vorrebbe?

APPUNTATO:     (scrivendo) Si può arrestare un non delinquente invertito?

AVVOCATO:        Certo, se c'è il pericolo del reato si possono adottare misure preventive,

                    ma se, dall'altro canto manca la voluntas non si configura la fattispecie  del

        reato  tentato, o temuto, e, come lei ben sa, la norma punisce anche  l'intenzione

       di delinquere, non riesco a trovare, invece, (riprende a  sfogliare il codice)

        l'intenzione  di NON delinquere. (fra se e se) io certa   gente la metterei in

       galera....

PULIZIERA:       Ecco quando qualcuna non vuol fare niente.... subito tutti addosso....

APPUNTATO:    (alla Puliziera)  Anche la legge ce l'ha con lei....

AVVOCATO:       (Intromettendosi) La signora ha forse qualche problema giudiziario?

                              Ha bisogno di un patrocinatore? Eccomi!

APPUNTATO:     No, no. Sta solo presentando rivendicazioni sindacali....

AVVOCATO:       All'occorrenza, mi occupo anche di cause del lavoro.... (a se stesso,

                              sospirando) cosa non si fa per procurarsi un cliente!

MARESCIALLO:  Stringiamo Avvocato... la domanda è una, diretta e precisa: dobbiamo

                               o non dobbiamo portare dentro chi dichiara che potrebbe, contro la sua

                                volontà, commettere un delitto?

APPUNTATO:      (scrivendo) dobbiamo mettere in gattabuia chiunque lo chiede?

AVVOCATO:        Siccome non è chiara la legge su questo punto.... io proporrei di

                   mettermi in contatto con l'apprendista delinquente. Io gli parlo,  Mi informo sul

       dove, quando, come e perché, gli chiedo un sostanzioso  anticipo, vado in

        Tribunale,  dove mi diverto tanto, presento una  accezione di carenza di legge o

        (interrogandosi) di interpretazione  della legge,...... forse è meglio la seconda, il

         giudizio potrebbe durare di  più, e quindi più sostanziose parcelle, faccio

        integrare il codice e le posso dare la risposta esatta.

PULIZIERA:      (curiosa) E che si vince?

AVVOCATO:      Che domanda... E' chiaro che l'ars oratoria, (comincia a declamare,              

      come se fosse in tribunale) supportata dalla profonda conoscenza della

                 normativa giuridica, dalla procedura, dalla prassi, dagli usi e ... e....

    (gli manca il termine, ma, dopo un attimo di smarrimento riprende con

                          maggior vigore) corroborata dall'arguzia nello sviscerare gli argomenti,

                          nonché condita dal perfetto tempismo negli interventi e nel presentare

                          eccezioni ed opposizioni, non potrò che risultare trionfante, con vittoria

                        di oneri e spese. Grazie vostro onore!

                          (fa un accenno di inchino verso il pubblico)

PULIZIERA:       (battendo le mani) Bravo! Bis!

MARESCIALLO:  Ma a noi interessa la soluzione subito...

AVVOCATO:          Lasciate che la giustizia abbia il suo corso: (saccente) Il caso che qui mi

                                  presentate potrebbe rappresentare un novità giuridica di assoluto  rilievo.

         Ed io, che ho la possibilità di trattare il caso in prima persona,  potrò

         sviscerarlo, risolverlo e , quindi, presentarlo al mondo giuridico.

                    (con tono ed area sognante) Diverrei il novello Cicerone, nonché

                    Demostene in una sola persona! Dovremo aggiornare tutti i manuali              

                    di giurisprudenza! (sarcastico) Avvocato Leone, Avvocato De Nicola...              

                    che mi rappresentate.... (con aria sognante) Tutte le Università faranno

                               a gara per avermi nel proprio corpo insegnante, mentre gli editori di

                                materie giuridiche pagherebbero fior di quattrini per un mio scritto....

PULIZIERA:      (battendo le mani) Ri Bravo! Ri Bis!

MARESCIALLO:  Poveri noi!.... S'è ubriacato di vanagloria...

ASSASSASINO:    Meglio se lo facciamo andare via, prima che ci chieda una parcella

                                milionaria....

AVVOCATO:        (sprezzante) Non ho bisogno degli spiccioli che mi potreste dare, ora

                                che ho per le mani il miglior caso giuridico del secolo ....Saluti a tutti!    (esce)

APPUNTATO:       Meno male... bona ci finì.

PULIZIERA:         (petulante) Parli con me? Bona lo dici a tua sorella....

APPUNTATO:      Veramente...io non ho l'abitudine di bestemmiare....

AVVOCATO:         (rientrando) Ah, dimenticavo! Se qualcuno mi cerca, da ora in poi

                                 mi può trovare all'università di Bologna (interrogandosi) o forse è  meglio alla

         Sorbona.... o Salamanca.... o Padova? Vedremo!  Voi provatele tutte! (esce)

APPUNTATO:       Senz'altro Avvocato..... Non si preoccupo Avvocato....

                                Vada tranquillo Avvocato....

MARESCIALLO:   Ma che fa? Per caso lo vuole richiamare?

APPUNTATO:       E che sono scemo? L'ho solo incoraggiato ad andare....

                                (fa dei gesti come per indicare lontano lontano)

ASSASSASINO:    Così siamo di nuovo al punto di partenza....

MARESCIALLO:   Facciamo che siamo a prima del punto di partenza...

                                 Vada a casa e si scordi tutto!

ASSASSASINO:     No! Insisto per l'arresto...

APPUNTATO:        E se lo arrestassimo per disturbo della quiete pubblica?

MARESCIALLO:    Oppure per intralcio del TRAFFICO?

APPUNTATO:        (ad Assassino ) Vada pure a casa signore.....

PULIZIERA:           Va bene, come volete, me ne vado subito.... (fa per andarsene)

MARESCIALLO:   No lei resta: deve scopare le celle!!

PULIZIERA:          (sbuffando) Vai, resta, resta, vai.... e che è... un pò di coerenza!   

ASSASSASINO:     Io di qua non mi muovo fino a quando non mi arrestate...

APPUNTATO:       (indignato) A che punto siamo... chi vuole stare, chi vuole andare.

                    Ma che abbiamo scambiato la caserma per un bar (illuminandosi)

                                 A proposito...avete visto la gran partita del Palermo di ieri?

(intanto entra la MOGLIE del MARESCIALLO:)

MOGLIE MARESCIALLO:  Buongiorno signori. (rivolta al marito) Ciao caro.... te li trovi

seicento  euro che ho visto un vestitino ..... che è un amore

MARESCIALLO:  Ciao costosa... ehm volevo dire cara....Ti ricordi che oggi è il

                   22 del mese?

MOGLIE MARESCIALLO:  E allora? Quel negoziante mica aspetta!

MARESCIALLO:   Mentre la banca m'aspetta.... al varco!

MOGLIE MARESCIALLO:   Ecco! Ogni volta che gli chiedo qualche spicciolo per i miei

vestiti hai  sempre una scusa pronta per negarmeli.... sei un Negriero e Schiavista!

APPUNTATO:      Anche lei alla direzione del traffico.....??

MOGLIE MARESCIALLO:  (imbronciata) Vuol dire che quando esco sarò vestita da

stracciona...  mentre le altre signore... Hai visto quanto è elegante la De Bonis

            per esempio?

APPUNTATO:      Veramente la De Bonis si fa notare per altre cose......

ASSASSASINO:    Appuntato... vi prego! Non mettete il dito sulla piaga!

MOGLIE MARESCIALLO:   Perché? Cosa fa la De Bonis?

ASSASSASINO:    Veramente... cosa non fa.

MARESCIALLO:  (alla Moglie) Senti cara, non mi trovo il portafoglio. Ti prego vai a casa...

MOGLIE MARESCIALLO:  Hai troppa fretta di mandarmi via? Cos'è che non fa la

De Bonis?  Cosa c'è tra te e quella signora? Spiegami!

PULIZIERA:       Giusto! E' tutta la mattinata che sento citare la DE BONIS: da questi

                              maschietti qui

MARESCIALLO:   Non c'è niente da spiegare! Non c'è niente con quella signora...

MOGLIE MARESCIALLO:   Se non c'è niente da spiegare perché la chiami quella signora

a non   De Bonis?

MARESCIALLO:   Ma se sei stata tu a chiamarla.......

MOGLIE MARESCIALLO:  Hai troppa voglia di mandarmi via! Tu mi nascondi qualcosa!

                Sei un bruto!

PULIZIERA:      Sono d'accordo.... non mi vogliono raccontare mai niente

MOGLIE MARESCIALLO:   Lo sento che c'è del marcio sotto...

PULIZIERA:         Marcio soltanto? Dovreste vedere lo schifo delle celle!

APPUNTATO:      E' come se nessuno le avesse mai pulite....

PULIZIERA:         E aspettavate me per farlo? Per i quattro soldi che mi danno....

                               per me potrebbero fare la muffa!

MARESCIALLO:  Vogliamo lasciar perdere questi battibecchi?

MOGLIE MARESCIALLO:   Appunto! torniamo alla De Bonis... Cosa vorresti fare alla

 De Bonis?

ASSASSASINO:       Veramente sono io che vorrei...., spererei....., mi piacerebbe.....

MOGLIE MARESCIALLO:   Ecco! Sempre pronti a tenersi bordone l'un l'altro voi

maschi....

MARESCIALLO:   Guarda che qui nessuno tiene bordone...

MOGLIE MARESCIALLO:  Zitto tu! Che non tieni una lira e mi fai andare come una

stracciona....

ASSASSASINO:      Se posso esprimermi,.... a me sembra elegante e ben vestita.

MOGLIE MARESCIALLO:  Zitto anche tu! Complice!

APPUNTATO:        Vuoi vedere che andiamo a finire tutti in gattabuia?

PULIZIERA:           Allora, forse, era meglio che le scopavo...

ASSASSASINO:      Magari! Avrei raggiunto il mio scopo finalmente.

APPUNTATO:         Allora la chiudiamo qui e non se ne parla più!

MOGLIE MARESCIALLO:   No non chiudiamo niente... se prima qualcuno non mi dà delle

                                      spiegazioni.

MARESCIALLO:   Come faccio a spiegartelo... sono problemi d'ufficio piuttosto delicati...

MOGLIE MARESCIALLO:   Perché io sono cretina e non capisco nulla! Ci vuole una

intelligenza  superiore come la tua per capire queste cose... vi informo che se non mi date chiarimenti più che chiarissimi io non solo non me ne vado  da qui, ma vi armo un trambusto tale che dovremo chiamare  la polizia per sedarlo!

APPUNTATO:        Vi prego....tutto ma la polizia NO! Ve l'immaginate lo sfottimento?

MOGLIE MARESCIALLO:    (prendendo il telefono) O cantate o chiamo il 113.

MARESCIALLO:    Ma che siamo a Sanremo?

MOGLIE MARESCIALLO:  Spiritoso.... hai fatto la battuta del secolo! (sempre col telefono   

in mano  sta per comporre il numero) UNO, UNO, o cantate, hops... voglio dire o confessate o faccio il TRE!

MARESCIALLO:   E va bene... Raccontiamo tutto. Ma posa quel telefono.

                                 (guardando l'Appuntato) con te facciamo i conti dopo....

MOGLIE MARESCIALLO:  (posa la cornetta, ma continua a tenerci sopra la mano)

 Sentiamo.

MARESCIALLO:   Beh... ecco... il fatto....

MOGLIE MARESCIALLO:  (alza la cornetta e comincia a fare il numero) UNO!

MARESCIALLO:    No ti prego... Allora.... Cominciamo dall'inizio: Questa mattina ero bello

                           e rilassato commentavamo con l'Appuntato le partite di ieri.. quando è  entrato quel

signore lì che mi ha chiesto di arrestarlo. Come ben sai, noi  non arrestiamo chicchessia, ma solo coloro che hanno qualche conto in   sospeso con la giustizia. Allora gli ho chiesto perché si stesse costituendo  ed egli mi ha detto a futura memoria. Siccome non è contemplata dal codice la possibilità di fermare chi paventa la sola possibilità, ma non la volontà. Capisci benissimo che non è possibile fare ciò, lo stavo quindi  convincendo a recedere dal suo proposito, quando sei entrata tu e la  discussione è finita li.

MOGLIE MARESCIALLO:    Se tu sei convinto di avermi frastornato hai sbagliato strada...

              (alza la cornetta e comincia a fare il numero) UNO!

MARESCIALLO:  (chiudendo la comunicazione del telefono) Guarda che ti ho detto

              la pura sacrosanta verità..

MOGLIE MARESCIALLO: (alza di nuovo la cornetta e ricomincia a fare il numero) UNO!

ASSASSASINO:      Forse è meglio che spieghi io alla signora cosa è successo: Io devo

                               confessare di essere innamorato pazzo della Signorina De Bonis e le  faccio una

       corte che potremmo definire spietata, ma Pomponia non  vuole cedere alle mie

       insistenze.... ed io divento pazzo! Per evitare che  io possa fare qualche grossa

      sciocchezza, ho chiesto al qui presente  Maresciallo di mettermi in prigione fino a

      quando non mi saranno   passati questi pensieri bellicosi e perversi, ma lui si         

      rifiuta.  Finché non l'avrò non vivrò! Per favore... mi aiuti lei.

MOGLIE del MARESCIALLO:   Ma che cosa romantica....! Un uomo che va in prigione per

amore...!   Neanche nei fotoromanzi e nelle telenovelas! Da quanto tempo non

                                    si usa più!! Marito DEVI AIUTARLO!

PULIZIERA:       Si!, mi piace la telenovela... Chi è lui? Io faccio lei! Chi è il cattivo

                che cerca di metterci i bastoni fra le ruote?

ASSASSASINO:    Si vede che ha capito tutto....

APPUNTATO:          Si, si, ora facciamo la televisione .... una cosetta semplice....

                                   magari due o trecento puntate...

PULIZIERA:          Allora sì che ci divertiremo!

MARESCIALLO:  (irritato, alla Puliziera) Perché non va a scopare le celle??

PULIZIERA:         (petulante) Ci sono già stata... e poi devo pulire qua!

MOGLIE del MARESCIALLO:  (al Maresciallo) Insomma! Qui abbiamo cose importanti

 da decidere  e tu perdi tempo e cincischi con la serva!

PULIZIERA:          (aggressiva) Serva a me? Serva a me non l'ha detto mai nessuno!

                                Mentre tu sei signora!.... signora? Chi ti ha fatto signora?   Avanti dimmelo!

        Chi ti ha insignorato?

MARESCIALLO:  (urlando) BASTA!!! vada a scopare nelle celle o se ne vada!

PULIZIERA:          (risentita) Va bene, va bene.... vado a scopare le celle (mugugnando)

                               Basta che hanno uno straccio di potere si sentono Domeneddio... Negriero e

        schiavista!   (si mette vicino alla porta delle celle fingendo di scopare)

APPUNTATO:        (sarcastico, alla Puliziera) Attenta al traffico....

MARESCIALLO:  (alla Moglie) Senti, anch'io vorrei aiutare il signore qui presente,

                              ma come faccio? Lui vorrebbe un atto di forza o verso di lui oppure,   penso

      preferirebbe, verso la De Bonis. Non dimentichiamoci che qui io  rappresento la

      legge e, quindi, non posso infrangerla, ne permettere  che altri lo facciano.

MOGLIE del MARESCIALLO:   Perché tu guardi il mondo con gli occhiali della legge e del

maschilismo.  Se, invece, guardassi le cose con un occhio diverso...   troveresti di sicuro la soluzione.

MARESCIALLO:  E va bene... tu che sei femminista dimmi come posso fare!

MOGLIE del MARESCIALLO:   Tanto per cominciare: hai sentito la controparte?

MARESCIALLO:    Veramente....no

MOGLIE del MARESCIALLO:  Quindi non hai un quadro completo della situazione....

MARESCIALLO:    Guarda che non siamo in tribunale... vogliamo solo appianare la cosa!

APPUNTATO:         (scrivendo) Si cerca di spianare ...

MOGLIE del MARESCIALLO:  Va bene. Vuol dire che farò le mie indagini....

MARESCIALLO:   Mi raccomando.... non mettermi in imbarazzo!

MOGLIE del MARESCIALLO:    Non ti preoccupare... farò in modo che voi maschietti non

le    sbaviate dietro...

APPUNTATO:      Perché non dovremmo?

MARESCIALLO:  Se gestisci la cosa come privata cittadina....fai pure.

MOGLIE del MARESCIALLO: (ad Assassino) Se voi maschi vi metteste in testa che anche

le donne  sono esseri umani, con i loro sogni e le loro speranze.... forse le cose cambierebbero!

PULIZIERA:          Ha ragione! Lo dica a quel .....signore là (indica il Maresciallo)

ASSASSASINO:    Ma io l'ho sempre trattata come una signora, una regina, una dea...

MOGLIE del MARESCIALLO:   Forse ho capito tutto... (ad Assassino) mi dica: quando

 parla con la De Bonis cosa le dice? Come le si rivolge?

ASSASSASINO:     Come se fosse l'unica creatura di questa terra

PULIZIERA:          Ma ce ne sono altre.... se guardasse in giro...(si ravviva i capelli con la mano)

APPUNTATO:      Penso si farebbe frate di clausura....

MOGLIE del MARESCIALLO:  Le ha mai mosso qualche leggero appunto, una critica, un

qualcosa  che non fosse di assoluta adorazione?

ASSASSASINO:    No! Non posso! (con enfasi) Lei è perfetta ..

MOGLIE del MARESCIALLO:  Ho capito tutto! (al Maresciallo) Fai in modo che la

De Bonis venga qui

ASSASSASINO:    No! Vi prego... averla vicino e non poterla avere tutta per me....

                                sarebbe terribile!

APPUNTATO:       Ci vado io a chiamarla...

PULIZIERA:          (vanitosa)Per farle fare la protagonista della telenovela? Che bisogno

                                c'è di chiamarla... qua non ce ne sono belle donne?

APPUNTATO:        (guardandola intensamente) Si, ma anche brutte, per cui uno a uno

                               e palla a centro-

MARESCIALLO:   Finiamola con questi battibecchi....Piuttosto, non sveli il motivo per

                                 il quale vogliamo che venga qui .... inventi una scusa qualunque....

APPUNTATO:        Diciamogli.... diciamogli .... Non si preoccupi.... la porterò qui!

MARESCIALLO:   Mi raccomando: non dica di cosa si tratta...

APPUNTATO:        Le dico che non so di preciso. Che deve venire e basta!

PULIZIERA:          Non gli dica della  telenovela, mi raccomando..

MARESCIALLO:  Va bene vai (Appuntato esce)

(Puliziera si posiziona sul boccascena lateralmente e da ora in poi gli altri personaggi la ignorano)

MARESCIALLO:  (alla Moglie) Allora? Cosa hai in mente...Come ci organizziamo?

PULIZIERA:        Il regista... chi fa il regista?

MOGLIE del MARESCIALLO:   Tu aspetta che arrivi e poi vediamo... la pungiamo e

vediamo come   canta...

PULIZIERA:        E le musiche? Chi dirige le musiche?

ASSASSASINO:   (smanioso) Ma se poi combiniamo un guaio? La perderò per sempre....

                               e la mia vita piomberà nel buio...

PULIZIERA:        Qualcuno si occupi delle luci, mi raccomando!

MOGLIE del MARESCIALLO:  (ad Assassino) Facciamo un pò di storia... quando è nata

l'infatuazione.?

PULIZIERA:        E il copione? Qualcuno deve darmi il copione!

ASSASSASINO:    Non infatuazione, ma folgorazione....Il momento stesso che l'ho vista:

                    era radiosa!!!!...

PULIZIERA:        Per il trucco... io non ne ho bisogno!

MOGLIE del MARESCIALLO:   Cotto a puntino... come vedo. Mi parli della relazione...

PULIZIERA:         Si, una bella storia intrecciata... così sono le telenovelas più belle...

ASSASSASINO:    E' cominciata quando l'ho vista alla finestra... mi è sembrata una

                                 visione celestiale...

PULIZIERA:       E quando mi vedranno in televisione....le mie amiche schiatteranno

               d'invidia..

MOGLIE del MARESCIALLO:  E non le ha mai parlato? Cosa vi dite? Che toni usate?

PULIZIERA:      Una che fa telenovelas sa quale tono usare....

ASSASSASINO:    Certo che ci incontriamo.... ed io le esterno i miei sentimenti...

                                con il cuore in mano

PULIZIERA:          Quando saremo in esterna dovrò firmare un sacco di autografi...

MOGLIE del MARESCIALLO:   Ancora peggio di quanto pensassi...

PULIZIERA:          No, no! A me piace fare autografi.....

MOGLIE del MARESCIALLO:  (meditabonda) Forse ho la soluzione, ci dobbiamo

organizzare!

PULIZIERA:         Giusto! Certo! Ci vuole il produttore, il fotografo, il costumista....

MOGLIE del MARESCIALLO:  Fermi tutti! Ci sono. Appena arriva la De Bonis voi mi

seguirete tutti,  senza mai contraddirmi, e farete ciò che vi chiedo, anche se in quel  momento potreste non capirmi INTESI?

MARESCIALLO e ASSASSASINO:     Va bene, intesi.

PULIZIERA:       (si porta fra il Maresciallo e la Moglie) Perché la De Bonis? Ma se la

                             protagonista sono io....

MARESCIALLO e MOGLIE del MARESCIALLO:

  (all'unisono) VADA A SCOPARE LE CELLE!!!

PULIZIERA:           (offesissima) Non vado da nessuna parte, anzi vado a casa....

                                  non si tratta così una grande attrice di telenovelas come me! (esce)

MARESCIALLO:  Finalmente!!!

(intanto ritorna l'Appuntato assieme ad una bellissima signorina)

ASSASSASINO:    OH visione celestiale

MOGLIE del MARESCIALLO:  (con sussiego) Grazie caro.... sei sempre gentile

DE BONIS:          (sorpresa, ad Assassino) Scusa, parli con me o con lei?

MARESCIALLO: (allibito) Appunto! Da quando lo chiami caro?

MOGLIE del MARESCIALLO:  (con sussiego) Ma caro, te l'ho spiegato poco fa......

APPUNTATO:       (costernato) Certo che alle volte si scoprono cose.....

MARESCIALLO:    (all'Appuntato, contando sulle dita con tono minaccioso)

                                  Mosca o traffico?

APPUNTATO:      Mosca! .... Mosca!

MOGLIE del MARESCIALLO:  (ad Assassino) Dimmi, CARO, è questa la sbarbina che ti

piace?

ASSASSASINO:    (confuso) Si! È proprio lei.

MOGLIE del MARESCIALLO:  (all'Appuntato) perché non accompagna il signore...?

APPUNTATO:        (cadendo dalle nuvole) Dove devo accompagnarlo?

MOGLIE del MARESCIALLO:   Ma dove era diretto quando è venuto qui, naturalmente.

APPUNTATO:       Guardi che non sono addetto al traffico, almeno fino ad ora...

MARESCIALLO:   (all'Appuntato) a vedere papillon... non si ricorda?

APPUNTATO:       (che finalmente ha capito, illuminandosi) Certo! Subito!

                                (ad Assassino) Mi segua....

ASSASSASINO:     (confuso, quasi in trance) Dove andiamo?

APPUNTATO:        Dove lei desidera....

(l'Appuntato prende Assassino per un braccio ed escono in direzione delle celle)

MOGLIE del MARESCIALLO:  (squadrando a capo a piedi la De Bonis) Devo ammettere

 che non   è male.... che ne pensi marito?

MARESCIALLO:   Si, devo convenire con te che..

MOGLIE del MARESCIALLO:   (interrompendolo) Bene caro!

(dopo aver fatto il giro attorno alla  De Bonis) Certo, come ruota di scorta può andare....

DE BONIS:               Ruota di scorta? Non mi sono mai sentita tanto offesa....

MOGLIE del MARESCIALLO:  Perché, bella mia, pensi di essere la primadonna del paese?

DE BONIS:            Non lo dico io, lo dicono I commenti e gli sguardi di ammirazione di tutti.

MARESCIALLO:  Io no! Lo giuro!

MOGLIE del MARESCIALLO:   (ignorando il marito) In questo momento.....forse! Ma fra

 un anno o due sarà così?

DE BONIS:              Perché non dovrebbe?

MOGLIE del MARESCIALLO:  Lo sai che prima di te lo sono stata io, e prima ancora mia

sorella  e prima ancora .... e prima ancora ... e prima ancora ... tua nonna, 

anzi, tua nonna no! Mia nonna era meglio della tua!

DE BONIS:          Che mi vuoi dire?

MOGLIE del MARESCIALLO:  Che se fai la difficile perché pensi di essere unica, ti sbagli!

DE BONIS:            Infatti scopro che qualche individuo, che mi giura infinito amore,

                                 ha anche delle amichette...

MARESCIALLO:  Sono sicuro che non sono tutti che....

MOGLIE del MARESCIALLO: (subdola) Quel tipo li dice di essere innamorato di te?

DE BONIS:           (imbronciata) Si! E quel che è peggio, gli ho anche creduto...

MOGLIE del MARESCIALLO:  (suadente) Ed oltre a lui... hai qualche spasimante?

DE BONIS:          (esitante) Veramente..... si

MOGLIE del MARESCIALLO:  Quanti?

DE BONIS:          Non saprei.... ci sono tanti uomini in paese...

MOGLIE del MARESCIALLO:  E a quanti di loro dai retta?

DE BONIS:          (pudica) Io sono gentile per natura...

MOGLIE del MARESCIALLO:  (sarcastica) Abbiamo la buona Samaritana.... Ma allora tu

dai  retta a tutti?

DE BONIS:           Veramente... non proprio a tutti... solo a quelli interessanti

MOGLIE del MARESCIALLO:  E' giusto!... Bisogna lasciare disponibili tutte le opzioni....

DE BONIS:             Non è così.....è che, chi per un verso, chi per un altro....

                                  non mi sento di ... deludere nessuno.

MOGLIE del MARESCIALLO:   Quindi accetti la corte da tutti! Ma come fai a stabilire se

un uomo  è interessante?

DE BONIS:             Beh, se è bello o ricco o spiritoso o intraprendente o....

MOGLIE del MARESCIALLO:   Con questi parametri...torniamo alla totalità

DE BONIS:              Ma no! Nel mio cuore, naturalmente, ho una graduatoria...

MOGLIE del MARESCIALLO:   E quel signore appena uscito.... che posto occupa?

DE BONIS:             Quale dei due?

MARESCIALLO:  (sottovoce a se stesso) Speriamo che non dica di noi!

MOGLIE del MARESCIALLO:   Perché? nella tua graduatoria ci sono tutti e due? E in quali

posizioni?

DE BONIS:            Non penso siano affari tuoi....

MOGLIE del MARESCIALLO:  (con apprensione e, nello stesso tempo, dissimulata

 noncuranza) E, dimmi, ci sono anche uomini sposati in graduatoria?

MARESCIALLO:  (Visibilmente agitato) No! Non credo....

MOGLIE del MARESCIALLO:  Ma caro, Mica le ho chiesto i nomi....

DE BONIS:            Ma che dici.... quelli già impegnati non mi interessano...

MARESCIALLO:  (piccato) Però nei separè dei bar con gli sposati ci vai.....

MOGLIE del MARESCIALLO: (con noncuranza) Quindi ne accetti la corte....

DE BONIS:        Te l'ho detto: suono generosa per natura.

MOGLIE del MARESCIALLO:   E, nei famosi separè, magari scambi qualche bacio e delle

carezze!

DE BONIS:         Se qualcuno ti dichiarasse che se non gli dai subito, all'istante un bacio…   

                   sicuramente ne morirà tu che faresti? lo lasceresti morire?

MOGLIE del MARESCIALLO:   Ah, dimenticavo.... Sei altruista per natura.

DE BONIS:         Appunto! Io lo faccio per rispetto della vita....

MARESCIALLO:  (inquisitorio) E ne ha salvate molte di vite?

MOGLIE del MARESCIALLO: (al Maresciallo, gelida) Guarda che ho già fatto finta di non

 capire  poco fà

MARESCIALLO:  (per giustificarsi) Era solo interesse professionale....

MOGLIE del MARESCIALLO: (alla De Bonis)Come sei caritatevole.... una vera santa!

Quindi ti limiti  solo a baci e carezze.... e se ti chiedono qualcosa in più che fai?

DE BONIS:          Ma cosa avete capito... Io non faccio niente di male. la mia mammina

                            mi ha sempre detto che devo stare attenta a tenere a bada gli uomini  e a non fare

    certe cose....

MOGLIE del MARESCIALLO:  Benedetta mammina....altrimenti chissà che battaglie...

MARESCIALLO:  Ma le mammine sono tutte uguali?

MOGLIE del MARESCIALLO:  (dando un'occhiataccia al marito) Guarda che sei indiziato

di diversi   reati! quindi faresti meglio a tacere!

MARESCIALLO:   Perché? cosa ho fatto?

MOGLIE del MARESCIALLO:  (contando con le dita) Separè, Vestiti non comprati,

 Commenti  sulle madri... Vuoi che continui?

MARESCIALLO:   No, per oggi mi basta

MOGLIE del MARESCIALLO:   Allora, facciamo il punto della situazione: Ti senti la bella

del paese; Quasi tutti gli uomini ti fanno la corte; Tu sei buona d'animo e, quindi,  non deludi nessuno; Quando qualcuno vuole stringere... trova la porta

              chiusa... Secondo le istruzioni di mammà.......Dico bene?

DE BONIS:         Mammina è la mia migliore amica... ed io seguo sempre i suoi consigli....

                            anche perché, come dice sempre mammina, se ...... poi come faccio??

MOGLIE del MARESCIALLO:   Caso veramente difficile.... clinico! Ma dimmi, Se qualcuno

di questi  dovesse, che so, fare una follia pur di averti, che faresti?

DE BONIS:           Se mi dici chi è il qualcuno... ti do la risposta

MOGLIE del MARESCIALLO:   Perché? non l'hai capito?

DE BONIS:           Veramente..... no! Se cominciamo da qui ci sono tre uomini...

MARESCIALLO:   (intervenendo subito) Di cui solo due disponibili...

MOGLIE del MARESCIALLO:  (al marito, con u sorriso forzato) con te faremo i conti

dopo...  (alla De Bonis) Come vedi, ne rimangono solo due

DE BONIS:            Bene! Quei due, nella graduatoria, son in posizioni molto distanti... e

                               se dovessi buttare uno di loro dalla famosa torre.. non avrei esitazione

MOGLIE del MARESCIALLO:   E se invece.... fosse uno di loro che decidesse di buttare te?

DE BONIS:            Ma che dici? Sono tutti che pendono dalle mie labbra....

(intanto l'Appuntato ritorna dalle celle)

APPUNTATO:        L'ho quasi convinto che non è il caso di sistemarsi in cella...

MARESCIALLO:    Ma che siamo al Grand Hotel della Caserma? Contegno Appuntato!

APPUNTATO:       Guardi che non mi sono comportato come un cameriere.... Mica gli

                                 ho chiesto la mancia.... e neanche lui, per la verità me l'ha offerta....

MARESCIALLO:   Faccio finta di non aver sentito!

APPUNTATO:          (risentito, a se stesso) Prima provoca... e poi...

DE BONIS:               Hai ragione! E' un vizio di famiglia... non fanno altro che punzecchiare

                                  e provocare

MOGLIE del MARESCIALLO:  Certo che sei una bella tipa: approfitti del tuo fascino per

farti  corteggiare da tutti, ti rendi disponibile il minimo indispensabile  perché tutti continuino a stare attaccati a te, o meglio, alla speranza  di ottenere qualcosa da te, mentre tu.... coltivandoli tutti in realtà  non ne coltivi nessuno! Tu non hai un vero obbiettivo.... ,  o meglio, lo hai: vuoi solo divertirti!

DE BONIS:         Non è vero! Nel mio cuore c'è un re e poi basta!

MOGLIE del MARESCIALLO:   A quanto pare, però, sei repubblicana...

DE BONIS:          Non è che perché c'è un re questo può fare tutto ciò che vuole.....

                            prima debbo essere sicura che regnerà in modo che la suddita  sia felice di avere

    quel re!

MOGLIE del MARESCIALLO:   E per scoprirlo hai la sfera magica?

DE BONIS:           No, non ce l'ho...... e non so come si fa...

MOGLIE del MARESCIALLO:   Mammina sa solo dirti cosa non si fa? Mia cara, devi

sapere che la  conquista di una qualche cosa è sempre preceduta da una lotta.... e tu devi imparare a lottare. Hai detto che c'è una persona alla quale  tieni tanto, ma hai paura che tu per lei sia solo un giocattolo,  un passatempo! Mentre io ho capito che lui sta morendo per te.

DE BONIS:           (afflitta) Come posso crederti se tu lo chiami caro e a me dai della

                  "ruota di scorta" vuol dire che non mi ama così tanto come dice!  Ma che sono

       solo di scorta..... Bene, alla ruota di scorta non piace  la sua parte. (fa finta di    

       piangere)

MOGLIE del MARESCIALLO:   Dimmi, cara, Non ti piace la parte perché non ti senti

protagonista?

DE BONIS:          No, non per questa, ma perché mi sento tradita..

MOGLIE del MARESCIALLO:   (insinuante) Quindi, un poco ti importa di lui?

DE BONIS:          (scattando) Si! Ed anche tanto!

MOGLIE del MARESCIALLO:   (fredda) E non ti passa per la mente che , mentre tu fai la

crocerossina  a tutto il paese, LUI possa piacere a qualche altra? E che questa

                                    qualche altra possa fare breccia?

DE BONIS:          (altrettanto fredda) Se vuole, si faccia avanti! Vedremo chi vince!

MOGLIE del MARESCIALLO:   (insinuante) Sei così sicura di te stessa?

DE BONIS:          (sfidante) NO! Non lo sono. Ma lotterò..., lotterò contro qualunque

                             sfidante si presenterà!

(intanto rientra la Puliziera vestita come una diva anni '30)

PULIZIERA:       Eccomi qua! ... Dov'è la truppa?

MARESCIALLO:  (all'Appuntato, sarcastico) Fai schierare il picchetto d'onore

DE BONIS:            (alla Puliziera) Non ho bisogno di truppe... ti batterò, ti sconfiggerò,

                               ti sbaraglierò! (va a sedersi in un angolo arrabbiatissima)

PULIZIERA:        Ma che vuole questa? Chi l'ha scritturata?

APPUNTATO:      Non volevi la telenovela? Eccoti l'antagonista....

PULIZIERA:         Avete ragione! Qualcuno che fa soffrire i protagonisti e.....

                             alla fine perde ci vuole! Altrimenti che telenovela è?

APPUNTATO:      Ora manca solo l'altro cattivo e siamo completi!

MARESCIALLO:  Per carità... ne abbiamo abbastanza con quelli qui in giro....

PULIZIERA:          Avete ragione! Dov'è andato quel bel ragazzo che c'era qui poco fa?

                               Quello lo voglio come protagonista insieme a me..... così alla fine  l'amore

        trionfa....  e ci baciamo appassionatamente!!

APPUNTATO:      Ho l'impressione che quello non vorrà più uscire dalla gattabuia...                                                 Passerebbe dalle stelle sperate (indica la De Bonis) alle stalle schifate

                   (indica la Puliziera)

PULIZIERA:        (con apprensione) Perché? L'avete messo in cella? Oh poverino...

                             se avessi immaginato tanto.... avrei lasciato uno strofinaccio e un

                            secchio con acqua e detersivo. Così se le poteva pulire...

APPUNTATO:      Quasi quasi faresti il sacrificio di andarci adesso a pulire...

PULIZIERA:         Se non fossi la protagonista... senz'altro!

MOGLIE del MARESCIALLO:  (illuminandosi - a Puliziera) Volevi fare la telenovela?

Ora la facciamo!

PULIZIERA:         (battendo le mani) Bello, bello! iniziamo subito?

MOGLIE del MARESCIALLO:  Certo: adesso vai nelle celle e dici al tuo eroe che hai un

piano per  farlo fuggire. Lui ti dirà che non vuole, secondo copione, allora tu

                                     tornerai qui disperata

PULIZIERA:        Vado. Ma le telecamere dove sono? non le vedo...

MOGLIE del MARESCIALLO:  Sono nascoste.... questione di inquadrature....

PULIZIERA:         Certo, certo (si concentra come se dovesse ricordare il copione e,

                                quindi, si avvia alle celle) Amore mio arrivo...

DE BONIS:           Ma quella che vuole?

MOGLIE del MARESCIALLO:  Non ti avevo avvertita che avresti potuto avere delle

concorrenti?  Quella è una....

DE BONIS:         Quella ? ma che speranze ha?

MOGLIE del MARESCIALLO:   Forse nessuna. ma potrebbe non essere l'unica spasimante

del...  signore del tuo cuore..

DE BONIS:         Allora devo lottare con tante?

MOGLIE del MARESCIALLO:  Finalmente l'hai capito, cara!

DE BONIS:         (decisa) Va bene, iniziamo subito!

    (si piazza di fronte a Moglie del Maresciallo con le mani ai fianchi)

MOGLIE del MARESCIALLO:  Cara, perché guardi me, non sono io il pericolo maggiore

                        (rivolgendosi  al marito) uno specchio per favore.... (a De Bonis) Te la voglio

far vedere.

DE BONIS:          (sorpresa) Che vorresti dire?

MOGLIE del MARESCIALLO:   Che la tua vera nemica sei TU!

DE BONIS:                      (allibita) Come sarei io? Cosa cerchi di dirmi? Vuoi scaricare le tue colpe

                               o gettare fumo negli occhi? Io sono convinta, invece, che sei TU

MOGLIE del MARESCIALLO:  Si vede che non hai esperienza e sei tutta presa di te....

DE BONIS:         Qui non c'entra l'esperienza... , ma l'evidenza! mi hai ampiamente

                              dimostrato....

MOGLIE del MARESCIALLO:  (sarcastica) Dimostrazione di inesperienza....!!

Riepilogando: Il signore  che era qui presente ha detto di essere innamorato di te; Il mio  maritino ti trova " non male", quindi attraente; l'Appuntato ti mangia con gli occhi. Di conseguenza, tu ti ritieni la depositaria della bellezza

            e chi ti vuole deve soffrire....

DE BONIS:        Questo non l'ho detto...

MOGLIE del MARESCIALLO:   Ma lo hai fatto capire....

DE BONIS:         Non è questo che voglio... io vorrei, ma se poi...

MOGLIE del MARESCIALLO:  Lo so CARA, ti ho capita perfettamente. Ma ritorniamo

all'esperienza...   lo sai la favola della volpe che non riesce a prendere l'uva , allora decide che è acerba... ed abbandona l'idea...

DE BONIS:         Si, ma che vuoi dire?

MOGLIE del MARESCIALLO: Che la povera uva potrebbe non essere mangiata da nessuno

e   rimanere a marcire sul tralcio..... se rimane troppo lontana....

DE BONIS:         Allora dovrei tuffarmi...?

MOGLIE del MARESCIALLO:  Bimba mia cara, non fare l'uva, ma abbassati un poco....

fatti dare  qualche morsetto.... e vedrai che la volpe rimarrà a saltellare  ai tuoi piedi!

DE BONIS:         Mi dovrei concedere....

MOGLIE del MARESCIALLO:  Ecco un'altra pillola di esperienza: non è necessario dare

tutto e subito,   ma fare in modo che la speranza sia sempre viva e, quando l'uva sarà matura..... verrà mangiata!

MARESCIALLO:  (sottovoce) E questa dice di essere femminista...

PULIZIERA:         (rientrando inferocita) Ma a quello che parte gli avete assegnato?

                        Oppure non ha capito niente! Come mi ha dettato la regista, gli ho  detto che avevo

un piano per farlo fuggire e, visto che c'ero, l'ho  abbracciato e ho cercato di baciarlo.

In questi casi un po di inziativa  serve a movimentare la scena. Quello, prima ha

fatto finta di non capire. Figuratevi che mi ha detto che il secondo scopo della sua vita   era stare in prigione..... e quando stavamo per girare la scena del  bacio si è messo ad urlare che la prigione andava benissimo, ma le  torture no! Signora regista... vada a spiegargli la scena...

MOGLIE del MARESCIALLO:   Effettivamente la scena doveva andare come è andata!

                      Complimenti! Lei è una attrice magnifica....

PULIZIERA:      (con sussiego) Lo so! Ma quand'è che ci baciamo appassionatamente

APPUNTATO:     Ma dobbiamo girare anche scene tragiche?

MOGLIE del MARESCIALLO:  Ci sarà tempo e modo, ma prima dobbiamo girare la scena

nella quale   l'antagonista sta per vincere.... Chiamate il signore in cella. E tu,

                                     Pomponia, vieni qui. Appena arriva lui tu fai l'uva..... vedrai che  si risolverà

tutto secondo copione.

DE BONIS:        Hai ragione! (rivolgendosi ad una persona assente) Mammina

              tienili per te i tuoi consigli

PULIZIERA:      (imbronciata, dà le spalle alla De Bonis) Io non gli dirò neppure

                             una parola: sono troppo offesa!

ASSASSASINO:  (rientra frastornato. Appena vede Puliziera ha un moto di paura)

                            Protesto vivacemente contro la tortura....non conoscete  Cesare Beccaria?

APPUNTATO:     No! Che è qualche pregiudicato?

MARESCIALLO:   Ma no, Ignorante! Era un famoso cantautore....   faceva canzoni

impegnate...

APPUNTATO:       Impegnate in cosa?

MARESCIALLO:   Al monte di pietà!

ASSASSASINO:    (appena vede la De Bonis) Oh luce dei miei occhi

MOGLIE del MARESCIALLO: (alla De Bonis) Vai !! ora devi interpretare la scena madre...

DE BONIS:           (ad Assassino, maliziosa) Non mi avevi invitata a vedere la tua

                              collezione di farfalle?

ASSASSASINO:    (cadendo dalle nuvole) Collezione di farfalle? Mai avuta........

DE BONIS:            (sempre più sdolcinata) Oppure era di stampe cinesi?

                                   Sai sono curiosa di esaminarla.

ASSASSASINO:    (come fulminato, gli manca la parola, quindi si riprende e, con

                                 un urlo di felicità...) Ma certo, le farfalle cinesi.... no! Le stampe cinesi...

                                 cara.... andiamo.... vedrai sono bellissime...ti troverai benissimo..

(ASSASSASINO e DE BONIS escono)

MOGLIE del MARESCIALLO: (sospirando di sollievo) Finalmente.....

PULIZIERA:         Si ma a me il bacio quando lo da?

MARESCIALLO, MOGLIE del MARESCIALLO e APPUNTATO:

(All'unisono)    alla prossima puntata.

(T E L A)

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 0 volte nell' ultimo mese
  • 11 volte nell' arco di un'anno