Visto dal cielo

Stampa questo copione

“Visto” dal Cielo

Commedia in 2 Atti


di Baiocco Rosanna


“Visto dal cielo”

I° ATTO

- Sipario Chiuso.....Brano.....................................................................................

-Apertura Sipario... Brano che sfumando termina...

Roma ai giorni nostri..un venerdi di settembre..sono le 8,15..una barbona dor-me rannicchiata sulla panchina di un giardino completamente coperta da un plaid.. ,in terra.. lattine, carta, bottiglie vuote, cicche..Appesa alla panchina una sacchetta..accanto alla panchina..un carrellino della spesa con dentro alcune cose personali della donna...Arriva Sandro..è preoccupato..nota la barbona..fa qualche passo su e giù poi sedendo tocca inavvertitamente il piede della donna che si sveglia e si scopre il volto..

Sandro:...(verso la donna)..Signora..mi scusi..me dispiace d’averla disturbata!..

Luciana:..Non si preoccupi!.(si mette seduta..si sistema un po’...poi)..che ore sono?.

Sandro:...(vedendo l’ora)..Sonoooo..le otto e un quarto!...

Luciana:.(si alzasbadigliando)..Abitualmente..a quest’ora..sono già sveglia!.(guarda

in alto..poi)..quanta umidità questa notte!.(si tocca i reni..è indolenzita..siede)...

Sandro:..Ma perché...lei ha dormito quì?..(indicando la panchina)...

Luciana:..(annuendo..poi..guardando il cielo)..Si ..sotto le stelle!..

Sandro:..(guarda la donna..e resosi conto che è una barbona)..Ma..è pericolo-

so..dormi’ qui..all’aperto..de ‘sti tempi poi...ma nun ciaveva un posto migliore?...più

appartato..più riparato..più sicuro?.....

Luciana:.(annuendo..poi indicando)..Si...ce l’avevo un posto e un riparo migliore..li in

fondo a quella stradina..purtroppo ieri sera..quando sono tornata a casa..non ho tro-

vato più niente!..(mima rubare con la mano..e annuendo)..ho subito un furto!...

Sandro:..Janno rubato a casa?....

Luciana:..(facendo no con il capo)..Non a casa..la casa..e anche se era soltanto un

cartone...era la mia residenza..la mia dimora!...

Sandro:..Gli hanno rubato ‘o scatolone?..er cartone ‘ndo dormiva?...

Luciana:.(annuendo).Si..il  lettino pieghevole e anche tutto il mio guardaroba!(indi-

cando il carrellino, cuscinetto e plaid)..questo è tutto ciò che mi resta..Senza quel

riparo..mi sento spoglia come una tartaruga alla quale hanno tolto il guscio!

- La donna ..dall’interno del carrellino della spesa..prende uno specchietto e si accon-

cia ancora meglio..con fare civettuolo..poi..ripone lo specchietto nel carrellino....


1


Sandro:.(a osservato divertito..poi)..Come è potuto succedere..che sia arrivataaa..

Luciana:..A ridurmi così?..una barbona?...

Sandro:..(si alza)..Barbona!..closciard!...

Luciana:..Si..closciard è più scich..ma la sostanza non cambia!..

Sandro:..Lei mi sembra una persona distinta..colta!..

Luciana:.(con orgoglio)..Insegnavo matematica all’Università “La Sapienza”..poi..tre

anni fa..per motivi di salute..dovetti lasciare!..

Sandro:..(annuisce..poi)..E adesso..sta bene?....

Luciana:..(annuendo..ma non convinta)...Diciamo di si!...

Sandro:..In queste condizioni però..’a salute..(gesto eloquente per dire..“se ne va”)..

Luciana:..(fa spallucce..poi)..Ha qualcosa sul braccio..(indica il braccio ds di Sandro)

Sandro:.(si guarda..poi)..E che è?..me devo esse appoggiato da qualche parte...

Luciana:..Venga..si sieda..le pulisco la giacca..(dal carrellino prende..un rotolo di

carta igienica e una bottiglietta d’acqua)...

Sandro:.(siedee sorridendo)..Grazie!...

Luciana:.E di che..per cosi poco!.(carta/acqua..toglie il bianco su giacca).ecco fatto!..

Sandro:..(si guarda i braccio..poi)..È rimasta ‘na bella macchia è?..

- Luciana si alza..ripone tutto nel carrellino...getta carta usata nel secchione..e siede

Luciana:.Non si preoccupi..in tintoria andrà via!.(come a ricordare..annuendo)..sonocerte macchie nell’anima..che non vanno via..rimangono li per sempre!...

Sandro:..(ha intuito qualcosa..e dopo qualche istante di silenzio)..E..qual’è questaindelebile macchia...che le è rimasta nell’anima!?

Brano..(in Sottofondo)....................................................................................

Luciana:.Il laboratorio dove mio marito era occupato..a causa dei tagli del Governo aifondi destinati alla ricerca..chiuse..Senza lavoro divenne pensieroso..irascibile e negli ultimi tempi spesso..con lo sguardo di chi nella mente..sta elaborando qualcosa di terribile..Quella domenica..era il 26 sett.re di un’anno fa..stavamo tornando a ca-sa..dopo aver trascorso una giornata fuori Roma..in un paesino dell’Abruzzo..mio figlio si era addormentato..mio marito guidava taciturno..lo era stato tutto il giorno..in prossimità di una curva accelerò..poi..di colpo sterzò puntando deciso verso il guard rail che nell’urto cedette..lo sportello dalla mia parte si aprì..mi ritrovai fuori dall’auto sul bordo della strada..(trattiene il pianto..poi)..Vidi l’auto precipitare nel vuoto e nel brevissimo tempo di quel tragico volo..sentii il mio corpo svuotarsi di vita..La mia vi-ta..quel maledetto giorno..precipitò dal quel cavalcavia..accanto a quella di mio figlio e di mio marito..fino a schiantarsi al suolo!..(ora piange coprendosi il volto con le mani)..

Brano ..(in Sottofondo)..che sfumando termina.....

Luciana:..(asciuga con le dita le lacrime..accenno di sorriso..poi)..Mio marito..datempo..era impegnato in un’importante ricerca scientifica..il cui obiettivo principa-le..era quello..di riuscire a rallentare i naturali processi di invecchiamento del corpo umano...in parole povere..allungare la vita..(s’intristisce...poi)..e invece..ironia della sorte..ha reso la sua vita..quella di mio figlio..e anche la mia..più breve!..


2


Sandro:...Di fronte ad una certe tragedie..è difficile immagginà de potè continuà avive!..ma la banca della vita..dove il destino ha depositato la nostra quota di sofferen-za..quando vorremmo chiudere in modo drammatico il conto con un invivibile dolo-re..ci offre sempre una seconda opzione..quella di spalmare...diluire..quel troppo intenso dolore..renderlo sopportabile..dilazionandolo nel tempo in rate giornaliere..in piccole rate giornaliere di dolore...che pagheremo fino alla fine dei nostri giorni!......

Luciana:..(annuendo)..Ed io..in quei giorni..rifugiandomi nell’alcool..mio malgra-do..scelsi la seconda opzione..e poi..dall’alcool alla panchina..il passo è stato breve!.. Sandro:.(gli tocca la mano per pochi istanti..per incoraggiarla)..Ha fatto bene a sce-gliere di vivere!..lei..è ancora una giovane..e bella donna!..

Luciana:.(sorridendo..s’acconcia con civetteria)..Lei esagera!..comunque grazie delcomplimento e mi scusi se mi sono lasciata andare..non era mai accaduto prima d’ora!

Sandro:...Ogni tanto..fa bene sfogarsi!....

Luciana:..Si..è vero!..(dal carrellino prende la bottiglia del vino e ne beve due sorsi)....

Sandro:..Ci vada piano!..(amichevolmente..indicandole la bottiglia)...

Luciana:..Non bevo molto..da un po di tempo ho ridotto notevolmente!..(ripone la

bottiglia..si tocca il cuore..sembra sofferente)....

Sandro:.(ha notato..e)..Stia attenta..non scherzi con l’alcool..(poi sdrammatizzan-

do).non faccia come la storiella di quei due amici..che bevevano un po’ troppo?..la sa?

Luciana:..No!..non la conosco!...

Sandro:.Du vagabondi s’incontrano.uno fa all’altro:.“Dovremmo smette di bere! tutto

quest’alcool ci ucciderà!”..l’altro:.”Pensa per te!..io bevo pochissimo!.non bevo più

come prima!”..“E come ci sei riuscito?”..”Ho trovato un sistema”...”E cioè?..quale

sarebbe questo sistema?”..”Bevo soltanto due volte al giorno e basta!”..”Davero?. sei

proprio bravo!.ma ci riesci?.”I primi tempi è stata dura ma poi mi ci sono abituato!”

”Solo due volte al giorno.bravo!.e quando bevi?.”Bevo solo a pasto e fuori pasto!”....

Luciana:.(ride di cuore)..Proprio un bel sistema per bere di meno!..

Sandro:.(sorride..poi..si alza)..Ho dimenticato una cartella in macchina..una cartella

delle tasse..tasse arretrate da pagare!....

Luciana:..(con leggero dispiacere)..Allora..arrivederci!...

Sandro:..No!...non sto andando via!...(guarda l’ora..poi)..manca ancora un po’ di

tempo all’apertura dell’Ufficio dell’Entrate..SpremItalia la!..la ritrovo?...

Luciana:..(annuisce e sbadigliando)..Penso proprio di si!..

Sandro:..Ok!..allora a tra poco!..(e mentreva viada dove era arrivato..la donna..)...

Luciana:.Va bene!..(sbadiglia..col cuscino..tutta coperta dal plaid riprende a dormire)

- ARRIVA Urbano il “VIGILE”...(divisa estiva..penna e blocchetto dei verbali)..

Vigile:.(toccandola delicatamente)..Signora Luciana!..

Luciana:..(da sotto il plaid)..Già di ritorno?...

Vigile:..Di ritorno?..(lo assale un dubbio)..ma perché..sono giù passato prima?...

Luciana:.(riconoscendo la voce..si scopre il volto)..Ha..è lei Signor Urbano!..(si sco-pre e si posiziona seduta..sbadiglando si acconcia un po..poi)..

Vigile:..Buongiorno!..stava sognando è?..dormito bene?..(indicandogli la panchina)...

Luciana:..Queste panchine..sono strettine!..dovrebbero farle un più larghe!....

Vigile:.(annuendo e ironizzando)..Si..è vero!..a una piazza e mezza!..lo farò presente

al Sindaco!..a proposito..poco fa...davanti al “Bar Primavera” c’era la sua collega..la


3


sua vicina di casa... (con ironia e indicando la stradina)...

Luciana:...Filippa..la mia grande amica Filippa..che per me è più di una sorella!... Vigile:..Proprio lei.la Signora Filippa!...è lei che mi ha detto che si era sistemataqui..mi ha anche detto del furto di ieri sera..Signora Luciana..mi dispiace veramente!.. Luciana:..(annuendo)..Cosa vuol farci Sig. Urbano...in questo paese ormai..rubare..èdiventato uno sport di moda..lo sport nazionale!....

Vigile:..(annuendo)..Pare proprio de si!...però adesso..Signora Luciana..cerchi ditrovarsi un’altra sistemazione..non può dormire su questa panchina..è un giardino pubblico!...(guarda l’ora..poi)...è ancora presto..ma tra poco..lo sa no?..arriverà gen-te..nonne e nonni con i loro nipotini..madri e padri..con i loro bambini...

Luciana:..(annuendo e sorridendo)..Cagnette e cagnolini..con i loro bisognini!..stia

tranquillo...tra un po..vado via!..(rimanendo seduta..lentamente sistema il plaid e il

cuscinetto dentro la sacca appesa alla panchina dove poi la ripone)...

Arrivano “CRISTIANO E MIRELLA”..(fratello e sorella..lui ha seri problemi)....

Mirella:..(vedendo il vigile)..Cristiano..chiediamo informazioni al vigile è?...

Cristiano:..(sostenuto dalla sorella)..Si..Si!..chie..chie..chiediamo. al vi..vi..gile!...

Mirella:.(al vigile)..Buongiorno!...

Cristiano:..(al vigile)...Bu..bu..buu...buooooo......

Vigile:.(comprensivo)..Ho capito ho capito!.buongiorno!.posso esservi utile?....

Mirella:.Si..senta per favore..(da un foglietto).potrebbe dirmi dove si trova questa via?

Vigile:.(prende il foglietto e legge)..Via Alfredo Venanzio, 216....

Mirella:..(annuendo)..C’è una Società d’Informatica..dove venerdì prossimo alle9,00..ho un colloquio di lavoro!..

Vigile:..(sorpreso)..Venerdì prossimo?..ma è tra una settimana?......

Mirella:.Lo so!.ma dovendo andare a trovare nostra zia..che abita proprio in questa

zona..ho approfittato dell’occasione..per vedere dove si trova quella via.(indica fogliet-

to).è una piccola precauzione per evitare venerdì prossimo di far tardi a quel colloquio!

Vigile:..(annuendo)...Ha la macchina?....

Cristiano:...(annuendo con il capo)...Si..ma..mma....ma..mma!..

Vigile:..Ce l’ha la mamma la macchina?...

Cristiano:...Nooooo!...vo..vo..lev di..di..dire..“Si..ma..mma..magari..ci..cia..cia..vessi

la..ma..ma..cchina!”..(e mima pilotare un’auto da corsa simulando curve e controcurve

e il rombo el motore)..vrrr..vrrrrrr....vrrrrrrrr....

- Luciana..ogni tanto si tocca il petto..prova pena..e simpatia per quel povero ragazzo..

Mirella:..(al vigile)..Mio fratello è un’appassionato della Formula Uno!...

Vigile:..(sorridendo)..Me ne sono accorto!...comunque..(restituendo l foglietto)..incorrispondenza di quel semaforo.(indicandolo)..giri a destra...poi..(conta mentalmen-te)..non la prima..la seconda a sinistra..non è lontano da qui!....

Mirella:.Ok..grazie!..vieni Cristiano..mettiamoci a sedere..qui..cosi ci riposiamo po’ è?

Cristiano:..Poi..pe..pe..però..a ..ca..ca.ca..

Vigile:..(alla sorella)..Guardi..(indicando un punto)..a cinquanta metri..c’è un bar conun bagno a norma..adatto a lui..lo porti li a fare po po!..

Cristiano:..(un po irato)..Po..po?..ma..ma..che..che..po..pò?..a..ca..ca.ca..

Mirella:..(al vigile)..Mio fratello voleva dire..poi però..a casa!..


4


Vigile:..(al ragazzo..sorridendo)..Scusami!..ho frainteso!...

-Mirella e Cristiano..(aiutato dalla sorella)..vanno a sedersi sul muretto..sorridendo sul malinteso del vigile..

Cristian:.(ridendo, poi alla sorella).Qu..qu..quel..vi..vi..gile..me..mesà..ta..tanto..che

è..un po’..ha..ha..han..di..di..ca..ppato!...

Vigile:.(ha inteso..sorride con comprensione..poi)..Allora Sig.ra Luciana..mi racco-

mando!..se qualcuno ci chiama..lamentandosi per la sua presenza qui..siamo obbli-

gati a intervenire..chiederle i documenti per l’identificazione..ecc..ecc..

Luciana:..(anche lei sorridendo)..Non si preoccupi...non rimango qui...vado via!...

Vigile:..Però..non sparisca è!..

Luciana:..Non ci penso neppure!..sentirei troppo la sua mancanza!......

Vigile:..(sorride e annuendo)..Bene..mi fa piacere..allora..a presto!....

- Luciana..salutail vigile con la mano....

- Il vigile risponde col saluto militare..poi saluta con la mano anche i due ragazzi...

- Mirella e Cristiano..rispondono..anche loro con la mano..al saluto del vigile...

- Il Vigile va via..

- Luciana dal carrellino prende un’asciugami..(lo mette sulla spalla) ..e un borsello......

Luciana:..(si alza..porta il carrellino della spesa vicino ai due ragazzi)..Ragazzi scu-satemi!..potete tenerlo voi?..soltanto per qualche minuto..torno subito!... Cristiano:..(annuendo)..Ma..ma...certo!...ci..ci..ci..pe..pe.. Mirella:..(annuendo)..Ci pensiamo noi..vada pure!... Luciana:..Grazie!..(poi..si volta e a passo lento..va via)...

Cristiano:..(guardano la donna con compassione)..Po..po..poveraccia!....

Mirella:..Perché poveraccia?....

Cristiano:..Èèè..na na..ba..ba....è ..’na..ba..ba..bar..bar.bona!..

Mirella:..(non convinta..verso il fratello)..Dall’aspetto..non me pare proprio!.. Cristiano:..(scherzando..e ridendo)..È ‘na na..ba..barbona de.de..cla..classe!... Mirella:..(indica la busta in terra vicino la panchina)..Forse ciai ragione!..li c’è un pla-id.. e un..cuscinetto..me sa tanto che ha dormito li stanotte..sulla panchina!.. Cristiano:..(annuendo)..E mo..mo è annata..a..la..la..lavasse..a..la..la..fontanella!... Mirella:.È una barbona igienista!.(a bassa voce..continua a parlottare con il fratello)..

Brano..............................................................................................................

- Luciana torna ..nel giardinetto..con asciugamani e borsello..

Brano che sfumando termina....

Luciana:.Grazie ancora ragazzi!.(ripone nel carrellino asciugamano e borsello)...

Mirella:..Di niente!..(poi..si alza..e aiutando il fratello ad alzarsi)..arrivederci...noi

andiamo via..andiamo a prendere l’autobus..vero Cristiano?....

Cristiano:..(in piedi..annuendo)..Si...l’au..to..bu..bu..bus!..lu..lu.luuun....

Mirella:..(al fratello)..L’undici!..prendiamo l’undici ..che ci riporta a casa!....

Luciana:..(alla ragazza)..In bocca a lupo per il colloquio!..

Mirella:..Crepi!..(e bacia affettuosamente Luciana sulla guancia)..


5


Luciana:..(a sua volta..bacia sulla guancia il ragazzo)..Ciao Cristiano!..

Cristiano:.(imbarazzato.si copre il volto..poi)..Mi..mi..chia.chiamano...tutti..mi ..mi...

Luciana:..(sorpresa..sorridendo)..Mimi?...ma perché ti chiamano Mimi?..

Cristiano:.(sorride)..

No..no...ma..ma..che..che..mi.mi!..mi..mi..chia..chia..chiamano.

.tu.tu...tutti ..Cris

...(e si mette a ridere di cuore)....

Mirella:..(a Luciana)..

.Probabilmente Venerdi prossimo...

ci rivedremo !..

Luciana:..Mi farebbe molto piacere!..

Mirella:..(annuendo)..Andiamo Cristiano!...

- Mirella e il fratello (sottobraccio alla sorella)..lentamente ..

vanno via ........

- Luciana..con il

carrellino..si avvicina alla panchina..siede..poi dal carrellino pren-

de..specchietto e occorrente per truccarsi un po..mette un po di rossetto..ecc..ecc..e

dopo aver terminato..ripone tutto nel carrellino....

- Sandro torna con la Cartella..bottiglietta..bicchierino di plastica..siede..posa la car-tella..e notando la donna ben truccata..fa eloquenti gesti di assenso e ammirazione...

Sandro:.(versa il caffè nel bicchiere).Tenga è già zuccherato..lo beva è ancora caldo!.

Luciana:.(sorpresa..prende il caffè)..

Grazie..lo accetto volentieri!.(inizia a berlo)..ma

non doveva disturbarsi!....

Sandro:..Per un caffè?..(sialza..getta la bottiglietta ecc..nel secchione..siede)..

Luciana:...Ha preso la cartella?..

Sandro:..(annuendo..gliela  indica)..

Si..er  vigile..m’ha  fatto  spostà    ‘a  macchi-

na..stavo in divieto di sosta..ho dovuto trovà un’altro posto!..

Luciana:..(sorride..annuendo)..Anche io..debbo trovare un’altro posto!..

Sandro:..(meravigliato)..Ma perché..lei cià la macchina?..

Luciana:..(indicandogli la panchina)..Sono io che sono in divieto di sosta!...pocofa..Urbano..il vigile..ha detto..che debbo spostarmi altrove!..

Sandro:.Aaa ecco!..Urbano il vigile..ma nun sona meglio..il Vigile Urbano!... Luciana:..(annuendo)..Si..suona meglio..se no fosse che..il Vigile in questione...sichiama proprio Urbano di nome!....

Sandro:.(stupito..sorride)..Il vigile Urbano se chiama Urbano?.(poi annuendo)..i geni-tori appena nato..janno scelto..nome e professione!..

Luciana:..(sorride e annuendo)..E già!..(finisce di bere..il caffè..si alza..getta tutto nel

secchione..poi..risiede)..il caffè era buonissimo..grazie di cuore Signor...

Sandro:..Sandro!..e lei ..come si chiama!?

Luciana:.Luciana.(di tasca prende una cicca).dopo il caffè ci vuole!..ha d’accendere?

-Sandro..dalla tasca prende sigarette e accendino..accende il mozzicone a Luciana..poi prende qualche sigaretta dal pacchetto..e....

Sandro:..(porgendogli le sigarette)..Tenga..se le fuma dopo!...

Luciana:...Grazie!..(contenta..prende le sigarette e le mette in tasca)..

Sandro:.E de che tra barboni ce s’aiuta!.(accende una siga.tta.rimette il tutto in tasca)

Luciana:.(rinfrancatasi..e imitandolo)...Barboni!...closciard?....

Sandro:..(imitandola)..Si!..closciard è più scich!..ma la sostanza non cambia!...

Luciana:..(rimira l’uomo..sorride)...Lei comunque..barbone..non lo è sicuramente!....

Sandro:...Ancora no..maaa...(gesto col la mano come a dire “ci manca poco”).....

Luciana:.(si alza..spenge e getta la cicca nel secchione..risiede..e vedendo l’uomo

6


giù di morale)..Non è un bel momento per lei...vero?....

-Sandro si alza..e annuendo..spenge la sigaretta sul secchione dove getta la cicca qualche passo su e giù..scuote il capo pensieroso..poi..sta per rispondere a Luciana..

-Arrivano RENATA e MARIA.“Oper. AMA”.divisa.carrettino.bidoncino scope.pa-lette..guardano sconsolate il luridume nel giardino..e prima di iniziare a a pulire.

Maria:..(verso i presenti,..recitando)..“Ogni giorno..sta munnezza...

aumenta di schifezza...

Nuje pulimme..e ce ne jamme...

ma poi quando riturnamme..

Oi lloco oì..i che bellezza....

èaumentata ‘a munnezza.....

Camma a fa..’o lavoro e chistucca’ e a nuie ce serve..pe campa’.. L’importante..Patreterno..

che ‘a munnezza..’ndo ’o Guverno.. Non continui ad aumentà.. perché a gente..vo turnà a sperà!...

Sandro:..(siedesulla panchina..all’altra operatrice)...È brava la sua collega è?...

Renata:..(annuendo..e con ironica)..È napoletana!..e se sa..i napoletani ciannoquar-

cosa d’artistico ner DNA...

Luciana:.(sorride..rivolta a Maria)..La poesia era simpatica ...moderna...attuale!...

Renata:..(a Luciana)..Le parole..se le inventa li per li ..a seconda della situazio-

ne...stamattina ha trovato l’ispirazione..’na monnezza!...

Sandro:..(a Renata)...Compone di getto?...

Renata:...(scherzando)..Più che de getto...de rigetto!..(mima vomitare e poi sorride)..

Maria:..(rivolta a Sandro e Luciana)..La collega scherza!..comunque..qui..oggigiorno

se uno non si arrangia..io per esempio..per arrotondare lo stipendio..che è una mise-

ria...scrivo!...(mima scrivere)....

Luciana:..Scrive poesie?...

Renata:...Nooo..non scrive poesie!...

Sandro:...Libri?...

Renata:..(risponde ancora lei..sempre dicendo no con il capo)..Nooo..non scrive libri!.

Luciana:..(a Nadia)..Collabora con qualche giornale?..scrive articoli?

Renata:..(dicendo ancora no anche con il capo)..No..non scrive nemmeno articoli!..

Sandro:..(a Nadia)..Ma allora ‘ndo scrive?..

Renataa:..Scrive a casa..pe fasse manna i sordi quanno ha finito ‘o stipendio!...

- Luciana..Renata..Sandro..e Maria.a quella battuta.scoppiano in una bella risata..poi

Sandro:..(sorridendo..alle due operatrici)..Ma voi..fate teatro?..

Maria:..Noo..magari!..è che questa cosa..questa scenetta..ci riesce bene..perché..un

paio  di  mesi  fa..ad  uno   spettacolo  di  beneficenza..organizzato  dal     Comune..

dall’AMA..io e lei..(verso la collega)..ci siamo esibite..abbiamo recitato uno schetc

dove c’erano queste battute!...

Luciana:..Brave!..siete veramente brave!..(e applaude le due operatrici)...


7


-Come alla fine di un’esibizione.Renata e Maria s’inchinano per ringraziare il pubblico Renata:..(si avvicina a Maria..le poggia la mano sulla spalla)..Comunque..questaragazza..scrive davvero!..scrive poesie e canzoni!..

Luciana:..(annuendo)..Ah!..anche canzoni!..musica e parole?..

Renata:..(scherzando)..Solo parole..ma fatti!.(segno tipico con la mano di “nisba”).

Maria:..(sorride alla battuta della collega..poi)..Renata..guarda che mi metto a canta-re una bella canzone napoletana è!..

Renata:..No!..per favore no!..lascia perde!...tutti i giorni..co’ ste canzoni..napoletane!

Sandro:..(sorridendo)Voi ..avete sbagliato mestiere!...potreste benissimo fa teatro!..

Luciana:..(annuendo)..È vero!...siete brave..potreste mettereeee...

Maria:.(sorridendo).’A munnezza..rindo ‘o secchio.(con il raccoglitore e la scopa lo fa)

e sbrighiamoci a fernì.perché se passa la Direzione per il controllo..so mazzate!...

Sandro:..Ma de che ve preoccupate..il vostro è un posto fisso!...

Renata:.Si..finché nun ce licenzieno!.(lei e la sua amica hanno finiti di pulire..caricano

tutto sul carrello..poi)..de sti tempi manco i morti cianno er posto fisso!..(saluta Lucia-

na e Sandro)..arivederci..e buona giornata!....

Luciana:..Grazie..buon lavoro..e buona giornata anche a voi!....

Brano ...(Sottofondo).....................................................................................

Maria:..(andando via..canta )..”Quanta strada aggiu fatte..pe’ scala sta fortuna..senza

giacca e cravattaaaa...io nun ere..nisciune”...

Renata:..(si     blocca..e   alla   collega)..A     Mari..pe  favore   è!..cerca  da     piantalla.-

poi..proprio Nino D’Angelo non lo digerisco...me rimane qui..su ’o stomaco!

Maria:..(alla collega)...Ma che ne vulite sapé voi romani della melodia napoletana!...

Brano che sfumando termina..........

- Maria e Renata..con i loro attrezzi di lavoro..scherzando tra loro...escono di scena...

Sandro:..(a Luciana...Simpatiche è?.......

Luciana:..(annuendo)..Simpaticissime!..

Sandro:.(guarda l’ora...poi)..Ancora qualche minuto..e poi.(indica cartella)..me tocca

annà all’Ufficio Entrate..Equitalia..che sarebbe mejo chiamà SpremITALIA”!..

Luciana:..Sembra che stia per avviarsi verso il paibolo dove l’attende il boia!...

Sandro:.Èh!.non c’è la forca..non c’è la ghigliottina maaa..(gesto come a dire chepoco ce manca)...Io sono un piccolo imprenditore..questi ultimi tempi..categoria triste-mente famosa..sto periodo..se vedi passare un funerale..il defunto..o è un disoccupa-to che s’è ammazzato o un’imprenditore!..(mini riflessione)..Ciò un’azienda di sistemi di sicurezza..allarmi..videocamere..con venti dipendenti..anzi no..adesso dicianno-ve!..il ragioniere..il contabile se nè andato in’Africa!.. Luciana:..(sorpresa)..In Africa?...

Sandro:..(annuendo..sorride)

..Nello Zimbawe..ha trovato un’occasione di lavoro in

Africa..pensi..nello Zimbawe...

l’Italiai ormai..è diventato un paese.. per chi..il futuro è

già passato..(mini pausa..poi)..

Se entro pochi giorni non otterrò un prestito dalla Ban-

ca..(grande disperazione)..non so proprio cosa farò...


- Sandro...scuote il capo.,.cupo..sguardo assente..ogni tanto..il volto tra le mani...

8

- Luciana ..lo guarda con apprensione...per qualche istante...poi...


Luciana:.(poggiando la mano sulla spalla dell’uomo)..Per un’attimo..ho rivisto inlei..la stessa disperazione..di mio marito!...lei è sposato?..

Sandro:..Si..ho anche una figlia..che vive a Londra..il marito è inglese!..ho anche unnipotino..si chiama..Michele!..(gli si illumina il volto)..Mahicol..è inglese!...

Luciana:...Signor Sandro..posso permettermi di darle un consiglio?....

Sandro:..(annuendo)..Ma certo!...

Luciana:..Se le cose non dovessero andare per il verso giusto..tenga sempre in men-te..che la nostra vita..non è soltanto nostra..è anche di chi ci vuol bene..di chi ci vive accanto.di chi condivide con noi periodi sereni..ma anche i momenti di difficoltà!..

Sandro:.(rassicura la donna)..Stia tranquilla..per natura sono ottimista..e credo pro-prio che andrà tutto per il meglio!...a proposito..lei..dovrà trovarsi un’altra “ca-sa”..(mima scatolone)..non ha più niente..(dalla tasca prende il portafogli e porge alla donna..una banconota da 50 euro)..tenga..le possono servire..le hanno rubato tutto!.

Luciana:..Non proprio tutto!..(respingendo i soldi)..mi è rimasta ancora un po’ di digni-

tà!..la ringrazio.(scherzando)..non ho bisogno di soldi..ne ho talmente tanti ..noi clo-

sciard..li teniamo ben nascosti!.Comunque grazie ancora..ma non si preoccupi..ho un’amica che può aiutarmi..è una “collega”..molto traffichina!...

Sandro:..Allora..prenda questo!..(dal portachiavi stacca un minuscolo allarme con unminuscolo telecomando)...è un mini allarme!...per la sua nuova dimora!..intanto glieloapplico al carrellino..(e lo fa)..tante volte i ladri..tentassero de rubaje pure questo!.. Luciana:..Grazie!.(mini pausa..poi)..Signor Sandro!..lei deve promettermi una cosa!..

Sandro:..(si alza...rimmette i soldi in tasca)...E cioè?..

Luciana:..(si alza)..Si ricorda che ora era..quando inavvertitamente mi ha svegliata?

Sandro:..(annuendo)..Si..erano le otto e un quarto!..

Luciana:..(annuendo)...Venerdi prossimo..alla stessa ora..verrà qui..in questo giardi-no..per raccontarmi..come è andata!...lo farà?

Sandro:..(annuendo)..Si..glielo prometto!..non è una promessa difficile da mantene-re!..(guarda ancora l’ora..poi)..però a questo punto debbo proprio andare!.. Luciana:..Vado via anch’io!..(prende il carrellino)..Allora..ha promesso è..a venerdi!.. Sandro:...Alle otto e un quarto sarò qui!..ci conti!..

- Andando via in direzioni opposte..si salutano ancora con un cenno della mano.en-trambi hanno dimenticato qualcosa. Luciana.la sacchetta con dentro cuscinetto e plaid appesa alla panchina..Sandro...ha dimenticato la cartella di ..“SpremITALIA”..

- Soltanto Sandro però..torna indietro per riprendere la sua cartella....

Sandro:.nun ce sto proprio più co’ a testa!..(presa cartella)..annamo a fasse spre-me..da “SpremITALIA!..(nota la sacchetta..la prende..corre verso la direzione presa dalla donna andando via..esce per un momento di scena..chiama)..Signora..Signora

Luciana..(poi..torna un pò affaticato)..aho..e vorà di..che che gliela riporto venerdi!....

Brano:...........................................................................................................

Sipario che si chiude e si riapre varie volte ..per i scoliti ringraziamenti..

Brano che continua fino alla fine.....


FINE PRIMO ATTO


9


“Visto dal cielo”

II° ATTO

- Sipario Chiuso.....Brano.....................................................................................

- Apertura Sipario.. Brano che sfumando termina...

Venerdì seguente..ore 8,30...stesso giardino....solito schifo in terra..con aggiun-

ta di bisognino di cane..La barbona dorme completamente coperta dal plaid..il carrellino della spesa è li accanto..e la sacchetta è appesa sulla panchina...

- Arriva “URBANO..IL VIGILE” ..vede la barbona sulla panchina..le si avvicina...

Vigile:.(gli tocca piano il braccio)..Sig.ra Luciana!..(voce più alta)..Sig.ra Luciana!...

Luciana:.(già truccata arriva alle spalle del vigile con bottiglietta di caffe..bicchierino

plastica..e dando un colpetto sulla spalla del vigile)..Eccomi..sono quà!...

Vigile:.(si volta..è sorpreso..guarda la panchina..poi ancora alla donna)..e lei chi è!?

Luciana:..Come chi sono!..sono io..la Sig.ra Luciana...non mi riconosce?...

Vigile:...Ma certo che la riconosco!..intendevo dire che allora lei..(indicando la perso-

na che sta dormendo sulla panchina)...non è lei!?..(indicando Luciana)...

Luciana:....È evidente no?..che..lui..(indicando la panchina)..non sono io!...

Vigile:..(sorpreso)..Lui?..(indicando la panchina)..

Luciana:..(indicando la panchina)..Si lui!..quel signore che sta dormendo!...

Vigile:.(annuendo).Ah!.(poi serio).ma niente niente..sè affittata ‘a panchina come

fosse una stanza d’albergo?.(nota il caffè in mano alla donna e con stupore.annuen-

do).c’è anche il servizio colazione in camera..è una panchina a 5 stelle!.complimenti!.

- Il Vigile..inavvertitamente tocca il carrellino facendolo cadere..scatta la SIRENA ......

Sandro:..(si sveglia di soprassalto..si scopre il volto..si guarda intorno insonnolito)..La

sirena..er vigile..(poi.. rivolgendosi a Luciana)..ma ch’è successo qualcosa?....

Luciana:.(di tasca prende il telecomandino e spenge l’allarme..poi)..Non è successoniente!..(gli da la bottiglietta con il bicchierino)...tenga..prenda il caffè!...

Sandro:..(prendendo il tutto)..Grazie!..(si versa il caffè..ne beve un pò..poi al vigile)..lamattina ce vo un bel caffè no?..(e ne beve ancora)..

Vigile:.(ironico..a mo’ di cameriere)..Certamente Signore..serve altro?..vuole ancheun bicchiere d’acqua?.le porto il giornale?.(poi alla donna).Signora Luciana..se conti-nuiamo così..questo giardino diventerà un dormitorio pubblico!...(indicando la panchi-na)..mi aveva promesso che avrebbe traslocato!...

Sandro:.(al vigile).Se vede che non ha trovato ancora er Camion..pe’ fa’ er trasloco!..


Vigile:..(a Sandro..ironico)..Vedo che si è svegliato bene!..in vena di spirito!...vuoldire che a differenza della Signora Luciana..lei..la panchina..la trovata como-da!..Signora Luciana..è una settimana che ogni mattina le ripeto la stessa cosa!..non potete dormire qui la notte!..

Sandro:..(si alza..getta il tutto nel secchione)..Guardi che io..non ho dormito qui que-

sta notte!..(indicando la panchina)...

Luciana:...E neppure io!..

Vigile:..(poco convinto)..A nooo?...

Luciana:..Signor Urbano..mi creda...è cosi!....

Vigile:.(rivolto ai due)..E va bene!..(poi con comprensione e affetto..verso la don-na)..senta..facciamo cosi...anche per questa volta faccio finta di niente..malei..Signora Luciana..si trovi un’altra sistemazione...altrimenti poi..sarò costretto a

intervenire....mi raccomando!..arrivederci e buona giornata!......

Sandro:..(risponde al saluto)..Anche a lei!..

- Urbano va via...e Luciana siede sulla panchina....

Sandro:.(anche’eglisiede..e alla donna)..Ma...Urbano..il vigile..era lui?..

Luciana:..(annuendo)..Si..è una bravissima persona..separato da tempo..e per uncerto periodo mi ha anche fatto intendere che non le ero del tutto indifferente ..di avere serie intenzioni nei miei confronti...

Sandro:..(sorride)..E lei?..nun sarebbe poi una cattiva idea! ..tornerebbe a vive ‘navita normale..ciavrebbe ’na casa..potrebbe dormì finalmente su un bel letto morbido!..

- Luciana guarda il cielo..sospira...poi..si volta verso Sandro..dicendo no con il ca-po..con un lieve e malinconico sorriso sulle labbra..

Sandro:.(ha capito..cambia discorso)..Grazie del caffè..ha voluto ripagarsi è?....

Luciana:...Nooo!..quando sono arrivata qui..alle otto e un quarto....lei dormiva come

un’angioletto..mi dispiaceva svegliarla..e così..sono andata al Bar!...

Sandro:..(serio)..Non ho chiuso occhio tutta la notte..alle sette e mezza..ero giaqui...me so’ sdraiato ‘nattimo...(indicando la panchina)....m’ha preso ‘na botta de

sonno.. e bonanotte!..a proposito..ma lei questa notte..non ha dormito qui?..quando sono arrivato ed ho visto che la panchina era vuota..ho pensato che si fosse alzata presto...che era in giro da queste parti!..

Luciana:..No!..questa notte no!...non ho dormito qui!...

Sandro:..Allora..quella sua amica..la “traffichina”....ha potuto aiutarla?....

Luciana:..Siii..da ieri..sono tornata nella mia abituale residenza!.(ironia..indicando lastradina)..ho di nuovo un riparo..e mi creda..dormire con un tetto sulla testa..anche sedi cartone è molto meglio che dormire su una fredda panchina in un giardino pubblico! Sandro: (scherzando).Ha dovuto fa er mutuo pe comprasse casa?.(mima scatolone)

comunque..su la prima casa...l’IMU nun se paga più è!..(sorride..poi).Signora Lucianna..sono contento per lei che ora ha una situazione più tranquilla..e sarà con-tento pure Urbano..er vigile!..ah!..le ho riportato il plaid e il cuscinetto..venerdi


scorso..ha dimenticato la sacca..(indicandola li appesa sulla panchina)

Luciana:..Una dimenticanza che le è tornata utile!.il plaid e il cuscinetto..le hanno

fatto comodo!.. (riponendo plaid, cuscino nella sacca)....

Sandro:..(annuendo)..E già..è vero!..

- Arriva RENATA .carrello con bidoncino per l’immondizia..scope e raccoglitori

Renata:..(saluta i presenti)..Buongiorno!.(e con la scopa..sta per iniziare a pulire)...

Luciana:...Buongiorno!....

Sandro:..(all’operatrice)...Questa mattina..sola?...il duo artistico..si è diviso?..

Renata:...Purtroppo..ancora per poco!..la collega è in ritardo..ma sta arrivando!..

- ARRIVA NADIA..(un po in affanno..affaticata)...

Nadia:.(anche lei ..riconoscendoli..saluta Sandro e Luciana)..Buongiorno!....

Renata:..(alla collega..preoccupata)..Allora?...tu figlia come sta?..

Nadia:..(mentre dal carrello prende la scopa)..Mi fia?..

Renata:..È..tu fia tu fia!.mica era tu nonna che stamattina non voleva anna a scolano?

Brano...........................................................Nadia canta verso la collega...

Renata:..(la collega sta per cantare..sbuffando)..Daje!..ciarisemo!..

Nadia:.“È uno di quei giorni ormai lo sai..non voleva andare a scuola sai..

uno di quei giorni..in cui finge avere dei dolori..ed è cosi..ed è cosiii..proprio cosii..

che ci prova sempre ormai.(ritornello)..Lo sai..lo sai..Eleonora..ma fatto..perde un’ora.

non voleva andarci..non voleva andarci proprio a scuola..lo sai!”..

Brano...che sfumando..termina.......

Nadia:..(continua parlando)..Ha detto che gli ha fatto male la Cocacola!..

Renata:..(iniziando a pulire..meravigliata)..La Cocacola?..

Nadia:....Èh!...ieri..ar compleanno de n’amichetto suo..i ragazzini..ho sai no?..a stefeste..co tutta qua roba...insomma stamattina...ha cominciato a di che je faceva male la panza..che je veniva da vomità!....

Renata:..Insomma..nun ce l’hai mandata a scuola?...

Nadia:..(pulendo)..Si..beata te!...l’ho fatta alza per forza..e ce l’ho portata!..

Renata:.Sti ragazzini oggigiorno.cocacole..dolci..cioccolate.patatine..magnanotroppe zozzerie!.(pulendo..vede la popo del cane).troppe schifezze!..(inizia a decla-

mare).

“C’è una cacchetta...sarà di un cagnolino...oppur d’una cagnetta?..

ma or..con la paletta..finirà nel bidoncino...la fedita cacchetta!“..

Sandro:.(applaude).Quando lavorate insieme..è un bell’incontro di Musica e Poesia!..

Luciana:..Siete brave!..potreste veramente formare un duo!......

Nadia:..(rimettendo gli attrezzi nel carrello..verso la collega)..Renata..glielo diciamo?


Renata:..Non l’avemo ancora detto a nessuno!..ma loro.. so du persone simpatiche!...

Nadia:..(alla collega)..Allora vado?..

Renata:..(anche lei riponendo tutto..annuendo)..Vai co’ st’anteprima assoluta!...

Nadia:.(a Luciana)..Il duo...è nato!...

Luciana:..(contenta..annuendo)..Ah!..complimenti..allora..in bocca al lupo !..

Renata:..Crepi!..

Sandro:...E che nome javete messo a ‘sto duo?...qual’è il vostro nome d’arte!?....

Nadia:..Il nome è uscito fori mettendo insieme...il datore di lavoro..

Renata:..(indicandosi il logo sul petto)..AMA...

Nadia:..Le iniziali del nome suo...(indicando la collega)...

Renata:..(indicandosi)..Renata...e l’iniziali del nome suo!..(indicando la collega)..

Nadia:..(indicandosi)..Nadia....e voila!...AmaReNa!..

Renata:..Noi siamo..“Il Duo AmaReNa!”

Nadia:..(annuendo)..Cor ghiaccio!..(e scoppia a ridere)...

- Ridono tutti alla battuta....poi..le due operatrici dell’AMA..stanno per andar via...

Renata:...“Arrivederci!....

Nadia:...Alla prossima!....

Luciana:..(sorridendo..annuendo)..In Teatro!?...

Renata:.(indicando tutt’intorno e sorridendo)..Questo è il nostro Teatro!...

Sandro:.(sorride.indica la panchina)..E queste..le nostre poltroncine ..in prima fila!..

- I quattro personaggi ..sorridendo ancora..si salutano ancora con la mano...

- Nadia e Renata..vanno via uscendo di scena.....

Sandro:...Cianno un’inventiva..na fantasia..que’ due operatrici ecologiche!......

Luciana:..Talento puro!..sono portate per lo spettacolo!... magari..era il loro sogno!... Sandro:.Poi..nella vita succede spesso ..che uno punta a Nord..e invece se ritrova aSud!..(poi..scherzando e annuendo)..pensi che io..volevo fa’ il Ladro..e me so ritrovato a fa..Sistemi Antifurto!...(sorridendo)..

- Squilla (2 volte)...il cellulare di Sandro..che lo estrae dalla tasca..e lo attiva...

Sandro:..(si alza..alla donna)..Mi scusi!.(si allontana)..pronto..(ascolta).si..dica pure!.(ascolta..poi..deluso)..quindi..non c’è nessuna possibilità!?..(ascolta)..ho capito..hocapito perfettamente!..(ascolta)...si...si..certo..arrivederci!....

-Sandro..scuote il capo..spenge cell.re che ripone in tasca..rimane li..dalla tasca prende penna e foglietto..annota delle cose..defilato in un angolo del giardino...con fare nervoso.. prende il cell.re di tasca..fa numeri..ascolta..parla..legge messaggi..ecc

-ARRIVANO CRISTIANO E MIRELLA..“Cristiano è sostenuto dalla sorella”...

Luciana:..(vedendoli arrivare..si alza)...Buongiorno!...

Mirella:..Buongiorno!..ha visto?..ci incontriamo di nuovo!...

Luciana:..(annuendo)..Ciao Cristiano!..(poi..bacia prima Mirella e poi Cristiano)..

Cristiano:..(imbarazzato dal bacio..poi..con timidezza)..Ci..ci..ciao..


Luciana:..È allora questo colloquio?...come è andata?...

Mirella:.(delusa)...“Le faremo sapere”..e poi..non ti fa sapere più niente nessuno!..

Luciana:.(incoraggiandola)..Dai su!..puo darsi..che..questa volta..

Mirella:.(sfiduciata..scettica)..Ci credo poco!...Cristiano...stiamo cinque minuti..e poiandiamo a casa è?...vieni..(siede al centro della panchina).... Cristiano:..(siede accanto alla sorella)..So..so..lo..ci..ci...cinque..è!.....

Luciana:.(siede lato opposto)..Ma con Cristiano come hai fatto.. l’hai portato con te?.. Mirella:..Nooo!..prima..siamo passati da nostra zia..abita qui vicino..Cristiano è rima-sto li...poi..dopo il colloquio..sono andata a riprenderlo!... Cristiano:..(verso Luciana)..Bru..bruunnn..bruu..brrrruuuuunnn... Luciana:...Ti piacciono anche le moto..vero..Cristiano?.. Cristiano:...(anche con il capo)..Noooo...zi..zi..zia..bru..bruuu..

Luciana:..Zia è brutta?....non si dice a zia brutta!...

Mirella:..(sorridendo)..Bruna...la zia si chiama Bruna!...

Cristiano:.(a Luciana).Èèèèè!..nu..nu.nun..me..ca.cà..(sembra dire una parolaccia)..

Luciana:..(lo interrompe)..No!...niente parolacce è?..

Cristiano:..(stufo)..Uuuuuu...nu..nu..nun...me...ca.ca..capisci..mai!...

Luciana:..(sorride)..Aaaa.(e annuendo..poi)..è vero Cristiano!..hai ragione..scusami!

Mirella:..I nostri genitori sono anziani..prendono due soldi di pensione ed io purtroppovivo ancora a carico loro e quindi..aiutarli con Cristiano è il minimo che possa fa-re..anche perché l’assistenza domiciliare del comune è di tre ore al giorno..e soltanto per tre giorni alla settimana..e poi..non lavorando..di tempo ne ho abbastanza!....

Luciana:..(dal carrellino prende due barrette Kinder..poi)...Tieni Cristiano..prendi!..

Cristiano:.(contento).Gra.gra..grazie è..Ki..Ki..Kinder!.(dito sulla guancia per dir buo-no..come un bambino.con difficoltà toglie la carta.la da alla sorella e inizia a mangiare)

Luciana:...(da una barretta anche a Mirella)..Tieni..prendila anche tu!....

Mirella:..(la prende)..Grazie!..(scarta e  mangia la barretta)...Cristiano..adesso ce ne

andiamo è!...torniamo a casa!...

Cristiano:..(quasi come E.T...annuendo)..Si..ca..sa...ca..sa!...

Luciana:.(sorride..e alzandosi)..Aspettate un momento!.(va a dire qualcosa a Sandropoi..insieme a lui..torna dai ragazzi..lo presenta)..questo è il Signor Sandro!...Mirella:.(si alza..e dandogli la mano)..Piacere..Mirella!..

Cristiano:..Sa..sa...sa..sa..

Sandro:..(annuendo)...Sandro..

Cristiano:..(annuendo)..Si..si..si...sa..sa..sa..

Luciana:..Si Cristiano!..si chiama Sandro!..

Cristiano:.(stufo)..Hoooo..o..ca ca..capito!..vo..vo..volevo.di di..re..sa..sa..salve!..

Luciana:..Il signor Sandro..ha una piccola azienda di sistemi d’allarme!...

Sandro:.(alla ragazza)..La Signora Luciana mi ha messo al corrente della sua situa-zione..senta facciamo cosi..mi lasci un recapito telefonico..non le prometto niente comunque..vedrò cosa posso fare ..(prende di tasca..foglietto..penna..poi)..dica!...

Mirella:..(felice..annuendo)..06.7132444..le do anche il cellulare..349.8317596...

Sandro:.(finisce di scrivere)..Ok!..(e rimette penna e foglietto in tasca)..

Mirella:..(a Luciana e Sandro)..Io sono laureata..ma sono disposta anche a lavare perterra!..non ho nessun problema!..

Cristiano:...(a Sandro)..Mi..mi..Mirella..ce..certe...vo..volte...pi..pi..piange!..

Mirella:..(riprendendolo)...Cristiano!...è!..

Luciana:....(alla ragazza)....Vedrai che il Signor Sandro un lavoro per te lo troverà!

(poi..rivolgendosi a Sandro)..vero?...


Sandro:..(annuendo..ma non proprio convinto)..Farò tutto il possibile!...

Mirella:...Grazie..comunque vada..grazie di cuore!..Cristiano..adesso è ora di andare

a casa è?..(lo aiuta ad alzarsi)..

Cristiano:.(è in piedi..e come E.T...annuendo)..Si..ca..ca..casa....ca..casa!...

Mirella:..Allora...arrivederci!...

- Mirella e Cristiano danno la mano a Sandro..- Luciana...bacia.. Mirella e Cristiano...

Cristiano:.(solito imbarazzo per il bacio di Luciana)..Mi..mi..rella..a..aaa..ndiamo?..

Mirella:..(annuendo)..Sii...andiamo!..che mamma e papà ci stanno aspettando!..

- Mirella e Cristiano salutano ancora con la mano.(lei getta carta secchione).vanno via

Sandro:..(alla donna)..Perché ha voluto illudere quella ragazza!?..lei sa che..in que-sto momento..non posso aiutarla..non posso aiutare nemmeno me stesso..i miei operai..ai quali tra poco dovrò comunicare...la chiusura dell’Azienda!... Luciana:..(siede)..Non e andata ..vero?..

Sandro:..(siedeaccanto alla donna..scote il capo..cupo)..Avevo ancora un’ultima

speranza...ma poco fa..la banca..mi ha comunicato che purtroppo..non..cè nessuna..

Luciana:..(annuendo)..Ho sentito!.

Sandro:.(annuendo)..Anch’io sto sul bordo di un precipizio e vedo laggiù..schiantata

al suolo..la speranza di farcela..di salvare l’Azienda ed il lavoro a miei operai..(deluso)

e a questo punto..ogni cosa..tutto..potrebbe ancora andare a schiantarsi laggiù...

Luciana:..(ha un terribile sospetto)..Cosa ha intenzione di fare adesso?.....

Sandro:...Raschierò il fondo della botte per pagare gli stipendi...(con orgoglio)..come

ho sempre fatto...per quindi lunghi anni..e poi..il resto...scadenze...fornitori...debiti.....

SpremItalia..sarà quel che sarà!.(si copre il volto con le mani..è visibilmente abbattu-to)

Luciana:..(gli poggia la mano sulla spalla..poi..si alza)..Signor Sandro..non vadavia..torno subito..mi raccomando..non se ne vada!.

Sandro:..No..non vado via!..(guarda l’ora)...ho ancora un po di tempo!..ma perchééé

Luciana:..Rimanga li!...(lentamente si avvia verso la stradina di “casa” sua)...

Brano...............................................................................................................

- Sandro..si alza e pensieroso..cupo..passeggia su e giù..poi siede sulla panchina..

- Luciana..torna con una busta dalla quale prende una valigetta che porge a Sandro...

Brano che sfumando termina......

Sandro:.(prende la valigetta..poi)...Me sta a consiglià de scappà?..(e mima fuggire)...

Luciana:...(è stanca..siede..poi)..La apra!..(e poggia la busta in terra)...

Sandro:..(mette la valigetta sulle ginocchia)..La devo apri?....

Luciana:..(annuendo)..Si!..

Sandro:..(annuendo)..Ok!.(apre  la  valigetta  che  richiude  subito..guarda  Luciana

esterefatto..poi)..ma ho visto bene?..

Luciana:.(annuendo)..Ha visto benissimo!...


Sandro:.(ancora incredulo)..Ma so..proprio loro?...

Luciana:..(sorridendo..e annuendo)..In carne ed ossa!..

Sandro:..(piano riapre la valigetta..guarda. la richiude..e alla donna)..Ma quanti so?..

Luciana:..Tanti!..

Sandro:..Tanti ..quanti?...

Luciana:..Un milione!...2000 banconote..da 500 euro!....

Sandro:..(stupore al massimo)..Un milione?...ma è sicura?...

Luciana:.(annuendo)..Sicurissima!...

Sandro:..(annuendo)..E già..insegnante di matematica!..se non li sa fa bene lei i

conti...(riapre la valigetta..guarda e richiude..poi)..ma so veri?..

Luciana:.(annuendo)..Credo proprio di si!..nella valigetta..c’è un giornale..con data 5

ottobre del 2005!..

Sandro:..(guardando la donna..sorpreso)..È un giornale vecchio?..è de n’annofa!....(apre..prende il giornale, richiude, posa la valigetta sulla panchina).. Luciana:..(annuendo e indicandogli un punto del giornale)...Legga qui!..

Sandro:.(legge)..“Ancora nessuna traccia del faccendiere romano Andrea Sorti”..icarabinieri stanno anche cercando..un valigetta contenente danaro per un milione di euro..piccola tranc di una somma molto più consistente..che il faccendiere romanooo. Sandro:..Me lo ricordo ‘sto fatto!..i giornali diedero molto risalto a questa notizia...separlava di personaggi ricchi, famosi..che affidavano a sto faccendiere..ingenti somme de denaro pe farle “emigrare“.in terre assai lontane..in sicuri paradisi fiscali..dove ’sto nobile gaglioffo romano..in varie attività..lecite e non.. investe il danaro affidato-gli...ricavandone lauti profitti..per se..e per i suoi famosi personaggi..cosiddetti VIP!.. Luciana:...(annuendo)..Nella valigetta..cè anche un’interessante elenco!..

Sandro:...(apre..prende i fogli..richiude..poi..osservandoli)..Questo è l’elenco deifurbetti famosi..e la somma che ognuno di loro ha affidato al faccendiere..tutta gente di un certo livello!..(legge..e annuendo)..un paio de giocatori..nun je bastano i milioni de stipendio..scommesse..evadiamo..investiamo nelle isole Pago Pago!..tre politici..che da noi tagliano..e laggiù cuciono!...questa è una grande attrice..cè anche il clero..sto cardinale in televisione dice sempre che è una vergogna per l’umanità la povertà in certi paesi..dove lui però..investe pe speculà..un banchiere..avrà studiato pure lui alla “Bocconi”..all’altri bocconi amari...e loro bocconi pieni..un’avvocato..un principe del foro lo trova er buco pe..falla franca..sto giornalista poi..nun la perde a fede è..le prova tutte pe traghetta i soldi all’estero!.(ripone il tutto..scuote il capo..poi)..ma com’è..che sta valigetta..che i carabinieri..stanno a cercà ..c’è la lei!?.

Luciana:..Da quel maledetto 26 sett.re..non tornai più a casa..troppi ricordi!..nei giorniche seguirono..vagabondando qua e la..entrai in un bar..in ogni bicchiere..trovavo un po di coraggio di vivere..di andare avanti..Vera..l’altra closciard..del “condomi-nio”..(indica)..si avvicinò..mi chiese qualche spicciolo e da bere..perché no!?..in com-pagnia si beve meglio!..poi..mi suggerì..dove passare la notte..mi diede un cartone..e da allora..quell’angolo..giu in fondo a quella stradina è la mia residenza! Sandro:...E la valigetta che centra con questa storia!?...

Luciana:..(continua)..Dopo qualche giorno..era un tardo pomeriggio..venne a trovar-mi una giovane ed elegante donna..non si presentò..disse soltanto..che operava nel volontariato..mi lasciò questa busta..(indicandola)..con del cibo..e del vestiario..ma non soltanto..perché...in fondo alla busta..sa cosa cera?...

Sandro:..(indicandola..e sorpreso)..La valigetta?..

Luciana:.(annuendo)..Ma non mi chieda niente..perché niente saprei dirle!..ne chifosse quella donna..che da quel giorno non rividi più...ne come fosse entrata in


possesso della valigetta..e ne ..la ragione che l’ha spinse a consegnarla a me!....

Sandro:...(mini riflessione..poi)..Dove ha tenuto la valigetta tutto questo tempo!?..

Luciana:...All’interno di un..ma non ha importanza!..(annuendo)..era al sicuro!..

Sandro:..Perché..quel giorno..non consegnò subito.. la valigetta ai carabinieri!?.. Luciana:..Ormai si era fatto buio..pensai di farlo il mattino seguente!..quella nottecome può immaginare..non riuscivo a prendere sonno..tutti quei soldi..l’articolo sul giornale..nella mente mille domande..mille perché..ipotesi..supposizioni..poi final-mente mi addormentai..(mini pausa)..Signor Sandro..lei crede nei sogni?

Sandro:..Se credere nei sogni vuol dire..che i sogni..siano un’anteprima di ciò che poiaccadrà nella realtà...no...non credo nei sogni!... Luciana:..(a Sandro)..Neppure io...prima di incontrarla!..

Sandro:.. Perchè..incontrandomi..cos’è che le ha fatto cambiare idea?..

Luciana:.(annuendo)..Quella notte..sognai mio figlio..che..piangendo..mi fece pro-mettere che questo danaro...(indicando la valigetta)..lo avrei consegnato nelle mani di qualcuno che negli occhi avesse la stessa disperazione di mio marito..(annuendo indica Sandro..poi..gli porge la valigetta)..ho atteso un’anno intero questo momen-to!...tenga...la prenda!..

Sandro:..(prende la valigetta..poi con un leggero e scettico sorriso)..Mi rimane difficilecredere che prima di me..non abbia incontrato altri sguardi disperati..la disperazio-ne..specialmente di questi tempi..è una debole indicazione..troppo generi-ca..riconoscibile in tante altre persone!...

Luciana:.(sorride)..È vero..ma negli occhi delle persone di questo ambiente..tuttopuoi leggervi..tranne la disperazione economica..perché..nella maggior parte dei casi..la loro è una scelta di vita..fuori dalle regole del guadagno..del consumi-smo..dalle regole di mercato...

Sandro:..(annuendo)..Ma adesso io..cosa dovrei farci...con questi soldi?..

Luciana:..Si rimetta in carreggiata..eviti il guard rail..e continui il suo viaggio!...

Sandro:.(posa valigetta sulla panchina..si alza)..Una volta mio padre rientrò a casa e

subito si rimise la giacca per andare via..mi madre je disse: “Armando ma ‘ndo stai annà cosi de corsa?..“a un bar ar centro..ho preso un caffè e se so sbajati a damme il resto, m’hanno dato 50 lire in più”.”embè”.je fa mi madre ”pe 50 lire devi ripià er tram..devi arriva laggiù?” ”certo, se quello se quello se n’accorge co che faccia ce ripasso la davanti?”.50 lire!..quei soldi..vanno riconsegnati!.è l’onestà lo impone!.. Luciana:.(annuendo)...L’onesta!..in questo paese si sta morendo d’onestà!...

-Luciana ripone lentamente la valigetta nella busta che poi poggia sulla panchina....

-Sandro..riflettendo..cammina su e giù..sotto lo sguardo stanco di Luciana..poi...

Sandro:..(annuendo)..Lei ha ragione!..(per un paio di minuti Sandro espone il suo

personalissimo pensiero sulla ricchezza)......

e comunque..cara Signora Luciana....nonostante tutto...non riconsegnare questo

danaro...(indicando la busta)..non è legale...è un reato!...

Luciana:..(scuote il capo..poi)...Riconsegnando quel danaro nelle sporche mani diquei portatori malati..di cultura del malaffare..diventerebbe complice di coloro che stanno portando questo paese alla rovina...stanno spingendo gente onesta come mio marito..come lei..i suoi operai..a compiere..gesti disperati..a togliersi la vita..Signor Sandro..lei ha famiglia..i dipendenti della sua Azienda hanno tutti una famiglia..con


quei soldi..può ridargli la speranza nel futuro..tenere quei soldi non sarà legale per la legge degli uomini...ma la legge della coscienza..è molto più importante..è più nobile! Sandro:..(annuendo)..Lo so..lo so..ma non è facile decidere!..(guarda in cielo..e conle mani giunte)...ci vorrebbe un segnale..come in certi film..che so..un’improvvisafolata di vento che solleva una tenda e fa sbattere una finestra...una foglia secca che si stacca dal ramo e svolazzando..come suForrest Camp..er film co (atto-re?)..(mima)..va a posarsi sulla spalla..(guardandosela)...

- Sandro..per un momento..da le spalle a Luciana..un piccione gli scarica un’abbon-dante quantità di guano..(cacca)..sulla spalla ds..si gira lentamente verso la donna.. - Luciana..a quella scena..ride di cuore.....

Sandro:.(guarda la spalla..poi in alto e indicando la macchia)..Questa..nun è seccaperò?...anzi..è bella fresca!..(schifato si guarda spalla e mano)...

Luciana:.(sorridendo)..Ha visto?..voleva un segnale..ed il segnale è arrivato!..quelloè un messaggio!....

Sandro:..(annuendo)..Siii..è un’e-mail?..

Luciana:..(annuendo..e sorridendo)..È ..“Un’Ok caduto dal cielo!”..

Sandro:.(sorride..guarda in alto e annuendo)..Allora era un piccione viaggiatore?..co’na bella colica!...guarda che po po de messaggio!..sta giacca l’avevo ritirata ieri da’ tintoria!..(poi..autoconvincendosi)..aho..e se è così...dal momento che porta pure bene..te lascio li..(indica la spalla)..come un timbro/visto su un’autorizzazione a pro-cedere!

Luciana:...Allora..ha deciso?..

Sandro:..(annuendo)..Si..ho deciso!..andrò avanti con l’Azienda!...

Luciana:.(fa un sospiro liberatorio..si alza).Signor Sandro..arrivo un momento(indica

la stradina)..debbo salutare una persona..una mia amica!..(e va verso la stradina)....

- Sandro annuisce alla donna poi prende di tasca il cellulare fa un numero..lo attiva e con il cellulare all’orecchio..

Sandro:..Milena..(ascolta)..è andato tutto bene..(ascolta)..no..la mia banca..nienteprestito..(ascolta)..i soldi li ho presi in un’altra banca..una banca speciale..pensa che ci depositano i soldi..molti VIP..molti personaggi famosi..(ascolta)..stai tranquilla..ho risolto ogni problema..è tutto a posto..(ascolta)..oggi a pranzo..ti dirò tutto..ti raccon-terò una bella storia..(ascolta)..si..hai detto bene..una favola..una bella favola moder-

na..(ascolta)..ok..si..ciao Milena..ciao!..(spenge..e ripone il cell.re in tasca)....

Luciana:.(lentamente torna..siede)..Sono stanca ma felice della sua decisione..leconfesso che sarei rimasta molto delusa..se avesse deciso di riconsegnare il danaro! Sandro:..(determinato)..Finché potrò..andrò avanti..sperando che le cose in questopaese..in questo mondo..cambino..(guarda l’ora..poi)..tra un po’ devo andare!....

Luciana:..(sorridendo)..In Azienda..saranno felici di sapere..che il loro lavoro è sal-vo!.a proposito..gli dirà che la Banca..le ha concesso un prestito?.. Sandro:.(no con il capo..poi)...Dirò la verità!...

Luciana:..(stupita..con il timore che parli della valigetta)..La verità?..

Sandro:..(annuendo)..Tutta la verità..nient’altro che la verità..lo giuro!..

Luciana:..(con curiosità)..E cioè..cosa dira?...

Sandro:...Che mi ha aiutato un’angelo!..(le si avvicina e la bacia con affetto sulla


guancia..poi)..e da questo momento..naturalmente..lei ...è mia Socia..al 50%..

Luciana:..(sorridendo stancamente)..Ma cosa dice..Signor Sandro!...

Sandro:.(siede..e  annuendo)...Socia  e  contabile!...il  ragioniere  è  partito  per  lo

Zimbawe..lei..in matematica jammolla...chiaramente..i conti..li deve fare senzaaa..

Luciana:.(scherzando)..Senza l’oste?..

Sandro:...No no..senza l’osteria!.(e mima bere)..se no i conti non tornano!...

Luciana:.(è stanca..e alquanto sofferente..ma scherza ancora)..Guardi che adessobevo soltanto due volte al giorno!..(sorride..poi)...quella ragazza..Mirella..ha i genitori anziani..il fratello in quelle condizioni..farà qualcosa per lei?...

Sandro:..La consideri gia una dipendente dell’Azienda..alla quale..ogni mese dovràpreparare la busta paga!...Adesso però Signora Luciana..parliamo un po’ di lei!..

Luciana:..(sorpresa)..Di me?..

Sandro:..Si..di lei!..a questo punto..non sarebbe il caso..che si trasferisca in una bellasuite d’albergo..anche per la sua salute?..(indicando..la valigetta)..i soldi..ci so-no...poi con calma..si cercherà un’appartamentino..magari vicino all’Azienda...

Luciana:.(sorriso stanco sulle labbra).Una suite d’albergo!..è allettante l’idea..da uncartone..ad una suite d’Albergo!..dall’oggi al domani non è facile!...facciamo cosi..dal momento che...“non c’è due senza tre”..anche Venerdì prossimo..ci vediamo qui..alle otto e un quarto..mi dia una settima di tempo per abituarmi all’idea.....

Sandro:..(annuendo)..Ok!..va benissimo!.(si alza)...facciamo cosi allora..e stia tran-quilla..mi occuperò io di tutto!..(guarda l’ora poi)...adesso devo proprio andare!..

- Luciana..annuendo..si alza..si avvicina a Sandro e lo bacia affettuos.te sulla guancia

Sandro:..(alla donna)..Si facci trovare pronta per la Suite..una grande Suite tutta per

lei!..(fa per andar via ..ma dimentica di prendere la busta con dentro la valigetta)...

Luciana:..Signor Sandro!...

Sandro:..(si volta..e alla donna)..Dica!..

Luciana:..Non dimentica niente?..(indicandogli la busta)..

Sandro:.(si da un colpetto in fronte..torna indietro..poi sorridendo)..M’emmagino inBanca.“devo depositare un milione d’euro sul mio conto”..”e il danaro..dov’è?”..”bho!” Luciana:.(sorridendo)..La reputo troppo intelligente per credere che andrà in Bancacon quella valigetta..(indicandola)..e con quel milione di euro!....

Sandro:...(sorridendo)..Dice..che farei prima annà direttamente dai carabinieri?...

Luciana:..(annuendo..poi indicandogli la spalla)..E l’Ok caduto da Cielo?....

Versare un po per volta..potrebbero insospettirsi..piccole somme...

siamo nel 2006..e ancora una legge di controllo sui versamenti..non c’è fortunata-mente

Sandro:.(si guarda..poi)..Questa non si tocca..rimarrà qui..la farò imbalsamare..

Luciana:..(sorridendo)..Come un trofeo di caccia!..

Sandro:..In questo caso..un trofeo di cacca!...(sorride..si togliendosi la giacca)..cheterrò..come Souvenir!..(prende la busta da terra..con la giacca sottobraccio..guarda ancora una volta l’ora)..Sono già in ritardo!..Signora Luciana a Venerdi..ok?...


- Luciana...gli risponde..annuendo ..con uno stanco e lieve sorriso sulle labbra.....


-Sandro..saluta la donna..con un cenno della mano..si volta..e va via.....

Brano.............................................................................................................

-Luciana fa un sospiro liberatorio..guarda in alto e annuendo sorride manda un bacio con la mano..poi con fare lento..prende dal carrellino il cuscinetto..lo poggia sulla panchina..prende il plaid e si distende sulla panchina..si copre con il plaid..lasciando scoperto soltanto il viso..guarda per un po il cielo..con un lieve sorriso sulle lasbbra, poi si gira su di un fianco e con il plaid si copre anche il volto e dopo qualche secondo.

Brano che sfuma e viene messo in attesa ..

- Dieci secondi..(cade il carrellino)...

scatta l’allarme...SIRENA..SIRENA..SIRENA....

la sirena suona tre volte..e poi sfumando si ferma...

Brano..(Sottofondo).......................................................................................

“VOCE FUORI CAMPO”:

Quel Venerdì..la Signora Luciana..non andò a

qell’appuntamento..non lasciò un cartone..per una suite d’albergo...Da tempo mala-ta..dopo aver mantenuto la promessa fatta al figlio..in quel piccolo giardino..su quella misera panchina..coperta da un plaid..si è lasciata andare..e così..un’anno dopo..dal fondo di quel precipizio..la sua anima..finalmente..volò in cielo..dove..accanto a suo figlio e suo marito..ritrovò la pace!...

Brano (Volume Normale)..............................................................................

-Rientrano lentamente in scena.Urbano..Nadia/Renata..Mirella/Cristiano..Sandro..si posizionano tutti intorno alla panchina..Luciana.si toglie il plaid di dosso e si alza...

-Sipario che si chiude..e si Riapre per i consueti ringraziamenti e presentazioni .......

Brano che continua fino al termine.............................................................

FINE


ARRINGA DI SANDRO...TRA IL SERIO E IL FACETO

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 1 volte nell' ultima settimana
  • 3 volte nell' ultimo mese
  • 3 volte nell' arco di un'anno