Zoccole, monache e… femmene!

Stampa questo copione

“ZOCCOLE ,MONACHE E…

“ZOCCOLE,MONACHE E…..FEMMENE….!”

2 ATTI

DI ANGELO ROJO MIRISCIOTTI

  25 maggio 2010                                                                           1 dicembre 2010

“ZOCCOLE,MONACHE E…..FEMMENE….!”

PERSONAGGI E TIPI

1.Crocifissa, la Superiora - 50 anni

2.Suor Ciaciotta,la suora cuciniera - 45 anni

3.Suor Marcellina,l’ingenua suorina veneta - 23 anni

4.Suor Matusa, la vecchia suora invasata - 70 anni

5.Eustacchio Pistacchio, giardiniere del Convento - 65 anni

6.Don Paride Calzarotta, il Confessore - 50 anni

7.Viviana, zoccola bionda - 30 anni

8.Manuela, zoccola mora - 25 anni

9.Suity Pail,trans - 40 anni

10.‘O Caino,killer della Camorra- 35 anni

11.‘O Delicato,altro killer 25 anni

12.L’Onorevole Efisio Bordelli - 50 anni

ZOCCOLE,MONACHE E…..FEMMENE….!”

2 ATTI

DI ANGELO ROJO MIRISCIOTTI

I° atto

CONVENTO DELLE SUORE ORSOLINE A CAPODIMONTE..E’ UN POMERIGGIO DI TARDA ESTATE. LA SALA DI LETTURA E’ IN PENOMBRA,SILENTE… I MOBILI SCURI E PESANTI SONO LA GIUSTA CORNICE DI UN AMBIENTE SEVERO,ADATTO ALLA MEDITAZIONE ALLOS TUDIO ED ALLA PREGHIERA.ALLE PARETI RITRATTI DI DEFUNTE BADESSE E DI SANTI. DINANZI A QUALCUNO DI QUESTI BRILLA UN TEMOLANTE LUMINO..ALLA SCRIVANIA LA SUPERIORA SUOR CROCIFISSA DEI TRE CHIODI E DELLE SETTE PIAGHE SANGUINANTI E’ COME SPESSO ACCADE INTENTA ALLA STESURA DELLA VITA DEI SANTI MARTIRI ED IN PARTICOLARE DI SANTA APOLLONIA CUI ATTENDE DA ANNI.

Crocif  : ( rileggendo quello che ha appena scritto) Nota di margine n° 423 - Martire dal greco martys (si legge  martus), che significa “testimone”, e indica il fedele, il quale piuttosto di cedere all’abiura, cioè al rinnegamento della propria fede, sceglieva di affrontare i processi, la persecuzione e la morte cruenta…. Si, mi pare chiaro…fila…Questa era l’ultima…Dunque…Santa Apollonia mia ho proprio la sensazione che con l’aiuto del Signore siamo arrivati alla fine...Grazie al mio libro finalmente troverai la giusta collocazione nel Martirologio (si fa la croce)… Una donna che fa quello che hai fatto tu è una Santa coi baffi…..Uh scusa non volevo dire che tenevi i baffi....intendevo..cioè dicevo che eri una grande Santa e pure una grande femmina..

TOC..TOC..UN LIEVE BUSSARE ALLA PORTA INTERROMPE IL SUO SOLILOQUIO..

Crocif       : che c’è…?.....chi è..? ( copre meccanicamente le ultime cose annotate)..

Marcellina  : (da fuori)..xè permesso…?

Crocif  : avanti..( la porta si apre e compare una suorina piuttosto giovane e carina) …Suor Marcellina…sempre voi…ma possibile che non posso dedicarmi un’ora ai miei studi che mi venite subito a sfrocoliare…….

Marcellina :(ingenuissima com’è e con un delicato accento veneto).. sfro..sfrocoliare….?.Uh Superiora..e che significa questa parola..?

Crocif : …sfrocoliare nel mio dialetto Salernitano di Tramonti significa che….che….per esempio,no…che  io sto faticosamente scrivendo la vita di Sant’Apollonia…. e voi ..toc toc…mi venite a bussare alla porta..

Marcell. : uh..come è bello il vostro dialetto Salernitano di Tramonti..una parolina sola e significa tutte queste cose..?

Crocif    :…Va beh,lasciamo stare…che vi manca questa volta diletta sorella mia..?

Marcellina   : il rosolio Madre…

Crocif        : il rosolio…???....E’ finito il rosolio..?

Marcellina : nooooo..è che lo sto preparando con Ciaciotta..la suora cuciniera….Ebbene..ella asserisce che il rosolio si fa con i petali delle rose gialle..io invece con quelle rosse…Ora io che come detta la nostra regola sono ubbidiente…l’ho fatto con le rose gialle come diceva ella..ma alla fine non mi è venuto rosa quanto piuttosto giallo…come….come…

Crocif    : Gesù ….come il limoncello…!!!!!

Marcell.  : invece al Convento di Santa Riparata a Portogruaro quando facevo il rosolio con con suor Pentita…

SI SPALANCA LA PORTA ED ENTRA CON FURIA SUOR CIACIOTTA,UNA MONACA CORPULENTA,DALLE GUANCE TONDE E ROSSE DA CONTADINA,LE MANONE DA BOSCAIOLO E LA VOCE DA CARRETTIERE (PER QUESTO MOTIVO OVE NECESSARIO LA PARTE LA PUO’ FARE UN ATTORE)

Ciac          : ( con vocione  e modi spicci)…sia Lodato Gesù Cristo…!!!

Le altre due : ( segnandosi)…. sempre sia lodato..!

Ciac       : (c.s)…..e sia pure lodata la nostra Santa Fondatrice Suor Maria Cristina delle piaghe purulente dei lebbrosi di Calcutta…!!

Le due     : ( c. s) ..sempre sia lodata..!

Ciacio         : oh..e mò che abbiamo messo a posto i convenevoli con tutto il Paradiso, Superiò…vi devo chiedere una grazia …Ecco…se non volete che monaca  e buona  faccio uno straviso…

Marcel    : …..un che..?....

Ciac .      : una pazzia sanguinosa…dicevo Voi a questa str…

Croc         : Ciaciotta..!”

Ciacio:     : …strana creatura..questa imbe..

Ciacio.:      :..sta imbelle vicentina…sta stup..

Crocif       : ……Sorella…!!!

Ciacio.  :    …’sta stupp..…stupenda anima sempliciotta..Insomma a questa me la dovete togliere dalle pa…

Croc         : ………come ?!!!

Ciac       : dalle padelle….! ( tira fuori dalla manica un foglio bisunto) Ricetta del Rosolio di fra Cacchio da Bitonto…dunque :

            “ Raccogliete in una bella giornata di  metà giugno….

Marc      : per precision il quindici giugno…a mezzodì…

Ciac  :  ……i petali di rose…

Marc  : precisi 30 grammi….!non uno de più….

Ciac    :…. lavateli bene e asciugateli con delicatezza…

Marc    :  ma no a man…col phon…!altrimenti si infeltriscono….

Ciac    :...Metteteli nel litro di alcool con la  vaniglia….

Marc    : Una stecca sin 5 grammi…precisi…

Ciac  : …..e lasciateli a macerare per una diecina di 10 giorni…………….

Marc     : no una diecina…Dieci esatti….!240 ore…14 e 400 minuti…

CIACIOTTA ESASPERATA STA PER TIRARLE UNA PADELLA SULLA TESTA,LA SUPERIORA LA FERMA

Croc      : calma…e andate avanti…

Ciac    :  al buio scuotendo di tanto in tanto il vaso. Trascorso questo tempo, filtrate il tutto in un colino, unite lo sciroppo di zucchero, che avrete ottenuto sciogliendo a fuoco basso nell'acqua lo zucchero, e travasate in un grosso vaso di vetro a chiusura ermetica. E' importante che lo sciroppo sia raffreddato a temperatura ambiente prima di unirlo all'alcool se si vuole ottenere un liquore ben limpido.

Marc : ….perchè se invece è ancora tiepido si intorbida…

Croc  : Basta..!..ho capito..Suor Marcellina..figlia mia cara..Lasciate perdere la cucina…da domani siete  comandata alla pulizia delle canne dell’Organo.. guai a voi se vi accostate alla cucina..

Marc    : comandi…!...si ma le canne dell’organ le devo pulir collo Svelto?...col Sidol ?...col Viacal?... o magara col Pronto mobili ?..se nò…con il  limone..?..col…

Crocif     :  Pierde ‘a lengua…!!!

Marce      : ( sull’attenti) Comandi…!

ENTRA SUOR MATUSA DEI VECCHIARELLI,UNA MONACA ASSAI ANZIANA CHE PORTA SULLE SPALLE UNA GRAN CROCE DI LEGNO COME ANDASSE AL CALCARIO..CAMMINA CON GRAN FATICA,ANSIMANDO INSOMMA COME ADEMPISSE AD UNA PENITENZA..

Croc       : suor Matusa….una altra volta sotto la croce..??!!!

Matusa      : sto espiando…

Marc      : ..( spiegando) gha fatto cattivi pensieri…

Croc     : lo sappiamo…e stavolta chi vi è venuto in sogno..l’Arcangelo Gabriele nudo o Santo Stefano col perizoma..?

Matusa : il giardiniere Eustacchio…Madonna e come era bello…!!!!!!!!!!

Ciac      : Eustacchio.. ma se quello è strabico e mezzo scartellato..

Matusa : nella realtà reale…Nella  realtà del sogno era alto,biondo,giovane con due spalle tante,i fianchi stretti,il culetto piccolo e tornito..un enorme ca..

Crocif.      :….guè….!!!!!

Matusa   : ….cappello piumato..il cavallo bianco…

Marcel       :.. xera el principe azzurro..!!!

Matusa   : ….no, qua principe…...era d’Artagnan…!!

Croc       : …….e come lo sai che era lui..?

Matusa    : e perché quello appreso venivano gli altri tre: Athòs,Portos e Aramis ..loro si tutti nudi e col moschetto puntato..

Ciacio        :…. e che ci hai fatto con  i 4  moschettieri..?

Matusa :   …uààà…e che ce simme ferate ‘e fà… E comunque Ciaciò io solo per quello che mi sono sognato mi devo già fare 3 giri del Monastero con la croce addosso…se lo descrivo pure devo arrivare a piedi  almeno sopra a Montevergine…!

Crocif :  basta..Chistu Cunvento è ‘nu manicomio….un ospedale psichiatrico dove sono rappresentate tutte le patologie (nel dir questo viene colta da una serie irrefrenabile di tic)…basta!!!!! voi la dovete smettere…Via…Via..Tutte nelle vostre celle!... tutte a pregare e meditare sui vostri vizi capitali (poi indicandole) :  L’Ira (Ciaciotta)…..l’Invidia (Marcellina)…

Marcel : ( svanita) …intesa come erba aromatica..?

Croci  : no..intesa come peccato mortale!... e dulcis in fundo : la Lussuria..!!(Matusa)…   Fuori..!!!!Fuori tutte e tre…!!!!!!!!!!

IN QUEL MOMENTO ENTRA EUSTACCHIO,IL GIARDINIERE: E’ UN OMETTO ANCORA ARZILLO MA MALRIDOTTO UN PO’ GOBBO E STRABICO ASSAI : PARLA CON UNA PERSONA E NE GUARDA UN’ALTRA. DUNQUE GUARDANDO MATUSA MA RIVOLTO ALLA SUPERIORA…

Eust      : Superio’….

Matusa : ( proteggendosi con la croce)…vade retro satanasso…!

Eust     : (guardando la superiora ma rivolto a Matusa)…vado indietro..? (fa per uscire)

Croc      : addò vaie..??...torna qua…!!!

Eusta    :..torno qua…?....allora mi posso accostare..?

Marc      : si ma non troppo…

Ciac       : e adesso confessa,lurido…!

Matusa : ti è piaciuto stanotte possedermi per ore eh,anima dannata…?

Eusta    : ( ovviamente guardando la Superiora) io vi ho posseduto a voi  per ore..????

Crocif     : non a me…ci mancherebbe altro…guarda a mano ( indica la vecchia suora) a essa…Tu hai posseduto a lei..a Suor Matusa…!

Ciac        :   Tu e quegli altri bei mobili degli amici tuoi..

Eust       : ma chi…? Peppe ‘o Sagrestano e Geggè ‘o Cecato.. ?

Marc      :.. non signore..con i tre moschettieri…!!!

Eust       :…i tre moschettieri..?... ma quand’è stato ?... io nun me ricordo…

Matusa : e mi ricordo io…tu no perché eri obnubilato…confuso…preso dalla libido…

Ciac     : .. non ricordi perché eri sotto l’effetto della cocaina …dell’eroina..della morfina…!

Eust        : …semmai della falanghina..!!! (parlando a Matusa e guardando la Superiora)..ma dove è successo’stu fatto…?

Crocif     : non lo chiedere a me.. parla con la vittima..

Eust         : e io con lei sto parlando..Quando Sorè…io vi avrebbe stuprata..? e dove..?

Matusa    :….stanotte …nella mia cella…

Eust          :  stanotte..? ma io dormivo..

Ciac          : e anche lei dormiva….lo vedi che i fatti combaciano…

Marcell         : luridi….!....dormivate  insieme…!!!

Matusa      : confessa che sei penetrato ( si sturcia tutta a dire la parola) nel mio inconscio e mi hai posseduta in sogno…!!!!!

Eust          :…. in sogno…vi ho posseduta ( si sturcia pure lui) in sogno???????????!!!!!!!!!

Ciaci          : si….in sogno…è la pura verità….!!!

Marc        : una Suora dell’Ordine dei 3 Chiodi di Gesù e delle 7 Piaghe di Maria non mente mai..!

Eust     : sono innocente!...e poi scusate..(sudando freddo) ma il sogno era vostro mica mio…

Marc      : che c’entra…i sogni sono comunicanti..tu sei andato in sogno a Suor Matusa….!

Eust        : sto tutto sudato…

Matusa  : …..e mentre Portos,Atos e Aramis mi mantenevano..

Eust        : …Portos,Athos e Aramis vi mantenevano…?

Matusa   :  i tuoi complici!e grazie a loro….

Ciac       : …hai fatto i comodi tuoi..!

Marc      : porco..!

Eust     :(confuso totalmente) guè..io la falanghina la sera non la devo bere più…!..scusate sorelle..non mi sento tanto bene…me ne posso andare…?

Croc   :  fermo là..! eri entrato per fare una ambasciata…..Parla..zozzone…!No..!….Aspetta prima se ne devono uscire queste tre anime candide…Sorelle andate…

Le tre  : ………vergogna…!!!

LE TRE ESCONO : MATUSA PASSA SOTTO IL MURO PROTEGGENDOSI SENO E GREMBO CON LA CROCE. LE ALTRE DUE SUORINE SI NASCONDONO AL MANIACO  DIETRO DI LEI. RIMASTI SOLI

Croc       : e allora…che volevi?

Eust       : vi volevo avvisare che sta salendo il vostro Confessore…Don Paride Calzarotta…

Croc   : uh Paride….cioè volevo dire Don Paride il mio confessore sta qua,sta salendo senza preavviso…Eustà fammi il piacere…accoglilo tu..io mi vado a dare una rinfrescata …sai stavo scrivendo con antichi inchiostri…la polvere…l’anilina…occorre che mi faccio una lavata di mani………….                                             ESCE VELOCE                                                                                                 

Eustc : (le urla dietro) Superiò….il “lavabo”..quel lavabo… è appilato…!....Le “mani” ve le dovete lavare normalmente nel lavandino…e non vi fate male....Se va buò..quella quando sente che sta arrivando il Confessore non ci vede più….

ENTRA DON PARIDE : E’ UN BELLISSIMO PRETE SUI CINQUANTA ANNI ALTO, BRIZZOLATO, IN PIENA FORMA ED ELEGANTE..E’ SICURO DI SE’, A VOLTE ADDIRITTURA TRACOTANTE. DON PARIDE E’ ACCOMPAGNATO DA DUE BELLISSIME RAGAZZE VIVIANA E MANUELA IN ABITI MOLTO SUCCINTI E TACCHI A SPILLO. NON CI VUOL MOLTO A CAPIRE CHE MESTIERE FACCIANO ABITUALMENTE LE DUE…TRA L’ALTRO SONO TRUCCATE IN MANIERA ESAGERATA.VIVIANA E’ BIONDISSIMA,MANUELA E’ MORA….LA MANUELA APPARE IN UNO STATO CONFUSIONALE E SI REGGE POCO IN PIEDI  PER CUI VIVIANA LA SORREGGE:

Paride   : ( alle due) A voi,entrate….tu adagia la compagnella tua sopra a quel divano llà ..Eustà……cammina cca…..aiutale…!

Eust       : ( che non aspettava altro) pronto ai comandi..!

EUSTACCHIO E’ FOLGORATO DALLA SENSUALITA’ DELLE DUE DONNE, IL PARTICOLARE NON RIESCE A DISTOGLIERE GLI OCCHI DALLE BELLISSIME GAMBE NUDE DI MANUELA CHE SUL DIVANO E’ PIUTTOSTO DISCINTA…

Eust    : …San Pasquale Bajlonne….!...Santa Maria delle Crastolelle..!..e che sono queste..?

Paride    : che vuoi che siano..sono gambe…guè.. (ad Eust. misurandogli lo sguardo …) stai al posto tuo e distogli quello sguardo lasciavo... e tu ( a Viviana) coprila…!

VIVIANA PROVVEDE METTENDOLE SULLE GAMBE NUDE UNA VESTE MONACALE CHE HA PRESO DA UN ATTACCAPANNI…POI LA CAREZZA INCORAGGIANDOLA CON AFFETTO….

Manuela  : ( è scossa da singulti- alterna risolini e singhiozzi)….Ah..ah..ah….Eh..eh..eh..

Viviana   : è bella…. è bella…mò stai calma..stai tranquilla,Manù ..è finita…qua stiamo al sicuro…

Eusta       : neh ma ch’è stato…?....la signorina non si sente bene..

Paride     : niente domande e vammi chiamare la Superiora….subito..!

Eusta.     : La superiora sta nella sua Ritirata..io non posso trasire..sono un laico…e pò quella mo si sta lavando “le mani”… il tempo suo ci vuole..capiteme a me..!

Paride   : (picchiettando alla porta del ritiro)..Superiora…!Superiora!..…Madre Santa…Suor Crocifissa…Fissina.! ( accortosi che Eustacchio  lo guarda di traverso) che tieni da guardare tu..?

Eust       : ( strabico) io.? Io stavo guardando il quadro di santa Maria Cristina delle piaghe purulente dei lebbrosi di Calcutta…!!..!!!!

Paride    : e guarda stuorto a n’ata parte…!

Eust        : (guarda apparentemente allora le cosce di Manuela)…là….

Paride     :  …..e nun guardà manco llà…!!!

Eust         : ma io sto guardando il Tabernacolo!

Paride      : il tabernacolo ??...Eustacchio tu cu st’uocchie si ‘nu sperpetuo…fa ‘na cosa:  chiude l’uocchie….!!!! ( poi al ritiro dolcemente)Madre Santa….! 

ESCE CROCIFISSA….SI E’ DATA UNA RINFRESCATA E PURE UN LEGGERO VELO DI TRUCCO PERCHE’ VUOLE FARE BELLA FIGURA COL SUO GANZO……

Croci         : eccomi..eccomi ….!!!Ma quanta impazienza Padre mio……!!!

Paride       :  E’ cosa di pressa Madre mia..!!

Eustacchio : (notando che Suor Crocifissa si è truccata)..Uh ‘a Madre Superiora s’ha mis’ o fard ‘nfaccia….!!!!

Croci        : …. Il colore alle gote ?...ma no, sono i caloriferi della mia cella…

Eustacchio : (notando che Suor Crocifissa si è rialzata un pochino la gonna…) Uh e s’ha misa ‘a minigonna..!

Paride    : …. chiude l’uocchie…!!!

Crocifissa : Eustacchio vada pure…torni al lavoro..ah e nell’orto raccolga mezzo chilo di erba per la minestra amara …sarà espiazione per i cattivi pensieri di stamattina…

CONSIDERANDO LE DUE BELLE RAGAZZE SEMIVESTITE

Eust     :... mezzo chilo? ..per i pensieri che ho fatto……è meglio va ne raccoglio ‘nu bellu pare ‘e chile..                                                                                                 ESCE

Croci   : Oh..Bambin Gesù..che vedo..due donne in questo Sacro Monastero ....e dall’aspetto discinto non mi sembrano punto due Converse…!

Paride   : ….avete ragione Madre Santa..sono due..non so come dire… due..due..

Crocif   : due poverine depredate dai briganti….?

Paride   : non proprio..

Crocif  : due derelitte esuli fuggite ignude dagli scafisti..?

Paride  : non esattamente..diciamo…due traviate..

Croci     : ( tagliando corto) doie zoccole…!

Viviana :  andiamoci piano con le male parole…adesso ci chiamiamo lavoratrici autonome della SORCA…

Crocif  :…. cosaaaaaaaaaaaa..?????.............la SORCA?!!!!

Viviana : ..S.OR.C.A. ossia Società Organizzata Conceditrici Amore …

Paride : …sa…. Madre Santa….è un acronimo….

Crocifissa : .capisco..e comunque..cosa vogliono queste due zo…queste due brave figlie qui in Convento…?

MANUELA SI LAMENTA…                

Paride  : hanno bisogno di aiuto Madre Santa….…..

Manuela :. aha..ahia… aiuta… temi…mi sento male..

Croci   : ( accostandosi e osservandola meglio) neh sta guagliona sta male sul serio..!ma che tiene?Mi sembra in crisi tachicardica…Quà ci vuole un dottore…adesso chiamo l’Autoambulanza (va al telefono ed alza la cornetta)

Viviana : per carità..niente ambulanza…se ci trovano è finita…

Paride : (mette una mano sul telefono bloccando la linea)..ha ragione! niente medico…niente pubblicità…Madre..se le ho dovute portare qua è perchè non possono andare in Ospedale…nessuno deve sapere queste due dove stanno..

Croci  : …e comunque c’è bisogno di un intervento immediato..( preme un interfono) Suor Marcellina e Suor Ciaciotta subito da me…!E adesso parlate..voglio sapere tutta al verità  altrimenti chiamo la Polizia…

Viviana : per carità la Polizia ci manca…Madre, vi supplico…non ci tradite…è un fatto grave..molto delicato..ci stanno di mezzo dei pezzi grossi che non vogliono pubblicità..e c’entrano poi pure quelli là..

Croci   : quelli là chi..?

Viviana :. dei Mafiosi….dei Camorristi…

Croci     : no..mò dovete parlare chiaro..se no chiamo la Polizia e parlerete a loro..

Paride :  Madre Santa vi prego.…(indicando le due) Crocifì,…queste due figlie insieme ad un altro amico..cioè un altra amica..

Croci     : …amico o amica..?

Paride  : mah….diciamo meta e metà... e comunque queste tre erano state ingaggiate per una festa a luci rosse..

Croci     : che significa a luci rosse..?

Viviana : osè…scambio si coppie,spogliarelli, droga..sesso sfrenato..orgia…

Croci     : Gesu’,Giuseppe e Maria ( si segna più volte..).. che devono sentire le mie orecchie immacolate..!!

ENTRANO DI CORSA CIACIOTTA E MARCELLA .

Marcellina : comandi….! Beneditemi Padre…ve bacio la man..

Crocif      : niente salamelecchi .. c’è un’emergenza…

Ciaciotta   : ch’è stato..? ( vedendo la seminuda Viviana ) Uh Madonna e chi è chesta..?

Marcellina :..e chi x’è quest’altra altra..?

Ciaciotta   : E che fanno meze annure..?....( guardando Manuela) e chesta che tiene..?

Marcellina : direi che la sta mal…direi mancamento..( tocca la fronte) temperatura alta…

Ciaciotta : …( divagando) Neh, Gesù…ma chesta pecchè tene ‘a vesta accussì corta..?

Marcella : …Ma cossì piccolin se porta el regipetto quest’anno..?

Ciaciotta : ..senza calze…’e tacche tante…!

Croci  : basta !...basta tutte due…perdete a lengua! La ragazza presenta sintomi da avvelenamento…

Paride     : …sissignora..direi un miscuglio di alcool e di droga….credo cocaina….

Viviana  : ..cocaina e champagne…

Croci    : c’è da intervenire subito !....Ciaciotta presto !...predisponi la lavanda gastrica..tu Suor Marcellina prepara la bombola con l’ossigeno ed un letto in infermeria..

Ciaciotta : ( sentendole il polso)..è lento ma regolare..stiamo a  tempo….subito lavaggio e poi una bella tisana astringente e depurativo di ginepro e verbena..

Marcellina : ginepro e anepeta…!

Ciaciotta    : ho detto verbena ….la verbena è contro le tossine..!

Marcellina :  è meglio l’anepeta ..l’anepeta xè contro la droga …!

Ciaciotta     : capisce ‘a droga tu..?

Marcellina :  e  capisci le tossine tu..?...Ignoranta…!

Croci     :…. basta..zitte….! metteteci tutte e due..verbena e anepeta..azione a largo spettro..E adesso via..in infermeria…!           LE QUATTRO DONNE ESCONO

Croci     :  adesso caro Don Paride tu mi dici tutto ..

Paride   : c’è poco da dire..una festa organizzata per far divertire quei porci di alcuni nostri politici..c’erano deputati,un paio di Assessori…persino un viceministro e un cardinale….

Croci    :  (inorridita si fa la croce) Santa Cristina..!

Paride   : insomma,nel bel mezzo dell’orgia,quando la ragazza si è sentita male..sono usciti in mezzo loro,i mafiosi..che avevano filmato tutto e volevano ricattare i politici..i politici hanno messo in mezzo i Servizi Segreti Nazionali..insomma una storia sporca…Adesso tutti cercano le tre ragazze che sono testimoni per farle fuori..Il Cardinale approfittando di un black out se le è messe in macchina e me le ha affidate per salvarle..Crocifì…io ho pensato che solo qua potevano stare al sicuro..Giusto?

Croci     :  ma io tengo la responsabilità della sicurezza delle Suore..

Paride     : e la vita di una ragazza sfortunata vale meno di quella di una Suora..?...Te le tieni? ( Crocifissa assentisce lui le bacia le mani) …Grazie…Mò andiamo a vedere Manuela come sta…

Croci    : Manuela sta in buone mani:anche se litigano sempre tra loro Ciaciotta è una grande chimica e Marcellina una bravissima infermiera..Stanno provvedendo ...piuttosto io e te andiamo in Cappella pregare per la salvezza di quella pecorella smarrita..

Paride      : .Va bene… Guè….ma la Cappella sta di là..

Croci      : ( trascinandolo verso il suo Ritiro)…. conosco una allungatoia…

Paride     : una scorciatoia vorrai dire..

Crocio   :.. no..noi ci allunghiamo un momento nella mia cella…ti devo far vedere la mia nuova tonaca color turchese..e poi..dopo.. andiamo in Cappella a pregare…..

Paride    :…scusa Croci..dopo che..?

Crocif   : ….dopo che mi hai confessata si capisce…

Paride  : e non ce n’è bisogno….perchè io e te non facciamo nessun peccato,hai capito..?Il nostro è e deve restare un Amore spirituale,puro,platonico,cristallino..benedetto nel nome del Signore..Noi,ricorda,siamo due religiosi e siamo pure pieni di responsabilità…..Crocifissa,tu sei una Badessa e il tuo Confessore…noi non possiamo cedere alla carne..Ricorda Chiara e Francesco..!

Crocif   :  lo so  caro Padre….lo so..e non cederemo..ma la nostra forza d’animo la dobbiamo temprare sottoponendoci alla tentazione ed uscendone vincitori,va bene?..Ricorda Sant’Antonio nel deserto…!...Guè e poi,quante storie..io una tonaca ti voglio mostrare..voglio una consulenza…

Paride   :….E va bene..non ti so dire di no…..facciamo la consulenza…ma le tre ragazze te le tieni qua nascoste a tempo indeterminato..Crocifì…prendere o lasciare….

Croci          : prendo prendo..Andiamo!

ESCONO VERSO IL RITIRO DELLE SUPERIORA..DOPO QUALCHE ATTIMO ENTRA UNO STRANO PERSONAGGIO: E’ LELLO PARASOLE DETTO SUITY PAIL,ZOLLETTA DI ZUCCHERO UN TRANS FILOSOFO E BENPENSANTE SEGUITO DA EUSTACCHIO

Suity      :. e voi con le mani vi dovete stare fermo…io mò non tengo la capa per certe cose..

Eustacchio: voi no,ma io si..!..scusate voi vi siete presentata di questa maniera ( intende abiti succintissimi, mezzo sedere di fuori, pettone gonfio) ..vuie state annura..e qua uno è un Uomo…e po’ io veco sulo monache d’’a matina a sera : una vota ca me cumpare annanze ‘na femmona ‘e chesta manera....

Suity     : vi rincrazio per i complimenti..graditi assai..siete un intenditore..ma come vi ho detto apprima..sto fuori della grazia di Dio..

Eustac   : ma ch’è succieso…?

Suity     : e ch’è succieso..? tutto e niente..mò nun pozzo parlà…top secrèt…vi posso solo dire che ho accompagnato qua fuori al Convento due  campagne mie e quel Padre.. quello alto..quello bello brizzolato..quello fascinoso..

Eusta    : Padre Paride..Mister Canonica 2002…!

Suity  :   troppo bello…!..insomma loro sono entrati di pressa ed io son andata a nascondere la macchina dentro alla stalla..ecco perché ho arrivata tardi…ma voi l’avete vista la compagnella mia Manuela?.....eh, quella bruna ….quella che stava tanto male….tutto il viaggio a vomitare,a se lamentà…io sto in pensiero..

Eust.  : non ve preoccupate…l’hanno portata in infiermeria..e sò sicuro che già sta meglio…

Suity    : Embè… Madonnina dei Sette Dolori ( si volge ad  un quadro votivo) …faccio voto che se si salva vado a gratis  col primo masculo che mi capita davanti…

EUSTACCHIO SUBITO LE SI PARA DINANZI

Mustacchio : primo..!

Suity     : tu…?!....e va bene…un voto è un voto…scuorfano e buono sarete il primo…..ma Manuela mia deve essere tichiarata apprima fuori pericolo e poi vediamo..

Eusta.   :  ( cercando di ghermirla)…e ghià…un acconticino….

Suity    : e dalle!…non si può:  ho fatto il voto…e toglietemi queste mani da dosso…!!!!!

ENTRA SUOR MATUSA…VEDENDO IL TRANS CREDE DI STARE IN UN SOGNO..

Matusa : ..un altro sogno erotico..!Io vedo una femmina spogliata e quel porco di Eustacchio che la insidia..mò di sicuro mi propongono di fare un triangolo ..(canta) ” ..♫♪ il triangolo no….♪.non l’avevo considerato ♫….”

Suity       : e chi è chest’ata mò..?

Eustacchio : Suor Matusa..!...Venite innanzi….nun ve mettite appaura…..accostate!

Matusa   : .Nooo….non mi tentate..non mi tentate....ite retro demoni tentatori…!

Suity      : .a ma chi ‘a tenta a chesta vecchia scuffata…?....ma ch’è pazza....?

Matusa  : non mi toccate…lamie lascive…badate....badate che vi ricaccio all’inferno..si…io vi faccio l’Esorcismo…!!!!

Eusta       : …Suor Matusa…ma quà esorcismo?... la signorina è una penitente..

Matusa   : e per  penitenza cammina annura..?!

Suity    : ma quala annura ?Bella bè..e comme vi permettite?..Annura!..….questa è una vesta di lavoro…un motellino di Dolce & Gabbana.. 650 euro!…hanna ittà ’o sanghe addo stanno mò…!Le calze sono..anzi erano…di Camomilla ..guarda ccà..già si sono sfilate…e nun parlamo d’‘e scarpe tacco 14… Spatarella originali..!Pe m’’e piglià aggiu fatto ‘nu mutuo.....Tutto ‘nguaiato..! Tutto vuttato dint’’a saittella… !

Matusa :… Insomma non siete due demoni onirici..?

Suity       :    Oni…che…?

Matusa  : onirici…ossia usciti da un sogno osceno …da un incubo per concupirmi,per blandirmi e poi per violentarmi..?

Suity       : ‘A zì…. ma che site scema…e nun tenevemo che fa..!

Eust        : Dite la verità Suor Matù…….Avete fatto cattivi pensieri..?

Matusa   : e che ne parlammo a fà..io già mi vedevo in balia di un’orgia erotica..io già sentivo le mani di voi due sul mio corpo procace…già provavo i brividi della lussuria percorrermi le carni da sotto a sopra,da sotto a sopra…Ho capito vado a prendere la croce: tre giri di Monastero..( marcia) Uno,due..uno,due!          ESCE

I DUE SI GUARDANO PERPLESSI. ALL’IMPROVVISO SI SENTONO DEI RUMORI ALLA FINESTRA CHE DA NELLA CANONICA..QUALCUNO LA STA FORZANDO.

Eust       :   qualcuno sta forzando la finestra… un ladro cerca di trasire  in canonica…( si nasconde dietro al trans)..io mi metto paura…

Suity      : ( cambiando di posto ossia nascondendosi dietro a lui)..voi siete l’Uomo..

Eust.    :..Nennè,io so ‘o Ciuccio ‘e Fechella…sette piache e ‘a coda fraceta…vedi tu ( le ripassa dietro)

SUITY PAIL PAUROSA SI ACCOSTA ALL’INFISSO E SCRUTA ALL’ESTERNO

Suity     : ma qua ladro …fosse ‘a Madonna.,..chist’sò dei killer killerosi delle Camorra…E quelli cercano  a noi e se ci trovano siamo spacciate….presto annascondiamoci..!!( spengono subito tutte le luci)

I DUE TERRORIZZATI CERCANO DI SCAMPARE AL PERICOLO. SUITY  SI NASCONDE IN UN GROSSO ARMADIO,L’ALTRO NON TROVANDO DI MEGLIO SPOGLIA UNA STATUA DI SAN GENNARO E NE INDOSSA VELOCISSIMO I PARAMENTI…APPENA IN TEMPO: LA FINESTRA SI APRE ED ENTRA ‘O CAINO, UN KILLER DELLA CAMORRA CON CAPPELLONE  DA GANGSTER, OCCHIALI SCURI E TRENCH BIANCO…..LO SEGUE ‘O DELICATO, SUO GUARDASPALLE

‘O Caino :  ( accende la pila) perquisisce la stanza…!

‘O Delicato  : ( fruga circospetto)..No capo…quà non in canonica non c’è nessuno..

‘O Caino : eppure le tracce portano proprio al Convento..Il Monsignore qua è entrato…

‘O Delicato : ma il Convento è grande ..possono sta nascoste dovunque..

‘O Caino : dobbiamo fare presto…Il Boss don Nicola Naserchia è stato preciso.. Caì -Ha detto - appena ‘e truvate acciditele subbeto a tutte e tre…!

DALL’ARMADIO ESCE UN GEMITO…..Nooooooooo…………

‘O Caino : ch’ è stato…?...hai detto no?...

‘O Delicato : Io…?....viene dal mobile..questo mobile antico… sono i tarli del legno…

‘O Caino  :…e mi ha detto pure Caì…fai fuori  pure eventuali testimoni…!

DALL’ARMADIO ALTRO GEMITO…Gesùùùùùùùùùù………..

‘O Caino: Io ho sentito un altro gemito…

‘O Delicato:  sempre i tarli…

‘O Caino  : Ma comme i tarli chiammano ‘a Gesù…..?

‘O Delicato : …. tarli cattolici sono…

‘O Caino : dunque…dicevo uccido pure i testimoni…..( tira fuori una Smith & Wesson e la punta sulla statua).. e sparo così…

DALL’ARMADIO ……Noooooooo..!  APPENA SI GIRA LA STATUA DI SAN GENNARO SCONOCCHIA PER LA PAURA

‘O Caino : Nooooo?.....forse hai ragione (ci ripensa) la pistola fa troppo rumore..le accoltello (caccia una lunga molletta) Si..è meglio..e dove….? al petto (prova il fendente) o al fegato..? mo per esercizio  appizzo su questa statua…Uno , due e …

DALL’ARMADIO ESCE UN    :  “Nooooooooooooo….!”

‘O Caino :  E invece si….…dunque allora un colpo secco alla gola..così..

DALL’ARMADIO : “ Noooooooooooo…….alla gola no..!”

‘O Caino : Delicà..tu me ‘a fa fa..è inutile che ogni volta che provo l’omicidio tu dici nooooo…

‘O Delicato :  ma e io nun’aggio proprio parlato..!

‘O Caino :  ma allora qua ci sta qualcuno..in questa stanza ci sta qualcuno..cerca cerca..non lasciamo testimoni..!

DELICATO APRE L’ANTA DELL’ARMADIO E ..MIRACOLO !.. COMPARE UNA SUORA! E’ SUITY PAIL TRAVESTITASI DA MONACA CON DEGLI ABITI TROVATI NEL’ARMADIO…

‘O Caino  : e tu che ci fai nell’armadio..Chi sei..?...Parla..!Parla o t’accido…

Suity  : ( uscendo dall’armadio) sono..sono Suor Dolorosa…dell’Ordine delle Piccole Figlie Travestite di San Finocchio !

‘O Delicato  :…ma che saciccio di Ordine è..?

Suity     : un Ordine questuante…viandante…passeggiante…Si,noi sorelle passeggiano su e giù per penitenza…per schiovazione dei peccati del Mondo..

‘O Caino   :  ho capito…. ma che ci facevi nell’armadio..?

Suity      : no è che ho sentito dei rumori alla finestra…ho avuto paura che era un ladro..e mi sono nascosta…perché voi siete dei  ladri..è vero….. siete mariuoli…?

‘O Caino  : Mariuoli noi…? Ah..ah..ah..…? Sorè,ma che stai scherzando..? Mariuoli a noi..?...e mi ci offendere …noi siamo …Agenti Segreti.. della CIA..!

Suity        :  e che cercate in questo Luogo Consacrato…?

‘O Caino  : devo trovare delle persone che si sono introdotte qua nel convento…loro si per farvi del male..Sono mandati da Bin Laden a distruggere tutti i conventi cattolici una al volta…

‘O Delicato  : voi siete il primo..!

Suity :     oh Madonnina Madonnina bella…!!!....Bin Laden ci vuole distruggere a noi….Ah chillu scumunicato …ah,chillu scurnacchiato..

‘O Delicato :  neh Capo, ma chesta moneca parla fetente..

‘O Caino  : Monache emancipate sono..E dunque madre se vedete persone strane qua dentro ci avvisate subito..ci fate  un fischio io noi stiamo qua fuori…

 Suity   : state senza pensiero io se le vedo ti fischio ..fitt fittttt  ( il fischio non esce)..va beh…vi suono la campanella…Comunque ma mo ve ne dovete andare …qua se arrivano le mie Consorelle si spaventano e chiamano alla Questura..Voi  sempre avete fatto la violazione di Luogo Sacro..

‘O Caino : avete ragione..noi .allora aspettiamo qua fuori un fischio..anzi no..la campanella!...Un momento  (torna sui suoi passi – la statua si riblocca)..quando mi inginocchio davanti a San Gennaro…(lo fa e si segna)… Addio…

Suity   :  A Madonna v’accumpagna…  !!!          I KILLER  ESCONO DALLA FINESTRA

Eust      : ( togliendosi i paramenti)  se ne sono andati..?

Suity     : sissignore…per il momento ci‘a simme scanzata e devo dire che come San Gennaro siete stato bravo,complimenti..! ( si danno la mano) …che coraggio!

Eusta  :  è stato il coraggio della paura..!..e quello prima mi voleva sparà poi mi voleva accoltellare…..io non mi sono fatto sotto solo perché soffro di stitichezza….

Suity    : abbiamo avuto una grazia..quello lo conosco è un criminale sanguinario…neh..ma voi davanti state tutto bagnato…ma non avevate la stitichezza..?

Eust       :  si ma tengo pure i reni laschi…Permette mi vado a cambiare....A proposito lo sapete che state bene vestita da monachella..Quello non vi ha riconosciuta…secondo me se rimanete così..ve la scanzate…

Suity     :   è un’idea….Amico..scusate sto in pensiero per Manuela mia..mi dite dove sta l’infermeria..??

Eust     : imboccate terza porta nel corridoio..poi scendete la scala nell’interrato..ci sta un ballatoio..girate a sinistra.., salite due gradini...uscite nel cortiletto ..girate intorno alla vasca dei pesci rossi…

Suity     : ….amico e ca ce vò  ‘o TOM TOM…!

Eust.      :  Ho capito….venite appresso a me che vi faccio strada..                          ESCONO

DALLA PORTA DEL RITIRO RICOMPAIONO CROCIFISSA E DON PARIDE…LEI  APPARE MOLTO,MOLTO SODDISFATTA LUI UN POCO FRASTORNATO QUALCOSA,QUALCOSINA  TRA I DUE E’ SENZ’ALTRO SUCCESSO….

Croci      : ….ti è piaciuta la mia tonaca turchese…?...che dici…mi dona…?

Paride     : …sissignore,bella assaie…però Fissy,noi dobbiamo essere più prudenti…tu mi mi dovevi mostrare solo una tonaca….mi hai fatto tutto il defilè.....!...quà se ci acchiappano ci scomunicano a divinis…

ENTRANO SUOR CIACIOTTA E SUOR MARCELLINA CON VIVIANA.

Marcellina : Superiora ..x’è tutto a posto …la ragazza è stata depurata..le gavemo fatto tutto il ciclo di lavaggio..

Ciaciotta   : eh..a 30°…per tessuti delicati….

Marcellina : ti è inutile che sfotti che nel serviziale ci volevi mettere pura la menta piperita…

Ciaciotta  : …la menta piperita rinfresca e profuma…!

Marcellina  :  Ignoranta!

Croci     : basta! ….Piuttosto rispondete : come sta la figliola..?

Viviana : se permettete parlo io …adesso sta molto meglio ..riposa tranquilla. Madre,queste due sorelle sono state bravissime..l’hanno curata come dei medici veri…e con tanto amore..Domani mattina però appena Manuela si sveglia ce ne andiamo..

Marcellina  : (delusa) come ve ne andate..?

Ciaciotta   : la ragazza è debole…deve stare sotto osservazione almeno una settima…

Viviana   :  …si lo so..ma voi per colpa nostra ora siete tutte in pericolo…non teniamo il diritto di farvi rischiare ..quà se ci trova il Boss Naserchia per ammazzare a noi è capace che appiccia tutto il Convento…Noi dobbiamo sparire…

Matusa  :   (entrando ) e vi facciamo sparire noi…Superiò..abbiamo avuto un’idea geniale…

Croci      : dimmi Matusa…

Matusa   : ecco la verità l’idea è di questa piccerella qua che è geniale..vieni avanti suor Dolorosa..

ENTRA SUITY TRAVESTITA DA MONACA SEGUITA DA EUSTACCHIO CHE PORTA TRA LE BRACCIA UNA MAPPATA DI PANNI MONACALI.

Suity     :… pace  e bene a tutti quanti..

Croci    : uh, Santa Cristina  della piaghe purulente!...e chi è  quest’altra mò…?

Paride    : ..l’amico..no cioè l’amica.. delle ragazze insomma quella a metà e metà che ..

Suity   : Parrucchià levateve ‘a loco che mi appresento da per me..permettete Superiò…?  Lelluccio Parasole …

Croci     :  Lelluccio…un Uomo…??!!.......Un Uomo in Convento….!!!

Suity      : ma quale uomo..che schifo..!...io salute a vuie..senz’offesa a parte l’imperfezione anagrafica,so tutta femmena..Vivià..parla tu ca me saie artisticamente: …

Viviana :  Signori e signore… Ecco a voi la Grande Soubrette Suity Pail…ossia Zolletta di Zucchero…a Napoli è la prima Drag Queen..!

Marcellina : una Drag Queen …?

Ciaciotta    :....Gesù…e che d’è…?

Eustacchio  :  … che d’è non lo so…...certo ca  è bona assaie..

Suity      : ….grazie intenditore….!

Matusa   : comunque chell’è è.. a cosa importante che è ‘na brava guagliona…!!!

Suity        : grazie a Nò…

Croci   : ma che grazie..? ma quale Drag Queen..?!..ma che siete impazziti tutti ?...e che facciamo il varietà in Convento…e sì.. mo ci  travestiamo e magari facciamo pure lo spogliarello..

Viviana  : Veramente quello lo spogliarello…lo streep tease  è mestiere mio..!...(smorfiosa)  Sapete la sera lavoro a Piazza Francese…al Night “La notte è piccola..”

Suity     : …e non pe’ dicere..ma comme fa essa ‘o spogliarello..nisciuna..Una fata..!una ticra!…l’uommne iescene tutte quante pazze..!...quanno all’urdemo  se leva’o slippetto…..accussì..uààààà…un’ecatomba…!!!! Vivià ‘a sora…fance vedè..

Croci    :  basta..! ma che siete pazze ..’o spogliarello…e mo ce facimme levà ‘o slippetto..

Eustacchio: era tanto per capire un pochettino  ..

Croci       : statte zitto tu lurido…stasera porti la croce…

Eustacchio : quanto..?

Croci        : …3 kilometri…!

Eustacchio  : ne vale ‘a pena…..pago volentieri…però primma se leva ‘o slippetto…

Paride   :  …Eustacchio!

Marcellina : madre…ma che cos’è  lo slippetto….?

Ciaciotta :   ‘a mutanda comme a toia ,però chiù peccerella..( fa il segno con e mani) accussì

Viviana     :… noooo..molto più piccola…

Marcellina : ….ma così se vede tutto…

Eustacchio  : ( scoperto mentre fa la faccia beata)…ho capito..i kilometri passano a sei…

Matusa : dunque ,tornando all’idea…noi alle tre figliole le facciamo vestire Suore…e vestite da monache  femmene  e zoccole addiventano tutte uguali…!!!!!!

Paride : giusto..geniale….in più ci sta la sacralità del Convento per cui i delinquenti  non possono entrare e fare i comodi loro..

Marcellina   : ma così se profana l’abito talar.. …facciamo sacrilegio..

Ciaciotta   : state zitta tu..è meglio ca l’accidene..?

Croci  : il buon Dio capirà che lo abbiamo fatto a fin di bene..

Eusta   : si capisce..il fine giustifica i mezzi..come diceva Torricelli..!

Crocif  :    ma quale Torricelli?..Machiavelli …Machivelli…!Bene rivestiamo le ragazze…

Eustacchio : a chesta me la vesto io…(guardando strabicamente Paride)

Paride    : …….a me..????

Eusta     : . ma chi vi pensa io parlavo di questa qua ..(guarda Ciaciotta)

Ciaciotta : neh scumunicato…a me..?

Eustacchio : (afferrando Viviana)..no..  a chesta…!

Suity   : lieve ‘e mane…ce penz’io..pe’ tramente voi due andate a rivestire la ragazza in infermeria…

Criocif   : guè..questo è il mio convento..il comando io lo devo dire io..

Tutti       : ….e dite ..!

Crocif    : Voi due andate a rivestire la ragazza in infermeria…!!!!!!!!!!

SEGUE LA PANTOMIMA DEL TRAVESTIMENTO DI VIVIANA CHE VIENE RICOPERTA DA UN ABITO MONACALE,POI DAL VELO NERO,ORPELLI RELIGIOSI,SCARPE NERE BASSE ED UN GRAN CORDONE IN VITA…ALLA FINE

Marcellina : perfetta..! x’è perfetta….!

Ciaciotta :  ‘na monaca precisa..!

Matusa   : Santa Cristina delle piaghe purulente dei malati di Calcutta! E’ essa .!Uguale..!

Paride   : bene due su tre sono perfette…ma per quanto riguarda il comportamento come si fa..?..voi avete degli atteggiamenti, dei movimenti, delle movenze appresi in anni ed anni di noviziato…

Ciaciotta : nessun problema..loro fanno tutto quello che facciamo noi….tale e quale…..

Marcellina : per quello voi due seguite me..che son precisa..non come  questa cicciona

Ciaciotta  : ….e comme te permiette…..cicciona a me…?....spila pippe…!!!

Croci: basta..voi due in infermeria ..March..! uno due, uno due..       LE DUE ESCONO.

Matusa :…bene… ridenno e pazzianno si è fatto il Vespero…

Croci :   mo perché abbiamo ospiti non ci dobbiamo dimenticare dei Servizi Sacri..Don Paride..voi dovete dir Messa …tu Suor Matusa..suona la campanella per chiamare le  consorelle alla preghiera vespertina….

SUOR MATUSA UBBIDIENTE AFFERRA UN CORDONE E CURIOSAMENTE TIRA LA CAMPANELLA…..TIRA….TIRA.. NEH,MA QUELLO NON ERA IL SEGNALE CONVENUTO CON QUEI  FETENTI       DEI DUE CAMORRISTI..?...SI LO ERA ..INFATTI…DALLA FINESTRA RINCULANDO ENTRANO  I CRIMINALI…

Suity     :   Maronna ……chiste stanno n’ata vota cca…!

Paride    : ..dicano…

‘O Caino  : ( voltandosi e trovandosi faccia a faccia con i religiosi)  Ah…

Paride      : eh…!e dunque…?

‘O Caino : no è che abbiamo sentito la campanella…il segnale convenuto..

Paride     : si …..è il segnale convenuto per la Messa Vespertina…

Croci  : e perché entrate dalla finestra per andare in Cappella…?...In Chiesa si entra dal portale maggiore…

Suity    : …no quelli i signori magari sono due fedeli timidi…si mettono scuorno…E’ overo che siete timidi..? (gli fa l’occhietto)

‘O Caino : ( rispondendo all’occhietto) si capisce…io sono un fiorellino del bosco…

‘O Delicato : …e io una tenera mammoletta…

‘O Caino :… abbiamo qualche peccatuccio sulla coscienza…e  veniamo a fare penitenza…

Matusa    :…..passanno p‘’a fenesta ?

‘O Delicato : abbiamo fatto un voto..

‘O Caino :  si….di scegliere sempre la strada più difficile..c’è chi cammina in ginocchio..chi lecca il pavimento della Chiesa…noi scaliamo le finestre..per penitenza…

Suity   : quanto so bellille…stanno facendo una penitenza !..…Allora stanno sulla strata della conversione come Paolo di via Tasso..

Paride    :…..di via Tasso…?!  Paolo di Tarso..!! Tarso…!

Suity   : . Tasso..Tarso..l’importante è che chisti si convertono  e si pentono dei peccati e tanto p’ accomincià..spogliamoli....

‘O Caino  : voi volete spogliare a noi.. ?..…(tira fuori la pistola)..a vedite a chesta..’a vedite  a chesta..????

Paride  :    bella…Smith e Wesson parabellum…( gliela toglie di mano)

Eusta    :   è venuta a consegnarla come ex voto ..è overo guagliò…?

’O Caino : ‘a pistola mia…!

‘O Delicato : ( cacciando un lungo coltello) io teng’’o curtiello… !

Suity   : Bravo! ..e questo è un regalo per le cucina di Suor Ciaciotta è vero?

‘O Caino : ( cedendo anche la molletta) si capisce : è per la cucina di Suor Caciotta…..

Croci       : che  simpatici..che bravi giovini…timidissimi ma di cuore…e scommetto che partecipano  con noi alla Funzione..anzi Don Paride gli facciamo servire la Messa..farànno  i chierichetti…………………

’O Delicato : …chi…nuie..?

‘O Caino : io faccio ‘o chierichetto…Ioooooo…??

Suity     : si tu fai ‘ìo chierichetto! (Poi a voce bassa) …Agenti segreti……ubbidite si nòvi sputtano e jate  ‘ngalera…la pistola e il coltello mo ‘e tenimmo nuie e nun te conviene e te mettere contra  a tutte quante.. …abbozzate  ca te conviene..Allora…?!!!

‘O Caino : e sta bene…

Crocif     : mettiamogli paramenti adatti…

TUTTI I PRESENTI LI SPOGLIANO DEL TRENCH E DELLA GIACCA ..DA SOTTO AI VESTITI ESCONO UN MITRA,BOMBE A MANO,E PURE ’NA SCIMITARRA…CHE VENGONO TUTTE PRESE E DESTINATE ALL’ALTARE MAGGIORE  PER FARNE DEGLI EX VOTO..APPENA PARATI DA CHIERICHETTI SUOR MATUSA ORDINA :

Matusa   : ( Al Delicato) … a te ….piglia  ‘a Croce…!!!!!!!!

‘O Delicato : ma guardate un poco la Madonna…

Crocif    : comme ha detto..?

Eust        : guardate la Madonna…!...evviva la Madonna..!!!!!!!!!

Paride    : bravi..! Allora siamo tutti pronti..?...Via..!

Cantano in coro :

Tantum ergo sacramentum /

veneremur cernui /

 et antiquum documentum /

novo cedat ritui. /

Praestet fides supplementum /

sensuum defectui.

CANTANO TUTTI IN PROCESSIONE  AVVIANDOSI VERSO LA CAPPELLA

SULLA MUSICA DOLCE DI UN ORGANO

                                               CALA LA TELA

ZOCCOLE,MONACHE E…..FEMMENE….!”

II ATTO

LA SCENA E’ AL MEDESIMA DEL PRIMO ATTO, LA STESSA CANONICA DEL MONASTERO DELLE PICCOLE FIGLIE DI MARIA CRISTINA DELLE PIAGHE PURULENTE DEI LEBBROSI DI CALCUTTA. SONO PASSATI TRE GG DAGLI EVENTI DEL PRIMO ATTO. E’ UNA BELLA MATTINATA DI SOLE :I  RAGGI TRAPASSANO LA FINESTRA INONDANDO IL SALONE DI LUCE MISTICA..UN SOFFICE,LIEVE SUONO DI ORGANO SI SENTE IN SOTTOFONDO..TUTTO E’ PACE,SERENITA’ E DOLCEZZA. IN SCENA AD APERTURA SIPARIO  CI SONO QUATTRO MONACHE SEDUTE ED UNA IN PIEDI (CIACIOTTA).LE SEDUTE COME SCOLARETTE CON LE SEDIE DI FRONTE AL PUBBLICO SONO NELL’ORDINE DA SINISTRA: DOLOROSA (SUITY),VIVIANA,MARCELLINA,MANUELA.

Ciaciotta:  ( che fa da istitutrice canora battendo la bacchetta su di un leggio..) No….no…no…!Così non va bene…Le voci devono essere angeliche..celestiali (a Suity) tu figlia mia senza offesa me pare ‘nu trumbone…. Daccapo,famme sentì….jamme fa ‘a solista….in la…in la…

Suity            :  ( con voce bassa e roca,stonata)  Oh che giorno beato il ciel ci ha dato…. oh che giorno beato,  viva Gesù, viva Gesù… !!

Marcellina : non x’è possibile….Ti me sembri il Luis Armstrong col raffreddor.. la bambine della Prima Comunion me se spaventano…

Viviana : Sorella…Suor Dolorosa ci ha la voce bassa…di natura…magari dopo l’operazione..

Ciaciotta   : (ingenua) quale operazione…?

Manuela : sotto..!

Viviana :  sotto alle adenoidi..cioè alle tonsille…?..Suor Ciaciò,facciamo così…noi cantiamo e lei fa il play back…

Marcellina : il che..?

Manuela : il play back !…ma non le vedete le trasmissioni in TV ? Oramai lo usano tutti i cantanti..pure a San Remo…fanno finta di cantare..Insomma noi cantiamo e lei fa il pesce..così..( muove le labbra) : noi cantiamo e lei muove solo la bocca …come un pesce…

Ciaciotta : e va beh…tu fà ‘o pesce…Pronte.?...uno,due,tre quattro (parte il coro)

                   Oh che giorno beato il ciel ci ha dato oh che giorno beato,  viva Gesù, viva Gesù……………………………………………………………………….…                                              
 Brillan di gioia i cuori, in mezzo ai fiori, brillan di gioia i cuori, viva Gesù, viva Gesù…………………………………………………………………....
Sotto quel bianco velo, sta il Re del cielo, sotto quel bianco velo, viva Gesù, viva Gesù…………………………………………………………………...
All’anima che crede, tutto concede, all’anima che crede, viva Gesù, viva Gesù.
Veglia da buon pastore, sul peccatore, veglia da buon pastore, viva Gesù, viva Gesù

Ciaciotta  : oh mò va bene…allora è deciso Domenica alla Prima comunione delle Comunicande tu fai ‘o pesce back..E mò passiamo al Catechismo..vi siete imparate le tre virtù teologali..? Avanti sentiamo..

Viviana   : ( si alzano in piedi a turno) Fede..!

Manuela  : Speranza…!

Suity        : Carità…!

Ciaciotta : brave..!!!!Ah che brave monache sareste state..!...Oh, non per sapè ‘e fatte vuoste ma ..prima…diciamo da borghesi,che mestiere facevate..?

Manuela   : ( sincerissima)  facevamo affari  con gli uomini…

Marcellina : affari con gli uomini?…ma che affari..?..in che senso..?

Manuela  :  noi ci mettevamo a un pizzo e ci facevamo vedere bene…..

Ciaciotta   : che cosa….?

Suity         : ….le nostre mercanzie....!

Marcellina : g’ho capìo..commerciante…tenevate una bancarella…

Suity        : …si, di articoli per soli uomini…

 Manuela  :allora loro vista la mercanzia, subito ci davano i soldi .. …e noi cela  davamo …sempre la nostra mercanzia….alla fine noi eravamo contente perché avevamo avuti i soldi e loro…

Ciaciotta  : ….perchè avevano avuto la mercanzia….un baratto!

Suity        : (mentre Viviana tappa la bocca a Manuela)…esatto!....Insomma uno scambio alla pari : Tu sei infelice e io ti faccio contento e tu mi dai una cosa si soldi e io ti assisto..!Insomma una specie di….assistenti sociali…

Marcellina : allora pure a noi ci dovrebbero dare un sacco i soldi come assistenti sociali..…pure noi diamo  le nostre belle cosine ai Monaci del Convento affianco..

Manuela    :   noooo…….veramente..?..voi monache e bone date le vostre cosine?

Marcellina :..sissignora…eh, ma loro non ci danno poco e niente in cambio..

Viviana    : ….brutti spilorci..!

Ciaciotta   : spilorci si….noi per mostrare la nostra bravura ci diamo le sfogliatella, le santarosa, le deliziose..

Marcellina :...eh… e loro se ne escono con le figurelle..!

Viviana  : ……..tutti uguali gli uomini…!!!!

ENTRANO LA SUPERIORA ED UN SIGNORE ELEGANTISSIMO GRASSOCCIO  ED ANZIANO: E’ L’ONOREVOLE EFISIO BORDELLI

Croci     : come  vanno le cose con queste tre brave converse..?

Ciaciotta : non c’è male..sono volenterose…imparano presto…..

Croci   : benissimo..son contenta perché abbiamo in ospite d’onore qui in Convento..Sorelle vi presento l’Onorevole Efisio Bordelli..in piedi…!

TUTTE SI ALZANO INSIEME..

Crocif :  Sorelle : inchino..!

TUTTE FANNO L’INCHINO

Bordelli …brave,sono ammaestrate..!...No voglio dire hanno avuto dei buoni ammaestramenti..si capisce con questa valorosa Madre Superiora..

Crocif : grazie..  Sorelle…: presentatevi!

Suity   : ( sottovoce) …è arrivato ‘o Maresciallo Badoglio..

LE SUORE SI PRESENTANO CON UN INCHINO:

Ciaciotta : Suor Ciaciotta…!

Marcellina : Suor Marcellina..!

Viviana    :  Suor Frantumata..!

Bordelli    :  come..???

Viviana    : Frantumata..

Manuela  : Suor Sconsolata..!

Bordelli    : e vai..!

Suity         : Suor Dolorosa..!

Bordelli   : allegria..!...No,volevo dire: che nomi..belli..impegnativi..mistici…

Crocif     : Sa Onorevole noi suore assumiamo un nome di penitenza quando lasciamo il mondo esterno e la vita mondana …

Manuela : ( sincera)…anche io tenevo un altro nome quando facevo la mondana..

Bordelli   :.. cosa..?

Crocif     : vuol dire la vita mondana..del mondo esterno…ossia prima dei Voti…!

Bordelli :  già già..capisco…e comunque Sorelle se sono qui stamattina e perchè il vostro Santo Ordine ha avuto da Sua Eminenza il Vescovo l’onore di rappresentare Napoli ai Giochi Europei della Fede portando in scena una Santa Rappresentazione..La vostra squadra,ossia, pardon.. il vostro Ordine in premio avrà udienza da Santo Padre e …e…centomila euro ..!

Tutte        :…. Centomila euro…..?????!!

Bordelli : sissignore..uno sull’altro così potrete provvedere finalmente alle migliorie del Convento..

Ciaciotta  : io rifaccio la Cucina…….

Marcellina : io rifaccio il Coro……..

Manuela    : io mi rifaccio le Tette…

Bordelli   : coooosa….?

Suity        : il Tetto..!..il Tetto della canonica....la sorella è così ingenua che non sa dire Tetto…è come una bimba..Ripeti su ripeti..:…Tetto…

Manuela    : Tette…!

Ciaciotta    : Tetto…

Manuela     : Tette…!

Croci          : visto non lo sa dire…..è una bimba..una bimba…

 Bordelli : eppure chesta bimba tiene una faccia conosciuta....mah…sarà un’impressione ….Bene Superiora mò congedate le Sorelline che dobbiamo parlare un poco a 4 occhi..

Crocif   : come volete…Dunque andate care sorelle,andate ai vostri Uffizi… l’Onorevole deve parlare in privato con me..

Ciaciotta    : riverisco…

Marcellina : riverisco…

Viviana      : riverisco..

Suity           : riverisco…

Manuela    : freni a disco…

Bordelli     : comeeeeeeeeee…?

Suity           : (spingendola fuori) ….una bimba..è una bimba.!!.

USCITE LE SUORE IL VISCIDO BORDELLI RIVELA IL SUO VERO VOLTO DI AFFARISTA CORROTTO E SENZA SCRUPOLI

Bordelli :….. dunque cara Madre ..a noi….adesso parliamo di affari…

Crocif    : affari…?io e voi..?

Bordelli : già..io prima ho detto che avrete i centomila euro ma quelli io li posso destinate ad un Convento a mio piacere..se li do a voi..mi aspetto la vostra consistente riconoscenza..

Croci      : ah….e consistente quanto..?

Bordelli : diciamo ….trentamila euro..

Croci      : all’anima dei mo…

Bordelli : come dite..?

Croci   : …all’anima dei  morticini delle Fontanelle..Con il finanziamento farò fare una nuova illuminazione alle anime delle Fontanelle..!!!

Bordelli  :  e si capisce che io per, diciamo,seguire l’iter della cosa…. io resto qua..diciamo in ritiro spirituale..mi farà pure bene alla salute….

Croci       : vi accompagno nella vs cella…

Bordelli : ….gradirei una camera..

Croci     : no..una cella..per voi è meglio una cella … da questa parte..  ESCONO

ENTRANO DOPO UN ATTIMO PADRE DAVIDE ED EUSTACCHIO

Paride   :..( mostrando un reggiseno ed un perizoma) e allora..parla! che ci fanno queste cose sconce nella tua camera?  E non mentire,sai,non mentire…!

Eust        :  sto nel segreto della confessione..?

Paride      :  sissignore..parla!

Eust      :..e quella Manuela in infermieria si era spogliata..?..si era messo il camicione delle Monache con la biancheria religiosa..?.. le cose sue pure si dovevamo buttare…me le sono pigliate io…..

Paride :   …a parte il fatto che quando la ragazza se ne va la biancheria se la deve rimettere…tu…eh tu…che ne faie..che ne faie.. ?..Confessa lurido..!

Eust      : …diciamo…un ex voto..insomma…io me le appendo a capo del letto…la sera mi addenocchio e le prego..

Paride    : alla mutanda e al reggipetto..?...ma che si scemo…?...e perché…

Eust      : ..cerco la grazia alla Provvidenza di farmi arrivare il contenuto delle medesime..nella mia cella….

Paride  :  ma che hai pigliato la Provvidenza per Babbo Natale?.....e ci dovevi mettere pure le calze al caminetto..!

Eust        :…. e mica ero scemo…( mostra un paio di calze a rete)..eccole qua…....!!!

Paride : Animale..Fetente! Eretico…!...Mò per penitenza : Cento Ave Maria alla Madonna e duecento Atti di dolore.! E ti ho trattato…..

LO PRENDE PER UN ORECCHIO

Paride   : Cammina!.... andiamo al confessionale..e ripeti con me :Mio Dio, mi pento e mi dolgo……………….                                 ESCONO SALMODIANDO

ENTRANO DALLA PARTE OPPOSTA VIVIANA E MARCELLINA…

Manuela    : senti…. Io con questo  burqa addosso non mi firo più di stare..

Marcellina  :…x’è l’abito….

Manuela    : ( si alza la sottana e mostre le mutandone) e pure cu’ sti bermuda ‘a parte ‘e sotto…mi prude tutto..io so abituata a stare libera…e poi sono di tela grezza…a me piace indossare la seta..leggera..soffice…me pozzo mettere ‘a mia..? ( tira fuori dalla manica una mutandina leggerissima,di velo)

Marcellina : …Gesù… e cossa x’è sta roba…?

Manuela      : il ricambio….‘a mutandina mia.. !

MARCELLINA CURIOSA TOCCA,RITOCCA E CAREZZA IL LEGGERISSIMO INDUMENTO INTIMO PASSANDOSELO SUL VISO ..

Viviana  : …te piace..?...e pruovatella….vedi come è sottile e delicata..

Martellina  : che disi..?…Non se può…..x’è peccato…!

Manuela   : ..peccato?..e perché…?

Martellina :... perché….perchè… ‘na robba cossì indosso attira negli omini la lussuria…i cattivi pensieri…

Manuela  : Si,se te la metti con questo scopo…ma se te la metti per te......pecchè te piace..te fa sta meglio..?...te fa sentì chiù bella…

Marcellina :. bella…? …Che significa bella..?

Manuela    :  bella ?..significa bella..?..quando ‘na cosa è bella ..uno dice comm’è bella! Comme a ‘na luna d’argiento, comme a ‘na criatura piccerella, comme…

Marcellina : basta..!..tasi….!...ti me confondi tutta…

Manuela  : (invece continua)…comme l’uocchie d’’o nnammurato tuoio..

Marcellina : mi son una suora..non lo tengo lo “ nnammorato tuoio..”

Manuela  :  e perché…?

Marcellina : perché..perché..perchè..( è confusa) mi gho fatto..mi ..gho fatto el voto de’ ..(la voce le si incrina..)…el voto de non…insomma devo praticar la castità,la santità..la…rinunzia…(si confonde)…uffa ma cosa ti vol saver da me.…? lasciame perdere…Io sono una brava tosa..non sono come ti…come ti …che sei una…una…

Manuela   :.. che sono io….?...avanti parla..che sò io.?

Marcellina :  …una….una….una..

Manuela    : ..e dillo….mò lo devi dire..!

Marcellina : …una puttana..!

Manuela  : (china il capo e insegue un ricordo lontano ma ancora doloroso)..ero orfana di padre….a13 anni il mio patrigno mi violentò..e poi mi ha messo a battere sul doppio senso di Casoria…E’ tutta colpa mia se sono quello che sono..?..Rispondi, castità....rispondi brava tosa…!Tu stai ‘nchiusa cca dinto..’o cupierto…..che ne sai d’’o munno eh,che ne sai... ?..Si meglia ‘e me tu..?..rispondi…rispunne…!!!!

Marcellina : ( si divincola)..lasciame…..lasciame perdere..!!!!!

SCAPPA VIA TRATTENENDO IN TESTA TUTTA LA SUA CONFUSIONE ED IN GOLA UN SINGHIOZZO. MANUELA LA  INSEGUE GRIDANDOLE…LA RAGGIUNGE PRIMA CHE ESCA E….

Manuela: ...guè..Aspetta..ma che ti sei offesa?..fermati..! ( la blocca per le braccia) ..

Marcellina : devo..andare..devo andar a pregare..x’è l’ora dell’orazion…..

Manuela : non ti volevo offendere..pure tu fai ‘na vita’e….uh, scusa..volevo dire….difficile ca dinto…

Marcellina: ( come rivedendo immagini della sua infanzia)…..eravamo poveri..molto poveri là in una frazione de’ campagna vicino a Conegliano Veneto..I fradei maschi in Belgio alla miniera..o via! a lavorar nella terra. E mi..che la ero la più piccina e per de’ più  femmina fui messa a studiar dalle Suore…per poter vivere…ossia,per non morir de fame…a 17 anni…com’era natural…me feci suora…

Manuela : …com’era natural..?...ma allora non la tenevi la Vocazione..?

Marcellina :  …si che la tenevo…cioè che la tengo..!Insomma…era un percorso..Io potevo..io dovevo…io volevo esser suora…e ogni giorno amavo e ringraziavo de più el Buon Dio che me teneva lontana dal mal..de fora..

Manuela : ma perché tu non potevi..magari avere  dei figli.. avere una vita diversa ?

Marcellina : ma perché …..te l’hai avuta..?

LE DUE RAGAZZE SI GUARDANO COMMOSSE PER UN LUNGO ISTANTE RIFLETTENDO SUL LORO DESTINO COSI’ DIVERSO E POI SI BUTTANO L’UNA NELLE BRACCIA DELL’ALTRA ED ESCONO ALLACCIATE ENTRANO DOPO UN ATTIMO CAINO E DELICATO CON LE MANI IN ALTO, LI SEGUONO SUOR MATUSA TENENDO STRETTO UN MATTARELLO DA CUCINA ED EUSTACCHIO CHE IMPUGNA UN FORCONE …

Matusa  :   Camminate e non fate scherzi…!

Delicato:    ….  e lievete  ‘a reto cu’ ‘sti   ponte…!

Eustac   :  vi abbiamo  beccato che si facevate tutte le celle a spillo a spillo….di sicuro volevate rubare…

Matusa :…...voi … un diacono e chierichetto che rubano….vergogna…!

Caino     : ..ma quale rubare..e si mo mi mettiamo a rubare …..e non teniamo che fare..Noi stavamo cercando delle persone..

Paride      : (Entrando) ..a chi…? Eh ?..a chi cercavate in questo Luogo Santo.?  

Caino     :  …dovete sapere..che noi siamo due Agenti Segreti che…

Paride   :  non è vero..! se foste davvero degli Agenti Segreti non lo avreste mai rivelato..Avanti,parlate! chi siete..che volete da noi..? La storiella dei penitenti che entrano dalla finestre non l’ha bevuta nessuno..

Matusa    : nuie simme religiosi..ma mica simme scieme …vi abbiamo fatti entrare ed ospitati per controllarvi…

Caino      :   verità è che siamo due delinquenti..due camorristi…

Delicato :   ..ma state zitto… che dici..?

Caino     : Delicà..oramai siamo scoperti..  la verità è che ci ha mandati qua il il Boss Naserchia

Paride      : Naserchia .? il capo delleìa camorra..?

Caino      :Isso! L’ordine era che dovevamo scovare le tre pollanchelle ed ammazzarle senza pietà …ma noi dopo tre giorni qua dentro con voi che siete stati tutti così buoni..che ci avete accolto come dei figli…..

Paride   :... allora ..?

Caino  :…insomma…io per parte mia ho deciso di disubbidire al Boss...e dopo una nottata di tormenti e di dubbi mi sono pentito…!

Matusa    : ….l’Innominato…!!!

Paride      :…. e tu…?

Delicato    :.pure io…!...io voglio fare  il bravo…!

Matusa       : ...ce manca sulo Lucia Mondella  e facimmo ‘e Promessi Sposi!

Paride     : …si ma questo non spiega perchè stavate frugando nelle celle…

Matusa   : (alzando il mattarello) parla!… si nò ti faccio ‘a capa comma ‘na sfoglia ‘e lasagna…

Caino     : …ecco….io sono sicuro che le tre zoccole stanno qua nascoste nel Convento perché dentro a una cella ci stanno dei vestiti da femmina… lingerie di lusso..cosmetici….profumi..

Matusa    : ( mentendo) a no……chella è robba mia..!

Paride      : ( la guarda storto) Suor Matusa e per piacere....! Tu,vai avanti…!

Caino    : ...però a loro,le tre pollastre, non le abbiamo trovate…se so’ di sicuro ammescate ‘mmiezo all’ati monache..

Delicato   : chelle ‘e cape ‘e pezza sò tutte eguale..!

Caino       : mò il Boss Naserchia mi sta chiamando appresso appresso per sapere se le ho già ammazzate o se mi deve mandare i rinforzi..

Delicato   : ….e si arrivano ‘e rinforze  portano bazuka,bombe a mano..una strage….quà del Convento non resta pietra su pietra..

Caino    : già…e io dopo il pentimento, diciamo così,le vorrei salvare..perchè le guaglione nun tenene colpa....pure si sò tre zucculone…

Matusa    : …Guè e non si dice..!

Eust          : noooo, si dice….chelle sò troppo bone…soprattutto chella con la voce abbrucata..e quanto me piace…..e quanto m’attizza…

Paride   :… ancora Eustà…?..non ti sono bastate le penitenze…? Andiamo avanti…Mò insomma che intenzioni tieni…?

Caino      : ecco…… io avrei pensato a un piano…dico così a Naserchia che le ho ammazzate..e che le ho sciolte nell’acido….

Matusa ed Eust. ( allunisono)  : …….mamma mia bella..!

Caino     : eh,ma per farmi credere dal Capo ci devo mandare una prova…qualcosa di personale..che so..una mano..

Delicato   :…una recchia…un naso….

Paride  : …‘o fegato..’a curatella…ma che si pazze !...e si mo ‘e facimme a pezzulle..Siente a me: al Capo ci mandiamo delle foto in cui appaiono morte stecchite..e io che ci do l’Estrema Unzione…Le foto le facciamo uscire sul Mattino a caratteri cubitali.Sapete,io sono corrispondente ANSA per Radio Vaticana..ce penz’io...Titolo in prima pagina :  “Tre giovani prostitute ammazzate nel convento!”…Il Boss ci crede ..ci deve credere..…Eustà,prepara per il funerale..mi raccomando..fiori,molti fiori..

Eust         : geniale!….venite …andiamo a raccogliere i fiori di campo per l’Esequie..

Delicato : ( indicando il forcone) … e levame ‘sti ponte ‘a reto..!

USCENDO INCONTRANO L’ONOREVOLE CHE SEMBRA RICONOSCERE SUBITO ‘O CAINO COME CAINO CREDE DI RICONOSCERE  LUI..

Bordelli  :  scusate….ma voi avete una faccia conosciuta…ci conosciamo..?

O Caino : ….pure voi mi ricordate qualcuno…...? Ci siamo già incontrati..Voi di recente stavate a Poggioreale..?

Bordelli : no, a Montecitorio…!

‘O Caino : ....eppure…eppure sono sicuro che ci conosciamo..

CAINO,DELICATO ED EUSTACCHIO ESCONO

Paride     : ma come ..?...voi un Onorevole  conoscete a quel ceffo....?

Bordelli : mi sembra …di vista….probabilmente frequentiamo gli stessi parties..

Matusa  : io vado a vedere le ragazze,cioè le suore,a che punto stanno con lo spettacolo ...permettete..!                                                           ESCONO

Bordelli : ah..a proposito dello spettacolo..Suor Crocifissa mi ha detto che state preparando un Musical di Soggetto Mistico..non mi dite niente..?

Paride     : …. Non ne so niente … se ne sta interessando la Superiora…anzi adesso ci facciamo dare i ragguagli..( la chiama) Madre santa..Madre santa.. !

Croci     : (entrando) Si Padre…

Paride    : no è che l’Onorevole vuole sapere qualcosa sullo spettacolo

Croci   :  Beh,io ho scelto solo il tema ossia “Il martirio di Santa Apollonia” .E’ una tragedia tanto commovente..…Al montaggio ci sta pensando suor Dolorosa..che devo dire è una vera artista,quella prima di (con intenzione) “prendere i voti” …sicuro teneva una scuola di ballo…..Adesso stanno provando..volete vedere qualcosa cosa in anteprima..?

Bordelli : con vero piacere..

Croci      : sorelle sorelle…!! Venite ….per compiacenza…venite di qua..!

ENTRANO SUITY CON MANUELA,VIVIANA,MARCELLINA E CIACIOTTA

Croci    : il nostro benefattore vuole assistere alle prove del Martirio…

Suity     : Agli ordini....Dunque….eravamo arrivate alla scena del rogo..voi state tutte sotto al palco e fate la folla dei pagani… (come impartendo disposizioni della scena) ..I carnefici hanno attaccato alla Santa vicino al palo…uno di loro appiccia la pira…la Santa si divincola terrorizzata…. e a ‘stu punto accumencia  ’a lap dance…!

Paride   : ‘a lap dance……???? ‘a lap dance davanti al Vescovo….??????!!!!!!!!!!!!!!

Croci    : …..neh,ma  che cos’è sta lap dance…!

Suity    :  dunque…ci sta il palo del martirio di Sant’Apollonia..la Santa deve essere abbruciata…siccome sotto ci sta una canzone troppo bella di Nino D’Angelo..lei  attaccata al palo si muove  sulla musica e abballa accussì ( si muove con una certa grazia e sensualità)

Paride    : ma comme Sant’Apollonia,mentre che ‘a stanno abbrucianno, balla?!

Suity      : in effetti ..lei balla perché si sta bruciando…..

Croci   :. ma a me mi pare un sacrilego..una Santa mentre viene martirizzata ha pensieri elevati..guarda al Cielo…soffre…..offre la sua anima al Signore..

Bordelli   :... e invece a me me piace sta cosa.. il movimento dalla danza vuole esprimere simbolicamente un messaggio ….in questo caso il messaggio è simbolo della sofferenza….

Suity        : bravo l’Onorevole…!!

Bordelli   : ( attratto dalla voce e dall’aspetto del trans) a te....viene ‘nu poco qua sorella..(guardandola bene) fatti vedere bene  la faccia…! (lei si schernisce ma a forza lui le solleva il viso)

Ciaciotta : guè..giù le mani..da Suor Dolorosa..!!!

Marcellina  : …fermo là..!…...x’è proibito fissare negli oci un monaca…!

Bordelli   : zitta tu..!

Paride      : ma Onorevole..cosa fa…?

Bordelli  : silenzio!..fatti guardare bene..aiza ‘a faccia…!...neh, ma tu si Suity Pail il femminiello..!

Suity      : io? …..no quello è mio fratello..cioè mia sorella…io sono una suora…

Bordelli    : nooo non mi fai fesso..ecco dove eri nascosta…e scommetto che queste due sono le compagnelle tue….( stappando loro il velo dalla testa)..

Croci    : ….non vi permetto di toccarle: è un sacrilegio…!!

Bordelli  :...’E vì ccanno ‘a vì: Manuela detta Tzunami..e chest’ata è Viviana la Svedese !...e con loro siamo al completo..Bravi..bel trucco…nascoste in Convento….e Naserchia quando vi trovava..?

Croci     : Naserchia..voi conoscete il criminale Naserchia..ma com’è possibile..?

Ciaciot : voi pure se disgraziato…. siete sempre un Onorevole…

Suity     : e secondo te ‘sti curnute comme veneno elette…?...Cu ‘e vote da’ camorra …chille oramaie sò una cosa..!

BORDELLI NEL FRATTEMPO HA CAVATO DI TASCA UNA PISTOLA CON LA QUALE TIEBEN A BADA I PRESENTI ED UN TELEFONINO: CHIAMA..

Bordelli :…Nicò..si sono io,..le ho trovate….si stanno qua nel Convento di Santa Cristina sopra a Capodimonte!..eh..tutte e tre..!...pienze nù poco che s’erano travestite ‘a monache..? bella penzata…..è ovè…?Cosa dici?..ci stanno due uomini tuoi fuori al Convento..?’o Caino e ‘o Delicato..Ah,e ci pensano loro..Ok..statte senza pensiero…..’e testimone..pure lloro!Va bene….Ci’’o vedimmo nuie…..Caino! Delicà..!’a chesta parte…!

I DUE ACCORRONO E SONO SEGUITI DA EUSTACCHIO

Caino    : . chi è …?....chi ci ha chiamato..?

Bordelli : ….io..!..l’Onorevole Efisio Bordelli…

Delicato : Bordelli..!Si… ecco perché tenevate una faccia conosciuta…

Bordelli   : ..…siete voi i killers  di Don Nicola Naserchia….stavate alla festa…e non ci sono solo io..guardate là..!

IN UN CANTUCCIO DEL SALONE QUASI A PROTEGGERSI L’UN L’ALTRA, SONO ABBRACCIATE VIVIANA, MANUELA E SUITY…

‘O Delicato : ……‘e tre zoccole!!!! …Finalmente so’ asciute…!

‘O Caino   :…..’Onorè,……quali comandi..?

Paride       : come,quali comandi..?...Ma voi due non vi eravate pentiti..?...’o fatto ‘e l’Innominato…..’o bravo..?

‘O Caino : ma qua pentiti..?...era un trucco….per farvi abbassare la guardia..un camorrista nun se pente mai …resta sempe  ‘nu’nfamone..

Bordelli  : bravo!…allora mò proprio  ho parlato con Don Nicola…gli ordini sono che li facciamo subito fuori a tutti  e poi appicciamo il Convento così si cancellano le tracce..

Ciaci       : …uh ‘sti scurnacchiate..!!!!!!!

Croci      : Suor Ciaciotta!..  e non si dicono le male parole….

Marcellina : col vostro permesso Superiora quando ce vol ce vol…’sassini..!

Viviana : vi prego queste persone non c’entrano niente con la Droga, la Camorra, con fetenzie nostre..lasciateli stare….

Eusta      : giuriamo su sant’Eustacchio che non diciamo una parola!

Delicato : silenzio…!E’ arrivata l’ora vostra..

Bordelli : un momento..ci vuole una tanica di benzina per abbruciare tutto….

Eust       : so io dove sta…..’a vaco a piglià…….vado io….

Croci : Eustacchio..!

CERCA DI ALLONTANARSI MA ‘O DELICATO LO AFFERRA PER IL COLLO.

‘O Delicato :  addò vaie..? Vengo cu te.. !                                  ESCONO INSIEME

‘O Caino : Monsignò..con tutto il rispetto....mò se mi volete restituire le mie armi..sapete,senza ‘nu paro e’ pistole e ‘nu curtiello me sento annuro…

Paride    :.. e perché voi vi sentite uomini solo quando state armati e siete in tanti..vigliacchi!

‘O Caino : (gli fa uno schiaffo fortissimo)..e comme te permiette, ‘eh scarrafò..?!

IL POVERO PRETE SCONOCCHIA SOTTO LA PERCOSSA..

Crocif    :    no..!...Lascialo stare..!

Bordelli  : . ah..’e capito…’a Superiora s’è rivelata..tene ‘o poco ’e sentimento po’ Monsignore…

‘O Caino  : ..e brava..e mò scarrafò…damme l’arme meie..! (Paride ubbidisce e apre il cassetto della scrivania ..il criminale se le prende e mette alla cintola)

RIENTRANO EUSTACCHIO E IL DELICATO .QUEST’ULTIMO IMPUGNA UNA GROSSA TANICA DI BENZINA..

‘O Delicato :... eccoci qua..

Bordelli : allora è tutto pronto..Caì..procedi..spara..!

Croci    : un momento…voi non ci potete ammazzare così..così….senza che ci siamo mondati l’anima con la preghiera dei morituri…fateci dire l’ultima orazione e poi moriremo serene..

Bordelli : e va bene..che ci costa..?...facciamoci fare quest’ultima stronzata..là…tutte in ginocchio là in fondo..

Croci :   tutte intorno a me..figlie mie..

Suity    : Madre..col permesso vuosto vulesseme pregà pure noi..simme zoccole ma pure nuie  simme figlie ‘a Dio....

CROCIFISSA FA UN AMOREVOLE CENNO DI ASSENSO:TUTTE LE DONNE QUINDI SI INGINOCCHIANO SULLA PARTE SINISTRA DELLA SCENA.DON PARIDE SI PONE ACCANTO A LORO IN PIEDI PRONTO CON UN LIBRETTO DI ORAZIONI TRA LE MANI A CONDURRE LA PREGHIERA.

Paride :..( ad Eustacchio)..Viene pure tu..( Eustacchio si inginocchia vicino a Suity)  (pregando come in una litania) Tunc, filii oremus…

Croci   : Benedicite pater in articulo mortis…!

Ciacio  : Nulla potemus facere ad scanzanda hac dipartitam....?

Paride   : Oremus Deum  atque cogitamus….!

Marcellina  : et si zompamus ad illos indosso omnes  unitos …?

Ciac      : Possibilis non est…illos  ci sparano subiter…

Croc  : Ego eo repente ad illos e vos fuites…!

‘O Caino : e allora ?....avite fernuto..dura ancora assaie  sta lagna..?

Paride : aspetta figlio l’orazione dei morti ha le sue regole..

‘O Delicato :jammo ‘na cosa ‘e juorno..! pe’ tramente io mi anticipo spango a benzina (versa intorno il contenuto della tanica)

Ciac   : …iste filius mignottarum… !!!

Paride : Malus..Malus..Malus..!!...Oremus ad schiattandum…!!!!!!

Marcellina : habeo magna idea…nemo moveat…

Croci   : quod facere vult filia..?

Marcellina :..Silete…!!! Pater, finis horazionis est..…!

Paride : Per secula seculorum………

Tutte : Amen..!

Croci  :  e adesso siamo pronte per raggiungere il Signore ..dateci il martirio..

Caino : oh…finalmente…allora Delicà tu miri alle  monache..io agli altri con un diecina di colpi ce la caviamo..

Marcellina : un momento..un momento signori..ogni condannato a morte ghà diritto ad un ultimo desiderio..Ebben mi che son entrata nel Convento a 10 anni e non ho mai conosciuto la vita..el  mondo..e l’omo…ora voglio morir con una soddisfazion…..

Bordelli  : ……..e sarebbe..?

Marcellina :    voglio far l’Amor..!

Le Monache :   Suor Marcella !!!!!!!!!!!!

Marcellina : zitte voi altre brutte scope rinsecchite..Da quando son capità quì in convento queste tre tose ghò capì che anca io sono una femmina ..e prima che una monaca..onde per cui prima de tirar e cuoia voglio conoscer .l’amor carnal..Voglio far l’amor con un omo..con un omo vero..

Croci       : ….ma è peccato!

Marcellina  : peccato sarìa morir senza averlo mai fatto el Signore me perdonarà..

Viviana .:… Nooooo non puoi fare questo..

Manuela :..non te lo permetto..non la ascoltate…mi sacrifico io..

Marcellina : te non capissi un casso,mona…voglio far l’amor da per me....Avanti chi x’è el primo..?..( ciò dicendo comincia muoversi in una maniera sensuale che non sapeva di conoscere ma che evidentemente è connaturato con al natura femminile) Guardè..guardè..me son messo puro anca lo slippetto..!!!( mostrando un fianco da sotto la tonaca)

Ciacio   : Gesù… Gesù… Gesù…’o slippetto…!

Croci : Paride fermala..

Paride  : lasciale fare ..è l’ultimo desiderio dei una condannata a morte.

NEF FRATTEMPO LA DANZA SENSUALE HA AVUTO EFFETTO SUI TRE UOMINI CHE ADESSO LA GUARDANO INCANTATI. EVIDENTEMENTE NON C’E’ NULLA DI PIU’ ECCITANTE PER UN FARABUTTO CHE INFANGARE LA SANTITA’..DUNQUE MARCELLINA ORAMAI PRESA DELLA SUA STESSA SENSUALITA’ STA PROVOCANDO I TRE PASSANDO CON FARE LASCIVO DALL’UNO ALL’ALTRO,NEL FRATTEMPO LASCIA CADERE UNO DOPO L’ALTRO TUTTI GLI INDUMENTI…

Suity     : alla faccia del bicarbonato di sodio..e teneva stu poco chesta sotta ‘a veste ‘e munacella!!!!!!!!!!!!!

Marcellina  : …. forza ragazze adesso anca voi..!!!

ALLORA TUTTE LE DONNE TRANNE CROCIFISSA E CIACIOTTA SI MUOVONO IN MANIERA CONTURBANTE SINO AD ACCERCHIARE GLI UOMINI CHE SONO IMPIETRITI DAVANTI AL CURIOSO E SEXY  SPETTACOLO SINO A PERDERE LA CONCENTRAZIONE..E’ IL MOMENTO CHE TUTTI ASPETTAVANO..SI EGTTANO SUI DELINQUENTI E LI DISARMANO….

Bordelli : ….uh sti fetiente ci’hanno fatto..!!!!

Delicato : …ma una…almeno una ‘a levo a copp’a terra ( alza il coltello per colpire Suity, ma Eustacchio è velocissimo, gli afferra il polso e gli conferisce una sontuosa capata in bocca che stordisce il fetente)

Suity      : ( abbracciandolo)….mi hai salvata..il mio eroe…!!!!!!!!!

Eust       : arricuordate ‘e prumessa…..( alza il braccio) Primo..! ( Suity lo bacia)

PARIDE A FORZA DI BUONI PUGNI HA NEL FRATTEMPO STESO IL CAINO..CIACIOTTA DA PARTE SUA CON UNA BEN ASSESTATA BOTTIGLIATA IN TESTA HA TRAMORTITO BORDELLI…..VITTORIA!

Paride    : Croci..adesso puoi chiamare la Polizia..( Croci provvede).

Viviana : ( toccandogli i muscoli )..Monsignò,’o sai casi meglio Rocky quattro…!

Manuela : (si avvicina a Marcellina,la abbraccia) Grazie,ci hai salvati … Guè, ma nientemeno pareva che nella vita non avessi fatto altro che lo streep tease….. ma comm’e fatto..?..

Marcellina: non so...un po’,detto senza offesa, ghò guardà voialtre zoccole....un pò me son inventada…poi ricorda tosa che sotto una tonaca ci sta sempre una femmina..e magara voi siete un pò monaghe e noi un po’ zoccole…!!!!

Croci :…Suor Marcellina!                                  Suor Marcellina : Comandi..!

SULLA MUSICA……………………….

                                                 CALA LA TELA 

Napoli,1.12.2010                                                            Angelo Rojo Mirisciotti

 

    Questo copione è stato visto
  • 2 volte nelle ultime 48 ore
  • 6 volte nell' ultima settimana
  • 30 volte nell' ultimo mese
  • 266 volte nell' arco di un'anno