Sognando l’isola del tesoro

Stampa questo copione

SOGNANDO L’ISOLA DEL TESORO

SOGNANDO L’ISOLA DEL TESORO

di Andrea Biagini, Andrea Celli e Simone Marzola

musical ispirato al libro "L'isola del tesoro"

per le musiche originali, basi e spartiti, rivolgersi all’autore Andrea Biagini scrivendo a noncrederlemai@sottosopra.tv

1’ scena SCUOLA

Gli alunni entrano in classe componendo la scena mentre ballano la canzone:  "This is the sound" Feel Good Production. Finita la musica ascoltano il professore che spiega.

PROFESSORE

… tra il 1880 e l'88, Stevenson è minato da una salute cagionevole. In questo periodo, tuttavia, vedono la luce i grandi capolavori dello scrittore scozzese: da “L’isola del tesoro” a “Lo strano caso del dottor Jekyll e Mr.Hyde”…

SARA

Professore, Lapo continua a parlare e disturba la lezione.

LAPO

Professore, Jimmy mi continua a disturbare, io ero interessatissimo alla lezione.

JIMMY

Professore... (Lapo guarda male Jimmy) Lapo ha ragione, lo stavo disturbando.

PROFESSORE

Jimmy, andiamo, stai in silenzio e ascolta. È l'ultimo giorno di scuola, ti avviso, se mi fai dannare anche oggi ti boccio. Dove eravamo rimasti...

Il professore è interrotto dall’ingresso della bidella, una donna di origini partenopee.

BIDELLA

Scusasse dotto’

PROFESSORE

Ah, ma non c'è proprio pace oggi.

             

BIDELLA

La vogliono al telefono (pausa) … è sua moglie (pausa) … ha detto che il bambino sta male e siccome sua suocera è ancora dal pedicure, c’è da comprare le medicine: il pirochetol e l’aspirina.

PROFESSORE

E io ora al telefono che ci vado a fare se mi ha detto già tutto lei.

BIDELLA

Io! Due parole ho fatto.

Il professore si avvia.

              BIDELLA

              Ah dotto’, le uova e il pane.

              PROFESSORE (verso gli alunni)

              Leggete da pagina 13 e lei li controlli.

              BIDELLA

              Sissignore.

Il professore esce ed i ragazzi iniziano a leggere il libro. Jimmy si alza.

JIMMY

E questa è la mia classe. Si non è un granchè ma non l’ho mica scelta io. Qui c’è Lapo detto "I' Teppa” che attira a sé tutte le ragazze della classe. È lui che alla fine delle lezioni mi rincorre per tutto il cortile: se sono più veloce io arrivo a casa con tutte due le gambe sane, se invece è più veloce lui, arrivo a casa con una gamba sola. Questo è Luca, il braccio destro di Lapo. Lo segue in tutte le bravate anche se appena può si nasconde a scarabocchiare sul suo quaderno. Qui c’è Ferdinando, detto “Quasimodo”, è il secchione della classe. Accanto al suo nome nel registro, gli spazi per le note sono tutti bianchi, sta per entrare nel guinnes dei primati. Accanto al mio nome invece sembra ci sia passato il raduno annuale dei graffitari. E questo è Tristano, il buffone della classe. È il mio migliore amico, il mio unico amico. E alla fine c’è lei, la mia spina nel cuore, Sara. Quanto vorrei poterle parlare ma non trovo mai il coraggio.

             

CANZONE: “TUTTO SARA’ COME VUOI”

              JIMMY -    È una vita che prendono in giro,

                                 è il momento di dire non ci sto,

                                 non più "Jimmy il cretino", "Jim lo sfigatino"

                                 ora no...

              SARA -      Basta compiti fino a settembre

              FERDINANDO - È un peccato per me non studiar

             

LUCA - Niente più geometria

              LAPO - Niente più geografia

              TUTTI - Libertà, libertà, libertà, libertà.

              SARA - Solo shopping per me

              LAPO - In piscina vivrò

              JIMMY - Parlerò con lei e non balbetterò

              TUTTI - Pronti a salpare per questa avventura

              JIMMY - Lei d’ora in poi sarà mia

              TUTTI – Non c’è più tempo per la paura

              JIMMY - Tutto sarà una follia

              BIDELLA - Manca un’ora soltanto e addio scolaretti

              LAPO - Gettate via i libri!

              TRISTANO - Leggiamo i fumetti!

JIMMY -    Se io ripenso al tempo che ho perso, per dirle un semplice “ciao”

              TUTTI – Si, tutto sarà come vuoi, da oggi in poi

              JIMMY -    Neanche un sorriso, lei non ne ha colpa,

ma ho deciso che le dimostrerò il valore che ho

TUTTI - Pronti a salpare per questa avventura

BIDELLA – Ora lo vado a chiamar

TUTTI – Non c’è più tempo per la paura

LAPO – Sei pronto a farti picchiar

JIMMY –   Prendo fiato e coraggio, è la mia occasione, le dico “Ti amo”

BIDELLA – E sei in punizione

TUTTI -     Pronti a salpare per questa avventura

Ora è il momento di andar

l’isola del tesoro presto troverai

starai sempre con lei, e mai più tornerai

tutto sarà come vuoi, da oggi in poi

JIMMY - Tutto sarà come vuoi, da oggi in poi.

Jimmy rimane solo in scena con l’aula tutta in disordine. Suona la campanella e ritorna il professore.

              PROFESSORE

Ah sei sempre tu Jimmy, ovunque c’è confusione ci sei te nel mezzo ma stavolta non la passerai liscia. Adesso rimani qua e leggi tutto il libro, così vedremo se avrai ancora voglia di disubbidire.

Il professore esce, Jimmy si siede e legge il libro.

JIMMY

Il dottor Livesy, Trelawny e gli altri che mi furono compagni nell'avventura, mi hanno pregato di scrivere, con tutti i particolari, la storia di cui fummo protagonisti, dal principio alla fine, senza omettere niente, a parte qualche particolare che rimarrà per sempre custodito nei nostri ricordi e nei nostri incubi. Racconterò la nostra storia in terza persona per evitare pericoli e ripercussioni. Così io prendo la penna nell'anno di grazia 1700 e ritorno mentalmente a quei giorni. Chi avrebbe mai pensato che da lì a poco avremmo preso parte a una tale odissea. Ricorderò sempre la storia del più famoso e cattivo pirata dei mari: il capitano Nathaniel Flint. Come un condor affamato Flint e la sua ciurma sbucavano dal niente gettandosi sulle loro prede, le navi da saccheggiare. L' enorme tesoro di Flint non fu mai trovato e molti credono che il luogo dove sono sepolte queste ricchezze sia un luogo immaginario, inesistente, una terra di mezzo fra due mondi. Ma io so che quel posto è reale, è un posto maledetto e magnifico allo stesso tempo. Io so che quel posto è più vero del vero. Quel posto è “L'isola del tesoro”.

BUIO

2’ scena VUOTA

CANZONE: “STORIA DI MORTE”

              TUTTI – Storie di morte sul galeone, Hissà Ohi Oh

gente che ha il cuore nero come il carbone, Hissà Ohi Oh

              UNO - e cavalca le onde sul mare blu

  il loro capitano sembra Belzebù.

              L’ALTRO - è un racconto che ti farà tremar

c'è un tesoro che loro vanno a conquistar.

              TUTTI - storie di morte e di brutalità Hissa Ohi OH

     la loro vendetta è senza pietà Hissa Ohi Oh

              UNO - coi nemici sono implacabili

              L’ALTRO - i loro peccati inconfessabili

              DUE - ammazzar la gente è il loro lavoro

 c'è chi uccide un compagno per un pezzo d'oro

              VARI - un pezzo d'oro, un pezzo d'oro, oro oro oro oro

              TUTTI - Ullawacka Ullawacka proprio non va

una cosa spaventosa questa notte accadrà,

Ullawacka Ullawacka attento marinaio

              UNO - se si parla di un tesoro il morto ci sarà

              ALTRI - il morto ci sarà,

TUTTI - Tutti insieme pronti via! storie di morte e di malvagità Hissa

Ohi Oh

i segreti del vecchio John nessuno sa Hissà Ohi Oh

              UNO - e la nave vola come uno sparviero

  la speranza di tornare è avvolta nel mistero,

              L’ALTRO - quando la perfidia incontra l'abilità

puoi scommetter le mutande che qualcuno svanirà, svanirà

              TUTTI - Storia di morte e di atrocità

il terrore è qua!

BUIO

NARRATORE

C’è un’isola sperduta nel blu profondo di un oceano lontano, che sarà teatro dell’avventura che ora vi vado a narrare.

Non posso rivelarvi le esatte coordinate, poiché parte del tesoro si trova ancora là. Ho proprio detto tesoro, un’immensa fortuna raccolta in anni di razzie sui mari, da una temibile banda di pirati.

A capo v’era il capitano Flint con i suoi secondi, un cieco e l’uomo da una gamba sola, anch’essi molto crudeli. Il capitano Flint è morto e in molti hanno provato a cercare il tesoro ma solo un uomo ha la mappa.

La nostra storia ha inizio nella locanda "Admiral Benbow", un’umida stamberga abbarbicata sul punto più alto di una sporgente scogliera. L’ unico inserviente è il giovane Jimmy Hawkins, un ragazzo volenteroso, acerbo e con una gran voglia di avventura. Ogni volta rimaneva affascinato e incantato dai mille viaggi raccontati dagli avventori della locanda.

Jimmy è orfano e il suo unico amico è Treloni, figlio di un famoso conte, armatore di navi inglesi. La salute del padre di Jimmy era stata seguita fino alla fine dal fido Dr. Livesey, una persona estremamente colta. Da qualche tempo ospite fisso dell’angusta magione è un certo Billy Bones, che ogni sera si reca sulla cima della scogliera dove passa interminabili ore scrutando l'orizzonte con un vecchio telescopio, forse in attesa di una nave o forse nel timore di essere scoperto. Scoperto da chi, vi chiederete voi. Questo strano personaggio farnetica assurde storie di un’isola maledetta infestata dai pirati e finisce sempre con l’ubriacarsi urlando…

3’ scena LOCANDA

                            BILLY BONES

                            Rum!!! Voglio del rum!

                            JIMMY

                            Eccomi arrivo

                            BILLY BONES

                            Datti una mossa ragazzo

                            JIMMY

                            Lei beve troppo signore

                            BILLY BONES

E tu moccioso fatti i fatti tuoi. Piuttosto avvicinati. Questo è il soldino della settimana e ricorda, se vedi…

Billy Bones da’ un soldino a Jimmy.

JIMMY

.. se vedo l’uomo da una gamba sola devo venire ad avvertirla. Lo so, lo so.

BILLY BONES

Non scherzare! L’uomo da una gamba sola è il demonio. Tu non sai, non puoi neanche immaginare quanto questi sia pericoloso.

JIMMY

Prometto che vi avviserò subito.

Nella locanda oltre a Jimmy e Billy Bones c’è anche Treloni, il dottor Livesy e due donne.

                            TRELONI

Signor Billy Bones, il signor Ciabatta vuol sentire ancora una volta la storia dei pirati nani e dei loro temibili stivali con il rialzo.

                                   BILLY BONES

                            Ma come, una ciabatta vuol sentire una delle mie storie?

                            TRELONI

Che assurda sciocchezza! Non la mia ciabatta, l’uomo che vive nella mia ciabatta.

LIVESY

Il mio amico Jean Cocteau diceva sempre che una certa stupidità negli uomini è indispensabile, ma lei Signor Treloni non crede di abusarne un po’ troppo?

BILLY BONES

Ma che cosa state farneticando? Le mie storie sono irripetibili, le posso far ascoltare solo una volta. Ve l'ho raccontato di quando ho incontrato il tremendo bucaniere Bongiorno e la sua ruota della tortura?

TUTTI

3 volte!

MILDRED

Oh, Maria, guarda quel fustacchione del Billy che spalle grosse che ha, chissà i suoi averi…chissà che eredità potrebbe lasciarmi dopo essere…morto!

MARIA

Mildred, il Billy non ti sposerebbe neanche se tu fossi alta 1 metro e 90 e avessi uno stacco di cosce degno dell’Alba Parietti. Invece il dottor Livesy, così colto, intelligente…così sexy. Lui si che sarebbe il marito ideale.

MILDRED

Se il dottor Livesy è sexy, Treloni è un grand’ adone

MARIA

Un gran coglione vorrai dire…

TRELAWNY

Oh! Ma che volete voi due da me?

MARIA E MILDRED

Niente…proprio niente… (ridono) Sig. Billy Booones???

                              BILLY BONES

Ah…Lasciatemi in pace.

Billy Bones esce inseguito dalle due donne. Jimmy si avvicina a Treloni e al dottor Livesy.

JIMMY

Hai sentito che storia? Ti immagini se anche noi potessimo vivere avventure straordinarie come lui? Proprio come ha fatto mio padre. Solcare i mari, affrontare i pirati, e perfino combattere a spada tratta quel famoso uomo da una gamba sola, di cui Billy Bones ha tanta paura.

TRELONI

L’uomo da una gamba sola? E quando compra le scarpe che fa?  Una la butta!

LIVESY

Il mio amico Francois Muriac diceva sempre: “Il fatto che Dio preferisca gli imbecilli è una voce che gli imbecilli fanno circolare da diciannove secoli”. Sig. Treloni, lei però non mi sembra così vecchio.

JIMMY

Dai, sto parlando seriamente, se continuiamo a stare qui dentro non arriveremo a niente, altro che morire contro i pirati...qui muoriamo di noia...

CANZONE: “LA’ FUORI SARA’ MEGLIO”

JIMMY - La fuori la vita scorre perchè, la gente sta meglio di me.

Io pulisco e lavo a fondo, un motivo ci sarà,

non so cos'è la felicità.

La mia vera aspirazione è partire per il mar

avventure a più non posso e tanta gente da incontrar.

La mia fortuna è sempre e solo contro me

la fuori sarà meglio, sarà meglio,

scommetto che poi là fuori la vita c'è.

LIVESY -   Una gita in cima all’Himalaya,

sarebbe una gran cosa andare là.

Per prendere una gran boccata d'aria

e veder se c'è qualcuno da curar.

JIMMY - Il rischio fa per noi

LIVESY - salperemo prima o poi

JIMMY - ma la fortuna girerà

LIVESY - si fermerà da te

JIMMY -    e poi staremo meglio tutti e tre,

dall' alto mi seguirà il mio papà

LIVESY - ma noi ce la faremo, verremo via di qua

TUTTI - la fuori sarà meglio, sarà meglio

JIMMY – là fuori sarà meglio anche per me

              TRELONI

              Certo, e per noi due?

              TUTTI – Là fuori sarà meglio per noi treeeee….

LIVESY

Scusate, mi ritiro nella mia stanza.

Livesy esce di scena e nella locanda rimangono Treloni e Jimmy che continuano a spazzare in un angolo della locanda. Entra il cieco.

                            CIECO

Billy Bones?! Vieni fuori, lo so che sei qui, ho qualcosa per te… che fai non saluti più i vecchi amici, eh Billy?

Il cieco trova uno spazzolone e lo scambia per Billy Bones.

              CIECO

Ah, sei qui! Ti sei un po’ dimagrito dall’ultima volta che ci siamo visti.

Il cieco vede che lo spazzolone ha come una chioma.

              CIECO

              Oh, mi scusi signora. Billy Bones, dove ti sei nascosto?

Billy Bones si avvicina alle spalle del cieco e sta per aggredirlo ma il cieco se ne accorge, si volta e lo disarma.

              CIECO

Lo sapevo che eri qui, Billy Bones! Ho un regalo dai tuoi ex compagni di ventura, tieni!

Il cieco gli da’ un foglio, ride ed esce.

EFFETTO CADUTA DI BARILI E AFFINI CON MIAGOLIO DI GATTO

             

CIECO (f.c.)

              Ehi tu gattaccio maledetto, stà attento a dove vai!

Billy Bones guarda il foglio.

              BILLY BONES

              La macchia nera!!!

              JIMMY E TRELONI

              La macchia nera???

              JIMMY

              Ma cos’è la macchia nera?

              TRELONI

La macchia nera? Ti sei sporcato? La tua mamma si arrabbierà moltissimo ma non ti preoccupare ci pensiamo noi, gli diciamo che è stata una disgrazia, vero signor Ciabatta?

BILLY BONES

Ma no! La macchia nera è l’avvertimento di morte fra pirati. Arriveranno, mi prenderanno e mi uccideranno. Devo scappare, devo scappare…

A Billy Bones gli prende un colpo e casca a terra.

              TRELONI

              Meno male che doveva essere uno spettacolo per ragazzi.

Billy Bones si riprende.

              BILLY BONES

Jimmy, Jimmy nel mio baule troverai una mappa, è la mappa del tesoro di Flint. Difendila, non lasciare che la prendano.

Billy Bones spira. (pausa abbastanza lunga)

             

              TRELONI

              Ci troviamo in una stanza… con un morto!!! (urla)

Livesy sentendo il gran trambusto rientra e vede Billy Bones morto.

LIVESY

Eh, il mio amico Niccolò Tommaseo diceva sempre che la morte è come il matrimonio...pochi ci arrivano preparati.

JIMMY

Per favore... piuttosto cosa stava dicendo? Il baule, la mappa… aiutami.

Jimmy, Treloni si dirigono verso il baule di Billy Bones e cominciano a svuotarlo. Livesy continua ad accertarsi che Billy Bones sia veramente morto.

              TRELONI

Dadoni, annaffiatoio, gatto di pelouche… maschio….

JIMMY

Come fai a sapere che è maschio?

TRELONI

C’ha i baffi! …quadro d’epoca, mutandine di pizzo, reggiseno, tacchi a spillo… ma siamo sicuri che facesse il pirata?

JIMMY

Ecco la mappa....

REPRISE CANZONE “LA’ FUORI SAR’ MEGLIO”

TUTTI -      Ma noi ce la faremo, la vita cambierà.

Là fuori sara meglio, sarà meglio,

là fuori sarà meglio per noi treeeee....

BUIO

NARRATORE

Un’orda di pirati inferociti giunge alla locanda con la ferma intenzione di uccidere il vecchio Billy Bones e recuperare la mappa del tesoro. Non potete nemmeno immaginare la loro reazione quando trovano Billy Bones morto stecchito e della mappa nemmeno l’ombra. La locanda viene messa a ferro e fuoco. Jimmy e Treloni si nascondono al secondo piano ma quando il fumo sale, rendendo l’aria della stanza irrespirabile, sono costretti a scappare dal tetto.

I due ragazzi si trovano davanti ad un bivio: l’isola del tesoro e l’avventura o i pirati e la morte. Questa è l’occasione che sognavano da tempo ma dove trovare il necessario per salpare. Un’avventura di queste dimensioni richiede una grande nave ed un equipaggio preparato, pronto a fronteggiare i capricci del mare e della sorte.

Per la nave non ci sono grossi problemi, Treloni, sotto il suggerimento del signor Ciabatta, prende in prestito uno dei migliori velieri della flotta del padre e per l’equipaggio, beh per l’equipaggio… diciamo qualcosa si trova qua e là… a partire da un TEMIBILE capitano di bordo.

Quella mattina sul ponte ci sono proprio tutti ad aspettare l’arrivo del TEMIBILE capitano di bordo e Freccia, primo ufficiale, prepara i marinai all’evento. Ma non immaginano neanche quanto sia cattivo il TEMIBILE capitano di bordo.

JIMMY (fc)

E basta! s'è capito che è temibile!

4’ scena NAVE

Treloni, Jimmy, Long John, Sebastian, il marinaio-pirata cattivo e tutti i marinai dell’equipaggio sono sul ponte ad ascoltare il primo ufficiale, Freccia.

              FRECCIA

Vi ricordo che la disciplina a bordo della HISPANIOLA è fondamentale, ognuno dovrà attenersi ai compiti prestabiliti. Il ponte dovrà sempre brillare come uno specchio, niente polvere sull’orlo di murata, cime ed ormeggi efficenti e pronti all’uso. Adesso sarà qua il capitano. Tremo al pensiero del suo arrivo, ho già i brividi. Il capitano è un uomo spietato, la sua anima è divorata da orrendi demoni. Non contradditelo o farete i conti con la sua funesta ira. Ecco è giunto il momento, che il Signore ci protegga. Arriva il capitano Abrhamhamalà Smallet.

Entra in scena il capitano, con il suo binocolino, attraversa il ponte e si appoggia alla balaustra. Freccia lo segue.

                       CAPITANO (con una vocina quasi in falsetto)

              Buon giorno a tutti.

Freccia controlla la polvere sulla balaustra.

                       FRECCIA

Lo sapevo è arrabbiatissimo. (verso Sebastian) Tu, sul ponte, venti frustate.

CAPITANO

Ma io non ho detto questo.

FRECCIA

Anticipavo i suoi capricci, signore.

CAPITANO

Chi sono il signor Treloni e il signorino Hawkins.

Treloni e Jimmy fanno finta di niente, fischiettano e indicano altri due marinai.

              FRECCIA (indicando i due)

              Voi!

              JIMMY

              Ci darà in pasto agli squali.

              TRELONI

              A me il pesce non mi piace.

              CAPITANO

Io sarò il vostro capitano, piacere di fare la vostra conoscenza. Signorino Hawkins, conoscevo suo padre, era un ottimo ufficiale. Signor Freccia, tutti i marinai pronti ai loro posti di manovra, la "Hispaniola" prende il largo... si salpa.

              FRECCIA (urla)

              Si salpa.

Al termine dello stacco musicale il capitano e Freccia sono alla balaustra.

              CAPITANO

Signor Freccia, bella questa musica! Venga, ci si potrebbe ballare anche sopra così… 

FRECCIA

Capitano, la prego, ci stanno guardando.

Il capitano e Freccia escono. Jimmy e Treloni rimangono da soli con il cuoco di bordo, Long John, un uomo con un pappagallo impagliato sulla spalla che sta dietro ad un bancone di ortaggi.

             

LONG JOHN

              Siete voi i mozzi?

              JIMMY

              Sissignore.

Treloni, intanto, prova subito a far parlare il pappagallo.

              LONG JOHN

Io sono Long John Silver, cuoco di questa nave, al vostro servizio e questo è Polly.

Treloni continua a provare a far parlare il pappagallo.

              TRELONI

              Cocorito, Cocorito, tieni il biscottino.

              LONG JOHN

Un pappagallo molto intelligente, poliglotta, conoscenza perfetta di ben tre lingue, che quando viaggi fa anche comodo.

TRELONI (parlando con il pappagallo)

Zitto, zitto, non me lo dire …. non me lo dire, se non lo vuoi dire, non me lo dire… non lo voglio sapere, non me lo dire…

JIMMY

Che t’ha detto?

TRELONI

Non me l’ha voluto dire.

LONG JOHN

Purtroppo un giorno, in un agguato sull’isola Ula Ula fu trafitto da una freccia. Potete notare sulla destra il foro d’ingresso.

TRELONI

Forte il foro d’ingresso! Cocorito, Cocorito…

LONG JOHN (risentendosi verso Treloni)

Polly è morto! L’ho fatto impagliare!

TRELONI

Ah, ho capito, per quello non parla... se l’è presa a male.

Long John parla con Jimmy lasciando perdere Treloni che continua a guardare il pappagallo.

              LONG JOHN

Quando si va per mare niente è sicuro. Ovunque si nascondono perigli e traversie. In un momento è calma piatta, il momento dopo la tempesta e le onde ti sorprendono.

Long John esce da dietro la cassa e prendendo una stampella scopriamo che ha una gamba sola. Jimmy e Treloni rimangono sorpresi e spaventati allo stesso tempo.

LONG JOHN

Beh ragazzi che avete! Ah (indicando la gamba) questa l’ho lasciata ad uno squalo nel terribile naufragio della Saint Mary. (avvicinandosi molto al volto di Treloni) Fui l’unico superstite. (andando via) Potenzinterra... non preoccupatevi il mare non è sempre così cattivo.

Jimmy e Treloni rimangono da soli.

              JIMMY

              Hai visto! Oddio che spavento …

              TRELONI

              Hai ragione ha un alito spaventoso.

              JIMMY

Ma no, la gamba. Ti ricordi cosa aveva detto Billy Bones, “State attenti all’uomo da una gamba sola”.

TRELONI

Ma cosa vai a pensare … nei porti e nei luoghi di mare ci sono sempre questi tipi di persone … (ascoltando il signor Ciabatta) anche il signor Ciabatta dice che ci sarà una probabilità su un milione che sia la stessa persona.

                                      JIMMY

Appunto, con la sfiga che abbiamo la becchiamo noi quella probabilità. Se almeno il dottor Livesy fosse rimasto con noi …..

Entra in scena urlando Sara, una ragazza ventenne, trascinata da Sebastian e dal marinaio-pirata cattivo.

SARA

              Giù, lasciatemi stare, mettete giù le mani.

             MARINAIO-PIRATA CATTIVO

              E sta’ buona ragazzina o ti faccio vedere io.

              SEBASTIAN

Signor Freccia, presto corra.

Entra Freccia di corsa.

              FRECCIA

Che succede. Cosa abbiamo qua, una clandestina vedo. La punizione per essersi intrufolati abusivamente a bordo di una nave è la morte. Sarai legata mani e piedi, e tirata giù dall’asse. Eseguite!

Jimmy e Treloni sono in disparte. Long John entra in un angolo preparando alcune pietanze e sbircia la scena.

JIMMY

              Dobbiamo fare qualcosa. Fermi, fermi lei è … mia sorella.

              TRELONI

              Ma tu non hai una sorella.

Jimmy tira una gomitata a Treloni. Richiamato dal trambusto entra anche il capitano.

              TRELONI

              Ah sua sorella.

                       FRECCIA

                       E come mai si trova su questa nave?

              JIMMY

Lei è qui perché ... (piagnucolando per finta e caratterizzata) Non sopportava di sapermi lontano da casa, solo nel pericolo, (Treloni gli passa un fazzolettino) grazie ... (lo ridà a Treloni smoccicato) senza starmi accanto, vero … (verso Sara chiedendo aiuto)

SARA

… Sara

JIMMY

Sara!

FRECCIA

Il regolamento impedisce di avere donne a bordo.

              CAPITANO

Si è vero ma essendo la nave di proprietà del signor Treloni, spetta a lui decidere il destino di Sara.

FRECCIA (rimarcando)

Il destino di Sara.                  

TRELONI

              Il destino di chi?

Jimmy tira uno schiaffo a Treloni.

              TRELONI

              Ah si Sara. Sei la benvenuta a bordo.

JIMMY (ancora piagnucolando per finta)

Allora capitano, può restare?

CAPITANO

Certo

JIMMY (tornando subito normale)

Grazie

Il capitano, Freccia, Sebastian e Treloni escono …

              TRELONI (al signor Ciabatta sottovoce)

              Non sapevo che la sorella di Jimmy fosse così carina.

Sara e Jimmy rimangono in scena con Long John di sfondo.

              SARA

Grazie, anche se me la sarei potuta cavare benissimo da sola, senza di te.

JIMMY

Se vuoi richiamo tutti, dici la verità e poi vediamo come te la cavi.

SARA

Guarda non intendevo quello.

JIMMY

Sara, questo è il tuo nome?

SARA

Io sono Sara Windport, figlia del governatore Robert Charles Edward Windport III.

JIMMY (facendo il verso della frase snob)

Io sono Sara Windport, figlia del governatore Robert Charles Edward Windport III. E cosa ci fa una ragazza ricca e di buona famiglia su questa nave?

SARA

Sono scappata di casa.

JIMMY

E perché?

CANZONE “SARA WINDPORT”

SARA –     Sara Windport è il mio nome

                   Non chiedo la luna ma solo l’azione,

poiché solo nei sogni ho affrontato i grandi viaggi,

fino adesso la mia educazione

son buone maniere e mai una distrazione

il trucco perfetto, i capelli su a coda

disgrazia se perdo una moda.

Rit:

Ma tutto questo d’ora in poi tutto cambierà

La nave è già partita chissà dove porterà?!

L’avventura mi aspetta

Io mi tolgo già i vestiti

Non si torna indietro, ormai siamo partiti

Il mio grande sogno è già iniziato

E l’incubo nero per sempre finito

Ormai svanito, da oggi sara cambierai

Basta stare chiusa in gabbia

La mia vera natura, ad esser sincera

È di fare la dura, rincorrere la libertà.

L’avventura mi aspetta,

là c’è un mondo da scoprire,

dove soffia il vento, la mia vita scoprirò.

Rit:

Ma tutto questo d’ora in poi tutto cambierà

La nave è già partita chissà dove porterà?!

L’avventura mi aspetta

Io mi tolgo già i vestiti

Non si torna indietro, ormai siamo partiti

Il mio grande sogno è già iniziato

E l’incubo nero per sempre finito

Ormai svanito, da oggi sara cambierai

Basta stare chiusa in gabbia

La mia vera natura, ad esser sincera

È di fare la dura, rincorrere la libertà.

L’avventura mi aspetta,

là c’è un mondo da scoprire,

dove soffia il vento, la mia vita scoprirò.

Jimmy la prende per mano.

JIMMY

Ora capisco perché sei così triste e perché sei scappata di casa.

SARA

Bravo! Che perspicacia, te l’ho detto du’ secondi fa. E poi triste ci sarà tu’ sorella.

Sara esce e Jimmy ci rimane male. Long John si avvicina a Jimmy.

             LONG JOHN

             E così … lei sarebbe tua sorella?

             JIMMY (impacciato)

             Si …

             LONG JOHN (con sorriso rassicurante)

Bravo, l’avrei fatto anch’io. Oh, non preoccuparti non lo racconterò a nessuno, questo sarà il nostro segreto.

JIMMY

Un segreto… beh… sapete… non per essere cattivo ma ultimamente mi riesce difficile fidarmi delle persone. Da un po’ di tempo non ho più nessuno di cui potermi veramente fidare.

Dopo una piccola pausa.

             LONG JOHN

Anch’io ho perso la mia guida quando avevo otto anni… Cosa faceva tuo padre?

JIMMY

Era primo ufficiale…

LONG JOHN

Ragazzo che combinazione, anche il mio! Grazie a lui ho iniziato ad amare il mare e attraverso i suoi racconti, mi saliva sempre più la voglia di vivere quelle emozioni… Ragazzo indicami il nord.

Jimmy tira fuori la bussola.

             JIMMY

             Il nord dovrebbe essere…

Long John gli strappa di mano la bussola.

             LONG JOHN

             No, senza bussola!

             JIMMY

             Attento! Attento! Quello è l’ultimo ricordo di mio padre!

Long John restituisce la bussola a Jimmy.

             LONG JOHN

Però senza guardarla… (guardando il cielo)… Cerca la stella più luminosa, quello è il nord. Sappi che è così per tutti i mari … e questo non è che il primo insegnamento, vedrai quante cose imparerai durante questo viaggio.

Long John e Jimmy escono e dall’altro lato entrano Freccia, Treloni e il signor Ciabatta che stanno discutendo.

             TRELONI (rivolto al signor Ciabatta)

Ma che coraggio signor Ciabatta! Non credevo che avesse un carattere così duro.

FRECCIA

Cosa le sta ancora raccontando?

Intanto entra Sara andando a guardare il mare dalla balaustra.

TRELONI

Mi stava dicendo, di quella volta, che per punire un equipaggio indisciplinato fece togliere le fragole dalla torta di frutta, che doveva essere servita come dessert.

FRECCIA

No, diabolico! (si mostra duro anche lui, indicando Sara)… Tu, scansafatiche! Prendi lo straccio e lustra bene il ponte! E non smettere fino a quando non ci si specchia.

Freccia esce e Sara sta per rispondergli male quando Treloni la trattiene.

             TRELONI

Beh, guardala dal lato positivo, poteva andare peggio. Potevi essere tra il pubblico in sala.

Treloni esce e Sara pulisce il ponte.

             SARA

Non ci posso credere, uno va per cercare l’avventura e si ritrova a lucidare il lurido ponte di una nave.

Sara per pulire si sposta al di là della balaustra e si ferma quando inizia a sentire delle voci. Sul ponte entrano alcuni marinai-pirati che credendosi al sicuro borbottano sotto voce. Sara li ascolta.

             LONG JOHN

             Siete riusciti a trovare quella maledetta mappa?

             SEBASTIAN

             … No…

             MARINAIO

             Abbiamo un po’ cercato qua e là ma non l’abbiamo trovata.

             2’ MARINAIO

             Secondo me non c’è nessuna una mappa a bordo.

             LONG JOHN

Nessuno ha chiesto il tuo parere. Setacciate la nave da poppa a prua e trovatela. La voglio avere subito! Usate qualsiasi metodo, anche a costo di arrivare alle maniere forti

SEBASTIAN

Ma come maniere forti? Non vorrai mica...

LONG JOHN

Ho detto qualsiasi metodo, chiuso.

Long John e i marinai-pirati escono. Sebastian rimane solo sul ponte della nave.

SEBASTIAN

Sì, qualsiasi metodo... ma chi si crede di essere quello lì? Il fatto è che non posso ribellarmi, che figura farei se rivelassi le mie vere passioni e la mia vera natura? Sarei preso di mira dai miei compagni e linciato alla prima occasione. Vabbè, per adesso mi accontento, vedere questo spettacolo di mare è gia un argomento sufficiente per star zitto e non dir niente. E poi alla fine è proprio questo il punto, il mare... come si può resistere al fascino del mare? I suoi colori, i suoi odori, i suoi movimenti.

CANZONE: “ PIRATA DI PROFESSIONE "       

SEBASTIAN -   Non so come sia finito qua, ora io mi ritrovo per il mar

Un’arma in pugno e poi fai la faccia più cattiva che sai

Niente pietà per nessuno, il nostro dio è nettuno

siam pirati e siam pronti all'azione,

tradiremmo anche un amico all'occasione

rit.

Ma nessuno sa che dentro,

dentro porto un sogno immenso

solcare i mari per vedere

quanto è vario l'universo solcare i mari

visitare i quattro angoli del mondo

vivere in pace per poter disegnar

non è che chiedo molto in fondo.

Non sempre va così,

se qualcuno sapesse della mia passione

che figura ci farei?

il cattivo devo fare e la gente spaventare

non c'è tempo per disegnare Dio che frustrazione

siam pirati e siam pronti all'azione,

tradiremmo anche un amico all'occasione.

rit.

Ma nessuno sa che dentro,

dentro porto un sogno immenso

solcare i mari per vedere

quanto è vario l'universo solcare i mari

visitare i quattro angoli del mondo

vivere in pace per poter disegnar

non è che chiedo molto in fondo.

Di giorno sono un pirata di carriera ma la sera alla luce della mia candela qua sul mio quaderno, un'improvvisata tela, io strappo alla memoria volti e paesaggi visti fino allora e ripongo in questi fogli col colore tutti i sogni di un bambino che voleva far il pittore.

Sebastian esce

              SARA

Che cosa? Una mappa su questa nave? Oh, Mondieu! Oh, Mondieu! (inciampa e casca) Maremma ma...

Il capitano e Freccia entrano sul ponte.

CAPITANO (interrompendo)

Come prego?

SARA

Lasci perdere, era un francesismo ... (seria) Cmq capitano vi cercavo per mettervi a conoscenza di una strana conversazione che per caso mi è capitato di ascoltare.

CAPITANO

Che tipo di conversazione, cara?

FRECCIA

Le ricordo, che se lei pronuncerà il falso il capitano si arrabbierà così tanto da gettarla nella vasca delle fameliche alghe assassine della Tanzania.

CAPITANO

Beh, in realtà non avevo in mente questo.

FRECCIA

Stavo parafrasando.

CAPITANO

Comunque dimmi pure ciò che hai sentito, Sara.

SARA

Stavo ramazzando il ponte quando ho sentito delle voci

Freccia facendo col dito il verso del "matto" .

FRECCIA

Capitano...sente le voci!

SARA (infastidita)

Mhhh...ho sentito delle voci provenire da sotto coperta. Non ho visto chi stava parlando, anche se mi sembra di aver riconosciuto tra queste quella del cuoco di bordo. Discutevano di una mappa e di un tesoro. Sentite, non per impicciarmi dei vostri affari...ma a bordo, avete una mappa?

CAPITANO

Scusa un attimo (la mette da parte) Jimmy!!!

JIMMY (fc)

Arrivo capitano... (Jimmy entra) desiderate?

CAPITANO

Jimmy, Sara mi ha messo al corrente di un grave fatto: gli uomini a bordo sono a conoscenza della mappa e del nostro scopo. Non è più al sicuro nelle tue mani, quindi ti prego di consegnarmela.

JIMMY

Ascolti capitano. Le prometto che la custodirò con la più grande attenzione possibile. Non potete togliermela, è mia...

CAPITANO

Dato che non vedo altre soluzioni...Signor Jimmy Hawkins, le ordino di consegnarmi la mappa

JIMMY

Vi prego...

Il capitano esorta con un gesto Jimmy a consegnargli la mappa, Jimmy desiste.

CAPITANO

E un'altra cosa: Sara crede che tra quegli uomini ci fosse anche il signor Silver, non mi piace che tu abbia fatto amicizia con lui.

Il capitano a Freccia.

CAPITANO

Questa mappa verrà chiusa nella cassaforte di bordo (porge le chiavi a Freccia) e voi ne custodirete gelosamente le chiavi.

              FRECCIA (rimarcando)

              Gelosamente le chiavi!

Il capitano e Freccia escono di scena, Freccia da un'occhiataccia a Sara. Sara imbarazzata fa finta di asciugarsi lo smalto sulle unghie.

JIMMY

Ma cosa ti asciughi lo smalto...siamo nel 1700!

SARA

Parla lui, che è vestito come un hippie appena tornato da Woodstock.

JIMMY

Dimmi, fino a che punto puo' arrivare la tua strafottenza? Vuoi scendere per un solo secondo da quel piedistallo? Stava andando tutto bene fin quando non sei arrivata tu a bordo a rovinare tutto.

SARA

Ma rovinare che cosa?

JIMMY

Te lo spiego brevemente. Io poco tempo fa ho perso le persone più importanti della mia vita e un giorno un uomo ha creduto in me, ed in punto di morte mi ha ceduto la cosa più preziosa che avesse: quella mappa del tesoro che tu mi hai fatto requisire!

SARA

Io ho riferito solo quello che ho sentito e poi, ascolta, non mi sentirò certo in colpa per una stupida mappa.

JIMMY

Stupida mappa? Continui ancora a fare la sostenuta, e io idiota che ti ho pure salvato la vita. Quella mappa significava molto per me, e custodirla mi faceva sentire importante in questo viaggio.

SARA

Jimmy...io non pensavo ma ti giuro che non ho detto quelle cose al capitano pensando di poterti ferire.

JIMMY

E un altra cosa...Long John finora è stata l'unica persona in questo viaggio ad avermi dimostrato un po' d'affetto, scordati che lui abbia potuto architettare tutto quello che hai sentito

SARA

Tu non mi credi?

JIMMY

Come posso crederti? Non li hai visti neanche in faccia

SARA

Benissimo, non credermi, non mi interessa. Addio, Jimmy. E comunque per la cronaca, se tu mi hai salvata perchè ti avevo colpito, sappi che tu non mi piaci neanche un po', bye bye, aurevoir, addio!

Sara esce e Jimmy la insegue fermandosi alla balaustra.

JIMMY

Ma addio cosa...dove vuoi andare che siamo su una nave...aspetta...Che caratterino...sono innamorato.

Long John entra.

LONG JOHN

Potenzinterra ragazzo, che ti è successo, ti vedo un po' provato.

JIMMY

Niente, ho avuto un battibecco con Sara

LONG JOHN

Le donne...ricorda sempre questo: la donna ha sempre l'ultima parola in ogni discussione. Qualsiasi altra cosa dica l'uomo è l'inizio di una nuova discussione. Questo l'ho imparato in anni di litigi con mia moglie

JIMMY

Siete sposato?

LONG JOHN

Certo figliolo……………

CANZONE SULLE DONNE MAX 2 MINUTI

LONG JOHN

Hai capito figliolo? Allora parlami di questa Sara, scommetto che non ti è del tutto indifferente eh?

JIMMY

No, effettivamente avete ragione, ma lei mi ha appena detto che non le piaccio nemmeno.

LONG JOHN

Ma questo le donne lo fanno sempre, è un buon segnale. Gli piace avere un uomo che si fa in quattro per conquistarle.

JIMMY

E come dovrei fare Long John?

LONG JOHN

Prima di tutto domani presentati da lei vestito in maniera decente, così sembri un hippie appena tornato da Woodstock

JIMMY

Ancora...

LONG JOHN

Cerca un vestito adatto per corteggiarla. Mi raccomando, devi essere elegante, ma non troppo serio. Se vuoi davvero conquistarla devi impressionarla con frasi dolci...frasi d'amore, come ad esempio: Il bacio è un' apostrofo rosa fra le parole "T'amo" oppure potresti farle dei complimenti: "Quando parli mi lasci un segno, quando ridi mi lasci un segno, con lo sguardo mi lasci un segno".

JIMMY

Con queste cose sicuramente cadrà ai miei piedi

LONG JOHN

Poi se lei ti da corda le potresti recitare una bella poesia d'amore: “Tu sei il mio unico fiore / tu sei il mio sole raggiante / tu sei l’ala della mia fantasia / …. Ma che te la recito a fare? La porto sempre scritta con me, imparala a memoria.

Long John da’ la poesia a Jimmy.

JIMMY

Questa poesia è vostra?

LONG JOHN

No, l'ha scritta Sandro, un mio amico.

JIMMY

Domani farò un figurone. e dopo avergli detto tutte queste cose che devo fare?

LONG JOHN

Bhè, poi devi vedere come reagisce, se reagisce bene, la guardi profondamente negli occhi...ti avvicini pian piano e le dici …

Long John mima tutto quello che dice, fin quando non arriva quasi a baciare Jimmy. In quel momento entra Sara.

             

SARA

              Ascolta Jimmy…

              LONG JOHN (continuando quasi a baciare Jimmy)

Io ti amo!

                            SARA

                            … a più tardi Jimmy.

Sara cambia velocità ed esce di scena.

JIMMY

Oddio, che figura....chissà cosa starà pensando

LONG JOHN

Ma non ti preoccupare, quando lei domani ti sentirà declamarle il tuo amore sarà così contenta che si scorderà qualsiasi cosa. Anche il fatto che avete litigato, perchè è questo che avete fatto vero?

JIMMY

Sì, me lo stavo quasi scordando, abbiamo litigato ma intanto la mappa è in cassaforte e le chiavi ce le ha freccia...(si blocca) sentite Long John dimenticate quello che ho appena detto, va bene?

LONG JOHN

Potenzinterra! Che cosa devo dimenticare giovanotto? (sorride ammiccando a Jimmy) Su, ora vai a studiare quei versi e domani lei cadrà ai tuoi piedi.

JIMMY

Grazie Long John io mi fido di voi.

LONG JOHN

E non usare sempre quel fastidioso "voi" con me, sai Jimmy, tu sei un giovane ragazzo ma sei una persona di grande saggezza e sensibilità, l' ho visto subito

JIMMY

Long John, Io mi fido di te.

Jimmy esce di scena. Long John rimane da solo a pensare alla rivelazione fatta da Jimmy.

LONG JOHN

La mappa è nella cassaforte e le chiavi sono in mano a Freccia eh...Jimmy è proprio un bravo ragazzo e comincio pure a volergli bene, ma gli affari sono sempre affari, dopotutto...

Freccia entra con le chiavi in mano, appena vede Long John se le nasconde in tasca.

LONG JOHN (preoccupato)

Signore, signore svelto. Ho sentito dei rumori venire dal lato della nave, ho seriamente paura che una barca di pirati stia cercando di salire a bordo

FRECCIA

Pirati? Pirati? Sulla mia nave non salirà neanche l'ombra di un pirata. Dove avete sentito questi strani rumori signor Silver?

LONG JOHN

Proprio qui sotto, ma è molto buio non riesco a vedere bene

FRECCIA

Fatemi spazio signor Silver, controllerò io. Nessuno può farla al buon vecchio Freccia. E' veramente molto buio...

Freccia si sporge dalla paratia, Long John gli sfila le chiavi e si avvicina minaccioso.

LONG JOHN

Nessuno te la può fare apparte me...Ci vediamo all'inferno Freccia.

BUIO ED EFFETTO TUFFO IN ACQUA

              NARRATORE

La scomparsa di Freccia tocca profondamente il cuore del "TEMIBI"...del capitano Smollet, il quale ricevuta la notizia recita le esequie di prima mattina, davanti a tutti i marinai. Intanto Jimmy si prepara alla trasformazione in novello spasimante.

Long John è sul ponte da solo.

LONG JOHN

Ma dove è finito, si sarà attardato a vestirsi.

Jimmy entra in scena vestito in maniera ridicola.

JIMMY

Long John, Long John, eccomi, hai visto? Come ti sembro?

LONG JOHN

Bhè, devo dire che mi hai preso proprio alla lettera...elegante...ma non troppo serio (indicando gli indumenti). Vabbè, l'importante sono le cose da dire...ti ricordi tutto?

JIMMY

Certo Long John...anche se sono veramente emozionato, mi trema pure la voce

LONG JOHN

Sta’ tranquillo, vedrai che andrà tutto bene e se magari ti viene da aggiungere qualcosa sul momento di carino...fai pure, è sempre bello improvvisare, eccola sta arrivando

Entra Sara. Long John si defila ma rimane sul ponte per aiutare Jimmy nel caso ne avesse bisogno.

JIMMY (con timbro profondo ma ridicolo)

Sara, Sara, vieni qui un secondo...

SARA

Senti, se vuoi spiegarmi quello che stavi facendo ieri con Long John sappi che a me non interessa, ognuno può fare tutto quello che vuole nella vita...

JIMMY (tornando con voce normale e spiazzato)

Ma no, tu non hai capito quello che è successo, non è come pensi. Io anzi, volevo dirti quanto sei bella quanto mi piaci e se me lo concedi vorrei pure donarti un bacio perchè: il bacio è un' apostrofo....oddio com'era? (chiedendo aiuto a Long John) Ah, il bacio è un' apostrofo viola cangiante fra le parole "t’ amo"

SARA

Rosa!

JIMMY

Come scusa?

SARA

Rosa, il bacio è un apostrofo rosa fra le parole "T'amo"

JIMMY

Hai ragione, scusa scusa, ho sbagliato, comunque il senso l'hai capito no...e allora! Lo sai che più ti sto accanto e più noto che "Quando parli mi lasci un segno, quando ridi mi lasci un segno, con lo sguardo mi lasci un segno.....sarai mica parente di Zorro??? (ride sgarbatamente)

LONG JOHN (da controcampo)

Gli ho detto che poteva improvvisare ma non sapevo che era un tale idiota! Speriamo con la poesia

SARA

Ascoltami Jimmy, io ho molto da fare, non ho tempo da perdere per farmi prendere in giro

JIMMY 

Ma io non ti sto prendendo in giro, è che sono un po' emozionato, impacciato...però ascolta questa.... “Tu sei il mio unico fiore / Tu sei il mio sole raggiante / Tu sei l’ala della mia fantasia / Tu sei l’ardore dentro il mio sangue / Tu sei il pezzetto di pane che mi avanza dalla cena / Tu sei il leggiadro sudore che si appiccica alla mia maglietta / Tu sei l’alito del mio respiro al mattino / Tu sei … che altro potresti essere ??? … Oddio, scusa, senti la poesia finiva prima, poi ho improvvisato, eh però che ne pensi sono stato bravo? Che dici?

Passa accanto un marinaio con una torta e senza neanche dire niente Sara la spiattella in faccia a Jimmy e se ne va. Long John si avvicina a Jimmy

JIMMY

Long John, allora? Com'è andata?

LONG JOHN

Bene, bene, mi è sembrata abbastanza colpita....

BUIO

NARRATORE

Jimmy e Sara non si parlano per diversi giorni, lei per l'arrabbiatura, lui per la vergogna...ma i piani di Long John proseguono e finalmente riusce a rubare la mappa del tesoro. Approfitta di un momento critico per tutto l'equipaggio, un momento di distrazione generale. Il vento non soffia da giorni, le provviste di acqua scarseggiano. Alcuni danno segni di cedimento fisico, altri di squilibri mentali. Quando si è in mare aperto, spesso accade, anche se ogni marinaio di buon senso lo scongiura, di essere colti da un attacco di mal di mareeeeeeee…..

CANZONE “IL MAL DI MARE”

                   SEBASTIAN - Cosa mi succede è un girotondo in mezzo al mar,

     oscillazioni strane visioni nella testa qualcosa non va,

SARA -      Talvolta ti sorprende e poi non si stacca più

SEBASTIAN + SARA – Si chiama mal di mar e paga il prezzo del

 navigar

CORO -      L’onda va su giù l’onda va

Ed il vento spira,

salta in piedi a lavorar,

issa quella vela,

ma una sensazione mi fa rimbambir la testa,

è il mal di maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaar……

CAPITANO -      Peggio di una sbornia del rum che beve Long John

Dalla nave non puoi fuggire te la tieni per un bel po’

JIMMY -    Sembra un colpo di sole ma mi vien da vomitar

CAPITANO + JIMMY - si chiama mal di mar e paga il prezzo del

navigar

CORO -      L’onda va su giù l’onda va

E la nausea sale,

L’onda va su giù l’onda va,

e mi sento male,

ma che strano effetto mi fa questo navigare,

è il mal di maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaar……

SARA -      L’halalaiu lalala…… (etc.)

CORO -      L’onda va su giù l’onda va

E la nausea sale,

L’onda va su giù l’onda va,

e mi sento male,

ma che strano effetto mi fa questo navigare,

è il mal di maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaar……

LONG JOHN - Non c’è tempo per star male, dobbiamo continuare,

     non siamo donnicciole ma uomini di mare,

MARINAIO –     Non lo vuoi capire che io sto per vomitare

che la testa mi fa male,

CORO -      per il mal di maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaar!

         BUIO

NARRATORE (tutto spossato)

Non lo auguro al peggior nemico. Meno male che il mal di mare dura poco e possiamo riprendere… Ma che cosa ha legato fino ad ora Long John a Jimmy? Un unico bieco interesse per la mappa del tesoro o un affetto cresciuto col passare del tempo? Intanto Jimmy preso dai morsi della fame prende una delle deliziose mele rosse riservate al capitano ma vietatissime ai marinai...

Jimmy si avvicina ad una cassa e prende una mela.

JIMMY

Non vedo l’ora di arrivare sull’isola… è proprio una bella avventura, anche con Long John che mi sta accanto, com'era? (imitando Long John) Sei un giovane ragazzo ma sei una persona di grande saggezza e sensibilità (ride)

MARINAIO-PIRATA CATTIVO (f.c.)

Presto andiamo di qua che non c’è nessuno.

Fuori scena si odono dei rumori, Jimmy si nasconde. Entrano in scena Long John, Sebastian, il marinaio-pirata cattivo, altri due marinai e il distratto di Svampippo, che sta tagliuzzando un grosso pezzo di legno.

LONG JOHN

Signori...signori, guardate qua, dopo tanti anni di ricerche l'abbiamo trovata: la mappa del tesoro di Flint...

I pirati esultano.

              MARINAIO

              È davvero bravo questo Long John

              2’ MARINAIO

              Te lo avevo detto che questo era l’equipaggio giusto

LONG JOHN

Adesso dobbiamo solo prendere il comando di questa nave e goderci i nostro dobloni d'oro (risata)

              MARINAIO

              Oro, oro, oro tanto oro tutto per noiiiii!!!!

SEBASTIAN

Sig. Long John siete un genio.

LONG JOHN

E non usare quel fastidioso "voi" con me...vedi Sebastian, tu sei un giovane ragazzo ma sei una persona di grande saggezza e sensibilità , l'ho visto subito.

SEBASTIAN

Grazie, Long John, ma perchè dobbiamo prendere il comando della nave, non potremmo spartircelo con gli altri, il capitano, Treloni e quel ragazzo a cui ti sei tanto affezionato?

LONG JOHN

Affezionato io? Veramente pensavi che potessi fare da padre adottivo a un marmocchio di primo pelo che non sa neanche maneggiare una spada o una pistola? Me lo sono fatto amico solo per avere delle informazioni che sarebbero tornate comode. E poi figliolo impara una cosa: loro non avrebbero mai spartito il tesoro con noi, si sarebbero tenuti fino all'ultimo doblone.

TRELONI (f.c.)

Terra! Terra!

LONG JOHN

L' isola del tesoro ci attende signori, state pronti al mio segnale.

I marinai-pirati lasciano il ponte della nave. Jimmy esce.

JIMMY

Sara aveva perfettamente ragione su tutto, io mi sono fatto fregare come uno stupido...ma perchè tutte le volte che mi affeziono a qualcuno lo perdo sempre...Capitano? Capitano?

Il capitano entra.

CAPITANO

Cosa c'è Jimmy?

JIMMY

I pirati, la mappa, Long John...

CAPITANO

Spiegati meglio figliolo...

JIMMY

Long John sapeva della mappa e io come uno stupido gli ho raccontato dove era nascosta e chi aveva le chiavi...

CAPITANO

Freccia... quindi non è stato un' incidente. Jimmy, per colpa tua siamo tutti in pericolo. Dimmi che cosa ha fatto Long John.

JIMMY

Ha rubato la mappa e sta aspettando il momento giusto per ammutinarsi ed andare a prendere il tesoro.

CAPITANO

D’accordo, adesso fai finta di niente... dobbiamo trovare Treloni e Sara

Long John entra sul ponte.

LONG JOHN

Buon pomeriggio capitano, tutto a posto? Stiamo per attraccare ha visto?

CAPITANO

Certo Long John, è stato un piacevolissimo viaggio, adesso ci rimane la parte più facile, i pericoli sono passati, dite a tutti gli uomini di bordo di riposarsi un po', prima di arrivare a destinazione

LONG JOHN

D’accordo Capitano...

Entrano Sara e Treloni che stanno parlando.

CAPITANO

Proprio voi cercavo. (sottovoce) A quanto pare le paure di Sara erano fondate, metà dei marinai sono dei pirati, fra poco si ammutineranno con la mappa.

TRELONI

E' tutta colpa mia, mi sono fidato di quel cuoco per la scelta dell'equipaggio, ma mi aveva ispirato fiducia quando l'ho incontrato per la prima volta, poi con quel bel pappagallo sulla spalla ... ma che qualcuno di voi è riuscito a farlo parlare?

CAPITANO

Non c'è tempo per dare le colpe, adesso dobbiamo agire. Ecco il mio piano: faremo scendere l'equipaggio e quando tutti saranno fuori dalla nave noi ripartiremo in fretta.

SARA

Ma li facciamo scendere con la mappa del tesoro? E noi come faremo?

CAPITANO

Noi torneremo fra un anno preciso. Vedrai che saranno tutti morti e la voglia dell’oro gli sarà passata. Fra dieci minuti darò ordine agli uomini di scendere. A più tardi, lo show sta per avere inizio...

Il capitano esce di scena

TRELONI

Che bello, uno show. Ma che ci sono anche i pagliacci e i burattini? A me mi fanno tanto ridere i burattini. Però signor Ciabatta, che idea stupida quella di far muovere dei pezzi di stoffa con le mani, come se fossero delle persone vive… ma che ci vogliono prendere per scemi?

JIMMY

Ascoltami Sara ti sarò sembrato uno stupido l'altro giorno con tutte quelle frasi smielate...

SARA

Effettivamente mi sei sembrato uno stupido. Sarebbe bastato che tu avessi usato le parole che ti venivano dal cuore, non delle poesie imparate a mente. E comunque io ho reagito duramente e mi dispiace.

JIMMY

Quelle frasi me le aveva suggerite una persona di cui mi fidavo. Da ora ti dirò solo quello che ho nel cuore e cioè che mi piaci, tanto. Ogni volta che ti sto accanto sento come un "bum bum" nel petto, ma più forte del solito.

SARA

Sai Jimmy, anche io mi sono affezionata a te in questo viaggio, e sto cominciando a provare cose che fino ad ora non avevo mai provato, è difficile da spiegare...

I due si avvicinano e stanno per baciarsi quando Treloni li spia dalla balaustra.

TRELONI

Che carini, vero signor Ciabatta? ... non badate a noi, continuate pure. Se non fosse che stiamo per essere tutti ammazzati da una banda di pirati vi staremmo a guardare per ore...

SARA

I pirati... avete ragione, dobbiamo sbrigarci, oppure il piano fallirà. Jimmy noi avremo tutto il tempo per continuare questa bella chiaccherata, ma ora dobbiamo dividerci o cominceranno a sospettare qualcosa, a più tardi mio capitano

Sara da’ un bacio sulla guancia a Jimmy.

BUIO

Il capitano è sul ponte con tutto l’equipaggio schierato.

CAPITANO

Siamo arrivati a destinazione. Marinai scendete a perlustrare l'isola per essere sicuri che non vi siano pericoli e riposatevi. È stato un lungo viaggio e una pausa ve la meritate.

I marinai esultano e il capitano esce.

              2’ MARINAIO

              Oh finalmente un po’ di relax.

              MARINAIO

Mica come nella commedia di quel Cappuccetto Rosso, che lo abbiamo aspettato fuori dalla casetta della nonna per più di un’ora al freddo e all’addiaccio.

2’ MARINAIO

Si da ora tutto shopping e sole!

Sebastian, Long John, il pirata cattivo e Svampippo si avviano verso la balaustra.

SEBASTIAN

Long John, hai visto, ci lascia scendere. Se sapesse che abbiamo la mappa... in fondo non è cattivo come pensavi, ci lascia pure la libertà di girare per l'isola fino a stasera.

LONG JOHN

Gia, forse troppo semplice...

SEBASTIAN

Che vuoi dire?

LONG JOHN

Che il capitano non è un ingenuo e che mi voglio portare dietro un souvenir della nave

SEBASTIAN

Che cosa vuoi fare Long John? Non c'è bisogno di usare le maniere forti ormai.

LONG JOHN

Ancora non hai capito eh?

Jimmy entra mangiando una mela

LONG JOHN

Potenzinterra Jimmy...

JIMMY

Ciao Long John... alla fine i tuoi consigli mi sono serviti con Sara, sei stato un grande maestro, ti ringrazio.

LONG JOHN

Non mi ringraziare, anzi vieni con noi a farti un giretto sull'isola, potenzinterra non vorrai restare sulla barca ad annoiarti.

JIMMY

No, purtroppo devo sbrigare delle faccende a bordo... vedrai avremo tutto il tempo da passare insieme sull'isola.

LONG JOHN

Come vuoi, ascolta però, mi sono scordato il cappello sul tavolo, potresti passarmelo?

JIMMY

Non ho molto tempo, devo scappare

LONG JOHN

E dai, fa molto caldo, ti prego, non farmi tornare.

JIMMY

Va bene, aspetta.

Jimmy esce e rientra con il cappello ma presto si ritrova circondato dai marinai.

JIMMY

Ecco qui il cappello

Long John prende il cappello e spinge Jimmy in mezzo ai marinai-pirati che lo rapiscono.

BUIO

Il capitano è alla balaustra insieme a Sara e Treloni e guarda l’orizzonte.

CAPITANO

Se ne sono andati tutti... piano perfettamente riuscito

SARA

Ce l'abbiamo fatta, siete stato grande Capitano. Un gran temperamento.

TRELONI

Ha ragione... complimenti capitano. Ah, anche il signor Ciabatta dice che non avrebbe saputo fare di meglio...

CAPITANO

Non complimentatevi, è stato un gran lavoro di gruppo, ora siamo pronti per salpare, andate a chiamare Jimmy

TRELONI (guardando verso il pubblico e facendo "ciao" con la mano)

Jimmy, Jimmy!!!! Ciao Jimmy....

CAPITANO

Ma che state facendo Treloni?

TRELONI

Me l'avete detto voi di chiamare Jimmy... guardatelo, è andato a fare una gita in barca coi pirati... poverino si sarà voluto riposare dalle fatiche del viaggio.

SARA

Che cosa? Oh, mio Dio no. L'hanno rapito! Non possiamo andarcene senza di lui

CAPITANO

Bambina mia, non possiamo andare a salvarlo, siamo in tre contro una banda di pirati, ormai il destino di quel ragazzo è segnato... non possiamo farci niente, mi dispiace

SARA

Ma non possiamo lasciarlo morire così, dobbiamo provare a fare qualcosa

CAPITANO

Capisco la tua situazione, e capisco quello che provi per Jimmy, ma non possiamo agire, moriremmo anche noi. Questa credo sia proprio la fine.

SARA

Se voi vi arrendete così facilmente io non lo farò, scenderò da questa nave e affronterò da sola quei pirati.

TRELONI

Avete visto capitano? Siamo stati messi in minoranza da una ragazzina, rimane solo una cosa da fare, vero?

CAPITANO

Beh, da solo certo non posso tornare. Mi pentirò di quello che sto per dire ma... andiamo a salvare quel ragazzo e prometto che ci prenderemo anche l'oro.

SARA

Jimmy, l'oro e noi che facciamo i pirati cattivi, mi piace questo piano, All'arrembaggio!

BUIO

4’ scena ISOLA

Long John, Jimmy, Sebastian, il marinaio-pirata cattivo, un marinaio e Svampippo sono scesi sull’isola. Svampippo sta tagliuzzando lo stesso pezzo di legno che con il passare del tempo diventa visibilmente sempre più piccolo.

LONG JOHN

Eccoci qua... dopo tanti anni, tornati su quest' isola. Bhè, adesso che non c'è più il vecchio Flint è molto più vivibile. Allora Jimmy... pensavate di farcela sotto il naso tu e la tua squadretta di perdenti eh? Svampippo slega il ragazzo...

Svampippo è un marinaio che è sempre distratto, o meglio si distrae con qualsiasi cosa ed anche questa volta non è attento.

SVAMPIPPO

Che.... cosa????

LONG JOHN

Vabbè slegatelo voi ... (slegano Jimmy) Era troppo facile farci scendere dalla nave addirittura con la mappa in mano. Ma adesso, potenzinterra, tu sei con noi e ti assicuro che ti è andata meglio così vero Svampippo?

SVAMPIPPO (sempre distratto)

Che.... cosa????

LONG JOHN

Lascia perdere Svampippo... Jimmy, tu potrai diventare uno dei nostri... che ne dici? Qui abbiamo la mappa, il tesoro è gia in mano nostra, allora?

Jimmy sta zitto e non dice niente

LONG JOHN

Jimmy, ascoltami sta’ attento.

SVAMPIPPO

Che... ?

LONG JOHN

Non parlavo con te Svampippo... Ti manca la tua fidanzatina, lo capisco. Ma ti ricordi cosa ti avevo detto sulle donne? Ti dico anche un' altra cosa adesso, devi riuscire pure a lasciarle perdere quando hai la possibilità di fare di meglio, e adesso hai questa possibilità, ovvero di unirti a noi!

Entra Sara.

              SARA

              No Jimmy! Io ti amo!

LONG JOHN

Prendetela!

I pirati catturano Sara e tengono fermo Jimmy

SARA

Jimmy

JIMMY

Lasciala andare

LONG JOHN

Ragazzina, tu non mi rovinerai i piani hai capito bene? Ora passiamo alle cose importanti... il tesoro. Questa è la mappa, che praticamente si legge così... no?

Jimmy fa cenno di no con la testa

LONG JOHN

Appunto, stavo infatti dicendo, praticamente si legge così, no! Si legge da quest'altra parte... al diavolo. Svampippo dacci un’occhiata

SVAMPIPPO

Ah! Bel posto capo per andarci in vacanza

LONG JOHN (riprende la mappa e la dà a un marinaio)

Prendi questa dannata mappa e decifrala.

MARINAIO

Long John, mi dispiace ma ho qualche problema nel decifrare parole scritte su carta perchè i miei studi si sono fermati quando…

LONG JOHN (interrompendolo)

Ma smettila di sparare cavolate, dillo chiaramente: non so leggere! Ma guarda con che banda mi sono andato a immischiare. Allora, qualcuno ha una minima idea di come fare a leggere questa dannata mappa?

Tutti rimangono nel più assoluto silenzio.

LONG JOHN

Mi raccomando, uno alla volta, non tutti insieme vi prego... Jimmy, tu mi hai detto di aver avuto una buona istruzione prima di andare a lavorare in quella locanda. Ora tu leggerai questa mappa per noi.

Long John prende in mano la mappa e la tende verso Jimmy, che sta zitto e non dice niente

SARA

Aaaahhhhh!!!!!

Tutti si voltano per vedere cosa è successo

SARA

Ho una smagliatura nella calza, scusate ma proprio non posso presentarmi davanti a voi in questo stato... lasciatemi un secondo, guardo quando è grossa…

I pirati la lasciano, lei si abbassa un attimo e con due pugni si libera e scappa.

SARA

Addio... Scappa Jimmy!

Sara esce di scena correndo

LONG JOHN

Prendetela, veloci, inseguitela! Potenzinterra!

JIMMY

Ehi, Long John, Quel tuo modo di dire non l'ho mai sopportato!

Long John si gira verso Jimmy, questo gli da un cazzotto e prende la mappa, strappandola in due pezzi, uno in mano a Jimmy, l'altro in mano a Long John. Jimmy da un calcio al bastone di Long John che cade e Jimmy scappa.

LONG JOHN

Prendete Jimmy, mi ha strappato la mappa!! Prendeteli non lasciateli scappare!

Sebastian e il pirata cattivo danno una mano a Long John per alzarsi

LONG JOHN

Ma cosa pensi a me, inseguiteli e riportatemeli vivi o morti!

BUIO

5° scena ALTRA PARTE DELL’ISOLA

Una donna all’apparenza altolocata, ma è solo apparenza, sta raccogliendo delle more.

BENNATA

Quand il me prend dans ses bras, il me parl tout bas... Je vois la vie en rose... Ma li mortacci tua e di chi t'ha mess'ar mondo, alla fine devo da chiamà 'a disinfestazione. Ce sò dei tafani paiono cinquecento cor passeggero a bordo. Il me dit de mot d'amour, de mots des tous le jours et ca me fait quelque chose...

Jimmy entra correndo e sbatte contro Bennata

BENNATA

A disgraziato... ma che se corre così? Ma 'ndo credi de stare eh? su la tangenziale? Stai attento che te pio per le recchie e t'arzo come la coppa italia eh!

JIMMY

Scusate, ma sto scappando da una banda di... ma lei chi è? ma non era un' isola deserta?

BENNATA

Gioia, ar tour operetor te devono avè detto male, 'stisola n'è deserta, ce sto io, e pure da parecchio tempo. Comunque piacere, io sò Bennata, a pantera de Tor Vergata. Aspetta un secondo sto a raccogliè e more per la crostata di marmellata. C'est lui pour moi, moi pour lui dans la vie. Il me l'a dit, l'à jourè pour la vie...

JIMMY

Bella sta canzone, dove l'hai sentita?

BENNATA

Questa è tutta farina dela mia capoccia. L'ho dedicata a un mio vecchio amante... sto gran fio de na...

JIMMY (interrompendola)

Una tua ex fiamma eh? Però, non dev'essere facile vivere su quest'isola, come fai a mangiare, a cucinare, a riscaldarti.

BENNATA

Ma che stai a scherzà? Io c'ho tutti li comfort, ho preso un piccolo loft, fra la laguna delle sabbie mobbili, e la confraternita delle sanguisughe vegetariane. Ho arredato tutto all' Ikebbana. Anzi, mò te ce porto così te nasconni da quelli che te stanno a inseguì. A proposita ma da chi stai a scappà vestito come…come ma come te sei conciato?

JIMMY

Come un hippie appena tornato da Woodstock?

BENNATA

Bravo! Proprio così!

JIMMY

E te pareva…. Storia lunga, un gruppo di pirati capitanati da uno psicopatico di nome Long John Silver.

BENNATA

Long John Silver... questo nome mi fa drizzare tutti i peli superflui. Me ricordo di un mio vecchio amante con questo nome, il quale stava nella ciurma di un mio vecchio amante di nome Flint

JIMMY

Allora sì, stiamo parlando dello stesso Silver. Che cosa sai su questo tesoro

BENNATA

Non me ne parlare, è stata la mia disgrazia. Ero fidanzato col mio Flintino. Alla sua dolorosissima morte convinsi un mio vecchio amante, un capitano a salpare in cerca del tesoro con una piccola ciurma. Arrivati sull'isola abbiamo cercato i forzieri per quattro giorni consecutivi, ma dopo l'equipaggio pensò che non ci fosse nessun tesoro e per punizione mi abbandonarono su questa landa desolata con due tozzi di pane e na’ brocca de rum. A me manco me piace er rum, a me piace l' Asti Cinzano. E' da molto tempo che non mangio qualcosa di masticabile, tu hai qualcosa con te? Che ne so delle tartina al caviale di beluga, o un po' di coscion de vitel de tonnè en sals gras de mirtil....? Magari innaffiato da un po' di champagne de Bourgogne....

JIMMY

No, ma se vuoi c'ho un po' di lardo di colonnata e un po' di Acqua cotta di Scandicci...

BENNATA

L'acqua cotta di scandicci... ma come? Io ti chiedo cose raffinate, di una certa classe e te me vai a rifilà l'acqua cotta? Mannaggia, sò vent'anni che non vedo anima viva e la prima persona che incontro è più stracciona de me... vabbhè vah... comunque te voglio aiutà lo stesso, di dove hai detto che sei?

JIMMY

Inghilterra

BENNATA

Anche un mio vecchio amante era dell'Inghilterra, ma lui non era come gli altri, lui mi è sempre rimasto nel cuore. Era un marinaio che aveva mire da capitano, era dedicata a lui la canzone che cantavo prima ma lui mi ha abbandonata come tutti gli uomini con cui ho avuto a che fare, 'sti morti de fame... Andiamo, ti porterò nella mia...reggia! E non farti una brutta idea di me, io ho avuto molti uomini, ma solo perchè sono ricercata, io ho molti fan, io sò e rimango....BENNATA GUNN!

BUIO

6’ scena FORTINO

Jimmy e Bennata entrano nel fortino, quello che secondo lei è la sua lussuosa abitazione.

JIMMY

E' permesso

BENNATA

Entra bel morazzone. Fermo!!!! Prima le pattine... non vorrai sporcarmi il pavimento, ho appena lucidato... sapessi che fatica, tutto pieno di foglie, di fango, manco fossimo nella giungla

JIMMY

Oddio, ci manca poco

BENNATA

Ma che stai a dì, ma stà zitto, zitto... questa è la mia casina, è modesta ma ha tutti i confort, siediti pure sul divano

Jimmy non vedendo nessun divano resta in piedi

BENNATA

Non fare il timidone... mettiti a sedere, mettiti comodo… e daiii…

Jimmy continua a non capire e fa finta di sedersi alla “Fantozzi”

BENNATA

Bravo, hai visto, è un po' duro perchè è nuovo, la pelle si deve ancora un po' ammorbidire, stai bene

JIMMY

Eeehhhh....

BENNATA

Qui ho la scatola per vedere le immagini

JIMMY

La scatola per vedere le immagini?

BENNATA

Sì, una mia idea, sono anche un po' arredatrice un po' stilista, un po' genia... l'ho chiamata televisione, vedrai che farà un successone. Nelle mie idee servirà a tutti i paesi del mondo per avere informazioni e divertimento ma c'è un uomo che mi sta gia rubando l'idea, uno che canta sui galeoni, un certo Silvio.

Bennata si mette dietro lo schermo sfondato è fa la stupida, facendo le imitazioni a qualcuno... si sentono delle voci fuori campo

TRELONI (F.C.)

Ripariamoci qui, saremo al riparo per un po'

JIMMY

Bennata, sono i pirati, ci dobbiamo nascondere

BENNATA

Ma che nascondere, ora prendo il mio bel pistolone e li aspettiamo qui. Vediamo poi se ridono...

Jimmy e Bennata si nascondono per non farsi vedere e prenderli alla sprovvista. Entrano Treloni, Sara e il capitano

TRELONI

Bravo signor Ciabatta, ha avuto un fiuto infallibile nell'indicarci questo fortino come riparo

SARA

Meno male che vi ho ritrovato subito. Non sapete che fatica scappare da quei pirati. E’ anche una buona sistemazione questa.

CAPITANO

Certo, non è il massimo, anzi è un po' una catapecchia ma può andar bene.

Bennata esce alle spalle del capitano

BENNATA

Catapecchia? Catapecchia ce sarà tu sorella! Ma come te permetti de dì che...

Il capitano si gira, i due si guardano e si avvicinano con un effetto rallentato

CAPITANO

Bennata....

BENNATA

Smollet...

Bennata tira uno sganassone al capitano. Tutto torna a velocità normale.

              CAPITANO

              Ammazza che botta!

BENNATA

Farabutto! M'hai mollata eh? Hai mollato moi, una giovane fanciulla piena di buone maniere indifesa. Mi hai lasciata il giorno del nostro fidanzamento ufficiale, papino era così contento...Ahhhh...... (piagnucola)

CAPITANO

Ero stato preso dal panico Bennata, come stai? Tutto bene?

BENNATA (arrabbiata)

Tutto bene? Tutto bene? Ma mi vedi dove sto? Se andasse tutto bene secondo te starei qui in questo schifo di isola, in questa schifo di casa, ma abilmente arredata dalla sottoscritta me medesima?

CAPITANO

No?

BENNATA

Certo che no! Starei nella mia villa a Portocervo sollazzandomi al sole e gustando una bella leccornie de foigret de Paris!

JIMMY

Bennata posso uscire?

BENNATA

Ah, gia cè pure il cercopiteco lì dietro... Sì tesoro puoi uscire, sono amici...

Jimmy esce dal nascondiglio

JIMMY

Sara

SARA

Jimmy

Sara e Jimmy si abbracciano

BENNATA

Io sono la signorina Gunn, lui è il capitano Smollet e il signore lì di cui non conosco il nome. Ecco fatte tutte le presentazioni, contenti?

BUIO

È calata la notte e tutti sono stanchi radunati intorno al fuoco.

CAPITANO

Riposiamoci, domani sarà un lungo e faticoso giorno, qualcuno di noi deve comunque stare sveglio per fare la guardia, facciamo a turno, chi vuole iniziare?

SARA

Inizio io, voi riposatevi pure, tanto non ho sonno

JIMMY

Ti faccio compagnia.

CAPITANO

D’accordo, voi sarete i primi, buona notte a tutti, buona notte mia cara Bennata.

BENNATA

Mia cara un corno, azzardati a avvicinarti a me stanotte e vedi che cazzotto t'arriva...

TRELONI

Sta bene signor Ciabatta? Non è che domani si sveglia col raffredore vero?

Treloni, il capitano e Bennata si sdraiano e si addormentano

JIMMY

Si sono addormentati tutti

SARA

Già

JIMMY

Sono contento che ci siamo ritrovati, più ti sto accanto e più vorrei stare con te. Ti rendi conto che se tu non ti fossi imbarcata sulla nostra nave non ti avrei mai incontrata? E come facevo a vivere senza di te, me lo spieghi?

SARA

Scemetto... comunque è vero, è il destino che ci ha fatto conoscere. Non saremmo insieme se non avessi preso la decisione di cambiare vita.

CANZONE “CON TE”

JIMMY -    Lo sai che i sogni non si scelgono,

e forse è accaduto proprio a me.

SARA -      E non si sceglie neanche di amare,

forse il vento mi ha portata da te,

INSIEME -          E sotto questo cielo insieme noi cammineremo

JIMMY (°) -        E come un fuoco che brucia dentro,

come l'acqua la terra il cielo e l'universo,

io mi sento gia diverso e sarò con te stai pur sicura sarò con te

SARA -      E nella mente sento che mi perdo,

questo amore vivrà la notte ed anche il giorno,

fuori e dentro nel profondo sarò con te,

in ogni momento sarò con te.

JIMMY -    Ma come un viaggio cambi la tua vita,

c'è luce nei miei giorni d'ora in poi,

SARA -      L' amore arriva senza un preavviso,

era un tesoro in fondo al mar

INSIEME -          Che abbiam trovato, e insieme noi custodiremo. (riprende il ritornello da ° )

SARA -      E ci faremo portare dal vento,

sempre avanti dimenticando la via del ritorno, verso isole che sogno

INSIEME -          Sarò con te, nella mia vita sarò con te...........

Jimmy e Sara si guardano negli occhi e si baciano.

BUIO

NARRATORE

Jimmy e Sara finalmente si scambiano il loro primo vero bacio. Una parte della mappa strappata è nelle mani di Jimmy e l’altra in quelle di Long John, quindi i pirati si apprestano a far visita al capitano per contrattare la parte mancante. Se la sarebbero presa in qualsiasi modo ma se gli fosse stata consegnata spontaneamente avrebbero risparmiato la vita agli abitanti del piccolo fortino. Ovviamente i nostri, essendo in netta minoranza, scelgono il male minore.

Nel fortino si sono quindi aggiunti Long John, Sebastian, il pirata cattivo Svampippo e quattro marinai.

LONG JOHN

Siete stati molto saggi, la mappa in cambio della vita. Ma ci serve un' altra cosa: Jimmy, saresti così gentile da darmi la tua bussola?

JIMMY

Col cavolo!

LONG JOHN

Te lo chiedo per l'ultima volta, altrimenti farò scatenare l'ira di questa faccia da mastino. Fai un po' tu.

Jimmy consegna la bussola a Long John.

LONG JOHN

, possiamo partire alla volta del tesoro, scusateci, noi togliamo il disturbo

PIRATA CATTIVO

Ehi Long John, mica vorrai davvero lasciarli liberi? Che ti importa, uccidiamoli lo stesso, almeno non ci creeranno problemi di alcun genere

SEBASTIAN

No, abbiamo dato la nostra parola e dobbiamo mantenerla.

PIRATA CATTIVO

Stai zitto ragazzino

LONG JOHN

Stai zitto tu, qui gli ordini li do io

PIRATA CATTIVO

Allora andiamo a maggioranza, chi vuole uccidere gli ostaggi?

La maggioranza dei pirati alza la mano

PIRATA CATTIVO

Bene... cominciamo dal ragazzo

Il pirata cattivo parte per catturare Jimmy ma Long John lo ferma.

LONG JOHN

Fermo! Credo che la soluzione migliore sia quella di legarli, così non ci creeranno problemi. Non accetto contestazioni, questa è la mia decisione. (avvicinandosi a Jimmy, sottovoce) Mi devi un favore figliolo. (ordinando ai suoi pirati) Legateli e poi tutti a prendere il tesoro.

BUIO

Treloni, Jimmy, Sara, il capitano e Bennata sono a terra legati.

TRELONI

Signor Ciabatta, faccia qualcosa, sleghi queste corde. Ma non serve proprio a niente lei...

BENNATA

Oh, Smollet, essere legata a te mi fa tornare in mente quei nostri giochini che facevamo un tempo...

TRELONI

Ha visto signor Ciabatta, quand'erano piccoli giocavano anche loro al salto della corda...

CAPITANO

Bennata, io non mi sono mai scordato di te, ero solo preso dal panico quando ti ho abbandonata, non odiarmi

BENNATA

Smolly, gli errori li commettiamo tutti, non ti preoccupare, ho saputo consolarmi...

CAPITANO

Bennata, potrai mai perdonarmi?

CANZONE “L’AMORE E’ QUI TRA DI NOI”

CAPITANO -      Avevo perso l’amore,

nessuna cura per il mio dolore,

BENNATA -       Ma io ti perdonerò,

è il destino che ci vuole unire,

CAPITANO -      Ricordo ancora i giorni insieme,

carezze baci e dolci primavere,

BENNATA -       Il cielo e le stagioni uniti un tempo nel nostro

abbraccio.

CAPITANO   Ä -          Ma un giorno il mare mi sussurrò

che io ti avrei di nuovo incontrata,

ora sei qui e non ti lascerò

e non so ancora se è un sogno o cosa.

BENNATA (controcanto) -    l’amore è qui tra di noi,

qui tra di noi

INSIEME - Insieme rivedremo il cielo,

finita l’attesa di un sogno sospeso,

lassù le stelle già sembran più belle,

son luci che rischiaran la nostra strada,

contemplare nuovi orizzonti,

rincorrere il sole e tramonti diversi,

prendiamoci per mano amore,

il nostro tempo è tornato a vivere………

CAPITANO -      Ti starò sempre vicino,

e ruberò tutto il tempo perduto,

BENNATA -       E niente più paura ormai,

il mio coraggio vive dentro te.

CAPITANO -      La notte sentirò il tuo respiro,

il tuo calore a riscaldarmi,

BENNATA -       I nostri destini si uniscono ancora,

diventano una cosa sola.

CAPITANO   Ä -          Ma un giorno il mare mi sussurrò

che io ti avrei di nuovo incontrata,

ora sei qui e non ti lascerò

e non so ancora se è un sogno o cosa.

BENNATA (controcanto) -    l’amore è qui tra di noi,

qui tra di noi

INSIEME - Insieme rivedremo il cielo,

finita l’attesa di un sogno sospeso,

lassù le stelle già sembran più belle,

son luci che rischiaran la nostra strada,

contemplare nuovi orizzonti,

rincorrere il sole e tramonti diversi,

prendiamoci per mano amore,

il nostro tempo è tornato a vivere………

BUIO

JIMMY

Oh quante belle figlie madama dorè o quante belle figlie...me ne dareste una madama dorè me ne dareste una

BENNATA

Basta!  Ma non finisce mai questa canzone?

JIMMY

E' un modo per passare il tempo.

BENNATA

Ma hai fatto il giro di tutti sessantadue volte? Ma non gli finiscono mai le figlie a 'sta madama dorè???

SARA

Invece di pensare alle canzoncine pensate a quei furfanti. Si staranno godendo l'oro, e forse sono già ripartiti per l'inghilterra con la nostra nave.

JIMMY

Io non credo proprio...

CAPITANO

Che vuoi dire Jimmy?

JIMMY

Voglio semplicemente dire che durante la notte ho fatto una copia falsa della mia parte di mappa ed è quella che ho consegnato a loro… ma soprattutto voglio dire che l'originale ce l'ho in tasca. (fa vedere la parte originale della mappa)

SARA

Bene di male in peggio! Adesso sappiamo che quei pirati non troveranno l'oro e che appena se ne accorgeranno verranno qui ad ucciderci per prendere la parte vera.

Entra Sebastian

SEBASTIAN

Non necessariamente.

CAPITANO

Ma tu cosa ci fai qui, non dovresti essere con i pirati?

Sebastian comincia a slegarli e loro si sgranchiscono le mani.

SEBASTIAN

No... io ero dalla loro parte solo perchè un mio parente mi aveva infilato in quella ciurmaglia ma io non sono cattivo, anzi, ho sempre tifato per voi. E ho anche un regalino.

Sebastin tira fuori la mappa che ha rubato ai pirati

JIMMY

La mappa del tesoro... come sei riuscito a rubarla ai pirati?

SEBASTIAN

Stavo di guardia, e mentre Long John dormiva gliel'ho fregata sotto il naso.

CAPITANO

Bene Jimmy, tira fuori il pezzo originale, dobbiamo fare in fretta, non abbiamo molto tempo per agire.

BENNATA

Oh... Smollettino, come mi piaci quando prendi il comando della situazione, sei così maschio...

CAPITANO (con la voce in falsetto)

Grazie...

JIMMY

Voi andate avanti, io devo dire una cosa a Sara e poi vi raggiungiamo

SARA

Ci vediamo alla scialuppa, d’accordo?

CAPITANO

Va bene, a fra poco ragazzi.

Escono tutti di scena tranne Jimmy e Sara

JIMMY

Durante la notte, quando ti sei addormentata ti ho fatto questo pensierino, ci tenevo a dartelo prima che tu vedessi i forzieri con l'oro. E' un regalo piccolo, sarebbe sminuito di fronte a tutto quel tesoro... tieni.

SARA

Jimmy, vale molto più di tutto l'oro che potremmo trovare, perchè viene dal tuo cuore

JIMMY

L'unica cosa che so è che voglio stare con te sempre, domani e anche dopodomani...

I due ragazzi si baciano entra un pirata

PIRATA

Brutte canaglie. Avevo ragione io, vi dovevamo uccidere prima...

Il pirata e Sara tirano fuori la pistola contemporaneamente e sparano, il pirata cade a terra morto, Sara accusa il colpo e si accascia, Jimmy la sostiene

JIMMY

No, Sara... rispondimi amore...

SARA

Jimmy... non ti preoccupare sto bene... mi ha solo colpita di striscio

JIMMY

No, devo portarti velocemente dal capitano, hai una ferita molto profonda non so come aiutarti...

SARA

Aspetta, non lo chiamare, ti ho detto, sto bene...

JIMMY

Tu non stai bene, stai perdendo molto sangue, non ti voglio perdere, io ti amo

SARA

Ti amo anche io Jimmy, e non scorderò mai i momenti che abbiamo passato insieme

JIMMY

Ce ne saranno tanti altri, vedrai. Non può finire così

Sara muore fra le braccia di Jimmy

BUIO

JIMMY (urlando)

No!

NARRATORE

La tragica morte di Sara fa sprofondare Jimmy in una profonda crisi. Pochi anni di vita e già aveva dovuto dire addio alle tre persone che amava di più, il padre, la madre e adesso la ragazza, che gli fece battere il cuore per la prima volta. Durante la notte, i nostri protagonisti percorrono il percorso tracciato sulla mappa ma anche Long John riesce ad arrivare al traguardo.

7’ scena FORTINO

Long John prende il tesoro da una cassa e Jimmy sopraggiunge.

JIMMY

Long John, che cosa stai facendo?

LONG JOHN

Non lo vedi? Sto prendendo la parte che mi spetta

JIMMY

Già, tu per tutto questo tempo hai pensato solo al tesoro e a nient'altro. Nemmeno il pensiero che Sara è morta ferma il tuo istinto egoista. E’ stata tutta colpa tua!

LONG JOHN

Sara purtroppo è morta, non ho potuto fare niente, ma almeno questo viaggio e tutte queste disgrazie saranno servite a qualcosa. Per diamine, io a te mi sono veramente affezionato. Ragazzo, dividiamo il tesoro, saremo ricchi, cambieremo vita.

JIMMY

Sai, sarebbe molto facile adesso stare dalla tua parte e lasciare gli altri. Ma io non lo farò e sai perchè? perchè io non voglio essere come te.

LONG JOHN

Pensavo di averti insegnato almeno qualcosa in questo viaggio, ma tu hai sempre voluto fare di testa tua. Impara per una volta a stare col più forte...eh? che ne dici?

CAPITANO (f.c.)

Jimmy? Long John? C'è ancora qualcuno vivo sull' isola?

LONG JOHN

Avanti ragazzo, stai dalla mia parte e scappiamo

JIMMY

D’accordo...

Jimmy prende in mano una pistola e la punta contro Long John

JIMMY

Hai visto che le so maneggiare le pistole? Tu prova a scappare e io ti uccido. Ti imbarcheremo sulla nave e arrivati a Londra ti faremo arrestare per ammutinamento. Marcirai in galera per tutta la vita.

Long John punta la sua pistola verso Jimmy

LONG JOHN

No, tu non lo farai, non ne hai il coraggio...

JIMMY

Vai all' inferno Long John...

Jimmy prova a sparare ma dalla pistola non escono colpi

JIMMY

Cavolo... Long John aspetta...non uccidermi, ti prego

Long Jonh abbassa lentamente la pistola.

LONG JOHN

Io non ti farei mai del male, io ti voglio bene, ti ho anche salvato la vita andando contro i miei compagni. Ma adesso devo andarmene, non fa per me la vita del carcerato.

JIMMY

Tu non puoi andartene, devi pagare per le tue azioni

LONG JOHN

E chi lo dice? tu?

JIMMY

Ho capito... allora vattene, non farti vedere mai più. Tanto a te che importa se io rimango solo. Addio Long Jonh, ti volevo bene.

LONG JOHN

Addio Jimmy, (gli ridà la bussola) quando ti sentirai solo, cerca in cielo il nord, io ti darò forza da lontano. Sai, io non ho avuto figli ma non mi sarebbe dispiaciuto averne uno come te… Adesso è davvero il momento che io vada… Addio

JIMMY

Addio

Long John e Jimmy si abbracciano. Long John sta uscendo di scena, si volta torna verso Jimmy e gli da un bacio in fronte, lasciando Jimmy in lacrime

JIMMY

Addio.... quante volte sarò ancora costretto a dirlo? E adesso che faccio, sono solo, non ho più nessuno... ma perchè tutte a me? che cosa ho fatto, sono una persona così cattiva da meritarmi tutto questo? Sono solo... non ho più nessuno...

Entra il capitano

CAPITANO

Bravo Jimmy, tuo padre sarebbe fiero di quello che hai fatto. Forza, asciugati le lacrime, torniamo a casa....

BUIO

9° SCENA SCUOLA

Jimmy è a sedere in aula e legge il libro, nella stessa posizione della scena 1.

              JIMMY

Così Long John lasciò la sua ombra e il suo ricordo dentro me, e chissà se veramente sarei potuto essere un buon figlio per lui. La mia vita continuerà ad andare avanti per sempre con le paure e i ricordi di questa terribile esperienza, che non sarà, spero mai più eguagliata. Nel profondo del mio cuore spero di trovare una persona che mi sappia voler bene e che mi sappia amare, un amore profondo, leale, sincero. Un amore che purtroppo credevo di aver trovato ma che mi è stato strappato via dall’avarizia e dalla cattiveria umana. Adesso mi lascerò “L’ isola del tesoro” alle spalle, cercherò di dimenticare, anche se so che non sarà facile e cercherò di vivere come un normale adolescente. Probabilmente io e voi ci rivedremo da qualche parte, in qualche porto, su una nave, magari in una locanda ubriacandoci assieme. Ma adesso è il momento di lasciarci ricordandoci l’uno dell’altro. Addio, anzi, arrivederci…

Jimmy chiude il libro, si toglie gli occhiali.

JIMMY

Maremma che sfiga questo qui... non lo invidio per niente poveraccio. Comunque lui ha trovato il coraggio di rivelare il suo amore a Sara,  alla fine il suo tesoro l'ha veramente trovato. Anch’io voglio riuscire a conquistare la mia isola del tesoro, in fondo cosa mi può succedere di male no? Polso fermo, voce limpida e soprattutto niente bababalbettamenti...cominciamo bene.

Entra il professore

PROFESSORE

Jimmy, la punizione è finita. Anche perchè fra cinque minuti suona la campanella e finalmente per tre mesi non ci vediamo più, contento? Io di sicuro. Oddio come sono contento, macchè marmocchietti lagnoni e casinari tutto il giorno, da domani tutta vita: sveglia alle undici, una bella colazione a mezzogiorno, finalmente mi posso vedere in santa pace “Beautiful” e poi la sera briscolina e bingo con gli amici... ci si rivede a settembre bello...

Entra Sara e gli cadono dei libri a terra. Jimmy corre da lei

JIMMY (balbettando)

A …a …aspetta ti aiuto io

SARA

Oh, grazie Billy

JIMMY

Jimmy, il mio nome è Jimmy...

SARA

Ma dai che stavo scherzando stupido, ci vediamo tutte le mattine, credi che non lo sappia il tuo nome? Volevo solo farti un po' arrabbiare...

JIMMY (sorridendo fintamente)

Divertente... Senti io... no, volevo domandarti una cosa no?

SARA

Dimmi pure...

JIMMY

No, volevo chiederti, un mio amico no? un mio amico... a un mio amico piace una ragazza, la vorrebbe tanto conquistare, ma è un po' timido, non sa come fare... mi ha chiesto un consiglio, ma non so cosa dirgli.... tu cosa gli consiglieresti?

SARA

Un tuo amico eh? Ma che mi prendi per scema? Dai dimmi la verità, cosa mi volevi dire?

JIMMY

Vedi, quello che sto cercando di dirti... vedi, quello che sto cercando di dirti... quello che sto cercando di dirti...

Sara lo prende e gli da un bacio tipo caschè. Entra Luca.

LUCA

Ma guarda questi due come ci danno dentro... ehi Lapo, ragazzi, venita a vedere la nuova coppia della scuola...

Uno ad uno entrano tutti compagni di classe e si stringono intorno a loro.

 

REPRISE CANZONE “TUTTO SARA’ COME VUOI”

LAPO - Che smielati però

SARA - Eri fatto per me

JIMMY - Il coraggio ora ho, sempre insieme io e te

TUTTI - Pronti a salpare per questa avventura

JIMMY - La nostra storia sarà

TUTTI - Non c'è più tempo per la paura

SARA - Piena di felicità

BIDELLA - Finalmente è finita, torniamo fra un anno

TRISTANO - Ma non ci scordate

LAPO - O facciamo un danno!

JIMMY - Basta che resti sempre te stesso, poi a squarcia gola urlerai:

TUTTI - Tutto sarà come vuoi, da oggi in poi

SARA - Noi passeremo l'estate insieme

JIMMY - Ma non saremo due patetici eroi come Dawson e Joy

TUTTI - E... pronti a sapare per questa avventura

BIDELLA - Voglio soltanto scappar!

TUTTI - Non c'è più tempo per la paura

TRISTANO - In russia chi era lo Zar?

JIMMY -    Ora basta ci siamo, l'emozione è enorme, quest'anno è finito

PROFESSORE - Domani si dorme!

TUTTI -     Pronti a salpare per questa avventura

ora è il momento di andar...

l' isola del tesoro hai trovato oramai

Sei felice e contento più guai non avrai

Tutto sarà come vuoi da oggi in poi...

Tutto sarà come vuoi da oggi in poi!

FINE!!!!!!!

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 1 volte nell' ultimo mese
  • 13 volte nell' arco di un'anno