In attesa di giudizio

Stampa questo copione

 FIAMMETTA VENEZIANO: fiammetta.veneziano@fastwebnet.it            SIAE   406/2012

IN ATTESA DI GIUDIZIO

  Personaggi

Avvocati:                                                                      Testimoni:

JENKINS-pubblico ministero (donna)                   DAVIS-    giornalaio

COOPER-difensore                                                       DOYLE-   cameriera

Imputata:                                                                       NELSON- dottoressa

DOTT.SSA PETERSON

                                              GIUDICE

Il GIUDICE ￾ una voce fuori campo e gli attori guarderanno verso il pubblico. Alla fine il giudice appare per la sentenza. LÕazione si svolge  in unÕaula di tribunale e in una sala o in un corridoio, attigui allÕaula, dove cÕ￾ un telefono. LÕantefatto  pu˜ essere registrato, Lewis non si vede mai.

                                                                              ATTO UNICO

ANTEFATTO

Luci spente.  Si sente la voce del senatore che parla al telefono

LEWISTerence, avevi giurato di finirla con quella storia. Che cosa vuoi che faccia ancora? No, mi dispiace questa volta dovrai cavartela da solo! Non posso intervenire ogni volta per tirarti fuori dai guai, lo capisci? Sono sempre un senatore degli Stati Uniti, rischio di  compromettermi! Possibile che non riescaa sganciarti da  quel mucchio di delinquenti? Cosa fai, mi vuoi ricattare? Ricatti tuo padre? Non mi esasperare Terence, posso sempre tagliarti fuori dal testamento!

Il senatore riceve minacce anonime.

ANONIMO                               Stai pestando i piedi a troppe persone Lewis! Ci dispiacerebbe rovinarti la carriera, bello mio. Ti sei messo  a fare il donchisciotte? Sei proprio una volpe! A cuccia onorevole!  Fai il bravo e sapremo ricompensarti, altrimentiÉA  presto senatore!

LEWIS                                     Chi parla? Chi parla?

ANONIMO 2                           Tuo figlio non ha pagato, vedi di provvedere.

Lewis e la Peterson si scambiano una telefonata.

LEWIS                                      Ancora non glielÕhai detto?

PETERSON                             EÕ stato via per un congresso, non ho trovato il momento giusto.

LEWIS                                      Sono mesi che  la tiri per le lunghe.  Devo pensare  che sei ancora innamorata di Robert?

PETERSON                             No caro, non ￾ vero. EÕ solo cheÉnon voglio ferirlo.

LEWIS                                      Sempre la solita storia. Non ho intenzione di  aspettare ancora, lo sai  che ti voglio tutta per me.

PETERSON                             Lo so caro.  Non discutiamone pi￾,  ci vediamo stasera. Vengo presto. Un bacio.

Voci  fuori campo della Doyle e della Peterson

PETERSON                             Salve signora Doyle. EÕ di partenza?

DOYLE                                     Oh dott.ssa Peterson,  s“ vado da mia figlia

PETERSON                             Sono contenta per lei.  Il senatore?

DOYLE                                     EÕ di lˆ in camera, mi sembra un poÕ nervoso.

PETERSON                             Che cosa ￾ successo?

DOYLE                                     EÕ a causa del figlio, come al solito.  Poi riceve strane telefonate. Che cosa cerca?

PETERSON                             Che sciocca, ho dimenticato a casa oltre la borsa anche il camice. Dovr˜ tornare domattina presto a riprenderli.

DOYLE                                     Mi dispiace.

PETERSON                             Non importa. Allora buon viaggio signora Doyle.

DOYLE                                     Grazie dottoressa. A presto.

La Peterson ha una discussione con il senatore che si immagina fuori scena.

PETERSON                             Su non fare cos“. Hai visto? Avrei dovuto fare la notte, ma  per stare con teÉ. Éno, non ￾ vero, lo sai che ti amoÉ.  Te lo dimostro ogni giornoÉnon comportarti come un bambino.  Glielo dir˜, glielo dir˜. ÉPer Robert sarˆ uno shock ed io non voglio calpestare i suoi sentimenti.. EÕstato sempre buono con meÉ.  Lo so, lo so., non ti inquietare. Ancora un poÕ di pazienza ehÉ  (sembra che lui respinga le sue avances)Mi hai fatto male! Énon ti sto prendendo in giro!  No, non voglio scaricarti. Come ti ￾ venuto in mente? Sei troppo nervoso, devi calmartiÉCos“ mi offendi, io non sono come Terence, non puoi dire che mi sono approfittata di te, non puoi! Robert ￾ sempre il padre dei miei figli!!! Ti prego, finiamola di discutere, il tempo volaÉho voglia di stare con te!( prende da una borsa un negligŽ) Guarda che mi sono portata! Senatore , sono tutta per te. Tesoro, passiamo una bella serata noi due  insiemeÉ

Si sente la voce della Peterson che saluta Davis il giornalaio.

DAVISOh dott.ssa buongiorno. Sempre di fretta eh?

PETERSON                             Salve signor Davis, sono in ritardissimo. Attacco alle 7.

DAVIS                                       Sono quasi le sei,  dovrˆ fare una bella corsa!

PETERSON                             Che orari che abbiamo eh? Beati quelli che possono dormire!

DAVIS                                       Lo dice a me che  da anni mi sveglio alle 4? Si sa,  il lavoro ￾ lavoro. Buona giornata dottoressa.

PETERSON                             Anche a lei signor Davis.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

In aula. La pubblica accusa nella veste dellÕavvocato Jenkins sta concludendo lÕinterrogatorio dellÕimputata. Il processo ￾ giˆ iniziato da qualche giorno.

JENKINS                                  E non ￾ forse vero che  lÕimputata ha espresso il proprio giudizio con unÕaffermazione inequivocabile? Non ￾ forse vero che il suo sguardo si ￾ abbassato come  colei che ammette la sua colpa quando si ￾ trovata di fronte a una domanda diretta?

COOPER                                  Obiezione.

JENKINS                                  Signor giudice sto solo dimostrando la colpevolezza dellÕimputata che si pu˜ facilmente desumere dai movimenti del suo corpo e dei suoi occhi. Secondo il prof. Green dellÕUniversitˆ di Princeton, nellÕarticolo del giornale di psichiatria dellÕ American Academy, il comportamento É

COOPER                                  Obiezione, queste sono solo illazioni, non stiamo trattando delle teorie di psicologia comportamentale, le parole dellÕimputata non rivelano nulla, se non il fatto che sia completamente estranea allÕaccaduto.

GIUDICE                                  Accolta. Vada avanti avv. Jenkins.  Si attenga ai fatti.

JENKINS                                  Si vostro onore. Dunque dott.ssa Peterson, non ￾  forse vero che allÕalba del quattro giugno scorso, si trovava in casa del senatore Lewis al numero 5 di Vernon Square?

PETERSON                             EÕ vero. 

JENKINS                                  E non ￾ forse vero che vi aveva passato la notte, che era scoppiato un alterco e che, come ha testimoniato lÕinquilina del primo piano, le grida e il rumore di oggetti rotti si sentirono in tutto il cortile e perfino in strada?

COOPER                                  Obiezione. I rumori potevano provenire da un altro appartamento.

JENKINS                                  Vostro onore la signora Taylor ￾ stata preziosa per lÕaccusa, la sua testimonianza ￾ stata chiara ed esplicita: lÕimputata si era scontrata  con il sen. Lewis.

GIUDICE                                  Obiezione respinta. Signora Peterson risponda alla domanda.

PETERSON                             Ma,  io nonÉ.

JENKINS                                  S“ o no dott.ssa Peterson?

PETERSON                            S“, per˜É.

JENKINS                                  Dunque? Stava discutendo animatamente con  il sen.   Lewis?

PETERSON                             S“.

JENKINS                                  Voleva troncare con il senatore perchŽ non riusciva a lasciare suo marito. Forse, si sentiva in colpa?

COOPER                                  Obiezione.

GIUDICE                                  Respinta. Prosegua avvocato.

JENKINS                                  Aveva deciso di chiudere la relazione, ma il senatore non era dÕaccordo, lui lÕamava e lei non sapeva come liberarseneÉ

COOPER                                   Obiezione. Sono solo delle ipotesi.

JENKINS                                  Per questo lÕha ucciso!

PETERSON                             No!

COOPER                                  Vostro onore, lÕaccusa sta confondendo lÕimputata. Non cÕ￾ nessuna prova che la dott.ssa Peterson volesse troncare la relazione.

JENKINS                                  Signor giudice ￾ proprio l“ il movente, la premeditazione. La signora sapeva che il senatore Lewis  non avrebbe accettato un benservito, sapeva che le si era attaccato in modo morbosoÉ

COOPER                                Obiezione, sono delle supposizioni.

GIUDICE.                                 Accolta.  Avvocato Jenkins, non esca dal seminato.

JENKINS                                  Chiedo scusa.  Allora dir˜ semplicemente che questa stimata professionista aveva capito che non poteva pi￾ sostenere quel rapporto.  La sua relazione era diventata scomoda, imbarazzante, doveva chiuderla. E qual ￾ il modo migliore per sbarazzarsi di un amante, se non eliminandolo?

PETERSON                             Nooo, nooo. (piange)Non lÕho ucciso, no!

COOPER                                  Non siamo allÕarringa finale avvocato Jenkins.

JENKINS                                  Stavo solamente preparando la domanda  successiva.

COOPER                                  Vostro onore chiedo una pausa. La mia cliente ha bisogno di  riprendersi.

GIUDICE                                  DÕaccordo. Riprenderemo fra trenta minuti. Signori.

   Brusio, si sentono persone sollevarsi dalle sedie, passi.

Tutti escono tranne lÕavvocato della difesa Cooper e lÕimputata.

PETERSON                           Non ce la faccio pi￾ avvocato. Ho paura di non riuscire ad    andare avanti.

COOPER                                  Si faccia coraggio, deve resistere agli attacchi dellÕaccusa. Sapeva che sarebbe stata dura, ma   lei   ￾     preparata  per il controinterrogatorio.

PETERSON                     Pensavo di essere pi￾ forte, mi sento sola.

COOPER                                 PerchŽ suo marito non ￾ in aula? Eravamo dÕaccordo che lÕavrebbe chiamato.

PETERSON                            Non verrˆ. Quando ￾ successo il fatto e la polizia lÕha contattato,  pensava che avessero sbagliato persona.   Non poteva crederci.      Non ￾ tornato a casa neanche per salutare i ragazzi.   Ho cercato  di   spiegargli   lÕaccaduto,  ma ha avuto uno shoc.

COOPER                                  EÕ comprensibile. Lo ha cercato ancora?

PETERSON                             Non risponde al telefono. Appena  sente la mia voce chiude la comunicazione.

COOPER                                  Vederlo vicino a lei giocherebbe a nostro favore.

PETERSON                             Non so come fare. EÕ a Ginevra per lavoro.

COOPER                                  Si metta in contatto con qualche collega.

PETERSON                             Sono evasivi, lo proteggono.

COOPER                                  Ci parler˜ io. Mi dia il nome di qualche persona in stretto rapporto con suo marito. Qualche amico.

PETERSON                             Non servirˆ .

COOPER                                  Vale la pena tentare.  Prima o poi dovrˆ affrontare la situazione.

In aula, passati i trenta minuti.

GIUDICE                                  Avvocato Jenkins, riprendiamo il  dibattimento, ma cerchi di essere pi￾ concreta. Niente supposizioni.

JENKINS                                  Va bene vostro onore. Dott.ssa Peterson, considerando i suoi rapporti intimi con il senatore, questi le ha mai confidato di essere in pericolo? Qualcuno lo minacciava?

PETERSON                             Non mi sembra.

JENKINS                                  Conosce qualcuno che potrebbe avere avuto motivi di astio nei  suoi confronti, tanto da essere spinto ad ucciderlo?

PETERSON                             Non  lo so.

JENKINS                                  Quindi il senatore Lewis non aveva nemici.

PETERSON                             Non lo so.

JENKINS                                  Sappiamo con assoluta certezza, per˜, che un nemico lo aveva, ed ￾ stato brutalmente assassinato. Dott.ssa Peterson, ha ucciso lei il senatore Lewis con una pugnalata diretta al cuore?

PETERSON                             No!

COOPER                                  Obiezione, la dott.ssa Peterson ha giˆ   fatto una dichiarazione a tal proposito, avv. Jenkins sta torturando inutilmente lÕimputata!

JENKINS                                  Signori della giuria, vostro onore.  Nessun altro aveva un movente per uccidere il senatore. La vittima aveva solo un nemico. La sua stessa amante !

COOPER                                  Obiezione vostro onore, stiamo saltando alle conclusioni.

GIUDICE                                  Accolta.

JENKINS                                  Non ho altre domande.

GIUDICE                                  La parola alla difesa. (Cooper si avvicina al banco dei testimoni e Jenkins siede)

COOPER                                  Dott.ssa Peterson, a che ora esattamente and˜       nella casa di Vernon Square?

PETERSON                             Saranno state le 21, forse le 21 e trenta.

COOPER                                 Del 3 giugno?

PETERSON                     S“.

COOPER                                  E a che ora lasci˜ lÕappartamento?

PETERSON                            Alle 5 del mattino. Dovevo essere a lavoro per le 7.

COOPER                                  Sappiamo che lei lavora al Pronto Soccorso del   Washington Hospital Center, quindi, per essere a lavoro alle 7 del mattino doveva uscire abbastanza presto vero?

PETERSON                            S“, dovevo rientrare prima a casa, prendere la borsa e il camice, quindi avviarmi.

COOPER                                  E dove si trova la sua abitazione dott.ssa Peterson?

PETERSON                             A est di Washington, in Holiday Avenue.

COOPER                                  Un bel pezzo di strada.

PETERSON                             S“.

COOPER                                  La discussione con il senatore era durata a lungo?

PETERSON                             No. Pochi minuti. Abbiamo alzato un poÕ la voce.

COOPER                                  Avete lanciato degli oggetti?

PETERSON                             No: il rumore di oggetti in realtˆ ￾ stato solo un piccolo incidente. Avevo urtato involontariamente un tavolinetto, si era rovesciato ed era caduto tutto quello che cÕera sopra.

COOPER                                  Quando lasci˜ lÕappartamento come stava il senatore Lewis?

PETERSON                             In perfetta salute.

COOPER                                  Non era teso e nervoso per la discussione avuta in precedenza?

PETERSON                             Affatto. Era tranquillo, dormiva.

COOPER                                  Quindi lei lasci˜ lÕappartamento e a quel punto  qualcun altro entr˜ e pugnal˜ il senatore con il tagliacarte che era l“ sul tavolo, colpendolo  al cuore.

JENKINS                                  Obiezione, sono invenzioni della difesa per confondere la giuria. Non esiste nessunÕ altra persona, non cÕ￾ un terzo uomo.

COOPER                                  Vostro onore, la perizia del medico legale ha stabilito che la morte della vittima ￾ stata pressochŽ immediata e che si pu˜ collocare con esattezza nellÕarco di tempo tra le 6 e le 8 del mattino del 4 giugno scorso. Quindi la dott.ssa Peterson a quellÕora era giˆ fuori casa per avviarsi in ospedale.

JENKINS                                  LÕimputata ha dichiarato che era tornata a casa per prendere la borsa, ma chi ci dice che non lÕavesse con sŽ giˆ dalla sera precedente?

COOPER                                  Qualcuno la not˜ mentre rientrava a casa verso  le 6 del mattino?

PETERSON                             S“, lÕedicolante allÕangolo del mio palazzo.

JENKINS                                  Signor giudice! Sappiamo che il giornalaio ￾ affetto da un problema alla vista. Ha difficoltˆ persino a riconoscere i suoi stessi giornali, tanto ￾ vero che dovrˆ essere operato: non pu˜ essere un testimone attendibile.

PETERSON                             Non ￾ vero! Io e il signor Davis ci conosciamo da anni, lÕho salutato e lui mi ha riconosciuto.

GIUDICE                                  Signora deve rispettare la Corte e rispondere alle domande. Non pu˜ parlare se non viene interrogata.

COOPER                                  Scusate la mia cliente signor giudice. Lei afferma che lÕedicolante la riconobbe, nonostante il suo problema.

JENKINS                                  Stiamo parlando di un  falso invalido!?

GIUDICE                                  Avvocato, un altro commento del genere e lÕaccuser˜ di oltraggio alla corte e dovrˆ pagare unÕ ammenda. Non si tenga conto delle parole dellÕavvocato Jenkins. Risponda alla domanda signora.

PETERSON                             S“ e ci scambiammo le solite battute sui nostri orari di lavoro, che sono molto simili.

COOPER                                  Non ho altre domande.

GIUDICE                                  La signora pu˜ tornare al suo posto.

JENKINS                                  Il maritino? EÕ ancora uccel di bosco?

GIUDICE                                  Avvocato Jenkins, alla cattedra per favore.

 JENKINS                                 Vostro onore.

GIUDICE                                  Avvocato, che cosa le prende? Non ha mai avuto un comportamento del genere in aula. Le devo far togliere il caso? CÕ￾  forse un conflitto di interessi? La sua acrimonia nei confronti dellÕimputata ￾ palpabile.

JENKINS                                 Mi scusi signor giudice, non si ripeterˆ pi￾.

GIUDICE                                  Voglio sperare. La seduta ￾ aggiornata a  domani mattina alle 9. 

Brusio di persone che si alzano ed escono.

Sempre in  aula, soli,  mentre sistemano in cartella i documenti.

JENKINS                                  Allora Cooper, hai come cliente una vera professionista!  Finge cos“ bene che ￾ riuscita a convincerti della sua innocenza!

COOPER                                  Non ￾ colpevole. Non avete nulla in mano.

JENKINS                                  Nulla a parte le tracce di DNA.

COOPER                                  EÕ ovvio che ci sono le tracce di DNA sul   cadavere, sulle lenzuola, sul tagliacarte. I due stavano insieme, dormivano insieme. Ci saranno tracce del suo Dna in tutta la casa.

JENKINS                                 EÕ lÕunica che avesse un movente, lÕarma , lÕoccasione.

COOPER                                  PerchŽ non avete saputo cercato altrove. EÕ troppo semplice fermarsi al primo indiziato, accontentarsi delle prove che saltano cos“ facilmente agli occhi. Il senatore era un uomo potente, ￾ impossibile che non avesse nemici. La Peterson sarˆ assolta per non aver commesso il fatto.

JENKINS                                  Stai perdendo lo smalto, non distingui pi￾ i colpevoli dagli innocenti. La tua cliente non ￾ che una poco di buono. Dovevate patteggiare finchŽ eravate in tempo: con un omicidio di secondo grado se la sarebbe cavata con poco.

COOPER                                  Ci vediamo domani Jenkins (esce)

Al telefono nella stanza attigua allÕaula. LÕavvocato difensore cerca di convincere

il marito della dott.ssa Peterson a spalleggiare la moglie sedendosi al suo fianco

 in tribunale.

COOPER                                  Sarebbe opportuno signor Peterson, sua moglieÉ..capisco perfettamenteÉpensi ai  suoi figli. Come? Mi rendo conto, certoÉstiamo facendo il possibile! Purtroppo per ora nessun altro ￾ indagato e la dott.ssa rischia grosso. Basterebbero anche un paio di giorni in chiusura del dibattimento. Non so ancora quanto, una settimana, 10 giorni se va per le lunghe. Ho capito s“. EÕ difficile lo so. EÕ un problema di immagine, anche per la stampa capisce? Il marito che sostiene la moglieÉS“ certo, posso immaginare come si senta. Lo faccia per i ragazziÉ.E comunque signor Peterson, sua moglie vorrebbe averla vicino.  Ci rifletta la prego. Aspetto sue notizie.

Buio. 

Il giorno dopo in aula si sta interrogando Davis, il giornalaio che ha lÕedicola

vicino la casa della dott.ssa.

COOPER                                  Lei ￾ il signor Justin Davis?

DAVIS                                      S“

COOPER                                 Possiede unÕedicola di fronte al numero 4 di Holiday Avenue,     a Washington?

DAVIS                                     S“

COOPER                         A che ora apre lÕedicola signor Davis?

DAVIS                              Alle 5 del mattino, tutti i giorni.

COOPER                                 Quindi era al lavoro quando la dott.ssa Peterson tornava a casa, il 4 giugno scorso?

DAVIS                                     Certo. LÕho incontrata che andava di fretta perchŽ doveva prendere servizio alle 7 ed erano quasi le sei. Temeva di non arrivare in tempo.

COOPER                          Lei vede tutti i giorni la dott.ssa Peterson?

DAVI                                         S“, tutti i giorni.

COOPER                          E che tipo le sembra?

JENKINS                                 Obiezione. Il giudizio sul carattere dellÕaccusata  da parte del signor Davis ￾ irrilevante!

COOPER                                 Vostro onore cerco di dimostrare che il testimone e la dott.ssa non sono semplici conoscenti, quindi il signor Davis ￾ in grado descrivere lÕindole della signora.

JENKINS                                  Vostro onore, quanto pu˜ essere profondo il rapporto di una persona con il suo giornalaio?  Buongiorno e buonasera, che tempo fa.

COOPER                                  Signor giudice, la dott.ssa Peterson, in qualitˆ di medico conosceva bene il signor Davis.

GIUDICE                                  Respinta, risponda alla domanda signor Davis.

DAVIS                                      La dott.ssa Peterson mi fece visitare da un suo collega per il problema agli occhi e mi ha accompagnato lei stessa, pi￾ volte.

COOPER                                  Dunque si pu˜ affermare che la dottoressa era una persona disponibile e premurosa  oltre che un medico responsabile.

JENKINS                                  Obiezione. La  difesa suggerisce le parole al testimone.

COOPER                                  EÕ un testimone della difesa, vostro onore. Avrete modo di controinterrogarlo avv. Jenkins.

GIUDICE                                  Risponda alla domanda.

DAVIS                                       S“ ￾ una persona eccezionale.

COOPER                                 Quindi, in conclusione, non pu˜ essersi confuso quella mattina nel salutare proprio la dott.ssa Peterson?

DAVIS                                       No, non mi sono confuso.

COOPER                                 Grazie signor Davis. Ho finito.

GIUDICE                                  A lei il teste avvocato Jenkins.

JENKINS                                  Una sola domanda signor Davis. Lei potrebbe giurare che il giorno in questione, quando ha incontrato alle 6 della mattina la dottoressa che rientrava nel suo appartamento, era proprio il 4 giugno e non un altro qualsiasi giorno?

DAVIS                                     Presuppongo di s“.

JENKINS                                 Presuppone? Che cosa significa presuppone? Vuol dire che non ne ￾ assolutamente certo? Che forse si ￾ confuso, che poteva essere anche il 5 o il 6 giugno?

DAVIS                                      Beh, io nonÉ

COOPER                                  Obiezione vostro onore. Abbiamo i tabulati del servizio in ospedale della dott.ssa Peterson nel mese di giugno. Solo due volte lÕaccusata copr“ il turno dalle 7 alle  19: il 4 e il  12  giugno.

JENKINS                                  E non pu˜ essersi confuso con il 12 giugno?

GIUDICE                                  Obiezione respinta, avvocato Jenkins prosegua.

JENKINS                          Grazie vostro onore. Allora signor Davis?

DAVIS                               Ma io nonÉ

JENKINS                                  Insomma  signor Davis, era o non era il 4  giugno quando lÕha  vista rientrare trafelata, colpevole,  ancora con le mani sporche di sangue nel suo appartamento?

COOPER                                  Obiezione.

GIUDICE                                  Accolta, si mantenga nei limiti della   domanda avvocato.

JENKINS                                  Ripeto la domanda: era sicuro che fosse la mattina del 4 giugno quando vide rientrare la dott.ssa Peterson nel suo appartamento?

DAVIS                             Beh, io credoÉ

JENKINS                                 S“ o no?

DAVIS                              Non ne sono sicuro.

JENKINS                                  Non ho altre domande.

GIUDICE                           Grazie sig. Davis, pu˜ andare. (Davis si alza  ed esce)

PETERSON                             (a Cooper sottovoce) Era la mattina del 4, perchŽ il 12 giugno Lewis era giˆ morto e io non ho pi￾ dormito fuori casa.

COOPER                                  Signor giudice posso chiamare di nuovo la dottoressa Peterson, vorrei chiarire questo punto.

JENKINS                                  Vostro onore non ￾ regolare. La dott.ssa ￾ giˆ stata interrogata.

COOPER                                  LÕaccusa ha tentato di confondere il nostro   testimone quindi ￾ necessario sciogliere i dubbi sulle dichiarazioni del signor Davis.

GIUDICE                           Alla cattedra, avvocati.

JENKINS                                 Signor giudice, non possiamo confondere le       acque: il super testimone della difesa in realtˆ  non ￾ un testimone valido.

COOPER                                  Vostro onore, vorrei chiarire subito la        questione altrimenti   la testimonianza del signor Davis sarˆ stata inutile.

JENKINS                         Non avete altro, vero? Tutto il castello della difesa   si basa su  fondamenta di fango.

GIUDICE                                  Basta avvocato Jenkins. Avv. Cooper,  prosegua  con la domanda, ma stia bene attento: una domanda.

COOPER                                  Grazie vostro onore. Chiamo nuovamente alla    sbarra la dott.ssa Peterson. (lei siede)Dott.ssa, perchŽ il giorno che il signor Davis la vide rientrare nel suo appartamento fu necessariamente il 4 giugno e non il 12?

PETERSON                             PerchŽ ho trascorso  la notte che precedeva il 12 giugno a  casa mia. Il senatore Lewis era giˆ morto ed io non ho pi￾ dormito  fuori.

COOPER                          Quindi il signor Davis non la vide rientrare? 

PETERSON                            No, perchŽ ero in casa dalla sera prima.   

COOPER                          Per me ho concluso.

JENKINS                                  Signor giudice, una domanda

GIUDICE                          Ancora avvocato?

JENKINS                                  Siamo alla pari: una domanda dallÕaccusa e una    dalla difesa.

GIUDICE                                Vada avanti.

JENKINS                                  Grazie. Dott.ssa Peterson, anche se possediamo i tabulati degli orari da lei prestati nel mese di  giugno, ￾ vero che ￾ possibile cambiare i turni con i colleghi, in caso di necessitˆ, anche allÕultimo momento?

PETERSON                            S“.

JENKINS                                 E lei non ha cambiato il turno proprio quel giorno, il 4?

GIUDICE                                  Avvocato avevo detto una sola domanda. La signora non ￾ tenuta a rispondere.

 JENKINS                                Bene, verificher˜.

COOPER                                 Vosto onore, non capisco dove voglia  arrivare il pubblico ministero: siamo perfettamente a conoscenza  dei turni della dott.ssa presso lÕospedale. Ha testimoniato sotto giuramento. EÕ tardi per presentare documentazioni su fatti giˆ accertati. Ogni ulteriore questione in merito  ￾ marginale.

JENKINS                                  Signor giudice, qui stiamo parlando di omicidio! Non ￾ possibile che venga negata alla giuria la consapevolezza di ulteriori prove a carico dellÕimputata. Se la dott.ssa Peterson aveva cambiato il turno in ospedale proprio per quel giorno, significa che aveva premeditato il delitto. Non la possiamo considerare una questione marginale.

COOPER                                  EÕ un argomento chiuso. Non esistono  documenti che provino un cambio di turno.

JENKINS                          Vostro onore chiedo lÕammissione di ulteriori  certificazioni, materiali o testimonianze necessarie allÕaccertamento dei fatti..

GIUDICE                                  Avvocati alla cattedra. Questa ￾ unÕulteriore irregolaritˆ che viene richiesta nel mio tribunale,  non lÕaccetter˜.

JENKINS                                  Vostro onoreÉ

GIUDICE                                  Non lÕaccetter˜, ma lei, avvocato Cooper, procuri al pi￾ presto a questa corte lÕelenco dei turni realmente effettuati dallÕaccusata e tutti quelli in cui ha chiesto il cambio nel mese di giugno.

Buio

Stanza antistante lÕaula.

COOPER                                PerchŽ non me lo ha detto?

PETERSON                             Pensavo non fosse importante, lÕavevo quasi    dimenticato.

COOPER                                Tutto ￾ importante.  LÕaccusa penserˆ che ha chiesto il cambio di turno per poter essere a casa del senatore proprio quella notte, affermerˆ la premeditazione.

PETERSON                             Ma io non lÕho ucciso. PerchŽ avrei dovuto? Mi piaceva, lui mi amava. Stavamo bene insieme, mi parlava di convivenza e forse di matrimonio. PerchŽ?

COOPER                                  Convinca la giuria. Possibile che non capisce? Sono le sue parole e non cÕ￾ il senatore a confermarle. Questo fatto dei turni la mette allÕangolo.

PETERSON                             Sono stata una stupida. Non dovevo andare a lavoro quella mattina perchŽ avrei dovuto fare il turno la notte tra il 3 e il 4 giugno, ma non cÕeravamo visti per una settimana, avevamo voglia di stare insieme e ho approfittato di un collega che aveva chiesto il cambio.

COOPER                           Se avevate tanta voglia di vedervi, perchŽ avete  litigato?

PETERSON                             GlielÕho detto, ne abbiamo parlato  un migliaio di volte.  Non mi decidevo a chiedere la separazione e lui si ￾ alterato, non capiva la mia debolezza. Mio marito ￾ sempre stato corretto e affettuoso con me, non volevo ferirlo.

COOPER                                  Possibile che suo marito non sospettasse nulla?

PETERSON                             Robert viaggia  molto per lavoro e  ha sempre fatto confusione con i miei orari e  con i cambi ancora peggio. Si lamentava solo dei frequenti turni di notte. Quando tornavo la mattina avevamo appena il tempo di scambiarci un bacio e lui usciva per andare in ufficio., ma non ha mai dubitato della mia fedeltˆ.

COOPER                                  Scoprire la sua relazione insieme allÕomicidio devÕessere stato sconvolgente.

PETERSON                            EÕ riuscito a mettersi in contatto con lui?  Gli  ha spiegato che deve essere presente in aula? Deve starmi vicino.

COOPER                                  (fingendo per non preoccuparla, perchŽ invece lo ha contattato)No, non sono riuscito a trovarlo. Tenter˜ di nuovo.

PETERSON                             Gli ho fatto troppo male, ma lui mi ama, io lo so. Se venisse,  potrebbe anche testimoniare!

COOPER                                  Testimoniare? Si rende conto di quello che dice? Suo marito ha scoperto che lei aveva una relazione con il senatore e che ￾ stata accusata del suo assassinio tutto in una volta. Improvvisamente si trova per moglie  unÕestranea. EÕ un marito tradito: sarebbe un perfetto  testimone per lÕaccusa.

PETERSON                             Potrebbe dire che non sono una persona violenta, che non ho scatti irosi o collerici. Che sono una persona tranquilla. Che una volta lo amavo.

COOPER                                  Questo non la salverebbe dallÕipotesi della premeditazione. (esce)

Il giorno dopo, Jenkins al telefono

JENKINS                                  S“ la DoyleÉ LÕhanno chiamata a deporre come persona informata dei fattiÉ Stai calmo Terence. Non precipitiamo le cose! Ora non cÕ￾ pi￾ tuo padre a parare i colpi! S“ non ci volevaÉ Cosa, hai provato a  corromperla? Come ti ￾ saltato in mente? Non devi agire senza avvertirmi, lo sai! La Doyle ti ha sempre detestato, la terrorizzavi poveretta! Non si sarˆ fidata ÉAvresti dovuto lasciar fare a me.  Lo so che ￾ una pettegolaÉSperavo che non la coinvolgessero. LÕhanno recuperata  a Long IslandÉ Non devi fare nulla, rimani dove sei! No Terence, nessuna deposizione, finiresti col far pendere lÕago della bilancia a favore della Peterson. Non ti preoccupare! Cerca solo di controllare il tuo carattere impossibileÉ. So quello che faccio! Me la lavoro io la Doyle. E.. Terence, ￾ meglio che per un poÕ tu stia lontano dai postacci che frequentiÉ. Ti richiamo io.

Sola al telefono

PETERSON                             Ciao tesoro, come stai?  S“ io sto bene. Qui ho un mucchio di lavoro e per ora non posso muovermi.ÉNon ti preoccupare per la scuola, parler˜ con gli insegnanti, va bene?.... Lo sai il motivo: la nonna aveva voglia di vedervi e  non se la sente pi￾ di viaggiare. Avete fatto un grande piacere a lei e a me. E poi l“ ￾ bello. Prendetela come una vacanza. Avete visitato la rocca? Meravigliosa vero?....Come  non ti fa uscire? Lo sai comÕ￾ fatta, ￾ molto apprensiva. In fondo si tratta di poco tempo. Dovete farle solo un poÕ di compagnia. Ti stringo forte. Mi passi Barbara? AhÉNon vuole parlare? Dille cheÉNo non dirle nulla, passami la nonnaÉ Ciao mamma,  ho capito Énon fa niente. Lasciala stare. Sta bene s“?  Pazienza, pu˜ prepararsi per gli esami anche lontana dal collegeÉ Non posso pensarci ora, abbi pazienza. Chi David? No lÕanno non lo perderˆ, con la retta che pago vorrei vedere!  S“ forse gli cambier˜ la scuola, cambierei addirittura stato se potessi.  Non lo so, non so come finirˆ! Non mi credono. Se solo Robert venisseÉ Non farmi la predica per favore. S“, s“, va beneÉ Ciao, ti richiamo domani. DÕaccordo. Ciao mamma.

    In aula.

    Si sta interrogando la signora Doyle che era la cameriera del senatore.

COOPER                                  E quindi, signora Doyle, lei era molto affezionata al senatore?

DOYLE                            Certamente, sa dopo ventÕanni che lavoravo per lui !

COOPER                          DovÕera il 4 giugno scorso?

DOYLE                            Il  senatore  mi  aveva dato le ferie e cos“ ero partita, stavo a Long Island da mia figlia. Sa ho una figlia che si ￾ appena sposata ilÉ

COOPER                                  Conosceva bene la dott.ssa Peterson?

DOYLE                                    Non ￾ una mia amica.

COOPER                                 Sicuramente, ma lÕavrˆ vista a casa Lewis?

DOYLE                                    Oh s“, la vedevo frequentemente.

COOPER                                  Che idea se nÕera fatta?

DOYLE                                    Una brava persona.

COOPER                                 Anche se era una donna regolarmente sposata         con un altro?

DOYLE                                    Non sempre il marito che il Signore ci ha dato ￾   quello giusto.

Brusio

COOPER                                  Allora, secondo il suo punto di vista, Lewis  era lÕuomo giusto per la dott.ssa?

DOYLE                                     S“, credo di s“.

COOPER                                  Che cosa pensa di quello che ￾ successo?

JENKINS                                  Obiezione, il parere della teste ￾  trascurabile.

COOPER                                  Signor giudice, la signora Doyle viveva in casa del senatore, ha sicuramente avuto modo di vedere e sentire molte cose.

GIUDICE                        Respinta. Risponda alla domanda signora   Doyle.

DOYLE                                     La dott.ssa non poteva uccidere il  senatore.

COOPER                                 PerchŽ?

DOYLE                                     Beh, perchŽ quando arriv˜ quella sera ed io stavo per partire, sa io ho una figlia che vive a Long Island e ha sposatoÉ.

COOPER                                  Allora signora Doyle?

DOYLE                                     Beh, disse che era stata una sciocca perchŽ aveva dimenticato il camice e la borsa a casa e che sarebbe dovuta tornare a prenderli prima di andare a lavoro, molto presto la mattina dopo.

COOPER                         Quindi lÕimputata le fece notare che non aveva  la borsa con sŽ.

DOYLE                                    S“.

COOPER                                 Signora  Doyle,  conosce qualcuno che  aveva motivi di   risentimento verso il senatore Lewis?

DOYLE                                    S“. (Brusio)

COOPER                                 Tanto da ucciderlo?

DOYLE                                     Penso di s“.

COOPER                                  E chi era?

DOYLE                                     Il figlio del senatore, Terence Lewis. Non aveva mai digerito la relazione con la dott.ssa dopo la morte della madre.

COOPER                                 Che tipo ￾?

DOYLE                                     Un violento, un attaccabrighe, non ha mai avuto guai con la legge perchŽ  il senatore lÕha sempre protetto.

JENKINS                                  Vostro onore, abbiamo raccolto la testimonianza di Terence Lewis: ￾ completamente estraneo allÕaccaduto, era in Florida al momento del delitto.

DOYLE                                     Tanto con quello non ci caverete un ragno  dal buco ￾ troppo protetto e ben spalleggiato. Un vero poco di buono. Povero senatore: un solo figlio e ti va a capitare qualcuno del genere. (brusio)

JENKINS                                  Obiezione, le teste esterna apprezzamenti personali non richiesti.

GIUDICE                                  Accolta

COOPER                                  Va bene sig.ra Doyle, per me pu˜ andare.

DOYLE                                     E poi cÕera stata quella telefonata.

COOPER                                  Quale telefonata?

DOYLE                                     Il senatore si arrabbi˜ molto. Rispose male al telefono.

COOPER                                 Questa persona chiam˜ altre volte?

DOYLE                                     Forse tre o quattro.  Prima dellÕomicidio

COOPER                                  Riusc“ a scoprire chi fosse?

DOYLE                                     No, ma il senatore ogni volta che riattaccava era furibondo!

COOPER                                 E non diceva nulla, non commentava?

DOYLE                                    Imprecava piuttosto. Credo che ci fosse coinvolto il figlio.

COOPER                                  PerchŽ lo pensa?                                            

DOYLE                                     PerchŽ una volta, parlando con la dott.ssa lo sentii dire che Terence gli dava un sacco di grattacapi .

COOPER                                  Grazie signora.               

DOYLE                                     Non cÕ￾ di che.

GIUDICE                                  Avv. Jenkins, pu˜ controinterrogare la teste.

JENKINS                         Signora Doyle, a lei capita qualche volta di ricevere  telefonate da persone che vogliono venderle   qualcosa?

DOYLE                                     Tutti i giorni. Per esempio ieriÉ

JENKINS                                  E come reagisce?

DOYLE                                     Li mando a quel paese. (Brusio)

JENKINS                                  Quindi si altera?

DOYLE                                     AltrochŽ. Non capisco come certa gente riescaÉ

JENKINS                                  Anche il senatore avrˆ ricevuto telefonate del genere?

DOYLE                                     Beh, penso di s“.

JENKINS                         Per cui non ￾ affatto sicura che in quelle telefonate  fosse in qualche modo coinvolto Terence Lewis, direttamente o indirettamente.

DOYLE                                    Beh, no.

JENKINS                                  Allora perchŽ afferma che Terence Lewis potrebbe aver ucciso il  senatore?

DOYLE                                   PerchŽ non voleva che il padre si risposasse. I due litigavano sempre, sa per lÕereditˆ: il senatore voleva cambiare il testamento a favore della dott.ssa Peterson. (Rumore, commenti)

COOPER                                  (alla dott.ssa)EÕcos“? Il senatore aveva cambiato il testamento?(lei nega)

JENKINS                                  Aveva sentito personalmente il senatore dire questo?

DOYLE                                    BeehÉ.

JENKINS                                  Signora, si rende conto della sua affermazione? Ha sentito il senatore dichiarare che voleva cambiare il testamento in favore dellÕimputata?

DOYLE                                     (a disagio) Behh, io eccoÉ

GIUDICE                                  Risponda alla domanda signora.

DOYLE                                     LÕho sentito una volta sola, dopo una lite con Terence.

JENKINS                                  E poi lo ha fatto?

DOYLE                                     Non ha avuto il tempo, ￾ morto.

JENKINS                                  Le parole del senatore non potevano essere solo uno sfogo momentaneo?

DOYLE                                     Terence era cattivo con il senatore.

JENKINS                                 Minacciava il  padre?

DOYLE                                     Veramente no, ma ￾ facile capire i pensieri di una persona cattiva.

JENKINS                                 Leggeva nei suoi pensieri, signora Doyle?

DOYLE                                     Terence ha unÕespressione cos“ cattiva quando si arrabbia. Una volta mi ha accusato di aver rubato un soprammobile dÕargento massiccio e con quegli occhi voleva incenerirmi.

JENKINS                                  Ed era vero?

DOYLE                            Assolutamente no! Non so dove fosse finito.

JENKINS                         E il senatore?

DOYLE                                     Oh, lui mi difendeva, ma il figlio era sempre l“ a   controllarmi, minacciava di cacciarmi via. Come quellÕaltra volta che stavo lucidando il bellissimo tagliacarte che la dott.ssa aveva regalato al senatore.

COOPER                                  (sottovoce)Aveva regalato lei il tagliacarte al senatore?

PETERSON                             (annuisce)

JENKINS                                  Questo ￾ un particolare che ci mancava: lÕarma del delitto era un regalo della dott.ssa Peterson. (Brusio)E che cosa successe in quellÕoccasione?

DOYLE                                     Terence mi arriv˜ alle spalle, allÕimprovviso, io mi girai con il tagliacarte in mano e lui mi accus˜, disse che volevo ferirlo. Un pazzo.

JENKINS                                  Quindi lei non ha buoni rapporti con Terence.

DOYLE                                     Francamente no. Quando ￾ partito ho tirato un sospiro di sollievo.

JENKINS                                  Ah, e con lÕimputata invece ha dei buoni rapporti?

DOYLE                                     Certamente, la dottoressa ￾ un amore e mi dava delle belle mance.

JENKINS                                  Capisco signora. (verso il giudice). La signora Doyle quindi ha dei motivi di risentimento nei confronti di Terence Lewis, tanto da farci sospettare di lui, tanto da accusarlo dellÕassassinio del senatore.

COOPER                                  Obiezione. Il pubblico ministero si avvale di considerazioni avventate.

GIUDICE                                  Respinta. Concluda avvocato.

JENKINS                                  Grazie vostro onore. La signora Doyle,  invece, ha dei motivi di gratitudine verso la dottoressa. Una cos“ generosa signora.  Vi lascio alle vostre deduzioni.

Brusio. Buio

Nella stanza antistante lÕaula.   

PETERSON                             PerchŽ questo accanimento nei miei confronti?

JENKINS                                  Sono un procuratore distrettuale. Esercito la funzione penale: cerco le prove, le collego ai fatti, deduco, accuso.

PETERSON                             Non ￾ importante conoscere la veritˆ, ma solo pescare nel torbido, affondarmi nel fango, umiliarmi.

JENKINS                                  Nel pubblico interesse, cerco di far condannare unÕassassina.

PETERSON                            Non sono unÕassassina.

JENKINS                         Che cosa ne pensano in famiglia?

PETERSON                             I miei figli sono con la nonna, in Europa, lontano   da tutto questo.

JENKINS                                  Prima o poi verranno a sapere che la loro madre ￾  unÕomicida.

 Silenzio

PETERSON                             Robert ti lasci˜ perch￾ non ti amava pi￾.

JENKINS                                 Se non ti fossi messa in mezzo É

PETERRSON                          Ce ne sarebbe stata unÕaltra, sono passati pi￾ di 20 anni!

JENKINS                                  No. Ero io la sua donna. Ci conoscevamo da bambini, siamo sempre stati insieme. Robert e Anne, Robert e Anne. DovÕera lui ero io, dovÕero io era lui. Poi sei arrivata tu, ancheggiando, scrollando i capelli, con le tue false risate, gli ammiccamentiÉ  LÕhai stregato. E appena il tuo giocattolo ti ha stancato hai pensato bene di  tradirlo, perchŽ ti annoiavi. Quante volte lÕhai fatto? Una volta il primario, unÕaltra un paziente, lÕimprenditore, infine il senatore. Ti ho sempre sorvegliato, ero curiosa di vedere che scempio stavi facendo della tua vita. Un uomo tirava lÕaltro, povero Robert!

PETERSON                             Tu sei pazza!

 JENKINS                                 Ma  Lewis non riuscivi a lasciarlo vero? Non si faceva scaricare, allora che fai? Gli regali il tagliacarte É.

PETERSON                             (cattiva)Quella stupida serva!

JENKINS                                  Ungerla non ti ￾ servito a niente. E poi tutte quelle balle sul figlio di Lewis, Terence.  Sicuramente la giuria non le ha creduto, lÕho sistemata a dovere.

PETERSON                             Terence ￾ un poco di buono.

JENKINS                                  E tu sei unÕassassina. (silenzio)

PETERSON                             Robert ti lasci˜ perchŽ ormai era un rapporto finito, non sono stata io la causa della vostra rottura. Non lo capisci? La vostra storia era chiusa da un pezzo.

JENKINS                                  Non ￾ vero, hai cercato in tutti i modi di irretirlo, da quella poco di buono che sei. Hai fatto la smorfiosa, ti strofinavi, miagolavi, ogni volta che potevi andavi a trovarlo a lavoro, gli telefonavi.

PETERSON                             Stavamo giˆ insieme.  Mi  spiavi da allora?

JENKINS                                  Non cambiare le carte in tavola, Robert era il mio uomo e tu me lÕhai portato via.

PETERSON                             PerchŽ allora non gli hai rivelato tutto se ci tenevi tanto.

JENKINS                                  Lo avrei distrutto!

PETERSON                             Che animo generoso, non ti facevo cos“ nobile!

JENKINS                                  Sei una puttana!

PETERSON                            Sei malata. Smettila di rivangare, ￾ tutta acqua  passata. Non ti guardi allo specchio? Pensi di avere ancora trentÕanni?

JENKINS                                  Sei tu quella che si comporta come una trentenne, la donna fatale, la mangiatrice di uomini! Non hai pi￾ lÕetˆ per queste sciocchezze.

PETERSON                             Ho commesso degli sbagli e lÕultimo ￾ stato quello di mettermi con il senatore. Ma non lÕho ucciso io.

JENKINS                         Oh s“ che lÕhai fatto e lo dimostrer˜.

PETERSON                             Hai bisogno di uno strizzacervelli, sragioni. Al   pubblico ministero ha dato di volta il cervello. Dovresti rinchiuderti in qualche casa di cura. Sei troppo invischiata in questo processo, ti smascherer˜: denuncer˜  il conflitto di interessi, la tua follia persecutoria.  Ti toglieranno il  caso.

JENKINS                                  Provaci,  e  spifferer˜ tutto  ai  tuoi  figli,  con  i  particolari pi￾ piccanti.

PETERSON                           Maledetta  vipera!

BUIO

Il  giorno dopo nella stanza adiacente lÕaula

JENKINS                                 (melliflua) Robert, sono io. Come stai caro? Eh, lo immagino. Vorrai sapere come vanno le coseÉhai perfettamente ragione. Come? Non ￾ proprio cos“ semplice, ci sono delle prove a carico contro tua moglieÉPer questo mi sono fatta assegnare il caso. Non ti preoccupare nonÉCome? Venire qui? NoÉfaresti meglio a pensarci. Non te lo consiglio, ￾ controproducente. Credimi, sarebbe uno sbaglio. Senza di te appare pi￾ vulnerabile, capisci? Cos“ sola suscita tenerezza.. Fidati sarˆ meglio per tutti. Tornerai quando le acque si saranno calmate, per ora ￾ megio di no. Lascia stare Cooper, ￾ solo uno sciocco incompetente, sto facendo unÕenorme fatica per fargli vincere la causa. Sono qui io, stai tranquillo, agisco nel modo giusto. Far˜ di tutto per aiutarla. Chiamami per qualunque cosa, massima disponibilitˆ, in memoria dei vecchi tempi. EÕ in una botte di ferro.. (attacca, poi a se stessa) Proprio in una botte di ferro.

Entra Cooper

COOPER                         Mi spiegherai perchŽ non state indagando sul figlio di Lewis.

JENKINS                                  Non avrai creduto alle parole di quella donnetta della   Doyle.

COOPER                                  Tu hai voluto farla sembrare una povera sciocca e sarˆ pure unÕ analfabeta,  ma  sai  perfettamente che ha ragione: il figlio del senatore  poteva essere lÕindiziato n.1.  EÕ un delinquente, compromesso in prestiti a strozzo, droga, scommesse clandestine.  Il senatore  non sapeva pi￾ come fare per ternerlo a bada. Voleva cambiare il testamento, e quello lo ha fatto fuori.

JENKINS                                  Terence Lewis non era a New York quando il  senatore ￾    stato ucciso.

COOPER n                               Mi prendi in giro?  Per un tipo come lui,  commissionare un  omicidio ￾ cosa da  nulla!                                                                          

JENKINS                                 Non ci sono prove.

COOPER                                  PerchŽ non hai voluto cercarle! Jenkins non ti  riconosco pi￾: dici a me di aver perso lo smalto e sembri un avvocaticchio che ha trovato il modo di vincere una causa senza troppa fatica. DovÕ￾ il procuratore integerrimo e intransigente che un tempo riusciva ad assicurare alla giustizia il fior fiore dei criminali, eh?

In aula,  si sta interrogando la dott.ssa Nelson, collega dellÕimputata.

NELSON                                  Fu in quellÕoccasione che me lo confid˜.

COOPER                                  E che cosa le disse di preciso?

NELSON                                  Aveva conosciuto il senatore, era una persona brillante e ne era rimasta molto attratta.

COOPER                                  Le disse che avrebbe voluto lasciare il marito per lui?

NELSON                                  Non esattamente.

COOPER                                  Cio￾?

NELSON                                  Disse che se lui glielo avesse chiesto, ci avrebbe pensato su.

COOPER                                  Bene e  mi dica: era frequente che la dott.ssa cambiasse i turni per potersi vedere con il senatore?

NELSON                                  Veramente no. Non cambiava quasi mai il turno.

COOPER                                  La ringrazio. A lei la teste, avv. Jenkins

JENKINS                                  Dott.ssa Nelson, quindi possiamo affermare che, sebbene la sua collega non avesse lÕabitudine di modificare il turno  di lavoro, almeno una volta lo cambi˜ e fu per unÕ occasione speciale..

NELSON                                  S“, in via del tutto eccezionale.

JENKINS                                  Dice bene: aveva pianificato lÕassassinio del senatore!

COOPER                                  Obiezione!

GIUDICE                                  Accolta.

NELSON                                  Un collega le aveva chiesto un favore.

JENKINS                                  Giˆ, il dott. (guarda  dei fogli) Rupert, che ha quanto pare si trova ad in missione in Africa e non pu˜ confermare la sua dichiarazione.

COOPER                                  Obiezione.

GIUDICE                                  Accolta. Avv. Jenkins lasci stare le conclusioni sommarie.

JENKINS                                  Chiedo scusa. Dott.ssa Nelson, ￾ da molto che conosce lÕimputata?

COOPER                                  Obiezione, la dott.ssa ha giˆ risposto a questa domanda.

JENKINS                                  Volevo solo ribadire il concetto, signor giudice.

COOPER                                  La teste giˆ ha dichiarato che conosceva la dott.ssa Peterson da un paio di anni circa.

GIUDICE                                  Riformuli la domanda avvocato.

JENKINS                                  S“, vostro onore. Dott.ssa Nelson, visto che la sua conoscenza dellÕimputata risale circa ad un paio di anni fa, ritiene di potersi considerare a pieno titolo, unÕamica fidata?

NELSON                                  S“.

JENKINS                                  Allora la dott.ssa  Peterson le avrˆ confidato che aveva avuto altre love story in precedenza?

COOPER                                  Obiezione, non ci interessa la vita della dott.ssa prima del suo rapporto con il senatore, nŽ se la testimone ne conosce i particolari.

JENKINS                                  Sto solo verificando quanto profondamente la dott.ssa Nelson conosca cos“ lÕaccusata.

GIUDICE                                  Continui avvocato.

JENKINS                                  Grazie, vostro onore. Dott.ssa Nelson, sa che anni fa la sua amica ebbe una relazione con il primario del pronto soccorso del Washington Hospital Center?

PETERSON                             Non ￾ vero.

GIUDICE                                  Silenzio!

COOPER                                  Sono delle illazioni, non cÕ￾ nessuna prova di questo.

JENKINS                                  Furono visti e fotografati  in un locale adiacente lÕospedale.

COOPER                                  Questo non prova niente. E poi  chi li avrebbe visti? Chi sono i testimoni? Che vengano citati in giudizio, non si possono dichiarare fatti non comprovati da documentazioni o testimonianze.

PETERSON                             Siamo solo amici.

Brusio, il giudice batte con il martelletto.

GIUDICE                                  Silenzio o faccio sgombrare lÕaula. Avv. Jenkins, concluda lÕinterrogatorio.

JENKINS                                  Ripeto la domanda: lÕimputata le aveva fatto altre confidenze oltre a quella della storia con il senatore?

NELSON                                  No.

JENKINS                                  Non le aveva detto che il senatore stava diventando ossessivo perchŽ voleva che lÕimputata lasciasse suo marito e lei non sapeva pi￾ come fare?

NELSON                                  Beh, veramenteÉEra molto titubante É

JENKINS                                  Grazie dott.ssa. Ho concluso.     

GIUDICE                                  LÕudienza ￾ tolta. Ci vediamo domani mattina alle nove.

Rimangono da soli i due avvocati.

COOPER                                  Chi ￾ che avrebbe visto la dott.ssa con il primario? PerchŽ non lÕhai chiamato in aula per testimoniare? E poi i due non sono colleghi? Non possono scambiarsi opinioni su un paziente? Stai usando lÕaula del tribunale come un tavolo da gioco! Bleffi. Tiri colpi alla cieca perchŽ non hai nulla in mano. O stai nascondendo qualcosa di pi￾?

JENKINS                                  Ti sto dando una lezione di procedura, Cooper.(esce)

La dott.ssa Peterson al telefono con unÕamica.

PETERSON                             Ciao ConnieÉ.come va? ÉIo? Che vuoi, sono uno straccio. I ragazzi stanno bene per fortuna. No, Robert non verrˆÉ.Giˆ.  Qui le cose si mettono male: Cooper si sta arrampicando sugli specchi, ma non facciamo progressi.  Sono nei guai.. La Jenkins ￾ un vero cagnaccioÉ.Lo so, ma ormai ￾ fatta e devo riuscire a tirarmene fuoriÉ.  Posso contare su di te? Certo che ho sbagliato Éadesso ￾ inutile parlarne. Mi aiuterai? S“? Ascolta non cÕ￾ molto tempo.  Fatti dare dal laboratorio di Merril i risultati dellÕautopsia di Lewis, serve il DNA,  poi cerca le ultime analisi di mio figlio DavidÉecco brava, s“.  Prepara tutto per un test di paternitˆ. Deve risultare che il senatoreÉs“ hai capito perfettamente. Trova il modo di modificare i datiÉfallo ti prego! Non uscirˆ fuori te lo garantisco, so come fareÉEÕ solo una piccola spinta per far spostare lÕago della bilancia...Non sai che grande aiuto mi stai dandoÉQuando hai tutto pronto, telefona a Cooper eÉ

Qualche giorno dopo.  In aula le arringhe

JENKINS                                  Vediamo una donna che ha tutto,  la professione di successo, un  marito ricco  che la ama, dei bei ragazzi, una bella casa. Una donna da invidiare. Ma la dott.ssa Peterson non ￾ il tipo che si accontenta, no. Vuole di pi￾, magari il primario del suo stesso pronto soccorso. Ancora non le basta, mira ancora pi￾ in alto: cerca un amante di spicco, un uomo importante. Un senatore. Lo segue, trova lÕoccasione di incontrarlo, lo seduce  e lo cattura. Inizia una relazione  intensa, bruciante che durerˆ parecchi anni. La dott.ssa si stancherˆ presto e cercherˆ molte volte di chiudere il rapporto, magari per rivolgersi a qualcun altro che giˆ ha adocchiato. Pensa che sarˆ facile sbarazzarsi dellÕamante, come ha fatto  tante altre volte. Ma il senatore non ha la minima intenzione di farsi lasciare.  Le fa delle scenate. Si succedono liti furibonde.  Lui minaccia di rivelare tutto al marito, perchŽ lei ancora non lÕha fatto. Non vuole essere beffato. Lui ama lÕimputata. EÕ la donna che ha sempre desiderato. La dott.ssa deve trovare il modo di liberarsene, senza avere fastidi.  Il vecchio senatore non molla. Lei premedita il fatto. Regala al senatore un tagliacarte dalla lama lunga e tagliente. Cambia il turno per poter passare la notte con lÕamante. Dice alla Doyle che doveva tornare a casa per prendere il camice, ma ￾ solo un pretesto per ricavarsi un alibi. Il camice e la borsa giˆ li ha con sŽ, magari nascosti sotto il letto.  commette unÕimprudenza per˜: tenta ancora una volta di parlargli per chiudere il rapporto, lui sÕinalbera,  grida, lancia gli oggetti.  Rischia di essere compromessa. Allora cambia tattica, lo tranquillizza, fanno lÕamore. Lewis si addormenta fiducioso. Ma  lei non dorme, ￾ vigile, in attesa. Alle 6 del mattino afferra il tagliacarte, lÕarma letale, una lama lunga ben 30 centimetri. Un vero pugnale. Lo trafigge nel petto, senza ripensamenti e lÕuomo muore quasi istantaneamente. EÕ un medico e conosce lÕesatta posizione del cuore, i margini della sua collocazione nel torace: solo una mano chirurgica poteva individuare il preciso angolo di perforazione  affinchŽ la vittima raggiungesse la morte, fulminea, con unÕunica pugnalata.    Poi pulisce il tagliacarte e lo mette al suo posto. Prende la borsa con il camice che si era portata dietro dalla sera precedente e si dirige direttamente  in ospedale. Nessuno la vede: il giornalaio allÕangolo confonde la mattina del 4 giugno con unÕaltra mattina. E lÕassassina pensa di farla franca. Ma il senatore non aveva altri  nemici. Lei ￾ lÕunica a possedere un movente, lÕarma, lÕoccasione. Per la giustizia penale ￾ omicidio premeditato. Chiediamo il massimo della pena perchŽ questo delitto venga punito in modo esemplare.

GIUDICE                                  Avv. Cooper, la sua arringa.

COOPER                                  Signori giurati, vostro onore. Da che ￾ nato il mondo assistiamo a delitti di ogni genere, rapine, furti, stragi. Ma il delitto passionale ￾ forse quello che ancora oggi nella nostra societˆ cosiddetta ÒcivileÓ, rimane ai primi posti. Non cÕ￾ strato sociale che non ne venga toccato, non cÕ￾ vittima  eccellente o meno che non ne venga colpita. Per˜ signori, noi non crediamo affatto che questo  sia  un delitto passionale e, tanto meno, un delitto premeditato, freddo calcolato. LÕaccusa ci mostra la dott.ssa Peterson come una donna malvagia e superficiale. Una vera mantide che elimina senza scrupoli lÕamante ormai inutile. Ma signori giurati. Avete avuto modo di conoscere la dott.ssa Peterson come una professionista competente, responsabile e disponibile anche fuori dellÕorario di lavoro. Una donna che ha tutto e che commette un solo sbaglio: quello di perdere la testa per un uomo affascinante, un uomo di successo. Tuttavia lei vuole bene al compagno della sua vita e lo rispetta, tanto ￾ vero che non ha il coraggio di rivelargli il rapporto extraconiugale. Non sa perchŽ ha preso quellÕabbaglio, non sa chiaramente che cosa lÕha attratta. Sa solo che non lascerˆ mai suo marito, che questa ￾ una relazione destinata a finire. La sua serietˆ, la sua coscienza, la costringono a pentirsi, ma non certo a commettere un atto cos“ violento. EÕ un medico, ha giurato di salvare le vite umane, non di eliminarle. Lascerˆ la casa del senatore unÕora prima che questi venga ucciso,  s“ signori miei perchŽ non cÕ￾ nessuna prova che sia stata lei ad ucciderlo. Torna a casa alle 6 di mattina di quel 4 giugno pronta per recarsi in ospedale per il turno delle 7. EÕ ignara di quello che sta succedendo in casa Lewis. Lei ha lasciato il senatore che dormiva tranquillo. Le tracce del DNA? In casa ce ne sono molte, i due avevano una relazione. Il cambio del turno? LÕabbiamo spiegato: aveva fatto un favore ad un collega. La cameriera sa che lei deve tornare a casa per prendersi il camice e la borsa. Il giornalaio, sebbene confuso dallÕinterrogatorio dellÕaccusa, ha riconosciuto la dottoressa e le ha parlato proprio quella mattina. E lei era affannata,  stava correndo, ma non stava scappando. Lewis era un senatore, il pubblico ministero ha tralasciato di scavare nella sua vita,  ma certamente si era fatto dei nemici. Un uomo pubblico e potente. EÕ possibile che non ci fosse nessun altro che desiderasse la sua morte?           Sappiamo che il figlio Terence non aveva accettato la relazione del padre con la dott.ssa. Sappiamo che il senatore voleva cambiare il testamento., diseredare il figlio, ma non ne  ha avuto la possibilitˆ. Sappiamo che la vittima riceveva strane telefonate che lo mettevano a disagio, lo esaperavano. Siamo sicuri che la pubblica accusa non abbia preso un abbaglio? Che questo sia proprio un delitto passionale e per giunta premeditato? Siamo assolutamente certi che solo lÕimputata voleva e poteva uccidere il senatore? Io vi chiedo signori giurati, di pensarci bene prima di condannare una donna innocente, una stimata professionista e una madre di famiglia. LÕaccusa ha esibito solo prove indiziarie in merito alla presunta colpevolezza della dott.ssa Peterson.  Non esiste una sola prova oggettiva che la possa collegare allÕomicidio. Chiunque poteva avercela con il senatore, anche un ladro colto in flagrante ad esempio! EÕ preferibile condannare un innocente o lasciare andare un presunto colpevole?

                                                  Chiedo lÕassoluzione della dott.ssa Peterson per  non aver commesso il fatto.

BUIO

Al telefono nella sala adiacente.

JENKINS                                  Stai tranquillo Terence ￾ tutto a posto. S“, sono in camera di               consiglio, non dovrebbero metterci molto.  Penso che i giurati non abbiano dubbi. EÕ finita.  Non ringraziarmiÉ.AnchÕ io ho il mio tornacontoÉ. Si ￾ incastrata con le sue mani! Quella stupida della Doyle: il regalo del tagliacarte ￾ stato unÕopera dÕarte! LÕunico tassello che mancava! I giurati hanno capito sicuramente.  Incredibile eh? Se quella volta non fossi venuto da me per quellÕimbroglio delle scommesse,  non avrei mai scoperto che avevamo la stessa nemica. 

Ora ￾ Cooper al telefono.

COOPER                                  S“ sono io, chi parla? Mi pu˜ dire il suo nome? Deve dirmi  qualcosa?

In aula, lÕavv. Cooper, ora in possesso di unÕaltra prova, cerca di far sospendere il processo.

COOPER                                  Vostro onore, prima che la giuria emetta il verdetto, vorrei inserire unÕultima prova a difesa dellÕimputata, ma ho bisogno di alcuni giorni di sospensione per produrre tutta la documentazione.

JENKINS                                  Obiezione. Se sono emerse prove a discarico, potranno essere introdotte nel processo dÕappello.

COOPER                                  La giuria  non ha ancora espresso il suo giudizio.

JENKINS                                  Vostro onore, si rende conto? Questo processo doveva giˆ essere finito da giorni, abbiamo lÕassassinaÉ

COOPER                                  Obiezione .

GIUDICE                                  Accolta.

JENKINS                                  La giuria sta per emettere il verdetto!

COOPER                                  Signor giudice, perchŽ lo stato deve sobbarcarsi lÕonere di un altro procedimento quando si pu˜ giˆ da adesso avere la giusta sentenza? PerchŽ dobbiamo mandare una donna in prigione per tutto il periodo dellÕattesa della riapertura del procedimento quando possiamo evItare a lei e alla sua famiglia ulteriori traumi ?

GIUDICE                                  Qual ￾ a prova che vuole inserire a questo punto del processo?

COOPER                                  La esporr˜ dinanzi  alla giuria.

GIUDICE                                  Ha fatto tutti gli accertamenti?

COOPER                                  Sto aspettando i risultati del DNA.

JENKINS                                  Signor giudice,  lÕaccusa non ne ￾ stata informataÉ.

COOPER                                  Vostro onore, nel caso dello Stato contro Butler, maggio 1958, tribunale di Washington,  nel procedimento sotto il giudice Tohmas Lawrence, la difesa ha presentato delle prove a discarico poco prima che la giuria pronunciasse la sentenza.

GIUDICE                                  Va bene avvocato. Le prove sono ammesse.. Che la giuria sospenda i lavori. Ci rivediamo fra sette giorni.

In aula prima di andare via.

JENKINS                                  Che cosa estrarrai dal cappello Cooper?

COOPER                                  La prova della sua innocenza.

JENKINS                                  Ci credi veramente? (Cooper esce)

Sette giorni dopo in aula

COOPER                                 Signor giudice, signori della giuria, possiamo affermare che tutte le prove presentate finora in questo giudizio sono prove meramente circostanziali.

JENKINS                                  Mi oppongo vostro onore, la difesa non pu˜ definire le prove che ha presentato in questo procedimento circostanziali, ne va della deontologia professionale degli avvocati della difesa. Che cosa direbbero i soci del suo studio avvocato? Rendere vulnerabile il suo stesso castello difensivo!

GIUDICE                                  Questi sono fatti personali  della difesa, avv. Jenkins.

COOPER                                  Grazie signor giudice. Volevo far presente ai signori della giuria che nessuna delle prove esibite ￾ come quella che sto per sottoporvi. LÕunica vera prova che scagionerˆ la dott.ssa Peterson dallÕaccusa di omicidio.

JENKINS                                  Non si dilunghi troppo avvocato, siamo stanchi.

GIUDICE                                  Avvocato Jenkins lÕaverto, non tiri troppo la corda.

COOPER                                  Richiamo al banco la dott.ssa Peterson.

GIUDICE                                  Si ricordi che ￾ ancora sotto giuramento.

PETERSON                             S“.

COOPER                                  EÕ vero che il senatore Lewis desiderava costruire  una famiglia con lei?

PETERSON                             S“.

COOPER                                  EÕvero che era molto combattuta tra il   desiderio  di formare questa nuova famiglia e non provocare traumi nella sua attuale famiglia?

PETERSON                            S“.

COOPER                                  EÕ vero che lei non poteva uccidere il senatore Lewis per il  semplice fatto che era il padre del suo secondo figlio, David?

PETERSON                             Cosa??? É

COOPER                          EÕ vero?

GIUDICE                         Signora risponda alla domanda.

PETERSON                           (sviene)

                                                                              Brusio

COOPER                         Chiedo una sospensione, la dott.ssa sta male.

GIUDICE                                  Ci vediamo tra 30 minuti. Signori.

Rimangono i due avvocati

JENKINS                                Bravo Cooper, un vero numero da circo! LÕhai anche     addestrata  allo svenimento. Hai avuto un guizzo da regista, mi complimento.

COOPER                                  Fai pure dellÕironia, ￾ la prova decisiva, la mia cliente verrˆ assolta.

JENKINS                                   EÕ unÕassassina lo sai questo vero?  Non ci sono altri indiziati, le prove sono tutte contro di lei!

COOPER                                  Quali prove: il tagliacarte che  aveva regalato al senatore? Il cambio di turno? La confusione del giornalaio? La stupiditˆ della cameriera? La sua relazione con altri uomini? Te lÕho detto sono solo prove indiziarie. Para il colpo ora procuratore. ( Esce)

Stanza adiacente lÕaula:                la dott.ssa Peterson  finge di essere  contrariata.

PETERSON                            Doveva parlarne prima con me!

COOPER                                  Ho ricevuto una telefonata da una sua amica che ha voluto restare anonima.  Ha detto che se avessi voluto  utilizzare questa confidenza, non dovevo dirle nulla,  perchŽ lei me lo avrebbe impedito.

PETERSON                             Connie!  Non ￾ mai riuscira a tenersi un segreto. 

COOPER                                  In questo caso ha voluto aiutarla. Le ho creduto, anche se  ho rischiato di provocarle uno shock. PerchŽ mi ha taciuto una cosa cos“ importante?

PETERSON                             Non voglio coinvolgere David. Lui non cÕentra.

COOPER                                  Preferisce che suo figlio la veda  in  prigione?

PETERSON                             EÕ un fatto privato e tale deve restare.

COOPER                                  Questa storia potrebbe farla  scagionare.

PETERSON                             E perchŽ, non potrei aver ucciso il padre di mio figlio?

COOPER                                  Tutti sapevano che lei desiderava rifarsi una vita con il senatore.

PETERSON                             Non ￾ vero. Non so se desideravo rifarmi una vita. Ero molto combattuta. Io voglio bene a mio marito.

COOPER                                  Un bene che non le ha impedito di tradirlo!

PETERSON                             Pensavo di averla assunta per stare dalla mia parte.

COOPER                                  Mi scusi. Mi sono lasciato trascinare dalÕimpazienza. Se non dichiarerˆ che suo figlio ￾ stato concepito con il senatore Lewis,  avremo poche chance di vittoria.

PETERSON                             Non posso, chiaro? Non posso dire a mio figlio che Robert non ￾ il suo adorato padre, ma un illustre sconosciuto. Non voglio dire a Robert che David non ￾ suo figlio. Sarebbe un trauma troppo forte per entrambi. Non basterebbe una vita intera a cancellarlo. E poi conosco Robert.  Potrebbe anche non voler pi￾ vedere mio figlio, togliergli il nome, ripudiarlo.

COOPER                                  Preferisce che  David sappia che la madre ￾ unÕassassina?

PETERSON                             S“. La mia vita ￾ comunque rovinata. Anche se dovessero assolvermi, il ricordo di questo processo, di questÕomicidio peserˆ sempre sulla mia reputazione. Che fiducia potrei pi￾ ispirare come medico? Chi vorrebbe farsi curare da una  donna processata per omicidio? La gente vorrˆ evitarmi, mi guarderˆ con diffidenza. ÉDovr˜ eclissarmi. E i miei figli  mi vorranno ancora?

COOPER                                  Sempre meglio che finire in prigione. Si rende conto che rischia 30 anni? Siamo con le spalle al muro.

PETERSON                             Dir˜ che lÕho ucciso per legittima difesa.

COOPER                                  EÕ cos“? LÕha ucciso per difendersi ?

PETERSON                             Allora non ha capito.

COOPER                                  No, non credo di capire. Un delitto resta sempre un delitto e lÕautore ￾ un assassino.

PETERSON                             EÕ preferibile essere unÕassassina, che mio figlio mi odi, piuttosto che sappia la veritˆ, ed ￾ meglio anche per mio marito continuare a credere che David sia suo. 

COOPER                                  EÕ pazzesco, non la capisco.

PETERSON                             Lei ha figli avvocato?

COOPER                                  No.

PETERSON                             Ecco perchŽ non capisce. Puoi essere un santo, ma se i tuoi figli sono in pericolo, diventi  un assassino. Puoi essere un criminale, ma se i tuoi figli rischiano di soffrire, diventi un martire.

COOPER                                  Io penso che una madre voglia vivere accanto ad un figlio qualsiasi cosa accada.

PETERSON                             Possiamo patteggiare., mi dichiarer˜ colpevole per legittima difesa.

COOPER                                  Glielo avevo proposto, ma lei non ha voluto. Avremmo cambiato la linea di difesa. Ora ￾ tardi e abbiamo giˆ ottenuto una deroga. Il processo si   avvia a conclusione. Doveva avere pi￾ fiducia in me. Sapendo la veritˆ avrei potuto aiutarla meglio.

PETERSON                             Credevo che fosse un buon avvocato! Che sbaglio affidarmi a lei Cooper! Non ￾ riuscito a combinare nulla e lÕunica cosa che ha saputo tirare in ballo ￾ proprio ci˜ che non doveva.

COOPER                                  Non diamoci per vinti. Coraggio, dica la veritˆ. Lo faccia per la sua famiglia! Si difenda dannazione!

PETERSON                             Non ha ancora capito vero avvocato? Si ricordi: quando mi porrˆ nuovamente quella domanda io negher˜.

BUIO

JENKINS                                  (al telefono) Quindi non sapevi niente di questa faccenda Terence?    Non lo soÉnon so se sia la veritˆ, sento puzza di imbroglio.   La Peterson? Apparentemente non ha fatto salti di gioia quando Cooper ha tirato in ballo il figlio. Stanno rischiando grosso, ma non credo che la giuria sarˆ influenzata da questoÉTi dico di no.Santo cielo Terence, non ￾ questo il momento di pensare allÕereditˆ!(riattacca e poi chiama Robert)  Robertsono io, si ￾ quasi finita. Non ho potuto chiamarti prima, sai siamo tutti sotto pressione. Stai bene? Non pensarci caro. Dovrebbe andare tutto liscio. Beh, sai la giuria ￾ alquanto imprevedibile. Io ho fatto di tutto per convogliare le possibili conclusioni, ma sai, basta un niente per modificare il verdetto. Nooo, non ￾ successo nulla di nuovo, tranquillo. Andrˆ bene vedrai. Ti chiamer˜ subito dopo. Lo so che lei ti ha rovinato la vita  Robert, ma, comunque vada, ricordati che ho fatto il possibile per farla assolvere.

In aula

GIUDICE                                  Riprendiamo dalla domanda in sospeso avv. Cooper.

COOPER                                  S“ vostro onore.  Dott.ssa Peterson,  ￾  vero  che non poteva uccidere  il senatore Lewis per il semplice fatto che era il  padre di suo figlio, David?

PETERSON                             No. Il senatore Lewis non era il padre di mio figlio. Sta sbagliando avvocato. I miei figli sono di Robert Peterson, mio marito.

   Brusio. Voci concitate.

GIUDICE                                  La dott.ssa Peterson pu˜ tornare al suo posto. Allora avv. Cooper?

JENKINS                                  Non doveva fornire delle prove certe alla giuria?

COOPER                                  Evidentemente non erano prove valide.

JENKINS                                  E il DNA?

COOPER                                  CÕ￾ stato un errore.

GIUDICE                                  Si rende conto, avvocato, che ci ha fatto solo perdere del tempo?

COOPER                                  Chiedo scusa alla corte e ai signori giurati, faccio ammenda.

GIUDICE                                  Avvocato, ha costretto la giuria a sospendere i lavori. Questo ￾ inaccettabile persino per delle prove oggettive, per delle prove infondate ￾ inammissibile. Sarˆ dovuta allo Stato una penale.

COOPER                                  Certamente vostro onore. (alla Peterson) Almeno ora hanno una pulce nellÕorecchio.

GIUDICE                                I signori giurati non tengano conto di questo ultimo tentativo della difesa di far scagionare lÕimputata. Ora potete ritirarvi nuovamente in camera di consiglio per il verdetto. Dovrete valutare dalle prove emerse nel dibattimento, senza incertezze, se la dott.ssa Peterson ha realmente ucciso il senatore Lewis. Se riterrete la dott.ssa  colpevole la assicurerete alla giustizia per una trentina dÕanni. Se lÕassolverete, la dott.ssa tornerˆ a quel che resta della sua famiglia e della sua vita e si dovrˆ riaprire il caso per assicurare alla giustizia un nuovo colpevole..

Buio.

                                                                                              FINALE

Il giudice entra in scena e si rivolge al pubblico .

GIUDICE                                  Il  senatore degli Stati Uniti George Lewis,  ￾ stato accoltellato  e ucciso con un tagliacarte dalla lama micidiale alle 6 del mattino del 4 giugno.

                                                   Chi ha impugnato quellÕarma?

                                                  EÕ stato un ignoto criminale che lo minacciava, un nemico politico,

                                                  un ladro colto in flagrante?

                                                  EÕ stato il figlio che rischiava di essere diseredato?

                                                  La sua amante?

                                                  La signora Doyle , nella sua deposizione, ￾ stata sincera nel  descrivere lÕinsolenza di Terence  e  il suo  pessimo rapporto con il padre?

                                                  La mattina fatale, il signor Davis ha realmente riconosciuto la dott.ssa Peterson che rientrava nel suo appartamento o si ￾ confuso con un altro giorno?

                                                  La dott.ssa Nelson, ￾ plausibile che non conoscesse il passato della sua migliore   amica e i particolari della relazione con il senatore?

                                                  LÕavvocato Cooper, con lÕultimo colpo di scena, ￾ riescito a  dimostrare lÕinnocenza della sua cliente?

                                                  Il procuratore Jenkins, colma di  rancore, cerca in tutti i modi di far condannare lÕimputata per vendicarsi o ￾ seriamente convinta della sua colpevolezza?                 

                                                  La dott.ssa Peterson ￾ realmente una donna spregiudicata,

                                                  unÕ assassina decisa a sbarazzarsi dellÕamante o ￾ la coscienziosa professionista e la madre affettuosa descritta dallÕ avvocato Cooper?

                                                  Stimati giurati, adesso siete chiamati a  decidere, al di lˆ di qualsiasi ragionevole dubbio, se lÕimputata si sia macchiata di questo delitto oppure no. Ricordatevi delle testimonianze e delle prove raccolte.

                                                  A voi la parola:

                                                  (Al pubblico in sala)

                                                  chi ritiene la dott.ssa Peterson non colpevole del reato ascrittole,  esprima

                                                  il proprio giudizio per alzata di manoÉÉ.(si contano i voti)

                                                  Grazie signori.

                                                  Adesso: chi giudica la dott.ssa Peterson colpevole, alzi la mano.

                                                  La dott.ssa Peterson ￾ stata dichiarata colpevole.

                                                  oppure

                                                  La dott.ssa Peterson ￾ stata dichiarata non colpevole.

                                                  Questa corte vi ringrazia .

                                                                                              FINE

    Questo copione è stato visto
  • 0 volte nelle ultime 48 ore
  • 0 volte nell' ultima settimana
  • 0 volte nell' ultimo mese
  • 8 volte nell' arco di un'anno