Un ferragosto sul lago

Stampa questo copione

UN FERRAGOSTO SUL LAGO

DUE ATTI COMICI

DI

NOCILLA ROBERTO

Opera tutelata SIAE tutti diritti riservati

LA COMMEDIA È AMBIENTATA NELLA VERANDA DI UN ALBERGO,

 NELLA PARETE DI FRONTE AL PUBBLICO LA PORTA DI ACCESSO E DEL TERRAZZO

NELLE PARETI LATERALI VI SONO 'DELLE PORTE

 CHE PERMETTONO DI ACCEDERE SIA ALLE CAMERE SIA AL SALONE

UNA PANCHINA SEPARATA DA UNA PICCOLA SIEPE

. LA SCENA SI APRE CON LA SIGNORA ROSA BENCISTÀ, PADRONA DELL'ALBERGO, CHE STA SISTEMANDO FESTONI E ADDOBBI PER LA TRADIZIONALE FESTA DI FERRAGOSTO.

PERSONAGGI

ROSA BENCISTA' ….TITOLARE DELLA LOCANDA

ERNESTO......................IL MACELLAIO DEL PAESE

RENZO...........................................MARITO GELOSO

   PAOLA......................................MOGLIE SICURA DI SE

 LUCIA...........MOGLIE ROMANTICA E SOGNATRICE

FRANCESCO.......................MARITO FARFALLONE

 

                               

ATTO 1

SCENA 1

(ROSA, POI RENZO E PAOLA)

ROSA -                  SPERIAMO  CHE ANCHE QUEST'ANNO VENGA UNA BELLA FESTA,..ORMAI È UNA TRADIZIONE (SI FERMA UN ATTIMO, CON UN FESTONE E LA STRINGE AL CUORE E SOSPIRA)...CERTO, COME QUEL FERRAGOSTO DEL 45 , ...VIA, VIA, QUI E C'È DA FARE, BANDO AI RICORDI,..ACCIDENTI AGLI   ALPINI!!

SUONA IL CAMPANELLO

ROSA-                   ECCOLI,COMINCIANO AD ARRIVARE, (CONTENTA VA AD APRIRE LA PORTA)

                                                I SIGNORI PARRINI,CHE PIACERE  RIVEDERVI

PAOLA -               SIGNORA ROSA, ALLORA COME VA        

ROSA-                                   BENE GRAZIE, SIGNOR RENZO IL VIAGGIO COM'È ANDATO?

RENZO-                BUON GIORNO, BENE...INSOMMA BENE,BENINO

PAOLA –              MA QUI SIGNORA COME PROCEDE TUTTO A POSTO ?

ROSA-                                   SI, SI, NON CI LAMENTIAMO

PAOLA-                GUARDA,RENZO,CHE BEI PREPARATIVI HA FATTO LA SIGNORA ROSA

ROSA –                 BE! VERAMENTE SONO ANCORA SIGNORINA,COMUNQUE SI S'È FATTO DEL NOSTRO MEGLIO E TUTTI GLI ANNI SI AGGIUNGE QUALCOSA PER MIGLIORARE

RENZO -               MA QUANTA GENTE C'È STASERA?

ROSA-                   SI, ABBASTANZA,..,...I SOLITI ABITUALI COME VOI,  CI SONO STATE MOLTE PRENOTAZIONI  COMUNQUE A VOI  E AI SIGNORI BERTELLI HO LASCIATO LE STANZE MIGLIORI DELL'ALBERGO,... CI MANCHEREBBE...

RENZO                                 MA...SON TUTTI ACCOPPIATI, VERO?

ROSA-                                   SI, IN QUESTE RICORRENZE,DI SOLITO  È SEMPRE COSI, DA QUESTE PARTI PER LA FESTA

RENZO-                MENO MALE, PERCHÉ SENNO', E DANNO SEMPRE NOIA. .ALLE DONNE DEGLI ALTRI

PAOLA-                NON RICOMINCIAMO CON LA TU' GELOSIA!

RENZO-                IO GELOSO?!!!

PAOLA-                ( ALLA SIGNORA BENCISTÀ) IN TRENO, HA LITIGATO CON IL CONTROLLORE                                                    PERCHÉ GLI SEMBRAVA CHE CI  METTEVA TROPPO A BUCARE I' BIGLIETTO!

RENZO-                HÈ! PERCHÉ NON PENSAVA A BUCARE I' BIGLIETTO, LO SO IO COSA VOLEVA!!

PAOLA-                E COSA VOLEVA SECONDO TE ?

RENZO-                ATTACCA' BOTTONE, E TE A DARGLI SPAGO, ...SICCOME L'È INNOCENTE, E NON  PENSA AI SECONDI FINI,  GLI OMINI, SON SEMPRE CON UN IDEA FISSA, TU GLI DAI UNA MANO E TI PIGLIANO UN BRACCIO, DI QUELLI DEGLI ALTRI, E POI COMINCIANO A GIRARE TUTTO D'INTORNO, COME SULLA PREDA, FINCHÉ QUESTA ESAUSTA, UN CEDE AI SUOI' VOLERI

-PAOLA -              MA SENTITE CHE VISIONE DEL MONDO E’ QUESTA        

RENZO-                COMUNQUE SE TU STESSI UN PO PIÙ COMPOSTA! INVECE...

PAOLA-                INVECE DI CHE, E’ A  TE CHE SEMBRA CHE SIANO TUTTI PRONTI A DARMI LA CACCIA!

RENZO-                E SE MI PARE, PROBABILMENTE....

PAOLA-                PROBABILMENTE  TI SBAGLI!! TI SEMBRERÀ A TE!

RENZO-                E MI SEMBRERÀ ANCHE A ME..ALLORA DIMMI, COSA VOLEVA QUELLO IN PIAZZA!

PAOLA-                MI HA DOMANDATO CHE ORA ERA!

RENZO-                E TE COSA GLI HAI DETTO?

PAOLA-                LE QUATTRO E UN QUARTO!

RENZO-                HAI VISTO!!

PAOLA-                HAI VISTO COSA?!!

RENZO-                E SI COMINCIA SEMPRE COSÌ, LE QUATTRO E UN QUARTO...COSA FAI STASERA?...

ROSA-                   VIA, VIA, SIETE ANDATI VIA L'ANNO SCORSO CHE LETICAVATE PER LE SOLITE COSE, ORA SIETE APPENA ARRIVATI!...QUESTI E SON GIORNI DI FESTA, PER  STARE' ALLEGRI,SENNO' CHE FESTA È! ..ANDATE A RINFRESCARVI UN POCHINO, A SISTEMARE I BAGAGLI, POI SIGNORA SE HA BISOGNO MI CHIAMA, ....AH E VI HO' PREPARATO UNA CAMERINA!! QUELLA BELLINA CHE DA' SU' I' LAGO!!

RENZO-                ÈH! PERCHE LA GARBA A LEI!

PAOLA-                RENZO! RENZO! PER PIACERE NON MI SCIUPARE ANCHE QUESTO!

RENZO-                COSA  TI SCIUPO IO?..IO VORREI SAPERE COSA TI SCIUPO IO?

PAOLA-                (ALLA SIGNORA ROSA) ME LO  DICA LEI COSA  C'È DI PIÙ ROMANTICO, LA MATTINA QUANDO APRI LA FINESTRA, E VEDI QUESTA SPLENDIDA VISTA SUL LAGO

RENZO-                CON I' PESCATORI!!

PAOLA-                GNAMO, GNAMO;.. ANDIAMO A SISTEMARE QUESTA ROBA, È MEGLIO, NON NE PARLIAMO PIÙ...

ROSA-                   QUESTA È LA CHIAVE DELLA STANZA,..SI RICORDI CHE SE AVESSE BISOGNO, BASTA CHIAMARE E IO SON SEMPRE A VOSTRA DISPOSIZIONE

                                 

PAOLA-                GRAZIE

                                 

ENTRANO IN CAMERA

ROSA –                 CERTO LA FÀ MARTIRE POVERA FIGLIOLA

 RENZO ESCE NUOVAMENTE DALLA CAMERA

RENZO-                PSSS PSSSSSSIGNORA, SCUSI

ROSA-                                   SI.DICA.

RENZO-                MA È SEMPRE TUTTO UGUALE?

ROSA-                                   IN CHE SENSO?

RENZO-                IL PERSONALE È SEMPRE IL SOLITO?...NON HA MICA ASSUNTO CAMERIERI?

ROSA-                   STIA TRANQUILLO, LE SOLITE DONNE IN CUCINA, E PER IL RESTO E CI SONO IO CHE PENSO A TUTTO

RENZO-                MENO MALE, SAPEVO DI POTER CONTARE SU DI LEI! ( QUINDI RIENTRA SODDISFATTO IN CAMERA)

ROSA-                   MAMMA MIA!!! NE HO VISTI DI GELOSI, MA QUESTO LA SACRIFICA POVERA BIMBA,CERTO..MEGLIO GELOSO CHE NULLA,VIA VIA  GUARDIAMO DI SISTEMARE ANCORA QUALCOSA

SCENA 2

( ROSA E IL MACELLAIO)

ROSA MENTRE SISTEMA ALCUNI FESTONI, VOLTA LE SPALLE ALL'INGRESSO E IN QUEL MOMENTO ENTRA ERNESTO, IL MACELLAIO, CHE HA CON SE UNA CASSETTA, ALLA VISTA DELLA SIGNORA POSA LA CASSETTA E A MANI APERTE SI AVVICINA A LEI)

ROSA-                                   (SI VOLTA)          COSA  FA?!

ERNESTO-           COSA  FO?

ROSA-                                   SICOSA FA?

ERNESTO-           NULLA!..NON MI C'È RIENTRATO!

ROSA-                                   NON RICOMINCIAMO COME SEMPRE!

ERNESTO-           NON E’ QUESTIONE DI RICOMINCIARE, NON SI E’ MAI INIZIATO!

ROSA-                   MA MI FACCIA IL PIACERE, E SI COMPORTI SERIAMENTE UNA VOLTA TANTO!

ERNESTO-           COME SAREBBE A DIRE?

ROSA-                   NULLA, NULLA, GLIÈ MEGLIO, ...PIUTTOSTO CHE LA ROBA L'AVETE PORTATA?

ERNESTO-           IL MEGLIO CHE AVEVO PER LEI!

ROSA-                   LA LASCI LI', CHE DOPO LA CONTROLLO E LA PORTO  DA QUELLE DONNE IN CUCINA

ERNESTO-           LA PORTO IO IN CUCINA

ROSA-                                   NO, PERCHE TANTO GLI DATE NOIA ALLE DONNE IN CUCINA

 ERNESTO-          NOIA IO? IO HO OCCHI SOLO PER VOI!

ROSA-                                   OCCHI FORSE...

ERNESTO-           COME SAREBBE??

ROSA-                   LASCIAMO PERDERE(,Sta sistemando uno striscione di carta per la festa) ANZI VISTO CHE CI SIETE METTETE UNA MANO QUI

ERNESTO-           IO UNA MANO E VE LA METTEREI DAPPERTUTTO!!(SI AVVINA A ROSA PER TOCCARLA)

ROSA-                                   (ALLONTANANDOSI) NON RICOMINCIAMO CON I VOSTRI DISCORSI, TANTO IO DEGLI UOMINI, NON NE  VOGLIO PIÙ SAPERE,...DA QUELLA SERA

ERNESTO-           CERTO PERO’ ANCHE A VOI,  VI CI VORREBBE UN'OMO ACCANTO, AVETE DA FAR PER                 MILLE DURANTE IL GIORNO...E POI LA NOTTE...E CI SAREBBE DA FARE PER DIECIMILA

ROSA-                                   PER PIACERE ERNESTO, NON UN MI PROVOCHI!

ERNESTO –         PERCHÈ ALTRIMENTI CHE SUCCEDE?

ROSA –                 NULLA NON SUCCEDE NULLA

SUONA IL CAMPANELLO

SCENA 3

( ROSA, ERNESTO, FRANCESCO E LUCIA)

ROSA  VA A APRIRE LA PORTA

ROSA-                    SIGNORI BERTELLI, ...BEN ARRIVATI

LUCIA-                 SIGNORA ROSA, BUON GIORNO, COME STA'!

ROSA-                     BENE GRAZIE E VOI, IL VIAGGIO, TUTTO BENE?

FRANCE-               SI, SI, GRAZIE È ANDATO TUTTO NEL MIGLIORE DEI MODI

LUCIA –               A PARTE IL FATTO CHE HA FATTO IL FARFALLONE CON LE RAGAZZE DELLO SCOMPARTIMENTO ACCANTO

FRANCESCO-                     MA DAI CARA COSA DICI SEMBRA CHE IO DIA NOIA A TUTTI QUELLI CHE INCONTRO

LUCIA                                   A TUTTI NO,A TUTTE SI

 ERNESTO -         OH SIGNORA, ( A LUCIA) MA CHE L'È INGRASSATA!

LUCIA-                                 MA NON SO, NON CREDO POI TANTO

ERNESTO -          NO, PERCHE LA VEDO MESSA BENE, PARECCHIO BENE!

LUCIA                                   FRANCESCO!! CHE UN GLI DICI NULLA!

FRANCESCO -    OH CHE GLI DEVO DIRE CARA, E VERO CHE SEI MESSA BENE

ERNESTO -          BA' OH SE UNA L'È MESSA BENE! L’E’ MESSA BENE

FRANCESCO -    MA I SIGNORI PARRINI, SONO GIA ARRIVATI?

ROSA -                  SI, SI, L'HO GIÀ SISTEMATI, IN CAMERA, E SONO A DARSI UNA RINFRESCATINA.

ERNESTO -          COME! E SON BELLE ARRIVATI, ANCHE LORO?. . .MAREMMA MI SON PERSO LA SIGNORA           PARRINI!! OGGI MI DICE PROPRIO MALE. SA' ICCHÈ FO, E VO ALLA LAVANDERIA A VEDE SE SON PRONTI I' VESTITI PER STASERA, ALMENO E MI RIMUTO PER LA FESTA! ARRIVEDERCI!!

ROSA  -                                 ECCO BRAVO ANDATE

FRANCESCO -    ARRIVEDERCI, BUON'OMO

LUCIA -                ARRIVEDERCI

ROSA -                  VADA, VADA,...                 

ERNESTO ARRIVA IN FONDO SCENA SI VOLTA

ERNESTO –         ROSAAA

ROSA –                 CHE C'È?

ERNESTO -          UN BACIONE

SCENA 4

(ROSA, FRANCESCO E LUCIA)

FRANCESCO -    SIMPATICO, IL MACELLAIO, VERO?

 ROSA -                  SI, UN PO TROPPO ENTRANTE!

LUCIA - '              HA RAGIONE LA SIGNORA

ROSA -                                  COSA SI DICEVA, ..HA SI IL VIAGGIO TUTTO BENE, VERO?

FRANCESCO -    BENISSIMO,...ANZI PRIMA CHE ME NE SCORDI,...(DALLA VALIGIA) QUESTO È PER LEI

ROSA -                                  TROPPO GENTILE....NON SI DOVEVA DISTURBARE

FRANCE-             MA SI FIGURI,...È UN VERO PIACERE, UN PENSIERO PER UNA BELLA SIGNORA, DOLCE E SINCERO

LUCIA-                 ALTRO CHE PER LA MOGLIE  NON C'È  ATTENZIONI..E GIÀ MA TANTO LA MOGLIE GLIÈ SCONTATO!

FRANCE-             MA CHE DICI ( ABBRACCIO) TU SEI SEMPRE L'UNICA PER ME, CON TE C'HO TUTTE ALTRE ATTENZIONI,..TU LO SAI

LUCIA-                 TE, NON PENSI AD ALTRO,..E  INVECE ANCHE A ME, PIACEREBBERO QUESTE CARINERIE

ROSA-                                   MA SE L'HA UN MARITINO D'ORO

FRANCE-             LO VEDI...SOLO TE NON MI CAPISCI....SONO INCOMPRESO!

LUCIA-                                 PERCHE NON TI CONOSCANO!

FRANCE-             È MEGLIO PER TE, PERCHÈ SE MI CONOSCESSERO,.... DA RETTA NACCHERA!

LUCIA-                                 FALLA FINITA, NON TI FARE  RICONOSCERE, ALTRIMENTI CHISSA’ COSA  PENSA LA SIGNORA!

ROSA-                                   CI MANCHEREBBE, UNA BELLA COPPIETTA COME VOI!

LUCIA-                                 ANCHE PERCHÈ,EFFETTIVAMENTE, ANDIAMO SEMPRE D'ACCORDO

FRANCE-             CHE GLI FARO ALLE DONNE IO!

ROSA-                   ALLORA, SE  VOLETE ANDARE IN CAMERA VOSTRA, VI HO RISERVATO QUELLA CHE DA SULLA SERRA,....ALLA SIGNORA PIACCIANO TANTO I FIORI.

FRANCE-             GLI PIACCIANO LE COSE BELLE, INFATTI M'HA SPOSATO

LUCIA-                 FRANCESCO !! GRAZIE SIGNORA,VERAMENTE GENTILE A RICORDARSI DI ME 

ROSA-                                   ALLORA QUESTA È LA CHIAVE, AH QUANDE PENSATE DI' SCENDERE, COSI SE VOLETE VI FACCIO PREPARARE QUALCOSA

LUCIA-                                 POCO,..IL TEMPO DI DISFARE LE VALIGIE

FRANCE-             PER LE VALIGIE,È VERO CI VUOLE POCO,MA CI STA' CHE SI FACCIA TARDI!

LUCIA-                 FRANCESCOOO!!! MA SMETTILA DAI SEMPRE CON I SOLITI DISCORSI CHE NON INTERESSANO ALLA                 SIGNORA ROSA

ROSA –                                 HÈ! A ME NON INTERESSANO

LUCIA –                               A DOPO

FRANCESCO –   A PRESTO

ENTRANO NELLA LORO CAMERA

 

ROSA –                 OVVIA ANCHE CHE LORO SONO SISTEMATI..(SOSPIRO) COME SONO BELLE QUESTE COPPIETTE,AVRANNO QUALCHE PROBLEMUCCIO,MA IN COMPENSO,....VIA      PORTIAMO QUESTA ROBA A QUELLE DONNE IN CUCINA (ESCE)

SCENA 5

(PAOLA E RENZO)

ENTRA PAOLA E DIETRO RENZO CON UN GOLFINO IN MANO

PAOLA-                NO, NO E NO, HO DETTO CHE NON ME LO METTO!!

RENZO-                MA POI TU SUDI ..E TI FAREBBE MALE

PAOLA-                MA GUARDATE SE MI DEVO METTERE CODESTO COSO, CHE NON MI VA DI METTERE,...STO' BENE COSI!

RENZO-                E LO SO', PERÒ E STARESTI MEGLIO...E POI COPRI QUALCOSA(INDICA LA SCOLLATURA) COSTÌ TUTTO SPALANCATO

PAOLA-                AAH, ECCO LA TU' PREMURA!!..

RENZO-                IO E LO FACCIO PER IL TUO BENE

PAOLA-                ( AVVICINANDOSI A RENZO ) VEDI TESORO, IO LO CAPISCO, CHE TU LO FAI PER ME,..E SONO  CONTENTA DI TUTTE QUESTE TUE ATTENZIONI...

RENZO-                E CI TENGO COSÌ TANTO A TE...

PAOLA-                MA ANCH'IO, PIÙ DI QUANTO TU CREDA  PERÒ NON AGISCO COSÌ, E NON HO OCCHI CHE PER TE!

RENZO-                MA IO QUANDO TI VEDO UN' UOMO VICINO!!

PAOLA-                A TE ANCHE SE È LONTANO!...E POI LI SO TENERE IO A DISTANZA (ABBRACCIANDOLO)               

RENZO –              LI TIENI A DISTANZA?

PAOLA –              SI LI TENGO A DISTANZA

 RENZO-               IN EFFETTI E TU HAI RAGIONE,....IL GOLFINO  NON TU TE LO METTI?

PAOLA-                  NO!! ... MA NON DOVEVI ANDARE A PARLARE CON LA SIGNORA ROSA, PER SENTIRE A CHE ORA INIZIA LA FESTA ?

RENZO-                SI È VERO, GUARDO SE LA TROVO, E TORNO SUBITO!     (ESCE)

SCENA 6

 PAOLA E FRANCESCO

PAOLA-                NON LO DUBITAVO! ...CERTO, ESAGERA  UN POCHINO PERÒ E  FA PIACERE ANCHE A ME....EFFETTIVAMENTE DIMOSTRA DI VOLERMI DAVVERO MOLTO BENE,... E SE NON LO FACESSE  MI MANCHEREBBE QUALCOSA,...PER ME È UN PO' COME MISURARE IL SUO AMORE PER ME, PIÙ È GELOSO, E PIÙ VUOL DIRE CHE È INNAMORATO....

FRANCE-             ( USCENDO DALLA SUA CAMERA) BUONGIORNO (POI VEDENDO PAOLA) PAOLA

PAOLA-                (SI VOLTA) FRANCESCO!!! ( SI ABBRACCIANO )

FRANCE-             ASPETTA UN ATTIMO! (TIRA FUORI DALLA TASCA UN PACCHETTO) QUESTO È PER TE !

PAOLA-                GRAZIE, MA NON DOVEVI, ANCHE SE SINCERAMENTE DEVO DIRE CHE SEI

                                                STATO MOLTO CARINO!

FRANCE-             MA FIGURATI È IL MINIMO CHE POTEVO FARE,...PAOLA! È COSÌ TANTO CHE NON CI SI                                 VEDE, UN ANNO!!!

PAOLA-                DALL'ULTIMA FESTA!   

FRANCE-             È VERO,.TI RICORDI COME FACEVA LA MUSICA? COME ERANO I PASSI UN DUE E VOILÀ ( INIZIANO A BALLARE POI QUANDO SONO IN POSIZIONE DA CASCHÈ IN QUEL PRECISO ISTANTE RIENTRA RENZO,( CHE NON CREDE A CIÒ CHE VEDE)

SCENA 7

( PAOLA, FRANCESCO E RENZO )

RENZO-                (GRIDANDO) E MENO MALE TU LI SAI " TENERE A DISTANZA "!!!

FRANCE-             RENZO!! CIAO COME VA?!!

RENZO-                BENE, BENE....VEDO CHE VI SIETE GIÀ SALUTATI!

FRANCE-             SI,...ECCO ..CI SIAMO VISTI…

RENZO                 E VI SIETE ABBRACCIATI COSI’ TANTO PER FARE

PAOLA-                MA LUCIA... NON SCENDE?(PER CAMBIARE DISCORSO)

FRANCE-             È VERO, ORA VO A CHIAMARLA, ALMENO SI FA DUE CHIACCHERE FRA BUONI AMICI!! (SI         AVVIA IN CAMERA) LUCIA!! LUCIA!! SBRIGATI E CI SONO I PARRINI!

SCENA 8

                                                                                                                 RENZO E PAOLA

RENZO-                (VEDE IL PACCHETTO REGALO) QUELLO COS’E’?

PAOLA-                ( CON MOLTO. ENTUSIASMO ) HAI VISTO,...CHE CARO MI HA FATTO UN PENSIERINO, CERTO FRANCESCO È PROPRIO UNA    PERSONA SQUISITA,...

RENZO-                PERCHÈ QUELLI CHE TI FO IO, NON TI BASTANO?!

PAOLA-                CERTO, CHE DICI, PERÒ MI FA PIACERE RICEVERE DEI PICCOLI PENSIERI IN MODO DISINTERESSATO!

RENZO-                SENTI, CHE NON CI SIA INTERESSI DIETRO, NON CI CREDO NEMMENO!

PAOLA-                MA LA TUA È UNA FISSAZIONE!

RENZO-                SARÀ ANCHE UNA FISSAZIONE,...MA  DITEMI VOI SE AVETE MAI VISTO UN' UOMO PORTARE UN REGALO A UNA DONNA, COSI', SE LO FA E’ PERCHÈ VORRA' RAGGIUNGERE UNO SCOPO!

PAOLA-                MA VIENI VIA, E LO FA IN BUONA FEDE. FRANCASCO È UN' AMICO

RENZO –              LA BUONA FEDE, IN QUESTE COSE,  NON ESISTE!

SCENA 9

( RENZO, PAOLA, FRANCESCO E LUCIA )

ENTRANO FRANCESCO E LUCIA

LUCIA-                 PAOLA!

PAOLA-                CIAO, ALLORA, FATTI VEDERE, GUARDA COME STAI BENE

RENZO-                CIAO LUCIA, TUTTO BENE, SPERO

LUCIA-                 SI, SI NON C'È MALE, MA VOI, DITEMI NOVITÀ!

PAOLA-                LE SOLITE COSE, GUARDA AVEVO PROPRIO VOGLIA DI VENIRE A PASSARE IL FERRAGOSTO QUA,INSIEME A VOI, POI HAI VISTO, LA SIGNORA ROSA E C'HA RISERVATO LE MIGLIORI CAMERE DELL'ALBERGO,SIETE CONTENTI?

RENZO-                EEE!!-TANTISSIMO

LUCIA-                 ( VEDENDO CHE PAOLA HA NELLE MANI IL REGALO)OH FRANCESCO! CHE HAI FATTO IL REGALO ANCHE A PAOLA?

FRANCE-             DIAMINE, NON MI SCORDA MAI DI NESSUNO, IO...

RENZO-                ALMENO GLIÈ TUTTA CONTENTA MIA  MOGLIE, GLI HANNO FATTO IL REGALINO,          VERO?

FRANCE-             RENZO, NON TU SARAI MICA GELOSO?...

RENZO-                NO

LUCIA-                 CERTO, QUANDO SI RICEVE UN REGALO DEVE ESSERE PROPRIO UNA BELLA COSA

SCENA 10

ENTRA LA SIGNORA ROSA

( RENZO, PAOLA, FRANCESCO, LUCIA E ROSA)

ROSA-                   BENE, VEDO CHE FINALMENTE VI SIETE RINCONTRATI TUTTI

FRANCE-             E' SEMPRE UN PIACERE, INCONTRARE DEI VECCHI AMICI!

PAOLA-                E POI SPECIALMENTE IN QUESTE OCCASIONI

LUCIA-                 NON VEDO L'ORA, CHE INIZI LA FESTA !

ROSA-                   NON MANCA MICA TANTO ALL'ORA X!

RENZO-                INFATTI, C'È CHI HA GIÀ APERTO LE " DANZE " !!

ROSA-                   MI SONO PERMESSA DI TENERVI, I POSTI VICINI A TAVOLA

FRANCE.              CERTO, CERTO, HA FATTO BENISSIMO!...COSI SARÒ NELLA MIA POSIZIONE PROPIZIA,..."IN MEZZO  ALLE DONNE" (ABBRACCIA LUCIA E PAOLA )

PAOLA-                IO STARÒ ACCANTO A LUCIA, DOPO UN ANNO, SAI QUANTE COSE AVRÒ DA                        RACCONTARGLI!

LUCIA-                 SI, SI ANCH'IO TANTE     " QUALCOSA "

FRANCE-             E IO MI FARÒ RACCONTARE UN PO SI STORIE DA "MISTER GELOSIA"

RENZO-                IO VORREI SAPERE, PERCHÈ SIETE FISSATI, TUTTI, CHE IO SONO GELOSO?

ROSA-                   MAMMA MIA COME SIETE CARINI,SIETE DAVVERO DELLE  BELLE COPPIETTE ,.MA COSA VI MANCA!!

RENZO-                A VOLTE BASTEREBBE UN PO DI TRANQUILLITÀ!

PAOLA;                BASTEREBBE, ANCHE UN PO DI PIÙ DI FIDUCIA

LUCIA-                 SI  MA ANCHE UN PO DI GELOSIA NON GUASTEREBBE!

FRANCE-             TRANQUILLITÀ,FIDUCIA,GELOSIA....L'IMPORTANTE...È CI SI SVEGLIA MEGLIO LA           MATTINA ....CHE NE DICE SIGNORA ROSA?

ROSA-                   (ARROSSENDO CON LE MANI DAVNTI LA BOCCA) NON LO DICA A ME, NON ME NE INTENDO

SCENA 11

( SOPRA DETTI E ERNESTO)

                                                                                                ERNESTO SBUCANDO DAL FONDO

ERNESTO-           ECCO LA MEGLIO CICCIA DI PAESE, PER LA BELLA LOCANDIERA,...CHE DI CICCIA È MESSA ANCHE MEGLIO!

ROSA  -                 FATELA FINITA SEMPRE CON I SOLITI DISCORSI

FRANCE               -HA RAGIONE ERNESTO, UN PO' DI CORTE ACCETTATELA!

ERNESTO-           SEMPRE VESTITA, VU' SEMBRATE UNA SORA,...INVECE UN BELL'ABITINO, TUTTO APERTO IN QUI MODO, E VI STAREBBE BENE...

RENZO-                (INFURIATO)TE LO DICEVO, METTITI I' GOLFINO

ERNESTO-           MA LO SA' QUANTI OMINI VI MORIREBBERO DIETRO?..IO I' PRIMO!!

ROSA-                   MA A ME NON M'INTERESSA FAMMI MORI' DIETRO...E TANTO MENO DA VOI.

LUCIA-                 MA UN UOMO VI CI VORREBBE ACCANTO

ERNESTO-           GLIELO DICO SEMPRE IO!! ... MA LEI NULLA

ROSA-                   BASTA CON CODESTI DISCORSI, PIUTTOSTO LA ROBA CHE L'AVETE PORTATA?

ERNESTO-           DIAVOLO!,..O UN SON QUI ,PER QUESTO! PERO’ PER SCARICARLA E MI CI VORREBBE UNA MANO

FRANCE-             SI VIENE NOI, DAI RENZO

RENZO-                SI, SI..'.PAOLA,IO E TORNO SUBITO E!

SCENA 12

( ROSA, PAOLA E LUCIA)

ROSA -                  MA QUEST'OMO, NON MI DÀ  PACE...

PAOLA –              NON LO DICA A ME!!..MA COMUNQUE IL MACELLAIO HA RAGIONE PERÒ .UN PO' DI COMPAGNIA E VI CI VORREBBE

LUCIA-                 COME FATE, SEMPRE SOLA...

ROSA-                   BENE!..DI GIORNO FACCIO COME MI PARE,...E LA SERA …NON C'È NESSUNO CHE MI TIRA LE COPERTE!

PAOLA-                MA LA VITA È PIÙ BELLA IN DUE,...QUANDO SI È. TROVATO LA PERSONA GIUSTA

ROSA-                   LO SO,..E DIRE CHE L'AVEVO ANCHE TROVATO,

PAOLA E LUCIA INSIEME – DAVVERO?

ROSA -                  MA È STATO COME UNA TEMPESTA CHE SI È ABBATTUTA SU DI ME...

PAOLA-                MA ALLORA C'È STATO QUALCOSA?

LUCIA-                 MA QUANDO?.. COME È SUCCESSO?

ROSA-                   SI C'È STATO, IN UN FERRAGOSTO...

LUCIA-                 A FERRAGOSTO?

ROSA-                   SI QUELLO DI QUARANTACINQUE

LUCIA –               ACCIDENTI È PASSATO UN BEL PO' DI TEMPO

PAOLA -               PARECCHIO

ROSA -                  LUI ERA UN ALPINO,...BELLO!!! ... GENTILE!!! ... ALLEGRO!!! ... , MI È BASTATO GUARDARLO PER UN ATTIMO E HO CAPITO CHE LUI ERA L'UOMO DELLA MIA VITA!!!

PAOLA-                ..E ALLORA?..

ROSA -                  ERO QUI, PERCHÈ C'ERA LA FESTA DI FERRAGOSTO, LA SERA  POI, APPENA INIZIO' IL BALLO, ...LUI ARRIVA,....BELLO, SGUARDO FIERO, IL CAPPELLO CON LA PENNA, SI È AVVICINATO, MI HA GUARDATO POI ABBIAMO BALLATO, UN BALLO ED UNA COPPA DI CHAMPAGNE, PER. TUTTA LA NOTTE!!

LUCIA –               TUTTA LA NOTTE(RIPETENDO DOLCE)

PAOLA –              TUTTA LA NOTTE ?! (DECISA)

ROSA –                 SI,POI SIAMO CORSI VERSO IL LAGO,FELICI MANO NELLA MANO,CHE MANI..

LUCIA -                CHE MANI

PAOLA –              TE  L'IMMAGINI

ROSA -                   POI SULLA RIVA A GUARDARE LA LUNA

PAOLA -               COME? HA GUARDARE LA LUNA?

ROSA-                   EEHH (GESTICOLANDO COME DIRE IMMAGINATE)

PAOLA -               AH ECCO, ..E  POI COME È ANDATA A FINIRE?

ROSA-                   SIAMO STATI INSIEME QUALCHE GIORNO POI UNA SERA  MI HA RIACCOMPAGNATO IN ALBERGO MI HA DONATO QUESTA MEDAGLIETTA  E CI SIAMO GIURATI FEDELTÀ ETERNA

LUCIA –               COM'È ROMANTICO

PAOLA –              E QUINDI POI COSA È SUCCESSO?

ROSA –                 DOPO..DOPO NONL’HO PIU’ VISTO,LA COMPAGNIA ERA PARTITA E IO SONO DOVUTA RIPARTIRE CON I MIEI GENITORI  ERA L'ULTIMO GIORNO DI VACANZA.

PAOLA-                E COSA HA FATTO DOPO?            

ROSA-                   HO PROVATO A RINTRACCIARLO MA NON SAPEVO NEMMENO IL NOME,LO CHIAMAVO               SOLO BELL'ALPINO ,DOPO QUALCHE ANNO SONO TORNATA QUA, PER VEDERE SE CI SI RITROVAVA, COSI HO  PRESO QUESTA LOCANDA...NELLA SPERANZA ..MA DI LUI NON HO AVUTO PIÙ NOTIZIE, L'UNICA COSA CHE MI È RIMASTA...È QUESTA( MOSTRA LA MEDAGLIA )

PAOLA -               QUASI UGUALE A QUELLA DEL MIO COCHERINO......NO NO TUTTA UN'ALTRA COSA,E LEI             DOPO TUTTI QUESTI ANNI, ASPETTA ANCORA IL BELL'ALPINO .         

ROSA-                   CI ERAVAMO GIURATI FEDELTÀ ETERNA

LUCIA –               FEDELTÀ ETERNA

PAOLA-                ETERNA MI SEMBRA PARECCHINO

ROSA -                  I SUOI OCCHI ERANO SINCERI,...MI DICEVA- CHIAMAMI COCCOLONE, CHIAMAMI COCCOLONE....

LUCIA -                COCCOLONE

SCENA 13

RIENTRANO RENZO E FRANCESCO

( ROSA, PAOLA, LUCIA, RENZO E FRANCESCO

RENZO-                PAOLA, ECCOMI S'È FATTO UNA COSA VELOCE,CONTENTA?

PAOLA-                ( FRA SE E SE ) STAVO IN PENSIERO

FRANCE-             VELOCE SI, E TU PAREVI A COTTIMO, CHE AVEVI PAURA DI NON TORNARE?

RENZO-                IO FACEVO PER MIA MOGLIE,..SE AVEVA BISOGNO DI QUALCHE COSA,

FRANCE-             BELLE LE MI DONNE ( ABBRACCIANDOLE)

RENZO-                NON T'ALLARGARE SEMPRE

FRANCE-             ALLORA COSA SI DICEVA DA QUESTE PARTI?

LUCIA-                 SI PARLAVA DI COSE DA DONNE,BELLE ROMANTICHE

ROSA -                  MA SARÀ MEGLIO CHE ANDIATE A PREPARAVI  ALTRIMENTI FARETE TARDI

PAOLA-                È VERO ANDIAMO RENZO, CI SI CAMBIA, E MI DEVO ANCHE TRUCCARE...

LUCIA-                 ALLORA PAOLA CI SI RITROVA QUA TRA UNA MEZZORA

PAOLA                  SI, SI PENSO CHE SARÒ PRONTA, ANDIAMO RENZO (ENTRANO IN CAMERA)

LUCIA -                SIGNORA, ALLORA NOI SI VA A PREPARARSI, CI SI VEDE TRA POCO, (ENTRANO IN CAMERA)

ROSA -                  ANDATE, ANDATE... ( POI GUARDANDO L'ORA ) BISOGNA CHE VADA AD AVVERTIRE QUELLE DONNE, POI MI PREPARO ANCH'IO.

SIPARIO

FINE 1 ATTO

SECONDO ATTO￾

 LA SCENA SI APRE IN PENOMBRA, SI SENTE RUMORI DI UNA FESTA, RIENTRANO LE DUE COPPIE     MOLTO ALLEGRE,  SIA RENZO CHE FRANCESCO SONO VISIBILMENTE ALTICCI DOPO AVER BEVUTO TANTO

SCENA 14

                                                                                                ( PAOLA, RENZO, LUCIA E FRANCESCO )

FRANCE:             OH VIA, PERÒ SI POTEVA RIMANERE UN ALTRO PO'

LUCIA:                                 CHE TI PARE D'AVER BALLATO CON POCHE... -

                                 

RENZO:                TU HAI BALLATO ANCHE CON LA MI MOGLIE,...DUE VOLTE!

FRANCE:             ANCHE TE, TU HAI BALLATO, DU' VOLTE CON LA MI MOGLIE

PAOLA:                ALLORA VU SIETE PARI, GNAMO A LETTO ORA

RENZO:                ( SUL VISO A FRANCESCO) COMUNQUE TE TU HAI BALLATO: DUE VOLTE, CON MIA MOGLIE

FRANCE:             ANCHE TE!!

LUCIA:                                 FRANCESCO, ANDIAMO A LETTO CHE NON TI REGGI IN PIEDI

FRANCE:             SI ANDIAMO A SDRAIARCI, OH RENZO VAI ANCHE TE A SDRAIATI

RENZO:                IO NON MI SDRAIO, OVVIA E PENSA PER TE!

PAOLA:                RENZO, BASTA VIA ANDIAMO

RENZO:                LO VEDI CHE L'È BRIACO

FRANCE:             BRIACO TU SARAI TE!

SCENA 15
( SOPRA DETTI E ROSA )

ROSA:                                   OH CHE SIETE ANCORA QUI?

RENZO:                PER FORZA, LO VEDE IN CHE STATO CHE L'É (BARCOLLANDO)

ROSA:                                   O POERINI O QUANTO L'HANNO BEVUTO?

LUCIA:                                 TANTO, GUARDA LI

RENZO:                PERÒ ANCHE IL MACELLAIO, DEVE AVERGLI DATO CON IL BICCHIERE, PERCHE' DOPO DUE     BALLI E NON SE PIÙ VISTO

RENZO –              PIU CHE CON IL BALLO PARECCHIO S'È DATO FA FARE CON LA ROSA

FRANCI –            PAREVA UN POLPO

RENZO –              E LEI CON QUEGL'OCCHI

FRANCI –            A TRIGLIA

RENZO –              E S'ERA IN PESCHERIA

PAOLA -               ORA SI VA TUTTI A LETTO

FRANCE:             TUTTI INSIEME?

RENZO:                NO! NOI SI DORME PER CONTO NOSTRO, OVVIA...

ROSA:                                   ANDATE A DORMIRE GLIÈ MEGLIO,

FRANCE:             VISTO CHE TE NON TU TI SDRAI, SE TU HAI BISOGNO DI UNA MANO, CHIAMAMI

RENZO:                TE NON TI PREOCCUPARE, BRIACONE

FRANCI –            SARÒ ANCHE BRIACO MA DOMATTINA TE LO RACCONTO IO

RENZO:                E TE LO RACCONTO MA IO, PERCHE TE TU TI SDRAI E TU DORMI, FITTO FITTO

LUCIA:                                 SARÀ MEGLIO CHE VU' DORMA TUTTE E DUE

PAOLA -               SI TANTO LO VEDETE CHE NON  VI REGGETE IN PIEDI

FRANCI -             ( MENTRE LUCIA LO TIRA PER UN BRACCIO IN CAMERA)VAI A LETTO RENZO, CHE NON TU       TI REGGI IN PIEDI, BUONANOTTE, O LUCIA LASCIAMI  HAI VISTO COM'È BRIACO RENZO ?

RENZO -               ( ANCHE PAOLA LO TIRA PER UN BRACCIO IN CAMERA) OH PAOLA HAI VISTO IN CHE                                 CONDIZIONI L'È FRANCESCO

ROSA-                                     MENO MALE ANCHE QUEST'ANNO NON È VENUTA MALE,HO UN POCHETTO ESAGERATO           CON IL BERE ,COMUNQUE ORA VADO A DARMI UNA RINFRESCATA (CONFIDENZA AL PUBBLICO) E POI ESCO,SI ESCO,HO UN’APPUNTAMENTO,MA NON VOGLIO FARMI VEDERE POI LE MALELINGUE …. (VA IN CAMERA)

SCENA 16
( RENZO, FRANCESCO, LUCIA, ROSA E PAOLA)

DA ADESSO TUTTI ESCONO DALLE LORO CAMERE E NON SI INCONTRANO ENTRANDO E USCENDO DALLE VARIE PORTE DELLA LOCANDA

RENZO -               (USCENDO DI CAMERA)  NON HO SONNO IO, VOGLIO STARE UN PO' A SEDERE AL                                              FRESCO(SI SIE DE SULLA PANCHINA E SI ADDORMENTA)

ENTRA ROSA MA PER IL CONTINUO ANDIRIVIENI E’ COSTRETTA

SEMPRE A RIENTRARE PER NON FARSI VEDERE

ESCE FRANCESCO

FRANCI -             EFFETTIVAMENTE A STARE SDRAIATO E MI GIRA I' CAPO,VOGLIO ANDARE UN PO IN                    GIARDINO A FARE DUE PASSI

 

 RENZO -              (SENTENDO DEI RUMORI ) CHI È? CHE C'È!          (SI RIADDORMENTA)

ESCE LUCIA

LUCIA -                MA DOVE SARÀ ANDATO MIO  MARITO,COMINCIA ANCHE A FARE FREDDO,MENTRE    L'ASPETTO  NE APPROFITTO PER ANDARE IN BAGNO

RENZO -               (SENTENDO DEI RUMORI) CHI È? CHE C'È? ...MAH....E MI FA FREDDINO VOGLIO ANDARE A          PRENDERE UNA  GIACCA,O QUANTE PORTE C'È E MI PAREVANO MENO (ENTRA TUTTO         BARCOLLANTE NELLA CAMERA DI FRANCESCO)

ROSA:                                   (SI AVVIA VERSO IL GIARDINO) MA C'È IL SIGNOR FRANCESCO, PASSO DALLA VERANDA,                (SENTE DEI RUMORI      SI RIMPIATTA E VEDE USCIRE RENZO) MA CHE CI FA IL SIGNOR                 RENZO NELLA CAMERA DEI PARRINI?

RENZO                 (ESCE DI CAMERA CON UNA GIACCA, HA LASCIATO L'OROLOGIO E HA PRESO PER                          SBAGLIO UN REGGISENO, CHE USA PER FAZZOLETTO)CHE ORE SONO? EPPURE MI                             SEMRAVA  DI AVERLO L'OROLOGIO,COMUNQUE  ORA STO MEGLIO, MA CHE RAZZA DI             FAZZOLETTI SON QUESTI(QUINDI SI RIMETTE A SEDERE ADDORMENTANDOSI

LUCIA-                                 (ESCE DAL BAGNO , GUARDA UN PÒ INTORNO, NON SI ACCORGE DI RENZO) MA DOVE                  ANDATO,MI FA FREDDO L'ASPETTO IN CAMERA (VA IN CAMERA SUA)

RENZO:                CHI È? CHE C'È ( SI ADDORMENTA)

PAOLA:                MA DOVE SÍ SARÀ CACCIATO?CON QUELLA SBORNIA,ANCHE PERCHÈ ALTRIMENTI                                     FIGURATI SE MI LASCIAVA SOLA (ESCE IN VERANDA)

RENZO:                CHI È? CHE C'È?!! ( SI ADDORMENTA) .

  FRANCE:           ( RIENTRANDO DAL GIARDINO) OHIOI FAMMI ANDARE IN BAGNO ( ENTRA INVECE NELLA                         CAMERA DI RENZO)

RENZO:                CHI È? CHE C'È ?,DOVE SONO?,CHI SONO?,CHE ORE SONO?,EPPURE CE L'AVEVO                               L'OROLOGIO E INVECE ORA C'HO LA GIACCA,MA NON È MICA UGUALE,NO ..NON È                         UGUA.....(SI ADDRMENTA)

FRANCE:             ( ESCE DALLA CAMERA DI RENZO, CON UN ASCIUGAMANO SULLE SPALLE ) MENO MALE

                                                 CHE HO RITROVATO L'OROLOGIO,MI PAREVA DI UN'ALTRO COLORE ,,CHE BAGNO                                       STRANO ERA   EH EH EH PERÒ L'HO FATTA TUTTA LOSTESSO,MI CASCA I PANTALONI,NON C'HO LA CINTURA ,DOVE L'HO MESSA? LA CERCO DOMATTINA ORA VÒ A LETTO...(VA IN CAMERA SUA)

                                                 

RENZO:                CHI È?. !, CHE C'È.?!        

PAOLA:                (ESCE DAL BAGNO) MAMMA MIA CHE SERATA, ANCH'IO SONO UN SU DI GIRI, MA I' MI                MARITO DOVE SARÀ        ( RIENTRA IN CAMERA)

RENZO:                CHI È! CHE C'È?...MAH OH.. CHE FREDDO FA, MA IO E VO A LETTO..( VA IN CAMERA)

ROSA                    FINALMENTE, IO VORREI SAPERE COSA GIRANO DI NOTTE INVECE DI ANDARE A DORMIRE,IO VADO INCONTRO AL DESTINO E SIA QUEL CHE SIA ……SPERIAMO (ESCE)

SCENA 17

MATTINA( LUCIA E PAOLA )

LUCIA                                   ACCIDENTI A I' MI' MARITO, STAMANI.... OH QUANTO DORME?...IO VORREI SAPERE, NON                 DORME MAI COSI TANTO,...E MA STANOTTE A FATTO BALDORIA,...E POI MI                                       GARBEREBBE SAPERE DOVE L'È STATO? ...PERCHÈ UN PAIO DI VOLTE E MI SONO                           SVEGLIATA,       MA NON C'ERA...MA IO

PAOLA:                BUON GIORNO, TI SEI GIA ALZATA?

LUCIA:                                 SI, SI  MIO MARITO INVECE, DORME SEMPRE ALLA GRANDE!

PAOLA:                DILLO A ME, LO SCOSSO PER MEZZORA, NULLA... E NON FA ALTRO CHE DIRE "                                CHI È CHE C'È ", E SI RIBUTTA GIÙ E' DORME,..CHE POI CHE VO' SAPERE A CHE                       ORA È VENUTO A LETTO, E L'HO CERCATO D'APPERTUTTO, ..ORA QUANDO SI                            SVEGLIA GLIELO DOMANDO IO...

LUCIA:                                 E,..MA GLI OMINI, CHE VO' SAPE' I CHE COMBINANO LA NOTTE...BRIACHI COM'ERANO

 

  PAOLA -             CHE HAI LUCIA, TI VEDO PIÙ ALLEGRA STAMANI?

 LUCIA: -              NULLA, CHE VOI STANOTTE ( VERSI)  HO AVUTO SORPRESA, MA NON TE LO POSSO DIRE

PAOLA:                ACCIDENTI!...E ME LO POSSO IMMAGINARE

LUCIA:                                 E PENSO PROPRIO DI NO!C'ERA MIO MARITO A DORMIRE NELL'ARMADIO E NON C'ERA                               VERSO DI SVEGLIARLO

PAOLA:                ALLORA QUESTA, LA DEVE ESSERE STATA LA NOTTE DELLE STREGHE...

LUCIA:                                 PERCHE?..O COME MAI

PAOLA:                LA SORPRESA LO AVUTA ANCH'IO..( POI. RIVOLTA AL PUBBLICO) IO VORREI SAPE' COME                          MAI E C'HO I COMODINO TUTTO BAGNATO

LUCIA:                                 ICCHÈ TU HAI DETTO?

PAOLA:                NULLA, NULLA LÈ MEGLIO CHE NON TE LO DICA...

SCENA 18

                                                                                                                SOPRA DETTI E RENZO

RENZO:                ( ENTRA TOCCANDOSI LA TESTA, CON ARIA MOLTO CONFUSA) OHIOI LA MI TESTA....OH                                             BUONGIORNO!

LUCIA:                                 BUONGIORNO!

PAOLA  -              BUONGIORNO CHE HAI DORMITO BENE !

 RENZO:               COME?..

PAOLA:                (ALSANDO LA VOCE) CHE HAI FATTO STANOTTE? SI PUÒ SAPERE COSA  HAI FATTO!!!

RENZO:                PIANO, PIANO...SST...

PAOLA:                PIANO!!! E C'ERA IL COMODINO TUTTO BAGNATO

 RENZO:               !! EEE!!! IL COMODINO? MA COSA  DICI?

LUCIA  -               O PAOLA, O LASCIALO FARE, LO VEDI GLI DOLE IL CAPO (ACCOMPAGNA RENZO A                         SEDERE ) POERINO...

 

PAOLA:                LASCIALO FARE,...SI, SI COCCOLALO, COCCALO DI MOLTO...E TE TU MI SPIEGHI DOVE                 SEI STATO TUTTA LA NOTTE!!

LUCIA:                                 MA DOVE TU VOI CHE SIA STATO?

                               

PAOLA:                E NON LO SO! E POI, LO VEDI È IN CONDIZIONI PEGGIO CHE DI IERI SERA!

 RENZO                IO, ...E STO' BENE,...UN PO' D'ARIA.. .MA POI O CHE VOCI?...IO VORREI SAPE' PERCHÈ LE MOGLI LE VOCINO SEMPRE?!!

PAOLA:                PERCHÈ I MARITI A VOLTE E GLI DANNO I MODO,...ALTRO CHE DI VOCIARE!!

RENZO:                NON VOCIARE, NON VOCIARE,...DAMMI UN BACINO!

LUCIA:                                 GUARDA, GUARDA, UGUALE A QUELLA DI FRANCESCO!

PAOLA:                ( SGRANA GLI OCCHI) ...OH RENZO MA DA DOVE SALTA FUORI CODESTA GIACCHETTA?

RENZO:                OH E GLIÈ UN PÒ ! '

PAOLA:                IO E NON TE LO MAI VISTA

RENZO:                EEE.......BA........ BOH !

ENTRA FRANCESCO

FRANCE:             IO VORREI SAPE' DOVE  L'HAI MESSA? NON  LATROVO, NON LA TROVO,TUTTA LA                            CAMERA HO RIGIRATO...

LUCIA:                                 MA COSA  CERCHI?

FRANCE:             LA MIA GIACCA DA CAMERA? TOH ..UGUALE A QUELLA!

LUCIA:                                 L'AVEVO DETTO ANCH'IO!

FRANCE:             MA COME UGUALE, È LA MIA!!!

RENZO:                COME LA TUA?...

FRANCE:             'È PROPRIO LA MIA ( POI PENSANDO ) E TE COME TU FAI A AVERLA?!!!

RENZO:                IO?...

PAOLA:                (ARRABBIATA)  SI, SI TE PERCHÈ C'HAI LA GIACCA DI FRANCESCO?!!

RENZO                 PIANO, PIANO..DAMMI UN BACINO

FRANCE::            TE LO DO IO A TE,"- PIANO„-PIANO"DAMMI UN BACINO,ORA TU MI SPIEGHI COME TU FAI                           AD EVERE LA            MIA GIACCA DA CAMERA

RENZO:                E LO TROVATA?

PAOLA                                  SI NELL’  UOVO DI PASQUA,...TE NON TU L'HAI TROVATA!!!TU SEI USCITO DI CAMERA!!

RENZO:                                NO, MA CHE SEI SICURA CHE IO

FRANCE:             COME! E TU CE L'HAI ADDOSSO!!!

RENZO:                SI, CIOE NO E PERCHE

FRANCE E PAOLA:PERCHE???!!!!

RENZO:..              E SICCOME, NO....E... (TIRA FUORI DALLA TASCA IL REGGISENO PER ASCIUGARSI IL SUDORE CREDENDO CHE SIA UN FAZZOLETTO) ERA FRESCO NO, MI FACEVA FREDDO, ORA PERÒ MI FA UN CALDO ....

PAOLA:                E CODESTO COS’ È ?

RENZO -               CHE È, UN FAZZOLETTO!

PAOLA                                  NO NON E’ UN FAZZOLETTO!!!

 RENZO                PER PIACERE LO VEDI, GUARDA  (ANCHE LUI RIMANE SORPRESO)

 LUCIA:                                MA CODESTO È MIO ( IO TIRA VIA)

FRANCE:             COME TUO?

  PAOLA:              COME SUO?

FRANCE:             ORA TE TU MI SPIEGHI, COME MAI TU C'HAI LA MIA  GIACCA DA CAMERA, (POI ALLA MOGLIE) E TE COME MAI LUI HA QUELLO?!!!

PAOLA -               SI E SONO PROPRIO CURIOSA DI SAPERLO!!!!

LUCIA:                                 IO VORREI SAPE' PERCHE TU ME LO DOMANDI A ME?

PAOLA                                  PERCHE UNO DEI DUE, O TUTTE E DUE LA SOLUZIONE E LA DEVE PUR SAPERE!!!!

RENZO:                CHE VORRESTI INSINUARE?

PAOLA:                IO NULLA, MA DATO CHE QUALCUNO STANOTTE HA AVUTE DELLE "SORPRESE", CHE   NON VUOL DIRE....

RENZO:                DI CHE SORPRESE PARLI?

FRANCE               IO NON VORREI CHE QUALCHE AMICO L'AVESSE FATTO A ME UNA  SORPRESA?? CHE NE                            DICI??

LUCIA:                                 CHE VORRESTI DIRE,.....VERO PAOLA?..

PAOLA:                NON SO LUI, MA IO UN’IDEIAN L’AVREI, VERO RENZO?

RENZO                                 MA CHE IDEINA INTENDI?         

                               

FRANCE:             ANCHE PERCHE’ IO, SONO STATO IN GIARDINO, UN BEL PO, POI VERSO LE TRE...

LUCIA:                                 CHE TU SEI STATO IN GIARDINO LO DICI TE!..IO NON TI HO VISTO!

FRANCE:             PERCHÈ NON GUARDI BENE, POI E SONO STATO A LETTO FINO A UN QUARTO D'ORA       FA, (INDICANDO L’OROLOGIO) E ORA SONO LE DIECI!

RENZO:                (VEDENDO IL SUO OROLOGIO AL POLSO DI FRANCESCO)A PARTE CHE IO  SONO STATO FUORI A SEDERE NON TI HO VISTO,... E ORA NON LE SONO DIECI MA LE DIECI E CINQUE, PERCHE IL MIO OROLOGIO VA SEMPRE CINQUE MINUTI INDIETRO.

FRANCE:             I TUO, MA IL MIO GLIÈ PRECISO!

RENZO:                SICCOME CODESTO E’ IL MIO OROLOGIO, (ANDANDO SU TUTTE LE FURIE) TU MI                             SPIEGHI COME TU FAI A AVERLO TE

FRANCE:             COME TUO?  (VERSI E GUARDA PAOLA)

PAOLA:                (ALZA LE MANI IN ALTO)

RENZO:                (SEMPRE PIÙ ARRABBIATO) E SICCOMME LO METTO SEMPRE SUL COMODINO, ORA TU               MI SPIEGHI COME TU FAI AD AVERLO TE

FRANCE:             NON VOCIARE,...O NON TI FACEVA MALE LA TESTA?*

                                   

RENZO:                E MI FACEVA MALE SI LA TASTA  MA NON ERA IL MAL DI TESTA MA FORSE PERCHÈ    SPUNTAVA QUALCOSA(CENNO DELLE CORNA) ANZI ORA  MI SPIEGATE COME MAI LUI C'HA IL MIO OROLOGIO E TE (INDICANDO PAOLA) CODESTA CINTURA???

PAOLA:                MA E’ LA TUA ,MI SEMBRAVA CARINA E L’HO MESSA

LUCIA:                                 NO, CODESTA GLIÈ DI MI MARITO

PAOLA:                COME DI TU MARITO?

LUCIA:                                 SI È  QUELLA CHE  GLI HO REGALATO PER L'ANNIVERSARIO,.... E TE,...E TE ....( PIANGE)

PAOLA:                MA COSA  VAI A PENSARE?

RENZO:                LEI  NON LO SO, MA IO...

FRANCE:             TE STA' CALMO, CHE TU HAI SEMPRE LA MIA GIACCA

RENZO:                MA COSA VUOI GIACCHETTARE, TOH LA VOI ,...PIGLIALA, ...BRAVA, BRAVA MA IO LO SAPEVO; LO SAPEVO ;... CHE PRIMA O POI

FRANCE:             TROPPO FACILE A CODESTO MODO, E ALLORA IO COSA DOVREI DIRE!

PAOLA:                TE NON TI INTROMETTERE, QUESTA È UNA COSA TRA ME E QUESTO...QUESTO..

RENZO:                QUESTO CHE? CON CODESTA CINTURINA

FRANCE:             E TE CHE T'ASCIUGHI I SUDORE CON I REGGISENO DI  MIA  MOGLIE!?

LUCIA:                                 MA COSA  SARÀ SUCCESSO?

TUTTI SI GUARDANO E POI, DOPO UN ATTIMO DI SILENZIO

 INSIEME: NOOOOO!!!!

                                                 

SCENA 19

( SOPRA DETTI E ROSA )

ROSA ENTRA IN SCENA ALLEGRA CON UN VESTITO MOLTO COLORATO

E SCOLLATO E CANTICCHIANDO

ROSA:                                   FIORIN FIORELLO L'AMORE È BELLO VICINO A TE LA LA LA.. TUTTI LA GUARDANO IN                 SILENZIO STUPEFATTI!

ROSA:                                   LA, LA,...BUONGIORNO!! RAGAZZI MIEI, OH CHE STUPENDA MATTINA, VERO?                                  ...DALTRONDE   ..DOPO UNA NOTTATA COSL..VERO SIGNORA PAOLA?

RENZO:                (ARRABBIATO)PERCHE DOVREBBE AVERE PASSATO UNA SPLENDIDA NOTTE LEI?!!!

ROSA:                                   NO... ANCHE LEI SIGNOR RENZO

PAOLA:                E DAVVERO...LUCIA, COME HA PASSATO LA NOTTATA IL SIGNOR RENZO ?!

LUCIA -                LO DOMANDI A ME?...SENTIAMO FRANCESCO!

FRANCE:             INVECE DI DOMANDARLO A ME, SENTIAMO RENZO,...SE HA DORMITO BENE,STANOTTE....-

RENZO:                COME HA DORMITO FRANCESCO; NON LO SO, ..MA CHE ORA ERA LO. SAPEVA                   BENE,...VERO PAOLA???!!

PAOLA:                NON RICOMINCIAMO CON LA STORIA DELL'OROLOGIO ..TE CON CODESTA GIACCHETTA

LUCIA:                                 LA CINTURA DELL'ANNIVERSARIO

FRANCE:             E IL REGGISENO DI MIA  MOGLIE

RENZO:                ...BELLA COSA L'AMICIZIA!!!

DOPO QUALCHE ATTIMO DI COMPLETO SILENZIO

PAOLA:                                 DA TE NON ME LO SAREI MAI ASPETTATO. FINTA SANTARELLINA

LUCIA:                                 E IO INVECE,      DA TE SI...(AL PUBBLICO)...TUTTA SEMPRE...

 PAOLA:               SE SI DOVESSE GUARDARE A CODESTO, ALLORA C'È QUALCUNO CHE SAREBBE MEGLIO,                            TENESSE GLI OCCHI  PIÙ APERTI!!!

FRANCE:             COSA VORRESTI INSINUARE?!!

ROSA:                                   MA RAGAZZI, NON BISTICCIATE, VIA...IO HO DETTO COSÌ , PER DIRE, POI..DELLE COPPIE                 COSÌ AFFIATATE COME VOI,...CHE VANNO SEMPRE D'ACCORDO, (VEDE MUSI LUNGHI)...MA..DOVREBBERO ESSERE SEMPRE SERENI,....C'È QUALCOSA CHE NON                           VA?...LA STANZE NON VI SONO PIACIUTE?...

FRANCE:             NO..GRAZIE LE STANZE ANDAVANO BENISSIMO,C'ERANO ANCHE I VISITATORI 

RENZO:                SI, SI...OTTIME GRAZIE!               

PAOLA:                ANCHE PER ME,...A PARTE L'UMIDITÀ IMPROVVISA!

ROSA:                                   MA ALLORA,..I LETTI ERANO DURI??..NOND AVETE DORMITO BENE??

PAOLA:                NO...BENISSIMO...MA FORSE A QUALCUNO GLI HA FATTO L'EFFETTO DEL PRATO!..

RENZO:                CHE VORRESTI DIRE?!

PAOLA:                CHE QUELLA DEL VICINO, È SEMPRE PIÙ VERDE!!!!

RENZO:                EEE!! AMMETTILO, AMMETTILO!!!

FRANCE:             MA COSA STAI DICENDO?!! .. QUI, SE C'È QUALCUNO CHE DEVE AVERE DELLE                  SPIEGAZIONI, QUELLO SONO IO!!

LUCIA:                                 PER FAVORE, NON RICOMINCIAMO CON CODESTI DISCORSI, SENZA SENSO....PERCHÈ A                               COMINCIARE DAI REGALINI....

RENZO:                                I REGALINI,...ANCHE QUELLI!!!

LUCIA:                                 ZITTO!!! ADESSO BASTA!!! IO CREDEVO CHE FOSSERO TUTTE GENTILEZZE, CHE                             FACEVANO PARTE DEL TUO       MODO DÌ ESSERE, E... INVECE SOLO ORA MI RENDO CONTO        DI QUANTO SONO STATA CIECA...

                               

FRANCE:             MA COSA DICI...IO...

LUCIA:                                 ZITTO!!!!BRUTTO,BRIGANTE,TRADITORE,BUGIARDO, ...NON TI AZZARDARE PIÙ   A                        RIVOLGERMI LA PAROLA,...QUESTA VOLTA È TROPPO,...BRUTTO...BRUTTO...(CORRE VIA                 PIANGENDO)

 

FRANCE               LUCIA COSA DICI?.. (CORRENDOGLI DIETRO) IO NON SO PIÙ COSA PENSARE,...( POI                                         INCONTRANDO RENZO)CON TE FAREMO I CONTI DOPO!!!

RENZO:                SEMPRE A TUA DISPOSIZIONE!!!              

FRANCE  -           E POI LA GIACCA TI STAVA ANCHE MALE           

RENZO –              STAVA BENE A TE SEMBRI UNO SPAVENTAPASSERI A COLORI

 

SCENA 20

( RENZO, PAOLA, E ROSA E FRANCE )

RENZO E PAOLA AGLI ANGOLI OPPOSTI DELLA SCENA VOLTANDOSI LE SPALLE, DOPO UN PO DI SILENZIO...

ROSA:                                   MA COSA È SUCCESSO?

PAOLA:                DOMANDIAMOLO AL SIGNORINO!!!

RENZO:                NO,NO... SPIEGAGLIELO TE,..CHE FORSE LO SAI MEGLIO DI ME,...(AL PUBBLICO) CHE    POI DEI REGALINI ME NE ERO ANCHE SCORDATO!!!!

PAOLA:                NON CERCARE DI CAMBIARE DISCORSO!! PERCHÈ QUI CHI VA IN GIRO LA NOTTE ,.      SEI TE!!!

RENZO:                IOOOOOOO???

ENTRA FRANCESCO DI CORSA ED ESCE IN GIARDINO

ROSA                    MA DOVE VA DI FRETTA

RENZO                 FORSE A CONFESSARE I PECCATI?

PAOLA                  ALLORA FARESTI BENE ANDARE ANCHE TE

RIENTRA FRANCESCO

FRANCE:             È SCAPPATA! È SCAPPATA! NON CE L'HO FATTA A FERMARLA , CHI SSA DOVE E’ ANDATA           LA MIA  LUCIA...

ROSA:                                   MA VIA SARA IN  GIARDINO)

FRANCE:             NOO!! IN GIARDINO NON C'È!!!

ROSA:                                   SARÀ IN VERANDA

FRANCE:             NO! NO! NON È NEMMENO LA!!

ROSA:                                   MA NON PUÒ ESSERE ANDATA MOLTO LONTANO!!

FRANCE:             NON LO HA MAI FATTO...LEI NON CONOSCE LE INSIDIE DEL MONDO,...SENZA DI ME,...SENZA DI ME,...È                 PERSA,È SEMPRE STATA AL MIO FIANCO,...SÉNZA DI      ME , SENZA DI ME....E IO SENZA DI LEI,...COME FACCIO!!!

ROSA:                                   NON CI PREOCCUPIAMO OLTRE IL DOVUTO,.. ANDIAMO A CERCARLA INSIEME; E VEDRÀ CHE LA TROVEREMO..

FRANCE:             SI LA DOBBIAMO TROVARE..

ROSA:                                   LA TROVEREMO, LA TROVEREMO...

 ESCONO DI SCENA

SCENA 21

( RENZO, PAOLA E IL MACELLAIO )

PAOLA E RENZO A DISTANZA E ERNESTO NEL CENTRO E SI SPOSTA DA UNO ALL’ALTRA

ERNESTO:           (DA DIETRO LE QUINTE) ROSA!! ROSA DOVE SEI!!! È ARRIVATO. BAH GUARDA CHE BELLA         COPPIETTA, DI PRIMA MATTINA,...BEATI VOI CHE VU COMINCIATE LA MATTINA PRESTO, E DALLA MATTINA ALLA SERA L'È TUTTO AMORE....( POI GUARDANDO I DUE CHE STANNO ZITTI) CHE FATE LA PROVA A DISTANZA.... (POI SI AVVICINA A RENZO) CHE È UN GIOCO          NUOVO?

RENZO:                NO!! È VECCHIO COME IL MONDO!!!

ERNESTO:           (DA PAOLA) ...CHE HA VISTO LA ROSA?

PAOLA:                SI L'HO VISTA! SI!!

ERNESTO:           (DA RENZO) CHE L'HA VISTA ANCHE LEI LA SORA' ROSA?

 RENZO:               SI!L'HO VISTA ANCH'IO SI!!!

ERNESTO:           E IO NOÒ NO!... BELLA GIORNATA, OGGI È,....LA FESTA BELLA PERO È??? NO... LA NOTTE               PERÒ...LA NOTTE SI;...GUARDA , GUARDA CHE BELLA GIACCHETTA,...BELLA,DAVVERO!!

PAOLA:                PECCATO CHE NON  GLI SIA PIACIUTA SOLO LA GIACCA  ,.. ,QUEL FREDIGRAFO,GLIELO DICA

ERNESTO –         (AL PUBBLICO) CHE C'ENTRA I FRIGORIFERO?? (SI AVVICINA A RENZO)

 

RENZO                                  ALLORA GLI DICA ALLA MI' MOGLIE, CHE IO NON HO FATTO NULLA DI QUELLO CHE                   CREDE LEI, E TANTO MENO SI SÀ DOVE VIENE LA GIACCA...GLIELO DICA!!!

ERNESTO SI AVVICINA A PAOLA

PAOLA:                ALLORA GLI DICA A QUEL FARSO DI MIO MARITO, CHE IO A TUTTI I SUOI DISCORSI,    NON CI CREDO PIÙ,...FACEVA I GELOSO...QUI FALSO...MA IO: NON CI CASCO PIÙ A TUTTE            QUESTE FALSITÀ...GLIELO DICA ,GLIELO DICA

ERNESTO SI AVVICINA A RENZO

ERNESTO:           HA DETTO CHE VU SIETE UN FALSARIO!

RENZO:                A IO , IO SAREI IL BUGIARDO,.. ALLORA GLI DICA CHE, FORSE IO NON MI RICORDO, CHE             HO FATTO STANOTTE, MA QUALCUNO, DICO QUALCUNO,... NON SA SPIEGARE LA                   PROVENIENZA DI UNA CERTA CINTURA,...ALTRO CHE GIACCHETTA....

ERNESTO SI AVVICINA A PAOLA

ERNESTO            HA DETTO CHE NON SA BENE CHE CINTURA CI VUOLE PER LA GIACCHETTA!

PAOLA:                NON COMINCIAMO A CAMBIARE LE CARTE IN TAVOLA! COME SEMPRE..LA CINTURA UN PERCHÈ CI DEVE ESSERE,..MA LA " GIACCHETTA" HA UN SIGNIFICATO CHIARO...DONNAIOLO!!!

ERNESTO:           ODDIO VERO!!(DANDOSI ARIE)

PAOLA:                GLIELO DICA, GLIELO DICA!!!

RENZO:                IO  NON CAPISCO, COME TU POSSA PENSARE DI ME, UNA COSA SIMILE, MENTRE TE ￾

PAOLA:                IO COSA,...VERGOGNANTI SOLO A PENSARLO IO, IO,

ERNESTO:           VERGOGNATI!!!

RENZO:                MA COME,..SE NON C'È STATO UOMO PIÙ FEDELE DI ME,..FIN DA RAGAZZO,                                        PASSAVO LE                ORE A   GUARDARTI,...CONSUMAVO TUTTE LE MAGLIE NEI GOMITI..

ERNESTO:           CONSUMAVA TUTTI I GOMITI!

PAOLA:                SI VEDE CHE TI SEI SCIUPATO NEL CRESCERE

RENZO:                TI PREGO TESORO, CREDIMI...NON HO FATTO NULLA

ERNESTO:           NON S'È FATTO NULLA!

PAOLA:                ALLORA DOVE SEI STATO TUTTA LA NOTTE?

ERNESTO –         QUESTE SONO COSE PRIVATE E CHE SE DEVO DIRE CHE..

PAOLA –              LUI LUI DICEVO LUI

RENZO:                MA NON LO SO RICORDO SOLO CHE MI SONO ADDORMENTATO UN PO QUI                                          FUORI...POI ..NON RICORDO...MA TI                 GIURO NIENTE ALTRO!

PAOLA:                BEH  EFFETTIVAMENTE UN PÒ ALTICCIO TU ERI...

RENZO:                È VERO, ERO ALTICCIO SI, SI...

ERNESTO:           TU AVEVI ALZATO UN PÒ IL GOMITO, QUESTI "GOMITI"!

PAOLA:                IN EFFETTI NON SO...

                               

RENZO:                TI GIURO...NON RICORDO BENE PERCHÈ...ERO ALTICCIO, LAGIACCHETTA...MA ERO      ALTICCIO..COME FO A RICORDARMELO...COME I REGGISENO...COME FÒ A                             RICORDARMELO??

ERNESTO:           COME?..COME I' CHE?

PAOLA:                HA I' REGGISENO, QUELLO SI CHE NON ME LO RICORDAVO,C'ERO QUASI             RICASCATA,...QUELLO È DURO DA             SPIEGARE,...ALLORA UNO DICE NON MI                                RICORDO,FACILE PARECCHIO FACILE

ERBESTO:           SARÀ ANCHE FACILE, MA IO NON C'HO CAPITO NULLA!

RENZO:                E' LA STESSA COSA,LA GIACCHETTA O QUI COSO, UGUALE!

ERNESTO:           MICA TANTO

PAOLA:                GLIELO DICA, NON È UGUALE!!

ERNESTO:           IN EFFETTI..

RENZO:                MA DI COSA SI IMPICCIA LEI?!!! COSA NE SA?!'!!

ERNESTO:           MAH...

PAOLA:                NON VOGLIO SENTIRE PIÙ NULLA ( E SCAPPA IN CAMERA )

RENZO GLI CORRE DIETRO (ERNESTO LO FERMA)

ERNESTO:           DICO IO...MA SE LA RIPORTA INDIETRO, GLIELA CAMBIANO CODESTA GIACCHETTA??

RENZO:                AAAAHHHH!!!! ( GETTA IN TERRA LA GIACCA E PESTICCIA, E DOPO VA IN CAMERA)

SCENA 22

( ERNESTO POI FRANCESCO E LUCIA)

ERNESTO:           (RACCATTA LA GIACCA) A ME TANTO BRUTTA E NON MI PARE, CHE STAREI MALE? (SI              METTE LA GIACCA)               

ENTRA LUCIA E FRANCESCO

LUCIA:                                 TROPPO TARDI, NON CI CREDO, NE ALLA TUA, NE ALLA SUA DI "INNOCENZA"...

FRANCE:             MA FAMMI ALMENO PROVARE A SPIEGARE, E POI, SEMMAI MI DOVRESTI DARE TE DELLE                        SPIEGAZIONI!!

LUCIA:                                 PER, ME È DIVERSO, IO NON HO FATTO NULLA....(VEDE ERNESTO) ...BUONGIORNO!

ERNESTO:           BUONGIORNO!

FRANCE: BUONGIORNO!

 ERNESTO: BUONGIORNO!

ANCHE ADESSO ERNESTO SI RITROVA NEL CENTRO AI DUE LITIGANTI

FRANCE:             E INVECE IO CHE HO FATTO? È SENTIAMO? COSA HO FATTO...(POI VEDE ERNESTO CON                LA GIACCA) MA LEI SCUSI, COSA CI FA, CON LA MIA GIACCA?!!

ERNESTO:           È SUA?,L'AVEVA IL SIGNOR RENZO..POI ...ORA L'HO IO

LUCIA:                                 MA SI,...TANTO ORAMAI SERVE UN PÒ A TUTTI!!

FRANCE:             LUCIA!! NON CONTINUARE SU QUESTO TONO,PERCHÈ...

LUCIA:                                 NON MI RIVOLGERE PIÙ LA PAROLA, PERCHÈ TANTO IO, CON TE NON CI PARLO PIÙ..

FRANCE:             AH ...LA SIGNORA NON CI PARLA CON ME???! .ALLORA GLI DICA ALLA SIGNORA CHE IO.

LUCIA:                                 MA IO NON VOGLIO SENTIRE PIÙ NULLA, NE DI LUI NE DELLA SU' GIACCA!!

FRANCE:             (SEMPRE PIÙARRABBATO)INVECE,DICA ALLA SIGNORA,...CHE LA MI GIACCHETTA...

ERNESTO:           (ARRABBIATO) NO!!NO!! IO NON DICO PIÙ NULLA A NESSUNO!!!...VI CI VOLE UN CHILO DI CARNE? ECCOMI QUA! ..VOLETE DEI RESUMAGLI PER I' GATTO? ECCOMI QUA! MA NON DICO PIÙ NULLA A NESSUNO ( POI PRENDE LA GIACCA DI MANO A FRANCESCO, LA BUTTA PER     TERRA E LA PESTICCIA) MA PER CHI MI HANNO PRESO. (MENTRE SE NE VA) ...GUARDATE             CHE GENTE C'È IN GIRO.. (ESCE DI SCENA)

                               

SCENA 23

(FRANCESCO E LUCIA)

LUCIA:                                 LO VEDI, NON TI RIESCE LEGARE CON NESSUNO!

FRANCE:             NON È IL PROBLEMA DI LEGARE, È CHE NON CI SI PUÒ FIDARE PIÙ DI NESSUNO,..NE     DEGLI AMICI, E TANTO MENO DI CHI TU HAI PIÙ CARO

LUCIA:                                 SE QUELLO CHE HAI DI PIÙ CARO, INTENDI LA SOTTOSCRITTA, HAI AVUTO UNO STRANO                 MODO, DI DIMOSTRARMELO

FRANCE:             SENTI...FERMIAMOCI UN ATTIMO..RICAPITOLIAMO....QUI MI SEMBRA..CHE SOTTO                       ACCUSA CI SONO IO;..MENTRE FINO A PROVA CONTRARIA,...(INDICANDO LUCIA)

LUCIA:                                 COSA VORRESTI INSINUARE?!!

FRANCE:             ..NO...DICEVO..

LUCIA:                                 COSA DICEVI?!

FRANCE:             ECCO...INSOMMA...IO NON HO FATTO NULLA!!..A PARTE ESSERE STATO IN GIRDINO, A                 PRENDERE UN PO D'ARIA, PERCHÈ SI , AVEVO BEVUTO UN PÒ TROPPO..

LUCIA:                                 E POI?

FRANCE:             E POI NULLA!..COME TE LO DEVO DIRE!..TE PIUTTOSTO, INVECE, MI SEMBRA CHE CON                                RENZO !

LUCIA:                                 BRUTTO (CEFFONE) QUESTA NON TE LA PERDONO....( SCAPPA VIA PIANGENDO)

FRANCESCO LA INSEGUE

ENTRA IL MACELLAIO CON UN' MAZZO DI FIORI NASCOSTI DIETRO

ERNESTO:           MENO MALE CHE NON C'È NESSUNO,..IO PENSO CHE SIA UN BEL PENSIERO  DICE CHE FA FINE REGALARE FIORI ..(SENTE I RUMORI E NASCONDE I FIORI NELLA FIORIERA)

RIENTRA FRANCESCO

FRANCE:             ORA S'È CHIUSA IN CAMERA....OH BUONGIONO!

 ERNESTO: SALVE!

FRANCE:             SENTITE SCUSATEMI PER PRIMA, MA SONO UN PÒ NERVOSO

ERNESTO:           NO, NO NULLA NON FA NIENTE, ORA DEVO ANDARE, SCUSATE...(ESCE)

FRANCE:             IO NON CI CAPISCO PIÙ NULLA, LA MI MOGLIE, CHE CE  L'HA CON ME, RENZO CE L'HA                                CON ME, E LUI C'AVEVA LA MI GIACCHETTA....A PROPOSITO COSA . CI FACEVA QUI IL                            MACELLAIO..STAVA ARMEGGIANDO QUI            DIETRO...(IN QUESTO MOMENTO ENTRA                               RENZO, CHE SI FERMA PER NON FARSI VEDERE)

FRANCE:             MA CHE VO' SAPERE ANCHE QUELLO CHE GIRA !?..ACCIDENTI, DEVO SCHIARIRMI LE IDEE...ANDRÒ A FARE DUE PASSI....DUNQUE IO ERO IN GIARDINO SARÀ STATO ..( E COSI DICENDO ESCE IN GIARDINO)

SCENA 24

(RENZO E POI ROSA)

RENZO                 ENTRA IN SCENA ATTRAVERSANDO IL PALCO PIÙ VOLTE NERVOSAMENTE.

RENZO -               DUNQUE VEDIAMO,...IO ERO LI...NO,..NON CI STA...POI SONO ANDATO....DOVE SONO         ANDATO?...MALEDETTA SBORNIA, ANCHE A VOLERE...NON TORNANO I TEMPI, E SE NON                 TORNANO PER ME, NON TORNANO NEANCHE PER LEI...È!!! IO PAGHEREI A SAPERE                                CASA È SUCCESSO....( SI AVVICINA AL PORTAFIORI, LI VEDE) QUI CHE C'È?.... FIORI? QUI C'ERA                 FRANCESCO...PERCHÈ L'AVRÀ NASCOSTI??..BRUTTO..MA TE LO FACCIO VEDERE IO ( PRENDE                 IL MAZZO DEI FIORI, GLI TAGLIA I FIORI LASCIANDO SOLO I GAMBI, LI RIPONE DOVE ERANO)

ENTRA LA SIGNORA ROSA

ROSA:                                   SIGNOR RENZO, ALLORA?? MA CHE COSA È SUCCESSO, COME MAI SIETE TUTTI                              ADIRATI?

RENZO:                                E UNA LUNGA STORIA,..ANCHE UN PÒ DIFFICILE DA SPIEGARE...

ROSA:                                   MA NON CAPISCO,.. DELLE COPPIE COSÌ AFFIATATE, COME VOI, LETICARE PER NULLA...

RENZO:                PER NULLA!!! MAGARI..

ROSA:                                   MA È INCREDIBILE, HO VISTO ORA IL SIGNOR FRANCESCO, IN GIARDINO, CHE                               CAMMINAVA INTORNO AD UN PLATANO, E DICEVA:..E CE L'HANNO TUTTI CON ME,       C'HANNO LA MI' ROBA, E CE L'HANNO CON ME"..E NON HO FATTO NULLA

RENZO:                MA È SICURA CHE DICEVA COSÌ? ..STRANO,...

ROSA:                                   CERTO CHE SONO SICURA, LUI NON MI HA VISTO, ERA TROPPO ASSORTO, E IO NON       L'HO VOLUTO DISTURBARE, MA HO SENTITO BENE.

RENZO:                STRANO PERCHÈ IN QUANTO A ROBA, ANCHE LUI C'AVEVA QUALCOSA DI MIO,...PERÒ SE           DICEVA COSÌ...

ROSA:                                   SENTA, PERCHÈ NON MI SPIEGA, COSA È SUCCESSO, CON QUESTO FATTO DELLA ROBA                E CHE CE L'HANNO CON LUI

RENZO:                                BEH!      ECCO..ILFATTO È...CHE LUI        C'HA I'   MIO OROLOGIO!!!

ROSA:                                   AH!!

RENZO:                EH!!

ROSA:                                   E ALLORA?

RENZO:                COME FA "LUI" AD AVERE I MIO OROLOGIO??..CHE È  SPARITO STANOTTE?!!

ROSA:                                   L'AVRA LASCIATO QUANDO È ANDATO IN CAMERA E GLI HA PRESO LA GIACCA.

RENZO:                CO-CO-COME, COMEEE??

ROSA:                                   SI! QUANDO È ANDATO A PRENDERE LA GIACCA STANOTTE... LEI DEVE AVER SBAGLIATO                 CAMERA...PROBABILMENTE HA LASCIATO L'OROLOGIO E SI È MESSO LA GIACCA BRIACO COMERA ..ALTICCIO

RENZO:                                (LA GUARDA ALLIBITO) EE...

 ROSA:                                  SI INSOMMA...IO STANOTTE, CHE NOTTE, LE STELLE, IL CIELO....

RENZO:                MA CHE DICE?!

ROSA:                                   SI SCUSI, DICEVO, DUNQUE IO STANOTTE...NON SONO ANDATA SUBITO A                                            LETTO...DOVEVO RIMETTERE IN PARI ALCUNE COSE...E ALLORA VI HO VISTO..

RENZO:                                DAVVERO?!..VISTO COSA? COSA HO FATTO?!E PAOLA? ..SCUSI...

ROSA:                                   LEI ERA LÌ, DORMIVA, POI SI È ALZATO ED È ANDATO IN STANZA DEL PARRINI, ED È    TORNATO CON LA GIACCA.

RENZO:                QUANTO C'HO MESSO?

ROSA:                                   MAH!...CINQUE MINUTI, NON DI PIÙ

RENZO:                CINQUE MINUTI?..SICURA?!

ROSA:                                   CERTO!..PERCHÈ IL SIG. FRANCESCO, ERA IN GIARDINO...QUANDO LA SIGNORA PAOLA È                 USCITA DAL BAGNO       ED È RIENTRATA IN CAMERA, POI È USCITA LUCIA, IN QUEL     MOMENTO, LEI È ENTRATO, INAVVERTITAMENTE IN CAMERA DEI BERTELLI, ED È USCITO               CON QUELLA GIACCA E POI È ANDATO A LETTO.

RENZO:                E FRANCESCO??!!

ROSA:                                   QUANDO SONO USCITA IO, DI NASCOSTO, PERCHE NON VOLEVO FARMI VEDERE PER    NON FARGLI PAURA, ERA IN GIARDINO, CON UN ACIUGAMANO SULLE SPALLE E STAVA                        RIENTRANDO

RENZO:                MA ALLORA...BENEDETTA SBORNIA, BENEDETTO FRANCESCO, BENEDETTA SIGNORA ROSA (L'ABBRACCIA E LA BACIA) GRAZIE, SIGNORA GRAZIE,...E TUTTI PENSAVANO AH AH AH..MA DICO AH AH AH MA COME SI FA A PENSARE CERTE COSE

ROSA:                                   MA COSA HO DETTO PER FARLA COSÌ FELICE?

RENZO:                (RICOMPONENDOSI) NO, NO..È CHE A VOLTE C'È GENTE..A CUI LA GELOSIA GLI TAPPA GLI         OCCHI E ..MENO MALE CHE CI SONO QUELLI COME ME, CHE INVECE RIMANGONO CON I              PIEDI PER TERRA, E VEDONO LA COSA CON RAZIOCINO...IO LO SAPEVO CHE NON ERA           SUCCESSO NIENTE ( SEGNO DI EVVIVA CON I PUGNI CHIUSI)

 ROSA -                 BE SI CERTO, SE UNO È GELOSO...MA NON È CERTO IL SUO CASO...

RENZO -               NO, MENO MALE CHE IO HO SEMPRE MANTENUTO IL SANGUE FREDDO,.,.ADESSO            DEVO...DIRLO                SUBITOA MIA MOG...NO...PRIMA FORSE LO DICO A ,NO .OPPURE...OPPURE....        (PENSA DI NON DIRLO A NESSUNO) PERCHÈ NO?...PER UN PO POTREI...MA                            CERTO!...SIGNORA ARRIVO IN PAESE...TORNERO’ PRESTO...NON DITE A NESSUNO QUELLO CHE AVETE DETTO A ME,DEVO FARE UN GIOCO ,VADO VADO IN PAESE LA LA LA LA...

SCENA 25

(ROSA ED ERNESTO)

ROSA:                                   BENEDETTA GIOVENTÙ, FARSI IL SANGUE AMARO, PER DELLE SCIOCCHEZZE...MA IN FONDO È SEMPRE L'AMORE LA CAUSADI TUTTO, E COME DELUDE, POI RIPAGA...FORSEANCHE DI PIÙ...

ERNESTO:           BUONGIORNO SIGNORA ROSA ( VA VICINO)

 ROSA:                                  OH! BUONGIORNO..SIGNOR ERNESTO

ERNESTO:           ERA UNA BELLA ROSA QUESTA SIGNORA MATTINA...NO VOLEVO DIRE, E’ UNA BELLA                 MATTINA SIGNORA ROSA..PER RIVEDERLA (SI AVVICINA)

ROSA:                                   (ALLONTANANDOSI UN PÒ) SIGNOR ERNESTO, LEI MI VUOLE METTERE IN DIFFICOLTÀ!

ERNESTO:           NO,NO...IOVOLEVO SOLO...COME DIRE...ASPETTI..RIMANGA LÌ...(VA A PRENDERE I FIORI)

ROSA:                                   MA COSA VUOL FARE?

ERNESTO:           ASPETTI A VOLTARSI..

ROSA:                                   MA LEI È PROPRIO UN BEL TIPO, SA'!

ERNESTO PRENDE I FIORI CHE AVEVA NASCOSTO

E MENTRE SI AVVICINA A ROSA DAL MAZZO CADONO TUTTI I PETALI TAGLIATI)

ERNESTO:           ASPETTI..GLIELO DICO IO, QUANDO...ECCO ORA!! PER LEI!!

ROSA SI VOLTA E LUI MOSTRA IL MAZZO MA CI SONO SOLO I GAMBI E LI PORGE ALLA SIGNORA ROSA

ROSA -                                  MA...

ERNESTO:           OH ACCIDENTI!! (MERAVIGLIATO)

SCENA 26

(SOPRA DETTI POI PAOLA, LUCIA, FRANCESCO E RENZO)

PAOLA:                (ENTRANDO) CERTO  POTEVA ALMENO METTERCI DELLE SALCICCIE SOPRA QUEI GAMBI!!

ROSA:                                   (ALLONTANADOSI DA ERNESTO) SIGNORA PAOLA, COME VA!??

 ERNESTO:          (METTENDO I GAMBI DIETRO LA SCHIENA) BUONGIORNO!

ROSA:                                   STAVO..STAVAMO... C'ERA DEI FIORI      SCIUPATI..IN GIARDINO

ERNESTO:           SI APPUNTO..ECCO..E IO...

PAOLA                                  (SERIA) NON DOVETE GIUSTIFICARVI...ANCH'IO HO AVUTO QUESTE ATTENZIONI...ANCHE                          SE DA ORA IN POI

ROSA:                                   MA NO CARA RAGAZZA...POCO -FA, APPUNTO STAVO PARLANDO CON...

LUCIA:                                 PAOLA, TI DEVO PARLARE, TUTTA QUESTA STORIA HA DEL RIDICOLO, E NON PUÒ                         CONTINUARE COSÌ!

PAOLA:                SI SI HAI RAGIONE! ABBIAMO DETTO UN MONTE DI SCIOCCHEZZE, UNA SPIEGAZIONE PIÙ        LOGICA , SI DEVE ESSERE A TUTTO QUESTO

ROSA:                                   ECCO, APPUNTO DICEVO IO, POCO FA PARLANDO CON...

ENTRA FRANCESCO

FRANCE:             (ENTRANDO) A BENE LUCIA, SEI QUA!.,DOBBIAMO PARLARE PERCHÈ IO CI STO FACENDO IL CAPO E NON CI CAPISCO PIU’ NIENTE ,NON HO INTENZIONE DI...

LUCIA:                                 SI PENSO CHE SIA GIUSTO, CHE CI DIAMO TUTTI UNA SPIEGAZIONE, UNA VOLTA PER TUTTE

PAOLA:                LO TROVO GIUSTO, PERCHÈ SONO SICURA, CHE CI SARÀ SENSALTRO UNA SOLUZIONE                A QUELLO CHE È SUCCESSO QUESTA...QUESTA ..NOTTE PERCHE’ NON E’ POSSIBILE CHE

ROSA:                                   MA CERTO...BENEDETTI FIGLIOLI!!

ERNESTO:           DIAMINE            (BÒH)

ROSA:                                   INFATTI, COME DICEVO PROPRIO POCO FA...

ENTRA RENZO

RENZO:                                BUONGIORNO SIGNORA ROSA ( BACIAMANO)

PAOLA:                DICEVO CHE SAREBBE BENE CHE AFFRONTASSIMO LA QUESTIONE CON PIÙ... (SORPRESA DALL’ATTEGGIAMENTO DI RENZO)

RENZO:                BUONGIORNO LUCIA (BACIAMANO E CONTINUA A TENERGLI LA MANO) SI                                        SI...DIMMI DIMMI..(A PAOLA)

PAOLA                  ..ECCO NOI PENSAVAMO...

FRANCE:             (TOGLIENDO LA MANO DI LUCIA ) NOI PENSAVAMO, CHE SAREBBE MEGLIO RIAFFRONTARE IL                 TUTTO CON PIÙ SERENITÀ

RENZO:                MA PERCHÉ CONTINUARE A PENSARCI,NON FACCIAMOCI IL SANGUE AMARO PER NULLA..QUELLO CHE  STATO È STATO ..VIA!!

FRANCE:             E CHE È STATO? (PREOCCUPATO)

RENZO:                ...NULLA! (ALLUSIVO) O ALMENO DICIAMO NULLA!!

PAOLA:                COME SAREBBE "DICIAMO NULLA"

RENZO:                (SERIO) SAREBBE CHE...

ROSA:                                   CHE NON C'È NIENTE DI CUI VOI TUTTI DOVETE...

RENZO                                  INTERROMPENDO ROSA E CONTINUANDO SERIO)DI CUI VOI TUTTI DOVETE....PREOCCUPARVI...SIAMO GIOVANI!!! E QUALCHE COLPO DI TESTA NON INCRINERÀ CERTO IL NOSTRO AVVENIRE ...IL NOSTRO RAPPORTO

PAOLA:                MA DI CHE COLPI DI TESTA..PARLI?

LUCIA:                                 SPIEGATI MEGLIO

RENZO:                MA CARA LUCIA ...(PRENDE LA MANO) COME SAREBBE..

FRANCE:             (TOGLIE LA MANO E SI FRAPPONE FRA I DUE) CERCA DI ESSERE PIÙ CHIARO

RENZO:                MA COME PIÙ CHIARO DI COSÌ!!...A PROPOSITO, TU MICAPIRAI BENE,PERCHÈ SEI PIENO            DI PREMURE            SEMPRE...SICCHÈ MI SONO PERMESSO...ECCO   LUCIA (REGALO)

LUCIA:                                 MA IO...

FRANCE:             COSAA???I'...COME TI SEI PERMESSO!!

RENZO:                PERCHÈ COSA C'È DI MALE? TU QUANDO L'HAI FATTO A PAOLA...AVEVI SECONDI FINI?

FRANCE:             NO DI CERTO...PER AMICIZIA...MA T U …..

RENZO:                IO CHE? PERCHÈ È DIVERSO, PER ME?

PAOLA:                PERCHÈ TU DAI MODO DI PENSARE AD ALTRO, PERCHÈ NON TI SEI MAI PRESO QUESTE                 CONFIDENZE!

RENZO:                BISOGNA SEMPRE COMINCIARE, E POI ANCHE TU DAI SEMPRE CONFIDENZE...OH AVEVI             RAGIONE A BRONTOLARMI

PAOLA -               RENZO!! QUI C'È QUALCOSA CHE NON TORNA, SAI QUALCOSA CHE NOI NON .SAPPIAMO

RENZO                 SI HAI RAGIONE  SMETTIAMO DI FINGERE...ORA LUCIA; ALLORA DEVO FARE UNA                         CONFESSIONE E CHIEDERE SCUSA A TUTTI...MA NON POSSO FINGERE OLTRE...EBBENE                 SI...TUTTO QUELLO CHE VOI      PENSATE....NON È VERO NULLA'                (RIDE)...NON È                   SUCCESSO NULLA, È STATO LA SBRONZA, MI HASPIEGATO TUTTO LA SIGNORA ROSA...(RIDE)

LUCIA:                                 COME SAREBBE?

PAOLA:                RENZO, SPIEGATI BENE!

FRANCE:             FACCI CAPIRE QUALCOSA ANCHE A NOI

RENZO:                ACCIDENTI FRANCESCO, CHE FACCIA AVEVI .(RIDE) SU, SU RIPIGLIATI AMICO MIO... NON         È SUCCESSO                 NULLA, LA SIGNORA ROSA MI HA SPIEGATO TUTTO                                                       INVOLONTARIAMENTE...CI HA VISTO STANOTTE...

ROSA:                                   SI IO STAVO NASCOSTA  PER ...INSOMMA  HO VISTO I VOSTRI MOVIMENTI.

RENZO:                OGNUNO DI NOI, NEI SUOI SPOSTAMENTI, SEMPRE PER LA SBRONZA HA INVASO,                            INVOLONTARIAMENTE IL CAMPO DELL'ALTRO

ROSA:                                   MENTRE UNO ERA IN VERANDA L'ALTRO ERA IN GIARDINO...

RENZO:                CI SIAMO SCAMBIATI TUTTO NEI POCHI MOMENTI CHE TUTTI ERAVAMO IN                   GIRO...PERCHÈ ILTUTTO È SUCCESSO NEL GIRO DI UN QUARTO D'ORA..

ROSA:                                   L'UNICA COSA CHE AVEVATE IN COMUNE STANOTTE ERA L'ALCOL

FRANCE:             MA CERTO LO SAPEVO...LO SOSPETTAVO... HO AVUTO UNA BELLA PAURA (ABBRACCIA LUCIA)

PAOLA:                BASTAVA RIFLETTERCI UN ATTIMO...ERA IMPOSSIBILE CHE NOI...VIA...

RENZO:                E A PROPOSITO DI REAGALINI QUESTI SONO ALTRI TRE PACCHETTI, UNO PER UNO, SONO QUATTRO SPICCHI DI         UNA STESSA PIETRA, CHE È QUELLA DELL'AMICIZIA...CHE CI RICORDI SEMPRE QUELLO'                 CHE SIAMO E RESTEREMO ,GRANDI AMICI( DA LA MANO A FRANCESCO)

 (PAOLA E LUCIA SI ABBRACCIANO ROSA SI STRINGE A ERNESTO)

ERNESTO:           NI CAPO VE LO DAREI I'SASSO,VEDI....ACCIDENTI,PERÒ RAGAZZI NON SI FA COSÌ,VU FATE         STÀ  MALE LA GENTE

ROSA:                                   COMUNQUE È BENE QUELLO CHE FINISCE BENE MA È TARDI, PRESTO ANDATE A PREPARARVI, FRA POCO E PASSA LA CORRIERA DALLA PIAZZETTA,VIA VIA, BRUTTI BRIGANTI, SBRIGATEVI VIA. ..

PAOLA:                IO HO GIA TUTTO PRONTO, BASTA PRENDERLE

LUCIA:                                 IO NO, DEVO ANCORA FINIRE.

ROSA:                                   MA ALLORA VENGO A DERLE UNA MANO IO

LUCIA:                                 SI ANDIAMO COSÌ, MAGARI FACCIAMO UN GIRETTO IN PAESE TUTTI E QUATTRO

ROSA VA IN CAMERA CON I BERTELLI, E RENZO E LUCIA VANNO IN CAMERA.

SCENA 27

(ERNESTO)

ERNESTO:           MANNAGGIA...PERÒ  ANCHE LA ROSA, !!...PERÒ E C'HO UN SEGRETO, CHE NON GLI                          VOGLIO DIRE, NON VORREI CI RIMANESSE MALE,...IO..NI QUARANTACINQUE ...HO          AVUTO, PROPRIO QUI UNA STORIA D'AMORE CON UNA RAGAZZA,.. CHE POI NON HO PIÙ RIVISTO...ERO UN ALPINO ..LA COMPAGNIA È RIPARTITA ALL'IMPROVVISO E                                 POI SONO ANDATO AL''ESTERO CON I MIEI E SONO RIMASTO  LONTANO TANTO TEMPO POI..HO…..

RIENTRA ROSA

                                                                                                               

(ROSA E ERNESTO)

ROSA:                                   BEATA GIOVENTÙ,..QUANTE SCIOCCHEZZE FA FARE...MA QUANTA GIOIA DA..

ERNESTO:           È  VERO! ..MA ANCHE NOI, CREDO VOLENDO, POTREMO ANCORA ASPETTARCI                                QUALCOSA..

ROSA:                                   È GIUSTO L'IMPORTANTE È QUELLO CHE SENTIAMO,(SI  AVVICINA ED ERNESTO SI ALLONTANA) ...SAPERE, SENTIRE DI POTERE DARE ANCORA MOLTO

ERNESTO:           ECCO...SI (INDIETREGGIANDO) ..VOLEVO DIRE PROPRIO COSÌ!

ROSA:                                   SIGNOR ERNESTO COME SIETE...IRRUENTO!!

SCENA 28

RIENTRANO TUTTI

DA QUESTO MOMENTO LE PARTI SONO INVERTITE NEL CARATTERE DEI PERSONAGGI

                                                                                                               

(ROSA ERNESTO I BERTELLI E I PARRINI)

PAOLA:                SIAMO PRONTI

LUCIA:                                 ECCO QUA!,

FRANCE:             VUOI UNA MANO

RENZO:                NO NO GRAZIE

ROSA GLI VA INCONTRO

PAOLA:                ALLORA GRAZIE SIGNORA E ARRIVEDERCI , È STATA UNA BELLA FESTA!
               

RENZO:                GRAZIE DI TUTTO, LEI È STATA VERAMENTE UNA GRANDE AMICA, PER TUTTI NOI,       ANCORA GRAZIE! (BACIAMANO A ROSA)

PAOLA:                NON IMPORTAVA CHE GLI BACIASSI LA MANO!!

RENZO:                MA CARA! È UNA GENTILEZZA!

PAOLA:                (GELOSA)SI, E COME MAI, PRIMA SEI ANDATO A SALUTARE LA CUOCA??!!!

RENZO:                PERCHÈ, CI HA PREPARATO SEMPRE, DEGLI OTTIMI PRANZETTI

PAOLA:                MA NON VEDO IL  BISOGNO !

RENZO:                ALLORA, BUONGIORNO E ARRIVEDERCI,..VI ASPETTIAMO GIÙ

PAOLA:                (MENTRE SE NE VANNO) PERÒ, ORA NON COMINCIARE A SORRIDERE A TUTTE                                 QUELLE CHE INCONTRI!

RENZO:                NOOO FIGURIAMOCI…..SOLO A. QUELLE BELLE!

PAOLA:                COMEEE???

RENZO:                MA NON SIGNIFICA NIENTE, CARA, PER ME CONTI SOLO TU (STRINGE L'OCCHIO                             AL PUBBLICO E SE NE VANNO)

LUCIA:                                 ALLORA, ARRIVEDERCI SIGNORA ROSA, E GRAZIE DI TUTTO

ROSA:                                   CI MANCHEREBBE, È STATO UN VERO PIACERE..E SPERO DI RIVEDERVI IL PROSSIMO ANNO

FRANCE:             NON SO...FORSE ANDREMO AL MARE È TANTO CHE

LUCIA:                                 CI MANCHEREBBE ALTRO,NOI RITORNIAMO    QUI CERTAMENTE...VERO FRANCESCO?!

FRANCE:             SI CARA...COME VUOI...(REMISSIVO)

LUCIA:                                 ANZI PROBABILMENTE, TORNEREMO ANCHE PRIMA, VERO FRANCESCO?!!

FRANCE:             SI CARA, SE TI FA PIACERE

ROSA:                                   BENE ALLORA A PRESTO!!

LUCIA:                                 ARRIVEDERCI, ....FRANCESCO DAI MUOVITI!!! PRENDI LE VALIGE

FRANCE:             SI, ALLORA ARRIVEDERCI!!

LUCIA                  BISOGNA PROPRIO DIRTI TUTTO  ARRIVEDERCI

FRANCE               ASPETTA CARA ARRIVO DSAI ASPETTAMI

ROSA E ERNESTO: ARRIVEDERCI E BUON VIAGGIO!!

SCENA 29

ROSA E ERNESTO

ROSA:                                   ECCOCI QUA...

ERNESTO:           GIÀ..

ROSA:                                   SIAMO RIMASTI SOLI

ERNESTO:           GIÀ..

ROSA:                                   VOLEVA..STAVA DICENDO QUALCOSA!

ERNESTO:           IO, NO...DICA..DICA...

ROSA:                                   IERI SERA, MI PAREVA MOLTO PIÙ ELOQUENTE

ERNESTO:           BE..SI ECCO...ANCHE ORA PERÒ...

ROSA:                                   SI COSA...(AVVICINANDOSI)

ERNESTO:           BE..POTREMO RIVEDERCI STASERA (ALLONTANADOSI)

ROSA:                                   CERTO...MA SE VUOLE DIRE QUALCOSA ORA... ERNESTO: NO ORA...DEVO ANDARE..IN NEGOZIO

ROSA:                                   MA PUÒ FERMARSI ANCORA UN PO!!

ERNESTO:           NO, NO GRAZIE, LA VENGO A PRENDERE STASERA

 ROSA:                                  MA SPETTI, ASPETTI      '''ASPETTIIII!!

 ROSA CORRE DIETRO AL SIG. ERNESTO CHE SCAPPA.

SIPARIO

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 0 volte nell' ultimo mese
  • 3 volte nell' arco di un'anno